Il Bilancio del Comune spiegato in 15 punti

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Bilancio del Comune spiegato in 15 punti"

Transcript

1 Il Bilancio del Comune spiegato in 15 punti

2 1. Che cos è il bilancio del Comune? Il bilancio è lo strumento con il quale il Comune programma le attività e i servizi dell ente per l anno successivo. Al suo interno sono indicate le entrate e le uscite definite sulla base delle necessità e delle priorità della città. Il bilancio deve essere approvato dal Consiglio comunale entro il 31 dicembre. Quest anno il termine è stato prorogato dal Governo al 31 agosto il Comune di Firenze lo ha approvato il 20 giugno scorso (per chi fosse interessato a consultare il documento integrale, la delibera è la numero 34 del 2011) che definisce anche le risorse e i tempi per il loro raggiungimento. ). Gli obiettivi indicati nel bilancio sono poi affidati ai dirigenti degli uffici attraverso un piano esecutivo di gestione (http://www.comune.fi.it/opencms/export/sites/retecivica/amm/atti_e_ documenti/bilanciopeg/index.html) 2. A quanto ammonta il bilancio del Comune? Il bilancio di previsione è per legge in pareggio. Ciò significa che il totale delle spese che il Comune prevede di realizzare deve essere uguale al totale delle entrate previste per l anno di riferimento. Il bilancio del Comune di Firenze per l anno 2011 ammonta a oltre 697 milioni di euro. 3. A quali tagli il Comune ha dovuto far fronte? Una parte delle entrate del Comune deriva da trasferimenti dello Stato. Per il 2011 questi trasferimenti sono stati tagliati per il Comune di Firenze di 18,8 milioni di euro a seguito della manovra finanziaria del Governo (con una riduzione complessiva di oltre 21 milioni di euro). I tagli arriveranno a 32 milioni nel Sempre per effetto della manovra il Comune ha subito un ulteriore riduzione indiretta da parte della Regione Toscana, che ha tagliato di 2,6 milioni di euro le risorse per il trasporto pubblico locale. Complessivamente, quindi, si è avuta quest anno una riduzione di trasferimenti superiore ai 20milioni di euro. 4. Come vengono compensati i tagli? Sono previsti risparmi? Per compensare i tagli senza tagliare servizi primari ai cittadini il Comune di Firenze ha scelto la strada del risparmio e delle nuove entrate. Sul fronte del risparmio, rispetto al 2010 sono state tagliate le spese di funzionamento dell ente (personale, affitti e noleggi, utenze, acquisti) per un totale di quasi dieci milioni di euro. Sul fronte delle nuove entrate, invece, il Comune è intervenuto con l introduzione dell imposta di soggiorno. 5. Come sono suddivise le spese del Comune? Le spese del Comune si dividono in spese correnti, necessarie per la gestione dei servizi, la manutenzione di immobili e infrastrutture e per il funzionamento dell ente, e spese in conto capitale, destinate agli investimenti (costruzione di strade, scuole, infrastrutture, etc.). L importo previsto per la spesa corrente è di circa 494 milioni di euro (ai quaali si aggiunge la spesa per il rimborso delle quote dei mutui che è di quasi 40 milioni), mentre per gli investimenti sono previsti 163 milioni di euro.

3 6. Sono cambiate le tariffe? Le tariffe dei servizi comunali sono invariate. Sono state introdotte solo piccole modifiche sul Cosap, il canone per l occupazione del suolo e delle aree pubbliche, prevedendo nuove riduzioni per i librai e annullando alcune delle riduzioni per i dehors. Sono aumentati gli sconti e le agevolazioni per asili nido e supporto scolastico per le famiglie con oltre due figli. 7. Sono aumentate le imposte per i cittadini? No, non c è alcun aumento delle imposte per i cittadini. Il Comune di Firenze avrebbe potuto aumentare l addizionale Irpef applicata sul reddito dei fiorentini che oggi è allo 0,3%, ferma dal I comuni, infatti, possono aumentare l addizionale per un importo complessivo fino allo 0,4%. La scelta dell amministrazione è stata quella di non gravare sulle tasche dei cittadini e di non aumentare le imposte. 8. Sono a rischio i servizi di trasporto pubblico locale? No. Il governo ha tagliato i contributi diretti rivolti ai trasporti pubblici locali. Per coprire questi tagli il Comune di Firenze ha deciso di investire oltre 2milioni di euro aggiuntivi e garantire un servizio pubblico di importanza fondamentale assumendosi direttamente i costi. 9. Che cos è l imposta di soggiorno e chi la paga? Il Comune di Firenze ha istituito dal 1 luglio 2011 l imposta di soggiorno. Si tratta di un contributo a carico dei turisti che alloggiano nelle strutture ricettive della città e che può variare da 1 a 5 euro a notte in base alla tipologia della struttura ricettiva. Le caratteristiche dell imposta sono disciplinate dal Governo a livello centrale. Ic osti della città non devono gravare solo sui cittadini residenti. 10. A quali interventi saranno destinati i proventi dell imposta di soggiorno? I proventi dell applicazione della nuova imposta per il Comune di Firenze sono stimati in 10 milioni di euro nel 2011 e saranno destinati al sostegno di interventi culturali (Maggio Musicale Fiorentino, Teatro della Pergola, Fondazione Palazzo Strozzi, Museo Stibbert, Museo Marini e Museo dei Ragazzi), all apertura serale del museo di Palazzo Vecchio, alla gestione della biblioteca delle Oblate e degli uffici di informazione turistica, alla manutenzione del verde pubblico, al trasporto pubblico locale e a manifestazioni ed eventi di richiamo turistico.

4 11. Le società partecipate sono un costo per il Comune? No. Il Comune possiede quote in 20 società che svolgono la propria attività in diversi settori: servizi pubblici, promozione economica, mobilità, infrastrutture. Gli utili derivanti dalle quote azionarie del Comune relative ai bilanci 2010 ammontano complessivamente a oltre 7,4 milioni di euro con un incremento di 2 milioni rispetto allo scorso anno. 12. Quanti investimenti sono previsti? E in che settori? Nel 2011 il Comune prevede di investire oltre euro che saranno destinati principalmente a opere pubbliche e acquisto di macchinari e tecnologie. Oltre il 47% andrà a interventi su viabilità e trasporti, il 20% a cultura e beni culturali e il 10% all istruzione. Nel 2011 saranno finanziate opere importanti come la tramvia, le nuove piste ciclabili, la nuova viabilità di Ugnano-Mantignano e delle Cascine del Riccio, gli interventi alla Piscina Bellariva e allo stadio Ridolfi e al Parco della Musica e della Cultura. 13. E aumentata la voce di bilancio per le multe? No. Le entrate da contravvenzioni non dipendono dalle decisioni del Comune ma dalle infrazioni degli automobilisti. Il Bilancio prevede introiti da multe e contravvenzioni pari a 51 milioni di euro esattamente come per l anno precedente. 14. Quali sono gli immobili in vendita? Il Comune ha messo in vendita alcuni beni che non sono più ritenuti strategici e che richiederebbero interventi strutturali e di manutenzione, con l impiego quindi di risorse che sarebbero sottratte a settori più importanti. Nel 2011 è prevista la vendita di edifici storici non strategici, di alcuni appartamenti, di strutture non funzionali al Comune come il Nuovo Conventino in via Giano della Bella e la galleria commerciale della Stazione e vari altri. 15. Come vengono controllati i risultati della gestione? Durante l anno viene costantemente monitorato l equilibrio di bilancio tra entrate e spese. Un organo di revisione vigila sulla regolarità contabile, finanziaria ed economica della gestione, mentre un apposito ufficio verifica le scelte di programmazione e i risultati ottenuti rispetto agli obiettivi prefissati. I risultati della gestione saranno poi indicati nel rendiconto 2011, che dovrà essere approvato dal Consiglio comunale nella prossima primavera.

5

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

A cura dell Ufficio del Controllo di Gestione

A cura dell Ufficio del Controllo di Gestione Giovani idee in. Porto Partecipo al Bilancio Com è strutturato il bilancio del Comune A cura dell Ufficio Che cos è il bilancio del Comune? Il bilancio è un insieme di documenti necessari per l organizzazione

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni come

Dettagli

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 I conti del cittadino: come sono stati spesi i soldi di tutti Ecco le cifre del conto del bilancio 2005 LE ENTRATE ACCERTATE NEL 2005 SONO STATE PARI AD 43.962.251,42

Dettagli

RISANAMENTO FINANZE PUBBLICHE 2011-2014 peso su comune di Rivalta

RISANAMENTO FINANZE PUBBLICHE 2011-2014 peso su comune di Rivalta RISANAMENTO FINANZE PUBBLICHE 2011-2014 peso su comune di Rivalta TAGLIO DL 201/2011 esercizio 2011 525 mila TAGLIO DL 78/2010 esercizio 2011/2012 565 mila TAGLIO DL 95/2012 esercizio 2012-2014 510 mila

Dettagli

COMUNE DI BREGANZE. IL BILANCIO 2010 i principali macroaggregati

COMUNE DI BREGANZE. IL BILANCIO 2010 i principali macroaggregati COMUNE DI BREGANZE IL BILANCIO 2010 i principali macroaggregati II bilancio di previsione del Comune, approvato il 29 dicembre 2009 con atto nr 61, risulta in pareggio: il volume delle previsioni di entrata

Dettagli

BILANCIO DELL'ANNO 2006 - ENTRATE

BILANCIO DELL'ANNO 2006 - ENTRATE BILANCIO DELL'ANNO 2006 - ENTRATE Avanzo di amministrazione 1.000.000,00 Entrate tributarie (titolo I) 59.822.705,00 Entrate da trasferimenti (titolo II) 15.548.438,32 Entrate extratributarie (titolo III)

Dettagli

Bilancio di previsione 2014. equilibrio, equità, futuro

Bilancio di previsione 2014. equilibrio, equità, futuro Bilancio di previsione 2014 equilibrio, equità, futuro PREMESSA 1. MENO RISORSE 6,2 mlrd in meno di trasferimenti erariali ai comuni dal 2011 al 2013 610 mln in meno per Roma tra 2011 e 2013: 10% del totale

Dettagli

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13 IL CASO DI MISANO GERA D ADDA CHE COS E IL BILANCIO COMUNALE Strumento di pianificazione e gestione economica e finanziaria dei Comuni. In esso vengono dettagliate tutte le entrate e le spese dell'ente

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2010

BILANCIO DI PREVISIONE 2010 CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2010 Approvato con deliberazione Consiglio Comunale n. 55-315 del 28 aprile 2010 ENTRATA COMUNE DI CONEGLIANO Pagina 1 Parte Entrata - Anno

Dettagli

Comune di Santa Lucia di Piave (TV) BILANCIO 2011

Comune di Santa Lucia di Piave (TV) BILANCIO 2011 ENTRATE: PREVISIONE 2011 Quota avanzo dell'anno precedente (Titolo 0) 150.000,00 Entrate Tributarie (Titolo 1) 2.152.100,00 Entrate derivanti da contributi e trasferim. correnti dello Stato (Titolo 2)

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI VALERA FRATTA (LODI)

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI VALERA FRATTA (LODI) COMUNE DI VALERA FRATTA PROVINCIA DI LODI P.zza Vittoria, 6 Tel. 0371.99000 Fax 0371.99348 c.a.p. 26859 E-mail: comunevalerafratta@virgilio.it RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI

Dettagli

Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014

Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014 Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014 La scadenza ordinaria per l approvazione del bilancio di previsione è stabilita al 31 dicembre di ogni anno (art. 151 del D. Lgs. n. 267/2000). Entro tale

Dettagli

BILANCIO DELL'ANNO 2007 - ENTRATE

BILANCIO DELL'ANNO 2007 - ENTRATE BILANCIO DELL'ANNO 2007 - ENTRATE Avanzo di amministrazione 1.000.00 Entrate tributarie (titolo I) 63.778.705,00 Entrate da trasferimenti (titolo II) 15.725.005,58 Entrate extratributarie (titolo III)

Dettagli

Comune di Empoli Conto Consuntivo 2007 COMUNE DI EMPOLI. Servizi a domanda individuale Nettezza Urbana Servizio Idrico integrato Altri servizi

Comune di Empoli Conto Consuntivo 2007 COMUNE DI EMPOLI. Servizi a domanda individuale Nettezza Urbana Servizio Idrico integrato Altri servizi Comune di Empoli Conto Consuntivo 2007 COMUNE DI EMPOLI Servizi a domanda individuale Nettezza Urbana Servizio Idrico integrato Altri servizi Comune di Empoli Conto Consuntivo 2007 Servizi a domanda individuale

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 PROSPETTO DATI S I O P E D.M. 23 dicembre 2009 Incassi 2013 per codici gestionali Pagamenti 2013 per codici gestionali Disponibilità liquide 2013 INCASSI PER CODICI

Dettagli

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2009

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2009 CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2009 ENTRATA COMUNE DI CONEGLIANO Pagina 1 Parte Entrata - Anno 2009 Risorsa Accertamenti Previsioni Avanzo di Amministrazione 376.60 875.00

Dettagli

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2008

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2008 CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2008 ENTRATA COMUNE DI CONEGLIANO Pagina 1 Parte Entrata - Anno 2008 Risorsa Accertamenti Previsioni Avanzo di Amministrazione 1.326.30 376.60

Dettagli

Il bilancio per il cittadino - Comune di Modena. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo

Il bilancio per il cittadino - Comune di Modena. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo Il bilancio per il cittadino - Comune di Modena Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo Luglio 2010 2 Premessa Il rapporto Civicum-Politecnico di Milano sul Comune di Modena ha l obiettivo di sintetizzare

Dettagli

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI VERIFICA DEGLI EQUILIBRI A. BILANCIO DI PREVISIONE 2005 1.Verifica pareggio finanziario ed equivalenza dei servizi per c/terzi Il bilancio rispetta, come risulta dal seguente quadro generale riassuntivo

Dettagli

Comune di Vicenza. Bilancio di previsione 2014

Comune di Vicenza. Bilancio di previsione 2014 Comune di Vicenza Bilancio di previsione 2014 Da dove siamo partiti Voce Abolizione IMU prima casa -8,3 Minori incassi IMU (n.b:beni merce esentati dallo Stato -D.L.102/13) -1.3 Taglio trasferimenti statali

Dettagli

Certificati. untivo. Novembre 2015

Certificati. untivo. Novembre 2015 Certificati di conto consu untivo 2013 Dati relativi ai comuni italiani con più di 200.000 abitanti Novembre 2015 I dati presenti nella pubblicazione sono tratti dal sito del Ministero dell'interno Dipartimento

Dettagli

Il bilancio per il cittadino - Comune di Venezia. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo

Il bilancio per il cittadino - Comune di Venezia. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo Il bilancio per il cittadino - Comune di Venezia Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo 2 Premessa Il rapporto Civicum-Politecnico di Milano sul Comune di Venezia ha l obiettivo di sintetizzare

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE

BILANCIO DI PREVISIONE Comune di Cernusco Lombardone BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2015 al 19 maggio 2015 www.comune.cernuscolombardone.lc.it BILANCIO COME FUNZIONA Il bilancio di previsione del Comune risulta in pareggio: il

Dettagli

CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013

CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013 CODICE ENTE 1 0 1 0 8 1 1 7 0 0 COMUNE OSASCO UNIONE DI COMUNI SIGLA PROV. TO CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013 Pag. 3 CODICE ENTE 1 0 1 0 8 1 1 7 0 0 COMUNE o UNIONE DI COMUNI DI OSASCO SIGLA

Dettagli

Il bilancio per il cittadino - Comune di Napoli. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo

Il bilancio per il cittadino - Comune di Napoli. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo Il bilancio per il cittadino - Comune di Napoli Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo 2 Premessa Il rapporto Civicum-Politecnico di Milano sul Comune di Napoli ha l obiettivo di sintetizzare le

Dettagli

Bilancio per il cittadino

Bilancio per il cittadino Bilancio il cittadino Comune di Marano Vicentino 1 informa informa 1 BILANCIO CONSUNTIVO 2008 DEL COMUNE DI VICENTINO Spiegare in modo semplice e capibile a tutti i cittadini il Bilancio Comunale non è

Dettagli

Indice. il contesto. i tagli. le tasse comunali. le linee guida. il bilancio

Indice. il contesto. i tagli. le tasse comunali. le linee guida. il bilancio Indice il contesto i tagli le tasse comunali le linee guida il bilancio 02 La crisi: meno risorse, meno investimenti, più domanda di servizi 03 La finanza dei comuni dal 2008 ad oggi: meno risorse, meno

Dettagli

STATO DI ATTUAZIONE al 15 SETTEMBRE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE INVESTIMENTI ANNO 2011

STATO DI ATTUAZIONE al 15 SETTEMBRE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE INVESTIMENTI ANNO 2011 STATO DI ATTUAZIONE al 15 SETTEMBRE 2011 BILANCIO DI PREVISIONE INVESTIMENTI ANNO 2011 (Approvato dal Consiglio comunale con delibera n. 108 del 27 maggio 2011) Anno 2011 Protezione e valorizzazione dell

Dettagli

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Linee generali Il bilancio di previsione 2012 si caratterizza proprio per un forte elemento «previsionale», legato ai recenti interventi legislativi

Dettagli

Comune di Vicenza. Bilancio di previsione 2016

Comune di Vicenza. Bilancio di previsione 2016 Comune di Vicenza Bilancio di previsione 2016 Bilancio di previsione entro dicembre Quest anno la giunta si è posta l obiettivo di predisporre il bilancio di previsione anticipando fortemente i tempi per

Dettagli

Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Decreto Casa.

Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Decreto Casa. Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Ministero delle Infrastrutture Decreto Casa. SOSTEGNO ALL AFFITTO 200 MILIONI DI EURO AL FONDO AFFITTO Ai 100 milioni

Dettagli

AUDIZIONE ANCE SULLA LEGGE DI STABILITÀ 2014-2016

AUDIZIONE ANCE SULLA LEGGE DI STABILITÀ 2014-2016 435 AUDIZIONE ANCE SULLA LEGGE DI STABILITÀ 2014-2016 30 Ottobre 2013 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente Forza Italia EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli

COMUNE DI UDINE SIOPE 2014

COMUNE DI UDINE SIOPE 2014 COMUNE DI UDINE SIOPE 2014 DISPONIBILITA' LIQUIDE SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000027249 Ente Descrizione COMUNE DI UDINE Categoria Province - Comuni - Citta' metropolitane - Unioni di Comuni Sotto Categoria

Dettagli

ACCORDO. Articolo 1. Articolo 2

ACCORDO. Articolo 1. Articolo 2 ACCORDO fra la Santa Sede e la Repubblica di Ungheria sul finanziamento delle attività di servizio pubblico e di altre prettamente religiose ( della vita di fede ) svolte in Ungheria dalla Chiesa Cattolica,

Dettagli

AZIONE B 4 PRSE 2001-2005 Infrastrutture pubbliche per il turismo Annualità 2005

AZIONE B 4 PRSE 2001-2005 Infrastrutture pubbliche per il turismo Annualità 2005 ALLEGATO 2 AZIONE B 4 PRSE 2001-2005 Infrastrutture pubbliche per il turismo Annualità 2005 Beneficiari Enti locali, soggetti pubblici, società o fondazioni immobiliari a prevalente capitale pubblico che

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

Comune di Vernate Provincia di Milano

Comune di Vernate Provincia di Milano SINTESI RISULTANZE FINALI BILANCIO DI PREVISIONE COMUNE DI VERNATE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 IL BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 E STATO APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE IN DATA 15 APRILE

Dettagli

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 La facciata ristrutturata Comune di Castiglione d Adda Via Roma 130, 26823 - Castiglione d Adda Tel. 0377/900403 Fax.

Dettagli

COMUNE DI CRESPINO PROVINCIA DI ROVIGO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2013. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser.

COMUNE DI CRESPINO PROVINCIA DI ROVIGO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2013. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser. BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2013 Stampa per Codice di Bilancio R I S O R S A Accertamenti ult. eser. chiuso 1 1 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE VINCOLATO 0,00 33.001,17 0,00-33.001,17 0,00 0.00.0000

Dettagli

NUOVA ASSOCIAZIONE SCUOLE DELL INFANZIA PARROCCHIALI VESCOVO ROBERTO AMADEI

NUOVA ASSOCIAZIONE SCUOLE DELL INFANZIA PARROCCHIALI VESCOVO ROBERTO AMADEI NUOVA ASSOCIAZIONE SCUOLE DELL INFANZIA PARROCCHIALI VESCOVO ROBERTO AMADEI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI SCANZOROSCIATE da gennaio 2013 a dicembre 2017 Assemblea pubblica con le famiglie:14 gennaio 2013

Dettagli

RELAZIONE DEL TESORIERE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ANNO 2014

RELAZIONE DEL TESORIERE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ANNO 2014 RELAZIONE DEL TESORIERE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ANNO 2014 Il presente bilancio è stato redatto in linea con le indicazioni deliberate dal Consiglio e tiene conto delle disposizioni

Dettagli

COMUNE DI VILLA GUARDIA BILANCIO DI PREVIIONE 2009 1 ENTRATE

COMUNE DI VILLA GUARDIA BILANCIO DI PREVIIONE 2009 1 ENTRATE COMUNE DI VILLA GUARDIA BILANCIO DI PREVIIONE 2009 1 ENTRATE 5036002 1 00 0000 0001 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0 1003000 1 01 0045 1003 ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF 88.000,00 1005000 1 01 0046 1005 COMPARTECIPAZIONE

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011 ALLEGATO N. 2 ALLA DELIBERAZIONE N. DEL AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011 PREMESSA Con il presente programma, parte essenziale del più complessivo programma di interventi a favore delle politiche

Dettagli

GLI STANDARD SUGLI ASSETTI FINANZIARI DEI MUSEI. IL CASO FONDAZIONE TORINO MUSEI

GLI STANDARD SUGLI ASSETTI FINANZIARI DEI MUSEI. IL CASO FONDAZIONE TORINO MUSEI Convegno Standard per i musei della Regione Piemonte GLI STANDARD SUGLI ASSETTI FINANZIARI DEI MUSEI. IL CASO FONDAZIONE TORINO MUSEI Adriano Da Re Torino, 3 Dicembre 2007 Agenda La Fondazione Torino Musei

Dettagli

Comune di Desenzano del Garda Bilancio di previsione 2010/2012

Comune di Desenzano del Garda Bilancio di previsione 2010/2012 Comune di Desenzano del Garda Bilancio di previsione 2010/2012 1 Il quadro finanziario dei Comuni si inserisce in un contesto di finanza pubblica particolarmente indebolito dalla crisi economica che ha

Dettagli

Comune di Mango. VARIAZIONI Ultimo esercizio

Comune di Mango. VARIAZIONI Ultimo esercizio Tipo: ENTRATA RISORSA ACCERTAMENTO Avanzo di Amministrazione + Fondo Pluriennale Vincolato iscritto in Entrata di cui: 65.000,00 39.448,06 - Fondi Vincolati 8.418,25 - Finanziamento Investimenti - Fondo

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO ENTRATE COMUNE DI BRUGHERIO - ESERCIZIO 2012 BILANCIO DI PREVISIONE PARTE I - ENTRATA Valuta: EURO Pag.1

Dettagli

DOSSIER LE PROVINCE ALLO SPECCHIO LE FUNZIONI, I BILANCI, I COSTI.

DOSSIER LE PROVINCE ALLO SPECCHIO LE FUNZIONI, I BILANCI, I COSTI. DOSSIER LE PROVINCE ALLO SPECCHIO LE FUNZIONI, I BILANCI, I COSTI. Roma, 20 gennaio 2012 Spesa pubblica complessiva (anno 2011): 813 miliardi di euro Settore Amministrazione Centrale Previdenza Interessi

Dettagli

Disegno di Legge di stabilità 2016 A.C. 3444. Emendamenti

Disegno di Legge di stabilità 2016 A.C. 3444. Emendamenti Disegno di Legge di stabilità 2016 A.C. 3444 Emendamenti 26 novembre 2015 BILANCIO AUTORIZZATORIO SOLO ANNUALE 2016 UTILIZZO AVANZO LIBERO E DESTINATO ARTICOLO 1, COMMA 389 Dopo il comma 389 è inserito

Dettagli

Preventivo finanziario Esercizio anno

Preventivo finanziario Esercizio anno Preventivo finanziario Esercizio anno Associazione DLF DISPONIBILITA' FINANZIARIE iniziali Totale disponibilità iniziali (a) ENTRATE E1 ENTRATE DA ATTIVITA' ISTITUZIONALI E11 Settore assistenziale E12

Dettagli

REGOLAMENTO I.S.E.E. (Indicatore situazione economica equivalente)

REGOLAMENTO I.S.E.E. (Indicatore situazione economica equivalente) COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA (PROVINCIA DI REGGIO EMILIA) REGOLAMENTO I.S.E.E. (Indicatore situazione economica equivalente) Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 4 del 18 febbraio 2002 Modificato

Dettagli

GESTIONE FINANZIARIA

GESTIONE FINANZIARIA GESTIONE FINANZIARIA SCELTE QUALIFICANTI Considerato che il bilancio di un Ente locale deve garantire equilibrio tra il rigore dei numeri e i bisogni dei cittadini, tra la necessità del raggiungimento

Dettagli

Regolamento Tariffario dei servizi educativi: Asili Nido, Piccoli&Grandi, giochi serali, centri ricreativi estivi

Regolamento Tariffario dei servizi educativi: Asili Nido, Piccoli&Grandi, giochi serali, centri ricreativi estivi Regolamento Tariffario dei servizi educativi: Asili Nido, Piccoli&Grandi, giochi serali, centri ricreativi estivi Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.58 del 03.12.2012 In vigore dal 22.01.2013

Dettagli

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE Allegato C BILANCIO DI PREVISIONE 2012 SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE PROSPETTI RIEPILOGO COSTI E RICAVI SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE ESERCIZIO 2012 S E R V I Z I Preventivo 2011 Preventivo 2012 COSTI

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014 Stampa per Codice di Bilancio R I S O R S A Accertamenti ult. eser. chiuso 999999 10 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE VINCOLATO 0.00.0000 999999 20 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO)

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO) febbraio 9 Relazione al bilancio di previsione 2015 Comune di Spilamberto (MO) 1. Il bilancio Il Bilancio di Previsione è il documento di programmazione e controllo dell'ente; deve assolvere contemporaneamente

Dettagli

RELAZIONE DEL TESORIERE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ANNO 2015

RELAZIONE DEL TESORIERE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ANNO 2015 RELAZIONE DEL TESORIERE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ANNO 2015 Il presente bilancio è stato redatto in linea con le indicazioni deliberate dal Consiglio e tiene conto delle disposizioni

Dettagli

Regolamento del sistema di controlli interni (art.147 e ss. del T.U.E.L.)

Regolamento del sistema di controlli interni (art.147 e ss. del T.U.E.L.) COMUNE DI PORTO SAN GIORGIO (PROVINCIA DI FERMO) Alleg.B Regolamento del sistema di controlli interni (art.147 e ss. del T.U.E.L.) Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 5, in data 28.01.2016

Dettagli

RITENUTO in questa sede di confermare la tariffa anche per l anno scolastico 2010/2011;

RITENUTO in questa sede di confermare la tariffa anche per l anno scolastico 2010/2011; OGGETTO: APPROVAZIONE MANOVRA TARIFFARIA ANNO 2010 LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO che: ai sensi dell'art. 54 del D. Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446, il Comune approva le tariffe e i prezzi pubblici ai fini

Dettagli

Proposta di Piano Industriale 2015

Proposta di Piano Industriale 2015 Proposta di Piano Industriale 2015 1 SERVIZI E INVESTIMENTI 2 Strade, segnaletica e sfalci - piano gestione ordinaria Costi per materiali Imponibile iva inclusa Asfalto freddo 8.449,08 10.307,88 Vernice

Dettagli

Come si leggono i risultati differenziali del Consuntivo 2012 I nuovi criteri contabili

Come si leggono i risultati differenziali del Consuntivo 2012 I nuovi criteri contabili Come si leggono i risultati differenziali del Consuntivo 2012 I nuovi criteri contabili Per una corretta lettura dei dati di consuntivo 2012 occorre innanzitutto ricordare che esso è stato redatto in base

Dettagli

COMUNE DI CASAMICCIOLA TERME BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE SPESE CORRENTI

COMUNE DI CASAMICCIOLA TERME BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE SPESE CORRENTI SPESE CORRENTI FUNZIONI E SERVIZI INTERVENTI Acquisto di Interessi Oneri beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammortamenti Fondo Fondo Personale consumo di di beni Trasferi- e oneri

Dettagli

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) S.O.S. famiglia Città di Avigliana - Assessorato Politiche Sociali ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) Manuale riservato ai cittadini di Avigliana per usufruire di esenzioni e sconti

Dettagli

Comune della Spezia Ufficio dei Revisori dei Conti Verbale n. 48/2010

Comune della Spezia Ufficio dei Revisori dei Conti Verbale n. 48/2010 Comune della Spezia Ufficio dei Revisori dei Conti Verbale n. 48/2010 La Spezia 17 novembre 2010 Si è riunito in data odierna il Collegio dei Revisori del Comune della Spezia. Il Collegio è formato da:

Dettagli

Allegato D delibera Giunta SdS n. 12 del 30 aprile 2008

Allegato D delibera Giunta SdS n. 12 del 30 aprile 2008 Allegato D delibera Giunta SdS n. 12 del 30 aprile 2008 Bilancio di Previsione 2008 CONTO ECONOMICO Anno 2008 A) Valore della produzione 1) Contributi in c/esercizio da Regione Toscana 264.824 da Comune

Dettagli

Il Sistema dei Finanziamenti

Il Sistema dei Finanziamenti Il Sistema dei Finanziamenti Dott.ssa Patrizia Ruffini - Contabilità e bilancio delle Pubbliche Amministrazionioni Pubbliche 1 FINANZIAMENTO DELLA GESTIONE Insieme di processi (operazioni di gestione esterna)

Dettagli

- TRAFFICO + ARIA PULITA + RISPARMIO = PRENDO IL MEZZO PUBBLICO COMUNICATO STAMPA DATI IN CRESCITA VALORI VENDITE

- TRAFFICO + ARIA PULITA + RISPARMIO = PRENDO IL MEZZO PUBBLICO COMUNICATO STAMPA DATI IN CRESCITA VALORI VENDITE - TRAFFICO + ARIA PULITA + RISPARMIO = PRENDO IL MEZZO PUBBLICO COMUNICATO STAMPA DATI IN CRESCITA VALORI VENDITE 2014 + 4,80 % VARIAZIONE ABBONAMENTI TRASPORTO TPL su 2013 + 4,04% VARIAZIONE BIGLIETTERIA

Dettagli

2. Esercizi di contabilità finanziaria

2. Esercizi di contabilità finanziaria 2. Esercizi di contabilità finanziaria di Carmela Barbera e Silvia Rota La lettura del bilancio preventivo 1. Il caso del Comune di Avalonia Viene fornito un estratto semplificato del bilancio di previsione

Dettagli

COMUNE DI ACQUAPENDENTE

COMUNE DI ACQUAPENDENTE COMUNE DI ACQUAPENDENTE PROVINCIA DI VITERBO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Verbale n. 86 del 15/06/2012 Oggetto: Determinazione tariffe e tassi di copertura dei servizi a domanda individuale anno

Dettagli

Comune di LEVERANO Provincia di LECCE. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2011

Comune di LEVERANO Provincia di LECCE. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2011 Provincia di LECCE BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2011 PARTE I - ENTRATA 22/06/2011 9:15 Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 314.100,35 34.790,99

Dettagli

363.770,56 1.461.435,08 1111 Addizionale IRPEF. 23.187,03 295.492,07 1131 Addizionale sul consumo di energia elettrica

363.770,56 1.461.435,08 1111 Addizionale IRPEF. 23.187,03 295.492,07 1131 Addizionale sul consumo di energia elettrica Ente Codice 011120255 Ente Descrizione COMUNE DI SAN POLO D'ENZA Categoria Province - Comuni - Citta' metropolitane - Unioni di Comuni Sotto Categoria COMUNI Periodo MENSILE Dicembre 2013 Prospetto INCASSI

Dettagli

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 Assessorato al Bilancio Comune di Ostra (AN) 1 - Premessa Con queste diapositive si vuol tentare di illustrare come funziona il bilancio di un comune

Dettagli

Comune di Vernate Provincia di Milano

Comune di Vernate Provincia di Milano SINTESI RISULTANZE FINALI BILANCIO DI PREVISIONE COMUNE DI VERNATE ESERCIZIO FINANZIARIO 2015 IL BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2015 E STATO APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE IN DATA 29.04.2015

Dettagli

La gestione finanziaria 1

La gestione finanziaria 1 CAPITOLO 6 BILANCIO COMUNE DI SERIATE ANNUARIO STATISTICO COMUNALE 2007 La gestione finanziaria 1 Le risultanze finali del conto di bilancio dell esercizio finanziario 2007 sono riportate nella Tavola

Dettagli

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006

OBIETTIVI RIDUZIONE DEL DEFICIT 14.8. - 5,5 Taglio cuneo fiscale - 13.1 Interventi vari. dal 2007 dal 2006 SCHEDA FINANZIARIA 2007 ( Prima bozza ) PORTATA DELLA MANOVRA FINANZIARIA 33,4 MILIARDI DI EURO ENTRATE ATTESE 13.0 TAGLI ALLA SPESA 20.4 Effetti revisione IRPEF 2.0 Patto di stabilità interno 4.3 Misure

Dettagli

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI (PROVINCIA DI FIRENZE)

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI (PROVINCIA DI FIRENZE) COMUNE DI BAGNO A RIPOLI (PROVINCIA DI FIRENZE) RENDICONTO dell esercizio finanziario 2014 Comune di Bagno a Ripoli Esercizio: 2014 CONTO DEL BILANCIO - GESTIONE DELLE ENTRATE Data: 31-12-2014 Pag. 1 DESCRIZIONE

Dettagli

Rendiconto di Gestione 2014

Rendiconto di Gestione 2014 ALLEGATO 12 Comune di Riccione Rendiconto di Gestione 2014 Altri quadri contabili Assessore al Bilancio Dott. Roberto Monaco Dirigente al Bilancio Dott.ssa Cinzia Farinelli INCASSI PER CODICI GESTIONALI

Dettagli

Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia

Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 37 DEL 25/07/2014 OGGETTO: EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2014 2016. PREMESSO: che il Consiglio

Dettagli

Il partenariato pubblico privato e le esperienze dei Comuni Italiani

Il partenariato pubblico privato e le esperienze dei Comuni Italiani Forum Banche e PA 2010 Servizi bancari e finanziari per la PA e per gli investimenti pubblici Il partenariato pubblico privato e le esperienze dei Comuni Italiani Relatore: Dott. Roberto Giovannini Roma,

Dettagli

Il bilancio di previsione 2012

Il bilancio di previsione 2012 1 Bilancio parte corrente 2012 Entrate Entrate correnti (titoli 1+2+3): 56.590.403,00 Proventi delle concessioni edilizie che finanziano spese correnti: proventi contravvenzioni al cds che finanziano spese

Dettagli

LA RELAZIONE CONTABILE

LA RELAZIONE CONTABILE LA RELAZIONE CONTABILE Struttura del Bilancio di Previsione Il bilancio di previsione comunale è il documento di indirizzo politicofinanziario con il quale il Consiglio Comunale, su proposta della Giunta,

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2012 COMUNE DI SOLZA

BILANCIO DI PREVISIONE 2012 COMUNE DI SOLZA BILANCIO DI PREVISIONE 2012 COMUNE DI SOLZA BILANCIO, - STRUMENTO di GESTIONE - STRUMENTO di PROGRAMMAZIONE delle RISORSE di una ORGANIZZAZIONE Bilancio preventivo 1) Strumento per determinare bisogni

Dettagli

titolo: 1 Entrate tributarie

titolo: 1 Entrate tributarie Stampato il 27/03/2015 Pag.1 di 8 titolo: 1 Entrate tributarie Cod. Gestionale: 1101 ICI riscossa attraverso ruoli Cod. Gestionale: 1101 ICI riscossa attraverso ruoli 167.978,57 Cod. Gestionale: 1102 ICI

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. Presentazione

COMUNE DI ROVIGO. Presentazione Presentazione Rendiconto della Gestione 2007 1 IL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2007 Come sono stati spesi i soldi dei cittadini di Rovigo nel 2007 1. La popolazione* nell ultimo triennio Abitanti al 31.12.2005

Dettagli

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE 2.1 - FONTI DI FINANZIAMENTO 2.1.1 - Quadro Riassuntivo Tributarie 9084443,36 8502962,92 8155504,77 8112844,23 7982265,23 8084026,13 0,52- Contributi e trasferimenti correnti

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2012

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2012 Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 19/4 del 8.5.2012 AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2012 PREMESSA Con il presente programma, parte essenziale del più complessivo programma di interventi a favore delle

Dettagli

BILANCIO 2016: LINEE GUIDA

BILANCIO 2016: LINEE GUIDA IL TRENTINO E IN CRESCITA L ECONOMIA TIENE PIL IN CRESCITA GETTITO COSTANTE GLI OBIETTIVI DELLA MANOVRA 1 CITTADINI SOSTEGNO ALLA AL CENTRO CRESCITA Garantire la qualità dei servizi Tutelare il reddito

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria. (All. I)

COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria. (All. I) COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria (All. I) INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000033453 Ente Descrizione COMUNE DI ROVIGO Categoria Province

Dettagli

ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF. CONFERMA ALIQUOTE ANNO 2014 30/04/2014 IL CONSIGLIO COMUNALE

ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF. CONFERMA ALIQUOTE ANNO 2014 30/04/2014 IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 17 SEDUTA DEL OGGETTO ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF. CONFERMA ALIQUOTE ANNO 2014 30/04/2014 IL CONSIGLIO COMUNALE Richiamato l articolo 52, comma 1, del decreto legislativo 15 dicembre 1997,

Dettagli

Città di Trani * * * * * *

Città di Trani * * * * * * Città di Trani * * * * * * Allegato 4 CONTO DEL BILANCIO 2013 Prospetti dati SIOPE INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 800000094 Ente Descrizione COMUNE DI TRANI Categoria Province

Dettagli

MODULO 5 DATI CONTABILI

MODULO 5 DATI CONTABILI MODULO 5 DATI CONTABILI 1. GENERALITÁ Il Modulo Dati Contabili raccoglie informazioni riguardanti le entrate accertate e gli impegni di spesa corrente per ciascuna Funzione/Servizio. Le informazioni richieste

Dettagli

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina

Dettagli

7 giugno 2016. La casa nella dichiarazione dei redditi degli italiani: bilancio e prospettive

7 giugno 2016. La casa nella dichiarazione dei redditi degli italiani: bilancio e prospettive La casa nella dichiarazione dei redditi degli italiani: bilancio e prospettive Fabrizia Lapecorella Direttore Generale delle Finanze (MEF) 7 giugno 2016 La casa nella dichiarazione dei redditi degli italiani:

Dettagli

Comune di GUARDIA SANFRAMONDI BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2015 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE SPESE CORRENTI

Comune di GUARDIA SANFRAMONDI BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2015 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE SPESE CORRENTI SPESE CORRENTI FUNZIONI E SERVIZI INTERVENTI Acquisto di Interessi Oneri beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammortamenti Fondo Fondo Personale consumo di di beni Trasferi- e oneri

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE SPESE CORRENTI

BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE SPESE CORRENTI FUNZIONI E SERVIZI SPESE CORRENTI INTERVENTI Acquisto di Interessi Oneri beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammortamenti Fondo Fondo Personale consumo di di beni Trasferi- e oneri

Dettagli

Bilancio annuale 2013. Codifica del Piano dei Conti Denominazione voce del Piano dei Conti Previsioni dell'anno cui si riferisceil bilancio

Bilancio annuale 2013. Codifica del Piano dei Conti Denominazione voce del Piano dei Conti Previsioni dell'anno cui si riferisceil bilancio REGIONE LAZIO Bilancio annuale 2013 Elenco delle previsioni annuali di competenza e di cassa secondo la struttura del piano dei conti Legge di bilancio 2013-2015 Codifica del Piano dei Conti Denominazione

Dettagli

BILANCIO CONSUNTIVO ESERCIZIO 2010

BILANCIO CONSUNTIVO ESERCIZIO 2010 ALLEGATO _ BILANCIO CONSUNTIVO ESERCIZIO 2010 DATI SIOPE DATI SIOPE Ai sensi dell articolo 2 del Decreto le Ministero dell Economia e delle Finanze n. 38666 del 23/12/2009 gli Enti Locali allegano al rendiconto

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE SPESE CORRENTI

BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE SPESE CORRENTI FUNZIONI E SERVIZI SPESE CORRENTI INTERVENTI Acquisto di Interessi Oneri beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammortamenti Fondo Fondo Personale consumo di di beni Trasferi- e oneri

Dettagli

Milano, 24 marzo 2015. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2014 del Fondo immobiliare Investietico:

Milano, 24 marzo 2015. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2014 del Fondo immobiliare Investietico: AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21, capitale sociale Euro 5.500.000,00 sottoscritto e versato, R.E.A. Milano n. 239479, Numero Registro delle Imprese di Milano

Dettagli