Area Culturale. La soluzione di interconnessione a 24 fibre: la migliore strategia per il supporto delle tecnologie a 40/100G

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Area Culturale. La soluzione di interconnessione a 24 fibre: la migliore strategia per il supporto delle tecnologie a 40/100G"

Transcript

1 La soluzione di interconnessione a 24 fibre: la migliore strategia per il supporto delle tecnologie a 40/100G Le visualizzazioni dei video su YouTube sono saliti da 100 milioni al giorno nel 2006 a oltre 4 miliardi di dollari al giorno nel I brani musicali scaricati da itunes sono passati da 5 miliardi nel 2008 a più di 16 miliardi nel Secondo il Visual Networking Index Global Mobile Data Traffic Forecast update di Cisco, l utilizzo medio degli smartphone è triplicato nel 2011 e le stime evidenziano che nel 2012, il numero di dispositivi mobili connessi ha superato il numero di persone sulla terra. Nel corso di questo e del prossimo anno, il nostro mondo andrà a creare, elaborare e memorizzare più dati di tutta la storia precedente dell'umanità. In concomitanza con le esigenze multimediali odierne di Internet ed il boom di reti mobili, anche la quantità di dati trasmessi a livello di impresa è in rapida ascesa e le reti hanno bisogno di supportare più dispositivi e applicazioni avanzate rispetto al passato. Il Cisco Visual Networking Index prevede che il traffico dati di tipo business, crescerà del 22% tra il 2011 e il 2016, con la videoconferenza affari che da sola aumenterà di sei volte. Infatti, si stima che entro il 2016, un volume di gigabyte equivalente a tutti i film mai realizzati attraverserà reti globali IP-based ogni tre minuti, con il Nord America che varrà, da solo, 3.3 exabyte al mese ovvero più di 3 miliardi di gigabyte. Per le tipiche applicazioni 40-GbE (a sinistra) le 4 fibre a destra e 4 a sinistra di un connettore MPO 12 fibre sono utilizzati per la trasmissione e la ricezione mentre le 4 fibre centrali sono lasciate inutilizzate. Per applicazioni 100-GbE (a destra), le 20 fibre centrali di un MPO a 24 fibre sono utilizzate per trasmettere e ricevere 10-Gbits/sec su ciascuna coppia mentre le due fibre di sinistra e due a destra sono lasciate inutilizzate. I Data Center sono il centro nevralgico dell enorme quantità di dati aziendali che dovranno essere trasmessi, elaborati e memorizzati. Nel Data Center, i collegamenti in fibra ottica sono di vitale importanza per fornire la larghezza di banda e le velocità necessarie per trasmettere l enorme quantità di dati, da e verso un gran numero di risorse. Una maggiore larghezza di banda è necessaria anche per sostenere l'uso della virtualizzazione che consolida più piattaforme informatiche su singoli server fisici per ridurre la quantità di attrezzature e migliorare l'utilizzo degli spazi. Mentre i responsabili dei data center si sforzano di fornire la larghezza di banda di cui hanno bisogno, le velocità di trasmissione degli switch di core sono in aumento e le infrastrutture di backbone vedono un significativo aumento della quantità dei collegamenti di cablaggio in fibra ottica. Le velocità di trasmissione tipiche del data center si stanno proiettando oltre i 10Gbit/sec. Nel 2010 l'institute of Electrical and Electronics Engineers ( IEEE ) ha ratificato il primo standard per 40 e 100 Gigabit Ethernet e ora che numerosi produttori di switch offrono apparati 40-GbE, oltre il 25%

2 dei Data Centers ha iniziato l adozione di queste velocità di nuova generazione: si prevede che entro la fine del 2013, quasi la metà di tutti i Data Centers seguiranno questo trend. Le attuali grandi Aziende stanno dunque cercando il metodo più efficace per la migrazione dalle attuali applicazioni a 10 GbE a quelle a 40/100-GbE del futuro prossimo venturo. Un Data Center basato sull impiego di una soluzione che prevede una modularità di 24 fibre per i trunk e l interconnessione MPO consente ai responsabili dei data center aziendali di migrare in modo efficace da 10-GbE a 40/100-GbE. Sfruttando la tecnologia insita nei trunk con modularità 24 fibre, un tale sistema offre il giusto percorso di migrazione GbE con le seguenti caratteristiche: Supporto per 10, 40 e 100 Gigabit Ethernet Massimo utilizzo delle fibre disponibili Risparmio di spazio e riduzione delle congestioni di cavi migliore gestione dei flussi d'aria e maggiore efficienza energetica rispetto ad altre opzioni di cablaggio Aumento della capacità nei pannelli in fibra ottica Uno schema di migrazione facile e conveniente Nel complesso, un maggiore ROI

3 Cosa dicono gli standard Nel 2002, l' IEEE ha ratificato lo standard 802.3ae per 10 GbE su fibra usando collegamenti duplex di fibre e transceiver Vertical Cavity Surface Emitting Laser (VCSEL). La maggior parte delle applicazioni 10-GbE utilizza connettori tipo LC-duplex, in queste configurazioni, una fibra trasmette e l'altra riceve. Gli sforzi dei comitati degli standard sono stati mirati a trovare un metodo efficace per sostenere una nuova generazione di apparati con velocità di Gbits/sec, e nel 2010, l' IEEE ha ratificato lo standard 802.3ba per 40 e 100-GbE. In maniera similare a come i trasporti sulle autostrade vengono scalati per sostenere l'aumento del traffico con corsie parallele alla stessa velocità, lo standard per 40 e 100-GbE utilizza ottiche parallele, o più corsie di fibra che trasmettono alla stessa velocità. L applicazione 40- GbE richiede 8 fibre, con 4 fibre che trasmettono ciascuna a 10-Gbits/sec e 4 fibre che ricevono, ciascuna a 10-Gbits/sec. Per l applicazione a 100-GbE sono richieste in totale 20 fibre, con 10 che trasmettono a 10-Gbits/sec e 10 ricevono a 10-Gbits/sec. Entrambi questi scenari richiedono l impiego di connettori multi-fibra a standard MPO ad alta densità. Per i 40-GbE, è utilizzato un connettore MPO a 12 fibre. Poiché sono necessarie solo 8 fibre ottiche per l applicazione 40-GbE sono impiegate solo le 4 fibre a sinistra e le 4 fibre ottiche a destra sul connettore MPO a 12 fibre, mentre le 4 fibre ottiche centrali rimangono inutilizzate.

4 Un singolo cavo trunk a 24 fibre può supportare 12 collegamenti a 10GbE, 3 a 40GbE oppure un collegamento a 100GbE. Per il funzionamento di 100GbE, possono essere utilizzati due connettori MPO a 12 fibre uno per la trasmissione su 10 fibre a 10-Gbits/sec ciascuna e l'altro che riceve a 10-Gbits/sec ciascuna su 10 fibre. Tuttavia, il metodo consigliato per 100-GbE è utilizzare un connettore MPO a 24 fibre con le 20 fibre nel centro del connettore utilizzate per la trasmissione e ricezione a 10-Gbits/sec e le 2 estreme di sinistra e di destra non utilizzata. Per contenere i costi, l'obiettivo della IEEE è stato quello di sfruttare i VCSEL 10-GbE e le fibre OM3/OM4 esistenti. Le norme quindi hanno stabilito i requisiti sui transceiver, consentendo sia per il 40 e 100-GbE di utilizzare ricetrasmettitori in linea contenenti 4 o 10 VCSEL e rivelatori. Ciò ha permesso prevenire che il costo dei ricetrasmettitori 40-GbE fosse 4 volte quello degli attuali ricetrasmettitori 10-GbE per 40-GbE o 10 volte il costo degli attuali ricetrasmettitori 10 GbE per 100-GbE. Secondo lo standard IEEE 802.3ba, le fibre ottiche multimodali supportano sia 40 che 100-GbE su lunghezze di collegamento fino a 150 metri quando sono di tipo OM4, e fino a 100 metri utilizzando fibre ottiche OM3. È importante notare che la fibra monomodale può essere utilizzata anche per applicazioni di 40 e 100-GbE a distanze molto maggiori utilizzando la tecnologia Wavelength Division Multiplexing (WDM). Mentre questo è l'ideale per le applicazioni a più ampia portata come le dorsali di campus reti metropolitane e altre applicazioni a lungo raggio, le tolleranze più stringenti dei componenti optoelettronici impiegati per l'invio e la ricezione dei segnali sui collegamenti in fibra monomodale rendono gli apparati molto più costosi e non sono pertanto efficienti per l impiego nella maggior parte dei Data Center in cui i collegamenti sono inferiori ai 150 metri. Anche i cavi in rame Twinax sono in grado di supportare collegamenti 40 e 100-GbE, ma solo per distanze fino a 7 metri. Qui è illustrato uno scenario per la migrazione delle applicazioni nei data center con trunk e cassetti TE Connectivity. Con l impiego di questo sistema, i cavi trunk a 24 fibre forniscono un supporto trasversale alle applicazioni a 10, 40 e 100-GbE. Secondo uno studio condotto dal Building Services Research and Information Association (BSRIA; che ha coinvolto 335 intervistati in sei paesi, il 29% degli intervistati prevede di utilizzare fibra multimodale OM3/OM4 per 40 GbE e il 41% prevede di utilizzare OM3/OM4 per 100-GbE. D'altra parte, solo l 11 per cento programma di utilizzare cavo twinax in rame per il 40 e 100-GbE. La tabella mostra le indicazioni degli standard per 40 e 100-GbE in rapporto al mezzo trasmissivo impiegato nel collegamento.

5 Perché la tecnologia a 24 fibre è il migliore percorso di migrazione Area Culturale Sapendo che l adozione intensiva delle applicazioni 40 e 100-GbE è proprio dietro l'angolo e per alcuni, già una realtà, molti gestori di Data center stanno cercando di determinare quale soluzione a livello fisico può supportare i 10-GbE oggi, fornendo il migliore e più efficace percorso di migrazione a 40 e 100-GbE. Mentre molte soluzioni sul mercato raccomandano l'uso di trunk multimodali a 12 fibre tra switch di core e la zona di distribuzione nel Data Center, TE Connectivity raccomanda e offre un ulteriore percorso di migrazione basata sull'utilizzo di cavi trunk a 24 fibre terminati su connettività MPO-24. L'utilizzo di cavi trunk a 24 fibre ottiche tra pannelli di core e di distribuzione è motivato dal buonsenso. In questo scenario, i cavi a 24 fibre con 1 connettore MPO-24 su entrambe le estremità sono utilizzati per collegare i pannelli delle aree Switching ed Equipment. Per applicazioni 10GbE, ciascuna delle 24 fibre può essere utilizzato per trasmettere 10Gbit/sec, per un totale di 12 collegamenti. Per le applicazioni 40-GbE, che richiede 8 fibre (4 tx e 4 rx), un cavo trunk da 24 fibre offre un totale di tre collegamenti 40-GbE. Per 100-GbE, che richiede 20 fibre (10 tx e 10 rx), un trunk da 24 fibre offre un collegamento a 100 GbE. Perché questa scelta è più vantaggiosa rispetto all'utilizzo di cavi trunk terminati con MPO a 12 fibre? Tutto si concentra in un migliore ritorno sugli investimenti e riduzione delle spese ed investimenti futuri. Massimo utilizzo della fibra. Come detto in precedenza, 40-GbE utilizza 8 fibre di un MPO a 12 fibre, lasciando 4 fibre inutilizzate. Usando cavi trunk a 12 fibre ed una connessione diretta, quelle stesse 4 fibre restano inutilizzate. Per esempio, tre collegamenti 40 GbE utilizzeranno tre distinti cavi trunk a 12 fibre che si tradurrebbero in un totale di 12 fibre inutilizzate, 4 fibre per ciascun trunk. Con l'uso di cavi trunk a 24 fibre, i manager di Data Center possono in realtà arrivare ad utilizzare tutte le fibre e sfruttare completamente i loro investimenti. Poter attivare tre collegamenti 40 GbE su un singolo cavo trunk a 24 fibre permette di utilizzare tutte le 24 fibre del cavo. Questo permette di recuperare il 33% delle fibre, percentuale che sarebbe persa con l impiego di permute dirette con bretelle MPO a 12 fibre, fornendo così un migliore ritorno sugli investimenti. Per 100-GbE, che richiede 20 fibre, un totale di 4 fibre sono lasciati inutilizzati quando si utilizzano due MPO a 12 fibre oppure uno a 24 fibre. Tuttavia benefici aggiuntivi entrano in gioco per 100-GbE: l impiego delle porte MPO a 12 fibre non è consigliato per i collegamenti 100 GbE. Riduzione della congestione nei passaggi dei cavi Un altro vantaggio dell impiego dei cavi trunk a 24 fibra è di ottenere percorsi di distribuzione e aree di gestione delle connessioni ai pannelli meno congestionate. Lo spazio è prezioso nei Data Center, e una distribuzione congestionata dei cavi può rendere la gestione dei collegamenti più difficile e impedire una corretta articolazione dei flussi d'aria, necessaria per mantenere efficiente il raffreddamento e migliorare l efficienza energetica. I nostri cavi trunk a 24 fibre sono di poco più grandi dei cavi a 12 fibre: 3.8mm di diametro, rispetto a 3mm. Questo significa che i cavi trunk a 24 fibre consentono di raddoppiare la quantità di fibre con un incremento di spazio inferiore al 21%. Per l applicazione 40-GbE, sono richiesti tre collegamenti a permuta diretta a 12 fibre per fornire lo stesso numero di link come un singolo trunk a 24 fibre e gli appositi cassetti: circa 1,5 volte in più di spazio occupato nelle canalizzazioni.

6 Maggiore densità di fibra Poiché i connettori MPO-24 fibre offrono un ingombro ridotto, possono in ultima analisi, fornire maggiore densità nei pannelli per le fibre ottiche nell area di core. Con gli switch di core di grandi dimensioni attuali che occupano oltre un terzo di un intero rack da 42U, la densità dei pannelli deve essere accuratamente valutata per assicurare accessibilità, sicurezza e numero di porte disponibili. La nostra soluzione per Data center a 24 fibre comprende cavi trunk a connettori MPO a 24 fibre che collegano il retro dei pannelli nelle aree di core e di distribuzione. Nei rack, cassetti opportuni permettono di dare disponibilità di porte analoghe e compatibili con quelle presenti sugli switch e sulle apparecchiature. Ovvero si possono impiegare cavi Hydra con una connettore MPO-24 fibre su un singolo pannello di fibra da 1-RU si è in grado di fornire un totale di 32 adattatori MPO, e quindi fino ad una densità per le applicazioni 10-GbE di 384 porte in 1 RU (connettori LC duplex ) e 96 porte per 40-GbE in 1 RU (MPO a 12 fibre MPO). La tabella mostra le diverse densità che il sistema può offrire in alcune configurazioni. Percorso di migrazione più economico e semplificato La soluzione basata su cavi trunk e connettori MPO a 24 fibre offre un percorso di migrazione da 10GbE a 40 e 100-GbE semplice e conveniente, fornendo prontamente supporto per la 3a generazioni di apparati attivi. Con i cavi trunk a 24 fibre che supportano efficacemente le tre applicazioni, non vi è alcuna necessità di programmare la sostituzione dei collegamenti fra i pannelli dell area core e dell area distribuzione; tutti rimangono disponibili per gli impieghi aggiornati e non devono essere sostituiti. Ciò significa che i manager dei Data Center possono facilmente migrare a velocità più elevate, con meno tempo e complessità. Con i trunk a 24 fibre che offrono prestazioni migliorate garantite per il 10, 40 e 100- GbE, l aggiornamento delle infrastrutture di cablaggio consiste semplicemente nell'aggiornamento dei cavi Hydra o dei cassetti modulari e delle bretelle di connessione degli apparati attivi.

7 Migliorare il ROI La soluzione per i Data center basata su cavi trunk e connettori MPO a 24 fibre è ottimale per impianti di medie e grandi dimensioni, e adatta a tutti i mercati, dalla sanità alla finanza fino alla video distribuzione ed ai servizi governativi: essenzialmente, la tecnologia MPO-24 è ottimale per chiunque preveda la necessità di aggiornare le tecnologie di comunicazione da 10 a 40/100-GbE in futuro. Con il supporto garantito per tutte e tre le applicazioni, la possibilità di utilizzare efficientemente le fibre disponibili, la riduzione della congestione dei cavi e una minore interazione con i flussi d'aria, una maggiore densità di porte nei pannelli in fibra e un semplice schema di migrazione, il Data Center che adotta la soluzione con cavi trunk e connettore MPO a 24 fibre, si predispone ad una riduzione dei costi operativi e funzionali anche per il futuro. A differenza di altre soluzioni sul mercato che lasciano un terzo degli investimenti in fibra inutilizzato, passaggi cavo e accesso ai permutatori ed agli apparti iper congestionate, la soluzione con cavi trunk e connettori MPO a 24 fibre aiuta i manager dei Data Center a predisporre un supporto efficiente ed efficace per le esigenze di alta velocità attuali e future. I trunk a 24 fibre eliminano la necessità di riconfigurazioni complete e complesse per tutti i componenti di collegamento, assicurando un metodo facile e conveniente per l'aggiornamento da 10-GbE a 40 e 100-GbE. Poiché la quantità di dati che vengono creati, elaborati e memorizzati nei Data Center si avvia a segnare un massimo storico, i manager responsabili dei Data Center devono prepararsi oggi a migrare verso 40/100- GbE domani. Vista anche la crescente apprensione per i costi di aggiornamento e di gestione della complessità tecnica, i manager dei Data Center hanno bisogno di soluzioni che semplifichino i processi di aggiornamento e forniscano un migliore ritorno sugli investimenti, attuali e futuri. Chi ha in mente solo il meglio per il proprio Data Center, da oggi sceglierà solo soluzioni che impiegano cavi trunk e MPO a 24 fibre per assicurarsi il miglior le migliori performance attuali ed un ottimale percorso di migrazione alle applicazioni 40/100GbE.

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Considerazioni sulla Realizzazione di un Data Center

Considerazioni sulla Realizzazione di un Data Center Introduzione Cisco Enterprise Data Center Network Architecture, un'architettura di rete versatile e completa, progettata da Cisco Systems per soddisfare le esigenze IT delle aziende, garantisce un funzionamento

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione SKY on DEMAND Guida all attivazione e navigazione . Il Nuovo Sky On Demand: dettagli 1/2 Che cosa è il nuovo Sky On Demand Il nuovo Sky On Demand è il Servizio che consente di accedere ad un intera videoteca

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Manuale di sopravvivenza per CIO: convergenza di collaborazione, cloud e client

Manuale di sopravvivenza per CIO: convergenza di collaborazione, cloud e client Manuale di sopravvivenza per CIO: convergenza di collaborazione, cloud e client I CIO più esperti possono sfruttare le tecnologie di oggi per formare interi che sono più grandi della somma delle parti.

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

Watt e Voltampere: facciamo chiarezza

Watt e Voltampere: facciamo chiarezza Watt e Voltampere: facciamo chiarezza White Paper n. 15 Revisione 1 di Neil Rasmussen > Sintesi Questa nota spiega le differenze tra Watt e VA e illustra l uso corretto e non dei termini utilizzati per

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

SOLAR Quadri stringa per ogni esigenza

SOLAR Quadri stringa per ogni esigenza Italweber propone una gamma di quadri di Parallelo, Protezione e Sezionamento stringhe degli impianti fotovoltaici Cablate e pronte per l installazione diretta sul campo Versioni standard pronte a magazzino

Dettagli

Risoluzione di altri problemi di stampa

Risoluzione di altri problemi di stampa di altri problemi di stampa Nella tabella riportata di seguito sono indicate le soluzioni ad altri problemi di stampa. 1 Il display del pannello operatore è vuoto o contiene solo simboli di diamanti. La

Dettagli

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività.

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Il vantaggio della velocità SpeedPulse, SpeedArc,. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Perche velocità = Produttività Fin da quando esiste l'umanità, le persone si sforzano

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

Tutela dei dati personali Vi ringraziamo per aver visitato il nostro sito web e per l'interesse nella nostra società. La tutela dei vostri dati privati riveste per noi grande importanza e vogliamo quindi

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Le funzioni di una rete (parte 1)

Le funzioni di una rete (parte 1) Marco Listanti Le funzioni di una rete (parte 1) Copertura cellulare e funzioni i di base di una rete mobile Strategia cellulare Lo sviluppo delle comunicazioni mobili è stato per lungo tempo frenato da

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Informazioni sul documento Revisioni 06/06/2011 Andrea De Bruno V 1.0 1 Scopo del documento Scopo del presente documento è quello di illustrare

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

LEGGERE TUTTE LE INDICAZIONI PRIMA DI AVVIARSI ALL INSTALLAZIONE

LEGGERE TUTTE LE INDICAZIONI PRIMA DI AVVIARSI ALL INSTALLAZIONE Iniezione + Accensione 2008-2012 Husqvarna Modelli con Centralina MIKUNI Istruzioni di Installazione LISTA DELLE PARTI 1 Power Commander 1 Cavo USB 1 CD-ROM 1 Guida Installazione 2 Adesivi Power Commander

Dettagli

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n Comunicazioni elettriche A - Prof. Giulio Colavolpe Compito n. 3 3.1 Lo schema di Fig. 1 è un modulatore FM (a banda larga). L oscillatore che genera la portante per il modulatore FM e per la conversione

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO 4 NETWORK IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO Giancarlo Lepidi, Roberto Giuseppe Opilio 5 La rete di Telecom Italia ha un cuore antico e il suo futuro, con la sua capacità di innovarsi e di rimanere

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Originali Bosch! La prima livella laser

Originali Bosch! La prima livella laser Originali Bosch! La prima livella laser per superfici al mondo NOVITÀ! La livella laser per superfici GSL 2 Professional Finalmente è possibile rilevare con grande facilità le irregolarità su fondi in

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

proteggete il vostro investimento Soluzioni di assistenza Thermo Scientific per il controllo della temperatura

proteggete il vostro investimento Soluzioni di assistenza Thermo Scientific per il controllo della temperatura proteggete il vostro investimento Soluzioni di assistenza Thermo Scientific per il controllo della temperatura Servizio di assistenza Thermo Scientific per il controllo della temperatura ottenete il massimo

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli