Elettricità: minimo storico per numero e durata interruzioni, in 13 anni ridotti del 65% i minuti persi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "11.12.2014. Elettricità: minimo storico per numero e durata interruzioni, in 13 anni ridotti del 65% i minuti persi"

Transcript

1 Elettricità: minimo storico per numero e durata interruzioni, in 13 anni ridotti del 65% i minuti persi Nel 2013 si è raggiunto il minimo storico per la durata e il numero delle interruzioni di responsabilità dei distributori di energia elettrica, scesi rispettivamente a 39 minuti e a 3 all anno a livello nazionale, con una riduzione dei minuti persi del 65% rispetto al 2000, anno di introduzione della regolazione incentivante. Sono i risultati del meccanismo di premi e penalità dell Autorità per il miglioramento del servizio di distribuzione, approvati con la delibera 547/2014/R/eel. I dati sulla durata (Fig. A e B) e sul numero di interruzioni (Fig. C) si riferiscono alle interruzioni di diretta responsabilità dei distributori, escludendo quelle con preavviso, quelle causate da eventi meteorologici eccezionali e in genere da forza maggiore; il numero di interruzioni riguarda quelle lunghe, di durata superiore a tre minuti, e quelle brevi, di durata compresa tra un secondo e tre minuti. La regolazione dell Autorità in caso di interruzioni particolarmente lunghe prevede un indennizzo automatico di 30 euro se non vengono rispettati i tempi massimi di ripristino1, aumentato di 15 euro ogni ulteriore 4 ore di interruzione, fino a un massimo di 300 euro. Nel dettaglio, nel 2013 la durata media delle interruzioni per utente di responsabilità dei distributori è stata di 39 minuti a livello nazionale, al Nord Italia è stata di 28 minuti, di 37 minuti al Centro e di 55 minuti al Sud; il numero di interruzioni senza preavviso lunghe e brevi è stato di 3,13 per utente a livello nazionale, con un miglioramento del 32% rispetto al 2008 (quando è stata introdotta la specifica regolazione), con 2,13 interruzioni al Nord Italia, 2,74 al Centro e 4,79 al Sud. Si riduce la forbice nel divario Nord- Sud: se infatti la differenza in minuti persi tra le 2 aree del Paese nel 2012 era di 37 minuti (27 minuti persi al Nord contro i 64 al Sud), nel 2013 la differenza si è ridotta a 27 minuti (28 minuti persi al Nord contro i 55 al Sud). Dall analisi regionale della durata delle interruzioni (Fig. D) emerge poi come al Sud nel 2013 pesi ancora il fenomeno dei furti di rame nelle reti (cavi e trasformatori) che portano ad interruzioni: in media nell area Sud hanno provocato 95 minuti di ulteriori interruzioni per utente, con punte di 259 minuti in Sicilia e di 129 in Puglia. Il procedimento di riconoscimento dei premi e penalità è avvenuto anche a seguito delle verifiche ispettive effettuate in collaborazione con la Guardia di Finanza, finalizzate al controllo della veridicità dei dati sulla continuità trasmessi dalle 30 imprese distributrici interessate alla regolazione. In totale, a fronte di 23,2 milioni di euro di penalità, sono stati erogati premi per circa 77 milioni di euro FER Elettriche: tariffe incentivanti per gli anni 2015 e 2016 Il GSE rende noto che le tariffe incentivanti base, indicate per ciascuna fonte, tipologia di impianto e classe di potenza nella Tabella 1.1 dell Allegato 1 del D.M. 6 luglio 2012, non subiranno la decurtazione del 2% di cui all art. 7, comma 1, del Decreto, per gli anni 2015 e In conformità a tale previsione, la decurtazione non si applica nel caso in cui nell anno precedente, la potenza complessivamente assegnata tramite le procedure di Aste e Registri sia inferiore all 80% della somma delle potenze disponibili per il medesimo anno. Al riguardo la potenza complessivamente assegnata è risultata inferiore alla soglia dell 80%, sia relativamente ai Bandi 2013, con riferimento alla potenza disponibile per l anno 2014, sia relativamente ai Bandi 2014, con riferimento alla potenza disponibile per l anno Energia: l'ue investe 647 milioni di euro nelle principali infrastrutture energetiche

2 Ammonta a 647 milioni di euro il plafond che gli stati membri hanno deciso di stanziare a sostegno di progetti infrastrutturali prioritari chiave. La maggior parte del finanziamento si legge nella nota stampa della Commissione Europea - è destinata a progetti nel settore del gas nella regione del Baltico nonché in Europa centrale e sudorientale. I finanziamenti proverranno da un programma dell'ue denominato meccanismo per collegare l'europa (MCE). I progetti finanziati aumenteranno la sicurezza energetica dell'europa e contribuiranno a porre fine all'isolamento di alcuni Stati membri dalle reti energetiche europee. Essi contribuiranno inoltre al completamento di un mercato europeo dell'energia e all'integrazione delle energie rinnovabili nella rete elettrica. Mi rallegro della decisione di oggi che ci consentirà di costruire rapidamente le infrastrutture necessarie per garantire la sicurezza energetica dell'europa ha commentato il vicepresidente della Commissione europea responsabile per l'energia, Günther H. Oettinger - la crisi geopolitica ha messo in evidenza la necessità di migliorare i collegamenti tra le reti energetiche, il che è fondamentale anche per un mercato integrato dell'energia in cui i consumatori riescano a massimizzare l'efficienza della spesa. La maggior parte dei fondi finanzierà direttamente o indirettamente progetti nel settore del gas. Oltre alla costruzione di nuovi gasdotti, questi progetti comprendono anche i terminali per il gas naturale liquefatto (GNL) nella regione del Baltico nonché in Europa centrale e sudorientale. Si cofinanzieranno anche tecnologie innovative nel settore dell'energia elettrica. Esse comprendono uno studio di fattibilità per la posa di un cavo sottomarino lungo 700 km a corrente continua ad alta tensione fra la Norvegia e il Regno Unito nonché un progetto di reti intelligenti alla frontiera fra l'irlanda e il Regno Unito (Irlanda del Nord). Delle 34 sovvenzioni concesse: 16 riguardano il settore del gas naturale e 18 il settore dell'energia elettrica; 28 sono destinate a finanziare studi, come le valutazioni d'impatto ambientale (91,4 milioni di EUR) e 6 sono assegnate per progetti in ambito edilizio (555,9 milioni di EUR). Un certo numero di progetti finanziati è stato identificato come fondamentale per la sicurezza dell'approvvigionamento nell'ambito della Strategia europea di sicurezza energetica del 28 maggio Il meccanismo per collegare l'europa (MCE) prevede il finanziamento di quei progetti che presentano vantaggi evidenti al di là delle frontiere nazionali ma che sono commercialmente non sostenibili o non accessibili agli utenti in alcuni Stati membri. Le sovvenzioni a titolo dell'mce possono finanziare fino al 50% dei costi ammissibili delle azioni, tuttavia, in circostanze eccezionali, quando un'azione produce benefici evidenti per la sicurezza dell'approvvigionamento, rafforza la solidarietà fra gli Stati membri o consente soluzioni fortemente innovative, lo strumento può coprire fino al 75% dei costi per lavori. La proposta della Commissione europea è stata sostenuta dal Comitato di coordinamento dell'mce, composto dai rappresentanti degli Stati membri. Entro la fine dell'anno la Commissione adotterà formalmente l'elenco delle proposte beneficiarie in quest'ambito. - Contesto - Nell'ambito del meccanismo per collegare l'europa, è stato stanziato un importo di 5,85 miliardi di EUR per le infrastrutture energetiche transeuropee nel periodo Per poter beneficiare di una sovvenzione, l'azione proposta deve riguardare un progetto incluso nell'elenco dei "progetti di interesse comune". Il primo elenco è stato adottato dalla Commissione europea nell'ottobre 2013 e consta di 248 progetti di infrastrutture energetiche che, una volta completate, garantiranno vantaggi significativi per almeno due Stati membri, ossia rafforzare la sicurezza dell'approvvigionamento, contribuire all'integrazione del mercato e a una maggiore concorrenza nonché ridurre le emissioni di CO2. Nell'ambito del primo invito dell'mce sono pervenute 64 proposte ammissibili, per una richiesta totale di sostegno finanziario pari a 1,370 miliardi di EUR. Le domande di finanziamento di azioni proposte che sono state respinte nel corso della valutazione, in quanto non ancora mature al momento della chiusura dell'invito, possono essere ripresentate durante il prossimo invito fissato per il 2015.

3 Workshop Efficienza Energetica: Reggio Calabria 3 e 4 novembre L efficienza energetica sarà un obiettivo prioritario per le politiche energetico ambientali nazionali ed europee. Accelerare sugli investimenti in efficienza, oltre a favorire il raggiungimento dei target in termini di riduzione delle emissioni, può rappresentare un importante volano per tornare a crescere e offrire opportunità di lavoro. Il Ministero dell Ambiente, nell ambito del programma POI Energia , organizza un ciclo di workshop tematici suddivisi in due appuntamenti, nelle Regioni Obiettivo Convergenza. L informazione dedicata sarà suddivisa in due giornate: - La prima giornata sarà mirata a raccontare e analizzare la strategia per l efficienza e gli strumenti messi in campo per realizzarla nei prossimi anni. Si parlerà di obiettivi nazionali, di programmazione regionale (POR) e locale (PAES). Verranno affrontate le criticità da superare assieme ad esperti responsabili della gestione degli strumenti operativi: dai fondi europei, al - conto termico, allo stesso POI Energia La seconda giornata è invece dedicata al cambiamento delle tecnologie e alle ricadute positive che l efficienza energetica, può avere sul mercato del lavoro e sulla competitività delle imprese. Esperti di settore spiegheranno come le innovazioni e gli obblighi europei chiedano professionalità adeguate (dai certificatori agli Energy manager) e, da parte delle imprese lo sviluppo di business model, capaci di affrontare la sfida dell efficienza (dalle esco alle società di servizi). Le date programmate per le due giornate, dopo Napoli (in cui se ne è parlato il 27 e 28 ottobre scorsi) sono: Energia: in arrivo la bolletta 2.0, un solo foglio, più semplice e chiara Vecchia bolletta addio, arriva la bolletta 2.0: un solo foglio con tutti gli elementi essenziali di spesa e di fornitura ben evidenziati, format più semplice, snello, per renderla più chiara, moderna e comprensibile. La 'rivoluzione della bolletta', una novità che riguarda famiglie e piccole imprese, è stata approvata dall'autorità per l'energia e arriverà 'fisicamente' nelle nostre case o sui nostri computer- tablet- smartphone (per chi la riceverà on line) a partire da settembre 2015 per garantire i tempi tecnici necessari alle modifiche.

4 La bolletta 2.0 è frutto di un ampio percorso di consultazione avviato lo scorso anno dall'autorità coinvolgendo - anche attraverso specifici questionari e audizioni - imprese, consumatori e le loro associazioni e, per la prima volta, anche opinion maker, giornalisti ed esperti di comunicazione. La semplificazione riguarda in particolare i contenuti e i termini utilizzati nella bolletta sintetica, che sarà quella inviata a tutti, fondamentali per capire la spesa finale: ad esempio gli attuali servizi di vendita si chiameranno 'spesa per la materia energia/gas naturale', i servizi di rete 'spesa per il trasporto e gestione del contatore'. Nella prima pagina della bolletta sarà indicato anche il costo medio unitario del kilowattora/standard metro cubo, come rapporto tra la spesa totale e i consumi fatturati. Chi volesse approfondire le diverse voci di spesa, potrà comunque richiedere al proprio fornitore gli elementi di dettaglio, ovvero le diverse pagine con la descrizione analitica delle componenti che determinano la spesa complessiva. Gli elementi di dettaglio saranno sempre forniti in caso di risposta ai reclami. Nella bolletta 2.0, inoltre, verrà data evidenza anche alla "spesa oneri di sistema'', una voce che oggi viene pagata all'interno dei servizi di rete ma non evidenziata nelle bollette. Nel settore elettrico sono, ad esempio, gli incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate e alle imprese manifatturiere energivore, i fondi necessari alla messa in sicurezza delle centrali nucleari o per la ricerca, tutte voci che incidono per oltre il 22% sulla spesa finale del cliente tipo servito in maggior tutela. Le nuove bollette garantiranno anche una maggiore chiarezza in caso di eventuali ricalcoli, ovvero i conguagli, che avranno particolare evidenza in un apposito box in caso di modifiche dei consumi misurati, ad esempio per errori di fatturazione. Novità anche per le modalità di invio della bolletta per i clienti 'in tutela', all'insegna della promozione delle modalità digitali di consegna. A regime infatti chi sceglierà il pagamento con domiciliazione su conto corrente bancario, postale o su carta di credito (per l'elettricità circa la metà dei clienti domestici e più di un terzo dei non domestici) avrà come metodo principale di emissione quello digitale/elettronico -, con la possibilità comunque di poter richiedere la forma cartacea. Tutti gli altri clienti finali, cioè coloro che non hanno l'addebito automatico, continueranno invece a ricevere il tradizionale formato cartaceo. Inoltre, chi richiederà il formato elettronico riceverà dall'operatore anche un piccolo sconto. L'operazione bolletta 2.0 prevede inoltre l'attivazione di strumenti di servizio, fra i quali una Guida interattiva della bolletta che verrà resa disponibile on- line sul sito dell'autorità, con la spiegazione di tutte le voci di spesa (per un cliente servito in tutela) anche in base ai termini utilizzati nel Glossario della Bolletta. Un aspetto significativo della riforma è la maggiore flessibilità per il mercato libero, in modo da lasciare agli operatori la possibilità di sfruttare la bolletta come strumento di concorrenza, rispettando comunque le regole previste dall'autorità in termini di trasparenza e contenuto minimo Energia: Antitrust e Autorità energia firmano nuovo accordo per tutela consumatori I Presidenti dell Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM) Giovanni Pitruzzella e dell Autorità per l energia elettrica e il gas e il sistema idrico (AEEGSI) Guido Bortoni hanno firmato un Protocollo d intesa per rafforzare la tutela dei consumatori, con particolare riferimento alle pratiche commerciali scorrette nei settori regolati. Viene così integrato il precedente Protocollo Quadro del 2012, individuando strumenti, procedure e termini per assicurare un efficace coordinamento tra le due Autorità e dare puntuale e concreta attuazione alle novità in tema di tutela dei consumatori introdotte dal nuovo Codice del Consumo (Dlgs 21 febbraio 2014, n. 21) che recepisce la Direttiva 2011/83/UE. La cooperazione fra le due Autorità, tramite il Protocollo d intesa, si realizza in particolare attraverso la segnalazione reciproca, nell ambito di procedimenti di diretta competenza, di casi di pratiche commerciali scorrette e/o di violazioni delle normative e/o della regolamentazione nei settori dell energia elettrica, del gas e dei servizi idrici.

5 L intesa prevede anche un insieme di azioni quali l istituzione di un gruppo di lavoro permanente che dovrà sovraintendere e monitorare l attuazione del Protocollo stesso; lo scambio di documenti, dati e informazioni sui procedimenti avviati; interventi congiunti per le casistiche che richiedono una specifica attenzione; la fissazione di precisi termini di 30 e di 45 giorni (nel caso di presentazione di impegni sostitutivi a sanzioni) per poter dare il parere previsto nella procedura in questione. Altre forme di collaborazione si realizzeranno con la comunicazione all Antitrust da parte dell Autorità energia dell esito negativo dei tentativi di conciliazione delle controversie tra imprese e consumatori (con la trasmissione del relativo fascicolo per le valutazioni di competenza) in caso di contratti nei settori dell'elettricità e del gas conclusi in violazione delle disposizioni del Codice di condotta commerciale: l Autorità energia infatti in questi casi mantiene e implementa una regolazione finalizzata alla conciliazione volontaria del problema, anche mediante il ricorso alle procedure di ripristino o switching back. La versione integrale del Protocollo è consultabile sui siti Sportelli Energia Ambiente: l opportunità per risparmiare Stanno continuando a nascere gli Uffici Energia ed Ambiente nelle Confesercenti territoriali: sportelli anticrisi per far risparmiare le imprese sui costi dell energia. Si tratta di sportelli già attivi in molti uffici territoriali (Ravenna, Cesena, Reggio Emilia, Padova, Forlì, Rimini, ecc). In questi giorni si sono aggiunti Roma e Pesaro ed altre province sono pronte ad attivarli. Il Consorzio Innova Energia ha curato la formazione degli addetti dei vari Sportelli fornendo loro tutti gli strumenti tecnici- organizzativi necessari ad assistere le imprese associate. Un servizio gratuito ed importante per le imprese che così possono affrontare le varie questioni inerenti le problematiche ambientali ed energetiche nelle strutture Confesercenti, riuscendo a contenere i prezzi delle forniture energetiche. Di seguito alcuni dei link degli uffici Energia ed Ambiente sul territorio nazionale: Ufficio di Pesaro: Ufficio di Roma: Ufficio di Trani: Caro elettricità e gas: Confesercenti apre sul territorio gli Sportelli Energia Ambiente Il caro energia sta facendo segnare ulteriori aggravi per imprese e famiglie. E con le crisi geopolitiche in corso, l inverno non promette certo un alleggerimento della bolletta. In questo quadro stanno nascendo i primi Uffici Energia ed Ambiente delle Confesercenti territoriali: Sportelli anticrisi per far risparmiare le imprese sui costi dell energia. Un servizio gratuito per i Soci. Sono Sportelli già attivi in molti Uffici territoriali (Ravenna, Cesena, Reggio Emilia, Padova, Mantova, Brescia, Cremona) e in questi giorni si sono aggiunti Roma e Pesaro, e altre Province sono pronte ad attivarli. Questi Progetti sono in collaborazione con Innova Energia, la Società di sistema di Confesercenti Nazionale che permette alle varie Province di aiutare i Soci a districarsi sul mercato libero dell energia. Innova ha curato la formazione degli addetti dei vari Sportelli dandogli tutti gli strumenti tecnici organizzativi necessari ad assistere le imprese associate.

6 Un servizio importante per i Soci che così possono affrontare le varie questioni inerenti le problematiche ambientali ed energetiche nelle strutture Confesercenti, riuscendo a contenere i prezzi e le tariffe delle forniture energetiche mediamente intorno al 20%. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere al sito internet: o alle mail: o Elettricità: Consiglio di Stato dà ragione ad Autorità, evitati extracosti per 150 milioni di euro su bollette I consumatori italiani non dovranno pagare extra oneri fino a 150 milioni di euro sulle bollette elettriche. E' questo l'effetto della sentenza del Consiglio di Stato (n. 3464/2014) cha ha dato ragione all'autorità per l'energia, confermando la validità del metodo di calcolo del valore degli incentivi CIP- 6 per le fonti rinnovabili e assimilate, introdotto con la delibera 553/2013/E/eel. Un provvedimento che aveva avuto, fra l'altro, il pieno sostegno delle Associazioni dei consumatori, intervenute nella fase di consultazione pubblica e, dopo un contenzioso durato diversi anni, porta a oltre 1,2 miliardi gli extracosti evitati complessivamente. In particolare, il supremo organo della giustizia amministrativa, riconoscendo il principio della competenza e della ampia "discrezionalità tecnica" dell'autorità nello stabilire l'importo del conguaglio del costo evitato di combustibile (CEC) per il 2008, ha pienamente confermato la validità del metodo adottato. Se fosse stato accolto il ricorso delle aziende a favore di un valore più elevato, per le bollette vi sarebbe stato un ulteriore aggravio dai 100 ai 150 milioni di euro. Respinta anche ogni richiesta di risarcimento di danni patrimoniali. La delibera 553/2013 attuava quanto previsto da precedenti sentenze del Consiglio di Stato che avevano stabilito che nell'aggiornamento del valore del CEC si dovesse far riferimento al costo medio dei contratti del gas per una centrale termoelettrica e che, però, se questo fosse risultato "iniquo, irreale, sbilanciato", si sarebbero potuti assumere elementi correttivi individuando "parametri oggettivi e ragionevoli" per riportarlo nell'ambito del "modello di un operatore virtuoso" Energia: Segnalazione al Governo per ampliare e facilitare l accesso ai bonus elettricità e gas L'Autorità per l'energia ha inviato una Segnalazione al Governo, con alcune proposte per ampliare la platea dei possibili beneficiari dei bonus elettricità e gas a favore dei clienti economicamente disagiati e dei malati che utilizzano apparecchiature elettriche salvavita. Nello specifico, l'autorità ha proposto alcuni interventi migliorativi ai decreti attuativi dello sconto sulle bollette (oggi è circa il 20% sull'energia elettrica e del 15% per il gas), con particolare riferimento all'estensione dei potenziali destinatari, ai criteri di accesso all'agevolazione e all'importo sul quale calcolare il bonus. La Segnalazione contiene anche proposte per potenziare la riduzione della spesa energetica delle famiglie più vulnerabili e per introdurre alcuni perfezionamenti rispetto all'entrata in vigore del dpcm 5 dicembre 2013 n.159 che introduce una nuova modalità di calcolo dell'isee. Fra le misure di sostegno possibili, l'autorità propone poi di integrare la normativa sui bonus con un principio che preveda che, nel solo periodo invernale, sia dilazionato il ricorso alla sospensione della fornitura per morosità per i clienti titolari di bonus elettrico o gas. Sarebbe l'autorità a individuare le modalità di attuazione più efficaci, tenuto conto anche della necessità di preservare l'equilibrio economico delle aziende. Per la parte di sua competenza, l'autorità ha avviato un procedimento per adottare ulteriori misure di tutela dei clienti economicamente svantaggiati che possano affiancarsi al bonus elettrico e/o gas ad esempio per consentire ai titolari di bonus di scegliere l'offerta più conveniente, in modo da ridurre ancor più la spesa ad esempio attraverso l'applicazione automatica ai titolari del bonus delle migliori

