COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Scolastiche e Giovanili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Scolastiche e Giovanili"

Transcript

1 Allegato A alla Delibera Commissario Comunale n 41 del 7/05/2014 COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Scolastiche e Giovanili MODALITA' DI ACCESSO AL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA PER L'ANNO SCOLASTICO 2014/2015 FINALITA' In attuazione a quanto previsto dagli Artt. 2 e 6 della L.R. 31/84, il servizio mensa scolastica ha come finalità primaria l'agevolazione della frequenza nella scuola dell'infanzia e primaria e lo svolgimento delle attività didattiche anche nell'orario pomeridiano. MOROSITA' Trattandosi di un servizio a domanda individuale, l'amministrazione al fine di garantire il rispetto di condizioni di equità verso le famiglie che provvedono regolarmente al pagamento delle quote di contribuzione mensa, e al fine di garantire la migliore qualità del servizio anche attraverso la giusta retribuzione dello stesso, sta provvedendo ad un controllo delle situazioni debitorie relativamente all'anno scolastico 2013/2014. Pertanto gli utenti non in regola con i pagamenti dovuti per il servizio mensa nell'anno scolastico 2013/2014 dovranno provvedere a regolarizzare la propria situazione debitoria prima dell'inizio del servizio per l'anno scolastico 2014/2015. In presenza di una situazione debitoria l'amministrazione potrà valutare la sospensione dal servizio sino alla regolarizzazione dei pagamenti. ISCRIZIONE AL SERVIZIO Dall'anno scolastico 2014/2015 l'iscrizione al servizio mensa avrà validità per l'intero ciclo scolastico della scuola dell'infanzia e della scuola scuola primaria. Gli alunni iscritti al primo anno della scuola dell'infanzia e alla classe prima della scuola primaria dovranno presentare domanda d'iscrizione al servizio mensa, valida per l'intero ciclo scolastico di riferimento, dal 8 maggio al 18 giugno Contestualmente sarà necessario confermare l'iscrizione di eventuali altri fratelli/sorelle che nell'anno scolastico 2013/2014 hanno usufruito del servizio e continueranno ad usufruirne nell'anno scolastico 2014/2015. Tale dato è necessario per l'attribuzione della tariffa complessiva. Gli alunni già frequentanti il servizio mensa nell' A.S. 2013/2014, che proseguono la frequenza nell'anno scolastico 2014/2015 verranno iscritti d'ufficio fino alla fine naturale del ciclo scolastico di riferimento. 1

2 In tal caso l'iscrizione comporterà l'applicazione della fascia massima di pagamento. Pertanto, chi intende usufruire dell'agevolazione tariffaria dovrà inoltrare formale richiesta sull'apposito modello, dal 8 maggio al 18 giugno La richiesta di agevolazione tariffaria avrà validità per anno scolastico. I moduli d'iscrizione e di agevolazione tariffaria sono scaricabili dal sito Internet del Comune di Sassari: Le domande debitamente compilate, con allegata fotocopia di un documento di identità in corso di validità del dichiarante,dovranno essere presentate dal 8 maggio al 18 giugno presso: Ufficio Protocollo (Palazzo Ducale) in Piazza del Comune 1, dal lunedì al venerdì ore 9,00 13,00, martedì e giovedì ore 15,30-17,30; Scuola di frequenza dell'alunno; Punto Città 2 in via G. Bruno (Li Punti) Punto Città 3 in via dell'anziano Punto Città 4 in via Carlo Felice dal lunedì al venerdì ore 8,30-12,30, martedì ore 15,30-17,30; Sedi Circoscrizionali: via Poligono, Caniga, Tottubella, Campanedda e Palmadula, negli orari di apertura al pubblico previsti da ciascuna sede. Potranno inoltre essere inviate tramite PEC all'indirizzo mail via fax al n o spedite a mezzo posta al seguente indirizzo: Comune di Sassari - Settore Politiche Educative e Giovanili Via Venezia, Sassari. La domanda va sottoscritta da uno dei genitori, dall'affidatario o dal tutore esercente la potestà genitoriale. Chi sottoscrive l'iscrizione al servizio mensa dovrà contestualmente sottoscrivere l'eventuale richiesta di agevolazione tariffaria impegnandosi al pagamento della quota dovuta. L'impegno al pagamento del servizio mensa cesserà contestualmente alla presentazione del modello di rinuncia al servizio. QUOTE DI CONTRIBUZIONE PER ALUNNI RESIDENTI Le fasce ISEE e le relative tariffe per il Servizio di Ristorazione scolastica sono state approvate con deliberazione della G.C. N 383 del 23/12/2013. Le tariffe di cui alle tabelle seguenti corrispondono al costo di 20 pasti per figlio. Il pagamento va effettuato mensilmente in via anticipata rispetto al consumo dei pasti. In prossimità della chiusura del servizio mensa, verificata la propria situazione consumo pasti l'utente dovrà provvedere al versamento corrispondente al numero dei pasti necessari sino alla chiusura del servizio, moltiplicando il costo unitario del pasto per il numero dei pasti che si intende acquistare. Le quote di contribuzione obbligatoria sono stabilite in proporzione all indicatore della situazione economica del nucleo familiare introdotto dal D.Lgs n. 109, che ha attribuito all'inps o ai CAAF autorizzati il compito di calcolarlo e rilasciare la relativa attestazione. Tale indicatore è denominato ISE/ISEE e risulta dal modello tipo di attestazione rilasciato dall'inps o da un CAAF autorizzato. 2

