Circolare 07/2013 WEURO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Circolare 07/2013 WEURO"

Transcript

1 Circolare 07/2013 WEURO Ponte San Giovanni, 18 Giugno 2013 A tutti gli utenti Procedura paghe e stipendi Loro Sedi OGGETTO: Nuova gestione F24 Unimens gestione Enpals Ferie e Permessi per obbligazione contributiva Lettura integrale della circolare paghe. Scaletta operativa Copia archivi paghe anno 2012 e anni precedenti. Aggiornamento programmi Weuro da internet (Scarico con comando "AGGINTER") Esecuzione programma T.3. di Ricostruzione Giugno 2013 negli archivi dell anno 2013 Esecuzione programma T.3. di Ricostruzione Giugno 2013 negli archivi anni precedenti RicordateVi che ogni circolare presuppone che la precedente sia stata eseguita, nel caso specifico quella che faceva capo alla revisione 06/2013 Per gli utenti con Server Windows si deve procedere preventivamente al riavvio del server, in quanto ci potrebbero essere dei file allocati che creano problemi al programma di ricostruzione.

2 RICOSTRUZIONE Giugno 2013 [ T.3. ] (RicordateVi che è OBBLIGATORIA LA STAMPA del programma di ricostruzione T.3. nell'anno 2013 per individuare eventuali deleghe non calcolate da controllare prima di eseguire il programma P.U.Z.) SICONSIGLIA DI ESEGUIRE TALE CIRCOLARE AVENDO CHIUSO DEFINITIVAMENTE IL MODELLO F24 IN SCADENZA IL 17/06/2013. PER CHIUSO DEFINITIVAMENTE INTENDIAMO CHE NON SARA' PIU VARIATO. Il programma T.3. (Ricostruzione Giugno 2013), deve essere eseguito negli archivi di tutti gli anni ed effettua le seguenti operazioni : Produce, solo nell anno 2013, una stampa contenente le eventuali deleghe dell archivio P.1.U. non calcolate a cui è stato forzato in automatico il campo Delega già calcolata in modo tale che il programma P.U.Z. (Vedi paragrafo successivo) le crei anche nel nuovo archivio P.U.3. Quindi se nell archivio deleghe P.1.U. dell anno 2013 sono contestualmente presenti deleghe numero zero non calcolate ( Delega già calcolata =zero) e deleghe numero 1 calcolate ( Delega già calcolata = 1), il programma T.3. valorizza l indicatore Delega già calcolata a 1 in P.1.U. nella delega zero al fine di poterla riportare nel nuovo archivio P.U.3. La stampa prodotta va controllata ed eventualmente si possono fare correzioni manuali in P.1.U. prima di eseguire il successivo programma P.U.Z. Viene aggiornata la gestione delle elaborazioni batch per integrare le modifiche avvenute al campo filiale e alla nuova gestione f24. Ricostruisce gli archivi paghe per portare il campo codice filiale da numerico di 4 a numerico di 8 caratteri. Carica le Voci di P.2.4. (voci contrattuali): - Tipo 1, Livello 2, Voce 1571 (Arretrati contributi di licenz. t.indeterm. M401) - Tipo 1, Livello 1, Voce 2455 (Incentivo x giovani e donne DM 5/10/2012) Carica le Voci di P.2.O. (voci contributi): - Livello 2, Voce 175 (Incentivo x giovani e donne L430) Carica da standard la Voce di P.2.9. (voci bilancino) - Sezione 2, Voce 355 (Incentivo genitori giovani e donne) Carica da standard le formule 20175, 21571, e Aggiorna la tabella codici ATECO (programma A.4.C.). Aggiorna la tabella codici tributo (programma P.F.8.). Viene ricostruito l archivio P.1.D. (certificati di malattia). Vengono azzerati i nuovi campi inseriti nell archivio P.Q.1.1. (uniemens). Vengono azzerati i nuovi campi inseriti nell archivio P.I.1. (enpals). 2

3 NUOVA GESTIONE F24 Con la presente revisione vengono consegnati i programmi per la nuova gestione del modello F24 che è stata predisposta principalmente con le seguenti finalità: compensazione totale dei crediti con i debiti tra enti di natura diversa compilazione automatica delle caselle dei righi da SX5 a SX30 del quadro SX del modello 770 Le novità introdotte sono soprattutto di carattere tecnico e non sono dettate da nuove normative. Il modello F24 rimane invariato, ciò che cambia è: l archiviazione separata dei debiti e dei crediti la gestione delle compensazioni. E stato creato il nuovo punto di menù U F24 che comprende: Archivi: o P.U.1. Archivio Debiti o P.U.2. Archivio Crediti o P.U.3. Archivio Deleghe o P.U.4. Archivio Dati Generali o P.U.5. Archivio Coordin. Bancarie Programmi di calcolo: o P.U.A. Calcolo versamenti irpef o P.U.B. Calcolo e Stampa Delega Stampe di controllo: o P.U.C. Stampa Compensazioni o P.U.D. Stampa Debiti Crediti Programmi di creazione file: o P.U.E. Telematico F24 x Entratel o P.U.F. Home Banking F24 Programmi di utilità: o P.U.G. Sblocca/Cancella Delega o P.U.Z. Conversione Archivi 3

4 Gli archivi P.U.1., P.U.2., P.U.3., P.U.4. e P.U.5. sostituiscono l archivio P.1.U. Il P.1.U. rimane a menù e può essere utilizzato solo per la visualizzazione di deleghe elaborate con la vecchia gestione. Il programma P.U.A. Calcolo versamenti irpef sostituisce il programma P.5.6. Il P.5.6. può essere utilizzato solo per la ristampa dei versamenti irpef di deleghe elaborate con la vecchia procedura. Il programma P.U.B. Calcolo e Stampa Delega sostituisce il programma P.5.8. Il P.5.8. può essere utilizzato solo per la ristampa di deleghe elaborate con la vecchia gestione. Il programma P.U.E. Telematico F24 x Entratel sostituisce il programma P.E.4 Il P.E.4. è stato eliminato dal menù. Il programma P.U.F. Home banking F24 sostituisce il programma P.E.D. Il P.E.D. è stato eliminato dal menù. Per conoscere in dettaglio la nuova gestione del modello F24, consultate il manuale nel seguente modo: entrate nel nuovo programma P.U.B. Calcolo e stampa Delega posizionatevi nel primo campo Da Periodo nella sezione Estremi di Elaborazione digitate il tasto F1 oppure: entrate nel nuovo programma P.U.B. Calcolo e stampa Delega cliccate sul simbolo alla destra della lente di ingrandimento presente in alto sulla toolbar il cursore cambia forma trasformandosi in punto di domanda, cliccate in un punto qualsiasi dello schermo In entrambi i casi si aprirà un documento PDF contenente il manuale; per qualsiasi problema nell'apertura inviate una mail di richiesta al servizio di assistenza. La sequenza delle operazioni che dovete obbligatoriamente eseguire è la seguente: leggere, scaricare ed eseguire la presente circolare leggere il manuale della nuova gestione del modello F24 (vedi sopra) controllare l eventuale stampa prodotta dal programma T.3. delle deleghe non calcolate a cui è stato forzato l indicatore Delega già calcolata e, se necessario, effettuare correzioni manuali al P.1.U. eseguire il programma P.U.Z. Conversione Archivi 4

5 Di seguito riportiamo in dettaglio l utilizzo e le funzionalità del programma P.U.Z.. Il programma, che va eseguito UNA SOLA VOLTA selezionando obbligatoriamente la stampante al fine di controllare su carta i dati elaborati, ha le seguenti funzioni: riporta in P.U.2. i crediti aperti dal vecchio P.1.U. riporta in P.U.3. le deleghe elaborate nel 2013 dal vecchio P.1.U. compila il nuovo archivio delle coordinate bancarie P.U.5. Il programma elabora, per ogni azienda, solamente l ULTIMA delega calcolata (campo Delega già calcolata valorizzato a 1 ) presente nell archivio P.1.U. e in presenza di crediti ancora aperti, li riporta nel nuovo archivio crediti P.U.2 nella sezione di appartenenza. Ricordiamo che nella vecchia gestione i crediti ancora aperti venivano sempre riportati nelle deleghe del mese successivo e pertanto sono presenti nell ultima delega calcolata, a differenza della nuova gestione dove restano archiviati in P.U.2 solamente nel mese di origine. I crediti vengono riportati in P.U.2 con l indicatore Provenienza valorizzato ad E solamente per la parte residua. Pertanto non verrà riportato il monte iniziale e l importo già recuperato allo stato attuale, ma solamente il residuo (vedere la colonna Residuo della stampa ottenuta). Non vengono riportati eventuali crediti presenti in P.1.U. di mesi successivi (come ad esempio crediti delle rate Inail) se la delega non è calcolata. In ogni caso i crediti residui che vengono riportati sono relativi alle deleghe calcolate presenti in P.1.U. fino alla mensilità di agosto Il P.U.Z. importa nell archivio deleghe P.U.3 per ciascuna azienda tutte le deleghe calcolate nel 2013 per poter avere uno storico completo al fine dell elaborazione del modello redditi Il P.U.Z. crea il nuovo archivio P.U.5 per tutte le aziende contenente le coordinate bancarie e il tipo di invio del modello F24 prelevandoli dalla maschera 10 dell archivio A.1.1. anagrafica azienda. I dati contenuti nella sezione Estremi per Versamento F24 (Fiscale) vengono riportati in P.U.5. con il numero delega zero. Il programma P.U.Z. chiede in quale numero delega riportare gli eventuali dati presenti nella sezione Estremi per versamenti F24 (Previdenziale) proponendo a video il numero delega 2000 (modificabile in 3000, 4000, 5000, 6000, 7000 oppure 8000). 5

6 INCENTIVI GIOVANI E DONNE - DM 05/10/2012 L Inps con messaggio n.8820 del 30/5/2013 ha emanato le specifiche per il recupero degli incentivi alla trasformazione dei contratti a tempo determinato di giovani e donne, in contratti a tempo indeterminato e per l assunzione a tempo determinato di giovani e donne a tempo pieno con incremento della base occupazionale. Trattasi dell attuazione del Decreto Ministeriale del 5 ottobre 2012 che prevede il recupero dall Inps tramite il codice tributo UniEmens L430 di , 3.000, e euro per ciascun dipendente assunto, rispettivamente tramite l articolo 2 comma 1/a, o l articolo 2 comma 1/b. Il recupero delle somme avviene tramite l imputazione in Prima Nota ( P.5.1. ) della voce manuale 2455 col relativo importo di incentivo, che viene riportato nel calcolo dei contributi (P.5.5.) col codice L430. L ammissione del beneficio è subordinata all autorizzazione dell Inps. Eliminazione Denunce Uniemens Nel caso in cui si debbano modificare gli elementi della qualifica e/o tipo contribuzione di una denuncia UniEmens già inviata, con la versione 2.4 del documento tecnico è stata introdotta la possibilità di invio di un unica denuncia di variazione, mediante l esposizione degli elementi identificativi della denuncia da sostituire nell elemento <InquadramentoLavVariaz>. L invio di una denuncia così composta produrrà l eliminazione della denuncia originaria e la sua sostituzione con la denuncia corrente. L utilizzo di questo meccanismo di variazione è reso possibile dalle denunce inviate a partire dal 1/5/2013. Si sottolinea, che come fatto fino a questo momento, rimane valida anche la modalità di comunicazione della variazione mediante doppia denuncia (denuncia di eliminazione e denuncia di sostituzione), ma e consigliato sia per semplicità operativa che sicurezza dei dati agire con la nuova modalità. Per operare l eliminazione e l invio della nuova denuncia, operare come segue: 1. In P.Q.1.1 mask 3 mettere il visto sul campo Elimina. Automaticamente verranno proposti nei campi sottostanti la qualifica e il tipo contribuzione della maschera Cambiare la qualifica e/o il tipo Contribuzione in P.Q.1.1 mask 2 con quelli corretti. 3. Eseguire il programma PQ17 con l opzione Invio di Rettifica. 6

7 Gestione Enpals tramite UniEmens Dal 1 aprile 2013 il flusso UNIEMENS è stato integrato con una nuova sezione denominata <PosSportSpet> che contiene i dati delle denunce contributive relative alle aziende del settore Sport e Spettacolo, lasciando invariate le modalità di trasmissione. Per un periodo transitorio rimarranno attive anche le attuali modalità di invio delle suddette denunce contributive mediante i canali previsti dalla circolare del soppresso Enpals n. 17 del 10/12/2007. A decorrere dal 1 luglio 2013, l invio attraverso flusso xml sarà possibile unicamente attraverso il canale UNIEMENS, pertanto da tale data non sarà più possibile utilizzare l attuale procedura di invio telematico. Con la presente circolare si mette a disposizione dei clienti nel Menù P.I.B. (Amministrativo -> Enpals -> Denuncia Mensile XML) due programmi : Il programma P.I.B.1 (Denuncia Enpals) che crea il flusso Enpals che potrà essere utilizzato fino al 1 luglio Il programma P.I.B.2 (Denuncia UniEmens) che crea il nuovo flusso Uniemens per i lavoratori del settore Sport e Spettacolo Il programma P.I.B.2. è così diviso : Sezione 1 : in questa sezione si imposta la mensilità di competenza della denuncia, la data di invio, e l intermediario che è delegato all invio del flusso xml Sezione 2 : in questa sezione è possibile impostare le opzioni di invio del file. Sezione 3 : in questa sezione è possibile impostare la suddivisione delle posizioni contributive per le aziende che al loro interno ne hanno più di una. Sezione 4 : in questa sezione è possibile impostare i parametri per l aggiornamento del modello F24. Sezione 5 : in questa sezione è possibile effettuare la stampa del modello cartaceo ex-enpals. Sezione 6 : in questa sezione è possibile effettuare la ristampa di un file già creato in precedenza. Per un maggior dettaglio si rimanda al manuale del programma. Il calcolo enpals (P.I.3 : Amministrativo -> Enpals -> Calcolo Mensile Dipendente) deve essere eseguito con le solite modalità. Il file prodotto dalla procedura può essere validato dal software di controllo dell inps e nel caso di esito positivo inviato all istituto. Analogamente a quanto già fatto per il flusso UniEmens ordinario (programma PQ17), anche nel P.I.B.2 viene fatta una validazione preventiva dalla procedura paghe. 7

8 Servizi socio assistenziali UNEBA Con il rinnovo ccnl Uneba del 08 maggio 2013 è stato introdotta una nuova modalità sul trattamento economico progressivo riguardante i dipendenti nuovi assunti successivamente all 8 maggio Trattamento economico progressivo (TEP) Le parti concordano di applicare a tutti gli assunti successivamente all 8 maggio 2013, sia a tempo determinato sia a tempo indeterminato, un Trattamento Economico Progressivo (TEP), caratterizzato dalla maturazione, nell arco temporale massimo di 36 mesi, di alcuni istituti contrattuali, secondo una gradualità crescente progressiva. Tali istituti sono: 1) Rateo di quattordicesima; 2) Riduzione oraria di lavoro (ROL); 3) Scatti di anzianità. Rateo di quattordicesima La gradualità è così definita: - Per i primi 12 mesi la percentuale di maturazione è pari al 20%; - Dal 13 mese al 24 mese la percentuale di maturazione è pari al 45%; - Dal 25 mese al 36 mese la percentuale di maturazione è pari al 70%; - A dar data dal 37 mese la percentuale di maturazione è pari al 100%. Riduzione oraria di lavoro (ROL) La gradualità è così definita: - Per i primi 18 mesi nessuna maturazione; - Per i successivi 18 mesi la percentuale di maturazione è pari al 50%; - A far data dal 37 mese la percentuale di maturazione è pari al 100%. E stato modificato il calcolo del cedolino, il quale testando il Codice contratto Inps = 093 ed il Codice sottocontratto = 6 in P.2.H. (tabella descrizioni contrattuali) rende automatico il calcolo dei ratei di quattordicesima e r.o.l.. Il servizio Assistenza rimane a disposizione per la corretta impostazione delle Vs casistiche. 8

9 FERIE OBBLIGAZIONE CONTRIBUTIVA Entro il prossimo 15 luglio 2013 devono essere versati i contributi sulle ferie non godute al 31/12/2011. Di seguito riproponiamo la prassi seguita l'anno scorso, valida anche per il corrente anno : Eseguire il progr. P.9.J. su archivi 2013 Verificare la stampa prodotta dal programma P.9.J., e se vengono valorizzati degli importi non coerenti (esempio fisso 100 ecc.), entrate nel P.1.1.maschera 14 e solo dopo avere eseguito il programma P.9.J. con aggiornamento operate le eventuali correzioni. Si ricorda che digitando F8 sopra il campo "Ferie res.2ap/3ap" viene prodotta una lista con evidenzia per nominativo delle ferie residue, eventualmente stampabile con F8. inserite nel dipendente, l' indicatore appropriato nel campo "Tipologia" (maschera 14 del P.1.1.), se non avete già operato con la richiesta video "Carico tipo pagamento(vedi f8)..:" I campi movimentati sono presenti nell'anagrafica dipendente P.1.1. maschera 14 : Ferie non godute 2 ap /3 ap: Contengono i residui ferie 2011 e precedenti (3ap sono le ferie ancora attive a fine 2010 ) su cui calcolare i contributi all'inps. Il campo e' stato valorizzato in prima istanza dal cambio anno, ora verrà aggiornato dal programma P.9.J. fino al mese corrente. Imponibile anticipato ferie inps: - Aliquota contr.anticipati ferie: Viene archiviato l'imponibile e la relativa aliquota contributiva totale (azienda e dipendente) in caso di anticipo dei contributi. Serve per il recupero nei mesi successivi del contributo già anticipato (su exdm10 codice L480). I campi sono valorizzati dall'aggiornamento di fine mese. Tipologia: 00 = Viene assolta l'obbligazione contributiva nel mese di giugno; 01 = Come sopra, ma con contestuale restituzione dei contributi previdenziali al dipendente 02 = Non deve essere pagato il contributo in quanto esiste un accordo col dipendente per il godimento nei mesi successivi in quanto esisteva un monte ferie residuo superiore a 30 gg alla data del ; 03 = Viene pagata l'indennità sostitutiva ferie al dipendente (clausola non più prevista, vedi D.lgs. 8 aprile 2003, n.66 art.10). Contributi anticipati su ferie: Viene valorizzato dal calcolo cedolino con l'importo dei contributi (totali) anticipati, al fine di effettuare il controllo al momento dell'anticipo, del non superamento della quota in caso di variazione di aliquota, oppure del superamento del tetto sistema pensionistico. Si ricorda che per essere operativo il programma P.9.J. ha bisogno dell archivio anno precedente con le relative mensilità. Per le ditte delle quali non avete i mensili (P.1.2.) dal 2011 non eseguite il programma ma operate le modifiche manualmente in maschera 14 del P.1.1. Se nella stampa compare una scritta del tipo verificare significa che il programma non trova coincidenza fra le ferie residue presenti nel 2012 e le ferie del 31/12/2011 aumentate delle godute, oppure che risulta compilato il campo Ferie non godute / 3AP e non e presente il valore dell anticipo in maschera 14 colonna imponibile del rigo Ferie anticipate INPS ; in quest ultimo caso basta azzerare il campo delle ferie 3ap. Se avete già calcolato i cedolini di giugno per i dipendenti stampati nel P.9.J., dovete rilanciare il calcolo. Il programma P.9.J. effettua l'aggiornamento dei residui una sola volta, per cui se vengono corretti mensili ecc, si deve intervenire anche sul residuo di maschera 14, almeno che non azzeriate il campo "Ultimo aggiornamento" presente nell'anagrafica dipendente (P.1.1. masch.23). 9

10 PERMESSI ROL OBBLIGAZIONE CONTRIBUTIVA Per la determinazione dei dipendenti interessati all obbligo contributivo, esiste il programma P.9.J., già usato per le ferie, dove si deve cliccare l opzione Permessi/Rol Si ricorda che il programma, a differenza delle ferie, non aggiorna nessun campo in quanto abbiamo delegato alle voci manuali la valorizzazione nel cedolino. Selezionando Permessi/Rol vengono disattivate le opzioni aggiorna e carico tipo pagamento, mentre si deve procedere a valorizzare il campo Ultimo mese Elaborato. Rispetto alla precedente versione viene richiesto se effettuare sempre la stampa o solamente per i dipendenti interessati all anticipo [x]stampa dipendenti con residuo a zero. La richiesta [x] Calcolo monte ore da anticipare da voci serve solo nei casi in cui il significato dei campi residuo, maturato e goduto e stato snaturato, es. inserendo nel residuo il previsionale annuo a finire. La stampa presenta la situazione debitoria distinta fra Rol e Permessi, con una prima colonna dove si determina il debito (nell esempio 472,94) una seconda dove si evidenzia il goduto dell anno precedente (nell esempio 40,00), una terza dove si riporta il goduto da gennaio al mese imputato a video dell anno corrente (nell esempio 8,00) ed una quarta dove viene rappresentato il debito totale (nell esempio 424,94). Stessa cosa per i Rol con un totale di debito riepilogativo. Per la determinazione del monte ore di PERMESSI e ROL non fruito vengono eseguiti i seguenti calcoli (nell'esempio vengono considerati i permessi) prelevando i campi dal mensile dipendente (P.1.2. m.2) Partendo dal presupposto che si consideri l'anno 2013 ed i residui al 31/12/2012 Il valore di partenza che denomineremo PIR-AP è determinato considerando il saldo anno precedente prelevando dall'anagrafica mensile (P.1.2.) m.2 il residuo + maturato - goduto Il valore dei Permessi goduti che chiameremo PIR-GOD e' dato dal valore della casella "Permessi goduti " alla data dell'ultima mensilità elaborata indicata a video, esempio maggio 10

11 Il valore dei Permessi residui alla data dell'ultima mensilità elaborata, che indicheremo con PIR-AP- RESIDUO che e dato dal campo "Permessi residui" Il valore dell'anticipo è dato dalla seguente formula VALORE ANTICIPO = PIR-AP - (PIR-AP - PIR-AP-RESIDUO + PIR-GOD) ES. residuo al 31/12/2012 pari a 100 ore, a maggio si trova che è stato goduto 20 ore e pagati pir non goduti pari a 70 ore per cui i campi del mensile saranno così strutturati: residuo 30 maturato 25 goduto 20 anticipo = ( ) = 10 ore da anticipare La cosa si complica per le aziende con mensilità chiusura ROL e PERMESSI infra-annuale, es. agosto, in quanto il residuo sarà determinato alla data di chiusura e non al 31 dicembre dell'anno precedente Le voci calcolo cedolino interessate sono : Livello Tipo Voce Descrizione Particolarità Anticipo contributi P.i.r. Con restituzione automatica ritenute al dipendente Anticipo contributi P.i.r. Con restituzione al momento della fruizione Restit.contr.su Pir ap Restituzione ritenute al dipendente nel momento dell anticipo (5919) Decurto ctr.pir god. ap Recupera nei contributi, con codice ROL, la contribuzione gia anticipata Restituz.contr.Pir ap. Restituzione ritenute al dipendente nel momento della fruizione (5920) Di cui la 5919 e 5920 sono manuali e devono essere usate per caricare le ore da anticipare, mentre le altre (5921, 5922 e 5923) sono automatiche e servono per il recupero nel momento della fruizione. Si ricorda che il recupero della contribuzione non può essere contestuale al versamento dei contributi c/inps, per cui si prega di verificare se vengono goduti Permessi o Rol nel mese e decurtarli dall anticipo. Se le ore godute di Pir nel mese risultano superiori alle ore anticipate con la voce 5919 compare una segnalazione nel calcolo del cedolino che ne segnala l incongruenza, come nell esempio sotto riportato: Dove a fronte di un anticipo di 21,67 ore esiste un goduto di 24 ore: nel caso eliminare l anticipo. Restando a Vs completa disposizione per ogni eventuale chiarimento in merito, porgiamo i migliori saluti. Keyfor Srl Assistenza Paghe 11

12 I programmi della circolare 07/2013 Weuro sono contenuti in un unico file. Per aggiornare i programmi dall unico file PT dovrete: 1. EFFETTUARE LA NORMALE COPIA DEGLI ARCHIVI 2. COPIARE IL FILE NELLA CARTELLA RISERVATA REVISIONI DEL SERVER PAGHE 3. POSIZIONARSI AL $ DI WEURO E DIGITARE IL COMANDO : AGGINTER PT AGGINTER spazio PT130618( dovrete scrivere sempre in maiuscolo) Se l aggiornamento dei programmi è andato a buon fine, la procedura vi segnalerà di tornare al LOGIN digitando i tasti Control+D..In caso contrario la procedura provvederà alla segnalazione dell errore: contattate la Ns. Assistenza Paghe 4.SEGUITE LA CIRCOLARE 07/2013 WEURO. 12

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

I CONGUAGLI DI FINE ANNO 2013

I CONGUAGLI DI FINE ANNO 2013 Dicembre 2013 I CONGUAGLI DI FINE ANNO 2013 Con l approssimarsi della fine dell anno abbiamo ritenuto opportuno predisporre, a supporto degli Utenti, una specifica circolare riepilogativa sugli aspetti

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0 DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA MODELLO PA04 EDIZIONE AGGIORNATA AL TRIENNIO 2010 2012 SEMPLIFICATO PER LE SCUOLE EDIZIONE Novembre 2010 1.0 1 COMPILAZIONE MOD. PA04 SEMPLIFICATO INDICAZIONI

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI Cosa è un Emens/Uniemens Errato e il Codice Errore Pag. 6 Consultazione del rendiconto Individuale Pag. 8 Eliminazione Emens Pag. 11 Eliminazione Uniemens Pag. 13 Elementi

Dettagli

Pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi: ok dall'inps Ipsoa.it

Pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi: ok dall'inps Ipsoa.it Pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi: ok dall'inps Ipsoa.it di Aldo Forte Pubblicista Esperto in materia previdenziale L'Inps, con la circolare n. 16/2013, chiarisce che per i soggetti con un'anzianita'

Dettagli

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori Giugno 2014 La legge di riforma del mercato del lavoro approvata il 28 Giugno 2012 (L.92/2012) ha introdotto

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE 6 l agenzia in f orma 2006 GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE INDICE INTRODUZIONE 2 1. I VERSAMENTI TELEMATICI 3 I vantaggi dei versamenti on line 3 Come si effettuano 3 Il conto su cui addebitare

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

Contratti di Solidarietà Difensivi

Contratti di Solidarietà Difensivi Manuale Operativo Contratti di Solidarietà Difensivi (SOL) UR1206125000 Wolters Kluwer Italia S.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360 Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini Consulenza 360 Do.Ma.Consulting è DO.MA. Consulting s.a.s. nasce come centro elaborazione dati ed opera principalemente nel settore del lavoro; avvalendosi di

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO DEL CREDITO CERTIFICATO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE AMMINISTRAZIONI DEBITRICI Versione 1.1 del 06/12/2013

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Paghe. Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro

Paghe. Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Definizione Riposi compensativi La banca ore è un istituto contrattuale che consiste nell accantonamento, su di un conto

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 2 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2011.2.0 Applicativo: GECOM F24

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2011.2.0 Applicativo: GECOM F24 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2011.2.0 Applicativo: GECOM

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL.

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL. VERBALE DI RIUNIONE II giorno 18 febbraio 2005 la Banca di Roma S.p.A. e la Rappresentanza Sindacale Aziendale UGL Credito dell'unità Produttiva Riscossione Tributi della Provincia di Frosinone si sono

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali

Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali Utilizzo e funzionalità: L applicativo cerca di essere il più flessibile ed intuitivo possibile. Spetta all utente, in base alle necessità,

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

responsabile procedimento respons abile

responsabile procedimento respons abile Elaborazione indennità mensili amministratori Cedolino mensile per Sindaco e Assessori mensile - no entro il 27 di ogni mese Predisposizione F24EP (per versamento oneri previdenziali e ritenute operate

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI (pubblicato sul n. 51 della rivista: "The world of il Consulente") (Le considerazioni che seguono sono frutto esclusivo del

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli