COMUNE DI MARUGGIO Provincia di Taranto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI MARUGGIO Provincia di Taranto"

Transcript

1 COMUNE DI MARUGGIO Provincia di Taranto SETTORE: Affari Generali Servizio: Segreteria NUMERAZIONE DEL SERVIZIO DETERMINA ORIGINALE Impegno di Spesa Proposta determina N 215 del 22/09/2014 NUMERO DI REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI Determina N 196 del 30/09/2014 N del 30/09/2014 OGGETTO: PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE COMUNE DI MARUGGIO AFFIDAMENTO ED IMPEGNO- CIG Z4F10FF4D9 R I S E R V A T O S E R V I Z I O F I N A N Z I A R I O Ai sensi dell art. 153, c. 5, del D. lgs n. 267/00 si vista non si vista la presente per la regolarità contabile la copertura finanziaria della spesa rinveniente dal presente atto Il rispetto dell art. 9, c. 1, lett. a) del D.L. n. 78 del 01/07/2009, convertito con legge n. 102 del 04/08/2009 Dr. Cosimo GRECO Registrata in contabilità L Istruttore del Servizio Finanziario... CODICE BILANCIO CAPITOLO IMPEGNO IMPORTO / , / , Dr. Cosimo Greco data autorizzazione 22/09/2014 PUBBLICAZIONE In data 30/09/2014, la presente determina dirigenziale viene pubblicata all Albo Pretorio per 15 giorni consecutivi (art. 124, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000) N DEL REGISTRO PUBBLICAZIONI Il Responsabile Albo Pretorio dr.ssa Grazia Turco ATTESTAZIONE Il sottoscritto, visti gli atti d ufficio, attesta che la presente deliberazione è stata pubblicata mediante affissione all albo pretorio comunale per 15 giorni consecutivi (art. 124, D.Lgs. n. 267/2000); Data, 30/09/2014 Il Segretario Comunale dr. Antonio Mezzolla

2 PREMESSO IL Responsabile del Servizio che con delibera di Giunta n. 142/2014 divenuta esecutiva ai sensi di legge, l Amministrazione intende rivedere le attuali modalità di gestione del servizio di telefonia mobile; che nella stessa si demandava al Responsabile del Servizio AA.GG. l assunzione dei relativi atti gestionali, impegni di spesa e relative liquidazioni; che con delibera di Giunta n. 158/2007 divenuta ai sensi di legge, si stipulava contratto n del piano di telefonia mobile con il gestore TIM Impresa Semplice; CONSIDERATO che nel territorio del Comune di Maruggio le società di telefonia mobile che garantiscono una maggiore copertura di rete sono TIM-Telecom Italia e Vodafone; VISTA la lettera di invito avente prot. n 9961/2014 con la quale codesto Ente richiede una proposta di offerta per il servizio di telefonia mobile alle predette società secondo gli indirizzi definiti nella delibera di giunta n 142/2014; CONSIDERATO che all invito ha risposto solo la società Vodafone Omnitel N.V. presentando proposta acquisita agli atti di questo Ente il 18/09/2014 al numero di Protocollo 10097; RICHIAMATA la delibera del Consiglio Comunale n 211 del , con cui sono stati approvati il Bilancio di Previsione per l esercizio finanziario 2013, il bilancio pluriennale 2013/2015, la relazione previsionale e programmatica triennio 2013/2015, programma triennale delle OO.PP. per l anno 2013/2015. VISTO l articolo 9 della legge 102/2009 secondo cui i funzionari che adottano impegni spesa hanno l'obbligo di accertare preventivamente che il programma dei conseguenti pagamenti sia compatibile con i relativi stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica; VISTO l articolo 2 c. 594 della Legge 244/2007 che prevede, l adozione di misure atte al contenimento delle spese di funzionamento delle proprie strutture dell Ente; CONSIDERATO che si rende necessario per il contenimento della spesa, provvedere all adozione di un sistema di telefonia mobile più conveniente; TENUTO CONTO, inoltre, che i telefonini ad oggi in possesso da amministratori e dipendenti non consentono una veloce e flessibile comunicazione a causa sia dell elevata usura che delle caratteristiche obsolete, e che quindi si rende necessario l acquisto di nuovi telefonini; CONSIDERATO che l offerta sopra indicata consente oltretutto l acquisto di telefoni a condizioni vantaggiose; CONSIDERATO inoltre CHE: Il contratto fornito dalla Consip con gestore di telefonia Telecom italia spa, prevede il pagamento della tassa di concessione governativa lo stesso ha dei costi sul traffico di rete mobile aziendale, che non permette di tenere sotto controllo i costi del traffico, infatti lo stesso prevede nello specifico: o costo di traffico di rete mobile aziendale 0,01 al minuto o costo di traffico verso rete mobile italiane 0,035 al minuto o costo di traffico verso rete fissa 0,0117 o pagamento della tassa governativa; la proposta Vodafone, prevede una durata minima di 24 mesi dalla data di sottoscrizione del contratto, per la gestione di tutte le SIM aziendali appare più congrua ed economica in quanto prevede un costo fisso SIM che garantisce le chiamate illimitate tra colleghi, esclude le tasse di concessione governativa prevede i costi per ogni utenza secondo i piani tariffari di seguito riportati: Nome prodotto Relax Zero Micro Caratteristiche nazionali minuti ILLIMITATI - sms mese ILLIMITATI - 1GB mese nazionali 100 min/mese sms mese MB mese Numero di sim Costo Mensile Unitario (IVA esclusa) Opzione Smartphone (IVA esclusa) 3 37, ,00 (per 24 mesi) 17 10,80 + 3,00 (per 24 mesi) TENUTO CONTO che secondo tale offerta la spesa complessiva bimestrale ammonterebbe a 730,00 circa IVA compresa a fronte di 1.250,00 che attualmente sono in media pagati per il mantenimento delle utenze di telefonia mobile; PRECISATO che sulle 16 SIM già in dotazione si provvederà al mantenimento del numero esistente, attuando così la portabilità nella nuova rete telefonica secondo le disposizioni impartite da questo Ente alla società telefonica e per le restanti utenze si richiede il rilascio di 4 nuove SIM; RITENUTA, pertanto, la proposta VODAFONE OMNITEL N.V. vantaggiosa per questa Amministrazione, per cui occorre effettuare relativo impegno dispesa per far fronte ai costi di attivazione del nuovo sistema di telefonia mobile; TENUTO CONTO, in ogni caso deve essere predisposto un rigoroso monitoraggio dei consumi, e che quindi la fatturazione avverrà con cadenza bimestrale con un unico conto telefonico all interno del quale saranno presentati i consumi effettuati singolarmente; CONSIDERATO che occorre prendere i relativi impegni di spesa secondo il prospetto seguente: REITENUTO dover provvedere in merito Visti: il D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267; il vigente Regolamento di contabilità; Il redigendo Bilancio di previsione c.e.; lo Statuto dell Ente; il Decreto Sindacale, n. 15 del 10/07/2014, con il quale ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell art. 50, comma 10, e 109, comma 2, del D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, nonché del vigente C.C.N.L. :del comparto Regioni- Enti locali, lo scrivente è stato nominato responsabile del Servizio AA.GG.; il Decreto n dell , emesso dal responsabile del servizio AA.GG. di conferimento della responsabilità del procedimento del settore segreteria e albo pretorio alla dr.ssa Grazia Turco; DETERMINA Per i motivi di cui in narrativa, e che qui si intendono integralmente riportati: 1. DI PROCEDERE all attivazione del servizio di telefonia mobile con VODAFONE OMNITEL N.V. secondo le condizioni di cui al di piano tariffario descritto in premessa; 2. DI PROCEDERE all acquisto di 15 telefoni cellulari modello SAMSUNG GALAXY TREND PLUS rientranti nell offerta Micro; 3. DI PROCEDERE, altresì, all acquisto di n. 1 telefono cellulare modello I PHONE 6 (64 GB SILVER) per l utenza del Sindaco, offerta Relax Zero, il cui costo verrà sostenuto dallo stesso, detraendone la spesa, pari a 36,60 dalla sua indennità mensile per la durata di 24 mesi a partire dal mese di Ottobre 2014; 4. DI IMPEGNARE le somme secondo lo schema di seguito riportato: 5. DI STABILIRE che le spese del contratto, verranno addebitati sulla prima fatturazione e trovano copertura finanziaria sull intervento già destinato al pagamento dei consumi; 6. di dare atto del rispetto delle disposizioni di cui all articolo 26 della legge n. 488/1999 ed all articolo 1, comma 449, della legge 27 dicembre 2006, n. 296; 7. DI DARE ATTO, inoltre, che ai fini degli adempimenti di cui all art.3 della legge 13/08/2010 n. 136 il presente affidamento è identificato con il C.I.G [ZF010DE59C]; 8. Di dare atto che la presente determinazione: è esecutiva dal momento dell approvazione del visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria; va comunicata, per conoscenza, alla Giunta Comunale per il tramite della Segretario Comunale; va pubblicata all albo pretorio on line di questo Ente per 15 giorni consecutivi; va inserita nel fascicolo delle Determine, tenuto presso il settore Segreteria Il Responsabile del Procedimento Il Responsabile del Servizio AA.GG. Dr.ssa Grazia TURCO Dr. Antonio MEZZOLLA

3 COMUNE DI MARUGGIO Provincia di Taranto SETTORE: Affari Generali Servizio: Segreteria NUMERAZIONE DEL SERVIZIO DETERMINA ORIGINALE Impegno di Spesa Proposta determina N 215 del 22/09/2014 NUMERO DI REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI Determina N 196 del 30/09/2014 N del 30/09/2014 OGGETTO: PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE COMUNE DI MARUGGIO AFFIDAMENTO ED IMPEGNO- CIG Z4F10FF4D9 R I S E R V A T O S E R V I Z I O F I N A N Z I A R I O Ai sensi dell art. 153, c. 5, del D. lgs n. 267/00 si vista non si vista la presente per la regolarità contabile la copertura finanziaria della spesa rinveniente dal presente atto Il rispetto dell art. 9, c. 1, lett. a) del D.L. n. 78 del 01/07/2009, convertito con legge n. 102 del 04/08/2009 Dr. Cosimo GRECO Registrata in contabilità L Istruttore del Servizio Finanziario... CODICE BILANCIO CAPITOLO IMPEGNO IMPORTO / , / , Dr. Cosimo Greco data autorizzazione 22/09/2014 PUBBLICAZIONE In data 30/09/2014, la presente determina dirigenziale viene pubblicata all Albo Pretorio per 15 giorni consecutivi (art. 124, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000) N DEL REGISTRO PUBBLICAZIONI Il Responsabile Albo Pretorio dr.ssa Grazia Turco ATTESTAZIONE Il sottoscritto, visti gli atti d ufficio, attesta che la presente deliberazione è stata pubblicata mediante affissione all albo pretorio comunale per 15 giorni consecutivi (art. 124, D.Lgs. n. 267/2000); Data, 30/09/2014 Il Segretario Comunale dr. Antonio Mezzolla

4 PREMESSO IL Responsabile del Servizio che con delibera di Giunta n. 142/2014 divenuta esecutiva ai sensi di legge, l Amministrazione intende rivedere le attuali modalità di gestione del servizio di telefonia mobile; che nella stessa si demandava al Responsabile del Servizio AA.GG. l assunzione dei relativi atti gestionali, impegni di spesa e relative liquidazioni; che con delibera di Giunta n. 158/2007 divenuta ai sensi di legge, si stipulava contratto n del piano di telefonia mobile con il gestore TIM Impresa Semplice; CONSIDERATO che nel territorio del Comune di Maruggio le società di telefonia mobile che garantiscono una maggiore copertura di rete sono TIM-Telecom Italia e Vodafone; VISTA la lettera di invito avente prot. n 9961/2014 con la quale codesto Ente richiede una proposta di offerta per il servizio di telefonia mobile alle predette società secondo gli indirizzi definiti nella delibera di giunta n 142/2014; CONSIDERATO che all invito ha risposto solo la società Vodafone Omnitel N.V. presentando proposta acquisita agli atti di questo Ente il 18/09/2014 al numero di Protocollo 10097; RICHIAMATA la delibera del Consiglio Comunale n 211 del , con cui sono stati approvati il Bilancio di Previsione per l esercizio finanziario 2013, il bilancio pluriennale 2013/2015, la relazione previsionale e programmatica triennio 2013/2015, programma triennale delle OO.PP. per l anno 2013/2015. VISTO l articolo 9 della legge 102/2009 secondo cui i funzionari che adottano impegni spesa hanno l'obbligo di accertare preventivamente che il programma dei conseguenti pagamenti sia compatibile con i relativi stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica; VISTO l articolo 2 c. 594 della Legge 244/2007 che prevede, l adozione di misure atte al contenimento delle spese di funzionamento delle proprie strutture dell Ente; CONSIDERATO che si rende necessario per il contenimento della spesa, provvedere all adozione di un sistema di telefonia mobile più conveniente; TENUTO CONTO, inoltre, che i telefonini ad oggi in possesso da amministratori e dipendenti non consentono una veloce e flessibile comunicazione a causa sia dell elevata usura che delle caratteristiche obsolete, e che quindi si rende necessario l acquisto di nuovi telefonini; CONSIDERATO che l offerta sopra indicata consente oltretutto l acquisto di telefoni a condizioni vantaggiose; CONSIDERATO inoltre CHE: Il contratto fornito dalla Consip con gestore di telefonia Telecom italia spa, prevede il pagamento della tassa di concessione governativa lo stesso ha dei costi sul traffico di rete mobile aziendale, che non permette di tenere sotto controllo i costi del traffico, infatti lo stesso prevede nello specifico: o costo di traffico di rete mobile aziendale 0,01 al minuto o costo di traffico verso rete mobile italiane 0,035 al minuto o costo di traffico verso rete fissa 0,0117 o pagamento della tassa governativa; la proposta Vodafone, prevede una durata minima di 24 mesi dalla data di sottoscrizione del contratto, per la gestione di tutte le SIM aziendali appare più congrua ed economica in quanto prevede un costo fisso SIM che garantisce le chiamate illimitate tra colleghi, esclude le tasse di concessione governativa prevede i costi per ogni utenza secondo i piani tariffari di seguito riportati: Nome prodotto Relax Zero Micro Caratteristiche nazionali minuti ILLIMITATI - sms mese ILLIMITATI - 1GB mese nazionali 100 min/mese sms mese MB mese Numero di sim Costo Mensile Unitario (IVA esclusa) Opzione Smartphone (IVA esclusa) 3 37, ,00 (per 24 mesi) 17 10,80 + 3,00 (per 24 mesi) TENUTO CONTO che secondo tale offerta la spesa complessiva bimestrale ammonterebbe a 730,00 circa IVA compresa a fronte di 1.250,00 che attualmente sono in media pagati per il mantenimento delle utenze di telefonia mobile; PRECISATO che sulle 16 SIM già in dotazione si provvederà al mantenimento del numero esistente, attuando così la portabilità nella nuova rete telefonica secondo le disposizioni impartite da questo Ente alla società telefonica e per le restanti utenze si richiede il rilascio di 4 nuove SIM; RITENUTA, pertanto, la proposta VODAFONE OMNITEL N.V. vantaggiosa per questa Amministrazione, per cui occorre effettuare relativo impegno dispesa per far fronte ai costi di attivazione del nuovo sistema di telefonia mobile; TENUTO CONTO, in ogni caso deve essere predisposto un rigoroso monitoraggio dei consumi, e che quindi la fatturazione avverrà con cadenza bimestrale con un unico conto telefonico all interno del quale saranno presentati i consumi effettuati singolarmente; CONSIDERATO che occorre prendere i relativi impegni di spesa secondo il prospetto seguente: REITENUTO dover provvedere in merito Visti: il D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267; il vigente Regolamento di contabilità; Il redigendo Bilancio di previsione c.e.; lo Statuto dell Ente; il Decreto Sindacale, n. 15 del 10/07/2014, con il quale ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell art. 50, comma 10, e 109, comma 2, del D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, nonché del vigente C.C.N.L. :del comparto Regioni- Enti locali, lo scrivente è stato nominato responsabile del Servizio AA.GG.; il Decreto n dell , emesso dal responsabile del servizio AA.GG. di conferimento della responsabilità del procedimento del settore segreteria e albo pretorio alla dr.ssa Grazia Turco; DETERMINA Per i motivi di cui in narrativa, e che qui si intendono integralmente riportati: 1. DI PROCEDERE all attivazione del servizio di telefonia mobile con VODAFONE OMNITEL N.V. secondo le condizioni di cui al di piano tariffario descritto in premessa; 2. DI PROCEDERE all acquisto di 15 telefoni cellulari modello SAMSUNG GALAXY TREND PLUS rientranti nell offerta Micro; 3. DI PROCEDERE, altresì, all acquisto di n. 1 telefono cellulare modello I PHONE 6 (64 GB SILVER) per l utenza del Sindaco, offerta Relax Zero, il cui costo verrà sostenuto dallo stesso, detraendone la spesa, pari a 36,60 dalla sua indennità mensile per la durata di 24 mesi a partire dal mese di Ottobre 2014; 4. DI IMPEGNARE le somme secondo lo schema di seguito riportato: 5. DI STABILIRE che le spese del contratto, verranno addebitati sulla prima fatturazione e trovano copertura finanziaria sull intervento già destinato al pagamento dei consumi; 6. di dare atto del rispetto delle disposizioni di cui all articolo 26 della legge n. 488/1999 ed all articolo 1, comma 449, della legge 27 dicembre 2006, n. 296; 7. DI DARE ATTO, inoltre, che ai fini degli adempimenti di cui all art.3 della legge 13/08/2010 n. 136 il presente affidamento è identificato con il C.I.G [ZF010DE59C]; 8. Di dare atto che la presente determinazione: è esecutiva dal momento dell approvazione del visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria; va comunicata, per conoscenza, alla Giunta Comunale per il tramite della Segretario Comunale; va pubblicata all albo pretorio on line di questo Ente per 15 giorni consecutivi; va inserita nel fascicolo delle Determine, tenuto presso il settore Segreteria Il Responsabile del Procedimento Il Responsabile del Servizio AA.GG. Dr.ssa Grazia TURCO Dr. Antonio MEZZOLLA

5 COMUNE DI MARUGGIO Provincia di Taranto SETTORE: Affari Generali Servizio: Segreteria NUMERAZIONE DEL SERVIZIO DETERMINA ORIGINALE Impegno di Spesa Proposta determina N 215 del 22/09/2014 NUMERO DI REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI Determina N 196 del 30/09/2014 N del 30/09/2014 OGGETTO: PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE COMUNE DI MARUGGIO AFFIDAMENTO ED IMPEGNO- CIG Z4F10FF4D9 R I S E R V A T O S E R V I Z I O F I N A N Z I A R I O Ai sensi dell art. 153, c. 5, del D. lgs n. 267/00 si vista non si vista la presente per la regolarità contabile la copertura finanziaria della spesa rinveniente dal presente atto Il rispetto dell art. 9, c. 1, lett. a) del D.L. n. 78 del 01/07/2009, convertito con legge n. 102 del 04/08/2009 Dr. Cosimo GRECO Registrata in contabilità L Istruttore del Servizio Finanziario... CODICE BILANCIO CAPITOLO IMPEGNO IMPORTO / , / , Dr. Cosimo Greco data autorizzazione 22/09/2014 PUBBLICAZIONE In data 30/09/2014, la presente determina dirigenziale viene pubblicata all Albo Pretorio per 15 giorni consecutivi (art. 124, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000) N DEL REGISTRO PUBBLICAZIONI Il Responsabile Albo Pretorio dr.ssa Grazia Turco ATTESTAZIONE Il sottoscritto, visti gli atti d ufficio, attesta che la presente deliberazione è stata pubblicata mediante affissione all albo pretorio comunale per 15 giorni consecutivi (art. 124, D.Lgs. n. 267/2000); Data, 30/09/2014 Il Segretario Comunale dr. Antonio Mezzolla

6 PREMESSO IL Responsabile del Servizio che con delibera di Giunta n. 142/2014 divenuta esecutiva ai sensi di legge, l Amministrazione intende rivedere le attuali modalità di gestione del servizio di telefonia mobile; che nella stessa si demandava al Responsabile del Servizio AA.GG. l assunzione dei relativi atti gestionali, impegni di spesa e relative liquidazioni; che con delibera di Giunta n. 158/2007 divenuta ai sensi di legge, si stipulava contratto n del piano di telefonia mobile con il gestore TIM Impresa Semplice; CONSIDERATO che nel territorio del Comune di Maruggio le società di telefonia mobile che garantiscono una maggiore copertura di rete sono TIM-Telecom Italia e Vodafone; VISTA la lettera di invito avente prot. n 9961/2014 con la quale codesto Ente richiede una proposta di offerta per il servizio di telefonia mobile alle predette società secondo gli indirizzi definiti nella delibera di giunta n 142/2014; CONSIDERATO che all invito ha risposto solo la società Vodafone Omnitel N.V. presentando proposta acquisita agli atti di questo Ente il 18/09/2014 al numero di Protocollo 10097; RICHIAMATA la delibera del Consiglio Comunale n 211 del , con cui sono stati approvati il Bilancio di Previsione per l esercizio finanziario 2013, il bilancio pluriennale 2013/2015, la relazione previsionale e programmatica triennio 2013/2015, programma triennale delle OO.PP. per l anno 2013/2015. VISTO l articolo 9 della legge 102/2009 secondo cui i funzionari che adottano impegni spesa hanno l'obbligo di accertare preventivamente che il programma dei conseguenti pagamenti sia compatibile con i relativi stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica; VISTO l articolo 2 c. 594 della Legge 244/2007 che prevede, l adozione di misure atte al contenimento delle spese di funzionamento delle proprie strutture dell Ente; CONSIDERATO che si rende necessario per il contenimento della spesa, provvedere all adozione di un sistema di telefonia mobile più conveniente; TENUTO CONTO, inoltre, che i telefonini ad oggi in possesso da amministratori e dipendenti non consentono una veloce e flessibile comunicazione a causa sia dell elevata usura che delle caratteristiche obsolete, e che quindi si rende necessario l acquisto di nuovi telefonini; CONSIDERATO che l offerta sopra indicata consente oltretutto l acquisto di telefoni a condizioni vantaggiose; CONSIDERATO inoltre CHE: Il contratto fornito dalla Consip con gestore di telefonia Telecom italia spa, prevede il pagamento della tassa di concessione governativa lo stesso ha dei costi sul traffico di rete mobile aziendale, che non permette di tenere sotto controllo i costi del traffico, infatti lo stesso prevede nello specifico: o costo di traffico di rete mobile aziendale 0,01 al minuto o costo di traffico verso rete mobile italiane 0,035 al minuto o costo di traffico verso rete fissa 0,0117 o pagamento della tassa governativa; la proposta Vodafone, prevede una durata minima di 24 mesi dalla data di sottoscrizione del contratto, per la gestione di tutte le SIM aziendali appare più congrua ed economica in quanto prevede un costo fisso SIM che garantisce le chiamate illimitate tra colleghi, esclude le tasse di concessione governativa prevede i costi per ogni utenza secondo i piani tariffari di seguito riportati: Nome prodotto Relax Zero Micro Caratteristiche nazionali minuti ILLIMITATI - sms mese ILLIMITATI - 1GB mese nazionali 100 min/mese sms mese MB mese Numero di sim Costo Mensile Unitario (IVA esclusa) Opzione Smartphone (IVA esclusa) 3 37, ,00 (per 24 mesi) 17 10,80 + 3,00 (per 24 mesi) TENUTO CONTO che secondo tale offerta la spesa complessiva bimestrale ammonterebbe a 730,00 circa IVA compresa a fronte di 1.250,00 che attualmente sono in media pagati per il mantenimento delle utenze di telefonia mobile; PRECISATO che sulle 16 SIM già in dotazione si provvederà al mantenimento del numero esistente, attuando così la portabilità nella nuova rete telefonica secondo le disposizioni impartite da questo Ente alla società telefonica e per le restanti utenze si richiede il rilascio di 4 nuove SIM; RITENUTA, pertanto, la proposta VODAFONE OMNITEL N.V. vantaggiosa per questa Amministrazione, per cui occorre effettuare relativo impegno dispesa per far fronte ai costi di attivazione del nuovo sistema di telefonia mobile; TENUTO CONTO, in ogni caso deve essere predisposto un rigoroso monitoraggio dei consumi, e che quindi la fatturazione avverrà con cadenza bimestrale con un unico conto telefonico all interno del quale saranno presentati i consumi effettuati singolarmente; CONSIDERATO che occorre prendere i relativi impegni di spesa secondo il prospetto seguente: REITENUTO dover provvedere in merito Visti: il D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267; il vigente Regolamento di contabilità; Il redigendo Bilancio di previsione c.e.; lo Statuto dell Ente; il Decreto Sindacale, n. 15 del 10/07/2014, con il quale ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell art. 50, comma 10, e 109, comma 2, del D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, nonché del vigente C.C.N.L. :del comparto Regioni- Enti locali, lo scrivente è stato nominato responsabile del Servizio AA.GG.; il Decreto n dell , emesso dal responsabile del servizio AA.GG. di conferimento della responsabilità del procedimento del settore segreteria e albo pretorio alla dr.ssa Grazia Turco; DETERMINA Per i motivi di cui in narrativa, e che qui si intendono integralmente riportati: 1. DI PROCEDERE all attivazione del servizio di telefonia mobile con VODAFONE OMNITEL N.V. secondo le condizioni di cui al di piano tariffario descritto in premessa; 2. DI PROCEDERE all acquisto di 15 telefoni cellulari modello SAMSUNG GALAXY TREND PLUS rientranti nell offerta Micro; 3. DI PROCEDERE, altresì, all acquisto di n. 1 telefono cellulare modello I PHONE 6 (64 GB SILVER) per l utenza del Sindaco, offerta Relax Zero, il cui costo verrà sostenuto dallo stesso, detraendone la spesa, pari a 36,60 dalla sua indennità mensile per la durata di 24 mesi a partire dal mese di Ottobre 2014; 4. DI IMPEGNARE le somme secondo lo schema di seguito riportato: 5. DI STABILIRE che le spese del contratto, verranno addebitati sulla prima fatturazione e trovano copertura finanziaria sull intervento già destinato al pagamento dei consumi; 6. di dare atto del rispetto delle disposizioni di cui all articolo 26 della legge n. 488/1999 ed all articolo 1, comma 449, della legge 27 dicembre 2006, n. 296; 7. DI DARE ATTO, inoltre, che ai fini degli adempimenti di cui all art.3 della legge 13/08/2010 n. 136 il presente affidamento è identificato con il C.I.G [ZF010DE59C]; 8. Di dare atto che la presente determinazione: è esecutiva dal momento dell approvazione del visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria; va comunicata, per conoscenza, alla Giunta Comunale per il tramite della Segretario Comunale; va pubblicata all albo pretorio on line di questo Ente per 15 giorni consecutivi; va inserita nel fascicolo delle Determine, tenuto presso il settore Segreteria Il Responsabile del Procedimento Il Responsabile del Servizio AA.GG. Dr.ssa Grazia TURCO Dr. Antonio MEZZOLLA

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE COPIA Determinazione n. 812 del 28/11/2013 N. registro di area 139 VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE Assunta nel giorno 28/11/2013 da Laura Dordi Responsabile del Settore AFFARI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari Proposta nr. 113 del 08/07/2011 - OGGETTO: mostra «FOTOGRAFIA E RISORGIMENTO. TESORI DEI GRANDI MUSEI ITALIANI». Spese per fornitura di immagini digitali. Assunzione impegno di spesa. I L F U N Z I O N

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 722 DEL 27/10/2011 U.O. Politiche

Dettagli

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 22 approvata il 23 marzo 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 244 IN DATA 28 OTTOBRE 1997. MODIFICATO CON DELIBERAZIONI

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 398 DEL 17/05/2011 PROPOSTA N. 93 Centro di Responsabilità: Servizio Economato,patrimonio,servizi Informatici, Ambiente Servizio: Patrimonio

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

C O M U N E D I S E L V I N O

C O M U N E D I S E L V I N O C O M U N E D I S E L V I N O (Provincia di Bergamo) Corso Milano, 19 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI TUTELA DELLA PERSONA E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI CON PARTICOLARE

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Sottoscritto definitivamente in data 5 settembre 2012 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA NELLA sua riunione di Consiglio del 1 luglio 2010; VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249,

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Tecnico Cirina Sergio NUMERAZIONE GENERALE N. 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 in data 29/10/2013 OGGETTO: CIG: Z660B2D707 LIQUIDAZIONE ACCONTO FATTURA

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO DETERMINAZIONE INGEGNERE CAPO SETTORE LL.PP. 3 SETTORE TECNICO Servizio di manutenzione beni comunali e servizi tecnologici DETERMINA N 263 DEL 28/07/2011

Dettagli

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business.

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Le soluzioni migliori per il tuo lavoro Area Clienti Business www.impresasemplice.it Mobile Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Telefonia mobile cos'è l'area Clienti business L Area Clienti

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N 336 del 12 GIUGNO 2015 Struttura proponente: Servizio Provveditorato ed Economato Oggetto: Fornitura, articolata in lotti, di dispositivi dedicati ai Reni

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 116 del 20/02/2013 OGGETTO: Autorizzazione preventivo per il trasloco dell'oevr - CIG Z49089DEFB L'anno

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015

Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015 Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015 DETERMINAZIONE: 005/301. SERVIZIO DI PULIZIA ORDINARIA PRESSO

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COPIA DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO N. 66 DEL 02/08/2014 L anno DUEMILAQUATTORDICI addì DUE del mese di AGOSTO Oggetto: Aggiudicazione provvisoria del 1 Lotto per

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 11 maggio 2010 DIREZIONE FEDERALISMO FISCALE PROT. 10968/2010 Ai Comuni Alle Regioni Friuli-Venezia Giulia e Valle

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO COMUNALE SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI COMUNE DI LONGI Provincia di Messina Via Roma, 2 98070 LONGI (ME) Tel. 0941 / 48.50.40 - Fax 0941 / 48.54.01 0941 / 48.53.42 Partita IVA: 02 810 650 834 C.F.: 84 004 070 839 c.c.p. 13 92 59 87 E mail:

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 «Trattamento di fine rapporto e istituzione dei fondi pensione dei pubblici dipendenti». (Gazzetta Ufficiale n. 111 del 15 maggio 2000

Dettagli

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1 LA PRESENTE COPIA NON SOSTITUISCE L ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N 133 DEL 08/10/2009 OGGETTO: ATTO D'INDIRIZZO PER PERFEZIONAMENTO AZIONI CONCLUSIVE PROGETTO ''LAVOR@BILE''. INSERIMENTO

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E DELLE MODALITA DI TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DA TEMPO PIENO A TEMPO PARZIALE.

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E DELLE MODALITA DI TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DA TEMPO PIENO A TEMPO PARZIALE. COMUNE DI USMATE VELATE Provincia di Monza e della Brianza. Corso Italia n. 22 20040 USMATE VELATE Cod.Fisc.01482570155 REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E DELLE MODALITA DI TRASFORMAZIONE DEL

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01535/019 Servizio Anziani e Tutele Tel. 31509

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01535/019 Servizio Anziani e Tutele Tel. 31509 Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01535/019 Servizio Anziani e Tutele Tel. 31509 CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 74 approvata il 10 aprile

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 7. CAPO I - NORME GENERALI D ORGANIZZAZIONE... 7 Art. 1 Oggetto... 7 Art. 2 - Principi e criteri informatori...

INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 7. CAPO I - NORME GENERALI D ORGANIZZAZIONE... 7 Art. 1 Oggetto... 7 Art. 2 - Principi e criteri informatori... INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 7 CAPO I - NORME GENERALI D ORGANIZZAZIONE... 7 Art. 1 Oggetto.... 7 Art. 2 - Principi e criteri informatori.... 7 TITOLO II - STRUTTURA ORGANIZZATIVA E FUNZIONI DI

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

REGOLAMENTO DI TELEVOTO RELATIVO AL PROGRAMMA X FACTOR 2014

REGOLAMENTO DI TELEVOTO RELATIVO AL PROGRAMMA X FACTOR 2014 REGOLAMENTO DI TELEVOTO RELATIVO AL PROGRAMMA X FACTOR 2014 1. Premessa Il presente regolamento si riferisce al servizio di televoto abbinato alla gara canora oggetto del programma televisivo X FACTOR,

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business Gentile Cliente, al fine di dare seguito alla Sua richiesta di variazione di categoria di contratto di abbonamento telefonico (di seguito Declassazione ), La invitiamo ad individuare tra i due casi sottoindicati

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

SETTORE AMMINISTRATIVO - ECONOMICO FINANZIARIO COPIA DI DETERMINA CONGIUNTA N. 15 ANNO 2011 DEL 08-07-2011

SETTORE AMMINISTRATIVO - ECONOMICO FINANZIARIO COPIA DI DETERMINA CONGIUNTA N. 15 ANNO 2011 DEL 08-07-2011 SETTORE AMMINISTRATIVO - ECONOMICO FINANZIARIO COPIA DI DETERMINA CONGIUNTA N. 15 ANNO 2011 DEL 08-07-2011 OGGETTO: TRAPANI IACP - DETERMINAZIONE FONDO DI POSIZIONE E DI RISULTATO DEI DIRIGENTI ANNO 2011.-

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI ASSEGNI PER IL MIGLIORAMENTO DELLECONDIZIONI DI CURA ED EDUCAZIONE DI MINORI DI ETA DA 0 A 36 MESI.

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI ASSEGNI PER IL MIGLIORAMENTO DELLECONDIZIONI DI CURA ED EDUCAZIONE DI MINORI DI ETA DA 0 A 36 MESI. COMUNE DI COLLOREDO DI MONTE ALBANO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI ASSEGNI PER IL MIGLIORAMENTO DELLECONDIZIONI DI CURA ED EDUCAZIONE DI MINORI DI ETA DA 0 A 36 MESI. Approvato con deliberazione

Dettagli