ROPS + MANNELLI incantazioni anatomie dello spirito

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ROPS + MANNELLI incantazioni anatomie dello spirito"

Transcript

1

2

3 ROPS + MANNELLI incantazioni anatomie dello spirito

4

5

6 ROPS, MANNELLI: DISSIPARE, CONDENSARE. Luca Arnaudo Da alcuni anni ormai si discute di esistenza e fattezze del sistema dell arte nonché, se non altro per il facile fascino dell inversione, di arte di sistema. Perlomeno a partire dalle intuizioni di scuola francese sulle nozioni di «campo di potere» e «produzione di credenza» come presupposto dell opera d arte, s intende dunque quest ultima «in quanto oggetto simbolico dotato di valore solo se è conosciuta e riconosciuta, ovvero socialmente istituita» 1. Si dà, insomma, un arte costituita che vuole serissime accademie, dispositivi e circuiti curatoriali-spettacolari ben stabiliti: perché nel cerchio, per l appunto, ogni elemento si dia e mantenga, le forze centrifughe opportunamente amministrate. Poi ci sono i selvatici, gli inclassificabili, coloro che, mentre passano per eccentrici e partiti per la tangente, spesso non stanno facendo altro che tracciare cerchi differenti, definire nuovi centri. Sia detto a scanso di pie illusioni, perché una simile geometria dell invenzione risulti conoscibile dovrà ancora una volta operare una fisica sociale retta da definiti campi di forze, ma se non altro si tratterà di un gioco rinnovato, latore di sguardi inediti da dedicare finalmente anche a irredimibili indipendenti, ai quali capiterà così di godere di occasioni espositive confortevoli, transitando saloni ben illuminati; significativo è tuttavia come, nel farlo, le loro figure mantengano solitamente un andatura diagonale, sghemba, dove la sprezzatura del fuori-classe si combina forse al disagio di trovarsi troppo alla luce esposti. Ecco, Félicien Rops e Riccardo Mannelli rientrano a pieno titolo in tale ultima categoria di artisti, soci di quella Accademia degli Sbilenchi che proprio Riccardo mi ha confidato una volta di voler prima o poi patafisicamente fondare. 1 Pierre Bourdieu, Le regole dell arte. Genesi e struttura del campo letterario, Il Saggiatore, Milano 2005, p. 304.

7

8 Già solo a considerare le rispettive traiettorie esistenziali appare destino che Rops e Mannelli s incontrassero in una mostra, tante e tali sono le affinità tra le vite dei due che, pur tese a quasi un secolo di distanza, viene da considerarle perpendicolari più ancora che parallele. Le similitudini spirituali risuonano sin nelle origini personali: provinciali entrambi, se ne sono andati ciascuno a stabilire il proprio genio nelle capitali del mondo più a tiro, Parigi e Roma, nella vita della grande città preservando gelosamente una genuinità e un gusto per il guaio, la battuta di spirito, tipici dei luoghi piccoli e periferici, dove la vita può ancora attingere a una dimensione minimamente mitologica grazie all ingenuità che vi residua. Anche gli spiriti sulfurei che contraddistinguono i lavori del belga e dell italiano hanno trovato la medesima via per raffinarsi e depositare, ovvero la satira: una disciplina artistica di norma ritenuta minore, per quanto, anche senza risalirne qui in dettaglio storico le ascendenze fino all antico Egitto, il fatto che ad essa si siano dedicati figure come Leonardo da Vinci e Gian Lorenzo Bernini qualcosa circa la sua importanza vorrà pur significare. Con riserva di tornare in chiusura sull argomento, vale ora ricordare almeno che Rops è stato il massimo illustratore di area franco-belga del suo tempo, popolando d immagini

9 un infinità di libri dopo essersi formato alla scuola-redazione della battagliera rivista satirica Uylenspiegel. Quanto a Mannelli, costante è la sua presenza di commentatore visivo della cronaca politica sui principali quotidiani nazionali, così come il contributo a tutte le maggiori avventure satiriche degli ultimi quattro decenni italiani, da Il Male a Cuore; ciò che, peraltro, non lo ha mai indotto a rifiutare la generosa partecipazione a mille altre esperienze risolutamente sottotraccia e dalle chiare pulsioni fallimentari, tipiche del mondo fluttuante dell illustrazione. In effetti, risulta impossibile avvicinarsi al nucleo creativo ed espressivo più profondo dei due artisti qui in discorso senza tenere conto della maestria di entrambi nel gestire, nello spazio compiuto di un immagine, le tensioni avverse dell alto e del basso, le divergenti bellezze dell incunabolo e del rotocalco, dissipando con sovrana noncuranza, in un esercizio costante d invenzione, le energie che tanti altri si lambiccano invece a raccogliere e seriosamente centellinare. Sia Rops che Mannelli, di fatto, si dedicano allo scherno, l invettiva, l aggressione visiva con uno slancio che, nel trascendere l occasione, tradisce una radice profonda: quella che critici acuti hanno ricondotto alle origini mitico-rituali proprie

10 della satira e alla sua fondamentale funzione di sovvertimento sistematico, incapace perciò di riconoscere una qualsiasi misura anche a tutela dei propri autori dinanzi alla quale arrestarsi 2. Sorti simili Rops e Mannelli le hanno avute pure nella percezione comune delle proprie opere, le quali, una volta scrutinate dai sempre frequenti tutori della morale, sono finite di regola classificate a cavallo tra il blasfemo e il pornografico. 2 Sulla satira come atto inclassificabile, di volta in volta in grado di combinare aggressività, gioco, riso e profondità di giudizio, si veda l analisi magistrale offerta da George Test in Satire: Spirit and Art, University of South Florida Press, Tampa 1991, pp. 10 ss. Mentre scrivo queste pagine non si è ancora spento l eco dei fatti di Parigi, l attacco al giornale Charlie Hebdo per le sue satire dedicate all Islam, e i pensieri inciampano alla ricerca di un senso che superi la superficie del momento, le sue impressioni disordinate. Seguito dunque a sfogliare la monografia di Test e leggo un partecipato ricordo del disegnatore palestinese Naji-al-Ali, assassinato a Londra nel 1987, quindi alzo gli occhi, e, tra le incisioni di Rops destinate alla mostra, ne scopro una salace dedicata al Paradis de Mahomet. L intuizione almeno di una storia più profonda e potente della cronaca si consolida così nell istante, rinviando a una vitalità della satira che nessun sistema di sorta riuscirà mai a comprendere appieno, né tantomeno a gestire.

11 Quantomeno per stringenti vincoli anagrafici, chi scrive non ha avuto la sorte di conoscere personalmente Rops, pertanto non può che affidarsi alle considerazioni autobiografiche dell artista per tentarne un accostamento spirituale onesto. Scrive dunque un Rops ormai maturo, consapevole della propria traiettoria esistenziale e creativa: «prima di tutto vorrei dipingere la nostra epoca. Io credo che tra gli artisti restino solo coloro che sono i figli riconosciuti di un epoca e che ne abbiano reso le tendenze. Quando dico che un pittore deve dipingere il suo tempo, credo che questi debba dipingere soprattutto il carattere, il sentimento morale, le passioni e l impressione psicologica di quel tempo, anziché dipingerne i costumi e gli accessori» 3. A proposito di Mannelli, merita invece richiamarne una trasparente nota poetico-metodologica posta a corredo di uno dei suoi lavori più ambiziosi, Commedia in Z.E.R.O., complesso e imponente ciclo pittorico realizzato nel corso di diversi anni. Nel ripercorrere le origini dell opera l artista richiama infatti un idea persistente, «quella di far raccontare ai corpi quella spaventata violenza che percepivo dissimulata dietro le maschere rassicuranti dei volti». Il progetto, col tempo, diventa quello di una «anagrafe anatomica contemporanea», stilata aggirandosi in una distesa sempre più sterminata di «Zone di Esibizione di Rovine Occidentali» 4. Basterebbero già queste parche riflessioni-confessioni da parte di Rops e Mannelli per sgombrare il campo dai frequenti fraintendimenti circa la natura asseritamente brutale e violatrice delle rispettive produzioni. Perché quanto da esse emerge è piuttosto il fondo creativamente documentaristico di entrambi gli sguardi, una complessa opera di anatomia dello spirito, dissezionato attraverso il corpo. Ora nello sporgersi sulle latomie del potere mondano, ora nel registrare i più visibili affioramenti del caos dalla superficie del quotidiano, i due artisti prendono atto delle rovine circostanti e nel muoversi tra queste registrano i segni del tempo, viene da dire alla maniera certosina di archeologi che risultano interessati più ancora che alla denuncia alla conservazione delle tracce raccolte nel passaggio, trasposte attraverso un operazione artistica improntata a un vigoroso quanto (ancorché tipicamente 3 V. la lettera a Edmond Piccard del 18 marzo 1878, in Felicien Rops (a cura di Héléne Vedrine), Mémoires pour nuire à l histoire artistique de mon temps, Labor, Bruxelles 1998, p Riccardo Mannelli, Genesi, in Commedia in Z.E.R.O., ArtCore, Perugia 2006, pp. 5-6.

12 occidentale) peculiare simbolismo 5. In questa prospettiva, le allucinate visioni di decadenza collettiva che si ricavano dalle realizzazioni dei due spesso, significativamente, sviluppate in forma di serie, così tradendo un intento di ampia progettualità anche in termini antropologici tagliano più ancora che sollevare il velo su presenze a noi coesistenti, e che, per quanto possano anche risultarci intollerabili, ci circondano. Si tratta di presenze, nondimeno, depurate della mediocrità propria della cronaca nero-giudiziaria in cui spesso (prima o dopo la registrazione della loro immagine da parte degli artisti) si aggirano, perché messe a nudo e 5 Interessante al riguardo è una riflessione critica riservata all artista belga, secondo cui «in tutto l arco della sua produzione, è chiara la solitudine di Rops nel panorama delle correnti figurative contemporanee: la plasticità delle sue sagome e l inesorabile asprezza delle sue visioni restano estranee sia alla dissoluzione impressionistica sia alle algide epifanie dell Idea coltivate dal simbolismo parnassiano». Ancora, «se Rops ha compiuto, come scrive Huysmans, l oeuvre inverse de Memlins, in realtà egli è risalito, sovvertendo l attitudine al dialetto e all epigonismo dei suoi conterranei naturalisti, alle origini di una lingua che ha saputo legittimare quella percezione realistica che appare ora, oltre la metà dell Ottocento, in preda a una decisiva crisi d identità» (Raimondo Guarino, La musa di Rops, in Félicien Rops, Opere grafiche, Savelli Editore, Roma 1980, p. 20). È appena il caso di rilevare il coraggio della sfrontatezza e la consapevole inattualità con cui, nel pieno storico della crisi appena citata, Riccardo Mannelli si sia poi dedicato al suo personale percorso artistico.

13

14 ricondotte a una dimensione universalistica, a suo modo epifanica 6. Nel loro mostrare aspetti schiettamente fisici, anche decadenti del corpo umano, dunque solitamente taciuti, simili opere definiscono al contempo soglie visive che è impegnativo traversare, poiché ad esse non siamo preparati. Di fatto, la sensibilità contemporanea dominante è orientata a un incorporeità vaga, fondamentalmente insicura, esemplificata dalla dematerializzazione propria di mondi virtuali sempre più ingombranti: rifugge di conseguenza una considerazione genuina del corpo, la celebrazione di un vivo nudo tanto cara invece ai nostri due artisti. Ciò è quanto, del resto, ha già ben segnalato un commentatore di Mannelli (ma con conclusioni perfettamente sovrapponibili anche a Rops) quando ha rilevato che «il corpo ci porta nello scenario inquietante dell indifferenziato, che gli antichi chiamavano sacro e noi, più modestamente, inconscio, da cui gli uomini si sono emancipati per inaugurare la loro storia, ma da cui non possono prescindere se non vogliono estinguerla» 7. Dove c è il sacro, poi, va da sé che nei paraggi residui pure un fuoco acceso, propizio al riso e a passioni liberatorie. A proposito dell allegria che gli antichi pagani sapevano bene come curare, è il caso di ricordare un passo dalla corrispondenza tra Baudelaire e Rops, che del grande letterato (e aspirante pagano moderno) fu prediletto illustratore. Scrive il primo al secondo: «lei sa quanto importanza io dia 6 Esemplare, in questa prospettiva, risulta l operazione realizzata da Mannelli in un luogo simbolico del potere di ogni tempo, l Ara Pacis di Roma, sul cui esterno nell ottobre 2008 l artista proiettò le immagini tratte da un gigantesco (s)fregio allegorico: la documentazione di tale progetto risolutamente privo di permessi e licenze di sorta si ritrova in Riccardo Mannelli. Apoteosi dei corrotti. Disegni preparatori per un fregio celebrativo, Coniglio Editore, Roma In proposito, merita ancora segnalare il recente, accorto commento secondo cui «i disegni di Mannelli non sono mai legati a questo o quell evento, quindi non scadono mai. Sono reperti di un epoca. Più efficaci di un editoriale impeccabile, più fulminanti di un titolo ben riuscito. Sempre grotteschi, sarcastici, cattivi: non contro questo o quel politico, anche se spesso ritraggono questo o quel politico, ma anche e soprattutto contro chi lo elegge, lo tollera, lo autorizza a esistere» (Marco Travaglio, prefazione a Riccardo Mannelli, Fine penna mai, Mompracem, Roma 2013, p. 20). 7 Umberto Galimberti, I dipinti di Riccardo Mannelli, in Commedia in Z.E.R.O., cit., p. 8. Riflessioni interessanti sull esperienza del nudo in Mannelli (valide, di nuovo, anche per Rops) si ritrovano pure nel testo di Roberto Lacarbonara, Abbastanza da vicino, nel catalogo della mostra Jan Saudek, Riccardo Mannelli. Teneri barbari, tenutasi presso il Castello Carlo V di Monopoli dal 25 ottobre al 13 novembre 2009, pp. 14 ss.

15

16 all arte allegra e profonda, al serio mascherato di frivolezza. Se mai un uomo fu destinato a questo ambizioso programma, è lei» 8. Si tratta di un programma, viene da aggiungere, che riconosce alla figura femminile un ruolo fondamentale, ancora una volta di frequente grossolanamente frainteso nell opera sia di Rops che di Mannelli. Con riferimento al primo, in particolare, sono scorsi fiumi d inchiostro circa la natura demoniaca che avrebbe attribuito alla figura femminile. Simile caratterizzazione sarebbe esemplificata da molte opere celeberrime, dalla Tentazione di Sant Antonio alla Pornocrate, fino a L Incantazione ora presente in mostra icone, non a caso, spesso visivamente citate da Mannelli, come a rivendicare una discendenza artistica e spirituale e in cui si è voluto registrare nell artista belga un attitudine morbosa e decadente, financo riconducendola a un disagio del principio mascolino insidiato dal femminismo montante 9. Al 8 Cfr. la lettera a Félicien Rops del 21 febbraio 1866, in Charles Baudelaire, Correspondances, Bibliothèque de la Pléiade, Parigi 1973, vol. II, p V. in proposito Rachel Esner, The Destructive Feminine. Modernity and Sexuality in the Works of Munch and Rops, testo in catalogo (pp. 11 ss.) della mostra F. Rops, E. Munch. Man Woman, tenutasi nel 2006 presso il Musée Charlier di Bruxelles, quindi trasferita allo Haugar Vestfold Museum di Tønsberg e infine al Museo nazionale di arte contemporanea di Seoul.

17

18 riguardo, verrebbe semplicemente da considerare la vita stessa di Rops quale miglior confutazione di simili tesi 10. Nel mantenersi a un analisi iconologica dell opera, ad ogni buon conto, oltre a rilevare che la sensualità delle immagini sopra citate si afferma piuttosto come una luminosa celebrazione del principio femminile, vale pure segnalare che l agente demoniaco in Rops risulta tipicamente ritratto con sembianze maschili 11, ciò che evidentemente mal si accorda con letture dispregiative della donna nell immaginario complessivo dell artista. In maniera simile, a proposito di Mannelli, dall analisi complessiva della sua produzione si ricava un interpretazione della figura femminile che, quando non risulti frammentata in anonime comparse tra le rovine del mondo in questo senso allo stesso modo e sul medesimo piano della figura maschile si afferma piuttosto come positiva portatrice di un principio genuinamente vitale 12 ; ancora, ricorrenti nell italiano sono accoglienti visioni di coppia, spesso sviluppate in serie di struggente 10 Risulta piuttosto difficile, in effetti, considerare misogino un uomo che passò buona parte della sua vita convivendo felicemente con due donne, le sorelle Aurélie e Léontine Duluc, dalla seconda avendo pure una figlia molto amata, Claire. Maggiori dettagli sulla vita dell artista sono agevolmente ricavabili dal sito internet del Musée Félicien Rops di Namur (http://www.museerops.be/biographie/). 11 Cfr. Claudia Royal, Ascetism s Desire: Félicien Rops and the Demonized Woman, in Keith Busby (a cura di), Correspondances: Studies in Literature, History, and the Arts in the Ninetenth-Century France, Rodopi, Amsterdam-Atlanta 1992, pp. 197 ss. 12 Emblematico, in tal senso, risulta A. (Tricromia, Roma 2012), un libro dell artista tutto empaticamente incentrato sulla figura di una modella.

19

20 sentimentalità. Quel che si ricava dall opera dei due artisti, in conclusione, è dunque un sentimento liberatorio di genuino erotismo e sana corporeità, che se risulta intermittente rispetto al già considerato vagabondaggio per le macerie terrene, non per questo è da ritenersi meno fondato. Se, poi, si volesse adottare un titolo complessivo per l opera di Rops e Mannelli a tale riguardo, davvero non se ne potrebbe trovare uno migliore della citazione latina riportata in una celebre incisione dell artista belga: «naturalia non sunt turpia». Nel proseguire lungo alcune delle suggestioni di analisi sin qui raccolte, viene ancora da considerare come possibile ragione del disagio comune che spesso suscitano le opere di Rops e Mannelli anche la maestria tecnica che le contraddistingue nella gestione della figurazione, poiché è solo grazie a un assoluta padronanza del proprio segno che i due raggiungono la già accennata intensità corporea del disegno. In tale prospettiva, entrambi appartengono a pieno titolo a quella elitaria categoria degli «artisti degli artisti», ovvero autori guardati dagli altri colleghi come punti di riferimento anche in una prospettiva più propriamente tecnica. Nel caso di Rops, virtuoso dell incisione (gli si deve, tra l altro, lo sviluppo di una nuova stampa a vernice molle trasparente), si sa ad esempio come Van Gogh amasse a tal punto le sue illustrazioni da ricopiarle con costanza 13. Quanto a Mannelli, per il quale non si contano gli attestati di stima entusiastica da parte di altri disegnatori e illustratori, va ricordata la sua capacità di sviluppare complesse tecniche miste dove il tratto calligrafico di matite, penne e biro si combina a pigmenti diversi pastelli, acquerelli, olio e gessi fissati per strati successivi su fondi assorbenti di carta-cotone, mentre, nel caso delle opere destinate alla stampa, non di rado ricorrono trattamenti al computer dal piglio singolarmente artigianale. Le virtù e il gusto del mestiere combinate a una non comune esuberanza immaginale si rinvengono con evidenza nell opera complessiva dei due artisti: con il che, infine, si ritorna a una delle notazioni accumulate all avvio del presente discorso circa l espansività, la generosa dissipazione 13 Cfr. Jean Pierre Babut du Merès, Félicien Rops, Éditions Erel, Ostenda 1971, p Sull assoluta centralità della figura dell artista belga nella storia dell incisione moderna si veda utilmente Catherine Méneux, La magie de l encre. Félicien Rops et la Société internationale des aquafortistes ( ), Pandora, Namur 2000, pp. 11 ss..

21

22 che caratterizzano i percorsi di Rops e Mannelli. Solo pratiche ad altissima frequenza creativa come quelle del disegno e dell illustrazione satirica consentono infatti di esprimersi con attitudine simile a quella di una vera e propria disciplina spirituale: è tale stessa assiduità, per altro verso, a permettere di superare le difficoltà proprie del dover battere quotidianamente le vie dell ispirazione, pervenendo a una naturalezza mirabile dell artificio. Dinanzi alla produzione di entrambi, del resto, si apprezza al meglio l intelligenza della riflessione che uno dei massimi analisti d arte ha riservato alla pratica della satira: «condensare, inserire tutta una serie d idee una nell altra, ottenendo un immagine pregna di significati, ecco la vera essenza dello spirito» 14. In una inesausta capacità di selezionare i tratti dispersi e disparati del proprio presente per ricomporli in immagini dense quanto compiute, ora aprendosi a un riso spesso feroce, come nelle rispettive produzioni di prima linea pubblicistica, ora segnando un raccoglimento tra le rovine, come nelle opere più intime e meditate, risiedono in effetti le coerenti grandezze artistiche di Félicien Rops e Riccardo Mannelli. Non è eccessivo ritenere un privilegio il poter verificare, finalmente insieme, simili grandezze. 14 Ernst Gombrich, Le armi del vignettista, in A cavallo di un manico di scopa, Einaudi, Torino 1971, p. 198.

23

24

25 ROPS opere in mostra

26 Uylenspiegel au Salon, par les auteurs des cosaques. Revue de l Exposition de Dessins de M. Félicien Rops. Bruxelles, Imprimerie de F. Parent, Montagne de Sion, 17, In-8 (mm 200x148). Pagine 16, [24] carte di tavole litografiche. Cartonato coevo rivestito in carta marmorizzata, brossure originali litografiche conservate all interno. Al contropiatto anteriore ex libris Majolier ed etichetta della Libreria Dorbon Ainé. Celebre edizione originale di questa rivista satirica. Le brossure sono illustrate da litografie originali di Rops, vedi Rouir, n. 3, pp

27

28 Chacun son tour, Acquaforte e puntasecca su carta. (64x79; 180x243 mm). Rouir, 305 ii/ii. Prova per uno dei cul-de-lampe dell edizione di Poulet-Malassis del 1867 dell opera Tableaux des moeurs du temps dans les différents âges de la vie di Claude-Prosper Jolyot de Crébillon.

29

30 Le paradis de Mahomet, Acquaforte e puntasecca su carta. (75x65; 242x180 mm). Rouir, 326 ii/ii. Vedi opera precedente.

31

32 La tentation, Acquaforte e puntasecca su carta. (78X63; 220X169 mm). Rouir, 341 ii/ii. Vedi precedenti.

33

34 Diabologie o Avant le sabbat, 1870 ca. Puntasecca, acquatinta e rotella su carta vergellata a pieni margini. (198x281; 327x447 mm). Rouir, 774 stato unico. Firmata a pastello in basso al centro.

35

36 Bu cheronne o La ramasseuse de fagots, Acquaforte e puntasecca su carta pesante a pieni margini. (285x190; 425x295 mm). Rouir, 943 ii/ii. Firmata a pastello rosso in basso a destra.

37

38 Grande femme à la fourrure assise, Héliogravure su carta vergellata con filigrana a pieni margini. (113x161; 190x300 mm). Rouir, 433 i/iv. Firmata a lapis in basso a destra. In basso a destra timbro di collezione in inchiostro. Magnifica prova dell estremamente raro primo stato. Dalla collezione di Stéfan Natanson (R. 35; L.1987).

