Wildix Management System 2.0. Guida Rapida

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Wildix Management System 2.0. Guida Rapida"

Transcript

1 Wildix Management System 2.0 Guida Rapida Versione aggiornata al

2 Wildix Management System 2.0 è l interfaccia amministrativa di ogni PBX Wildix. Tramite WMS è possibile personalizzare e gestire i PBX Wildix e la WMS Network. Consente di aggiungere gli utenti, impostare i trunk, configurare tutti i dispositivi appartenenti alla rete, sia localmente che in remoto e creare le procedure Dialplan per gestire le chiamate. Questo manuale fornisce tutte le informazioni necessarie per l installazione, configurazione e monitoraggio del PBX Wildix. Unboxing 4 PBX access 4 Default settings of Ethernet ports 4 Http e https: accesso alla WMS 4 Accesso al PBX via console 6 Configurazione del PBX 7 Parametri telefonia 7 Menu Impostazioni - PBX 7 Parametri sistema 11 Menu Impostazioni Sistema 11 Menu Impostazioni Strumenti ed utilità 16 WMS Menu 18 Utenti 18 Utenti 18 Gruppi 21 PBX 22 Rubriche 22 Trunk 23 Trunk 23 Fasci 28 Listini 28 Dispositivi 29 Dispositivi 29 Porte analogiche 31 W-AIR Networks 31 Dialplan 32 Procedure dialplan 32 Gruppi di risposta / Paging 38 Tabelle orari e Interruttori 39 IVR 40 Primo utilizzo del centralino 42 WMS 2.0 Guida Rapida 2

3 Modifica password utente admin 42 Impostare parametri di rete 42 Rete dati e fonia condivise 43 Rete dati e fonia separate 43 Rete dati e fonia separate con traffic shaping 44 Verifica connessione, attivazione ed aggiornamento 45 Impostazioni dei default per la gestione delle chiamate 45 Impostazioni dei parametri protocollo SIP ed RTP 45 Abilitazione dei servizi di memorizzazione 46 Abilitazione del CDR 46 Defenire i parametri del server DHCP 46 Aggiungere gli utenti che utilizzano il sistema 47 Trovare e configurare telefoni e media gateway 47 Configurare le linee telefoniche (Trunk) 47 Impostare il Dialplan 47 Dialplan in ingresso 48 Dialplan in uscita 50 WMS 2.0 Guida Rapida 3

4 Unboxing Verificare che all interno della confezione siano presenti i seguenti componenti: PBX Wildix Quick start guide Staffe per il montaggio rack e relative viti Alimentatore standard Cavo di rete RJ45 Se dovessero mancare componenti dalla confezione, per favore contattate Wildix. PBX access Default settings of Ethernet ports Porta 1 2 Tipo DHCP WAN Client LAN1 Server IP Dynamic /24 Http e https: accesso alla WMS Per accedere alla WMS, digitare nella barra URL del proprio browser o https://indirizzoip. Nel caso si utilizzi la porta LAN, l indirizzo IP di default sarà altrimenti, nel caso venga utilizzata la porta WAN, si utilizzerà l IP assegnato tramite DHCP dal proprio DHCP server. Le credenziali per effettuare il login: admin wildix WMS 2.0 Guida Rapida 4

5 Menu superiore (menu secondario): elenco dispositivi bannati - il sistema di sicurezza ha bloccato l accesso da parte di uno o più IP. alert per amministratore e stato del sistema. accesso all help on-line. menu per la generazione delle chiamate di test. menu suoni (questo menu gestisce tutti i suoni del PBX: quelli del IVR, i toni suoneria e i suoni di attesa) elenco delle chiamate in corso, informazioni sul il canale impiegato e i codec audio utilizzati. schermata di debug che consente la verifica delle applicazioni dialplan per singola chiamata e/o monitorare errori SIP. riavvio o lo spegnimento del PBX. - logout Menu principale: Utenti, Trunk, Dispositivi, Dialplan, Impostazioni. Menu Utenti: Utenti - aggiungere, eliminare utenti, modificare preferenze, impostare i password Gruppi - modificare permessi dei gruppi ACL PBX - visualizzare tutti i PBX in rete WMS Rubriche - aggiungere ed eliminare, esportare ed importare le rubriche Menu Trunk: Trunk - aggiungere, eliminare e modificare i trunk SIP, BRI/PRI, GSM/UMTS e FXO Fasci - creare i gruppi dei trunk Listini - aggiungere i listini per calcolare i costi delle chiamate Menu Dispositivi: Dispositivi - trovare e configurare i dispositivi, assegnare i telefoni e i gateway fxs con una singola porta agli utenti Porte Analogiche - assegnare le porte dei gateway fxs con 4-24 porte W-AIR Networks - creare la rete W-AIR Menu Dialplan: Procedure dialplan - creare procedure dialplan per instradare le chiamate in entrata e in uscita) Gruppi di risposta / Paging - creare gruppi di risposta per ricevere le chiamate Tabelle orari e Interruttori - creare tabelle orari e interruttori che possono essere verificati dal sistema prima di instradare la chiamata IVR - creare e configurare IVR WMS 2.0 Guida Rapida 5

6 Menu Impostazioni: Configurare il PBX e la rete WMS, impostare i parametri telefonia in Impostazioni > PBX impostare i parametri sistema in Impostazioni > Sistema and Impostazioni > Strumenti ed utilità Accesso al PBX via console Se la macchina è già raggiungibile in rete all ip di default (porta LAN) oppure all ip rilasciato dal vostro server DHCP (porta WAN) è possibile collegarsi utilizzando il proprio client SSH preferito. Se questo non fosse possibile, utilizzare il cavo seriale fornito a corredo, collegare il vostro PC al PBX e impostare baud rate (velocità) a Effettuare il login e accedere al menu interattivo che consente di monitorare le operazioni del PBX. Reset root password consente il ripristino della password del PBX ai valori di default in caso di smarrimento (nome utente: admin, password: wildix). Recovery system consente di ripristinare completamente il sistema, eliminando qualsiasi tipo di configurazione presente, solo se una chiave USB contenente l immagine dell intera WMS è inserita nel PBX (Nota: la procedura dovrà essere espressamente autorizzata dal supporto tecnico di Wildix). Alla fine del processo di avvio, il PBX richiede i dati per l accesso, e mostra la seguente schermata: WMS 2.0 Guida Rapida 6

7 Exit: chiude la connessione dal PBX Connect to PBX engine: consente di collegarsi all interfaccia di gestione telefonica per eventuali analisi Services restart: inizializza i servizi attivi sul PBX Change admin password: consente di cambiare la password di amministrazione dell interfaccia http della WMS Enable remote support VPN: abilita il supporto remoto Reset network settings: ripristina la WMS ai valori di default Backup configs: crea un backup della configurazione corrente Upgrade gateway firmware: lancia l aggiornamento dell ultima versione WMS disponibile Reboot: riavvia il PBX Shell: accede alla shell del PBX Ping: consente di inviare ping verso la rete Recovery system: avvia la procedura di ripristino della WMS in caso di errori Configurazione del PBX Parametri telefonia Menu Impostazioni - PBX WMS Network La WMS Network consente agli interni di diverse centrali di comunicare tramite VPN, in modo sicuro ed esente da problematiche legate al NAT. Se i PBX sono collegati in remoto e comunicano tramite Internet è necessario effettuare il port forward delle porte 443 TCP e 1194 UDP sul router del PBX master verso quest ultimo. WMS 2.0 Guida Rapida 7

8 La configurazione prevede l inserimento di: Modalità: scelta della modalità di funzionamento (Master o Slave) Master PBX IP: indirizzo IP pubblico del PBX master (solo se impostato in modalità slave ) Porta sync: porta di comunicazione per la sincronia della configurazione (solo se impostato in modalità slave ) Porta VPN: porta di comunicazione del protocollo WMS (solo se impostato in modalità slave ) MTU: parametro che indica l'unità massima di dimensione dei pacchetti utilizzati dalla VPN. Nome PBX in rete: identificativo del PBX nella WMS Network Login: user name (deve essere lo stesso sia nel PBX Master che nel PBX Slave) Password: password (deve essere la stessa sia nel PBX Master che nel PBX Slave) La creazione di una WMS Network permette di creare un sistema telefonico IP distribuito su diverse sedi in maniera del tutto automatica e trasparente. Le caratteristiche principali della rete WMS: Il database utenti verrà creato (e modificato) sulla centrale Master e, tramite connessione VPN, propagato in tempo reale a tutti i PBX Slave connessi Ogni utente può spostarsi in qualsiasi sede ed avere a disposizione le normali preferenze impostate per il proprio telefono Nessun limite di inserimento al numero di utenti Rete peer to peer che permette la comunicazione diretta tra due macchine Slave ottimizzando la banda a disposizione Ogni macchina dispone di un proprio dialplan specifico, sarà quindi possibile destinare linee telefoniche differenti ad ogni macchina così come utilizzare un unico canale per le chiamate in ingresso/uscita condiviso da tutti i PBX. Dialplan Nella sezione Dialplan sono indicati, di default, i valori ottimali per l utilizzo. Normalmente vanno modificati se il centralino viene installato in un Paese diverso dall Italia o se l operatore telefonico utilizzato richiede modifiche per un funzionamento corretto. Le opzioni disponibili sono: Timeout per le chiamate parcheggiate: indica quanti secondi le chiamate restano in modalità parcheggio. Prefisso per l'accesso alla linea esterna: indica il codice di preselezione per accedere ai numeri nazionali e internazionali. Prefisso internazionale: indica il prefisso dei numeri internazionali. Prefisso nazionale: indica il prefisso dei numeri nazionali. WMS 2.0 Guida Rapida 8

9 Identificativo Paese: permette al PBX di gestire correttamente i numeri chiamanti e il routing delle chiamate in uscita. Timeout chiamata interna di default: indica il timeout di default per una chiamata verso un interno del PBX, scaduto il quale la chiamata viene inoltrata alla segreteria telefonica (se abilitata) o disconnessa. Tempo attesa prima cifra: timeout che specifica dopo quanti secondi dal sollevamento della cornetta concludere la chiamata Tempo attesa intercifra: timeout che specifica dopo quanti secondi chiamare il numero selezionato se non viene premuto il tasto Chiama o # sul telefono. Qualità registrazioni wave casella vocale: opzione per la scelta tra un formato compresso ed uno ad alta qualità per la registrazione dei messaggi in segreteria telefonica. Qualità registrazioni: opzione per la scelta tra un formato compresso ed uno ad alta qualità per la registrazione delle telefonate. Servizi pre risposta: abilita l'elenco dei servizi di pre-risposta accessibili con i relativi codici funzione da utilizzare durante la chiamata ad un interno. Variabili globali dialplan: permette di specificare le variabili riutilizzabili nel dialplan. Es: CODICESEGRETO= Impostazione pattern chiamata rapida: definisce le impostazioni che permettono al centralino di eseguire chiamate rapide quando il numero digitato viene riconosciuto da una delle regole inserite. Da modificare se il piano di numerazione interno è diverso da 1XX o 2XX. CDR Il centralino supporta tre modalità di memorizzazione del CDR: mysql o mssql (è necessario in questo caso un server esterno), database interno (il CDR viene salvato sul centralino su un supporto interno), file.csv (viene generato un file in formato csv, utile per rapide importazioni in programmi esterni, ad esempio Blues). Abilitato: abilita e disabilita globalmente il servizio CDR, deve essere poi definito su quale/quali supporti deve essere attivato Backend per CDRview: indica da quale supporto vengono prelevati i dati delle chiamate. Per installazioni superiori ai 90 interni è necessario utilizzare MSSQL o MySQL WMS 2.0 Guida Rapida 9

10 E possibile salvare il CDR su un database remoto di tipo Microsoft SQL, MySQL (il server deve essere stato precedentemente installato e si deve accetare la connessione dall ip del centralino), su database locale di tipo sqlite attivabile su chiavette e hard disk USB, oppure su file in formato csv (questa è la modalità di gestione più semplice visto che i file possono essere importati direttamente come fogli di calcolo locale di tipo sqlite). SIP-RTP La configurazione di default impostata nei PBX Wildix segue i parametri del protocollo VOIP. E possibile inserire l'indirizzo IP pubblico della macchina (oppure scegliere di utilizzare il servizio offerto da dyndns.org) e definire i parametri per il trasporto voce. Le opzioni da inserire sono: Scopri automaticamente IP pubblico: se abilitato, utilizza l'url DynDNS per conoscere l'ip pubblico DynDNS website url: url del servizio per conoscere il proprio IP pubblico Indirizzo IP pubblico: indirizzo IP pubblico impostato manualmente Prima porta RTP: numero della prima porta utilizzata dal protocollo RTP Ultima porta RTP: numero dell'ultima porta utilizzata dal protocollo RTP Durata registrazioni in uscita (secondi): imposta il valore di durata delle registrazioni SIP sul PBX, con connessioni stabili è utile aumentare questo valore per ridurre il traffico di rete Jitter buffer ritardo minimo: dimensione del jitter buffer minimo in modalità adattativa Jitter buffer ritardo normale: dimensione del jitter buffer in modalità fissa Jitter buffer ritardo massimo: dimensione del jitter buffer massimo in modalità adattativa Domini SIP: la registrazione di dispositivi remoti viene garantita anche utilizzando un nome host al posto dell'ip (es: wildix.mia_azienda.it) Usa codec wideband in rete locale: abilitato di default, il sistema utilizza codec G.711 in rete locale (classi di IP specificate nel campo Reti da considerare locali). Automaticamente il sistema utilizza G.729 per le chiamate da e verso IP pubblici e/o non compresi nella selezione. Reti dove forzare l'utilizzo di codec wideband: se viene disabilitato l'uso di codec wideband è comunque possibile forzarne l'uso su specifiche reti Reti da considerare locali: reti che il PBX considera come locali e nelle quali forza il codec wideband La scelta del codec è gestita automaticamente dal software, normalmente viene data priorità ai codec non compressi (G.711 alaw) per connessioni LAN, e ai codec compressi (G.729) per connessioni remote. La disabilitazione forzata (e successiva riabilitazione per singole reti) consente l'ottimizzazione della banda su connessioni VPN viste dal PBX come LAN. L'algoritmo di selezione del codec può introdurre dei piccoli ritardi all'inizio della chiamata mentre i dispositivi telefonici vengono informati del codec da utilizzare. Questo capita, ad esempio, se il centralino lavora prevalentemente con dispositivi remoti o trunk remoti che usano G.729. In questi casi si consiglia di disabilitare la spunta Utilizza codec wideband in rete locale e forzare l'utilizzo di G729. WMS 2.0 Guida Rapida 10

11 Codici funzione Verifica e modifica dei codici funzione utilizzati dal PBX. QueueMetrics Abilita il servizio di integrazione con il software QueueMetrics. I parametri sono: Log remoto code: abilita il servizio Nome host: IP o nome host del database MySQL di QueueMetrics Login utente: l utente che viene utilizzato durante il login sul database Password: la password che viene utilizzata durante il login sul database Nome database: nome del database VTiger Abilita il servizio di integrazione con il CRM opensource vtiger. I parametri sono: Port: non modificabile, da utilizzare nella configurazione di vtiger Utente: non modificabile, da utilizzare nella configurazione di vtiger Password: password usata da vtiger per l accesso al PBX Indirizzi host vtiger: indirizzi IP ai quali è consentito l accesso al PBX, è necessario inserire solo le istanze server e non l ip dei client che accedono al gestionale Tapi multi linea Abilita il servizio di TAPI multi linea con i parametri: Utente: non modificabile, da utilizzare nella configurazione del driver TAPI sul sistema Password: da utilizzare nella configurazione del driver TAPI sul sistema Parametri sistema Menu Impostazioni Sistema Rete Interfacce di rete Nell elenco ogni interfaccia viene mostrata con le rispettive impostazioni di configurazione: WMS 2.0 Guida Rapida 11

