Un filetto da sogno. Territorio e divertimento Scoprire la Brianza del mobile tra musei e Ville di delizia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un filetto da sogno. Territorio e divertimento Scoprire la Brianza del mobile tra musei e Ville di delizia"

Transcript

1 Un filetto da sogno Territorio e divertimento Scoprire la Brianza del mobile tra musei e Ville di delizia Buon cibo Dolci albicocche, così buone in tavola e alleate di bellezza Salute, benessere e famiglia Tutti in vacanza, ma organizziamo la sicurezza in casa Anno 2 - Numero 5 giugno 2015 Costo 1, una copia omaggio per i possessori di CartAmica IN DISTRIBUZIONE FINO AL 10 GIUGNO

2 PIÙ BASSI SEMPRE Ancora più convenienza in casa Iperal Care lettrici, cari lettori, ho scelto di aprire questo numero di RivistAmica, per informarvi in prima persona, attraverso queste pagine alle quali siete ormai affezionati, di una importante novità in casa Iperal. Nel corso del tempo abbiamo attuato tante iniziative con l intento di trasferirvi sempre maggiore convenienza negli acquisti. L ultima, in questo senso, è rappresentata da Più bassi sempre, simbolo dell attenzione che il Gruppo Iperal ha sempre avuto e sempre avrà nel portare nelle vostre case tutta la nostra competenza ed efficienza. Più bassi sempre Abbiamo deciso di riunire in questo unico messaggio alcune importanti attività di convenienza, mantenendo azioni commerciali già esistenti e creandone nuove. Nei punti vendita Iperal, infatti, sotto il messaggio Più bassi sempre, contrassegnato da una grande freccia rossa che punta verso il basso, troverete evidenziati, sugli scaffali e nei banchi, migliaia di prodotti: un centinaio di prodotti del reparto ortofrutta che continueremo a proporre a 0,99 euro, un ampia selezione di formaggi a 0,99 euro 2 RivistAmica

3 Più bassi sempre all etto, e una nuova linea di salumi affettati in busta a marchio Iperal presentati nelle comode vaschette take away, nostri prodotti di qualità per i quali abbiamo introdotto prezzi sensibilmente più bassi. Ma anche la grande novità degli oltre mille articoli della nostra marca Primia, più convenienti che mai. La parola chiave è sempre Per i prodotti Primia, la frutta e verdura, i formaggi e i salumi in vaschetta, questo ribasso del prezzo non rappresenta una promozione temporanea, con una scadenza, ma una convenienza duratura, che non sarà destinata a cambiare nel corso del tempo: è questa la vera novità che abbiamo deciso di attuare per voi. Su tutta la rete Iperal La politica Più bassi sempre riguarderà tutti i 32 punti vendita, dai più piccoli ai più grandi. Manifesti e cartellini prezzi dedicati ai singoli prodotti renderanno la convenienza immediatamente percepibile all interno dei negozi. Un investimento fatto per voi A nome di tutte le persone che ogni giorno lavorano nei nostri punti vendita, sono orgoglioso di sostenere la novità dei Più bassi sempre, che rappresenta il nostro impegno per voi, per permettervi di avere a disposizione prodotti di qualità a prezzi sempre più bassi e di fare la vostra spesa approfittando dell opportunità che vi offriamo, quella di una comoda facilità di risparmio. Con i Più bassi sempre, da Iperal continuerete a trovare ogni giorno risparmio e convenienza, in particolare per quei prodotti ortofrutta, formaggi, gli articoli Primia che fanno parte della vostra spesa quotidiana. Augurandovi un piacevole inizio d estate in compagnia di Iperal, vi lascio alle pagine di RivistAmica. Buona lettura. Antonio Tirelli Presidente del Gruppo Iperal I distributori di benzina Iperal Carburanti di qualità al prezzo più basso del mercato: così Iperal si propone ai propri clienti con i distributori di benzina che potete trovare presso il punto vendita di Rogolo in cui settimanalmente serviamo migliaia di clienti e presto anche presso il Centro Commerciale Iperal di Castione (da inizio giugno) e Iperal Fuentes a Piantedo (entro fine estate). Acquistiamo i nostri carburanti da primarie raffinerie e depositi nazionali e quotidianamente richiediamo e trattiamo preventivi di fornitura, per riuscire ad acquistare al miglior prezzo di mercato possibile. I nostri impianti, sicuri e tecnologicamente all avanguardia, sono completamente automatizzati: questo ci permette di ridurre i costi di gestione e di proporci ad un prezzo di vendita nettamente più conveniente rispetto alla concorrenza. 3

4 Filetto di manzo, una irresistibile carne da sogno Imbattibile per qualità, la tradizione lo vuole accompagnato da salse elaborate, ma anche le ricette più semplici ne esaltano il delizioso sapore 4 RivistAmica

5 Primo piano Le fette si presentano perfettamente tonde e alte circa tre centimetri: uno spettacolo per gli occhi, al quale si unisce il gusto sopraffino di una carne tenera che si scioglie in bocca al primo assaggio. Il filetto è il taglio di carne bovina più pregiato, per molteplici motivi. Prezioso e prelibato Innanzitutto perche il muscolo psoas major, dal quale è ricavato, è poco utilizzato durante la vita dell animale e pertanto risulta tenerissimo essendo molto povero di tessuto connettivo; inoltre è uno dei tagli più piccoli che si ottengono dal bovino adulto: pensate che in ogni esemplare ce ne sono soltanto pochi chilogrammi. Il filetto si trova esattamente nella porzione del muscolo psoas major inserita nella colonna vertebrale, nella parte posteriore della lombata: inizia più o meno in corrispondenza dei reni, dopo le costole, e percorre la colonna fino alla coscia. Tutti i segreti in cucina E formato da una testa, un corpo e una coda, con ogni parte adatta a preparazioni culinarie diverse. La testa, per esempio, avendo una sezione piuttosto larga, non si presta ad ottenere bistecche ma è perfetta per farne sottili fettine di carpaccio o piccoli bocconcini per gli spiedini. La coda si puo triturare finemente per le tartare o gli straccetti; dalla parte centrale si ritagliano invece le classiche fette rotonde e spesse, del peso di circa 200 g l una, eleganti porzioni ideali per ricette di sicuro effetto. Tradizione lombarda con il gorgonzola Essendo il filetto abbastanza povero di grassi, si sposa bene con salse a base di burro, panna o ristretti di carne, secondo una tradizione culinaria per lo più francese. Se preferite invece puntare sulla cucina nostrana usate uno dei migliori formaggi protagonisti delle nostre tavole preparando il filetto al gorgonzola. Per 4 persone procuratevi 4 fette di carne da 200 g l una, 8 cespi di cicoria belga, 160 g di gorgonzola dolce, 4 foglie di salvia, 2 cucchiai di latte, olio extravergine, sale e pepe. Per la cottura vi servirà una piastra di ghisa da ungere con poco olio e fare scaldare a fuoco vivace: vi farete cuocere la verdura, lavata e tagliata longitudinalmente, da entrambi i lati per una decina di minuti. Quando la cicoria diventa morbida mettetela da parte, al caldo. Poi passate alla cottura del filetto che va lasciato sul fuoco 2-3 minuti per lato, senza essere toccato (tranne quando lo si gira) ne punto, per non fare fuoriuscire i succhi interni. Lasciate riposare la carne cotta in un piatto coperta da carta di alluminio per un paio di minuti. Nel frattempo preparate la salsa facendo fondere, in un pentolino e a fiamma bassa, il gorgonzola ridotto a cubetti con il latte e le foglie di salvia ben lavate. Componete il piatto con la cicoria belga e il filetto, regolate di sale e cospargete la verdura con un filo d olio e parte della carne con la crema di gorgonzola, completando il tutto con pepe nero macinato al momento. Tris di pepe, per un giorno di festa Sfizioso, per le occasioni speciali, è il filetto al pepe verde, bianco e rosa, un piatto tradizionale e di sicuro effetto. Per 4 persone mescolate 2 cucchiai di ognuno dei tre tipi di pepe, poi spalmate ogni fetta di carne con un cucchiaio di senape, salate e cospargete con i grani del tris di pepe da ogni lato; coprite con la pellicola e lasciate riposare al fresco per un ora. Quindi eliminate i grani di pepe, tenendoli da parte, e rosolate la carne, 3 minuti per lato, in una padella in cui avrete fatto sciogliere 40 g di burro. Tenetela poi in caldo in un piatto coperto. Nel frattempo tritate finemente una cipolla e aggiungetela al fondo di cottura della carne con un altra noce di burro: [ segue ] 5

6 Primo piano una volta appassita spruzzatela con 50 ml di Cognac, lasciate evaporare, unite 100 ml di panna, qualche goccia di tabasco e i grani di pepe conservati. Sui piatti disponete la carne e irroratela con la salsa così ottenuta. Per smorzare il gusto deciso di questo ricco secondo piatto, accompagnatelo con un contorno di verdure: particolarmente adatto è il sapore delicato dei finocchi gratinati. Gustoso, alla valtellinese Preparate il tradizionale manzo alla valtellinese usando come carne il pregiatissimo filetto. Per 4 persone, salate e pepate 4 fette di carne e tenetele da parte. Poi tagliate a metà 6 pomodorini. Alternate carne e pomodorini facendone degli strati, terminate la preparazione con la carne e legate il tutto con uno spago da cucina. Fate cuocere in una casseruola con 40 g di burro a fuoco lento per tre ore, versando a poco a poco 2 litri di brodo di manzo. Quando mancheranno circa 40 minuti alla fine della cottura aggiungete 800 g di cipolline private della buccia. Togliete dal fuoco, slegate la carne e portatela in tavola guarnita con il suo contorno di cipolline e pomodorini, rendendo il tutto più morbido con qualche cucchiaiata di sugo di cottura. La tradizione è servita! Squisito filetto alla Robespierre Quella bontà in tutte le salse Nei nostri negozi Condimenti leggeri e dal gusto delicato permettono di apprezzare appieno il gusto di un taglio di carne così pregiato. Salse ricche e variegate donano invece al vostro secondo un sapore sempre nuovo. Il filetto permette di spaziare con la fantasia in cucina: vi proponiamo cinque possibili ingredienti, per soddisfare i palati di tutti i vostri ospiti. Senape Dedicata agli amanti dei gusti decisi, la senape è in grado di arricchire i vostri secondi di carne, sia aggiunta al naturale direttamente nel piatto, sia come ingrediente di saporite mostarde o vinaigrette. Olio extravergine di oliva Un profumo intenso e una piacevole nota fruttata rendono l olio extravergine d oliva Primia l ideale non solo per condire insalate miste per accompagnare la carne ma anche, aromatizzato con prezzemolo, aglio o rosmarino, per insaporire il filetto in una preparazione succulenta. Sale e pepe Dal classico filetto al pepe verde, a quello cotto su un letto di grani di sale rosa. Fate una scorta di sale e pepe di ogni tipo per proporre ai vostri commensali un secondo sempre diverso e sorprendente. Una ricetta veloce e gustosa, con pochi ingredienti ad esaltare tutto il gusto più vero del filetto. Per 4 persone occorrono due belle fette della testa, per un totale di circa 400 g. Spennellate la carne con olio extravergine d oliva e pepatela abbondantemente. Cuocetela su una piastra rovente, 2-3 minuti per lato, e poi salatela. Su un piatto disponete alcuni rametti di rosmarino freschissimo e un filo d olio, adagiatevi il filetto ben caldo e voltatelo più volte finche si impregnerà completamente dell aroma. Eliminate il rosmarino e tagliate a fettine sottili e poi a listarelle la carne, irrorandola col fondo di cottura e servendola con patate al forno o con verdure (come radicchio e spinaci) fresche, crude o cotte al vapore. Vino rosso Rendete irresistibile il filetto con una salsa densa a base di vino rosso, che potete insaporire aggiungendo scalogno, chiodi di garofano, pepe e bacche di ginepro o proporre in un altra versione con cipolla, rosmarino e buccia di limone. Aceto balsamico L aceto balsamico di Modena I.G.P. Primia, grazie al suo aroma penetrante, è una perfetta alternativa al vino per condire il filetto. Provate semplicemente ad aggiungerlo in fase di cottura o osate con una salsa agrodolce nella quale si sposa alla succosità delle mele. 6 RivistAmica

7 Indice PIÙ BASSI SEMPRE 2 Ancora più convenienza in casa Iperal PRIMO PIANO 4 Filetto di manzo, una irresistibile carne da sogno TERRITORIO e DIVERTIMENTO 10 Scoprire la Brianza del mobile tra musei e Ville di delizia 14 In bici con la famiglia, percorsi in Valtellina e Valchiavenna 16 Intervista a Ugo Parolo, consigliere regionale Lega Nord 18 In Valcamonica rievocazioni storiche e bellezze del borgo 20 Torino e Venaria, arte e sapori del Piemonte 4 BUON CIBO 22 Albicocche: così buone in tavola e alleate di bellezza 26 Valli a tutta birra con le produzioni locali e artigianali LE BUONE RICETTE DI IPERAL 32 Risotto dolce con pesche e mandorle 34 Toast con crema di piselli, arrosto freddo e pesca 35 Filetto di manzo in crosta di pepe e coriandolo 36 Cacciucco alla livornese 38 Tiramisù alla pesca 10 RICETTA PRIMIA 39 Insalata di farro: la fantasia è in tavola PRIMIA 42 Yogurt double, il gusto della dolcezza al quadrato! 22 IN EVIDENZA 44 Donne e Diritti, sportello antiviolenza a Darfo Boario Terme SALUTE, BENESSERE e FAMIGLIA 48 Tutti in vacanza, ma organizziamo la sicurezza in casa 52 Imparare divertendosi, giochi educativi per le vacanze AMBIENTE E COLLETTIVITÀ 56 Come accelerare il metabolismo per tornare in forma IPERAL INFORMA 62 My Fuentes, eventi, arte e gusto 66 Lo sapevate che... Scarica la versione digitale di RivistAmica per sfogliarla dal tuo smartphone e tablet 48 7

8

9

10 Foto: Ingresso principale di Villa Taverna, a Canonica Lambro, frazione di Triuggio Scoprire la Brianza del mobile tra musei e Ville di delizia Tra ville, musei, fabbriche e botteghe storiche, viaggio alla scoperta di un distretto nato tre secoli fa. Quando gli aristocratici milanesi, per le loro residenze di campagna, pretesero dai falegnami locali arredamenti a regola d arte RivistAmica

