APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "APPROFONDIMENTO MANAGEMENT"

Transcript

1 APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA

2 LIQUIDAZIONE E VERSAMENTI IVA Il contribunt nlla fas succssiva alla fatturazion d alla rgistrazion dll fattur mss, nonché di qull ricvut a front di acquisti o prstazioni di srvizi dv porr in ssr una sri di admpimnti: Rilvazion priodica dlla propria posizion IVA mdiant la procdura di liquidazion; Escuzion di vrsamnti vntualmnt dovuti in bas all risultanz dll liquidazioni stss (posizion dbitoria); Richista di rimborsi, qualora n ricorrano l condizioni, nl caso spcifico di posizion IVA crditoria. La liquidazion è la modalità con cui, priodicamnt, il contribunt rilva la propria posizion IVA con rifrimnto all oprazioni attiv ffttuat a qull passiv rgistrat in un dtrminato priodo. Il contribunt ogni ms o trimstr dv dtrminar la diffrnza tra l ammontar dll IVA a crdito (indicativamnt corrispondnt all imposta sugli acquisti ch risulta dtraibil) dll IVA a dbito (ossia l imposta sull cssioni o prstazioni da lui ffttuat). S dalla diffrnza mrg una posizion dbitoria dv ffttuar il vrsamnto dll imposta. S, vicvrsa, mrg una posizion crditoria dv riportar il crdito in dtrazion pr il priodo succssivo o, s ricorrono i prsupposti, può chidrn il rimborso o utilizzarlo in compnsazion con altr impost contributi. La priodicità con cui il contribunt dv rilvar la propria posizion IVA può ssr mnsil o, s n ricorrono l condizioni, trimstral. La liquidazion mnsil Si tratta dlla priodicità ordinariamnt prvista pr lgg pr la maggior part di contribunti. In pratica, ntro il giorno di ciascun ms, il contribunt dv dtrminar la diffrnza tra l imposta rlativa all oprazioni attiv ffttuat nl ms prcdnt l imposta rlativa ai bni srvizi acquistati pr i quali, con rifrimnto alla stsso ms, può intnd srcitar il diritto alla dtrazion. L opzion va sprssa nlla dichiarazion annual rlativa all anno in cui si è oprata la sclta. Pr coloro ch iniziano l attività in corso d anno l opzion ha fftto dalla sconda liquidazion priodica; prtanto nlla prima nlla sconda saranno utilizzati i dati dll oprazioni rgistrat nl primo ms di attività d il sistma andrà in rgim a partir dalla trza liquidazion priodica in cui vrranno utilizzati i dati dl scondo ms prcdnt. In caso di imprsa costituita il 15 marzo, la liquidazion rlativa a marzo (vrsamnto april) è ffttuata sulla bas dll imposta divnuta sigibil a marzo; qulla rlativa al ms di april (vrsamnto maggio) avrà ancora com rifrimnto l imposta divnuta sigibil nl ms di marzo, quindi sarà ugual a qulla ffttuata nl ms prcdnt. La liquidazion rlativa al ms di maggio (vrsamnto ntro il giugno) sarà fatta sulla bas dll imposta divnuta sigibil nl ms di april, così di sguito pr gli altri msi dll anno. La liquidazion trimstral Ad alcun catgori di contribunti è concsso rilvar la propria posizion IVA con priodicità trimstral, con rifrimnto all oprazioni rlativ ai tr msi prcdnti. Pr alcuni, spcificatamnt prvisti dalla lgg, la priodicità trimstral rapprsnta qulla ordinaria, pr altri è ammssa prvia opzion. TRIMESTRALI ORDINARI I soggtti di sguito lncati sono ammssi ad ffttuar la liquidazioni IVA, snza alcun aggravio a titolo di intrss, ntro il giorno dl scondo ms succssivo al 2

3 trimstr di rifrimnto; in pratica all sgunti scadnz fiss: maggio, agosto, novmbr, fbbraio. Elnco di soggtti trimstrali ordinari Autotrasportatori di cos pr conto trzi iscritti al rlativo albo; Istituti l azind di crdito; Imprs assicuratrici; Imprs tlfonich; Dntisti d odontotcnici ch ffttuano sclusivamnt prstazioni sanitari snti; Imprs di somministrazion acqua, gas, nrgia lttrica, trasporto smaltimnto di rifiuti solidi urbani d assimilati; Esrcnti impianti di distribuzion carburant pr uso autotrazion anch pr l attività accssori quali ad smpio, la vndita di ricambi d accssori pr vicoli di prodotti pr la manutnzion; Socità d Enti concssionari di autostrad; Associazion italiana Croc Rossa. Trimstrali su opzion La possibilità di ffttuar l liquidazioni dll imposta trimstralmnt, anziché mnsilmnt, è concssa, su opzion, ai contribunti cosiddtti minori cioè ch, con rifrimnto all anno solar prcdnt, hanno ralizzato un volum di affari non suprior a crti limiti stabiliti pr lgg: Esrcnti arti profssioni ,14; Imprs di prstazioni di srvizi ,14; Imprs srcnti altr attività 5.456,90. Pr i soggtti già sistnti, l opzion ha validità a partir dall anno in cui vin srcitata, anch mdiant comportamnto concludnt, va sprssa nlla dichiarazion annual rlativa allo stsso; ssa è vincolant pr almno un anno rsta valida fino a quando prman la concrta applicazion dlla sclta oprata, salvo rvoca dlla stssa da ffttuar con l mdsim modalità prvist pr l opzion. In ogni caso, l vntual supramnto di suddtti limiti nl corsi dll anno in cui si sta ffttuando la liquidazion trimstral comporta l applicazion dlla liquidazion mnsil a partir dall anno solar succssivo. Trattandosi di una priodicità opzional, divrsa da qullo natural mnsil, l vntual vrsamnto dovuto dovrà ssr maggiorato dll 1 % a titolo di intrssi, i quali non sono dducibili ai fini dll impost sui rdditi. Indipndntmnt dalla priodicità con cui ffttuano l liquidazioni priodich, ntro il 27 dicmbr di ogni anno, tutti i contribunti, ad cczion di soggtti sonrati, dvono provvdr ad una liquidazion particolar, consistnt nl calcolo rlativo vrsamnto dll acconto dll imposta dovuta pr il ms di dicmbr (da part di soggtti in rgim mnsil), o pr l ultimo trimstr dll anno solar (da part di tutti i soggtti in rgim trimstral. Sono sonrati dall ffttuar il calcolo dll acconto i soggtti: Ch abbiano cssato l attività ntro il 30 novmbr dll anno in corso, s mnsili, ovvro ntro il 30 sttmbr, s trimstrali; Ch abbiano iniziato l attività nll anno in corso; Ch nll anno prcdnt hanno vidnziato in dichiarazion annual un crdito d imposta o un dbito infrior ad 117,38; Ch prvdono di chiudr, in sd di dichiarazion annual, l anno in corso a crdito; o con un dbito infrior ad 117,38. I contribunti hanno a disposizion 3 modalità altrnativ di calcolo dll acconto a sconda ch vngano utilizzati i dati storici, prvisionali o dati ffttivi. 3

4 A sconda ch l imposta sia liquidata con cadnza mnsil o trimstral muta smplicmnt il priodo di rifrimnto ch coincid con il ms di dicmbr, pr i mnsili, con il quarto trimstr pr i trimstrali. E prvista, infin, una modalità particolar pr i contribunti ch affidano a trzi la contabilità. In ogni caso, l acconto non va vrsato s l importo calcolato è infrior ad uro 103,29. Dati storici In qusta ipotsi l acconto è costituito da un importo pari all 88% dl vrsamnto dovuto pr il ms di dicmbr o pr il quarto trimstr dll anno prcdnt qual risultava dalla rlativa liquidazion, ossia al lordo dll vntual acconto. Il contribunt, pr il ms di dicmbr 2001 ha vrsato un acconto pari ad uro 3.000; in sd di liquidazion dfinitiva dllo stsso ms di dicmbr mrg una posizion a dbito complssivamnt pari ad uro Egli vrsa il gnnaio 2002 un saldo pari ad ). La bas di commisurazion pr il vrsamnto dll acconto rlativo al ms di dicmbr 2002 è di uro 3.600, pr cui dovrà ssr vrsata la somma di uro 3.8, pari all 88% di uro S l acconto vrsato a dicmbr 2001 è risultato suprior all imposta dovuta pr lo stsso ms, il contribunt nono avrà dovuto ffttuar nssun vrsamnto in quanto l importo scaturnt dalla liquidazion dl ms di dicmbr dv ssr diminuito dll acconto prcdntmnt vrsato. Rlativamnt al ms di dicmbr 2001, prtanto, risulta una posizion a crdito ch vrrà riportata al priodo succssivo. Anch in qusto caso, tuttavia, la bas di commisurazion dll acconto va individuata nll importo dl dbito IVA al lordo dll acconto: acconto vrsato a dicmbr imposta dovuta pr tal ms 800 crdito risultant dalla liquidazion priodica 400 bas di commisurazion dll acconto 2002 ( ) 800 acconto dovuto (88% di uro 800) 704 Dati prvisionali Qualora il contribunt stimi ch l importo da vrsar pr la liquidazion di dicmbr o dl quarto trimstr sia infrior risptto a quanto vrsato rlativamnt al ms di dicmbr o dl quarto trimstr dll anno prcdnt, può vrsar l 88% di qusto minor valor. Dati ffttivi Tal mtodo consist nl prndr in considrazion l oprazioni ralmnt ffttuat alla data dl 20 dicmbr. In pratica, l acconto sarà pari al 100% dll importo risultant da un apposita liquidazion, da ffttuarsi ntro il 27 dicmbr, ch tin conto dll IVA a crdito rlativa all sgunti oprazioni: - Oprazioni annotat sul rgistro dll fattur mss (o di corrispttivi) dal 1 al 20 dicmbr pr i mnsili dal 1 ottobr al 20 dicmbr pr i trimstrali; - Oprazioni passiv annotat sul rgistro dgli acquisti dal 1 al 20 dicmbr pr i mnsili dal 1 ottobr al 20 dicmbr pr i trimstrali. I contribunti ch affidano a trzi la tnuta dlla contabilità possono dtrminar l acconto in misura pari al 66% (ossia 2/3) dll IVA dovuta pr la liquidazion pr il ms di dicmbr. Vrsamnto L acconto dv ssr vrsato in una unica soluzion, snza possibilità di ratizzazion, con l mdsim modalità prvist pr i vrsamnti priodici. In ogni caso, dall importo dovuto a titolo d acconto possono ssr dtratti gli vntuali crditi d imposta. 4

5 Succssivamnt dv ssr dtratto dalla liquidazion dfinitivamnt dtrminata con rifrimnto a priodo a cui l acconto stsso si rifrisc. PROCEDURA DELLA LIQUIDAZIONE Rlativamnt a ciascun priodo, può scaturir una posizion IVA crditoria, una posizion Iva dbitoria, oppur a parggio, con consgunz divrs sugli admpimnti succssivi dl contribunt. DETERMINAZIONE DELLA POSIZIONE IVA Il contribunt dtrmina la propria posizion IVA oprando la diffrnza fra l ammontar complssivo dll imposta inrnt all oprazioni imponibili (IVA a dbito) l ammontar complssivo dll imposta dtraibil ( IVA a crdito) rlativa al priodo (ms o trimstr). IVA a dbito E l imposta divnuta sigibil nl priodo di rifrimnto, cioè, in gnr, l imposta rlativa all oprazioni ffttuat nl priodo stsso. L ammontar dll IVA a dbito dl priodo va assunta al ntto di vntuali variazioni in diminuzion rgistrat nl priodo stsso. In data 15 giugno 2005 la socità X mtt fattura immdiata pr un importo pari ad uro. L importo dlla fattura è pari Ammontar IVA (aliquota 20%) 200 Total fattura In data 23 giugno dllo stsso anno il clint rstituisc part dlla fornitura ricvuta prché difttosa snza chidrn la sostituzion. La socità X dv mttr una nota di accrdito pari ad 200 IVA 20% 40 Total documnto 240 Supponndo ch la socità non abbia ffttuato altr oprazioni, l IVA dbito dl priodo è pari ad 196 (200-40), ossia alla diffrnza tra l imposta addbitata al clint qulla succssivamnt riaccrditata pr fftto dlla variazion. IVA a crdito E l imposta dtraibil risultant dall fattur di acquisto ch sono prvnut in posssso dl contribunt prima dl trmin di ffttuazion dlla liquidazion pr l quali vin srcitato, nl priodo di rifrimnto, il diritto alla dtrazion mdiant annotazion dll stss nl rgistro dgli acquisti. Andranno inoltr considrat l variazioni a crdito vntualmnt rgistrat nl mdsimo priodo. Variazioni divrs Concorrono a dtrminar la posizion IVA dl priodo anch l sgunti somm: o Eccdnz dtraibili di priodi prcdnti, ossia l IVA a crdito di priodi prcdnti riportata a nuovo; o L Iva a dbito dl priodo prcdnt no non vrsata prché d importo infrior ad 25,82 (importo minimo pr ffttuar i vrsamnti); o Somm drivanti da vntuali rgolarizzazioni ffttuat nl priodo a sguito di violazioni commss in priodi prcdnti dllo stsso anno solar; o Ammontar dll ccdnza dtraibil d imposta dll anno prcdnt (c.d. crdito compnsabil) ch il contribunt dcid di computar in dtrazion in sd di liquidazion priodica. 5

6 Iva sull vndit (ms x) Nota di crdito a clinti pr rsi -200 Total IVA a dbito (ms x) Iva sugli acquisti 800 Nota di crdito fornitor pr sconto su fornitura -20 Total Iva a crdito (ms x) 780 Riporto ms x Crdito total ms x 830 Posizion Iva a dbito ms X ( ) = 170 Total Iva da vrsar 170 Iva sull vndit (ms x) Nota di crdito a clinti pr rsi -200 Total IVA a dbito dl priodo prcdnt 20 Total IVA a dbito (ms x) 820 Iva sugli acquisti Nota di crdito fornitor pr sconto su fornitura -20 Total Iva a crdito (ms x) Posizion Iva a crdito ms X ( ) = 360 Total Iva da riportar 360 Iva sull vndit (ms x) Nota di crdito a clinti pr rsi -300 Iva a dbito dl priodo prcdnt (x-1) 20 Total IVA a dbito (ms x) Iva sugli acquisti Nota di crdito fornitor pr sconto su fornitura -20 Total Iva a crdito (ms x) Posizion Iva in parggio ( ) = 0 Total Iva da riportar 0 POSIZIONE DEBITORIA Qualora, in un dato priodo, l Iva a dbito supri la somma dll IVA a crdito, la diffrnza (maggiorata dgli intrssi pari all 1% nl caso di opzion pr la liquidazion trimstral) dv ssr vrsata ntro i trmini con l modalità prvist a riguardo. Qualora l importo a dbito non supri 25,82, nono dv ssr ffttuato alcun vrsamnto; tuttavia, sso dv ssr cumulato con i vrsamnti rlativi ai succssivi priodi d imposta. Trmini di vrsamnto Il vrsamnto dl dbito dl priodo va ffttuato (snza possibilità di ratizzarlo) ntro il trmin prvisto pr la liquidazion priodica. Quando il trmin di vrsamnto cad in un giorno fstivo o di sabato, il vrsamnto si considra tmpstivo s ffttuato ntro il giorno lavorativo immdiatamnt succssivo. 6

7 Nlla tablla ch sgu sono indicat tutt l scadnz dll liquidazioni di rlativi vrsamnti sia nl caso di priodicità mnsil ch trimstral. Liquidazioni mnsili Liquidazioni trimstrali Priodo di Priodo di rifrimnto Trmin rifrimnto Trmin Gnnaio Fbbraio Fbbraio Marzo Maggio Marzo April 1 trimstr April Maggio Maggio Giugno Agosto Giugno Luglio 2 trimstr Luglio Agosto Agosto Sttmb r Novmbr Sttmbr Ottobr 3 trimstr Ottobr Novmbr Novmbr Dicmbr (acconto) Dicmbr (saldo) Dicmbr 27 Dicmbr Gnnaio 4 trimstr 4 trimstr saldo 27 Dicmbr Fbbraio Modalità di vrsamnto. I vrsamnti dvono ssr ffttuati, prsntando l apposito modllo di dlga unica di pagamnto F24, indiffrntmnt prsso gli sportlli di qualsiasi banca dlgata o di qualsiasi ufficio postal abilitato situati sul trritorio nazional (il modllo F24 in forma cartaca è disponibil prsso i Concssionari, l banch, l post, l INPS, l INAIL l INPDAP ovvro può ssr stampato in proprio nl risptto dll carattristich indicat dalla lgg). I contribunti ch abbiano ottnuto l apposita abilitazion possono ffttuar i vrsamnti anch tramit Intrnt, compilando l apposito modllo F24 on lin. Il modllo F24 è stato introdotto con la disciplina di vrsamnti unificati al fin di consntir il pagamnto simultano dll IVA dll impost dirtt di numros altr impost contributi. La funzion più important dl modllo F24, oltr a qulla di raccoglir in un unica dlga i dati rlativi ai vrsamnti di impost contributi diffrnti, è qulla di consntir la compnsazion tra i crditi i dbiti rlativi agli stssi (compnsazion orizzontal) ntro un limit annuo di 5.456,90. L impost d i contributi ch possono ssr compnsati sono i sgunti: IVA dovuta a sguito dll liquidazioni priodich; IVA annual, comprsa qulla vrsata a sguito dll adguamnto dl volum d affari a qullo risultant dall applicazion di paramtri o dgli studi di sttor; 7

8 Impost sostitutiv dll IVA; Impost sui rdditi ritnut alla font riscoss mdiant vrsamnto dirtto; Impost sostitutiv dll impost sui rdditi, Addizionali IRPEF; ICI pr i comuni ch abbiano sottoscritto l apposita convnzion con l Agnzia dll Entrat; Intrssi prvisti in caso di pagamnto ratal; Imposta rgional sull attività produttiv (IRAP); Tassa di concssion govrnativa pr la numrazion di libri di socità di capitali d nti commrciali; Diritto annual dll Camr di Commrcio; Contributi prvidnziali d assistnziali dovuti all INPS (limitatamnt a qulli dovuti dai datori di lavoro, dai committnti di prstazioni di collaborazion coordinata continuativa a dai titolari di posizion assicurativa in una dll rlativ gstioni, comprs l quot associativ); Prmi dovuti all INAIL limitatamnt a qulli drivanti dall autoliquidazion. In pratica, il contribunt spon, nll apposit colonn dll szioni ch intrssano, l somm ch dv vrsar l somm pr l quali vanta un crdito ni confronti dll rario o dll nt, pr l quali è ammsso l utilizzo in compnsazion, va a vrsar solamnt il saldo vntual ch n scaturisc dopo avr ffttuato, appunto, la compnsazion. Nlla maggior part di casi si tratta dl crdito risultant dalla dichiarazion annual UNICO, ovvro di crditi d imposta concssi dallo Stato o dall Rgioni quali incntivi pr particolari tipi di ar o di invstimnto. In ogni caso gli importi a crdito utilizzati possono ssr al massimi pari a qulli a dbito. Il modllo va prsntato anch s, a sguito dll compnsazioni, non occorr ffttuar alcun vrsamnto, quindi la colonna saldo final indica zro. Ciò al fin di consntir ai vari nti di acquisir i dati dll avvnuta compnsazion. Modalità di compilazion Il modllo F24 è suddiviso in più szioni ognuna dll quali accogli i dati di vrsamnti indirizzati ad uno spcifico nt: Erario, INPS, Rgioni d Enti locali, Altri nti prvidnziali d assicurativi. All intrno di ciascuna szion vi sono più righi ognuno di quali dv ssr compilato con l indicazion dl codic tributo (pr l liquidazioni priodich Iva saranno qulli riportati nlla tablla codici- allgato 6 dal 6001 in poi), dl numro di rat (qualora sia possibil la ratazion), dl priodo di rifrimnto dll importo dl tributo da vrsar o dl crdito ch si intnd portar a compnsazion. Gli importi dvono ssr indicati al cntsimo di uro, (arrotondato pr diftto s la frazion è infrior a 500 millsimi pr ccsso s ugual o suprior). I dcimali vanno indicati anch s risultano uguali a zro (ad s. 52,00). Ai fini dl vrsamnto dl saldo IVA a dbito di un dtrminato priodo il contribunt dv compilar la szion Erario, avndo cura di indicar, in corrispondnza dll rispttiv colonn: il codic tributo rlativo al ms o al trimstr di rifrimnto (s liquidazion IVA ms di luglio); l anno di rifrimnto; l importo a dbito. Non ssndo possibil ratizzar il dbito priodico IVA, la colonna numro rat non va compilata. Il modllo va vrsato alla scadnza stabilita pr il vrsamnto. Pr quanto riguarda l importo da vrsar si possono vrificar l situazioni sgunti. Il contribunt non dv ffttuar altri vrsamnti, né dispon di importi a crdito da utilizzar in compnsazion. Egli, dv smplicmnt riportar, al rigo saldo final, l importo dll IVA a dbito dl priodo provvdr ad ffttuar il rlativo pagamnto; Dv ffttuar altri vrsamnti ch possono riguardar altr impost comprs nlla szion Erario o nlla szion Rgioni d Enti locali, ovvro contributi INPS o INAIL. Dopo avr provvduto a compilar l rispttiv szioni, 8

9 dv riportar la somma di rlativi saldi nlla szion Saldo final, quindi, provvdr al pagamnto dl dbito complssivamnt risultant; Dv ffttuar altri vrsamnti dispon, altrsì, di importi da utilizzar in compnsazion. Qust ultimo va indicato nlla colonna importi a crdito compnsati dlla szion cui sso appartin. Ad smpio, s si tratta di una somma a crdito scaturnt dal modllo UNICO o da un crdito d imposta pr nuov assunzioni, andrà indicato nlla szion dll Erario. A sconda ch l importo dl crdito sia di ammontar pari o infrior all somm complssivamnt indicat a dbito si avranno fftti divrsi pr il contribunt: Crdito pari all somm a dbito; gli dv indicar nlla colonna Saldo Final la cifra 0 consgnar il modllo snza alcun vrsamnto; Crdito infrior all somm a dbito: gli dv indicar nlla colonna Saldo final la somma rsidua da vrsar procdr al pagamnto dlla stssa. POSIZIONE CREDITORIA Qualora l Iva a dbito sia infrior alla somma dll Iva a crdito, la diffrnza va riportata ad incrmnto dll Iva a crdito dl priodo succssivo, quindi, utilizzata in dtrazion, total o parzial, dlla rlativa Iva a dbito (compnsazion vrtical). Nl caso in cui il crdito formatosi nl trimstr sia suprior ad 2.582,28, il contribunt può chidrn il rimborso c.d. infrannuali, ovvro l importo in compnsazion di altr impost o contributi tramit modllo F24, a patto ch ricorra una dll sgunti condizioni: Aliquota mdia sull oprazioni passiv suprior a qull sull oprazioni attiv maggiorat dll 1%; Oprazioni non imponibili supriori al 25% dl volum di affari; Acquisti di bni ammortizzabili pr un ammontar suprior ai 2/3 dll ammontar complssivo dgli acquisti dll importazioni imponibili all Iva ffttuati nl trimstr. Nl caso il contribunt dcida di usar il crdito in compnsazion, dv prsntar, all ufficio comptnt un apposita istanza, ntro l ultimo giorno dl ms succssivo al trimstr di rifrimnto. La compnsazion potrà ssr ffttuata, intramnt o parzialmnt, a partir dal 1 giorno succssivo al trimstr di rifrimnto; in pratica a partir dal 1 al april pr il primo trimstr, dal 1 al luglio pr il scondo, dal 1 al ottobr pr il trzo. POSIZIONE A PAREGGIO Nll ipotsi torica in cui l Iva a dbito d Iva a crdito sono di pari importo, la posizion risulta nutra ai fini di vrsamnti, non implicando alcun obbligo pr il soggtto passivo, s non qullo di mantnimnto nl tmpo dgli lmnti di calcolo dll oprazioni di liquidazion. 9

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine.

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine. Capitolo 2 Numri rali In qusto capitolo ci occuprmo dll insim di numri rali ch indichrmo con il simbolo R: lfunzionidfinitsutaliinsimiavaloriralisonol oggttodistudiodll analisi matmatica in una variabil.

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 FASCICOLO 1 02 FASCICOLO 2 03 FASCICOLO 3 MODELLO GRATUITO I SERVIZI PER L ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

Lo strato limite PARTE 11. Indice

Lo strato limite PARTE 11. Indice PARTE 11 a11-stralim-rv1.doc Rl. /5/1 Lo strato limit Indic 1. Drivazion dll qazioni indfinit di Prandtl pr lo strato limit sottil pag. 3. Intgrazion nmrica dll qazioni indfinit di Prandtl. 11 3. Lo strato

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI ARMONIZZAZION DI SISTMI CONTABILI D. Lgs. 118/2011 Maggio 2014 Le origini: il federalismo fiscale Legge 5/5/2009 n. 42 Delega al Governo in materia di FDRALISMO FISCAL in attuazione dell art. 119 della

Dettagli

Roma, 28 aprile 2015

Roma, 28 aprile 2015 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 28 aprile 2015 Oggetto: Estensione alla modalità di versamento F24 Enti pubblici dei codici tributo utilizzati con il modello F24 per

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS 1 INDIC INDIC...2 PRFAZION...4 RINGRAZIAMNTI...6 PRSNTAZION...7

Dettagli

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dell IRAP Legge di Stabilità 2015 2 INDICE Premessa... 3 1) Imprese operanti in concessione e a tariffa...

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Alberi di copertura minimi

Alberi di copertura minimi Albr d coprtur mnm Sommro Albr d coprtur mnm pr grf pst Algortmo d Kruskl Algortmo d Prm Albro d coprtur mnmo Un problm d notvol mportnz consst nl dtrmnr com ntrconnttr fr d loro dvrs lmnt mnmzzndo crt

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO Articolo 17- ter Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO 1. Premessa L art. 1, comma 629 della legge 23 dicembre 2014,

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI

GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI Ordine degli avvocati di Genova Direzione Regionale della Liguria La Guida prende spunto dal confronto tra Agenzia delle Entrate e Ordine degli Avvocati di Genova. Principale

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri HELP DESK Nota Salvatempo 0006 MODULO Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri Quando serve La normativa Termini presentazione Consente la rilevazione automatica sui registri IVA dell adeguamento agli

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti

l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti 1 2008 l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti 1 2008 l agenzia in f orma CONTRIBUENTI MINIMI : ADEMPIMENTI MINIMI il fisco

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE Cnsrvari Musica Giuspp Tartini Trist NUCLEO DI VALUTAZIONE RELAZIONE ANNUALE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE sull dll a.a.2010/11 (DPR 28/2/03 n.132, art.10 cmma 2 ltt. b) Nucl valutazin Waltr Grbin Prsidnt

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 CODICE FISCALE/TESSERA SANITARIA/PARTITA IVA CONTRATTI DI LOCAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA SUCCESSIONI RIMBORSI COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITÀ E CARTELLE DI PAGAMENTO GUIDA

Dettagli

RISOLUZIONE N. 15/E. Roma, 12 febbraio 2015

RISOLUZIONE N. 15/E. Roma, 12 febbraio 2015 Direzione b Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 15/E Roma, 12 febbraio 2015 OGGETTO: Istituzione dei codici tributo per il versamento, mediante i modelli F24 ed F24 Enti pubblici, dell IVA

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi Le informazioni fornite nel presente documento hanno esclusivamente scopo informativo

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Istruzioni Quadro F - Tipologia 1

Istruzioni Quadro F - Tipologia 1 genzia ntrate 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore Istruzioni Quadro F - Tipologia 1 Il contribuente, per la compilazione

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 6/E Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa 1.1 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Chiarimenti interpretativi relativi a quesiti posti in occasione degli eventi Videoforum

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE Prot. n. 2012/74461 Approvazione del modello di versamento F24 Semplificato per l esecuzione dei versamenti unitari di cui all articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997 n. 241 e successive modificazioni

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

SWIM. SKF World-class Invoice Matching. fatture e documenti di consegna. Rev 04

SWIM. SKF World-class Invoice Matching. fatture e documenti di consegna. Rev 04 SWIM SKF World-class Invoice Matching Specifiche SKF per fatture e documenti di consegna Rev 04 Indice 1 Scopo...3 2 Introduzione...3 3 Dati contenuti in fattura...3 4 Dati obbligatori richiesti in una

Dettagli

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI 5 2008 l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI INDICE 1. IL REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE 2 La definizione 2 I redditi assimilati al lavoro dipendente

Dettagli

La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013

La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013 La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013 Premessa rmativa Entro il 28 febbraio 2013 i soggetti pasvi IVA devo presentare telematicamente il Modello per la comunicazione dati

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 13 aprile 2015

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 13 aprile 2015 CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 13 aprile 2015 OGGETTO: Operazioni effettuate nei confronti di pubbliche amministrazioni: cd. scissione dei pagamenti. Articolo 1, commi 629, lettere

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli