DISCIPLINARE DI GARA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE DI GARA"

Transcript

1 Guardia di Finanza REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LOMBARDIA Ufficio Amministrazione - Sezione Acquisti Via Melchiorre Gioia, Milano 02/ / DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di manovalanza e trasporto connesso alla movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale, per le esigenze del Comando Regionale Lombardia della Guardia di Finanza, per l anno IMPORTO PRESUNTO COMPLESSIVO DELL APPALTO IN LOTTO UNICO ,00 AL NETTO DELL IVA e comunque nel limite delle assegnazioni di fondi ottenute. CODICE CIG: E17 PREMESSO: a) che, a seguito della determinazione a contrarre n. 29 in data 03 gennaio 2012, è stata indetta una gara in ambito nazionale a procedura aperta, ai sensi dell art. 11 del D.Lgs.n. 163/2006, della L.C.G.S. e del R.C.G.S. per il servizio di manovalanza e trasporto connesso alla movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale di cui al bando di gara; b) che la documentazione ufficiale di gara è disponibile in formato elettronico scaricabile dal sito qualora richiesto potrà essere rilasciata copia cartacea, ritirabile presso il Reparto T.L.A. Lombardia Ufficio Amministrazione Sezione Acquisti, via Melchiorre Gioia n.5 Milano punto di contatto: Ten. Col. Gianfranco Frisani tel Fax e Lgt. Ventimiglia Francesco tel Fax Posta elettronica: - ; c) che, nella presente procedura, il Reparto T.L.A. Lombardia Ufficio Amministrazione è Amministrazione aggiudicatrice; d) che, responsabile del procedimento, ai sensi dell art.10 del D.lgs.163/2006, è il Capo Ufficio Amministrazione del Reparto T.L.A. Lombardia Ten. Col. Gianfranco Frisani; e) che, riguardo alle fasi e ai termini del procedimento, si richiama integralmente quanto previsto all art. 11 del D. Lgs. n. 163/2006; f) che la gara, articolata su lotto unico, si svolgerà con procedura aperta e l aggiudicazione avverrà in base al prezzo più basso e precisamente a favore della ditta che avrà offerto il maggior ribasso percentuale (sconto più alto) sui prezzi a base d asta. 1

2 1. OGGETTO DELL APPALTO E MODALITA DEL SERVIZIO Oggetto della gara è il servizio di presa, trasporto e resa a domicilio di materiali su tutto il territorio nazionale, connesso alle esigenze del Comando Regionale Lombardia della Guardia di Finanza, per l anno 2012, secondo quanto previsto dal presente Disciplinare di gara, dal Capitolato d oneri Affidamento del servizio di manovalanza e trasporto connesso alla movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale, dal D.U.V.R.I. e dallo schema di contratto. Le attività oggetto dell appalto comprendono: smontaggio armadi, scaffalature e mobili vari; e ove necessario distacco dei lampadari e dei pensili; imballaggio di materiale fragile o sfuso con fornitura in uso del materiale necessario in quantità adeguata alla buona prestazione di servizi; sistemazione degli oggetti di vestiario ed effetti letterecci in appositi bauli e/o armadi;. fasciatura ed impiego di ogni altro mezzo idoneo per la protezione, dei materiali che durante il trasporto possano subire danni; carico, trasporto, scarico e sistemazione nei nuovi locali; rimontaggio armadi, scaffalature e mobili vari, nonchè riaggancio lampadari ove preesistano i relativi ganci; Nell esecuzione dei traslochi, dovranno essere usati imballaggi nuovi, forniti in numero adeguato dall impresa appaltatrice. Sono escluse le prestazioni relative a: distacco e riattacco antenne, tende ed infissi; opere idrauliche e di muratura; lavori elettrici; trasporti di materie infiammabili e/o esplodenti. Il valore presunto dell'appalto, costituisce impegno massimo di spesa da parte dell'amministrazione. La Stazione appaltante usufruirà del servizio appaltato in relazione alle effettive esigenze dei Reparti dipendenti dal Comando Regionale Lombardia della Guardia di Finanza che potranno verificarsi nel corso della durata del contratto che sarà stipulato con la Ditta aggiudicataria, talchè non è assicurato il raggiungimento, nel corso dell anno 2012, del valore massimo presunto di ,00 (oneri fiscali e di sicurezza inclusi) e comunque nei limiti delle assegnazioni di fondi ottenute. Il contratto, che verrà stipulato con l aggiudicatario, è da considerare contratto aperto, talché l impresa aggiudicataria si obbliga ad eseguire quanto forma oggetto del contratto per il valore massimo complessivo di ,00 al netto dell IVA, senza impegno di ammontare minimo da parte dell Amministrazione e comunque nei limiti delle assegnazioni ottenute. 2

3 Pertanto, l impresa aggiudicataria non potrà avanzare diritti di sorta ove, alla scadenza del contratto, la consistenza delle prestazioni non abbia raggiunto l importo massimo complessivo sopraindicato. Il contratto che sarà stipulato con l impresa aggiudicataria, avrà validità per il solo anno 2012, dalla data di esecuzione contrattuale fissata nel contratto, al 31 dicembre I costi aggiuntivi per la sicurezza derivanti da interferenza, quantificati in 1.200,00 IVA esclusa, sono stati valutati nel D.U.V.R.I. (documento unico di valutazione dei rischi da interferenza). Gli anzidetti oneri incidono, pertanto, per l 1% dell imponibile relativo a ciascun trasloco. Resta invece onere dell appaltatore, elaborare il documento di valutazione dei rischi afferenti all esercizio della propria attività e di provvedere all attuazione delle misure di sicurezza necessarie per eliminare o ridurre al minimo i rischi specifici connessi all attività svolta dalla stessa. I costi per la sicurezza sono stati quantificati dalla Stazione Appaltante in 600,00 IVA esclusa. Gli anzidetti oneri incidono, pertanto, per lo 0,5% del valore relativo all imponibile di ciascun trasloco. 2. DISPOSIZIONI GENERALI E fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in forma individuale e contemporaneamente in forma associata (RTI, consorzi) ovvero di partecipare in più di un RTI o consorzio, pena l esclusione dalla gara dell Impresa medesima e dei R.T.I. o Consorzi ai quali l Impresa partecipa. 3. CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE E ammessa la partecipazione dei soggetti di cui all art. 34 del D.Lgs. n. 163/2006, nei termini e alle condizioni di cui al presente Disciplinare di gara. Non è ammessa la partecipazione di concorrenti che si trovino tra loro in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile. 4. GARANZIA PROVVISORIA La garanzia provvisoria dovrà essere costituita in conformità alle disposizioni di cui all art. 75 del D.Lgs. n. 163/2006. Inoltre, si rappresenta che, ai sensi di quanto previsto dal citato D.Lgs. n. 163/2006: - (art. 75, commi 1 e 7) considerato che requisito fondamentale per la partecipazione alla gara di che trattasi è il possesso da parte dei concorrenti della certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9001/2000 o edizioni successive (2008), per la prestazione di servizio di manovalanza e trasporto per la movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale, il concorrente dovrà corredare la documentazione con una garanzia pari al 1% del valore presunto (al netto dell IVA e dei costi per la sicurezza) complessivo dell appalto. 3

4 In caso di partecipazione in R.T.I. e/o Consorzio ordinario, tutte le Imprese che lo costituiscono devono essere in possesso della predetta certificazione di qualità, attestata da ciascuna Impresa; - (art. 75, commi 2, 3 e 5) tale garanzia potrà essere sotto forma di cauzione o di fideiussione, a scelta dell offerente, con periodo di validità di 180 giorni che decorrono dal termine ultimo di presentazione dell offerta (20 marzo 2012); - (art. 75, comma 4) la garanzia dovrà prevedere, in forma esplicita, la clausola della rinunzia alla preventiva escussione del debitore principale nonché la clausola che la garanzia seguiterà ad essere in vigore oltre la scadenza prevista fino al rilascio del nulla osta di svincolo; - (art. 75, comma 6) la garanzia provvisoria verrà svincolata all aggiudicatario automaticamente al momento della sottoscrizione del Contratto; - (art. 75, comma 8) il concorrente dovrà, a pena di esclusione, produrre l impegno di un fideiussore di un istituto bancario o assicurativo o intermediario finanziario iscritti nell elenco speciale di cui all art. 107 del D.Lgs. n. 385/1993 a rilasciare la cauzione definitiva, qualora il concorrente stesso rimanga aggiudicatario; - (art. 75, comma 9), l Amministrazione, comunicata l aggiudicazione ai concorrenti non aggiudicatari, provvede contestualmente, e comunque entro un termine non superiore a trenta giorni dall aggiudicazione, allo svincolo nei loro confronti della predetta cauzione. Si avverte che per la fideiussione bancaria e/o la polizza assicurativa (da costituire quale garanzia provvisoria) è necessaria l autentica, a cura del Notaio, della firma del/dei funzionario/i che legalmente possono impegnare l Istituto bancario o assicurativo; i suddetti Pubblici Ufficiali, nel contesto del medesimo atto (fideiussione bancaria o polizza assicurativa), dovranno esplicitamente attestare che i summenzionati funzionari sono in possesso degli occorrenti poteri per impegnare legalmente la Banca o l Assicurazione. La garanzia provvisoria copre e viene escussa per la mancata stipula del contratto per cause dipendenti dal concorrente e viene altresì escussa, ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006, nel caso in cui il concorrente non fornisca la prova in ordine al possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e di capacità tecnica richiesti nel bando di gara ovvero nel caso di dichiarazioni mendaci ivi incluse quelle contenute nella domanda di abilitazione. L importo della garanzia provvisoria è di 1.200, CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE 5.1.SOGGETTI AMMESSI È ammessa la partecipazione alla presente procedura dei soggetti di cui all art. 34 del D.Lgs. n. 163/2006. È fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in forma individuale e contemporaneamente in forma associata (RTI, Consorzio) ovvero di partecipare in 4

5 più di un RTI o consorzio, pena l esclusione dalla gara dell impresa medesima e dei RTI o Consorzi ai quali l impresa partecipa. Saranno esclusi dalla gara i concorrenti per i quali si accerti che le relative offerte siano imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. 5.2.PARTECIPAZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE (R.T.I.) E DI CONSORZI È ammessa la partecipazione di imprese temporaneamente raggruppate o raggruppande e di Consorzi di imprese con l osservanza della disciplina di cui agli articoli 34,35,36 e 37 del D.Lgs. n. 163/2006. I Consorzi di cui all articolo 34, comma 1, lettere b) e c) del D.Lgs. n. 163/2006, sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali Consorziati il Consorzio stesso concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il Consorzio che il Consorziato. Non è ammessa la partecipazione in R.T.I. ovvero in Consorzio di due o più Imprese che siano in grado di soddisfare singolarmente i requisiti economicofinanziari di partecipazione, pena l esclusione dalla gara del R.T.I. o del Consorzio. E invece ammessa senza limitazione la partecipazione di Consorzi stabili. Tutte le Imprese che intendano partecipare alla presente gara in Raggruppamento Temporaneo di Imprese devono manifestare la loro intenzione a partecipare quale Raggruppamento in sede di offerta. Le Imprese che intendano partecipare alla presente gara in R.T.I. o con l impegno di costituire un R.T.I., ovvero i Consorzi, dovranno osservare le seguenti condizioni: a. i requisiti relativi alla situazione giuridica richiesta dal bando di gara dovranno essere posseduti da ciascuna delle Imprese raggruppande, raggruppate o consorziate, oltre che dal Consorzio stesso in caso di Consorzi di cui alle lettere b) e c) dell art. 34 del D.Lgs. n. 163/2006; b. i requisiti relativi alla capacità economico-finanziaria richiesti dal bando di gara dovranno essere posseduti dal R.T.I. per l intero ammontare. In caso di Consorzio stabile, il requisito deve essere posseduto dal Consorzio medesimo. Ove tale requisito non venga raggiunto, il Consorzio può partecipare in RTI con le proprie consorziate. La garanzia provvisoria dovrà essere presentata, in caso di: - R.T.I. costituito, dalla Impresa mandataria (o designata tale) - Consorzio, dal Consorzio medesimo. In caso di R.T.I. non ancora costituito la garanzia presentata dovrà essere intestata a tutte le Imprese costituenti il Raggruppamento. 5

6 In caso di aggiudicazione della gara ad un R.T.I., il pagamento del corrispettivo del servizio verrà effettuato a favore dell Impresa mandataria. 6. AVVALIMENTO Ai sensi all articolo 49 del D.Lgs n. 163/2006, il concorrente - singolo o consorziato o raggruppato in conformità a quanto previsto dall art. 34 del D. Lgs. n.163/ può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti tecnici e/o economici, avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto. A riguardo si precisa, tuttavia, che la certificazione di qualità dovrà essere posseduta dalle singole imprese, anche se inquadrate nelle fattispecie dell avvalimento, del raggruppamento temporaneo, del consorzio o di altra associazione con autonomia gestionale. A tal fine ed in base all articolo 49, comma 2, del D. Lgs. n.163/2006, il concorrente che intenda far ricorso all avvalimento dovrà produrre la seguente documentazione: a) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante dell impresa concorrente, attestante l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti di cui ci si intende avvalere e dell impresa ausiliaria; b) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante dell impresa ausiliaria attestante il possesso da parte di quest ultima dei requisiti generali di cui all articolo 38 del D.Lgs. n. 163/2006; c) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante dell impresa ausiliaria con cui quest ultima si obbliga verso il concorrente e verso l Amministrazione a mettere a disposizione per tutta la durata del contratto le risorse necessarie di cui è carente il concorrente; d) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante dell impresa ausiliaria con cui quest ultima attesta che non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell articolo 34 del D. Lgs. n. 163/2006, né si trova in una delle situazioni di cui al medesimo articolo 34, comma 2, con una delle altre imprese che partecipano alla presente gara; e) copia autentica del contratto in virtù del quale l impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata del Contratto ovvero, in caso di avvalimento nei confronti di un impresa che appartiene al medesimo gruppo, dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo, dal quale discendono i medesimi obblighi previsti dall articolo 49, comma 5, del D. Lgs. n. 163/2006 (obblighi previsti dalla normativa antimafia). Si precisa che, nel caso di dichiarazioni mendaci, ferma restando l applicazione dell articolo 38, lettera h), del D.Lgs. n. 163/2006, e di quant altro stabilito dall art. 49, comma 3, del Decreto stesso, si procederà all esclusione del concorrente e all escussione della garanzia provvisoria. 6

7 Il concorrente e l impresa ausiliaria sono responsabili in solido delle obbligazioni assunte con la stipula del Contratto. Si precisa inoltre, che, in caso di ricorso all avvalimento: - non è ammesso, ai sensi dell art. 49, comma 8, del D. Lgs. n. 163/2006, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente, pena l esclusione di tutti i concorrenti che si siano avvalsi della medesima impresa; - non è ammessa, ai sensi del richiamato art. 49, comma 8, del D. Lgs. n.163/2006, la partecipazione contemporanea e autonoma dell impresa ausiliaria e di quella che si avvale dei requisiti di quest ultima, pena l esclusione di entrambe le imprese; - è ammesso che il concorrente possa avvalersi di più imprese ausiliarie per il medesimo requisito. 7. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA Ferme restando le modalità di presentazione della documentazione amministrativa e dell offerta di cui al successivo paragrafo 8, ai fini dell ammissione alla gara, il concorrente dovrà essere in possesso dei requisiti prescritti nel Bando di gara, che di seguito si riportano: a. di ordine generale e di idoneità professionale, richiesti al punto III.2.1) del Bando di gara: 1. iscrizione per attività inerenti al presente affidamento pubblico nel Registro delle Imprese o in uno dei registri professionali o commerciali dello Stato di residenza, se si tratta di uno Stato dell UE, in conformità con quanto previsto dall art. 39, D.Lgs. n. 163/2006; 2. non sussistenza dei motivi di esclusione di cui all art. 38 del D.Lgs. n.163/2006. b. di capacità economico-finanziaria richiesti al punto III.2.2) del Bando di gara: 1. idonee referenze bancarie, da documentare mediante dichiarazioni rilasciate da almeno 2 istituti; 2. importo relativo ai servizi nel settore oggetto della gara (manovalanza e trasporto per la movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale), realizzato in almeno uno degli ultimi tre esercizi, pari almeno ad ,00 al netto dell IVA. c. di capacità tecnico-organizzativa richiesti al punto III.2.3) del Bando di gara: 1. possesso della certificazione di sistema di garanzia della qualità, conforme alle norme internazionali serie UNI EN ISO 9001/2000 o edizioni successive (2008), riferibile all oggetto dell affidamento ed in corso di validità. 7

8 La certificazione di qualità dovrà essere posseduta dalle singole imprese, anche se inquadrate nelle fattispecie dell avvalimento, del raggruppamento temporaneo, del consorzio o di altra associazione con autonomia gestionale. Il certificato di garanzia della qualità dovrà avere validità riferibile (anche previo rinnovo) alla durata di esecuzione del contratto da stipulare (anno 2012). Qualora alla gara partecipino R.T.I., tale certificazione dovrà essere posseduta da tutte le ditte raggruppate; In caso di partecipazione in R.T.I o consorzio, i requisiti di partecipazione di cui al Bando di gara dovranno essere così posseduti: a. relativamente alla situazione personale, i requisiti di cui al punto III.2.1) del Bando di gara dovranno essere posseduti da ciascuna impresa partecipante al R.T.I. (costituito ovvero costituendo), nel caso di Consorzio, dal Consorzio e dalle consorziate che parteciperanno allo svolgimento delle attività; b. In caso di Raggruppamenti Temporanei di Imprese, il fatturato specifico (manovalanza e trasporto connesso alla movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale) di cui sopra è riferito alla somma dei singoli fatturati delle ditte componenti il RTI, in cui l impresa capo gruppo mandataria deve possedere almeno il 40% del fatturato sopra indicato. 8. PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE E DELL OFFERTA 8.1.DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Per concorrere, le imprese dovranno presentare - a pena di esclusione dalla gara - la sottonotata documentazione, inserendola in un plico, che dovrà essere, quindi, sigillato recando i lembi di chiusura suggellati con ceralacca o sigillatura equivalente, e riportare all esterno, oltre all indicazione del concorrente, la seguente dicitura DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA - Gara per l affidamento del servizio di manovalanza e trasporto per la movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale : a. dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ex D.P.R. n. 445/2000, circa l inesistenza delle cause ostative previste dall art. 38, comma 1, del D.Lgs. n. 163/2006, sottoscritta da parte dei soggetti previsti dal medesimo articolo (vgs. Modello facsimile di dichiarazione all. 1); b. dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ex D.P.R. n. 445/2000, circa l iscrizione dell impresa concorrente, per attività inerenti al presente affidamento pubblico, nel Registro delle Imprese, ovvero in uno dei registri professionali o commerciali dello Stato di residenza, se si tratta di uno Stato dell UE, in conformità con quanto previsto dall art. 39, D.Lgs. n. 163/2006 (vds. Modello fac simile di dichiarazione all. 1). 8

9 c. copia dichiarata autentica della certificazione di qualità, ai sensi della normativa UNI EN ISO 9001/2000 o edizioni successive (2008), rilasciata da organismo accreditato per il settore specifico o autocertificazione circa il possesso dello stesso, ovvero dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ex D.P.R. n. 445/2000, concernente il possesso della suddetta certificazione di qualità. La certificazione di qualità dovrà essere posseduta dalle singole imprese, anche se inquadrate nelle fattispecie dell avvalimento, del raggruppamento temporaneo, del consorzio o di altra associazione con autonomia gestionale, intesa quale diretta e concreta disponibilità degli elementi di fatto che caratterizzano l organizzazione produttiva; d. garanzia provvisoria, fornita in conformità dell art. 75 del D.Lgs. n.163/2006; e. dichiarazione di elezione di domicilio del concorrente, contenente, altresì, il numero di telefax e l indirizzo , da utilizzare dalla Stazione appaltante per le comunicazioni. f. Ai fini del comma 1, lett. m-quater) dell anzidetto articolo 38 del codice dei contratti pubblici, i concorrenti dovranno presentare, alternativamente, la dichiarazione sostitutiva di atto notorio (vds. modello fac-simile di dichiarazione all.1): - non essere in una situazione di controllo di cui all art del codice civile con nessun partecipante alla medesima procedura di gara; - essere in una situazione di controllo di cui all art del codice civile e di aver formulato autonomamente l offerta, con indicazione del concorrente con cui sussiste tale situazione. In quest ultimo caso la dichiarazione è corredata dai documenti utili a dimostrare che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione dell offerta, da inserire in ulteriore busta chiusa. La stazione appaltante provvederà ad escludere i concorrenti per i quali accerta che le relative offerte siano imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. La verifica e l'eventuale esclusione sono disposte dopo l'apertura delle buste contenenti l'offerta economica. Capacità economica e finanziaria: le imprese devono presentare a pena di esclusione dalla gara anche la seguente documentazione, inserendola nel medesimo plico di cui sopra: g. idonee dichiarazioni bancarie rilasciate da almeno 2 istituti; h. dichiarazione sostitutiva, in conformità al D.P.R. 445/2000, concernente il fatturato globale d'impresa e l'importo relativo ai servizi nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi. Il requisito che deve essere posseduto dal concorrente (anche tramite impresa ausiliaria) è il raggiungimento, in almeno uno degli ultimi tre esercizi, di un volume di affari, relativo ai servizi nel settore oggetto di gara, di euro ,00 al netto dell IVA. 9