12 + Virtual - aggiunge un interfaccia virtuale per poter assegnare più IP ad un interfaccia fisica + Vlan - aggiunge un interfaccia con impostazioni Vlan Attiva routing eth0 - consente di utilizzare la connettività dati del PBX (porta wan) da dispositivi connessi alle altre interfacce Attiva traffic shaper eth0-eth2 - crea un bridge tra le due interfacce consentendo un controllo di priorità del traffico dati proveniente da eth0 rispetto a quello proveniente da eth2 Pulsante - - elimina l interfaccia (virtuale) selezionata. Modifica - permette la modifica delle impostazioni della singola interfaccia (IP, subnet, abilitazione). Ogni modifica deve essere confermata premendo il pulsante Applica le impostazioni di rete Rotte e gateway Se l interfaccia WAN del PBX viene connessa ad una rete con un DHCP server attivo, automaticamente viene creata la voce contenente il default gateway assegnato. Le opzioni sono: + - aggiunge una nuova rotta al sistema - - rimuove la rotta selezionata Modifica - modifica le impostazioni della rotta selezionata Ogni modifica deve essere confermata premendo il pulsante Applica le impostazioni di rete Elenco Host, nome di sistema e DNS server I PBX Wildix sono impostati con nome host di default wildixgw e con i server DNS Opendns. Tutti i parametri possono comunque essere modificati per adattarsi ad eventuali caratteristiche specifiche della rete (es. DNS interni). Una lista, inoltre, permette l inserimento di associazioni statiche host_name IP per facilitare la connessione ad eventuali host connessi alla rete. HTTP proxy client Consente l inserimento dei dati di accesso a un server proxy, qualora la macchina venga installata in un ambiente che non preveda l'accesso a Internet con un gateway tradizionale. L'opzione è disabilitata di default. Le opzioni da inserire sono: Indirizzo Proxy: indirizzo IP del proxy server Porta: porta di ascolto Proxy server Metodo autenticazione proxy: metodo di autenticazione previsto dal server Login: user name (se previsto dal metodo di autenticazione) Password: password (se prevista dal metodo di autenticazione) WMS 2.0 Guida Rapida 12

13 Servizio di replica (Failover) Il sistema di replica utilizza la condivisione di un unico indirizzo IP per due centrali che mantengono comunque uno specifico indirizzo per la gestione della WMS. L abilitazione del servizio è possibile solo se i due PBX sono connessi in WMS Network ed i parametri da specificare sono: IP WAN condiviso tra PBX: parametro in sola lettura, corrisponde all IP dell interfaccia WAN che viene utilizzato come IP virtuale nella gestione della replica IP assegnato all interfaccia WAN del PBX Primario: nuovo indirizzo IP da impostare nell interfaccia WAN del PBX primario. IP assegnato all interfaccia WAN del PBX Secondario: indirizzo IP dell interfaccia WAN del PBX secondario. Password PBX secondario: password di accesso al PBX secondario (normalmente la stessa del primario) Server LDAP La gestione interna degli utenti del PBX viene garantita da un Directory Server interno che può essere interrogato per la verifica delle informazioni. Abilita connessioni esterne ad LDAP: abilita l accesso al Directory Server a connessioni esterne al PBX Reti autorizzate: parametro di sicurezza che consente l accesso esclusivamente alle sottoreti inserite (es /24, /8) Utente: mostra la stringa di ricerca da utilizzare per l accesso Password: permette di definire una password di protezione al server DHCP server I PBX Wildix integrano un server DHCP, utile a fornire le funzionalità di auto provisioning per i terminali ed i media gateway supportati. È possibile abilitare il server per la prima configurazione dei dispositivi e successivamente, disabilitarlo, oppure utilizzare l opzione Non assegnare IP a client sconosciuti che permette il rinnovo degli IP ai soli terminali presenti nell elenco delle lease. La configurazione consigliata per l utilizzo del PBX prevede che le reti dati e VOIP siano separate, il DHCP abilitato si integra alla struttura di rete dell azienda. Se ciò non si verifica, è necessario consultare l amministratore di rete per valutare l impatto dell inserimento di un DHCP server nella rete. Le opzioni da scegliere per l attivazione del server DHCP sono: interfaccia ethernet sulla quale abilitare il server (normalmente eth1) Primo indirizzo e Ultimo indirizzo: intervallo di indirizzi IP assegnabili agli host Durata lease di default: tempo minimo di durata delle lease Massimo leases: numero massimo di lease assegnabili Suffisso nome dominio: suffisso del nome di dominio (qualora gli host vengano inseriti in una rete gestita da un domain controller) WMS 2.0 Guida Rapida 13

14 Gateway di default: indirizzo IP del gateway interno all azienda Server DNS primario e secondario: indirizzi dei DNS server Server NTP primario e secondario: indirizzi di eventuali NTP server Server WINS primario e secondario: indirizzi di eventuali WINS server La tabella Leases mostra l'elenco dei dispositivi associati al server DHCP e consente di impostare l'associazione come statica. SMTP client Definire le impostazioni di un server SMTP è necessario per abilitare le funzionalità fax2mail e per il servizio di notifiche delle caselle vocali associate agli utenti. La configurazione prevede l inserimento di: Profile name: nome del profilo Mittente indirizzo che viene usato dal PBX per inviare Indirizzo server di posta: indirizzo del server di posta utilizzato dall'azienda Port: porta di ascolto del server SMTP Autenticazione: metodo di autenticazione richiesto dal server SMTP Timeout: tempo di attesa della connessione Utente: user name di accesso al server Password: password di accesso al server Dominio HELO: dominio definito per l'invio dell' . Il valore di default è impostato a localhost ed è possibile modificarlo se eventuali filtri anti-spam del server SMTP bloccano l'invio del messaggio. Abilita TLS: abilitazione del protocollo TLS per rendere sicura la connessione al server. Richiede la porta 465 Abilita STARTTLS: abilitazione dell opzione STARTTLS qualora sia prevista dal server SMTP. Consultare l amministratore di rete per ottenere i dati di configurazione e di autenticazione al server SMTP dell azienda. Premere Test per verificare che i dati inseriti siano corretti (viene inviata un di prova) FAX / SMS server Inserire un indirizzo al quale vengano inoltrati tutti i fax inviati e ricevuti dal sistema, indipendentemente dalla configurazione del dialplan. E possibile creare una casella di posta contenente tutti i fax aziendali e accessibile da più utenti. La centrale è in grado di convertire mail in FAX o in SMS se sono opportunamente formattate. Per scaricare la posta è possibile utilizzare i protocolli POP3 oppure IMAP, i parametri sono quelli comuni ad altre tipologie di client. WMS 2.0 Guida Rapida 14

15 Server SNMP Avvia il server SNMP integrato nella centrale per consentire il monitoraggio delle risorse di sistema da remoto. SNMP Server: abilita l accesso al server SNMP Community: definisce l identificativo del server Porta: porta esterna di accesso Indirizzi e reti IP autorizzate: elenco dei client che possono connettersi Memorizzazione dati E possibile effettuare salvataggi su dispositivi LAN o USB di: messaggi delle caselle vocali, registrazioni chiamate, CDR in formato CSV e SQLite e fax ricevuti dalla macchina. È inoltre possibile specificare una directory per l inserimento di script di generazione automatica di chiamate. La schermata mostra tutti i dispositivi di memorizzazione USB inseriti all avvio del sistema, con relativa tabella delle partizioni e il tipo di utilizzo. La funzione Inizializza avvia una procedura di ripartizione e formattazione dell'unità USB collegata. Le applicazioni utilizzabili sono: Faxes: abilita il salvataggio dei fax inviati e ricevuti. Necessario per il corretto utilizzo del FAX server CDR CSV: se impostato permette il salvataggio del CDR in formato CSV (da abilitare nella configurazione CDR) e come directory sorgente per l'importazione schedulata di una rubrica da file CSV CDR SQLite: se impostato permette il salvataggio del CDR in formato SQLite (da abilitare nella configurazione CDR). Nota: l'applicazione può essere abilitata solo su dispositivi USB Casella Vocale: abilita il salvataggio dei file vocali per la voic , necessari per la corretta notifica sui telefoni degli utenti Registrazione chiamate: abilita il salvataggio su file delle chiamate in corso se il servizio viene avviato dall'utente o da dialplan Generazione chiamate: imposta il percorso come directory sorgente per la funzionalità di generazione chiamate da file TXT Backup: abilita il salvataggio dei file di backup direttamente sul dispositivo esterno CTIconnect: abilita la partizione di salvataggio dei dati necessari all'uso di CTIconnect Utenti Impostazioni: consente il salvataggio delle preferenze dell utente direttamente sul dispositivo esterno, utile per poi ripristinare con gli stessi dati un PBX dopo un guasto Hardware WMS 2.0 Guida Rapida 15

16 L'aggiunta di nuove condivisioni Windows prevede l'inserimento di: Host Windows server: indirizzo IP o nome host del server samba Condivisione Windows: nome della condivisione creata sull host Dominio: eventuale nome del dominio della macchina host Nome utente: user name per l accesso alla risorsa Password: password per l accesso alla risorsa Utilizzo: scelta della destinazione d uso dell unità mappata Se il PBX non si connette all unità mappata, la condivisione compare nella sezione Dispositivi non montati. Assicurarsi inoltre che le unità destinate al salvataggio siano sempre disponibili per garantire il corretto funzionamento del PBX. Ora e Data Per un corretto funzionamento dei servizi è necessario mantenere aggiornate data e ora. E possibile selezionare uno o più server NTP di appoggio per una corretta sincronia di ora e data. È sconsigliato disabilitare l opzione di aggiornamento automatico per inserire ora (formato HH:MM:SS) e data (formato DD-MM-YYYY) manualmente. Menu Impostazioni Strumenti ed utilità Supporto remoto Premere Attiva per attivare la connessione permanente con i server Wildix. La connessione consente ai tecnici del team di supporto di collegarsi per eseguire diagnosi e garantire la piena funzionalità dei servizi on-line. Eventuali firewall che limitano l accesso a Internet del PBX, consentono il traffico verso gli IP e sulle porte 443 TCP e 1194 UDP. Una seconda opzione consente di impostare il PBX per inviare ai server Wildix la propria posizione geografica (la localizzazione è effettuata mediante strumenti forniti da Google). WMS 2.0 Guida Rapida 16

17 Backup e ripristino La funzionalità di backup (non schedulata) permette di creare delle copie di salvataggio della configurazione del PBX creando un file direttamente su una condivisione Windows o su un dispositivo USB (da definire nel menu Dispositivi oppure è possibile creare un backup e scaricarlo direttamente sul proprio PC) Le opzioni disponibili sono: Genera e scarica backup: crea una copia temporanea del file di backup e avvia il download automatico Genera backup sulla condivisione: crea una copia del file di backup salvata sul dispositivo di memorizzazione associato Genera e scarica i suoni di backup: crea una copia di backup dei suoni salvati sul PBX. Pulsante - : elimina il backup selezionato Applica backup: configura il PBX utilizzando il file di backup selezionato Scarica: avvia il download del file nel browser Scegli file: consente la selezione di un file di backup sul PBX. Utile per ripristinare backup generati da altri PBX Carica: carica sul PBX il file selezionato con il pulsante Scegli file Resetta: ripristina il PBX alla configurazione di fabbrica Una sezione separata consente l impostazione di backup schedulati, operazione fondamentale per garantire la massima continuità anche in caso di guasto hardware. Viene gestita da tre schermate differenti che consentono di impostare, anche contemporaneamente, i parametri di salvataggio e la frequenza di invio dei file. Aggiornamento Il PBX si connette ai server Wildix e verifica la disponibilità di nuovi aggiornamenti. Il campo Repository firmware, impostato di default a rel20, è modificabile per permettere l installazione di eventuali pacchetti custom consigliati dal team di supporto. Attivazione / Licenze La procedura di attivazione dei PBX chiede l inserimento dei dati di identificazione (seriale di attivazione e codice di attivazione) disponibili sul portale WMP. Dopo l attivazione verranno visualizzati, oltre al modello del PBX e i limiti sul numero di registrazioni e chiamate contemporanee, anche la serie di licenze che, sempre sul portale WMP, sono state assegnate al PBX. Per il partner Gold è inoltre possibile caricare il proprio logo che verrà poi mostrato in CTIconnect a tutti gli utilizzatori. WMS 2.0 Guida Rapida 17

18 WMS Menu Utenti Utenti Tipo - admin / user / fax Nome Nome e cognome dell utente, verrà utilizzato dal sistema per tutte le notifiche di chiamata e per l accesso a CTIconnect Interno numero di telefono associato all interno dell utente Fax numero di telefono, nel caso di selezione passante (o comunque linee multinumero) che il PBX utilizzerà in uscita per l invio di fax Ufficio numero di telefono, nel caso di selezione passante (o comunque linee multinumero) che il PBX utilizzerà in uscita per le chiamate indirizzo utilizzato per tutte le notifiche del PBX (casella vocale, fax, notifica chiamate perse, ecc) Mobility numero di telefono (normalmente cellulare) dell utente utilizzato dal PBX per le chiamate con servizio mobility extension Dialplan nome della procedura dialplan utilizzata per le chiamate dell utente Dialplan fax nome della procedura dialplan utilizzata per i fax inviati dall utente Gruppo scelta del gruppo ACL dell utente Settore aziendale stringa di testo libera PBX nome del PBX sul quale i telefoni dell utente sono registrati (solo con WMS network abilitata) Sono visibili a fondo pagina i tasti relativi agli utenti: I pulsanti + e - permettono di aggiungere e rimuovere gli utenti Modifica (oppure doppio click sulla riga dell utente): abilita la modifica dei parametri visualizzati nella tabella. Imposta password: modifica la password per l accesso a CTIconnect e la password SIP per la registrazione dell interno. Una notifica a fianco della password indica la robustezza della password inserita (premendo la notifica viene generata una password complessa). WMS 2.0 Guida Rapida 18

19 Modifica preferenze apre una finestra di pop-up in cui si possono definire alcuni parametri dell utente (è possibile effettuare le modifiche direttamente dal CTIconnect): Classi: seleziona la classe di chiamata per l applicazione delle funzioni sottostanti Non disturbare: abilita la modalità DND Deviazione su occupato: devia la chiamata verso la destinazione indicata, se l'interno è occupato Deviazione su non risposta: devia la chiamata verso la destinazione indicata se l'interno non ha risposto entro il timeout Deviazione forzata: devia tutte le chiamate verso la destinazione indicata Avviso seconda chiamata: permette all'interno di ricevere due o piu chiamate (l'utente riceve un avviso acustico) Casella vocale: permette di attivare la casella vocale Timeout chiamata: indica i secondi di timeout dopo i quali disconnettere o deviare la chiamata (se non indicato, il valore è lo stesso definito nelle impostazioni Dialplan) Mobility extension: indica dopo quanti secondi generare la chiamata verso il dispositivo mobile associato all'interno (spuntare e inserire il valore) Conferma mobility: se attivato il PBX notifica all utente che risponde in mobility il numero del chiamante e chiede di premere un tasto per confermare la risposta. Notifica chiamate perse via inoltra un all utente con i dettagli della chiamata persa via sms: inoltra un SMS all utente con i dettagli della chiamata persa Ritorno da trasferimento: indica verso quale interno indirizzare una chiamata che non ha avuto risposta dopo un trasferimento Tono suoneria: permette di selezionare/aggiungere/riprodurre suonerie dell'interno WMS 2.0 Guida Rapida 19

20 Rubriche: permette la scelta delle rubriche a cui può accedere ogni utente Popup URL: digitare un URL per integrazione con server web. E possibile utilizzare delle variabili. Esempio: &numchiamato={cidname}&mionumero={exten} Tasti funzione: permette la programmazione dei tasti funzione del telefono dell utente Gestione gruppi di risposta: mostra a quali gruppi di risposta l utente è abilitato per le funzionalità di inclusione, esclusione e pausa (con codici funzione) Modifica classi via telefono: sceglie per quali classi di chiamata vengono modificate le funzioni del telefono utilizzando i codici funzione. WMS 2.0 Guida Rapida 20

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO WEB SMS

MANUALE DI UTILIZZO WEB SMS MANUALE DI UTILIZZO WEB SMS (Ultimo aggiornamento 24/08/2011) 2011 Skebby. Tutti i diritti riservati. INDICE INTRODUZIONE... 8 1.1. Cos è un SMS?... 8 1.2. Qual è la lunghezza di un SMS?... 8 1.3. Chi

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli