MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari"

Transcript

1 MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari MANUALE UTENTE Versione SNT: Versione Febbraio 2015

2 Indice 1. Generalità Premessa Tipologie di utenti Amministratore Cancelliere Supervisore Descrizione della struttura delle maschere L applicazione Notifiche Telematiche Login Coda Messaggi Gestione Documenti Acquisizione documenti Consultazione Documenti Modifica Documenti Condivisione Documenti Elimina Documenti Firma Digitale Firmiere Firma Singola Gestione Notifiche Invio Notifica Deposito in Cancelleria Monitoraggio Pagina 2 di 29

3 3.6. Registro Notifiche Pagina 3 di 29

4 1. Generalità 1.1. Premessa Il presente documento ha lo scopo di essere una guida utente per le funzionalità operative disponibili nell ambito dell applicativo (di seguito semplicemente chiamato Notifiche Telematiche). Le funzionalità fruibili fanno riferimento alla documentazione redatta nelle fasi di Analisi e Disegno MdG_NotifichePenali_Analisi_Tecnica_Disegno_di_dettaglio_ver1.3.docx e MdG_NotifichePenali_Specifiche_Funzionali_ver1.3.docx : ciascuna di queste è stata definita chiarendo l obiettivo ed i passaggi operativi necessari ad utilizzare le funzionalità dell applicazione. L applicativo proposto, contraddistinto da elevata interattività e semplicità d uso, è volto a favorire il processo informatizzato del flusso penale favorendo quindi le notifiche telematiche degli atti, rispetto alla tradizionale lavorazione cartacea. Le principali funzionalità fornite sono: Coda dei messaggi in ingresso: gestisce la ricezione delle pervenute presso la casella di posta PEC dedicata all applicativo mediante interazione diretta con la piattaforma documentale. L utente dell applicativo può decidere di eliminare il messaggio dalla coda, visualizzarne i dettagli oppure importarlo in un apposita sottocartella (Messaggi) dei fascicoli sui quali c è visibilità. Gestione Documenti: Acquisizione documenti: consente all utente di censire i metadati ed il content di un documento elettronico, memorizzando tali dati nella piattaforma documentale già realizzata da Accenture per la presente Amministrazione. Modifica Documenti: permette di ovviare ad eventuali errori commessi in fase di acquisizione dei documenti, modificando i metadati e/o sostituendo il content di un documento. Consultazione: mostra una vista dei fascicoli e dei documenti notificati o da notificare. Condivisione: consente al creatore di fascicoli e documenti di estenderne la visibilità anche ad altri gruppi di lavoro (di seguito chiamati sinteticamente uffici). Elimina documento: consente al creatore di un documento di eliminarlo dal sistema qualora questo non sia stato inviato oppure depositato in cancelleria. Firma Digitale: permette all utente di firmare digitalmente un documento acquisito mediante l uso di smart card (firma locale) o certificato remoto (firma remota). Gestione Notifica: Invio Notifica: funzionalità principale dell applicativo, consente di interagire con le rubriche degli indirizzi PEC ed inviare un messaggio di posta certificata, parzialmente auto-compilato (oggetto e messaggio) per la notifica degli atti a più destinatari e a più soggetti interessati. Qualora questo non sia possibile, permette di tener traccia del deposito in cancelleria. Oltre all atto, viene allegato Pagina 4 di 29

5 al messaggio di posta in uscita anche un file in formato xml ai fini dell interoperabilità con eventuali applicativi destinatari. Monitoraggio: è un cruscotto di monitoraggio per il controllo delle ricevute di accettazione e consegna presso i destinatari delle notifiche inviate, consente il recupero delle ricevute originali e di stampare un artefatto riepilogativo con l esito di ciascuna notifica. Registro Notifiche: tiene traccia di tutti i numeri d ordine ed i metadati inseriti per ciascuna notifica, mostrando un riepilogo stampabile delle attività di notifica condotte. Nei seguenti paragrafi saranno dettagliate le possibili interazioni dell utente con l applicativo Tipologie di utenti L applicativo prevede due tipologie di utenti: Amministratore e Cancelliere. La prima è una tipologia di utente dedicata alla gestione e configurazione dell applicativo, la seconda rappresenta il ruolo che fruisce delle funzionalità applicative del sistema Amministratore Il sistema portal Liferay, su cui si basa l applicativo Notifiche Telematiche, comprende delle funzionalità dedicate all amministrazione di utenti, ruoli, gruppi di lavoro e permessi. I permessi possono essere assegnati con un grado molto dettagliato, chi gestisce queste funzionalità è l Amministratore del sistema, che governa anche la visibilità delle singole pagine dell'applicativo assegnando le dovute autorizzazioni. In sintesi le funzionalità dell amministratore riguardano la creazione, modifica e cancellazione delle seguenti entità: Utenti Gruppi Utenti Ruoli Ciascun utente può appartenere a uno o più gruppi utenti. Si rimanda al Manuale di Gestione per un approfondimento sul tema Cancelliere Il Cancelliere è la tipologia di utente destinatario dell applicativo, le funzionalità ad esso accessibili sono presentate nel seguente ordine: Login Coda Messaggi Gestione Documento Acquisizione Documenti Modifica Documenti Consultazione Documenti Condivisione Documenti Elimina Documenti Firma Digitale Firma Singola Firmiere Pagina 5 di 29

6 Gestione Notifiche Invio Notifica Monitoraggio Registro Notifiche Supervisore Il Supervisore è la tipologia di utente che ha accesso trasversalmente alle sole informazioni di notifiche effettuate di tutti gli uffici di una struttura. Le funzioni a sua disposizione sono: Login Registro Notifiche Monitoraggio Pagina 6 di 29

7 2. Descrizione della struttura delle maschere Nell immagine che segue, è mostrata la struttura di una generica maschera dell applicativo Notifiche Telematiche. La struttura è divisibile in tre aree: 1 2 Figura 1: Struttura delle maschere La prima area(1) è il menu delle funzionalità accessibili all utente raggruppate per macrofunzionalità, cliccando su ciascuna voce è possibile visualizzare le sottofunzionalità associate in un menu a tendina come mostrato in figura; la seconda area(2) è l intestazione della maschera, in cui è sempre possibile visualizzare il nome dell utente loggato ed il bottone di Logout per la disconnessione dall applicativo; la terza area(3) è dedicata alla visualizzazione delle interfacce specifiche di ciascuna funzionalità. 3 Pagina 7 di 29

8 3. L applicazione Notifiche Telematiche 3.1. Login La maschera di Login consente all utente di autentificarsi per accedere alle funzionalità fornite dall applicativo Notifiche Telematiche. L utente deve necessariamente inserire il proprio Nome Utente ADN e Password, quindi cliccare sul bottone Entra per eseguire l operazione di Login; è inoltre possibile, mediante l uso della checkbox Ricordami, memorizzare il Nome Utente usato per l accesso in memoria cache del browser. In figura si mostra come si presenta l interfaccia dell applicativo. Figura 2: Login A Login eseguito è mostrata una pagina che conferma l avvenuta identificazione dell utente, con conseguente abilitazione di tutte le funzionalità previste dall applicativo, ciascuna funzionalità sarà accessibile semplicemente cliccando sul corrispondente tab del menu orizzontale. Figura 3: Login eseguito Pagina 8 di 29

