Scadenziario SCADENZIARIO ELETTORALE ELEZIONI ENTRO GIOVEDI 10 gennaio Tra il 70 ed il 45 giorno precedente quello della votazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scadenziario SCADENZIARIO ELETTORALE ELEZIONI 2013. ENTRO GIOVEDI 10 gennaio Tra il 70 ed il 45 giorno precedente quello della votazione"

Transcript

1 SCADENZIARIO ELETTORALE ELEZIONI 2013 ENTRO GIOVEDI 10 gennaio Tra il 70 ed il 45 giorno precedente quello della votazione Termine entro il quale il Presidente della Repubblica, su deliberazione del Consiglio dei Ministri, deve emanare il decreto di convocazione dei comizi elettorali. VENERDI' 11 gennaio 44 giorno antecedente quello della votazione: Ore 8 - Inizio del deposito, presso il Ministero dell'interno, da parte dei partiti o gruppi politici organizzati che intendono partecipare alle elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, dei contrassegni di lista o di gruppo, del programma elettorale nel quale dichiarano il nome e cognome della persona indicata come capo della forza politica nonché dei rappresentanti del partito o gruppo politico, incaricati di effettuare il deposito delle liste dei candidati presso gli Uffici centrali circoscrizionali per l'elezione della Camera dei deputati e delle candidature dei gruppi di candidati presso gli Uffici elettorali regionali per l elezione del Senato della Repubblica. I partiti o gruppi politici organizzati facenti parte di una coalizione dovranno procedere al contestuale deposito della dichiarazione di collegamento delle liste da essi presentate con le altre liste presenti nella coalizione. Le dichiarazioni di collegamento devono essere reciproche. I partiti o i gruppi politici organizzati, tra loro collegati in coalizione, depositano un unico programma elettorale nel quale dichiarano il nome e cognome della persona da loro indicata come unico capo della coalizione. DOMENICA 13 gennaio 42 giorno antecedente quello della votazione: Ore 16 - Scadenza del termine per il deposito, presso il Ministero dell'interno, da parte dei partiti o gruppi politici organizzati che intendono partecipare alle elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, dei contrassegni di lista o di gruppo, del programma elettorale nel quale dichiarano il nome e cognome della persona indicata come capo della forza politica nonché dei rappresentanti del partito o gruppo politico, incaricati di effettuare il deposito delle liste dei candidati presso gli Uffici centrali circoscrizionali per l'elezione della Camera dei deputati e delle candidature dei gruppi di candidati presso gli Uffici elettorali regionali per l elezione del Senato della Repubblica. Ufficio Elettorale Federale Lega Nord Padania 1

2 I partiti o gruppi politici organizzati facenti parte di una coalizione dovranno procedere al contestuale deposito della dichiarazione di collegamento delle liste da essi presentate con le altre liste presenti nella coalizione. Le dichiarazioni di collegamento devono essere reciproche. I partiti o i gruppi politici organizzati, tra loro collegati in coalizione, depositano un unico programma elettorale nel quale dichiarano il nome e cognome della persona da loro indicata come unico capo della coalizione. ENTRO MARTEDI' 15 gennaio Entro il 40 giorno antecedente quello della votazione: Invio, agli interessati, da parte del Ministero dell'interno dell attestazione della regolarità dell avvenuto deposito. DOMENICA 20 gennaio 35 giorno antecedente quello della votazione: Ore 8 - Inizio della presentazione delle liste dei candidati per l'elezione della Camera dei deputati alla cancelleria della Corte d'appello o del Tribunale, nella cui giurisdizione è compreso il Comune capoluogo della circoscrizione. Ore 8 Inizio della presentazione dei gruppi di candidati per l elezione del Senato della Repubblica, alla cancelleria della Corte d appello o del Tribunale, presso cui è istituito l Ufficio elettorale regionale. LUNEDI 21 gennaio 34 giorno antecedente quello della votazione Ore 20 - Scadenza del termine per la presentazione delle liste dei candidati, per l'elezione della Camera dei deputati alla cancelleria della Corte d appello o del Tribunale nella cui giurisdizione è compreso il Comune capoluogo della circoscrizione. Ore 20 Scadenza del termine per la presentazione dei gruppi dei candidati per l elezione del Senato della Repubblica alla cancelleria della Corte d appello o del Tribunale, presso cui è istituito l Ufficio elettorale regionale. ENTRO LUNEDI 21 gennaio Entro il 34 giorno antecedente quello della votazione: Termine entro il quale devono pervenire, ai Sindaci dei Comuni, le domande di coloro che, non partecipando alla competizione elettorale con liste o con gruppi di candidati, intendono eseguire affissioni di propaganda elettorale Ufficio Elettorale Federale Lega Nord Padania 2

3 ENTRO MARTEDI' 22 gennaio corrispondente al 33 giorno antecedente quello della votazione Esame ed approvazione delle liste dei candidati all elezione della Camera dei deputati da parte degli Uffici centrali circoscrizionali. Comunicazione delle decisioni adottate dagli Uffici predetti, ai delegati di lista. Verifica dei gruppi di candidati per l elezione del Senato della Repubblica da parte degli Uffici elettorali regionali. Comunicazione ai delegati, delle decisioni adottate dai predetti Uffici. DA MARTEDI' 22 gennaio SINO A GIOVEDI' 24 gennaio Dal 33 al 31 giorno antecedenti quello della votazione Delimitazione, ripartizione ed assegnazione, da parte della Giunta comunale, degli spazi da destinare alle affissioni di propaganda elettorale per le elezioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. MERCOLEDI 23 gennaio Corrispondente al 32 giorno antecedente quello della votazione: Ore 12 Riunione, rispettivamente, degli Uffici centrali circoscrizionali per l'elezione della Camera dei deputati e degli Uffici elettorali regionali per l elezione del Senato della Repubblica, per udire, eventualmente, i delegati delle liste o dei gruppi contestati o modificati, per ammettere nuovi documenti nonché correzioni formali, e per deliberare in merito. GIOVEDI 24 gennaio 31 giorno antecedente quello della votazione: Scadenza del termine entro il quale la Giunta comunale delimita, ripartisce ed assegna gli spazi da destinare alle affissioni di propaganda elettorale. DA VENERDI 25 gennaio SINO A LUNEDI 25 febbraio Dal 30 giorno antecedente quello della votazione, sino alla chiusura delle operazioni di votazione: Ufficio Elettorale Federale Lega Nord Padania 3

4 Divieto della propaganda elettorale per mezzo di inserzioni pubblicitarie su quotidiani o periodici, spot pubblicitari e ogni altra forma di trasmissione pubblicitaria radiotelevisiva. VENERDI 25 gennaio 30 giorno antecedente quello della votazione: Inizio della propaganda elettorale per l elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. TRA MERCOLEDI' 30 gennaio E LUNEDI' 4 febbraio Tra il 25 ed il 20 giorno antecedenti quello della votazione: Sorteggio, da parte della Commissione elettorale comunale riunita in pubblica adunanza, nella prima sezione del Comune, alla presenza dei rappresentanti delle liste e dei gruppi, se designati, di un numero di nominativi, compresi nell'albo degli scrutatori, di cui all'art. 1 della legge 8 marzo 1989, n. 95, pari al numero di quelli occorrenti per la costituzione dell'ufficio elettorale di sezione. DA SABATO 9 febbraio A LUNEDI 25 febbraio Dal 15 giorno antecedente quello della votazione sino alla chiusura delle operazioni di votazione: Divieto dì rendere pubblici o comunque diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull'esito delle elezioni e sugli orientamenti politici degli elettori. ENTRO SABATO 9 febbraio Entro il 15 giorno antecedente quello della votazione Affissione, all'albo pretorio ed in altri luoghi pubblici, a cura del Sindaco, del manifesto recante le liste dei candidati della circoscrizione all elezione della Camera dei deputati, con i relativi contrassegni e numero d'ordine. Affissione, all albo pretorio ed in altri luoghi pubblici, a cura del Sindaco, del manifesto con l elenco nominativo dei candidati per l elezione del Senato della Repubblica, con i relativi contrassegni e numero d ordine. Il Sindaco notifica l avvenuta nomina a coloro che sono stati sorteggiati scrutatori di seggio elettorale, per mezzo di un ufficiale giudiziario o di un messo comunale. (Entro 48 ore Ufficio Elettorale Federale Lega Nord Padania 4

5 dalla notifica di detta nomina, i sorteggiati devono comunicare l eventuale grave impedimento al Sindaco che, a sua volta, provvede a sostituire gli impediti). ENTRO VENERDI' 22 febbraio Entro il 2 giorno antecedente quello della votazione: Scadenza del termine per la presentazione, al Segretario del Comune, degli atti di designazione dei rappresentanti delle liste e dei rappresentanti dei gruppi di candidati presso gli Uffici elettorali di sezione. (Tale designazione potrà essere presentata anche direttamente ai presidenti degli Uffici elettorali di Sezione il sabato pomeriggio, oppure la mattina stessa delle elezioni, purché prima dell inizio della votazione). SABATO 23 febbraio Giorno antecedente quello della votazione Inizio del divieto di effettuare, nel giorno precedente ed in quelli stabiliti per la votazione: - Comizi, riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico. - Nuove affissioni di stampati, giornali murali o altri e manifesti di propaganda elettorale. Ore 16. All'atto dell'insediamento del seggio. Presentazione, direttamente ai singoli presidenti degli Uffici elettorali di sezione, degli atti di designazione dei rappresentanti delle liste dei candidati all elezione della Camera dei deputati e dei rappresentanti dei gruppi dei candidati all elezione del Senato della Repubblica, presso la sezione medesima. DOMENICA 24 febbraio Ore 6,30 - Prima dell'inizio della votazione - Presentazione, direttamente ai singoli presidenti degli uffici elettorali di sezione, degli atti di designazione dei rappresentanti delle liste dei candidati della Camera dei deputati e dei rappresentanti dei gruppi di candidati all elezione del Senato della Repubblica, presso le sezioni medesime. Ore 8,00 Inizio delle operazioni di voto. Ore 22,00 - Il presidente del seggio ammette a votare gli elettori che, a tale ora, si trovano ancora nei locali del seggio; quindi, rinvia la votazione alle ore 7,00 del giorno successivo LUNEDI 25 febbraio Ufficio Elettorale Federale Lega Nord Padania 5

6 Ore 7,00 Riapertura delle operazioni di voto Ore 15,00 - Il presidente del seggio ammette a votare gli elettori che, a tale ora, si trovano ancora nei locali del seggio dichiarando quindi chiusa la votazione. Immediatamente dopo la chiusura della votazione - Inizio, in tutte le sezioni elettorali, delle operazioni di riscontro previste dall'art. 67, del testo unico n Appena compiute le operazioni di riscontro - Inizio, in tutte le sezioni elettorali, delle operazioni di scrutinio. Ufficio Elettorale Federale Lega Nord Padania 6

CALENDARIO ELETTORALE

CALENDARIO ELETTORALE ELEZIONI DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA E DEL CONSIGLIO REGIONALE di domenica 31 maggio 2015 CALENDARIO ELETTORALE Questa pubblicazione contiene il calendario delle operazioni relative all elezione del Presidente

Dettagli

REGIONE SICILIANA. Servizio Elettorale

REGIONE SICILIANA. Servizio Elettorale REGIONE SICILIANA Servizio Elettorale PUBBLICAZIONE N. 1 R/bis CALENDARIO DELLE OPERAZIONI PREPARATORIE PER L ELEZIONE DIRETTA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE E DELL ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA DI DOMENICA

Dettagli

SCADENZIARIO DELLE PRINCIPALI OPERAZIONI PER LE ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI. del 31 maggio 2015

SCADENZIARIO DELLE PRINCIPALI OPERAZIONI PER LE ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI. del 31 maggio 2015 ... MARZO (giorno di pubblicazione del decreto)... MARZO (5 giorno successivo alla data di pubblicazione del decreto) Domenica 5 APRILE ( 56 giorno precedente la data delle votazioni) Da Lunedì 6 APRILE

Dettagli

REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE Elezione del Presidente della Giunta Regionale e del Consiglio regionale. Calendario delle operazioni elettorali

REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE Elezione del Presidente della Giunta Regionale e del Consiglio regionale. Calendario delle operazioni elettorali REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE Elezione del Presidente della Giunta Regionale e del Consiglio regionale Calendario delle operazioni elettorali 25 maggio 2014 La presente pubblicazione contiene le scadenze

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI Gli articoli riportati, qualora manchi una diversa precisazione, si riferiscono al Testo unico delle leggi regionali sulla composizione ed elezione degli organi delle

Dettagli

Prefettura di Cagliari Ufficio territoriale del Governo

Prefettura di Cagliari Ufficio territoriale del Governo Area II - Raccordo con gli enti locali e consultazioni elettorali Ufficio Elettorale Provinciale Prot. n. 13187/Area II - C.E. Cagliari, 18 febbraio 2008 Circ 3 - CE ex Min. 9/08 Ai Sigg. Sindaci e Segretari

Dettagli

PREFETTURA DI MILANO Ufficio Elettorale

PREFETTURA DI MILANO Ufficio Elettorale PROT. N. 532/2008 AREA II BIS ELETTORALE 18 febbraio 2008 AI SIGG.RI SINDACI dei Comuni della provincia di MILANO AI SIGG.RI SINDACI dei Comuni della provincia di MONZA E DELLA BRIANZA ALLA SIG. QUESTORE

Dettagli

Prefettura - Ufficio territoriale del Governo di Sondrio Prot. n. 575 /2013/EL Sondrio, 8 gennaio 2013

Prefettura - Ufficio territoriale del Governo di Sondrio Prot. n. 575 /2013/EL Sondrio, 8 gennaio 2013 Prot. n. 575 /2013/EL Sondrio, 8 gennaio 2013 Pubblicata sull area riservata SIGNORI SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI SIGNORI SEGRETARI COMUNALI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI OGGETTO:

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PER LE ELEZIONI COMUNALI DEL 10 MAGGIO 2015

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PER LE ELEZIONI COMUNALI DEL 10 MAGGIO 2015 Regione autonoma Trentino Alto Adige GIUNTA REGIONALE Ufficio elettorale Elezioni amministrative Mod. 28-el. Per i comuni della Provincia di Trento CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PER LE ELEZIONI

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI CIRCOLARE URGENTISSIMA N. 2 / 2013 Roma, 04/01/2012 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli

Prot. 2014004149 Area II/Elett. Torino, 11 aprile 2014. Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d Appello di TORINO

Prot. 2014004149 Area II/Elett. Torino, 11 aprile 2014. Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d Appello di TORINO Prot. 2014004149 Area II/Elett. Torino, 11 aprile 2014 Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d Appello di Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Circoscrizionale presso il

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Roma, 9 ottobre 2014 AI PREFETTI DELLE PROVINCE DI BOLOGNA FERRARA FORLI -CESENA MODENA PARMA PIACENZA RAVENNA REGGIO EMILIA RIMINI CATANZARO COSENZA CROTONE REGGIO DI CALABRIA VIBO VALENTIA e, per conoscenza,

Dettagli

DOMENICA 31 MAGGIO 2015 SCADENZARIO

DOMENICA 31 MAGGIO 2015 SCADENZARIO ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DOMENICA 3 MAGGIO 205 EVENTUALE TURNO DI BALLOTTAGGIO PER L ELEZIONE DIRETTA DEI SINDACI - DOMENICA GIUGNO 205 RIO DEGLI DEGLI UFFICI ELETTORALI COMUNALI E ALTRE SCADENZE

Dettagli

SCADENZARIO DEI PRINCIPALI ADEMPIMENTI IN VISTA DELLE ELEZIONI COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015

SCADENZARIO DEI PRINCIPALI ADEMPIMENTI IN VISTA DELLE ELEZIONI COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015 SCADENZARIO DEI PRINCIPALI ADEMPIMENTI IN VISTA DELLE ELEZIONI COMUNALI DEL 31 MAGGIO Giorni rispetto alla votazione Entro il 55 giorno Entro il 45 giorno Dalla data di convocazione dei comizi elettorali

Dettagli

Prefettura di Perugia

Prefettura di Perugia Rispondere a: elettorale.prefpg@pec.interno.it Perugia, 8 aprile 2014 - Ai Signori Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDI - Al Signor Commissario Straordinario del Comune di CANNARA GUALDO TADINO

Dettagli

Prefettura di Perugia Ufficio territoriale del Governo

Prefettura di Perugia Ufficio territoriale del Governo Prefettura Perugiia Prot Uscita del 23104!.2015 Numero: 0024540 Classifica: 033.10 f.lf( IIJ JIJI II ~IIHI!I Jlt l J ~ Perugia 23 aprile 2015 - Ai Signori Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDI -

Dettagli

Prefettura di Pistoia Ufficio territoriale del Governo di Pistoia

Prefettura di Pistoia Ufficio territoriale del Governo di Pistoia Prefettura di Pistoia Ufficio territoriale del Governo di Pistoia AREA II raccordo con gli enti locali, consultazioni elettorali Pistoia 7 aprile 2014 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDE

Dettagli

Prot. n. 12275/2015 Area II Varese, 21 aprile 2015 Ai Sigg. Segretari dei partiti e movimenti politici della provincia LORO SEDI OGGETTO: Elezioni comunali di domenica 31 maggio 2015 ed eventuale turno

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015. Calendario delle operazioni elettorali

ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015. Calendario delle operazioni elettorali ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015 ed eventuale turno di ballottaggio delle elezioni Comunali del 14 GIUGNO 2015 Calendario delle operazioni elettorali Redigere il verbale di assunzione in

Dettagli

Prot. n. 13881/2016 Area II Prefettura di Varese Varese, 2 maggio 2016 Ai Sigg. Segretari dei partiti e movimenti politici della provincia LORO SEDI OGGETTO: Elezioni comunali di domenica 5 giugno 2016

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI CIRCOLARE N. 17 / 2014 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA Al COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA SERVIZI DI PREFETTURA LORO SEDI TRENTO E BOLZANO

Dettagli

COMUNE DI GRAFFIGNANO

COMUNE DI GRAFFIGNANO COMUNE DI GRAFFIGNANO ADEMPIMENTI IN MATERIA DI PROPAGANDA ELETTORALE In vista delle consultazioni elettorali indicate in oggetto, si richiamano di seguito i principali adempimenti prescritti dalla normativa

Dettagli

Prefettura di Ferrara Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Ferrara Ufficio Territoriale del Governo Prefettura di Ferrara Ufficio Territoriale del Governo AREA II RACCORDO CON GLI ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI Prot. n. 9329/2014 Ferrara, 9 aprile 2014 Ai Signori Sindaci, Segretari comunali e

Dettagli

PREFETTURA Ufficio territoriale del Governo di Milano Ufficio Elettorale

PREFETTURA Ufficio territoriale del Governo di Milano Ufficio Elettorale AREA II bis Consultazioni elettorali Trasmissione via pec Milano, data del protocollo Ufficio elettorale circoscrizionale c/o la Corte d Appello di Ufficio elettorale provinciale c/o il Tribunale di MONZA

Dettagli

Vademecum elezioni 2010 Regionali e Comunali

Vademecum elezioni 2010 Regionali e Comunali Comune di Torre di Mosto Provincia di Venezia Vademecum elezioni 2010 Regionali e Comunali ti aspettano nella tua sezione elettorale per eleggere: 1. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE VENETO 2. IL SINDACO

Dettagli

Prot. n. 11255/2009 Area II Prefettura di Varese Varese, 17 aprile 2009 Circolare n. 53 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDI Al Sig. Commissario del Comune di UBOLDO Al Sig. Commissario

Dettagli

Circolare n. 14 / 2015 Roma, 20 aprile 2015

Circolare n. 14 / 2015 Roma, 20 aprile 2015 Circolare n. 14 / 2015 Roma, 20 aprile 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI e, per conoscenza: AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli

D.P.R. 12 dicembre 1948, n. 1462( 1 ) - Norme per la prima elezione del Consiglio regionale della Sardegna( 2 ).

D.P.R. 12 dicembre 1948, n. 1462( 1 ) - Norme per la prima elezione del Consiglio regionale della Sardegna( 2 ). D.P.R. 12 dicembre 1948, n. 1462( 1 ) - Norme per la prima elezione del Consiglio regionale della Sardegna( 2 ). Art. 1 Il Consiglio regionale per la Sardegna è eletto a suffragio universale con voto diretto,

Dettagli

INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI ELEZIONI COMUNALI DEL 26 E 27 MAGGIO 2013 PRINCIPALI SCADENZE ED ADEMPIMENTI

INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI ELEZIONI COMUNALI DEL 26 E 27 MAGGIO 2013 PRINCIPALI SCADENZE ED ADEMPIMENTI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI Anno 1 - Supplemento al n. 17 mese di Aprile 2013. Reg. Tribunale di Milano n. 51 del 1 marzo 2013 Editore : Co.Nord - Piazzale Risorgimento, n 14-24128 BERGAMO

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015 ed eventuale turno di ballottaggio delle elezioni Regionali e Comunali del 14 GIUGNO 2015

ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015 ed eventuale turno di ballottaggio delle elezioni Regionali e Comunali del 14 GIUGNO 2015 ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DEL 31 MAGGIO 2015 ed eventuale turno di ballottaggio delle elezioni Regionali e Comunali del 14 GIUGNO 2015 Calendario delle operazioni elettorali LEGGE REGIONALE 22 maggio

Dettagli

Promulga la seguente legge approvata dall'assemblea Costituente: Art. 1.

Promulga la seguente legge approvata dall'assemblea Costituente: Art. 1. LEGGE 6 febbraio 1948, n. 29 Norme per la elezione del Senato della Repubblica. TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga la seguente legge approvata dall'assemblea Costituente:

Dettagli

Area Il bis" Raccordo con gli Enti Locali e Consultazioni Elettorali" Prot.n.32922/2015 Salerno, 20 aprile 2015

Area Il bis Raccordo con gli Enti Locali e Consultazioni Elettorali Prot.n.32922/2015 Salerno, 20 aprile 2015 Area Il bis" Raccordo con gli Enti Locali e Consultazioni Elettorali" Prot.n.32922/2015 Salerno, 20 aprile 2015 Ai Sigg. Sindaci e Commissari Straordinari Ai Sigg. Segretari Comunali Ai Responsabili degli

Dettagli

AREA II BIS RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI. TELEFAX URGENTISSIMO Roma, 10 febbraio 2010

AREA II BIS RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI. TELEFAX URGENTISSIMO Roma, 10 febbraio 2010 TELEFAX URGENTISSIMO Roma, 10 febbraio 2010 AL SIG. PRESIDENTE DELL UFFICIO CENTRALE ELETTORALE CIRCOSCRIZIONALE presso IL TRIBUNALE DI AL SIG. PRESIDENTE DELL UFFICIO CENTRALE REGIONALE presso LA CORTE

Dettagli

COMUNE DI FLORIDIA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI REFERENDUM COMUNALI

COMUNE DI FLORIDIA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI REFERENDUM COMUNALI COMUNE DI FLORIDIA PROVINCIA DI SIRACUSA Area Affari Generali - Programmazione REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI REFERENDUM COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL 23/11/2009

Dettagli

C O M U N E D I B R U I N O PROVINCIA DI TORINO - C. A. P. 10090 POLIZIA LOCALE

C O M U N E D I B R U I N O PROVINCIA DI TORINO - C. A. P. 10090 POLIZIA LOCALE C O M U N E D I B R U I N O PROVINCIA DI TORINO - C. A. P. 10090 POLIZIA LOCALE Tel. 011 9084060 Fax 011 9048763 E-mail: poliziamunicipale@comune.bruino.to.it OGGETTO: VERBALE ASSEMBLEA Il giorno 26 aprile

Dettagli

Prot. n. 2007003192/EL/AREA II Torino, 23 marzo 2007

Prot. n. 2007003192/EL/AREA II Torino, 23 marzo 2007 Prot. n. 003192/EL/AREA II Torino, 23 marzo Ai signori Sindaci e Commissari Straordinari dei Comuni della Provincia Ai Signori Segretari Comunali dei Comuni della Provincia Ai Signori Presidenti delle

Dettagli

~w t6m~~"t"othdah/' ~VeMZÒ

~w t6m~~tothdah/' ~VeMZÒ ~~,(aza - ~w t6m~~"t"othdah/' ~VeMZÒ cd~ Prot. n. 2084/s.E. lì, 21.aprile 2015 Ai Sigg. Sindaci, Commissari Straordinari e Prefettizi e Segretari comunali della provincia Loro Sedi Al Presidente dell'ufficio

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE PRIMARIE PER LA SCELTA DEL CANDIDATO DEL CENTROSINISTRA ALLA CARICA DI PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA

REGOLAMENTO PER LE PRIMARIE PER LA SCELTA DEL CANDIDATO DEL CENTROSINISTRA ALLA CARICA DI PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA REGOLAMENTO PER LE PRIMARIE PER LA SCELTA DEL CANDIDATO DEL CENTROSINISTRA ALLA CARICA DI PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA PREMESSA Le primarie per la scelta del candidato presidente della coalizione

Dettagli

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 1. Il Senato della

Dettagli

ELEZIONI COMUNALI - DOMENICA 5 GIUGNO 2016

ELEZIONI COMUNALI - DOMENICA 5 GIUGNO 2016 ELEZIONI COMUNALI - DOMENICA 5 GIUGNO ed eventuale turno di ballottaggio delle elezioni Comunali del 19 GIUGNO Calendario delle operazioni elettorali ADEMPIMENTI successivi al decreto di, da adottarsi

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA Prot. n. 343 Cagliari, 09/01/2014 trasmissione via PEC Ai Signori Sindaci dei Comuni della Sardegna Ai responsabili degli Uffici Elettorali dei Comuni della Sardegna e,p.c. Ai Dirigenti dei Servizi Elettorali

Dettagli

Prefettura di Grosseto Ufficio Territoriale del Governo Area II Raccordo Enti Locali ed Ufficio Elettorale

Prefettura di Grosseto Ufficio Territoriale del Governo Area II Raccordo Enti Locali ed Ufficio Elettorale Prot. U. 14054 del 10.1.2014 Prefettura di, data del protocollo Presidente dell Ufficio Elettorale Circoscrizionale presso la Corte d Appello di Roma Presidente dell Amministrazione Provinciale di Sindaci

Dettagli

VOTARE. Votare: uno dei diritti più importanti ed inviolabili del cittadino, la forma forse più semplice, ma

VOTARE. Votare: uno dei diritti più importanti ed inviolabili del cittadino, la forma forse più semplice, ma VOTARE Votare: uno dei diritti più importanti ed inviolabili del cittadino, la forma forse più semplice, ma fondamentale, di partecipazione alla vita civica. Sia che si tratti di elezioni o di referendum,

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI PASIAN DI PRATO (Approvato con delibera C.C. n. 90 del 29.11.2003, modificato con

Dettagli

Ufficio Territoriale del Governo. Prot. n. 2014-003667/EL/Area II Torino, 28 marzo 2014

Ufficio Territoriale del Governo. Prot. n. 2014-003667/EL/Area II Torino, 28 marzo 2014 Prot. n. 2014-003667/EL/Area II Torino, 28 marzo 2014 Ai Signori Sindaci e Commissari Straordinari, Signori Segretari Comunali e Signori Ufficiali Elettorali dei Comuni della provincia LORO SEDI Ai Signori

Dettagli

Ai Sigg.ri Sindaci dei Comuni della Cittd Metropolitana di Firenze LORO SEDI

Ai Sigg.ri Sindaci dei Comuni della Cittd Metropolitana di Firenze LORO SEDI Fasc. n. 435412015 - Area ll S.E. Firenze, 21 aprile 2015 Ai Sigg.ri Sindaci dei Comuni della Cittd Metropolitana di Firenze LORO SEDI Ai Sigg.ri Segretari Comunali dei Comuni della Cittdr Metropolitana

Dettagli

COMUNE DI TORITTO Provincia di Bari SETTORE DEMOGRAFICO CULTURALE

COMUNE DI TORITTO Provincia di Bari SETTORE DEMOGRAFICO CULTURALE COMUNE DI TORITTO Provincia di Bari SETTORE DEMOGRAFICO CULTURALE TESTO INTEGRALE DELL ACCORDO Addì 13 del mese di maggio dell anno 2015, alle ore 10:00, si è tenuta, presso l Ufficio del Sindaco, la riunione

Dettagli

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA Fonti normative Costituzione della Repubblica italiana D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme

Dettagli

Seduta della Giunta Municipale

Seduta della Giunta Municipale Seduta della Giunta Municipale Deliberazione n 232/2014 del 29/04/2014 Oggetto : ELEZIONI EUROPEE 2014 - ASSEGNAZIONE SPAZI PUBBLICITARI L anno duemilaquattordici il giorno ventinove del Mese di Aprile

Dettagli

Calendario delle operazioni elettorali

Calendario delle operazioni elettorali ELEZIONI DEL PARLAMENTO EUROPEO e ELEZIONI COMUNALI DOMENICA 25 MAGGIO 2014 EVENTUALE TURNO DI BALLOTTAGGIO PER L'ELEZIONE DIRETTA DEI SINDACI DOMENICA 8 GIUGNO 2014 Calendario delle operazioni elettorali

Dettagli

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE lunedì 15 settembre 2014 martedì 16 settembre 2014 mercoledì 17 settembre 2014 giovedì 18 settembre 2014 venerdì 19 settembre 2014 lunedì 22 settembre 2014 martedì 23 settembre 2014 mercoledì 24 settembre

Dettagli

ELEZIONI COMUNALI 31 maggio 2015

ELEZIONI COMUNALI 31 maggio 2015 ELEZIONI COMUNALI 31 maggio 2015 Vademecum della disciplina sulla par condicio e sull emissione dei MAG per le Radio e le Tv locali durante il periodo della campagna elettorale per le elezioni comunali

Dettagli

Calendario delle operazioni elettorali

Calendario delle operazioni elettorali REGIONE ABRUZZO Direzione Affari della Presidenza, Politiche Legislative e Comunitarie, Rapporti Esterni Servizio Legislativo Segretariato Generale della Presidenza Struttura Complessa Attuazione del Programma

Dettagli

Ufficio Territoriale del Governo. Prot. 2014-003782/Area II Torino, 31 marzo 2014

Ufficio Territoriale del Governo. Prot. 2014-003782/Area II Torino, 31 marzo 2014 Prot. 2014-003782/Area II Torino, 31 marzo 2014 Ai Signori Sindaci e Commissari Straordinari, Signori Segretari Comunali e Signori Ufficiali Elettorali dei Comuni della provincia LORO SEDI Ai Signori Presidenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE DEI DELEGATI DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO IN SENO ALL'ASSEMBLEA

REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE DEI DELEGATI DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO IN SENO ALL'ASSEMBLEA Pagina 1 di 6 Allegato A al Regolamento Associazione CSV Basilicata REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE DEI DELEGATI DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO IN SENO ALL'ASSEMBLEA Art. 1 Campo di applicazione del Regolamento

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 31/2010 del 25/02/2010 Oggetto: PROPAGANDA ELETTORALE - DESIGNAZIONE E DELIMITAZIONE DEGLI SPAZI RISERVATI ALLA PROPAGANDA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE E L APPROVAZIONE DEI PIANI ATTUATIVI COMUNALI. Ai sensi della L.R. 5/07 e successive integrazioni e modificazioni

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE E L APPROVAZIONE DEI PIANI ATTUATIVI COMUNALI. Ai sensi della L.R. 5/07 e successive integrazioni e modificazioni REGOLAMENTO PER L ADOZIONE E L APPROVAZIONE DEI PIANI ATTUATIVI COMUNALI Ai sensi della L.R. 5/07 e successive integrazioni e modificazioni Approvato con D.C. n.20 del 16 marzo 2009 Articolo 1 Oggetto

Dettagli

Libertà di espressione e libertà politiche. Lezione n.6

Libertà di espressione e libertà politiche. Lezione n.6 Libertà di espressione e libertà politiche Lezione n.6 Libertà di espressione dei membri del parlamento Parità di accesso ai mezzi di informazione Privacy e campagna elettorale articolo 68 Costituzione

Dettagli

Prot. n. 10027/2011 Area II Prefettura di Varese Varese, 28 marzo 2011 Circolare n. 32 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDI Al Sig. Commissario Straordinario del Comune di MALNATE e, p.c.

Dettagli

Il PROCEDIMENTO PER LE ELEZIONI DEI PRESIDENTI DI PROVINCIA E DEI CONSIGLI PROVINCIALI in pillole

Il PROCEDIMENTO PER LE ELEZIONI DEI PRESIDENTI DI PROVINCIA E DEI CONSIGLI PROVINCIALI in pillole Il PROCEDIMENTO PER LE ELEZIONI DEI PRESIDENTI DI PROVINCIA E DEI CONSIGLI PROVINCIALI in pillole - L. 56/2014 (cd legge Delrio) e s.m.i - Circolare n. 32/2014 e Circolare 35/2014 del Ministero dell Interno

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER I REFERENDUM CONSULTIVI

COMUNE DI BRUGHERIO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER I REFERENDUM CONSULTIVI COMUNE DI BRUGHERIO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER I REFERENDUM CONSULTIVI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 136 del 22.11.1996 Modificato con deliberazione di Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità 1) Il Consiglio comunale dei Giovani di San Polo dei Cavalieri è un organo democratico di rappresentanza

Dettagli

Prefettura di Rovigo Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Rovigo Ufficio Territoriale del Governo CIRCOLARE N. 17/2014 Prefettura di Rovigo TRAMITE PEC Rovigo, (data del protocollo) All. 1 - AI SIGG. SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA L O R O S E D I - AI SIGNORI PRESIDENTI DELLA COMMISSIONE E SOTTOCOMMISSIONI

Dettagli

Calendario delle operazioni elettorali elezioni amministrative del GIUGNO 2004

Calendario delle operazioni elettorali elezioni amministrative del GIUGNO 2004 Calendario delle operazioni elettorali elezioni amministrative del 12 13 GIUGNO 2004 1 Calendario delle scadenze elettorali GIOVEDI 29 aprile (45 giorno antecedente le elezioni) Pubblicazione, a cura del

Dettagli

PREFETTURA Ufficio territoriale del Governo di Milano Ufficio Elettorale

PREFETTURA Ufficio territoriale del Governo di Milano Ufficio Elettorale AREA II bis Consultazioni elettorali Trasmissione via e-mail Milano, data del protocollo Ai Sigg.ri Sindaci dei Comuni della Provincia di Milano LORO SEDI Al Sigg.ri Vicesindaci dei Comuni di PERO e ROZZANO

Dettagli

COMUNE DI PRATA DI PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

COMUNE DI PRATA DI PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI PRATA DI PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Approvato con delibera consiliare n. 91 del 19 dicembre 2006 Comune di Prata di Pordenone Consiglio Comunale

Dettagli

SCADENZIARIO ELETTORALE

SCADENZIARIO ELETTORALE SCADENZIARIO ELETTORALE Giovedì 10 aprile 2014 (45 giorno antecedente quello della votazione) Pubblicazione, a cura del sindaco, del manifesto di convocazione dei comizi elettorali. Scadenza del termine

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI ANCI LOMBARDIA

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI ANCI LOMBARDIA REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI ANCI LOMBARDIA (approvato in data 4 luglio 2014 dal Consiglio Direttivo Regionale) Art. 1 Organo elettivo 1) Spetta all Assemblea

Dettagli

Osservatorio Legislativo Interregionale

Osservatorio Legislativo Interregionale Le novitàdel sistema elettorale della Lombardia. La legge elettorale regionale «Norme per l elezione del Consiglio regionale e del Presidente della Regione»(l.r. 31 ottobre 2012, n. 17) Ufficio Elettorale

Dettagli

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari COPIA Deliberazione del Commissario Straordinario n. 1 (assunta con i poteri della Giunta) OGGETTO: ELEZIONI POLITICHE PER IL RINNOVO DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. REGOLAMENTO ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE (Approvato con Delibera n. 68 del Consiglio Comunale del 29/11/2012)

COMUNE DI ROVIGO. REGOLAMENTO ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE (Approvato con Delibera n. 68 del Consiglio Comunale del 29/11/2012) COMUNE DI ROVIGO REGOLAMENTO ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE (Approvato con Delibera n. 68 del Consiglio Comunale del 29/11/2012) TITOLO I CONSULTAZIONE POPOLARE CAPO I NORME GENERALI Art. 1 Iniziativa

Dettagli

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 10/04/2015 PROPAGANDA ELETTORALE. DESIGNAZIONE E DELIMITAZIONE DEGLI SPAZI RISERVATI ALLA PROPAGANDA

Dettagli

A cura dell Archivio legislativo

A cura dell Archivio legislativo A cura dell Archivio legislativo D.P.R. 361 del 30 marzo 1957 Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione della Camera dei deputati (1), (2) Testo attualmente in vigore, tratto

Dettagli

Circolare n. 5 / 2016 Roma, 26 febbraio 2016 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA

Circolare n. 5 / 2016 Roma, 26 febbraio 2016 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA Circolare n. 5 / 2016 Roma, 26 febbraio 2016 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA - SERVIZI DI PREFETTURA

Dettagli

Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. Direzione Centrale dei Servizi Elettorali

Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Dipartimento per gli affari Interni e Territoriali - Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Elezione dei

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI Circolare n. 13 / 2015 Roma, 15 aprile 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI e, per conoscenza: AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 2015: LEGGE ELETTORALE, CAMPAGNA ELETTORALE E PAR CONDICIO

ELEZIONI REGIONALI 2015: LEGGE ELETTORALE, CAMPAGNA ELETTORALE E PAR CONDICIO ELEZIONI REGIONALI 2015: LEGGE ELETTORALE, CAMPAGNA ELETTORALE E PAR CONDICIO La par condicio e le altre norme sulla campagna elettorale 13 aprile 2015 2 INDICE Le spese elettorali dei candidati 3 La par

Dettagli

LE LEGGI ELETTORALI. Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848

LE LEGGI ELETTORALI. Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848 LE LEGGI ELETTORALI Estremi Oggetto Elementi innovativi essenziali Legge 2 agosto 1848 Introduce sul modello francese il consiglio come assemblea rappresentativa. Regno Subalpino Regno di Sardegna Legge

Dettagli

E m i l i a - R o m a g n a. Il Consiglio Regionale. Direzione generale. Vademecum. per le elezioni regionali

E m i l i a - R o m a g n a. Il Consiglio Regionale. Direzione generale. Vademecum. per le elezioni regionali E m i l i a - R o m a g n a Il Consiglio Regionale Direzione generale Vademecum per le elezioni regionali gennaio 2005 3 indice Le tappe verso le elezioni pag. 5 La presentazione delle liste 7 Le spese

Dettagli

ELEZIONI COMUNALI 2015 LE SPESE ELETTORALI

ELEZIONI COMUNALI 2015 LE SPESE ELETTORALI Vademecum per le elezioni del 31 maggio 24 aprile 2015 2 Fonti normative Le leggi che storicamente regolano le questioni relative alle spese elettorali e alla loro rendicontazione per le elezioni comunali

Dettagli

REGOLAMENTO CONSULTA DELLE PERSONE CON DISABILITA

REGOLAMENTO CONSULTA DELLE PERSONE CON DISABILITA COMUNE DI CARRARA Decorato di Medaglia d Oro al Merito Civile REGOLAMENTO CONSULTA DELLE PERSONE CON DISABILITA Approvato in data con deliberazione consiliare n. Premesso che la Legge 5 Febbraio 1992 n.

Dettagli

A lista d inoltro. Udine, 29 aprile 2016

A lista d inoltro. Udine, 29 aprile 2016 Circolare n. 06/EL A lista d inoltro Udine, 29 aprile 2016 TRASMISSIONE VIA P.E.C. ED E-MAIL oggetto: Elezioni comunali 2016. Disciplina della propaganda elettorale. PREMESSA In vista delle prossime elezioni

Dettagli

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo PEC Roma, data del protocollo AI SIGG.RI SINDACI, COMMISSARI STRAORDINARI E PREFETTIZI DEI COMUNI DI ROMA E PROVINCIA - LORO SEDI AI SIGG.RI SEGRETARI COMUNALI E RESPONSABILI DEI SERVIZI ELETTORALI DEI

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 25 MAGGIO 2014 VADEMECUM

ELEZIONI REGIONALI 25 MAGGIO 2014 VADEMECUM Direzione Processo Legislativo Settore Studi, Documentazione e Supporto Giuridico Legale ELEZIONI REGIONALI 25 MAGGIO 2014 VADEMECUM Direzione Processo Legislativo Silvia Bertini Settore Studi, documentazione

Dettagli

D.L. 15 febbraio 2008, n. 24 (1). Disposizioni urgenti per lo svolgimento delle elezioni politiche ed amministrative nell'anno 2008.

D.L. 15 febbraio 2008, n. 24 (1). Disposizioni urgenti per lo svolgimento delle elezioni politiche ed amministrative nell'anno 2008. D.L. 15 febbraio 2008, n. 24 (1). Disposizioni urgenti per lo svolgimento delle elezioni politiche ed amministrative nell'anno 2008. --------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

la seconda votazione ha inizio il giorno

la seconda votazione ha inizio il giorno AVVISO DI CONVOCAZIONE PER LE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA Ai sensi del combinato disposto della Legge 18 febbraio 1989, n. 56 'Ordinamento della professione

Dettagli

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ARGOMENTI 1. Fonti normative 2. Composizione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica 3. Assegnazione dei seggi alle circoscrizioni

Dettagli

U.D.A.I. REGOLAMENTO ELETTORALE DELLA UNIONE DEGLI AVVOCATI D ITALIA SEZIONE DISTRETTUALE DI BARI

U.D.A.I. REGOLAMENTO ELETTORALE DELLA UNIONE DEGLI AVVOCATI D ITALIA SEZIONE DISTRETTUALE DI BARI REGOLAMENTO ELETTORALE DELLA SEZIONE DISTRETTUALE DI BARI Art. 1- Indizione delle elezioni. Il Presidente dell Associazione, su delibera del consiglio direttivo distrettuale, indice le elezioni per il

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGE 6 maggio 2015, n. 52. Disposizioni in materia di elezione della Camera dei deputati. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE

Dettagli

Prefettura di Modena Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Modena Ufficio Territoriale del Governo Prot. n. 16555 /2014/SE Modena, 8.4.2014 SINDACI COMUNI PROVINCIA LORO SEDI SEGRETARI COMUNI PROVINCIA LORO SEDI QUESTORE MODENA COMANDANTE PROVINCIALE CARABINIERI MODENA COMANDANTE PROVINCIALE GUARDIA

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali. Circolare n. 40 / 2014 Roma, 26 settembre 2014

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali. Circolare n. 40 / 2014 Roma, 26 settembre 2014 Circolare n. 40 / 2014 Roma, 26 settembre 2014 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA NELLE REGIONI EMILIA-ROMAGNA E CALABRIA LORO SEDI AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA DI PALERMO - TRAPANI AI COMMISSARI DEL GOVERNO

Dettagli

ELEZIONI COMUNALI 2014 LE SPESE ELETTORALI

ELEZIONI COMUNALI 2014 LE SPESE ELETTORALI Vademecum per le elezioni del 25 maggio 7 aprile 2014 2 Fonti normative Le leggi che storicamente regolano le questioni relative alle spese elettorali e alla loro rendicontazione per le elezioni comunali

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA ANZIANI

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA ANZIANI COMUNE DI CARRARA Decorato di Medaglia d Oro al Merito Civile REGOLAMENTO DELLA CONSULTA ANZIANI Approvato in data con deliberazione consiliare n. 1. E istituita la Consulta Anziani. Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

COMUNE DI ARCENE (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI ARCENE (Provincia di Bergamo) COMUNE DI ARCENE (Provincia di Bergamo) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Copia N. 12 del 24/02/2010 OGGETTO: PROPAGANDA ELETTORALE. RIPARTIZIONE E ASSEGNAZIONE SPAZI PER LE AFFISSIONI DA

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI CIRCOLARE N. 24 / 2016 Roma, 29 aprile 2016 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA (ESCLUSI I PREFETTI DEL FRIULI-VENEZIA GIULIA E DELLA SICILIA) LORO SEDI e, per conoscenza: AI PREFETTI DEL FRIULI-VENEZIA GIULIA

Dettagli

Istruzioni per la presentazione e l ammissione delle candidature nella circoscrizione Estero

Istruzioni per la presentazione e l ammissione delle candidature nella circoscrizione Estero MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI Elezioni politiche Pubblicazione n. 4 Elezioni della Camera dei deputati e del Senato

Dettagli

Per essere protagonisti del nostro FUTURO!!! VOTA E FAI VOTARE LA LISTA. CONFSAL-SALFi

Per essere protagonisti del nostro FUTURO!!! VOTA E FAI VOTARE LA LISTA. CONFSAL-SALFi Per essere protagonisti del nostro FUTURO!!! VOTA E FAI VOTARE LA LISTA CONFSAL-SALFi RSU: Un po di teoria.. RSU è l acronimo di Rappresentanza Sindacale Unitaria. È un organismo sindacale che esiste in

Dettagli

A lista d inoltro. Circolare n. 6/EL. Udine, 10 aprile 2014

A lista d inoltro. Circolare n. 6/EL. Udine, 10 aprile 2014 Circolare n. 6/EL A lista d inoltro Udine, 10 aprile 2014 TRASMESSA VIA PEC E E-MAIL oggetto: elezioni comunali 2014. Disciplina della propaganda elettorale. Utilizzo dei locali comunali per i partiti

Dettagli

MODIFICHE AL NUMERO DEI CONSIGLIERI E DEGLI ASSESSORI E DELLE

MODIFICHE AL NUMERO DEI CONSIGLIERI E DEGLI ASSESSORI E DELLE NOTA INFORMATIVA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 Aprile 2014 PREMESSA Le prossime elezioni amministrative, fissate per il 25 maggio, segneranno il rinnovo di 4106 amministrazioni comunali.

Dettagli