3 LA TABELLA 1 di seguito indicata stabilisce le tariffe massime di contribuzione TARIFFA MASSIMA FASCIA ISEE A Oltre ,01 1 Figlio (quota 20 pastii) 83,80 4,19 a pasto QUOTE PER + FIGLI ISCRITTI AL SERVIZIO 2 Figlio 3 Figlio oltre (quota 40 pastii) (quota 60 pastii) 134,00 175,80 3,35 a pasto 2,93 a pasto + 15,00 la tariffa massima di contribuzione Fascia A sarà applicata: 1) all'utente che non presenta specifica domanda di agevolazione tariffaria 2) all'utente che accede al servizio senza aver preventivamente presentato la domanda d'iscrizione. Sino alla presentazione della domanda d'iscrizione tali utenti pagheranno i pasti consumati nella tariffa massima. LA TABELLA 2 di seguito indicata stabilisce le tariffe di riduzione di contribuzione in base alla fascia ISEE. TARIFFE DI RIDUZIONE FASCIA ISEE B Da ,01 a ,00 C Da ,01 a ,00 D Da 7.500,01 a ,00 E Da 5.000,01 a 7.500,00 F DA 0 a 5.000,00 1 Figlio (quota 20 pastii) 71,40 3,57 a pasto 47,20 2,36 a pasto 26,60 1,33 a pasto 15,80 0,79 a pasto 9,40 0,47 a pasto QUOTE PER + FIGLI ISCRITTI AL SERVIZIO 2 Figlio (quota 40 pastii) 118,80 2,97 a pasto 84,80 2,12 a pasto 48,40 1,21 a pasto 27,20 0,68 a pasto 14,40 0,36 a pasto 3 Figlio oltre (quota 60 pastii) 145,20 2,42 a pasto + 12,10 101,40 1,69 a pasto + 8,47 58,80 0,98 a pasto + 7,26 34,80 0,58 a pasto + 6,05 19,80 0,33 a pasto + 3,76 Chi intende beneficiare delle tariffe ridotte ( Fasce da B a F) dovrà compilare la domanda su apposito modello denominato agevolazione tariffaria ( valida per anno scolastico ) allegando la propria attestazione ISEE in corso di validità al momento della presentazione dell istanza. Chi non allega il proprio ISEE, non può beneficiare delle tariffe ridotte e quindi sarà automaticamente collocato nella fascia massima di contribuzione (FASCIA A). Le tariffe di cui sopra potranno subire modifiche anche nel corso dell'esercizio qualora si verifichino rilevanti incrementi nei costi relativi al servizio stesso. Eventuali modifiche potrebbero inoltre rendersi necessarie a seguito dell'entrata in vigore del nuovo sistema di calcolo ISEE approvato con decreto ministeriale in corso di pubblicazione. CONDIZIONI DI ESENZIONE PER ALUNNI RESIDENTI L'accesso gratuito al servizio (esenzione da ogni pagamento) è previsto ai sensi della deliberazione G.C. N 383 del 23/12/2013 nei casi di seguito indicati: 1. alunni portatori di disabilità accertata. In questo caso alla domanda di Agevolazione Tariffaria dovrà essere allegata la certificazione rilasciata dall'organo competente ai sensi della L. 104/1992 Art. 3 Comma 3; Se la certificazione è di tipo permanente sarà considerata valida per l'intero ciclo scolastico, diversamente sino alla scadenza indicata nel documento. 3

4 2. alunni in affidamento temporaneo o presso famiglie o presso comunità alloggio per minori; in questo caso è necessario allegare il decreto del Giudice Tutelare; 3. alunni il cui nucleo familiare presenti una situazione socio - economica segnalata dai servizi sociali operanti presso le strutture pubbliche territoriali, in questo caso allegare dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ( Artt. 38 e 47 D.P.R , n 445. Per ottenere l'esenzione è necessario compilare unitamente alla domanda d'iscrizione per ciclo scolastico la richiesta di Agevolazione Tariffaria ( riduzione /esenzione) CASI PARTICOLARI Sarà facoltà del Dirigente del Settore consentire ulteriori riduzioni e/o esenzioni, con proprio autonomo provvedimento e previa puntuale istruttoria, avvalendosi dei Servizi Sociali Territoriali, delle quote di contribuzione per le famiglie che presentino particolari situazioni, eccezionali e straordinarie, nel caso in cui tali situazioni non siano rilevabili dalla dichiarazione ISEE. QUOTE DI CONTRIBUZIONE PER ALUNNI NON RESIDENTI Gli alunni non residenti frequentanti le scuole cittadine che usufruiranno del servizio di mensa scolastica saranno inseriti nella fascia massima di pagamento,i cui importi sono indicati nella Tabella 1, fatto salvo il caso degli alunni non residenti che si trovino nelle seguenti condizioni, secondo quanto approvato con deliberazione G.C. n 383 del 23/12/2013: alunni non residenti, appartenenti a nuclei familiari inseriti in comunità terapeutiche operanti nel territorio cittadino, ai quali verrà applicata la tariffa relativa all'isee di appartenenza, secondo gli importi indicati nella Tabella 2. La richiesta dovrà essere effettuata utilizzando il modulo Richiesta di Agevolazione Tariffaria ( riduzione /esenzione) dove deve essere dichiarata, ai sensi del D.P.R. 445/2000, anche la denominazione della comunità presso la quale si trovano ospiti. alunni non residenti, in situazione di disabilità In questo caso l'accesso al servizio è gratuito. La richiesta dovrà essere effettuata utilizzando il modulo Richiesta di Agevolazione Tariffaria ( riduzione/esenzione) al quale deve essere unita certificazione rilasciata dagli organi competenti ai sensi della L. 104/1992, art. 3 comma 3. Se la certificazione è di tipo permanente sarà considerata valida per l'intero ciclo scolastico, diversamente sino alla scadenza indicata nel documento. alunni non residenti, ammessi al servizio, il cui nucleo familiare versa in una situazione socio economica segnalata dai servizi sociali territoriali. L'accesso al servizio è gratuito e il modulo da utilizzare è Richiesta di Agevolazione Tariffaria ( riduzione /esenzione) al quale deve essere allegata dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi degli artt. 38 e 47 del D.P.R , n 445. RICLASSIFICAZIONE TARIFFARIA 4

5 Gli utenti hanno facoltà di presentare o aggiornare il loro ISEE nel corso dell'anno scolastico. La richiesta dovrà essere presentata esclusivamente presso gli Uffici del Servizio Politiche Scolastiche Via Venezia, 2 utilizzando l'apposito modello di. Riclassificazione fascia tariffaria. Potranno presentare domanda di riclassificazione tariffaria anche i non residenti che nel corso dell'anno scolastico abbiano effettuato il cambio di residenza nel Comune di Sassari. L'applicazione della nuova tariffa avrà effetto a far data dalla domanda di riclassificazione. I pagamenti precedenti dovranno essere eseguiti con la tariffa della fascia di provenienza, sono esclusi rimborsi o conguagli per situazioni pregresse antecedenti alla presentazione dell istanza. Coloro che effettueranno il cambio di residenza dal Comune di Sassari ad altro Comune e continueranno ad usufruire del servizio di mensa scolastica sono tenuti a darne comunicazione al Settore Politiche Scolastiche. In tal caso verranno applicate le quote di contribuzione previste per gli alunni non residenti che decorreranno a partire dalla data della comunicazione. COME AVVIENE IL PAGAMENTO Gli utenti iscritti al servizio e gli utenti inseriti d'ufficio, riceveranno al proprio domicilio i bollettini premarcati con l indicazione dell importo dovuto calcolato in base alla fascia ISEE di appartenenza o alla fascia massima, per il numero dei figli iscritti al servizio. l pagamento dei pasti deve comunque essere effettuato preventivamente rispetto alla consumazione. I bollettini di ccp saranno spediti tramite il servizio postale con tre invii nel corso dell'anno scolastico: 1 - invio nella seconda metà del mese di settembre per il pagamento anticipato di ott - nov.-dic; 2 - invio nella seconda metà del mese di dicembre per il pagamento anticipato di genn.- feb - mar; 3 - invio nella seconda metà del mese di marzo per il pagamento anticipato di apr -magg - giug. Ciascun invio conterrà 3 bollettini prestampati e uno in bianco da utilizzare nel caso in cui si volesse provvedere ad un acquisto doppio o multiplo di pasti, o venissero riscontrati degli errori sulla tariffa dovuta. In questo caso sarà necessario contattare l'ufficio per la verifica ed eventuale correzione del dato in procedura informatica. Il numero dei bollettini che verranno inviati è parametrato su un consumo mensile di 20 pasti. L'Amministrazione acquisirà i pagamenti attraverso un flusso informatico da Poste Italiane, tuttavia, per eventuali controlli l'utente dovrà conservare le ricevute di pagamento per un periodo di 5 anni. Il conto corrente postale ricevuto dovrà essere pagato anticipatamente rispetto al consumo pasti del mese. Il numero di conto corrente postale è intestato Comune di Sassari - Servizio mensa scolastica - Dovrà essere usato esclusivamente il numero di conto corrente postale su indicato. ORDINAZIONE PASTI 5

6 Con successivo avviso pubblicato sul sito dell'amministrazione verranno comunicate le modalità relative all'ordinazione dei pasti, alla visualizzazione dei consumi e dei pagamenti e ogni altra informazione utile al servizio. Al fine di poter predisporre la preparazione di menù alternativi o diete speciali, per motivi di salute o religiosi, i genitori dovranno presentare tramite la Scuola frequentata apposita documentazione per la richiesta di dieta speciale. Si precisa che nel caso di modifiche di diete, necessarie per motivi di salute, l' unico documento valido è il certificato medico. Il Menù e le informazioni ad esso correlate, redatto dalla Nutrizionista dell'amministrazione, potranno essere consultati oltre che presso ciascun plesso scolastico anche sul sito del Comune di Sassari e sul sito online della ditta appaltatrice. RINUNCIA Nel caso in cui si voglia rinunciare al servizio mensa occorrerà darne comunicazione scritta all'ufficio mensa. L'ufficio provvederà alla chiusura della pratica nella procedura informatica, previo accertamento degli importi dovuti per consumazione pasti sino alla data della cessazione. EVASIONE DAL PAGAMENTO DELLA QUOTA CONTRIBUTIVA Salvo quanto previsto nel paragrafo MOROSITA', in caso di mancato pagamento da parte dell'utente delle quote dovute per i pasti consumati, l'amministrazione Comunale provvederà al recupero coatto del credito attivando le procedure previste dalla normativa vigente. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI I dati personali raccolti, nell'ambito della procedura, saranno trattati anche con strumenti informatici nel rispetto della normativa sulla privacy, di cui al D. Lgs. 196/2003. MODULISTICA MOD. - Domanda Iscrizione per l'intero ciclo scolastico MOD. Richiesta di Agevolazione Tariffaria ( riduzione /esenzione) MOD. Riclassificazione Tariffaria MOD. Rinuncia al servizio 6

COMUNE DI SASSARI Settore Attività Educative, Giovanili e Sportive Servizio Attività Scolastiche e Giovanili

COMUNE DI SASSARI Settore Attività Educative, Giovanili e Sportive Servizio Attività Scolastiche e Giovanili Allegato A Deliberazione G.C. N 113 del 26 maggio 2015 COMUNE DI SASSARI Settore Attività Educative, Giovanili e Sportive Servizio Attività Scolastiche e Giovanili MODALITA' DI ACCESSO AL SERVIZIO DI RISTORAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Scolastiche e Giovanili

COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Scolastiche e Giovanili Allegato A alla D.G.M. N 132 del 22/05/2013 COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Scolastiche e Giovanili MODALITA' DI ACCESSO AL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Allegato A) alla delib. C.C. n. 53/2005 COMUNE DI DERVIO PROVINCIA DI LECCO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione del C.C. n. 53/2005 IN VIGORE DAL 01.01.2006

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura Approvato con deliberazione della G.C. n. 68 del 13.05.2015 MODALITA DI ACCESSO AL SERVIZIO MENSA SCUOLA DELL INFANZIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER USUFRUIRE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER USUFRUIRE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI AIRASCA Città Metropolitana di Torino REGOLAMENTO PER USUFRUIRE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 8 del 26/03/2015 INDICE INDICE... 2

Dettagli

Domanda di iscrizione al Servizio Mensa Scolastica (Valida per tutto il ciclo scolastico salvo disdetta*)

Domanda di iscrizione al Servizio Mensa Scolastica (Valida per tutto il ciclo scolastico salvo disdetta*) COMUNE DI CENTO Servizi alla Persona Servizi Culturali Servizi Scolastici Domanda di iscrizione al Servizio Mensa Scolastica (Valida per tutto il ciclo scolastico salvo disdetta*) *da compilare in apposita

Dettagli

Comune di Sassari Settore Attività Educative, Giovanili e Sportive Servizio Attività Educative per la Prima Infanzia

Comune di Sassari Settore Attività Educative, Giovanili e Sportive Servizio Attività Educative per la Prima Infanzia Comune di Sassari Settore Attività Educative, Giovanili e Sportive Servizio Attività Educative per la Prima Infanzia Riservato all'ufficio Prot. n. del Prat. n. Punteggio Operatore DOMANDA DI ISCRIZIONE

Dettagli

Comune di Riolo Terme Settore Scuola Tipologie di procedimento ISCRIZIONE AL TRASPORTO SCOLASTICO

Comune di Riolo Terme Settore Scuola Tipologie di procedimento ISCRIZIONE AL TRASPORTO SCOLASTICO Comune di Riolo Terme Settore Scuola Tipologie di procedimento ISCRIZIONE AL TRASPORTO SCOLASTICO Servizio di Trasporto esclusivamente scolastico per gli alunni e gli studenti che frequentano le scuole

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE CITTÀ DI POTENZA Unità di Direzione Istruzione e Cultura Riservato Servizio Finanziario Repertorio delle determinazioni N. di Rep. 74 Del _6/10/2015 Pervenuta in data Restituita in data DETERMINAZIONE

Dettagli

MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti DISCIPLINARE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti DISCIPLINARE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti DISCIPLINARE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con Delibera di G.C. N. 267 del 19.08.2010 1 Articolo 1 Indirizzi generali Il servizio di mensa

Dettagli

TARIFFE SERVIZI EDUCATIVI A.S. 2014/2015 (APPROVATE CON DELIBERAZIONE GC N. 150 del 9/9/14)

TARIFFE SERVIZI EDUCATIVI A.S. 2014/2015 (APPROVATE CON DELIBERAZIONE GC N. 150 del 9/9/14) TARIFFE SERVIZI EDUCATIVI A.S. 2014/2015 () ASILO NIDO pag. 2 CENTRO I INFANZIA pag. 4 SCUOLA DELL INFANZIA SEZ. PRIMAVERA pag. 6 PRE-POST ASILO pag. 8 MENSA SCOLASTICA pag. 9 ATTIVITA' INTEGRATIVE PRE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Comune di Cermenate REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera di consiglio comunale N. 55 del 01.12.2007 Entrato in vigore: 27.12.2007 Revisioni: ART. 1 - FINALITÀ Il

Dettagli

REGOLAMENTO per l EROGAZIONE del SERVIZIO di RISTORAZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO per l EROGAZIONE del SERVIZIO di RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI CAMPOSANTO PROVINCIA DI MODENA Via F. Baracca, 11-41031 Camposanto (MO) Tel. 0535-80903-4 - Fax: 0535-80917 E-mail: servizi.socioculturali@comune.camposanto.mo.it AREA SOCIO-CULTURALE Ufficio

Dettagli

ISCRIZIONE AI SERVIZI SCOLASTICI - A. S. 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA NASICA ENTRO IL 25 GIUGNO 2015

ISCRIZIONE AI SERVIZI SCOLASTICI - A. S. 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA NASICA ENTRO IL 25 GIUGNO 2015 Ai Genitori interessati ISCRIZIONE AI SERVIZI SCOLASTICI - A. S. 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA NASICA ENTRO IL 25 GIUGNO 2015 I servizi comunali di supporto all accesso e alla frequenza scolastica destinati

Dettagli

Comune di Baranzate Provincia di Milano Area Servizi Scolastici Scuola dell'infanzia Comunale S. Arialdo

Comune di Baranzate Provincia di Milano Area Servizi Scolastici Scuola dell'infanzia Comunale S. Arialdo INFORMATIVA GENERALE ISCRIZIONI ALLA SCUOLA DELL'INFANZIA COMUNALE. L iscrizione alle sezioni della scuola dell infanzia viene effettuata con domanda individuale, nei termini previsti dalla normativa.

Dettagli

REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli) REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA (Approvato con Delibera di C.C. n. 8 del 28.03.2011) ANNO 2010 1 CAPO I NORME GENERALI ART. 1 Oggetto del Regolamento 1. Il presente

Dettagli

COMUNE DI MASSA LUBRENSE 80061 Provincia di Napoli

COMUNE DI MASSA LUBRENSE 80061 Provincia di Napoli COMUNE DI MASSA LUBRENSE 80061 Provincia di Napoli REGOLAMENTO SERVIZI DI TRASPORTO E DI REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 36 dell 8.05.2008 TITOLO 1 NORME GENERALI Art.

Dettagli

CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione di C.C. n 88 del 20/12/2010 1 2 ART. 1 - OGGETTO 1. La mensa scolastica

Dettagli

CAPO I NORME GENERALI

CAPO I NORME GENERALI COMUNE DI MERCATO SARACENO Provincia di Forlì Cesena REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione C.C. n. 30 del 21.04.2009 Modificato con deliberazione C.C. n. 43

Dettagli

CONTRIBUZIONE SERVIZI EDUCATIVO/SCOLASTICI COMUNALI E RISTORAZIONE SCOLASTICA

CONTRIBUZIONE SERVIZI EDUCATIVO/SCOLASTICI COMUNALI E RISTORAZIONE SCOLASTICA Disciplinare A.E. e A.S. 2015/2016 Approvato con Delibera di Giunta n 241... del..03/06/2015 Comune di Livorno Area Dipartimentale 3 Servizi alla città Settore Educazione e Sport Ufficio Rete scolastica

Dettagli

COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 22 dell 8/10/2013 1 INDICE TITOLO I CONTENUTI E FINALITA DEL

Dettagli

SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Anno scolastico 2015/2016 INFORMATIVA GENERALE

SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Anno scolastico 2015/2016 INFORMATIVA GENERALE CITTA DI BASSANO DEL GRAPPA Area II Servizi alla Persona SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Anno scolastico 2015/2016 INFORMATIVA GENERALE ISCRIZIONE AL SERVIZIO Per l'anno scolastico 2015/2016 e successivi,

Dettagli

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Comune di CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 65 del 30 settembre 2009) 1 INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento,

Dettagli

Comune di Gradara INFORMAZIONI PER LE FAMIGLIE

Comune di Gradara INFORMAZIONI PER LE FAMIGLIE .. Comune di Gradara NIDI D INFANZIA COMUNALI ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 INFORMAZIONI PER LE FAMIGLIE Per quanto non previsto nella seguente informativa si rinvia a quanto disposto nella seguente

Dettagli

Regolamento mensa scolastica

Regolamento mensa scolastica COMUNE DI SAMBUCI Provincia di Roma Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 9 del 15.05.2007 Regolamento mensa scolastica TITOLO I - MENSA SCOLASTICA ART. 1 FINALITÀ La mensa scolastica è un servizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI MARCIGNAGO Prov. Pavia REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 7 del 13.03.2006 INDICE ART.1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli

Comune di OSNAGO. Servizio Istruzione

Comune di OSNAGO. Servizio Istruzione Comune di OSNAGO Servizio Istruzione Viale delle Rimembranze,3 23875 Osnago (Lecco) Tel. 039 9225114 Funzione Associata Lomagna/Osnago e mail: istruzione@comune.lomagna.lc.it ******************************************************

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLE RETTE RELATIVE AI SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLE RETTE RELATIVE AI SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLE RETTE RELATIVE AI SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI Approvato con delib. di C.C. n. 84 del 29/11/2010 Modificato con delib. C.C. n. 37 del 26/07/2012 COMUNE DI CASTENASO

Dettagli

DISCIPLINARE PER L APPLICAZIONE DELLA RIDUZIONE DELLA TARIFFA DEL PASTO EROGATO AGLI ALUNNI ISCRITTI AL SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

DISCIPLINARE PER L APPLICAZIONE DELLA RIDUZIONE DELLA TARIFFA DEL PASTO EROGATO AGLI ALUNNI ISCRITTI AL SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA DISCIPLINARE PER L APPLICAZIONE DELLA RIDUZIONE DELLA TARIFFA DEL PASTO EROGATO AGLI ALUNNI ISCRITTI AL SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA 1 ART. 1 OGGETTO Pag. 3 ART. 2 FINALITA Pag. 3 ART. 3 DESTINATARI DELL

Dettagli

Comune di Taglio di Po

Comune di Taglio di Po Comune di Taglio di Po Regolamento di organizzazione, accesso e fruizione del servizio di refezione scolastica -approvato con deliberazione del consiglio comunale n.20 del 27.06.2013 -modificato con deliberazione

Dettagli

MODULO DI DOMANDA 2) - CONTRIBUTO PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE DEI LIBRI DI TESTO A

MODULO DI DOMANDA 2) - CONTRIBUTO PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE DEI LIBRI DI TESTO A Comune di Seravezza MODULO DI DOMANDA Provincia di Lucca PER GLI STUDENTI DELLE SCUOLE, STATALI E PARITARIE, PRIMARIE E SECONDARIE DI 1 E 2 GRADO PER L ASSEGNAZIONE DELL E SEGUENTI PROVVIDENZE ECONOMICHE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLA RIDUZIONE DELLA TARIFFA DEL PASTO EROGATO AGLI ALUNNI ISCRITTI AL SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLA RIDUZIONE DELLA TARIFFA DEL PASTO EROGATO AGLI ALUNNI ISCRITTI AL SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLA RIDUZIONE DELLA TARIFFA DEL PASTO EROGATO AGLI ALUNNI ISCRITTI AL SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA pag.1 INDICE ART. 1 OGGETTO Pag. 3 ART. 2 - FINALITA' Pag. 3 ART. 3

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2009/2010 BANDO PROVINCIALE

ANNO SCOLASTICO 2009/2010 BANDO PROVINCIALE ANNO SCOLASTICO 2009/2010 BANDO PROVINCIALE PER L ASSEGNAZIONE DEI BUONI PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO IN USO PRESSO LE SCUOLE MEDIE INFERIORI E SUPERIORI DI ISTRUZIONE

Dettagli

Comune di Ballabio Provincia di Lecco REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Comune di Ballabio Provincia di Lecco REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Comune di Ballabio Provincia di Lecco REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con Deliberazione di C.C. n. 24 del 6 novembre 2011 INDICE ART.1 ART.2 ART.3 ART.4 ART.5 ART.6 ART.7 ART.8

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA Comune Di Castrolibero (Prov. di Cosenza) REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO N 17 DEL 27.04.2007 MODIFICATO CON DELIBERE DI CONSIGLIO N

Dettagli

Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Comune di Morlupo Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera di consiglio comunale n 33 del 08.08.2007 INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art.

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA INFORMATIVA SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2014/15 COMUNE DI CADONEGHE

UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA INFORMATIVA SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2014/15 COMUNE DI CADONEGHE UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA Cadoneghe Vigodarzere INFORMATIVA SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2014/15 COMUNE DI CADONEGHE SERVIZIO MENSA SCOLASTICA Come iscriversi al servizio mensa nel corso dell anno

Dettagli

Comune di Livorno Area Dipartimentale 3 Servizi alla città Unità Organizzativa Attività Educative

Comune di Livorno Area Dipartimentale 3 Servizi alla città Unità Organizzativa Attività Educative Disciplinare A.E. e A.S. 2014/2015 Comune di Livorno Area Dipartimentale 3 Servizi alla città Unità Organizzativa Attività Educative CONTRIBUZIONE SERVIZI EDUCATIVO/SCOLASTICI COMUNALI E RISTORAZIONE SCOLASTICA

Dettagli

COMUNE DI CENTO Servizi alla Persona e Servizi Culturali Servizi Scolastici

COMUNE DI CENTO Servizi alla Persona e Servizi Culturali Servizi Scolastici COMUNE DI CENTO Servizi alla Persona e Servizi Culturali Servizi Scolastici Gentile utente - - 1) I PROPRI DATI ANAGRAFICI E FISCALI (validi per l invio di ogni comunicazione, compreso i bollettini di

Dettagli

COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA INDICE ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO ART. 2 MODALITA DI GESTIONE ART. 3 SERVIZIO A DOMANDA INDIVIDUALE ART. 4 CRITERI

Dettagli

Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Comune di Figline Valdarno (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 46 del 13.4.2010 ART. 1 FINALITA 1. Il servizio

Dettagli

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Informazioni generali riguardanti il servizio. La DITTA SER CAR Ristorazione Scolastica S.p.A. di Alzano Lombardo è l attuale concessionaria del servizio di refezione scolastica

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Allegato delibera di C.C. n.6 del 10/04/ COMUNE DI GUSPINI Provincia di Cagliari Direzione Servizi Amministrativi Servizio Pubblica Istruzione, Cultura e Sport REGOLAMENTO SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO

Dettagli

A V V I S O PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016. Ai genitori dei bambini frequentanti la mensa delle Scuole dell Infanzia e Primarie

A V V I S O PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016. Ai genitori dei bambini frequentanti la mensa delle Scuole dell Infanzia e Primarie Orbassano, 19.05.2015 Prot. n. 13573/Fa A V V I S O PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Ai genitori dei bambini frequentanti la mensa delle Scuole dell Infanzia e Primarie O R B A S S A N O Si comunica che,

Dettagli

COMUNE DI FARA GERA D ADDA

COMUNE DI FARA GERA D ADDA COMUNE DI FARA GERA D ADDA SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA - CRITERI PER L'ACCESSO E TARIFFE (Deliberazione di Giunta Comunale n. 74/2015) FINALITÀ E DESTINATARI Il servizio di refezione scolastica è

Dettagli

DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO

DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO COMUNE DI DOLO ******* PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO Approvato con deliberazione C.C. n. 59 del 05.08.2008 1 INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Funzionamento Art. 3 Modalità

Dettagli

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Allegato A alla delibera di C. C. n. 14 del 30.08.2012 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art.

Dettagli

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE LL7/21 del 10 settembre 2015 P.G. 121870/2015

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE LL7/21 del 10 settembre 2015 P.G. 121870/2015 COMUNE DI RAVENNA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE Area: ISTRUZIONE E INFANZIA Servizio Proponente: CAPO AREA Dirigente Responsabile: Dott.ssa Dianella Maroni Cod. punto terminale: AEDUC Ravenna, 10 settembre

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA 1 TITOLO I MENSA SCOLASTICA Art. 1 Finalità La mensa scolastica è un servizio a domanda individuale

Dettagli

COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE

COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE INDICE ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO ART. 2 MODALITA DI GESTIONE ART. 3 SERVIZIO A DOMANDA

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 ELENCO DEI SERVIZI

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 ELENCO DEI SERVIZI C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO DEI SERVIZI SCOLASTICI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI C. C. N. 12 DEL 10 APRILE 2013 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 ELENCO DEI SERVIZI

Dettagli

COMUNE di ACI CASTELLO Libero Consorzio di Catania

COMUNE di ACI CASTELLO Libero Consorzio di Catania COMUNE di ACI CASTELLO Libero Consorzio di Catania Regolamento per l erogazione del servizio di mensa scolastica. 1 Indice Art. 1 Art. 2 Oggetto del Regolamento e finalità del servizio Destinatari del

Dettagli

COMUNE DI QUARTU S. ELENA PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI QUARTU S. ELENA PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI QUARTU S. ELENA PROVINCIA DI CAGLIARI REGOLAMENTO TARIFFARIO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO E PER IL SERVIZIO MENSA NELLA SCUOLA DELL OBBLIGO E DELL INFANZIA Licenziato dalla V^ Commissione nella

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA 1 REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 24 IN DATA 18/06/2012 INDICE TITOLO I NORME GENERALI TITOLO II TRASPORTO SCOLASTICO

Dettagli

COMUNE DI INCISA IN VAL D ARNO Provincia di Firenze

COMUNE DI INCISA IN VAL D ARNO Provincia di Firenze COMUNE DI INCISA IN VAL D ARNO Provincia di Firenze REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 87 del 30.11.2006 IL SEGRETARIO COMUNALE (Dott. Aldo

Dettagli

COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza

COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza COMUNE DI SARMATO Provincia di Piacenza SERVIZIO SOCIALE PUBBLICA ISTRUZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 19 del 29.06.2012 regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI CIVATE P R O V I N C I A D I L E C C O REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA Versioni precedenti Allegato alla delibera di Consiglio n. 35 del 10/09/2007 Allegato alla delibera di Consiglio

Dettagli

Un posto a tavola Servizio refezione scolastica Anno scolastico 2015-2016 1 UN POSTO A TAVOLA ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Un posto a tavola Servizio refezione scolastica Anno scolastico 2015-2016 1 UN POSTO A TAVOLA ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Un posto a tavola Servizio refezione scolastica Anno scolastico 2015-2016 1 UN POSTO A TAVOLA ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA A.S. 2015-2016 Un posto a tavola Servizio refezione scolastica

Dettagli

C O M U N E D I S E N O R B I Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

C O M U N E D I S E N O R B I Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA C O M U N E D I S E N O R B I Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con delibera di C.C. n 28 del 29.05.2003 1 INDICE ART. 1 Finalita'.. Pag. 3 ART. 2 - Modalita

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI BUDRIO Provincia di Bologna Settore Servizi alla Persona e alla Famiglia REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione consiliare n. 66 in data 13 luglio 2005 Indice 1.

Dettagli

1) SIETE A CONOSCENZA DEL NUOVO SISTEMA?

1) SIETE A CONOSCENZA DEL NUOVO SISTEMA? COMUNE DI UDINE Dipartimento Servizi alla Persona e alla Comunità Servizio Servizi Educativi e Sportivi SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA A.S. 2015/16 BUONO PASTO ELETTRONICO PREPAGATO NUOVO SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA MEDAGLIA D ARGENTO AL VALOR CIVILE REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI MENSA E TRASPORTO SCOLASTICI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n.37 del 05/08/2011 Modificato

Dettagli

REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA RÉGION AUTONOME DE LA VALLÉE D'AOSTE

REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA RÉGION AUTONOME DE LA VALLÉE D'AOSTE REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA RÉGION AUTONOME DE LA VALLÉE D'AOSTE C O M U N E D I M O R G E X C O M M U N E D E M O R G E X REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA Approvato

Dettagli

COMUNE DI BARGE REGOLAMENTO SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

COMUNE DI BARGE REGOLAMENTO SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI BARGE REGOLAMENTO SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA 1. OGGETTO E FINALITA DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento ha per oggetto il servizio di refezione scolastica rivolto agli alunni iscritti

Dettagli

COMUNE DI ANCONA AREA WELFARE E DEI SERVIZI AI CITTADINI DIREZIONE POLITICHE SOCIALI SERVIZI SCOLASTICI EDUCATIVI

COMUNE DI ANCONA AREA WELFARE E DEI SERVIZI AI CITTADINI DIREZIONE POLITICHE SOCIALI SERVIZI SCOLASTICI EDUCATIVI Prot. n. 73107/VII.01 del 16 Giugno 2015 Oggetto: presentazione domande di iscrizione al servizio mensa anno scolastico 2015-2016. Gentile utente, con questa nota Le diamo informazioni utili sul servizio

Dettagli

Il/ la sottoscritto/a. Nato/a a il. Residente nel Comune di Loc. Via/Piazza Codice Fiscale. Telefono Cell. e-mail C H I E D E

Il/ la sottoscritto/a. Nato/a a il. Residente nel Comune di Loc. Via/Piazza Codice Fiscale. Telefono Cell. e-mail C H I E D E AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI VICOPISANO OGGETTO: DOMANDA DI UTILIZZO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA A.S.2010/11. Il/ la sottoscritto/a Nato/a a il Residente nel Comune di Loc. Via/Piazza Codice Fiscale Telefono

Dettagli

CITTÀ DI SAN DANIELE DEL FRIULI Provincia di Udine

CITTÀ DI SAN DANIELE DEL FRIULI Provincia di Udine CITTÀ DI SAN DANIELE DEL FRIULI Provincia di Udine Prot. n. 8885 San Daniele del Friuli, 18 maggio 2016 Ai Sig.ri Genitori degli Alunni iscritti presso le Scuole dell Infanzia, Primarie e Secondaria di

Dettagli

TARIFFE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE E DEI SERVIZI INTEGRATIVI Scuola primaria e scuola secondaria di primo grado - Anno Scolastico 2013/2014

TARIFFE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE E DEI SERVIZI INTEGRATIVI Scuola primaria e scuola secondaria di primo grado - Anno Scolastico 2013/2014 TARIFFE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE E DEI SERVIZI INTEGRATIVI Scuola primaria e scuola secondaria di primo grado - Anno Scolastico 2013/2014 I servizi sono soggetti al pagamento delle tariffe previste dal

Dettagli

COMUNE DI ORSENIGO PROVINCIA DI COMO

COMUNE DI ORSENIGO PROVINCIA DI COMO COMUNE DI ORSENIGO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO DEI SERVIZI A GARANZIA DEL DIRITTO ALLO STUDIO 1 INDICE Pagina Articolo 01 - Oggetto e finalità del regolamento 03 Articolo 02 - Requisiti per l accesso

Dettagli

COMUNE DI CREMA Area Servizi al Cittadino Ufficio Scuola

COMUNE DI CREMA Area Servizi al Cittadino Ufficio Scuola SPAZIO RISERVATO AL COMUNE DATA DI PRESENTAZIONE / /2014 PROTOCOLLO N. VALORE I.S.E.E. SCADENZA ISEE COSTO PASTO COMUNE DI CREMA Area Servizi al Cittadino Ufficio Scuola DOMANDA DI ISCRIZIONE SERVIZIO

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 S E R V I Z I S C O L A S T I C I Foglio informativo A.S. 2015/2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DIREZIONE DEI SERVIZI Fa

Dettagli

Comune di Vernate P r o v i n c i a d i M i l a n o

Comune di Vernate P r o v i n c i a d i M i l a n o Comune di Vernate P r o v i n c i a d i M i l a n o Vernate, 15 settembre 2015 AGLI ALUNNI FREQUENTANTI LA SCUOLA DELL OBBLIGO AI LORO GENITORI AL PERSONALE DOCENTE AL PERSONALE AUSILIARIO A tutti gli

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento Comunale della Mensa Scolastica

COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento Comunale della Mensa Scolastica COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento Comunale della Mensa Scolastica Art. 1 Finalità Il servizio di mensa scolastica è realizzato dal Comune nell ambito delle proprie competenze stabilite dalla legislazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DI FREQUENZA DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA E NIDO D INFANZIA

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DI FREQUENZA DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA E NIDO D INFANZIA REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DI FREQUENZA DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA E NIDO D INFANZIA - Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 61 del 27.07.2006 - Modificato

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 MODULO DI DOMANDA PER SERVIZI

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 MODULO DI DOMANDA PER SERVIZI San Gillio, 22/05/2013 Prot 4512/2013 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 MODULO DI DOMANDA PER SERVIZI MENSA SCUOLA DELL INFANZIA MENSA SCUOLA PRIMARIA TRASPORTO ALUNNI (SCUOLA PRIMARIA: SERVIZIO SCUOLABUS) PRE

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DI CAGLIARI Allegato A REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA INDICE Art. 1 Finalità del Servizio Art. 2 - Destinatari del servizio Art. 3 Forme e modalità di gestione Art.

Dettagli

COMUNE DI SCARPERIA E SAN PIERO Provincia di Firenze Settore I Servizi Amministrativi Ufficio Istruzione

COMUNE DI SCARPERIA E SAN PIERO Provincia di Firenze Settore I Servizi Amministrativi Ufficio Istruzione BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 36 POSTI NEI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA (12 36 mesi) ANNO 2014/2015 IL RESPONSABILE DEL SETTORE I^ PREMESSO che: - con Legge Regionale 22 novembre 2013, n. 67

Dettagli

comune di cinisello balsamo provincia di milano

comune di cinisello balsamo provincia di milano comune di cinisello balsamo provincia di milano AVVISO ESPLORATIVO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA STIPULA DI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO PER LA GESTIONE DEGLI ADEMPIMENTI CONNESSI

Dettagli

DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO

DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO DA PRESENTARE ALL ISTITUTO SCOLASTICO DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO Attività Integrative inserite nel piano dell offerta formativa, contributi di laboratorio, spese di trasporto e di mensa

Dettagli

Un posto a tavola Servizio refezione scolastica Anno scolastico 2014-2015 1 UN POSTO A TAVOLA ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Un posto a tavola Servizio refezione scolastica Anno scolastico 2014-2015 1 UN POSTO A TAVOLA ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Un posto a tavola Servizio refezione scolastica Anno scolastico 2014-2015 1 UN POSTO A TAVOLA ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA A.S. 2014-2015 Un posto a tavola Servizio refezione scolastica

Dettagli

Comune di San Salvatore Telesino Provincia di Benevento Regolamento di accesso e fruizione del Servizio di Refezione scolastica e trasporto alunni

Comune di San Salvatore Telesino Provincia di Benevento Regolamento di accesso e fruizione del Servizio di Refezione scolastica e trasporto alunni Comune di San Salvatore Telesino Provincia di Benevento Regolamento di accesso e fruizione del Servizio di Refezione scolastica e trasporto alunni Approvato con Delibera del Consiglio comunale n. del Regolamento

Dettagli

il residente a in via/piazza n. tel./cell. e-mail nato/a a il residente a in via/piazza n. tel./cell. e-mail

il residente a in via/piazza n. tel./cell. e-mail nato/a a il residente a in via/piazza n. tel./cell. e-mail Settore Servizi Educativi Piazza Martiri, 1 48022 Lugo Unità Territoriale di Massa Lombarda Piazza Matteotti, 16 Tel. 0545/985886 Fax 0545/985888 E mail servizisociali@comune.massalombarda.ra.it DOMANDA

Dettagli

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTO E REFEZIONE SCOLASTICA. Art. 1 - Finalità

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTO E REFEZIONE SCOLASTICA. Art. 1 - Finalità REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTO E REFEZIONE SCOLASTICA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Finalità I servizi di trasporto e di refezione scolastica sono servizi a domanda individuale per gli

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE

COMUNE DI GAZZO VERONESE COMUNE DI GAZZO VERONESE PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO DI ACCESSO E FRUIZIONE DEI SERVIZI SCOLASTICI DI TRASPORTO E MENSA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 27 in data 06 agosto 2010,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE ANZIANI E DISABILI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE ANZIANI E DISABILI REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE ANZIANI E DISABILI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 18/12/2015 1 INDICE Art. 1 Finalità del servizio Pag. 3 Art. 2 Organizzazione

Dettagli

Comune di Cento. Regolamento del Servizio di Mensa Scolastica, testo coordinato, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.

Comune di Cento. Regolamento del Servizio di Mensa Scolastica, testo coordinato, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. Comune di Cento REGOLAMENTO MENSA SCOLASTICA.doc REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA 1 ART. 1 FINALITA 1. Il servizio di mensa scolastica è finalizzato a rendere effettivo il diritto allo studio

Dettagli

COMUNE DI MASSAROSA Ufficio Pubblica Istruzione REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA

COMUNE DI MASSAROSA Ufficio Pubblica Istruzione REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI MASSAROSA Ufficio Pubblica Istruzione REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA INDICE Art. 1 FINALITA Pag. 3 Art. 2 MODALITA DI GESTIONE... Pag. 3 Art. 3 DESTINATARI DEL SERVIZIO. Pag. 3

Dettagli

Fondo anno 2015 (DGR n. 3384 del 10/04/2015)

Fondo anno 2015 (DGR n. 3384 del 10/04/2015) Lecco, 26 agosto 2015 Prot. n. 2826 Premessa Allegato B 2 AVVISO PUBBLICO (SETTEMBRE 2015) per l'assegnazione di contributi ai sensi della L.R. N. 18 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati, in

Dettagli

BANDO PER L ISCRIZIONE ASILO NIDO COMUNALE Anno Educativo 2015/2016

BANDO PER L ISCRIZIONE ASILO NIDO COMUNALE Anno Educativo 2015/2016 COMUNE DI LORETO Provincia di Ancona Settore VI - Servizi Sociali BANDO PER L ISCRIZIONE ASILO NIDO COMUNALE Anno Educativo 2015/2016 Il Responsabile 6 Settore Funzionale rende noto che sono aperte le

Dettagli

COMUNE DI SCALENGHE Provincia di Torino

COMUNE DI SCALENGHE Provincia di Torino COMUNE DI SCALENGHE Provincia di Torino Via Umberto I, 1 C.A.P. 10060 Tel. (011) 9861721 Fax (011) 9861882 Partita IVA 02920980014 - Codice fiscale 85003410017 http://www.comune.scalenghe.to.it e.mail:

Dettagli

Io sottoscritta/o (Genitore/tutore) Cognome Nome Data di Nascita Residente a CAP. Indirizzo C. F. N. tel. cellulare N. tel.

Io sottoscritta/o (Genitore/tutore) Cognome Nome Data di Nascita Residente a CAP. Indirizzo C. F. N. tel. cellulare N. tel. Comunale Comune di Baranzate Servizio Scuola Da consegnare, a cura dell'interessato, all'ufficio Scuola Oggetto: Iscrizione servizio refezione scolastica a.s. / e successivi. (Il modulo va compilato solo

Dettagli

BORSE DI STUDIO. LEGGE REGIONALE 8 GIUGNO 2006 N.15, ARTICOLO 12, COMMA 1, LETTERA A) "Iscrizione e contributi relativi alla frequenza scolastica"

BORSE DI STUDIO. LEGGE REGIONALE 8 GIUGNO 2006 N.15, ARTICOLO 12, COMMA 1, LETTERA A) Iscrizione e contributi relativi alla frequenza scolastica BORSE DI STUDIO LEGGE REGIONALE 8 GIUGNO 2006 N.15, ARTICOLO 12, COMMA 1, LETTERA A) "Iscrizione e contributi relativi alla frequenza scolastica" Oggetto Per rendere effettivo il diritto allo studio e

Dettagli

DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO. Iscrizione e contributi relativi alla frequenza scolastica L.r. n. 15/2006 art. 12. comma 1 LETTERA A)

DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO. Iscrizione e contributi relativi alla frequenza scolastica L.r. n. 15/2006 art. 12. comma 1 LETTERA A) DA PRESENTARE ALL ISTITUTO SCOLASTICO DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO Iscrizione e contributi relativi alla frequenza scolastica L.r. n. 15/2006 art. 12. comma 1 LETTERA A) Anno scolastico

Dettagli

Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA

Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA anno 2007 TITOLO I NORME GENERALI Articolo 1 I servizi di trasporto e mensa scolastica nella fascia di istruzione dalla

Dettagli

TARIFFE SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2015-2016

TARIFFE SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2015-2016 TARIFFE SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2015-2016 REFEZIONE SCOLASTICA (decorrenza dal 1/09/2015) REFEZIONE CON 5 RIENTRI (per le scuole dell'infanzia e per le scuole primarie con frequenza su 5 rientri) Quota

Dettagli

Servizio Me lo Merito: Elenco della documentazione da produrre a Roma Capitale

Servizio Me lo Merito: Elenco della documentazione da produrre a Roma Capitale Servizio Me lo Merito: Elenco della documentazione da produrre a Roma Capitale Utenti con reddito ISEE non superiore ad. 20.000,00 1) Utenti che hanno richiesto l agevolazione pari al 50% certificazione

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI AVVISO PUBBLICO

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI AVVISO PUBBLICO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI Visto: AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DELLE AVVOCATE E DEGLI AVVOCATI CHE USUFRUISCONO DI STRUMENTI DI FLESSIBILITA E RICHIEDONO L ACCESSO AL FONDO PER IL SOSTEGNO ALLA

Dettagli

COMUNE DI CASPERIA R E G O L A M E N T O SERVIZIO MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI CASPERIA R E G O L A M E N T O SERVIZIO MENSA SCOLASTICA COMUNE DI CASPERIA R E G O L A M E N T O SERVIZIO MENSA SCOLASTICA Approvato con delibera Consiglio comunale n.36 del 29/09/2009 così come modificato con deliberazione di C.C. n.48 del 29/09/2014 SOMMARIO

Dettagli