9 3.2. Coda Messaggi Nella schermata principale viene visualizzato l elenco dei messaggi in ingresso, ricevuti presso la casella di posta elettronica, associata al gruppo di lavoro presso il quale è profilato l utente. L utente può selezionare uno dei messaggi presenti e scegliere di eseguire una delle seguenti azioni: Elimina messaggio: il click sul pulsante comporta l eliminazione della mail dalla coda dei messaggi visualizzati, dopo una richiesta di conferma dell operazione da parte del sistema. Dettaglio messaggio: il click sul pulsante mostra i dettagli della mail in una finestra pop-up e fornisce anche la possibilità di poter visualizzare gli allegati alla mail. Pagina 9 di 29

10 Importa messaggio: Il click sul pulsante comporta l apertura di un ulteriore modulo da compilare per aggiungere il messaggio di posta alla specifica sottocartella Messaggi del fascicolo destinazione selezionato. L utente dovrà cliccare sul pulsante Conferma per sottomettere l operazione Gestione Documenti Le diverse funzionalità della gestione dei documenti sono accessibili mediante un menu a tendina, attraverso il quale sono accessibili: l acquisizione, la modifica, la consultazione e la condivisione dei documenti. Segue un dettaglio delle maschere di accesso a ciascuna sottofunzionalità Acquisizione documenti In generale, per tutte le maschere del sistema, prima di ogni attività l utente autenticato è invitato a selezionare l ufficio per cui desidera lavorare, come mostrato nella figura; in maniera predefinita il sistema assegna il primo tra gli uffici per cui lavora l utente e continuerà a mantenere tale selezione fino a quando l utente non cambi arbitrariamente l ufficio per cui intende lavorare. Per acquisire un nuovo documento, è innanzitutto necessario scegliere la tipologia di documento per Categoria Documentale, per ciascun ufficio Pagina 10 di 29

11 è precaricato un insieme di categorie predefinite tra le quali è poi possibile scegliere la Tipologia di Atto e la Categoria relativa al documento che si è in procinto di acquisire. Figura 4: Ricerca categoria documentale Eseguita tale selezione l utente deve compilare il modulo dedicato all inserimento dei metadati relativi al fascicolo ed al documento indicando: il tipo di registro, numero, anno e ed ufficio relativi al fascicolo entro il quale inserire il documento. Per il completamento della fase di acquisizione è indispensabile immettere tutti i metadati obbligatori del documento (evidenziati dal simbolo * ), eseguire l upload del content cliccando sul pulsante Browse ed infine cliccare sul pulsante Acquisizione. Pagina 11 di 29

12 Figura 5: Censimento dei metadati del fascicolo e del documento Dopo aver avviato l operazione di acquisizione, l utente sarà invitato all attesa e quindi sarà informato sull esito dell acquisizione del documento con un messaggio. Pagina 12 di 29

13 Figura 6: Documento acquisito con successo Consultazione Documenti Selezionato l ufficio (qualora non si voglia lavorare per quello già selezionato), l utente procede con la ricerca del fascicolo da consultare compilando i campi di ricerca tra i quali: la tipologia di registro, l anno, il numero e l ufficio(1). Se la ricerca ha successo, compatibilmente con i criteri di visibilità definiti, è visualizzato l elenco dei fascicoli che soddisfano i criteri specificati. L utente può quindi selezionare il fascicolo, cliccare sul pulsante Seleziona e visualizzarne l alberatura (2) con la lista dei documenti (3) presenti nella cartella elettronica principale recante il nome del fascicolo Figura 7: Maschera della funzione di Consultazione L alberatura del fascicolo è così composta: la radice è rappresentata dalla cartella principale del fascicolo e le foglie sono rappresentate dalle sottocartelle contenute all interno della cartella principale, in altre parole dai sottofascicoli corrispondenti a ciascuna notifica inviata. Cliccando su una delle cartelle dell albero Pagina 13 di 29

14 l utente può visualizzare la lista dei documenti presenti; a ogni documento sono associate due icone, una per visionare il dettaglio del documento e l altra per consultarne il contenuto. Per ciascun documento è presente un ulteriore icona( o ) che indica se il documento è stato o meno firmato. Le sottofunzionalità di dettaglio e di consultazione del documento sono presenti in ogni schermata in cui è visualizzabile lista di documenti aggregati in un fascicolo. 1 Figura 8: Dettaglio del documento acquisito 2 Figura 9: Contenuto del documento acquisito Pagina 14 di 29

15 Modifica Documenti L applicativo Notifiche Telematiche consente, per ovviare ad errori avvenuti durante l acquisizione, la modifica dei metadati di un documento inserito e/o la sostituzione del content, che però non deve esser stato già firmato. L utente deve inizialmente ricercare il fascicolo che contiene il documento da modificare, con le stesse modalità descritte per la funzionalità Consultazione Documenti; se la ricerca è andata a buon fine viene visualizzata la lista dei fascicoli che soddisfano i criteri di ricerca. Selezionando il fascicolo desiderato e cliccando sul pulsante Seleziona, il sistema fornisce la lista dei documenti modificabili contenuti nel fascicolo; selezionando un documento e cliccando sul pulsante Seleziona, sono mostrati a video i metadati possibili di edit ed un area in cui è possibile selezionare il nuovo content da sostituire cliccando sul bottone Browse; infine l utente può confermare le modifiche apportate cliccando sul pulsante Conferma. Il sistema mostrerà un messaggio con l esito dell operazione. Figura 10: Modifica dei metadati e sostituzione del content Condivisione Documenti La sottofunzionalità di condivisione dei documenti può essere acceduta cliccando sul tab dedicato nel menu a tendina della Gestione Documenti. Selezionando l ufficio ed effettuando la ricerca del numero di registro relativo al fascicolo da lavorare (come precedentemente spiegato), è possibile scegliere il documento, cliccare sul pulsante Seleziona, scegliere gli uffici con i quali condividere il documento stesso Pagina 15 di 29

16 e quindi cliccare su Modifica. E possibile in aggiunta condividere con altri uffici l intero fascicolo selezionato comprensivo di tutti i documenti in esso contenuti; per eseguire tale funzionalità è necessario cliccare su Condividi Fascicolo, selezionare gli uffici desiderati e cliccare sul pulsante Modifica. Figura 11: Condivisione documenti L utente è quindi informato sull esito dell operazione, se questa è andata a buon fine, come mostrato in figura, il documento o l intero fascicolo selezionato sarà accessibile in consultazione anche all ufficio selezionato per la condivisione Elimina Documenti Figura 12: Conferma avvenuta condivisione La sottofunzionalità di eliminazione dei documenti può essere acceduta cliccando sul tab dedicato nel menu a tendina della Gestione Documenti. Selezionando l ufficio ed effettuando la ricerca del numero di registro relativo al fascicolo da lavorare, è possibile scegliere il documento, e quindi cliccare sul pulsante Elimina per procedere con l eliminazione. Il sistema tutela da eventuali errori perché consentirà ai soli uffici creatori, di eliminare soltanto documenti mai inviati e mai depositati in cancelleria. Pagina 16 di 29

17 Figura 13: Eliminazione di un documento mai inviato e mai depositato in cancelleria Pagina 17 di 29

18 3.4. Firma Digitale Le funzionalità della firma digitale dei documenti sono accessibili mediante un menu a tendina, attraverso il quale sono accessibili: Firmiere, Firma Singola. Segue un dettaglio delle maschere di accesso a ciascuna sottofunzionalità Firmiere La sottofunzionalità del Firmiere permette all utente di visualizzare tutti i documenti ancora da firmare, che corrispondono ai criteri di ricerca selezionati. L utente può quindi selezionare tutti o solo alcuni criteri di ricerca per cui risulta una lista di documenti. Può selezionare tutti i documenti insieme con il pulsante Seleziona tutti oppure scegliere con il chek quelli di interesse e cliccare sul pulsante Seleziona. Figura 14: Scelta documenti da firmare Pagina 18 di 29

19 La tipologia di firma con cui effettuare l operazione può essere solamente la firma remota, con cui l utente deve essere stato censito sul dominio nel gruppo dei firmatari e deve avere a disposizioni le credenziali di accesso e il PIN che gli è stato comunicato in fase di censimento dal gestore del sistema esterno. L utente deve quindi inserire la sua password ed il PIN nel campo PIN: e cliccare sul pulsante di Firma. Se il PIN è corretto, i documenti vengono firmati e l utente viene informato sull esito dell operazione. Figura 15: Firma lista documenti Firma Singola Cliccando sul tab Firma Singola è data la possibilità all utente di firmare i documenti per poi eseguirne l invio mediante notifica. L utente deve quindi selezionare l ufficio per cui lavorare ed eseguire la ricerca del fascicolo d interesse (come in precedenza spiegato), dovrà quindi selezionare il fascicolo e cliccare sul pulsante Seleziona per visualizzare l elenco dei documenti presenti nel fascicolo. Una volta selezionato il documento, l utente deve scegliere la tipologia di firma con cui effettuare l operazione. Pagina 19 di 29

20 Figura 16: Firma digitale Per la firma locale, l utente deve avere a disposizione un lettore Smart card, correttamente installato e configurato, e la propria Smart card per apporre la firma. L utente deve quindi inserire la smart card nel lettore, digitare il PIN nel campo Documento PIN: e cliccare sul pulsante di Firma. Se il PIN è corretto e la Smart card è appropriatamente inserita, il documento viene firmato in modo corretto e l utente è informato sull esito dell operazione (a seconda della tipologia di smart-card usata il pin può essere richiesto più di una volta per l apposizione della firma). Per la firma remota, l utente deve essere stato censito sul dominio nel gruppo dei firmatari e deve avere a disposizioni le credenziali di accesso e il PIN che gli è stato comunicato in fase di censimento dal gestore del sistema esterno. L utente deve quindi inserire la sua password ed il PIN nel campo PIN: e cliccare sul pulsante di Firma. Se il PIN è corretto, il documento viene firmato e l utente viene informato sull esito dell operazione Gestione Notifiche Le funzionalità per la gestione delle notifiche sono accessibili mediante un menu a tendina, attraverso il quale è possibile selezionare le sottofunzionalità per l invio delle notifiche o per la visualizzazione del cruscotto di monitoraggio. Pagina 20 di 29

21 Invio Notifica Dopo aver eseguito la ricerca e la selezione del fascicolo contenente il documento da notificare, il sistema visualizza la lista dei documenti pronti per l invio (secondo le stesse modalità spiegate in precedenza). Si seleziona il documento da inviare: nel caso in cui il documento selezionato non sia firmato digitalmente, compare una finestra in cui viene ricordato che il documento non è firmato e viene richiesta la conferma di voler eseguire l operazione. Viene quindi cliccato il pulsante Prosegui, l utente deve compilare i dati relativi al Registro Notifiche (Generalità dell interessato suddivisi per Nome, Cognome, Destinatari e Annotazioni) ed inserite tutte le informazioni necessarie per l invio della mail; l utente può decidere di far comparire il testo delle annotazioni nel corpo della mail inviata. C è la possibilità di indicare se il documento contiene dati sensibili; se si ricade in questo caso, alla notifica inviata all avvocato non verrà allegato il documento, ma conterrà il link per consultare il documento accedendo al Portale dei Servizi Telematici. Nel caso in cui le dimensioni del documento siano tali da non poter essere inviato via PEC, viene segnalato. I destinatari, che possono essere multipli, devono essere obbligatoriamente selezionati mediante accesso alle rubriche consultabili dal sistema Notifiche Telematiche. A tal proposito, la rubrica interna di giustizia può agire a granula fine e mostrare anche i singoli uffici dei distretti per poter inviare una comunicazione intraufficio. I soggetti interessati possono essere anch essi multipli, ciò comporterà l invio simultaneo di diversi messaggi di posta, uno per ciascuna coppia destinatario-soggetto interessato. Per quanto riguarda le ricerche nella Rubrica PEC, il campo Cognome/Denominazione deve essere obbligatoriamente specificato. I campi oggetto e messaggio delle mail sono auto-compilati con parte del testo ricavato dinamicamente, resta la possibilità -esclusivamente per le notifiche- di una modifica della Motivazione della Notifica che può essere cambiata selezionando una voce fra quelle proposte da un menu a tendina in seguito al click sul pulsante Modifica. Pagina 21 di 29

22 Figura 17: Rubriche per la ricerca degli indirizzi degli avvocati Pagina 22 di 29

23 Figura 18: Modulo per l invio della notifica Prima di procedere all effettivo invio della notifica è possibile visualizzare i dati compilati cliccando sul pulsante Riepilogo, in tale fase l utente può scegliere se apportare delle modifiche alla Motivazione della Notifica (pulsante Modifica), procedere con l effettivo invio della notifica (pulsante Invio) o con l annullamento (pulsante Annulla). Nel caso in cui l allegato contenga dati sensibili o sia di dimensioni troppo grandi, la di notifica all avvocato non contiene più l allegato, ma un link attraverso il quale l avvocato, accedendo al Portale dei Servizi Telematici, può scaricare il documento. Il sistema informa l utente sull esito dell invio delle notifiche. La selezione del pulsante Modifica consente di apportare dei cambiamenti alla Motivazione della Notifica, alle Annotazioni oppure di eliminare completamente un messaggio dalla spedizione cliccando sull icona. Pagina 23 di 29

24 Deposito in Cancelleria Figura 19: Riepilogo dati per l invio notifica Qualora l indirizzo PEC dell avvocato a cui inviare la notifica non sia reperibile nelle Rubriche accessibili mediante il sistema, è possibile tener traccia dell impossibilità all invio dell atto Depositando in cancelleria la notifica. In tal caso dopo aver eseguito la ricerca e la selezione del fascicolo contenente la notifica da depositare, l utente deve selezionare il documento e cliccare sul pulsante Deposito in Cancelleria, quindi occorre compilare i dati relativi al Registro Notifiche (Generalità dell interessato suddivisi per Nome e Cognome, Destinatari e Annotazioni) e cliccare sul pulsante Deposita. I dati del Deposito vengono quindi registrati sul database centralizzato e sono disponibili per eventuali interrogazioni. Pagina 24 di 29

25 Figura 20: Modulo per il deposito in cancelleria Monitoraggio Con questa funzionalità è possibile monitorare lo stato del processo d invio delle notifiche, controllando l avvenuta ricezione del messaggio di notifica. Il sistema consente inoltre di applicare dei filtri di ricerca per visualizzare un sottoinsieme delle notifiche inviate, ad esempio usando un intervallo per la data d invio o le informazioni relative al registro in cui è inserita la notifica, la ricerca viene avviata cliccando sul pulsante Ricerca 1. La lista visualizzata evidenzia per ogni messaggio lo stato d invio della notifica, identificato con un icona colorata che può assumere quattro valori, come mostrato in figura: Figura 21: Stato delle mail inviate La colonna PST evidenzia se si tratta di una notifica per dati sensibili e lo stato dell invio della notifica o dell accesso all atto notificato tramite PST, identificato con un icona colorata che può assumere quattro valori, come mostrato in figura: 1 All apertura della pagina di Monitoraggio, il sistema imposta in automatico un filtro tale da visualizzare le sole notifiche inviate in data corrente dall ufficio correntemente loggato. Pagina 25 di 29

26 Figura 22: Stato PST La ricevuta con la data di accettazione, che registra l invio della notifica, se non ancora pervenuta, sarà contraddistinta dalla dicitura nd ; è possibile visualizzare (cliccando sull icona ) il dettaglio della notifica per ciascun messaggio, mostrandone il contenuto e lo stato di ricezione identificato con un icona colorata che può assumere i seguenti valori: Figura 23: Stato delle ricevute di consegna Figura 24: Maschera di Monitoraggio delle notifiche inviate L integrazione con il GSU prevede una maschera di semafori diversa visto che vanno prese in considerazioni anche gli esiti della comunicazione tra gli attori esterni a SNT; la mascherà nello specifico conterrà le informazioni sul recapito della mail e l esito vero e proprio. Pagina 26 di 29

27 Figura 25 - Monitoraggio comunicazione UNEP L icona indica uno stato eccezionale che comporta la necessità di procedere con una verifica da concordare con l amministratore del sistema in merito al flusso di accettazione, in altre parole è sopraggiunta una ricevuta di consegna ma non è mai pervenuta la ricevuta di accettazione. Cliccando sull icona sarà possibile eseguire il salvataggio della ricevuta di consegna originale, sia nel caso in cui il messaggio sia pervenuto al destinatario con esito positivo (ricevuta di consegna), sia nel caso in cui il messaggio non sia stato recapitato con successo (ricevuta di non-consegna). In quest ultimo caso l utente può decidere di selezionare la notifica inviata ma non consegnata e marcarla come Depositata in Cancelleria selezionando il pulsante Deposito in Cancelleria. I dati del Deposito vengono quindi registrati sul database centralizzato e sono disponibili per eventuali interrogazioni. Figura 26: Deposito in cancelleria tramite cruscotto di monitoraggio Cliccando sull icona, presente solo se per la specifica mail è stata ricevuta una notifica di consegna, una notifica di non accettazione o una notifica di non consegna, l utente può eseguire il download dell artefatto stampabile che conterrà le informazioni di riepilogo sull invio della notifica. Pagina 27 di 29

28 Cliccando sull icona, presente solo se la specifica notifica è di tipo dati sensibili, è possibile visualizzare il dettaglio degli accessi, tramite PST, al recupero del documento notificato. Per ciascun messaggio, insieme al dettaglio della notifica, viene mostrata la data di richiesta e lo stato di recupero documento tramite PST, identificato con un icona colorata che può assumere i seguenti valori: Figura 27 - Monitoraggio Stato Recupero Documento via PST 3.6. Registro Notifiche La funzionalità Registro Notifiche contiene una maschera in cui è riportata la lista delle notifiche inviate correlata delle informazioni proprie del Registro Notifiche stesso. Il sistema consente inoltre di applicare dei filtri di ricerca per visualizzare un sottoinsieme delle notifiche inviate, ad esempio usando un intervallo per la data d invio o le informazioni relative al registro in cui è inserita la notifica, la ricerca viene avviata quando l utente clicca sul pulsante Ricerca 2. Cliccando sul pulsante Stampa è possibile visualizzare o salvare un foglio di lavoro excel contenente tutti i dati correntemente visualizzati nel Registro Notifiche e quindi stampabili su carta mediante l uso di una comune stampante configurata. 2 All apertura della pagina di Registro Notifiche, il sistema imposta in automatico un filtro tale da visualizzare le sole notifiche inviate o depositate in cancelleria in data corrente. Pagina 28 di 29

29 Per ogni Deposito in Cancelleria SNT invia una notifica di registrazione dell operazione avvenuta al sistema Centralizzato di tutti i Distretti, nel caso questo invio fallisse nella colonna Deposito in Cancelleria compare l icona e passando sopra all icona con il mouse compare la descrizione in dettaglio. Figura 28: Registro Notifiche Figura 29: Foglio di lavoro pronto per la stampa Pagina 29 di 29

Sistema Notifiche Penali

Sistema Notifiche Penali Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati Sistema Notifiche Penali Istruzioni Per accedere al Sistema Notifiche

Dettagli

Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati

Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati Sistema Notifiche Telematiche in ambito penale Vademecum breve per l

Dettagli

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1.

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1. MANUALE UTENTE SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV stato documento draft approvato consegnato Riferimento Versione 1.0 Creato 14/07/06 REVISIONI VERSIONE DATA AUTORE MODIFICHE 1.0 14/07/2006 Prima

Dettagli

Regione Toscana. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Punto d Accesso Regione Toscana

Regione Toscana. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Punto d Accesso Regione Toscana Regione Toscana Nome del progetto Cancelleria Telematica Progetto Punto d Accesso Regione Toscana Documento Manuale utente del PdA per Avvocati e CTU Acronimo del documento CT-MUT-PDA Stato del documento

Dettagli

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814 TaleteWeb Funzionalità trasversali e configurazioni generali 1 rev. 0-280814 Indice Per accedere ad un applicazione... 3 La home page di un applicazione... 4 Come gestire gli elementi di una maschera...

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI SCRIVANIA PER GLI UFFICI SUAP

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI SCRIVANIA PER GLI UFFICI SUAP InfoCamere Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI SCRIVANIA PER GLI UFFICI SUAP versione

Dettagli

Cliccare sull icona presente sul desktop. L applicativo va utilizzato sempre nel PC dove è stato installato. AVVIO CONSOLLE

Cliccare sull icona presente sul desktop. L applicativo va utilizzato sempre nel PC dove è stato installato. AVVIO CONSOLLE 1 Cliccare sull icona presente sul desktop. L applicativo va utilizzato sempre nel PC dove è stato installato. AVVIO CONSOLLE 2 La Consolle gira in locale ma necessita della connessione ad internet per

Dettagli

Manuale Utente SIRECO

Manuale Utente SIRECO Corte Dei Conti Manuale Utente SIRECO Guida alle funzioni del modulo Redattore 1 di 157 Corte Dei Conti Indice dei contenuti 1. Obiettivo del documento... 5 1.1 Acronimi, abbreviazioni, e concetti di base...

Dettagli

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI

Dettagli

Manuale di utilizzo del servizio in cloud

Manuale di utilizzo del servizio in cloud Manuale di utilizzo del servizio in cloud 1 Sommario Manuale utente... 3 Link... 3 Login... 3 Come inserire una fornitura... 4 Firma massiva delle fatture... 6 Compilazione manuale della fattura ed esportazione

Dettagli

Manuale utente OTTOBRE 2015

Manuale utente OTTOBRE 2015 Manuale utente OTTOBRE 2015 1 1. PROTOCOLLO INFORMATICO DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE... 4 2. COME ACCEDERE AL PROTOCOLLO INFORMATICO... 4 3. COME DARE I COMANDI... 4 3.1 ATTRAVERSO IL NAVIGATORE...

Dettagli

Manuale Utente. Gestione protocollo in uscita. 1 01/12/2014 Vincenzo Pellegrino 2 18/12/2014 Vincenzo Pellegrino

Manuale Utente. Gestione protocollo in uscita. 1 01/12/2014 Vincenzo Pellegrino 2 18/12/2014 Vincenzo Pellegrino Manuale Utente Gestione protocollo in uscita Rev. Data Descrizione Modifiche Emissione 1 01/12/2014 Vincenzo Pellegrino 2 18/12/2014 Vincenzo Pellegrino Pag. 1 1.0 Manuale utente 1.1 Descrizione generale

Dettagli

STEP 2 di seguito i vari passaggi per la registrazione al Re.G.Ind.E:

STEP 2 di seguito i vari passaggi per la registrazione al Re.G.Ind.E: STEP 1 - Il singolo professionista dovrà: 1. essere in possesso di una mail certificata definita P.E.C. (posta elettronica certificata). Nel caso il professionista sia un ingegnere iscritto all Ordine

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

PdA Cancelleria Telematica. Manuale utente Avvocati e CTU. Pagina 2 di 26

PdA Cancelleria Telematica. Manuale utente Avvocati e CTU. Pagina 2 di 26 PdA Cancelleria Telematica REGIONE TOSCANA INDICE REGIONE TOSCANA... 1 COMUNICAZIONI...7 COPIA TEMPORANEA LOCALE...8 ESECUZIONE E FALLIMENTI FASCICOLI PREFERITI...12 FASCICOLI...13 SENTENZE...15 UDIENZE...16

Dettagli

Manuale LiveBox WEB UTENTE. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB UTENTE. http://www.liveboxcloud.com 2014 Manuale LiveBox WEB UTENTE http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

Manuale LiveBox WEB UTENTE. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB UTENTE. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB UTENTE http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

Ministero della Giustizia. Notifiche e Comunicazioni telematiche penali

Ministero della Giustizia. Notifiche e Comunicazioni telematiche penali Ministero della Giustizia Notifiche e Comunicazioni telematiche penali 1 Agenda Notifiche e Comunicazioni Telematiche Penali Introduzione Il flusso informatizzato - Acquisizione e firma del documento -

Dettagli

Manuale Utente SIRECO

Manuale Utente SIRECO Corte Dei Conti Manuale Utente SIRECO Guida all accesso a SIRECO Indice dei contenuti 1. Obiettivo del documento... 3 1.1 Acronimi, abbreviazioni, e concetti di base... 3 2. Registrazione di un Responsabile...

Dettagli

Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all

Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all imprenditoria femminile Indice 1. Introduzione... 3 2. Accesso

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO REGISTRO DEI REVISORI LEGALI DEI CONTI GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO PER I REVISORI LEGALI E LE SOCIETA DI REVISIONE Versione 1.0 del 31 maggio 2013 Sommario PREMESSA... 4 LA PROCEDURA

Dettagli

Manuale utenti per Avvocati

Manuale utenti per Avvocati Manuale utenti per Avvocati La figura seguente illustra la home page della cancelleria telematica per gli avvocati CONSULTAZIONE FASCICOLI Per accedere alla consultazione dei fascicoli è necessario possedere

Dettagli

Manuale d uso Utente

Manuale d uso Utente - 1/29 Manuale d uso Utente Progetto Commessa Cliente Capo Progetto Redatto da Verificato da Lepida SpA Regione Emilia-Romagna Vania Corelli Grappadelli Fabio Baroncini Approvato da Data redazione 27/06/2013

Dettagli

IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI MEDIANTE CONSOLLE PCT

IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI MEDIANTE CONSOLLE PCT IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI MEDIANTE CONSOLLE PCT Il professionista che riveste l incarico di delegato alle operazioni di vendita, al fine del deposito degli atti delle procedure di esecuzione immobiliare

Dettagli

REGISTRO DELLE MODIFICHE

REGISTRO DELLE MODIFICHE TITOLO DOCUMENTO: - TIPO DOCUMENTO: Documento di supporto ai servizi Manuale WebMail EMESSO DA: I.T. Telecom S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 03/11/2010 0 REDATTO: M. Amato VERIFICATO: F. Galetta

Dettagli

Manuale per la compilazione del modulo di rendicontazione delle Spese Elettorali 2014

Manuale per la compilazione del modulo di rendicontazione delle Spese Elettorali 2014 Manuale per la compilazione del modulo di rendicontazione delle Spese Elettorali 2014 Premessa...2 Rendiconto dei comuni...2 Informazioni utili preliminari...2 Modalità di utilizzo e presentazione del

Dettagli

Guida Sintetica per l inserimento esiti e la verbalizzazione con firma remota

Guida Sintetica per l inserimento esiti e la verbalizzazione con firma remota Guida Sintetica per l inserimento esiti e la verbalizzazione con firma remota v 4.2 Indice 1. INFORMAZIONI INIZIALI... 3 2. ACCESSO AD ESSE3... 3 3. TEST DI FIRMA DIGITALE... 4 4. VISUALIZZAZIONE APPELLI

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE ONLINE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE ONLINE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI BARI GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE ONLINE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE aprile 2013 RIPARTIZIONE SVILUPPO ECONOMICO SUAP Sportello Unico per le Attività Produttive SOMMARIO

Dettagli

Manuale Operativo FER CEL-PAS. Lato Compilatore. Servizio FER - Fonti Energetiche Rinnovabili

Manuale Operativo FER CEL-PAS. Lato Compilatore. Servizio FER - Fonti Energetiche Rinnovabili Manuale Operativo FER CEL-PAS Lato Compilatore Servizio FER - Fonti Energetiche Rinnovabili Revisione del Documento: 06 Data revisione: 13-01-2013 INDICE DEI CONTENUTI Indice 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

ACQUISTO DEL SERVIZIO

ACQUISTO DEL SERVIZIO ACQUISTO DEL SERVIZIO 1. Accedere al sito di OPEN Dot Com (www.opendotcom.it) ed inserire le credenziali di autenticazione. Se non si è ancora registrati procedere cliccando sul tasto Registrazione. 2.

Dettagli

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 Sommario 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3 1.1. Il Gestionale Web... 3 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 1.3 Funzionalità dell interfaccia Web... 4 1.3.1 Creazione guidata dela fattura in formato

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

Regione Toscana CT-MCG-CD. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Cancelleria Distrettuale

Regione Toscana CT-MCG-CD. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Cancelleria Distrettuale Regione Toscana Nome del progetto Cancelleria Telematica Progetto Cancelleria Distrettuale Documento Manuale utente per Cancellieri e Magistrati Acronimo del documento CT-MCG-CD Stato del documento Prima

Dettagli

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica i di 56 Indice 1... 3 1.1 CONFIGURAZIONE SGFE... 3 1.2 FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA... 17 1.3 PROTOCOLLAZIONE FATTURAZIONE ELETTRONICA...

Dettagli

Manuale Utente ServizioFatturaNoProblem

Manuale Utente ServizioFatturaNoProblem Manuale Utente ServizioFatturaNoProblem Versione 5.1 29/10/2015 1 Sommario 1. Accesso all applicazione web... 4 1.1 Autenticazione... 4 1.2 Schermata principale... 6 2. Profilo utente... 8 2.1 Visualizzazione

Dettagli

CONTACT CENTER ISTRUZIONI PER L USO

CONTACT CENTER ISTRUZIONI PER L USO CONTACT CENTER ISTRUZIONI PER L USO Sommario SOMMARIO Accedere al Contact Center... 2 Inviare un quesito alla CIPAG tramite il Contact Center... 5 Consultare lo stato di lavorazione dei quesiti... 8 Recupero

Dettagli

INVIO DEL REGISTRO GIORNALIERO DI PROTOCOLLO IN CONSERVAZIONE A NORMA

INVIO DEL REGISTRO GIORNALIERO DI PROTOCOLLO IN CONSERVAZIONE A NORMA INVIO DEL REGISTRO GIORNALIERO DI PROTOCOLLO IN CONSERVAZIONE A NORMA Il DPCM 3 Dicembre 2013 del Codice dell Amministrazione Digitale stabilisce l 11 Ottobre 2015 come termine ultimo per adeguare la segreteria

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2015 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2014 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

Progetto ESSE3-VOL. Guida Docenti alla gestione degli Appelli e alla Verbalizzazione degli esami online

Progetto ESSE3-VOL. Guida Docenti alla gestione degli Appelli e alla Verbalizzazione degli esami online Progetto ESSE3-VOL Guida Docenti alla gestione degli Appelli e alla Verbalizzazione degli esami online Redatto da: Diego Nobile (ASI) Verificato da: Approvato da: Distribuito a: INDICE NOTA INTRODUTTIVA...3

Dettagli

Telemaco. Guida al servizio. Versione 1.1

Telemaco. Guida al servizio. Versione 1.1 V Telemaco Guida al servizio Versione 1.1 Sommario Introduzione... 3 La ricerca... 4 Ricerca Imprese... 4 La ricerca semplice... 5 La ricerca avanzata... 6 Risultati ricerca imprese... 6 La richiesta dei

Dettagli

Istruzioni Installazione, Registrazione e Configurazione di PEC Mailer

Istruzioni Installazione, Registrazione e Configurazione di PEC Mailer Istruzioni Installazione, Registrazione e Configurazione di PEC Mailer Elenco delle Istruzioni: 1- Download del Software PEC Mailer 2- Installazione del Software PEC Mailer 3- Registrazione del Software

Dettagli

FedERa GUIDA UTENTE PER LA REGISTRAZIONE E L ACCESSO AL SERVIZIO

FedERa GUIDA UTENTE PER LA REGISTRAZIONE E L ACCESSO AL SERVIZIO FedERa GUIDA UTENTE PER LA REGISTRAZIONE E L ACCESSO AL SERVIZIO REGISTRAZIONE Per poter usufruire delle funzionalità del sistema People (Sportello Unico Attività Produttive online) è necessario registrarsi

Dettagli

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi 1 Indice 1 Configurazione del Centralino-Numero di Servizio...3 1.1 A. Servizio Cortesia e Gestione Code...5 1.2

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE GUIDA D USO PER LA REGISTRAZIONE E L ACCESSO Ver 1.7 del 11/03/2010 Pag. 1 INDICE DEI CONTENUTI ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE... 1 GUIDA D USO PER LA REGISTRAZIONE E L

Dettagli

Gestione Appelli e Verbalizzazione degli esami online. Manuale Docenti per la gestione degli Appelli e per la Verbalizzazione degli esami online

Gestione Appelli e Verbalizzazione degli esami online. Manuale Docenti per la gestione degli Appelli e per la Verbalizzazione degli esami online Gestione Appelli e Verbalizzazione degli Manuale Docenti per la gestione degli Appelli e per la Verbalizzazione degli Redatto da: Giorgio Gagliardi (KION Spa) Mariangela Lotito (KION Spa) Verificato da:

Dettagli

Manuale d uso - Utente

Manuale d uso - Utente Manuale d uso - Utente Progetto federa Commessa Cliente Capo Progetto Redatto da Verificato da Lepida SpA Regione Emilia-Romagna Vania Corelli Grappadelli Fabio Baroncini Approvato da Data redazione 14/09/2012

Dettagli

Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia

Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia ATTENZIONE: il manuale è destinato agli utenti che sono già stati registrati nella banca dati dei richiami vivi. Per i

Dettagli

Portale Suap SPORVIC2

Portale Suap SPORVIC2 Portale Suap SPORVIC2 Manuale Utente Richiedente Versione 2.0 > I N D I C E < Sommario 1. PREREQUISITI TECNICI PER NAVIGARE SUL SISTEMA SPORVIC2... 4 2. RICERCA DELLE SCHEDE DEI PROCEDIMENTI PUBBLICATE

Dettagli

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati 1. Login Fig.1.1: Maschera di Login Per accedere all applicativo inserire correttamente nome utente e password poi fare clic sul pulsante Accedi,

Dettagli

Posta Elettronica Certificata. Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies

Posta Elettronica Certificata. Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies Documento Interno Pag. 1 di 28 Indice degli argomenti Indice degli argomenti... 2 1 Introduzione...

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Sistema inoltro telematico domande di nulla osta, ricongiungimento e conversioni Manuale utente Versione 2 Data creazione 02/11/2007 12.14.00

Dettagli

ENTRATEL: Servizio telematico Agenzia delle Entrate

ENTRATEL: Servizio telematico Agenzia delle Entrate ENTRATEL: Servizio telematico Agenzia delle Entrate Visualizzazione delle ricevute relative ai file inviati. Per controllare lo stato di elaborazione dei file inviati e per entrare in possesso delle ricevute

Dettagli

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Comunicazione nominativi degli RLS Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Manuale Utente Versione documento v.2.1 In vigore dal 29/07/2014

Dettagli

Manuale per la presentazione della domanda per il Premio Brianza Economica edizione 2014

Manuale per la presentazione della domanda per il Premio Brianza Economica edizione 2014 Manuale per la presentazione della domanda per il Premio Brianza Economica edizione 2014 Istruzioni valide per la presentazione delle domande sia per la sezione A (Imprese), sia per la sezione B (Dipendenti)

Dettagli

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere Manuale d utilizzo 1 di 31 Indice dei Contenuti 1 Introduzione... 4 1 Accesso al portale Garanzie di Origine GO estere... 4 2 Primo accesso al portale GO estere (Scelta del profilo)... 4 2.1 Profilo Impresa

Dettagli

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI 1 SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE...3 GESTIONE LISTA ISCRITTI...4 INSERIMENTO

Dettagli

GUIDA SCRUTINIO ELETTRONICO Ver. 1.2

GUIDA SCRUTINIO ELETTRONICO Ver. 1.2 GUIDA SCRUTINIO ELETTRONICO Ver. 1.2 GUIDA PER I COORDINATORI DI CLASSE Le operazioni che il coordinatore dovrà effettuare per il regolare svolgimento dello scrutinio si articolano in tre fasi: 1. Accesso

Dettagli

I Servizi self-service: Procedura di assegnazione PIN per funzionari incaricati

I Servizi self-service: Procedura di assegnazione PIN per funzionari incaricati I Servizi self-service: Procedura di assegnazione PIN per funzionari incaricati Per accedere ai servizi Self-service sul Portale Stipendi PA è necessario che ciascun dipendente sia: registrato sul Portale

Dettagli

MANUALE OPERATIVO CONFESERCENTI PEC

MANUALE OPERATIVO CONFESERCENTI PEC 1 MANUALE OPERATIVO CONFESERCENTI PEC In collaborazione con 2 La Piattaforma CONFESERCENTI PEC è uno strumento a disposizione delle Sedi Locali (Comunali, Provinciali e Regionali) di Confesercenti per

Dettagli

PROCEDURE DI FIRMA PER I PIP PRESENTATI NEI BANDI APPRENDISTATO

PROCEDURE DI FIRMA PER I PIP PRESENTATI NEI BANDI APPRENDISTATO PROCEDURE DI FIRMA PER I PIP PRESENTATI NEI BANDI APPRENDISTATO 1 - INTRODUZIONE Scopo del presente documento è descrivere le procedure attuabili per la firma dei PIP presentati nei bandi apprendistato

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 25 febbraio 2010 SERVIIZIIO TELEMATIICO DOGANALE Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione al servizio

Dettagli

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto BDAP. Versione 1.0

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto BDAP. Versione 1.0 Manuale Utente Gestione Richieste supporto BDAP Versione 1.0 Roma, Settembre 2015 1 Indice 1 Generalità... 3 1.1 Scopo del documento... 3 1.2 Versioni del documento... 3 1.3 Documenti di Riferimento...

Dettagli

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE... MANUALE DITTA 1 SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 2. RICEZIONE PASSWORD 5 3. ACCESSO AL PORTALE STUDIOWEB 6 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale utente Versione 10 Data aggiornamento: 14/09/2012 Pagina 1 (25) Sommario 1. Il sistema di inoltro telematico delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE CON FIRMA DIGITALE REMOTA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE CON FIRMA DIGITALE REMOTA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE CON FIRMA DIGITALE REMOTA 1 SOMMARIO Verbalizzazione online con firma Schema ProcessoErrore. Il segnalibro

Dettagli

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto Data Warehouse. Della Ragioneria Generale dello Stato. Versione 1.0. Roma, Ottobre 2015

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto Data Warehouse. Della Ragioneria Generale dello Stato. Versione 1.0. Roma, Ottobre 2015 Manuale Utente Gestione Richieste supporto Data Warehouse Della Ragioneria Generale dello Stato Versione 1.0 Roma, Ottobre 2015 1 Indice 1 Generalità... 3 1.1 Scopo del documento... 3 1.2 Versioni del

Dettagli

S.INTE.S.I. Manuale Utente OPERATORE. Versione 1.1 13/06/2011. Ministero della Salute. Manuale Utente OPERATORE

S.INTE.S.I. Manuale Utente OPERATORE. Versione 1.1 13/06/2011. Ministero della Salute. Manuale Utente OPERATORE S.INTE.S.I. Versione 1.1 13/06/2011 Manuale_S.INTE.S.I._OPERATORE.doc Pagina 1 di 27 Scheda informativa del documento Versione Data Creazione Stato 1.0 13/06/2011 Approvato Manuale_S.INTE.S.I._OPERATORE.doc

Dettagli

Manuale Utente. RADAR Osservatorio Lazio MANUALE UTENTE

Manuale Utente. RADAR Osservatorio Lazio MANUALE UTENTE Manuale Utente RADAR Osservatorio Lazio LAIT LAZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA S.P.A. Sede legale: Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7-00145 Roma Sede operativa: Via Adelaide Bono Cairoli, 68 00145 Roma Tel: 06/51689800

Dettagli

>> La Soluzione Lextel

>> La Soluzione Lextel >> La Soluzione Lextel 1 Tecnologie La postazione del professionista deve essere dotata di alcune tecnologie di base per partecipare al PCT: Dispositivo di firma digitale con certificati di autenticazione

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Indice Indice Guida all attivazione del servizio centralino 3 A. Applicazione Centralino su PC 5 B. Gruppo Operatori 9 Gestione all attivazione dei servizi internet

Dettagli

SELENE rel. 2.0.3. Sintesi Principali Modifiche ed Implementazioni

SELENE rel. 2.0.3. Sintesi Principali Modifiche ed Implementazioni SELENE rel. 2.0.3 versione (attuale) aggiornata al 22.05.2015 Sintesi Principali Modifiche ed Implementazioni Monitoraggio rilascio carte d identità cartacee valide per l espatrio (Circolare n.8 del 19

Dettagli

Manuale Front-Office Servizio LeMieFatturePA

Manuale Front-Office Servizio LeMieFatturePA Manuale Front-Office Servizio LeMieFatturePA Versione 2.0 Dicembre 2014 1 Sommario 1 Accesso alla applicazione web... 4 1.1 Autenticazione... 4 1.2 Menù e nome utente... 6 2 Profilo utente... 8 2.1 Visualizzazione

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia di Chieti Programma di Prenotazione e Gestione Aule INDICE. Da dove incominciare pag. 2

Facoltà di Medicina e Chirurgia di Chieti Programma di Prenotazione e Gestione Aule INDICE. Da dove incominciare pag. 2 INDICE Da dove incominciare pag. 2 Pagina Iniziale selezione aule pag. 3 Richiesta prenotazione aula pag. 4 Modulo di richiesta pag. 5 Conferma prenotazione pag. 6 Messaggi di errore pag. 7 Planning giornaliero

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER L ACCREDITAMENTO NEL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI

GUIDA OPERATIVA PER L ACCREDITAMENTO NEL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI REGISTRO DEI REVISORI LEGALI DEI CONTI GUIDA OPERATIVA PER L ACCREDITAMENTO NEL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI PER I REVISORI LEGALI E LE SOCIETA DI REVISIONE Versione 2.2a del 17 set 2014 Sommario 1 PREMESSA...

Dettagli

Manuale d uso. Fatturazione elettronica attiva

Manuale d uso. Fatturazione elettronica attiva Manuale d uso Fatturazione elettronica attiva Prima FASE Data Versione Descrizione Autore 10/03/2015 Versione 2.0 Manuale Utente Patrizia Villani 28/05/2015 Versione 3.0 Revisione Manuale Utente Patrizia

Dettagli

AIPE guida rapida all utilizzo

AIPE guida rapida all utilizzo AIPE guida rapida all utilizzo Introduzione AIPE (Autorizzazione Impianti Produzione Energia) è un applicazione web per gestire digitalmente le pratiche di autorizzazione di impianti energetici sottoposti

Dettagli

Manuale operativo per la gestione della procedura digitale di rendicontazione del

Manuale operativo per la gestione della procedura digitale di rendicontazione del Manuale operativo per la gestione della procedura digitale di rendicontazione del OccupaMI 2013: Bando contributi alle pmi per il sostegno all occupazione 1. Finalità delle procedure digitali La nuova

Dettagli

ALLEGATO A MANUALE OPERATIVO DI ATENEO IN MATERIA DI PEC

ALLEGATO A MANUALE OPERATIVO DI ATENEO IN MATERIA DI PEC ALLEGATO A MANUALE OPERATIVO DI ATENEO IN MATERIA DI PEC (Allegato al Regolamento di Ateneo in materia di PEC approvato con D.R. Rep n. 1943 Prot. n.29177 del 13/10/2010) 1. Oggetto e finalità del manuale...2

Dettagli

SIDIP Sistema Informativo Dibattimentale Penale Modulo 415 bis

SIDIP Sistema Informativo Dibattimentale Penale Modulo 415 bis SIDIP Sistema Informativo Dibattimentale Penale Modulo 415 bis Presentazione introduttiva per avvocati Torino, 30 novembre 2012 Introduzione L applicativo SIDIP è un sistema informativo che supporta il

Dettagli

Manuale d uso per gli Operatori Economici Vers. 2013

Manuale d uso per gli Operatori Economici Vers. 2013 Manuale d uso per gli Operatori Economici Vers. 2013 È possibile che le maschere inserite nel presente manuale siano differenti da quelle effettivamente utilizzate dall applicativo. Questo è dovuto alla

Dettagli

Premessa...1. Requisiti necessari...1. Accesso ai servizi...2. Voci di Menù a disposizione...4. Fasi della presentazione...4

Premessa...1. Requisiti necessari...1. Accesso ai servizi...2. Voci di Menù a disposizione...4. Fasi della presentazione...4 Guida ai servizi SUAP on-line del Comune di Scandicci vers. 1.0 del 10/10/2014 Sommario Premessa...1 Requisiti necessari...1 Accesso ai servizi...2 Voci di Menù a disposizione...4 Fasi della presentazione...4

Dettagli

MANUALE UTENTE. Portale Web Stoccatori Virtuali GSE STOCCAGGIO GAS

MANUALE UTENTE. Portale Web Stoccatori Virtuali GSE STOCCAGGIO GAS MANUALE UTENTE Portale Web Stoccatori Virtuali GSE STOCCAGGIO GAS Ultimo aggiornamento 20/09/2012 Creato 02/02/2012 INDICE 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.1 Ambito di riferimento... 3 1.2 Organizzazione

Dettagli

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB ADMIN http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

MODALITA di ACCESSO GUIDA AL SISTEMA FedERa GESTIONE IDENTITA DIGITALI

MODALITA di ACCESSO GUIDA AL SISTEMA FedERa GESTIONE IDENTITA DIGITALI COMUNE di TORRILE MODALITA di ACCESSO GUIDA AL SISTEMA FedERa GESTIONE IDENTITA DIGITALI COME ACCEDERE al SU@P ON-LINE Per accedere al SU@P On-Line, disponibile nel sito istituzionale del Comune di Torrile

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Dal sito https://alloggiatiweb.poliziadistato.it accedere al link Accedi al Servizio (figura 1) ed effettuare l operazione preliminare

Dettagli

Manuale d uso Operatore RA

Manuale d uso Operatore RA - 1/31 Manuale d uso Operatore RA Progetto Commessa Cliente Capo Progetto Redatto da Verificato da Approvato da Lepida SpA Regione Emilia-Romagna Vania Corelli Grappadelli Fabio Baroncini Data redazione

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 22 luglio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE.... p.

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE DOMANDE DEL SERVIZIO CIVILE REGIONALE MANUALE UTENTE

SISTEMA DI GESTIONE DOMANDE DEL SERVIZIO CIVILE REGIONALE MANUALE UTENTE SISTEMA DI GESTIONE DOMANDE DEL SERVIZIO CIVILE REGIONALE MANUALE UTENTE DICEMBRE 2011 DATASIEL S.p.A Pag. 2/22 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Premessa...3 1.2. Referenti...3 1.3. Servizio Assistenza

Dettagli

Guida utente alle principali funzionalità release gennaio 2007

Guida utente alle principali funzionalità release gennaio 2007 Guida utente alle principali funzionalità release gennaio 2007 Sommario Movimenti e Saldo: Consolidato e Tempo reale....pagina 3 Come disporre: Disposizioni e Distinte...........Pagina 4 Disposizioni:

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Guida all amministrazione del servizio MINIMANU.IT.DMPS1400 002 Posta Elettronica Certificata Manuale di amministrazione del servizio PEC di Telecom Italia Trust Technologies

Dettagli

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici TMintercent-TMintercent-TMintercent-TMintercent Agenzia per lo sviluppo dei mercati elettronici Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici Referente Convenzioni - Responsabile

Dettagli

PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA REGIONE SICILIANA. Componente Autonoma Firma Digitale - Rimodulazione Manuale di Esercizio

PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA REGIONE SICILIANA. Componente Autonoma Firma Digitale - Rimodulazione Manuale di Esercizio PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA REGIONE SICILIANA Componente Autonoma Firma Digitale - Rimodulazione Manuale di Esercizio Redatto da: Eleonora Bordino 09/01/2012 Verificato da: Pierluigi Trombetti 09/01/2012

Dettagli

Gestione Imposta di Soggiorno. Manuale utente. Portale per i gestori di strutture ricettive. Presentato da:

Gestione Imposta di Soggiorno. Manuale utente. Portale per i gestori di strutture ricettive. Presentato da: Manuale utente Portale per i gestori di strutture ricettive Presentato da: Vers. 1.1 - del 24/04/2015 Storia del documento Versione Data Autore Modifiche apportate 0.9 30/09/2012 D.Bigozzi Stesura iniziale

Dettagli

Notifiche PEC Guida Utente

Notifiche PEC Guida Utente s Notifiche PEC Guida Utente Versione 1.6 Guida all uso Notifiche in Proprio tramite PEC Sommario Premessa... 2 Notifiche PEC... 3 1.1 Schede d inserimento dati... 5 1.1.1 Cliente, Fase del Procedimento

Dettagli

Breve visione d insieme

Breve visione d insieme Breve visione d insieme Per accedere occorre semplicemente collegarsi alla pagina http://wm.infocom.it/ ed inserire il proprio indirizzo e-mail e password. Inserimento delle Vostre credenziali Multilingua

Dettagli

GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO

GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO Guida per il compilatore Versione 1.0 Sommario 1 Rendicontazione... 2 1.1 Da cosa è costituita la rendicontazione... 2 1.2 Dove reperire i modelli e come compilarli...

Dettagli