39

40 Naturalia o Naturalia non sunt turpia, dopo il Puntasecca su carta a mano. (298x208; 410x280 mm). Rouir, 947 iii/iv. Due note manoscritte a lapis autografe. La prima dentro l inciso: Naturalia non sunt turpia - St. Jerome ; la seconda in basso a destra: Avec la permission de Monsieur, je vous invite à venir voir l un de ces jours, pour vous divertir, la dissection d une femme, sur quoi je dois raisonner... - Molière. Esemplare eccezionale, arricchito dalle citazioni autografe di Rops da San Girolamo e Molière.

41

42 Seule, Héliogravure e rotella su carta Japon. (167x144; 396x284 mm). Rouir, 623 i-ii/iv. Tiratura sconosciuta dopo i lavori di roulette sul fondo ma prima degli interventi a puntasecca che caratterizzano il secondo stato noto.

43

44 La grève ii, Acquaforte e puntasecca su carta. (198x154; 162x200 mm). Rouir, 758 vii/vii. Tiratura postuma edita in Lemonnier, 1908.

45

46 Petite sorcière, 1875 ca. Acquaforte, acquatinta e puntasecca. (198x154; 162x200 mm). Rouir, 458 iii/iii. Monogrammata a pastello rosso in basso al centro.

47

48 Petit modèle, Acquaforte su carta vergellata a pieni margini. (169x125; 443x328 mm). Rouir, 631 i/iv. Firmata a lapis in basso al centro. Estremamente rara tiratura della lastra con la sola prima morsura di acquaforte.

49

50 Femme à la fourrure, debout, Héliogravure e puntasecca su carta vergellata con filigrana Glaslan. (175x130; 305x240 mm). Rouir, 671 iii/iv. Dalla collezione Eugène Rodrigues, più noto con lo pseudonimo di Ramiro, sotto il quale pubblicò il noto repertorio bibliografico sull opera incisa di Rops (R. 44; L.897). Lo stesso studioso ha annotato sul cartoncino al quale è applicato il foglio Epreuve avec les marges. Introuvable.

51

52 La duchesse de Condor, 1880 ca. Héliogravure su carta Japon, colorata a pastello. (130x52; 162x109 mm). Rouir, 505 i/ii. Firmata in pastello rosso in basso al centro. Primo stato descritto ma non censito da Rouir e da Exsteens in eccezionale coloritura a pastello di mano dell Artista. Probabile esemplare unico.

53

54 Chansons badines de Collé, 1880 ca. Héliogravure e puntasecca su carta Japon a pieni margini. (139x86; 320x250 mm). Rouir, 530 unico stato. Monogrammata a pastello rosso in basso al centro, al verso timbro di collezione in inchiostro. Dalla collezione Heinrich Stinnes (Rouir, 52; L. 1376a), venduta in asta a Berlino il 10 novembre 1936.

55

56 Le Christ au Vatican, non oltre dicembre Héliogravure, acquaforte e puntasecca su carta pesante. (195x153; 448x315 mm). Rouir, 741 v/v. Firmata a lapis in basso al centro. Esemplare dello stato definitivo, prima del taglio dei croquis des marges e della loro tiratura come opere singole. In una lettera datata 22 dicembre 1880 a Hannon Rops scrive: Et moi aussi, mon vieux, je préfère mes croquis des marges au Christ du Vatican, mais le Christ m interesse parce que I il faut que la pointe varie suivant les sujets // 2 il faut prouver aux Académiteux que si l on voulait, on ferait ce qu ils appellent du style. Puis mon Christ est cocasse et va à l encontre des traditions religieuses (Lettres à Hannon, CHR. 91). Esemplare già in Collezione Delafosse (indicazione a lapis al verso) e, precedentemente, in Collezione Heseltini (monogramma a lapis al verso).

57

58 Appel aux masses, 1880 ca. Puntasecca e acquaforte su carta vergellata a pieni margini. (222x161; 455x345 mm). Rouir, 817 ii/ii. Magnifica prova profondamente inchiostrata.

59

60 Ma grand tante i, 1880 ca. Héliogravure su carta Japon a pieni margini. (246x163; 450x300 mm). Rouir, 862 i/iii. Firmata a pastello rosso in basso al centro. Nitida prova del rarissimo primo stato in héliogravure pura.

61

62 Pornokrates o La dame au cochon, 1880 ca. Héliogravure e vernice molle. (280x182; 385x278 mm). Rouir, 969 ii/ii. Firmata a lapis in basso al centro e con indicazione autografa La dame au cochon (gravure retouchee en couleurs). Esemplare con tocchi di colore di mano dall Artista sul guinzaglio, sulle labbra della donna e sui fiori sul cappello. Rarissima prova con indicazioni autografe e tocchi di colore di una delle incisioni simbolo dell opera grafica di Félicien Rops. In una lettera a Liesse del ora conservata nel Museo Félicien Rops di Namur - l Artista racconta: Ma Pornocratie est faite. Ce dessin me ravit. Je voudrais te faire voir cette belle fille nue chaussée, gantée et coiffée de noir, soie, peau et velours, et, les yeux bandés, se promenant sur une frise de marbre, conduite par un cochon à queue d or à travers un ciel bleu. Trois amours - les amours anciens - disparaissent en pleurant [...] J ai fait cela en quatre jours dans un salon de satin bleu, dans un appartement surchauffé, plein d odeurs, où l opopanax et le cyclamen me donnaient une petite fièvre salutaire à la production et même à la reproduction. Dalla collezione Gerrish Fine Art.

63

64 Le coeur sur la main, Puntasecca su carta Japon con lievi tocchi di coloritura a pastello. (95x126; 110x168 mm). Rouir, 388 stato unico. Firmata a pastello rosso in basso al centro. Uno dei pochissimi esemplari noti con tracce di coloritura dell Artista.

65

66 La jolie fille en chemise, non prima del Acquaforte e puntasecca su carta Japon. (128x178; 233x324 mm). Rouir, 496 i-ii/iv. Firmata in basso al centro in pastello rosso. In basso a destra timbro di collezione. Magnifica prova ricca di barbe di questa tiratura sconosciuta, fra il primo e il secondo stato, prima dell aggiunta del monogramma e del cambio dei titoli dei libri in basso a destra. Stato sconosciuto a Rouir o Exsteens, probabile esemplare unico. Da collezione non identificata (cfr. R.8).

67

68 La sphère de la lune, Héliogravure e vernice molle. (157x115; 298x200 mm). Rouir, 590 ii/v. Firmata a pastello rosso in basso al centro. Al verso timbro di collezione in inchiostro. Rara. Dalla collezione Ottokar Mascha, la cui raccolta venne venduta in asta a Bruxelles fra il 7 e il 15 dicembre 1921 (R.33; L.1904).

69

70 Canicule i, Héliogravure su carta Japon. (222x155; 310x230 mm). Rouir, 807 i/iii. Firmata a pastello rosso in basso al centro, timbro di collezione in basso a sinistra. Straordinaria prova ricca di toni del primo stato di questa lastra. Il presente foglio è il secondo esemplare conosciuto in primo stato dopo quello censito in Exsteens. Dalla collezione Léon Dommartin (R. 15; L. 681)

71

72 Eve o Eve - tapisserie, 1882 ca. Héliogravure e vernice molle su carta Japon. (152x205; 357x509 mm). Rouir, 735 ii/ii. Monogrammata a pastello bruno in basso al centro. Dalla collezione Gerrish Fine Art.

73

74 J. Barbey d Aurevilly. Oeuvres [...] Les diaboliques, Paris, Librairie Alphonse Lemerre, s.d. [ma ]. In-8 (mm ). Pagine [8], 468, [4] con ritratto dell Autore all antiporta e 9 Héliogravure ritoccate all acquaforte incise a piena pagina fuori testo. Legatura coeva in marocchino verde, titoli in oro al dorso, tagli dorati. Seconda edizione, stampata clandestinamente, de Les diaboliques di Barbey d Aurevilly, illustrate dalle héliogravures di Félicien Rops, ritoccate all acquaforte e rilavorate da Courboin. Le incisioni sono classificate da Exsteens come Sulla storia editoriale dell opera e delle incisioni vedi Rouir, pp

75 Le bonheur dans le crime. E 510

76 Le Sphinx. E 505 Le rideau cramoisi. E 506 Le plus bel amour de Don Juan. E 507 Le dessous de cartes d une partie de whist. E 508

SIMBOLISMO Paul Gauguin (1848-1903)

SIMBOLISMO Paul Gauguin (1848-1903) Scuola Secondaria di I grado Pio X Artigianelli Firenze Arte e Immagine Prof. Fortunato Rao La pittura deve suggerire più che descrivere, come invero fa la musica. (Paul Gauguin) SIMBOLISMO Paul Gauguin

Dettagli

UNA INEDITA FOTOGRAFIA DEGLI ESORDI DI ADRIANO DE BONIS Andrea Sciolari, settembre 2014

UNA INEDITA FOTOGRAFIA DEGLI ESORDI DI ADRIANO DE BONIS Andrea Sciolari, settembre 2014 UNA INEDITA FOTOGRAFIA DEGLI ESORDI DI ADRIANO DE BONIS Andrea Sciolari, settembre 2014 1 UNA INEDITA FOTOGRAFIA DEGLI ESORDI DI ADRIANO DE BONIS Andrea Sciolari, settembre 2014 La fotografia del Colosseo

Dettagli

INCIDENDO LABORATORIO DIDATTICO

INCIDENDO LABORATORIO DIDATTICO INCIDENDO Incidendo è un progetto didattico rivolto alle classi della Scuola Primaria. Si propone di avvicinare il bambino al mondo dell incisione, tecnica artistica che ha radici lontane nel tempo ma

Dettagli

Opere d Arte Contemporanea una Collezione Privata Italiana degli Anni 70 Opere dalla Collezione Tonelli

Opere d Arte Contemporanea una Collezione Privata Italiana degli Anni 70 Opere dalla Collezione Tonelli Press Release Milan For Immediate Release Milano Wanda Rotelli +39 02 29500202 wanda.rotelli@sothebys.com Londra Matthew Weigman matthew.weigman@sothebys.com Opere d Arte Contemporanea una Collezione Privata

Dettagli

Tecniche d incisione per le stampe d arte

Tecniche d incisione per le stampe d arte Tecniche d incisione per le stampe d arte Calcografia Il termine deriva dal greco"kalcos"e"graphia", ossia scrivere o incidere su rame o bronzo, con cui oggi si indica il procedimento di stampa artistica

Dettagli

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce Venerdì 18 luglio 2014 dalle ore 19 alle ore 20 nella sala meeting di Palazzo Gattini a Matera l artista Smerakda Giannini presenta Entità. Una personale di opere che ritraggono il lavoro di una fotografa

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Accademia Ligustica di Belle Arti - Anno Accademico 2013-2014. Tecniche dell Incisione (Tecniche dei procedimenti di stampa calcografica) Ore 5 sett.

Accademia Ligustica di Belle Arti - Anno Accademico 2013-2014. Tecniche dell Incisione (Tecniche dei procedimenti di stampa calcografica) Ore 5 sett. Accademia Ligustica di Belle Arti - Anno Accademico 2013-2014. Tecniche dell Incisione (Tecniche dei procedimenti di stampa calcografica) 1) - Le tecniche dell incisione calcografica. 2) - Materiali e

Dettagli

Andrea De Pasquale (direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma)

Andrea De Pasquale (direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma) Andrea De Pasquale (direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma) I musei in Biblioteca: il progetto Spazi900 della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma Le biblioteche, spesso inserite all interno

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

Premio Leonardo 015 Sciascia Amateur d Estampes

Premio Leonardo 015 Sciascia Amateur d Estampes 2 Premio Leonardo 015 Sciascia 2016 Amateur d Estampes VIII EDIZIONE Fondazione Il Bisonte per lo studio dell arte grafica Fondazione Giuseppe Whitaker Palermo Per ricordare la passione di Leonardo Sciascia

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins di Anthony Robbins Ti sei mai accorto che nella vita esistono cose che, non appena diventano rilevanti per noi, iniziano ad apparirci sempre più spesso? Pensa, ad esempio, all ultima volta che hai desiderato

Dettagli

LA CHIAVE D INGRESSO

LA CHIAVE D INGRESSO LA CHIAVE D INGRESSO Una personalità così ricca e così umanamente complessa quale quella che emerge dai manoscritti di Sandra Sabattini non poteva non essere analizzata da un punto di vista psico-grafologico.

Dettagli

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE Tratto da: M. Cecconi, La morte raccontata ai bambini: il ciclo della vita. Intervista ad Angela Nanetti, Il Pepeverde n. 10, 2001, pp. 10 11. Copyright INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANGELA NANETTI LA MORTE

Dettagli

Deutsche Bank presenta le opere di Elena Lattanzi, 20 Maggio 2006. Omaggio a Monopoli

Deutsche Bank presenta le opere di Elena Lattanzi, 20 Maggio 2006. Omaggio a Monopoli Deutsche Bank presenta le opere di Elena Lattanzi, 20 Maggio 2006. Omaggio a Monopoli Monopoli è una città sul mare che vive di campagna, una città comunità che abbraccia confini e territori non segnati

Dettagli

Elenco delle opere. Tutte le opere sono di Marc Chagall

Elenco delle opere. Tutte le opere sono di Marc Chagall Elenco delle opere Tutte le opere sono di Marc 1. Progetto per una scenografia 1917-18, inchiostro blu su carta, 22,5 x 32,5 cm, collezione privata 2. La visita all autoritratto 1918, inchiostro di china

Dettagli

GRAFOLOGIA & PERSONALITA

GRAFOLOGIA & PERSONALITA GRAFOLOGIA & PERSONALITA a cura della Dott.ssa Marialuisa IARUSSI La scrittura è un filo nero che emerge dal bianco del foglio rivelando qualcosa di noi. La mano è lo strumento del pensiero che dirige

Dettagli

Ho pescato un sogno a occhi aperti

Ho pescato un sogno a occhi aperti Ho pescato un sogno a occhi aperti Fasi di lavoro Fase 1 - Immagini per un sogno Ogni alunno riceve quattro fogliettini di tre colori differenti, su ciascuno di essi scrive un luogo, due soggetti e un

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA:

SCUOLA DELL INFANZIA: CURRICOLO VERTICALE DI ARTE SCUOLA DELL INFANZIA: CAMPO DI ESPERIENZA: LINGUAGGI, CREATIVITÀ, ESPRESSIONE (gestualità, arte, musica, multimedialità) È il campo delle attività inerenti alla comunicazione

Dettagli

Prepareremo con le nostre mani i pigmenti puri al tuorlo d uovo, lavoreremo con mine di piombo o di stagno lumeggiate a biacca e tanto altro

Prepareremo con le nostre mani i pigmenti puri al tuorlo d uovo, lavoreremo con mine di piombo o di stagno lumeggiate a biacca e tanto altro L'Associazione Culturale ARS ARTIS è stata fondata nel 2014 da un gruppo di giovani animati dal desiderio di rendere l'arte, quella con la "A" maiuscola, accessibile a tutti, anche a chi fino ad oggi ha

Dettagli

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI PER COMINCIARE CERCA LE OPERE NELLE SALE Su ogni carta trovi il disegno di un dettaglio tratto da un opera in mostra. SCOPRI NUOVE COSE sull arte e gli artisti con le domande, i giochi e gli approfondimenti

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

Intervista telematica a Sonia Grineva

Intervista telematica a Sonia Grineva BTA Bollettino Telematico dell'arte ISSN 1127-4883 Fondato nel 1994 Plurisettimanale Reg. Trib. di Roma n. 300/2000 dell'11 Luglio 2000 1 Gennaio 2010, n. 549 http://www.bta.it/txt/a0/05/bta00549.html

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

La collaborazione che l Istituzione Galleria d Arte Moderna di Bologna si è onorata di prestare per la realizzazione della mostra di Giorgio Morandi

La collaborazione che l Istituzione Galleria d Arte Moderna di Bologna si è onorata di prestare per la realizzazione della mostra di Giorgio Morandi COMUNICATO STAMPA documenta (13) rende omaggio al genio di. In mostra a Kassel una selezione di opere e oggetti provenienti in prestito dal Museo Morandi di Bologna. É con viva soddisfazione e orgoglio

Dettagli

I COLORI DELLE EMOZIONI

I COLORI DELLE EMOZIONI I COLORI DELLE EMOZIONI LABORATORI CREATIVI DI EDUCAZIONE SOCIO-AFFETTIVA Oggi è universalmente riconosciuta l importanza che la scuola riveste nel favorire la crescita dei bambini, il suo ruolo attivo,

Dettagli

Donne che non hanno paura del fuoco

Donne che non hanno paura del fuoco STUDIO DI PSICOLOGIA CORSO DELLE TERME 136 MONTEGROTTO T. (PD) DOTT.SSA MARISA MARTINELLI WWW.VEDEREBENE.IT Donne che non hanno paura del fuoco (Revisione appunti conferenze psicologia del femminile) Perché

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo IL CUBISMO Nei primi anni del 1900 i pittori cubisti (Pablo Picasso, George Braque) dipingono in un modo completamente nuovo. I pittori cubisti rappresentano gli oggetti in modo che l oggetto appare fermo,

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO ARTE E IMMAGINE ARTE E IMMAGINE Competenze 1, 2, 3, 4, 5 al termine del primo biennio Riconoscere gli elementi fondamentali del linguaggio visuale e utilizzarli

Dettagli

I DISEGNI DI LEONARDO

I DISEGNI DI LEONARDO a cura di R. Cardini I DISEGNI DI LEONARDO Il disegno come forma della mente Nella pratica artistica e nella ricerca scientifica di Leonardo (15 aprile 1452 2 maggio 1519) il disegno assume un importanza

Dettagli

Piano di lavoro annuale di Arte e Immagine

Piano di lavoro annuale di Arte e Immagine 3 Istituto Comprensivo E. De Cillis Rosolini Piano di lavoro annuale di Arte e Immagine a.s. 2014-2015 Classi Terze Prof. Santo Valvo Settembre PRIMO QUADRIMESTRE (settembre/gennaio) Attività introduttive

Dettagli

"Il Mondo Che Vorrei", Laura Pausini

Il Mondo Che Vorrei, Laura Pausini "Il Mondo Che Vorrei", Laura Pausini Quante volte ci ho su, Il mio sta cadendo giù Dentro un pieno di follie, Ipocrisie. Quante volte avrei voluto anch'io questo mondo mio, Per tutti quelli che stanno

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Turisti a Milano con AVIS

Turisti a Milano con AVIS Turisti a Milano con AVIS Programma visite guidate febbraio-maggio 2014 Continua l iniziativa AVIS di scoperta e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della città di Milano con le visite

Dettagli

COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA

COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA ALAIN MATTHEEUWS Amarsi per donarsi Il sacramento del matrimonio Prefazione di JEAN-LOUIS BRUGUÈS Traduzione a cura di Paolo Caena, Revisione

Dettagli

Oltre i luoghi comuni Le donne di Andrea Vitali appartengono ad un mondo tutto loro, sono la Lunatica, creatura

Oltre i luoghi comuni Le donne di Andrea Vitali appartengono ad un mondo tutto loro, sono la Lunatica, creatura inquietudine Poi - Ci Sembrano Mentre C' Esistono Poi E n Figure STORED DONNE PERMMAGN Giancarloe Andrea Vitali esplorano l ' universo femminile «Nel microcosmo di Bellano si riflette il resto del mondo»

Dettagli

gaetano grazia orizzonti SPAZIO ARTE DEI MORI Venice International

gaetano grazia orizzonti SPAZIO ARTE DEI MORI Venice International gaetano grazia orizzonti SPAZIO ARTE DEI MORI Venice International SPAZIO ARTE DEI MORI Venice International Cannaregio 3384/b Campo dei Mori 30121 Venezia www.spazioartedeimori.com info@spazioartedeimori.com

Dettagli

CHAPEAU A MIA MADRE..

CHAPEAU A MIA MADRE.. Marjda Rossetti CHAPEAU A MIA MADRE.. di Marjda Rossetti Quella della modisteria Bruna Rossetti, è una delle piccole grandi storie che disegnano l identità di un luogo; un laboratorio dove si sono intrecciate

Dettagli

BOX. glam. viaggi. friend. benefits? OUT OF THE. tendenze. rip it, grind it and lick it. with. Young Talents. ce lêhai un. the beauty of south africa

BOX. glam. viaggi. friend. benefits? OUT OF THE. tendenze. rip it, grind it and lick it. with. Young Talents. ce lêhai un. the beauty of south africa Sped. in A.P. - 70% - LO/MI - BIMESTRALE - ANNO 3 - NUMERO 4 - AGO/SETT 2011 - EURO 4 OUT OF THE BOX ce lêhai un friend with benefits? tendenze Young Talents moda estate the beauty of south africa vacanze

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

Comunicato stampa Roma, 14 giugno 2011. Splendore celeste: Raffaello, Dürer e Grünewald dipingono la Madonna

Comunicato stampa Roma, 14 giugno 2011. Splendore celeste: Raffaello, Dürer e Grünewald dipingono la Madonna Comunicato stampa Roma, 14 giugno 2011 Splendore celeste: Raffaello, Dürer e Grünewald dipingono la Madonna Mostra congiunta dei Musei Vaticani e delle Staatliche Kunstsammlungen di Dresda 6 settembre

Dettagli

Eventi umani eventi urbani Opere fotografiche

Eventi umani eventi urbani Opere fotografiche CMC CENTRO CULTURALE DI MILANO Inaugurazione mostra Eventi umani eventi urbani Opere fotografiche Intervengono: Giovanni Chiaramonte fotografo Joel Meyerowitz fotografo Milano 10/11/1999 CMC CENTRO CULTURALE

Dettagli

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE La Macchina del Tempo Il progetto ideato e realizzato da L Asino d Oro Associazione Culturale per le scuole primarie, dal titolo La Macchina del Tempo, si propone come uno strumento

Dettagli

La Tour Eiffel. La Tour Eiffel sembrava un faro abbandonato sulla terra da una generazione scomparsa, da una generazione di giganti

La Tour Eiffel. La Tour Eiffel sembrava un faro abbandonato sulla terra da una generazione scomparsa, da una generazione di giganti La Tour Eiffel La Tour Eiffel sembrava un faro abbandonato sulla terra da una generazione scomparsa, da una generazione di giganti 1889, Edmond de Goncourt, scrittore e critico letterario orrendo mostro

Dettagli

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado Esplorare e abitare il territorio con il cuore: esercizi di training sensoriale Siamo veramente «presenti» ai luoghi che abitiamo

Dettagli

SCHEDA PROFILO ARTISTICO

SCHEDA PROFILO ARTISTICO SCHEDA PROFILO ARTISTICO Ermanno Franchini nato a Salò ( BS ) il 14/10/1958 residente a Toscolano Maderno in via Paolo Veronese, 32 Tel. 0365-548482 Cell. 349-8133604 E.mail : ermanno.franchini@libero.it

Dettagli

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte.

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Piergiorgio Trotto Finalità: Sviluppare le capacità espressive con esercizi attinenti al colore e all immagine. Ricercare la propria identità. Sperimentare

Dettagli

L'INFORMALE IN ITALIA

L'INFORMALE IN ITALIA L'INFORMALE IN ITALIA OPERE SU CARTA DALLA COLLEZIONE DELLA GALLERIA CIVICA DI MODENA Carla Accardi (Trapani 1924) Chiuso sospeso, 1962 inchiostro su cartoncino [n. archivio 135] Senza titolo, 1964 litografia

Dettagli

DIPINGERE LA SICUREZZA SUL LAVORO

DIPINGERE LA SICUREZZA SUL LAVORO DIPINGERE LA SICUREZZA SUL LAVORO III EDIZIONE REGOLAMENTO 1) Definizione del premio Viene indetta la terza edizione del Concorso di Pittura INAIL dal titolo DIPINGERE LA SICUREZZA SUL LAVORO ideato ed

Dettagli

Epreuve d Italien MANAGEMENT. Année 2005. Concours d entrée en 1 ère année. Coefficient : 6. Traitez les trois exercices suivants :

Epreuve d Italien MANAGEMENT. Année 2005. Concours d entrée en 1 ère année. Coefficient : 6. Traitez les trois exercices suivants : MANAGEMENT Année 2005 Concours d entrée en 1 ère année Epreuve d Italien Durée : 4 heures Coefficient : 6 Traitez les trois exercices suivants : I - VERSION : 5 points II - THEME : 5 points III - QUESTIONS

Dettagli

VERONIKA VAN EYCK 1936-2001. Sculture

VERONIKA VAN EYCK 1936-2001. Sculture VERONIKA VAN EYCK 1936-2001 Sculture Veronika van Eyck Sculture Nel vasto panorama della scultura italiana del Novecento, una posizione di rilievo è occupata da Veronika van Eyck, nativa di Monaco ma milanese

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Le bambine devono poter giocare, sognare, leggere favole: Dico basta quando sento che in India una mia coetanea è morta per abusi

Le bambine devono poter giocare, sognare, leggere favole: Dico basta quando sento che in India una mia coetanea è morta per abusi Basta, ricominciamo. Sara Masi, III H Dico basta a tutti quei fatti di violenza sulle donne Anziane, madri o bambine e persino neonate. Desidero che la vita di ciascuna sia rispettata In tutte le sue forme.

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI FORMATIVI TRAGUARDI Educare al piacere del bello e del sentire estetico Stimolare la creatività attraverso lì esplorazione di materiali

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche?

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? {oziogallery 463} 01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? Da sempre! Fin da piccola ho avuto una grande passione per l arte, mi soffermavo spesso a contemplare

Dettagli

< LifeBook> < Love Book > da 24 pagine formato 29x21 copertina nera rigida con cuore rosso numero pagine da 24 a 112 rilegato a brossura

< LifeBook> < Love Book > da 24 pagine formato 29x21 copertina nera rigida con cuore rosso numero pagine da 24 a 112 rilegato a brossura < LifeBook> < Love Book > da 24 pagine formato 29x21 copertina nera rigida con cuore rosso numero pagine da 24 a 112 rilegato a brossura Solo con Rikorda i fotolibri più belli del mondo Rikorda ti presenta

Dettagli

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia,

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, in tutte le sue varie forme, dal punto di vista storico,

Dettagli

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE VALUTA OGNUNA DI QUESTE DIMENSIONI LEGGI BENE LE DOMANDE, PENSA CON TRASPARENZA ED ONESTA CON TE STESSE E COMPLETA CON UN AUTOVALUTAZIONE DA A 0 PER OGNUNA. RIPORTA IL SUL GRAFICO (UTILIZZA QUELLO IN FONO

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE CURRICOLO VERTICALE DI ARTE SCUOLA DELL INFANZIA: CAMPO DI ESPERIENZA: LINGUAGGI, CREATIVITÀ, ESPRESSIONE (gestualità, arte, musica, multimedialità) È il campo delle attività inerenti alla comunicazione

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

CRISTINA GIAMBITTO MOSTRA PERSONALE DI PITTURA LUCI. LA POETICA DEL SUBLIME NELL ESSENZA DEL REALE

CRISTINA GIAMBITTO MOSTRA PERSONALE DI PITTURA LUCI. LA POETICA DEL SUBLIME NELL ESSENZA DEL REALE CRISTINA GIAMBITTO MOSTRA PERSONALE DI PITTURA LUCI. LA POETICA DEL SUBLIME NELL ESSENZA DEL REALE CRISTINA GIAMBITTO LUCI. LA POETICA DEL SUBLIME NELL ESSENZA DEL REALE MILANO 2014/2015 OPERA n.1, UNTITLED

Dettagli

testo di Giorgia Calò

testo di Giorgia Calò G I A N P A O L O R A B I T O C I T T À S I L E N T E testo di Giorgia Calò 15 aprile - 14 maggio 2011 I L S O L E A R T E C O N T E M P O R A N E A VOLUME XXIV Città silente Giorgia Calò Il lavoro di

Dettagli

A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA

A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA MANUALE PER IL docente II EDIZIONE A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA 1 INDICE Il progetto 03 Scambio di generazioni 04 Crescendo si scambia in 4 mosse 05 Certi giochi sono sempre

Dettagli

Mimmo Jodice, perdersi a guardare

Mimmo Jodice, perdersi a guardare Professione Mimmo Jodice, perdersi a guardare Riflessioni sulla fotografia: cos è la fotografia? Cos è la luce? Perché la scelta del bianconero? Cosa cambia con la fotografia digitale? Come avvicinarsi

Dettagli

CARTELLA STAMPA pag. 1 CARTELLA STAMPA. aprileduemiladieci. settembreduemiladieci

CARTELLA STAMPA pag. 1 CARTELLA STAMPA. aprileduemiladieci. settembreduemiladieci CARTELLA STAMPA pag. 1 CARTELLA STAMPA settembreduemiladieci CARTELLA STAMPA pag. 2 LA CARTA, UN AMICA INSEPARABILE ECHI DI CARTA, UN ANGOLO DI COLORE, ARTE E CREATIVITÀ NEL CUORE DELLA BRIANZA C è un

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Bruno Accarino Zoologia politica. Favole, mostri e macchine Mimesis, Milano 2013, pp. 230, 20

Bruno Accarino Zoologia politica. Favole, mostri e macchine Mimesis, Milano 2013, pp. 230, 20 Bruno Accarino Zoologia politica. Favole, mostri e macchine Mimesis, Milano 2013, pp. 230, 20 Nella premessa al testo, Bruno Accarino si preoccupa di chiarire prima di tutto cosa la sua opera non sia:

Dettagli

LISTA DELLE OPERE IN MOSTRA. Raffaello Dama col Liocorno, 1505 ca. Olio su tavola, 65x 51 cm Roma, Galleria Borghese

LISTA DELLE OPERE IN MOSTRA. Raffaello Dama col Liocorno, 1505 ca. Olio su tavola, 65x 51 cm Roma, Galleria Borghese LISTA DELLE OPERE IN MOSTRA Dama col Liocorno, 1505 ca. Olio su tavola, 65x 51 cm Roma, Galleria Borghese Ritratto di giovane donna (La Fornarina), 1518 1519 Olio su tavola, 85 x 60 cm Roma, Galleria Nazionale

Dettagli

DE PISIS A FERRARA. Elenco opere in mostra

DE PISIS A FERRARA. Elenco opere in mostra DE PISIS A FERRARA Elenco opere in mostra 1. Passeri (Uccelli), 1908 Olio su tavola, cm 39,5 x 39,5 Giuseppe Pianori, 1999, inv. 0646 2. Ritratto di giovane (Studio dal Ritratto di giovane di Andrea Solario),

Dettagli

Incontri psicoeducativi di avvicinamento all arte: il racconto di un esperienza

Incontri psicoeducativi di avvicinamento all arte: il racconto di un esperienza Bergamo, 3 Ottobre 2008 Incontri psicoeducativi di avvicinamento all arte: il racconto di un esperienza Dott.ssa Laura Marchesi Da cosa nasce quest idea idea??? L idea nasce, in collaborazione con la Dott.ssa

Dettagli

Sessualità coniugale e metodi naturali

Sessualità coniugale e metodi naturali INER-Italia Istituto per l Educazione alla Sessualità e alla Fertilità Sessualità coniugale e metodi naturali Corso di preparazione per animatori di fidanzati e giovani coppie di sposi INER BS www.fecunditas.it

Dettagli

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini 1 modulo CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini Con questo primo modulo si vuole intraprendere un percorso di individuazione di immagini e comportamenti diffusi fra i bambini riguardo alle figure

Dettagli

umbria napoleonica nel dipartimento del trasimeno (1809-1814) storia, arte e cultura aguaplano

umbria napoleonica nel dipartimento del trasimeno (1809-1814) storia, arte e cultura aguaplano aguaplano umbria napoleonica storia, arte e cultura nel dipartimento del trasimeno (1809-1814) Aguaplano/Biblioteca mmxii Memoria 3 Umbria napoleonica Storia, arte e cultura nel Dipartimento del Trasimeno

Dettagli

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie ANNO SCOLASTICO 2013-2014 A cura di Un iniziativa proposta alle scuole da Intesa Sanpaolo

Dettagli

Nus... à Paris. Joëlle Kem Lika

Nus... à Paris. Joëlle Kem Lika Nus... à Paris Joëlle Kem Lika Sommario Nudi... a Parigi 3 Tecnica 6 Opere 7 2 Nudi... a Parigi La mia linea guida è: ritrarre la donna dinamica, potente, e allo stesso tempo dolce... soprattutto piena

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore. Collegio Paolo VI. via verga 7 - Milano DELLE ATTIVITÀ INTERNE RESOCONTO

Università Cattolica del Sacro Cuore. Collegio Paolo VI. via verga 7 - Milano DELLE ATTIVITÀ INTERNE RESOCONTO Università Cattolica del Sacro Cuore Collegio Paolo VI via verga 7 - Milano RESOCONTO DELLE ATTIVITÀ INTERNE Versione Luglio 2012 2011-2012 OTTOBRE 5-9 ottobre: Giornate di benvenuto alle matricole 5 ottobre:

Dettagli

Umberto Forlini ufoweb@tiscalinet.it http://www.ufottoleprotto.com/

Umberto Forlini ufoweb@tiscalinet.it http://www.ufottoleprotto.com/ PAPER-0 (peiparziro) PAPER-0 ( peiparziro) C è stato un periodo in cui matite, colorate e non, biro, penne stilografiche, inchiostri, macchine per scrivere e da stampa, computer, entrati in sciopero, si

Dettagli

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem. MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.it I Musei di Palazzo dei Pio si compongono di due percorsi, il

Dettagli

M.M. no. 36 concernente la donazione al Comune di opere del Maestro Valerio Adami

M.M. no. 36 concernente la donazione al Comune di opere del Maestro Valerio Adami M.M. no. 36 concernente la donazione al Comune di opere del Maestro Valerio Adami Locarno, 2 dicembre 2013 Al Consiglio Comunale L o c a r n o Egregi Signori Presidente e Consiglieri, Il presente messaggio

Dettagli

Sguardi sull invisibile

Sguardi sull invisibile CATERINA PICCINI DA PONTE Sguardi sull invisibile Icone e incisioni presentazione del Patriarca Emerito card. Marco Cè meditazioni sulle icone di Giorgio Maschio fotografie di Francesco Barasciutti Marcianum

Dettagli

La Bibbia è contro il sesso

La Bibbia è contro il sesso mito 5 La Bibbia è contro il sesso L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. Woody Allen Facendone un peccato il Cristianesimo ha fatto molto

Dettagli

GALILEO E LA MISURA DEL TEMPO

GALILEO E LA MISURA DEL TEMPO GALILEO E LA MISURA DEL TEMPO Inaugurata a Firenze la nuova sezione del Museo Galileo Officine Panerai ha donato al Museo Galileo il primo esemplare di Jupiterium Il Museo Galileo di Firenze, in collaborazione

Dettagli

Visual explosion Il potere dell immagine nella strategia di comunicazione

Visual explosion Il potere dell immagine nella strategia di comunicazione 1 Visual explosion Il potere dell immagine nella strategia di comunicazione di Erika Barbato Andrea Carnevali CEO di Republic+Queen e Co-Founder di Wannabe, Agenzia specializzata in Strategia e Advertising

Dettagli

La Biblia Latina di Gutenberg

La Biblia Latina di Gutenberg La Biblia Latina di Gutenberg Il libro che ha rivoluzionato la Storia www.codices-illustres.it L uomo che ha cambiato la Storia L uomo a cui va attribuito il merito di aver inventato la stampa tipografica

Dettagli

A Monclassico, nel Trentino, vive e lavora Livio Conta.

A Monclassico, nel Trentino, vive e lavora Livio Conta. A Monclassico, nel Trentino, vive e lavora Livio Conta. giorgio@livioconta.it www.livioconta.it Dopo aver frequentato l'istituto d'arte si dedica alla scultura, alla pittura, ed alla grafica. Si trasferisce

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

VINCENT VAN GOGH. Il seminatore, 1888, Zurigo, Collezione E.G.Bührle

VINCENT VAN GOGH. Il seminatore, 1888, Zurigo, Collezione E.G.Bührle VINCENT VAN GOGH 1) IL MAESTRO E IL LAVORO Van Gogh nutriva per Millet una sconfinata ammirazione, arrivando a eleggerlo suo padre ideale, per gli insegnamenti di profonda moralità che traspaiono dalle

Dettagli

apparire sufficienti per la formazione di cristiani adulti. Oggi non è più così. Non a caso il Concilio ha proposto la Lectio Divina per tutti.

apparire sufficienti per la formazione di cristiani adulti. Oggi non è più così. Non a caso il Concilio ha proposto la Lectio Divina per tutti. PRESENTAZIONE Dalla relazione svolta dal card. Carlo M. Martini a Camaldoli, luglio 2002, al convegno Cristianesimo e democrazia nel futuro dell Europa. La Bibbia divenga il libro del futuro dell Europa

Dettagli

MYCROM. fumetti. una lunga striscia di successi. non solo a. cover story

MYCROM. fumetti. una lunga striscia di successi. non solo a. cover story cover story Giuseppe Lamanna MYCROM una lunga striscia di successi non solo a fumetti Da una passione Diabolika al trionfo professionale. Originale storia di un uomo che ha saputo cambiare prospettiva

Dettagli

Senso della storia e azione politica

Senso della storia e azione politica Francesco Rossolillo Senso della storia e azione politica II. La battaglia per la Federazione europea a cura di Giovanni Vigo Società editrice il Mulino Sull inglese come lingua universale La decisione

Dettagli

Albero di giullari di Paul Gugelmann Ottone, altezza 550 cm, 45 000 franchi

Albero di giullari di Paul Gugelmann Ottone, altezza 550 cm, 45 000 franchi In questi giorni mi viene costantemente chiesto cosa desidero per il mio prossimo 75 compleanno nel 2010. In realtà non mi manca nulla: ho una famiglia fantastica, amici fedeli, una professione che continuo

Dettagli

1)il rifiuto dell arte barocca e della sua eccessiva irregolarità;

1)il rifiuto dell arte barocca e della sua eccessiva irregolarità; Il Neoclassicismo inizia alla metà del XVIII sec., per concludersi nel 1815. Ciò che contraddistingue lo stile artistico di quegli anni fu l adesione ai principi dell arte classica. Quei principi di armonia,

Dettagli

GRANDUCATO DI TOSCANA

GRANDUCATO DI TOSCANA GRANDUCATO DI TOSCANA DEPOSITERIA DI SUA ALTEZZA REALE Al fine di promuovere la circolazione della cartamoneta nella Toscana, nel 1776 il Granduca Pietro Leopoldo emanò una disposizione per invogliare

Dettagli

NON É VERO CHE I VECCHI SONO COME I BAMBINI

NON É VERO CHE I VECCHI SONO COME I BAMBINI Nome file data Contesto Relatore Liv. revisione Lemmi 130518SAP_GP1.pdf 18/05/2013 SAP MG Pediconi Trascrizione Dispositivo Eccitamento Perversione Picasso Pablo Teorie presupposte SIMPOSI 2012-2013 IL

Dettagli

CAPITOLO I Un piacevole invito

CAPITOLO I Un piacevole invito 10 11 CAPITOLO I Un piacevole invito 12 13 Invito formale o easy Invitare qualcuno per un pranzo, un tè o per un occasione ufficiale richiede precise regole da seguire, che servono a delineare il tono

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli