OFFERTE FORMATIVE PER LE SCUOLE VISITE GUIDATE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OFFERTE FORMATIVE PER LE SCUOLE VISITE GUIDATE"

Transcript

1 OFFERTE FORMATIVE PER LE SCUOLE VISITE GUIDATE ALLA SCOPERTA DEL MUSEO SOFFICI La visita guidata sarà adeguata all età degli alunni: il grado di approfondimento e il registro linguistico verranno calibrati in base alla classe di appartenenza e alla conoscenza degli argomenti svolti nell anno scolastico. La visita guidata dall operatore didattico prevede l osservazione delle opere di Ardengo Soffici, in ordine cronologico e tematico, partendo dai primi disegni realizzati a Parigi, dove l artista si era trasferito, per passare ai quadri realizzati al ritorno definitivo in Italia, alle opere più legate ai cubisti e poi ai futuristi, fino ai ritratti di famiglia e ai paesaggi, che tanto hanno caratterizzato l intera opera di Soffici. ALLA SCOPERTA DEL MUSEO SOFFICI Passo dopo passo, gli alunni potranno individuare i percorsi e le fasi stilistiche che l artista ha attraversato durante la sua lunga e poliedrica attività di: pittore, scrittore, polemista, critico d arte e giornalista. L attività è pensata in forma dialogica, ogni alunno è invitato a partecipare attivamente attraverso una serie di domande e sollecitazioni alla riflessione. Si aiuteranno i ragazzi all analisi descrittiva e alla lettura dei quadri, per decodificare certi simboli e scoprirne i significati nascosti. Ripercorrendo le fasi attraversate dall artista (cubo-futurismo, realismo sintetico, ritorno all ordine) si potrà accennare alle varie correnti artistiche del Novecento; inoltre, saranno individuati e confrontati i diversi generi artistici: il ritratto, la natura morta, il paesaggio, la scomposizione futurista, la pittura murale. Il percorso si conclude nella saletta video con la visione di un intervista Rai del 1957, Dieci minuti con Ardengo Soffici, che mostra l artista nella sua casa-studio di Poggio a Caiano mentre parla di se stesso e analizza le proprie opere. Il documentario è una valida testimonianza per completare la conoscenza dell artista, per comprendere i cambiamenti del territorio rispetto al passato, e per capire infine l attaccamento di Soffici al paese in cui viveva, e che egli ha rappresentato per tutta la vita. Durata 1 h e 30 Costo 3 a studente.

2 ESPLORANDO IL MUSEO SOFFICI Schede didattiche alla scoperta delle opere di Ardengo Soffici Attività rivolta agli studenti della scuola primaria da effettuare all interno del Museo Soffici La visita guidata dall operatore didattico prevede l osservazione delle opere di Ardengo Soffici, con l aiuto di alcune schede didattiche che saranno distribuite a ciascun allievo. Le schede sono mirate a far acquisire i contenuti attraverso un apprendimento interattivo, che consenta agli studenti di sviluppare un pensiero critico e una riflessione più approfondita sulle opere, senza limitarsi alla sola osservazione. ESPLORANDO IL MUSEO SOFFICI Il percorso all interno del museo seguirà un ordine cronologico e tematico, partendo dai primi disegni realizzati a Parigi, dove l artista si era trasferito, per passare ai quadri realizzati al ritorno definitivo in Italia, alle opere più legate ai cubisti e poi ai futuristi, fino ai ritratti di famiglia e ai paesaggi, che tanto hanno caratterizzato l intera opera di Soffici. Passo dopo passo, gli alunni potranno individuare i percorsi e le fasi stilistiche che l artista ha attraversato durante la sua lunga e poliedrica attività di pittore, scrittore, polemista, critico d arte e giornalista. Con il supporto delle schede didattiche i ragazzi saranno stimolati all analisi descrittiva e alla lettura dei quadri, per decodificarne i simboli e scoprirne i significati nascosti. Grazie agli esercizi proposti nelle schede, da effettuare di fronte alle opere, o riprendere anche in classe, gli alunni si cimenteranno nell uso della quadrettatura per ingrandire un disegno e ottenere una corretta proporzione delle parti, saranno invitati a riflettere sulla definizione di uno stile, sulla scomposizione del soggetto secondo la tecnica cubista, attraverso l esempio di Picasso, e infine dovranno misurarsi con la caccia ai particolari mediante il riconoscimento e l osservazione diretta delle opere. Ripercorrendo le fasi attraversate dall artista (cubo-futurismo, realismo sintetico, ritorno all ordine) si potrà accennare alle varie correnti artistiche del Novecento; inoltre, saranno individuati e confrontati i diversi generi artistici: il ritratto, la natura morta, il paesaggio, la scomposizione futurista, la pittura murale. Il percorso si conclude nella saletta video con la visione di un intervista Rai del 1957, Dieci minuti con Ardengo Soffici, che mostra l artista nella sua casa-studio di Poggio a Caiano mentre parla di se stesso e analizza le proprie opere. Il documentario è una valida testimonianza per completare la conoscenza dell artista, per comprendere i cambiamenti del territorio rispetto al passato, e per capire infine l attaccamento di Soffici al paese in cui viveva, e che egli ha rappresentato per tutta la vita. Durata 1 h e 30 Costo 3 a studente

3 LABORATORI DIDATTICI ARDENGO SI E MONTATO LA TESTA: SCOMPONIAMO SOFFICI! Laboratorio creativo sulla scomposizione delle forme e la tecnica del collage Attività rivolta agli studenti della scuola primaria e secondaria di I grado, da unire alla visita guidata del Museo Soffici (vedi ALLA SCOPERTA DEL MUSEO SOFFICI) Dopo aver visitato il Museo Soffici al I piano delle Scuderie Medicee, gli alunni potranno scendere nelle sale della Biblioteca Comunale F. Inverni, dove troveranno allestiti i tavoli da lavoro, con il materiale di cancelleria (forbici, carta colorata, pennarelli, colla) fornito per lo svolgimento dell attività manuale. ARDENGO SI E MONTATO LA TESTA: SCOMPONIAMO SOFFICI! Dopo aver appreso, attraverso l osservazione delle opere dell artista nel Museo, i vari generi artistici e le tecniche affrontate da Soffici durante la sua carriera, dalla figuratività all astrazione, dal collage alla scomposizione delle forme, sarà chiesto agli alunni di cimentarsi in un proprio elaborato artistico su questi temi, con l aiuto dell operatore. Sarà fornita a ciascun ragazzo una copia dell autoritratto di Ardengo Soffici, visto nel Museo, e con carta velina e pennarello nero saranno invitati a ricopiare le sue componenti. Poi sarà chiesto a ciascuno di scomporre l immagine a piacere, usando la propria fantasia, attraverso la tecnica del collage con carta velina colorata. L obiettivo didattico è finalizzato a comprendere la differenza tra un soggetto rappresentato in maniera figurativa e la rappresentazione del medesimo soggetto attraverso la scomposizione delle forme. Costo: 6 euro ad alunno (comprensivo del materiale didattico e di cancelleria) N.B. Il laboratorio creativo potrà essere svolto esclusivamente il lunedì

4

5 ORA TOCCA A NOI: COMPORRE UNA NATURA MORTA Laboratorio creativo sulla composizione di una natura morta Attività rivolta agli studenti della scuola primaria e secondaria di I grado, da unire alla visita guidata del Museo Soffici (vedi ALLA SCOPERTA DEL MUSEO SOFFICI) Dopo aver visitato il Museo Soffici al I piano delle Scuderie Medicee, gli alunni si cimenteranno nella realizzazione una natura morta, mediante l osservazione dal vero. Il laboratorio verrà svolto nelle sale della Biblioteca Comunale F. Inverni, dove saranno allestiti i tavoli da lavoro con il materiale di cancelleria (album da disegni, matite, cartoncini, pennarelli, ecc.) ORA TOCCA A NOI: COMPORRE UNA NATURA MORTA Dopo aver appreso, attraverso l osservazione delle opere dell artista nel Museo, i vari generi artistici e le tecniche affrontate da Soffici durante la sua carriera, dalla figuratività all astrazione, dal collage alla scomposizione delle forme, sarà chiesto agli alunni di cimentarsi in un proprio elaborato artistico su questi temi, con l aiuto dell operatore. Partendo da un opera vista nel Museo (Natura morta con popone), sarà chiesto a ciascun ragazzo di realizzare su un proprio foglio una natura morta, copiandola dal vero, attraverso l osservazione di alcuni oggetti disposti su un tavolo. Nell elaborato sarà usata anche la tecnica dello stencil per la propria firma, espediente usato dallo stesso Soffici. L obiettivo didattico è finalizzato alla rappresentazione di oggetti attraverso l osservazione dal vero e attraverso la propria interpretazione personale: per la realizzazione dell elaborato saranno i ragazzi stessi a scegliere quale tecnica usare, fra quelle illustrate nel corso della visita. Si richiede capacità di osservazione, fantasia, decisione autonoma e individuale della tecnica, verifica delle cose apprese durante la visita e loro messa in pratica. Costo: 6 euro ad alunno (comprensivo del materiale didattico e di cancelleria) N.B. Il laboratorio creativo potrà essere svolto esclusivamente il lunedì

6 SINTESI DELLA CITTA DI Laboratorio creativo sul paesaggio Attività rivolta agli studenti della scuola primaria e secondaria di I grado, da unire alla visita guidata del Museo Soffici (vedi ALLA SCOPERTA DEL MUSEO SOFFICI) Dopo la visita del Museo Soffici al I piano delle Scuderie Medicee, gli alunni saranno invitati a sedersi attorno ai tavoli della Biblioteca Comunale F. Inverni, dove troveranno tutto il materiale di cancelleria (album da disegni, matite, cartoncini, pennarelli) necessario per realizzare un elaborato dedicato al paesaggio. Divisi in squadre, ciascun gruppo si confronterà con immagini del proprio territorio di appartenenza: il risultato finale sarà un unico foglio-cartellone, Sintesi della loro città. SINTESI DELLA CITTA DI Dopo aver appreso, attraverso l osservazione delle opere dell artista nel Museo, i vari generi artistici e le tecniche affrontate da Soffici durante la sua carriera, dalla figuratività all astrazione, dal collage alla scomposizione delle forme, sarà chiesto agli alunni di cimentarsi in un proprio elaborato artistico su questi temi, con l aiuto dell operatore. Dopo la visita del Museo, la classe avrà ben presente che il paesaggio è stato uno dei temi cardine per l attività pittorica di Soffici, il quale ripetutamente ha raffigurato nei suoi quadri il suo paese, Poggio a Caiano, spesso dipingendo quello che osservava dalle finestre della sua casa. In una fase del suo percorso artistico, Soffici dipinse un quadro (che sarà spiegato ai ragazzi) dal titolo Sintesi della città di Prato, in cui egli aveva cercato di rappresentare con estrema semplificazione delle forme e sintesi i maggiori punti della città. La classe sarà divisa in 4 gruppi di lavoro; a ciascun gruppo sarà data una fotografia o una cartolina che rappresenta una parte significativa della città (un monumento, la chiesa, la piazza, ecc.). I ragazzi di ogni gruppo dovranno raffigurare sul proprio foglio quella parte della città, non solo copiandola, ma trasformandola con la propria fantasia, attraverso i colori e le forme, scegliendo la tecnica che più preferiscono. Quando ciascun gruppo avrà terminato il proprio lavoro, sarà chiesto di unire in unico foglio-cartellone i 4 elaborati, che sarà la Sintesi della loro città, e che potranno portare in classe come ricordo della visita al Museo Soffici. In questo laboratorio viene chiesto ai ragazzi di rapportarsi con il territorio in cui vivono, cercare di rappresentarlo e confrontarsi con esso a seconda della loro personale interpretazione. Costo: 6 euro ad alunno (comprensivo del materiale didattico e di cancelleria) N.B. Il laboratorio creativo potrà essere svolto esclusivamente il lunedì

7 ESSERE ALL AVANGUARDIA Introduzione alle tematiche del primo Novecento nelle arti figurative Attività rivolta agli studenti della scuola secondaria di I e II grado da effettuare nella sala conferenze N. Tribolo delle Scuderie Medicee La spiegazione dell operatore si svolgerà con la proiezione di immagini attraverso un power point, in cui saranno illustrate opere famose e rappresentative dei maggiori movimenti d avanguardia del primo 900 in Europa e in Italia (Impressionismo, Espressionismo, Cubismo, Futurismo, Astrattismo, Metafisica, ecc.). ESSERE ALL AVANGUARDIA Questo laboratorio si sviluppa mediante l illustrazione di opere famose e rappresentative dei maggiori movimenti d avanguardia del primo 900 in Europa e in Italia (Impressionismo, Espressionismo, Cubismo, Futurismo, Astrattismo, Metafisica, ecc.). In questo sostrato culturale Soffici ebbe la propria formazione artistica: avendo trascorso sette anni a Parigi, fucina delle tendenze artistiche europee, ebbe modo di conoscere i maggiori protagonisti dell arte contemporanea, da Picasso a Braque, da Apollinaire a Derain, mentre in Italia si legò al gruppo dei Futuristi, esponendo assieme a loro le proprio opere. Questa attività è finalizzata ad offrire una panoramica dei maggiori movimenti artistici di inizio 900, ma servirà anche ad inquadrare Soffici, di cui la classe avrà visitato il museo, all interno del panorama internazionale e nazionale dell arte. Costo: 6 euro ad alunno (visita al museo 3 + laboratorio 3 )

8 LA TOSCANA IN EUROPA, L EUROPA IN TOSCANA Un percorso attraverso le amicizie intellettuali di Soffici Attività rivolta agli studenti della scuola secondaria di I e II grado da effettuare nella sala conferenze N. Tribolo delle Scuderie Medicee La spiegazione dell operatore si svolgerà con la proiezione di immagini attraverso un power point, in cui sarà illustrata quella rete di amicizie, conoscenze e contatti con i maggiori intellettuali del tempo, che Soffici intraprese nel suo settennale soggiorno a Parigi che decretò la sua formazione artistica e che poi continuò a mantenere anche al suo ritorno in Italia. LA TOSCANA IN EUROPA, L EUROPA IN TOSCANA Dal suo quartier generale che era Poggio a Caiano, Soffici riuscì a tenere relazioni e scambi epistolari con artisti ed intellettuali non solo di tutta Italia, ma anche con francesi, inglesi, russi e polacchi; portò quindi l Europa in Toscana e la Toscana in Europa. Partendo dall operato di Soffici, questo laboratorio dimostrerà che si aprono tante possibilità di lettura, che potranno interessare cinquant anni della storia dell arte italiana ed europea, dagli inizi del 900 fino al secondo dopoguerra. Essendo stato artista poliedrico (pittore, poeta, narratore, critico letterario e saggista), Soffici rappresenta la creatività del nostro Paese coniugando un esperienza internazionale e una profonda partecipazione all insieme culturale italiano. Questa lezione d approfondimento può essere seguita nella sala conferenze delle Scuderie Medicee, al termine della visita del Museo Soffici: attraverso un apprendimento interattivo si consentirà agli studenti di sviluppare un pensiero critico e un atteggiamento razionale nell approccio ai temi accennati durante la visita del museo. Costo: 6 euro ad alunno (visita al museo 3 + laboratorio 3 )

9 IO SONO IL PAESE, E IL PAESE E DIVENTATO ME Il paesaggio è stato il tema centrale nell operato artistico di Soffici Attività rivolta agli studenti della scuola secondaria di I e II grado da effettuare nella sala conferenze N. Tribolo delle Scuderie Medicee La spiegazione dell operatore si svolgerà con la proiezione di immagini attraverso un power point, in cui saranno mostrati altri quadri di Soffici, oltre a quelli già visti al museo, incentrati sulla maggior tematica che l artista ha affrontato nel corso della sua vita: il paesaggio. IO SONO IL PAESE, E IL PAESE E DIVENTATO ME Il paesaggio che Soffici dipinse in tanti suoi quadri era principalmente il suo paese, Poggio a Caiano: terra amata, ammirata, riprodotta tante volte sulla tela, osservando il panorama dalle finestre del suo studio-abitazione. Come disse Soffici in un intervista Rai del 1957 (che sarà mostrata alla classe in visita al museo) a furia di amarlo, di guardarlo e di rappresentarlo, io sono diventato il paese, e il paese è diventato me. Questa sorta di identificazione tra Soffici e il paese, tanto che l artista veniva chiamato l Uomo del Poggio, sottolinea quanto fu importante per l artista l osservazione del vero e della natura, tema portante attorno a cui ruota tutta la sua opera. Costo: 6 euro ad alunno (visita al museo 3 + laboratorio 3 )

10 Progetto Integrato VISITA GUIDATA MUSEO ARDENGO SOFFICI, VILLA MEDICEA e MUSEO DELLA NATURA MORTA Questo percorso integrato consente di affiancare alla visita del Museo Ardengo Soffici altre realtà museali del territorio (la Villa Medicea e il Museo della Natura Morta); nasce così una possibilità di visita che abbraccia diverse tematiche, dal Rinascimento al Novecento, per poter soddisfare le diverse esigenze scolastiche e ampliare la conoscenza del territorio. Villa Medicea di Poggio a Caiano: Piazza de Medici durata della visita: 1 h e 30 Costo: 3 euro a bambino Biglietto gratuito Modalità di visita: l entrata alla Villa Medicea di Poggio a Caiano (pianterreno e primo piano) si effettua a partire dalle ore 8.30, al 30 minuto di ogni ora, per un ora (es e così via). Chiuso il 2 e 3 lunedì del mese. A seguire, breve visita nel giardino (mezz ora) La Storia: La Villa Medicea di Poggio a Caiano è uno dei maggiori esempi di architettura rinascimentale in Italia, per mano dell architetto Giuliano da Sangallo, che dal 1485 realizzò su commissione di Lorenzo il Magnifico una delle più affascinanti Ville suburbane appartenute alla Famiglia Medici. Dopo la Dinastia de Medici, la Villa passò ai Lorena, sotto i quali fu costruita la limonaia, usata tutt oggi per conservare gli agrumi nei mesi invernali. Nei primi anni dell 800, la Villa fu abitata da Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone e Granduchessa di Toscana. Infine la Villa fu residenza autunnale del Re Vittorio Emanuele II. Nel 1919 i Savoia donarono la Villa allo Stato; dal 1984 la Villa è diventata un Museo Nazionale ed è oggi gestita dalla Soprintendenza del Polo Museale Fiorentino. All interno, nel Salone Leone X, sono presenti, in ottimo stato conservativo, affreschi di Pontormo, Andrea del Sarto, Franciabigio e Alessandro Allori, risalenti al XVI Secolo. La Villa si eleva su un poggio ed è circondata dal giardino all Italiana, che ospita gli immancabili agrumi, e da un parco all inglese che si estende fino al fiume Ombrone. La Visita Guidata: La visita all interno delle sale monumentali dura circa un ora ed è incentrata sull analisi storico, artistica e architettonica della Villa Medicea, con un registro linguistico adatto agli alunni delle scuole primaria e secondaria di I grado.

11 All esterno sono visibili i giardini, la visita dura all incirca trenta minuti. Saranno toccati temi quali: il concetto di villa, il giardino all italiana e il parco all inglese, le coltivazioni al tempo dei Medici, le Scuderie Medicee come punto di sosta dei viaggiatori. *** E possibile abbinare la visita alla Limonaia nel giardino della Villa, concordando l appuntamento con il giardiniere della villa, tramite l operatrice didattica. Museo della Natura Morta Poggio a Caiano: II piano Villa Medicea, piazza de Medici durata della visita: 1 h e 30 Costo: 3 euro a bambino Biglietto gratuito Modalità di visita: l entrata al Museo della Natura Morta, al secondo piano della Villa Medicea di Poggio a Caiano, si effettua a partire dalle ore 9.00, al 60 minuto di ogni ora, per un ora (es e così via). Chiuso il 2 e 3 lunedì del mese. A seguire, breve visita nel giardino (mezz ora) All interno del Museo della Natura Morta, fino a metà dicembre 2014, è in corso la mostra Pergamene fiorite (due sale), dedicate ai dipinti su pergamena, dai primi decenni del Seicento ai primi decenni del Settecento. Viene così mostrato un aspetto particolare e raffinato del vasto panorama della Natura morta toscana. Il supporto compatto della pergamena o carta pecora come tradizionalmente veniva chiamata consentiva una definizione lenticolare e cromaticamente variegata del soggetto raffigurato: le cromie stese sulla pergamena conservavano densità e consistenza, molto più che sulla carta, e il disegno poteva avere la precisa definizione di una miniatura. La Storia: Il 17 giugno 2007 è stato inaugurato a Poggio a Caiano il primo Museo della Natura Morta in Italia. All'ultimo piano della Villa Medicea sono oggi esposti più di 200 opere di natura morta, raccolti fra la fine del 1500 ed il 1700 dalla Famiglia Medici, che già dalla metà del Cinquecento si mostrò attenta all illustrazione naturalistica. Il Museo è un occasione importante per poter ammirare, riuniti assieme, una gran parte delle opere che finora erano nei depositi degli Uffizi o di Palazzo Pitti. Le 16 sale del museo ricostruiscono cronologicamente il formarsi delle collezioni medicee di natura morta, il genere con cui era costume arredare e decorare gli interni delle ville di campagna, che formavano un corollario di residenze per la caccia e lo svago, attorno alla Reggia di Palazzo Pitti, nucleo del potere e del prestigio mediceo. La Visita Guidata: La visita si sviluppa seguendo tre macro-argomenti: i fiori, gli animali, la frutta, attraverso l analisi e la lettura dei dipinti. Saranno affrontati temi quali: il concetto di natura morta, natura morta scientifica e naturalistica, il collezionismo mediceo, l attività venatoria nel barco mediceo, il concetto di meraviglia e stranezze della natura, le diverse stagionalità della frutta, la ricchezza delle specie animali e vegetali. *** E possibile abbinare la visita alla Limonaia nel giardino della Villa, concordando l appuntamento con il giardiniere della villa, tramite l operatrice didattica. N.B. Per chi volesse visitare entrambi i luoghi museali (Museo della Natura Morta e Villa Medicea di Poggio a Caiano + giardino) il tempo di visita sarà di 2 ore e 30.

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE NOVITA SCUOLE MATERNE FINESTRA O SPECCHIO? Scuola materna ed elementare Il percorso prevede la visita della collezione della Pinacoteca Agnelli, con un approfondimento sulle opere di Henri Matisse. La

Dettagli

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura GALLERIA SABAUDA Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura Si propone un'esperienza introduttiva alla realtà del museo e un approccio alle opere d arte come immagini e come prodotti materiali.

Dettagli

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie ANNO SCOLASTICO 2013-2014 A cura di Un iniziativa proposta alle scuole da Intesa Sanpaolo

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO ATTiVITà didattica MUSEo del tessuto Con i suoi 3.600 mq di superficie espositiva, il Museo del Tessuto è il più dinamico centro culturale d Italia

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A BLA, BLA, BLA, ANNO SCOLASTICO 2008/2009 MOTIVAZIONE L età dei bambini della scuola dell infanzia è particolarmente feconda poiché, proprio in questo periodo, l interesse e la curiosità, se vengono alimentati,

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it La dolce

Dettagli

INformAZIONE. impara un arte... incontri di formazione e aggiornamento per docenti

INformAZIONE. impara un arte... incontri di formazione e aggiornamento per docenti incontri di formazione e aggiornamento per docenti In occasione della mostra su Dosso Dossi, artista del Rinascimento attivo presso la corte estense di Ferrara e nel Magno Palazzo del cardinale di Trento,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE. Classi Prime

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE. Classi Prime PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Classi Prime Progettazione annuale 1. Rilevazione dei livelli di partenza della classe ed individuazione delle competenze precedentemente acquisite. Profilo

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

CORSI DI PITTURA 2012/13 in collaborazione con l'associazione Eventi

CORSI DI PITTURA 2012/13 in collaborazione con l'associazione Eventi CORSI DI PITTURA 2012/13 in collaborazione con l'associazione Eventi DISEGNO E PITTURA Tecnica a scelta Il corso è aperto a tutti, anche a chi non ha mai disegnato o dipinto. L'obiettivo di questo corso

Dettagli

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA ASTER Via Cadamosto 7 20122 Milano Tel 02 20404175 Fax 02 20421469 info@spazioaster.it www.spazioaster.it Tutte le attività didattiche

Dettagli

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte Cod. 01 SEZIONE ARCHEOLOGICA ARTI E MESTIERI NELL EPOCA DI VESPASIANO scavo archeologico simulato, laboratorio numismatico, la scrittura degli antichi FASCIA DI ETÀ: 5/10 anni N. BAMBINI: Da definire in

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI CONOSCENZE NUCLEO: ESPRIMERE E COMUNICARE

Dettagli

Laboratori di educazione all immagine

Laboratori di educazione all immagine Il nostro gruppo lavoro, formato da persone che da anni operano nel settore dell illustrazione, della grafica e della didattica, propone laboratori di educazione all immagine, rivolti agli studenti delle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO ARTE E IMMAGINE ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO ARTE E IMMAGINE ANNO 2013/2014 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ALESSANDRO ANTONELLI TORINO PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO ARTE E IMMAGINE ANNO 2013/2014 Tenendo conto dei programmi ministeriali, delle indicazioni metodologiche, degli obiettivi

Dettagli

la Storia raccontata a Palazzo della Meridiana

la Storia raccontata a Palazzo della Meridiana la Storia raccontata a Palazzo della Meridiana storia architettura arte I Rolli teatro Palazzo dei Rolli di Genova patrimonio UNESC0 Palazzo della Meridiana propone : visite guidate, laboratori, giochi

Dettagli

COMPETENZE AL TERMINEDELLA SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

COMPETENZE AL TERMINEDELLA SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA tecniche, materiali e strumenti (grafico- espressivi, pittorici e plastici, ma anche audiovisivi e multimediali). prodotti Realizzazione di disegni con varie tecniche. Manipolazione

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI AL MUSEO DEL NOVECENTO

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI AL MUSEO DEL NOVECENTO CORSO DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI AL MUSEO DEL NOVECENTO Organizzato da Museo del Novecento Ad Artem, concessionario servizi educativi Museo del Novecento In collaborazione con Casa editrice Il Castoro

Dettagli

IMMAGINARTE Laboratori di educazione all immagine

IMMAGINARTE Laboratori di educazione all immagine Il nostro gruppo lavoro, formato da persone che da anni operano nel settore dell illustrazione, della grafica e della didattica, propone laboratori di educazione all immagine, rivolti agli studenti delle

Dettagli

TUTTE LE CLASSI. Storie di Legno. Blu, rosso, giallo, bianco e nero: caccia al colore

TUTTE LE CLASSI. Storie di Legno. Blu, rosso, giallo, bianco e nero: caccia al colore TUTTE LE CLASSI Storie di Legno -osservare un opera d arte partendo dalla sua materia -sviluppare la manualità (manipolazione della pasta di legno) Filo conduttore della visita alle collezioni del MVSA

Dettagli

CURRICOLO ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA

CURRICOLO ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA CURRICOLO ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno elabora creativamente produzioni personali per esprimere sensazioni ed emozioni. Sperimenta strumenti e tecniche

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI FORMATIVI TRAGUARDI Educare al piacere del bello e del sentire estetico Stimolare la creatività attraverso lì esplorazione di materiali

Dettagli

Alla scoperta delle ricchezze di Firenze

Alla scoperta delle ricchezze di Firenze Alla scoperta delle ricchezze di Firenze Prosegue il ciclo di visite guidate ai principali musei di Firenze per scoprire e riscoprire le bellezze di questa città che la Fabi Firenze ha il piacere di continuare

Dettagli

D&P Turismo e Cultura snc

D&P Turismo e Cultura snc D&P Turismo e Cultura snc La Società D&P turismo e cultura si occupa generalmente della valorizzazione del patrimonio culturale e della promozione turistica della regione Marche, offrendo una vasta gamma

Dettagli

ARTECULTURATERRITORIO VISITE E LABORATORI GRATUITI PER LE SCUOLE. La collezione di opere d arte della Fondazione Livorno ANNO SCOLASTICO 2014/15

ARTECULTURATERRITORIO VISITE E LABORATORI GRATUITI PER LE SCUOLE. La collezione di opere d arte della Fondazione Livorno ANNO SCOLASTICO 2014/15 ARTECULTURATERRITORIO La collezione di opere d arte della Fondazione Livorno VISITE E LABORATORI GRATUITI PER LE SCUOLE ANNO SCOLASTICO 2014/15 L OFFERTA DIDATTICA La Fondazione in collaborazione con la

Dettagli

PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO. pittura scultura argenti tessuti

PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO. pittura scultura argenti tessuti PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO I LABORATORI Visita guidata al Museo della durata complessiva di circa 45 minuti con un momento di approfondimento di fronte ad alcune opere, selezionate sulla

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 ARTE E IMMAGINE. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 ARTE E IMMAGINE. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 ARTE E IMMAGINE Arte e immagine ha la finalità di sviluppare nell alunno le capacità di osservare, esprimersi e comunicare, di leggere e comprendere

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA KazimirMalevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

per le scuole Associazione Culturale MuseAlia Salita Santa Chiara, 1-66100 CHIETI (sede legale) via Palermo, 98-65122 PESCARA

per le scuole Associazione Culturale MuseAlia Salita Santa Chiara, 1-66100 CHIETI (sede legale) via Palermo, 98-65122 PESCARA 0 per le scuole 1 MuseAlia offre - per il terzo anno consecutivo, un iniziativa che nei precedenti anni ha riscontrato molto successo presso dirigenti, docenti, alunni e genitori! Si tratta di Una giornata

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI. Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE A.S.

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI. Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE A.S. 2013/2014 ARTE E IMMAGINE CURRICOLO Ambito disciplinare ARTE E IMMAGINE

Dettagli

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE La Macchina del Tempo Il progetto ideato e realizzato da L Asino d Oro Associazione Culturale per le scuole primarie, dal titolo La Macchina del Tempo, si propone come uno strumento

Dettagli

SINAGOGA E MUSEO EBRAICO DI FIRENZE OFFERTA DIDATTICA 2015-2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

SINAGOGA E MUSEO EBRAICO DI FIRENZE OFFERTA DIDATTICA 2015-2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO SINAGOGA E MUSEO EBRAICO DI FIRENZE OFFERTA DIDATTICA 2015-2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO Dal 2012 lo staff didattico di CoopCulture della Sinagoga e Museo Ebraico di Firenze si occupa

Dettagli

attività didattiche per le scuole

attività didattiche per le scuole attività didattiche per le scuole 2014-2015 benvenuti! L Accademia di Francia a Roma Villa Medici prosegue le sue attività didattiche per le scuole elementari durante l anno 2014-2015, e amplia l offerta

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA Kazimir Malevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Progetto didattico rivolto agli studenti del secondo ciclo della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado

Progetto didattico rivolto agli studenti del secondo ciclo della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado Delegazione di Milano Via Turati, 6 20121 Milano Tel. e fax 02 6592330 Progetto didattico rivolto agli studenti del secondo ciclo della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado NEL SEGNO DELL

Dettagli

CORSI DI PITTURA 2014/15

CORSI DI PITTURA 2014/15 CORSI DI PITTURA 2014/15 in collaborazione con l'associazione Eventi DISEGNO E PITTURA Tecnica a scelta Il corso è aperto a tutti, anche a chi non ha mai disegnato o dipinto. L'obiettivo di questo corso

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA

CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA AREA COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITÀ CONOSCENZE 1 METODO L alunno: L alunno: Imparare ad imparare A. opera applicando un metodo di lavoro efficace,

Dettagli

MUSEO DIOCESANO FRANCESCO GONZAGA

MUSEO DIOCESANO FRANCESCO GONZAGA Mantova MUSEO DIOCESANO FRANCESCO GONZAGA Mantova Museo Diocesano Francesco Gonzaga La Sede espositiva è divisa in diverse sezioni: la prima ripercorre, attraverso sculture e dipinti 2000 anni di storia

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI ARTE E IMMAGINE Classi PRIME, SECONDE E TERZE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI ARTE E IMMAGINE Classi PRIME, SECONDE E TERZE PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI ARTE E IMMAGINE Classi PRIME, SECONDE E TERZE Anno scolastico 2014/2015 Scuola: Plesso di: Insegnanti: SECONDARIA DI 1 GRADO CERESARA-GAZOLDO D/IPPOLITI-PIUBEGA AMMIRATI ANTONELLA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI VARALLO ORDINE DI SCUOLA: SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI VARALLO ORDINE DI SCUOLA: SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI VARALLO ORDINE DI SCUOLA: SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ARTE E IMMAGINE Competenze attese al termine delle classi: Prima/Seconda/Terza -Seguire con attenzione spettacoli di vario

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA San Giuseppe

SCUOLA DELL INFANZIA San Giuseppe SCUOLA DELL INFANZIA San Giuseppe via Roma n 226-30038 Spinea (VE) - tel. 041990117 fax 041990283 Scuola Paritaria L. 10marzo2000 Prot. 488/5307 - Aderente alla F.I.S.M. di VENEZIA e-mail scuola@sangiuseppespinea.org

Dettagli

Dall Oriente a Torino

Dall Oriente a Torino Dall Oriente a Torino Negli anni Trenta del Settecento, Villa della Regina venne arricchita di preziosi gabinetti decorati alla China, piccoli ambienti che ospitavano servizi da tè, caffè e cioccolata

Dettagli

Cari Insegnanti, i nostri Laboratori Didattici, nascono in collaborazione con l Opera della Primaziale Pisana e mirano a stimolare la capacita di

Cari Insegnanti, i nostri Laboratori Didattici, nascono in collaborazione con l Opera della Primaziale Pisana e mirano a stimolare la capacita di 1 Cari Insegnanti, i nostri Laboratori Didattici, nascono in collaborazione con l Opera della Primaziale Pisana e mirano a stimolare la capacita di ascolto e attenzione; creare affiatamento di gruppo;

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

Una Milano da abbracciare

Una Milano da abbracciare MUNLAB SPAZIO PERMANENTE BRUNO MUNARI LABORATORI SECONDO IL METODO BRUNO MUNARI PER LE SCUOLE Per stimolare la memoria visiva e la ricerca delle intenzioni creative prima regola da osservare è l osservazione

Dettagli

PINACOTECA COMUNALE DI FAENZA PROPOSTA PROGRAMMA ATTIVITA 2010

PINACOTECA COMUNALE DI FAENZA PROPOSTA PROGRAMMA ATTIVITA 2010 PINACOTECA COMUNALE DI FAENZA PROPOSTA PROGRAMMA ATTIVITA 2010 La presente relazione di programma annuale compilata sulla base dell articolo 3 Principi di gestione del regolamento della Pinacoteca Comunale

Dettagli

ARTE E IMMAGINE Competenza chiave europea: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Competenza specifica: ARTE E IMMAGINE

ARTE E IMMAGINE Competenza chiave europea: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Competenza specifica: ARTE E IMMAGINE ARTE E IMMAGINE Competenza chiave europea: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Competenza specifica: ARTE E IMMAGINE La disciplina arte e immagine ha la finalità di sviluppare e potenziare nell alunno

Dettagli

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Anno scolastico 2013/2014 Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Napoli Dipartimento di Disegno e Storia dell Arte Obiettivi Gli alunni saranno guidati a rafforzare la conoscenza

Dettagli

La domenica al Museo Aprile

La domenica al Museo Aprile Palazzina di Caccia di Stupinigi Fondazione Ordine Mauriziano La domenica al Museo Aprile IL GIARDINO Sabato 2 aprile Disegniamo l arte. Cervi&Cerbiatti, da Ladatte a Disney Domenica 10 aprile Famiglie

Dettagli

MUSEIALTOVICENTINO per la

MUSEIALTOVICENTINO per la Città di Valdagno Assessorato alle Politiche Culturali Museo Museo Civico D. Dal Lago Civico Palazzo Festari - Corso Italia, 63-36078 Valdagno (VI) MUSEIALTOVICENTINO per la Orario di apertura: sabato

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA Fonte di legittimazione: Indicazioni per il curricolo 2012 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA PROFILO DELLO STUDENTE RELATIVO ALL AREA ARTISTICA Lo studente al termine del PRIMO CICLO possiede:

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE. ARTE e IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE. ARTE e IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ARTE e IMMAGINE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA - L alunno utilizza le conoscenze e le

Dettagli

Archeologia a scuola

Archeologia a scuola Archeologia a scuola Progetto per attività didattiche archeologiche per le scuole primarie e secondarie proposto da: Museo di Archeologia per Roma UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA Piccoli Archeologi Progetto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI DI ATTIVITA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI DI ATTIVITA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CIRIE II SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DI SAN CARLO C.SE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI DI ATTIVITA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA Insegnante: Alonzi

Dettagli

MUSEO DELLA CERAMICA DI MONTELUPO

MUSEO DELLA CERAMICA DI MONTELUPO MUSEO DELLA CERAMICA DI MONTELUPO Convergenze Tra tradizione e tecnologia Collezioni per il Merchandising Museale progetto a cura di iniziativa promossa da in collaborazione con Confederazione Nazionale

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LETTURA LA SCUOLA VA IN BIBLIOTECA: ATTIVITA' DI PROMOZIONE ALLA LETTURA RISERVATA ALLA SCUOLA DELL'INFANZIA RIVOLTO A alunni della scuola dell infanzia e loro insegnanti. POSTI DISPONIBILI

Dettagli

LABORATORI DELL INFANZIA

LABORATORI DELL INFANZIA LABORATORI DELL INFANZIA Le attività rivolte ai più piccoli sono ricche di esperienze pratiche e manipolative capaci di coinvolgerli anche con l accompagnamento di un tema musicale appropriato. I bambini

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE DI AMBITO ABILITA CONOSCENZE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO 1 ESPRIMERSI E COMUNICARE

Dettagli

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Il Museo del Risparmio di Torino è un luogo unico, innovativo e divertente in cui bambini, ragazzi e adulti possono avvicinarsi ai temi del risparmio

Dettagli

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2011-2012

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2011-2012 DI PALO IN PALAFITTA ALLA SCOPERTA DEL SITO ARCHEOLOGICO DEL LAVAGNONE DI DESENZANO E DELLA VITA IN UN VILLAGGIO PALAFITTICOLO DELL ETÀ DEL B RONZO. T IPOLOGIA Percorso

Dettagli

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Comune di Grosseto AL EO! Guida alle attività didattiche REGIONE TOSCANA ITr,M :,; I i[ 1,1.A MAREMMA MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA ffllffl MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Coordinamento:

Dettagli

ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: ARTE E IMMAGINE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE

ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: ARTE E IMMAGINE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: ARTE E IMMAGINE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2012 TRAGUARDI ALLA FINE DELLA

Dettagli

Presentazione attività

Presentazione attività Il re dei Confini - a cura di Alessandro Carboni L'arte, il paesaggio e l'architettura per bambini Presentazione attività Il Re dei confini è un progetto che promuove attività per bambini sull arte, l

Dettagli

1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti

1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Relazione finale del progetto: Laboratorio di scrittura 1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto intendeva fornire competenze lessicali, grammaticali

Dettagli

PROGRAMMA PER LE SCUOLE: ANNO SCOLASTICO 2015/2016

PROGRAMMA PER LE SCUOLE: ANNO SCOLASTICO 2015/2016 STOP BULLYING! A HUMAN RIGHTS BASED APPROACH TO TACKLING DISCRIMINATION IN SCHOOLS JUST/2013/DAP/AG/5578 PROGRAMMA PER LE SCUOLE: ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Amnesty International attraverso progetti di

Dettagli

LIVORNO IN CONTEMPORANEA E

LIVORNO IN CONTEMPORANEA E Percorsi didattici LIVORNO IN CONTEMPORANEA E un iniziativa realizzata con la collaborazione del Centro per l Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato nell ambito del progetto regionale: Cantiere Toscana

Dettagli

Che cosa può rendere felice la società? Quale lavoro può migliorare la società? Guida per l insegnante

Che cosa può rendere felice la società? Quale lavoro può migliorare la società? Guida per l insegnante Che cosa può rendere felice la società? Guida per l insegnante Obiettivi educativi generali Compito di esplorazione - Immaginare diverse modalità di risoluzione dei problemi. - Dare risposte originali.

Dettagli

LINEE GUIDA a.s. 2013/2014

LINEE GUIDA a.s. 2013/2014 LINEE GUIDA a.s. 2013/2014 L istituto Comprensivo 2 Anagni elabora percorsi formativi funzionali alla realizzazione del diritto ad apprendere che ogni alunno ha e alla crescita educativa di tutti gli alunni,

Dettagli

SEZIONE ROSSA Descrizione dettagliata delle attività

SEZIONE ROSSA Descrizione dettagliata delle attività SEZIONE ROSSA Descrizione dettagliata delle attività L angolo del tempo è molto importante nella nostra sezione. È un angolo che si costruisce nel corso dei mesi in corrispondenza del passaggio delle stagioni,

Dettagli

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley PICENTINI IN LUCE Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley Seminario di studio per insegnanti ed operatori culturali Laboratori didattici per

Dettagli

Kids Creative Lab Arte e moda Adesione

Kids Creative Lab Arte e moda Adesione Kids Creative Lab Arte e moda Adesione I promotori I promotori del progetto sono Collezione Peggy Guggenheim e OVS, una Fondazione e un azienda che da sempre hanno dimostrato particolare interesse verso

Dettagli

1. Esplorare immagini, forme e oggetti presenti nell ambiente utilizzando le capacità visive, gestuali, tattili e cinestesiche.

1. Esplorare immagini, forme e oggetti presenti nell ambiente utilizzando le capacità visive, gestuali, tattili e cinestesiche. SEZIONE A: Traguardi formativi CLASSE TERZA COMPETENZE ABILITÁ CONOSCENZE A- Esprimersi,comunicare e sperimentare le tecniche e i codici propri del linguaggio visuale e audiovisivo. 1. Esplorare immagini,

Dettagli

Titolo dell'attività (max 255 caratteri, spazi compresi) Sintesi dell'attività (max 1000 caratteri, spazi compresi)

Titolo dell'attività (max 255 caratteri, spazi compresi) Sintesi dell'attività (max 1000 caratteri, spazi compresi) RIFLESSIONE SULLA PROGETTAZIONE Titolo dell'attività (max 255 caratteri, spazi compresi) Fare Scienze con un approccio innovativo: l Apparato Circolatorio. Sintesi dell'attività (max 1000 caratteri, spazi

Dettagli

Una Milano da abbracciare

Una Milano da abbracciare MUNLAB SPAZIO PERMANENTE BRUNO MUNARI LABORATORI SECONDO IL METODO BRUNO MUNARI PER LE SCUOLE Per stimolare la memoria visiva e la ricerca delle intenzioni creative prima regola da osservare è l osservazione

Dettagli

Mantova Museo Diocesano Francesco Gonzaga

Mantova Museo Diocesano Francesco Gonzaga Mantova Museo Diocesano Francesco Gonzaga Mantova Museo Diocesano Francesco Gonzaga La Sede espositiva è divisa in diverse sezioni: la prima ripercorre, attraverso sculture e dipinti 2000 anni di storia

Dettagli

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città Genus Bononiae per le Scuole - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città I Sevizi educativi di Genus Bononiae. Musei nella Città hanno elaborato per l anno scolastico 2015-2016 una nuova offerta

Dettagli

NOVITÀ Disponibili per il Museo Civico di Sansepolcro.

NOVITÀ Disponibili per il Museo Civico di Sansepolcro. A.S. 2015/2016 PER GLI INSEGNANTI Documento illustrativo per la scelta dei moduli didattici nei musei della Valtiberina Toscana, i Musei del Rinascimento Come di consueto anche durante l a.s. 2015/2016

Dettagli

I laboratori dell immaginario

I laboratori dell immaginario I laboratori dell immaginario 2015-2016 I laboratori dell immaginario I laboratori dell immaginario sono una serie di laboratori concepiti dall Associazione culturale lowercase per i bambini delle scuole

Dettagli

Modalità di partecipazione

Modalità di partecipazione PROPOSTE DIDATTICHE 2014-2015 Obiettivi 1. Promuovere la conoscenza della biblioteca: i servizi, le sezioni, le modalità di prestito e di iscrizione, l utilizzo del catalogo on line (OPAC), la consistenza

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE. Scuola Primaria / Secondaria I grado

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE. Scuola Primaria / Secondaria I grado CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE Scuola Primaria / Secondaria I grado TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L'alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative

Dettagli

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi educativi e didattici PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi formativi generali: Formazione di un metodo di studio flessibile. Inquadramento e schematizzazione degli argomenti.

Dettagli

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Attività didattica per l anno scolastico 2010 2011 Il museo, nato nel dicembre 2008 nei suggestivi

Dettagli

Griglia di progettazione dell Unita Didattica di Competenza di STORIA

Griglia di progettazione dell Unita Didattica di Competenza di STORIA Griglia di progettazione dell Unita Didattica di Competenza di STORIA Titolo dell unità di competenza: Indagare il passato per comprendere il nostro presente. Denominazione della rete-polo Istituto scolastico

Dettagli

INCIDENDO LABORATORIO DIDATTICO

INCIDENDO LABORATORIO DIDATTICO INCIDENDO Incidendo è un progetto didattico rivolto alle classi della Scuola Primaria. Si propone di avvicinare il bambino al mondo dell incisione, tecnica artistica che ha radici lontane nel tempo ma

Dettagli

Isola Comacina e Museo Archeologico ANTIQUARIUM

Isola Comacina e Museo Archeologico ANTIQUARIUM Isola Comacina e Museo Archeologico ANTIQUARIUM Scheda informativa 2013 Apertura / Orari: DAL 15 MARZO AL 31 OTTOBRE 2013 ISOLA COMACINA: TUTTI I GIORNI dalle 10.00 alle 17.00 _ N.B.: luglio e agosto,

Dettagli

PERCORSI PER LA SCUOLA PRIMARIA

PERCORSI PER LA SCUOLA PRIMARIA I percorsi proposti dalla Sezione Didattica dell Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi all interno della Pinacoteca di Brera sono condotti grazie all ausilio di materiale didattico, appositamente

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni Generali Ideato e realizzato

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione)

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) La disciplina arte e immagine ha la

Dettagli

ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA E PRIMO BIENNIO

ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA E PRIMO BIENNIO ARTE E IMMAGINE Competenze finali AMBITO ARTISTICO [Dal Profilo educativo, Culturale e Professionale dello studente alla fine del primo ciclo di istruzione (6-11 anni)] per l'espressione di sé e per la

Dettagli

CLASSE PRIMA COMPETENZE SPECIFICHE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI E ATTIVITA'

CLASSE PRIMA COMPETENZE SPECIFICHE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI E ATTIVITA' ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ESPRESSIONE ARTISTICA FINALITA La disciplina mira nelle sue varie articolazioni, alla maturazione delle capacità di esprimersi e di comunicare

Dettagli

TECNOLOGIA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI

TECNOLOGIA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI TECNOLOGIA 1. Esprimersi e comunicare mediante l uso del linguaggio specifico della tecnologia ( disegno, grafica, schemi, tabelle, metodi

Dettagli

DIPARTIMENTO EDUCAZIONE PINACOTECA AGNELLI ATTIVITA' EDUCATIVE RAFFAELLO: LA MADONNA DEL DIVINO AMORE

DIPARTIMENTO EDUCAZIONE PINACOTECA AGNELLI ATTIVITA' EDUCATIVE RAFFAELLO: LA MADONNA DEL DIVINO AMORE DIPARTIMENTO EDUCAZIONE PINACOTECA AGNELLI ATTIVITA' EDUCATIVE RAFFAELLO: LA MADONNA DEL DIVINO AMORE In occasione della mostra Raffaello: la Madonna del Divino Amore (17 marzo 28 giugno 2015) il Dipartimento

Dettagli

SCHEDA DI PROGETTAZIONE

SCHEDA DI PROGETTAZIONE SCHEDA DI PROGETTAZIONE 1. IL CONTESTO DELLA LEZIONE 1.1. Titolo dell attività di Apprendimento Turisti non per caso 1.2. Scuola/Classe Scuola: A. Stainer - Lavis Classe: I E Grado: secondaria di primo

Dettagli

L INCREDIBILE VIAGGIO NEL CIELO

L INCREDIBILE VIAGGIO NEL CIELO Scuola dell infanzia paritaria Opera Pia G. Cavallini PROGETTO ANNUALE 2012-2013 L INCREDIBILE VIAGGIO NEL CIELO Premessa Il nostro viaggio inizia da un posto a noi molto caro e vicino: la nostra biblioteca!

Dettagli

Il museo della scuola e dei bambini

Il museo della scuola e dei bambini Il museo della scuola e dei bambini Plesso Collodi scuola Gigante Neghelli Cavalleggeri d Aosta Napoli Senza Memoria non c è Futuro Dietro una piccola porta, al piano terra della scuola Collodi di Napoli,

Dettagli

Circolo Didattico G. Marconi Locorotondo Scuola dell Infanzia. Progetto lettura: Anno Scolastico2009-2010. Anno Scolastico 2009-2010

Circolo Didattico G. Marconi Locorotondo Scuola dell Infanzia. Progetto lettura: Anno Scolastico2009-2010. Anno Scolastico 2009-2010 Circolo Didattico G. Marconi Locorotondo Scuola dell Infanzia Progetto lettura: Anno Scolastico2009-2010 Anno Scolastico 2009-2010 Referente: Rondinone Anna Carmela PREMESSA Educare i bambini alla lettura

Dettagli

Programma delle Attività Didattiche Anno Scolastico 2013/2014

Programma delle Attività Didattiche Anno Scolastico 2013/2014 Area Protetta Provinciale GIARDINO BOTANICO MONTANO PRATORONDANINO Programma delle Attività Didattiche Anno Scolastico 2013/2014 2 PRESENTAZIONE Il Giardino Botanico di Pratorondanino, ideato nel 1979

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE Programmazione biennio a.s. 2013/2014-2014/2015 (Primo e secondo anno di scuola media) L educazione

Dettagli