Fabio Trimboli. Con Anelito Divino. De Fr e d e - Na p o l i

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fabio Trimboli. Con Anelito Divino. De Fr e d e - Na p o l i"

Transcript

1 Fabio Trimboli Con Anelito Divino De Fr e d e - Na p o l i

2 Copyright Fabio Trimboli 2007 Con Anelito Divino di Fabio Trimboli Raccolta di versi scritti nel 2005, 2006, 2007 Edizione ridotta a cura dell Autore. Finito di stampare nel mese di dicembre 2007 Litografia A. De Frede Napoli via Mezzocannone 69. L indirizzo a cui scrivere è: Fabio Trimboli, Via Prima Traversa Fosso del Lupo, Napoli Sito web: Tutti i diritti sono riservati per tutti i Paesi.

3 A tutti i bambini del mondo

4

5 Indice Fondamenti di Iosofìa Nota introduttiva 11 Dei suoi principi 12 Genesi 13 L origine dell origine 14 Il principio 14 Il principio in sostanza 14 La più antica melodia 14 Principio della priorità 14 Melodia antica 15 Ritorno al principio 15 Semplicità primordiale 15 Il principio del principio 15 La pace dei mondi 16 L amore cosmico 16 Poesia 16 Poesia è nell amor dell amore 17 La poesia diviene 17 L archetipo della poesia 17 Purezza 18 Il Verbo è 18 L architettura principe 19 Triade del pensiero 19 Pensiero 19 Azione 19 L inazione in azione 19 Le dodici regole d oro 20 Una legge universale 21 Fine umano e ragion divina 21 Saprai che sei chi sei 21 L inescrivibile 22

6 6 Fabio Trimboli Rivelazioni e Profezie I. L abbraccio della vita 26 II. S un batter d ali 28 III. L Uomo rifiorirà come canto d aprile 29 IV. Fede 31 V. Credi ed abbine timore 32 VI. La montagna saprà dello scalino 33 VII. Ascoltare lo sguardo 34 VIII. Essere 35 IX. La maestosa Incarnazione 36 X. L Immemorabile diviene 37 XI. La Via Maestra 38 XII. L idolatria dei miei servitori sarà punita 39 Parabole La parabola dell innocenza 43 La parabola della cicala 45 La parabola del pastore 47 La parabola della colomba e del corvo 48 La parabola della foresta 49 La parabola della libertà 50 La parabola della verità 51 La parabola della vita 52 La parabola del cammino 53 La parabola dell affare di Dio 54 La parabola della parabola 56 La parabola del settimo giorno 57 La parabola della storia e del frutto 58 La parabola del dimostrarsi 59 La parabola del Kavod 60 Con Anelito Divino A mia Madre 63 Lascia che il tempo sia immoto 63 Lascio che io vibri l istante 64 Lascia che io possa fiorire 65 Madre, tu mi guardi! 66 Stupore di stella 67 Dell aria tua ho sete 68 La mia felicità è nella tua grazia 69 Sarà il vento 70 Sull arpa dei tuoi profumi 71

7 Indice 7 Esalto il tuo nome 72 Nella festa dei colori 73 Infinite comete vivono i tuoi occhi 74 Vesti l aria nel suo canto 75 Bussola nella tempesta 76 La chiamerei Marì 77 Sei l angelo che danza 78 Perché io t adoro 79 Notturno II 80 Notturno V 81 Nes juna ( Amà men) 82 Wow Woma n 83 L umile rosa 84 Nel suo celeste il mare 86 La tua gloria! La tua gloria! 87 Alba del mio sorriso 89 Amarti senza fine 90 Sussurramelo ancora (mentre scrivo ad alta voce) 91 Tu 92 Arcobaleno 94 Dio in Ella 95 Nella culla dell Universo 96 Nei tuoi occhi aperti tra i miei 97 L impronunciabile carezza 98 Con Anelito Divino II A mio Padre 101 Se per un attimo 101 Qaddish 103 Con anelito divino 104 Magnetismo cosmico 105 Luce 106 Tra pulsazioni di luce infinita 107 All ora purificami 108 Natale (Vigilia) 109 Natale, Io mi chiamo Natale, figliolo 110 Sulla Mensa dell Amore 111 Salmo alla SS. Trinità 112 Voce del Giordano 114 Suonalo al mondo: Cristo è risorto! 115 Ho visto l Eternità che si sposa 117 Immortale 119 Seduzione Divina 120

8 8 Fabio Trimboli Con Anelito Divino III Dedicata A San Michele Arcangelo 123 Inno - A San Paolo 124 Lettera a San Paolo - A San Gennaro 125 Ricordandoti amore - A Santo Stefano 126 Tra le corde del sole suona ancora il mistero - A Mosè 127 E il tuo cuore, il cuore mio, s ancora al Nilo - A Giovanni Paolo II, il Papa 128 Lo stupore - A Madre Teresa di Calcutta 129 Tra le mani del Signore - A Don Andrea Santoro 130 S inchineranno pietre (in distese d altopiani) - A S. Elia il Profeta 132 Gerusalemme canta (Rhagahmahsc alla Celeste Sposa) Una Tenda sul Mondo Il sorriso dell Universo 137 Ritroverai te stesso e raggiungerai l origine 139 L aspirazione più alta 140 L arte delle arti 141 L ora di cambiare 142 Noi siamo tutti per Egli ed Egli dev essere tutto per noi 145 Con l Eterno in Eterno per l Eterno 147 Oggi ho abbracciato il Mondo ed il Mondo ha abbracciato me 149 L Eternità, nell eterna Eternità, dell Eterno 151 In armonia, con armonia frequente 152 Cantico del Cantico Cantico del Cantico 155 Inno alla Vita 167

9 Fondamenti di Iosofìa

10

11 Fondamento della Iosofìa Ho detto tutto. Che tutto ho detto È scritto tutto che tutto è scritto L effluvio della Sapienza, sgorgando nel mare delle rinuncie intellettuali, s incarna come fonte assoluta dello stesso Verbo, divenendo unica luce di ciò che dell umanità è concepito come io, in una rigenerata vergine comunione dello spazio e del tempo. Riflessa nel riflesso del non riflesso, è la dominatrice che ama lasciarsi dominare, l immisurabile pretesa che si lascia pretendere dal misurato, la di se stessa sposa e di colui/colei che riesce a soprenderla sul filo azzurro dell oltre noi - siamo noi - oltre noi, nel rispetto reciproco dell unica legge che regola detto sublime rapporto: la fedeltà costante della fedele costanza. La perfezione seconda che può vantarsi d essere il fondamento di se stessa, senza vantarsi della perfezione, del fondamento e di se stessa. L Irriproducibile, esistente dal tempo prima di sempre, e l Increata, utilizzata per il fondamento della Creazione Suprema. Sede d ogni conoscenza, quando sceglie il suo sposo, per questi, da quell eletto momento, non v è altra ragione che la ragione della sua sposa nella sua conoscenza: Mistero della Fede, reciprocità partorita prima d ogni spazio e dell umano tempo. L illimitato che, del limitato, l aperto confine diventa. La Iosofìa, principio del suo principio, madre e figlia di se stessa, sposa semprevergine dell Unità. Colei che talvolta senza dire ti dice: e adesso parliamo dell uomo!

12 12 Fabio Trimboli Dei suoi principi Fondamento della Creazione Suprema: L Onnipotente Immutabile e Immisurabile Increato disse: E creiamomi e creatomi fu. Fondamento del principio: Numericità Fondamento del numero: Il né pari né dispari Fondamento della lettera: Un vocalizzo Fondamento del rigo: Riguardo con la o Fondamento della regola: Imposizione senza imposizione

13 Fondamenti di Iosofia 13 Genesi (E Dio disse: Sia la luce!. E la luce fu.) L Onnipotente Immutabile e Immisurabile Increato disse: E creiamomi e creatomi fu!. Creazione In principio era l Eternità e l Eternità non era il principio. Ed in principio era il Suono ed ancor prima il Suono era sempre Dio. Il concetto del tempo fu stabilito prima del principio. Ed in principio era l Eternità e l Eternità non era il principio. Era quello che fu e ciò che sempre sarà: l Eternità - nell eterna Eternità - dell Eterno. Penetrando un senso di vuoto nello spazio oscuro concepì la realtà disperata d assoluto Sbocciò la natura nel seme del big bang e l istante fu espanso Il segreto dell Origine è Donna. Oltre vi è l Universo e, proseguendo verso il nucleo, lo Spazio del Nulla domina incontrastato. Lì vive il Tutto, dove nasce il Suono.

14 14 Fabio Trimboli L Inconcepibile Vuoto, dal Nulla, con lo spermatozoo universale ha concepito l irreale realtà, in cielo e terra. Come un sogno, non infinito. L attrazione positiva e negativa, ovvero la fertilità e la passività degli elementi, ha creato ogni essere (per cielo e terra). L origine dell origine L origine dell origine ha dato forma e vita ad ogni cosa e in cielo e in terra battezzandoli con elemento puro. L origine è fuoco di fuoco (Spirito). L origine dell origine è fuoco inestinguibile. Il Principio In Sostanza d Amore l Amore in Sostanza Il Principio (In Sostanza) Immersa Vita sciolta nell Infinita Eternità La più Antica Melodia L Inconcepibile Suono - in Principio al Suono Suo Principio - nell Eterno dell Eterna Eternità. Principio della Priorità Tra ordine metodo e misura Priorità fu quella che Priorità sarà. Dunque Priorità è tra ordine metodo e misura e al Tempo è Assunto il Suono.

15 Fondamenti di Iosofia 15 Melodia antica Ritmo parallelo che parlerà come l aria del cielo quando tutti dormono; Lì, dove nasce il Suono. E sarà pace. Ritorno al Principio Il ritorno al principio è il movimento informe di chi si conforma al principio L effetto che ne deriva è fonte di causa principe Lì si autocontempla e si alimenta lasciandosi contemplare e alimentando l acqua suprema della semplicità primordiale Semplicità primordiale Perfezione infinita Il principio del principio Il principio è un tre periodico. Non è umanamente afferrabile. Il principio del principio è uno (Unità). Divinamente comprensibile, accettabile, vivibile. Tutto il resto è una banalissima immodesta e poco apprezzabile speculazione d insaggezza. Come un numero pari che gira solo e sempre su se stesso.

16 16 Fabio Trimboli La pace dei mondi La permanente variabile di uno elevata all ennesima potenza. In due espressioni: appetito cosmico. L amore cosmico L anima cosmica nella sua fame d amore ha generato universi. Questi hanno generato l infinito finito con propensione d infinito (attuale universo) in derivati sistemi cosmici. Ed i figli dei loro figli vivono dei loro sogni e della loro realtà senza infinito. Poesia Poesia è, della Scrittura, la primogenita. Quando l Arte delle arti è forgiata da inesauribile passione e dal canto d amore e di dolore, di vita e di morte, in una sequenza ritmica e universale, senza inizio e senza fine, senza spazio e senza tempo. Quando, sotto forma di essenza, evapora dalla radice dei silenzi, evadendo attraverso ogni senso, anche quelli a noi più sconosciuti; talvolta quando si marchia su una fibra d albero, che riesce a creare quella che intendo come scossa d animo che da quel momento ode ed evolve. Senza un apparente logica e imbevuta di estrema confusione grammaticale, suoni, pietre e colori, è lì, soprattutto, che si riuniscono, oltre ai folli e ai mercanti, tutti i profeti dei tempi.

17 Fondamenti di Iosofia 17 Poesia è nell Amor dell Amore Poesia - l Anelito di Dio che insaziabile attraversa dell uomo il cuore per amarlo e per amarsi - è nell Amor dell Amore. La poesia diviene Quando in una logica sequenza l eventualità concatenante sfocia con l anima razionale nell ultima dimensione, la poesia diviene. Essa, giungendo all ignoto, è eletta figlia e madre del Silenzio. L archetipo della Poesia Il primordiale archetipo della Poesia è concepito nel silenzio al silenzio in silenzio. Esso è concepito da sua figlia che ne è la madre. Talvolta la barriera del parto viene infranta per onorare il Vero. Tant altre volte, invece, è come un seme di vita che si lascia morire (pianto del silenzio). Il poeta più elevato è acqua rotta nella vetta del cielo dalla vetta del cielo, nella gran parte dei casi è un frantumato specchio sui sette colli. Nulla appartiene al poeta, e al poeta non appartiene tutto. L ispirazione non appartiene a quelli che sono erroneamente in modo epico definiti dei, tuttavia non sempre è divina. Quando lo è si distingue in ispirazione poetica e rivelazione divina. Non è detto che l una non affermi l altra. Il loro matrimonio è l ispirazionismo divino nel rivelazioni-

18 18 Fabio Trimboli smo poetico. L archetipo della poesia è il banchetto preparato da ciò che non muta, da ciò che non può essere misurato (il sostiene senza sostenersi). È l unità che possiede in eterno il presente. Questa agisce in conformità all ethos che vive nel pathos di chi ha posto l archetipo del morale valore nel perpetuo interesse della sua creazione (umanità). Colui, padre della madre, padre nella madre, padre di sua madre, è. Purezza L Arte delle arti si nutre di dolore Il Verbo è Io vivo Tu vivi Egli vive Noi viviamo Voi vivete Essi vivono Che mai d un soggetto sopravvivente al Verbo vi fu n terra l ombra e nemmai l imperfetto subesisterà al futuro È

19 Fondamenti di Iosofia 19 L Architettura Principe Amore Immenso e Infinito Amore Amore Infinito e Immenso Amore Nell Immensinfinità Triade del pensiero Il pensiero pensa ed io penso di pensare pensando. È certezza che pensiamo. Pensare di pensare non equivale a pensare. Il pensiero ci pensa e noi pensiamo pensando di pensare. Pensiero Azione azionata. Azione Pensiero che pensa. L inazione in azione Azion elimin azione in azione.

20 20 Fabio Trimboli Le dodici regole d oro 1)Pensa prima di te stesso. Pensa poi a te stesso. 2) Non pretendere in te stesso. Non superare mai il pensiero. 3) Concediti costantemente al Tempo. Esso ti concederà costanza. 4) Se oggi non sai ringrazia il Tempo. Onoralo e rispettalo. 5) Quando saprai tu saprai. Rivelerà l orgasmo del pensiero. 6) Venera l istruzione e la istruirai nel tempo debito. 7) Più della tua morte abbi timore del tuo pensiero. (Chiave della saggezza) 8) Più della tua morte rispetta la potenza del tuo pensiero. 9) Più dell altrui morte abbi pietà dell altrui pensiero. 10) La prima meta che devi fissarti è quella di divenire uomo. 11) La seconda è quella di sposare la tua fede col divenuto. 12) L ultima è quella di divenire col divenuto.

21 Fondamenti di Iosofia 21 Una legge universale Se dopo l arché, un qualsiasi perciò dovesse attenersi a fatti morali, ne deriverebbe, qual evento primo, la mai superba dignità, e se quest ultima si proponesse di regnare come imperativo di fine universale, ne scaturirebbe una legge. L unico dovere, al quale l uomo sarebbe chiamato per obbedire ad essa, risulterebbe una massima, ed invero la ferma volontà di manifestarla in principio. E che perciò fosse, in natura, una legge universale. Seguendo quella legge, l unica sottomissione a cui l uomo dovrebbe substare, in primo luogo e per ogni tempo, sarebbe, innanzitutto, effetto e causa dello stesso piacere che, in quanto tale, mai conoscerebbe alcuna metamorfosi. Dunque tale legge equivarrebbe per ogni singolarità all essere felici. Il luogo di sapienza non invecchierebbe l uomo e il tempo della felicità non sarebbe solo Altrove. Fine umano e Ragion Divina Certi individui non hanno ragion d essere. Se dobbiamo vedervi nella loro presenza un fine umano questo trae la sua sorte dal fatto che è sorto, sorge e sorgerà per gli eletti. Invero, se dobbiamo vederci una Ragione Divina, costoro (certi individui) mai potranno concepirla. E dunque, quella Ragione, è voluta solo per gli eletti. Saprai che sei chi sei Quando da grande comprenderai che da grande dovrai fare ciò che fai d anziano saprai che sei chi sei: Piccolo.

22 22 Fabio Trimboli L inescrivibile Coazione - in compulsioni termiche - sistematica e sostanziale dello spazio nel tempo L inusitabile ossia l implosione ritmica dell immagine attuale del definito universo Nell oltre del nulla l imposizione acuta del ventre dei mondi per l inescrivibile nuovo Reazione d ambiente in gradate atmosfere di elio e d idrogeno per sostenere l ingenesi Un sommato coassiale di sottrarsi atomico moltiplicato di luce per la somma energica dell anelito divino Per l ultima origine l asse dell infinito dal genitore del verbo

23 Fondamenti di Iosofia 23 attraverserà il finito nella ruota dei tempi Nei sigilli del Perfetto la partorita formula conierà nel definito la comunione dell eterno nell amor dell amore L infinito infinito in quel tempo non esisterà e il chi e il dove tra fiumi e cieli di mare saranno il principio del principio

24

25 Rivelazioni e Profezie

26 26 Fabio Trimboli Ed Egli dice: I. L abbraccio della Vita Io sono e per questo sono Figlio della terra fertile raccolgo cielo e mare nel soffio della primavera e vi sorrido Anche lì dove il sole geloso tace sugli innevati orizzonti e non s illumina la pace E lì dove la superbia delle dita gioca a scacchi bastonata barattando l altrui vita Io sono E non è un caso Certo dell amore e padre nella speranza di ritrovarmi in volo con la mia famiglia unita sia nel mare della festa che nell ombra intimorita io sono

27 Rivelazioni e Profezie 27 E sarò sempre Con il cuore di mia Madre che spalanca le mie ali e con la spada nella pace per l abbraccio della Vita

28 28 Fabio Trimboli Ed Egli dice: II. S un batter d ali Quando l irresponsabile porterà con sé l assassino nelle due ampolle del progresso calerà l antica melodia del Suono e a miliardi s un batter d ali sarete chiamati all Irrevocabile

29 Rivelazioni e Profezie 29 Ed Egli dice: III. L Uomo rifiorirà come canto d aprile Saprà di propizio come la pioggia d autunno che bacia la terra nei tempi di carestia Sarà la mietitura dell orzo a fissare la stagione negli occhi dei contadini che godranno il propenso Gli uccelli saranno lontani ed i campi verranno segnati da una folgore bianca discesa dal terzo cielo Dalle sette nuvole superstiti una stella tra le tenebre illuminerà il raccolto sorpreso dalle trombe Il più degno dei bianchi spazzerà mari e coste preparando l aria che scotterà di Spirito L aria preparerà i soli il fuoco le vedove

30 30 Fabio Trimboli e la terra vecchi e bambini mentre l acqua partorirà Non è dato di sapere ma degna è la parola e saggio chi l ascolterà nonostante i martìri Dopo l inesprimibile sarà una sola lingua ad abitare il Nuovo che graviterà permanente L Uomo rifiorirà come canto d aprile

31 Rivelazioni e Profezie 31 Ed Egli dice: IV. Fede Anche se dell Essere dubitate in verità vi dico ch estirperete la fede solo quando farete volare fiumi e vulcani di mare sopra cieli morti In quel tempo non esisterà ma il chi e il dove saranno il mio principio

32 32 Fabio Trimboli Ed Egli dice: V. Credi ed abbine timore Credi ed abbine timore T amerò sulla tua fede fino all ultimo sorriso e libero con lo spirito mai temerai il mondo che da sempre governo Credi ed abbine timore Vivo su ogni tuo respiro

33 Rivelazioni e Profezie 33 Ed Egli dando luce alla Terra muove l occhio e un tuono rosso nei Cieli scrive: VI. La Montagna saprà dello scalino Ecco v ho riunito Muovete la pace lavorando il tempo dandovi ad essa come soffia il vento Poiché vi dico che sull ultimo non regnerà il primo e che la Montagna saprà dello scalino datevi all altro come muove il tempo giacché riceverete sette volte sette ciò che avrete reso nella valle buia dell umano cammino

34 34 Fabio Trimboli Ed Egli dice: VII. Ascoltare lo sguardo Il rumore dell alto è sconcertante più del grande frastuono giacché in esso si nutre il puro sangue dell innocente silenzio Ascoltare uno sguardo è un dono sublime Più della grande morte nella mai cessata Vita

35 Rivelazioni e Profezie 35 Ed Egli dice: VIII. Essere Io sono nello stadio d ogni studio colui che è che era e che sarà perfezione infinita Io sono l essere la permanente felicità nell autocontemplazione ed ho creato dal nulla il non essere* e l infinito Io sono il Tutto e senza me nulla sarebbe Ovvero tutto sarebbe nulla Note: * L umano, l irraggiungibile perfezione infinita con la facoltà di meritarsi l eterna felicità dell essere nell Essere.

36 36 Fabio Trimboli Ed Egli dice: IX. La Maestosa Incarnazione Verrà un figlio, tempo di padre, fatto di carne e spirito in figlio. In lui la Trinità farà non più in sé per l altro, ma in sé per sé, abolendo la dualità. Lui, il neonato genetico e l adulto simbolico, evolverà sul tempo. Maestosa incarnazione - la più attesa dell infinito - vedrà, in quest ultimo ventre, l implosione definitiva dell Essere.

37 Rivelazioni e Profezie 37 X. L Immemorabile diviene Quando il Mosaico del Silenzio pervade lo Spirito nella passione la coazione aritmica del tempo con luce - lo incastra - di luce e in luce per luce lo libera Il Questo diviene l Immemorabile Ed Egli dice: I tempi non resisteranno e non più saranno tempi, ma resterà il Questo, posseduto dallo Spirito nella passione, che sigillerà l Immemorabile e nell ascolto degli ascolti si schiuderà il primo Libro. In Luce di luce avrà Vita il Nuovo.

38 38 Fabio Trimboli Ed Egli dice: XI. La Via maestra Io sono la maestra Via dice il Signore Dalla terra al cielo fino al mare oltre le stelle sono io la Via maestra dice il Signore Chi la percorrerà per amore perderà la pace in terra ma guadagnerà la luce eterna e sarà più della prima stella L umiltà dell acqua vi sia d esempio Lei è ciò che è basso e nasce debole ma nel suo percorso vitale anche il cielo in lei s estende Io sono la maestra Via e rallegrati se per essa stai soffrendo dice il Signore Dalla terra al cielo fino al mare oltre le stelle sono stato e sarò io la tua Famiglia dice il Signore

39 Rivelazioni e Profezie 39 Ed Egli dice: XII. L idolatria dei miei servitori sarà punita Ascoltami ingrata generazione di vipere, striscerai tra le vipere più piccole per formare la polvere del nuovo mondo. Ti mando mediatori e non li ascolti, e perseveri nella tua volontà di onnipotenza di fronte a me, quando solo l amore può potenza e nei cieli e sulla terra. Ecco che la mia ira si abbatte su di te come t avevo predetto e non ci sarà pace né preghiera che potrà fermarla. Quando vedrai nell anfratto straripato d un marciapiede della montagna dissacrata una madre piangere per bocca del figlio di quattro anni ed il lievito sgranato su quei denti sarà la fine del primo imperativo. Chi non teme la mia ira non teme la sua sorte e chi non teme la sua sorte non sarà ritenuto degno di stridere i denti nella Geenna. Parola di Dio.

40

41 Parabole

42

43 Parabole 43 La parabola dell innocenza Nel giardino della fedeltà un bruco pascolava col leone ed un vecchio bambino seminava il suo primo dente Dal cielo triangolare un incuriosito sole osservando quella scena destò in tempo il fratello che piovve i suoi bisogni nell anca del fanciullo che preso dall uguaglianza scintillò una preghiera Ak-bà sla bum ea sbe majà nétd kiedàs leains imbolà en ilelì trale na tisha en elilà tralì ne tàsha La costituzione del fiato s impresse sulle nuvole ed un fiore in miniatura sorridendo al bruco slegò il leone dalla coda sui confini della sera Preso dall innocenza si scompose l equilatero e la proprietà dell orizzonte

44 44 Fabio Trimboli cadde come una cometa nei fiumi della separazione Nel giardino della libertà un fiore salutò la rivoluzione e sul canto solenne dell uomo si generarono XVII stagioni

45 Parabole 45 La parabola della cicala Io sono lo sposo e vivo per la mia sposa Io sono la sposa e vivo per il mio sposo Appartengo all Estate e appartengo all Amore Anima e anima Spirito e cuore La lingua dell anima beve rugiada d amore ed il cuore intonato come un organo in fiamme si disseta e poi suona Congiunto alla gloria col canto impensato nel niente di niente ai controcanti mi liquefo e siamo un unica gioia Io sono lo sposo e la sposa M appartiene l Estate e m appartiene l Amore Come l amore d estate

46 46 Fabio Trimboli Come l estate d amore Anima e anima Spirito e cuore

47 Parabole 47 La parabola del Pastore Prima del prima il Signore ha detto al mio Pastore: Ecco, ti metto nelle mani del mio giardino. Vesti un calice vuoto e traboccherà il Divino. Durante l avvenuto il Pastore ha detto al mio Signore: Ecco, rimetto alle tue mani i semi del mio giardino. Vuoti vestino al calice e prima del dopo traboccherà il Divino.

48 48 Fabio Trimboli La parabola della colomba e del corvo Per Amore, con Amore, in Amore, la colomba dice al corvo, gemendo d un gemito Divino: in verità la via è in mezzo agli uomini e non sono gli uomini a stare in mezzo alla via. Così è l Uomo quando sceglie il figlio sceso nei suoi pascoli del cielo; lo fa gemere col gemito della colomba per farla udire al cuore del corvo. Se questi ascolta, avrà ubbidito. Se non intende, vi sarà l altro gemito. Se non l accoglie, si sarà tradito. Come dall arca non tornò il corvo, così nella via non rimarranno quegli uomini, né in essi si degnerà di restare la via. Ma se il corvo apprende senza interesse, per l interesse di chi è per la via, ed emette un solo fremito, per volontà divina la colomba gemerà ancora, e accogliendolo nell ascolto l intende, ponendo sul braccio destro dell Uomo l ulivo. La falce della tempesta rispetterà la sostanza del tempo ed essa rispetterà il ritorno della Sua colomba, inviata per il riscatto e la salvezza dell amato corvo, prima che tuoni d irrevocabilità la definitiva Giustizia Divina.

49 Parabole 49 La parabola della foresta C era un serpente che non era invidioso del millepiedi che non era geloso del serpente. Eppure l uomo non strisciava. E c era anche una farfalla che non era invidiosa della rondine che non era gelosa della farfalla. Eppure l uomo cammina. Che voi siate farfalle o rondini, quando giunge la sera riposatevi.

50 50 Fabio Trimboli La parabola della Libertà Il contenuto è vasto, il silenzio è movimento, il carro però non è leggero. I bagagli sempre col viaggiatore, il principio del loro peso è la leggerezza. Il principio del movimento silenzioso è l immobilità come l immisurato lo è del contenuto. Resta la via nel carro e il carro principio della via.

51 Parabole 51 La parabola della Verità La Verità non è due

52 52 Fabio Trimboli La parabola della Vita La Vita è la Via, Verità, che si dona agli eletti

53 Parabole 53 La parabola del cammino L asse non chiede mai alla ruota del suo cammino. Immobile percorre l infinito. La ruota non chiede mai al motore del suo giro. Ruotando percorre l infinito. L infinito non chiede mai al finito del suo cammino. Infinito percorre col finito. Ed il mio cammino è al mezzo tra l infinito ed il finito d infinito. Esattamente nel cammino. E chi si cura del mio cammino è il mio cammino. Così come il tutto è al tutto in tutto ecco il fare che ho da fare nel fare. Ed è coniato tra sigilli d infinito d infinito.

54 54 Fabio Trimboli La Parabola dell Affare di Dio Il Regno di Dio lo si può paragonare ad una Banca che ti si dona e che premia l investimento padre con tutto il suo potere d acquisto: l intera eredità della stessa Banca. Il cliente arriva e, dopo aver sostato nella sala d attesa, quando giunge il suo turno si reca dapprima davanti al cassiere. Questo conta tutto il dovuto alla Banca e, terminata l operazione lo indirizza dal consulente che, prima di operare, deve tener conto del coordinatore che ha innanzitutto visionato il versato ed il prelevato stilando poi un rapporto dono-vita. Poi viene il tempo dell elaborazione provvisoria di tutte le azioni ed obbligazioni ed infine il cliente è accompagnato, dalla guardia giurata, in direzione. Qui rimane solo con il Direttore il quale stila un bilancio definitivo e decide per il suo assistito, tenendo conto dell eventuale fido: chiudere improrogabilmente ogni rapporto per la cattiva gestione degli affari, oppure obbligarlo ad ulteriori azioni per stabilire un margine positivo. Il Presidente si compiace dell Opera del suo Direttore approvandola in ogni caso. In verità Egli è il nucleo della sostanza ereditaria e pochi saranno coloro i quali avranno diritto al premio pattuito ad inizio investimento. Per questo io ti dico: guai a te se hai contato su te stesso e sui tuoi averi e guai a te se hai contato sui tuoi simili: maledetto infatti è l uomo che confida nell uomo. Sarai gettato fuori, la dove esiste soltanto ricchezza d incommensurabile dolore ed eterno rimpianto per la cattiva gestione dell investimento che ti è stato donato. Invece se avrai fatto tuo l Affare di Dio contando su Dio, eb-

55 Parabole 55 bene io ti dico che anche tu sarai Affare di Dio che in Eterno si curerà di te come il Suo miglior investimento e, da dono ricevuto che sei, diverrai Suo figlio eletto.

56 56 Fabio Trimboli La parabola della parabola Il Regno dei Cieli è simile ad una parabola che non si vende.

57 Parabole 57 La parabola del settimo giorno Parola del Signore: Il settimo giorno disse a gran voce: accorrete monti e copritemi tra i vostri colli prima che si rovesci la settimana intera. C era un orchidea che avvicinandosi all unica rosa presente le rammentò la sua incredulità e sobillò: cosa c è di più grande del cielo? La rosa sorrise e con voce tremula sobbalzò due parole: l amore. Controbattè allora l orchidea: e cosa v è di più alto del cielo? La rosa entusiasta dei monti e del settimo giorno rispose: l amore dell amore. In quel tempo e in quella via si trovavano lì, non per caso, anche il sole e un legno vecchio. Quest ultimo, con aria prepotente, minacciò il sole dicendo: cosa può misurare il tempo più del tempo stesso, se non la potenza della morte? Il saggio sole, carezzando lo spossato legno fradicio di vermi e pulendolo con amore, rispose: più della potenza della morte e del tempo in misura del tempo, lascia che il tuo cuore misuri anche la vita e avrai prestato al tempo stesso la precisione universale del tempo genitore dei tempi. Il settimo giorno, quindi, rientrò in sé e prima di ricominciare disse a tutti i presenti: In un prato di comete, nel ruscello dei sorrisi, il sentiero della vita. E l orchidea divenne rosa, il legno vecchio divenne fuoco e la montagna divenne cielo. Restarono i sei giorni, figli di tanto amore.

58 58 Fabio Trimboli La parabola della storia e del frutto Ora ti racconterò la storia - dice il Signore. È la mia. E chi non rispetta lei non rispetta me. E chi non rispetta me non rispetta lei. Ora ti racconterò del suo frutto - dice il Signore. È mio da sempre. E chi non rispetta lui non rispetta me. E chi non rispetta me non rispetta lui in me, con me, per me. Da sempre. L amore può scegliere tra amore e amore dell amore. Il non amore può scegliere tra non amore, disamore e amore. E l amore dell amore sceglie se stesso con amore. Ti ho raccontato la mia storia con il frutto - dice il Signore. Mio da sempre.

59 Parabole 59 La parabola del dimostrarsi Dice il Signore: 1 Io dimostro Io stesso che sempre dimostro 2 Io mi dimostro lo stesso che sempre dimostro 3 Io mi dimostro lo stesso che sempre mi dimostro 4 Io mi dimostro sempre lo stesso che mi dimostro sempre. 5 Io dimostro Io stesso che sempre Io dimostro. 6 Io dimostro Io stesso che sempre dimostro Io. 7 Io dimostro Io stesso. Che sempre dimostro. 0 Io dimostro Io. Lo stesso che dimostro sempre. Infinito: Io. Lo stesso sempre. Io. Immutevole: Io Insegnamento costante: Io dimostro sempre. Che sempre dimostro. Eterno: Io che sempre Io sempre che Io che sempre.

60 60 Fabio Trimboli La parabola del Kavod Dice il Signore: i miei sette nomi da non nominare invano. 1) Io - Dio 2) Io sono Dio 3) Io sono Dio nell Io di Dio 4) Io sono Dio di Dio 5) Io sono Dio nel Dio di Dio 6) Io, unico sempre al presente, Dio 7) Dio - Io

61 Con Anelito Divino

62 62 Fabio Trimboli

63 Parabole 63 A mia Madre Lascia che il tempo sia immoto Acqua pura in seno mi scuoti a sera coi tuoi occhi materni e la tua stella mi desta nello stupore del creato Lascia che il tempo sia immoto

64 64 Fabio Trimboli Lascia che io vibri l istante Sinfonia del firmamento l arpa sposa la tua pelle in un eterna primavera Lascia che io vibri l istante

65 Con Anelito Divino 65 Lascia che io possa fiorire Ah Madre Inviolata se le tue labbra carnali baciassero fiori di melo il demonio sarebbe monco perfino del suo inferno Lascia che io possa fiorire

66 66 Fabio Trimboli Madre, tu mi guardi! Madre, tu mi guardi! Ed io mi sento nudo col pudore del figlio spogliato dall amore d un cuore immacolato

67 Con Anelito Divino 67 Stupore di Stella Stupore di Stella delicate armonie dall attimo sospeso coleranno d azzurro e saggerò nel vento l Onnipotente Amore del tempo Universale

68 68 Fabio Trimboli Dell aria Tua ho sete Madre del mio respiro dell aria Tua ho sete quanto più attorno a me v è l affamato male

69 Con Anelito Divino 69 La mia felicità è nella tua grazia La mia felicità è nella tua grazia. Eppur essa è inesprimibile! Ed è così distante, dall umano mio essere, che oggi amara suona, come la mia condanna. Ah, Madre! Dovrei solo rinascere...

70 70 Fabio Trimboli Sarà il vento Quando il cielo tuonerà sulle palpebre del mondo sarà il vento mia regina che saprà del tuo ritorno

71 Con Anelito Divino 71 Sull arpa dei tuoi profumi Fior del non esser io nell estensione d un mio pensiero giace l abbandonata idea e sull arpa dei tuoi profumi vivo nell implosione della sera

72 72 Fabio Trimboli Esalto il tuo nome Vinto dall amore nel silenzio dei silenzi carezzo il dolore e coi figli del cielo esalto il tuo nome

73 Con Anelito Divino 73 Nella festa dei colori Madre il firmamento è in te giacchè gli astri tuoi vestono la terra di primavera Fioriscano cuori mentre ti lasci vivere nella festa dei colori

74 74 Fabio Trimboli Infinite comete vivono i tuoi occhi Fonte inesplorata e carne in poesia l estro supremo del Pittore ha dipinto il tuo profilo ed infinite comete vivono i tuoi occhi

75 Con Anelito Divino 75 Vesti l aria nel suo canto Innocenza di carne con la tua purezza vesti l aria nel suo canto

76 76 Fabio Trimboli Bussola nella tempesta Bussola nella tempesta tra i punti cardinali dei tuoi occhi v è la giusta direzione per l essere

77 Con Anelito Divino 77 La chiamerei Marì Cristallo di seta ruscello di gemme indaco nel rubino stella contro buio tinta d orizzonte ossigeno dei cieli ruscello dipinto essere nell essere ed emozione dell essenza pace dei misteri alba genuina donna delle donne ramo mai spezzato estate della vita madre dell amore infanzia senza fine occhio del creato tempo senza tempo men in qaddish acqua pura in seno mare del perdono ovunque luce Ah, mondo! Se potesse avere l arte un nome puro la chiamarei... Marì!

78 78 Fabio Trimboli Sei l angelo che danza Sei l angelo che danza aria viva sul mio viso azzurro del mio cielo m immergo e sono vento Ed io farfalla ammiro una stella in libertà alato in blu d azzurro m involo e sono acqua Nel suono del mio canto vuoti pieni sei l amore usignoli ora son fiori Nel tramonto nasce l alba Sogno soffice e carezze perchè sei cielo e mare ed io vento bevo acqua Sarai tempo che disseta Mamma

79 Con Anelito Divino 79 Perchè io t adoro Perchè io t adoro donna come il fascio della notte e più del giorno ch attendo Posandomi su ogni stella nella leggiadria del vento inciderò col cuore acerbo così che brilli sulla terra Perchè io t adoro donna quanto più siamo distanti E non saprei mai tacerlo

80 80 Fabio Trimboli Notturno II Nulla, non aggiungere nulla, giacché il tuo solo respiro è il firmamento mio tutto.

81 Con Anelito Divino 81 Notturno V Come dagli occhi migrano le lacrime accade che dal cielo piovono le ali E volo via con te

82 82 Fabio Trimboli Nes juna ( Amà men) Smaj adum mba dghelama smaj abum en masmaja Ahtala ahtama ahtava nes juna nes ruma ibraiem dhatla kbaht lasmagoirmonani antrame mes han tes paxzan issoe Smaj adum mba dghelama smaj abum en masmaja Amà men

83 Con Anelito Divino 83 Wow Woma n Wow Woma n iyam bsà mahana, lech wena atan in d e ssà. Duns abumah de r aissan d ohtea, aha m y sbuklan tralena en tisha, per la paxzan & lovin (k)i Es.

84 84 Fabio Trimboli L umile rosa L espressione paterna del sole mattutino genera un raggio di seduzione azzurra che svezza l assonnata quercia intimidita Al centro gabbiani volano sul mistero Aperta la serratura s una tazza di mare la sinfonica danza degli ombrati salti domina progressiva sull opposto versante A sinistra regna il pendio della vallata Il vento batte sulle persiane del creato e due rondini s aprono in meriggio errando con la luna che riempie venti volte l aria A destra è l altalena degli angeli in amore Sull impalcatura della sera siede la quercia con echi d orizzonti che sostano fieri dando visione al canto sul ponte della vita: Ascoltami tempo v è un umile rosa tra vergini labbra e tiepidi venti dei suoi petali sanno Ascoltami tempo segna l immoto forgiando l istante

85 Con Anelito Divino 85 Librerò il mio respiro riempiendo gli spazi e trasceso d amore poserò la mia vita su quell umile rosa sospeso di carne

86 86 Fabio Trimboli Nel suo celeste il mare Di sovente mi soffermo dinanzi al viso di mia Madre e nel sorriso mi disseta lì dove tutto è pace Nei suoi occhi è il sole E mai per caso accade: Lesionato dai coltelli - d uno stato narcissico nel potere proiettato e putrefatto con il male - vengo sottratto al buio Nei dolori sollevato io volo da mio Padre per abbracciar la croce e accarezzar le piaghe (L inestimabile si forgia tra perdono e beatitudini con l Amore Universale) Di sovente m inginocchio dinanzi ai piedi di mia Madre e lì dove il tutto è pace rinasco dov è sconfitto il male Nel suo celeste il mare

87 Con Anelito Divino 87 La tua Gloria! La tua Gloria! Eccoti oltre! Preziosa fragranza d essere in te donna è l estate e sempre nel contemplarti l umano tutto mi è vano Sorgente incontaminata soleggiante versi sincronismi d amore su pulsazioni incorporee proiettate nel tempo della luce costante Slacciati dal viso i miei occhi ti respirano dai fianchi del golfo ai crateri del monte che vanitoso gioca solleticando il cielo Egli è il genio mendicante l architettura principe dei più alti misteri Egli è supremazia raggiante su ogni matematica terrena Sono intanto e mentre si fa sera l arcobaleno della luna

88 88 Fabio Trimboli versato nell atmosfera dona l infinito all uomo La tua gloria! la tua gloria! E il tuo sapore

89 Con Anelito Divino 89 Alba del mio sorriso Stanotte Angeli nella mia bocca l aria ed un invito: volate in questo bacio e poi come rugiada posatevi su Lei alba del mio sorriso

90 90 Fabio Trimboli Amarti senza fine Amore tu sei Madre giacchè amarti e amarti ancora significa rinascere sul tuo sorriso senza fine E dunque Madre tu sei Amore giacchè rinascere significa l amarti e ancora amarti sul tuo sorriso senza fine

91 Con Anelito Divino 91 Sussurramelo ancora (mentre scrivo ad alta voce) Lo scriverò s un fiore nascosto dai miei fogli e con la china del mio cuore Io non t amo come uomo tu sei mio concetto madre e poi t amo più di esso nel dolore d esser uomo Come il mare culla l onda come l aria bacia il cielo come l alba e l usignolo Si - lo scriverò s un fiore ben nascosto dai miei fogli e con la china del mio cuore Ma prima che lo faccia - amore sussurramelo ancora - amore mentre scrivo ad alta voce

92 92 Fabio Trimboli Tu Respiro che nasce e tace si ferma nella sua ombra e dalla bocca del petto partorisce e poi fluttua per unirsi al profumo che vergine canta e seguendoti oltre è ancora il tuo sguardo a scaldar le mie dita e a gelarmi la bocca Ordigno Celestiale nel tatto cielificato del Supremo Esistere al suono della lira danzano elevate orbite con festose arene per angeli e saette che a turno col vento donano alla Vita luce e alla Luce vita Ed ecco che sono come mille gladiatori pronti a fondersi sulle tue gote fanciulle che ora librano fresche liberando ruscelli d estate

93 Con Anelito Divino 93 Nessun diluvio mai scalfirà la tua miccia ed esplosioni perpetue doneranno al mondo scolpiti di cuore in composti d amore

94 94 Fabio Trimboli Arcobaleno Sorprendimi quando l aria dipingi con occhi di mare e sulla terra brilli nel fuoco del creato

95 Con Anelito Divino 95 Dio in Ella Come un sorriso dell aria nell Agorà d un Logos il più Saggio tra le Vocali della Madonna sussurava non ho fretta Connubi di Verbo

96 96 Fabio Trimboli Nella culla dell Universo Accade che per una reazione ambientale nella culla dell Universo Madre tu ritorni bambina

97 Con Anelito Divino 97 Nei tuoi occhi aperti tra i miei Trasceso in un sorriso con l angelo della carne mi stendo oltre i confini del buio più profondo Lasciandomi d essere l anima mia si plasma nell istante e libera aprendosi tra le tenebre s illumina dell abbraccio che hai voluto per unirci E che brilla ora nei miei occhi chiusi tra i tuoi E che vive ancora nei tuoi occhi aperti tra i miei

98 98 Fabio Trimboli L impronunciabile carezza In un bacio materno l impronunciabile carezza

99 Con anelito Divino II

100

101 Con Anelito Divino II 101 A mio Padre Se per un attimo Se per un attimo chiudessi gli occhi vedrei la luce del sole nel buio della notte Ammirerei silenzioso il tuo dolce sorriso felice di averlo vissuto anche se per un solo istante Se per un attimo sentissi la tua voce mi si riempirebbero gli occhi di gioia E se asciugassi una tua lacrima esploderei d amore vivendo immense emozioni Se per un attimo ti vedessi in difficoltà correndo verrei a stringerti a me Se ti potessi accarezzare il viso vivrei sensazioni da provare solo in Paradiso

102 102 Fabio Trimboli Se per un attimo potessi vegliare sulla tua notte vorrei riscaldarti dentro E se per caso io stessi solo al buio la tua bianca luce mi farebbe eterna compagnia Se per un attimo ti avessi vicino ti direi le parole che non ho mai detto e se tu mi chiedessi cosa vorresti le ali direi per starti sempre vicino

103 Con Anelito Divino II 103 QADDISH ABUNUBA DBASMAJA DBASMAJA INESJUNA SBAQNQABS HANANANAH AMENAMENAMENAMENAMENAMEN QADDISHSIDDAQADDISHSIDDAQ NEMANEMANEMANEMANEMAMEN AAAAAAA MMMMMM EEEEEEE NNNNNN AAAAAAA MMMMMM EEEEEEE NNNNNN AAAAAAA MMMMMM EEEEEEE NNNNNN AAAAAAA MMMMMM EEEEEEE NNNNNN QADDISH

104 104 Fabio Trimboli Con anelito divino Con anelito divino soffia l annunciato nell incarnato verbo e dai cori angelici al seno della vergine vibra d insaziabile l aria del perdono Poesia ineffabile che tra cielo e mare con un filo di luce tesse la scia che conduce alla culla del neonato orizzonte Brillerà poi tra i pugni incrociati posti alti a compassione e ancora dalla rinascita scritta nell uomo a primavera Concepito dell amore si lascia con lo spirito nei laghi d ogni posto e tra i colori della festa si dona alla sua terra figlio e padre a tarda sera Eppure già è domenica e l alba veste i segni di un interminabile vittoria

105 Con Anelito Divino II 105 Magnetismo cosmico L amore per l amore in ogni primo simbolo rappresenta una coppia che s attrae opposta sicché la matematica che suol confrontarsi è un opinione recondita in simbolico disequilibrio L amore s incarna prima legge universale nel magnetismo cosmico

106 106 Fabio Trimboli Luce Dal suo petto santo la castissima luce m allatta di libertà e si mostra ridente negli occhi festosi di una colomba

107 Con Anelito Divino II 107 Tra pulsazioni di luce infinita in mutevoli istanti di noi Egli dice ascoltami: Non loro ma io, la tua candela nel buio e la cupola sulla tua estasi, il silenzio più leggero e uno straccio pei tuoi occhi, quando il cuscino del dolore pungerà sulla tua testa. Non loro ma io, l essere nei tuoi confini e tra le tue labbra il suono, primo amante delle tue vittorie e indefinito senz alcun nome, presenza d ogni tua assenza con occhi di madre nei tuoi. Non loro ma io, cuore senza carne e il canto per te di stelle e atmosfera, la tua carezza nella tempesta e la sazietà dei misteri, ultimo per i tuoi sorrisi e sui liberati cieli la tua primavera. Non loro ma io, soffio dell antica essenza e dal tempo prima di sempre, l anima nella tua carne e permanente sostanza d amore, tra pulsazioni di luce infinita in mutevoli istanti di noi.

108 108 Fabio Trimboli All ora purificami Nell aura tua Padre mio lavami con l aurea e all ora purificami laureandomi in Cristo con proporzione divina e armonia universale

109 Con Anelito Divino II 109 Natale (Vigila a Vigilia) Nel nome del Figlio, del Padre e dello Spirito Santo L opera mia non è ancora iniziata Eppure quello che c era da fare l ha già fatto

110 110 Fabio Trimboli Natale, Io mi chiamo Natale, figliolo Tra ventiquattro note sorride un bambino ed è un boato il mio cuore Ventisei dicembre Accorrono cieli nel mattino gioioso che porta in grembo l amore E bambino tu che ancora sorridi ma qual è il tuo bel nome? Natale Io mi chiamo Natale figliolo...

111 Con Anelito Divino II 111 Sulla Mensa dell amore Sulla Mensa dell amore in un cibarsi di baci non resta che pace E nell insaziabile istante a pelle a pelle sorrisi tra le mani

112 112 Fabio Trimboli Salmo alla SS. Trinità Calice di sangue paterno unigenito amore ed eterno mi baci l aria mi baci e m abbracci la terra mi baci l acqua mi baci e m abbracci il fuoco Esultino cieli e spazi espansi alle tue volontà magnificando la tua onnipotenza e le tue creature ringrazino alla luce nel buio e ad ogni ora liberate dalla tua sofferenza Canto l Anima dell anima che vince sulla morte demolendo la tempesta e sull istante sterminato fa fruttare affanni e tempi come una colomba in festa Pane di vita perenne fonte d immensa sapienza m abbracci l aria m abbracci e mi baci la terra m abbracci l acqua m abbracci e mi baci il fuoco

113 Con Anelito Divino II 113 E nell orchestra del tempo con aria fuoco e acqua canti tutta la terra inni di lode materna e santifichi tutto il creato la Trinità ed il suo eterno Regno

114 114 Fabio Trimboli Voce del Giordano Su questo Petto mi par di morire Braccio maestoso Voce del Giordano baciami d un bacio senza inizio e senza fine

115 Con Anelito Divino II 115 Suonalo al mondo: Cristo è risorto! Trascorsa la notte ho scorso una sillaba nel silenzio del giorno Oh forse mi sbaglio ma si che mi sbaglio non era una sillaba E trascorso il meriggio col mistero nel cielo fiorisce la sera E il silenzio il silenzio è nervoso Non era una sillaba Silenzio sommesso ai tuoi venti saresti gentile da ripeterlo ancora? Silenzio? Eccomi o voce che penetri il fondo Cristo è risorto Cristo è risorto ed io non so urlare Mi faresti un piacere?

116 116 Fabio Trimboli Comanda silenzio Suonalo al mondo e felice di rompermi sarò il canto dell alba

117 Con Anelito Divino II 117 Ho visto l Eternità che si sposa Ho visto Cosa? Non c era È l inguardabile occhio del sole che al settimo giorno nel suo sguardo riposa Ho visto Cosa? Non c era Nell inguardabile occhio del sole si dibatte la sete ed il mare mai muore Ho visto Cosa? Non c era Eccola figlio si chiama eternità e ad ogni tuo istante non è mai da sola Ho visto Cosa? Non c era Vorrei essere niente sdraiarmi nel fiore abbracciarmi a quel niente e rinascere al niente Ho visto

118 118 Fabio Trimboli Cosa? Non c era È il suo fiore incinto che per noi partorisce In lui si dibatte la sete del Figlio Ho visto Cosa? Non c era? Essere e niente più niente di niente finalmente essere Con mio Padre e per sempre Ho visto Cosa? Quel fiore? L eternità per l eterna eternità Dall acqua è già vino È l eternità che si sposa

119 Con Anelito Divino II 119 Immortale Tra i seni d un fiore il fiore

120 120 Fabio Trimboli Seduzione Divina Cos è gioia improvvisa? Un angelico influsso che felice dell essere profetizza il futuro? E allora vivimi ovunque perforandomi di casta luce con la tua seduzione divina e porta la tua fonte alla mia che più d un bacio innamorato nell anima tua meravigliosa verserò piena la mia Gioia improvvisa di gioia un banchetto di nozze tra purificati spiriti per magnificarsi all amore E lo stupore - verità - con la stola dei misteri è una bianca colomba che in Lei ci benedice

121 Con anelito Divino III

122

123 Con Anelito Divino III 123 Dedicata Inno a San Michele Arcangelo Io, io sono io. Io. Io, io sono io sempre, e sempre io sono, io. E tu, tu che sei? Chi sei tu? Tu non sei sempre, giacché non sei tu, che sei più non sei. Io, e io sono, sempre io sono, io sono io sempre. Sempre sono io, sono e io, io.

124 124 Fabio Trimboli Lettera a San Paolo Vestendoti di fede maturasti nella fretta e da spietoso contadino divenisti seme e frutto In quel tempo non patisti la propulsione sostanziale d un motore ben diverso e sin dal giorno della festa tra le mura del reale costruivi le tue porte forestiero a nude mani per aprirle con il mondo sui giardini dell amore che fiorivano in domani La tua fede? La tua fede? Ha deciso di sposarmi e nonostante i suoi millenni è ancor più pura è ancor più madre e beata regna sulla Terra da quello stesso e antico Altare

125 Con Anelito Divino III 125 Ricordandoti amore (a San Gennaro) Gennaro reo d assoluta fedeltà alla causa divina ed esemplare atleta d essenza e genuinità A te santo fratello dal mio umile nulla elevo un canto per inchinar la voce sul tuo beato sangue Presente ai tuoi piedi invoco il tuo calore fonte di protezione per la nostra terra e per le anime stanche Ricordandoti amore sillabo un misero grazie

126 126 Fabio Trimboli Tra le corde del sole suona ancora il mistero (A Santo Stefano) Il cinguettio degli angeli sull ala dei miei pensieri si riflette con la realtà ed il mattino si specchia nella buona novella Suona ancora il mistero tra le corde del sole e genuflessa è una torre sull aperto sentiero mentre il mondo s affaccia sopra il cielo che brilla con la fede di Stefano

127 Con Anelito Divino III 127 E il tuo cuore, il cuore mio, s àncora al Nilo (a Mosè) Come rido, e come ridi, bel bambino. Ma mia madre, tua madre lo sa? E mentre canti, io ti canto, mio bambino, ed il Nilo è in onde astemie. E il tuo cuore, il cuore mio, s àncora al Nilo. Ed ancora è ancora il Nilo.

128 128 Fabio Trimboli Lo stupore (a Giovanni Paolo II, Il Papa) Posando le mie labbra sul calice del tuo infinito il mio piccolo spirito si disseta d immensità e lo stupore abbraccio

129 Con Anelito Divino III 129 Tra le mani del Signore (a Madre Teresa di Calcutta) Sono una piccola matita tra le mani del Signore - Madre Teresa di Calcutta - Ed io ti farò stella tra cielo terra e mare e per il mondo che avrà fame sarai del firmamento il sale

130 130 Fabio Trimboli S inchineranno pietre (in distese d altopiani) (A Don Andrea Santoro) Ricordare un uomo significa guardarlo dentro Anche una sola volta Tra nuvole rosse imbevute di martirio alto e a mezz asta sventola il cielo con la sua tela espansa fino a coprire il mondo nella bandiera della sera Dallo stelo dell amore un angelo s invola e nella sua dimora s inchineranno pietre in distese d altopiani che non arginano il mare Vinta ormai è la notte dai prati verdi della vita soffieranno nuovi fiori sui fratelli d ogni popolo per dar luce nella pace alla mai spenta primavera Sboccia l alba e ricordare un uomo

131 Con Anelito Divino III 131 significa guardarlo dentro anche una sola volta E di questo ti son grato

132 132 Fabio Trimboli Gerusalemme canta (Rhagahmahsc alla Celeste Sposa) (A S. Elia il Profeta) Hmahsh Rhagahmahsc Hmahsh ed un carro già udir puoi che avanza Hmahsh Rhagahmahsc Hmahsh sette soli pieni vestiranno la terra Come un fuoco che arde tra i venti da un respiro fumoso dei Colli dal notturno senza luna compianto splenderà la diurna eptastella Hmahsh Rhagahmahsc Hmahsh non è l ira nel silenzio del Celeste è il né uomo né bestia che avanza mentre sale scendendo la Festa Come un fuoco che arde tra i venti da un respiro fumoso dei Colli solidificato il tramonto per l alba splenderà la diurna eptastella Hmahsh Rhagahmahsc Hmahsh non è un grido di vendetta è il canto della vita e della morte spalancato dalla tromba per il Risorto Come l acqua cercherà riparo non vi sarà più bandiera che tenga Quando l aquila muoverà le fruste

ADORAZIONE EUCARISTICA MESE DI MAGGIO

ADORAZIONE EUCARISTICA MESE DI MAGGIO ADORAZIONE EUCARISTICA MESE DI MAGGIO 2012 - Madre, Madre della Redenzione Mamma!... Come Te, nessuna. Madre, Madre della Redenzione. Vergine, Vergine Immacolata, concepita senza peccato originale, preservata

Dettagli

Questa tua parola non avrà mai fine,ha varcato i cieli e porterà il suo frutto.

Questa tua parola non avrà mai fine,ha varcato i cieli e porterà il suo frutto. AVE MARIA (BALDUZZI/CASUCCI) Donna del presente e madre del ritorno / Donna della terra e madre dell amore / Donna dell attesa e madre di speranza / Donna del sorriso e madre del silenzio / Ave Maria,

Dettagli

Antonella Cefis SPERANZA E AMORE

Antonella Cefis SPERANZA E AMORE Speranza e amore Antonella Cefis SPERANZA E AMORE poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Antonella Cefis Tutti i diritti riservati Un angelo nella tempesta Dopo giorni di grande festa arriva la

Dettagli

(canto d ingresso) Nel silenzio Tu

(canto d ingresso) Nel silenzio Tu VIENI QUI TRA NOI (canto d ingresso) (Genrosso/Genverde) Vieni qui tra noi come fiamma che scende dal cielo. Vieni qui tra noi, rinnova il cuore del mondo. Vieni qui tra noi, col Tuo amore rischiara la

Dettagli

BENVENUTO IO HO UNA GIOIA NEL CUORE

BENVENUTO IO HO UNA GIOIA NEL CUORE Marina di Carrara, 12 ottobre 2014 BENVENUTO Benvenuto benvenuto, benvenuto a te! (x2) Se guardo nei tuoi occhi, io vedo che... l'amore ci unisce nel Signore. (x2) IO HO UNA GIOIA NEL CUORE Io ho una gioia

Dettagli

I canti del Messale Ambrosiano. Comune dei santi

I canti del Messale Ambrosiano. Comune dei santi IX Giornata Diocesana per Responsabili dei Gruppi Liturgici 6/11/2010 I canti del Messale Ambrosiano. Comune dei santi All ingresso (Cantemus Domino 372) Don Cesare Pavesi Hanno fondato e amato la Chiesa

Dettagli

CANTIAMO, CANTIAMO AL SIGNORE (canto d ingresso)

CANTIAMO, CANTIAMO AL SIGNORE (canto d ingresso) CANTIAMO, CANTIAMO AL SIGNORE (canto d ingresso) Così, con tutte le forze, con tutto l amore, con tutta la voce, con tutto il cuore. Con tutta la vita cantiamo al Signore! Così, con l anima in festa, al

Dettagli

L ANNUNCIO DI PASQUA Luca 24, 1-10

L ANNUNCIO DI PASQUA Luca 24, 1-10 L ANNUNCIO DI PASQUA Luca 24, 1-10 Arcabas - Chiesa della Risurrezione - Comunità Nazareth - Torre de Roveri (Bg) Buio e luce Di buon mattino.... Sul fondo della valle la notte lotta contro il giorno.

Dettagli

Figli di Santa Maria Immacolata Movimento Giovanile. Libro dei Canti

Figli di Santa Maria Immacolata Movimento Giovanile. Libro dei Canti Figli di Santa Maria Immacolata Movimento Giovanile Libro dei Canti 2 La Tua Dimora (D. Ricci) INTRO: LA MI SOL X2 LA MI SOL La tua dimora, la tua città LA MI SOL è sopra un fondamento che non si spezza:

Dettagli

II DOMENICA DOPO NATALE

II DOMENICA DOPO NATALE II DOMENICA DOPO NATALE PRIMA LETTURA Dal libro del Siracide (24,1-4.12-16) La sapienza fa il proprio elogio, in Dio trova il proprio vanto, in mezzo al suo popolo proclama la sua gloria. Nell assemblea

Dettagli

Parrocchia san Giovanni Battista Casperia

Parrocchia san Giovanni Battista Casperia Parrocchia san Giovanni Battista Casperia Con le lampade accese incamminiamoci verso l Oriente, Incontro allo Sposo che viene! La corona, che accompagna la famiglia nelle quattro domeniche dell Avvento,

Dettagli

27 marzo 2016 Domenica di Pasqua

27 marzo 2016 Domenica di Pasqua 27 marzo 2016 Domenica di Pasqua Nei cieli un grido risuonò, alleluia! Cristo Signore trionfò: alleluia! Morte di Croce egli patì: alleluia! Ora al suo cielo risalì: alleluia! Cristo ora è vivo in mezzo

Dettagli

LITANIE MARIANE DOMENICANE. Signore, abbi pietà di noi. Cristo, abbi pietà di noi. Signore, abbi pietà di noi. Cristo, abbi pietà di noi

LITANIE MARIANE DOMENICANE. Signore, abbi pietà di noi. Cristo, abbi pietà di noi. Signore, abbi pietà di noi. Cristo, abbi pietà di noi LITANIE MARIANE DOMENICANE Signore, abbi pietà di noi Cristo, abbi pietà di noi Signore, abbi pietà di noi Cristo, abbi pietà di noi Cristo, ascoltaci Cristo esaudiscici Padre celeste, Dio, abbi misericordia

Dettagli

15 Novembre 2015 I Domenica di Avvento (Liturgia vigiliare vespertina) Anno C

15 Novembre 2015 I Domenica di Avvento (Liturgia vigiliare vespertina) Anno C 15 Novembre 2015 I Domenica di Avvento (Liturgia vigiliare vespertina) Anno C Lucernario Chi mi segue CD 541 Inno Responsorio Salmello Vedi Lezionario Vedi Lezionario Vedi Lezionario Ecco, viene la nostra

Dettagli

Veniva nel mondo la luce vera

Veniva nel mondo la luce vera IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Veniva nel mondo la luce vera Domenica 14 Dicembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

La S. MESSA (In rosso ci sono le risposte dell Assemblea)

La S. MESSA (In rosso ci sono le risposte dell Assemblea) RITI DI INTRODUZIONE CANTO D'INGRESSO La S. MESSA (In rosso ci sono le risposte dell Assemblea) Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l'amore di

Dettagli

PREGHIERA DEL MATTINO

PREGHIERA DEL MATTINO PREGHIERA DEL MATTINO Segno della Croce Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen Ti adoro 1 / 7 Ti adoro o mio Dio, Ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano

Dettagli

Donato Panza UNA POESIA PER TE

Donato Panza UNA POESIA PER TE Una poesia per te Donato Panza UNA POESIA PER TE poesie Dedico questo libro alle persone a me più care, alla mia mamma, al mio papà, alla mia amata sorella Maria, e al mio secondo papà Donato. A tutti

Dettagli

Pregare il Rosario, è cogliere dal giardino del proprio cuore delle belle rose per offrirle a Maria. Questo opuscolo ha lo scopo di aiutare il

Pregare il Rosario, è cogliere dal giardino del proprio cuore delle belle rose per offrirle a Maria. Questo opuscolo ha lo scopo di aiutare il Pregare il Rosario, è cogliere dal giardino del proprio cuore delle belle rose per offrirle a Maria. Questo opuscolo ha lo scopo di aiutare il bambino a pregare il Rosario in famiglia. 36 1 Credo in un

Dettagli

IL LIBRO DELL APOCALISSE LA CROCE DI CRISTO COME TRIONFO

IL LIBRO DELL APOCALISSE LA CROCE DI CRISTO COME TRIONFO IL LIBRO DELL APOCALISSE Nonostante non sia di facile comprensione ha fatto riflettere tutti noi sulla morte e risurrezione del Signore. Siamo invitati a volgere il nostro sguardo al Trono del Dio, là,

Dettagli

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it. PRIMA LETTURA Tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio.

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it. PRIMA LETTURA Tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio. NATALE DEL SIGNORE Alla Messa del giorno PRIMA LETTURA Tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio. Dal libro del profeta Isaìa 52, 7-10 Come sono belli sui monti i piedi del messaggero

Dettagli

Sogno di una speranza

Sogno di una speranza Sogno di una speranza Susanna Nicoletti SOGNO DI UNA SPERANZA poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Susanna Nicoletti Tutti i diritti riservati A volte vorrei cambiare tutto A volte vorrei non

Dettagli

Preghiere della Congregazione

Preghiere della Congregazione Preghiere della Congregazione Provincia Italia Malta LUNEDI MARTEDI Per nostre sorelle defunti Santa Maria Eufrasia Pelletier MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI SABATO San Giuseppe San Giovanni Eudes Salutazione

Dettagli

9 SALMO 9 Salmo. Di Davide. Date al Signore, figli di Dio, date al Signore gloria e potenza. Date al Signore la gloria del suo nome, prostratevi al Si

9 SALMO 9 Salmo. Di Davide. Date al Signore, figli di Dio, date al Signore gloria e potenza. Date al Signore la gloria del suo nome, prostratevi al Si SALMO 9 I cieli narrano la gloria di Dio, l opera delle sue mani annuncia il firmamento. Il giorno al giorno ne affida il racconto e la notte alla notte ne trasmette notizia. Senza linguaggio, senza parole,

Dettagli

Lodi di Dio Altissimo

Lodi di Dio Altissimo Lodi di Dio Altissimo Tu sei Santo, Signore Dio Fai cose grandi, meravigliose, Tu sei il Bene, il sommo bene, Tu sei il Signore onnipotente Tu sei forte, Tu sei grande, Tu sei l Altissimo, Onnipotente,

Dettagli

Nell abbraccio del Figlio per incontrare il Padre

Nell abbraccio del Figlio per incontrare il Padre Associazione Apriti Cielo Nell abbraccio del Figlio per incontrare il Padre 22 DICEMBRE 2009 ALCAMO PARROCCHIA SACRO CUORE 1 CANTO 1 : Dall Aurora al tramonto Dall aurora io cerco te Fino al tramonto ti

Dettagli

XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO PRIMA LETTURA Dal libro del profeta Isaìa (25,6-10a) Preparerà il Signore degli eserciti per tutti i popoli, su questo monte, un banchetto di grasse vivande, un banchetto

Dettagli

La Vocazione. Preghiera Ma.Gi. del 21 ottobre 2016

La Vocazione. Preghiera Ma.Gi. del 21 ottobre 2016 Preghiera Ma.Gi. del 21 ottobre 2016 La Vocazione Iniziamo il percorso di preghiera 2016-2017 della Fraternità dei Ma.Gi., seguendo il tema delle vocazioni; religiose, sacerdotali, familiari, rispondono

Dettagli

ODE AL CANE. Il cane mi domanda. e non rispondo. Salta, corre pei campi e mi domanda. senza parlare. e i suoi occhi

ODE AL CANE. Il cane mi domanda. e non rispondo. Salta, corre pei campi e mi domanda. senza parlare. e i suoi occhi ODE AL CANE Il cane mi domanda e non rispondo. Salta, corre pei campi e mi domanda senza parlare e i suoi occhi sono due richieste umide, due fiamme liquide che interrogano e io non rispondo, non rispondo

Dettagli

5 gennaio Liturgia del giorno

5 gennaio Liturgia del giorno 5 gennaio 2014 - Liturgia del giorno Inviato da teresa Sunday 05 January 2014 Ultimo aggiornamento Sunday 05 January 2014 Parrocchia Immacolata Venosa Prima LetturaSir 24,1-4.12-16 (NV) [gr. 24,1-2.8-12]

Dettagli

[194] INDICE 68. Preghiera alla Celeste Regina per ogni giorno del mese di Maggio.

[194] INDICE 68. Preghiera alla Celeste Regina per ogni giorno del mese di Maggio. APPENDICE - Indice del manoscritto 155 [194] INDICE 68 Preghiera alla Celeste Regina per ogni giorno del mese di Maggio. 1º GIORNO della Divina Volontà. Il primo passo della Divina Volontà nell Immacolato

Dettagli

SAN GIOVANNI XXIII, papa

SAN GIOVANNI XXIII, papa 11 ottobre SAN GIOVANNI XXIII, papa Dal Comune dei pastori: per un papa. COLLETTA Dio onnipotente ed eterno, che in san Giovanni, papa, hai fatto risplendere in tutto il mondo l immagine viva di Cristo,

Dettagli

GLORIA. Alleluia Shrek. CHI? Ingresso

GLORIA. Alleluia Shrek. CHI? Ingresso CHI? Ingresso Filtra un raggio di sole fra le nubi del cielo, strappa la terra al gelo e nasce un fiore. E poi mille corolle rivestite di poesia, in un gioco di armonia e di colori. Ma chi veste i fiori

Dettagli

Petali d amore a Yuliya

Petali d amore a Yuliya Petali d amore a Yuliya Pietro Pizzichemi PETALI D AMORE A YULIYA Poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2018 Pietro Pizzichemi Tutti i diritti riservati Prefazione Questa raccolta di poesie che ha

Dettagli

TESTI del CD CANTI 3. REGINA DELLE STELLE testo Marina Valmaggi musica popolare argentina

TESTI del CD CANTI 3. REGINA DELLE STELLE testo Marina Valmaggi musica popolare argentina TESTI del CD CANTI 3 REGINA DELLE STELLE testo Marina Valmaggi musica popolare argentina Regina delle stelle, splendore dell'eterno! Per sempre vivi accanto al Figlio tuo, segno del suo grande amore: RIT.

Dettagli

Serie: Alberi di Giustizia. L uomo nato di Nuovo-2 1

Serie: Alberi di Giustizia. L uomo nato di Nuovo-2 1 Serie: Alberi di Giustizia L uomo nato di Nuovo-2 1 NATO DI SPIRITO 2 Gesù rispose: In verità, in verità ti dico, che chi non nasce di acqua e di Spirito non può entrare nel regno di Dio. Giovanni 3:5

Dettagli

RICEVI LO SPIRITO SANTO

RICEVI LO SPIRITO SANTO RICEVI LO SPIRITO SANTO SONO DIVENTATO GRANDE... DECIDO DI ESSERE AMICO DI GESÚ FOTO PER DECIDERE DEVO CONOSCERE CONOSCO LA STORIA DI GESÚ: GESÚ E NATO E DIVENTATO GRANDE ED AIUTAVA IL PAPA GIUSEPPE E

Dettagli

Violetta di campo. È il canto della violetta, non lasciamolo solo il dolore dell uomo

Violetta di campo. È il canto della violetta, non lasciamolo solo il dolore dell uomo Violetta di campo È il canto della violetta, non lasciamolo solo il dolore dell uomo Le immagini sono state realizzate dalla stessa autrice. Giannina Meloni VIOLETTA DI CAMPO È il canto della violetta,

Dettagli

Dedicato a la mia stella più brillante

Dedicato a la mia stella più brillante Dedicato a la mia stella più brillante Massimiliano Cignitti DEDICATO A LA MIA STELLA PIÙ BRILLANTE Poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Massimiliano Cignitti Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

Ballata della speranza

Ballata della speranza Ballata della speranza Tempo del primo avvento tempo del secondo avvento sempre tempo d avvento: esistenza, condizione d esilio e di rimpianto. Anche il grano attende anche l albero attende attendono anche

Dettagli

TESTI del CD CANTI 1. DAL PROFONDO Stefano Pianori. RIT. Tu ci hai amato, Signore, dal profondo del tempo. Tu ci hai amato, Signore, per ogni momento

TESTI del CD CANTI 1. DAL PROFONDO Stefano Pianori. RIT. Tu ci hai amato, Signore, dal profondo del tempo. Tu ci hai amato, Signore, per ogni momento TESTI del CD CANTI 1 DAL PROFONDO Stefano Pianori RIT. Tu ci hai amato, Signore, dal profondo del tempo. Tu ci hai amato, Signore, per ogni momento Prima che il Padre dicesse "Siano i cieli e la terra",

Dettagli

INDICE. Titolo canto Indicazioni liturgiche Numero ABBA' MISERICORDIA Ingresso, Quaresima, Penitenza 162. ACCOGLI I NOSTRI DONI Offertorio 18

INDICE. Titolo canto Indicazioni liturgiche Numero ABBA' MISERICORDIA Ingresso, Quaresima, Penitenza 162. ACCOGLI I NOSTRI DONI Offertorio 18 INDICE Titolo canto Indicazioni liturgiche Numero ABBA' MISERICORDIA Ingresso, Quaresima, Penitenza 162 ACCOGLI I NOSTRI DONI Offertorio 18 ADESTE FIDELES Natale 164 ALLA TUA MENSA Comunione 167 ALLELUIA

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Si prese cura di lui Domenica 09 febbraio 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 Introduzione Benvenuti!

Dettagli

Novena all Immacolata Concezione si recita dal 29 novembre al 7 dicembre o per nove giorni consecutivi, in ogni momento di necessità

Novena all Immacolata Concezione si recita dal 29 novembre al 7 dicembre o per nove giorni consecutivi, in ogni momento di necessità Novena all Immacolata Concezione si recita dal 29 novembre al 7 dicembre o per nove giorni consecutivi, in ogni momento di necessità primo giorno Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Dettagli

Testi a cura della Redazione di Àncora Editrice

Testi a cura della Redazione di Àncora Editrice PREGHIERE IN TASCA Testi a cura della Redazione di Àncora Editrice 2015 ÀNCORA S.r.l. ÀNCORA EDITRICE Via G.B. Niccolini, 8-20154 Milano Tel. 02.345608.1 - Fax 02.345608.66 editrice@ancoralibri.it www.ancoralibri.it

Dettagli

Le poesie del divino amore

Le poesie del divino amore Le poesie del divino amore Fernando Isacco Benato LE POESIE DEL DIVINO AMORE Poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2016 Fernando Isacco Benato Tutti i diritti riservati L amore di due angeli Ho visto

Dettagli

Maria Rosa Zazzano RACCOLTA POESIE

Maria Rosa Zazzano RACCOLTA POESIE Raccolta poesie Maria Rosa Zazzano RACCOLTA POESIE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maria Rosa Zazzano Tutti i diritti riservati Vi lascio le poesie non sono d autore le ho scritte io me le ha

Dettagli

Dedicato a mia madre

Dedicato a mia madre Dedicato a mia madre Dolce amore Mi addormenterò sul tuo cuore vivrò nei tuoi occhi sognerò tra le tue braccia Morire dentro Morire dentro fra alberi profumati e foglie di rugiada morire dentro al chiarore

Dettagli

Pregare il Rosario, è cogliere dal giardino del proprio cuore delle belle rose per offrirle a Maria. Questo opuscolo ha lo scopo di aiutare il

Pregare il Rosario, è cogliere dal giardino del proprio cuore delle belle rose per offrirle a Maria. Questo opuscolo ha lo scopo di aiutare il Pregare il Rosario, è cogliere dal giardino del proprio cuore delle belle rose per offrirle a Maria. Questo opuscolo ha lo scopo di aiutare il bambino a pregare il Rosario in famiglia. 36 1 Credo in un

Dettagli

PREGHIERA EUCARISTICA III

PREGHIERA EUCARISTICA III PREGHIERA EUCARISTICA III Il sacerdote, con le braccia allargate, dice: CP Padre veramente santo, a te la lode da ogni creatura. Per mezzo di Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, nella potenza dello

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL SIGNORE festa

PRESENTAZIONE DEL SIGNORE festa 2 febbraio PRESENTAZIONE DEL SIGNORE festa RITI D INIZIO ALLA MESSA PRECEDUTA DALLA PROCESSIONE CON I CERI All ora stabilita, il popolo si raccoglie in una chiesa succursale o in altro luogo adatto, fuori

Dettagli

Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito

Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito INCONTRO UNITARIO NELLA FEDE Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito Domenica 14 giugno 2015 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA - ZONA MILANO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 17.00 Introduzione

Dettagli

Litanie di Gesù. Ecco la prima Litania di Gesù all Umanità (1)- Protezione contro il Falso Profeta.

Litanie di Gesù. Ecco la prima Litania di Gesù all Umanità (1)- Protezione contro il Falso Profeta. Litanie di Gesù Ecco la prima Litania di Gesù all Umanità (1)- Protezione contro il Falso Profeta. Carissimo Gesù, salvaci dall inganno del Falso Profeta. Gesù, abbi pietà di noi. Gesù salvaci dalla persecuzione.

Dettagli

QUARTA DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C)

QUARTA DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C) QUARTA DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C) Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Viola Introduzione La quarta domenica di Avvento, per la sua vicinanza al Natale, ci invita a capire fino in fondo

Dettagli

Canzone dei 12 mesi. dall album Radici LAm SOL MI7 LAm

Canzone dei 12 mesi. dall album Radici LAm SOL MI7 LAm Canzone dei 12 mesi dall album Radici - 1972 LAm SOL MI7 LAm Viene Gennaio silenzioso e lieve, un fiume addormentato FA MI fra le cui rive giace come neve il mio corpo malato, il mio corpo malato... Sono

Dettagli

CORIANDOLI D AMORE. Coriandoli d amore sul viso e sui capelli scompigliati dal vento da tenere carezze, pupille colorate da immagini di sogno.

CORIANDOLI D AMORE. Coriandoli d amore sul viso e sui capelli scompigliati dal vento da tenere carezze, pupille colorate da immagini di sogno. CORIANDOLI D AMORE Coriandoli d amore sul viso e sui capelli scompigliati dal vento da tenere carezze, pupille colorate da immagini di sogno. PIOGGIA DI BACI Pioggia di baci sulle labbra corallo cascatelle

Dettagli

DIO VIDE CHE TUTTO ERA BUONO LA CHIESA E IL SUO MISTERO

DIO VIDE CHE TUTTO ERA BUONO LA CHIESA E IL SUO MISTERO MADRE TRINIDAD DE LA SANTA MADRE IGLESIA Fondatrice de L Opera della Chiesa Tratto dal libro: 5-10-1959 DIO VIDE CHE TUTTO ERA BUONO LA CHIESA E IL SUO MISTERO Imprimatur: Mons. Remigio Ragonesi, Vicegerente

Dettagli

Il Bianco, Il Nero e l Arcobaleno

Il Bianco, Il Nero e l Arcobaleno Antonio Simeone Il Bianco, Il Nero e l Arcobaleno e altri racconti d Amore Edizioni www.corebook.net redazione@corebook.net A mia Mamma, a mio Padre, mie prime impronte d amore. Indice Introduzione Il

Dettagli

ATTO PENITENZIALE Con fiducia e umiltà presentiamo al Signore la nostra vita e quella dei defunti, perché egli perdoni i nostri e i loro peccati.

ATTO PENITENZIALE Con fiducia e umiltà presentiamo al Signore la nostra vita e quella dei defunti, perché egli perdoni i nostri e i loro peccati. INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE È un giorno mesto il 2 novembre, ma non è un giorno triste. È mesto per il ricordo dei nostri cari defunti, ma non è triste se guidato dalla fiducia nel Signore risorto e

Dettagli

La un gr o Dio, e tras La e rapid fra amaro semp uomo ricord compr dispos Il des pres famig mai d d Ne terra No assen e Io vi a vi ho Nel t c e riman Una evapo tom pregh la Nel tri al suo e la n Conso

Dettagli

5 novembre COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FRATELLI DEFUNTI DELLA PICCOLA OPERA DELLA DIVINA PROVVIDENZA

5 novembre COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FRATELLI DEFUNTI DELLA PICCOLA OPERA DELLA DIVINA PROVVIDENZA 1. 5 novembre COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FRATELLI DEFUNTI DELLA PICCOLA OPERA DELLA DIVINA PROVVIDENZA ANTIFONA D INGRESSO Gesù è morto ed è risorto; così anche quelli che sono morti in Gesù Dio li radunerà

Dettagli

BATTESIMO DEL SIGNORE A

BATTESIMO DEL SIGNORE A BATTESIMO DEL SIGNORE A Isabella, Fabio e don Federico PREPARIAMO L ANGOLO DELLA BELLEZZA Poniamo nell angolo della Bellezza una foto o un ricordo significativo del nostro battesimo. INVOCAZIONE INIZIALE

Dettagli

CANTI PROPOSTI SU CELEBRIAMO LA DOMENICA, foglietto ad uso delle comunità ambrosiane per le celebrazioni festive editrice Ancora

CANTI PROPOSTI SU CELEBRIAMO LA DOMENICA, foglietto ad uso delle comunità ambrosiane per le celebrazioni festive editrice Ancora CANTI PROPOSTI SU CELEBRIAMO LA DOMENICA, foglietto ad uso delle comunità ambrosiane per le celebrazioni festive editrice Ancora MISTERO DELLA PASQUA lezionario festivo anno A Sabato 4 marzo 2017, domenica

Dettagli

Pregare il Rosario, è cogliere dal giardino del proprio cuore delle belle rose per offrirle a Maria. Questo opuscolo ha lo scopo di aiutare il

Pregare il Rosario, è cogliere dal giardino del proprio cuore delle belle rose per offrirle a Maria. Questo opuscolo ha lo scopo di aiutare il Pregare il Rosario, è cogliere dal giardino del proprio cuore delle belle rose per offrirle a Maria. Questo opuscolo ha lo scopo di aiutare il bambino a pregare il Rosario in famiglia. 36 1 Credo in un

Dettagli

Prima settimana di Quaresima

Prima settimana di Quaresima Prima settimana di Quaresima Dal Vangelo secondo Giovanni Gesù disse loro: "È venuta l'ora che il Figlio dell'uomo sia glorificato. In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra,

Dettagli

Una brevissima ma allo stesso tempo tenerissima novena adatta anche a coloro che non sono abituati a pregare, unitamente alla preghiera di

Una brevissima ma allo stesso tempo tenerissima novena adatta anche a coloro che non sono abituati a pregare, unitamente alla preghiera di Una brevissima ma allo stesso tempo tenerissima novena adatta anche a coloro che non sono abituati a pregare, unitamente alla preghiera di consacrazione alla volontà del Padre. Si ripete dal 16 al 24 Agosto

Dettagli

CONSIGLIO. consigliare ed ascoltare col cuore

CONSIGLIO. consigliare ed ascoltare col cuore CONSIGLIO consigliare ed ascoltare col cuore IL DONO DEL CONSIGLIO Il dono del CONSIGLIO è la luce e la guida spirituale che ci orienta lungo il cammino della vita, che ci fa fare le scelte giuste per

Dettagli

LITURGIA DELLA PAROLA

LITURGIA DELLA PAROLA TUTTI I SANTI LITURGIA DELLA PAROLA PRIMA LETTURA (Ap 7,2-4.9-14) Dopo queste cose vidi: ecco, una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua. Dal libro dell

Dettagli

Grazie, grazie, grazie. Poesie di Natale ed altre

Grazie, grazie, grazie. Poesie di Natale ed altre Grazie, grazie, grazie Poesie di Natale ed altre Nada Franceschini GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE Poesie di Natale ed altre www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Nada Franceschini Tutti i diritti riservati

Dettagli

ALLELUIA ( Simonetta )

ALLELUIA ( Simonetta ) ALLELUIA ( Simonetta ) Do Sol Fa Do Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia, alleluia! (3 v.) Andate e annunciate a tutte le nazioni, così dice il Signore: Io sarò con voi tutti giorni, fino alla fine del

Dettagli

PREGHIERA DELL ARCIVESCOVO METROPOLITA ALLA MADONNA DELLE ROSE. Chiesa Parrocchiale di S. Vittoria in Carsoli, 21 Agosto 2010

PREGHIERA DELL ARCIVESCOVO METROPOLITA ALLA MADONNA DELLE ROSE. Chiesa Parrocchiale di S. Vittoria in Carsoli, 21 Agosto 2010 PREGHIERA DELL ARCIVESCOVO METROPOLITA ALLA MADONNA DELLE ROSE Chiesa Parrocchiale di S. Vittoria in Carsoli, 21 Agosto 2010 1. O Madonna delle Rose ci rivolgiamo a Te, oggi, nel giorno della Tua festa.

Dettagli

LE PREGHIERE DEL CRISTIANO

LE PREGHIERE DEL CRISTIANO LE PREGHIERE DEL CRISTIANO Segno della Croce Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen Gloria Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Come era in principio, ora e sempre, nei

Dettagli

PRIMO MISTERO GAUDIOSO: L ANNUNCIAZIONE

PRIMO MISTERO GAUDIOSO: L ANNUNCIAZIONE Il Santo Rosario PRIMO MISTERO GAUDIOSO: L ANNUNCIAZIONE NEL SESTO MESE, L ANGELO GABRIELE FU MANDATO DA DIO IN UNA CITTÀ DELLA GALILEA, CHIAMATA NÀZARET, A UNA VERGINE, PROMESSA SPOSA DI UN UOMO DELLA

Dettagli

ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA MESSA DELLA VIGILIA RITI DI INTRODUZIONE Il Padre della gloria vi renda eredi del suo regno eterno e la grazia e la vita del Figlio della Vergine siano con tutti voi.

Dettagli

IN ATTESA DEL S.NATALE ORATORIO SAN LUIGI ALBAIRATE

IN ATTESA DEL S.NATALE ORATORIO SAN LUIGI ALBAIRATE IN ATTESA DEL S.NATALE ORATORIO SAN LUIGI ALBAIRATE Lunedì 16 Dicembre C - T - T - Nel nome del Padre Amen! Gloria al Padre, al Figlio ed allo Spirito Santo, come era nel principio e ora e sempre nei

Dettagli

Canti Cresime INGRESSO

Canti Cresime INGRESSO Canti Cresime INGRESSO Spirito Del Dio Vivente Spirito del Dio vivente accresci in noi l'amore pace, gioia, forza nella tua dolce presenza (2V). Fonte d'acqua viva purifica i cuori sole della vita ravviva

Dettagli

PARROCCHIA SANTA MARIA ASSUNTA Fossalto. Preghiera di benedizione della casa

PARROCCHIA SANTA MARIA ASSUNTA Fossalto. Preghiera di benedizione della casa PARROCCHIA SANTA MARIA ASSUNTA Fossalto Preghiera di benedizione della casa Benedizione pasquale della casa La benedizione Pasquale è una tradizione molto antica e ha come scopo di far entrare nella famiglia

Dettagli

La canzone che vive tre volte

La canzone che vive tre volte La canzone che vive tre volte La prima sigaretta è la più dolce la seconda è amara come un amore la terza ti brucia le dita e la vita Il primo amore è anche l'unico Il secondo è il ricordo del primo Il

Dettagli

Udienza papale con sordi e ciechi - 29 marzo 2014

Udienza papale con sordi e ciechi - 29 marzo 2014 Pagina1 Udienza papale con sordi e ciechi - 29 marzo 2014 Amatevi l un l altro Amatevi l'un l'altro come lui ha amato voi e siate sempre suoi amici. Quello che farete al più piccolo tra voi, credete l'avete

Dettagli

54^ GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LE VOCAZIONI. Alzati, va e non temere. DOMENICA 7 MAGGIO 2017 IV Domenica di Pasqua

54^ GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LE VOCAZIONI. Alzati, va e non temere. DOMENICA 7 MAGGIO 2017 IV Domenica di Pasqua 54^ GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LE VOCAZIONI Alzati, va e non temere DOMENICA 7 MAGGIO 2017 IV Domenica di Pasqua Sussidio per la Celebrazione Eucaristica RIFLESSIONE INTRODUTTIVA Gesù il pastore

Dettagli

15 AGOSTO ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA AL CIELO.

15 AGOSTO ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA AL CIELO. 15 AGOSTO ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA AL CIELO. La celebrazione dell Assunzione al cielo di Maria nella Chiesa occidentale o della Dormizione della Vergine nella Chiesa orientale, ricorda ai cristiani

Dettagli

9 novembre 2014 Cristo Re Giornata Caritas ambrosiana

9 novembre 2014 Cristo Re Giornata Caritas ambrosiana 9 novembre 2014 Cristo Re Giornata Caritas ambrosiana 18.00 10.00 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che inizia la processione all altare) Chiamati anche oggi da Gesù per celebrare il suo

Dettagli

Le preghiere della sera di Radio Maria

Le preghiere della sera di Radio Maria Le preghiere della sera di Radio Maria Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato

Dettagli

RAVVEDITI. Non ho trovato compiute le tue opere Davanti a Me Tu dici, o Signore Hai perso il tuo amore di una volta: Ravvediti che presto tornerò

RAVVEDITI. Non ho trovato compiute le tue opere Davanti a Me Tu dici, o Signore Hai perso il tuo amore di una volta: Ravvediti che presto tornerò RAVVEDITI Non ho trovato compiute le tue opere Davanti a Me Tu dici, o Signore Hai perso il tuo amore di una volta: Ravvediti che presto tornerò Hai nome tu di vivere, eppur sei morto, Rafferma ciò che

Dettagli

25 Dicembre -Natale del Signore. Dal Vangelo secondo Giovanni (1,1-18) In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio. e il Verbo era Dio.

25 Dicembre -Natale del Signore. Dal Vangelo secondo Giovanni (1,1-18) In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio. e il Verbo era Dio. 25 Dicembre -Natale del Signore Dal Vangelo secondo Giovanni (1,1-18) In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per

Dettagli

CORO Parrocchia di Serravalle Scrivia CANTI PER PASQUA. Coro Parrocchiale

CORO Parrocchia di Serravalle Scrivia CANTI PER PASQUA. Coro Parrocchiale Coro Parrocchiale 32. CHIESA DI DIO CORO Parrocchia di Serravalle Scrivia CANTI PER PASQUA Chiesa di Dio, popolo in festa, canta di gioia, il Signore è con te! Dio ti ha scelto, Dio ti chiama, nel suo

Dettagli

Parrocchia di S. Bonifacio ADORAZIONE PER GLI SPOSI

Parrocchia di S. Bonifacio ADORAZIONE PER GLI SPOSI Parrocchia di S. Bonifacio ADORAZIONE PER GLI SPOSI 30 novembre 2012 Canto di esposizione: Mio signore e mio Dio Gesù, Gesù, il tuo nome è salvezza, Gesù. Gesù, Gesù, mio Signore e mio Dio sei tu. Mio

Dettagli

Daniela Atzeni METAFORE DI VITA

Daniela Atzeni METAFORE DI VITA Metafore di vita Daniela Atzeni METAFORE DI VITA Poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Daniela Atzeni Tutti i diritti riservati Dedico questa mia opera a te, Madre che assisti la mia anima A

Dettagli

SIMBOLOGIA DELL APOCALISSE. 27/10/2010 Parrocchia "Maria Ss. Assunta" - Biccari

SIMBOLOGIA DELL APOCALISSE. 27/10/2010 Parrocchia Maria Ss. Assunta - Biccari SIMBOLOGIA DELL APOCALISSE 1 I simboli dell Apocalisse non sono nuovi nuovi ma sono presi dall A.T. soprattutto dal profeta Daniele. 1. Cfr. Dn 7: le 4 grandi bestie che salivano dal mare 2. Cfr. Ap 13,1.11:

Dettagli

PARROCCHIE AVESA E MONTECCHIO INCONTRO ADOLESCENTI 01 - ZAC E IL SUO ALBERO

PARROCCHIE AVESA E MONTECCHIO INCONTRO ADOLESCENTI 01 - ZAC E IL SUO ALBERO PARROCCHIE AVESA E MONTECCHIO INCONTRO ADOLESCENTI 01 - ZAC E IL SUO ALBERO CANTO DI LODE Sono qui a lodarti Luce del mondo, nel buio del cuore Vieni ed illuminami Tu mia sola speranza di vita Resta per

Dettagli

Presentazione realizzata dalla docente Rosaria Squillaci

Presentazione realizzata dalla docente Rosaria Squillaci Presentazione realizzata dalla docente Rosaria Squillaci Presentazione dei canti a cura dei bambini di classe prima. Canti per coro e solisti eseguiti dagli alunni di seconda,

Dettagli

LUCE PER LE NOSTRE CASE LA LUCE DI CRISTO PER LE NOSTRE CASE. Cristo - Attesa - Luce - Liberazione

LUCE PER LE NOSTRE CASE LA LUCE DI CRISTO PER LE NOSTRE CASE. Cristo - Attesa - Luce - Liberazione GUIDO NOVELLA LUCE PER LE NOSTRE CASE LA LUCE DI CRISTO PER LE NOSTRE CASE Cristo - Attesa - Luce - Liberazione così bene arredate ospitano sovente fredde relazioni. Manca la luce di un incontro accogliente.

Dettagli

IO MI CHIAMO QUESTO SONO IO:

IO MI CHIAMO QUESTO SONO IO: IO MI CHIAMO QUESTO SONO IO: HO ANNI MI PREPARO A RICEVERE UN DONO GRANDE: 1 VOGLIO CONOSCERE GESÚ PER QUESTO VOGLIO CAMMINARE CON LUI 2 PARLIAMO DI DIO DIO È IL PAPÁ DI GESÚ, LUI CI HA DONATO TUTTO QUELLO

Dettagli

437) ROSARIO DEL PADRE

437) ROSARIO DEL PADRE 437) ROSARIO DEL PADRE Nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo. O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel

Dettagli

MESSA IN COENA DOMINI Rito per la presentazione degli Oli santi

MESSA IN COENA DOMINI Rito per la presentazione degli Oli santi MESSA IN COENA DOMINI DIOCESI DI TRAPANI Ufficio Liturgico MESSA IN COENA DOMINI DIOCESI DI TRAPANI UFFICIO LITURGICO Messa in Coena Domini RITO PER LA PRESENTAZIONE DEGLI OLI SANTI SEGNO DI CROCE E

Dettagli

CREDO IN CREDO LA PROFESSO ASPETTO DIO PADRE UN SOLO CREATORE GESU CRISTO SIGNORE SALVATORE SPIRITO SANTO VIVIFICANTE PARLATORE CHIESA

CREDO IN CREDO LA PROFESSO ASPETTO DIO PADRE UN SOLO CREATORE GESU CRISTO SIGNORE SALVATORE SPIRITO SANTO VIVIFICANTE PARLATORE CHIESA DIO PADRE UN SOLO CREATORE CREDO IN GESU CRISTO SIGNORE SALVATORE SPIRITO SANTO VIVIFICANTE PARLATORE CREDO LA CHIESA UNA CATTOLICA SANTA APOSTOLICA PROFESSO UN SOLO BATTESIMO LA RISURREZIONE DEI MORTI

Dettagli

Saper perdere. Introduzione. Saper perdere non significa solo perdere. Si può perdere in vari modi:

Saper perdere. Introduzione. Saper perdere non significa solo perdere. Si può perdere in vari modi: Introduzione Saper perdere Saper perdere non significa solo perdere. Si può perdere in vari modi: v perché si ha paura; v perché si è deboli; v per il proprio tornaconto; v per eludere l altro; v per godere

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SECONDA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SECONDA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SECONDA UNITÀ Dio Padre è sempre con noi Non siamo mai soli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Nella fatica sei con noi, Signore Leggi il catechismo

Dettagli

BIOGRAFIA. Nel 2012 scrive la sua autobiografia e la intitola quindici anni, decide però di non pubblicarla.

BIOGRAFIA. Nel 2012 scrive la sua autobiografia e la intitola quindici anni, decide però di non pubblicarla. 23/12/2015 1 BIOGRAFIA Antonio Pio Pinto nasce a San Severo nel 1997. Dopo la scuola dell obbligo, frequenta l Istituto Tecnico Economico Statale della sua città: A. Fraccacreta. Sin da bambino partecipa

Dettagli

LA CROCIATA DI FRANCESCO

LA CROCIATA DI FRANCESCO LA CROCIATA DI FRANCESCO O Signore fa di me uno strumento, fa di me uno strumento della tua pace, dov è odio che io porti l amore, dov è offesa che io porti il perdono, dov è dubbio che io porti la fede,

Dettagli