Bilancio consolidato e bilancio separato al 30 giugno 2013

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bilancio consolidato e bilancio separato al 30 giugno 2013"

Transcript

1 Bilancio consolidato e bilancio separato al 30 giugno 2013 Digital Bros S.p.A. Via Tortona, Milano, Italia Partita IVA e codice fiscale Capitale Sociale: Euro ,80 i.v. Reg. Soc. Trib. di Milano Vol C.C.I.A.A Il presente fascicolo è disponibile sul sito internet della Società all indirizzo nella sezione Investor Relations

2 (pagina volutamente lasciata in bianco) 2

3 Indice Cariche sociali e organi di controllo 5 Relazione sulla gestione 7 1. Struttura del Gruppo 7 2. Il mercato dei videogiochi Stagionalità caratteristica del mercato Eventi significativi del periodo Analisi dell'andamento economico al 30 giugno Analisi della situazione patrimoniale al 30 giugno Andamento per settori operativi Rapporti infragruppo e con parti correlate e operazioni atipiche e/o inusuali Azioni proprie Attività di ricerca e sviluppo Gestione dei rischi operativi, rischi finanziari e degli strumenti finanziari Raccordo tra il risultato di periodo e il patrimonio netto della controllante e del Gruppo Attività e passività potenziali Eventi successivi alla chiusura del periodo Evoluzione prevedibile della gestione Altre informazioni Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Relazione sulla remunerazione 57 Bilancio consolidato al 30 giugno Situazione patrimoniale finanziaria consolidata al 30 giugno Conto economico separato consolidato al 30 giugno Rendiconto finanziario consolidato al 30 giugno Movimenti di patrimonio netto consolidato 66 Prospetti ai sensi della delibera Consob n Note illustrative al bilancio consolidato al 30 giugno Forma, contenuto e altre informazioni generali Principi contabili Valutazioni discrezionali e stime significative Criteri di consolidamento Partecipazioni in joint venture Aggregazioni di imprese Analisi della situazione-patrimoniale finanziaria Analisi del conto economico Gestione dei rischi finanziari e degli strumenti finanziari (IFRS 7) Proventi ed oneri non ricorrenti Informativa per settori operativi Eventi successivi alla chiusura del periodo Rapporti con parti correlate Operazioni atipiche o inusuali Informativa sui beni oggetto di rivalutazione ai sensi di leggi speciali Finanziamenti concessi ai membri di organi di amministrazione, vigilanza e controllo Compensi alla società di revisione 153 Attestazione ai sensi art. 154-bis comma 5 TUF 155 3

4 Bilancio separato 157 Relazione sulla gestione Il mercato dei videogiochi Stagionalità caratteristica del mercato Eventi significativi del periodo Analisi dell andamento economico al 30 giugno Analisi della situazione patrimoniale al 30 giugno Rapporti infragruppo e con parti correlate e operazioni atipiche e/o inusuali Azioni proprie Attività di ricerca e sviluppo Gestione dei rischi operativi, dei rischi finanziari e degli strumenti finanziari Attività e passività potenziali Eventi significativi successivi alla chiusura dell esercizio Evoluzione prevedibile della gestione Altre informazioni 185 Bilancio separato al 30 giugno Situazione patrimoniale-finanziaria al 30 giugno Conto economico separato per l esercizio chiuso al 30 giugno Rendiconto finanziario per l esercizio chiuso al 30 giugno Movimenti di patrimonio netto 194 Prospetti ai sensi della delibera Consob n Note illustrative al bilancio separato al 30 giugno Forma, contenuto e altre informazioni generali Principi contabili Valutazioni discrezionali e stime significative Analisi dello situazione patrimoniale-finanziaria Analisi del conto economico Gestione dei rischi finanziari e degli strumenti finanziari (IFRS 7) Proventi ed oneri non ricorrenti Eventi successivi alla chiusura dell esercizio Attività e passività potenziali Rapporti con parti correlate Operazioni atipiche o inusuali Altre informazioni Compensi ad amministratori e sindaci Informazioni sugli assetti proprietari (ex art. 123 bis T.U.F.) Informativa sui beni oggetto di rivalutazione ai sensi di leggi speciali Finanziamenti concessi ai membri di organi di amm.ne, di vigilanza e controllo Compensi alla società di revisione 266 Attestazione ai sensi art. 154-bis comma 5 TUF 267 4

5 CARICHE SOCIALI E ORGANI E CONTROLLO Consiglio di amministrazione Abramo Galante Presidente e amministratore delegato (1) Raffaele Galante Amministratore delegato (1) Davide Galante Consigliere (2) Guido Guetta Consigliere (3) Stefano Salbe Consigliere (1) (4) Dani Schaumann Consigliere (3) Bruno Soresina Consigliere (3) Dario Treves Consigliere (2) (1) Consiglieri esecutivi (2) Consiglieri non esecutivi (3) Consiglieri indipendenti (4) Dirigente preposto ai sensi art. 154 bis del D. Lgs. 58/98 Comitato di controllo e rischi Guido Guetta (Presidente) Dani Schaumann Bruno Soresina Comitato per le remunerazioni Guido Guetta (Presidente) Dani Schaumann Bruno Soresina Collegio sindacale Sergio Amendola Franco Gaslini Paolo Villa Carlo Garzia Enrico Muscato Presidente Sindaco effettivo Sindaco effettivo Sindaco supplente Sindaco supplente Gli incarichi del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale scadranno con l assemblea dei soci che approverà il bilancio al 30 giugno Con delibera del 28 ottobre 2011 il consiglio di amministrazione ha conferito ad entrambi gli amministratori delegati Abramo Galante e Raffaele Galante i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione da esercitarsi con firma libera disgiunta sino all importo di Euro e con firma congiunta tra loro per importi superiori. Sono escluse dai poteri degli amministratori delegati le materie riservate al consiglio di amministrazione e quelle per legge o per statuto riservate alla assemblea dei soci. In data 2 luglio 2012 il consiglio di amministrazione ha verificato i requisiti di indipendenza degli amministratori. Con delibera del 7 agosto 2007 il consiglio di amministrazione ha nominato il consigliere Stefano Salbe dirigente preposto ai sensi dell art. 154 bis del D. Lgs. 58/98 conferendogli adeguati poteri. 5

6 Società di revisione Deloitte & Touche S.p.A. Via Tortona 25, Milano L assemblea del 26 ottobre 2012 ha conferito l incarico per la revisione del bilancio separato e bilancio consolidato della Digital Bros S.p.A. alla società Deloitte & Touche S.p.A. fino all approvazione del bilancio al 30 giugno Altre informazioni La pubblicazione del bilancio consolidato al 30 giugno 2013 del Gruppo Digital Bros S.p.A. è stata autorizzata con delibera del consiglio di amministrazione tenutosi in data 12 settembre Digital Bros S.p.A. è una società per azioni costituita e domiciliata in Italia. Digital Bros S.p.A. è quotata sul segmento STAR del mercato Mtax gestito da Borsa Italiana S.p.A.. 6

7 RELAZIONE SULLA GESTIONE DEL GRUPPO 1. STRUTTURA DEL GRUPPO Il gruppo Digital Bros è attivo nell edizione, nella distribuzione e nella commercializzazione di videogiochi sui mercati internazionali. Le attività del Gruppo sono suddivise nei quattro settori operativi di seguito descritti: Distribuzione Italia: consiste nella distribuzione sul territorio italiano di videogiochi acquistati da editori internazionali, o publisher. Le attività di commercializzazione vengono svolte attraverso una rete diretta di vendita formata da key account e una rete di vendita indiretta formata da agenti di commercio. L attività viene svolta dalla Capogruppo Digital Bros S.p.A., attraverso il marchio Halifax, dalla società controllata Game Service S.r.l., specializzata nell attività di rack jobbing, ovvero la gestione in esclusiva di spazi espositivi dedicati a videogiochi in catene della grande distribuzione organizzata e dalla società controllata Game Entertainment S.r.l. per quanto riguarda l attività su canali distributivi alternativi. Il Gruppo svolge altresì la distribuzione delle carte da gioco collezionabili Yu-Gi-Oh! sul territorio italiano. Publishing internazionale: l attività consiste nell acquisizione dei diritti di sfruttamento di videogiochi da sviluppatori, o altrimenti denominati developer, e nella loro distribuzione attraverso una rete di vendita internazionale. Si differenzia dal settore operativo Distribuzione Italia per il fatto che i videogiochi vengono prodotti su licenza e con un diritto pluriennale di sfruttamento internazionale. Il marchio utilizzato dal Gruppo a livello mondiale nel settore operativo del Publishing internazionale è 505 Games. L attività di publishing comporta l assunzione di rischi di insuccesso maggiori rispetto al settore operativo della Distribuzione, presentando però volumi di fatturato e margini reddituali più elevati nel momento in cui i prodotti pubblicati riscontrino particolare successo presso il pubblico. Le attività di Publishing internazionale sono state svolte dalla controllata 505 Games S.r.l., società che coordina le attività, insieme alle società 505 Games France S.a.s., 505 Games Ltd., 505 Games US Inc. e 505 Games Spain Slu che operano rispettivamente sui mercati francese, inglese, americano e spagnolo. A partire dal secondo semestre dell esercizio la società tedesca 505 Games GmbH ha iniziato a svolgere la distribuzione dei prodotti 505 Games nei territori di lingua tedesca. La società svedese 505 Games Nordic AB e la società americana 505 Games Interactive Inc. sono rimaste inattive nel corso del periodo. Digital: consiste nella distribuzione internazionale esclusivamente in forma digitale di prodotti per i quali il Gruppo detiene i diritti e nell offerta tramite il sito ora diventato di giochi di abilità a pagamento a licenza AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato). 7

8 La costituzione della divisione permette una maggiore focalizzazione del Gruppo su queste piattaforme distributive permettendo sinergie di prodotto con il settore del Publishing internazionale. Per quanto riguarda la distribuzione in forma digitale, a partire dal primo semestre dello scorso esercizio il Gruppo ha evidenziato in questo settore operativo i ricavi e i costi dell attività di commercializzazione dei videogiochi e dei contenuti aggiuntivi (downloadable content o DLC ) sui marketplace quali Sony PlayStation Network, Microsoft Xbox Live, Apple Store e sulle diverse piattaforme di distribuzione digitale di Nintendo. Le attività del settore operativo Digital vengono svolte, oltre che dalle società del Gruppo coinvolte nel settore del Publishing internazionale anche dalle società Game Media Networks S.r.l. e Game Network S.r.l.. Quest ultima, a seguito del cambio di denominazione sociale da King.com S.r.l., detiene la concessione AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato) per la gestione della piattaforma di giochi di abilità a pagamento Holding: comprende tutte le funzioni di coordinamento dei differenti settori operativi che vengono svolte direttamente dalla capogruppo Digital Bros S.p.A.. In particolare si tratta del coordinamento delle attività dei diversi settori operativi, dell implementazione di politiche finanziarie idonee a sostenere le attività del Gruppo, della gestione degli immobili operativi del Gruppo opera e la gestione dei marchi. 8

9 Di seguito viene riportato l organigramma del Gruppo con evidenza dei settori operativi nei quali le diverse società hanno operato nel corso dell esercizio: Digital Bros S.p.A. Distribuzione Holding 100% Game Media Net Networks S.r.l. S.r.l. 100% Game Entertainment S.r.l. 100% Game Service S.r.l.. 40% Italian Gaming Entert. S.r.l. 100% 505 Digital Games Bros Spain Iberia S.l. Slu.. 100% Games Games S.r.l. S.r.l. 100% 505 Games Digital France Bros S.a.s. France 100% 100% 100% 100% 100% 100% Game Network S.r.l. 505 Games US Inc. 505 Games Ltd. 505 Games Nordic AB 505 Games GmbH 505 Games Interactive Inc. Digital Distribuzione Italia Publishing Publishinginternazionale Internazionale e Digital Il Gruppo nel periodo ha operato nelle seguenti sedi: Società Indirizzo Attività Digital Bros S.p.A. Via Tortona, 37 Milano Uffici Digital Bros S.p.A. Via Boccaccio 95, Trezzano sul Naviglio (MI) Logistica 505 Games France S.a.s. 2,Chemin de la Chauderaie, Francheville, Francia Uffici 505 Games Spain Slu Calle Cabo Rufino Lazaro 15, Las Rozas de Madrid, Spagna Uffici Game Entertainment S.r.l. Via Tortona, 37 Milano Uffici Game Media Networks S.r.l. Via Tortona, 37 Milano Uffici Italian Gaming Entertainment S.r.l. Via Tortona, 37 Milano Uffici Game Service S.r.l. Via Tortona, 37 Milano Uffici 505 Games S.r.l. Via Tortona, 37 Milano Uffici 505 Games Ltd. Court Silbury Boulevard, Milton Keynes, U.K. Uffici 505 Games US Inc. Burbank Blvd. Suite 100, Woodland Hills, California, U.S.A.Uffici 505 Games GmbH Brunnfeld 2-6, Burglengenfeld, Germania Uffici Game Network S.r.l. Via Tortona, 37 Milano Uffici La società 505 Games Nordic AB e la società 505 Games Interactive Inc. non sono state operative nel periodo. 9

10 (pagina volutamente lasciata in bianco) 10

11 2. IL MERCATO DEI VIDEOGIOCHI Il mercato dei videogiochi rappresenta una porzione particolarmente significativa del più ampio mercato dell entertainment. Cinema, editoria, videogiochi, giocattoli sono settori che utilizzano spesso i medesimi personaggi, marchi e caratteri distintivi. Il mercato dei videogiochi presenta le stesse tipicità del mercato dell entertainment, con notevoli potenzialità di successo e rischi connessi al maggiore e/o minore gradimento da parte del pubblico dei prodotti pubblicati e distribuiti. Le significative dimensioni raggiunte dal mercato sono conseguenza di un continuo processo di crescita le cui ragioni sono molteplici. La tecnologia in continuo miglioramento permette di creare videogiochi sempre più raffinati in termini di grafica, giocabilità e profondità dei contenuti. Oltremodo l età media dei giocatori si sta costantemente innalzando in quanto chi inizia a giocare in età giovanile continua a giocare nel corso della vita, con la naturale conseguenza che il numero dei giocatori sta costantemente aumentando ed il mercato pubblica giochi adatti ad un pubblico sempre più adulto. La stessa dinamica è evidente anche nella crescita del mercato dei videogiochi destinati al pubblico femminile specialmente sulla piattaforma Facebook. Il mercato ha presentato ulteriori possibilità di crescita con l introduzione dei telefoni smartphone, Iphone ed Ipad che offrono prodotti in genere semplici ed a basso costo, ma destinati ad un audience ancora più ampia. Il mercato dei videogiochi per le console Sony Playstation 3 e Microsoft Xbox 360 presenta un andamento ciclico in funzione della fase di sviluppo del mercato della console per la quale i videogiochi vengono sviluppati. Al lancio sul mercato di una determinata console, i prezzi di vendita del hardware e dei videogiochi ad essa destinati sono elevati e le quantità vendute sono relativamente basse. Durante il ciclo di vita, passando dalla fase di introduzione alla fase di maturità, si assiste ad un progressivo abbassamento dei prezzi sia delle macchine che dei videogiochi, ma ad un continuo innalzamento delle quantità vendute e della qualità dei videogiochi. Il mercato dei videogiochi per una determinata console raggiunge la sua dimensione massima solitamente al quinto anno di vita. Il ciclo di vita della singola console è attualmente di circa sette anni. Nel corso del prossimo esercizio (nel mese di novembre) sono attesi i lanci delle console Sony Playstation 4 e Microsoft Xbox One. La catena del valore del settore per i videogiochi distribuiti tradizionalmente nei negozi è piuttosto articolata e comprende cinque figure principali che spesso svolgono più di una funzione sul mercato: Sviluppatori o developer Editori o publisher Produttori della console Distributori Rivenditori Consumatore finale 11

12 Gli sviluppatori sono i creatori ed i programmatori del gioco, di solito basato su un idea originale, su un marchio di successo, su di un film, su un libro e/o su un cartone animato, ma anche simulazioni sportive, giochi di guida automobilistica, etc.. Gli sviluppatori, pur rimanendo detentori della proprietà intellettuale, cedono, per un periodo di tempo limitato e definito contrattualmente, i diritti di sfruttamento ad editori internazionali di videogiochi che sono quindi indispensabili per permettere al gioco di essere completato, conosciuto, apprezzato e commercializzato su base internazionale. Il produttore della console è anche il produttore del videogioco attraverso proprie strutture di stampa. Il gioco deve essere preventivamente approvato dal produttore stesso attraverso un processo denominato submission. Esclusivamente gli editori selezionati con un opportuno processo preliminare di qualificazione ottengono dal produttore della console la licenza di edizione, denominata Licensing Publishing Agreement. Il produttore della console spesso è anche editore di videogiochi. Gli editori o publisher rappresentano non solo l elemento della catena del valore che permette al gioco di pervenire al consumatore finale, grazie alla rete commerciale internazionale diretta e indiretta di cui si sono solitamente dotati, ma anche coloro i quali finanziano le fasi di sviluppo ed implementano opportune politiche di comunicazione per massimizzare le vendite del videogioco a livello internazionale. Infatti è l editore del videogioco che decide la tempistica di uscita del videogioco sul mercato, ne determina il prezzo e la politica commerciale a livello internazionale, il posizionamento del prodotto, la grafica della confezione ed assume tutti i rischi e, congiuntamente allo sviluppatore, beneficia delle opportunità che il gioco può generare. Il produttore della console è la società che progetta, ingegnerizza, produce e commercializza l hardware, o piattaforma, attraverso il quale il videogioco viene utilizzato da parte dei consumatori finali. Sony è il produttore delle console Sony Playstation 3 e Sony PSP Vita, Microsoft è il produttore delle console Microsoft Xbox 360, mentre Nintendo è il produttore delle console Nintendo 3 DS, Nintendo Wii U, lanciata nel novembre scorso, Nintendo Wii e Nintendo DS. Sono attese nel corso del prossimo esercizio le uscite delle nuove piattaforme di gioco di Sony che lancerà la Playstation 4 presentata a New York nel corso del mese di febbraio e di Microsoft che lancerà un evoluzione della console Xbox 360 il cui nome sarà Xbox One. Il ruolo del distributore varia da mercato a mercato. Più il mercato è frammentato, come ad esempio il mercato italiano, più il ruolo del distributore si integra con il ruolo dell editore diventando così quasi un co-editore, implementando politiche di comunicazione specifiche per il mercato locale e svolgendo attività di comunicazione. In alcuni mercati, come ad esempio quello inglese, a causa dell elevata concentrazione del mercato dei rivenditori, solitamente gli editori hanno una presenza commerciale diretta. Il mercato francese e il mercato spagnolo presentano una struttura intermedia tra il mercato italiano e il mercato inglese, mentre il mercato americano presenta caratteristiche ancora più evolute rispetto al mercato inglese. 12

13 Il rivenditore è il punto vendita dove il consumatore finale acquista il videogioco. I rivenditori possono essere catene internazionali specializzate nella vendita di videogiochi, punti vendita della grande distribuzione organizzata, ma anche negozi specializzati indipendenti, così come portali Internet che hanno implementato una vendita diretta al pubblico attraverso il sistema di vendita per corrispondenza. La catena del valore del settore per i videogiochi che vengono distribuiti in formato digitale è invece meno articolata: Sviluppatori o developer Editori o publisher Marketplace Consumatore finale Il mercato si sta lentamente muovendo verso una distribuzione digitale e pertanto i produttori delle console di gioco hanno sviluppato dei marketplace dove i videogiochi possono essere venduti direttamente al consumatore finale saltando così l intermediazione del distributore e del rivenditore. I principali marketplace attraverso i quali i prodotti vengono venduti al consumatore finale sono: PlayStation Store di Sony, Xbox Live di Microsoft e eshop di Nintendo. Nel campo invece dei giochi per telefonia mobile e derivati (Ipad e altri), Apple gestisce il marketplace App Store mentre per la tecnologia Android il marketplace di riferimento è GooglePlayStore. Il leader mondiale nel campo della distribuzione digitale di videogiochi per personal computer è il marketplace Steam. 505 Games S.r.l., anche attraverso le società controllate, ha sottoscritto contratti di edizione con tutti i marketplace menzionati. 13

14 (pagina volutamente lasciata in bianco) 14

15 3. STAGIONALITÁ CARATTERISTICA DEL MERCATO Il mercato della distribuzione di videogiochi presenta dinamiche stagionali caratteristiche. La propensione all acquisto da parte dei consumatori finali è infatti concentrata nel periodo autunnale sia per la prossimità delle feste natalizie sia per l avvicinarsi della stagione fredda nella quale aumenta il tempo libero da passare in casa. Questa peculiarità è la ragione per la quale gli editori di videogiochi preferiscono lanciare sul mercato i prodotti migliori proprio in concomitanza dei mesi autunnali. La stagionalità ha un notevole impatto sia sulla struttura del conto economico che sulla struttura dello stato patrimoniale del Gruppo. A livello economico si assiste ad un sovrassorbimento o sottoassorbimento dei costi fissi. L incidenza maggiore o minore dei costi fissi sui margini, infatti, è piuttosto visibile nel secondo trimestre dell esercizio (sovrassorbimento dei costi fissi e pertanto maggiori margini sia in valori assoluti che in termini percentuali), che solitamente rappresenta il periodo nel quale si realizza tra il 40% e il 50% del totale fatturato annuo, mentre il primo e l ultimo trimestre dell esercizio (sottoassorbimento dei costi fissi e pertanto minori margini) che tradizionalmente rappresentano meno del 15% dei ricavi delle vendite dell intero esercizio, presentano minori margini in termini sia assoluti che percentuali. Negli ultimi esercizi questa dinamica si sta modificando per il fatto che gli editori tendono ad anticipare le uscite nel mese di settembre, in particolare per quanto concerne i giochi di simulazione calcistica lanciati in concomitanza con la partenza dei campionati calcistici nazionali. La stagionalità può anche essere influenzata dal lancio sul mercato di prodotti di grande successo in un momento diverso dal tradizionale periodo pre-natalizio. In particolare, il fatto che in un trimestre venga lanciato o meno un nuovo gioco di grande successo comporta una volatilità dei risultati economici tra i diversi trimestri. Il lancio di questi prodotti determina infatti una concentrazione delle vendite nei giorni immediatamente precedenti il primo giorno di commercializzazione sul mercato: il cosiddetto day one. La stagionalità per un editore di videogiochi, che solitamente ha un numero limitato di uscite nei dodici mesi, è ancora più marcata rispetto al distributore che può invece vantare una continua uscita di prodotti sul mercato in quanto commercializza su un determinato mercato geografico un insieme di prodotti di diversi editori. Il lancio di un prodotto in un trimestre rispetto ad un altro concentra infatti le vendite in un periodo di tempo determinato accentuando così la variabilità dei risultati economici tra i diversi trimestri e/o tra i diversi esercizi. La struttura patrimoniale è anch essa strettamente collegata all andamento dei ricavi. Si assiste infatti ad un progressivo incremento del capitale circolante netto durante i primi mesi dell esercizio per effetto di un costante incremento delle rimanenze di prodotti finiti e dei crediti verso la clientela. Per il fattore esattamente opposto, ovvero la diminuzione delle rimanenze e dei crediti, il capitale circolante netto tende a diminuire costantemente nel secondo semestre dell esercizio. Lo stesso andamento è riflesso dalla posizione finanziaria netta che raggiunge i livelli massimi in prossimità della conclusione dell anno solare. 15

16 (pagina volutamente lasciata in bianco) 16

17 4. EVENTI SIGNIFICATIVI DEL PERIODO Gli eventi significativi registrati nell esercizio sono stati i seguenti: in data 10 agosto 2012 è stata costituita la società 505 Games Interactive, Inc. con sede negli Stati Uniti. La partecipazione è posseduta al 100% dalla 505 Games S.r.l.; diventerà operativa nel corso del prossimo esercizio; in data 26 ottobre 2012 l Assemblea degli azionisti di Digital Bros S.p.A. ha approvato il bilancio consolidato del Gruppo al 30 giugno 2012 e il bilancio separato di Digital Bros S.p.A. al 30 giugno 2012, ha deliberato la distribuzione di un dividendo pari a 7 centesimi di Euro per azione e ha conferito a Deloitte & Touche S.p.A. l incarico di Revisione legale dei conti della Società per il periodo (dal 1 luglio 2012 al 30 giugno 2021); in data 10 gennaio 2013 Digital Bros S.p.A., attraverso la controllata 505 Games S.r.l., ha stipulato un accordo di publishing per il futuro lancio di Sniper Elite 3 sulle piattaforme Microsoft Xbox 360, Sony PlayStation 3 e per le piattaforme di prossima generazione, previsto nella primavera 2014; in data 17 gennaio 2013 l assemblea straordinaria dei soci della King.com Italia S.r.l. ha deliberato di modificare la ragione sociale della società in Game Network S.r.l.; in data 19 aprile 2013 il Gruppo ha comunicato che il videogioco Terraria, disponibile sulla piattaforma digitale Xbox Live dal 27 marzo 2013, ha superato le copie vendute per un fatturato di circa 2,2 milioni di Euro. 17

18 (pagina volutamente lasciata in bianco) 18

19 5. ANALISI DELL ANDAMENTO ECONOMICO AL 30 GIUGNO 2013 I risultati economici registrati dal Gruppo nell esercizio chiuso al 30 giugno 2013, comparati con i medesimi dati al 30 giugno 2012, sono di seguito presentati nel prospetto di conto economico consolidato riclassificato: Migliaia di Euro 30 giugno giugno 2012 Variazioni 1 Ricavi lordi ,1% ,9% (53.409) -29,6% 2 Rettifiche ricavi (12.731) -11,1% (17.740) -10,9% ,2% 3 Totale ricavi netti ,0% ,0% (48.400) -29,7% 4 Acquisto prodotti destinati alla rivendita (54.688) -47,8% (91.056) -55,9% ,9% 5 Acquisto servizi destinati alla rivendita (1.098) -1,0% (4.387) -2,7% ,0% 6 Royalties (15.879) -13,9% (26.635) -16,4% ,4% 7 Variazione delle rimanenze prodotti finiti (12.497) -10,9% ,6% (15.147) n.s. 8 Totale costo del venduto (84.162) -73,6% ( ) -73,4% ,5% 9 Utile lordo (3+8) ,4% ,6% (13.134) -30,3% 10 Altri ricavi 253 0,2% 153 0,1% ,8% 11 Costi per servizi (13.778) -12,0% (20.539) -12,6% ,9% 12 Affitti e locazioni (1.216) -1,1% (1.166) -0,7% (50) 4,3% 13 Costi del personale (11.843) -10,4% (12.160) -7,5% 317-2,6% 14 Altri costi operativi (1.388) -1,2% (1.986) -1,2% ,1% 15 Totale costi operativi (28.225) -24,7% (35.851) -22,0% ,3% 16 Margine operativo lordo ( ) ,9% ,7% (5.408) -70,8% 17 Ammortamenti (849) -0,7% (714) -0,4% (135) 19,0% 18 Accantonamenti 0 0,0% (650) -0,4% ,0% 19 Svalutazione di attività (109) -0,1% (100) -0,1% (9) 8,5% 20 Riprese di valore di attività 225 0,2% 0 0,0% 225 0,0% 21 Totale costi operativi non monetari (733) -0,6% (1.464) -0,9% ,9% 22 Margine operativo (16+21) ,3% ,8% (4.677) -75,8% 23 Interessi attivi 429 0,4% ,2% (1.497) -77,7% 24 Interessi passivi (3.672) -3,2% (3.983) -2,4% 311-7,8% 25 Totale interessi netti (3.243) -2,8% (2.057) -1,3% (1.186) 57,6% 26 Utile prima delle imposte (22+25) (1.747) -1,5% ,5% (5.863) n.s. 27 Imposte correnti (845) -0,7% (2.331) -1,4% ,7% 28 Imposte differite ,9% 242 0,1% 775 n.s. 29 Totale imposte 171 0,1% (2.089) -1,3% n.s. 30 Utile netto (26+29) (1.576) -1,4% ,2% (3.603) n.s. Utile netto per azione: 33 Utile per azione base (in Euro) (0,12) 0,15 (0,27) n.s. 34 Utile per azione diluito (in Euro) (0,12) 0,15 (0,27) n.s. 19

20 I ricavi lordi dell esercizio chiuso al 30 giugno 2013 sono in calo del 29,6% rispetto all anno precedente passando da migliaia di Euro ai migliaia di Euro realizzati al 30 giugno In linea con l andamento dei ricavi lordi, i ricavi netti si riducono del 29,7% attestandosi a migliaia di Euro. La suddivisione dei ricavi per settori operativi al 30 giugno 2013 comparata con l esercizio precedente è la seguente: Migliaia di Euro Ricavi lordi Ricavi netti Variazioni Variazioni Distribuzione Italia (1.324) -1,7% ,7% Digital n.s n.s. Publishing internazionale (59.384) -60,0% (55.642) -61,9% Totale ricavi lordi (53.409) -29,6% (48.400) -29,7% Il settore della Distribuzione Italia, nonostante la crisi dei consumi sul territorio nazionale, ha realizzato comunque una leggera diminuzione dei ricavi lordi dell 1,7% e un incremento dei ricavi netti dello 0,7%, grazie al più che positivo andamento della distribuzione delle carte collezionabili Yu-gi-Oh!. I ricavi netti del settore operativo Publishing internazionale si decrementano di migliaia di Euro, passando da migliaia di Euro del precedente esercizio a migliaia di Euro nel presente esercizio. Lo straordinario successo registrato nello scorso esercizio nel settore operativo con i lanci di Rugby World Cup 2011, del videogioco Zumba Fitness e, nel quarto trimestre, del videogioco Sniper Elite V2, che avevano permesso la realizzazione di un volume di ricavi piuttosto significativo, non è stato ripetuto nel corso del corrente esercizio. Infatti l unico lancio significativo è stato quello di Zumba Core a cui vanno aggiunte le code di vendite del videogioco Sniper Elite V2 pubblicato nel corso del mese di maggio Il risultato del settore operativo del Publishing internazionale è stato penalizzato dalla decisione, legata a questioni tecniche, di posticipare a novembre 2013 l uscita sul mercato del videogioco Ashes Cricket, originariamente previsto per il mese di giugno in concomitanza con la prima fase del torneo internazionale di cricket. I ricavi del settore operativo Digital sono stati positivamente influenzati dal successo del videogioco Terraria, in particolare sul marketplace Microsoft Xbox Live, lanciato il 27 marzo Terraria rappresenta il primo prodotto specificatamente studiato per la sola distribuzione digitale che il Gruppo ha lanciato. Sebbene il settore operativo presenti una crescita significativa dei ricavi, le performance sarebbero potute essere ancora migliori se fossero avvenuti anche i lanci di The Tail of two Brothers e PayDay 2 che invece sono stati posticipati ad agosto 2013 per poter beneficiare di particolari condizioni commerciali. Il costo del venduto passa da migliaia di Euro del passato esercizio alle attuali migliaia di Euro. Come risultato di ciò l utile lordo si riduce del 30,3%, passando da migliaia di Euro realizzate nel passato esercizio alle attuali migliaia di Euro, in linea rispetto all andamento dei ricavi. 20

21 I costi operativi si decrementano di migliaia di Euro, con una diminuzione percentuale del 21,3%. La diminuzione è principalmente giustificata da un decremento della voce costi per servizi pari a migliaia, dovuto a minori investimenti pubblicitari e costi distributivi in linea con il decremento dei ricavi, parzialmente compensati da un aumento dei costi del personale per 317 migliaia di Euro a seguito dell assunzione di nuove risorse finalizzate allo sviluppo delle attività dei settori operativi del Publishing internazionale e del Digital. Il margine operativo lordo si decrementa di migliaia di Euro ed il margine operativo netto si decrementa di migliaia di Euro attestandosi rispettivamente a migliaia di Euro e migliaia di Euro. Gli interessi netti aumentano di migliaia di Euro rispetto all esercizio precedente. Tale incremento, nonostante la significativa riduzione dell indebitamento finanziario netto rispetto al 30 giugno 2012, è dato dalla riduzione degli interessi passivi da fonti di finanziamento per 986 migliaia di Euro più che compensati però da maggiori differenze passive su cambi per 675 migliaia di Euro ed da minori differenze cambio attive per migliaia di Euro realizzate nel corso del passato esercizio. Il negativo andamento del volume d affari anche in funzione delle scelte di posticipare il lancio di alcuni prodotti insieme al negativo andamento dei tassi di cambio sono quindi i principali fattori che hanno determinato una perdita netta di migliaia di Euro rispetto ad un utile netto di migliaia di Euro registrato nell esercizio precedente. La perdita netta per azione base e la perdita netta per azione diluita sono pari a 0,12 Euro rispetto all utile di 0,15 Euro dell esercizio precedente. Per una migliore comprensione della situazione dell andamento del Gruppo nei settori di attività in cui ha operato, anche attraverso imprese controllate, si rimanda al paragrafo relativo. 21

22 (pagina volutamente lasciata in bianco) 22

23 6. ANALISI DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE AL 30 GIUGNO 2013 Di seguito si riporta la situazione patrimoniale riclassificata del Gruppo al 30 giugno 2013 comparata con la medesima al 30 giugno 2012: Migliaia di Euro 30 giugno giugno 2012 Variazioni Attività non correnti 1 Immobili impianti e macchinari (357) -9,3% 2 Investimenti immobiliari ,0% 3 Immobilizzazioni immateriali n.s. 4 Partecipazioni ,0% 5 Crediti ed altre attività non correnti (21) -2,2% 6 Imposte anticipate ,8% Totale attività non correnti ,0% Passività non correnti 7 Benefici verso dipendenti (530) (534) 4-0,8% 8 Fondi non correnti (330) (341) 11-3,0% 9 Altri debiti e passività non correnti ,0% Totale passività non correnti (860) (875) 15-1,7% Capitale circolante netto 10 Rimanenze (12.497) -37,7% 11 Crediti commerciali (518) -1,3% 12 Crediti tributari ,4% 13 Altre attività correnti ,3% 14 Debiti verso fornitori (12.784) (13.953) ,4% 15 Debiti tributari (4.000) (3.653) (347) 9,5% 16 Fondi correnti 0 (882) 882 0,0% 17 Altre passività correnti (2.447) (2.473) 26-1,0% Totale capitale circolante netto (10.263) -18,3% Patrimonio netto 18 Capitale sociale (5.644) (5.644) 0 0,0% 19 Riserve (19.242) (19.080) (162) 0,8% 20 Azioni proprie ,0% 21 (Utili) perdite a nuovo 173 (2.354) n.s. Totale patrimonio netto (23.139) (25.504) ,3% Totale attività nette (6.444) -15,8% 22 Disponibilità liquide (1.452) -45,9% 23 Debiti verso banche a breve termine (32.704) (39.034) ,2% 24 Altre passività finanziarie a breve termine (2.209) (3.563) ,0% Posizione finanziaria netta corrente (33.202) (39.434) ,8% 25 Attività finanziarie non correnti (112) n.s. 26 Debiti verso banche non correnti (36) (45) 9-18,8% 27 Altre passività finanziarie non correnti (1.081) (1.396) ,6% Posizione finanziaria netta non corrente (1.117) (1.329) ,9% Totale posizione finanziaria netta (34.319) (40.763) ,8% 23

24 Il capitale circolante netto si decrementa di migliaia di Euro rispetto al 30 giugno 2012 per effetto principalmente del decremento delle rimanenze per migliaia di Euro solo parzialmente compensato dalla diminuzione dei debiti verso fornitori per migliaia di Euro e dei fondi correnti per 882 migliaia di Euro. L analisi del capitale circolante netto comparata con i relativi dati al 30 giugno 2013 è riportata nella tabella seguente: Migliaia di Euro 30 giugno giugno 2012 Variazioni Rimanenze (12.497) -37,7% Crediti commerciali (518) -1,3% Crediti tributari ,4% Altre attività correnti ,3% Debiti verso fornitori (12.784) (13.953) ,4% Debiti tributari (4.000) (3.653) (347) 9,5% Fondi correnti 0 (882) 882 0,0% Altre passività correnti (2.447) (2.473) 26-1,0% Totale capitale circolante netto (10.263) -18,3% L indebitamento finanziario netto, rispetto al 30 giugno 2012 diminuisce di migliaia di Euro principalmente per effetto della diminuzione dei debiti verso banche a breve termine per migliaia di Euro e delle altre passività finanziarie a breve termine per migliaia di Euro solo parzialmente compensati dalla diminuzione delle disponibilità liquide per migliaia di Euro. Per un analisi approfondita dell andamento dei flussi finanziari si rimanda al rendiconto finanziario consolidato del presente bilancio consolidato. 24

25 7. ANDAMENTO PER SETTORI OPERATIVI Distribuzione Italia Principali dati economici riclassificati Dati consolidati in migliaia di Euro Distribuzione Italia 30 giugno giugno 2012 Variazioni 1 Ricavi ,5% ,1% (1.324) -1,7% 2 Rettifiche ricavi (6.832) -9,5% (8.636) -12,1% ,9% 3 Totale ricavi ,0% ,0% 480 0,7% 4 Acquisto prodotti destinati alla rivendita (42.185) -58,9% (47.034) -66,1% ,3% 5 Acquisto servizi destinati alla rivendita 0 0,0% 0 0,0% (0) 0,0% 6 Royalties (404) -0,6% (391) -0,5% (13) 3,2% 7 Variazione delle rimanenze prodotti finiti (9.190) -12,8% (4.136) -5,8% (5.054) n.s. 8 Totale costo del venduto (51.779) -72,3% (51.561) -72,4% (218) 0,4% 9 Utile lordo (3+8) ,7% ,6% 262 1,3% 10 Altri ricavi 51 0,1% 56 0,1% (5) -10,0% 11 Costi per servizi (5.129) -7,2% (5.928) -8,3% ,5% 12 Affitti e locazioni (831) -1,2% (786) -1,1% (45) 5,7% 13 Costi del personale (4.587) -6,4% (5.368) -7,5% ,6% 14 Altri costi operativi (737) -1,0% (1.114) -1,6% ,8% 15 Totale costi operativi (11.284) -15,7% (13.196) -18,5% ,5% 16 Margine operativo lordo ( ) ,1% ,1% ,5% 17 Ammortamenti (415) -0,6% (478) -0,7% 63-13,2% 18 Accantonamenti 0 0,0% 0 0,0% 0 0,0% 19 Svalutazione di attività (100) -0,1% (100) -0,1% 0 0,0% 20 Riprese di valore di attività 0 0,0% 0 0,0% 0 0,0% 21 Totale costi operativi non monetari (515) -0,7% (578) -0,8% 63-10,9% 22 Margine operativo (16+21) ,4% ,3% ,8% Il settore della Distribuzione Italia, nonostante la crisi dei consumi sul territorio nazionale, ha realizzato comunque una leggera diminuzione dei ricavi lordi dell 1,7% ed un incremento dei ricavi netti dello 0,7%, grazie al più che positivo andamento della distribuzione delle carte collezionabili Yu-gi-Oh! e alla significativa riduzione delle rettifiche ricavi del 20,9%. Il dettaglio dei ricavi lordi per tipologia di videogiochi distribuiti è il seguente: 25

26 Migliaia di Euro 30 giugno giugno 2012 Variazioni Distribuzione videogiochi per console (19.169) -29,5% Distribuzione videogiochi per Pc-CDRom ,3% Distribuzione carte collezionabili n.s. Distribuzione altri prodotti e servizi (1.109) -42,8% Sconti finanziari (499) (428) (71) 16,6% Totale ricavi lordi Distribuzione Italia (1.323) -1,7% I ricavi della distribuzione videogiochi per console calano del 29,5% rispetto al medesimo periodo dell anno precedente e sono così dettagliati: Migliaia di Euro 30 giugno giugno 2012 Variazioni Unità Fatturato Unità Fatturato Unità Fatturato Sony Playstation ,5% -54,5% Sony Playstation ,8% -5,4% Nintendo Wii ,0% -57,0% Microsoft Xbox ,6% -17,4% Nintendo console portatili ,6% -71,4% Sony console portatili ,0% -35,5% Altre console n.s. n.s. Totale ricavi console ,6% -29,5% L andamento dei prezzi medi unitari per videogioco per tipologia di console è invece il seguente: Importi in Euro 30 giugno giugno 2012 Variazioni Sony Playstation 2 17,5 13,7 28,1% Sony Playstation 3 38,8 36,2 7,2% Nintendo Wii 26,1 28,5-8,5% Microsoft Xbox ,6 34,0-1,0% Nintendo console portatili 14,2 17,6-19,2% Sony console portatili 17,5 16,5 5,7% Prezzo medio ponderato console 31,2 28,5 9,5% L analisi dei dati contenuti nelle due tabelle sovrastanti denota alcuni elementi di notevole importanza e che sono caratteristici del mercato dei videogiochi. Infatti pur in un contesto di crisi generalizzata dei consumi, le vendite di videogiochi per le console Sony Playstation 3 e Microsoft Xbox 360 che presentano prezzi medi decisamente superiori alla media (rispettivamente Euro 38,8 ed Euro 33,6), sono quelle che risentono meno realizzando una riduzione del fatturato di solo il 5,4% per la console Sony Playstation 3 e del 17,4% per la console Microsoft Xbox 360 rispetto al calo medio del 29,5% realizzato dal Gruppo. La ragione sottostante è principalmente legata alla fattispecie che i videogiochi per le prime due console sono destinati ai videogiocatori assidui ( core gamers ) la cui propensione al consumo è più rigida, quindi con contrazioni inferiori al mercato in fase di discesa e salite meno rapide in fase di crescita. Al contrario, la domanda di videogiochi per la Nintendo Wii, peraltro sostituita dalla Nintendo Wii U nel mese di novembre, insieme ai videogiochi per le console portatili che presentano giochi destinati ad un pubblico più occasionale, giochi destinati alla famiglia ed al pubblico di minore età, è maggiormente legata all andamento del ciclo economico. Tale tipologia di videogiochi risente altresì dell offerta gratuita di videogiochi per gli smartphone e per l Ipad. In linea con l andamento dei 26

27 videogiochi per le console core gamers è il fatturato derivante dalla vendita di videogiochi per Pc- CDRom che presenta un incremento del 17,3% rispetto al passato esercizio, in crescita di 507 migliaia di Euro. Particolare successo hanno riscontrato poi le carte collezionabili Yu-gi-oh!, trascinate anche dalla messa in onda della nuova serie del cartone animato. I ricavi da carte collezionabili sono infatti in aumento di migliaia di Euro rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio passando da migliaia di Euro a migliaia di Euro. I ricavi da distribuzione altri prodotti e servizi sono relativi ai servizi svolti per le attività di marketing effettuate dalla Capogruppo a favore dei publisher di videogiochi e risultano in diminuzione di migliaia di Euro rispetto al medesimo periodo del precedente esercizio. I ricavi netti sono stati pari a migliaia Euro, in aumento dello 0,7% rispetto all esercizio precedente. Il costo del venduto, in linea rispetto ai ricavi, si attesta migliaia di Euro e comporta che l utile lordo, pari a migliaia di Euro, si incrementi di 262 migliaia di Euro attestandosi al 27,7% dei ricavi netti rispetto al 27,6% realizzato nel medesimo periodo dell esercizio precedente. I costi operativi sono diminuiti del 14,5%, pari a migliaia di Euro, rispetto all esercizio precedente, più che proporzionalmente rispetto al decremento dei ricavi. Tale decremento è principalmente determinato dalla diminuzione dei costi per servizi per 799 migliaia di Euro, dei costi del personale per 781 migliaia di Euro e degli altri costi operativi per 377 migliaia di Euro a seguito dei minori investimenti pubblicitari ed alle politiche di contenimento dei costi messe in atto dal Gruppo a partire dal passato esercizio. Per effetto del contenimento dei costi fissi il margine operativo lordo si incrementa di migliaia di Euro passando al 12,1% sul totale dei ricavi netti rispetto al 9,1% del passato esercizio mentre il margine operativo si incrementa di migliaia di Euro, passando da migliaia di Euro realizzate al 30 giugno 2012 a migliaia di Euro realizzate al termine del corrente esercizio. 27

28 La struttura patrimoniale è quella tipica delle attività commerciali, con attività non correnti e passività non correnti scarsamente significative in valore assoluto, mentre risulta particolarmente significativo l investimento in capitale circolante netto per sostenere le attività di distribuzione. Dallo schema di seguito esposto che riassume le attività e passività allocabili al settore operativo della Distribuzione Italia con le percentuali rispetto ai ricavi, risulta evidente che le attività non correnti e le passività non correnti si attestano rispettivamente al 4,8% ed all 1,1% dei ricavi lordi del settore operativo, sostanzialmente in linea con i medesimi valori del passato esercizio. 30 giugno 2013 % 30 giugno 2012 % Variazioni Migliaia di Euro Totale attività non correnti ,8% ,5% 179 5,0% Totale passività non correnti (830) 1,1% (870) 1,1% 40-4,6% Capitale circolante netto 10 Rimanenze (9.190) -45,8% 11 Crediti commerciali ,5% 12 Crediti tributari ,9% 13 Altre attività correnti ,5% 14 Debiti verso fornitori (4.158) (3.560) (597) 16,8% 15 Debiti tributari (2.430) (1.050) (1.380) n.s. 17 Altre passività correnti (1.080) (1.831) ,0% Totale capitale circolante netto ,5% ,8% (9.314) -35,6% Ricavi lordi Distribuzione Italia (1.324) -1,7% La tipicità del mercato della distribuzione di videogiochi si riflette invece nell analisi delle poste componenti il capitale circolante netto, dove il peso percentuale (21,5% in rapporto ai ricavi lordi del settore operativo) rappresenta l investimento che la società deve affrontare specialmente in periodi di crescita dei ricavi stessi. Un altra tipicità del settore è la scarsa significatività dei debiti verso fornitori (circa il 5% del totale dei ricavi del settore operativo) riflettendo le condizioni di pagamento verso i publisher di videogiochi. La politica di contenimento delle rimanenze perseguita dal Gruppo negli ultimi esercizi ha permesso di ridurre il peso del capitale circolante netto al 21,5% dei ricavi lordi dal 32,8% dello scorso esercizio ed una riduzione di migliaia di Euro in valore assoluto. 28

29 Digital Principali dati economici riclassificati Non sono state riportate le variazioni percentuali in quanto ritenute non significative: Dati consolidati in migliaia di Euro Digital 30 giugno giugno 2012 Variazioni 1 Ricavi ,1% ,6% Rettifiche ricavi (596) -7,1% (59) -3,6% (537) 3 Totale ricavi ,0% ,0% Acquisto prodotti destinati alla rivendita 0 0,0% 0 0,0% 0 5 Acquisto servizi destinati alla rivendita (583) -6,9% (291) -17,7% (292) 6 Royalties (4.257) -50,6% (697) -42,3% (3.560) 7 Variazione delle rimanenze prodotti finiti 0 0,0% 0 0,0% 0 8 Totale costo del venduto (4.840) -57,6% (988) -60,0% (3.852) 9 Utile lordo (3+8) ,4% ,0% Altri ricavi 0 0,0% 0 0,0% 0 11 Costi per servizi (1.748) -20,8% (339) -20,6% (1.409) 12 Affitti e locazioni (49) -0,6% (5) -0,3% (44) 13 Costi del personale (501) -6,0% (74) -4,5% (427) 14 Altri costi operativi (35) -0,4% (2) -0,1% (33) 15 Totale costi operativi (2.333) -27,7% (420) -25,5% (1.913) 16 Margine operativo lordo ( ) ,7% ,5% Ammortamenti (147) -1,7% (5) -0,3% (142) 18 Accantonamenti 0 0,0% 0 0,0% 0 19 Svalutazione di attività (3) 0,0% 0 0,0% (3) 20 Riprese di valore di attività 225 2,7% 0 0,0% Totale costi operativi non monetari 75 0,9% (5) -0,3% Margine operativo (16+21) ,6% ,2% Il Gruppo ha evidenziato in questo settore operativo i ricavi e i costi dell attività di commercializzazione dei videogiochi e dei contenuti aggiuntivi (downloadable content o DLC ) sui marketplace quali Sony PlayStation Network, Microsoft Xbox Live, Apple Store e sulle diverse piattaforme di distribuzione digitale di Nintendo. Le attività del settore operativo Digital vengono svolte, oltre che dalle società del Gruppo nel settore del Publishing internazionale anche dalle società Game Media Networks S.r.l. e Game Network S.r.l.. Quest ultima, a seguito del cambio di denominazione sociale da King.com S.r.l., detiene la concessione AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato) per la gestione della piattaforma di giochi di abilità a pagamento 29

30 Il dettagli dei ricavi del settore operativo Digital è il seguente: Ricavi in migliaia di Euro 30 giugno giugno 2012 Variazioni Ricavi da distribuzione digitale Ricavi da portale Totale ricavi Digital Il dettaglio dei ricavi da distribuzione digitale al 30 giugno 2013 per canale distributivo digitale è il seguente: Ricavi in migliaia di Euro 30 giugno giugno 2012 Variazioni Sony Playstation Network Microsoft Xbox Live Nintendo piattaforme varie (221) Apple Store Marketplace per giochi PC Facebook Totale ricavi da distribuzione digitale I ricavi da distribuzione digitale hanno beneficiato del lancio di Terraria sul marketplace Microsoft Xbox Live avvenuta in data 27 marzo 2013, nonché del positivo andamento delle vendite sulle piattaforme digitali di Sniper Elite V2. Sebbene il settore operativo presenti una crescita significativa dei ricavi, le performance sarebbero potute essere ancora migliori se fossero avvenuti anche i lanci di The Tail of two Brothers e PayDay 2 che invece sono stati posticipati ad agosto 2013 per poter beneficiare di particolari condizioni commerciali. Le rettifiche ricavi sono interamente rappresentate dalle imposte che vengono versate a fronte dei ricavi realizzati dal portale ora diventato La struttura dei costi del settore operativo è essenzialmente composto da costi di localizzazione e programmazione e da royalty pagate agli sviluppatori che hanno rappresentato nel corso del periodo il 57,6% dei ricavi netti. L utile lordo si incrementa di migliaia di Euro rispetto al 30 giugno I costi operativi sono rappresentati dai costi per servizi, principalmente spese pubblicitarie sostenute per la promozione dei prodotti sulle diverse piattaforme, da costi di partnership tipici del settore in cui opera Game Network S.r.l. e dai costi del personale dedicato allo sviluppo delle attività. In particolare ha risentito dei costi sostenuti per la realizzazione della nuova piattaforma di gioco lanciata nel corso del mese di gennaio. Il margine operativo generato dal settore operativo nell esercizio è stato pari a migliaia di Euro a fronte di un margine operativo di 234 migliaia di Euro dell esercizio precedente. La ripartizione del margine operativo è stata: 30

Bilancio consolidato e bilancio di esercizio al 30 giugno 2012

Bilancio consolidato e bilancio di esercizio al 30 giugno 2012 Bilancio consolidato e bilancio di esercizio al 30 giugno 2012 Digital Bros S.p.A. Via Tortona, 37 20144 Milano, Italia Partita IVA e codice fiscale 09554160151 Capitale Sociale: Euro 5.644.334,80 i.v.

Dettagli

GRUPPO DIGITAL BROS:

GRUPPO DIGITAL BROS: COMUNICATO STAMPA GRUPPO DIGITAL BROS: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APPROVA IL BILANCIO D ESERCIZIO 2013-2014 IN AUMENTO I RICAVI LORDI A 141,6 MILIONI DI EURO (+11,4%) MARGINE OPERATIVO LORDO A 8,2 MILIONI

Dettagli

GRUPPO DIGITAL BROS:

GRUPPO DIGITAL BROS: COMUNICATO STAMPA Il CdA del Gruppo Digital Bros ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2016 (terzo trimestre dell esercizio 2015 2016) GRUPPO DIGITAL BROS: RICAVI A 61,3 MILIONI

Dettagli

GRUPPO DIGITAL BROS: IN AUMENTO I RICAVI LORDI A 141,6 MILIONI DI EURO (+11,4%)

GRUPPO DIGITAL BROS: IN AUMENTO I RICAVI LORDI A 141,6 MILIONI DI EURO (+11,4%) COMUNICATO STAMPA Il CdA ha approvato il Progetto di Bilancio dell esercizio chiuso al 30 giugno 2014 GRUPPO DIGITAL BROS: IN AUMENTO I RICAVI LORDI A 141,6 MILIONI DI EURO (+11,4%) MARGINE OPERATIVO LORDO

Dettagli

Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2014. (1 trimestre esercizio 2014/2015)

Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2014. (1 trimestre esercizio 2014/2015) Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2014 (1 trimestre esercizio 2014/2015) Digital Bros S.p.A. Via Tortona, 37 20144 Milano, Italia Partita IVA e codice fiscale 09554160151 Capitale Sociale:

Dettagli

Digital Bros S.p.A. Relazione trimestrale consolidata al 31 marzo 2008

Digital Bros S.p.A. Relazione trimestrale consolidata al 31 marzo 2008 Digital Bros S.p.A. Relazione trimestrale consolidata al 31 marzo 2008 (3 Trimestre esercizio 2007/2008) Digital Bros S.p.A. Via Bisceglie, 76 20152 Milano, Italia Partita IVA e codice fiscale 09554160151

Dettagli

Digital Bros S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2008

Digital Bros S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2008 Digital Bros S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2008 (1 Trimestre esercizio 2008/2009) Digital Bros S.p.A. Via Bisceglie, 76 20152 Milano, Italia Partita IVA e codice fiscale 09554160151

Dettagli

Digital Bros S.p.A. Bilancio d esercizio al 30 giugno 2012

Digital Bros S.p.A. Bilancio d esercizio al 30 giugno 2012 Digital Bros S.p.A. Bilancio d esercizio al 30 giugno 2012 (Esercizio 2011/2012) Digital Bros S.p.A. Via Tortona, 37 20144 Milano, Italia Partita IVA e codice fiscale 09554160151 Capitale Sociale: Euro

Dettagli

Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015. (3 trimestre esercizio 2014/2015)

Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015. (3 trimestre esercizio 2014/2015) Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015 (3 trimestre esercizio 2014/2015) Digital Bros S.p.A. Via Tortona, 37 20144 Milano, Italia Partita IVA e codice fiscale 09554160151 Capitale Sociale: Euro

Dettagli

Il CdA ha approvato il Progetto di Bilancio dell esercizio chiuso al 30 giugno 2015 GRUPPO DIGITAL BROS:

Il CdA ha approvato il Progetto di Bilancio dell esercizio chiuso al 30 giugno 2015 GRUPPO DIGITAL BROS: COMUNICATO STAMPA Il CdA ha approvato il Progetto di Bilancio dell esercizio chiuso al 30 giugno 2015 GRUPPO DIGITAL BROS: RICAVI A 121 MILIONI DI EURO (-14,4%) MARGINE OPERATIVO LORDO A 16 MILIONI DI

Dettagli

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Nel primo semestre 2015 il Gruppo Cairo Communication ha continuato a conseguire risultati positivi nei suoi settori tradizionali (editoria

Dettagli

C o s t r u z i o n i E l e t t r o m e c c a n i c h e B r e s c i a n e R E S O C O N T O I N T E R M E D I O D I G E S T I O N E

C o s t r u z i o n i E l e t t r o m e c c a n i c h e B r e s c i a n e R E S O C O N T O I N T E R M E D I O D I G E S T I O N E C o s t r u z i o n i E l e t t r o m e c c a n i c h e B r e s c i a n e R E S O C O N T O I N T E R M E D I O D I G E S T I O N E AL 31 MARZO 2015 Cembre S.p.A. Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale

Dettagli

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 RISULTATI CONSOLIDATI Ricavi a 60,5 milioni (69,3 milioni nel 2014) EBITDA 1 a 2,9 milioni (0,4 milioni nel 2014) EBIT 2

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Approvati dal Consiglio i risultati 2014: il bilancio consolidato 2014 conferma sostanzialmente i risultati già riportati nel resoconto intermedio

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 Principali risultati consolidati del primo trimestre 2011: Ricavi: pari

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2013

Comunicato Stampa 12 novembre 2013 Landi Renzo: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 settembre 2013. o Fatturato pari a 164,6 (203,4 milioni di euro al 30 settembre 2012) o EBITDA pari a 8,1 milioni di euro (23,7 milioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013.

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. Ricavi Operativi Consolidati pari a 15,1 milioni di Euro, +10% rispetto al primo trimestre 2012. EBITDA*

Dettagli

Management Team. Delegato. p Stefano Salbe Chief Financial Officer

Management Team. Delegato. p Stefano Salbe Chief Financial Officer Management Team p Abramo Galante Presidente & Amministratore Delegato p Raffaele Galante Amministratore Delegato p Stefano Salbe Chief Financial Officer 1 La catena del valore del videogioco Sviluppatore

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 COMUNICATO STAMPA Scarperia (FI), 30 marzo 2015 ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Dati relativi al bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 Ricavi

Dettagli

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008:

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: RISULTATO NETTO CONSOLIDATO: -42 MLN DI EURO (+9,1 MLN DI EURO NEL PRIMO SEMESTRE 2007). IL DATO RISENTE DEL

Dettagli

I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre

I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre Comunicato Stampa I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre Ricavi a 24,5 milioni (26,3 mln nel 2010) EBITDA 1 a -2,3 milioni (-4,0 mln

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.:

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: COMUNICATO STAMPA Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: - Approvato il Progetto di Bilancio d esercizio e il Bilancio consolidato al 31 dicembre 2012 Principali Risultati del Gruppo Enervit al

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DEL PRIMO TRIMESTRE 2003 Scenario economico La crescita dell economia

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO RATTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RATTI S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2012 RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 1039-13-2015

Informazione Regolamentata n. 1039-13-2015 Informazione Regolamentata n. 1039-13-2015 Data/Ora Ricezione 28 Agosto 2015 14:19:15 MTA Societa' : ENERVIT Identificativo Informazione Regolamentata : 62597 Nome utilizzatore : ENERVITN03 - Raciti Tipologia

Dettagli

P R E S S R E L E A S E

P R E S S R E L E A S E TXT e-solutions: nel primo semestre 2013 Lusso e Nord America tirano i ricavi (+12% Gruppo, +20,1% Lusso e Fashion). Ricavi netti consolidati: 26,3 milioni (+12,0%), per il 52% all estero. EBITDA: 3,1

Dettagli

risultato operativo (EBIT) positivo e pari ad euro 58 migliaia; risultato netto di competenza del Gruppo negativo e pari ad euro 448 migliaia.

risultato operativo (EBIT) positivo e pari ad euro 58 migliaia; risultato netto di competenza del Gruppo negativo e pari ad euro 448 migliaia. Il Gruppo Fullsix consolida la crescita e la marginalità industriale. Il Consiglio di Amministrazione di FullSix S.p.A. ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015. Nel dettaglio,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009.

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. Fatturato oltre le attese e marginalità in forte miglioramento. Il quarto trimestre è in forte

Dettagli

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 VENDITE NETTE: 222,6 milioni (+39,0%) - 160,2 milioni nel primo trimestre 2014 EBITDA: 43,5 milioni (+35,8%) pari al 19,5%

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 PROPOSTO DIVIDENDO DI 0,10 EURO, + 15% RISPETTO AL 2000 UTILE NETTO: +12,7% A 21,4 MILIONI DI EURO RICAVI NETTI: +3,5%

Dettagli

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2014

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2014 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2014 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2014 (VS ESERCIZIO 2013)*: RICAVI NETTI: 426,1 MILIONI DI

Dettagli

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al

Dettagli

Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014

Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 In considerazione dei positivi risultati economico finanziari il CdA propone

Dettagli

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 Risultati annuali APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 - Confermati i risultati preliminari consolidati già approvati lo scorso 11 febbraio

Dettagli

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it COMUNICATO STAMPA APPROVAZIONE DEL RESOCONTO INTERMEDIO CONSOLIDATO DI GESTIONE PER IL PERIODO DI 9 MESI AL 31 GENNAIO 2014 Il Consiglio di Amministrazione di Sesa S.p.A. riunitosi in data odierna ha approvato

Dettagli

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili Cembre SpA Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale sociale euro 8.840.000 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Brescia al n.00541390175 Relazione trimestrale consolidata al 30

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nova Re: il CdA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2009

COMUNICATO STAMPA. Nova Re: il CdA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2009 COMUNICATO STAMPA Nova Re: il CdA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2009 Milano, 6 agosto 2009 Il Consiglio di Amministrazione di Nova Re S.p.A., riunitosi in data odierna, ha approvato

Dettagli

Enervit: crescono gli utili e i ricavi

Enervit: crescono gli utili e i ricavi COMUNICATO STAMPA Enervit: crescono gli utili e i ricavi Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A. ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2014 Principali risultati consolidati

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3%

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Milano, 11 novembre 2015 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione

Dettagli

Comunicato Stampa 27 agosto 2013

Comunicato Stampa 27 agosto 2013 Landi Renzo: il CDA approva i risultati al 30 giugno 2013 o Fatturato a 112,0 milioni di euro (139,2 milioni di euro al 30 giugno 2012) o EBITDA a 5,1 milioni di euro (16,2 milioni di euro al 30 giugno

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE AL 31 DICEMBRE 2007 DATI DI BILANCIO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nova Re: approvato il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Nova Re: approvato il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2009 COMUNICATO STAMPA Nova Re: approvato il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2009 Valore della produzione pari a Euro 1.318 migliaia (Euro 612 migliaia nel 2008) Risultato Operativo Netto negativo

Dettagli

In merito ai punti all ordine del giorno della parte Ordinaria, l Assemblea ha deliberato:

In merito ai punti all ordine del giorno della parte Ordinaria, l Assemblea ha deliberato: ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA VENETO BANCA I Soci hanno approvato il bilancio al 31 dicembre 2014 e nominato quattro Consiglieri di Amministrazione. Si è svolta oggi a Villa Spineda, a Venegazzù

Dettagli

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione al 30 giugno 2009 SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013)

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2014 GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) Il risultato è influenzato dagli oneri

Dettagli

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: Gruppo Espresso: utile netto consolidato in crescita da 46,1 a 67,8 milioni di euro (+47,2%)

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: Gruppo Espresso: utile netto consolidato in crescita da 46,1 a 67,8 milioni di euro (+47,2%) GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: Gruppo Espresso: utile netto consolidato in crescita da 46,1 a 67,8 milioni di euro (+47,2%) Si è riunito oggi a Roma, presieduto da Carlo Caracciolo, il Consiglio

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2006 E IL PROGETTO DI BILANCIO DI MONTEFIBRE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2006 E IL PROGETTO DI BILANCIO DI MONTEFIBRE Montefibre SpA Via Marco d Aviano, 2 20131 Milano Tel. +39 02 28008.1 Contatti societari: Ufficio titoli Tel. +39 02 28008.1 E-mail titoli@mef.it Sito Internet www.montefibre.it IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI 2015 (VS PRIMI NOVE MESI 2014)*: RICAVI NETTI: 334,8

Dettagli

COMUNICATO STAMPA (redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni)

COMUNICATO STAMPA (redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni) COMUNICATO STAMPA (redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto intermedio di gestione

Dettagli

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 (VS PRIMO SEMESTRE 2014*): RICAVI NETTI: 226,0 MILIONI

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 Filatura di Pollone S.p.A. Sede in Pollone (BI), Via A. Botto n. 29 Capitale sociale: Euro 5.538.000,00 i.v. N.ro Reg. Imprese e Codice Fiscale 81020000022

Dettagli

Poligrafici Editoriale

Poligrafici Editoriale COMUNICATO STAMPA (redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria semestrale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Space S.p.A. approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Space S.p.A. approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Space S.p.A. approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015 Liquidità pari a 132,6 milioni Patrimonio netto pari a 83,8 milioni Milano,

Dettagli

De Longhi S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010

De Longhi S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010 De Longhi S.p.A. Organi societari * Consiglio di amministrazione GIUSEPPE DE'LONGHI FABIO DE'LONGHI ALBERTO CLÒ ** RENATO CORRADA ** SILVIA DE'LONGHI CARLO GARAVAGLIA DARIO MELO GIORGIO SANDRI SILVIO SARTORI

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0193-10-2015

Informazione Regolamentata n. 0193-10-2015 Informazione Regolamentata n. 0193-10-2015 Data/Ora Ricezione 15 Maggio 2015 14:27:30 MTA Societa' : MONRIF Identificativo Informazione Regolamentata : 58492 Nome utilizzatore : MONRIFN01 - NATALI Tipologia

Dettagli

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%)

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Sant Elpidio a Mare, 7 agosto 2013 TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Approvata dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Progetto di Bilancio 2004

Progetto di Bilancio 2004 Progetto di Bilancio 2004 Magenta, 30 marzo 2005 Esercizio 2004 Dati consolidati Ricavi netti: 471 milioni di euro, rispetto ai 542 milioni di euro a fine 2003 (-13%). Margine operativo lordo: 45,2 milioni

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

Ricavi consolidati 2015 pari a 268,8 milioni di Euro, rispetto ai 251,5 milioni di Euro dell esercizio 2014 (+7% a cambi correnti)

Ricavi consolidati 2015 pari a 268,8 milioni di Euro, rispetto ai 251,5 milioni di Euro dell esercizio 2014 (+7% a cambi correnti) COMUNICATO STAMPA AEFFE: Approvati I Risultati Dell 2015 San Giovanni in Marignano, 10 Marzo 2016 Il Consiglio di Amministrazione di Aeffe Spa - società del lusso, quotata al segmento STAR di Borsa Italiana,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Rozzano (MI), 27 Marzo 2012, h.17.20

COMUNICATO STAMPA Rozzano (MI), 27 Marzo 2012, h.17.20 COMUNICATO STAMPA Rozzano (MI), 27 Marzo 2012, h.17.20 Il Consiglio di Amministrazione di Biancamano Spa, riunitosi in data odierna, comunica che, a seguito di rettifiche e riclassifiche intervenute successivamente

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 6,958 milioni di euro - EBIT: 7,006 milioni di euro Milano,

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Data/Ora Ricezione 23 Settembre 2015 17:54:31 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : GO internet S.p.A. Identificativo Informazione Regolamentata

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2015 che evidenzia:

Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2015 che evidenzia: COMUNICATO STAMPA (redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione finanziaria semestrale

Dettagli

il margine di interesse risulta stabile, attestandosi a 30,6 Milioni di Euro

il margine di interesse risulta stabile, attestandosi a 30,6 Milioni di Euro COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. approva il Bilancio consolidato ed il Bilancio d esercizio al 31 dicembre 2012: Raccolta complessiva

Dettagli

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 COMUNICATO STAMPA GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 UTILE NETTO: Euro 217,5 milioni, +125% MASSE AMMINISTRATE: Euro 49,1 miliardi, +5% RACCOLTA NETTA BANCA MEDIOLANUM: Euro 1.760 milioni CARLO

Dettagli

Assemblea azionisti SNAI S.p.A., approvato il bilancio d esercizio 2006

Assemblea azionisti SNAI S.p.A., approvato il bilancio d esercizio 2006 Comunicato stampa (Ai sensi dell art. 114 D.L.g.s. 58/1998) Assemblea azionisti SNAI S.p.A., approvato il bilancio d esercizio 2006 Ebitda a 58,3 milioni di euro (+289%) ed Ebit pari a 27,1 milioni di

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. Fatturato consolidato a Euro 450,5 milioni, in crescita del 29,0% rispetto allo

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva il progetto di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2015.

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva il progetto di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2015. COMUNICATO STAMPA Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva il progetto di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2015. Nel 2015 i volumi di vendita del caffè tostato sono stati pari

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE GRUPPO ITALMOBILIARE RICAVI: 4.908,1 MILIONI DI EURO (+5,4) UTILE NETTO TOTALE:

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Approvati dal Consiglio i risultati 2013: Il bilancio consolidato 2013 conferma i risultati già riportati nel resoconto intermedio di gestione

Dettagli

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2014

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2014 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2014 RISULTATI CONSOLIDATI Ricavi a 69,3 milioni (61,3 milioni nel 2013) EBITDA 1 a 0,4 milioni (-2,1 milioni nel 2013) EBIT

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2011

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2011 NOVA RE SPA Sede Legale: Milano, Bastioni di Porta Nuova, 21 Capitale sociale 7.020.000,00 i.v. Codice fiscale e Registro Imprese: 00388570426 R.e.a. n. 1856945 Società soggetta ad attività di direzione

Dettagli

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO SEPARATO AL 31 DICEMBRE 2013 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): RICAVI NETTI:

Dettagli

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Vendite pari a Euro 40,7 milioni (Euro 41,4 milioni al 31 dicembre 2011) EBITDA negativo per Euro 0,66 milioni (negativo per Euro

Dettagli

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso.

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2007 Risultati in crescita e dividendi raddoppiati Fatturato consolidato in crescita del 40,8% a 310,8

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2009 DATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO

Dettagli

Fatturato e Cash flow in crescita

Fatturato e Cash flow in crescita GRUPPO SOL COMUNICATO STAMPA RISULTATI DI BILANCIO CONSOLIDATO AL 31-12- 2005 Fatturato e Cash flow in crescita Fatturato consolidato: Euro 346 milioni (+7,5%) Cash Flow: Euro 56,3 milioni (+4 %) Utile

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. 30/09/2011 30/06/2011 Diff.%le in Euro/ml Patrimonio Netto 11,07 10,50 5,38 Posizione (indebitamento) finanziaria

COMUNICATO STAMPA. 30/09/2011 30/06/2011 Diff.%le in Euro/ml Patrimonio Netto 11,07 10,50 5,38 Posizione (indebitamento) finanziaria Sommario COMUNICATO STAMPA Dati Economici Consolidati 01/07/2011 01/07/2010 Diff.%le Trimestrali 30/09/2011 30/09/2010 in Euro/ml Valore della Produzione 17,95 18,01 (0,36) Costi Operativi (20,99) (16,26)

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015

RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 COMUNICATO STAMPA RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 VENDITE NETTE: 681,9 milioni (+33,7%) - 510,1 milioni nei primi nove mesi del 2014 EBITDA: 141,3 milioni (+33,7%) pari al 20,7% delle

Dettagli

Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2014

Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2014 Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2014 Convocazione dell Assemblea degli Azionisti Bilancio consolidato: utile netto di 1,29 miliardi; Bilancio di esercizio: utile netto di

Dettagli

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti 1 Il Conto Economico Il prospetto di CE può essere redatto:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1,5% nel primo trimestre 2015.

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1,5% nel primo trimestre 2015. Milano, 13 maggio TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1,5% nel primo trimestre. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre

Dettagli

Comunicato Stampa. Meridie S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2015 ***

Comunicato Stampa. Meridie S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2015 *** Comunicato Stampa Meridie S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2015 *** Principali risultati consolidati relativi al primo semestre dell esercizio

Dettagli

Utile netto della capogruppo Anima Holding: 72,4 milioni di euro (+38% sul 2013)

Utile netto della capogruppo Anima Holding: 72,4 milioni di euro (+38% sul 2013) COMUNICATO STAMPA ANIMA Holding: risultati esercizio 2014 Ricavi totali consolidati: 226,9 milioni (+3% sul 2013) Utile netto consolidato: 84,9 milioni (-29% sul 2013 che includeva proventi straordinari)

Dettagli

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al

Dettagli

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2015

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2015 VIANINI LAVORI SPA Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2015 Ricavi: 98,1 milioni di euro (102,8 milioni di euro al 30 giugno 2014); Margine operativo

Dettagli

Comunicato Stampa 13 novembre 2014

Comunicato Stampa 13 novembre 2014 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 settembre 2014; il terzo trimestre conferma il trend di crescita di fatturato e utile Fatturato pari a Euro 173,9 mln,

Dettagli

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007)

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007) CREDITO BERGAMASCO: il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale. Crescono i ricavi. Continua espansione dei prestiti a piccole e medie imprese e della raccolta diretta complessiva.

Dettagli

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI FORTE CRESCITA DEL CASH FLOW OPERATIVO (+87%) A 74,3

Dettagli

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 18 CARICHE SOCIALI Consiglio di Amministrazione: (per l esercizio 2010) Presidente Consiglieri Giovanni TOSO Nicola NATALI Sergio VITELLI * *

Dettagli