FOGLIO INFORMATIVO VERSIONE N.04 INCASSI E PAGAMENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FOGLIO INFORMATIVO 203.1.1 VERSIONE N.04 INCASSI E PAGAMENTI"

Transcript

1 INFORMAZIONI SULLA BANCA INCASSI E PAGAMENTI Denominazione e forma giuridica: BANCA DI SCONTO E CONTI CORRENTI DI SANTA MARIA CAPUA VETERE S.P.A Sede legale e amministrativa: Piazza Giuseppe Mazzini N SANTA MARIA CAPUA VETERE (CASERTA) Sito Internet: Codice ABI: Numero di iscrizione all Albo delle banche presso la Banca d Italia: 1121 Numero di iscrizione al R.E.A.: CE 1986 del 13/6/1925 Codice fiscale, partita I.V.A. e numero iscrizione al registro delle imprese: Sistemi di garanzia e tutela cui la Banca aderisce: Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi Conciliatore Bancario Finanziario Arbitro Bancario Finanziario La Banca è soggetta alla vigilanza della Banca d Italia per le materie a questa demandate dalle vigenti disposizioni di legge Per ulteriori informazioni sul prodotto e per la stipula del contratto rivolgersi alle nostre Filiali di: Santa Maria Capua Vetere (CE) Piazza G. Mazzini n.53 Tel..n.: Fax n.: Sant Arpino (CE) Via A. De Gasperi n.106 Tel.n.: Fax n.: OFFERTA FUORI SEDE SOGGETTO COLLOCATORE Ns/ Banca Nome e cognome..., Nr. Matricola..., (indirizzo) (telefono) ( ) Promotore finanziario Nome e cognome... iscritto all Albo dei Promotori Finanziari con provvedimento Nr.... del (indirizzo) (telefono) ( ) Si precisa che il cliente non è tenuto a riconoscere al soggetto convenzionato costi od oneri aggiuntivi rispetto a quelli indicati nel presente foglio informativo Pagina 1 di 18

2 CARATTERISICHE E RISCHI TIPICI DEL PRODOTTO INCASSI COMMERCIALI E VARI Il servizio consente al cliente di: incassare assegni (bancari, circolari e titoli similari) a carico di altre banche italiane o estere, effetti (cambiali e titoli similari) domiciliati presso propri sportelli o presso sportelli di altre banche italiane, nonché documenti vari. L importo degli assegni e degli effetti è riconosciuto dalla banca ad incasso avvenuto (dopo incasso); incassare i propri crediti verso terzi mediante l emissione di moduli contrassegnati con le diciture MAV (pagamento mediante avviso) o FRECCIA (bollettino bancario precompilato) inviati al debitore, il quale utilizza detti moduli per effettuare il pagamento a favore del creditore presso qualunque sportello bancario (per MAV, anche presso uffici postali). L incasso contrassegnato dalla dicitura FRECCIA al momento non è attivo; incassare, tramite il servizio RID (rapporti interbancari diretti), i propri crediti verso terzi sulla base di un ordine permanente di addebito in conto corrente conferito dal debitore; il debitore sottoscrive preliminarmente un apposito modulo di autorizzazione all addebito in conto corrente e la disposizione presentata per l incasso può essere richiamata dal creditore in data antecedente alla data di scadenza. Questo servizio può assumere connotazioni particolari: RID veloce (termini temporali di esecuzione brevi); RID utenze (nei confronti di società erogatrici di acqua, luce, gas, telecomunicazioni etc); RID commerciale (nei confronti di esercizi commerciali per il pagamento di beni). Dal 5 luglio 2010 i servizi RID Utenze e RID Commerciale saranno accorpati in un unico servizio denominato RID Ordinario. incassare, tramite il servizio RiBa (ricevuta bancaria), i propri crediti mediante l invio di un avviso e successiva emissione di una ricevuta bancaria elettronica emessa dal creditore. La ricevuta bancaria elettronica presentata per l incasso può essere richiamata in data antecedente alla data di scadenza; incassare vincite, libretti, certificati o altri documenti: il netto ricavo dell operazione viene accreditato ad incasso avvenuto. PAGAMENTI il servizio consente: il pagamento in via continuativa mediante ordine permanente di addebito su conto corrente delle fatture emesse da varie Società creditrici, tra le quali ricordiamo a titolo di esempio: pagamento bollette per servizi telefonici, fornitura energia elettrica, gas, acqua, pagamento quote periodiche relative a piani di investimento finanziari ed assicurativi, ecc. Il servizio prevede un ordine permanente di addebito (disposizione di preautorizzazione di addebito in via continuativa) su un rapporto di conto corrente. di effettuare pagamenti per conto del cliente (imposte, contributi e tasse mod.f23/f24, imposte iscritte al ruolo mod.rav-riscossione mediante avviso). BONIFICI BONIFICI ITALIA Il bonifico consente di trasferire somme di denaro espresse in euro a favore di un beneficiario presso gli sportelli della propria Banca o presso sportelli di altre banche in Italia o di altri soggetti (es. Poste). Per consentire un esecuzione efficiente e rapida del pagamento, nel caso di beneficiari correntisti della stessa banca o di altre banche, l ordine deve contenere le coordinate bancarie del beneficiario stesso (IBAN). La mancata o erronea indicazione dell IBAN comporta l impossibilità di eseguire l ordine di bonifico in quanto tali coordinate sono gli unici identificativi adottati dal protocollo per l identificazione del conto corrente. BONIFICI TRANSFRONTALIERI Con il D.Lgs. n. 253 del 28 luglio 2000 lo Stato italiano ha recepito nel proprio ordinamento la Direttiva 97/5 CE del 27/01/97 che disciplina il trattamento dei bonifici transfrontalieri d importo non superiore a ,00, o controvalore equivalente, espressi in euro, in divise di paesi dell Unione Europea non aderenti all Unione Monetaria Europea (UME.), dei paesi dell Associazione Europea di libero scambio (EFTA) disposti, su incarico di un ordinante (sia privato cittadino che impresa), tramite una banca insediata in uno Stato membro della Unione Europea (UE), a favore di un beneficiario presso una banca di un altro Stato membro. In particolare, le disposizioni del D.Lgs. si applicano ai bonifici che: - prevedono l esecuzione (sia in origine che in destinazione) esclusivamente all interno dei seguenti Paesi: Belgio, Francia, Portogallo, Paesi Bassi, Austria, Finlandia, Spagna, Germania, Lussemburgo, Pagina 2 di 18

3 Irlanda, Italia, Regno Unito, Grecia, Danimarca, Svezia, Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Slovenia, Ungheria, Bulgaria, Romania, Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Guyana francese, Guadalupa, Martinica, Réunion, Azzorre, Canarie, Madeira, Ceuta, Melilla e Gibilterra; - sono espressi: in euro; nelle divise dei paesi dell UE non aderenti all U.M.E.: Sterlina Inglese, Corona Danese, Corona Svedese, Corona Estone, Lats Lettone, Litas Lituano, Zloty Polacco, Corona Ceca, Corona Slovacca, Fiorino Ungherese, Lev Bulgaro, Leu Rumeno; nelle valute dei Paesi dell EFTA: Franco Svizzero, Corona Norvegese, Corona Islandese. - sono di ammontare non superiore a ,00 o controvalore equivalente. Le disposizioni di bonifico devono essere impartite complete delle coordinate IBAN e BIC in quanto entrambe indispensabili per l esecuzione dell ordine di bonifico. A tali disposizioni di pagamento sono applicate le stesse commissioni previste per i bonifici Italia. Nel caso in cui la banca non esegua il bonifico transfrontaliero nei termini previsti è tenuta ad indennizzare il cliente ordinante o beneficiario mediante pagamento di una somma corrispondente all'interesse legale calcolato sull'importo del bonifico transfrontaliero per il periodo compreso tra la scadenza dei termini di esecuzione del bonifico e la data di effettiva esecuzione dello stesso, salvo che l'inosservanza dei termini di esecuzione sia dipeso dall'ordinante o dal beneficiario ovvero da una causa di forza maggiore. Rimangono salvi gli altri diritti dei clienti e degli enti che hanno partecipato all'esecuzione del bonifico transfrontaliero. Le operazioni di pagamento con l'estero sono soggette alle normative in vigore nel nostro Paese in materia di antiriciclaggio, monitoraggio fiscale e segnalazioni valutarie. Gli adempimenti formali sono comunque da noi stessi curati per i pagamenti di cui veniamo direttamente incaricati. Per qualsiasi ulteriore informazione e chiarimento sugli strumenti qui descritti e per risolvere eventuali specifiche necessità per pagamenti con l' estero, il Cliente può consultare gli sportelli della banca. BONIFICO SEPA CREDIT TRANSFER (SCT) E un operazione che consente di trasferire importi in Euro da un conto corrente ad altro conto aperto presso banche che si trovino in un Paese SEPA e aderiscano alla convenzione SEPA Credit Transfer (SCT). Il bonifico SCT prevede un tempo massimo per l esecuzione (accredito del beneficiario) pari a 2 giorni lavorativi bancari successivi alla data di inserimento. I requisiti da indicare per l esecuzione di un bonifico SCT sono: - codice BIC (facoltativo) della banca del beneficiario e il codice IBAN (obbligatorio) del conto corrente del beneficiario; - importo da trasferire, espresso in Euro; - conto corrente di addebito, denominato in Euro; - causale del bonifico (facoltativa) non superiore a 140 caratteri. Occorre inoltre indicare, nei casi stabiliti dalla normativa, la causale valutaria. Sull importo del bonifico SCT la Banca dell ordinante non effettua deduzioni (cosiddetta tariffa Share). Eventuali commissioni possono essere applicate al beneficiario dalla sua banca. Il bonifico SCT può essere eseguito dalle banche dando prevalenza all indicazione del codice IBAN del conto corrente del beneficiario rispetto alla eventuale indicazione del nominativo del beneficiario stesso. Si segnala quindi l esigenza di verificare con attenzione la correttezza del codice IBAN del conto del beneficiario, al fine di evitare accrediti inesatti. La Banca, nell impossibilità di eseguire il bonifico in conformità allo schema, se in presenza dei dati necessari per perfezionare l operazione, lo potrebbe eseguire attraverso altri canali disponibili ritenuti idonei, senza obbligo del preventivo assenso del ordinante. BONIFICI ESTERO I bonifici estero sono pagamenti effettuati tramite banca, e disposti tra soggetti di cui almeno uno non residente valutariamente in Italia. Il servizio permette al cliente di trasferire una somma in Euro o in divisa a favore di un terzo, ovvero a proprio favore, presso gli sportelli della propria Banca o presso sportelli di altre Banche in Italia o all'estero. Rientrano in questa categoria i bonifici esteri che non possono essere considerati transfrontalieri oppure quelli transfrontalieri che non sono assoggettati al regolamento CE 924/2009. CARATTERISTICHE COMUNI AI BONIFICI Per una corretta e puntuale esecuzione di bonifici ordinari e europei unici, il cliente deve fornire al momento dell'ordine di pagamento tutte le informazioni di seguito riportate: Cliente ordinante Pagina 3 di 18

4 IBAN del conto corrente di addebito Divisa e importo dell'ordine IBAN del beneficiario Intestazione anagrafica del beneficiario Causale del pagamento Eventuale data futura di esecuzione dell'ordine e per bonifici SCT e bonifici esteri anche: BIC (Bank Identifier Code) della Banca del Beneficiario, Modalità di addebito delle spese (OUR- SHARE- BEN). La banca è impegnata ad eseguire i bonifici entro i termini contrattualmente previsti. Per termine di esecuzione si intende: - nel caso di bonifici effettuati dalla banca su incarico della clientela, il termine, decorrente dalla "data ordine" (data accettazione), entro il quale i fondi sono accreditati sul conto della banca del beneficiario; - nel caso di bonifici ricevuti dalla banca a favore della clientela, il termine, decorrente dall'accredito dei fondi sul conto della banca, entro il quale i fondi stessi sono posti nella disponibilità del beneficiario e producono interessi a suo favore. La "data ordine" coincide: - con il giorno di presentazione dell'ordine, per i bonifici disposti direttamente agli sportelli; - con il giorno di ricezione dell'ordine da parte della banca, per i bonifici disposti con mezzi diversi dalla presentazione diretta agli sportelli; - con il giorno concordato con il cliente, per i bonifici per cui viene concordata con il cliente ordinante, al momento del conferimento dell'ordine o in via permanente, la data di invio della disposizione, ivi compresi i bonifici per i quali venga prefissata dall'ordinante la valuta di accredito al soggetto beneficiario. Gli ordini di pagamento possono essere disposti dal cliente tramite i canali resi disponibili dalla Banca. Gli ordini disposti in giornate non operative, festive, semifestive, si intendono ricevuti nella prima giornata operativa successiva. I supporti utilizzabili dal cliente per disporre ordini di pagamento sono i seguenti: - Cartaceo; - Elettronico. Condizioni indispensabili per l esecuzione dell ordine di pagamento sono: - Adeguata copertura finanziaria; - Comunicazione di tutte le informazioni relative al pagamento sopra riportate. CASSA VALUTE Il servizio consente al cliente di acquistare o vendere banconote aventi corso legale in altri paesi esteri e/o di disporre e cambiare assegni turistici a copertura garantita e d importo fisso, intestati al cliente stesso. Il servizio viene offerto per le principali divise quotate sui mercati, come da listino esposto in filiale. Le operazioni di cassa valuta possono essere regolate tramite addebito o accredito al conto corrente del cliente o per contanti. Principali rischi (generici e specifici) Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti: - variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (commissioni e spese del servizio) ove contrattualmente previsto; - mancato pagamento dell assegno per assenza di fondi sul conto del traente (assegni bancari); mancanza di autorizzazione a emettere assegni del traente (assegni bancari); irregolarità dell assegno; contraffazione totale o parziale dell assegno; - perdita, smarrimento e/o sottrazione del titolo per cui il cedente si dovrà attivare per la richiesta di ammortamento del titolo. - mancato pagamento dell effetto da parte del debitore - in caso di errate indicazioni, fornite dal cliente, l ordine di pagamento potrebbe non essere eseguito correttamente e non giungere a destinazione: la Banca addebiterà al cliente le spese reclamate - le operazioni in divisa diversa dall euro sono soggette al rischio relativo all oscillazione dei cambi, in quanto regolate ai cambi applicativi del momento di negoziazione estera. - le direttive sui bonifici transfrontalieri conferiscono al beneficiario la facoltà di chiedere un indennizzo (penale) pari all interesse legale calcolato sull importo del bonifico transfrontaliero per il periodo compreso tra la scadenza dei termini previsti e la data nella quale l importo è stato effettivamente accreditato sul conto Pagina 4 di 18

5 della banca del beneficiario (bonifici in partenza), o messo a disposizione del beneficiario stesso (bonifici in arrivo). - ritardo o mancata esecuzione dell ordine di pagamento nelle ipotesi di caso fortuito o di forza maggiore non imputabile alla Banca - qualora i bonifici vengano effettuati in valuta diversa da quella del conto, cade a carico del cliente il rischio di cambio per eventuali oscillazioni tra la data i disposizione e la data di esecuzione del bonifico PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE EFFETTI DOCUMENTI ASSEGNI SU ITALIA Diritto di presentazione Commissioni al dopo incasso per incasso effetti assegni e documenti: - percentuale sull importo del titolo Su piazza 0,175% massimo commissione di brevità (scadenza entro 12gg dalla data di lavorazione) Fuori piazza massimo commissione di brevità (scadenza entro 20gg dalla data di lavorazione) 7,00 25,82 3,62 12,00 28,00 3,62 Commissioni al salvo buon fine per incasso effetti assegni e documenti: - percentuale sull importo del titolo Su piazza massimo Fuori piazza massimo Commissioni cambio allo sportello di assegni, vaglia e titoli similari: - percentuale sull importo del titolo Pagina 5 di 18 0,125% 5,00 25,82 7,00 25,82 0,250% 1,00 Commissioni per pagamenti con bollettino bancario Freccia NON OPERATVO Spese per ricezione e/o invio messaggio RNI 851 e Impagati a prima presentazione e restituiti insoluti 2,00 - Pagati dopo la segnalazione di impagato a prima presentazione 2,00 Invio comunicazioni tariffa postale +.0,23 Ritorno effetti, assegni impagati protestati (con spese): - percentuale sull importo del titolo massimo recupero spese postali 2,00% 35,00 Ritorno effetti, assegni impagati non protestati (senza spese) recupero spese postali Richiamo effetti, assegni e documenti 25,82 recupero spese postali Ritiro effetti 25,82 oltre spese reclamate da terzi Richiesta esito 7,75 Interventi vari su operazioni di portafoglio 8,00 VALUTE

6 Incasso assegni ed effetti (giorni banca) - Su piazza - Fuori piazza 15 GIORNI DI CALENDARIO 30 GIORNI DI CALENDARIO Addebito effetti DATA SCADENZA NOTA le distinte cartacee o i supporti magnetici devono pervenire alla Banca entro 40 giorni lavorativi antecedenti la data indicata quale scadenza del titolo RICEVUTE BANCARIE - RiBa Diritto di presentazione per ogni distinta Commissioni di incasso: - Salvo Buon Fine 3,62 - Dopo Incasso 4,00 Comunicazione di pagato 4,13 Maggiorazione per presentazione cartacea: si aggiungono: 1,50 - digitazione 0,41 - piazzatura 0,41 Commissione insoluti 4,00 Ritiro RiBa 25,82 oltre spese telefoniche, postali ed altre reclamate da terzi Pagamento RiBa con modalità telematica domiciliate sulla Banca GRATUITO VALUTE Addebito RiBa Incasso RiBa - Su piazza - Fuori piazza DISPONIBILITÀ GIURIDICA Domiciliazione su nostri Sportelli Domiciliazione su altri Istituti VALUTE E DISPONIBILITÀ (a decorrere dal 5 luglio 2010) Addebito Regolamento interbancario Accredito TERMINE PER L ACCETTAZIONE DELLE DISPOSIZIONI (a decorrere dal 5 luglio 2010) RiBa attive all incasso TEMPI DI ESECUZIONE DELLE DISPOSIZIONI (a decorrere dal 5 luglio 2010) RiBa passive RiBa attive DATA SCADENZA 15 GIORNI DI CALENDARIO 30 GIORNI DI CALENDARIO 15 GIORNI LAVORATIVI 15 GIORNI LAVORATIVI DATA SCADENZA GIORNO SUCCESSIVO ALLA DATA SCADENZA STESSA GIORNATA OPERATIVA DI RICEZIONE DEI FONDI SUL CONTO DELLA BANCA 30 GIORNATE OPERATIVE ANTERIORI ALLA SCADENZA DATA DI SCADENZA GIORNO SUCCESSIVO ALLA DATA SCADENZA NOTA le distinte cartacee o i supporti magnetici devono pervenire alla Banca entro 40 giorni lavorativi antecedenti la data indicata quale scadenza della ricevuta Pagina 6 di 18

7 RAPPORTI INTERBANCARI DIRETTI RID SERVIZIO ATTIVO Diritto di presentazione per ogni distinta Commissioni di incasso: - domiciliazione su nostri Sportelli 1,55 - domiciliazione su altri Istituti 1,55 Comunicazione di pagato 4,13 Insoluti 4,00 Richiamati 4,00 VALUTE Domiciliazione su nostri Sportelli Domiciliazione su altri Istituti DISPONIBILITÀ GIURIDICA Domiciliazione su nostri Sportelli senza facoltà di storno Domiciliazione su nostri Sportelli con facoltà di storno Domiciliazione su altri Istituti senza facoltà di storno Domiciliazione su altri Istituti con facoltà di storno VALUTE E DISPONIBILITÀ (a decorrere dal 5 luglio 2010) Accredito RID TERMINE PER L ACCETTAZIONE DELLE DISPOSIZIONI (a decorrere dal 5 luglio 2010) RID ordinario (utenze-commerciale) RID veloce TEMPI DI ESECUZIONE DELLE DISPOSIZIONI (a decorrere dal 5 luglio 2010) RID DOMICILIAZIONE RID: ORDINARI VELOCI Pagina 7 di GIORNI LAVORATIVI 30 GIORNI LAVORATIVI 15 GIORNI LAVORATIVI 15 GIORNI LAVORATIVI 15 GIORNI LAVORATIVI 15 GIORNI LAVORATIVI STESSA GIORNATA OPERATIVA DI RICEZIONE DEI FONDI SUL CONTO DELLA BANCA 30 GIORNATE OPERATIVE ANTERIORI ALLA SCADENZA 30 GIORNATE OPERATIVE ANTERIORI ALLA SCADENZA 30 GIORNATE OPERATIVE ANTERIORI ALLA SCADENZA Commissioni di pagamento: - su disposizione permanente (oltre spese di scrittura) GRATUITA VALUTE su disposizione permanente TERMINE REGOLAMENTO INTERBANCARIO INSOLUTI RID Ordinario RID Veloce PAGAMENTO IMPOSTE E TASSE, CONTRIBUTI E TRIBUTI, BOLLETTINI POSTALI Commissioni di pagamento per cassa: - F23 / F24 - M.A.V. - R.A.V. - Bollettino Postale GIORNO SCADENZA 5 GIORNATE OPERATIVE DALLA SCADENZA 2 GIORNATE OPERATIVE DALLA SCADENZA ESENTE ESENTE 2,50 NON OPERATIVO

8 Commissioni di pagamento con addebito in conto: - F23 / F24 - M.A.V. - R.A.V. - Bollettino Postale Commissioni di pagamento su ordine impartito con modalità telematica: - F24 - M.A.V. - R.A.V. - Bollettino Postale VALUTE Per addebito in conto TEMPI DI ESECUZIONE DELLE DISPOSIZIONI (a decorrere dal 5 luglio 2010) F23 / F24 M.A.V. R.A.V. Bollettino Postale BONIFICI BONIFICI ITALIA SU ALTRE BANCHE Bonifico ordinario: - disposto allo sportello pagamento per cassa - disposto allo sportello con addebito in conto - su ordine impartito in modalità telematica Bonifico per agevolazioni fiscali: - disposto allo sportello pagamento per cassa - disposto allo sportello con addebito in conto Bonifico documentato (con trasmissione di documentazione allegata): - disposto allo sportello pagamento per cassa - disposto allo sportello con addebito in conto Bonifico urgente: - disposto allo sportello pagamento per cassa - disposto allo sportello con addebito in conto la disposizione deve pervenire alla Banca entro le ore 10:00 del giorno di regolamento Bonifico di importo rilevante B.I.R.: - disposto allo sportello pagamento per cassa - disposto allo sportello con addebito in conto la disposizione deve pervenire alla Banca entro le ore 10:00 del giorno di regolamento BONIFICI ITALIA SU CONTI CORRENTI PRESSO NOSTRE FILIALI Bonifico ordinario: - disposto allo sportello pagamento per cassa - disposto allo sportello con addebito in conto - su ordine impartito in modalità telematica BONIFICI ITALIA IN ARRIVO ordinario: - da altre banche - da nostre filiali ESENTE ESENTE 2,50 NON OPERATIVO ESENTE NON OPERATIVO NON OPERATIVO NON OPERATIVO DATA OPERAZIONE 2 GIORNATE OPERATIVE SUCCESSIVE ALLA DATA RICEZIONE 2 GIORNATE OPERATIVE SUCCESSIVE ALLA DATA RICEZIONE 2 GIORNATE OPERATIVE SUCCESSIVE ALLA DATA RICEZIONE NON OPERATIVO 1,04 7,50 7,50 10,33 10,33 12,91 12,91 12,91 12,91 GRATUITO GRATUITO GRATUITO 3,00 GRATUITI Pagina 8 di 18

9 VALUTE E DISPONIBILITÀ addebito dell ordinante Bonifici interni e giroconti B.I.R. Bonifici urgenti accredito al beneficiario da altre banche TEMPO MASSIMO DI ESECUZIONE DI BONIFICI ITALIA Calcolato sulla base delle giornate operative banca salvo impedimenti o cause di forza maggiore, o comunque, qualunque imprevisto od ostacolo non imputabile alla Banca bonifico ordinario su ordine cartaceo allo sportello bonifico ordinario su ordine impartito in modalità telematica B.I.R Bonifico Urgente su ordine cartaceo allo sportello Bonifici interni e giroconti BONIFICI SEPA CREDIT TRANSFER (SCT) Bonifico verso altre Banche: - disposto allo sportello pagamento per cassa - disposto allo sportello con addebito in conto - su ordine impartito in modalità telematica Bonifico in arrivo: Pagina 9 di 18 DATA ESECUZIONE VALUTA COMPENSATA STESSA GIORNATA OPERATIVA DI RICEZIONE DEI FONDI DA PARTE DELLA BANCA 1 GIORNATA SUCCESSIVA ALLA DATA DI RICEVIMENTO ORDINE 1 GIORNATA SUCCESSIVA ALLA DATA DI RICEVIMENTO ORDINE STESSO GIORNO - commissione unitaria 3,00 Commissioni per Comunicazione Valutaria Statistica (CVS) (in base alla normativa vigente) VALUTE E DISPONIBILITA addebito dell ordinante DATA ESECUZIONE accredito al beneficiario TEMPO MASSIMO DI ESECUZIONE DEI BONIFICI SCT Calcolato sulla base delle giornate operative banca salvo impedimenti o cause di forza maggiore, o comunque, qualunque imprevisto od ostacolo non imputabile alla Banca bonifico su ordine cartaceo allo sportello bonifico su ordine impartito in modalità telematica BONIFICI TRASFRONTALIERI PAESI UE/EEA IN EURO O CORONE SVEDESI IMPORTO FINO A ,00 O CONTROVALORE EQUIVALENTE REGOLAMENTO CE 924/2009 Commissioni e spese per bonifici: - disposti allo sportello per contanti - disposti allo sportello con addebito in conto - in arrivo con accredito in conto a livello Comunitario i bonifici vengono eseguiti esclusivamente con opzione tariffaria SHA (spese condivise tra le parti) in quanto la banca del beneficiario non percepisce spese o commissioni a carico di quest ultimo, né sono previste commissioni da parte di banche intermediarie Altre commissioni a carico dell ordinante: 1,04 STESSA GIORNATA OPERATIVA DI RICEZIONE DEI FONDI DA PARTE DELLA BANCA 2 GIORNATE SUCCESSIVE ALLA DATA DI RICEVIMENTO ORDINE 1 GIORNATA SUCCESSIVA ALLA DATA DI RICEVIMENTO ORDINE GRATUITI

10 - penale per coordinate mancanti o beneficiario errato - rettifica di coerenza tra coordinate ed intestazione del conto (oltre a spese reclamate da corrispondente) - storno del pagamento o richiesta esito (oltre a spese reclamate da corrispondente) BONIFICI TRASFRONTALIERI PAESI UE/EEA CORONA ISLANDA (ISK), FRANCO SVIZZERA (CHF), CORONA NORVEGIA (NOK) FINO A CONTROVALORE MASSIMO DI ,00 REGOLAMENTO CE 924/2009 Commissioni e spese per bonifici in partenza: - controvalore fino a ,00 - controvalore da ,01 a ,00 - controvalore da ,01 a ,00 Commissioni e spese per bonifici in arrivo: - controvalore fino a ,00 - controvalore da ,01 a ,00 - controvalore da ,01 a ,00 Altre commissioni a carico dell ordinante: - penale per coordinate mancanti o beneficiario errato - rettifica di coerenza tra coordinate ed intestazione del conto (oltre a spese reclamate da corrispondente) - storno del pagamento o richiesta esito (oltre a spese reclamate da corrispondente) Spese OUR importo massimo (salvo commissioni applicate dalle banche estere di maggiore importo) Commissioni di negoziazione sul controvalore degli importi disposti: - nostre - reclamate da corrispondente : : massimo: 15,49 15,49 20,00 40,00 70,00 20,00 40,00 70,00 23,25 23,25 120,00 0,20% 12,50 0,80% 20,00 Ove si effettua una trasformazione da una divisa in un altra divisa CAMBIO APPLICATO come da listino esposto +/- spread 1,50% VALUTE BONIFICI TRASFRONTALIERI Addebito Accredito alla Banca del beneficiario o all Istituto tramite Accredito su negoziazione in cambi Accredito al beneficiario DATA OPERAZIONE GIORNO OPERATIVO SUCCESSIVO ALLA DATA ESECUZIONE 2 GIORNI OPERATIVI SUCCESSIVI LA DATA DI NEGOZIAZIONE STESSA GIORNATA OPERATIVA DI RICEZIONE DEI FONDI DA PARTE DELLA BANCA Pagina 10 di 18

11 TEMPO MASSIMO DI ESECUZIONE DI BONIFICI TRASFRONTALIERI Calcolato sulla base delle giornate operative banca salvo impedimenti o cause di forza maggiore, o comunque, qualunque imprevisto od ostacolo non imputabile alla Banca bonifico ordinario su ordine cartaceo allo sportello bonifico ordinario su ordine impartito in modalità telematica Pagina 11 di 18 2 GIORNATE SUCCESSIVE ALLA DATA DI RICEVIMENTO ORDINE 1 GIORNATA SUCCESSIVA ALLA DATA DI RICEVIMENTO ORDINE ALTRI BONIFICI IN VALUTA ESTERA O IN EURO DI CONTO ESTERO DALL ESTERO Spese pratica Commissioni di negoziazione sul controvalore degli importi disposti: - nostre - reclamate da corrispondente : : massimo: Ove si effettua una trasformazione da una divisa in un altra divisa Recupero costi per giro ad altra banca 15,00 Commissioni a carico della Banca ordinante: - penale per coordinate mancanti o beneficiario errato - rettifica di coerenza tra coordinate ed intestazione del conto (oltre a spese reclamate da corrispondente) - storno o richiesta esito (oltre a spese reclamate da corrispondente) - per ogni ulteriore messaggio di richiesta (oltre a spese reclamate da corrispondente) 0,20% 12,50 0,80% 20,00 51,65 CAMBIO APPLICATO come da listino esposto +/- spread 1,50% VALUTE DI ACCREDITO E DISPONIBILITÀ AL BENEFICIARIO Bonifici in euro di conto estero: - accredito conto corrente euro - accredito conto corrente in divisa Bonifici in divise EU/EEA non appartenenti all area euro: - accredito conto corrente stessa divisa - accredito conto corrente in divisa diversa Bonifici in divise OUT (non EU/EEA): - accredito conto corrente stessa divisa - accredito conto corrente in divisa diversa 51,65 15,49 STESSO GIORNO DELLA VALUTA RICONOSCIUTA ALLA BANCA FOREX + 2 GIORNI LAVORATIVI STESSO GIORNO DELLA VALUTA RICONOSCIUTA ALLA BANCA FOREX + 2 GIORNI LAVORATIVI FOREX + 2 GIORNI LAVORATIVI ALTRI BONIFICI IN VALUTA ESTERA O IN EURO DI CONTO ESTERO VERSO ESTERO Spese pratica Commissioni di negoziazione sul controvalore degli importi disposti: - nostre - reclamate da corrispondente Ove si effettua una trasformazione da una divisa in un altra divisa Applicazione della tariffa OUR : : massimo: 0,20% 12,50 0,80% 20,00

12 - su bonifici sottoposti alla Direttiva UE 97/5 commissioni applicate sul controvalore degli importi disposti - su altri bonifici recupero spese proprie oltre le spese di volta in volta reclamate dalla Banca del beneficiario Penali e recupero spese: - penale per coordinate mancanti o beneficiario errato (oltre ad eventuali maggiori spese reclamate dalla banca del beneficiario) - rettifica di coerenza tra coordinate ed intestazione del conto (oltre a spese reclamate da corrispondente) - storno del pagamento o richiesta esito - (oltre a spese reclamate da corrispondente) - per ogni ulteriore messaggio di richiesta 0,25% 51,65 25,82 15,49 (oltre a spese reclamate da corrispondente) Commissioni per Comunicazione Valutaria Statistica: CAMBIO APPLICATO come da listino esposto +/- spread 1,50% VALUTE BONIFICI VERSO ESTERO Bonifici in euro e divise di paesi UE/EEA non appartenenti all area euro: - addebito all ordinante - accredito Banca del beneficiario Bonifici in divise OUT (non EU/EEA): - addebito all ordinante - accredito Banca del beneficiario o Banca intermediaria INCASSI VARI Incasso vincite: - Commissione (percentuale sull importo della vincita) massimo - Assicurazione (percentuale sull importo della vincita) Incasso libretti, certificati di deposito ed altri titoli di credito: - Commissione (percentuale sull importo del titolo) massimo - Assicurazione CASSA VALUTE Compravendita di banconote estere: - Commissione su negoziazione - Cambio Compravendita di travellers cheque: (SERVIZIO NON OPERATIVO) - Commissione su vendite (importo assegno) - Spese su vendite - Commissioni su acquisti (importo assegno) - Spese su acquisti - Ulteriori spese per acquisto assegni in divisa - Cambio 15,49 15,49 DATA OPERAZIONE 2 GIORNI LAVORATIVI SUCCESSIVI LA DATA ACCETTAZIONE ORDINE DATA OPERAZIONE FOREX + 2 GIORNI LAVORATIVI 1,90% 25,00 500,00 1,90% 25,00 0,175% 25,00 100,00 AL COSTO 3,00 LISTINO DEL GIORNO 1,00% 3,00 6,00 0,20% 2,00 7,00 3,00 LISTINO DEL GIORNO Pagina 12 di 18

13 EFFETTO SEMPLICE / ASSEGNO SU ESTERO Commissione per consegna dell effetto semplice contro pagamento, ritiro dell accettazione o franco pagamento (anche se all incasso presso nostri sportelli) 6,20 Commissione per ritiro dell effetto semplice da altra banca NON PREVISTE Commissione per effetto impagato e protestato 15,49 Commissione per effetto insoluto senza spese e richiamato 15,49 Commissione per ritiro dell effetto semplice presso altra banca NON PREVISTE Commissione per bollatura effetti NON PREVISTE Commissione per assegno insoluto/richiamato oltre alla commissione di pagamento/ritiro dell accettazione e/o alla commissione per consegna documenti contro pagamento, ritiro dell accettazione o franco pagamento 15,49 VALUTE Addebito DATA VALUTA BANCA Accredito Pagina 13 di 18 TRAMITE 10 GIORNI CONSECUTIVI NOTA Le commissioni sono applicate su ciascuna partita di documenti. Gli importi in tabella devono essere maggiorati delle spese e commissioni reclamate da terzi. PAGAMENTO A MEZZO DOCUMENTATA INCASSO SU ESTERO SEMPLICE (avente per oggetto solo documenti finanziari) Commissione per consegna dei documenti contro pagamento della somma indicata 16,00 Commissione per consegna dei documenti contro accettazione degli effetti 30,00 Commissione per ritiro dei documenti da altra banca NON PREVISTE Commissione per ritorno documenti impagati oltre alla commissione di pagamento/ritiro dell accettazione e/o alla commissione per consegna documenti contro pagamento, ritiro dell accettazione o franco pagamento 20,00 Commissione per ritiro dell effetto presso altra banca NON PREVISTE Commissione per bollatura effetti NON PREVISTE VALUTE Addebito DATA DISPOSIZIONE NOTA Le commissioni sono applicate su ciascuna partita di documenti. Gli importi in tabella devono essere maggiorati delle spese e commissioni reclamate da terzi. DOCUMENTATO (avente per oggetto documenti commerciali anche accompagnati da documenti finanziari) Commissione per consegna dei documenti contro pagamento della somma indicata 20,00 Commissione per consegna dei documenti contro accettazione degli effetti 20,00 Commissione per ritorno documenti impagati oltre alla commissione di pagamento/ritiro dell accettazione e/o alla commissione per consegna documenti contro pagamento, ritiro dell accettazione o franco pagamento 20,00 Commissione per ritiro dell effetto presso altra banca NON PREVISTE Commissione per bollatura effetti NON PREVISTE VALUTE Addebito DATA ESECUZIONE NOTA Le commissioni sono applicate su ciascuna partita di documenti. Gli importi in tabella devono essere maggiorati delle spese e commissioni reclamate da terzi. COMMISSIONI COMUNI A TUTTI I PRODOTTI Commisioni e spese ex D.Lgs. n.11/2010:

14 - per comunicazione di rifiuto giustificato dell ordine - per revoca dell ordine di pagamento oltre i termini - per il recupero dei fondi a seguito di inesatta indicazione dell IBAN (anche in caso di mancato recupero) - per rendicontazione mensile (solo per clienti diversi da consumatori e microimprese) - per rendicontazione su singole operazioni di pagamento (solo per clienti diversi da consumatori e microimprese) - per informativa ulteriore rispetto a quella dovuta per legge Pagina 14 di 18 5,00 50,00 5,00 Invio comunicazioni periodiche per trasparenza: - supporto cartaceo 0,94 Invio altre comunicazioni - supporto cartaceo tariffa postale +.0,23 Riproduzione documenti che si trovano: - presso il nostro archivio - presso archivi di altre strutture a cui vanno aggiunte eventuali spese reclamate da terzi Ricerche di archivio: - per ogni ora/uomo impiegata Gestione documenti conformità autoveicoli(commissione su certificato) ALTRE SPESE 2,50 7,75 15,49 25,82 2,00 Spese telefoniche per ogni telefonata effettuata 2,00 Imposta di bollo su contratti nella misura prevista dalla legge: attualmente 14,62 Recupero di altre imposte presenti e future COME PER LEGGE Recupero di spese e commissioni reclamate AL COSTO TERMINI DI RICEZIONE, DI REVOCABILITÀ E DI RIFIUTO DI ORDINI DI PAGAMENTO GIORNO GIORNATA OPERATIVA O R A R I O D I C U T O F F MODALITÀ TELEMATICA ALLO SPORTELLO BIR E URGENTI Lunedì - Venerdì SI 16:00 15:15 10:00 Semifestivo NO --:-- --:-- --:-- Sabato, Domenica, Festivo NO --:-- --:-- --:-- 14 agosto, 24 dicembre, 31 dicembre NO --:-- --:-- --:-- Venerdì santo NO --:-- --:-- --:-- Festività nazionali dei paesi UE destinatari NO --:-- --:-- --:-- Santo patrono dei comuni dove sono insediate le filiali NO --:-- --:-- --:-- PRESENTAZIONE RICEZIONE ESECUZIONE tramite i canali disponibili entro il cut-off giornata operativa Stessa giornata tramite i canali disponibili oltre il cut-off giornata operativa successiva giornata di ricezione ordini multipli cartacei entro il cut-off giornata operativa successiva giornata di ricezione ordini con data esecuzione concordata giornata convenuta se operativa o giornata operativa successiva giornata di ricezione REVOCA Se il Cliente e la Banca hanno concordato l esecuzione dell ordine in data determinata, all esito di un periodo determinato o il giorno in cui il pagatore abbia messo a disposizione i fondi alla Banca, il Cliente non può revocare tale ordine dopo il cut-off della giornata operativa precedente alla data concordata. La revoca deve risultare da un documento cartaceo sottoscritto dal Cliente ovvero dalla stampa del documento telematico che conferma la presa in carico della revoca da parte della Banca.

15 RIFIUTO La Banca può rifiutare un ordine di pagamento autorizzato se: - l ordine non ha i requisiti previsti, inclusa la indisponibilità dei fondi comprensivi delle eventuali spese - esecuzione contraria a norme e regolamenti nazionali o comunitari. L ordine di pagamento legittimamente rifiutato si considera come non ricevuto dalla Banca. La Banca comunica con la massima sollecitudine, in ogni caso entro i termini massimi di esecuzione dell operazione di pagamento interessata, il rifiuto motivato al Cliente, addebitando quest ultimo le spese effettivamente sostenute per notificare il rifiuto giustificato di un ordine di pagamento. RECESSO E RECLAMI Recesso dal contratto Salva diversa previsione contenuta nei contratti che regolano specifici rapporti, il Cliente può recedere in qualsiasi momento. La Banca potrà esercitare analoga facoltà con preavviso scitto di almeno due mesi e comunque con effetto immediato al ricorrere di una giusta causa. Il Cliente è in ogni caso tenuto a rimborsare alla Banca le spese derivanti dall esecuzione delle operazioni in corso e a far fronte ai relativi impegni in sede di regolamento. Salvo diverso accordo tra la parti, saranno portate a termine le disposizioni di pagamento che hanno avuto un principio di esecuzione. Le spese per i servizi fatturate periodicamente sono dovute dall utilizzatore solo in misura proporzionale per il priodo precedente al recesso; se pagate anticièpatamente, esse sono rimborsate in maniera proporzionale. Tempi massimi di chiusura del rapporto contrattuale I tempi massimi di chiusura del presente contratto sono di 30giorni lavorativi, che si computano dal verificarsi dei presupposti necessari per la chiusura del rapporto: esitazione certa di tutti gli effetti, documenti ed assegni o altre disposizioni presentate all incasso, decorrenza dei termini interbancari internazionali previsti per: presunzione d esito, richieste di rimborso, rifiuto addebiti o operazioni non autorizzate. Reclami I reclami vanno inviati, anche per lettera raccomandata A/R o per via telematica all Ufficio Reclami della banca, piazza Giuseppe Mazzini n Santa Maria Capua Vetere (CE), - che risponde entro 30 giorni dal ricevimento. Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi a: Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all Arbitro si può consultare il sito chiedere presso le Filiali della Banca d'italia, oppure chiedere alla banca; Conciliatore BancarioFinanziario. Se sorge una controversia con la banca, il cliente può attivare una procedura di conciliazione che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la banca, grazie all assistenza di un conciliatore indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore BancarioFinanziario (Organismo iscritto nel Registro tenuto dal Ministero della Giustizia), con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, tel , sito internet Per ulteriori informazioni si rinvia alla documentazione (Avvisi, Guide e Regolamenti) a disposizione della clientela presso i locali della Banca aperti al pubblico. LEGENDA Bonifico Bonifico urgente Un ordine di pagamento a favore del creditore, che il debitore dispone tramite banca. Consente di effettuare il trasferimento di fondi, in modo veloce e sicuro, fra diversi istituti di credito con l utilizzo delle coordinate bancarie del beneficiario. Ordinante e beneficiario possono essere gli stessi, appartenere alla stessa banca o a banche diverse Bonifico di importo fino a euro per il quale viene utilizzata la procedura BIREL (v.bir), che ne consente l invio in giornata. Ha le stesse caratteristiche tecniche ed operative del BIR Bonifico di Importo È il bonifico di importo superiore a euro; viene inoltrato in rete interbancaria Pagina 15 di 18

16 Rilevante B.I.R. Giroconto Girofondo Data regolamento Data valuta Valuta compensata Stacco valuta Data accettazione Data esecuzione Tempo di esecuzione Opzioni tariffarie SHA, BEN e OUR durante la giornata ed il regolamento avviene in tempo reale Trasferimento di fondi da un conto all altro di uno stesso intestatario presso una stessa banca. I codici ABI della Banca Ordinante e di quella Destinataria devono pertanto coincidere. Trasferimento di fondi da un conto all altro di uno stesso intestatario presso Banche diverse. I codici ABI della Banca Ordinante e di quella Destinataria sono pertanto diversi. È la data definita tra la banca del debitore e la banca del creditore per scambiarsi l importo di un operazione È la data economica: di addebito per i bonifici in partenza; di accredito per i bonifici in arrivo. la valuta di addebito, coincidente con la data di esecuzione, coincide anche con la valuta di accredito Indica il numero di giorni lavorativi intercorrenti fra la data valuta di addebito all ordinante e la data valuta di accredito dei fondi alla banca del beneficiario. Data alla quale ricorrono tutte le condizioni richieste da un ente per l esecuzione di un ordine di bonifico estero La " data di accettazione" coincide: - con riferimento all ordine di bonifico singolo conferito su supporto cartaceo o per via elettronica, a meno di specifici impedimenti che saranno comunicati tempestivamente al cliente ordinante, con il giorno di presentazione della disposizione, se l ordine perviene alla banca in tempo utile per la sua immissione nella procedure interbancarie, altrimenti con il giorno lavorativo successivo alla presentazione; - con il giorno concordato con il cliente, per i bonifici per cui viene concordata con il cliente ordinante, al momento del conferimento dell'ordine o in via permanente, la data di invio della disposizione; - con riferimento ai bonifici multipli e periodici, con il primo giorno lavorativo successivo alla data di presentazione della disposizione. Qualora nel giorno corrispondente alla "data di accettazione" non esista in capo al cliente ordinante una copertura finanziaria sufficiente ovvero l ordine non sia formalmente corretto e completo di tutti gli elementi che gli "standard" applicativi delle procedure indicano come obbligatori per la composizione dei messaggi di bonifico (in particolare con l indicazione delle coordinate bancarie IBAN complete e corrette del conto da accreditare), la "data di accettazione" viene differita sino al giorno nel quale siano realizzate le citate condizioni di eseguibilità dell ordine stesso. La Data Esecuzione è il giorno in cui viene eseguito l ordine e comporta: - il contestuale addebito nel conto del pagatore con pari valuta; - l accredito alla banca del beneficiario entro la giornata lavorativa successiva. Quest ultima banca deve immediatamente accreditare e rendere disponibile l importo al beneficiario con pari valuta. La Data Esecuzione del bonifico in nessun caso può essere antecedente alla data di consegna dell ordine. Per prenotare l esecuzione di un operazione in data futura è pertanto sufficiente indicare la data dell operazione che la banca deve rispettare. Indica il tempo massimo che intercorre tra la data di acquisizione di un ordine di pagamento (completo e corretto)e la messa a disposizione dei fondi alla banca del beneficiario A differenza dei bonifici domestici, nei bonifici esteri l ordinante può decidere la ripartizione delle spese bancarie istruendo la propria banca sull applicazione dei tipi spese SHARE(SHA), BENEFICIARY(BEN) o OUR di seguito descritte: SHA spese ripartite tra ordinante e beneficiario è l opzione più utilizzata, le spese della banca ordinante vengono pagate dall ordinante del bonifico mentre le spese della banca del beneficiario e di eventuali banche intermediarie vengono pagate dal beneficiario; tale opzione deve essere utilizzata per i bonifici soggetti al Regolamento europeo sui bonifici transfrontalieri; BEN tutte le spese a carico del beneficiario, incluse quelle della banca ordinante in tale ipotesi l ordinante verrà addebitato solo per l importo del bonifico mentre il beneficiario riceverà i fondi al netto delle spese della sua banca e di quelle della banca ordinante e/o di eventuali banche intermediarie; Pagina 16 di 18

17 IBAN BBAN BIC SWIFT R.I.D. Bollettino M.A.V. Bollettino R.A.V. Bollettino Freccia Modello F23-F24 Accettazione Valuta Divisa Cambio (Tasso di cambio) OUR tutte le spese a carico dell ordinante, incluso quelle della banca estera in tale ipotesi il beneficiario riceve l esatto importo del bonifico senza deduzione di spese la banca del beneficiario richiederà successivamente le spese alla banca ordinante che si rivarrà sul proprio cliente; nel caso di accordi tra banche tali spese vengono addebitate immediatamente all ordinante e riconosciute alla banca del beneficiario al momento dell esecuzione del bonifico. Tale opzione tariffaria non è disponibile per i pagamenti sottoposti al Regolamento 2560/2001. L IBAN è la coordinata bancaria internazionale composta dal codice ISO della nazione (es. IT per l Italia, DE per la Germania ecc.), da due caratteri di controllo e dalla coordinata bancaria nazionale BBAN (per l Italia: carattere di controllo + ABI + CAB + numero del conto). Dal 1 gennaio 2007 l utilizzo delle coordinate europee IBAN e BIC è obbligatorio per i bonifici in euro di qualsiasi importo effettuati tra gli Stati dell Unione Europea (27) e quelli dello Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) più la Svizzera; in particolare la comunità bancaria europea ha concordato che in assenza di IBAN e BIC completi e corretti è facoltà delle banche di adottare come prassi ordinaria il rifiuto di pagamenti sprovvisti di detti codici o di eseguire la disposizione ed addebitare una penale detta commissione di repair. Acronimo di Basic Bank Account Number, è la coordinata bancaria nazionale che identifica in modo univoco il conto corrente di un cliente presso qualsiasi istituto ed è formato dai seguenti codici: - CIN (1 carattere alfabetico di controllo) - ABI (codice banca su 5 caratteri numerici) - CAB (codice sportello su 5 caratteri numerici) - CONTO CORRENTE (12 caratteri alfanumerici, senza caratteri speciali tipo /,.) Acronimo di Bank Identifier Code (codice identificativo bancario), è il codice che identifica in modo univoco una istituzione finanziaria Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication - Società al cui capitale partecipano la maggior parte delle istituzioni finanziarie del mondo. Gestisce il canale telematico internazionale di trasmissione che garantisce la massima sicurezza. Rapporti Interbancari Diretti Ordine di incasso di crediti che presuppone una preautorizzazione all addebito in conto da parte del debitore. Pagamento mediante avviso Ordine di incasso di crediti in base al quale la banca del creditore (banca assuntrice) provvede all invio di un avviso al debitore, che può effettuare il pagamento presso qualunque sportello bancario (banca esattrice) e, in alcuni casi, presso gli uffici postali Bollettino allegato agli avvisi e alle cartelle di pagamento di pagamento su cui è riportato un codice numerico di 17 cifre Servizio che consente al debitore, al qual è stato inviato dal creditore un modulo standard di bollettino bancario precompilato, di utilizzarlo per effettuare il pagamento presso qualsiasi sportello bancario. Il Modello F23 è utilizzato per il pagamento di tasse, imposte, sanzioni pecuniarie e somme dovute in casi particolari tra i quali segnaliamo la registrazione di atti pubblici o privati, la registrazione di atti giudiziari, versamenti relativi ad attività dell'agenzia del Territorio, del Demanio e delle Dogane Il Modello F24 è utilizzato per il versamento della grande maggioranza delle imposte, tasse e contributi dovuti da privati ed imprese Apposizione della firma del debitore o di altro soggetto su un titolo di credito per accettare l impegno di pagamento alla scadenza. La valuta è il termine che indica la moneta in circolazione in un determinato Paese, in cui ha corso legale, ed è chiamata pure "divisa". Unità di misura monetaria diversa dall Euro Prezzo di una moneta espresso in termini di un'altra moneta. Data una moneta di riferimento, esistono di fatto tanti cambi quante sono le divise estere trattate sul mercato. L EURO quota certo per incerto, viene cioè offerta una quantità fissa di moneta nazionale (EURO) certa per una quantità variabile di moneta estera incerta (ad esempio: I EURO equivale a 1,05 USD). Nel passato con la LIRA la quotazione era invece incerto per certo infatti si quotava (ad esempio: 1USD. = Lire 2002) Pagina 17 di 18

18 FOREX Spese telefoniche Acronimo di FOReign EXchange market che indica il mercato dove avviene lo scambio tra valute (valute è il denaro che viene impiegato come mezzo di scambio attraverso il tasso di cambio). Comunicazioni urgenti alla clientela a mezzo filo LEGENDA PSD STATI MEMBRI dell UNIONE EUROPEA (UE) DIVISE TERRITORI D OLTRE- MARE DEGLI STATI MEMBRI DELL UE PAESI DELLO SPAZIO ECONOMICO EUROPEO (SEE) NON APPARTENENTI ALL UE DIVISE PAESI EFTA SEPA Bonifico SCT Data di accettazione Data di esecuzione Data di regolamento interbancario Tempo di esecuzione GIORNATA OPERATIVA BONIFICO TRANSFRONTALIERO Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria Euro, Lev Bulgaria (BGL), Corona Danimarca (DKK), Corona Estonia (EEK), Lats Lettonia (LVL), Litas Lituania (LTL), Zloty Polonia (PLN), Sterlina Regno Unito (GBP), Corona Repubblica Ceca (CZK), Leu Romania (RON), Corona Svezia (SEK), Forint Ungheria (HUF). territori francesi d oltremare (Guadeloupe, Martinique, Guyana Francese, Reunion), isole Azzorre, Madera, isole Canarie, Ceuta, Melilla e Gibilterra. Islanda, Liechtenstein, Norvegia Corona Islanda (ISK), Franco Svizzera (CHF), Corona Norvegia (NOK). Il Franco Svizzera rientra nell ambito di applicazione in quanto è la divisa adottata dal Liechtenstein Paesi SEE (Islanda, Liechtenstein, Norvegia), Svizzera. (Single Euro Payments Area) è l area in cui cittadini, imprese potranno effettuare e ricevere pagamenti in euro sia all interno dei Paesi dell Unione Europea e dell EFTA con l aggiunta del Principato di Monaco sia all interno degli stessi confini nazionali, alle stesse condizioni, diritti e doveri indipendentemente dalla loro localizzazione. Il bonifico Sepa Credit Trensfer (SCT) è uno strumento di pagamento che permette al debitore di disporre, tramite un ordine impartito alla propria Banca, un pagamento in euro a favore di un suo creditore nel caso in cui gli enti creditizi o le succursali dove risiedono i conti dell Ordinante e del Beneficiario del bonifico (Banca dell Ordinante e Banca del Beneficiario) siano entrambi situati in un Paese SEPA e abbiano aderito al servizio (l adesione al servizio SCT da parte delle banche non è obbligatoria). data di completamento da parte della banca dell Ordinante della presenza di tutte le condizioni per l esecuzione del servizio (correttezza formale, adeguata copertura finanziaria e presenza delle informazioni necessarie all'esecuzione della disposizione) data indicata dall ordinante del bonifico; è la data in cui la banca dell Ordinante accredita la Banca del Beneficiario La data entro cui la banca dell ordinante e la banca del beneficiario provvedono a scambiarsi l importo dell operazione numero dei giorni che trascorrono fra la data di addebito all ordinante e la data di accredito al beneficiario E un giorno di operatività delle banche secondo il calendario ufficiale del Sistema europeo di banche centrali (SEBC) nel quale siano operative le banche centrali nazionali di tutti i Paesi in cui siano insediati gli enti che partecipano all operazione di bonifico SEPA Credit Transfer (SCT) Bonifico espresso in euro o corone svedesi di importo fino a euro ,00 o controvalore da/verso paesi dell Unione Europea, compresi i territori francesi d oltremare, le isole Azzorre, Madera, le isole Canarie, Ceuta, Melilla, Gibilterra, Norvegia, Islanda e Liechtenstein le commissioni applicate ai pagamenti transfrontalieri nella Comunità europea, di importo fino a euro ,00, sono uguali a quelle applicate ai pagamenti, nella stessa valuta, effettuati all interno di uno Stato membro Il Cliente dichiara di aver ricevuto, prima della conclusione del contratto, da parte del promotore/personale incaricato, copia del presente Foglio Informativo, nonché i seguenti documenti: - Principali diritti dei clienti (Luogo e data) (Firma) Pagina 18 di 18

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA ALTO VICENTINO CREDITO COOPERATIVO SCPA - SCHIO Sede Legale, Amministrativa e Direzione Generale Via Pista dei Veneti, 14 36015 Schio (VI) Tel.: 0445/674000 - Fax: 0445/674500

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276 Email: info@bccbarlassina.it - Sito internet:

Dettagli

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno orientativamente, il tipo o il numero

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento Versione 1.0, 16 febbraio 2010 Indice 1 Premessa... 7 1.1 Contenuti di

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PESCIA-CREDITO COOPERATIVO SOC.COOP. Via Alberghi n. 26-51012 - PESCIA (PT) Tel. : 0572-45941 - Fax: 0572-451621 Email:

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6 Guida ai NOVITÀ CIRCOLAZIONE del CONTANTE: LIMITAZIONI NAZIONALI e COMUNITARIE Analisi della circolazione del contante alla luce degli interventi chiarificatori offerti dal Mef, dall Agenzia delle Entrate,

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti Schema SEPA per gli addebiti diretti Beneficiari Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base e SEPA per gli addebiti diretti B2B (SEPA Core e B2B Direct Debit) per beneficiari di pagamenti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI CONTO CORRENTE MyUnipol Offerto a Consumatori Adatto ai seguenti Profili di utilizzo : Giovani, Famiglie

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Il/la sottoscritto/a Cognome e Nome Codice Fiscale Partita IVA Data di nascita Comune di nascita

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 CONTO CORRENTE di CORRISPONDENZA Sez. I Informazioni sulla Banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE Soc. Coop. per azioni Sede legate:

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Conti e carte Panoramica delle condizioni

Conti e carte Panoramica delle condizioni Conti e carte Panoramica delle condizioni Situazione 1.4.2015 Indice Note generali 3 Offerte pacchetti: Bonviva 4 Offerte pacchetti: Viva 5 Gamma dei Conti privati 6 Gamma dei Conti di risparmio 6 Traffico

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI ex articolo 5, comma 4 del decreto legislativo 7 marzo 2005. n. 82 e

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*)

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*) CONDIZIONI ECONOMICHE CONTO WEBANK BUSINESS Le condizioni presenti in questo documento sono quelle standard del conto. Ogni eventuale deroga migliorativa è indicata nella documentazione contrattuale da

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Foglio informativo n. 272/027. Carta Prepagata. Carta Superflash.

Foglio informativo n. 272/027. Carta Prepagata. Carta Superflash. Foglio informativo n. 272/027. Carta Prepagata. Carta Superflash. Informazioni sulla Banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169.

OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169. Ministero dell'economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V Il Capo della Direzione OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Testo aggiornato a febbraio 2015 FOGLIO INFORMATIVO E DOCUMENTO DI SINTESI 10INFCHG0215 PER LE SEGUENTI CARTE DI PAGAMENTO EMESSE DA AMERICAN EXPRESS

Dettagli

A-CONTI CORRENTI e ALTRI SERVIZI

A-CONTI CORRENTI e ALTRI SERVIZI Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T. U. Leggi Bancarie D. Lvo 385/93 e norme di attuazione) A-CONTI CORRENTI e ALTRI SERVIZI PROMOZIONI RISERVATE A SPECIFICI DESTINATARI e/o per PERIODI LIMITATI FOGLIO

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI I Servizi via internet e tramite cellulare le permettono di operare in modo semplice e diretto con la Banca, dovunque lei sia, a qualsiasi ora del giorno, scegliendo di volta

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV)

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) Allegato A TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) (Versione integrata con le modifiche apportate con le deliberazioni ARG/com

Dettagli