IL TRASPORTO E LA SPEDIZIONE IN SICUREZZA DI CAMPIONI BIOLOGICI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL TRASPORTO E LA SPEDIZIONE IN SICUREZZA DI CAMPIONI BIOLOGICI"

Transcript

1

2 IL TRASPORTO E LA SPEDIZIONE IN SICUREZZA DI CAMPIONI BIOLOGICI Con l'aumento di collaborazioni tra i laboratori, così come la tendenza verso la centralizzazione in un unico grande laboratorio per le analisi dei campioni, il trasporto, in sicurezza e a norma dei campioni biologici, è sempre più una necessità. La nuova linea di prodotti di trasporto VACUETTE tiene conto della normativa che regolamenta il trasporto dei campioni diagnostici (NU 3373), dal prelievo del campione fino all arrivo nel laboratorio analisi. Ogni componente specifico della linea di trasporto, dalla provetta primaria, al contenitore secondario ed alla borsa di trasporto, corrisponde alla linea guida di riferimento dell' ADR/RID (istruzioni P650) così come il ICAO-TI e l' IMDG-Code, IATA-DG. In il trasporto di campioni biologici è regolato dalle Circolari n 16 del 20 luglio 1994 e n 3 del 8 maggio 2003 che trattano delle Raccomandazioni per la sicurezza del trasporto di materiali infettivi e di campioni diagnostici. A livello europeo la normativa ADR regolamenta il trasporto di merci pericolose, compresi i campioni biologici infettanti, su strada. Queste normative sono finalizzate ad assicurare la qualità preanalitica dei campioni diagnostici, a preservare la sicurezza degli operatori sanitari coinvolti nelle operazioni di spedizione e di trasporto ed a impedire la dispersione di agenti infettanti o potenzialmente infettanti nell ambiente circostante. Per la normativa ADR i campioni biologici di sangue e urina devono essere spediti con un triplo imballaggio: 1. Contenitore primario: è la provetta sottovuoto Vacuette contenente il sangue. 2. Contenitore intermedio o secondario: è un secondo contenitore a tenuta stagna che serve a proteggere il contenitore primario. Questo contenitore deve avere un materiale antiurto e assorbente per avvolgere le provette. Il contenitore primario oppure quello secondario dovrà essere in grado di sopportare, senza perdita, una pressione interna maggiore o uguale a 95 kpa nell intervallo di temperatura da 40 C a + 55 C (es: i nostri codici o ). 3. Imballo esterno: sono le borse di trasporto che servono a proteggere il contenitore secondario da agenti esterni durante il trasporto e devono avere i simboli UN 3373 e materiale biologico. Per approfondire l argomento è necessario consultare i testi integrali dell ADR 2009 e delle Circolari 16/1994 e 3/2003 del Ministero della Salute. I contenitori di trasporto campioni biologici proposti dalla nostra società sono stati realizzati per consentire il trasferimento di materiali biologici e di campioni clinici rispettando l integrità del campione, le indicazioni del Ministero della Salute e dell ADR per garantire la necessaria sicurezza del personale che effettua il trasporto. Nelle pagine seguenti potrete scegliere il sistema di trasporto campioni biologici più idoneo alle vostre esigenze.

3 CONTENITORI SECONDARI Cod Contenitore secondario cilindrico (VTC) Conformità alle direttive del Ministero della Salute (Circolari 16/1994 e 3/2003), alle norme UNI EN 829 e alle Linee Guida dell Organizzazione Mondiale della Sanità: i contenitori cilindrici cod sono da considerarsi contenitori secondari: recipienti di materiale resistente, impermeabile, a tenuta stagna, adatti a contenere e proteggere i recipienti primari Dimensioni: 10,8 Ø x 13 cm Resistenti agli urti: tutela dell operatore e del contenuto in caso di cadute accidentali A tenuta ermetica: i liquidi contenuti non fuoriescono in caso di versamento accidentale Completo di portaprovette in materiale assorbente in grado di alloggiare contemporaneamente 12 provette sottovuoto di diametro 13x75 13x100 e 16x100 mm. Le provette sono così protette anche in caso di caduta e il liquido viene assorbito se si verifica una rottura accidentale Cilindrici: possibilità di trasporto in posta pneumatica Cod Contenitore secondario rettangolare (VTB) Conformità alle direttive del Ministero della Salute (Circolari 16/1994 e 3/2003), alle norme UNI EN 829 e alle Linee Guida dell Organizzazione Mondiale della Sanità: i contenitori cilindrici cod sono da considerarsi contenitori secondari: recipienti di materiale resistente, impermeabile, a tenuta stagna, adatti a contenere e proteggere i recipienti primari Dimensioni: 25 x 12,5 x 18,5 cm Versatili: completi di supporto assorbente utilizzabile come portaprovette (capacità fino a 40 provette); con il supporto assorbente cod possono portare fino a 6 contenitori di urine. Chiusura rapida: i ganci consentono la chiusura rapida e sicura dei contenitori Resistenti agli urti: tutela dell operatore e del contenuto in caso di cadute accidentali A tenuta ermetica: i liquidi contenuti non fuoriescono in caso di versamento accidentale Leggeri: il peso minimo facilita il trasporto nelle borse Sicuri: in polipropilene, con chiusura a scatto, guarnizione di sicurezza e inserto assorbente sul fondo

4 CONTENITORI ESTERNI (O TERZO CONTENITORE) Le borse da trasporto isolanti e impermeabili per il trasporto dei contenitori secondari sono disponibili in varie dimensioni / capacità. Disinfettabile e sterilizzabile con soluzioni acquose dei più comuni disinfettanti e sterilizzanti a freddo Comodità di trasporto: leggero e con maniglioni a tracolla (sul cod ) che facilita il trasporto dei campioni Vano porta documenti: le nostre borse da trasporto sono caratterizzate dalla presenza di due tasche esterne trasparenti per portare i documenti di trasporto e le schede informative relative ai campioni trasportati o il nome del reparto di provenienza Struttura semirigida termoisolante e leggera con sistema di chiusura e apertura rapida con zip Versatile: ampia capacità da 40 provette a 240 provette (vari modelli) Chiusura con cerniera e possibilità di sigillatura Alloggiamenti interni per piastre eutectiche: possibilità di trasportare campioni a temperatura refrigerata per brevi tragitti Possibilità di colorazioni diverse delle borse per distinguere i vostri centri prelievi

5 DATI TECNICI trasporto di 12 provette - (un contenitore secondario cod ) trasporto di 40 provette (un contenitore secondario cod ) trasporto di 80 provette (due contenitori secondari cod ) trasporto di 120 provette (tre contenitori secondari cod ) trasporto di 240 provette (sei contenitori secondari cod ) ACCESSORI Cod Rack in spugna assorbente per il trasporto di contenitori urine Rack in spugna assorbente per il trasporto di tre contenitori urine inseribile nel contenitore secondario cod Il contenitore secondario cod può trasportare fino a 2 spugne per un totale di 6 contenitori urine. Cod Rack in spugna assorbente per il trasporto di provette Rack in spugna assorbente per il trasporto di quaranta provette inseribile nel contenitore secondario cod

6 Cod Piastra refrigerante per contenitore secondario VTB (cod ) Piastra refrigerante progettata per essere inserita nel contenitore secondario VTB per mantenere in temperatura i campioni biologici. Cod Siberino per contenitore secondario VTC (cod ) Piastra refrigerante progettata per essere inserita nel contenitore secondario VTC per mantenere in temperatura i campioni biologici. Cod Elemento riscaldante Elemento riscaldante per mantenere a caldo il materiale biologico. CONTENITORE MONOPROVETTA SIRINGHE Conformità alle direttive del Ministero della Salute (Circolari 16/1994 e 3/2003), alle norme UNI EN 829 e alle Linee Guida dell Organizzazione Mondiale della Sanità: i contenitori cilindrici cod sono da considerarsi contenitori secondari: recipienti di materiale resistente, impermeabile, a tenuta stagna, adatti a contenere e proteggere i recipienti primari A tenuta ermetica: i liquidi contenuti non fuoriescono in caso di versamento accidentale CONTENITORE PER EMOGASANALISI Borsa per il trasporto di 5 siringhe per emogasanalisi con tasca per l alloggiamento di una piastra eutectica (siberino) o elemento riscaldante.

Stoccaggio, conservazione, trasporto di campioni biologici

Stoccaggio, conservazione, trasporto di campioni biologici Stoccaggio, conservazione, trasporto di campioni biologici Paola Tomao ISPESL-Paola Tomao 1 Manipolazione sicura Integrità dei contenitori per i campioni biologici (provette, capsule petri, contenitori

Dettagli

Stoccaggio, conservazione, trasporto di campioni biologici

Stoccaggio, conservazione, trasporto di campioni biologici Manipolazione sicura Stoccaggio, conservazione, trasporto di campioni biologici Paola Tomao ISPESL-Paola Tomao 1 Integrità dei contenitori per i campioni biologici (provette, capsule petri, contenitori

Dettagli

Che cosa è l ADR. Esso regolamenta:

Che cosa è l ADR. Esso regolamenta: CATALOGO 2012/13 Che cosa è l ADR ADR è l acronimo di Accord Dangereuses Route, sintesi di Accord europeen relatif au transport international des marchandises dangereuses par route, ossia Accordo europeo

Dettagli

TRASPORTO DEL SANGUE E DEI CAMPIONI BIOLOGICI MEDIANTE CONTENITORI IDONEI

TRASPORTO DEL SANGUE E DEI CAMPIONI BIOLOGICI MEDIANTE CONTENITORI IDONEI TRASPORTO DEL SANGUE E DEI CAMPIONI BIOLOGICI MEDIANTE Via San Carlo, 13 Arluno (Milano) 4 marzo 2014 2 Introduzione Le attività connesse con la spedizione ed il trasporto di sostanze infettive o potenzialmente

Dettagli

Formazione Coordinatori RSA Trento 08 giugno 2010. Stoccaggio, conservazione e trasporto di campioni biologici

Formazione Coordinatori RSA Trento 08 giugno 2010. Stoccaggio, conservazione e trasporto di campioni biologici Formazione Coordinatori RSA Trento 08 giugno 2010 dr. Ruggero Carminati, dott.ssa Monica Bonenti Stoccaggio, conservazione e trasporto di campioni biologici Manipolazione sicura Integrità dei contenitori

Dettagli

RACCOMANDAZIONI PER IL TRASPORTO DI MATERIALE BIOLOGICO

RACCOMANDAZIONI PER IL TRASPORTO DI MATERIALE BIOLOGICO Pag. 1/13 RACCOMANDAZIONI PER IL TRASPORTO DI MATERIALE BIOLOGICO File Rev. 02 Revisione Stefania Bertoldo Servizio Prevenzione Protezione Paolo Ronconi Direzione Medica Ospedaliera Data applicazione 10/09/13

Dettagli

RACCOMANDAZIONI PER IL TRASPORTO DI MATERIALE BIOLOGICO

RACCOMANDAZIONI PER IL TRASPORTO DI MATERIALE BIOLOGICO Pag. 1/13 RACCOMANDAZIONI PER IL TRASPORTO DI MATERIALE BIOLOGICO File Rev. 01 Redazione Stefania Bertoldo Servizio Prevenzione Protezione Maria Teresa Ferrari Dirigenza Medica Ospedaliera Giovanni Marchi

Dettagli

Circolare n. 3 dell 8 maggio 2003. Raccomandazioni per la sicurezza del trasporto di materiali infettivi e di campioni diagnostici

Circolare n. 3 dell 8 maggio 2003. Raccomandazioni per la sicurezza del trasporto di materiali infettivi e di campioni diagnostici Circolare n. 3 dell 8 maggio 2003 Raccomandazioni per la sicurezza del trasporto di materiali infettivi e di campioni diagnostici 1-Introduzione Le attività connesse con la spedizione ed il trasporto di

Dettagli

SOMMARIO: PRAOS 90 PROCEDURA DI SICUREZZA NORME DI SICUREZZA NEL TRASPORTO DI CAMPIONI BIOLOGICI. Azienda Ospedaliera FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO

SOMMARIO: PRAOS 90 PROCEDURA DI SICUREZZA NORME DI SICUREZZA NEL TRASPORTO DI CAMPIONI BIOLOGICI. Azienda Ospedaliera FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Pag. 1 di 7 SOMMARIO: 1. Oggetto e scopo 2. Campo di applicazione 3. Responsabilità 4. Definizioni e abbreviazioni 5. Documenti di Riferimento 6. Moduli e documenti di registrazione 7. Modalità operative

Dettagli

Trasporto in sicurezza di campioni biologici. Giovanni DI BONAVENTURA, B.Sc., PhD

Trasporto in sicurezza di campioni biologici. Giovanni DI BONAVENTURA, B.Sc., PhD Trasporto in sicurezza di campioni biologici Giovanni DI BONAVENTURA, B.Sc., PhD Trasporto di campioni biologici Introduzione (1 di 2) Le attività connesse con la spedizione ed il trasporto di sostanze

Dettagli

Sistemi di sicurezza per il trasporto FARMACI ANTIBLASTICI

Sistemi di sicurezza per il trasporto FARMACI ANTIBLASTICI Sistemi di sicurezza per il trasporto FARMACI ANTIBLASTICI FARMACI CAMPIONI BIOLOGICI E SACCHE NTP di FISMEDICAL Srl 20032 CORMANO Via Po 146 info@fismedical.com www.fismedical.com Tel.0039 026152374 Fax.

Dettagli

Dip. Lab. T.C.B.1 CODICE PROCEDURA SANITARIA PROVINCIALE PALERMO. Data 26 settembre 2011 Pagina 1 di 7

Dip. Lab. T.C.B.1 CODICE PROCEDURA SANITARIA PROVINCIALE PALERMO. Data 26 settembre 2011 Pagina 1 di 7 Data 26 settembre 2011 Pagina 1 di 7 Redatta da: Ufficio Qualità Laboratori Struttura proponente. DIPARTIMENTO DIAGNOSTICA DI LABORATORIO Dr.ssa Ada Palma Firma Dott.ssa Teresa Barone Firma 1 Data 26 settembre

Dettagli

ELABORAZIONE Fanton C,, Bonfanti M. Data: 27/06/2003. Dott. ssa M.T. Sensale

ELABORAZIONE Fanton C,, Bonfanti M. Data: 27/06/2003. Dott. ssa M.T. Sensale RACCOMANDAZIONI PER LA SICUREZZA DEL TRASPORTO DI MATERIALI INFETTIVI E DI I.O.1/Ds Pag. 1 di Pag. 6 TIPO DI DOCUMENTO ISTRUZIONE OPERATIVA ELABORAZIONE Fanton C,, Bonfanti M. Data: 27/06/2003 INDICE 1.

Dettagli

Polo Rosso : Logistica integrata

Polo Rosso : Logistica integrata Polo Rosso : Logistica integrata Centrifugazione Contenitori secondari Controllo del tragitto, tempi e temperatura Rispetto degli standard di qualità : ISO 15189, ISO 27001 ADR CONTENITORI SECONDARI Codice

Dettagli

Istruzione operativa aziendale per il trasporto dei campioni biologici.

Istruzione operativa aziendale per il trasporto dei campioni biologici. Pagina 1 di 11 Istruzione operativa aziendale per il trasporto dei campioni Copia in distribuzione controllata Copia in distribuzione non controllata Codice Documento Rev. N Data emissione Motivo revisione

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA CONSEGNARE ALLA DIREZIONE SANITARIA DELLA STRUTTURA IN CUI AVVIENE IL PARTO INDICE DEI CONTENUTI :

DOCUMENTAZIONE DA CONSEGNARE ALLA DIREZIONE SANITARIA DELLA STRUTTURA IN CUI AVVIENE IL PARTO INDICE DEI CONTENUTI : DOCUMENTAZIONE DA CONSEGNARE ALLA DIREZIONE SANITARIA DELLA STRUTTURA IN CUI AVVIENE IL PARTO INDICE DEI CONTENUTI : I. DESCRIZIONE E DICHIARAZIONE DI CONFORMITA ALLA NORMATIVA CE 93/42/ CE DEL KIT DI

Dettagli

LOTTO 1 - CONTENITORI. Oggetto della fornitura

LOTTO 1 - CONTENITORI. Oggetto della fornitura Capitolato tecnico per l acquisizione di sistemi per il trasporto di campioni biologici - sistemi di monitoraggio della temperatura e sacchetti in polietilene necessari al Servizio di Medicina di Laboratorio

Dettagli

R E G I O N E V E N E T O Segreteria Regionale per la Sanità Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità

R E G I O N E V E N E T O Segreteria Regionale per la Sanità Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità Allegato 4 al Disciplinare di Gara R E G I O N E V E N E T O Segreteria Regionale per la Sanità Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA TRIENNALE DI PRESIDI PER

Dettagli

Applicazione linee guida nella fase preanalitica. Graziella Saccani

Applicazione linee guida nella fase preanalitica. Graziella Saccani Applicazione linee guida nella fase preanalitica Graziella Saccani Tra i maggiori problemi preanalitici, le procedure di raccolta, trasporto, trattamento e conservazione del campione rappresentano le maggiori

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER IL CAMPIONE BIOLOGICO - prelievo, conservazione e invio - Sottoprogetto Studio Clinico Randomizzato CERP: Genome-Wide

MANUALE OPERATIVO PER IL CAMPIONE BIOLOGICO - prelievo, conservazione e invio - Sottoprogetto Studio Clinico Randomizzato CERP: Genome-Wide MANUALE OPERATIVO PER IL CAMPIONE BIOLOGICO - prelievo, conservazione e invio - Sottoprogetto Studio Clinico Randomizzato CERP: Genome-Wide Pagina 1 di 7 INTRODUZIONE AL MANUALE Il sottoprogetto dello

Dettagli

Come imballare le vostre spedizioni. Guida generale per l imballaggio delle spedizioni

Come imballare le vostre spedizioni. Guida generale per l imballaggio delle spedizioni Come imballare le vostre spedizioni p Guida generale per l imballaggio delle spedizioni A cosa serve l imballaggio? La funzione dell imballaggio è quella di fornire il livello di protezione necessario

Dettagli

Procedura di campionamento per clienti esterni

Procedura di campionamento per clienti esterni Procedura di campionamento per clienti esterni Rev Data emissione Motivo/Modifica 00 30/04/2013 Prima emissione 01 28/02/2014 Aggiunti riferimenti normativi sul campionamento, come da oss. ACCREDIA del

Dettagli

1) L'imballaggio più il suo contenuto di materia pericolosa V. 2) Il prodotto finale dell'operazione d'imballaggio pronto per la spedizione V

1) L'imballaggio più il suo contenuto di materia pericolosa V. 2) Il prodotto finale dell'operazione d'imballaggio pronto per la spedizione V 3001 Cosa s'intende per collo? 1) L'imballaggio più il suo contenuto di materia pericolosa 2) Il prodotto finale dell'operazione d'imballaggio pronto per la spedizione 3) L'imballaggio o recipiente pronto

Dettagli

CONTENITORI SECONDARI Contenitore secondario VTC da 12 provette REF BS800105 - BS800110. VACUETTE Transport Container (VTC)

CONTENITORI SECONDARI Contenitore secondario VTC da 12 provette REF BS800105 - BS800110. VACUETTE Transport Container (VTC) Sistema per il trasporto di campioni A NORMA ADR I PRODOTTI DELLA LINEA SISTEMA DI TRASPORTO CAMPIONI CONSENTONO IL TRASPORTO SICURO DI SOSTANZE BIOLOGICHE (UN 3373) CATEGORIA B DALLA RACCOLTA DEL CAMPIONE

Dettagli

I contenitori per il trasporto in ADR

I contenitori per il trasporto in ADR I contenitori per il trasporto in ADR I contenitori per il trasporto in ADR COSA DOBBIAMO INTENDERE COL TERMINE «CONTENITORE»? Termine generico non presente nell ADR. Dobbiamo intendere ciò che contiene

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE CAMPIONI BIOLOGICI DA STRUTTURE ESTERNE E CONVENZIONATE

PROCEDURA GESTIONE CAMPIONI BIOLOGICI DA STRUTTURE ESTERNE E CONVENZIONATE Pag. 1 di 8 Indice 1. Oggetto e scopo.... 2 2. Campo di applicazione.... 2 3. Responsabilità.... 3 4. Bibliografia.... 3 5. Contenuto.... 3 5.1. Introduzione... 3 5.2 Punti di smistamento Aziendali....

Dettagli

Conservazione, trasporto e archiviazione dei campioni chirurgici

Conservazione, trasporto e archiviazione dei campioni chirurgici Conservazione, trasporto e archiviazione dei campioni chirurgici Daniela Capirossi Coordinatore Tecnico U.O. Anatomia Patologica -Cesena 1 Vedremo insieme Sistema di trasporto e conservazione dei campioni

Dettagli

È il vostro turno. Eppendorf Centrifuge 5702, 5702 R e 5702 RH

È il vostro turno. Eppendorf Centrifuge 5702, 5702 R e 5702 RH È il vostro turno Eppendorf Centrifuge 5702, 5702 R e 5702 RH L approccio adottato da Eppendorf per lo sviluppo dei prodotti consiste, oggi come ieri, nell offrire ai suoi clienti sempre di più. Più qualità

Dettagli

Prezzo Complessivo (iva esclusa, massimo 4 cifre decimali) Q x Pu. Prezzo Unitario in lettere. Prezzo Totale in lettere

Prezzo Complessivo (iva esclusa, massimo 4 cifre decimali) Q x Pu. Prezzo Unitario in lettere. Prezzo Totale in lettere VOCE PROVETTA con DIM mm. VOLUME ml. Base d'asta K3 EDTA 13x75 2.0 (±0,2) 0,08 2 K3 EDTA 13X 100 6.0 0,08 3 K3 EDTA 13x75 3-4 0,08 4 LITIO EPARINA 13X100 6.0 (±1) 0,08 LITIO EPARINA con gel 5 separatore

Dettagli

VIRUS PROTECTION SYSTEMS

VIRUS PROTECTION SYSTEMS VIRUS PROTECTION SYSTEMS codice 8090 Kit VIRUS PROTECTION PROF* Il kit contiene tutto il necessario in caso sospetto di febbre da virus quali anche MVE (EBOLA) per garantire la protezione al lavoratore

Dettagli

Torino 2012 Relatrice: Francesca Pollis

Torino 2012 Relatrice: Francesca Pollis Il trasporto, la conservazione e l etichettatura degli Emocomponenti Torino 2012 Relatrice: Francesca Pollis L ETICHETTATURA, IL CONFEZIONAMENTO, LA CONSERVAZIONE E IL TRASPORTO DEL SANGUE E DEGLI EMOCOMPONENTI

Dettagli

1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2. RESPONSABILITÀ...2 3. DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI...2 4. MODALITÀ DI INVIO DEI CAMPIONI AL LABORATORIO...

1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2. RESPONSABILITÀ...2 3. DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI...2 4. MODALITÀ DI INVIO DEI CAMPIONI AL LABORATORIO... Pagina 1 di 8 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2. RESPONSABILITÀ...2 3. DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI...2 3.1 Definizioni...2 3.2 Abbreviazioni...2 4. MODALITÀ DI INVIO DEI CAMPIONI AL LABORATORIO...2

Dettagli

Istruzioni operative Aziendali : ai laboratori

Istruzioni operative Aziendali : ai laboratori Istruzioni operative Aziendali : Data Revisione redazione approvazione autorizzazione N archiviazione 15/12/2010 Servizio Prevenzione e Protezione, Direzione Medica di Presidio, Servizio Professioni Sanitarie

Dettagli

Come e quando fare i test. Antonino Di Caro INMI

Come e quando fare i test. Antonino Di Caro INMI Come e quando fare i test Antonino Di Caro INMI Come e quando fare il test Antonino Di Caro, antonino.dicaro@inmi.it Maria Rosaria Capobianchi, maria.capobianchi@inmi.it Concetta Castilletti, concetta.castilletti@inmi.it

Dettagli

IL DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI IDROSANITARI Miscelatori e riduttori di pressione

IL DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI IDROSANITARI Miscelatori e riduttori di pressione FOCUS TECNICO IL DEGLI IMPIANTI IDROSANITARI Miscelatori e riduttori di pressione CRITERI DI CALCOLO DELLA PORTATA DI PROGETTO Lo scopo principale del dimensionamento di una rete idrica è quello di assicurare

Dettagli

Specifiche tecniche. KeyKeg Slimline 20 e 30 litri. KeyKeg Baseline 20 e 30 litri

Specifiche tecniche. KeyKeg Slimline 20 e 30 litri. KeyKeg Baseline 20 e 30 litri Specifiche tecniche KeyKeg Slimline 20 e 30 litri e KeyKeg Baseline 20 e 30 litri 2 Indice Pagina Specifiche tecniche 3 KeyKeg Slimline e Baseline 3 Consigli per il trasporto e lo stoccaggio di KeyKeg

Dettagli

COSTITUZIONE DELL ARCHIVIO BIOLOGICO NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLA RETE TRAPIANTOLOGICA ED ALLEGATO TECNICO.

COSTITUZIONE DELL ARCHIVIO BIOLOGICO NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLA RETE TRAPIANTOLOGICA ED ALLEGATO TECNICO. COSTITUZIONE DELL ARCHIVIO BIOLOGICO NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLA RETE TRAPIANTOLOGICA ED ALLEGATO TECNICO. (Consulta Nazionale per i Trapianti - 31 agosto 2004) 1. E costituito l Archivio Biologico

Dettagli

RACCOLTA E CONSERVAZIONE CAMPIONI DI SANGUE PER DNA THE GEIRD PROJECT METODI DI RACCOLTA E CONSERVAZIONE DI CAMPIONI DI SANGUE PER LE ANALISI DI DNA

RACCOLTA E CONSERVAZIONE CAMPIONI DI SANGUE PER DNA THE GEIRD PROJECT METODI DI RACCOLTA E CONSERVAZIONE DI CAMPIONI DI SANGUE PER LE ANALISI DI DNA THE GEIRD PROJECT METODI DI RACCOLTA E CONSERVAZIONE DI CAMPIONI DI SANGUE PER LE ANALISI DI DNA Researchers using these materials are requested to inform the GEIRD Coordinating Centre and cite the source

Dettagli

Rondelle di serraggio e anelli di serraggio

Rondelle di serraggio e anelli di serraggio Rondelle di serraggio e anelli di serraggio K 05/7 it Pagina 1 (5) Questi elementi di serraggio dispongono di una guarnizione vulcanizzata per alta pressione e costituiscono unità ad elevata efficienza

Dettagli

INDICE. 2. I prodotti di corrispondenza. 3. Spedizioni pacchi e tracciabilità. 4. Gestione dei reclami e/o rimborsi

INDICE. 2. I prodotti di corrispondenza. 3. Spedizioni pacchi e tracciabilità. 4. Gestione dei reclami e/o rimborsi CARTA DEI SERVIZI INDICE 1. Premessa 2. I prodotti di corrispondenza 3. Spedizioni pacchi e tracciabilità 4. Gestione dei reclami e/o rimborsi 1. Premessa OBIETTIVI E PRINCIPI ISPIRATORI La Carta della

Dettagli

REV. 1 ISPGMBGE01.001. ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÁ Pag. 1 di 25. Gruppo di Lavoro:

REV. 1 ISPGMBGE01.001. ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÁ Pag. 1 di 25. Gruppo di Lavoro: ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÁ Pag. 1 di 25 Gruppo di Lavoro: Dott.ssa Graziella Morace Sig. Francesco Toscano Dott.ssa Ida Luzzi Dott. Giulio Pisani Dott. Ing. Sergio Sbrenni ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÁ

Dettagli

Dipartimento Elettrico. Il Solare Termico

Dipartimento Elettrico. Il Solare Termico Il Solare Termico Il Solare Termico è una tecnologia che permette la conversione diretta dell'energia solare in energia termica per la produzione di acqua calda. Il dispositivo base: "il collettore solare"

Dettagli

SPEDIRE IN SICUREZZA MATERIALE DIAGNOSTICO ED INFETTIVO: LO STATO DELL ARTE

SPEDIRE IN SICUREZZA MATERIALE DIAGNOSTICO ED INFETTIVO: LO STATO DELL ARTE SPEDIRE IN SICUREZZA MATERIALE DIAGNOSTICO ED INFETTIVO: LO STATO DELL ARTE M.R. FIZZANO*, R. GIOVINAZZO* Premessa Il presente lavoro costituisce la sintesi di quanto esposto, sul tema del trasporto di

Dettagli

Un marchio di eccellenza

Un marchio di eccellenza www.froeling.com Un marchio di eccellenza Froling si occupa da quasi cinquant anni dell utilizzo efficiente del legno come fonte di energia. Oggi il marchio Froling è sinonimo di moderna tecnica per il

Dettagli

Rev. N Data Descrizione modifiche

Rev. N Data Descrizione modifiche A.S.L. TO2 Azienda Sanitaria Locale codice: PR-ANP-002-ICB MANUALE DELLE PROCEDURE pag. 1 di pag. 6 S.C. ANATOMIA PATOLOGICA DIRETTORE Dr. STEFANO TARAGLIO PROCEDURA 2 INVIO CAMPIONI BIOLOGICI Nome Firma

Dettagli

ERRORI IN LABORATORIO LA RESPONSABILITA' DELL'INFERMIERE NELLA FASE PREANALITICA

ERRORI IN LABORATORIO LA RESPONSABILITA' DELL'INFERMIERE NELLA FASE PREANALITICA ERRORI IN LABORATORIO LA RESPONSABILITA' DELL'INFERMIERE NELLA FASE PREANALITICA 1 2 Compito laboratori clinici FORNIRE: Informazioni clinicamente utili per la diagnosi,la terapia il monitoraggio e la

Dettagli

Gestione merci e trasporto interno pdv

Gestione merci e trasporto interno pdv Gestione merci e trasporto interno pdv 81 Cesto Spesa Global ergonomico Cod. GLOBALCEST27 Dimensioni: 51x35x27 cm Peso totale: 785 gr resistente grazie alla struttura in polipropilene con manico autobloccante

Dettagli

Elmetto V-GARD. Due tipi di bardatura STAZ-ON

Elmetto V-GARD. Due tipi di bardatura STAZ-ON Via Orsera, 13/b - 34145 TRIESTE - ITALY Tel +39 040 825604 - Fax +39 040 2452535 P.I. C.F. IT 00307870329 www.fasit.it - info@fasit.it - fasit@pec.fasit.it Elmetto V-GARD I nostri elmetti sono da considerarsi

Dettagli

Raccordi super-rapidi C-Food Serie FD6000

Raccordi super-rapidi C-Food Serie FD6000 CATALOGO > 2012 > Raccordi super-rapidi C-Food Serie FD6000 Raccordi super-rapidi C-Food Serie FD6000 Sprint Diametri esterni tubo:, 5, 6, 8, 10, 12, 1 mm Filetti dei raccordi: M5, G1/8, G1/, G3/8, G1/2

Dettagli

Medium voltage products

Medium voltage products Medium voltage products Service Box UFES (Richiuditore di Terra Ultrarapido) La soluzione di retrofitting per l estinzione rapida dei guasti per arco interno Guida all installazione Le soluzioni di retrofitting

Dettagli

Sistema di tubazioni preisolate flessibili

Sistema di tubazioni preisolate flessibili Sistema di tubazioni preisolate flessibili A Division of Watts Water Technologies Inc. Fornitura in rotoli da max 100 metri Disponibile fascicolo tecnico con istruzioni di posa Primo in flessibilità Componenti

Dettagli

AUTOCLAVABILI E RESISTENTI. IN PLASTICA (PP) 40 MICRON AUTOCLAVABILI SINO A 141 C LP135130 DIMENSIONI: cm 60x76 LP132130 DIMENSIONI: cm 36x46

AUTOCLAVABILI E RESISTENTI. IN PLASTICA (PP) 40 MICRON AUTOCLAVABILI SINO A 141 C LP135130 DIMENSIONI: cm 60x76 LP132130 DIMENSIONI: cm 36x46 KIT ACCESSORI VARI PER INFLUENZA AVIARIA DALLE INDICAZIONI CONTENUTE NEL MANUALE OPERATIVO IN CASO DI INFLUENZA AVIARIA dell'istituto ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE delle VENEZIE Centro di referenza Nazionale

Dettagli

BAULE MF 2 PLANO HEAVY DUTY LINE BAULE EXPLORER PLANO TOOL LINE BAULE PER ATTREZZI HDP 80 PLANO HEAVY DUTY LINE

BAULE MF 2 PLANO HEAVY DUTY LINE BAULE EXPLORER PLANO TOOL LINE BAULE PER ATTREZZI HDP 80 PLANO HEAVY DUTY LINE BAULE MF 2 PLANO HEAVY DUTY LINE Cassetta in acciaio galvanizzato e plastica. Struttura e cerniera in acciaio, cestello interno. Possibilità di lucchetto. 7402005 Pezzo cm.66x29x26 BAULE EXPLORER PLANO

Dettagli

IL SISTEMA DI ADDUZIONE IDRICA IN PP-R VERDE

IL SISTEMA DI ADDUZIONE IDRICA IN PP-R VERDE www.nicoll.it IL SISTEMA DI ADDUZIONE IDRICA IN PP-R VERDE TUBI E RACCORDI IN POLIPROPILENE RANDOM COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica 87 Principali caratteristiche del sistema

Dettagli

ARGO LAB MIX Mixer per provette. Manuale d uso

ARGO LAB MIX Mixer per provette. Manuale d uso ARGO LAB MIX Mixer per provette Manuale d uso 1 Indice dei contenuti 1 Garanzia... 2 1. Istruzioni di sicurezza... 3 2 Uso corretto... 4 3 Controllo dello strumento... 4 4 Test di prova... 4 5 Comandi...

Dettagli

Lavoro di gruppo su: scheda di rilevamento delle non conformità

Lavoro di gruppo su: scheda di rilevamento delle non conformità Azienda Ospedaliera di Cosenza UOC Microbiologia e Virologia Clinica e Molecolare CORSO TEORICO/PRATICO DI AGGIORNAMENTO La fase preanalitica del campione biologico: ottimizzazione delle procedure Lavoro

Dettagli

VASSOI TERMICI TABLOTHERM

VASSOI TERMICI TABLOTHERM 36 VASSOI TERMICI TABLOTHERM SPECIFICHE Materiale Caratteristica Servizio Mantenimento del calore Lavabili in lavastoviglie Impilabili Temperatura minima del cibo prima della sistemazione nel vassoio Coperchio

Dettagli

BRUCELLOSI BOVINA / BUFALINA / OVICAPRINA PRELIEVO CAMPIONI AL MATTATOIO. Recapito telefonico... A.S.L. n... Data.../.../... MACELLO... N TEL...

BRUCELLOSI BOVINA / BUFALINA / OVICAPRINA PRELIEVO CAMPIONI AL MATTATOIO. Recapito telefonico... A.S.L. n... Data.../.../... MACELLO... N TEL... ALLEGATO E BRUCELLOSI BOVINA / BUFALINA / OVICAPRINA PRELIEVO CAMPIONI AL MATTATOIO Alla Sezione I.Z.S. di DR... Recapito telefonico. A.S.L. n... Data.../.../... MACELLO... N TEL... VIA... COMUNE...PROV.....

Dettagli

Misure di emergenza:( Art. 277-D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

Misure di emergenza:( Art. 277-D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) Misure di emergenza:( Art. 277-D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) 1) Se si verificano incidenti che possono provocare la dispersione di un agente biologico appartenente ai gruppi 2, 3 o 4, i lavoratori debbono abbandonare

Dettagli

Via Castegnato, 6/C 25050 Rodengo Saiano, Brescia T +39 030 6815011 www.compes.com FORNI

Via Castegnato, 6/C 25050 Rodengo Saiano, Brescia T +39 030 6815011 www.compes.com FORNI Via Castegnato, 6/C 2 Rodengo Saiano, Brescia T +39 3 68111 www.compes.com compesfrance@compesfrance.fr info@compes.ca FORNI 1 PRERISCALDO MATRICI Il FORNO PRERISCALDO MATRICI COMPES a cassetti indipendenti

Dettagli

Porte Automatiche. per il settore Sanitario

Porte Automatiche. per il settore Sanitario Porte Automatiche per il settore Sanitario Fondata nel 1966, Manusa è leader nel mercato delle porte automatiche, grazie allo sviluppo di una propria tecnologia e a un team di professionisti che operano

Dettagli

Condizioni generali di vendita per i fabbricanti di carta e cartoni della Comunità Europea (Sintesi normativa CEPAC)

Condizioni generali di vendita per i fabbricanti di carta e cartoni della Comunità Europea (Sintesi normativa CEPAC) Condizioni generali di vendita per i fabbricanti di carta e cartoni della Comunità Europea (Sintesi normativa CEPAC) Le cartiere europee si sono date delle Condizioni Generali di vendita e le hanno concordate

Dettagli

Centrifuga multifunzione, bassa velocità, ad alta capacità. Centrifuga Thermo Scientific KR4i

Centrifuga multifunzione, bassa velocità, ad alta capacità. Centrifuga Thermo Scientific KR4i Centrifuga multifunzione, bassa velocità, ad alta capacità Centrifuga Thermo Scientific KR4i Thermo Scientific KR4i Centrifuga multifunzione, bassa velocità, ad alta capacità La centrifuga refrigerata

Dettagli

MACO BIOTECH. Sistemi di raccolta e lavorazione delle cellule staminali. Sangue da Cordone Ombelicale

MACO BIOTECH. Sistemi di raccolta e lavorazione delle cellule staminali. Sangue da Cordone Ombelicale MACO BIOTECH Sistemi di raccolta e lavorazione delle cellule staminali Sangue da Cordone Ombelicale MACO BIOTECH: SACCHE PER PRELIEVO DI SANGUE DA CORDONE OMBELICALE Le cellule ematopoietiche, la loro

Dettagli

ACCUMULATORI IDRAULICI

ACCUMULATORI IDRAULICI In generale, un accumulatore idraulico può accumulare liquido sotto pressione e restituirlo in caso di necessità; IMPIEGHI 1/2 Riserva di liquido Nei circuiti idraulici per i quali le condizioni di esercizio

Dettagli

Frigorifero ATEX - LKUexv 1610

Frigorifero ATEX - LKUexv 1610 Frigorifero ATEX - LKUexv 1610 Frigorifero da laboratorio Liebherr da 141 litri, con vano interno in versione Atex e sistema di regolazione della temperatura con comando elettronico confort. Caratteristiche

Dettagli

Protocollo Aziendale Catena di Custodia Tossicologia

Protocollo Aziendale Catena di Custodia Tossicologia Protocollo Aziendale Catena di Custodia Data emissione: 08/06/15 Revisione: 01 Responsabile: Dr. Stefano Venarubea Pag. 0 di 7 Pag. 1 di 7 1.1 Introduzione Il prelievo del campione è il primo passo della

Dettagli

BioMoving - monitoraggio della temperatura e tracciabilità nel trasporto di campioni organici

BioMoving - monitoraggio della temperatura e tracciabilità nel trasporto di campioni organici BioMoving - monitoraggio della temperatura e tracciabilità nel trasporto di campioni organici Esigenza Un esigenza fondamentale per chi effettua analisi di campioni organici è che, dal momento del prelievo,

Dettagli

Thermal Insulation Division

Thermal Insulation Division Thermal Insulation Division Prodotti Isolanti Nano tecnologici in AEROGEL Prodotti isolanti per uso negli articoli di Abbigliamento e Prodotti di uso comune Materiali derivanti dall aerospaziale per temperature

Dettagli

NORME PER LA VENDITA DI PRODOTTI ALIMENTARI GESTIONE DELL AUTOCONTROLLO NELLE BOTTEGHE

NORME PER LA VENDITA DI PRODOTTI ALIMENTARI GESTIONE DELL AUTOCONTROLLO NELLE BOTTEGHE NORME PER LA VENDITA DI PRODOTTI ALIMENTARI E GESTIONE DELL AUTOCONTROLLO NELLE BOTTEGHE Dr. Maurizio Mangelli Responsabile Sicurezza PRINCIPALI NORME DI RIFERIMENTO PER LA VENDITA DI PRODOTTI ALIMENTARI

Dettagli

Ordinanza del DFGP sugli strumenti di misurazione di energia termica 1

Ordinanza del DFGP sugli strumenti di misurazione di energia termica 1 Ordinanza del DFGP sugli strumenti di misurazione di energia termica 1 941.231 del 19 marzo 2006 (Stato 1 gennaio 2013) Il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), visti gli articoli 5 capoverso

Dettagli

Perfezione su misura. PORTAPEZZI TERMOFORMATI PORTAPEZZI TERMOFORMATI. 28 Perfezione su misura. 29 Portapezzi da stampo di telaio, impilabili

Perfezione su misura. PORTAPEZZI TERMOFORMATI PORTAPEZZI TERMOFORMATI. 28 Perfezione su misura. 29 Portapezzi da stampo di telaio, impilabili 6 PORTAPEZZI 8 Perfezione su misura. 9 Portapezzi da stampo di telaio, impilabili 0 Portapezzi impilabili Portapezzi a impilaggio reversibile Portapezzi come strati intermedi Portapezzi all interno di

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE BI -------------------------------------- Via Marconi, 23 13900 Biella

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE BI -------------------------------------- Via Marconi, 23 13900 Biella REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE BI -------------------------------------- Via Marconi, 23 13900 Biella LAVORARE SICURI! Formazione e informazione dei lavoratori per l igiene e la sicurezza sul

Dettagli

Futuria N 80 - Futuria N 125

Futuria N 80 - Futuria N 125 Futuria N 80 - Futuria N 125 Caldaie a condensazione per centrale termica, a camera stagna ad altissimo rendimento adatte per il riscaldamento. Corpo caldaia in alluminio a tubo a spirale alettato con

Dettagli

XPAD Borse con Airpad per una protezione EXTRA

XPAD Borse con Airpad per una protezione EXTRA Borse per Notebook Il design moderno e multifunzionale caratterizza le borse Notebook della ETB. Il nylon resistente e i dettagli curati rendono la borsa office EM2502 una borsa ideale per l uso quotidiano.

Dettagli

Lista di controllo La protezione della pelle nell industria alimentare e nei servizi di ristorazione collettiva e catering

Lista di controllo La protezione della pelle nell industria alimentare e nei servizi di ristorazione collettiva e catering Sicurezza realizzabile Lista di controllo La protezione della pelle nell industria alimentare e nei servizi di ristorazione collettiva e catering Potete affermare che nella vostra azienda si presta sufficiente

Dettagli

Il prodotto. Polistirolo espanso (EPS) monouso Polipropilene espanso (EPP) riutilizzabile. per trasportare merci in temperatura

Il prodotto. Polistirolo espanso (EPS) monouso Polipropilene espanso (EPP) riutilizzabile. per trasportare merci in temperatura Sistema Eredi Caimi: la grande innovazione nel trasporto di prodotti e alimenti in legame freddo Il Sistema Eredi Caimi è una linea completa di contenitori isotermici termoisolanti a mezzo di cariche di

Dettagli

SOLARCELL Bollitori e accumuli speciali / grandi impianti

SOLARCELL Bollitori e accumuli speciali / grandi impianti SOLARCELL Bollitori e accumuli speciali / grandi impianti Bollitori monovalenti e bivalenti per acqua sanitaria Solarcell MAX 00-00 Bollitore con doppio serpentino con superfici ad elevato scambio termico,

Dettagli

PROTEZIONE TERMICA Tutte le macchine con motore elettrico sono

PROTEZIONE TERMICA Tutte le macchine con motore elettrico sono Betonaggio B A G C D F E SISTEMA DI A MESCOLAMENTO IMER Il sistema di mescolamento Imer si realizza attraverso vari punti distintivi: il tipo di vasca a fondo largo con controfondo, la particolare geometria

Dettagli

Elenco delle merci pericolose per gli ospedali

Elenco delle merci pericolose per gli ospedali Rifiuti urbani Rifiuti sanitari non problematici cerotti, ingessature, pannolini per l'incontinenza, siringhe senza cannule, ecc., contenitori monouso contenuto massimo fino a 100 ml Per definizione non

Dettagli

Spedizioni di merci pericolose nel canale postale Factsheet

Spedizioni di merci pericolose nel canale postale Factsheet Spedizioni di merci pericolose nel canale postale Factsheet Ultimo adattamento: 01.01.2008 Principio: senza autorizzazione speciale => nessuna spedizione di merci pericolose all estero Tutte le sostanze

Dettagli

Direttiva sul trasporto di merci pericolose

Direttiva sul trasporto di merci pericolose Direttiva sul trasporto di merci pericolose Merci pericolose a destinazione con la massima sicurezza. Valida dal 1 /05/2015 Indice 1. Premessa 2. Campo di applicazione della direttiva e condizioni 3. Merci

Dettagli

RISCHIO BIOLOGICO. SEMINARIO Sicurezza nei luoghi di lavoro Dott.ssa Loredana Di Natale

RISCHIO BIOLOGICO. SEMINARIO Sicurezza nei luoghi di lavoro Dott.ssa Loredana Di Natale RISCHIO BIOLOGICO SEMINARIO Sicurezza nei luoghi di lavoro Dott.ssa Loredana Di Natale RISCHIO BIOLOGICO SIGNIFICATO: Inizialmente il rischio Biologico era inteso come la possibilità di contrarre un infezione

Dettagli

UNIFORMERIA s.r.l. Via G.B.Cacciamali n 69 Int. 3 25125 Brescia Tel 030/34.69.119 Fax 030/353-42-96 info@uniformeria.com

UNIFORMERIA s.r.l. Via G.B.Cacciamali n 69 Int. 3 25125 Brescia Tel 030/34.69.119 Fax 030/353-42-96 info@uniformeria.com Sede Legale/Operativa : Via G.Battista Cacciamali n 69 int.3 25125 Brescia P.iva 03554190177 Tel-/Fax 030-353.42.96 Tel.030/34.69.119 E-mail info@uniformeria.com amministrazione@uniformeria.com www.uniformeria.com

Dettagli

DOUGLAS ECOLOGY S.R.L. Via Podgora 10-20122 Milano Via G.Fantoli 28/12-20138 Milano TEL 02 58018373 FAX 02 55400532

DOUGLAS ECOLOGY S.R.L. Via Podgora 10-20122 Milano Via G.Fantoli 28/12-20138 Milano TEL 02 58018373 FAX 02 55400532 DOUGLAS ECOLOGY S.R.L. Via Podgora 10-20122 Milano Via G.Fantoli 28/12-20138 Milano TEL 02 58018373 FAX 02 55400532 OFFERTA / CONVENZIONE LA FIRST N / md del. PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO E SMALTIMENTO

Dettagli

... POTENZA, PRECISIONE, AFFIDABILITÀ!

... POTENZA, PRECISIONE, AFFIDABILITÀ! ... POTENZA, PRECISIONE, AFFIDABILITÀ! Nell ambito cartotecnico, il nome TITAN (ERBA) è, per i Clienti più esigenti, sinonimo di potenza, precisione, affidabilità. Da oltre cinquant anni, infatti, le fustellatrici

Dettagli

WiCOS L-6. WiCOS Charger. Istruzioni brevi. Am Labor 1, 30900 Wedemark, Germany Publ. 10/09 www.sennheiser.com 535385/A01

WiCOS L-6. WiCOS Charger. Istruzioni brevi. Am Labor 1, 30900 Wedemark, Germany Publ. 10/09 www.sennheiser.com 535385/A01 Istruzioni brevi WiCOS Charger WiCOS L-6 Le istruzioni per l uso dettagliate del sistema per conferenze WiCOS completo sono disponibili: in Internet all indirizzo www.sennheiser.com oppure sul CD-ROM in

Dettagli

I CONTROLLI SULLE ACQUE

I CONTROLLI SULLE ACQUE IL CONTROLLO MICROBIOLOGICO DEGLI ALIMENTI: CAMPIONAMENTO,INTERPRETAZIONE DEL RISULTATO, FLUSSI INFORMATIVI e GESTIONE DELLE NC I CONTROLLI SULLE ACQUE Luciana Ropolo Torino,10 giugno 2013 Acque potabili

Dettagli

Esercizi di Fisica Tecnica 2013-2014. Termodinamica

Esercizi di Fisica Tecnica 2013-2014. Termodinamica Esercizi di Fisica Tecnica 2013-2014 Termodinamica TD1 In un sistema pistone-cilindro, 1 kg di gas ( = 1,29 ed R * = 190 J/(kg K)) si espande da 5 bar e 90 C ad 1 bar. Nell'ipotesi che la trasformazione

Dettagli

TATUAGGIO E PIERCING REQUISITI DEI LOCALI GESTIONE DELLE ATTREZZATURE GESTIONE DEI RIFIUTI

TATUAGGIO E PIERCING REQUISITI DEI LOCALI GESTIONE DELLE ATTREZZATURE GESTIONE DEI RIFIUTI TATUAGGIO E PIERCING REQUISITI DEI LOCALI GESTIONE DELLE ATTREZZATURE GESTIONE DEI RIFIUTI A. Cosa dice la Legge? Articolo della DGR 464/2007 E opportuno che gli ambienti destinati a 1. sala d attesa 2.

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE (rev. 20140217) 1. Prima dell installazione deve essere verificata l idoneità tecnica del suolo dal punto di vista strutturale, eventuali

Dettagli

ADR 2015 Novità e tematiche emergenti inerenti il trasporto di merci pericolose Dott. Ing. Alfonso SIMONI Ministero dei Trasporti Direzione Generale per la Motorizzazione Milano 12_10_ 2015 Convegno ASSICC

Dettagli

Requisiti per i mezzi di trasporto degli alimenti

Requisiti per i mezzi di trasporto degli alimenti Requisiti per i mezzi di trasporto degli alimenti A. Requisiti degli automezzi non soggetti ad Autorizzazione sanitaria (art., D.P.R. n. 7/980) Il trasporto di qualsiasi sostanza alimentare avviene con

Dettagli

Cartellonistica di sicurezza

Cartellonistica di sicurezza Cartellonistica di sicurezza Specifiche tecniche e altre informazioni utili MATERIALI ALLUMINIO / ALLUMINIO LUMINESCENTE / ALLUMINIO CON RIFRANGENTE Lastra bianca di alluminio primario lega 3003, spessore

Dettagli

Laboratorio. Bottiglie cilindriche graduate a collo stretto in polietilene. Dotate di sottotappo per assicurare una perfetta tenuta.

Laboratorio. Bottiglie cilindriche graduate a collo stretto in polietilene. Dotate di sottotappo per assicurare una perfetta tenuta. Bottiglia Cilindrica Collo Largo Bottiglie cilindriche graduate a collo largo, corpo in polietilene e tappo in polipropilene. Dotate di sottotappo per assicurare una perfetta tenuta. Art. 408 Art. 409

Dettagli

Rapidamente al grado esatto Tarature di temperatura con strumenti portatili: una soluzione ideale per il risparmio dei costi

Rapidamente al grado esatto Tarature di temperatura con strumenti portatili: una soluzione ideale per il risparmio dei costi Rapidamente al grado esatto Tarature di temperatura con strumenti portatili: una soluzione ideale per il risparmio dei costi Gli strumenti per la misura di temperatura negli impianti industriali sono soggetti

Dettagli

Progetto OSSERVO E MISURO.L ACQUA Per scuola sec di 1 grado e biennio di scuola sec. di 2 grado

Progetto OSSERVO E MISURO.L ACQUA Per scuola sec di 1 grado e biennio di scuola sec. di 2 grado Progetto OSSERVO E MISURO.L ACQUA Per scuola sec di 1 grado e biennio di scuola sec. di 2 grado ECOLOGIA A MIRABILANDIA Gli organismi delle comunità di un ambiente naturale non vivono isolati. Ciascuno

Dettagli

Possibilità di stampaggio secondo le specifiche dell Amministrazione.

Possibilità di stampaggio secondo le specifiche dell Amministrazione. Allegato 4 - Caratteristiche tecniche delle attrezzature da fornirsi. 1) Caratteristiche tecniche minime dei sacchi Organico: Sacchi Biodegradabili certificati, fornitura sacchetti biodegradabili e compostabili

Dettagli

Prescrizioni di qualità per l'idrofobizzazione

Prescrizioni di qualità per l'idrofobizzazione Prescrizioni di qualità per l'idrofobizzazione pagina 1/8 Prescrizioni di qualità per l'idrofobizzazione 1. Basi Valgono le norme e le direttive elencate nell appendice 02 e quelle del contratto d appalto,

Dettagli