10 Le ditte concorrenti, da sole o in raggruppamento, la cui attività è esecutiva da meno di tre anni, dovranno dimostrare il requisito di capacità economico-finanziaria con riferimento al periodo corrispondente. Ulteriore documentazione: le imprese devono presentare a pena di esclusione dalla gara anche la seguente ulteriore documentazione, inserendola nel medesimo plico di cui sopra: i. dichiarazione, a firma del legale rappresentante del concorrente, concernente il consenso al trattamento dei dati personali, resa ai sensi del D. Lgs nr. 196/2003, per le esclusive esigenze concorsuali e per la stipula dell eventuale contratto; j. dichiarazione in carta da bollo da. 14,62 (conforme al fac-simile all.2), con firma leggibile del legale rappresentante, attestante che: - ha preso conoscenza ed attentamente valutato tutte le circostanze generali e particolari che possono aver influito sulla determinazione del prezzo offerto, che giudica remunerativo senza alcuna formula di riserva presentata sotto qualsiasi titolo; - è consapevole che il valore contrattuale indicato al paragrafo 1 del presente Disciplinare di gara è presunto e, pertanto, nulla può esigere nel caso di mancato raggiungimento, per qualsiasi motivo, di tale valore; - dispone o ha la possibilità di procurarsi in tempo utile i mezzi necessari per assicurare il servizio in argomento; - è a conoscenza che i prezzi si intendono comprensivi delle spese di conduzione, tasse (escluse I.V.A. che rimane a carico dell Amministrazione), assicurazioni, benefici della ditta ed ogni altro onere, nessuno escluso, per espletare il servizio a perfetta regola d arte; - ha preso visione ed accetta le condizioni riportate nel presente Disciplinare di gara, nel Capitolato d oneri, che costituiscono la base dell esecuzione del servizio in argomento; - che l'impresa ha assolto gli obblighi previsti dal D. Lgs nr. 81/2008 relativamente alla nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dagli infortuni e del medico competente, indicando contestualmente il nominativo e la qualifica di tale responsabile e del medico. In caso di avvalimento dovrà essere prodotta, altresì, la documentazione indicata al paragrafo OFFERTA Per concorrere, le imprese dovranno presentare l offerta, compilata con le modalità sotto indicate, inserendola in un ulteriore plico, che dovrà essere anch esso sigillato, recando i lembi di chiusura suggellati con ceralacca o 10

11 sigillatura equivalente, e riportare all esterno la seguente dicitura OFFERTA ECONOMICA - Gara per l affidamento del servizio di manovalanza e trasporto per la movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale : L OFFERTA ECONOMICA, redatta su carta bollata da. 14,62, sul modello conforme all allegato 3 al presente Disciplinare, deve contenere il ribasso percentuale offerto rispetto ai prezzi posti a base d asta (al netto dell iva e dei costi per la sicurezza) di seguito specificati: PREZZI IVA ESCLUSA POSTI A BASE D'ASTA NELLA PROCEDURA APERTA, PREDISPOSTI IN FUNZIONE DELLA DISTANZA DA PERCORRERE, DALLA LOCALITA Dl PRELEVAMENTO A QUELLA DI RICONSEGNA. Il contratto ha per oggetto il servizio di presa, trasporto e resa a domicilio di materiali su tutto il territorio nazionale, connesso alle esigenze del Comando Regionale Lombardia della Guardia di Finanza, per l anno I compensi verranno corrisposti all Impresa in funzione della distanza da percorrere dalla località di prelevamento a quella di riconsegna, fino a 120 quintali PREZZI A BASE D ASTA, IVA ESCLUSA 1. Trasporto nell'ambito dello stesso Comune 1.757,00 (millesettecentocinquantasette/00); 2. Fino a 100 Km ,00 (milleottocentodiciassette/00); 3. Oltre 100 Km. e fino a 250 Km ,00 (millenovecentonovantanove/00); 4. Oltre 250 Km. e fino a 500 Km ,00 (duemilacentoquarantotto/00); 5. Oltre 500 Km. e fino a 800 Km ,00 (duemilacinquecentotrentaquattro/00); 6. Oltre 800 Km. e fino a 1100 Km ,00 (tremilacentonovantaquattro/00); 7. Oltre 1100 Km. e fino a 1500 Km ,00 (tremilaseicentocinque/00); 8. Oltre Km. e fino a Km ,00 (quattromiladuecentocinque/00). I predetti prezzi si riferiscono a: - operazioni di manovalanza per la movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale, per l anno 2012, escluse le isole, e comprendono il trasporto, presa e resa a domicilio di materiali, il cui peso complessivo non sia superiore a quintali 120 (centoventi). Oltre tale peso per ogni quintale in più verrà corrisposto un compenso di 40,70 (quaranta/70) (Iva esclusa) a quintale. 11

12 Le attività oggetto dell appalto comprendono: smontaggio armadi, scaffalature e mobili vari; e ove necessario distacco dei lampadari e dei pensili; imballaggio di materiale fragile o sfuso con fornitura in uso del materiale necessario in quantità adeguata alla buona prestazione di servizi; sistemazione degli oggetti di vestiario ed effetti letterecci in appositi bauli e/o armadi;. fasciatura ed impiego di ogni altro mezzo idoneo per la protezione, dei materiali che durante il trasporto possano subire danni; carico, trasporto, scarico e sistemazione nei nuovi locali; rimontaggio armadi, scaffalature e mobili vari, nonchè riaggancio lampadari ove preesistano i relativi ganci; presa e resa a domicilio per dislivello fino a quattro piani, singolarmente considerati sia per carico che per lo scarico. Per un maggiore numero di piani, singolarmente presi per carico e scarico, i suddetti prezzi saranno maggiorati di 59,30 (cinquantanove/30) (Iva esclusa) a piano; presa e resa a domicilio in edifici, i cui ingressi siano accessibili agli automezzi nel limite massimo di metri 30. Oltre tale distanza, i prezzi saranno maggiorati di 3,70 (tre/70) (Iva esclusa) a metro lineare per la sola distanza eccedente. Nell esecuzione dei traslochi, dovranno essere usati imballaggi nuovi, forniti in numero adeguato dall impresa appaltatrice. I suddetti prezzi posti a base d asta si riferiscono a trasporti nell ambito del territorio nazionale escluso le isole. Per i trasporti via mare, i prezzi saranno maggiorati di: - 518,00 (cinquecentodiciotto/00) per o dalla Sicilia; - 800,00 (ottocento/00) per o dalla Sardegna; - 450,00 (quattrocentocinquanta/00) per o dalle isole minori, oltre alle eventuali maggiorazioni per le succitate isole maggiori. - per il trasporto nella laguna di Venezia, il compenso relativo alle spese per il natante sul quale caricare l'automezzo per la movimentazione dalla terra ferma e viceversa, sarà integralmente rimborsato alla ditta, dietro presentazione della relativa fattura, firmata per quietanza dalla ditta locale ed in regola con gli oneri di legge. - per il trasporto, presa e resa a domicilio di pezzi particolarmente ingombranti e pesanti, quali: casseforti, armadi corazzati, porte blindate, biliardi, pianoforti, il prezzo sarà maggiorato di 216,00 (duecentosedici/00) per pezzo; 12

13 - per scrivanie e mobili d epoca aventi dimensioni superiori a cm. 250 x 100 x 100, il prezzo sarà maggiorato di 216,00 (duecentosedici/00) per pezzo (le dimensioni anzidette si intendono superate, per il riconoscimento del sovrapprezzo, quando una delle tre supera i limiti anzidetti, fermo rimanendo che le altre due dimensioni devono essere prossime a quelle indicate, con tolleranza del 10%). Per il trasporto di piccole partite di merci, non eccedenti il peso di quintali 5 e/o il volume di metri cubi 15, i suddetti prezzi saranno ridotti del 50% nell ambito dello stesso Comune/Località (fascia 1) e del 30% negli altri casi (fasce dal 2 all 8). Il ribasso percentuale dovrà essere espresso in numeri - fino alla seconda cifra decimale - e ripetuto in lettere, e dovrà essere unico per tutti i prezzi posti a base di gara. L offerta presentata vincola il concorrente per un periodo di 120 giorni naturali e consecutivi, decorrenti dalla data di scadenza del termine di presentazione delle offerte stesse. In sede di offerta il concorrente dovrà precisare se intenda affidare in subappalto o cottimo, nei limiti di legge, parte della prestazione di servizio, precisandone la tipologia. I Consorzi di cui all articolo 34, comma 1, lettere b) e c) del D.Lgs. n. 163/2006, sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali Consorziati il Consorzio stesso concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il Consorzio che il Consorziato. Nel caso di Raggruppamenti Temporanei di Imprese, le aziende devono indicare nell offerta, a pena di nullità, le parti di fornitura che saranno eseguite dalle singole imprese. Nel caso di RTI non ancora costituito l offerta dovrà essere firmata dai legali rappresentanti di ciascuna impresa raggruppata, a pena di nullità. Qualora il RTI sia stato formalmente costituito in data anteriore alla presentazione dell offerta, sarà ammessa la sottoscrizione di quest ultima da parte della sola ditta capogruppo, sempre che la formale costituzione del RTI si evinca dal mandato speciale di rappresentanza conferito alla capogruppo in sede di atto pubblico o scrittura privata autenticata da notaio ed allegata all offerta stessa. 8.3.PLICO CONTENENTE LA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA E L OFFERTA ECONOMICA I due plichi contenenti, rispettivamente, la documentazione amministrativa, elencata al precedente paragrafo 8.1, e l offerta economica di cui al precedente paragrafo 8.2, devono essere inseriti in ulteriore plico sigillato, riportante all esterno i dati della ditta concorrente e gli estremi della gara, che dovrà pervenire, esclusivamente mediante raccomandata, assicurata o postacelere del servizio postale nazionale, ovvero mediante corriere autorizzato, entro il termine del giorno ore 10,00, al Reparto Tecnico Logistico Amministrativo Lombardia 13

14 della Guardia di Finanza, Ufficio Amministrazione Sezione Acquisti, Via Melchiorre Gioia n.5, Milano. L invio del plico, con le modalità sopra descritte, è a totale ed esclusivo rischio del mittente, restando esclusa qualsivoglia responsabilità dell Amministrazione ove per disguidi postali o di altra natura, ovvero per qualsiasi motivo, il plico non pervenga entro il previsto termine perentorio di scadenza all indirizzo di destinazione. Saranno esclusi dalla gara i plichi pervenuti oltre il suddetto termine perentorio di scadenza, ovvero pervenuti alla stazione appaltante con modalità difformi da quelle previste. Tali plichi non verranno aperti dalla Commissione di gara, che li dichiarerà irricevibili. 8.4.NORME GENERALI RIGUARDANTI LA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA E L OFFERTA La documentazione amministrativa e/o l offerta, se sottoscritte da soggetto diverso dal legale rappresentante del concorrente, devono essere corredate da procura notarile, in originale. Il procuratore non può sottoscrivere la dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ex D.P.R. n. 445/2000, circa l inesistenza delle cause ostative previste dall art. 38, comma 1, del D.Lgs. n. 163/2006, che deve essere sottoscritta esclusivamente da parte dei soggetti previsti dal medesimo articolo. Si precisa che, in caso di invio mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzati, la dicitura Gara per... nonché la denominazione dell'impresa/rti/consorzio concorrente, dovranno essere presenti anche sull involucro esterno dell imballaggio dello spedizioniere. 9. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA GARA Le procedure di gara (verifica della documentazione e sorteggio) avranno inizio il giorno 22 marzo 2012, alle ore 11,00 in seduta pubblica, presso il Reparto Tecnico Logistico Amministrativo Lombardia della Guardia di Finanza Ufficio Amministrazione, via Melchiorre Gioia n.5, Milano. La Commissione di gara, assistita dall Ufficiale Rogante, procederà all apertura delle buste contenenti i documenti richiesti con il presente Disciplinare di gara, al fine di controllare la regolarità e completezza degli stessi. Di seguito procederà, ai sensi dell art. 48, comma 1, del D.Lgs. 163/2006 (controllo del possesso dei requisiti), a richiedere ad un numero di offerenti non inferiore al 10% delle offerte presentate, scelti con sorteggio pubblico, di comprovare il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnicoorganizzativa richiesti nel bando di gara e nel presente Disciplinare. In particolare, ai fini della comprova della capacità economica-finanziaria, dovrà essere presentata, entro il termine di 10 giorni dalla richiesta: - una dichiarazione resa dal soggetto o organo preposto al controllo contabile del concorrente sorteggiato (esempio il Collegio sindacale, il revisore contabile o la Società 14

15 di revisione, ovvero nel caso di imprese sprovviste del collegio sindacale o del revisore contabile, da un professionista iscritto negli appositi albi, che rilevi i dati dalla contabilità dell impresa interessata), con allegata copia del documento di identità del sottoscrittore, confermante la misura (importo) e la tipologia (causale della fatturazione) del fatturato globale e di quello specifico dichiarato dal concorrente in sede di partecipazione alla gara, relativi agli ultimi tre esercizi finanziari approvati alla data di pubblicazione del bando di gara, con indicazione del punto specifico in cui sia possibile evincere la misura (importo) e la tipologia (causale della fatturazione) del fatturato specifico dichiarato, nonché copia dichiarata autentica dei bilanci e relativi allegati riguardanti le medesime annualità. - Ove non già presentata in sede di partecipazione alla gara, copia dichiarata autentica della certificazione di qualità, ai sensi della normativa UNI EN ISO 9001/2000 o edizioni successive (2008), rilasciata da organismo accreditato per il settore specifico o autocertificazione circa il possesso dello stesso. La certificazione di qualità dovrà essere posseduta dalle singole imprese, anche se inquadrate nelle fattispecie dell avvalimento, del raggruppamento temporaneo, del consorzio o di altra associazione con autonomia gestionale, intesa quale diretta e concreta disponibilità degli elementi di fatto che caratterizzano l organizzazione produttiva. L anzidetta documentazione dovrà essere trasmessa alla stazione appaltante in formato cartaceo, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento del servizio postale, assicurata o posta celere, ovvero mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzati. Qualora la predetta documentazione non venga fornita nel termine indicato, ovvero il possesso dei requisiti non risulti confermato dalla documentazione prodotta a comprova, si procederà all esclusione del concorrente dalla gara, fermo restando quanto ulteriormente previsto dall art. 48, comma 1, del D. Lgs 163/2006. Il giorno 03 aprile 2012 alle ore 10.00, in seduta pubblica la Commissione dopo aver verificato la documentazione trasmessa dai concorrenti sorteggiati, disponendo in conseguenza l ammissione o l esclusione dalla gara di questi, procederà all apertura delle offerte, addivenendo all aggiudicazione provvisoria, ove non risultino offerte anormalmente basse. In quest ultimo caso la Commissione provvederà in conformità alle disposizioni di cui agli artt. 87 e seguenti del DLgs.163/2006. Le offerte anormalmente basse saranno valutate ai sensi della disciplina prevista dagli art. 86, 87, 88 e 89 del D.Lgs. n.163/2006. Le offerte contenenti richieste di prezzo superiore a quello posto a base d asta saranno considerate non valide e, pertanto, escluse dalla gara. L aggiudicazione provvisoria della gara avverrà a favore del concorrente che avrà presentato l offerta con il più elevato ribasso percentuale, rispetto a tutti i prezzi noti posti a base di gara, ferma rimanendo la disciplina prevista per le offerte anormalmente basse. Si ribadisce che la percentuale di ribasso offerta deve essere unica con riferimento a tutti i prezzi posti a base di gara. 15

16 In caso di parità, nel ribasso percentuale offerto, si proseguirà con ulteriori sessioni di negoziazione (ad offerta segreta e contestuale) tra i soli concorrenti che hanno presentato la medesima migliore offerta, fino all ottenimento di una ed una sola miglior offerta. Nel caso in cui in una delle successive eventuali sessioni di negoziazione non venga presentata alcuna offerta migliorativa, l aggiudicazione del lotto avverrà mediante sorteggio fra le migliori offerte analoghe. Saranno esclusi dalla gara i concorrenti che presentino offerte: - nelle quali vengano sollevate eccezioni e/o riserve di qualsiasi natura alle condizioni di prestazione del servizio specificate nel presente Disciplinare di gara, nel Capitolato d oneri e nel bando di gara; - che siano sottoposte a condizione; - non firmate dal legale rappresentante o da persona delegata i cui poteri di rappresentanza risultino da allegata procura notarile; - incomplete e/o parziali. 10. VERIFICA DEI REQUISITI L Amministrazione richiederà, ai sensi dell art.48, 2 comma, del DLgs. 163/2006, all aggiudicatario e al concorrente che segue in graduatoria, qualora gli stessi non siano compresi fra i concorrenti sorteggiati, la comprova del possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa autocertificati in sede di presentazione dell offerta. Nel caso in cui i predetti concorrenti non forniscano la prova o non confermino le loro dichiarazioni, si applicano le stesse sanzioni previsti dall art. 48, 1 comma, del citato Decreto Legislativo, e si procede alla determinazione della nuova soglia di anomalia dell offerta e alla conseguente ed eventuale nuova aggiudicazione. 11. AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA Se gli esiti degli accertamenti di cui sopra, e la verifica dei requisiti di ordine generale autocertificati dall aggiudicatario provvisorio risulteranno favorevoli, si procederà alla successiva aggiudicazione definitiva ai sensi dell art. 12 del D.Lgs. n. 163/ GARANZIA DEFINITIVA Ai sensi dell art. 113 del D.Lgs. n. 163/2006, per la stipula del contratto, il concorrente rimasto aggiudicatario definitivo dovrà costituire una garanzia fideiussoria definitiva ragguagliata al 5% dell importo di aggiudicazione. L ammontare della garanzia definitiva è ridotta al 50%, in quanto requisito fondamentale per la partecipazione alla gara di che trattasi è il possesso da parte dei concorrenti della certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9001/2000 o edizioni successive (2008), per la prestazione di servizio di manovalanza e trasporto per la movimentazione di materiali su tutto il territorio nazionale. 16

17 In caso di aggiudicazione con ribasso d asta superiore al 10%, la garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 10%; ove il ribasso sia superiore al 20%, l aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20%. La fideiussione bancaria o polizza assicurativa in parola dovrà espressamente prevedere in forma esplicita, la clausola della rinuncia alla preventiva escussione del debitore principale nonché la rinuncia al beneficio di cui all art. 1957, comma 2, Codice Civile. Si precisa che per la fideiussione bancaria e/o la polizza assicurativa, da costituire quale garanzia definitiva, è necessaria l autentica, a cura del Notaio, della firma del/dei funzionario/i che legalmente possono impegnare l Istituto bancario o assicurativo; il suddetto Pubblico Ufficiale, nel contesto del medesimo atto di autentica, dovrà esplicitamente attestare che i summenzionati funzionari sono in possesso degli occorrenti poteri per impegnare legalmente l Istituto bancario o la Compagnia di assicurazione. 13. ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITA CIVILE L Appaltatore è direttamente responsabile, per sé e per il proprio personale, di qualsiasi inadempienza o evento dannoso che possa accadere, durante e/o in dipendenza dell esecuzione delle attività oggetto del contratto, ai suoi dipendenti, ai suoi beni ed ai beni dell Amministrazione, nonché ai terzi ed ai beni dei terzi, facendo salva l Amministrazione da qualsiasi responsabilità, ed ha il preciso obbligo di adottare tutte le misure necessarie e di impiegare tutti i mezzi atti ad evitare infortuni o danni di qualsiasi tipo a persone o cose. L Amministrazione deve intendersi esonerata da qualsivoglia responsabilità per fatti e danni subiti da agenti ed operai dell'appaltatore, nonché per danni procurati a terzi e a beni di terzi, nell effettuazione del servizio. L Impresa aggiudicataria prima della stipula del contratto è tenuta a presentare alla Stazione appaltante apposita polizza di responsabilità civile contro i seguenti rischi, per un valore forfetario di almeno ,00: furto e/o incendio, anche parziali, dei materiali oggetto di trasloco; danni derivanti a terzi dal trasporto dei materiali;. danni agli immobili che dovessero verificarsi durante la presa e resa a domicilio dei materiali. Tale valore forfetario, nel caso di trasporto di mobili e/o pezzi d'arte, dovrà essere incrementato al valore delle opere oggetto della movimentazione. Tale garanzia dovrà comprendere nel novero dei terzi anche il personale del Corpo della Guardia di Finanza. La garanzia dovrà estendersi ai danni agli edifici in cui si svolge il servizio e alle loro pertinenze, alle cose di proprietà dell Amministrazione o di terzi e detenute o affidate in consegna all Amministrazione. 17

18 La garanzia si estenderà inoltre ai danni derivanti da incendio delle cose dell impresa appaltatrice o da lei detenute. La produzione della polizza assicurativa di responsabilità civile dovrà avvenire mediante consegna o spedizione all Amministrazione, prima della stipula del contratto. 14. SVINCOLO DEL DEPOSITO CAUZIONALE DEFINITIVO Sarà effettuato ai sensi di quanto previsto dall art. 113, comma 3, del D.Lgs. n. 163/ STIPULA DEL CONTRATTO ED INVARIABILITA DEL PREZZO CONTRATTUALE Il contratto verrà ricevuto in forma pubblico-amministrativa dall Ufficiale Rogante del Reparto T.L.A. Lombardia della Guardia di Finanza di Milano. Ai sensi dell art.11, comma 10, del D.Lgs. 163/2006, il contratto non può comunque essere stipulato prima dei trentacinque giorni dall invio dell ultima delle comunicazioni del provvedimento di aggiudicazione definitiva, ai sensi dell art.79 del medesimo Decreto legislativo. Il prezzo di aggiudicazione si intende fisso e invariabile per l intera durata contrattuale, in quanto inferiore all anno. 16. SUBAPPALTO E ammesso nei limiti e con le modalità di legge (art. 118 D.Lgs. 163/2006). 17. SPESE CONTRATTUALI Entro 5 (cinque) giorni dalla data di stipula del contratto, il contraente dovrà provvedere a versare le spese contrattuali ai sensi e con le modalità previste dalla legge 27/12/1975, n. 790, a seguito di specifica richiesta dell Ufficiale Rogante. 18. DIVIETO DI CESSIONE DEL CORRISPETTIVO CONTRATTUALE Il corrispettivo del presente appalto non è cedibile. L Amministrazione, ai sensi dell art. 117 del D.Lgs. 163/2006, manifesta sin da ora la propria opposizione alla cessione del corrispettivo contrattuale. 19. DISPOSIZIONI CONTRATTUALI Ai sensi dell art.3 della Legge 13 agosto 2010 n.136, l appaltatore dovrà utilizzare uno o più conti correnti bancari o postali accesi presso banche o presso la società Poste Italiane 18

19 S.p.A. dedicati, anche non in via esclusiva, alla prestazione di servizio oggetto del contratto. L appaltatore è tenuto a comunicare alla stazione appaltante gli estremi identificativi del/i conto/i corrente/i dedicato/i entro sette giorni dall accensione, nonché nello stesso termine, le generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad operarvi. Il contratto recherà, a pena di nullità assoluta, apposita clausola, con la quale l appaltatore assume l obbligo di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla citata legge 136/2010. Il contratto recherà, altresì, la clausola risolutiva espressa da attivarsi in tutti i casi in cui le transazioni sono state eseguite senza avvalersi di banche o della società Poste Italiane S.p.A.. Analoghi obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla citata legge 136/2010, dovranno essere assunti da eventuali subappaltatori o subcontraenti a qualunque titolo interessati alla prestazione di servizio oggetto della presente gara. 20. NORME REGOLATRICI Per tutto quanto non espressamente previsto nel presente Disciplinare, nel bando di gara, nel Capitolato d oneri, l appalto si intende regolato: - dal D.Lgs. n. 163/2006; - dal R.D. 18/11/1923, n e dal relativo Regolamento d attuazione; - dal Codice Civile; - dal Capitolato generale d oneri per le forniture di beni e le prestazioni di servizi occorrenti al Corpo della Guardia di Finanza, approvato con decreto del Ministero delle Finanze del 15 giugno 1990, n E interesse delle Imprese partecipanti di chiedere formale conferma all Ufficio Amministrazione di questo Reparto T.L.A. Lombardia della Guardia di Finanza di ogni eventuale comunicazione comunque pervenuta concernente mutamenti delle modalità e dei tempi di espletamento della gara, specificando oggetto, contenuto ed estremi di riferimento (protocollo e data). 21. RETTIFICHE E CHIARIMENTI Ulteriori informazioni e/o chiarimenti sugli atti di gara possono essere richiesti tramite l indirizzo ed il numero di fax del punto di contatto indicato alla sezione I del bando di gara, entro e non oltre il termine delle ore del 13 marzo Rettifiche e chiarimenti verranno pubblicati sul sito 22. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Avverrà ai sensi della normativa vigente. Si informa che, ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003, tutti i dati forniti saranno raccolti, registrati, organizzati e conservati per le finalità di gestione della gara e saranno trattati, sia mediante supporto cartaceo che informatico, anche successivamente 19

20 all eventuale instaurazione del rapporto contrattuale, per le sole finalità del rapporto medesimo. 23. ALLEGATI All. 1: Modello fac-simile di dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà per l attestazione dei requisiti di cui all art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006. (di cui al paragrafo 8.1 lett.a) All. 2: Modello fac-simile della dichiarazione in bollo di cui al paragrafo 8.1 lett. j. All. 3: Modello fac-simile dell offerta economica in bollo di cui al paragrafo 8.2. IL CAPO UFFICIO AMMINISTRAZIONE (Ten. Col. Gianfranco Frisani) 20

21 ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA (Artt. 46 e 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il/la sottoscritto/a nato/a a ( ) il e residente in ( ), Via n. in qualità legale rappresentante dell impresa con sede in ( ) Via n. e domicilio fiscale in ( ), Via n. - Partita I.V.A. - Codice Fiscale, consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall art. 76 del D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000 DICHIARA 1. Che l esatta denominazione o ragione sociale dell impresa rappresentata è:. 2. Che l impresa è iscritta alla CC.I.AA. di al n., in data. 3. Che il sottoscritto e l impresa rappresentata sono in possesso di tutti i requisiti di ordine generale per la partecipazione alle procedure di affidamento delle concessioni e degli appalti di lavori, forniture e servizi indicati nell art. 38 del Codice dei contratti pubblici, approvato con Decreto Legislativo n. 163 del 12 aprile (eventuale, qualora ricorra il caso): Di aver riportato le seguenti condanne, per le quali ha beneficiato della non menzione :. 5. (barrare l ipotesi che interessa): Che l impresa non si trova in una situazione di controllo di cui all art del Codice Civile con nessun partecipante alla medesima procedura. Che l impresa si trova in una situazione di controllo di cui all art del Codice Civile con la seguente impresa partecipante alla gara: e di aver formulato autonomamente l offerta. A tale scopo, allega alla presente dichiarazione, in separata busta chiusa, documenti utili a dimostrare che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione dell offerta. Il Dichiarante. (luogo, data) 21

1. Trasporto nell'ambito dello stesso Comune..42,29 (quarantadue/29); 2. Fino a 100 Km..55,43 (cinquantacinque/43);

1. Trasporto nell'ambito dello stesso Comune..42,29 (quarantadue/29); 2. Fino a 100 Km..55,43 (cinquantacinque/43); Guardia di Finanza REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA Ufficio Amministrazione - Sezione Acquisti Piazza Cavour, 1 16128 Genova 010/2572090 010/2572515 CAPITOLATO D ONERI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Guardia di Finanza REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO ABRUZZO Ufficio Amministrazione Via Raffaele Paolucci, 4 67100 L Aquila Tel. 0862/349661- Fax 0862/3496515 DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO: Procedura

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI A. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Società Ambiente Frosinone S.p.A. S.P. Ortella Km. 3 03030 Colfelice (Frosinone) Tel.

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO DISCIPLINARE DI GARA Art 1. OGGETTO Il Consiglio regionale del Veneto ha bandito, in esecuzione

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Piazza Cavalleggeri 1 50122 Firenze Tel.: 055 249191 Fax 055 2342482 Allegato F GARA EUROPER DISCIPLINARE Premessa

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. AMMINISTRAZIONE APPALTANTE COMUNE di GALATINA Corso Umberto I, 40 73013 Galatina (LE) Tel. 0836/633111 Fax 0836/561543, ogni

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

C.L.I.R. S.p.A. BANDO DI GARA

C.L.I.R. S.p.A. BANDO DI GARA BANDO DI GARA Procedura aperta ai sensi degli artt. 55 e 82 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. per l affidamento della fornitura di gasolio per autotrazione. Importo presunto, puramente indicativo, della fornitura

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti BANDO DI GARA COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti Bando di gara per l affidamento del servizio di REFEZIONE SCOLASTICA PER LA PREPARAZIONE ED IL TRASPORTO PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191.

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. - APPALTO REP. 3/2014 - CIG

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

Termini e luogo di presentazione delle offerte e degli allegati

Termini e luogo di presentazione delle offerte e degli allegati DISCIPLINARE DI GARA per l affidamento della fornitura di gasolio per autotrazione con il criterio del prezzo più basso (ex art. 220 del D.Lgs 163/2006) Oggetto Procedura aperta per l affidamento di fornitura

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE, VIA AMM. ACTON, 38, 80133 NAPOLI - Servizio responsabile: AREA TECNICA Ufficio Tecnico I - Telefono:

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA I N D I C E Art. 1 Premessa Art. 2 Condizioni di ammissione alla

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano. Spett.le

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano. Spett.le COMUNE DI CISLIANO Provincia di Milano Settore Finanziario PROT. 6057 del 07/11/2013 Spett.le Cisliano, 7 novembre 2013 OGGETTO: Invito a partecipare alla procedura di cottimo fiduciario per l'affidamento

Dettagli

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo e-mail: info@amapspa.it; indirizzo internet: www.amapspa.it;

Dettagli

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA Centro di Soggiorno per Anziani DOLO (VE) 30031 DOLO (VE) Via Garibaldi 73 Tel. (041) 410192 410039 Fax (041) 412016 (A/AssLetInv) Codice Fiscale 82004730279 Partita Iva 00900180274

Dettagli

COMUNE DI CASORATE PRIMO

COMUNE DI CASORATE PRIMO RACCOMANDATA A.R. N. 15111 di Prot. Casorate Primo lì 28 novembre 2008 Spett. le Determinazione Servizio Finanziario n. 56 del 26/11/2008 Oggetto: Invito alla Procedura Negoziata l affidamento delle coperture

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

PROCEDURA APERTA GARA SERVIZIO SOSTITUTIVO MENSA

PROCEDURA APERTA GARA SERVIZIO SOSTITUTIVO MENSA DISCIPLINARE DI GARA per stipula Accordo Quadro per servizio sostitutivo mensa destinato ai dipendenti delle aziende appartenenti al gruppo ASA SpA, mediante l erogazione di pasti con l utilizzo di carte

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma DISCIPLINARE DI GARA Procedura semplificata ai sensi degli artt. 20 e 27 del D. Lgs. n 163/2006 per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara)

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara) Università per Stranieri di Siena Appalto per la contrazione di un mutuo ipotecario trentennale a tasso fisso per un importo compreso fra un minimo di Euro 13.635.204,00 ed un massimo di Euro 18.135.204,00

Dettagli

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 9 DISCIPLINARE DI GARA AI SENSI DEL

Dettagli

(CIG:62800816C8) ALLEGATO A : Disciplinare di Gara

(CIG:62800816C8) ALLEGATO A : Disciplinare di Gara Bando di gara per l appalto di servizio di trasporto di rifiuti solidi urbani e assimilati dagli impianti dell AMA S.P.A. di Rocca Cencia e Colle Salario, siti in Roma, all impianto di proprietà della

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri 1 Comune di Firenze Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri PROCEDURA APERTA PER: Affidamento della concessione del servizio di gestione e manutenzione impianto di distribuzione energia elettrica

Dettagli

RETTIFICA BANDO DI GARA

RETTIFICA BANDO DI GARA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE PEC: edilizia@pec.comune.roggianogravina.cs.it Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501538 Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Prot. 3418 del 17/04/

Dettagli

10. TERMINE DI VALIDITA DELL OFFERTA: l offerta dei concorrenti deve avere validità per 180 giorni dalla data dell esperimento di gara.

10. TERMINE DI VALIDITA DELL OFFERTA: l offerta dei concorrenti deve avere validità per 180 giorni dalla data dell esperimento di gara. BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: MINISTERO DELLA DIFESA COMMISSARIATO GENERALE PER LE ONORANZE AI CADUTI IN GUERRA Via XX Settembre, 123/A 00187 ROMA Tel. 06 47355165 06 47355119

Dettagli

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione SACE S.p.A. ufficiale: Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO, INCENDIO,

Dettagli

LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE. Prot. n. Data

LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE. Prot. n. Data LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE Prot. n. Data Oggetto: Procedura di cottimo fiduciario per l affidamento in economia di servizi assicurativi : Polizza ALL RISK Polizza RC PATRIMONIALE - Polizza

Dettagli

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA BANDO DI GARA Nr. 18/2005. 1. STAZIONE APPALTANTE: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10,

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA BANDO DI GARA Nr. 18/2005. 1. STAZIONE APPALTANTE: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10, AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA BANDO DI GARA Nr. 18/2005 1. STAZIONE APPALTANTE: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10, 38100 TRENTO - I - tel. n. 0461/212611 - fax n. 0461/212677 sito internet:

Dettagli

SETTORE IMPIANTI E SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZIO DI IGIENE URBANA AUTOPARCO ED AUTORIMESSA

SETTORE IMPIANTI E SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZIO DI IGIENE URBANA AUTOPARCO ED AUTORIMESSA SETTORE IMPIANTI E SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZIO DI IGIENE URBANA AUTOPARCO ED AUTORIMESSA AVVISO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLE CARPENTERIE METALLICHE

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA. Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA

AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA. Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA Procedura aperta per l appalto di progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento locali

Dettagli

C o m u n e d i B a r i

C o m u n e d i B a r i C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA Servizi assicurativi polizze rischi: incendio, furto, rca/ard/infortuni, responsabilità civile patrimoniale dell ente, tutela legale, dal 1 gennaio 2012 al

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU SETTORE ECOLOGIA E POLIZIA PROVINCIALE Via Cadello, 9/b - 09121 Cagliari Tel. 4092851-4092795 Fax 4092865

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU SETTORE ECOLOGIA E POLIZIA PROVINCIALE Via Cadello, 9/b - 09121 Cagliari Tel. 4092851-4092795 Fax 4092865 PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU SETTORE ECOLOGIA E POLIZIA PROVINCIALE Via Cadello, 9/b - 09121 Cagliari Tel. 4092851-4092795 Fax 4092865 AVVISO PROCEDURA APERTA Vendita mezzi pesanti operativi

Dettagli

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA.

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. LAVORI DI RIMOZIONE ETERNIT PRESSO PRESSO IL PARCO MEZZI CINGOLATI DI LENTA (VC) MAPPALE: COMUNE DI LENTA (VC) FOGLIO 26 PARTICELLA 16 CAPANNO 2 IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. L APERTURA

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO

BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO COMUNE DI GROSIO Provincia di Sondrio Via Roma n. 34 2303 GROSIO (SO) BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO Art. 1 Finalità Il Comune di Grosio, - Via Roma n. 34 23033 GROSIO

Dettagli

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE Agosto 2015 A. PREMESSA Il presente appalto ha per oggetto la fornitura di beni affidati da soggetto rientrante nell ambito dei settori speciali, di importo inferiore

Dettagli

Comune di Gravina in Puglia

Comune di Gravina in Puglia Comune di Gravina in Puglia c.a.p. 70024 Partita Iva 0036498722 Codice Fiscale PROVINCIA DI BARI DISCIPLINARE DI GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO VISITA E DI UNA RETE SENTIERISTICA NEL SIC BOSCO

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L.

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. Premessa Il presente Disciplinare di gara, allegato al capitolato di gara di cui costituisce parte integrale e sostanziale,

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma Uff. Gare tel 0766 590078 fax 0766590077

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma Uff. Gare tel 0766 590078 fax 0766590077 COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma Uff. Gare tel 0766 590078 fax 0766590077 PROCEDURA APERTA PER Rifacimento e messa in sicurezza della rotatoria esistente a porta Tarquinia DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER IL CONFERIMENTO IN GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA Ente appaltante: Comune di Donori, Piazza Italia n. 11, 09040 DONORI Responsabile

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata con aggiudicazione mediante il ricorso al criterio del prezzo più basso per la fornitura di lavoratori in somministrazione 1. Finalità e oggetto. Il presente atto

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing. Comune di Rimini Settore Contratti, Servizi Generali e Attività Economiche P.zza Cavour n. 27-47900 Rimini tel. 0541 704239 fax 0541 704230 www.comune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409 C DISCIPLINARE DI

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art. DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Il presente disciplinare di gara ha

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli