DALL OSCURITÁ ALLA LUCE Chesterton e il racconto giallo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DALL OSCURITÁ ALLA LUCE Chesterton e il racconto giallo"

Transcript

1 DALL OSCURITÁ ALLA LUCE Chesterton e il racconto giallo Fin dalle sue origini, il giallo è sempre stato un genere molto amato dal pubblico e poco considerato dalla critica letteraria. Il particolare interesse della gente per i gialli dimostra che questo genere letterario deve nascondere qualcosa che lo renda così appassionante. Perciò ci siamo chiesti: cos ha di diverso il racconto giallo dagli altri racconti? Abbiamo cominciato con il porre questa domanda a compagni, amici e professori, per capire cosa si pensi normalmente di questo genere letterario. Da questo sondaggio è emerso che secondo molti il racconto giallo è bello perché: Il lettore si immedesima nel detective. Non è necessario essere colti per capirlo. C è sempre un mistero da risolvere. Leggendolo si crea molta suspense nel lettore. Anche chi non legge abitualmente riesce a restare attaccato al libro. Coinvolge sempre il lettore facendolo ragionare. Ogni particolare è importante. È un racconto nel quale la logica ha un ruolo fondamentale. Il lettore è parte integrante del racconto. È divertente scoprire il colpevole seguendo i passi dell investigatore ed è interessante il modo in cui si muove. Parlando con la gente, perciò, emerge il fatto che in questi racconti il lettore è coinvolto totalmente nel racconto, poiché è spinto a ragionare sul caso e a prenderne parte come se fosse il detective. Lasciandoci guidare dall incontro con autori come Poe, Conan Doyle e Chesterton, che hanno dedicato le loro energie nella composizione di racconti di questo tipo, e confrontando le caratteristiche dei loro personaggi, abbiamo tentato di comprendere meglio quali siano i punti di forza di un genere che continua ad avere un enorme successo. 1

2 Chesterton e la detective story Gilbert Keith Chesterton, autore dei celebri racconti gialli di padre Brown, ha scritto un saggio in cui spiega le regole fondamentali per scrivere una buona detective story. Nella sua riflessione, lo scrittore inglese si sofferma su tre punti. 2. «L anima della fiction gialla non è la complessità, bensì la semplicità». Infatti, «lo scrittore c è per spiegare il mistero» e il lettore deve poter capire questa spiegazione: sarebbe un errore confonderlo con una soluzione più complicata del caso stesso! Chesterton spiega che il centro di questi racconti è la scoperta di «un segreto» che «può apparire complesso, ma dev essere semplice; e anche in ciò è un simbolo dei misteri più alti». 1. «Lo scopo di un racconto di mistero, così come d ogni racconto e di ogni mistero, non è l oscurità bensì la luce». Il racconto è scritto in funzione del momento in cui il lettore finalmente capisce, e i momenti oscuri che la precedono non sono mai fini a se stessi: essi devono creare un alone di mistero sul caso, così che la soluzione appaia come un fascio di luce che illumina una stanza rimasta buia a lungo. La scoperta finale «non deve essere lo scoppio di un palloncino, ma semmai l apparizione dell alba; solo che lo spuntar del giorno è accentuato dal buio». 3. «Il fatto o la figura che spiega tutto deve essere un fatto o una figura familiare». Ad esempio, se dopo centinaia di pagine il lettore scoprisse che il colpevole è un personaggio mai nominato prima, rimarrebbe confuso e amareggiato di fronte ad un finale così poco logico. Capirebbe insomma di aver letto quel libro come semplice spettatore, e di non essersi mai potuto davvero immedesimare nella storia: «non c è alcuna sorpresa nella mera novità afferma lo scrittore inglese ed è inutile che una cosa sia inaspettata, se non vale la pena di aspettarsela». 2

3 A kind of intellectual game Chesterton afferma che «il giallo è solo un gioco; e in questo gioco il lettore in realtà non lotta col delinquente ma con l autore». Il bello di questo tipo di racconto sta proprio nel rendere protagonista il lettore, nel renderlo investigatore; ed è per questo che spesso leggendo un racconto giallo si tende ad avere degli indiziati personali, a chiedersi il perché delle cose ed arrivare alle proprie conclusioni corrette o meno. Anche scrittori distanti dall inglese sono arrivati a conclusioni simili, come dimostrano le twenty rules for writing detective stories, pubblicate nel 1929 da S.S. Van Dine (pseudonimo di W. H. Wright, ), critico d arte americano e famoso autore di polizieschi. Secondo Van Dine, infatti, il racconto giallo è «a kind of intellectual game», cioè una specie di gioco di intelligenza, il cui scopo fondamentale è «porre un problema, analizzarlo, condurlo ad una conclusione positiva» (Van Dine, regola n. 16). Il compito dell investigatore è quello di «riunire gli indizi che possono condurre alla cattura il colpevole del misfatto» (Van Dine, regola n. 6), risolvendo il mistero attraverso «sistemi d indagine razionali e scientifici», in modo che il lettore possa gareggiare con lui ad armi pari (Van Dine, regole n. 8 e 1). 3

4 The Gothic Novel Il romanzo gotico diventa popolare in Inghilterra verso la fine del diciottesimo secolo. L aggettivo gotico comprende tre aspetti diversi: MEDIEVALE perché ha origine tra dodicesimo e quattordicesimo secolo; IRREGOLARE E BARBARO in opposizione al classicismo; SREGOLATO E SOPRANNATURALE nel senso di misterioso e spaventoso. Questo genere letterario nasce in ambito anglosassone come risposta alla età augustea (Augustan Age) e si contrappone al rigore logico e ordinato che contraddistingueva la letteratura di quel periodo. Le sue caratteristiche principali sono: L importanza delle DESCRIZIONI TERRIFICANTI; AMBIENTI ANTICHI (vecchi castelli, misteriose abbazie ); Senso di MISTERO sempre presente: Uso di ELEMENTI SOPRANNATURALI (vampiri, mostri, ). I simboli gotici del viandante, del vampiro e dell overreacher (colui che cerca di andare oltre i propri limiti umani) sono sempre personaggi insoddisfatti della loro società. Da questo tipo di romanzo nasce quell interesse verso l orrore e il mistero che verrà espresso sia dal giallo che dall horror. È questo il contesto in cui E.A. Poe scrive i suoi racconti del Grotesque et Arabesque e in cui, nel 1841, con la pubblicazione di The Murders in the Rue Morgue compaiono per la prima volta le caratteristiche di un vero e proprio giallo. The Murders in the Rue Morgue The Murders in the Rue Morgue di Edgar Allan Poe è la prima storia in cui compare la figura di un detective. Questi, il sig. Auguste Dupin, non lo fa di professione, ma si trova coinvolto a causa dell arresto di un suo conoscente in un caso intrigante e insieme raccapricciante, fedelmente raccontato dal suo coinquilino: una donna e sua figlia sono state ritrovate una sgozzata nel giardino e l altra strozzata nella cappa di un camino della loro abitazione. Con un complicato ragionamento, Dupin riesce a dimostrare l innocenza del suo amico scoprendo il vero colpevole una rara specie di Orangotango!!! Auguste Dupin all inizio del racconto appare ai lettori come un personaggio particolare: discendente da un eccellente famiglia, per una serie di vicende sfortunate si ritrova in una situazione di tale povertà da rinunciare ad ogni ambizione sociale e ad ogni tentativo di recuperare le sue fortune. Rimasto comunque in possesso di una minima parte del suo patrimonio, riesce a procurarsi di che vivere rinunciando a tutte le cose superflue. Il suo unico lusso sono i libri. Vive con il narratore una vita ritirata in una casa cadente, non riceve visite. Ama la notte, per questo si barrica in casa di giorno passando le ore leggendo, conversando o scrivendo col suo amico ed esce sempre con lui solo dopo l arrivo della vera oscurità, vagando in lungo e in largo fino a tarda ora. 4

5 La mente del primo detective Per far capire fino in fondo il suo personaggio, Poe inizia The Murders in the Rue Morgue con una lunga introduzione sulla mente umana. In particolare confronta l analista con l ingegnoso. Ana ly s t Tr a e p ia c e re d a lle o c c u p a z io n i c h e m e tto n o a lla p ro v a il s u o in te lle tto Il g io c a to re a n a lis ta o s s e r v a n d o i v o lti e le e s p re s s io n i, a s c o lta n d o le p a ro le s c a p p a te, fa c e n d o s u p p o s iz io n i p e n e tr a e s i id e n tific a n e llo s p ir ito d e ll'a v v e r s a r io e d o p o p o c o te m p o h a g ià u n q u a d ro c h ia ro dè en lla e c se itu s s a rz ia iomn e n te in g e g n o s o È d o ta to d i im m a g in a z io n e (c a p a c ità d i fa re p re v is io n i s e n s a te in b a s e a ll'o s s e r v a z io n e ) Ing e nious H a c a p a c ità d i c o s tr u ire e c o m b in a re, c o s a c h e s i p u ò v e r ific a re in p e r s o n e le c u i fa c o ltà in te lle ttiv e c o n fin a n o c o n l'id io z ia S p e s s o è in c a p a c e d i fa c o ltà d 'a n a lis i È d o ta to d i fa n ta s ia (p ro c e s s o m e n ta le in c u i s i c o m b in a n o fa tti re a li c o n a ltr i c h e s i v e d o n o s o lo c o n i p ro p r i o c c h i) e come lavora Mentre i due amici passeggiano in silenzio di ritorno dal teatro, Dupin interviene di colpo commentando i pensieri del compagno: [Chantilly] is a very little fellow, that s true. Quando quest ultimo gli chiede come ha fatto a leggergli nella mente, August ripercorre il suo ragionamento, dimostrando le sue capacità analitiche. FRUTTIVENDOLO A fruiterer thrust you upon a pile of paving-stones PIETRE DELLA STRADA You kept your eyes upon the ground until we reached the little alley which has been paved. Icould no doubt that you murmured the word stereotomy, a term very affectedly applied to these species of pavement STEREOTOMIA* I knew that you could not say stereotomy without being brought to think of atomies ATOMI...to think of atomies and thus of the theories of Epicurus. EPICURO The vague guesses of that noble Greek had met with confirmation in the late nebular cosmonogy, I felt that you could not avoid casting your eyes upward to the great nebular Orion. ORIONE In that tirade upon Chantilly the satirist quoted a Latin line (perdidit antiquum litera prima sonum) about which we have often conversed. I had told you that this was in reference to Orion. CHANTILLY * È la tecnica del disegno e del taglio delle pietre che presiede alla costruzione delle opere murarie 5

6 Come Dupin scopre l assassino Critica di Holmes a Dupin Sherlock Holmes si alzò e accese la pipa. Senza dubbio ritiene di farmi un complimento paragonandomi a Dupin, Watson» osservò. «Ma, a parer mio, Dupin era tutt altro che un genio. Quel suo stratagemma di interporsi nei pensieri dei suoi amici con qualche commento ad hoc dopo un quarto d ora di silenzio, in realtà è molto plateale e superficiale. Innegabilmente possedeva un geniale senso analitico, ma non era certo quel fenomeno che Edgar Allan Poe vuole farlo apparire». (da Uno Studio in Rosso, di A. Conan Doyle). 6

7 Sherlock Holmes con gli occhi di Chesterton Chesterton è stato il primo scrittore a riconoscere il valore dei racconti di Sherlock Holmes, diventato agli occhi della gente il detective per eccellenza ed entrando così «nella vita e nella lingua del popolo». Questo è accaduto, secondo l autore inglese, perché Arthur Conan Doyle «ha preso la propria arte sul serio, perché ha profuso cento piccoli tocchi di reale conoscenza e di pittoresco genuino nel racconto giallo». Conan Doyle perciò ha creato delle vere e proprie opere d arte coi suoi racconti, smentendo quanti consideravano il giallo un genere letterario senza valore. Alla base di un personaggio come Sherlock Holmes c è «l idea di una grande intelligenza saggiata alle prese con cose piccole anziché cose grandi»: il lettore non è catturato solo dai grandi casi a cui Holmes prende parte, ma rimane affascinato da quei piccoli saggi di deduzione, basati su una serie di elementi evidenti ed immediatamente osservabili, che stupiscono sempre Watson. Ma chi è Sherlock Holmes? Tutte le avventure di Sherlock Holmes vengono raccontate dal suo migliore amico, il dottor Watson, che descrive Holmes come una persona fredda e distaccata: «the most perfect and reasoning and observing machine», ossia un personaggio con una capacità di osservazione e deduzione senza pari, ma totalmente disinteressato a qualunque tipo di vita sociale. Lo stesso Watson rimane sempre senza parole quando il suo amico offre un saggio della sua capacità di deduzione: «Dalle unghie di una persona, dalla manica della sua giacca, dai suoi stivali, dal ginocchio dei pantaloni, dalle callosità sul pollice e l indice, dalla sua espressione, dai polsini della camicia da ciascuna di queste cose traspare chiaramente l attività che una persona svolge. Può sembrare un esercizio puerile, ma esso stimola le facoltà di osservazione, insegna dove e cosa guardare» (da Uno Studio in Rosso, di A. Conan Doyle). Il lettore si immedesima facilmente in Watson, in quanto entrambi vedono solo il principio e la fine dei ragionamenti, senza capire le tappe intermedie. Le deduzioni di Holmes, però, una volta spiegate appaiono semplici perfino all incredulo Watson. Insomma, per Holmes quella della deduzione è una scienza esatta: «it is a capital mistake to theorize before one has data. Insensibly one begins to twist facts to suit theories, instead of theories to suit facts». Per Holmes è dunque un grave errore teorizzare senza avere in mano tutti gli elementi: non devono essere i fatti ad essere distorti per adattarsi alle teorie, ma il contrario. 7

8 The distracting factor Secondo Chesterton, però, questo personaggio ha un punto debole: Holmes è un uomo a cui mancano i sentimenti, e «sarebbe stato un investigatore migliore se fosse stato un filosofo, un poeta o ancora di più se fosse stato un innamorato». Egli infatti non tiene conto dei desideri, delle ambizioni degli uomini: nelle sue indagini si basa solamente sulla deduzione, e non vuole coinvolgersi nei rapporti umani. Watson, infatti, ha più volte accennato ad una peculiarità del suo amico: il disinteresse di Holmes per qualsiasi relazione con una donna. In A Scandal in Bohemia Watson parla di Holmes così: The most perfect reasoning and observing machine that the world has seen, but as a lover he would have placed himself in a false position. He never spoke of the softer passions, save with a gibe and a sneer. They were admirable things for the observer - excellent for drawing the veil from men s motives and actions. But for the trained reasoner to admit such intrusions into his own delicate and finely adjusted temperament was to introduce a distracting factor which might throw a doubt upon all his mental results. Secondo Holmes, perciò, i sentimenti contrastano la logica e il ragionamento: se essi s inseriscono in un indagine, la capacità di ragionamento dell investigatore non può che esserne offuscata. In questa avventura il nostro investigatore privato subisce uno smacco non da poco proprio da una donna. Viene ingaggiato dal re di Boemia per recuperare una foto che lo ritrae insieme ad un'attrice: Irene Adler, che lo minaccia di spedire la foto il giorno dell'annuncio ufficiale del suo matrimonio con la figlia del re di Danimarca. Holmes si traveste per pedinare l attrice, ma questa volta le sue capacità di deduzione si inceppano. L uomo è l avvocato Godfrey Norton, e l investigatore non riesce a capire se egli sia il consulente legale dell attrice o il suo innamorato. Quest' ostacolo stravolge i suoi piani e, senza volerlo, Holmes si ritroverà ad essere il testimone delle nozze segrete tra l'attrice e Mr. Norton, che era nello stesso tempo l avvocato e il fidanzato della donna. Chesterton commenta: «Se Holmes fosse mai stato innamorato lo avrebbe capito senz altro». 8

9 Holmes Homes House Analogie House significa casa, in inglese anche home Usa il bastone per un dolore alla gamba Cerca le diagnosi per le malattie Suona la chitarra Fa uso del Vicodin Ha un metodo scientifico Il migliore amico di House, Wilson, ha divorziato più volte Arrogante e solitario Holmes si pronuncia come homes che significa case Usa il bastone per il passeggio Cerca il colpevole dei crimini Suona il violino. Fa uso di oppio Ha un metodo scientifico Il migliore amico di Holmes, Watson, ha divorziato più volte Arrogante e solitario Ha numero civico 221B Irene Adler è un personaggio di Uno scandalo in Boemia Holmes osserva la realtà e fa diventare anche il più piccolo particolare un indizio, da cui deduce la soluzione. James Moriarty è l antagonista per eccellenza di Holmes. Ha numero civico 221B Una sua paziente si chiama Rebecca Adler Per risolvere i casi si basa su una frase di Holmes: Quando hai eliminato l'impossibile, tutto quello che rimane, sebbene improbabile, deve essere la verità! L'uomo che spara ad House si chiama Jack Moriarty. É ispirato alla figura di un medico e differenze Dottor House nasce come episodio televisivo. House si basa su prove scientifiche (quali le reazioni del paziente ai medicinali), ma si introduce anche nella casa del paziente per conoscerne le abitudini e ha bisogno di una squadra con cui confrontarsi. Sherlock Holmes nasce come racconto giallo. Holmes interpreta gli indizi e lavora autonomamente. 9

10 Chi è padre Brown In uno dei più famosi racconti gialli di Chesterton, La croce azzurra, abbiamo la prima apparizione del personaggio di padre Brown. L investigatore francese Valentin, a caccia del ricercatissimo Flambeau, sta osservando la gente salita su un battello, temendo che tra di esse vi sia il ladro travestito. Fra queste scorge «un piccolissimo prete cattolico proveniente da un villaggio dell'essex. A proposito di quest'ultimo, Valentin quasi si mise a ridere. Il piccolo prete era tipico di quelle pianure dell'inghilterra orientale, con un viso rotondo e piatto come quelle focaccette di Norfolk, e occhi incolori come il Mare del Nord. Aveva vari pacchi di carta scura che non riusciva a radunare. Il Congresso Eucaristico aveva indubbiamente risucchiato fuori dalla loro vita stagnante molte creature del genere, cieche e incapaci come talpe fuori dalla terra. Valentin era uno scettico del severo tipo francese e non riusciva a nutrire simpatia per i preti, ma poteva averne pietà, e questo prete avrebbe suscitato la pietà di chiunque. Portava un grosso ombrello di poco prezzo che cadeva continuamente per terra, e non sembrava sapere quale fosse la parte giusta del suo biglietto di andata e ritorno. Spiegava con petulante semplicità a tutti quelli che erano sul treno che doveva fare attenzione, perché aveva una cosa fatta di vero argento «con pietre azzurre» in uno dei suoi pacchetti. La sua strana mescolanza di ottusità e di santa semplicità continuò a divertire il francese finché il prete arrivò (in un modo o nell'altro) a Tottenham con tutti i suoi pacchetti, e ritornò indietro a prendere l'ombrello. Valentin ebbe allora persino la benevolenza di consigliargli di badare all'oggetto d'argento senza parlarne a tutti». (da La Croce Azzurra, di G.K. Chesterton) 10

11 The Queer Feet Il Circolo de I Dodici Veri Pescatori si ritrova per una cena annuale al lussuosissimo Vernon Hotel, all'interno del quale lavorano quindici camerieri, almeno uno per ogni commensale. Poiché uno di questi ha avuto un infarto, il proprietario concede a padre Brown di entrare nell'hotel per scrivere il testamento del cameriere in fin di vita, chiudendolo in una stanzina buia. Lì il prete sente dei passi che prima sono veloci e poi lenti, con una frequenza che non ha nulla di normale. Mentre si domanda il motivo per il quale una persona debba camminare in quella maniera, scopre che lo studiolo in cui il proprietario lo aveva lasciato era collegato con la stanza del guardaroba. In quel momento entra un uomo per chiedere il suo soprabito. Subito padre Brown capisce che quell'uomo aveva rubato l'argenteria dell'hotel e che era proprio lui a camminare in quel modo strano. Anche in questo caso Padre Brown non perde l occasione per mettere alla prova la sua indole da detective: nonostante si trovi in uno stanzino che, al calar del sole, diventa sempre più buio, riesce a scovare un piccolo particolare che sfugge alla regolarità degli eventi, grazie al quale scopre che in quel momento sta avvenendo qualcosa di insolito. Si accorge che quegli strani passi appartengono ad un unica persona, perché lo scricchiolio delle scarpe è lo stesso. Si chiede perciò per quale motivo qualcuno dovrebbe mai camminare in quel modo, e capisce che quei passi ricordano da una parte la camminata affrettata di un cameriere, dall altra quella lenta e sicura di sé di un commensale. This large and subtle and (in the ordinary course) most profitable crime, was built on the plain fact that a gentleman s evening dress is the same as a waiter s. All the rest was acting, and thundering good acting, too. Flambeau, il ladro, ha sfruttato il fatto che nell Hotel non vi è mai nessuna comunicazione tra camerieri e ospiti, e che entrambi indossano giacche dello stesso colore. Si è finto prima cameriere agli occhi degli ospiti, e poi ospite agli occhi dei camerieri. Con questo stratagemma il ladro è riuscito a rubare la preziosa argenteria senza che nessuno, eccetto Padre Brown, se ne sia accorto. 11

12 Il martello di Dio Norman Bohun, un ex colonnello dalla vita irregolare, è stato ucciso da un colpo di martello mentre passeggiava sotto il campanile della chiesa di Bohun Beacon, piccolo villaggio situato sulla cima di una collina. Molti sono i sospettati nel paese, ma soltanto padre Brown riesce ad affermare con assoluta certezza chi sia il colpevole: Wilfred Bohun, prete presbiteriano e fratello della vittima. Egli l aveva ucciso gettando il martello dalla cima del campanile, come ammetterà di fronte alla ricostruzione dell accaduto fatta dal prete cattolico. Ogni personaggio che compare nel racconto dà una sua spiegazione dell accaduto, che dipende dalla sua visione della vita: Personaggio Chi accusa? Come interpreta gli indizi? Verifica dell ipotesi Ciabattino (ateo) Fabbro «Non c è nessun mistero»: il fabbro ha una forza straordinaria, e la vittima era l amante di sua moglie. Il fabbro ha un alibi di ferro; si trovava fuori città per affari, in compagnia di due conoscenti. Dottore (scienziato) La moglie del fabbro È una donna: per questo ha preso il martello piccolo. Movente: «Nove volte su dieci la persona che odia di più l amante della moglie è la moglie stessa». Padre Brown commenta: «la sua scienza mentale è davvero suggestiva, ma la sua scienza fisica è assolutamente impossibile»: una donna non avrebbe mai potuto sferrare un colpo così potente. Fabbro (fanatico) Il reverendo Wilfred (assassino) Forza divina Joe il matto «Non credo che una creatura di carne abbia sferrato quel martello»: egli pensa che Dio volesse punirlo per i suoi peccati. Solo un pazzo avrebbe scelto un martello piccolo e avrebbe dato un colpo così forte: «Un maniaco in un parossismo d ira può avere la forza di dieci uomini». Padre Brown sostiene che la soluzione è molto più semplice: «la forza che schiacciò quel cranio è una forza ben nota agli scienziati una delle leggi naturali di cui si parla di più». Apparentemente è l unica accusa inattaccabile. L ipotesi di Wilfred sembra corretta, ma padre Brown afferma di «sapere con assoluta certezza che non è vera», perché ha capito chi è il vero assassino. Ripercorrendo i passi del reverendo in chiesa, quella mattina, percepisce quali fossero i suoi sentimenti nei confronti del dissoluto fratello. Wilfred era salito a pregare sempre più in alto, per avvicinarsi a Dio e dimenticare la bassezza di Norman. In cima al campanile il mondo gli sembrava piccolissimo, e Norman appariva come un fastidioso insetto. Aveva pensato «che a lui fosse dato di giudicare il mondo e di colpire il peccatore». Da quell altezza la forza di gravità aveva fatto sì che il piccolo martello potesse sfondare l elmo di ferro. 12

13 L occhio di Apollo È stata assassinata Pauline Stacey, dattilografa che lavora con la sorella, nello stesso palazzo di Flambeau, ormai investigatore privato e amico di Padre Brown. Quest ultimo scopre che Kalon, finto sacerdote pagano che ha scelto l occhio di Apollo come simbolo della sua nuova religione, è l assassino: egli aveva indotto la vittima, con la quale aveva una relazione, a scrivere un testamento a suo favore e, sfruttando la sua cecità che nessuno conosceva, aveva fatto sì che cadesse nel pozzo dell ascensore. Egli avrebbe ereditato tutti i suoi beni, se la sorella della vittima (anch essa cosciente della sua malattia) non le avesse prima impedito con l inganno di intestare la sua fortuna a Kalon. Padre Brown non è un investigatore di professione, ma si trova a risolvere i casi in cui si trova coinvolto: egli «veniva, dopo una visita a un moribondo della sua parrocchia, a vedere l ufficio del suo amico», l ex-ladro Flambeau. Il delitto ha luogo nel palazzo di Flambeau, mentre il bizzarro sacerdote di Apollo, Kalon, prega sul balcone davanti ad una folla incuriosita nella quale si trova anche padre Brown. Subito il prete sospetta del santone, come sosterrà alla fine: «Nella strada si sentì un crollo e un grido, il sacerdote di Apollo non sobbalzò, ne si voltò. Non sapevo che cosa fosse accaduto, ma sapevo che se l aspettava». Un ulteriore indizio si rivela il racconto di una scena a cui Flambeau aveva assistito: egli aveva visto Pauline schiacciare con un piede gli occhiali della sorella, spiegando che «Quei miseri cerotti che ci mettono i dottori non sono che segni di vigliaccheria. La gente crede di aver bisogno di queste cose solo perché è stata cresciuta nella paura invece che nella forza e nel coraggio». Padre Brown capisce che la vittima era ormai persuasa della dottrina di Kalon, che rifutava di riconoscere i limiti dell uomo e spingeva i suoi adepti a fissare il sole ad occhio nudo. Può spiegare così l apparente contraddizione di quell omicidio: Pauline non si è suicidata, ma «è stata assassinata quando era sola». Ella, cioè, era cieca, e Kalon aveva lasciato aperta la porta dell ascensore al suo piano, dicendo che l avrebbe aspettata lì. Se ne era invece andato, facendo precipitare l amante. L osservazione di padre Brown e la sua intuizione spiegano anche il testamento incompleto: la sorella aveva parzialmente svuotato la stilografica di Pauline, impedendole così di firmare e invalidando il testamento per ereditare i suoi beni. 13

14 Il metodo di Padre Brown Quando accade qualcosa a cui non si può dare una spiegazione immediata, padre Brown si sente, per sua natura, obbligato a trovare la motivazione: «Father Brown had the kind of head that cannot help asking questions: and on this apparently trivial question his head almost split». Nel racconto Il martello di Dio, padre Brown racconta all assassino ogni movimento che egli aveva compiuto la mattina del delitto. Spaventato, egli domanda al prete: «Come sa tutto questo? È un diavolo?». Padre Brown risponde: «Sono un uomo, e pertanto ho tutti i diavoli nel cuore». La sua profonda conoscenza dell animo umano, che gli viene prima di tutto dall essere lui stesso un uomo, ha permesso al piccolo prete di scoprire il vero colpevole. Il metodo investigativo di padre Brown, perciò, non si basa solamente sull osservazione e la deduzione, ma prende in considerazione l aspetto umano degli indiziati, immedesimandosi pienamente in essi. Così, quando un giornalista americano gli domanda quale sia il segreto che gli ha permesso di risolvere tutti quei casi, padre Brown spiega: «Sono stato io ad uccidere quelle persone. Così, naturalmente, sapevo come fosse successo. [ ] Intendo dire che vedevo realmente me stesso, e il mio vero io, nell atto di commettere gli omicidi». Quando poi scopre il colpevole, il primo scopo di padre Brown non è mai semplicemente quello di denunciare il colpevole alla polizia, ma piuttosto di fare in modo che questo capisca il proprio peccato. Come dice al ladro scoperto in The queer feet, «I m a priest, Monsieur Flambeau, and I am ready to hear your confession». Ne L occhio di Apollo, padre Brown percepisce l odio dell assassino e lo spinge ad ammettere la sua colpa: «Il peggior delitto che i demoni abbiano mai consigliato gli dice pare più leggero quando lo si ha confessato; ed io la imploro di confessare». Non vuole però consegnarlo ad ogni costo alla giustizia, e lo lascia fuggire: «Lascia andare Caino dice a Flambeau perché egli appartiene a Dio». Alla fine de Il martello di Dio, invece, dopo aver smascherato il colpevole gli impedisce di gettarsi dal campanile, e gli dice che non lo consegnerà alla polizia: «Il prossimo passo sta a lei; io non ne farò altri, e suggellerò tutto questo con il sigillo della confessione». Se perciò, ad un primo impatto, può sembrare che il compito di investigazione abbia poco a che fare con il quotidiano dovere di un semplice sacerdote, se si analizza più a fondo il fine dell azione di padre Brown si arriva alla conclusione che è proprio del suo compito morale fare il detective: egli ha bisogno di capire il perché di tutte le cose, e di incontrare e perdonare i peccatori in cui si imbatte: «Avete preso quell uomo?» «Si, l ho preso, con un amo invisibile e un invisibile lenza, abbastanza lunga per lasciarlo vagare fino ai confini della terra, e tuttavia riportarlo indietro con uno strappo del filo». (da The Queer feet, di G.K Chesterton). 14

15 Amare il giallo «No»,sospirò Sherlock Holmes. «Io non posso vivere senza attivare il cervello. Cos altro vale la pena? Vada alla finestra. Ha mai visto un mondo tanto lugubre, squallido e inutile? Vede come la nebbia giallastra fluttua nella strada e si raccoglie sopra le case grigiastre? Cosa potrebbe esserci di più prosaico, di più scontato? Mi dica, dottore, a cosa serve avere determinate facoltà se non c è modo di impiegarle? Il delitto è banale, la vita è banale, e soltanto le qualità banali hanno ormai una funzione sulla terra». (da Il segno dei Quattro, di A. Conan Doyle). La visione scettica ed annoiata che Sherlock Holmes dimostra nei confronti delle cose è evidentemente diversissima dalla posizione che emerge nei racconti di Padre Brown. «The most incredible thing about the miracles is that they happen» (da The Blue Cross, di G.K. Chesterton). Chesterton è convinto che tutta la vita sia un avventura appassionante, e perciò il suo personaggio, padre Brown, è attento ad ogni aspetto della realtà e dimostra un grandissimo interesse per tutti i particolari delle situazioni in cui si imbatte. Così come il suo autore, padre Brown ama le cose e le persone grandi o piccole, innocenti e colpevoli prima di tutto per il fatto che esistono, e che gli sono donate. «La questione non è sapere se il mondo è troppo triste per essere amato o troppo felice per non esserlo: la questione è che, quando si ama una cosa, la sua letizia è una ragione per amarla e la sua tristezza è una ragione per amarla di più. [...] Supponiamo di essere di fronte ad una cosa senza speranza per esempio, Pimlico (quartiere povero di Londra, ndt). [ ] Se venisse fuori uno che amasse Pimlico, allora Pimlico innalzerebbe torri d'avorio e pinnacoli d'oro: si agghinderebbe come una donna quando è amata. L'ornamento non è dato per nascondere cose di per sé orribili, ma per abbellire quelle che sono già adorabili. Una mamma non mette al suo bambino un cravattino blu perché sarebbe brutto senza. Un innamorato non regala alla sua bella una collana per nasconderle il collo. Se gli uomini amassero Pimlico come le madri amano i loro figli, arbitrariamente, perché è loro, Pimlico in uno o due anni diventerebbe più bella di Firenze. [ ] Questo è il modo, di fatto, in cui le città divennero grandi. [ ] La gente cominciò prima a rendere onore ad un luogo, e poi guadagnò gloria in suo nome. Gli uomini non amarono Roma perché era grande. Roma fu grande perché gli uomini l'avevano amata». (da Ortodossia, di G.K. Chesterton) 15

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

il commento al vangelo della domenica

il commento al vangelo della domenica il commento al vangelo della domenica CHI DI VOI E SENZA PECCATO, GETTI PER PRIMO LA PRIETRA CONTRO DI LEI commento al vangelo della quinta domenica di quaresima (13 marzo 2016) di p. Alberto Maggi: Gv

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir DA DUE A TRE dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ Voglio poterti amare senza aggrapparmi, apprezzarti senza giudicarti, raggiungerti senza invaderti, invitarti senza insistere, lasciarti senza

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2006 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 88-17-01185-1. Prima edizione: giugno 2006

Proprietà letteraria riservata 2006 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 88-17-01185-1. Prima edizione: giugno 2006 Proprietà letteraria riservata 2006 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 88-17-01185-1 Prima edizione: giugno 2006 Indice A chi è destinato questo libro? 13 1. La via tantrica: un viaggio verso l ignoto A cosa

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica digitale si è rotta: ora dovete comprarne una nuova. Avevate quella vecchia da soli sei mesi e non avevate nemmeno imparato a usarne tutte le

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

Seconda parte Trovami

Seconda parte Trovami Seconda parte Trovami Dal diario di Mose Astori, pagina 1 Dovrei iniziare questo diario inserendo la data in cui sto scrivendo, e poi fare lo stesso per ogni capitolo successivo, in modo da annotare il

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Anna e Alex alle prese con i falsari

Anna e Alex alle prese con i falsari Anna e Alex alle prese con i falsari Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato: insieme, ne hanno viste delle belle. Sono proprio due

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione Corso di scrittura creativa Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici Prima Lezione Come nasce una storia Il materiale necessario ad uno scrittore Il corso che viene presentato, di

Dettagli

Tutta un altra storia

Tutta un altra storia Elisabetta Maùti Tutta un altra storia Come spiegare ai bambini la diversità Illustrazioni di Salvatore Crisà Indice Introduzione 9 Il principe con due piedi destri (Cos è normale?) 13 E tu da dove vieni?

Dettagli

LA GRANDE AVVENTURA. dagli 11 anni. Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011

LA GRANDE AVVENTURA. dagli 11 anni. Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011 dagli 11 anni LA GRANDE AVVENTURA Robert Westall Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011 L autore Scrittore inglese, nato nel 1929

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

Enzo Bianchi. Raccontare l amore. Parabole di uomini e donne

Enzo Bianchi. Raccontare l amore. Parabole di uomini e donne Enzo Bianchi Raccontare l amore Parabole di uomini e donne Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06573-3 Prima edizione: maggio 2015 Le traduzioni dei testi classici,

Dettagli

Apporti, Asporti e Regali

Apporti, Asporti e Regali Apporti, Asporti e Regali Collana: Ali d Amore N. 9 A Dilaila e alle anime candide dell Altra Dimensione A P P O R T I Gli apporti sono materializzazioni di oggetti, di animali, di piante o fiori, che

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose Sean e le Una Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose da Drynites Sean e le Scarpe Luccicose Sean era così timido che quando arrivava il postino a consegnargli una lettera, era troppo timido per salutare.

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 1 1 Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 2 Pag 3 La nonna: è il capostipite della famiglia Cantona, insieme al cognato Nicola ha aperto il pastificio di famiglia e lo ha gestito con

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Le fondamenta del successo

Le fondamenta del successo 13 October 2014 Le fondamenta del successo Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Le fondamenta del successo? Responsabilità al 100%! Le persone di successo si assumono il 100%

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Un film di Hiromasa Yonebayashi. Titolo originale: Karigurashi no Arrietty. Animazione. Durata 94 min. Giappone (2010).

Un film di Hiromasa Yonebayashi. Titolo originale: Karigurashi no Arrietty. Animazione. Durata 94 min. Giappone (2010). ARRIETTY Per i più grandi. Un film di Hiromasa Yonebayashi. Titolo originale: Karigurashi no Arrietty. Animazione. Durata 94 min. Giappone (2010). Sotto il pavimento di una grande casa nella campagna di

Dettagli

UN REGALO INASPETTATO

UN REGALO INASPETTATO PIANO DI LETTURA dai 5 anni UN REGALO INASPETTATO FERDINANDO ALBERTAZZI Illustrazioni di Barbara Bongini Serie Bianca n 64 Pagine: 48 Codice: 566-0469-6 Anno di pubblicazione: 2012 L AUTORE Scrittore e

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Piacenza 21 22 ottobre 2011. Philosophy for children. Esperienze di dialogo e pratica filosofica

Piacenza 21 22 ottobre 2011. Philosophy for children. Esperienze di dialogo e pratica filosofica Piacenza 21 22 ottobre 2011 Philosophy for children Esperienze di dialogo e pratica filosofica Scuola dell infanzia statale Barbattini ( Roveleto di Cadeo ) Anni scolastici: 2007 2011 Insegnanti facilitatori:

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

Il piccolo pezzo di argilla

Il piccolo pezzo di argilla di iana Engel Su in alto, nella vecchia torre, c era un laboratorio. Era un laboratorio di ceramica, pieno di barili di smalti colorati, col tornio del ceramista, i forni e, naturalmente, l argilla. ccanto

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE 11 November 2014 COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Ti sei mai chiesto perché alcune persone falliscono in tutto quello che

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OPENLAB - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

Crescere nella Fede. alcune idee di fondo sul cammino di catechesi

Crescere nella Fede. alcune idee di fondo sul cammino di catechesi Crescere nella Fede alcune idee di fondo sul cammino di catechesi Due mentalità, due logiche Un cammino di fede Un corso di dottrina Due approcci educativi Strada La Rivelazione cristiana incontrare la

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

La Felicità con gli occhi di

La Felicità con gli occhi di La Felicità con gli occhi di Di Paolo Sichel, Giorgia Zanierato e Sidney Fontana Classe 4 BSU Indice Felicità: Con la spensieratezza di un bambino Con la grinta dell adolescente Con la serenità di un adulto

Dettagli

LEGGENDA DELLA SIRENA

LEGGENDA DELLA SIRENA LA LEGGENDA DELLA SIRENA Anche questa seconda leggenda massarosese è stata tratta dalla raccolta Paure e spaure di P. Fantozzi e anche su questa lettura i ragazzi hanno lavorato benché in maniera differente:

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

LAVORO DELL ANNO PRECEDENTE. Successione cardinale Tanti/pochi LAVORO DI QUEST ANNO

LAVORO DELL ANNO PRECEDENTE. Successione cardinale Tanti/pochi LAVORO DI QUEST ANNO BAMBINI DI 4 ANNI LAVORO DELL ANNO PRECEDENTE Confronto tra quantità Successione cardinale Tanti/pochi LAVORO DI QUEST ANNO Le varie funzioni del numero : per quantificare per misurare per.. Dall indagine

Dettagli

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo La Combriccola della Mezza Luna pae e di e nd r e illustrato da Ottavia Rizzo www.lacombriccoladellamezzaluna.it A quelli che sanno sognare, perché non debbano mai smettere. A quelli che non sanno sognare,

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

LA RAGIONE E LA LIBERTÀ: LA BOTOLA APERTA SUL CIELO

LA RAGIONE E LA LIBERTÀ: LA BOTOLA APERTA SUL CIELO LA RAGIONE E LA LIBERTÀ: LA BOTOLA APERTA SUL CIELO Andrò per il mondo come una sorpresa meravigliosa Punterò la pistola alla tempia dell uomo moderno, non per ucciderlo ma per farlo rinascere alla vita.

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

S. DOMENICO di Guzman

S. DOMENICO di Guzman Carissimi bambini, abbiamo pensato di farvi una sorpresa... sapete che questo è il giornalino del rosario, ma vi siete mai domandati chi ha inventato il rosario? Nooooo?! E allora, bambini e bambine, in

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori Il Principe Mezzanotte Scheda di approfondimento Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori La Compagnia Teatropersona ha deciso di creare queste schede per dare l opportunità alle

Dettagli

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ ::

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ :: GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it Data: ven 17 gennaio 2014 Tema MGS: Verso la Conquista Titolo: La Mia Anima Rimane

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti:

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti: Recupero TVI per matricole straniere a.a. 2010-11 Rosella Bozzone Costa - Lingua Italiana (13049 e 92020) Materiale 1b (Rg) TEST D INGRESSO Data Nome Cognome Matr.: Risultato della prova: PROVA DI COMPRENSIONE

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

Dario Fo Struttura per la veggente 15 luglio 2005

Dario Fo Struttura per la veggente 15 luglio 2005 Dario Fo Struttura per la veggente 15 luglio 2005 L indovina racconta come da psichiatra abbia scelto di diventare veggente: un modo straordinario per aver successo e quattrini. Organizza e apre uno studio

Dettagli

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una seria educazione cristiana ai figli. Agostino fu educato

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli