Tel. 030/ Fax 030/ Tel. 02/ Fax 02/ A tutti i clienti loro sedi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tel. 030/99.66.685 Fax 030/99.66.695. Tel. 02/62.69.07.43 Fax 02/89.07.25.23. A tutti i clienti loro sedi"

Transcript

1 Studio Dott. Massimo Brisciani Consulente del Lavoro Via Gramsci, Carpenedolo (BS) Via della Moscova, Milano Tel. 030/ Fax 030/ Tel. 02/ Fax 02/ A tutti i clienti loro sedi Notiziario n. 3/ aprile 2003 Sommario 1. Modello 730/2003: calendario delle scadenze 2. Licenziamento disciplinare del dirigente 3. Nuovo tasso di dilazione INPS e INAIL 4. Lavoro dei disabili e certificato di ottemperanza 5. Affidamento temporaneo a mansioni superiori: adeguamento retributivo 6. Contestazioni disciplinari e diritto alla difesa 1

2 1. Modello 730/2003: calendario delle scadenze Il sostituto d imposta: Entro il 30 aprile 2003 Rilascia ricevuta dell avvenuta presentazione della dichiarazione e della busta da parte del contribuente Entro il 15 giugno controlla la regolarità formale della dichiarazione presentata dai contribuenti - effettua il calcolo delle imposte - consegna al contribuente copia della dichiarazione Mod. 730 e il prospetto liquidazione Mod A partire dal mese di luglio 2003 Trattiene le somme dovute per le imposte o effettua i rimborsi In caso di rateizzazione dei versamenti di saldo e degli eventuali acconti trattiene la prima rata. Le ulteriori rate, maggiorate dell interesse dello 0,50% mensile, le tratterrà dalle retribuzioni nei mesi successivi. Se la retribuzione è insufficiente per il pagamento delle imposte (ovvero degli importi rateizzati) trattiene la parte residua, maggiorata dell interesse nella misura dello 0,4% mensile, dalle retribuzioni dei mesi successivi A novembre 2003 Aggiunge alle ritenute le somme dovute a titolo di acconto per l Irpef. Se la retribuzione è insufficiente per il pagamento delle imposte trattiene la parte residua, maggiorata dell interesse nella misura dello 0,4% mensile, dalla retribuzione del mese di dicembre Entro il 20 ottobre 2003 Trasmette all Agenzia delle Entrate le dichiarazioni predisposte 2

3 Il lavoratore: Entro il 30 aprile 2003 Presenta al proprio sostituto d imposta la dichiarazione mod.730 e la busta contenente il mod per la scelta della destinazione dell 8 per mille dell IRPEF Entro il 15 giugno 2003 Riceve dal sostituto d imposta copi della dichiarazione Mod. 730 e il prospetto di liquidazione Mod A partire dal mese di luglio 2003 Riceve la retribuzione con i rimborsi o con le trattenute delle somme dovute. In caso di rateizzazione dei versamenti di saldo e degli eventuali acconti è trattenuta la prima rata. Le ulteriori rate, maggiorate dell interesse dello 0,50% mensile, saranno trattenute dalle retribuzioni n3ei mesi successivi. Se la retribuzione è insufficiente per il pagamento delle imposte (ovvero degli importi rateizzati) la parte residua, maggiorata dell interesse nella misura dello 0,4% mensile, sarà trattenuta dalle retribuzioni dei mesi successivi Entro settembre 2003 Comunica al sostituto d imposta di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore rispetto a quello indicato nel Mod A novembre 2003 Riceve la retribuzione con le trattenute delle somme dovute a titolo di acconto Irpef. Se la retribuzione è insufficiente per il pagamento delle imposte, la parte residua, maggiorata dell interesse nella misura dello 0,4% mensile, sarà trattenuta dalla retribuzione del mese di dicembre 2. Licenziamento disciplinare del dirigente La Cassazione sez. Lavoro con la sentenza n del 3 aprile 2003 ha stabilito che le garanzie procedimentali previste dall articolo 7, comma 2 e 3 dello Statuto dei lavoratori ai fini dell irrogazione di sanzioni disciplinari, si applicano anche nel caso di licenziamento di un dirigente di azienda qualunque sia la sua specifica posizione nell ambito dell organizzazione dell impresa. Di conseguenza nei casi in cui il datore di lavoro voglia recedere dal rapporto di lavoro con un dirigente per comportamento negligente o colpevole, deve seguire la procedura prevista dalla L.300/1970, contestando l addebito e riconoscendo al lavoratore diritto di replica. Il mancato rispetto di questi passaggi procedurali non rende nullo il licenziamento ma determina l impossibilità di tener conto dei comportamenti irritualmente posti alla base del licenziamento ai fini dell esclusione del diritto al preavviso e all indennità supplementare. 3

4 3. Nuovo tasso di dilazione INPS e INAIL A decorrere dal 12 marzo 2003, il tasso Ufficiale di Riferimento è fissato al 2,5%. A seguito della nuova misura del TUR l INPS, con circolare n.70 del 31 marzo 2003, ha precisato che l importo degli interessi di dilazione dei debiti contributivi e dei premi è pari all 8,50%. Il nuovo tasso verrà applicato alle domande di dilazione presentate da marzo Cambiano di conseguenza anche le sanzioni civili che passano all 8 per cento annuo (TUR maggiorato di 5,5 punti) nei seguenti casi: a) mancato o ritardato pagamento dei contributi il cui ammontare è rilevabile da denuncie e/o registrazioni obbligatorie b) denuncia spontanea della situazione debitoria (prima di contestazioni o richieste da parte dell Ente previdenziale) entro 12 mesi dal termine stabilito per il pagamento dei contributi a condizione che il versamento della contribuzione dovuta sia effettuato entro i 30 giorni successivi alla denuncia stessa Ricordiamo che le stesse regole si applicano ai premi INAIL (circolare n.23 del 7 aprile 2003). 4. Lavoro dei disabili e certificato di ottemperanza Il Ministero del Lavoro con circolare n. 10 del 28 marzo 2003 ha precisato che, per effetto dell art. 77 bis della legge n. 3/2003 (in combinato con il successivo art. 78), non è più richiesta la certificazione di ottemperanza ex art. 17 della legge n. 68/1999, alle imprese che partecipano a bandi per appalti pubblici o intrattengono rapporti convenzionali o di concessione con pubbliche amministrazioni. Si ritiene oggi sufficiente una dichiarazione del legale rappresentante circa l ottemperanza agli obblighi assuntivi, con verifica successiva, da parte delle Pubbliche Amministrazioni interessate, presso i servizi provinciali che esercitano le funzioni di collocamento. 5. Affidamento temporaneo a mansioni superiori: adeguamento retributivo In caso di affidamento temporaneo del lavoratore a mansioni superiori l adeguamento economico non è automatico. Il principio costituzionale di proporzionalità della retribuzione richiede infatti che il temporaneo svolgimento delle mansioni superiori sia sempre compensato con una retribuzione aggiuntiva rispetto a quella della qualifica di appartenenza; ma esso non impone la piena corrispondenza della retribuzione al complessivo trattamento economico riservato a chi ricopre abitualmente quelle funzioni, se quest ultimo appartiene ad un ruolo diverso ed abbia una maggiore qualificazione professionale accertata con apposita selezione concorsuale. (C.Cost. 10 aprile 2003 n.115) 4

5 6. Contestazioni disciplinari e diritto alla difesa La Corte di Cassazione ha riaffermato l importanza, ai fini della legittimità del licenziamento disciplinare, della tempestività della reazione del datore di lavoro rispetto all inadempimento del lavoratore che non consenta la prosecuzione del rapporto. La tempestività della contestazione degli addebiti permette infatti al lavoratore un più preciso ricordo dei fatti, consentendogli di predisporre una più efficace difesa nel rispetto delle garanzie fissate dall articolo 7 dello Statuto dei lavoratori. Nell ipotesi di licenziamento per giusta causa inoltre il ritardo nella contestazione di infrazione disciplinare può far sorgere il dubbio circa la reale intenzione da parte del datore di lavoro di allontanare il dipendente o la concreta necessità di farlo. (Cass. 5 aprile 2003 n. 5396) 5

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014 CASI DI ESONERO È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede esclusivamente i redditi indicati nella prima colonna, se si sono verificate le condizioni descritte nella

Dettagli

Paghe. Casi pratici. Adempimenti dei datori di lavoro. Trattenuta della contribuzione a carico del lavoratore

Paghe. Casi pratici. Adempimenti dei datori di lavoro. Trattenuta della contribuzione a carico del lavoratore Paghe Mancato pagamento della retribuzione per indisponibilità finanziaria Dimitri Cerioli - Consulente del lavoro Negli ultimi anni le imprese si sono trovate in alcuni casi nell impossibilità di procedere

Dettagli

LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO

LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO Le modalità ed i termini entro i quali il sostituto d imposta deve operare i conguagli nei confronti dei propri dipendenti che hanno presentato il modello 730

Dettagli

Indice. 1 Definizione di cedolino paga ------------------------------------------------------------------------- 3

Indice. 1 Definizione di cedolino paga ------------------------------------------------------------------------- 3 LEZIONE ANALISI DELLA RETRIBUZIONE DOTT. GIUSEPPE IULIANO Indice 1 Definizione di cedolino paga ------------------------------------------------------------------------- 3 1 Definizione di cedolino paga

Dettagli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli Ecco qui di seguito, una sintesi della normativa generale che regola le operazioni relative al conguaglio di fine anno.

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI

REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI (Testo approvato dal Comitato dei Delegati nella seduta del 5 settembre 2012) ART. 1 TIPOLOGIA DEI CONTRIBUTI 1. Sono dovuti alla Cassa in forza di quanto disposto dall art.

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Giugno

SCADENZE FISCALI di Giugno SCADENZE FISCALI di Giugno Martedì 16 Giugno IVA MENSILE Ultimo giorno utile per versare l eventuale imposta a debito relativa al mese di maggio (contribuenti mensili). Il codice tributo da utilizzare

Dettagli

Fare clic per scaricare il file.doc (33 KB): Art 116.doc VIOLAZIONI CONTRIBUTIVE: SANZIONI APPLICABILI

Fare clic per scaricare il file.doc (33 KB): Art 116.doc VIOLAZIONI CONTRIBUTIVE: SANZIONI APPLICABILI Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 09/04/2015. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

ADEMPIMENTI. Casse Edili e Rilascio DURC: i Requisiti

ADEMPIMENTI. Casse Edili e Rilascio DURC: i Requisiti CIRCOLARE MENSILE GIUGNO 2012 LAVORO - NOVITA DEL MESE NEWS DI GIUGNO ADEMPIMENTI Casse Edili e Rilascio DURC: i Requisiti Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota n.8367 del 2 maggio,

Dettagli

Scadenziario Febbraio 2015

Scadenziario Febbraio 2015 Studio Creanza & Partners Creanza rag. Flavio D Onofrio rag. Loredana Stramazzo dott.ssa Caterina Scadenziario Febbraio 2015 1 Domenica Soggetti con partita Termine iniziale per la presentazione telematica

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e

Direzione Centrale Entrate. Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Roma, 24/11/2010 Circolare n. 148 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello

Dettagli

Mercoledì 1 Luglio. Lunedì 6 luglio

Mercoledì 1 Luglio. Lunedì 6 luglio Fattura elettronica verso pubbliche amministrazioni Divieto di pagamento Le amministrazioni obbligate a ricevere le fatture in formato elettronico tramite il Sistema di interscambio non possono procedere

Dettagli

Faschim e Fonchim: dall assunzione alla contribuzione Dimitri Cerioli - Consulente del lavoro

Faschim e Fonchim: dall assunzione alla contribuzione Dimitri Cerioli - Consulente del lavoro Faschim e Fonchim: dall assunzione alla contribuzione Dimitri Cerioli - Consulente del lavoro Dichiarazione di adesione Periodo di prova Il Ccnl per gli addetti all industria chimica, chimico-farmaceutica,

Dettagli

Circolare 7. del 13 febbraio 2015. Nuova Certificazione Unica Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE

Circolare 7. del 13 febbraio 2015. Nuova Certificazione Unica Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE Circolare 7 del 13 febbraio 2015 Nuova Certificazione Unica Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 3 2 Ambito applicativo della certificazione unica... 3 2.1 Redditi

Dettagli

LA COMPENSAZIONE IN PRESENZA DI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO E I NUOVI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

LA COMPENSAZIONE IN PRESENZA DI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO E I NUOVI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE LA COMPENSAZIONE IN PRESENZA DI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO E I NUOVI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Come noto, a decorrere dall 1.1.2011, è stato introdotto, ad opera dell art. 31, comma

Dettagli

ERRORI E DIMENTICANZE

ERRORI E DIMENTICANZE ERRORI E DIMENTICANZE CORREZIONI DI ERRORI E DIMENTICANZE Introduzione Nella predisposizione della dichiarazione 730 è possibile che il contribuente abbia commesso errori o abbia dimenticato ad esempio

Dettagli

CONTROLLO FORMALE Gruppo di Lavoro Contenzioso Tributario - 29/01/2014 1

CONTROLLO FORMALE Gruppo di Lavoro Contenzioso Tributario - 29/01/2014 1 CONTROLLO FORMALE 1 Il controllo formale delle dichiarazioni Art. 36 bis Liquidazione delle imposte sulla base dei dati emergenti dalla dichiarazione dei redditi. Eseguita su tutte le dichiarazioni presentate.

Dettagli

Direttore/Segretario Generale. Nucleo di valutazione LORO SEDI

Direttore/Segretario Generale. Nucleo di valutazione LORO SEDI Repubblica Italiana CITTÁ DI MAZARA DEL VALLO C.F.: 82001410818 P.IVA: 00257580811 www.comune.mazara-del-vallo.tp.it -----===ooo===----- 5 SETTORE ORGANIZZAZIONE E SVILUPPO DEL PERSONALE tel.: 0923 671711

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Luglio

SCADENZE FISCALI di Luglio SCADENZE FISCALI di Lunedì 6 UNICO 2009 Chi applica gli studi di settore (per esempio, professionisti, imprese, ecc.), entro oggi può pagare le imposte di Unico 2009 (saldi 2008 e acconti per il 2009)

Dettagli

Notizie Lavoro Flash. 1) Gestione Separata Committenti Emissione comunicazione debitoria per anno di competenza 2013

Notizie Lavoro Flash. 1) Gestione Separata Committenti Emissione comunicazione debitoria per anno di competenza 2013 Notizie Lavoro Flash 1) Gestione Separata Committenti Emissione comunicazione debitoria per anno di competenza 2013 Con messaggio n.6859 del 5 settembre 2014 l INPS ha comunicato l avvenuta elaborazione

Dettagli

Le sanzioni per l omesso versamento contributivo

Le sanzioni per l omesso versamento contributivo Le sanzioni per l omesso versamento contributivo Sanzioni civili Il regime sanzionatorio per i casi di omesso o ritardato versamento dei contributi è contenuto nell art. 116, c. 8 e segg., L. n. 388/2000,

Dettagli

Dottore Commercialista Revisore Contabile

Dottore Commercialista Revisore Contabile LE COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITA': DISCIPLINA E POSSIBILI SOLUZIONI A FAVORE DEL CONTRIBUENTE a cura del Dott. Vito e in Bitonto (BA) Le comunicazioni derivanti dai controlli automatici e dai controlli

Dettagli

COMUNICAZIONI SUI CONTROLLI DELLE DICHIARAZIONI E ACCERTAMENTI ESECUTIVI

COMUNICAZIONI SUI CONTROLLI DELLE DICHIARAZIONI E ACCERTAMENTI ESECUTIVI COMUNICAZIONI SUI CONTROLLI DELLE DICHIARAZIONI E ACCERTAMENTI ESECUTIVI Gli aggiornamenti più recenti rateizzazioni comunicazioni di irregolarità accertamenti esecutivi aggiornamento agosto 2014 CONTROLLO

Dettagli

Il regime sanzionatorio per i contributi dovuti all Inps

Il regime sanzionatorio per i contributi dovuti all Inps Il punto di pratica professionale Il regime sanzionatorio per i contributi dovuti all Inps a cura di Beniamino Gallo Funzionario INPS Direzione metropolitana di Torino Con la nascita del rapporto previdenziale

Dettagli

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale È stato approvato con provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2014 Prot.5131-2014

Dettagli

Scadenze del mese di luglio

Scadenze del mese di luglio Scadenze del mese di luglio lun mar mer gio ven sab dom 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 giovedì, 10 luglio Fondo A. Pastore (ex PREVIR) - Versamento

Dettagli

GUIDA AL CREDITO. GLOSSARIO principali voci di un contratto di finanziamento.

GUIDA AL CREDITO. GLOSSARIO principali voci di un contratto di finanziamento. GUIDA AL CREDITO Vogliamo rappresentare un saldo punto di riferimento per la ns. clientela, nell esercizio dell attività finanziaria. Siamo in grado di venire incontro alle esigenze creditizie del cliente

Dettagli

Il Trattamento di Fine Rapporto

Il Trattamento di Fine Rapporto Il Trattamento di Fine Rapporto Principi generali La Tassazione 1 Nozione di T.f.r. Riferimenti normativi Soggetti beneficiari Base imponibile Retribuzione Utile Periodi Utili Accantonamento Rivalutazione

Dettagli

Il licenziamento disciplinare

Il licenziamento disciplinare Capitolo 4 Il licenziamento disciplinare Caso 4.1 Quali sono stati gli effetti della sentenza della Corte Costituzionale n. 204 del 1982? Con più ordinanze del 1976 furono impugnati innanzi alla Corte

Dettagli

SCADENZE FEBBRAIO 2015

SCADENZE FEBBRAIO 2015 SCADENZE FEBBRAIO 2015 MARTEDì 10 FEBBRAIO IMU TERRENI Scade il termine per il versamento dell IMU sui terreni; l imposta è calcolata in base alle aliquote standard (7,6 per mille) tranne quando i Comuni

Dettagli

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga Circolare n. 12 del 17 luglio 2014 Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga INDICE 1 Premessa... 2 2 Disciplina prevista dal testo originario del DL 66/2014... 2 2.1 Utilizzo delle ritenute

Dettagli

VADEMECUM RETRIBUZIONI LAVORO DIPENDENTE

VADEMECUM RETRIBUZIONI LAVORO DIPENDENTE VADEMECUM RETRIBUZIONI LAVORO DIPENDENTE a1 a2 a3 a4 a5 a6 a7 A Retribuzione: Paga base Indennità contingenza Scatti anzianità Sperminimo individuale Lavoro straordinario Altri elementi imponibili ai fini

Dettagli

CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA

CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA INDICE 1. PREMESSA 2. DECORRENZA 3. AMBITO OGGETTIVO 4. AMBITO SOGGETTIVO 5. FINALITÀ 6. NOVITÀ IN MATERIA

Dettagli

Sostituti di imposta che prestano assistenza fiscale diretta, CAF e intermediari abilitati

Sostituti di imposta che prestano assistenza fiscale diretta, CAF e intermediari abilitati Scadenza Tributo/Contribu to Soggetti Descrizione 10 GIOVEDI IRPEF Sostituti di imposta Termine per la trasmissione in via telematica all Amministrazione Finanziaria tramite intermediario abilitato della

Dettagli

Regolamento per il condono dei Tributi Locali

Regolamento per il condono dei Tributi Locali Regolamento per il condono dei Tributi Locali TARSU ICI TOSAP ( Approvato con delibera consiliare n. 57 del 21/11/2003) Sezione TARSU Articolo 1 Ambito di applicazione ed esclusioni Il presente regolamento,

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2. Modello 730 precompilato 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4. Chi è

Dettagli

Venerdì. 17 agosto. Lunedì 10 agosto. Lunedì

Venerdì. 17 agosto. Lunedì 10 agosto. Lunedì Agosto 2015 Personale Entro oggi effettuare il versamento all'inpdap delle quote dovute per il mese precedente per l'ammortamento delle sovvenzioni in conto concessione del quinto delle retribuzioni, cumulativamente

Dettagli

SCADENZE NOVEMBRE 2014

SCADENZE NOVEMBRE 2014 SCADENZE NOVEMBRE 2014 LUNEDì 17 NOVEMBRE RAVVEDIMENTO OPEROSO BREVE Scade il termine per regolarizzare gli adempimenti (omessi, tardivi o insufficienti versamenti di imposte o ritenute) non effettuati

Dettagli

Gli emolumenti del personale della scuola

Gli emolumenti del personale della scuola Gli emolumenti del personale della scuola Di salvatore buonandi La retribuzione complessiva dei dipendenti della scuola è costituita da indennità di varia natura, di cui alcune concorrono con lo stipendio

Dettagli

Tuccio Rag. Emanuele

Tuccio Rag. Emanuele Commercialista Consulente del Lavoro Revisore Contabile Via Verga, 16 GELA (CL) Tel. 0933-911496 e-mail: emtucci@gmail.com CORSO DI FORMAZIONE ENNA BASSA 31-05-2011 Con il patrocinio di FEMCA CISL SICILIA

Dettagli

COMUNE DI URBINO SETTORE AFFARI INTERNI, CULTURA E TURISMO SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO GENERALE

COMUNE DI URBINO SETTORE AFFARI INTERNI, CULTURA E TURISMO SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO GENERALE COMUNE DI URBINO SETTORE AFFARI INTERNI, CULTURA E TURISMO SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO GENERALE PER LA GESTIONE DELLE ENTRATE COMUNALI APPROVATO con delibera di C.C. n. 19 del 28 Febbraio

Dettagli

Studio Professionale Rag. Loredana Hertel

Studio Professionale Rag. Loredana Hertel Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 1 SETTEMBRE AL 30 SETTEMBRE 2012 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 1 settembre 2012 al 30 settembre 2012, con il commento dei principali termini di prossima

Dettagli

IL LICENZIAMENTO INDIVIDUALE

IL LICENZIAMENTO INDIVIDUALE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE IL LICENZIAMENTO INDIVIDUALE Vittorio De Luca avvocato e dottore commercialista Studio De Luca Avvocati Giuslavoristi Galleria Passarella, 2 Milano Milano - 17 Settembre

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 RIFERIMENTI: Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2015 - Modello UNICO Persone Fisiche: provvedimento di approvazione

Dettagli

Circolare Mensile Lavoro MARZO 2015

Circolare Mensile Lavoro MARZO 2015 Circolare Mensile Lavoro MARZO 2015 INDICE Le news del mese di marzo 2015 Approfondimenti o Asseverazione conformità dei rapporti di lavoro o Compensazione dei crediti tramite modello F24 o Aliquote 2015

Dettagli

NEWSLETTER N. 1 DEL 14 GENNAIO 2013

NEWSLETTER N. 1 DEL 14 GENNAIO 2013 NEWSLETTER N. 1 DEL 14 GENNAIO 2013 Ai Sig.ri Clienti Loro Sedi 1. BREVI DELLA SETTIMANA Ben ritrovati! Vediamo insieme le principali novità fiscali di questa settimana. Sono stati pubblicati nei Supplementi

Dettagli

Al Presidente Ai Consiglieri di Amministrazione

Al Presidente Ai Consiglieri di Amministrazione Direzione centrale delle entrate contributive Direzione centrale organizzazione Direzione centrale pianificazione e controllo di gestione Direzione centrale prestazioni Direzione centrale prestazioni a

Dettagli

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 INDICE Le news del mese In evidenza o La remissione in bonis Scadenzario Le news del mese Detrazione 50% - Obbligo di richiesta del codice fiscale del condominio

Dettagli

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 2 2014 dell Ufficio

Dettagli

10.2015 Marzo. 730 Precompilato. Circolare Informativa per i Clienti. Sommario

10.2015 Marzo. 730 Precompilato. Circolare Informativa per i Clienti. Sommario 10.2015 Marzo 730 Precompilato Sommario 1. PREMESSA... 2 2. DOMANDE E RISPOSTE... 3 2.1 Chi può utilizzare il 730 2015 precompilato? Entro quando va presentato?... 3 2.2 Un contribuente che ha presentato

Dettagli

Spett.le DITTA/ SOCIETÀ CIRCOLARE n. CS 09/2014. Con la presente ci pregiamo comunicarvi le principali scadenze fiscali del mese di Settembre 2014.

Spett.le DITTA/ SOCIETÀ CIRCOLARE n. CS 09/2014. Con la presente ci pregiamo comunicarvi le principali scadenze fiscali del mese di Settembre 2014. Spett.le DITTA/ SOCIETÀ CIRCOLARE n. CS 09/2014 Come comunicato con la circolare CC 02/2006, Vi rinnoviamo la segnalazione che nella nuova veste del nostro sito internet www.studiosinergie.it, sono costantemente

Dettagli

a cura dello Studio de Strobel - Forti (Consulenza Societaria e Tributaria) - Roma, Via Montello, 20

a cura dello Studio de Strobel - Forti (Consulenza Societaria e Tributaria) - Roma, Via Montello, 20 Scadenze fiscali Principali adempimenti di carattere fiscale e previdenziale per i Professionisti e le Società in genere in scadenza nel periodo compreso dal 1 gennaio al 31 febbraio 2013. a cura dello

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 07/06/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 07/06/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 07/06/2013 Circolare n. 88 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Circolare N.123 del 25 Luglio 2013

Circolare N.123 del 25 Luglio 2013 Circolare N.123 del 25 Luglio 2013 Modello 770-2013 e ravvedimento ritenute 2012. Il 31 luglio 2013 è il termine per l invio ed il versamento salvo proroga dell ultimo momento Gentile cliente con la presente

Dettagli

Città di Lecce SETTORE TRIBUTI E FISCALITA LOCALE

Città di Lecce SETTORE TRIBUTI E FISCALITA LOCALE Città di Lecce SETTORE TRIBUTI E FISCALITA LOCALE Regolamento per la Definizione Agevolata dei Tributi locali minori ICP e DPA (Art. 13, Legge 27 dicembre 2002, n. 289 e art.24, D.Lgs. 15 novembre 1993,

Dettagli

LEGGE DI STABILITÀ 2015 IN SINTESI

LEGGE DI STABILITÀ 2015 IN SINTESI LEGGE DI STABILITÀ 2015 IN SINTESI È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2014, la Legge di Stabilità 2015, L. n. 190 del 23 dicembre 2014. Di seguito si riepilogano le principali

Dettagli

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE In caso di decesso del lavoratore dipendente sono previste diverse modalità di tassazione a seconda che si tratti delle somme già corrisposte al lavoratore o di somme

Dettagli

Forme di estinzione individuale del rapporto di lavoro

Forme di estinzione individuale del rapporto di lavoro C 14 a p i t o l o Forme di estinzione individuale del rapporto di lavoro 1 I principi generali dei licenziamenti individuali Il licenziamento è considerato legittimo soltanto quando sussistono alcune

Dettagli

Il licenziamento individuale: intimazione

Il licenziamento individuale: intimazione Il licenziamento individuale: intimazione Novembre 2013 Albini 1 Licenziamento individuale: nozione Atto con il quale il datore di lavoro manifesta unilateralmente la volontà di recedere dal contratto

Dettagli

Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Direzione Centrale Previdenza. Roma, 02-10-2012. Messaggio n. 15914

Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Direzione Centrale Previdenza. Roma, 02-10-2012. Messaggio n. 15914 Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Direzione Centrale Previdenza Roma, 02-10-2012 Messaggio n. 15914 OGGETTO: versamento degli oneri relativi ai piani di ammortamento scaturiti da provvedimenti

Dettagli

Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI DICEMBRE 2009.

Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI DICEMBRE 2009. STUDIO ANSALDI & ASSOCIATI Dott. Rag. Marco Ansaldi e Rag. Antonella Bolla ALBA - Via San Paolo n. 3/A tel. 0173-366212 CANALE - P.zza Trento T. n. 21 tel. 0173-970386 www.ansaldiassociati.it Ai Signori

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Decreto Legislativo n. 151/2015

Decreto Legislativo n. 151/2015 Decreto Legislativo n. 151/2015 DISPOSIZIONI DI RAZIONALIZZAZIONE E SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE E DEGLI ADEMPIMENTI A CARICO DI CITTADINI E IMPRESE E ALTRE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAPPORTO DI LAVORO

Dettagli

Studio Brigliadoro. [CIRCOLARE MENSILE ] [Dicembre 2013]

Studio Brigliadoro. [CIRCOLARE MENSILE ] [Dicembre 2013] A tutti i clienti in indirizzo [CIRCOLARE MENSILE ] [Dicembre 2013] PICCOLA MOBILITA (INPS, Messaggio n. 18639 del 18.11.2013) Ad integrazione delle indicazioni già fornite con la circolare n. 150 del

Dettagli

RISOLUZIONE N. 368/E. Roma, 12 dicembre 2007

RISOLUZIONE N. 368/E. Roma, 12 dicembre 2007 Direzione Centrale Amministrazione RISOLUZIONE N. 368/E Roma, 12 dicembre 2007 OGGETTO: Istituzione dei codici per il versamento, mediante modello F24 dell addizionale comunale all IRPEF, ai sensi dell

Dettagli

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 )

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) CONG730 2015 2/47 INDICE Conguagli del sostituto d imposta per risultanze modello 730... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli

Dettagli

Fiscal Flash N. 41. Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) La notizia in breve 20.02.2014. Premessa

Fiscal Flash N. 41. Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) La notizia in breve 20.02.2014. Premessa Fiscal Flash La notizia in breve N. 41 20.02.2014 Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: CUD La certificazione unica dei redditi di lavoro

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Sindacato Autonomo Bancari di Mantova e provincia Via Imre Nagy 58 - Località Borgochiesanuova - 46100 Mantova Telefono 0376-366221 - 324660-365274 Fax 0376-365287

Dettagli

(Agenzia delle Entrate, risoluzione n. 83/E del 17.08.2010)

(Agenzia delle Entrate, risoluzione n. 83/E del 17.08.2010) CIRCOLARE MENSILE Settembre 2010 DETASSAZIONE LAVORO NOTTURNO E STRAORDINARIO (Agenzia delle Entrate, risoluzione n. 83/E del 17.08.2010) L imposta sostitutiva del 10 per cento per le somme erogate ai

Dettagli

Anno 2013 N. RF158. La Nuova Redazione Fiscale LAVORO DIPENDENTE ALL ESTERO - TASSAZIONE E CREDITO D IMPOSTA

Anno 2013 N. RF158. La Nuova Redazione Fiscale LAVORO DIPENDENTE ALL ESTERO - TASSAZIONE E CREDITO D IMPOSTA Anno 2013 N. RF158 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 8 OGGETTO LAVORO DIPENDENTE ALL ESTERO - TASSAZIONE E CREDITO D IMPOSTA RIFERIMENTI RM 48/2013; ART. 51 C. 8-BIS

Dettagli

Fatti i conti in... BUSTA PAGA

Fatti i conti in... BUSTA PAGA DIRITTO LAVORO Fatti i conti in... BUSTA PAGA I risultati dell indagine condotta da Jobadvisor qualche mese fa e pubblicati nell edizione di ottobre indicano che per la grande maggioranza dei neolaureati

Dettagli

Roma 19 gennaio 2011 prot. n. 11.942. Spett.le

Roma 19 gennaio 2011 prot. n. 11.942. Spett.le Roma 19 gennaio 2011 prot. n. 11.942 Spett.le LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE A LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE B LEGA PRO LEGA NAZIONALE DILETTANTI UFFICIO AMMINISTRAZIONE F.I.G.C. LORO SEDI Si

Dettagli

Circolare N.144 del 2 novembre 2011

Circolare N.144 del 2 novembre 2011 Circolare N.144 del 2 novembre 2011 Partite le verifiche Inps delle denunce aziendali sui conguagli per gli assegni familiari e le lettere di interruzione dei termini prescrizionali e di recupero contributivo

Dettagli

L.R. 18/2005, art. 37, c. 2, lett. b) B.U.R. 27/7/2011, n. 30

L.R. 18/2005, art. 37, c. 2, lett. b) B.U.R. 27/7/2011, n. 30 L.R. 18/2005, art. 37, c. 2, lett. b) B.U.R. 27/7/2011, n. 30 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 13 luglio 2011, n. 0163/Pres. Regolamento recante criteri e modalità per la concessione di incentivi all

Dettagli

Settore Consulenti del Lavoro. Commissione di Garanzia. dell Attuazione della Legge sullo. Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali

Settore Consulenti del Lavoro. Commissione di Garanzia. dell Attuazione della Legge sullo. Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali Consulenti del Lavoro Consiglio Nazionale dell Ordine Via Cristoforo Colombo, 456 00145 Roma Tel. 06 549361 - Fax 06 5408282 e-mail consiglionazionale@consulentidellavoro.it e-mail pec consiglionazionale@consulentidellavoropec.it

Dettagli

di Beniamino Gallo Risorse Umane >> Gestione e organizzazione del personale

di Beniamino Gallo Risorse Umane >> Gestione e organizzazione del personale CONTRIBUTI INPS: OMISSIONE, EVASIONE E SANZIONI di Beniamino Gallo Risorse Umane >> Gestione e organizzazione del personale Con la nascita del rapporto previdenziale sorge contestualmente l obbligo per

Dettagli

Modello 770/2013 e ravvedimento ritenute 2012: il 31 luglio 2013 è il termine per l invio ed il versamento salvo proroga dell ultimo momento

Modello 770/2013 e ravvedimento ritenute 2012: il 31 luglio 2013 è il termine per l invio ed il versamento salvo proroga dell ultimo momento CIRCOLARE A.F. N. 123 del 25 Luglio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Modello 770/2013 e ravvedimento ritenute 2012: il 31 luglio 2013 è il termine per l invio ed il versamento salvo proroga dell ultimo

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

REGOLAMENTO. Fondo mètasalute

REGOLAMENTO. Fondo mètasalute REGOLAMENTO Fondo mètasalute 1 DISPOSIZIONI GENERALI Il presente regolamento disciplina il funzionamento di mètasalute, il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell industria metalmeccanica

Dettagli

IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE

IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello 730/2015

Dettagli

Tutto ciò premesso: Convengono che:

Tutto ciò premesso: Convengono che: Premessa. Protocollo d intesa in tema di anticipazione sociale dell indennità di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria e in Deroga per il sostegno ai lavoratori e alle imprese. La Provincia, la Camera

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 SEMPLIFICATO 0 Anno 00 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede

Dettagli

Le novità del modello 730/2014

Le novità del modello 730/2014 Le novità del modello 730/2014 Sono state pubblicate e disponibili per la consultazioni sul sito dell Agenzia delle entrate le bozze del modello 730/2014 e le relative istruzioni. Numerose sono le novità

Dettagli

2 DISCIPLINA PREVISTA DAL TESTO ORIGINARIO DEL DL 66/2014

2 DISCIPLINA PREVISTA DAL TESTO ORIGINARIO DEL DL 66/2014 Dott. Mauro ROVIDA Dott. Luca Andrea CIDDA Dott. Francesca RAPETTI Dott. Pietro GRONDONA Dott. Luca GIACOMETTI Dott. Paolo STAGNO Dott. Barbara MARINI Dott. Micaela MARINI Dott. Paolo PICCARDO Telef.:

Dettagli

Assegni al coniuge separato: adempimenti del datore di lavoro Roberto Vinciarelli - Consulente del lavoro

Assegni al coniuge separato: adempimenti del datore di lavoro Roberto Vinciarelli - Consulente del lavoro Assegni al coniuge separato: adempimenti del datore di lavoro Roberto Vinciarelli - Consulente del lavoro Misura Addebito della separazione Inadempimento dell obbligato e potere di assegnazione Soggetti

Dettagli

IN QUESTO NUMERO. INPS: Conguaglio previdenziale di fine anno 2014 - circolare n 25 del 4 febbraio 2015.

IN QUESTO NUMERO. INPS: Conguaglio previdenziale di fine anno 2014 - circolare n 25 del 4 febbraio 2015. N. 2 9 febbraio 2015 Reg. Tribunale di Milano n. 51 del 1 marzo 2013 IN QUESTO NUMERO INPS: Gestione separata, aliquote contributive, massimale e minimale di reddito per l anno 2015 - circolare n. 27/2015.

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO A PERSONALE ESTERNO ALL ATENEO. a cura dell'ufficio Attività e Collaborazioni Esterne 1

INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO A PERSONALE ESTERNO ALL ATENEO. a cura dell'ufficio Attività e Collaborazioni Esterne 1 INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO A PERSONALE ESTERNO ALL ATENEO Collaborazioni Esterne 1 PROCEDURA DI ACCESSO L Università degli Studi di Milano- Bicocca, a seguito di procedura pubblica di selezione, può

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Le guide operative di Il lavoro subordinato a cura di Giancarlo Esposti Supplemento a 3-4/2008 Le guide operative di Il lavoro subordinato a cura di Giancarlo Esposti Supplemento a ex Lege 3-4/2008 Fonti

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e servizi fiscali

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e servizi fiscali Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e servizi fiscali Roma, 05/03/2010 Circolare n. 33 Allegati n.2 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori

Dettagli

SCADENZARIO OTTOBRE - NOVEMBRE - DICEMBRE 2015 OTTOBRE

SCADENZARIO OTTOBRE - NOVEMBRE - DICEMBRE 2015 OTTOBRE INFORMAT N. 271 01 OTTOBRE 2015 INFORMAT N. 005 07 GENNAIO 2013 SCADENZARIO OTTOBRE - NOVEMBRE - DICEMBRE 2015 Si riportano di seguito le principali scadenze del PRIMO TRIMESTRE 2013. Si riportano di seguito

Dettagli

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO IL MODELLO 730-3: La STRUTTURA e i DATI IDENTIFICATIVI. Le sezioni del prospetto di liquidazione 730-3 Il risultato dell elaborazione dei dati esposti nel modello

Dettagli

OGGETTO : Tutela previdenziale dei giornalisti dipendenti di amministrazioni pubbliche.

OGGETTO : Tutela previdenziale dei giornalisti dipendenti di amministrazioni pubbliche. Roma, 9 febbraio 2004 istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Circolare n. 9 E p.c. AI DIRIGENTI GENERALI CENTRALI E COMPARTIMENTALI

Dettagli

1 LIQUIDAZIONE DEL TFR IN BUSTA PAGA ISTRUZIONI INPS SULLA QUIR

1 LIQUIDAZIONE DEL TFR IN BUSTA PAGA ISTRUZIONI INPS SULLA QUIR Servizio circolari per la clientela Circolare n. 04 del 10 GIUGNO 2015 INDICE 1 LIQUIDAZIONE DEL TFR IN BUSTA PAGA ISTRUZIONI INPS SULLA QUIR 1.1 Destinatari; 1.2 Requisiti; 1.3 Misura; 1.4 Richiesta e

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI STUDIO BAROZZI Ragionieri Commercialisti Bruno Barozzi Revere(MN) Ragioniere Commercialista Piazza Grazioli, 16 Consulente tecnico del Giudice Tel. 0386/46062 Revisore Contabile Fax: 0386/846095 info@studiobarozzi.it

Dettagli

NEWSLETTER LAVORO 02 2015

NEWSLETTER LAVORO 02 2015 AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO NEWSLETTER LAVORO 02 2015 Normativa lavoro 1. Jobs Act: approvazione decreto contratto tutele crescenti e novità in via di approvazione 2. Stabilizzazione

Dettagli

Roma, 27 marzo 2010 INDICE CIRCOLARE N. 16/E

Roma, 27 marzo 2010 INDICE CIRCOLARE N. 16/E CIRCOLARE N. 16/E Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 27 marzo 2010 OGGETTO: Modello 730/2010 - Redditi 2009 - Assistenza fiscale prestata dai sostituti di imposta, dai Centri di assistenza

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Il modello DM10. Amministrazione del personale Lezione n. 24. Il modello DM10

Il modello DM10. Amministrazione del personale Lezione n. 24. Il modello DM10 Il modello DM10 Il modello DM10 Il modello DM10 deve essere utilizzato dal datore di lavoro per denunciare all'inps le retribuzioni mensili corrisposte ai lavoratori dipendenti, i contributi dovuti e l'eventuale

Dettagli