FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 3 TORINO OVEST s.c.a r.l. Codice Fiscale Partita IVA REA:TO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 3 TORINO OVEST s.c.a r.l. Codice Fiscale Partita IVA 10751090019 REA:TO 1158850"

Transcript

1 FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 3 TORINO OVEST s.c.a r.l. Codice Fiscale Partita IVA REA:TO GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DI AUSILI E PRESIDI TERAPEUTICI DEL NOMENCLATORE TARIFFARIO DELLE PROTESI (D.M. N. 332 DEL 27/8/1999) PER LE AZIENDE SANITARIE LOCALI TO1 E TO3. GARA FS3 N. 32/2013 n. gara SIMOG PARTE II DISCIPLINARE TECNICO Durata: mesi 36 + eventuale rinnovo per ulteriori 24 mesi NORMATIVA COMUNITARIA Procedura di individuazione del contraente: PROCEDURA APERTA Criterio di aggiudicazione: LOTTO PER LOTTO ALL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA STRUTTURA RESPONSABILE DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO RESPONSABILE DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO SUPPORTO AMMINISTRATIVO AL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO INFORMAZIONI DI NATURA TECNICA Acquisizione beni e servizi Direttore: Dott. Michele GOLZIO Dott. Michele GOLZIO (tel ) Dott.ssa Omaira ZARAMELLA Funzione acquisizione beni e servizi 011/ fax 011/ Funzione acquisizione beni e servizi 011/ fax 011/ Appalto in cui non sono presenti rischi da interferenza ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Determinazione di indizione dell Amministratore Unico della FS3: n. 141 del 27 novembre 2013 Data di spedizione bando alla GUCE: 27/11/2013 Data di pubblicazione sul sito Internet 29/11/2013 Data scadenza offerte: 30 gennaio 2014 ore Data prima seduta pubblica: 3 febbraio 2014 ore

2 PARTE I CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO...2 Art. 1. (Fabbisogni)...2 Art. 2. (Criteri per la valutazione delle caratteristiche tecniche funzionali)...3 Art. 3. (Documentazione tecnica)...4 Art. 4. (Descrizione analitica del servizio)...4 A) RECUPERO...4 B) MESSA A NORMA E MANUTENZIONE...4 C) IMMAGAZZINAMENTO...5 D) CONSEGNA E RITIRO A DOMICILIO...5 E) INVENTARIAZIONE/VALORIZZAZIONE...6 F) INFORMATIZZAZIONE DEL MAGAZZINO...6 G) CONSULENZA DI UN TECNICO ORTOPEDICO...6 H) SMALTIMENTO AUSILI FUORI USO...7 I) SERVIZIO DI RIPARAZIONE E PERSONALIZZAZIONE PRESIDI COMPRESI EVENTUALI AGGIUNTIVI...7 Art. 5. (Osservanza normativa vigente)...8 ALLEGATO E...1 1

3 PARTE I CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO Art. 1. (Fabbisogni) Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento del servizio di gestione e manutenzione di ausili e presidi terapeutici del nomenclatore tariffario delle protesi (D.M. n. 332 del 27/8/1999) per le Aziende Sanitarie Locali TO1 e TO3. Ai fini della formulazione dell'offerta si riporta, a titolo indicativo, il numero di ausili/presidi che vengono annualmente rigenerati e consegnati. Cod. class. Iso D.M. 332/99 Descrizione AUSILI PER LA DEAMBULAZIONE UTILIZZATI CON DUE BRACCIA - COD. ISO Quantità presunte annue ASL TO1 Quantità presunte annue ASL TO Deambulatore: rigido con appoggio al terreno Deambulatore: articolato in grado di assecondare meccanicamente la deambulazione 8 6 Deambulatore: con due ruote e con due puntali di appoggio al terreno Deambulatore: scorrevole su quattro ruote piroettanti, senza freno di stazionamento Deambulatore: scorrevole su quattro ruote piroettanti, con freno di stazionamento Deambulatore: scorrevole su quattro ruote piroettanti, con freno azionabile a mano Deambulatore: scorrevole su quattro ruote piroettanti, con sedile avvolgente per bambini 5 0 Deambulatore: per deambulazione carponi con fascia di appoggio 5 0 CARROZZINE RIGIDE comprensive degli eventuali aggiuntivi - COD. ISO Carrozzina: telaio rigido Carrozzina telaio rigido reclinabile Carrozzina c/regolazione servoassistita Carrozzina autospinta con W.C Carrozzina autospinta senza W.C Carrozzina autospinta ruote anteriori Carrozzina autospinta senza W.C CARROZZINE PIEGHEVOLI - COD. ISO (comprese ruote grandi anteriori) CARROZZINE ELETTRICHE VEICOLI - COD. ISO Ad autospinta prevalente uso interno Con telaio stabilizzante bambini Con telaio stabilizzante adulti Manovrabile dall'accompagnatore bambini Manovrabile dall'accompagnatore adulti Ad autospinta pieghevole/riducibile superleggera Carrozzina elettrica per uso interno/esterno Carrozzina elettrica per uso esterno Passeggino chiudibile ad ombrello Passeggino riducibile/chiudibile 5 0 2

4 Cod. class. Iso D.M. 332/99 AUSILI PER LA SEDUTA Descrizione Quantità presunte annue ASL TO1 Quantità presunte annue ASL TO Seggiolone Seggiolone polifunzionale LETTI ORTOPEDICI COD. ISO Letto a manovella Letto a due manovelle Letto articolato elettrico SOLLEVATORI COD. ISO MONTASCALE COD. ISO FUORI USO Sollevatore a imbragatura polifunzionale con sollevamento oleodinamico o meccanico Con sollevamento alimentato da batteria Montascale mobile a cingoli Montascale a ruote 5 7 n. ausili dichiarati fuori uso Le quantità riportate in tabella sono espresse a titolo indicativo, potendo le Aziende Sanitarie ordinare, con riguardo alle effettive necessità, quantitativi minori o maggiori di quelli indicati, e la ditta aggiudicataria dovrà eseguire puntualmente il servizio richiesto di volta in volta, come disciplinato all art. 15 della bozza di contratto. Art. 2. (Criteri per la valutazione delle caratteristiche tecniche funzionali) Nella tabella che segue sono riportati i criteri in base ai quali saranno attribuiti i 30 punti a disposizione per l elemento qualità : CRITERI DI VALUTAZIONE Modello della gestione proposto, progetto e contenuti attuativi. Informatizzazione per la gestione del servizio. Deposito ed officina meccanica - progetto per personalizzazioni e riparazioni. Capacità organizzativa, personale dedicato. PUNTEGGIO A DISPOSIZIONE max punti 13 max punti 7 max punti 7 max punti 3 Saranno ritenute idonee e quindi ammesse alla prosecuzione della gara solo le ditte che avranno ottenuto una valutazione qualitativa complessiva, dopo l eventuale calcolo di riparametrazione, di almeno 15 punti. I componenti della Commissione Giudicatrice procederanno all attribuzione del punteggio secondo il metodo di cui all Allegato P, lettera a) n. 4 del Regolamento attuativo dettagliatamente indicato all art. 8 del disciplinare di gara. 3

5 Art. 3. (Documentazione tecnica) Al fine di consentire alla Commissione giudicatrice l attribuzione dei punti relativi alla "qualità", il soggetto concorrente, pena l'esclusione dalla gara, allega idonea documentazione descrittiva e progettuale. La documentazione tecnica deve presentare un indice riassuntivo, con numerazione delle pagine in ordine progressivo e lo sviluppo degli argomenti deve essere conciso, chiaro, coerente, esaustivo e nell'ordine richiesto dai criteri contenuti nella tabella riportata all articolo precedente, al quale deve fare specifico riferimento. Sulla documentazione tecnica non dovrà comparire alcuna indicazione di prezzo né alcun riferimento ai prezzi di offerta di cui all allegato A (offerta economica). I tempi di consegna e ritiro eventualmente migliorativi rispetto a quanto richiesto al successivo articolo 4 punto D dovranno essere debitamente specificati. Nessun compenso spetterà ai soggetti concorrenti per la redazione dell offerta e dei progetti tecnici proposti. Art. 4. (Descrizione analitica del servizio) Tutti gli interventi descritti dal punto B) al punto H), sono da intendersi ricompresi nel prezzo unitario onnicomprensivo offerto nell Allegato A1; fermo restando quanto specificato al successivo punto I. A) Recupero Il ritiro degli ausili/presidi già recuperati avverrà, inizialmente, presso il deposito della Ditta che attualmente svolge il servizio sito a Venaria Reale in Via Druento n. 258 e successivamente presso il domicilio del paziente. Il costo per il ritiro dal suddetto deposito degli ausili non verrà conteggiato ai fini della comparazione delle offerte economiche di cui all art. 8 lett. B del disciplinare di gara, al fine di garantire parità di condizioni tra tutti i soggetti candidati. Il prezzo di ritiro per ogni ausilio non potrà superare. 3,00 al pezzo. A tal fine si comunica che a fine settembre 2013 erano presenti a magazzino n. 96 pezzi per l ASL TO3 e n. 249 per l ASL TO1. Per la successiva consegna agli utenti di ausili ritirati già rigenerati verrà riconosciuto un prezzo unitario forfetario di. 12,00. B) Messa a norma e manutenzione Tutti gli ausili e i presidi una volta ritirati dovranno essere "rigenerati" e dovrà essere stilata apposita scheda tecnica di manutenzione con gli interventi fatti, la tipologia degli eventuali pezzi sostituiti, data di revisione e sanificazione, codice nomenclatore tariffario e numero inventario. La messa a norma consiste nella pulizia completa, nella revisione e nella sanificazione prima del riutilizzo degli ausili/presidi di proprietà delle Aziende Sanitarie TO1 e TO3; ove necessario si richiede un intervento di manutenzione anche sugli ausili già riconsegnati all uso. Il servizio di manutenzione prevede l intervento a domicilio del paziente per la valutazione e l eventuale riparazione del presidio non funzionante, previa presentazione di un preventivo che dovrà essere approvato dalla ASL che ha richiesto l intervento. Se per la riparazione è necessario ritirare il presidio, la ditta dovrà garantire la fornitura di un dispositivo di cortesia ; sarà oggetto 4

6 di valutazione il progetto di intervento nel caso di presidi che necessitano di tempi brevi di riparazione (sollevatori, montascale, ecc.). C) Immagazzinamento La ditta aggiudicataria dovrà garantire l'adeguato immagazzinamento degli ausili e dei presidi di proprietà dell'asl TO1 e dell ASL TO3 in propri locali idonei e conformi alle norme in vigore, tutti gli ausili una volta rigenerati e sanificati dovranno essere imballati con materiale plastico trasparente. D) Consegna e ritiro a domicilio La consegna al recapito degli utenti (anche se fuori del territorio di competenza delle ASL TO1 e TO3, ma nella Regione Piemonte o in Regioni confinanti) dovrà avvenire tempestivamente e comunque non oltre i 2 giorni lavorativi dall inoltro della richiesta nei casi di urgenza ed entro 4 giorni lavorativi negli altri casi. Gli ausili ed i presidi saranno consegnati ed eventualmente installati sotto la responsabilità e cura della ditta appaltatrice. All'atto della consegna l'aggiudicatario dovrà, se necessario, adeguare o modificare l'ausilio secondo le indicazioni dello specialista, utilizzando il proprio personale qualificato, istruire il paziente o un suo familiare sull'uso degli ausili consegnati e sulle procedure di pulizia degli stessi. La consegna al domicilio degli utenti dovrà avvenire esclusivamente dietro richiesta formale del personale ASL incaricato. La consegna dovrà essere effettuata con mezzi privi di contrassegni che possano identificare la patologia del paziente medesimo; la trasgressione di questa prescrizione comporta l'applicazione di penale, fatto salvo il risarcimento del danno al cittadino offeso. La consegna deve avvenire sempre previo accordo telefonico con il paziente o suo incaricato, con appuntamento concordato tramite i numeri telefonici forniti dalle ASL; l appuntamento deve precedere la data di consegna di almeno 48 ore. Sarà cura della ditta affidataria comunicare al personale incaricato dell ASL di competenza l'eventuale negligenza del paziente nell'utilizzo degli ausili o dei presidi in uso. Qualora non fosse più necessario, per cessazione della terapia o decesso del paziente, l'utilizzo del presidio/ausilio, la ditta provvederà al ritiro presso il domicilio dell'assistito (anche se fuori del territorio di competenza delle ASL TO1 e TO3 ma nella Regione Piemonte o in Regioni confinanti) entro dieci giorni dalla comunicazione. Anche il ritiro dovrà avvenire sempre previo accordo telefonico con il paziente o suo incaricato, con appuntamento concordato tramite i numeri telefonici forniti dall ASL. Il soggetto aggiudicatario al momento del ritiro degli ausili dal domicilio del paziente è tenuto anche, senza alcun onere aggiuntivo, al ritiro di eventuali ausili minori non previsti dal presente capitolato (es. stabilizzatori, stampelle, tripodi, ecc): per la successiva consegna degli stessi previa revisione e sanificazione, solo se in abbinamento ad altri ausili, verrà riconosciuto forfettariamente il prezzo di. 5,00. Nel caso in cui il paziente, o i suoi familiari, rifiutino il presidio o nel caso in cui la ditta non sia stata tempestivamente informata del decesso del paziente, le Aziende Sanitarie rimborseranno le spese di trasporto, per un importo pari a. 17,00. Tali spese dovranno essere debitamente conteggiate a parte. Per il riconoscimento delle spese di trasporto dovrà essere presentata adeguata documentazione, con firma del paziente o del famigliare, che dettagli il motivo dell addebito. In assenza di tale documentazione, nulla potrà essere addebitato alle ASL. 5

7 E) Inventariazione/valorizzazione L'inventariazione e la valorizzazione degli ausili/presidi nonché la catalogazione, verrà fatta di comune accordo fra la ditta ed il personale incaricato delle ASL, secondo i codici del nomenclatore tariffario e secondo il nome commerciale dell'articolo, compresi gli eventuali aggiuntivi. L ausilio ricondizionato in particolare dovrà essere inventariato a cura della Ditta con una etichetta in materiale lavabile ed inamovibile, riportante il numero attribuito e l ASL di appartenenza, tale numero dovrà consentire l individuazione del bene per tutto il periodo di utilizzo dello stesso fino all eventuale rottamazione, e dovrà essere inserito nella procedura informatica di gestione. F) Informatizzazione del magazzino La procedura dovrà consentire la gestione di due distinti magazzini, per l ASL TO3 e per l ASL TO1. L'informatizzazione del magazzino dovrà consentire di conoscere in ogni momento l'esatta disponibilità dei beni, la quantità e la qualità degli ausili/presidi stoccati e le informazioni relative circa le attrezzature fornite, ritirate ed in manutenzione. Nell'ambito della gestione del magazzino dovranno essere rilevate, con appositi strumenti informatici, tutte le movimentazioni effettuate. Tutti i dati relativi alla gestione e movimentazione di magazzino devono essere forniti su supporto informatico entro il giorno 10 di ogni mese. Tale resoconto mensile dovrà riportare i seguenti dati: o o o o o corrispondenza tra ritiri richiesti e ritiri effettivamente effettuati; quanti ausili/presidi sono stati dichiarati fuori uso e perché; quanti ausili/presidi sono già stati revisionati; quanti ausili/presidi sono ancora da revisionare; quanti ausili/presidi sono giacenti e quanti già consegnati. Gli operatori delle AA.SS.LL., compresi i medici prescrittori, in collegamento informatico dalle proprie sedi distrettuali devono poter visualizzare l'esatta disponibilità dei beni, la quantità e la qualità degli ausili/presidi stoccati e le informazioni relative circa le attrezzature fornite, ritirate ed in manutenzione. Per la valutazione della qualità del presidio, si ritiene opportuno che sia resa disponibile l immagine del presidio stesso. L aggiudicatario dovrà trasmettere su supporto informatico i sopra citati dati relativi all inventariazione organizzando, a sue spese, il data base. Il progetto relativo alla informatizzazione sarà oggetto di valutazione ai sensi dell art. 8) lettera A) del disciplinare di gara; in tale progetto la ditta dovrà dettagliatamente descrivere come intende interfacciarsi (risorse umane e materiali messe a disposizione, ecc.) con il sistema gestionale in uso presso le AA.SS.LL. Nel corso di validità del contratto l aggiudicatario è altresì tenuto ad adeguare il sistema gestionale ad eventuali variazioni dei sistemi informativi delle AA.SS.LL. e/o della Regione Piemonte e alle eventuali variazioni delle disposizioni di riferimento. G) Consulenza di un tecnico ortopedico La ditta aggiudicataria in giorni concordati dovrà garantire la consulenza, per almeno 250 ore annue per singola ASL, di un tecnico ortopedico qualificato per le eventuali valutazioni che i prescrittori riterranno opportuno fare sui presidi/ausili da dare in dotazione; tale consulenza dovrà avvenire o presso il domicilio del paziente o presso le sedi ambulatoriali di prescrizione, da identificarsi per la ASL TO1 presso il presidio ospedaliero Martini o presso un 6

8 poliambulatorio territoriale, in collaborazione con la S.C. Recupero e Rieducazione Funzionale; per la ASL TO3 presso la sede che verrà di volta in volta comunicata. Inoltre, il tecnico ortopedico avrà il compito di certificare la rispondenza degli ausili/presidi richiesti, in base a quanto previsto dalle norme di legge in vigore per gli ausili di serie la cui applicazione richiede modifiche eseguite da un tecnico abilitato (D.M. 332/1999 art. 1 comma 2). Detta consulenza è da intendersi ricompresa nei prezzi forfettari offerti. H) Smaltimento ausili fuori uso Tutti gli ausili dichiarati motivatamente fuori uso dalla ditta aggiudicataria, così come quelli non riutilizzabili, dovranno essere smaltiti a cura e spese della ditta Aggiudicataria, nel rispetto della vigente normativa in materia. Il numero degli ausili dichiarati fuori uso non potrà superare il 20% del numero complessivo di ausili ritirati dai pazienti. I) Servizio di riparazione e personalizzazione presidi compresi eventuali aggiuntivi Per quanto riguarda i seguenti ausili: ALLEGATO 1 ELENCO 1 DEL D.M. N. 332 DEL 27/8/1999 Carrozzine ad autospinta /09 Carrozzina elettrica e Seggiolone polifunzionale ALLEGATO 1 ELENCO 3 DEL D.M. N. 332 DEL 27/8/1999 apparecchiature di sollevamento (montascale) PRESIDI ELETTRICI DELL ALLEGATO 1 - ELENCO 2 DEL D.M. N. 332 DEL 27/8/1999 Ausili per sollevamento (sollevapersone elettrico) Letto articolato elettrico Motocarrozzine in caso di necessità di riparazioni straordinarie qualora non sia sufficiente il solo ricondizionamento, dovrà essere predisposto idoneo preventivo di riparazione. Il preventivo per la riparazione/personalizzazione ed il prezzo risultante non dovrà in ogni caso essere superiore al 35% del tariffario nazionale delle protesi per i corrispondenti ausili e dei prezzi risultanti dalla gara sovrazonale in essere che al momento sono quelli di cui all allegato E. Nel caso in cui il preventivo non venisse accettato dalla ASL, il servizio di valutazione, se svolto da un tecnico ortopedico presso il domicilio del paziente e opportunamente documentato, verrà riconosciuto con un importo forfettario di. 35. Su tutti i presidi revisionati o riparati viene richiesto un tempo minimo di garanzia di 6 mesi. Eventuali migliorie saranno oggetto di valutazione. Per tutti gli altri ausili e presidi oggetto di manutenzione, valgono le seguenti condizioni: 7

9 o eventuali aggiuntivi, non presenti sull ausilio al momento del ritiro e pertanto non computabili nel prezzo forfetario, dovranno essere fatturati ai prezzi di cui all allegato elenco riepilogativo (allegato E ); in ogni caso il costo forfetario della rigenerazione più gli eventuali aggiuntivi non potrà superare il 70% del valore a nuovo dell ausilio risultante dal suddetto elenco prezzi, o, per gli articoli non presenti, il 50% del nomenclatore tariffario nazionale di riferimento. Tenuto conto del numero di ausili ricondizionati nel corso degli anni precedenti, l attivazione del Servizio di riparazione di cui al presente punto, non potrà comportare su base annua una riduzione del numero di ausili ricondizionati ai sensi del precedente punto B. Art. 5. (Osservanza normativa vigente) La ditta fornitrice è responsabile dell osservanza di tutte le disposizioni nazionali e regionali in ambito di assistenza protesica vigenti all atto della fornitura del servizio. ************************************ Il presente disciplinare tecnico è formato da n. 5 articoli e dal seguente allegato: ALLEGATO E: Elenco riepilogativo gara regionale (esperita dall ASL TO1) per la fornitura in acquisto di ausili nuovi. 8

10 ALLEGATO E Elenco riepilogativo gara sovrazonale (esperita ed aggiudicata dall ASL TO1 con deliberazione n. 115 del ) per la fornitura in acquisto di ausili nuovi Lotto Codice classificazione ISO (D.M. 332/99) Descrizione 9.12 AUSILI PER IGIENE PERSONALE Prezzo unitario di aggiudicazione (iva esclusa) Sedia per WC e doccia 160, Sedia girevole per vasca 129, Rialzo stabilizzante per wc 99, Staffe di bloccaggio al wc (al paio) 20, AUSILI PER DEAMBULAZIONE (STAMPELLE, QUADRIPODI, TRIPODI) Stampella con appoggio antibrachiale 6, Stampella appoggio antibrachiale con ammortizzatore 8, Stampella con appoggio sottoascellare 16, Tripode regolabile 9, Tripode regolabile appoggio antibrachiale 14, Quadripode regolabile 10, Quadripode regolabile, appoggio antibrachiale 14, AUSILI PER DEAMBULAZIONE UTILIZZATI CON DUE BRACCIA (DEAMBULATORI) Deambulatore rigido con appoggio al terreno 37, Deambulatore articolato 39, Deambulatore con due ruote e due puntali 46, Deambulatore a quattro ruote senza freno 53, Deambulatore a quattro ruote con freno sulle ruote 54, Deambulatore a quattro ruote con freno sulle ruote azionabile a mano 60, Aggiuntivo: sedile imbottito 14, Aggiuntivo: regolazione della base in altezza 7, Aggiuntivo: divisorio intermedio regolabile 20, Aggiuntivo: sella divaricatrice 18, Aggiuntivo: sostegno pettorale regolabile 27, Aggiuntivo: sostegno pelvico regolabile 21, Aggiuntivo: appoggio antibrachiale (al paio) 16,20 1

11 Lotto Federazione Sovrazonale Piemonte 3 Torino Ovest Codice classificazione ISO (D.M. 332/99) Descrizione 2 Prezzo unitario di aggiudicazione (iva esclusa) Aggiuntivo: barre di appesantimento in acciaio (al paio) 11, Aggiuntivo: telaio pieghevole o smontabile 10, Aggiuntivo: ruote con rotazione frizionata (al paio) 11, Aggiuntivo: tavolo con incavo regolabile 24, Aggiuntivo: mutanda di sostegno 17, Aggiuntivo: manubrio regolabile 9, Aggiuntivo: blocchi direzionali disinseriti sulle ruote (al paio) 13, CARROZZINE MANOVRABILI DALL'ACCOMPAGNATORE Carrozzina a telaio rigido manovrabile dall' accompagnatore 90, Carrozzina a telaio rigido reclinabile manovrabile dall'accompagnatore 120, Carrozzina a telaio rigido manovrabile dall'accompagnatore con regolazione servoassistita 215, Carrozzina a telaio rigido ad autospinta con mani sulle ruote posteriori - con WC estraibile 185, Carrozzina a telaio rigido ad autospinta con mani sulle ruote posteriori senza WC estraibile 190, Carrozzina a telaio rigido ad autospinta con mani sulle ruote anteriori - con WC estraibile 170, Carrozzina a telaio rigido ad autospinta con mani sulle ruote anteriori - senza WC estraibile 200, Carrozzina ad autospinta unilaterale - con manovella destra 150, Carrozzina ad autospinta unilaterale - con manovella sinistra 150, Aggiuntivo: sistema monoguida unilaterale 100, Aggiuntivo: telaio a crociera 20, Aggiuntivo: manubrio snodabile 15, Aggiuntivo: cinghia pettorale 28, Aggiuntivo: divaricatore imbottito regolabile 30, Aggiuntivo: cuscinetto di spinta per il tronco 25, Aggiuntivo: schienale prolungato regolabile o poggiatesta 30, Aggiuntivo: protezione parietale bilaterale 10, Aggiuntivo: braccioli regolabili in altezza 30, Aggiuntivo: variazione larghezza (inferiore a 40 cm. e 20,00

12 da 45 a 50 cm.) Codice Prezzo unitario classificazione di Lotto Descrizione ISO (D.M. aggiudicazione 332/99) (iva esclusa) Aggiuntivo: variazione larghezza (superiore a 50 cm.) 40, Aggiuntivo: imbottitura del lato interno dei fianchi estraibili 20, Aggiuntivo: rivestimento del sedile imbottito senza cuciture 25, Aggiuntivo: sedile senza cuciture con imbottitura in gel atossico 30, Aggiuntivo: fiancata ribaltabile 10, Aggiuntivo: dispositivo con trazione a manovella con braccioli fissi e leva di guida 10, Aggiuntivo: tavolino normale 24, Aggiuntivo: tavolino con incavo avvolgente e bordi 30, Aggiuntivo: quattro ruote diam. 200 mm. di cui 2 fisse e 2 piroettanti per carrozzine , APPARECCHIATURE DI SOLLEVAMENTO manuale 340, elettrico 385, imbragatura 42,00 AUSILI ANTIDECUBITO Cuscini antidecubito Cuscino in fibra cava siliconata 22, Cuscino in gel fluido 35, Cuscino in materiale viscoelastico compatto 40, Cuscino composito con fluidi automodellanti 58, Cuscino a bolle d'aria a microinterscambio 95, Cuscino a bolle d'aria a settori differenziati 110, Materassi e traverse antidecubito Materasso ventilato in espanso composito 100, Materasso ventilato in espanso 60, Materasso in fibra cava siliconata 75, Materasso in fibra cava siliconata ad inserti 115, Materasso ad acqua con bordo 50, Materasso ad aria con compressore 45,00 3

13 5 Materasso ad aria senza compressore 23,88 Lotto Codice classificazione ISO (D.M. 332/99) Descrizione 4 Prezzo unitario di aggiudicazione (iva esclusa) Materasso ad elementi interscambiabili con compressore 79,00 5 Materasso ad elementi interscambiabili senza compressore 60, Traversa in vello naturale 73, Traversa in materiale sintetico 18, Traversa in fibra cava siliconata 60, Traversa a bolle d'aria a microinterscambio 220, Attrezzature speciali antidecubito Protezione per tallone in materiale sintetico 21, Protezione per tallone in fibra cava 21, Protezione per gomito in materiale sintetico 21, Protezione per gomito in fibra cava 21, Protezione per ginocchio in materiale sintetico Protezione per ginocchio in fibra cava 21, LETTI E RETI SMONTABILI A REGOLAZIONE MANUALE Letto a manovella regolabile manualmente 140, Letto a due manovelle regolabili manualmente 165, LETTI E RETI SMONTABILI A REGOLAZIONE MOTORIZZATA Letto articolato elettrico 500, Aggiuntivo: supporto per alzarsi dal letto 42, Aggiuntivo: base elettrica regolabile in altezza 240, Aggiuntivo: base per letto regolabile in altezza 285, Aggiuntivo: sponde per letto 50, Aggiuntivo: set di ruote (4 pezzi) per movimentazione letti e/o basi ad altezza variabile e per letti 35,00 AUSILI OTTICI ELETTRONICI Video ingranditore da tavolo elettronico BN 1.410, Video ingranditore portatile con telecamera a mano e monitor portatile 700, ASPIRATORI PER LARINGECTOMIZZATI

14 Apparecchio aspiratore per laringectomizzati standard 121,11 Lotto Codice classificazione ISO (D.M. 332/99) Descrizione Prezzo unitario di aggiudicazione (iva esclusa) Apparecchio aspiratore per laringectomizzati a batteria 205, MONTASCALE MOBILI Montascale mobile a cingoli 2.070, Montascale a ruote 1.900,00 5

Timbro e firma della ditta offerente

Timbro e firma della ditta offerente DITTA: SEDE IN: CODICE FISCALE PARTITA IVA a b c a x c b x c A AUSILI PER EVACUAZIONE A.1 B 09.1.03.003 09.1..3 1.03.06.003 SEDIA PER WC E DOCCIA A.1.1 09.1.03.3 RUOTE ALMENO DA CM 60 A. A..1 A.. B.1 B.

Dettagli

ALLEGATO 4 TABELLA ELENCO LOTTI. 1 di 8

ALLEGATO 4 TABELLA ELENCO LOTTI. 1 di 8 ALLEGATO 4 TABELLA ELENCO LOTTI Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui 1 di 8 LOTTO DESCRIZIONE

Dettagli

Letti e Materassi antidecubito

Letti e Materassi antidecubito Letti e Materassi antidecubito Allegato alla Delib.G.R. n. 51/16 del 28.12.2012 Codifica CND Y18.12 18.12 Letti 18.12.07 Letti e reti smontabili a regolazione manuale Y181207 18.12.07.006 (1) 501.01.03

Dettagli

ALLEGATO A CLASS. ISO DESCRIZIONE QUANTITA STIMATA ANNUA

ALLEGATO A CLASS. ISO DESCRIZIONE QUANTITA STIMATA ANNUA LOTTI ALLEGATO A CLASS. ISO DESCRIZIONE QUANTITA STIMATA ANNUA 03:33:03 CUSCINI ANTIDECUBITO PREZZO UNITARIO BASE D ASTA A STIMA VALORE FABBISOGNO QUADRIENNALE CONSEGNABILI A DOMICILIO 03.33.03.003 CUSCINO

Dettagli

ALLEGATO Sub A al Capitolato Tecnico e d'oneri. Elenco AUSILI QUANTITA' PREVISTA DA MANUTENTARE/ SANIFICARE NEI QUATTRO ANNI

ALLEGATO Sub A al Capitolato Tecnico e d'oneri. Elenco AUSILI QUANTITA' PREVISTA DA MANUTENTARE/ SANIFICARE NEI QUATTRO ANNI Elenco AUSILI ALLEGATO Sub A al Capitolato Tecnico e d'oneri RIF DESCRIZIONE COD. CLASS. ISO A AUSILI PER EVACUAZIONE 09.12 A.1 Sedia per WC e doccia E indicata per i soggetti con grave disabilità motoria

Dettagli

Relativamente alla procedura di gara per l affidamento della fornitura di ausili per persone disabili ex DM 332/99.

Relativamente alla procedura di gara per l affidamento della fornitura di ausili per persone disabili ex DM 332/99. Bollo 14,62 Modulo offerta economica Allegato 6 da inserire nella busta C -OFFERTA ECONOMICA Il/ la sottoscritto/a: nato a (prov. ), il / /, domiciliato per la carica a: Via/Piazza: n. ; Codice fiscale:

Dettagli

PREZZI A BASE D ASTA LISTINO PREZZI MANUTENZIONE

PREZZI A BASE D ASTA LISTINO PREZZI MANUTENZIONE ALLEGATO A A BASE D ASTA LISTINO MANUTENZIONE VOCE CARROZZINA PIEGHEVOLE AD AUTOSPINTA SUPERLEGGERA O A TELAIO RIGIDO SUPERLEGGERA Revisione - ricondizionamento -disinfezione,00 20 Revisione dispositivi

Dettagli

manovella-1 e Letto 3.9 a una manovella-2 Sponde per letto universali Materassi e cuscini antidecubito Sedia per vasca da bagno girevole

manovella-1 e Letto 3.9 a una manovella-2 Sponde per letto universali Materassi e cuscini antidecubito Sedia per vasca da bagno girevole ALLEGATO 2 CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALLA PROCEDURA APERTA PER L ISTITUZIONE DEL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 60 DEL D. LGS. N. 163/2006 E DELL ART.

Dettagli

SCHEMA OFFERTA - Fac Simile A B C D E F G

SCHEMA OFFERTA - Fac Simile A B C D E F G FULL TOTALE 1 - Ausili per la mobilità personale 12 Per deambulazione 12.03 BASTONE BIANCO RIGIDO 12.03.03.003 1 Stampella con appoggio antibrachiale e puntale di appoggio regolabile nella parte inferiore

Dettagli

SCHEDA REQUISITI AUSILIO LOTTO 14

SCHEDA REQUISITI AUSILIO LOTTO 14 SCHEDA REQUISITI AUSILIO LOTTO 14 Allegato 2 Sezione A Requisiti del prodotto A.1 DATI DI IDENTIFICAZIONE Classificazione EN ISO 9999 12.06. Ausili per la deambulazione utilizzati con due braccia DM 332/99

Dettagli

AUSILI D.M. 332/1999 Lotto 1

AUSILI D.M. 332/1999 Lotto 1 Allegato A AUSILI D.M. 332/1999 Lotto 1 AUSILI PER LA CURA E PROTEZIONE PERSONALE 09.12 Asl 3 Asl 4 Totale AUSILI PER EVACUAZIONE 9.12 SEDIA PER WC E DOCCIA Sedia comoda in duralluminio in grado di resistere

Dettagli

Regione Piemonte - Azienda Sanitaria Locale CN2 Alba Bra. D e t e r m i n a z i o n e D i r e t t o r i a l e 30 LUGLIO 2010

Regione Piemonte - Azienda Sanitaria Locale CN2 Alba Bra. D e t e r m i n a z i o n e D i r e t t o r i a l e 30 LUGLIO 2010 i:\delibere\delibere da pubblicare\delib2010\1176.doc - Aff. Ausili tecnic per disabili D e t e r m i n a z i o n e D i r e t t o r i a l e NUMERO GENERALE 1176 CODICE PROPOSTA BUDGET ADOTT. ANNO PROGR.

Dettagli

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta per l affidamento della gestione manutentiva e della logistica distributiva di Ausili per disabili (Allegato 1 Elenco 1 e 2 D.M. 332/1999) di proprietà delle

Dettagli

PER LA PRESCRIZIONE DI

PER LA PRESCRIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA PRESCRIZIONE DI AUSILI LE FOTO CONTENUTE SONO ESEMPLIFICATIVE DEL PRODOTTO 1 PRESCRIVIBILITA AUSILI: AVENTI DIRITTO: soggetti con invalidita riconosciuta (diagnosi compatibile con ausilio

Dettagli

PARTI DI RICAMBIO VOCE

PARTI DI RICAMBIO VOCE ALLEGATO 1 PARTI DI RICAMBIO VOCE CARROZZINE PIEGHEVOLI Sedile in materiale lavabile - dimensioni analoghe all'ausilio in uso 30 Schienale in materiale lavabile- dimensioni analoghe all'ausilio in uso

Dettagli

PREZZO A BASE D ASTA. presunta. Terraferma Venezia ed Isole LOTTO 1 AUSILI PER EVACUAZIONE COD ISO 09.12

PREZZO A BASE D ASTA. presunta. Terraferma Venezia ed Isole LOTTO 1 AUSILI PER EVACUAZIONE COD ISO 09.12 CAPITOLATO TECNICO E D ONERI PER LA FORNITURA, MANUTENZIONE, RIPARAZIONE, SANIFICAZIONE, STOCCAGGIO, GESTIONE A MAGAZZINO E DISTRIBUZIONE DEGLI "AUSILI PER ASSISTENZA PROTESICA" DI CUI AL D.M. 332/99 ART.

Dettagli

ALLEGATO 2 1. Tempi minimi di rinnovo 2. Termini massimi di consegna/fornitura 3. Termini di garanzia

ALLEGATO 2 1. Tempi minimi di rinnovo 2. Termini massimi di consegna/fornitura 3. Termini di garanzia ALLEGATO 2 1. Tempi minimi di rinnovo 2. Termini massimi di consegna/fornitura 3. Termini di garanzia 1. TEMPI MINIMI DI RINNOVO A) Dispositivi ortopedici: Plantari: - in fibra ad alta resistenza 36 mesi

Dettagli

f 41,O0 f 14,55 f 5,76 f 21,82 f 20,04 f 7,17 f 15,75 f 21,60 f 25,20 f 18,14 f 39,20 f 30,90 f 15,40 f 10,OO RIUTILIZZO AUSILI listino preui

f 41,O0 f 14,55 f 5,76 f 21,82 f 20,04 f 7,17 f 15,75 f 21,60 f 25,20 f 18,14 f 39,20 f 30,90 f 15,40 f 10,OO RIUTILIZZO AUSILI listino preui DESCRIZIONE PRODOTTO Codice Class. ISO listino prezzi A) listino preui CARROZZINA A TELAIO RIGIDO f 41,O0 Revisione dispositivo di movimento 12.24.03.503 f 14,55 Smontaggio e rimontaggio di una o più parti

Dettagli

AGGIORNAMENTO 20.06.2013

AGGIORNAMENTO 20.06.2013 AGGIORNAMENTO 20.06.2013 INDICE 03.03 AUSILI PER TERAPIA RESPIRATORIA NEBULIZZATORI... 1 03.03 AUSILI PER TERAPIA RESPIRATORIA ASPIRATORI. 2 03.33 AUSILI ANTIDECUBITO - CUSCINI. 3 03.33 MATERASSI 17 03.33

Dettagli

Ausili per la vita quotidiana

Ausili per la vita quotidiana Ausili per la vita quotidiana 52 Rialzo wc doccia Breezy 305 per doccia con sedile wc imbottito e ruote. Braccioli abbattibili al livello della seduta. Portata 95 Kg art. 08.01.0026 doccia doccia wc e

Dettagli

Regione Lombardia. ASL Monza e Brianza

Regione Lombardia. ASL Monza e Brianza Regione Lombardia 002397 ASL Monza e Brianza Deliberazione n. 144 Seduta del 30 GIÙ 2014 Presa d'atto dell'aggiudicazione da parte dell'asl della Provincia di Varese della procedura aperta per la fornitura

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO ALL.B GRUPPO 1 AUSILI PER LA CURA E LA PROTEZIONE PERSONALE. Prezzo complessivo 317,00 3170,00 AGGIUNTIVI 39,00 390,00

CAPITOLATO TECNICO ALL.B GRUPPO 1 AUSILI PER LA CURA E LA PROTEZIONE PERSONALE. Prezzo complessivo 317,00 3170,00 AGGIUNTIVI 39,00 390,00 CAPITOLATO TECNICO ALL.B GRUPPO 1 AUSILI PER LA CURA E LA PROTEZIONE PERSONALE unitario 09.12.03.003 SEDIA PER WC E DOCCIA Caratteristiche: Schienale e sedili rigidi e/o imbottiti, idrorepellenti; 4 ruote

Dettagli

1 www.autonomy.bz.it CARROZZINE PIEGHEVOLI AD AUTOSPINTA CON DUE MANI SULLE RUOTE POSTERIORI

1 www.autonomy.bz.it CARROZZINE PIEGHEVOLI AD AUTOSPINTA CON DUE MANI SULLE RUOTE POSTERIORI DESCRIZIONE CODICE Listino aggiornato 2003 Listino 2000 CARROZINE PIEGHEVOLI CARROZZINE PIEGHEVOLI AD AUTOSPINTA CON DUE MANI SULLE RUOTE POSTERIORI A prevalente uso interno Caratteristiche: - telaio pieghevole

Dettagli

Deliberazione n. 553 del 04 settembre 2014

Deliberazione n. 553 del 04 settembre 2014 Deliberazione n. 553 del 04 settembre 204 Direttore Generale Dr. Roberto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Direttore Amministrativo Carlo Alberto Tersalvi Direttore Sanitario Giuseppe Giorgio

Dettagli

BENI MOBILI ED ATTREZZATURE DA CANCELLARE 01/01/2010 AL 30/04/2010

BENI MOBILI ED ATTREZZATURE DA CANCELLARE 01/01/2010 AL 30/04/2010 Allegato A alla deliberazione n. del composto da n. 9 fogli. BENI MOBILI ED ATTREZZATURE DA CANCELLARE 01/01/2010 AL 30/04/2010 Numero Numero verbale inventario Descrizione Descrizione causale 1 1281 SCRIVANIA

Dettagli

ELENCO N. 3 : Nomenclatore degli apparecchi acquistati direttamente dalle aziende USL e da assegnarsi in uso agli invalidi

ELENCO N. 3 : Nomenclatore degli apparecchi acquistati direttamente dalle aziende USL e da assegnarsi in uso agli invalidi 172 ELENCO N. 3 : Nomenclatore degli apparecchi acquistati direttamente dalle aziende USL e da assegnarsi in uso agli invalidi 173 ELENCO N. 3: Tavola di corrispondenza fra sistemi di classificazione FAMIGLIE

Dettagli

DEAMBULATORI PERSONALIZZAZIONI LISTINO PREZZI REV 08/2008 DEAMBULATORI CHIUDIBILI IN LEGA LEGGERA DEAMBULATORI FISSI IN ACCIAIO CROMATO

DEAMBULATORI PERSONALIZZAZIONI LISTINO PREZZI REV 08/2008 DEAMBULATORI CHIUDIBILI IN LEGA LEGGERA DEAMBULATORI FISSI IN ACCIAIO CROMATO DEAMBULATORI DEAMBULATORI CHIUDIBILI IN LEGA LEGGERA LISTINO PREZZI REV 08/2008 DEAMBULATORI FISSI IN ACCIAIO CROMATO DEAMBULATORI SMONTABILI IN ACCIAIO CROMATO DEAMBULATORI SMONTABILI ASCELLARI IN ACCIAIO

Dettagli

BENI MOBILI ED ATTREZZATURE DA CANCELLARE 01/05/2014-31/08/2014

BENI MOBILI ED ATTREZZATURE DA CANCELLARE 01/05/2014-31/08/2014 Allegato A della deliberazione n. del composto da n. 15 fogli. BENI MOBILI ED ATTREZZATURE DA CANCELLARE 01/05/2014-31/08/2014 Numero Numero Descrizione Descrizione verbale inventario causale 1.112 27547

Dettagli

Ausili e sussidi per il posizionamento e lo spostamento in età pediatrica. Vilma Balsamo Asl Cn Ausilioteca Mondovì

Ausili e sussidi per il posizionamento e lo spostamento in età pediatrica. Vilma Balsamo Asl Cn Ausilioteca Mondovì Ausili e sussidi per il posizionamento e lo spostamento in età pediatrica Vilma Balsamo Asl Cn Ausilioteca Mondovì 1 scuola abitazione famiglia tempo libero INTEGRAZIONE luoghi pubblici trasporti AUTONOMIA

Dettagli

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta per la Fornitura e affidamento del servizio di gestione manutentiva e di logistica distributiva di montascale di proprietà delle AA.SS.LL. della Regione Liguria

Dettagli

TOTALE LOTTI N LOTTO DENOMINAZIONE CIG TOTALE BASE D'ASTA LOTTO 1 - DATI DI LOTTO. Ausili per la mobilitàe per la casa

TOTALE LOTTI N LOTTO DENOMINAZIONE CIG TOTALE BASE D'ASTA LOTTO 1 - DATI DI LOTTO. Ausili per la mobilitàe per la casa Bando Semplificato "GARA COMUNITARIA CENTRALIZZATA A PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLA FORNITURA DI AUSILI PER DISABILI DI CUI AGLI ELENCHI 2 E 3 DEL D.M. 332/99" ID Negoziazione: 706608 Totale Lotti:

Dettagli

Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGGETTO: Adesione al lotto 6 e 8 della convenzione denominata AUSILI PER DISABILI 2, per la fornitura, di Ausili per disabili,

Dettagli

SCHEDA REQUISITI AUSILI

SCHEDA REQUISITI AUSILI ALLEGATO F4) SCHEDA REQUISITI AUSILI Procedura aperta per la Fornitura e affidamento del servizio di gestione manutentiva e di logistica distributiva di montascale di proprietà delle AA.SS.LL. della Regione

Dettagli

CARROZZINE RIGIDE E SEDIE DA COMODO

CARROZZINE RIGIDE E SEDIE DA COMODO CARROZZINE RIGIDE E SEDIE DA COMODO SEDIE DA COMODO FISSE LISTINO PREZZI REV 08/2008 SEDIE DA COMODO SU RUOTE CARROZZINE RIGIDE DA TRANSITO A SCHIENALE FISSO CARROZZINE RIGIDE DA TRANSITO A SCHIENALE RECLINABILE

Dettagli

Codice prodotto offerto

Codice prodotto offerto ALLEGATO 4 al disciplinare - Modello offerta - allegato E al Decreto n. 81 del 29.06.2016.GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUSILI PREVISTI DAL NOMENCLATORE TARIFFARIO NAZIONALE EX DM

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO SERVIZIO GESTIONE APPROVVIGIONAMENTI

REGIONE LOMBARDIA A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO SERVIZIO GESTIONE APPROVVIGIONAMENTI REGIONE LOMBARDIA A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO SERVIZIO GESTIONE APPROVVIGIONAMENTI GARA IN UNIONE TRA LE AZIENDE SANITARIE LOCALI DELLE PROVINCE DI VARESE, COMO, LECCO,

Dettagli

SEGGIOLONI POLIFUNZIONALI

SEGGIOLONI POLIFUNZIONALI SEGGIOLONI POLIFUNZIONALI MOD. MARCUS 3 MARCUS 6 IMMISSIONE IN COMMERCIO ANNO 2011 PEZZI DI RICAMBIO DISPONIBILI PER 10 ANNI Conforme al nomenclatore tariffario delle Protesi Conforme alla direttiva Europea

Dettagli

DM 332/1999 CHI HA DIRITTO ALLE PRESTAZIONI DEL SSN E IN CHE MODO PUO RICHIEDERLE

DM 332/1999 CHI HA DIRITTO ALLE PRESTAZIONI DEL SSN E IN CHE MODO PUO RICHIEDERLE NOMENCLATORE TARIFFARIO DM 332/1999 Il Nomenclatore Tariffario è l'elenco delle Protesi e degli Ausili Tecnici (Dispositivi) diretti al recupero funzionale e sociale dei soggetti affetti da minorazioni

Dettagli

BENI MOBILI ED ATTREZZATURE DA CANCELLARE 01/05/2015 AL 31/08/2015

BENI MOBILI ED ATTREZZATURE DA CANCELLARE 01/05/2015 AL 31/08/2015 BENI MOBILI ED ATTREZZATURE DA CANCELLARE 01/05/2015 AL 31/08/2015 Nr. Nr. Descrizione Causale Verbale Inventario 513 LICENZA D'USO Dismesso 514 58444 PC Dismesso 515 58445 VIDEO Dismesso 516 43536 PC

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA Palermo, Gennaio 2015 ART. 1 - OGGETTO DELLA GARA La gara ha per oggetto la fornitura di contatori a Turbina dei seguenti diametri:

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Italia-Torino: Servizi di trasloco 2013/S 232-402818. Bando di gara. Servizi

Italia-Torino: Servizi di trasloco 2013/S 232-402818. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:402818-2013:text:it:html Italia-Torino: Servizi di trasloco 2013/S 232-402818 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione I:

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO ART. 1 - OGGETTO E QUANTITA'

CAPITOLATO TECNICO ART. 1 - OGGETTO E QUANTITA' CAPITOLATO TECNICO ART. 1 - OGGETTO E QUANTITA' Il presente capitolato ha per oggetto la fornitura degli ausili previsti dal "Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili

Dettagli

OGGETTO: incarico di consulenza, assistenza tecnica informatica e manutenzione hardware/software CIG Z5A1248ED0

OGGETTO: incarico di consulenza, assistenza tecnica informatica e manutenzione hardware/software CIG Z5A1248ED0 Cod. Fiscale 92045820013 via Ciriè 54 10071 BORGARO (TO) Tel. 011 4702428/011 4703011 Fax 011 4510084 e-mail toic89100p@istruzione.it sito web: http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14

Dettagli

CONTRATTO ESTIMATORIO

CONTRATTO ESTIMATORIO Premessa Il contratto estimatorio è il contratto con cui una parte consegna una o più cose mobili all altra parte e questa si obbliga a pagare il prezzo, salvo che restituisca le cose nel termine stabilito

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CONTRATTO ESTIMATORIO

CONTRATTO ESTIMATORIO Allegato C3 FAC SIMILE Contratto estimatorio Protesi ortopediche e mezzi di sintesi Premessa Il contratto estimatorio è il contratto con cui una parte consegna una o più cose mobili all altra parte e questa

Dettagli

Carrozzine manuali. Carrozzine manuali

Carrozzine manuali. Carrozzine manuali Carrozzine manuali Carrozzine manuali Carrozzina pieghevole da autospinta Millenium II new Carrozzina standard con telaio pieghevole stabilizzante, in acciaio verniciato. Forcelle anteriori in alluminio,

Dettagli

ALLEGATO A AL CAPITOLATO Azienda ULSS N. 6 Quantità ausili. Ritiri, manutenzioni e sanificazioni Descrizione

ALLEGATO A AL CAPITOLATO Azienda ULSS N. 6 Quantità ausili. Ritiri, manutenzioni e sanificazioni Descrizione classificazione ALLEGATO A AL CAPITOLATO Azienda ULSS N. 6 Quantità ausili Ritiri, manutenzioni e sanificazioni annua biennale 3.03.21 Apparecchio aspiratore per laringectomizzati 100 200 03.33.03.003

Dettagli

!"#$%&!"!"'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE

!#$%&!!'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE DELLE CONDOTTE E DELLE OPERE IDRAULICHE Avellino, IL PRESIDENTE f.to dott. Michele

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA SERVIZIO DI ODONTOPROTESI PER LA REALIZZAZIONE DI PROTESI MOBILI A FAVORE DI ONCOLOGICI E PER ORTODONZIA INTERCETTIVA

Dettagli

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO Procedura aperta per la Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO. e I.R.CC.S. della Regione Liguria N. gara

Dettagli

Prospetto individuazione prezzo di massima remunerazione

Prospetto individuazione prezzo di massima remunerazione Prospetto individuazione prezzo di massima remunerazione art descrizione Cod DM Cod ISO Ditta Prezzo Massimo 001 002 003 004 005 Sedia per WC e Doccia ---- 09.12.03.003 Sedia per WC e Doccia - Aggiuntivi

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

Prot, 4590/c14 Maniago, 11/09/2013 (CIG. N ZA50B718A4)

Prot, 4590/c14 Maniago, 11/09/2013 (CIG. N ZA50B718A4) ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Evangelista Torricelli Via Udine, 7 - MANIAGO (PN) (- 0427/731491 Fax 0427/732657 http:// www.torricellimaniago.it email: pnis00300q@istruzione.it Prot, 4590/c14 Maniago,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA ALLEGATO E) GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI STAZIONI DI RICARICA-

Dettagli

FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/01/2016 31/12/2016 PER LA SOCIETA AZIENDA PLURISERVIZI MACERATA S.P.A. (A.P.M.) http://www.apmgroup.

FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/01/2016 31/12/2016 PER LA SOCIETA AZIENDA PLURISERVIZI MACERATA S.P.A. (A.P.M.) http://www.apmgroup. FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/01/2016 31/12/2016 PER LA SOCIETA AZIENDA PLURISERVIZI MACERATA S.P.A. (A.P.M.) http://www.apmgroup.it/ CAPITOLATO FORNITURA 1 CARATTERISTICHE GENERALI DELLA

Dettagli

ASSISTENZA PROTESICA

ASSISTENZA PROTESICA Trieste, 11 giugno 2005 Aspetti medico-legali nella gestione dei pazienti con Sclerosi Multipla ASSISTENZA PROTESICA Dott.ssa Viviana VARONE ASS n. 5 Bassa Friulana Dipartimento di Prevenzione SOGGETTI

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI

PROVINCIA DI BRINDISI $//(*$72³% DOOD'HWHUPLQD]LRQH'LULJHQ]LDOH1BBBBBGHOBBBBBBBBBBB PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%5,1',6, CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA (parte meccanica ed

Dettagli

PROTESICA E PRESIDI IN DIMISSIONE Dott. Maurizio Maria Fiorentino ASL RM C Responsabile UOSD Medicina Legale D9 Coordinatore Attività Protesica Aziendale Roma, 13 Giugno 2015 DECRETO MINISTERIALE 332/99

Dettagli

L anno il giorno del mese di, con la presente scrittura privata

L anno il giorno del mese di, con la presente scrittura privata CONTRATTO RELATIVO AL SERVIZIO DI PULIZIA, DI SANIFICAZIONE E SANITIZZAZIONE, DI FACCHINAGGIO, DI LOGISTICA E MOVIMENTAZIONE/DISTRIBUZIONE MERCI PRESSO I MAGAZZINI FARMACEUTICO ED ECONOMALE, DI PORTIERATO

Dettagli

DGA-0108 Sedia 3 in 1

DGA-0108 Sedia 3 in 1 DGA-0108 Sedia 3 in 1 Dispositivo estremamente versatile che svolge le funzioni di sedia comoda, rialzo per water e sedile per doccia Dimensioni espresse in cm, con tolleranza +/- 1,5 cm. L azienda si

Dettagli

COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI SPESA PER ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA

COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI SPESA PER ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI SPESA PER ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina il sistema delle

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

COMUNE DI MARIGLIANO P R O V I N C I A D I N A P O L I AREA VIGILANZA

COMUNE DI MARIGLIANO P R O V I N C I A D I N A P O L I AREA VIGILANZA COMUNE DI MARIGLIANO P R O V I N C I A D I N A P O L I AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Acquisto di una autovettura per il Comando Polizia Municipale Pagina 1 Articolo 1 Oggetto dell appalto

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

LETTERA D'INVITO/CAPITOLATO

LETTERA D'INVITO/CAPITOLATO Allegato B PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L'AFFIDAMENTO BIENNALE, EVENTUALMENTE RINNOVABILE DI UNO, DELLA FORNITURA DI MODELLI STAMPATI PER L'AZIENDA SANITARIA DI NUORO. LETTERA D'INVITO/CAPITOLATO

Dettagli

CARROZZINE CARROZZINE PLUS CARROZZINE WINNER CARATTERISTICHE CARROZZINE ACCESSORI CARROZZINE PROPULSORE ELETTRICO PER CARROZZINE

CARROZZINE CARROZZINE PLUS CARROZZINE WINNER CARATTERISTICHE CARROZZINE ACCESSORI CARROZZINE PROPULSORE ELETTRICO PER CARROZZINE CARROZZINE CARROZZINE PLUS CARROZZINE WINNER CARROZZINE CARROZZINE PROPULSORE ELETTRICO PER CARROZZINE 15 CARROZZINE Carrozzina MILLENNIUM III 16Carrozzine Plus Cod. 1550001X Codice ISO: 12.21.06.039 (misure

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

Posture, mobilizzazioni e ausili

Posture, mobilizzazioni e ausili Corso per Assistenti familiari Posture, mobilizzazioni e ausili Ft Fabio Sandrin Posture Postura supina Decubito laterale Cambio di postura Va fatto almeno ogni 2 ore Nella posizione supina si piegano

Dettagli

PROTES Assistenza Integrativa e Protesica. Definizione dei Cataloghi Regionali

PROTES Assistenza Integrativa e Protesica. Definizione dei Cataloghi Regionali ASSISTENZA INTEGRATIVA E ICA Pag. 1 di 11 Assistenza Integrativa e Protesica Definizione dei Cataloghi Regionali Versione 1.0 VERIFICHE E APPROVAZIONI VERSIONE REDAZIONE CONTROLLO APPROVAZIONE AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4 ALLEGATO 2 Capitolato d appalto per la fornitura di apparati di rete e materiale necessario al collegamento delle sedi della seconda fase di Lepida nel Comune di Carpi Pagina 1 di 9 Articolo 1. Oggetto

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE TRIENNALE DEL SERVOSCALE SITO PRESSO IL SETTORE RISORSE IMMOBILIARI DI VIA ASTORINO 36. Importo complessivo 6.840,00 oltre iva di cui : 3.564,00

Dettagli

SERVIZIO DI FISIOTERAPIA

SERVIZIO DI FISIOTERAPIA Data 01/01/2014 Pagina 1 di 7 INDICE 1. OBIETTIVO... 2 2. ATTIVITA FISIOTERAPICA GENERALE... 2 2.1 PERSONALE COINVOLTO E RESPONSABILITÀ... 2 2.2 MODULISTICA... 3 2.3 STRUMENTI... 3 2.4 FREQUENZA... 3 MODALITÀ

Dettagli

Valutazione economica punti max 70 / 100 Valutazione tecnico-qualitativa punti max 30 / 100

Valutazione economica punti max 70 / 100 Valutazione tecnico-qualitativa punti max 30 / 100 Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Susa Susa, li 25/07/2013 Servizio: Presidenza Protocollo n: SP /2013 Rif. Foglio n: del.. Allegati: All. A, All. B, All. C, schema contratto Oggetto: Invito a presentare

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO Via degli Imbimbo 10/12 83100 Avellino www.aslavellino.it Gara mediante PROCEDURA APERTA per l affidamento, nell ambito delle prestazioni di assistenza

Dettagli

FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/01/2016 31/12/2016 PER LA SOCIETA ACQUAMBIENTE MARCHE S.R.L. http://www.acquambientemarche.

FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/01/2016 31/12/2016 PER LA SOCIETA ACQUAMBIENTE MARCHE S.R.L. http://www.acquambientemarche. FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/01/2016 31/12/2016 PER LA SOCIETA ACQUAMBIENTE MARCHE S.R.L. http://www.acquambientemarche.it/ CAPITOLATO FORNITURA 1 CARATTERISTICHE GENERALI DELLA GARA...

Dettagli

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE I ASSISTENZA ORGANI ISTITUZIONALI, AFFARI GENERALI

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE I ASSISTENZA ORGANI ISTITUZIONALI, AFFARI GENERALI CITTÀ DI RAGUSA SETTORE I ASSISTENZA ORGANI ISTITUZIONALI, AFFARI GENERALI FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO VARIO A DOTAZIONE, PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE, AL CENTRO ELABORAZONE DATI E N. 1 NOTEBOOK

Dettagli

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI CAPITOLATO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE A MEZZO POMPA DI CALORE ARIA ARIA TIPO SPLIT DA REALIZZARE PRESSO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.G. 0437368F79 Pagina 2 di 5 INDICE ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI AZIENDA SANITARIA LOCALE - A.S.L. DELLA PROVINCIA DI VARESE D.P.G.R. n.70640 del 22.12.1997 SERVIZIO DI MANUTENZIONE E GESTIONE AUSILI PER DISABILI IN USO DOMICILIARE OCCORRENTE ALL AZIENDA SANITARIA LOCALE

Dettagli

Determinazione Dirigenziale N. 539 del 01/04/2014

Determinazione Dirigenziale N. 539 del 01/04/2014 Determinazione Dirigenziale N. 539 del 01/04/2014 Classifica: 005.09 Anno 2014 (5420075) Oggetto ASSICURAZIONI. DETERMINAZIONE A CONTRARRE. PROCEDURA APERTA PER L AGGIUDICAZIONE DEL SERVIZIO DI COPERTURA

Dettagli

AGGIUDICAZIONE PROCEDURE (APERTA E NEGOZIATA) FORNITURA QUINQUENNALE AUSILI EX DM 332/99 [Periodo 01/01/2010-31/12/2014]

AGGIUDICAZIONE PROCEDURE (APERTA E NEGOZIATA) FORNITURA QUINQUENNALE AUSILI EX DM 332/99 [Periodo 01/01/2010-31/12/2014] AUSILI PER DEAMBULAZIONE (stampelle, tripodi, quadripodi, deambulatori) AUSILI PER EVACUAZIONE 09.12 Medicair Italia Sedia per wc e doccia, indicata per i soggetti con gravi disabilità motoria che necessitano

Dettagli

OGGETTO: Bando di gara - cottimo fiduciario per l Acquisizione di offerte, per la fornitura tende filtranti per aule e laboratori della scuola

OGGETTO: Bando di gara - cottimo fiduciario per l Acquisizione di offerte, per la fornitura tende filtranti per aule e laboratori della scuola OGGETTO: Bando di gara - cottimo fiduciario per l Acquisizione di offerte, per la fornitura tende filtranti per aule e laboratori della scuola Numero di Gara CIG Z1814B62AA In esecuzione del Decreto Prot

Dettagli

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO Oggetto: indagine di mercato per la ricerca, individuazione e selezione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione

Dettagli

Delibera del Direttore Generale n. 274 del 25/03/2015

Delibera del Direttore Generale n. 274 del 25/03/2015 Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 Delibera del

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 38/12 del 30.9.2014 ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE SOMMARIO

Dettagli

Deliberazione n. 33 dell 8 maggio 2012

Deliberazione n. 33 dell 8 maggio 2012 Dirigente responsabile: dott. Riccardo ZANELLA Prot. gen. n. 673 del 08/05/2012 Deliberazione n. 33 dell 8 maggio 2012 Oggetto: Procedura aperta per la Fornitura e affidamento del servizio di gestione

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993 AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993 MT/mt (Contratti manutenzione SID\DEDALUS\2013\Determina affidamento 2013.doc ) DETERMINAZIONE

Dettagli

Catalogo generale. [Linea carrozzine Moretti]

Catalogo generale. [Linea carrozzine Moretti] Catalogo generale [Linea carrozzine Moretti] 111 LINEA CARROZZINE MORETTI Indice Carrozzina pieghevole per bambini 146 Carrozzine elettriche 156-169 Carrozzine pieghevoli ad autospinta in acciaio 112-137

Dettagli

SCHEMA OFFERTA ECONOMICA LOTTI 1-9

SCHEMA OFFERTA ECONOMICA LOTTI 1-9 SCHEMA OFFERTA ECONOMICA LOTTI 9 Marca da bollo PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA, MANUTENZIONE, RIPARAZIONE, SANIFICAZIONE, STOCCAGGIO, GESTIONE A MAGAZZINO E DISTRIBUZIONE DEGLI "AUSILI PER ASSISTENZA

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Capitolato speciale d Appalto per il servizio di manutenzione da effettuarsi mediante somministrazione - di tutti gli estintori

Dettagli

FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 3 TORINO OVEST s.c.a.r.l. Codice Fiscale Partita IVA 10751090019 REA:TO - 1158850

FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 3 TORINO OVEST s.c.a.r.l. Codice Fiscale Partita IVA 10751090019 REA:TO - 1158850 FEDERAZIONE SOVRAZONALE PIEMONTE 3 TORINO OVEST s.c.a.r.l. Codice Fiscale Partita IVA 10751090019 REA:TO - 1158850 OGGETTO DELL APPALTO/FORNITURA FUNZIONE ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI SERVIZIO DI TRASLOCHI,

Dettagli