Rassegna Stampa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "9.4.2015 Rassegna Stampa"

Transcript

1 Rassegna Stampa Ufficio Stampa e Social Media

2 Tumori:cavo orale, al gruppo Idi check up gratuiti il 10/4 (ANSA) - ROMA, 8 - Visite gratuite per prevenzione e diagnosi precoce dei tumori del cavo orale il 10 aprile presso l'unita' Operativa di Otorinolaringoiatria dell'ospedale San Carlo - Gruppo Idi sanita'. L'iniziativa si svolge nell'ambito della prima giornata della prevenzione AOOI (Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani) dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale, patologie diffuse, con 12 nuovi casi all'anno ogni 100mila abitanti e un picco di massima incidenza intorno ai anni di eta' e che hanno tra le possibili cause di insorgenza fumo, alcol, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti e virus del papilloma, ma anche una dieta povera di frutta e verdura. Per prenotare le visite si puo' contattare il numero dedicato e in caso di screening con esito positivo si potra' avere accesso a una biopsia e a una visita di approfondimento. L'Ospedale San Carlo - si legge in una nota del gruppo Idi - e' tra i pochi Centri italiani ed unico del Lazio, ad utilizzare la metodica del Linfonodo Sentinella nel trattamento dei tumori non avanzati della bocca, consentendo cosi' l'intercettazione di eventuali metastasi microscopiche nei linfonodi del collo, ma evitando anche nel 70% dei casi un inutile svuotamento latero cervicale.

3 ROMA: IDI S.CARLO IN PRIMA LINEA PER DIAGNOSI PRECOCE TUMORI CAVO ORALE Roma, (AdnKronos Salute) - Il San Carlo di Roma in prima linea per la diagnosi precoce dei tumori del cavo orale. Venerdì 10 aprile l'aooi, Associazione otorinolaringologi ospedalieri Italiani, con il patrocinio del ministero della Salute celebrerà la prima Giornata della prevenzione Aooi dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale. Si tratta di patologie molto diffuse, con 12 nuovi casi all'anno ogni 100 mila abitanti e un picco di massima incidenza intorno ai anni di età. Fumo, alcol, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti e Papillomavirus, ma anche una dieta povera di frutta e verdura, sono alcune fra le tante le cause che possono provocare questo genere di tumori. La prevenzione, con la conoscenza e la eliminazione dei fattori di rischio, può essere un'ottima alleata. E una diagnosi precoce, attraverso metodiche semplici e non invasive, migliora la qualità della vita, consente interventi conservativi e meno invalidanti per tutto l'organismo e riduce i costi di terapia e riabilitazione. L'Unità operativa di Otorinolaringoiatria dell'ospedale San Carlo-Gruppo Idi Sanità, diretta da Maurizio G. Vigili, aderirà all'iniziativa. Gli interessati sono invitati a contattare il numero dedicato per prenotare la visita gratuita di prevenzione. Nella giornata del 10 aprile i pazienti potranno rivolgere domande e chiedere informazioni e curiosità ai medici e, in caso di screening con esito positivo, avere accesso a una biopsia e visita di approfondimento

4 ROMA: IDI S.CARLO IN PRIMA LINEA PER DIAGNOSI PRECOCE TUMORI CAVO ORALE (AdnKronos Salute) - L'amministrazione del Gruppo Idi Sanità e quindi anche del San Carlo di Nancy ricorda che l'ospedale è da anni "centro di eccellenza nel campo del trattamento delle lesioni precancerose e cancerose con il laser CO2 e tra i pochi centri italiani ad utilizzare la metodica del linfonodo sentinella nel trattamento dei tumori non avanzati della bocca, consentendo così l'intercettazione di eventuali metastasi microscopiche nei linfonodi del collo, ma evitando anche nel 70% dei casi un inutile svuotamento latero-cervicale".

5 SANITA'. TUMORI CAVO ORALE, A IDI VENERDI' PREVENZIONE AOOI VISITE GRATUITE E INFORMAZIONI SU PATOLOGIA MOLTO DIFFUSA (DIRE) Roma, Venerdi', l'aooi, Associazione otorinolaringologi ospedalieri italiani, con il patrocinio del ministero della Salute, celebrera' la prima Giornata della prevenzione Aooi dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale. Si tratta di patologie "molto diffuse, con 12 nuovi casi all'anno ogni 100mila abitanti e un picco di massima incidenza intorno ai anni di eta'- spiega una nota- fumo, alcol, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti e virus del papilloma, ma anche una dieta povera di frutta e verdura sono alcune fra le tante le cause che possono provocare l'insorgenza di questo genere di tumori e la prevenzione, con la conoscenza e la eliminazione dei fattori di rischio, puo' essere un'ottima alleata". Inoltre, "una diagnosi precoce, attraverso metodiche semplici e non invasive, migliora la qualita' della vita, consente interventi conservativi e meno invalidanti per tutto l'organismo e riduce i costi di terapia e riabilitazione". Aderira' all'iniziativa l'unita' operativa di Otorinolaringoiatria dell'ospedale San Carlo-Gruppo Idi sanita', diretta da Maurizio G.

6 SANITA'. TUMORI CAVO ORALE, A IDI VENERDI' PREVENZIONE AOOI (DIRE) Roma, I pazienti interessati sono invitati a contattare il numero dedicato per prenotare la visita gratuita di prevenzione. Nella giornata del 10 aprile, i pazienti potranno "rivolgere domande e chiedere informazioni e curiosita' ai medici e, in caso di screening con esito positivo, avere accesso ad una biopsia e visita di approfondimento". A questo proposito, l'amministrazione del gruppo Idi Sanita' e del San Carlo di Nancy, unitamente al direttore dell'unita' operativa di Otorinolaringoiatria dell'ospedale San Carlo-Gruppo Idi sanita' Maurizio G. Vigili, ricorda che l'ospedale San Carlo "e' da anni Centro di eccellenza nel campo del trattamento delle lesioni precancerose e cancerose con il Laser CO2 e tra i pochi centri italiani ed unico del Lazio, ad utilizzare la metodica del Linfonodo Sentinella nel trattamento dei tumori non avanzati della bocca, consentendo cosi' l'intercettazione di eventuali metastasi microscopiche nei linfonodi del collo, ma evitando anche nel 70% dei casi un inutile svuotamento latero cervicale

7 SANITÀ, SAN CARLO-IDI: "IN PRIMA LINEA IN DIAGNOSI PRECOCE TUMORI CAVO ORALE" (OMNIROMA) Roma, "Venerdì 10 aprile l'aooi, Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani, con il patrocinio del Ministero della Salute, celebrerà la 1 Giornata della prevenzione AOOI dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale. Si tratta di patologie molto diffuse, con 12 nuovi casi all'anno ogni 100mila abitanti e un picco di massima incidenza intorno ai anni di età. Fumo, alcol, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti e virus del papilloma, ma anche una dieta povera di frutta e verdura sono alcune fra le tante le cause che possono provocare l'insorgenza di questo genere di tumori. La prevenzione, con la conoscenza e la eliminazione dei fattori di rischio, può essere un'ottima alleata. Una diagnosi precoce, attraverso metodiche semplici e non invasive, migliora la qualità della vita, consente interventi conservativi e meno invalidanti per tutto l'organismo e riduce i costi di terapia e riabilitazione". Lo comunica, in una nota San Carlo-Idi. "L'Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell'ospedale San Carlo - Gruppo Idi sanità - diretta dal Dott Maurizio G. Vigili aderirà all'iniziativa - prosegue - I pazienti interessati sono invitati a contattare il numero dedicato per prenotare la visita gratuita di prevenzione. Nella giornata del 10 Aprile, i pazienti potranno rivolgere domande e chiedere informazioni e curiosità ai medici e, in caso di screening con esito positivo, avere accesso ad una biopsia e visita di approfondimento. L'Amministrazione del Gruppo Idi Sanità e quindi anche del San Carlo di Nancy, unitamente al Dott Vigili, ricorda che l'ospedale San Carlo è da anni Centro di eccellenza nel campo del trattamento delle lesioni precancerose e cancerose con il Laser CO2 e tra i pochi Centri italiani ed unico del Lazio, ad utilizzare la metodica del Linfonodo Sentinella nel trattamento dei tumori non avanzati della bocca, consentendo così l'intercettazione di eventuali metastasi microscopiche nei linfonodi del collo, ma evitando anche nel 70% dei casi un inutile svuotamento latero cervicale".

8 Ospedale S.Carlo (IDI): in prima linea nella diagnosi precoce tumori cavo orale (AGENPARL) - Roma, Venerdi' 10 aprile l'aooi, Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani, con il patrocinio del Ministero della Salute, celebrera' la 1 Giornata della prevenzione AOOI dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale.si tratta di patologie molto diffuse, con 12 nuovi casi all'anno ogni 100mila abitanti e un picco di massima incidenza intorno ai anni di eta'. Fumo, alcol, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti e virus del papilloma, ma anche una dieta povera di frutta e verdura sono alcune fra le tante le cause che possono provocare l'insorgenza di questo genere di tumori. La prevenzione, con la conoscenza e la eliminazione dei fattori di rischio, puo' essere un'ottima alleata. Una diagnosi precoce, attraverso metodiche semplici e non invasive, migliora la qualita' della vita, consente interventi conservativi e meno invalidanti per tutto l'organismo e riduce i costi di terapia e riabilitazione. L'Unita' Operativa di Otorinolaringoiatria dell'ospedale San Carlo - Gruppo Idi sanita' - diretta dal Dott Maurizio G. Vigili aderira' all'iniziativa.i pazienti interessati sono invitati a contattare il numero dedicato per prenotare la visita gratuita di prevenzione. Nella giornata del 10 Aprile, i pazienti potranno rivolgere domande e chiedere informazioni e curiosita' ai medici e, in caso di screening con esito positivo, avere accesso ad una biopsia e visita di approfondimento. L'Amministrazione del Gruppo Idi Sanita' e quindi anche del San Carlo di Nancy, unitamente al Dott Vigili, ricorda che l'ospedale San Carlo e' da anni Centro di eccellenza nel campo del trattamento delle lesioni precancerose e cancerose con il Laser CO2 e tra i pochi Centri italiani ed unico del Lazio, ad utilizzare la metodica del Linfonodo Sentinella nel trattamento dei tumori non avanzati della bocca, consentendo cosi' l'intercettazione di eventuali metastasi microscopiche nei linfonodi del collo, ma evitando anche nel 70% dei casi un inutile svuotamento latero cervicale. Ospedale S.Carlo (IDI): in prima linea nella diagnosi precoce tumori cavo orale

9 SANITÀ OSPEDALE S.CARLO- IDI - IN PRIMA LINEA NELLA DIAGNOSI PRECOCE DEI TUMORI DEL CAVO ORALE (NewTuscia) ROMA - Venerdì 10 aprile l AOOI, Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani, con il patrocinio del Ministero della Salute, celebrerà la 1 Giornata della prevenzione AOOI dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale. Si tratta di patologie molto diffuse, con 12 nuovi casi all anno ogni 100mila abitanti e un picco di massima incidenza intorno ai anni di età. Fumo, alcol, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti e virus del papilloma, ma anche una dieta povera di frutta e verdura sono alcune fra le tante le cause che possono provocare l insorgenza di questo genere di tumori. La prevenzione, con la conoscenza e la eliminazione dei fattori di rischio, può essere un ottima alleata. Una diagnosi precoce, attraverso metodiche semplici e non invasive, migliora la qualità della vita, consente interventi conservativi e meno invalidanti per tutto l organismo e riduce i costi di terapia e riabilitazione. L Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell Ospedale San Carlo Gruppo Idi sanità - diretta dal Dott Maurizio G. Vigili aderirà all iniziativa. I pazienti interessati sono invitati a contattare il numero dedicato per prenotare la visita gratuita di prevenzione. Nella giornata del 10 Aprile, i pazienti potranno rivolgere domande e chiedere informazioni e curiosità ai medici e, in caso di screening con esito positivo, avere accesso ad una biopsia e visita di approfondimento. L Amministrazione del Gruppo Idi Sanità e quindi anche del San Carlo di Nancy, unitamente al Dott Vigili, ricorda che l Ospedale San Carlo è da anni Centro di eccellenza nel campo del trattamento delle lesioni precancerose e cancerose con il Laser CO2 e tra i pochi Centri italiani ed unico del Lazio, ad utilizzare la metodica del Linfonodo Sentinella nel trattamento dei tumori non avanzati della bocca, consentendo così l intercettazione di eventuali metastasi microscopiche nei linfonodi del collo, ma evitando anche nel 70% dei casi un inutile svuotamento latero cervicale

10 Sanità; Ospedale S.Carlo- IDI in prima linea nella diagnosi precoce dei tumori del cavo orale Venerdì 10 aprile l AOOI, Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani, con il patrocinio del Ministero della Salute, celebrerà la 1 Giornata della prevenzione AOOI dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale. Si tratta di patologie molto diffuse, con 12 nuovi casi all anno ogni 100mila abitanti e un picco di massima incidenza intorno ai anni di età. Fumo, alcol, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti e virus del papilloma, ma anche una dieta povera di frutta e verdura sono alcune fra le tante le cause che possono provocare l insorgenza di questo genere di tumori. La prevenzione, con la conoscenza e la eliminazione dei fattori di rischio, può essere un ottima alleata. Una diagnosi precoce, attraverso metodiche semplici e non invasive, migliora la qualità della vita, consente interventi conservativi e meno invalidanti per tutto l organismo e riduce i costi di terapia e riabilitazione. L Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell Ospedale San Carlo Gruppo Idi sanità diretta dal Dott Maurizio G. Vigili aderirà all iniziativa. I pazienti interessati sono invitati a contattare il numero dedicato per prenotare la visita gratuita di prevenzione. Nella giornata del 10 Aprile, i pazienti potranno rivolgere domande e chiedere informazioni e curiosità ai medici e, in caso di screening con esito positivo, avere accesso ad una biopsia e visita di approfondimento. L Amministrazione del Gruppo Idi Sanità e quindi anche del San Carlo di Nancy, unitamente al Dott Vigili, ricorda che l Ospedale San Carlo è da anni Centro di eccellenza nel campo del trattamento delle lesioni precancerose e cancerose con il Laser CO2 e tra i pochi Centri italiani ed unico del Lazio, ad utilizzare la metodica del Linfonodo Sentinella nel trattamento dei tumori non avanzati della bocca, consentendo così l intercettazione di eventuali metastasi microscopiche nei linfonodi del collo, ma evitando anche nel 70% dei casi un inutile svuotamento latero cervicale.

PREVENIRE È PIÙ FACILE CHE DIRE OTORINOLARINGOIATRA.

PREVENIRE È PIÙ FACILE CHE DIRE OTORINOLARINGOIATRA. L Otorinolaringoiatra ospedaliero e la prevenzione CAMPAGNA NAZIONALE DI PREVENZIONE PREVENIRE È PIÙ FACILE CHE DIRE OTORINOLARINGOIATRA. 10 APRILE - 1 a Giornata della Prevenzione AOOI Fumo, alcol, Papillomavirus

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

TESTATA: Il Quotidiano del Molise DATA: 7 maggio 2012 PERIODICITÀ: quotidiano

TESTATA: Il Quotidiano del Molise DATA: 7 maggio 2012 PERIODICITÀ: quotidiano TESTATA: Il Quotidiano del Molise DATA: 7 maggio 2012 PERIODICITÀ: quotidiano TESTATA: il Quotidiano della Basilicata DATA: 7 maggio 2012 PERIODICITÀ: quotidiano TESTATA: Il Denaro DATA: 8 maggio 2012

Dettagli

HPV. proteggiti davvero. Campagna di informazione sulle patologie da Papillomavirus umano (hpv)

HPV. proteggiti davvero. Campagna di informazione sulle patologie da Papillomavirus umano (hpv) HPV proteggiti davvero Campagna di informazione sulle patologie da Papillomavirus umano (hpv) Che cos è il Papillomavirus (hpv)? L hpv è un virus molto diffuso, che si trasmette in particolare attraverso

Dettagli

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA:

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: HPV-test Pap-test 71% CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: FALSI MITI & REALTÀ DA CONOSCERE 1 Il carcinoma della cervice uterina colpisce solo donne in età avanzata 1 Studi recenti hanno evidenziato che il

Dettagli

Ufficio Stampa Idi. Rassegna Stampa 28.3.15

Ufficio Stampa Idi. Rassegna Stampa 28.3.15 Ufficio Stampa Idi Rassegna Stampa 28.3.15 ANSA Sanita': Idi, "I livelli occupazionali sono garantiti" (ANSA) - ROMA, 28 MAR - "I livelli occupazionali sono garantiti" e' quanto comunica in una nota l'amministrazione

Dettagli

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA:

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: LO SCREENING DEL CANCRO COLON-RETTALE AIGO PER I PAZIENTI: INFORMAZIONE SANITARIA A CURA DELLE COMMISSIONI AIGO

Dettagli

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE TUMORE DELLA CERVICE, LESIONI PRE-CANCEROSE e INFEZIONI DA PAPILLOMAVIRUS Perché, come, chi? INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE www.wacc-network.org PERCHÉ PREVENIRE IL CANCRO Tube di Falloppio Ovaio Che cos

Dettagli

Prevenire i tumori del collo uterino INFORMAZIONI PER TUTTE LE DONNE

Prevenire i tumori del collo uterino INFORMAZIONI PER TUTTE LE DONNE Prevenire i tumori del collo uterino INFORMAZIONI PER TUTTE LE DONNE Indice Prefazione... 01 01 INTRODUZIONE... 03 Una grande sfida... 03 02 DOMANDE E RISPOSTE... 05 Quale è la causa del tumore del collo

Dettagli

Le proponiamo un appuntamento per il giorno alle ore <00.00> presso l ambulatorio di via , Roma

Le proponiamo un appuntamento per il giorno <gg/mm/aaa> alle ore <00.00> presso l ambulatorio di via <indirizzo>, Roma La Regione Lazio e la ASL Roma XY La invitano a partecipare ad un programma di prevenzione del tumore del collo dell utero rivolto alle donne di età compresa fra i 25 e 64 anni. Il programma ha lo scopo

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

PAPILLOMA VIRUS UMANO E CARCINOMA DELLA CERVICE

PAPILLOMA VIRUS UMANO E CARCINOMA DELLA CERVICE PAPILLOMA VIRUS UMANO E CARCINOMA DELLA CERVICE Lo screening come forma di prevenzione LE INFEZIONI DA HPV (PAPILLOMA VIRUS UMANO) Cos è l HPV? L HPV è una categoria di virus molto diffusa. La trasmissione

Dettagli

Regione Toscana e ASL 1 di Massa e Carrara Servizio Sanitario della Toscana Liceo Artistico Statale Artemisia Gentileschi Progetto per migliorare l informazione ed il rapporto con i cittadini, attuato

Dettagli

Colposcopia :esame di II livello nello screening del cervico carcinoma. Medolla, 11-10-2014

Colposcopia :esame di II livello nello screening del cervico carcinoma. Medolla, 11-10-2014 Colposcopia :esame di II livello nello screening del cervico carcinoma Medolla, 11-10-2014 Come accedere alla colposcopia quando non inviata da screening Appuntamento telefonico Tel 0535602247 infermiera

Dettagli

Infezione da HPV Il Carcinoma della Cervice Uterina Pap test

Infezione da HPV Il Carcinoma della Cervice Uterina Pap test Infezione da HPV Il Papilloma virus umano (HPV) è l'agente virale responsabile del carcinoma della cervice uterina (CCU). Il CCU è il primo tumore riconosciuto dall'organizzazione Mondiale della Sanità

Dettagli

Vaccinazione per prevenire il cancro del collo dell'utero: risposte alle principali domande

Vaccinazione per prevenire il cancro del collo dell'utero: risposte alle principali domande Vaccinazione per prevenire il cancro del collo dell'utero: risposte alle principali domande Nel novembre 2006 è stato omologato in Svizzera un nuovo vaccino che può proteggere le donne dal cancro del collo

Dettagli

Cancro del Colon-Retto

Cancro del Colon-Retto Cancro del Colon-Retto Prevenzione, Screening e Sorveglianza Dott. Marco La Torre Dipartimento di Chirurgia Generale Azienda Ospedaliera Sant Andrea Epidemiologia Il carcinoma colon- rettale (CCR) è al

Dettagli

Prevenzione: abitudine. la nostra buona. Call Center 800.318.318 www.sanita.regione.lombardia.it

Prevenzione: abitudine. la nostra buona. Call Center 800.318.318 www.sanita.regione.lombardia.it Call Center 800.318.318 www.sanita.regione.lombardia.it Prevenzione: la nostra buona abitudine Carcinoma della cervice uterina: attacchiamolo da più fronti Il carcinoma della cervice uterina: una conseguenza

Dettagli

Promemoria intervento laser cervicale.

Promemoria intervento laser cervicale. Promemoria intervento laser cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi

Dettagli

NUOVE PROFESSIONI SANITARIE

NUOVE PROFESSIONI SANITARIE http://fe-fly.mag-news.it/nl/n.jsp?un.bdl.a.a.a.a 1 di 1 28/12/2011 14.16 NUOVE PROFESSIONI SANITARIE In merito alla tematica segnalata nel titolo l'associazione ha diramato in data odierna il seguente

Dettagli

Approccio riabilitativo nelle donne operate al seno

Approccio riabilitativo nelle donne operate al seno Approccio riabilitativo nelle donne operate al seno La perdita del seno comporta per la Donna un grave danno psicologico con le conseguenze che nella sua vita di relazione tutto si sconvolge, e spesso

Dettagli

Gentile signora, Carlo Lusenti

Gentile signora, Carlo Lusenti Gentile signora, I programmi di screening per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori della mammella e del collo dell utero sono in corso nella nostra regione dal 1996, rappresentando un elemento

Dettagli

Dr. David A. Merlini

Dr. David A. Merlini INFEZIONE DA PAPILLOMA VIRUS E CANCRO DELLA CERVICE UTERINA Prevenzione, Diagnosi e Terapia Villa Burba - 3 aprile 2009 Dr. David A. Merlini Chirurgia Generale I Ospedale di Rho Direttore: Dott.. Eugenio

Dettagli

RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014

RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014 RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014 02/12/2014 - TUMORE DEL SENO E DELLA TIROIDE, CONVEGNO GIOVEDÌ IN CHIESA Campobasso. Giovedì 4 dicembre alle 18 e 30 nella chiesa di S.Antonio Abate, a Campobasso,

Dettagli

PAP TEST. Guida alla esecuzione ed interpretazione dei referti citologici

PAP TEST. Guida alla esecuzione ed interpretazione dei referti citologici PAP TEST Guida alla esecuzione ed interpretazione dei referti citologici UOS di Citopatologia UO di Anatomia ed Istologia Patologica UO di Microbiologia e Virologia Ospedale San Bortolo, Vicenza Revisione

Dettagli

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Autore: Dott.ssa Caterina Ardito Razionale La xerostomia è definita come una denuncia soggettiva di secchezza della bocca derivante da una diminuzione della

Dettagli

IL PROGRAMMA DI SCREENING REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO

IL PROGRAMMA DI SCREENING REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO SCREENING DEL TUMORE DEL COLLO DELL'UTERO IL TUMORE DEL COLLO DELL UTERO Il tumore del collo dell utero (o della cervice) è uno dei tumori più frequenti nella donna. In Italia ogni anno ci sono 3.500 nuovi

Dettagli

Comunicazione Sociale. Prevenzione HPV

Comunicazione Sociale. Prevenzione HPV ISIS ZENALE E BUTINONE - Treviglio Comunicazione Sociale. Prevenzione HPV progetto di Alessia Salvatori classe 5bg - grafico coordinamento prof. Miriam Degani marzo 2012 Ricorda che.. Conoscerlo: Che cosa

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI A CURA DI Centro screening - Dipartimento di Sanità Pubblica Programma Screening per la prevenzione dei tumori-direzione Sanitaria AUSL Bologna I tumori rappresentano

Dettagli

La prevenzione di genere in provincia di Ferrara: a che punto siamo Il carcinoma del collo dell utero

La prevenzione di genere in provincia di Ferrara: a che punto siamo Il carcinoma del collo dell utero La prevenzione di genere in provincia di Ferrara: a che punto siamo Il carcinoma del collo dell utero Paola Garutti Modulo di UnitàOperativa Semplice in coordinamento degli screening Clinica Ostetrica

Dettagli

Sicuro di averti fornito utile informazione, Ti auguro un buon lavoro. Cordiali Saluti. Dott. Fabrizio Bozza

Sicuro di averti fornito utile informazione, Ti auguro un buon lavoro. Cordiali Saluti. Dott. Fabrizio Bozza Caro Collega, in qualità di Delegato del Presidente C.A.O. dell Ordine Provinciale dei Medici e degli Odontoiatri di Roma nella Commissione Prevenzione e Cura dei Tumori del Cavo Orale, Ti comunico che

Dettagli

ginecomastia aumento di volume della mammella maschile, mono o bilateralmente

ginecomastia aumento di volume della mammella maschile, mono o bilateralmente ginecomastia aumento di volume della mammella maschile, mono o bilateralmente diagnosi differenziale: carcinoma della mammella sono elementi di sospetto: monolateralità, rapido sviluppo Primitiva: puberale,

Dettagli

Call Center 840.000.006 www.sanita.regione.lombardia.it

Call Center 840.000.006 www.sanita.regione.lombardia.it Call Center 840.000.006 www.sanita.regione.lombardia.it Carcinoma della cervice uterina: attacchiamolo da più fronti Il carcinoma della cervice uterina: una conseguenza rara di una infezione comune Il

Dettagli

Call Center 840.000.006 www.sanita.regione.lombardia.it. Prevenzione: la nostra buona. abitudine

Call Center 840.000.006 www.sanita.regione.lombardia.it. Prevenzione: la nostra buona. abitudine Call Center 840.000.006 www.sanita.regione.lombardia.it Prevenzione: la nostra buona abitudine Carcinoma della cervice uterina: attacchiamolo da più fronti Il carcinoma della cervice uterina: una conseguenza

Dettagli

Gentile signora, Giovanni Bissoni Assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna

Gentile signora, Giovanni Bissoni Assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna Gentile signora, dal 1 gennaio 2010 in Emilia Romagna il programma di screening per la diagnosi precoce dei tumori della mammella è esteso a tutte le donne dai 45 ai 74 anni. La Giunta regionale ha preso

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. La guida rosa per la prevenzione. screening femminile. Programma di screening dei tumori femminili

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. La guida rosa per la prevenzione. screening femminile. Programma di screening dei tumori femminili LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA La guida rosa per la prevenzione dei tumori femminili screening femminile prevenzione del tumore del collo dell utero Ogni donna residente fra i 25 e i 64 anni ha

Dettagli

Prevenzione e stili di vita al femminile: sviluppi ed impatti a lungo termine

Prevenzione e stili di vita al femminile: sviluppi ed impatti a lungo termine Sanità 2040: progetti per innovare LUISS BUSINESS SCHOOL 27 Marzo 2015 Prevenzione e stili di vita al femminile: sviluppi ed impatti a lungo termine Riccardo Masetti Professore Ordinario di Chirurgia Generale

Dettagli

25.2.2015. Rassegna Stampa IDI

25.2.2015. Rassegna Stampa IDI 25.2.2015 Rassegna Stampa IDI ADNKRONOS - MALATTIE RARE: ALL'IDI DI ROMA VISITE GRATIS PER GIORNATA MONDIALE Roma, 24 feb. (AdnKronos Salute) - Visite gratis per un giorno, a febbraio, all'istituto dermopatico

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 aprile 2007. Unità Operativa di Anatomia Patologica Ospedale di Bussolengo

Carta dei Servizi rev. 1 aprile 2007. Unità Operativa di Anatomia Patologica Ospedale di Bussolengo Carta dei Servizi rev. 1 aprile 2007 Unità Operativa di Ospedale di Bussolengo Azienda ULSS n. 22 Bussolengo (VR) Dipartimento di Diagnosi e Cura Unità Operativa di Ospedale di Bussolengo Monoblocco -

Dettagli

D.G. Prevenzione Sanitaria Ufficio Malattie Infettive e Profilassi Internazionale

D.G. Prevenzione Sanitaria Ufficio Malattie Infettive e Profilassi Internazionale I PAPILLOMAVIRUS Sono virus Ne esistono oltre 120 tipi che infettano la specie umana Circa 40 tipi infettano le mucose genitali e di essi circa 15 sono definiti a rischio oncogeno HPV che infettano la

Dettagli

Prima del trattamento con bifosfonati endovena. Misure preventive per pazienti oncologici ed ematologici

Prima del trattamento con bifosfonati endovena. Misure preventive per pazienti oncologici ed ematologici Prima del trattamento con bifosfonati endovena. Misure preventive per pazienti oncologici ed ematologici A.FASCIOLO, S.O.C. ORL. Direttore Dott. Raffaele Sorrentino ONJ Fattori di rischio Tipo bifosfonato

Dettagli

SOMMARIO TESTATA DATA LETTORI. Agenzie. Quotidiani. Web TOTALE 13 4.995.500. ANSA 10/10/2011 per staff editoriale

SOMMARIO TESTATA DATA LETTORI. Agenzie. Quotidiani. Web TOTALE 13 4.995.500. ANSA 10/10/2011 per staff editoriale Agenzie SOMMARIO TESTATA DATA LETTORI ANSA 10/10/2011 per staff editoriale ADNKRONOS SALUTE 10/10/2011 per staff editoriale ASCA 10/10/2011 per staff editoriale IL VELINO 10/10/2011 per staff editoriale

Dettagli

La linea giusta è prevenire.

La linea giusta è prevenire. La linea giusta è prevenire. PROGRAMMA DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLON-RETTO I.P. Regione_ER_Opuscolo_Colon_14,7x19,7.indd 1 28/03/11 14.17 entile Signora e gentile Signore, mi rivolgo

Dettagli

30/05/2011. Carcinoma esofageo. Anatomia. scaricato da www.sunhope.it 1

30/05/2011. Carcinoma esofageo. Anatomia. scaricato da www.sunhope.it 1 Carcinoma esofageo 1 Anatomia 2 scaricato da www.sunhope.it 1 3 Epidemiologia ed Eziologia 4 scaricato da www.sunhope.it 2 Epidemiologia ed Eziologia Costituisce il 50% di tutta la patologia d organo 7%

Dettagli

STORIA NATURALE DEL VIRUS DEL PAPILLOMA UMANO (HPV)

STORIA NATURALE DEL VIRUS DEL PAPILLOMA UMANO (HPV) STORIA NATURALE DEL VIRUS DEL PAPILLOMA UMANO (HPV) Gabriele La Rosa Corso regionale sulla rosolia congenita e nuove strategie di prevenzione Villafranca, 05 ottobre 2007 HPV Più di 120 sottotipi, indicati

Dettagli

Allegato 1 Conclusioni scientifiche e motivazioni per la variazione dei termini dell autorizzazione all immissione in commercio

Allegato 1 Conclusioni scientifiche e motivazioni per la variazione dei termini dell autorizzazione all immissione in commercio Allegato 1 Conclusioni scientifiche e motivazioni per la variazione dei termini dell autorizzazione all immissione in commercio Conclusioni scientifiche Tenendo conto della valutazione del Comitato per

Dettagli

Neoplasie della mammella - 1

Neoplasie della mammella - 1 Neoplasie della mammella - 1 Patologia mammaria FIBROADENOMA CISTI ASCESSO ALTERAZIONI FIBROCISTICHE NEOPLASIA NEOPLASIA RETRAZIONE CUTANEA Carcinoma mammario Incidenza per 100.000 donne Western Europe

Dettagli

SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO. Impatto sulla Medicina Generale

SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO. Impatto sulla Medicina Generale SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO Impatto sulla Medicina Generale SCOPI DEGLI SCREENING ONCOLOGICI Uno screening è un esame sistematico della popolazione per individuare le persone affette da una

Dettagli

a cura della sezione di Torino Il Lichen Orale

a cura della sezione di Torino Il Lichen Orale Il Lichen Orale 1. Che cosa e il lichen planus? 2. E una malattia trasmissibile o infettiva? 3. Quali distretti corporei può colpire? 4. Quali sono gli aspetti clinici della malattia quando colpisce il

Dettagli

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Informazione per pazienti Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni sul percorso seguito

Dettagli

A.A. 2015-2016. Ottobre

A.A. 2015-2016. Ottobre TERZO ANNO: Orario delle lezioni del I Semestre Sede Clinica Odontoiatrica via San Vitale 59 Bologna A.A. 2015-2016 Ottobre Ora Lunedì 12 Martedì 13 Mercoledì 14 Giovedì 15 Venerdì 16 8-9 9-10 Tecnica

Dettagli

Bocca e Cuore ooklets

Bocca e Cuore ooklets Bocca e Cuore ooklets Una guida per i pazienti Booklets Per aiutare a migliorare qualità e sicurezza delle cure pubblichiamo una collana di guide ( ) con lo scopo di fornire ai pazienti ed ai loro famigliari

Dettagli

LA VACCINAZIONE CONTRO IL PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) S.S. Pediatria Territoriale Servizio di Medicina Scolastica

LA VACCINAZIONE CONTRO IL PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) S.S. Pediatria Territoriale Servizio di Medicina Scolastica LA VACCINAZIONE CONTRO IL PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) S.S. Pediatria Territoriale Servizio di Medicina Scolastica LO SCREENING Uno dei principali obiettivi della medicina è diagnosticare una malattia il

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Riva del Garda. www.studiodentisticogiovannimanfrini.it

CARTA DEI SERVIZI. Riva del Garda. www.studiodentisticogiovannimanfrini.it CARTA DEI SERVIZI Riva del Garda www.studiodentisticogiovannimanfrini.it Lo Studio Lo Studio, all interno del quale operano solo medici specialisti del settore, odontoiatri e igienisti dentali, è specializzato

Dettagli

non solo Pap test il vaccino contro il Papillomavirus un opportunità in più per la prevenzione del tumore del collo dell' utero COSA CHIEDERSI...

non solo Pap test il vaccino contro il Papillomavirus un opportunità in più per la prevenzione del tumore del collo dell' utero COSA CHIEDERSI... COSA CHIEDERSI... non solo Pap test il vaccino contro il Papillomavirus un opportunità in più per la prevenzione del tumore del collo dell' utero REGIONE LAZIO COS'E' IL COLLO DELL'UTERO E' la parte dell'utero

Dettagli

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi COMUNICATO STAMPA ROMA, APRILE 2013 Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi La Toscana è la Regione che ha la spesa più elevata

Dettagli

CONFERENZA STAMPA. Presentazione del convegno Prevenzione Brescia. 10 anni di screening oncologico 19 gennaio 2015

CONFERENZA STAMPA. Presentazione del convegno Prevenzione Brescia. 10 anni di screening oncologico 19 gennaio 2015 DIREZIONE GENERALE SERVIZIO ATTIVITA SPERIMENTALI E MALATTIE RARE U.O. Comunicazione viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030/3838315 Fax 030/3838280 E-mail: comunicazione@aslbrescia.it CONFERENZA

Dettagli

PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO: SCREENING E VACCINAZIONE. Dr Claudio Lombardi Ospedale Alzano Lombardo

PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO: SCREENING E VACCINAZIONE. Dr Claudio Lombardi Ospedale Alzano Lombardo PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO: SCREENING E VACCINAZIONE Dr Claudio Lombardi Ospedale Alzano Lombardo SCREENING Un programma di screening per il cervicocarcinoma include: Scelta del test di

Dettagli

Gestione dell emergenza subacquea: analisi del rischio

Gestione dell emergenza subacquea: analisi del rischio Gestione dell emergenza subacquea: analisi del rischio Dr Alberto Fiorito Nata come strumento essenziale per il trattamento delle patologie subacquee, la camera iperbarica è diventata ormai un mezzo di

Dettagli

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Direzione Sanitaria PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Il carcinoma della mammella rappresenta la neoplasia più frequente nel sesso femminile, in tutte le fasce

Dettagli

Di nuovo i tuoi denti e il tuo sorriso!

Di nuovo i tuoi denti e il tuo sorriso! Di nuovo i tuoi denti e il tuo sorriso! Grazie agli impianti dentali! Ritrovare il proprio sorriso è ritrovare gioia e voglia di vita La perdita parziale o totale dei denti rappresenta per le persone adulte

Dettagli

Dir. Resp.: Annalisa Monfreda. 07-APR-2015 da pag. 46

Dir. Resp.: Annalisa Monfreda. 07-APR-2015 da pag. 46 Tiratura 01/2015: 302.629 Diffusione 01/2015: 226.145 Lettori III 2014: 1.869.000 Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Annalisa Monfreda 07-APR-2015 da pag. 46 Tiratura

Dettagli

UN POMERIGGIO DEDICATO ALLA CURA E AL BENESSERE DELLA BOCCA

UN POMERIGGIO DEDICATO ALLA CURA E AL BENESSERE DELLA BOCCA UN POMERIGGIO DEDICATO ALLA CURA E AL BENESSERE DELLA BOCCA I PROBLEMI CHE SI POSSONO AVERE A LIVELLO DEL CAVO ORALE Prevenzione della Carie, della Malattia Parodontale e delle Patologie Orali Dott.ssa

Dettagli

IL MMG E LO SCREENING

IL MMG E LO SCREENING IL MMG E LO SCREENING Tirocinio Medicina Generale Siena 2009 RUOLO DEI MMG NEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICO 1. Progettazione 2. Correzione liste di invito 3. Firma dell invito personalizzato 4. Consegna

Dettagli

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING Relatore: Brunella Spadafora Epidemiologia e prevenzione dei tumori maligni I tumori nel loro insieme, costituiscono la seconda causa di morte,

Dettagli

NEOPLASIE DEL CAVO ORALE. Fattori di rischio e Prevenzione. Giovanni Ballarani* Benedetto Condorelli**

NEOPLASIE DEL CAVO ORALE. Fattori di rischio e Prevenzione. Giovanni Ballarani* Benedetto Condorelli** NEOPLASIE DEL CAVO ORALE Fattori di rischio e Prevenzione Giovanni Ballarani* Benedetto Condorelli** Il Cavo Orale comprende: le labbra, i due terzi anteriori della lingua, le gengive, la superficie interna

Dettagli

L'integrazione delle competenze nelle strategie di prevenzione: il ruolo del medico di Medicina Generale. Filippo Anelli

L'integrazione delle competenze nelle strategie di prevenzione: il ruolo del medico di Medicina Generale. Filippo Anelli L'integrazione delle competenze nelle strategie di prevenzione: il ruolo del medico di Medicina Generale Filippo Anelli L infezione da HPV L HPV è il papilloma virus umano. Conosciamo più di 100 tipi di

Dettagli

Cosa deve cambiare nella prevenzione del cervicocarcinoma

Cosa deve cambiare nella prevenzione del cervicocarcinoma Cosa deve cambiare nella prevenzione del cervicocarcinoma MARIO SIDERI ISTITUTO EUROPEO DI ONCOLOGIA Milano Istituto Europeo di Oncologia Prevenzione STRATEGIA PREVENTIVA Eliminazione dei CIN3 per prevenire

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI. Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI. Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 239 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia Presentata

Dettagli

Consistono nell applicazione di una procedura che consente l identificazione di una malattia in una fase iniziale una condizione a rischio

Consistono nell applicazione di una procedura che consente l identificazione di una malattia in una fase iniziale una condizione a rischio Consistono nell applicazione di una procedura che consente l identificazione di una malattia in una fase iniziale una condizione a rischio Prof.ssa G. Serio, Prof. P. Trerotoli, Cattedra di Statistica

Dettagli

PREVENIRE I TUMORI ALLA TESTA

PREVENIRE I TUMORI ALLA TESTA PRIMO PIANO terapie farmacologiche I tumori della testa e del collo sono in rapido aumento ma manca la consapevolezza a livello sociale. Importante sensibilizzare e informare il cittadino per garantire

Dettagli

I TUMORI OGGETTO DI SCREENING: SPECIFICITA DELLA REGISTRAZIONE E VARIABILI AGGIUNTIVE

I TUMORI OGGETTO DI SCREENING: SPECIFICITA DELLA REGISTRAZIONE E VARIABILI AGGIUNTIVE I TUMORI OGGETTO DI SCREENING: SPECIFICITA DELLA REGISTRAZIONE E VARIABILI AGGIUNTIVE Orietta Giuliani Registro Tumori della Romagna IRCCS Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori

Dettagli

Screening per il tumore della mammella Ruolo dei medici di medicina generale. Riportare al singolo paziente le evidenze dei grandi numeri

Screening per il tumore della mammella Ruolo dei medici di medicina generale. Riportare al singolo paziente le evidenze dei grandi numeri Screening per il tumore della mammella Ruolo dei medici di medicina generale Riportare al singolo paziente le evidenze dei grandi numeri Prevenzione:due direttrici parallele Gli studi di popolazione Health

Dettagli

Sommario. 1. Scopo e applicabilità 2. Riferimenti 3. Allegati 4. Descrizione del percorso. PERCORSO Codice DVA 09 Rif. P 01. Pag.

Sommario. 1. Scopo e applicabilità 2. Riferimenti 3. Allegati 4. Descrizione del percorso. PERCORSO Codice DVA 09 Rif. P 01. Pag. Rif. P 01 Pag. 1 Sommario 1. Scopo e applicabilità 2. Riferimenti 3. Allegati 4. Descrizione del percorso REVISIONI N REV. DATA STESURA DESCRIZIONE Rif. PARAGR. Rif. PAGINA 00 20/10/2009 Prima emissione

Dettagli

STORIA NATURALE DEL VIRUS DEL PAPILLOMA UMANO (HPV)

STORIA NATURALE DEL VIRUS DEL PAPILLOMA UMANO (HPV) STORIA NATURALE DEL VIRUS DEL PAPILLOMA UMANO (HPV) Daria Minucci Corso regionale sulla rosolia congenita e nuove strategie di prevenzione Padova 11 giugno 2007 HPV Più di 120 sottotipi, indicati con un

Dettagli

ASL TO3 : 84.500 CITTADINI VENGONO INVITATI ALLO SCREENING DEL COLON RETTO

ASL TO3 : 84.500 CITTADINI VENGONO INVITATI ALLO SCREENING DEL COLON RETTO COMUNICATO STAMPA LA PREVENZIONE PUO SALVARE LA VITA : APPELLO DELL ASL A PRESENTARSI ALL INVITO. RISULTANO POSITIVI CIRCA IL 6% DI ESAMI (162 SU 2.840), SUBITO INVIATI ALLA COLONSCOPIA DI APPROFONDIMENTO

Dettagli

CHE COSA SONO I BIFOSFONATI?

CHE COSA SONO I BIFOSFONATI? Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico CHE COSA SONO I BIFOSFONATI? Informativa per i pazienti I bifosfonati sono farmaci introdotti più di vent

Dettagli

AGOSTINO VISCOMI VIA MAZZINI 26 88070 BOTRICELLO CZ VSCGTN57B04B85O

AGOSTINO VISCOMI VIA MAZZINI 26 88070 BOTRICELLO CZ VSCGTN57B04B85O F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono 3207108363 E-mail Nazionalità AGOSTINO VISCOMI VIA MAZZINI 26 88070 BOTRICELLO CZ agovi@tiscali.it ITALIANA Data

Dettagli

www.gisci.it LE SIGLE DELLO SCREENING

www.gisci.it LE SIGLE DELLO SCREENING www.gisci.it A cura di Anna Iossa ISPO Firenze Debora Canuti AUSL Romagna Con il contributo di: Francesca Maria Carozzi ISPO Firenze Massimo Confortini Firenze Annarosa Del Mistro Istituto Oncologico Veneto

Dettagli

Pubblicazione in collaborazione con l'azienda Unità sanitaria locale di Ravenna

Pubblicazione in collaborazione con l'azienda Unità sanitaria locale di Ravenna Coordinamento editoriale e di redazione: Marta Fin, Alba Carola Finarelli, Carlo Naldoni Redazione testi: Gianni Saguatti, Debora Canuti, Marilena Manfredi, Mario Taffurelli Grafica: Tracce, Modena Stampa:

Dettagli

La prevenzione in oncologia: considerazioni per il medico di famiglia

La prevenzione in oncologia: considerazioni per il medico di famiglia La prevenzione in oncologia: considerazioni per il medico di famiglia Negli ultimi anni nel campo della prevenzione in oncologia si è verificato un processo di profonda maturazione e sviluppo, che ha migliorato

Dettagli

Conoscere per Vincere Il Rotary per la prevenzione Sanitaria. Giuseppe Failla R.C.Ct & Giovanni Urso R.C. Ct Nord

Conoscere per Vincere Il Rotary per la prevenzione Sanitaria. Giuseppe Failla R.C.Ct & Giovanni Urso R.C. Ct Nord Conoscere per Vincere Il Rotary per la prevenzione Sanitaria Giuseppe Failla R.C.Ct & Giovanni Urso R.C. Ct Nord Qualche numero Sul territorio nazionale: Incidenza CRC: 52.000 nuovi casi diagnosticati

Dettagli

L esperienza a Reggio Emilia del test HPV come screening primario e il laboratorio d Area Vasta - LU

L esperienza a Reggio Emilia del test HPV come screening primario e il laboratorio d Area Vasta - LU L esperienza a Reggio Emilia del test HPV come screening primario e il laboratorio d Area Vasta - LU Sonia Prandi Centro di Citologia Cervicovaginale di Screening Arcispedale S. Maria Nuova I.R.C.C.S.

Dettagli

Risultati del programma di screening dei tumori del colon retto a Ferrara

Risultati del programma di screening dei tumori del colon retto a Ferrara Risultati del programma di screening dei tumori del colon retto a Ferrara Aldo De Togni direttore Unità Operativa Organizzazione Oncologica Dipartimento di Sanità Pubblica Il tumore del colon-retto è un

Dettagli

COSTRUISCI IL TUO SORRISO CENTRO ODONTOIATRICO E DI MEDICINA ESTETICA DOTT. CERRUTI QUARA PIERO

COSTRUISCI IL TUO SORRISO CENTRO ODONTOIATRICO E DI MEDICINA ESTETICA DOTT. CERRUTI QUARA PIERO COSTRUISCI IL TUO SORRISO E DI MEDICINA ESTETICA Il primo centro medico specialistico odontoiatrico e di Medicina estetica supportato dalle più Autorizzazione Sanitaria n. 4 del 19.05.2011 Diventare paziente

Dettagli

IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO

IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO In tutto il mondo il carcinoma della mammella è il tumore più frequente nella popolazione femminile, sia per incidenza sia per mortalità. L Organizzazione Mondiale della

Dettagli

Vaccinazioni. Le vaccinazioni, offerte a tutta la popolazione anche attraverso campagne di promozione e di informazione, rappresentano uno strumento

Vaccinazioni. Le vaccinazioni, offerte a tutta la popolazione anche attraverso campagne di promozione e di informazione, rappresentano uno strumento Prevenzione medica A seguito della segnalazione da parte dei sanitari che hanno diagnosticato una malattia infettiva potenzialmente contagiosa, il personale sanitario dell ASL attua idonei interventi di

Dettagli

COME PREVENIRE IL CANCRO. Dott.ssa Giulia Marini

COME PREVENIRE IL CANCRO. Dott.ssa Giulia Marini COME PREVENIRE IL CANCRO Dott.ssa Giulia Marini LA PREVENZIONE DEL CANCRO Prevenire il cancro è possibile: 1. Prima che si manifesti la malattia: con stili di vita adeguati e vaccini contro il cancro 2.

Dettagli

Deliberazione n. 337 del 28/04/2015 IL DIRETTORE GENERALE

Deliberazione n. 337 del 28/04/2015 IL DIRETTORE GENERALE Deliberazione n. 337 del 28/04/2015 OGGETTO: ATTRIBUZIONE AL DOTT. FRANCO GOIA DEL TITOLO ONORIFICO DI PRIMARIO EMERITO. L anno duemilaquindici, il giorno ventotto del mese di aprile, nella sede legale

Dettagli

ASP Vibo Valentia Ufficio Scolastico Provinciale VACCINAZIONE ANTI-PAPILLOMAVIRUS DELLE DODICENNI

ASP Vibo Valentia Ufficio Scolastico Provinciale VACCINAZIONE ANTI-PAPILLOMAVIRUS DELLE DODICENNI ASP Vibo Valentia Ufficio Scolastico Provinciale VACCINAZIONE ANTI-PAPILLOMAVIRUS DELLE DODICENNI La Vaccinazione contro il Papillomavirus: una vaccinazione nata per prevenire un cancro Il cancro del collo

Dettagli

N u o v o P r o g r a m m a d i S c r e e n i n g 2 0 1 4 - S e n o l o g i a D i a g n o s t i c a -

N u o v o P r o g r a m m a d i S c r e e n i n g 2 0 1 4 - S e n o l o g i a D i a g n o s t i c a - N u o v o P r o g r a m m a d i S c r e e n i n g 2 0 1 4 - S e n o l o g i a D i a g n o s t i c a - Di seguito si intende riportare, in sequenza non ordinata, i vari elementi che incidono sul primo approccio

Dettagli

EDIZIONI OGGI NOTIZIE SALUTE Tumore alla testa ed al collo - Al via campagna europea di informazione 20 SETTEMBRE

EDIZIONI OGGI NOTIZIE SALUTE Tumore alla testa ed al collo - Al via campagna europea di informazione 20 SETTEMBRE EDIZIONI OGGI NOTIZIE SALUTE Tumore alla testa ed al collo - Al via campagna europea di informazione 20 SETTEMBRE Torino - Una campagna europea per sensibilizzare sui pericoli e i sintomi del tumore alla

Dettagli

MultiMedica. Tumore al seno: il nostro percorso diagnostico terapeutico. IRCCS Istituto di Ricovero e Cura. m Istituto di Ricovero e Cura

MultiMedica. Tumore al seno: il nostro percorso diagnostico terapeutico. IRCCS Istituto di Ricovero e Cura. m Istituto di Ricovero e Cura COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE m IRCCS MultiMedica m Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300 - Sesto S. Giovanni (Mi) MultiMedica Castellanza Viale Piemonte, 70 - Castellanza

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 68/ 22 DEL 3.12.2008

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 68/ 22 DEL 3.12.2008 DELIBERAZIONE N. 68/ 22 Oggetto: Programma regionale per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle ipoacusie in età pediatrica. Avvio del progetto di screening uditivo neonatale. L Assessore dell

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Conferenza stampa TUMORE DEL PANCREAS, 1.200 NUOVE DIAGNOSI ALL ANNO IN CAMPANIA. NAPOLI È IN PRIMA FILA PER SOSTENERE LA PREVENZIONE Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via

Dettagli

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico Dedicato a te, donna Unità Multidisciplinare di Senologia con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico dedicato a te, donna Percorso senologico E' un percorso di accoglienza

Dettagli

14-MAG-2016 da pag. 16 foglio 1 / 2

14-MAG-2016 da pag. 16 foglio 1 / 2 Tiratura 03/2016: 387.811 Diffusione 03/2016: 305.863 Lettori Ed. III 2015: 2.364.000 Quotidiano - Ed. nazionale Dir. Resp.: Luciano Fontana da pag. 16 foglio 1 / 2 Tiratura 03/2016: 387.811 Diffusione

Dettagli

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA:

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: STEATOSI E STEATOEPATITE NON ALCOLICA AIGO PER I PAZIENTI: INFORMAZIONE SANITARIA A CURA DELLE COMMISSIONI AIGO

Dettagli

Laboratorio di Marketing sociale : Promozione di un adesione alla vaccinazione contro il Papilloma Virus (Hpv)

Laboratorio di Marketing sociale : Promozione di un adesione alla vaccinazione contro il Papilloma Virus (Hpv) Laboratorio di Marketing sociale : (Hpv) A.A. 2007 2008 Chi siamo 0 che sta realizzando un progetto di informazione sociale per l Azienda USL di Bologna Con il patrocinio di: Ministero della Salute Regione

Dettagli

PROGETTO DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA

PROGETTO DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA Allegato A PROGETTO DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA Background Epidemiologico Esclusi i carcinomi della cute, In Italia i cinque tumori più frequentemente diagnosticati

Dettagli