7 condizioni di offerta in circolazione, nei casi in cui l'offerta attivata in precedenza dal cliente stesso non sia già la migliore. Inoltre, per agevolare le modalità di pagamento delle forniture e prevenire l'eventuale morosità dei clienti titolari del bonus elettrico e/o gas, l'autorità vuole inserire la possibilità di ricorrere alla rateizzazione in modo più agevolato rispetto alle condizioni attuali. - Le proposte della Segnalazione nel dettaglio - Nello specifico, la Segnalazione avanza le seguenti proposte: indicizzazione annuale del livello di ISEE soglia per migliorarne la capacità di intercettare il disagio economico; rivalutazione del bonus ponendo la spesa al lordo delle imposte come riferimento dello sconto anziché la spesa al netto delle imposte; estensione del bonus anche ai clienti che utilizzano gas diversi dal gas naturale se distribuiti su reti urbane; estensione del bonus anche agli utenti di teleriscaldamento; perfezionamento del processo di assegnazione di Carta Acquisti per rendere praticabile l'automatismo di attribuzione del bonus elettrico ed estenderlo al bonus gas; campagna informativa istituzionale che coinvolga i ministeri competenti e recuperi almeno parte degli aventi diritto che ad oggi non hanno richiesto il bonus. L'Autorità segnala inoltre l'opportunità di rafforzare le misure di efficienza energetica già in essere prevedendo interventi specifici per affrontare situazioni di particolare vulnerabilità e di valutare l'opportunità di aumentare il bonus elettrico per i clienti che decidano di adottare il riscaldamento con pompe di calore invece che a gas. Altri aspetti riguardano interventi di semplificazione amministrativa nella procedura di richiesta. La Segnalazione non contiene invece proposte su possibili modifiche ai livelli soglia dell'isee (attualmente non superiore a euro, esteso fino a euro per i nuclei familiari con almeno quattro figli a carico) in attesa dei dati sull'impatto del nuovo ISEE sulla platea degli aventi diritto al bonus. L'obiettivo resta comunque quello di incrementare la soglia ISEE per dare estendere la platea di possibili beneficiari del bonus Autorità, da aprile doppia riduzione delle bollette, elettricità - 1,1% e gas - 3,8% Dal prossimo aprile scatta una doppia riduzione delle bollette di famiglie e piccoli consumatori: l energia elettrica diminuirà dell 1,1% e il gas del 3,8%, con un calo complessivo della spesa per il metano di oltre l 11% in un anno, tenuto conto della diminuzione del 7,3% del Lo ha deciso l Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico nell aggiornamento dei prezzi di riferimento per il trimestre aprile- giugno 2014, con particolare riferimento al consumatore- tipo servito in tutela1. In diminuzione del 3,9% rispetto al mese precedente anche il GPL distribuito a mezzo reti. Per il cliente- tipo servito in tutela, le nuove condizioni stabilite dall Autorità si tradurranno in una minore spesa di 6 euro su base annua per l energia elettrica e di 46 euro per il gas, portando il risparmio sulla bolletta del metano a un totale di circa 140 euro negli ultimi 12 mesi. Un risultato particolarmente significativo, reso possibile dalla riforma del gas2 approvata nel 2012 dall Autorità. Energia elettrica - La riduzione della bolletta è legata alla forte discesa dei prezzi del gas utilizzato nella produzione termoelettrica dopo la riforma del 2012: alla diminuzione ha infatti contribuito sostanzialmente il calo del 2,8% dei costi di acquisto dell energia elettrica all ingrosso (la cosiddetta componente materia prima), in parte attenuato dalla necessità di incrementare le componenti per la commercializzazione (+0,2%) e per i meccanismi di riequilibrio dei costi di perequazione, ovvero i conguagli per i servizi di rete (+1%). Sulla variazione della bolletta elettrica pesa anche un ulteriore - questa volta limitato - aumento degli oneri di sistema (+ 0,5%), in particolare di quelli per il finanziamento della messa in sicurezza degli impianti nucleari disattivati. L insieme degli oneri di sistema è cresciuto dell 11% nell ultimo anno, raggiungendo il 21,5% della bolletta elettrica. Gas naturale La diminuzione della spesa è frutto del forte calo (- 5,4%) dei prezzi della materia prima, solo in parte controbilanciato dall incremento dell 1,6% della cosiddetta assicurazione per la stabilità dei prezzi (la componente CPR), introdotta dall Autorità per incentivare la rinegoziazione dei contratti a lungo termine

8 e per ridurre la volatilità delle bollette a fronte di rischi tipici dei mercati spot come le variazioni di prezzo o di volume Elettricità: al Nord Italia e nelle aree urbane meno interruzioni e migliore qualità del servizio Le famiglie e i piccoli consumatori di energia elettrica che beneficiano della migliore qualità del servizio a livello nazionale abitano prevalentemente al Nord Italia, in centri urbani di con oltre 50mila abitanti e sono riforniti da società di distribuzione con la maggior parte di rete interrata. E' quanto emerge dalla prima graduatoria a livello nazionale delle società di distribuzione di energia elettrica, realizzata dall'autorità per l'energia sulla base del confronto fra numero e durata delle interruzioni, sia di diretta responsabilità del distributore sia per guasti provocati da terzi. Dalla classifica, emerge che le società di distribuzione di energia elettrica più virtuose a livello nazionale, con meno di due interruzioni l'anno e inferiori a 15 minuti, operano nelle aree urbane del Nord Italia e hanno la maggior parte della rete di distribuzione interrata. In generale, la situazione più favorevole per numero e durata di interruzioni riguarda circa 10 milioni di italiani che vivono nelle città con oltre abitanti: il 68% subisce mediamente meno di tre interruzioni l'anno, il 20% da 3 a 6 interruzioni e il restante 12% oltre 6 interruzioni. Per quanto riguarda la durata delle interruzioni, 4 clienti su 10 hanno avuto in media disservizi complessivamente inferiori a 25 minuti, 5 su 10 hanno subito interruzioni dai 25 a 50 minuti, il restante 12% oltre i 50 minuti. I disservizi colpiscono un po' più spesso (sia per numero che per durata) i 18 milioni di utenze situate nei comuni di media grandezza, con oltre fino a abitanti: il 16% delle utenze subisce mediamente meno di 3 interruzioni nell'anno, il 38% da 3 a 6 interruzioni, il restante 46% oltre 6 interruzioni. Inoltre, il 40% delle utenze subisce interruzioni per oltre 50 minuti e il 33% dai 25 ai 50 minuti. Solo il 27% dei consumatori ha interruzioni per meno di 25 minuti. Infine nei comuni più piccoli, sotto i abitanti, su circa 8,5 milioni di utenze - ben il 78% - subisce oltre sei interruzioni in un anno, il 21% da tre a sei interruzioni e solo l'1% ha avuto mediamente meno di 3 interruzioni; quanto alla durata delle interruzioni, il 3% delle utenze in media ha perso meno di 25 minuti, il 59% da 25 a 50 minuti, il restante 38% oltre i 50 minuti. Per le utenze allacciate in media tensione, le prestazioni migliori in relazione al numero di interruzioni lunghe e brevi e di interruzioni transitorie, sono equamente distribuite tra le imprese distributrici, anche se con un leggero primato delle società nel Nord Italia. Inoltre, anche per quanto riguarda la media tensione, le società di distribuzione con rete prevalentemente in cavo hanno prestazioni migliori rispetto a società che operano in aree caratterizzate dalla presenza di linee aeree. Più in generale, su circa utenti collegati in media tensione, il 92% ha avuto un numero di interruzioni lunghe (oltre 3 minuti) e brevi (tra 1 secondo e 3 minuti) migliore degli standard definiti dall'autorità, e l'87% degli utenti ha avuto un numero di interruzioni transitorie (inferiori a 1 secondo) entro i limiti indicati dall'autorità.

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile doppia riduzione delle bollette, elettricità -1,1% e gas -3,8% In un anno la spesa per il gas è diminuita di oltre

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: nuovo calo delle bollette, dal 1 aprile energia elettrica -2%, gas -7,5% La spesa media per le famiglie si riduce ulteriormente di 92 euro

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: da aprile bollette elettricità ancora in calo (-3,1%), aumento per il gas (+3,6%) Oltre al caro- petrolio, pesa sul gas il basso grado di concorrenza

Dettagli

Energia: mercato libero e nuove povertà

Energia: mercato libero e nuove povertà Energia: mercato libero e nuove povertà 20 dicembre 2013 Claudio Conti IREN Mercato - Direzione Gestione Clienti Retail Area Emilia Mercato libero e nuove povertà Indice Che cos è il mercato libero dell

Dettagli

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL CIRCOLARE N. 31 LORO SEDI. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./2

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL CIRCOLARE N. 31 LORO SEDI. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./2 Data 13 Aprile 2015 Protocollo: 104/15/FF/cm Servizio: Sviluppo Sostenibile Salute e Sicurezza Bilateralità Cooperazione Oggetto: Revisione delle tariffe luce e gas AEEG. CIRCOLARE N. 31 - A tutte le strutture

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio bollette 2,2% per l elettricità, +2,8%per il gas Con i bonus, riduzioni superiori al 15% per le famiglie più bisognose Milano,

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da ottobre gas +5,4%, energia elettrica +1,7% Ma per effetto dei nuovi prezzi europei il 2014 si chiuderà con un risparmio

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas Mauro Antonetti Corso per Energy Manager ANEA Napoli 16 Novembre 2012 Struttura

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: bollette ancora in calo, dal 1 luglio energia elettrica -1%, gas -7,7% Da inizio anno calo medio totale del 13,1% - La spesa media annua delle

Dettagli

La bolletta elettrica e le sue insidie Pietro Barbucci

La bolletta elettrica e le sue insidie Pietro Barbucci La bolletta elettrica e le sue insidie Pietro Barbucci Seminari Energia Ecologia Economia 2015 Centro S. Michele degli Scalzi Pisa 23 Ottobre 2015 Indice La struttura della bolletta I servizi di vendita

Dettagli

Leggere la bolletta dell energia elettrica

Leggere la bolletta dell energia elettrica Leggere la bolletta dell energia elettrica Premessa Leggere ed interpretare correttamente la bolletta dell'energia elettrica può risultare un impresa ardua per i non addetti ai lavori. Ciò è assolutamente

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Per caro petrolio, elettricità + 3,8 % e gas + 3,4% nel 1 trimestre 2008 Scatta ulteriore riduzione tariffe trasporto e distribuzione- In arrivo le

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio elettricità +0,7%, nessun aumento per il gas Al via il nuovo Metodo tariffario idrico e un indagine per le

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaarticolo?art.progressivo=0&...

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaarticolo?art.progressivo=0&... Pagina 1 di 7 Art. 9 Misurazione e fatturazione dei consumi energetici 1. Fatto salvo quanto previsto dal comma 6-quater dell'articolo 1 del decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145, convertito, con modificazioni,

Dettagli

La bolletta elettrica nel mercato libero

La bolletta elettrica nel mercato libero Federico Luiso La bolletta elettrica nel mercato libero Indicazioni utili per la comprensione di una bolletta per la fornitura dell energia elettrica Milano, 12 febbraio 2015 Indice Le voci della bolletta

Dettagli

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo Workshop 1 Quadro normativo Con legge n. 481 del 14 novembre 1995 è stata istituita l Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (www.autorita.energia.it) che ha il compito di tutelare gli interessi dei

Dettagli

www.gala.it/bollettatrasparente

www.gala.it/bollettatrasparente GLOSSARIO BOLLETTA ENERGIA ELETTRICA QUADRO SINTETICO: INFORMAZIONI RELATIVE AL CLIENTE FINALE, AL PUNTO DI PRELIEVO E ALLA TIPOLOGIA CONTRATTUALE Mercato Libero. Dal 1 luglio 2007 il mercato dell'energia

Dettagli

Energia: sostenere diritti dei consumatori per sviluppo qualità e convenienza dei servizi

Energia: sostenere diritti dei consumatori per sviluppo qualità e convenienza dei servizi Energia: sostenere diritti dei consumatori per sviluppo qualità e convenienza dei servizi Audizione dell Autorità energia al CNCU Roma, 27 gennaio 2011 - La tutela dei consumatori è una delle missioni

Dettagli

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA Per tutelare i clienti che subiscono interruzioni o disservizi nella fornitura di energia elettrica e gas e per incentivare le società

Dettagli

Prezzi: autorità energia e garante insieme per sorvegliare prezzi gas e elettricità

Prezzi: autorità energia e garante insieme per sorvegliare prezzi gas e elettricità Autorità per l energia elettrica e il gas Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi COMUNICATO STAMPA Prezzi: autorità energia e garante insieme per sorvegliare prezzi gas

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da gennaio deciso calo per la bolletta elettricità -3%, in lieve riduzione il gas -0,3% sull anno risparmi per oltre 72 euro

Dettagli

GRUPPO IREN: CHI SIAMO?

GRUPPO IREN: CHI SIAMO? GRUPPO IREN: CHI SIAMO? IREN è nata il 1 luglio 2010 dalla fusione tra IRIDE, la Società che nel 2006 aveva riunito AEM Torino ed AMGA Genova, ed ENÌA, l Azienda nata nel 2005 dall unione tra AGAC Reggio

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

POLITICHE, MERCATO DELL'ENERGIA E PRODUZIONE DIFFUSA E TUTELA DEI CONSUMATORI

POLITICHE, MERCATO DELL'ENERGIA E PRODUZIONE DIFFUSA E TUTELA DEI CONSUMATORI POLITICHE, MERCATO DELL'ENERGIA E PRODUZIONE DIFFUSA E TUTELA DEI CONSUMATORI MAURO ZANINI VICEPRESIDENTE NAZIONALE FEDERCONSUMATORI. BUILDING A 2020 VISION FOR EUROPE S ENERGY CUSTOMERS BRUSSELES - THURSDAY

Dettagli

DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE

DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE TITOLO I Definizioni e ambito di applicazione Articolo

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Mercato libero OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB small Codice: ATFDWS/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata

Dettagli

Questo è l'indirizzo di fatturazione, bolletta. Trova anche in questo MERCATO LIBERO

Questo è l'indirizzo di fatturazione, bolletta. Trova anche in questo MERCATO LIBERO Unendo Energia Italiana non solo predispone una pagina "zero" di accompagnamento alla bolletta, ma le allega il presente documento per comprendere al meglio la bolletta. Unendo Energia Italiana ha deciso

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 9 MAGGIO 2013 191/2013/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEI CLIENTI FINALI DEL GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI GASDOTTI LOCALI E DI RETI DI TRASPORTO, PER IL PERIODO 1 GENNAIO

Dettagli

GUIDA DI ORIENTAMENTO

GUIDA DI ORIENTAMENTO WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI ORIENTAMENTO ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO 1 DEFINIZIONE DI BOLLETTA... 3 2 LE PRINCIPALI VOCI DI COSTO DELLA BOLLETTA... 3 2.1 Servizi

Dettagli

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale IL Glossario della bolletta L Autorità per l energia ha reso disponibile per tutti i clienti finali di energia elettrica, alimentati in bassa tensione, e di gas, con consumi fino a 200.000 standard metro

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE 8 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE 8 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE 8 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA L Agenzia Intercent-ER ha pubblicato una procedura di gara per la fornitura di gas naturale alla quale potranno

Dettagli

Dati identificativi del cliente (nome/ragione sociale, partita IVA/codice fiscale, indirizzo di fatturazione ecc.)

Dati identificativi del cliente (nome/ragione sociale, partita IVA/codice fiscale, indirizzo di fatturazione ecc.) GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

SERVIZIO CLIENTI, RECLAMI E COMUNICAZIONI AUTOLETTURE

SERVIZIO CLIENTI, RECLAMI E COMUNICAZIONI AUTOLETTURE Viale dell Industria 23 - VI pag. 1/6 Codice Cliente: 10398069 Contratto: 2012 / 84724 Numero fattura: 2014/0000450955 Emessa il: 10/11/2014 Periodo Fatturazione: 01/08/2014-31/10/2014 BOLLETTA STIMATA

Dettagli

La tutela dell economia e della finanza: il ruolo della Guardia di Finanza e delle Autorità garanti nella prospettiva dell Unione europea

La tutela dell economia e della finanza: il ruolo della Guardia di Finanza e delle Autorità garanti nella prospettiva dell Unione europea La tutela dell economia e della finanza: il ruolo della Guardia di Finanza e delle Autorità garanti nella prospettiva dell Unione europea Federico Luiso Direzione Osservatorio, Vigilanza e Controlli Autorità

Dettagli

GLOSSARIO BOLLETTE GAS QUADRO SINTETICO

GLOSSARIO BOLLETTE GAS QUADRO SINTETICO GLOSSARIO BOLLETTE GAS Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili i termini utilizzati nelle bollette di

Dettagli

Sportello per il consumatore di energia. Risultati I Semestre 2015

Sportello per il consumatore di energia. Risultati I Semestre 2015 Sportello per il consumatore di energia Risultati I Semestre 2015 Sintesi Volumi Call Center Sportello 800.166.654 Chiamate ricevute in orario di servizio Argomenti chiamate ricevute Livelli di Servizio

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

Sportello per il consumatore di energia. Risultati gennaio settembre 2015

Sportello per il consumatore di energia. Risultati gennaio settembre 2015 Sportello per il consumatore di energia Risultati gennaio settembre 2015 Sintesi Volumi Call Center Sportello 800.166.654 Chiamate ricevute in orario di servizio Argomenti chiamate ricevute Livelli di

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Mercato Libero OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: BMFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB small Codice: ATFDWS/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

Cenni sul libero mercato del gas

Cenni sul libero mercato del gas Cenni sul libero mercato del gas Fino a pochi anni fa il servizio gas non era discutibile né negoziabile, grazie alla liberalizzazione del mercato del gas, avvenuta nel 2003, tutti i clienti finali possono

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 9 MAGGIO 2013 191/2013/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEI CLIENTI FINALI DEL GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI GASDOTTI LOCALI E DI RETI DI TRASPORTO, PER IL PERIODO 1 GENNAIO

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL CARRELLO DELLA SPESA E DELLE TARIFFE ELETTRICHE E DEL GAS NEL MERCATO TUTELATO E LIBERO

L EVOLUZIONE DEL CARRELLO DELLA SPESA E DELLE TARIFFE ELETTRICHE E DEL GAS NEL MERCATO TUTELATO E LIBERO AUDIZIONE X COMMISSIONE DEL SENATO L EVOLUZIONE DEL CARRELLO DELLA SPESA E DELLE TARIFFE ELETTRICHE E DEL GAS NEL MERCATO TUTELATO E LIBERO A cura di Federconsumatori Nazionale Roma, 8 Ottobre 2013 1 GAS

Dettagli

Corso Conciliatori e Operatori di

Corso Conciliatori e Operatori di PROTOCOLLO CONCILIAZIONE ENI Corso Conciliatori e Operatori di Sportello La liberalizzazione del mercato energetico La tutela del consumatore A CURA DELLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI 1/26 Struttura della

Dettagli

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Audizione del Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Roma, 3 luglio 2014 Indice Il Gruppo GSE Decreto-Legge 24

Dettagli

- aumento delle importazioni, utilizzando la flessibilità dei contratti di import o facendo ricorso a contratti spot:

- aumento delle importazioni, utilizzando la flessibilità dei contratti di import o facendo ricorso a contratti spot: Sede operativa e legale 20154 Milano, Viale Elvezia, 10/A tel. 02 3672 3990 fax. 02 3672 3999 CF e P. IVA 03305420964 Oggetto: comunicazione ai sensi del Piano di Emergenza del sistema nazionale del gas

Dettagli

Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Pag. 1 di 8 Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

ASSOELETTRICA. La riforma delle tariffe elettriche domestiche. Incontro con la stampa Roma, 17 febbraio 2015

ASSOELETTRICA. La riforma delle tariffe elettriche domestiche. Incontro con la stampa Roma, 17 febbraio 2015 ASSOELETTRICA La riforma delle tariffe elettriche domestiche Incontro con la stampa Roma, 17 febbraio 2015 1 Cos è il mercato tutelato? Dal 1 luglio 2007 il mercato dell energia elettrica è completamente

Dettagli

Al bonus elettricità hanno poi diritto anche tutti quei malati gravi che purtroppo devono usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita.

Al bonus elettricità hanno poi diritto anche tutti quei malati gravi che purtroppo devono usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita. I BONUS ENERGIA I BONUS ENERGIA sono gli sconti sulla bolletta dell elettricità e del gas previsti per le famiglie a basso reddito e numerose, un aiuto che, a chi ne ha diritto, garantisce un risparmio

Dettagli

Piano di Emergenza Sistema gas Italia Allegato 2 al decreto ministeriale 19 aprile 2013

Piano di Emergenza Sistema gas Italia Allegato 2 al decreto ministeriale 19 aprile 2013 Allegato 2 al decreto ministeriale 19 aprile 2013 Piano di emergenza ai sensi dell articolo 8, comma 1, del decreto legislativo n. 93/2011, in conformità con le disposizioni dell articolo 10 del Regolamento

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili

Dettagli

La tutela dell economia e della finanza: il ruolo della Guardia di Finanza e delle Autorità garanti nella prospettiva dell Unione europea

La tutela dell economia e della finanza: il ruolo della Guardia di Finanza e delle Autorità garanti nella prospettiva dell Unione europea La tutela dell economia e della finanza: il ruolo della Guardia di Finanza e delle Autorità garanti nella prospettiva dell Unione europea Rosita Carnevalini Direttore Direzione Osservatorio, Vigilanza

Dettagli

Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione del Senato

Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione del Senato Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione

Dettagli

GLOSSARIO. Elettricità. Quadro sintetico. Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

GLOSSARIO. Elettricità. Quadro sintetico. Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./1

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./1 Data 12 Gennaio 2015 Protocollo: 05/15/ML/cm Servizio: Politiche Industria Contrattazione Sviluppo Sostenibile Agricoltura Cooperazione Oggetto: Comunicato Autorità per l Energia su riduzione energia elettrica

Dettagli

LA TUTELA DEI CONSUMATORI IN MERCATI RETAIL LIBERALIZZATI

LA TUTELA DEI CONSUMATORI IN MERCATI RETAIL LIBERALIZZATI LA TUTELA DEI CONSUMATORI IN MERCATI RETAIL LIBERALIZZATI Alberto Grossi Direttore Consumatori e qualità del servizio Autorità per l energia elettrica e il gas Questa presentazione non è un documento ufficiale

Dettagli

Efficienza energetica: da ENEA novità su ecobonus e scadenze per imprese e PA

Efficienza energetica: da ENEA novità su ecobonus e scadenze per imprese e PA Efficienza energetica: da ENEA novità su ecobonus e scadenze per imprese e PA 15 gennaio 2015 Le principali innovazioni in tema di efficienza per il 2015 riguardano l estensione degli incentivi sotto forma

Dettagli

Guida alle forniture domestiche di Gas

Guida alle forniture domestiche di Gas Guida alle forniture domestiche di Gas Uno strumento utile per capirne di più. Guida realizzata da Mdc Puglia Via Idomeneo 78 73100 Lecce Tel e Fax: 0832/301587 e-mail:puglia@mdc.it Introduzione Informazioni

Dettagli

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Dal 1 gennaio 2003, i clienti

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Dal 1 gennaio 2003, i clienti Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Dal 1 gennaio 2003, i clienti possono liberamente scegliere da quale fornitore

Dettagli

I Cittadini e il Mercato Libero dell Energia Elettrica e del Gas Tutto ciò che occorre sapere per non fare una scelta al buio

I Cittadini e il Mercato Libero dell Energia Elettrica e del Gas Tutto ciò che occorre sapere per non fare una scelta al buio I Cittadini e il Mercato Libero dell Energia Elettrica e del Gas Tutto ciò che occorre sapere per non fare una scelta al buio guida cittadini mercato libero energia gas.indd 1 18/11/2013 11.15.19 guida

Dettagli

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale IL Glossario della bolletta L Autorità per l energia ha reso disponibile per tutti i clienti finali di energia elettrica, alimentati in bassa tensione, e di gas, con consumi fino a 200.000 standard metro

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 201/2015/R/COM BOLLETTA 2.0: GUIDA ALLA LETTURA E MODELLO DELLA BOLLETTA DEI CLIENTI SERVITI IN REGIME DI TUTELA

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 201/2015/R/COM BOLLETTA 2.0: GUIDA ALLA LETTURA E MODELLO DELLA BOLLETTA DEI CLIENTI SERVITI IN REGIME DI TUTELA DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 201/2015/R/COM BOLLETTA 2.0: GUIDA ALLA LETTURA E MODELLO DELLA BOLLETTA DEI CLIENTI SERVITI IN REGIME DI TUTELA Documento per la consultazione Mercato di incidenza: energia

Dettagli

FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce

FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce D. Quali sono le imprese che possono vendere l elettricità nel mercato libero? R. L elettricità nel mercato libero NON può essere venduta né dalla società

Dettagli

FORZA DOPPIA SEMPLICE FIX OFFERTA ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA SEMPLICE FIX OFFERTA ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA SEMPLICE FIX OFFERTA ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA SEMPLICE FIX Codice: ATEFSF/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata

Dettagli

2. TAP/Diversificazione fonti di approvvigionamento

2. TAP/Diversificazione fonti di approvvigionamento 1. Reverse-Flow 2. TAP/Diversificazione fonti di approvvigionamento 3. Rapporto consumi/investimenti 4. Allineamento prezzi gas Italia all Europa 5. Stoccaggio Imprese 6. Servizio Maggior tutela (differenze

Dettagli

La filiera del gas naturale

La filiera del gas naturale La filiera del gas naturale Per comprendere appieno le caratteristiche del servizio di distribuzione bisogna inserirlo nel contesto più ampio della filiera del gas. Bisognerà analizzare, almeno nelle fasi

Dettagli

COMMISSIONI RIUNITE FINANZE E ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI

COMMISSIONI RIUNITE FINANZE E ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONI RIUNITE FINANZE E ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI Disegno di legge recante Legge Annuale per il Mercato e la Concorrenza (AC 3012) Memoria Anigas Anigas, Associazione

Dettagli

NEWSLETTER FINANZIAMENTI LUGLIO 2014 - Piemonte

NEWSLETTER FINANZIAMENTI LUGLIO 2014 - Piemonte NEWSLETTER FINANZIAMENTI LUGLIO 2014 - Piemonte CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI REGIONALI INCENTIVI PER I PROGRAMMI INNOVATIVI FONDO DI REINDUSTRIALIZZAZIONE VOUCHER FORMAZIONE LAVORATORI CUNEO CONTRIBUTI IMPRESE

Dettagli

COME LEGGERE LE BOLLETTE DOMESTICHE. 13 maggio 2014

COME LEGGERE LE BOLLETTE DOMESTICHE. 13 maggio 2014 COME LEGGERE LE BOLLETTE DOMESTICHE 13 maggio 2014 LA BOLLETTA ELETTRICA LA BOLLETTA ELETTRICA Fonte: AEEG 15 maggio 2014 www.ape.ud.it 2 LA BOLLETTA ELETTRICA Fonte: AEEG 15 maggio 2014 www.ape.ud.it

Dettagli

LA CARTA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE GAS

LA CARTA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE GAS PAG. 1 DI 19 LA CARTA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE GAS PAG. 2 DI 19 INDICE INDICE... 2 1. PREMESSA... 5 1.1 L'Azienda.... 5 1.2 Il Servizio Gas.... 5 2. PRINCIPI FONDAMENTALI... 6 Il Servizio Gas è gestito

Dettagli

Carta dei Servizi. Servizio gas. Carta dei Servizi rev. 9 del 24/04/2014 1/11

Carta dei Servizi. Servizio gas. Carta dei Servizi rev. 9 del 24/04/2014 1/11 Carta dei Servizi Servizio gas Carta dei Servizi rev. 9 del 24/04/2014 1/11 INDICE 1. Scopo e contenuti...3 2. Campo di Applicazione e servizi offerti...3 3. Validità della Carta dei Servizi...3 4. Riferimenti

Dettagli

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas.

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L ENERGIA Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. FABBISOGNO ENERGETICO Il consumo interno lordo del Paese

Dettagli

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 18 Giugno 2007, n. 73 Testo del decreto-legge 18 giugno 2007, n. 73 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 139 del 18 giugno 2007), coordinato con la legge di conversione

Dettagli

FORZA DOPPIA GAS FLEX OFFERTA GAS NATURALE

FORZA DOPPIA GAS FLEX OFFERTA GAS NATURALE Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA GAS FLEX Small Codice: ATFDFM/2015 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti Domestici con un consumo inferiore

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER Spett.le X Commissione Industria, commercio, turismo del Senato della Repubblica Spett.le X Commissione Attività produttive, commercio e turismo della Camera dei Deputati Milano, 12 Maggio 2014 Osservazioni

Dettagli

32 Snam Bilancio di Sostenibilità 2011

32 Snam Bilancio di Sostenibilità 2011 32 Snam Bilancio di Sostenibilità 2011 Una rete al servizio del Paese verso l Europa Snam intende contribuire attivamente alla realizzazione di un sistema di gas hub nel sud Europa, per trasformare l Italia

Dettagli

GLOSSARIO allacciamento interrato è la parte di impianto di derivazione di utenza o di impianto di allacciamento, prevalentemente interrata, compresa

GLOSSARIO allacciamento interrato è la parte di impianto di derivazione di utenza o di impianto di allacciamento, prevalentemente interrata, compresa GLOSSARIO allacciamento interrato è la parte di impianto di derivazione di utenza o di impianto di allacciamento, prevalentemente interrata, compresa tra l organo di presa e l uscita dal terreno in corrispondenza

Dettagli

Elettricità. milioni di euro alimentata in bassa tensione (BT).

Elettricità. milioni di euro alimentata in bassa tensione (BT). GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

FOCUS NORMATIVO. Il Testo Integrato della regolazione della Qualità dei Servizi di Distribuzione e Misura dell Energia Elettrica

FOCUS NORMATIVO. Il Testo Integrato della regolazione della Qualità dei Servizi di Distribuzione e Misura dell Energia Elettrica Sommario FOCUS NORMATIVO... 3 AGGIORNAMENTI NORMATIVI... 4 ANDAMENTO MERCATO ENERGIA ELETTRICA... 5 ANDAMENTO ASTE ENERGETICHE... 6 ADDIO AL MERCATO TUTELATO... 7 FOCUS NORMATIVO Il Testo Integrato della

Dettagli

FEDERCONSUMATORI NAZIONALE FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI CENTRO RICERCHE, ECONOMICHE EDUCAZIONE E FORMAZIONE

FEDERCONSUMATORI NAZIONALE FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI CENTRO RICERCHE, ECONOMICHE EDUCAZIONE E FORMAZIONE I INDAGINE NAZIONALE A CAMPIONE SULLE OFFERTE DEI VENDITORI DI ENERGIA NEL LIBERO MERCATO A cura del C.R.E.E.F Centro Ricerche Economiche, Educazione, Formazione della Federconsumatori Nazionale. Mercato

Dettagli

BONUS ENERGIA ELETTRICA

BONUS ENERGIA ELETTRICA BONUS ENERGIA ELETTRICA PER I CITTADINI RESIDENTI NEL COMUNE DI CASALE SUL SILE Dal 1^ Gennaio 2009 tutti i Cittadini italiani e stranieri residenti nel Comune di Casale sul Sile potranno richiedere il

Dettagli

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente fìttale, al punto dì prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente fìttale, al punto dì prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente fìttale, al punto dì prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero E' il mercato in cui le condizioni economiche e contrattuali dì fornitura

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Il Codice di condotta commerciale per la vendita di gas naturale Cosa riguarda Quando si applica Con la liberalizzazione del mercato del gas naturale, tutti i clienti del servizio gas hanno la possibilità

Dettagli

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Gianluca Riu, Direttore Impianti Energia Gruppo Egea Energie a servizio del territorio 22-24 maggio 2015 mercoledì

Dettagli

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero: è il mercato in cui

Dettagli

Come contestare le bollette di luce e gas

Come contestare le bollette di luce e gas Come contestare le bollette di luce e gas di Paola Vitaletti Il processo di liberalizzazione del servizio di fornitura per gli utenti privati del gas metano, prima, e dell energia poi, avviato in attuazione

Dettagli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli Disegno di Legge n. 1541 conversione in legge del Decreto Legge 24 giugno 2014, n.91 Disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l efficientamento energetico dell edilizia scolastica

Dettagli

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero: è il mercato in cui

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche - II trimestre 2013 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: In sintesi La fornitura di energia elettrica per le famiglie I costi del servizio

Dettagli

Indice. III. La determinazione del prezzo dell energia elettrica

Indice. III. La determinazione del prezzo dell energia elettrica Indice III. La determinazione del prezzo dell energia elettrica Il prezzo dell energia elettrica Normativa di riferimento Il ruolo della tariffa Tariffa elettrica per il mercato libero Principi di regolazione

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 28 FEBBRAIO 2013 86/2013/R/IDR DISCIPLINA DEL DEPOSITO CAUZIONALE PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione del 28 febbraio 2013 VISTI: la

Dettagli

IL GLOSSARIO DELLA BOLLETTA

IL GLOSSARIO DELLA BOLLETTA ENERGIA VITALE IL GLOSSARIO DELLA BOLLETTA Nelsa Gas srl Sede legale: via Fratelli Induno, 2 20154 Milano Sede amministrativa: via Varesina, 118 22075 Lurate Caccivio (Co) +39 031 393241 nelsagas@pec.netclean.it

Dettagli

PREMESSA PRINCIPI FONDAMENTALI

PREMESSA PRINCIPI FONDAMENTALI REGGIO EMILIA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO ESTRATTO CARTA DEI SERVIZI Edizione 1 gennaio 2011 IREN ACQUA GAS - REGGIO EMILIA INDICE: PREMESSA... 2 PRINCIPI FONDAMENTALI... 2 ACCESSIBILITA AI SERVIZI. 3 GESTIONE

Dettagli

1.125 ENTI UNITI INCEV PER

1.125 ENTI UNITI INCEV PER 1.125 ENTI UNITI INCEV PER AFFRONTARE IL FUTURO Strumenti e Finanziamenti per raggiungere l obiettivo 20-20-20 ILPATTO DEISINDACI Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa Europea rivolta alle Autorità

Dettagli

Ipotesi di scenario dopo il superamento del Servizio di Maggior Tutela

Ipotesi di scenario dopo il superamento del Servizio di Maggior Tutela Ipotesi di scenario dopo il superamento del Servizio di Maggior Tutela DDL Concorrenza Art. 19 - Energia Milano, 14/01/2014 1 Tempistica superamento Maggior Tutela (art.19 ddl Concorrenza) 01/01/2016:

Dettagli