11 Territorio e divertimento Chissà se quegli aristocratici milanesi che, nel corso del Settecento, decisero di costruire le loro ville di delizia in Brianza, immaginavano che avrebbero dato vita a uno dei più famosi distretti industriali italiani. Sì, perche il distretto del mobile della Brianza è figlio di quell epoca. Che ha lasciato in eredità, nonostante crisi ricorrenti e deindustrializzazione a go-go, un patrimonio inestimabile fatto di bellezze artistiche e monumentali, ma anche di senso del design, capacità artigianali e quel tipico saper fare che ha fatto la fortuna, anche economica, di quest area. Un patrimonio tutto da scoprire seguendo un suggestivo itinerario. Canonica Lambro L impulso arrivato dall aristocrazia milanese, in cerca di mobili raffinati per arredare le proprie ville, trovo terreno fertile nelle abilità artigianali dei brianzoli, da secoli abituati a un territorio scarsamente produttivo dal punto di vista agricolo e contrassegnato dalla presenza di boschi, e per di più a due passi dalle foreste alpine. I precursori di questa tendenza furono i conti Taverna, che già nel 500 scelsero Canonica Lambro, presso Triuggio, come buen retiro. Villa Taverna (via Taverna 2) presenta la caratteristica pianta Lissone Il decollo verso la produzione industriale inizio attorno al 1830, a partire dalla zona di Lissone: già da allora si evidenziava una primitiva produzione in serie alla quale partecipavano tornitori, intagliatori, laccatori, lucidatori, decoratori e tappezzieri. Ognuno lavorava a un pezzo del mobile, che poi veniva assemblato. Nel 1870 nasceva la Scuola professionale di disegno e intaglio, con un programma di formazione all avanguardia per l epoca, la cui eredità viene oggi raccolta dall Istituto professionale Giuseppe Meroni (via Stoppani 38). Seguirono poi le prime mostre e il successo internazionale. Lo stile, in questa fase, è ancora classico oppure ispirato ai gusti eclettici di matrice liberty o neogotica. La svolta arriva alla Triennale di Milano del 1933, quando Lissone fa sua l arte razionalista promossa da una parte del regime fascista: arrivano le linee squadrate e moderne, le stesse che nella cittadina brianzola contraddistinguono Palazzo Terragni (piazza della Libertà), l ex Casa del Fascio, avveniristica opera del medese Giuseppe Terragni, oggi spazio espositivo. L esplosione del distretto del mobile, pero, Foto: Alcuni strumenti per intagliare il legno a U, con un corpo centrale a due piani e le due ali simmetriche ai lati, di altezza inferiore. La corte anteriore è protetta da una settecentesca cancellata rococo : ai suoi lati, spiccano le due belle statue allegoriche dell autunno e della primavera. Foto: Palazzo Terragni, l ex Casa del Fascio, progettata da Giuseppe Terragni. Oggi è adibita a spazio espositivo arriverà nel secondo dopoguerra, e in particolare negli anni 60. Nel 1957 viene inaugurata la Selettiva artigiana del mobile e dell arredamento, oggi sede del Comune (via Gramsci 21); e nel 1958 nasce l odierno Centro del Mobile (via Carducci). [ segue ] 11

12 Territorio e divertimento Viene istituito anche il Premio di Lissone, dedicato alla pittura contemporanea, di cui sono visibili numerose opere all interno del Museo d arte contemporanea (via Padania 6). Desio A Desio c è una delle più belle ville di delizia brianzole: Villa Cusani Tittoni Traversi (via Lampugnani), opera di Giuseppe Piermarini, lo stesso architetto che progetto la vicina Villa Reale di Monza. Costruita nel 1777 e rimaneggiata nel corso dell Ottocento, la sua importanza era tale che nel 1777 il marchese Cusani vi ricevette i sovrani di Napoli, giunti a Desio con un imponente carovana di sontuose carrozze. Anche lo scrittore Stendhal risiedette nella villa. Con un simile viavai, il lavoro per i mastri falegnami brianzoli di certo non mancava. Bovisio Masciago Proseguendo verso nord, a Bovisio Masciago c è il Museo degli attrezzi per la lavorazione del legno. Un piccolo spazio privato ricavato in un fienile restaurato che raccoglie alcuni degli strumenti che, dal Settecento in poi, hanno fatto la fortuna del mobile in Brianza. Pregevole, in particolare, il tornio a pedale con cinghie in cuoio e le mole in pietra per affilare gli attrezzi, insieme a una raccolta di rare colle naturali e campioni di pregiati parquet a mosaico. Annesso al Museo c è un laboratorio artigiano che opera tutt ora nel restauro di mobili antichi. Meda Eppure, in Brianza un vero e proprio museo del mobile non esiste: a Meda ci stanno pensando, ma l iniziativa non è ancora diventata realtà, nonostante l impegno della locale pro loco. Tuttavia una ditta storica come la Lanzani (piazza della Stazione 7), produttrice di sedie, poltrone e tavolini, ha al suo interno una sezione museale che racconta l evoluzione dei suoi prodotti fin dal lontano 1798, anno di fondazione dell azienda. Curiosa, la sua storia: in quegli anni, quando a comandare erano Napoleone e la Repubblica Cisalpina, a Meda si stabilì un ricco commerciante francese, monsieur Meunier, che aveva fatto soldi con gli approvvigionamenti all esercito. Con lui, altre famiglie della nuova borghesia francese si installarono nei dintorni. Il gusto d Oltralpe imperava: ecco allora che gli scaltri artigiani brianzoli iniziano a produrre sedie e tavolini copiando le raffinate tecniche dei famosi ebanisti francesi. Stile Impero, Luigi Filippo, liberty italiano, art deco : alla Lanzani si puo effettuare un vero e proprio viaggio nel tempo. Come pure alla ditta Giorgetti (via Manzoni 20), che risale al 1898, dove si puo ammirare l evoluzione di oltre un secolo di sedie, tavolini e attrezzature per produrli. Oppure al locale Centro di formazione professionale Giuseppe Terragni (lo stesso della Casa del Fascio di Lissone, in via Tre Venezie 63), che custodisce anche alcuni dei materiali un tempo utilizzati per la fabbricazione dei mobili. Nei prossimi mesi, comunque, la Pro Meda conta di organizzare dei percorsi tematici in occasione di Expo per far conoscere questo patrimonio di inestimabile valore, ma così frammentato presso botteghe, industrie e istituzioni del territorio. 12 RivistAmica [ segue ] Foto: Particolare della statua sinistra posta sulla cancellata di villa Taverna (MB)

13 Territorio e divertimento Cantù Il nostro tour si conclude a Cantù. Dopo Lissone fu il secondo centro propulsore dell industria del mobile in Brianza: le prime industrie risalgono infatti al 1850, anche se inizialmente rimasero a un livello più artigianale rispetto a quelle lissonesi. Anche qui, nel 1882, nacque una Scuola d arte e mestieri. E anche qui, presso la sede della Riva 1920 (via Milano 137), si trova una collezione di oltre 2800 tra macchinari e utensili per la produzione di mobili. Distretto del mobile cuore della Brianza La nuova tendenza dello Shabby Chic Il distretto del mobile della Brianza, riconosciuto ufficialmente dalla Regione Lombardia nel 2001, comprende il territorio di 36 comuni, 20 in provincia di Monza-Brianza e 16 in provincia di Como. Si estende, da sud a nord, da Lissone ad Anzano del Parco; e, da ovest a est, da Turate ad Arcore. Secondo gli ultimi dati della Camera di Commercio, è composto da 2340 imprese che danno lavoro a oltre 21mila addetti: il 98% delle imprese ha una dimensione inferiore ai 50 dipendenti. Dal Salone di Milano al Mab di Erba Tra i negozi e i laboratori della Brianza, accanto al mobile moderno dalle linee rette tipico di questo distretto, negli ultimi anni si sta facendo avanti una nuova tendenza: lo Shabby Chic. Letteralmente, trasandato elegante. Mobili dallo stile romantico, ispirati all arredamento provenzale o settecentesco, prevalentemente di colore bianco, che mostrano orgogliosamente i segni del tempo oppure che sono artificialmente invecchiati o sbiaditi. Shabby, in realtà, è riferito esclusivamente al tipo di pittura. La base è di solito un French Chic o un Country Chic. La designer inglese Rachel Ashwell, una delle guru dello Shabby, l ha identificato con il comfort, la bellezza dell imperfezione, il fascino degli oggetti rovinati dal tempo uniti al piacere di una vita semplice e pratica. L appuntamento clou per il distretto del mobile non puo che essere il Salone del mobile di Milano, nel mese di aprile. Tuttavia, un altro appuntamento di rilievo è il Mab (Mobile e arredo in Brianza), che si svolge dal 28 maggio al 2 giugno a Erba, presso i padiglioni di Lariofiere (in viale Resegone). Protagoniste assolute sono le tante piccole aziende artigiane del territorio, che mettono in mostra il meglio della tradizione e della creatività made in Brianza. 13

14 Foto: Trivio di Fuentes - alto lago di Como In bici con la famiglia, percorsi in Valtellina e Valchiavenna Il sentiero della Valtellina e la ciclabile della Valchiavenna: due percorsi unici e adatti a tutti, per conoscere le bellezze delle nostre terre tra borghi, santuari e cascate Pedalare lungo tutta la Valtellina, costeggiando l Adda da Colico fino a Grosio, ricalcando in parte il percorso della tappa del Giro d Italia che si è svolta lo scorso 27 maggio. Da una parte, gli spettacolari terrazzamenti del versante retico. Dall altra, la natura selvaggia e i pascoli di quello orobico. Oppure seguire un itinerario analogo in Valchiavenna, dal lago di Como fino alle cascate dell Acquafraggia e oltre. Imprese impossibili? Niente affatto, se si seguono due percorsi ciclopedonali tra i più pittoreschi d Italia, e alla portata di tutti: il Sentiero Valtellina e la Ciclabile della Valchiavenna. Da Colico a Morbegno Cominciamo dalla ciclabile della Valtellina. Punto di partenza, la stazione di Colico, in piazza Roma. Da qui si imbocca il lungolago in direzione del forte Montecchio nord e poi il sentiero sterrato che conduce alla foce dell Adda. Siamo nel cuore del Piano di Spagna, la Valtellina meno nota fatta di canneti, pascoli di pianura e coltivazioni di mais, vero paradiso per uccelli nidificanti e migratori. Dopo 2,5 km, all altezza dell Iperal Fuentes, la pista diventa asfaltata e segue il percorso dell Adda fino a Morbegno. Alla nostra sinistra il versante retico comincia a mostrare i suoi terrazzamenti. Ogni curva è un nuovo scorcio, un nuovo paesaggio, reso più dolce dai frequenti tavoli e panchine per il ristoro. A Cosio Valtellino (15,1 km), il sentiero si interrompe e si attraversa l abitato, quindi si entra a Morbegno 14 RivistAmica

15 Territorio e divertimento (18,7 km). Consigliabile una visita al centro storico attraversato dal torrente Bitto. Sondrio, Tirano e Grosio A questo punto occorre giocoforza imboccare la Ss 38 per un paio di km, facendo molta attenzione al traffico: superato il Tartano pero la Statale si abbandona a favore di stradine decisamente meno trafficate, passando Forcola (29,9 km). A Cedrasco (39,8 km) il sentiero Valtellina finalmente ricomincia e non ci abbandona più fino a Sondrio (48,4 km): è una delle parti più suggestive e ricche di punti di ristoro con tavoli, fontanelle, barbecue e giochi per bambini. Oltre Sondrio il sentiero riprende alternandosi con stradine. Un po di salita comincia a farsi sentire, ma niente di drammatico: dai metri di altitudine fin qui percorsi si sale oltre i 400, ma la facciata del santuario della Madonna di Tirano (80,6 km), splendido edificio risalente al XVI secolo, ripaga lo sforzo. Superata Tirano, l ultimo tratto è decisamente più impegnativo: si sale fino a Grosio (97 km), a 656 metri sul livello del mare. Chiavenna e la Val Bregaglia Dal trivio Fuentes e dal vicino Iperal prende il via anche la ciclabile della Valchiavenna. Un percorso, anche questo, tra i più spettacolari d Italia: si arriva ben presto a costeggiare il lago di Mezzola (6,2 km), dove a Verceia inizia il percorso ciclabile che non ci lascerà più fino a Chiavenna. Tra ponticelli e gallerie, si costeggia il Mera in un paesaggio via via più aspro e montagnoso. La piana di Chiavenna (attrezzatissima per le soste dei viaggiatori) invece scorre via tranquilla fino Tempi di percorrenza Quanto tempo occorre per percorrere questi suggestivi tragitti? Un ciclista con un livello di allenamento medio impiega 2 ore e 40 minuti da Colico a Sondrio (senza soste) e altrettanto da Sondrio a Grosio. Due ore, invece, sono necessarie per percorrere tutta la ciclabile della Valchiavenna fino al confine svizzero. Per i meno allenati, meglio quindi percorsi parziali, soprattutto i primi tratti. Con i bambini, poi, è consigliabile scegliere i percorsi interamente in pista ciclabile, come i tratti Fuentes-Cosio, Cedrasco-Sondrio e Verceia-Chiavenna. Pianificate il viaggio: si torna in treno! Per tornare al punto di partenza, niente di meglio che pianificare un rientro in treno: da Tirano partono frequenti treni regionali diretti a Colico, uno ogni ora, fino alle 20,06; e un ora e 5 minuti dura il viaggio di ritorno. Altrettanto frequenti i treni da Chiavenna (l ultimo parte alle 20,42), che in 30 minuti conducono fino alla stazione di Colico. Quasi tutti i treni di Trenord attivi su queste tratte sono infatti dotati di carrozze adibite al trasporto di biciclette. Foto: Panorama della Val Bregaglia alla cittadina (27,9 km). In direzione del confine svizzero, all ingresso della Val Bregaglia, la ciclabile lambisce il paesaggio lunare delle Marmitte dei Giganti (29,3 km), dove il Mera ha scavato bizzarre forme nella roccia. Poco lontano, il fragore delle cascate dell Acquafraggia invoglia a una piccola deviazione. A questo punto il percorso segue la viabilità ordinaria fino a Villa di Chiavenna, il lago di Villa (35,9 km) e il confine con la Svizzera (37,6 km), la Val Bregaglia e lo spartiacque del Passo del Maloja. 15

16 Territorio e divertimento Intervista Ugo Parolo Un valtellinese al Pirellone Ugo Parolo è un po il ministro della montagna della Regione Lombardia. Consigliere regionale e sottosegretario della Giunta Maroni, è un pezzo di Valtellina al Pirellone. Sentiamo da lui cosa bolle in pentola per il nostro territorio. Sondrio diventerà una Provincia autonoma come Trento e Bolzano? Temo francamente che questo non avverrà mai. Sarebbe un atto di equità e giustizia istituzionale, ma occorrerebbe modificare la Costituzione e non ci sono le condizioni, soprattutto con questo vento di becero centralismo. Oggi, a causa degli insostenibili tagli del Governo (13 milioni su un bilancio di 24), di fatto la Provincia di Sondrio non esiste più. Per ovviare a questa situazione, in Consiglio approveremo entro il 30 giugno una legge regionale che garantirà risorse per compensare i tagli statali e successivamente lasciare in Valtellina e Valchiavenna tutte le tasse regionali pagate dai cittadini. Trasferiremo inoltre la gestione del demanio idrico e delle concessioni idroelettriche. La zona franca di Livigno ha un futuro? Che senso avrebbe castigare Livigno senza alcun beneficio per il resto della provincia? Livigno rappresenta un volano economico con effetti positivi per gran parte della provincia. Sarebbe più corretto applicare a Valtellina e Valchiavenna alcune prerogative che hanno i territori a noi confinanti. Prendiamo, ad esempio, la gestione dei boschi o dell idroelettrico. E assurdo che Sondrio abbia il 10% delle segherie italiane e, al tempo stesso, importi dall estero oltre l 80% del legname, mentre i nostri boschi ogni anno invadono pascoli e zone coltivate. Produciamo il 50% dell energia idroelettrica lombarda e al territorio restano le briciole. La montagna puo vivere delle proprie risorse senza elemosinare, ma bisogna creare le condizioni affinche questo accada. Cosa si sta facendo per risolvere l annoso problema della viabilità nel fondovalle? Intanto la superstrada da Colico a Cosio è una realtà. Poi, il 22 gennaio, a Sondrio è stato convocato il Collegio di vigilanza per l avvio dei cantieri del secondo stralcio della tangenziale di Morbegno. Con questi lavori e con la variante di Santa Lucia a Bormio quasi terminata, la Valtellina sarà più vicina al resto del mondo. Il consigliere Ugo Parolo (Lega nord) è nato a Bellano (LC) nel Sindaco di Colico nel 1993; deputato nel 1996; assessore provinciale alle Infrastrutture nel Ora, alla Regione, è sottosegretario con delega alla montagna. Luogo preferito Ho nel cuore l alta valle Spluga perche lì è nata mia mamma e da piccolo andavo in vacanza nella baita di mio zio. Poi c è Val di Rezzalo: da lì, all inizio del 900, i miei bisnonni partirono in seguito a una frana per cercare fortuna nell Alto Lario. Piatto scelto Opto per la scelta più classica. Amo i pizzoccheri e la bresaola, soprattutto quella artigianale. Tra i prodotti di nicchia cito il chisciöl del tiranese e magari un bicchierino di genepì. Ai fornelli sono purtroppo un disastro e credo di non avere più margini per migliorare RivistAmica

17 Lugana Un vino, un eccellenza. camaiol.it Desenzano del Garda (BS) Italy Tel

18 Gli eventi del mese In Valcamonica rievocazioni storiche e bellezze del borgo Il lato oscuro del Rinascimento vi attende con le rappresentazioni in costume di Cemmo 4 Porte 4 piazze. Spazio anche agli itinerari alla scoperta di prodotti tipici e artigianato Il Rinascimento, nell immaginario collettivo, fu periodo di splendori, di bellezze artistiche, di vitalità economica. Ma c era anche un lato oscuro: la caccia alle streghe (fenomeno praticamente sconosciuto nel Medioevo) e la repressione di tutte quelle credenze magiche e superstiziose che popolavano le nostre campagne. Due lati, quello tenebroso e quello luminoso, che verranno messi in mostra in una delle più interessanti ricorrenze in costume della Valcamonica: Cemmo 4 Porte 4 piazze. La manifestazione prenderà il via con la rievocazione di un processo a una strega del XVI secolo: quest anno si torna al 19 giugno 1521, quando ad essere processate furono le streghe Lucia Manetti ed Elisabetta Bolleni. Furono un centinaio in tutto i processi per stregoneria e i roghi arsi in tutta la Valcamonica, tanto da fare della valle e del Passo del Tonale uno dei luoghi più infestati dalla stregoneria in Italia. Dopo il processo ci sarà una sfilata per le vie del paese. 18 RivistAmica

19 Territorio e divertimento Il fascino dell antico borgo Sabato e domenica, invece, spazio alla luce, ossia alle bellezze di Cemmo: i visitatori potranno seguire un itinerario alla scoperta delle bellezze dell antico borgo, dalle chiese di Santo Stefano (XIV secolo), San Bartolomeo (XIII secolo), Santa Maria e la Casa Beata Annunciata. Lungo l itinerario ci saranno animazioni in costume per grandi e piccini (dove la magia la farà da padrona...), mostre sulle bellezze e i prodotti tipici locali e bancarelle con oggetti artigianali. Due gli stand gastronomici: allo spiazzo della Berlina, dove verranno serviti primi come casoncelli di Cemmo con burro e salvia, taiadèi (tagliatelle) ai funghi o al ragù, zuppa d orzo o bùse ca (trippa); e in piazza Morciolo, dove si potranno gustare secondi come la polenta con porchetta al forno o con brasato e vino locale. Di sera, tanta musica: classica, ma anche cover band per i più giovani. Dove, come, quando La manifestazione prenderà il via venerdì 19 giugno alle 21,30 in piazza Pietro da Cemmo con la rievocazione del processo, seguita da una sfilata per le vie del paese. Il sabato sera e nella giornata di domenica, in un percorso lungo le vie del paese, i visitatori potranno seguire un tappeto rosso che li condurrà alla scoperta delle bellezze di Cemmo. L itinerario parte dalla chiesa di San Bartolomeo (in via Santa Maria Vecchia) e termina alla chiesa di Santa Maria e alla Casa Beata Annunciata (via Cocchetti). L agenda degli eventi da non dimenticare Da domenica 7 a domenica 28 giugno Camminando con le pro loco - Olginate, Imbersago, Olgiate Molgora, Galbiate (LC) La manifestazione ha preso il via ad aprile e si concluderà a ottobre: si tratta di una serie di percorsi enogastronomici che toccheranno la Brianza, il Lecchese e la Valsassina. Previste degustazioni enogastronomiche e visite ai produttori del territorio. A giugno si partirà il 7 da Olginate, dal convento di Santa Maria La Vite a Consonno (partenza alle 8,30, lunghezza 10 km); il 14 sarà la volta dei paesaggi leonardeschi da Imbersago a Robbiate; il 21 da Olgiate Molgora a Mondonico; il 28 da Galbiate al Monte Barro. Prenotazione obbligatoria. Da venerdì 19 a martedì 30 giugno Brugora in festa - Besana Brianza (MB) La piccola frazione di Brugora inaugurerà la tradizionale festa di inizio estate con un concerto gospel in piazza Casati, la sera di venerdì 19. Sempre in piazza aprirà anche lo stand gastronomico che proporrà specialità come carne alla griglia, stinco al forno e trippa. Non solo: dal 19 al 22 e dal 26 al 30 giugno ci sarà anche tanta musica, con cover band, liscio e balli latino-americani. Domenica 21, alle 8,30 appuntamento con il raduno di auto storiche. Chiusura in bellezza martedì 30 con l estrazione dei premi della lotteria. Domenica 28 giugno Gusta la Valgerola - Gerola Alta (SO) Dallo scorso anno è la nuova denominazione della Sagra della mascherpa: nelle vie di Gerola Alta si potrà degustare un menu dove protagonista assoluta sarà proprio la mascherpa, ossia la ricotta ottenuta in questo periodo dell anno dalla lavorazione del Bitto in alpeggio. La mascherpa sarà protagonista degli antipasti, dei primi, dei secondi: da non perdere gli squisiti gnocchi alla mascherpa. Non mancheranno nemmeno i gruppi folkloristici con musiche e rievocazioni degli antichi mestieri. Per i più piccoli, attività didattiche e concorsi di bellezza per spaventapasseri! www. valgerolaonline.it Domenica 21, sabato 27 e domenica 28 giugno Sfalciasangiorgio e Festival delle Alpi in Val Codera - Novate Mezzola (SO) Anche quest anno si rinnova il tradizionale appuntamento con lo Sfalciasangiorgio per la manutenzione e il recupero dei prati della Val Codera, in località San Giorgio: manifestazione aperta a tutti i volontari, ai quali verrà offerto un pranzo a base di prodotti tipici e soggiorno gratuito, per una vera giornata di attività fisica all aria aperta! Il fine settimana successivo toccherà al Festival delle Alpi, a Codera, con convegni, manifestazioni folkloristiche e un interessante laboratorio di cucine tradizionali. 19

20 Foto: La Mole Antonelliana nel centro storico domina il panorama di Torino Torino e Venaria, arte e sapori del Piemonte Alla scoperta del capoluogo e di una delle più famose residenze sabaude, tra natura e mostre temporanee. Il tutto condito dall assaggio di un piatto di bagna cauda, specialità locale dalle umili origini Il Piemonte è una terra con un imponente patrimonio artistico e una tradizione enogastronomica tra le più apprezzate in Italia. Concedetevi un weekend tra capolavori e sapori indimenticabili scoprendo Torino e la Reggia di Venaria Reale. Nel cuore del capoluogo Partite da Piazza Castello, detto il salotto di Torino. Qui non perdetevi lo sfarzo di Palazzo Reale, la prima e la più importante delle residenze Sabaude, e Palazzo Madama, l Armeria Reale, la Chiesa di San Lorenzo e la Biblioteca Reale. Percorrete da qui via Roma, una delle più lussuose della città, per concedervi una pausa di shopping. Incontrerete dunque Piazza San Carlo, completamente pedonale: il luogo ideale per coccolarsi entrando in uno dei tanti caffè storici che la animano. Forse non tutti sanno che Torino ospita il secondo Museo Egizio al mondo, dopo quello del Cairo: se siete appassionati di storia programmate una visita al suo interno. Se invece siete degli amanti della settima arte non potete prescindere da una tappa (occorreranno circa 3-4 ore) al Museo Nazionale del Cinema, ospitato all interno della Mole Antonelliana, simbolo della città. Acquistate il biglietto cumulativo che vi consente anche di prendere l ascensore panoramico e ammirare una vista di rara bellezza dalla cima della Mole. Non possono mancare al vostro tour Piazza Vittorio, una delle più grandi d Europa, e la Chiesa della Gran Madre, costruita oltre al fiume Po. 20 RivistAmica

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA I T A L I A N O EXPO 2015 I marchi DOP e IGP sono marchi di qualità che vengono assegnati dalla Commissione Europea. I requisiti per il riconoscimento

Dettagli

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà.

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Al Roccolo Fattoria Piolanti A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Ragiungèl, l è facil tè po minga sbaglià. Ocio, sculta che tè spieghi mi Ciapa la strada che la và de là.

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano Festa dei fiori Bolzano dal 30 aprile al 2 maggio 2015 Programma Primavera a Bolzano Bolzano, dove la primavera ha un fascino tutto particolare,

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

Il ristorante. Marco Mazzanti

Il ristorante. Marco Mazzanti Il ristorante I colori del mare, i sapori della tradizione la calda accoglienza e la cantina generosa sono le note caratteristiche della Tartana. Benvenuti nel nostro ristorante. Marco Mazzanti Il mare

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Indice Storia del pane 4 Selezione dei cereali 5 Cerealicoltura 6 Dal mugnaio 7 Dal panettiere 8 I tipi di pane 9 Il pane nell alimentazione 10/11 Il pane nelle usanze

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Schede tecniche LA SOURCE

Schede tecniche LA SOURCE Schede tecniche LA SOURCE s.a.s di Celi Stefano & C. Società Agricola - C.F. e P. IVA 01054500077 Loc. Bussan Dessous, 1-11010 Saint-Pierre (AO) - Cell: 335.6613179 - info@lasource.it Documento scaricato

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff Tutti i prodotti che potete assaporare, pane, pasta fresca,dolci e quant'altro sono tutti confezionati dalla nostra cucina. Poniamo particolare attenzione ai prodotti tipici locali e alle materie prime

Dettagli

DOLCETTO D ACQUI PIEMONTE GRIGNOLINO BARBERA MONFERRATO. Denominazione di Origine Controllata. Denominazione di Origine Controllata

DOLCETTO D ACQUI PIEMONTE GRIGNOLINO BARBERA MONFERRATO. Denominazione di Origine Controllata. Denominazione di Origine Controllata Piemonte Piemonte Piemonte DOLCETTO D ACQUI PIEMONTE GRIGNOLINO BARBERA MONFERRATO ZONA DI PRODUZIONE Colline del Monferrato, province di Alessandria e Asti ZONA DI PRODUZIONE Colline del Monferrato, nelle

Dettagli

L arancio. Galleria di immagini Le arance Le zagare I mandarini I limoni I pompelmi Indovinelli Le filarance

L arancio. Galleria di immagini Le arance Le zagare I mandarini I limoni I pompelmi Indovinelli Le filarance L arancio La leggenda L albero Il frutto Gli agrumi La spremuta Le decorazioni Verifiche Galleria di immagini Le arance Le zagare I mandarini I limoni I pompelmi Indovinelli Le filarance Bevi un goccio

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli