COMUNE DI ROMA SERVIZIO DI PULIZIA, DECORO NEI CIMITERI CAPITOLINI PER UN PERIODO DI 24 MESI. CAPITOLATO TECNICO. CC/Eser

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI ROMA SERVIZIO DI PULIZIA, DECORO NEI CIMITERI CAPITOLINI PER UN PERIODO DI 24 MESI. CAPITOLATO TECNICO. CC/Eser"

Transcript

1 COMUNE DI ROMA SERVIZIO DI PULIZIA, DECORO NEI CIMITERI CAPITOLINI PER UN PERIODO DI 24 MESI. CAPITOLATO TECNICO CC/Eser 1

2 CAPITOLATO TECNICO INDICE GENERALE 1 Modalità di gestione del servizio e Responsabile del Contratto 3 2 Ammontare dell appalto 3 3 Inizio e termine per l esecuzione dell appalto 3 4 Oggetto appalto Pulizia degli uffici, depositi, locali, spogliatoi, etc Pulizia dei bagno pubblici Pulizia degli edifici cimiteriali Pulizia dei riquadri adibiti a campi d inumazione e tombe private Pulizia delle strade, di tutte le aree pavimentate e delle zone di pertinenza dei cimiteri (parcheggi, ingressi etc) Raccolta delle composizioni floreali di varia natura Pulizia e controllo delle fontanelle Asporto dei residui di lapidi e marmi Servizio di sgombero neve e spargimento sale Servizio di pulizia delle aree interessate dalla presenza di storni 14 5 Attività straordinarie e non prevedibili Macchine, Attrezzi e materiali di consumo Uso di locali, acqua ed energia elettrica Personale 16 9 Responsabile Tecnico Sistema di autocontrollo Verifiche Penali Responsabilità dell Aggiudicatario e copertura assicurativa Gestione del contratto Obblighi diversi dell aggiudicatario Pagamenti Errore. Il segnalibro non è definito. 17 Divieto di cessione del contratto Errore. Il segnalibro non è definito. 18 Cessione del credito Errore. Il segnalibro non è definito. 19 Subappalto Errore. Il segnalibro non è definito. 20 Controversie Errore. Il segnalibro non è definito. 21 Norme regolatrici del contratto Errore. Il segnalibro non è definito. 2

3 Il presente Capitolato Tecnico contiene norme integrative al Bando di gara. 1 Modalità di gestione del servizio e Responsabile del Contratto I servizi oggetto dell appalto dovranno essere espletati secondo condizioni, modalità, tempistiche, specifiche tecniche e livelli di servizio contenuti nel presente Capitolato Tecnico e suoi allegati, nello Schema di Contratto e, ove migliorativi, nell offerta Tecnica prodotta in sede di gara dall aggiudicatario. Ai fini di un ordinata conduzione del servizio, l aggiudicatario dovrà nominare un proprio incaricato Responsabile del contratto il quale dovrà essere reperibile, anche telefonicamente, durante le ore di apertura dei Cimiteri a cui AMA S.p.A. farà riferimento per tutte le problematiche inerenti l esecuzione del servizio stesso. Il Responsabile del contratto dovrà avere funzioni direttive e potere disciplinare sul personale addetto dall aggiudicatario medesimo all erogazione del servizio, compresi i Responsabili Tecnici nominati dall aggiudicatario ai sensi del successivo Capitolo Responsabile Tecnico per ciascuna struttura cimiteriale. 2 Ammontare dell appalto L importo complessivo del presente appalto, a base d asta, è pari ad euro ,00 di cui euro ,00 da valutarsi a misura, soggetto a ribasso d asta, oltre euro ,00 relativi alla sicurezza, non soggetti a ribasso d asta ai sensi della normativa vigente, oltre euro ,00 per servizi e attività non prevedibili. 3 Inizio e termine per l esecuzione dell appalto L appalto avrà durata biennale (24 mesi), con decorrenza dalla data del verbale di consegna dei servizi oggetto d appalto. L Appaltatore dovrà comunque dare inizio all esecuzione delle attività d appalto entro il termine improrogabile di 5 (cinque) giorni dalla data del verbale di consegna. All atto della consegna dei servizi oggetto d appalto, l Appaltatore dovrà esibire le polizze assicurative così come meglio specificato nel capitolo Responsabilità dell aggiudicatario e copertura assicurativa. Qualora l Appaltatore non si presenti nel giorno stabilito a ricevere la consegna dei servizi oggetto d appalto, gli verrà assegnato un termine perentorio, trascorso il quale inutilmente, l AMA S.p.A. avrà il diritto di risolvere il contratto, incamerando la cauzione versata dall Appaltatore. L AMA S.p.A. si riserva la facoltà di procedere alla consegna dei servizi oggetto d appalto in via di urgenza, sotto riserva di legge, con le modalità previste dalle normative vigenti. In tal caso, AMA S.p.A. potrà chiedere all aggiudicatario l avvio delle prestazioni, individuando, eventualmente, la parte di prestazioni contrattuali da eseguire prioritariamente. In ogni caso, le prestazioni effettuate verranno remunerate in base ai prezzi contrattuali determinati con l aggiudicazione definitiva. Allo scadere del secondo anno di durata del contratto verrà redatto il verbale di ultimazione ed i servizi verranno dichiarati conclusi, qualora alla suddetta data vi fossero delle attività ordinate e non ultimate, tale circostanza dovrà risultare dal verbale di ultimazione e l aggiudicatario sarà tenuto a portare a termine i suddetti servizi, alle condizioni tutte del presente capitolato. 3

4 L ultimazione dei suddetti servizi dovrà risultare da apposito verbale di constatazione. L impresa appaltatrice è tenuta comunque all eventuale prosecuzione dell appalto sino alla consegna del medesimo appalto al successivo aggiudicatario per un periodo non superiore ad un anno. Allo scadere dell appalto le zone dove sono stati eseguiti i servizi ed i lavori e il magazzino dell AMA S.p.A., se concesso, dovranno risultare liberi da ogni sorta di materiale e impianto di cantiere. 4 Oggetto appalto Costituisce oggetto del presente appalto l esecuzione dei servizi di pulizia e decoro dei cimiteri Capitolini del Comune di Roma, da effettuarsi secondo le modalità descritte nel presente Capitolato Tecnico negli allegati A/CT Norme per l esecuzione dei lavori e B/CT Qualità e provenienza dei materiali. AMA S.p.A. ha la facoltà di chiedere all aggiudicatario l effettuazione degli stessi servizi nelle nuove aree o locali cimiteriali, in relazione alla normale espansione delle strutture cimiteriali, senza che ciò comporti costi aggiuntivi e/o nuovi oneri a carico di AMA S.p.A. medesima. AMA S.p.A., solo nel caso in cui ne abbia necessità, potrà richiedere all aggiudicatario i servizi ed attività straordinarie e non prevedibili al momento della stipula del contratto, di cui al successivo capitolo Attività straordinarie e non prevedibili. In tale ipotesi AMA S.p.A. richiederà all aggiudicatario uno specifico preventivo di spesa e, solo qualora detto preventivo venga approvato dalla stessa AMA S.p.A., quest ultima ordinerà l esecuzione dei relativi servizi e attività. L opzione relativa alla richiesta dei menzionati servizi e attività straordinarie potrà essere esercitata da AMA S.p.A. entro un importo massimo complessivo, per tutta la durata del Contratto, pari a ,00 Euro oltre IVA. Resta inteso che AMA S.p.A. potrebbe non richiedere all aggiudicatario i predetti servizi e attività straordinarie e non prevedibili al momento della stipula del Contratto o potrebbe richiederli in misura inferiore all importo massimo di ,00 oltre IVA sopra indicato. Presso le strutture cimiteriali dovranno essere svolte i seguenti servizi: 1. Pulizia degli uffici, dei locali, degli spogliatoi, chiese, etc; 2. Pulizia dei bagni pubblici; 3. Pulizia degli edifici cimiteriali; 4. Pulizia dei riquadri adibiti a campi inumazione e a tombe private; 5. Pulizia delle strade, di tutte le aree pavimentate e delle zone di pertinenza dei cimiteri (parcheggio, ingressi, etc );; 6. Raccolta delle composizioni floreali di varia natura; 7. Pulizia e controllo delle fontanelle; 8. Asporto dei residui di lapidi e marmi; 9. Servizio di sgombero neve e spargimento sale; 10. Servizio di pulizia delle aree interessate dalla presenza di storni; 11. Commemorazione dei Defunti; 4

5 L aggiudicatario dovrà inoltre garantire, oltre al personale per l effettuazione dei servizi di cui ai capitoli successivi, anche la presenza di un presidio composto da un operatore giornaliero, con orario continuativo dalle 7,30 alle 13,00 escluso il giovedì e i giorni festivi, nei cimiteri di Isola Farnese, Maccarese, Castel di Guido, Cesano, Santa Maria di Galeria, Santa Maria del Carmine; un presidio composto da un operatore giornaliero, con orario continuativo dalle 7,30 alle 13,00 escluso i giorni festivi, nei cimiteri di Ostia Antica, San Vittorino e Laurentino; un presidio composto da due operatori giornalieri, con orario continuativo dalle 7,30 alle 17,00 escluso i giorni festivi, nei cimiteri Flaminio e Verano. 4.1 Pulizia degli uffici, depositi, locali, spogliatoi, etc.. Le pulizie si riferiscono a tutti gli uffici presenti nei cimiteri, inclusi i locali delle camere mortuarie (deposito salme), i locali dell archivio, comprensivi della zona di deposito dei magazzini, ivi incluso quello cartaceo, i locali adibiti ad autorimessa, i locali adibiti a magazzini, i locali del forno crematorio, i locali del commiato (es. il Tempio Egizio nel cimitero Verano o sala del commiato nel cimitero Flaminio), i locali di culto (es. chiese). La pulizia dovrà essere eseguita con la periodicità indicata nella tabella di seguito riportata, esclusi i giorni festivi. Spazi da pulire Tipologia ambienti Descrizione intervento Frequenza interventi Gior. Sett. Mensile Annuale Raccolta dei rifiuti in sacchi con immediato Cestini porta rifiuti trasporto degli stessi ai cassonetti In tutti i locali Apparecchi di Pulizia illuminazione Eliminazione di Pareti e soffitti ragnatele Locali relativi ai servizi igienici Archivi Finestre e porte Pulizia e lavaggio vetri Lavaggio e disinfezione Water, lavabi, pareti con idonei prodotti ad piastrelle e specchi, azione germicida e pavimenti Water, lavabi, ecc. Pavimenti deodorante sostituzione del materiale di consumo (carta igienica, carta asciugamani, sapone,ecc.). Spazzamento, e spolveratura con appositi attrezzi e macchinari. Lavaggio 5

6 Spazi da pulire Tipologia ambienti Descrizione intervento Frequenza interventi Autorimesse Magazzini Uffici, locali di servizio, corridoi, scale Camere mortuarie e Pavimenti Pavimenti Spazzamento e spolveratura con appositi attrezzi e macchinari Lavaggio Spazzamento Lavaggio Arredi fissi e mobili, suppellettili, elementi di riscaldamento e Spolveratura tutte le ringhiere e corrimano Gior. Sett. Mensile Tende Spolveratura Annuale Tende Lavaggio Lavaggio e disinfezione con idonei prodotti ad azione germicida e deodorante Pavimenti spazzamento Luoghi di culto Tempio Egizio Pavimenti al cimitero Verano, Apparecchi Sala del illuminazione commiato e area crematoria Pareti e soffitti cimitero Flaminio, Chiesa cimitero Laurentino Lavaggio a fondo con appositi attrezzi e macchinari di Pulizia Eliminazione di ragnatele Finestre e porte Pulizia e lavaggio vetri Arredi fissi e mobili, suppellettili, elementi di riscaldamento e Spolveratura tutte le ringhiere e corrimano Tende Spolveratura Lavaggio 6

7 Spazi da pulire Tipologia ambienti Descrizione intervento Frequenza interventi Cestini porta rifiuti Raccolta delle immondizie in appositi sacchi con immediato trasporto degli stessi ai cassonetti Pavimenti Spazzamento Gior. Sett. Mensile Annuale Pavimenti Lavaggio a fondo con appositi attrezzi e macchinari Spogliatoi Apparecchi illuminazione Pareti e soffitti di Pulizia Eliminazione di ragnatele Finestre e porte Pulizia e lavaggio vetri Arredi fissi e mobili, suppellettili, elementi di riscaldamento e Spolveratura tutte le ringhiere e corrimano Tende Spolveratura Tende Lavaggio 4.2 Pulizia dei bagni pubblici Il servizio consiste nella pulizia ed igienizzazione giornaliera, compresi i giorni festivi, dei sanitari, lavabi, pavimenti e rivestimenti, nonché la deragnatura dei bagni e di tutti gli ambienti di loro pertinenza ed il mantenimento della pulizia delle porte, nonché nella fornitura e sostituzione giornaliera del materiale di consumo (carta igienica, carta asciugamani, sapone,ecc.). Il servizio si riferisce ai gruppi di bagni aperti al pubblico (si intende, per gruppo, un insieme di servizi igienici e locali dotati di un unica porta di accesso o, comunque, localizzati in prossimità gli uni degli altri). L esecuzione delle attività di pulizia dovrà essere documentata mediante compilazione di fogli firma, riportanti la data e l ora dell intervento, nonché il nominativo, o codice identificativo dell operatore che lo ha effettuato. All aggiudicatario competono quindi i seguenti obblighi: Pulizia ed igienizzazione dei servizi igienici; Fornitura e ricambio del materiale di consumo (carta igienica, carta asciugamani, sapone,ecc.); Controllo e segnalazione della funzionalità dei servizi igienici. Il servizio dovrà essere effettuato entro le 10,30 della mattina. AMA S.p.A. può, in alcuni periodi dell anno, anche variare di propria iniziativa questi orari con preavviso di 5 (cinque) giorni solari. 7

8 4.3 Pulizia degli edifici cimiteriali La pulizia si riferisce a tutti gli edifici cimiteriali (palazzi, blocchi, gallerie, cappelle, scaglioni, camminamenti, ecc.) presenti nell area cimiteriale interessata e dovrà essere eseguita secondo le modalità successivamente individuate, escluso i giorni festivi. Descrizione intervento Frequenza interventi Giornaliero tre volte a Settimana Due volte al mese Annuale Spazzamento e raccolta con idonea attrezzatura dei rifiuti sparsi negli androni, corridoi, scale etc. Eliminazione delle erbe infestanti Pulizia e spolveratura dei corrimani e delle ringhiere delle scale Svuotamento dei cestini portarifiuti posti negli edifici, nei riquadri per tombe private e nei campi d inumazione e lungo le strade, compresa la sostituzione dei sacchi monouso, chiusura degli stessi e relativo conferimento nei cassonetti o nei punti A.I.A. dell AMA S.p.A. Spazzamento strutture ascensori montacarichi Lavaggio delle strutture ascensori montacarichi Pulizia e spolveratura delle scale metalliche adibite all utilizzo del pubblico Lavaggio dei pavimenti con ausilio di macchinari. È vietato l impiego di idropulitrici ad alta pressione Deragnatura delle pareti e dei soffitti Pulizia e spolveratura delle soglie delle finestre 8

9 Descrizione intervento Svuotamento pulizia e lavaggio delle canale di raccolta dei fiori Pulizia straordinaria completa e lavaggio a fondo dei pavimenti e scale in occasione della commemorazione dei Defunti Frequenza interventi Giornaliero tre volte a Settimana Due volte al mese Annuale 4.4 Pulizia dei riquadri adibiti a campi d inumazione e tombe private La pulizia si riferisce a tutti i riquadri adibiti a campi d inumazione e tombe private presenti nell area cimiteriale e dovrà essere eseguita con la periodicità indicata nella tabella di seguito riportata, esclusi i giorni festivi: CIMITERI FLAMINIO VERANO, LAURENTINO, OSTIA ANTICA Descrizione intervento Spazzamento, pulizia e raccolta dei rifiuti sparsi nel riquadro. Eliminazione delle erbe infestanti Svuotamento dei cestini portarifiuti nei riquadri e lungo le strade, compresa la sostituzione dei sacchi monouso, chiusura degli stessi e relativo conferimento nei cassonetti o nei punti A.I.A. dell AMA S.p.A. Giornaliero Frequenza interventi una volta a Tre volte a settimana Mensile Settimana CIMITERI: SAN VITTORINO, SANTA MARIA DI GALERIA, CASTEL DI GUIDO, MACCARESE, ISOLA FARNESE, CESANO, SANTA MARIA DEL CARMINE. 9

10 Descrizione intervento Spazzamento, pulizia e raccolta dei rifiuti sparsi nel riquadro. Eliminazione delle erbe infestanti Svuotamento dei cestini portarifiuti nei riquadri e lungo le strade, compresa la sostituzione dei sacchi monouso, chiusura degli stessi e relativo conferimento nei cassonetti o nei punti A.I.A. dell AMA S.p.A. Giornaliero Frequenza interventi una volta a Settimana Mensile I suddetti servizi dovranno essere svolti rispettando il seguente calendario: Maccarese: tutti i lunedì; Cesano: tutti i martedì; Isola Farnese: tutti i mercoledì; San Vittorino: tutti i Giovedì; Castel di Guido: tutti i venerdì; Santa Maria di Galeria: Tutti i sabati; Santa Maria del Carmine: tutti i sabati. 4.5 Pulizia delle strade, di tutte le aree pavimentate e delle zone di pertinenza dei cimiteri (parcheggi, ingressi etc) L aggiudicatario è tenuto a provvedere alla pulizia delle strade, dei marciapiedi, dei camminamenti e dei viottoli e delle aree pavimentate pubbliche presenti all interno dei cimiteri e, in ogni caso, in ogni area indicata da AMA S.p.A., ovvero dal personale di quest ultima. Il servizio di pulizia dovrà essere eseguito con la periodicità indicata nella tabella di seguito riportata, esclusi i giorni festivi: CIMITERI FLAMINIO, VERANO, LAURENTINO E OSTIA ANTICA Tipologia degli ambienti Strade, viali parcheggi, ingressi e aree pavimentate in genere Cestini porta rifiuti Frequenza degli interventi Descrizione intervento Una volta al Giorno mese spazzamento e lavaggio con appositi macchinari e attrezzature Eliminazione delle erbe infestanti tramite diserbo e disostruzione delle caditoie Raccolta dei rifiuti in sacchi con immediato trasporto degli stessi ai cassonetti 10

11 CIMITERI SAN VITTORINO, ISOLA FARNESE, MACCARESE, CASTEL DI GUIDO, CESANO, SANTA MARIA DEL CARMINE (PARROCCHIETTA), SANTA MARIA DI GALERIA Tipologia degli ambienti Strade, viali parcheggi, ingressi e aree pavimentate in genere Descrizione intervento Eliminazione delle erbe infestanti tramite diserbo e disostruzione delle caditoie Cestini porta rifiuti Raccolta dei rifiuti in sacchi con immediato trasporto degli stessi ai cassonetti Strade, viali parcheggi, ingressi Spazzamento a mano e aree pavimentate in genere Strade, viali parcheggi, ingressi spazzamento e lavaggio con appositi e aree pavimentate in genere macchinari e attrezzature Frequenza degli interventi Tre volte a settimana Una volta al mese I suddetti servizi, nei cimiteri dovranno essere svolti rispettando il giorno di chiusura settimanale, attualmente prevista il giovedì, ad eccezione dei cimiteri Flaminio, Verano, Laurentino, Ostia Antica e San Vittorino. Eventuale modifica della chiusura infrasettimanale, attualmente prevista il giovedì, verrà comunicata dalla stazione appaltante. 4.6 Raccolta delle composizioni floreali di varia natura. L aggiudicatario è tenuto a provvedere alla raccolta delle composizioni floreali di varia natura in tutte le aree cimiteriali. Il servizio di pulizia dovrà essere eseguito con la periodicità indicata nella tabella di seguito riportata, esclusi i giorni festivi: CIMITERI: FLAMNIO, VERANO E LAURENTINO Frequenza degli interventi Tipologia degli ambienti Descrizione intervento tre volte a Giorno settimana Raccolta e trasporto dei residui camere mortuarie e area floreali (corone, cuscini ecc) nei crematoria (quest ultima nel punti A.I.A dell AMA o nei caso del cimitero Flaminio). contenitori indicati dalla Direzione Lavori 11

12 In tutte le altre zone. Raccolta e trasporto dei residui floreali (corone, cuscini ecc) nei punti A.I.A dell AMA o nei contenitori indicati dalla Direzione Lavori Comunque non prima di tre giorni successivi al funerale CIMITERI OSTIA ANTICA E SAN VITTORINO Tipologia degli ambienti camere mortuarie In tutte le altre zone Descrizione intervento Raccolta e trasporto dei residui floreali (corone, cuscini ecc) nei punti A.I.A dell AMA o nei contenitori indicati dalla Direzione Lavori Raccolta e trasporto dei residui floreali (corone, cuscini ecc) nei punti A.I.A dell AMA o nei contenitori indicati dalla Direzione Lavori Frequenza degli interventi tre volte a settimana CIMITERI ISOLA FARNESE, MACCARESE, CASTEL DI GUIDO, CESANO, SANTA MARIA DEL CARMINE (PARROCCHIETTA), SANTA MARIA DI GALERIA Tipologia degli ambienti camere mortuarie. In tutte le altre zone Frequenza degli interventi Descrizione intervento due volte a settimana Raccolta e trasporto dei residui floreali (corone, cuscini ecc) nei punti A.I.A dell AMA o nei contenitori indicati dalla Direzione Lavori Raccolta e trasporto dei residui floreali (corone, cuscini ecc) nei punti A.I.A dell AMA o nei contenitori indicati dalla Direzione Lavori I suddetti servizi, nei cimiteri dovranno essere svolti rispettando il giorno di chiusura settimanale, attualmente previsto il giovedì, ad eccezione dei cimiteri Flaminio, Verano, Laurentino, Ostia Antica e San Vittorino. Eventuale modifica della chiusura infrasettimanale verrà comunicata dalla stazione appaltante. 4.7 Pulizia e controllo delle fontanelle 12

13 La pulizia si riferisce a tutte le fontane presenti nelle aree cimiteriali e consiste nella pulizia delle fontanelle, con verifica del funzionamento delle stesse e l eventuale segnalazione all AMA S.p.A. in caso di accertato malfunzionamento. Detta attività di pulizia ed eventuale segnalazione di malfunzionamento devono essere effettuati tutti i giorni. Per questo servizio devono essere previste le seguenti squadre: Cimiteri Flaminio e Verano. Una squadra a cimitero composta da n. 6 persone per 6 ore lavorative tutti i giorni dal lunedì al sabato. Cimiteri Laurentino, Ostia Antica e San Vittorino: una squadra a cimitero di n. 1 persone per 2 ore lavorative con frequenza degli interventi tre volte a settimana, nei giorni dal lunedì al sabato. Cimiteri Maccarese, Isola Farnese, Cesano, Castel di Guido, Santa Maria di Galeria e Santa Maria del Carmine: una squadra di n. 1 persone per 2 ore lavorative con frequenza settimanale nei giorni dal lunedì al sabato ad esclusione del giorno di chiusura infrasettimanale, attualmente previsto il giovedì. I suddetti servizi, nei cimiteri dovranno essere svolti rispettando il giorno di chiusura settimanale, attualmente previsto il giovedì, ad eccezione dei cimiteri Flaminio, Verano, Laurentino, Ostia Antica e San Vittorino Eventuale modifica della chiusura infrasettimanale verrà comunicata dalla stazione appaltante. 4.8 Asporto dei residui di lapidi e marmi Si dovrà garantire l asporto sistematico dei residui di marmi, lapidei, calcinacci etc.. con verifica come da seguenti frequenze: Cimiteri Flaminio Verano e Laurentino: servizio giornaliero, nei giorni dal lunedì al sabato. Cimiteri Ostia Antica, San Vittorino: servizio tre volte a settimana, nei giorni dal lunedì al sabato. Cimiteri Santa Maria di Galeria, Cesano, Castel di Guido, Isola Farnese, Santa Maria del Carmine, Maccarese: servizio una volta a settimana, nei giorni dal lunedì al sabato ad esclusione del giorno di chiusura infrasettimanale attualmente prevista il giovedì. I suddetti servizi, nei cimiteri dovranno essere svolti rispettando il giorno di chiusura settimanale, ad eccezione dei cimiteri Flaminio, Verano, Laurentino, Ostia Antica e San Vittorino. Eventuale modifica della chiusura infrasettimanale verrà comunicata dalla stazione appaltante. 4.9 Servizio di sgombero neve e spargimento sale L aggiudicatario ha l obbligo, nel periodo autunno-inverno (compresi i giorni festivi e in orario di apertura dei cimiteri), di assicurare in caso di gelo, l insalamento delle strade, delle fontanelle, 13

14 delle aree antistanti i servizi igienici ed eventuali altre aree dei cimiteri indicate dal personale di AMA S.p.A. Inoltre, l aggiudicatario dovrà provvedere, nei casi di precipitazioni nevose, allo sgombero delle sedi stradali Servizio di pulizia delle aree interessate dalla presenza di storni L aggiudicatario ha l obbligo, di provvedere alla rimozione e smaltimento del guano e pulizia delle aree e delle tombe interessate dalla presenza di storni. Inoltre è obbligato ad intervenire con adeguati sistemi per l allontanamento degli storni, secondo le normative vigenti, al fine di evitare la formazione di dormitori per tutta la durata del fenomeno stesso, garantendo la pubblica incolumità a causa del manto scivoloso Commemorazione dei defunti L aggiudicatario ha l obbligo di garantire l intensificazione del servizio, per tutto il periodo della commemorazione dei defunti, per il periodo dal 10 ottobre al 5 novembre secondo quanto riportato di seguito: CIMITERI FLAMINIO E VERANO Presidio Bagni e Pulizia Sabati e domeniche e dal 1 al 5 novembre: n. 4 operatori dalle ore 7.00 alle ore Dal lunedì al venerdì: n. 2 operatori dalle ore 7.00 alle ore Pulizie nei campi Dal lunedì al venerdì e il 31 ottobre n. 4 operatori dalle ore 7.00 alle ore Tutti i sabati e le domeniche n. 4 operatori dalle alle ore Pulizie negli edifici per loculi Dal lunedì al venerdì e il 31 ottobre, 1-2 novembre n. 4 operatori dalle ore 7.00 alle ore Tutti i sabati e le domeniche n. 4 operatori dalle alle ore Pulizie delle parti comuni (es. strade, viali, parcheggi) Dal lunedì al venerdì e il 31 ottobre, 1-2 novembre n. 6 operatori dalle ore 7.00 alle ore Tutti i sabati e le domeniche n. 6 operatori dalle alle ore Raccolta floreale Dal lunedì al venerdì e il 31 ottobre n. 20 operatori dalle ore 7.00 alle ore Tutti i sabati, le domeniche e 1-2 novembre n. 24 operatori dalle 7.00 alle ore Svuotamento canale Dal lunedì al venerdì e il 31 ottobre n. 4 operatori dalle ore alle ore Tutti i sabati, le domeniche e 1-2 novembre n. 6 operatori dalle 7.00 alle ore Raccolta cassonetti 14

15 Dal lunedì al giovedì n. 4 operatori dalle ore 7.00 alle ore Dal lunedì al giovedì n. 2 operatori dalle ore alle ore Tutti i venerdì, sabati, domeniche, 31 ottobre e 1-2 novembre n. 4 operatori dalle 7.00 alle ore Attività straordinarie e non prevedibili. AMA S.p.A., solo nel caso in cui ne abbia necessità, potrà richiedere all aggiudicatario, con apposita comunicazione scritta inoltrata a mezzo telefax, la prestazione di servizi ed attività straordinarie e non prevedibili al momento della stipula del Contratto, fino ad un importo massimo complessivo, per tutta la durata del contratto, pari ad euro ,00 oltre IVA. I suddetti ulteriori interventi straordinari e non prevedibili al momento della stipula del contratto consistono in attività e prestazioni le quali, pur essendo comunque riconducibili alla categoria dei servizi di pulizia e decoro, non sono ricomprese nel servizio ordinario, remunerato a canone, di cui al precedente capitolo 4 del presente Capitolato Tecnico. In tali ipotesi AMA S.p.A., con la menzionata comunicazione, richiederà all aggiudicatario uno specifico preventivo di spesa scritto che l aggiudicatario dovrà redigere gratuitamente e che dovrà essere trasmesso ad AMA S.p.A., almeno a mezzo telefax, entro il termine indicato nella medesima comunicazione di AMA S.p.A. Solo qualora detto preventivo venga approvato dalla stessa AMA S.p.A., quest ultima ordinerà l esecuzione dei relativi servizi e attività. L ordine verrà effettuato per iscritto con documento, inoltrato all aggiudicatario almeno a mezzo telefax, che conterrà quantomeno la descrizione delle attività affidate in esecuzione al fornitore, il corrispettivo pattuito e il termine entro e non oltre il quale le attività devono essere concluse. AMA S.p.A. potrebbe anche non esercitare affatto la menzionata opzione, ovvero esercitarla in misura inferiore all importo massimo di euro ,00 oltre IVA sopra indicato. I prezzi utilizzati dall aggiudicatario per la predisposizione dei singoli preventivi dovranno essere conformi alla Deliberazione della Giunta comunale del Comune di Roma del 13 giugno 2007 n. 250 (recante la tariffa prezzi lavori pubblici ). 6 Macchine, Attrezzi e materiali di consumo. L aggiudicatario deve disporre delle macchine ed attrezzature conformi alle norme di sicurezza sul lavoro. I materiali e i prodotti impiegati devono essere rispondenti alle normative vigenti in Italia ed ai requisiti previsti dal presente Capitolato Tecnico. L aggiudicatario deve utilizzare, nell espletamento del servizio, macchine ed attrezzature di sua proprietà o comunque, nella sua piena, legittima e incondizionata disponibilità e prima dell inizio del servizio deve fornire copia del certificato di conformità e scheda tecnica dettagliata delle attrezzature e macchinari che impiegherà. Gli attrezzi, le macchine e i prodotti utilizzati, devono essere perfettamente compatibili con l uso cui sono destinati, devono essere tecnicamente efficienti e mantenuti in perfetto stato e, inoltre devono essere dotati di tutti quegli accorgimenti ed accessori atti a proteggere e salvaguardare l operatore e i terzi da eventuali infortuni. 15

16 L aggiudicatario sarà l unico responsabile della custodia sia delle macchine, che delle attrezzature tecniche, che dei prodotti utilizzati. L AMA S.p.A. non sarà responsabile nel caso di eventuali danni o furti di macchine, attrezzature e/o prodotti. A tutte le attrezzature e macchine utilizzate dall aggiudicatario per il servizio dovrà essere applicata una targhetta, o un adesivo indicante il nominativo, o il contrassegno dell aggiudicatario medesimo. Tutti i prodotti, le macchine e le attrezzature e quant altro necessario per l esecuzione delle attività e dei servizi in oggetto sono a carico dell aggiudicatario, incluso il materiale di consumo necessario dei servizi igienici, dei locali degli spogliatoi. Analogamente, il sale richiesto per lo svolgimento di cui al paragrafo 4.9 dovrà essere fornito dall aggiudicatario. Tutto quanto necessario all erogazione a perfetta regola d arte dei servizi e delle attività di cui al presente capitolato tecnico- fatta eccezione esclusivamente per i servizi e le attività straordinarie di cui al precedente capitolo 5, per i quali trova applicazione quanto ivi disposto- sono remunerati con il canone offerto dall aggiudicatario in sede di gara. 7 Uso di locali, acqua ed energia elettrica. Per il deposito degli attrezzi e del materiale, nonché quale spogliatoio e luogo di raccolta del personale, verrà concesso all aggiudicatario, ai soli fini dell erogazione del servizio, l'uso gratuito di locali che AMA S.p.A. riterrà necessari. Tali locali, che non potranno essere adibiti ad uso diverso da quello previsto, dovranno essere sgomberati e riconsegnati in buono stato al termine del contratto. L AMA S.p.A. si riserva la facoltà di sostituire detti locali per esigenze organizzative di AMA S.p.A. medesima, con altri locali, senza che l aggiudicatario possa fare alcuna opposizione o eccezione. L AMA S.p.A. provvederà a mettere a disposizione dell aggiudicatario l'acqua e l'energia elettrica occorrente per lo svolgimento del servizio. 8 Personale L aggiudicatario dovrà disporre di personale idoneo e numericamente adeguato a garantire la completa e corretta erogazione dei servizi e delle attività in oggetto. L aggiudicatario, dovrà provvedere all'immediata sostituzione del personale, per qualsiasi motivo, assente dal servizio, nonché di quello che non dovesse risultare idoneo allo svolgimento del servizio stesso, a seguito di specifica segnalazione da parte di AMA S.p.A.. Il personale, tranne quello con mansioni direttive, dovrà essere fornito di divisa dell aggiudicatario medesimo, in ordine e sempre pulita, costantemente mantenuta in condizioni decorose, nonché di cartellino di riconoscimento, riportante la denominazione dell aggiudicatario e il nominativo del dipendente (cognome e nome), corredato da fotografia e riportante la qualifica (livello). Le eventuali sostituzioni o variazioni del personale addetto all erogazione dei servizi e delle attività di cui al presente capitolato tecnico, potranno essere operate dall aggiudicatario solo con personale di almeno pari livello e dovranno essere comunicate ad AMA S.p.A. entro due giorni dalla sostituzione, o variazione medesima. 16

17 Tutto il personale dell aggiudicatario, nell espletamento delle proprie mansioni, dovrà tenere un contegno serio e corretto. A tal fine, l aggiudicatario è in ogni caso responsabile dell operato del personale dallo stesso utilizzato per l espletamento dell appalto. 9 Responsabile Tecnico AMA S.p.A. affida il coordinamento e il controllo dei servizi e delle attività affidati all aggiudicatario ad un Direttore dell Esecuzione che vigilerà sulla buona esecuzione dei servizi e sull osservanza di tutte le norme stabilite nel presente Capitolato tecnico e i suoi allegati. L aggiudicatario dovrà nominare per ciascuna struttura cimiteriale un Responsabile Tecnico dei servizi che dovrà avere potere di compiere tutti gli atti relativi all esecuzione e al controllo delle attività oggetto del presente Capitolato Tecnico. Il predetto Responsabile Tecnico è tenuto a presentare mensilmente al Direttore dell Esecuzione il programma delle attività, rispettando le specifiche tecniche riportate nel presente Capitolato ed operando seguendo le indicazioni che gli verranno fornite. 10 Sistema di autocontrollo Ai fini della stipula del contratto, l aggiudicatario dovrà proporre un proprio sistema di autocontrollo conforme a quanto indicato in sede di offerta - garantendo comunque quanto di seguito indicato, sulla corretta applicazione delle procedure, tempi e piani di lavoro sulla base dei quali eseguire il servizio oggetto dell appalto. Resta inteso che nel corso della durata del Contratto, AMA S.p.A., ove risultasse necessario anche a fronte di eventuali esigenze sopravvenute, potrà chiedere eventuali integrazioni del sistema di autocontrollo senza incremento alcuno del corrispettivo per i servizi. Il sistema di autocontrollo dovrà indicare: - la descrizione delle procedure di lavorazione; - i metodi di verifica sull esatta applicazione delle procedure proposte; - schede di autorilevamento, compilate dagli operatori e controfirmate dagli assistenti tecnici, indicanti chi ha svolto il servizio, quando è stato effettuato e come è stato effettuato; - i metodi di rilevazione scritta delle difformità, riscontrate in corso d opera; - le azioni correttive adottate. Le risultanze del sistema di autocontrollo devono essere scritte, chiare ed univoche e visionabili in ogni momento dal Direttore dell Esecuzione. Si specifica che, in ogni caso, le schede di autorilevamento di cui sopra, devono essere consegnate ogni quindici giorni all Ufficio Direzione Lavori. 11 Verifiche AMA S.p.A. potrà effettuare verifiche, anche congiuntamente all aggiudicatario, sull esecuzione delle attività oggetto del presente Capitolato Tecnico e del Contratto, anche ai sensi di quanto in proposito previsto dallo schema di contratto. L aggiudicatario dovrà essere in grado, con la sua struttura, di fornire tutta l assistenza necessaria ad AMA S.p.A. ai fini dell effettuazione delle menzionate verifiche. 17

18 Nel caso in cui, all esito delle predette verifiche, fossero accertate delle non conformità del servizio, rispetto alle specifiche definite nel presente capitolato Tecnico, AMA S.p.A. potrà applicare le penali di cui al contratto ed, in ogni caso, l aggiudicatario dovrà intervenire per ripristinare la corretta esecuzione delle attività, dalla data della rilevata o comunicata non conformità, entro i termini di seguito riportati: Interventi con frequenza giornaliera 24 ore; Interventi con frequenza tre volte settimanale 24 ore; Interventi con frequenza due volte settimanale 24 ore; Interventi con frequenza settimanale 24 ore; Interventi con frequenza mensile 3gg.; Interventi con frequenza due volte al mese 3gg.; Interventi con frequenza semestrale 5gg.; Interventi con frequenza annuale 7gg.; 12 Penali L AMA S.p.A. si riserva la facoltà e il diritto di effettuare ispezioni, controlli ed accertamenti in qualunque momento, sui materiali, sulle attrezzature e mezzi impiegati, sulla qualità del servizio svolto, sul personale impiegato e verificare il rispetto delle norme contrattuali. Per le inadempienze non sanate nei termini indicati saranno applicate le seguenti penali pecuniarie: a) 150,00 per ogni mancata esecuzione di ognuno degli interventi aventi frequenza giornaliera, bisettimanale e trisettimanale; b). 250,00 per mancata esecuzione di ognuno degli interventi con frequenza settimanale; c) ,00 per mancata esecuzione di ognuno degli interventi con frequenza bimestrale e mensile; d) ,00 per mancata esecuzione di ognuno degli interventi con frequenza semestrale; d) ,00 per mancata esecuzione di ognuno degli interventi con altra frequenza. per mancata osservazione di disposizioni varie: a) per mancata esposizione del tesserino di riconoscimento da parte del personale impiegato, comportamento non corretto degli operatori verso il personale AMA addetto al controllo e verso l utenza (per ogni singolo addetto).60,00 = (al giorno); b) per mancata comunicazione, entro i termini di cui all art. 8, dei nominativi del personale stabilmente adibito al servizio, nonché ogni successiva variazione; per ogni nominativo non comunicato.100,00 = (al giorno); c) per mancata comunicazione del nominativo del responsabile con funzioni direttive e potere disciplinare, o in casi di assenza senza sostituzione o irreperibilità giornaliera 100,00= (al giorno); d) per mancata dotazione al personale in servizio di idonei indumenti da lavoro o di dispositivi di protezione individuale e mancata dotazione al personale in servizio di idonei attrezzi da lavoro (per ogni singolo addetto) 100,00= (al giorno). per mancata fornitura dei prodotti/materiali di consumo: 18

19 a) 50,00 per ciascun servizio igienico presso il quale si è registrata l inadempienza, a seguito di sopralluogo ispettivo oppure qualora si registri, a seguito di ispezione, la mancata fornitura dei sacchetti usa e getta, oppure ogni volta che venga rilevata, a seguito di ispezione, l inadempienza relativa al mancato rifornimento, per singolo servizio igienico; b) 300,00 = per mancato utilizzo giornaliero della spazzatrice nei cimiteri capitolini; c) 100,00 = per ogni mancata consegna, dietro richiesta della Direzione dell Esecuzione della scheda di autorilevamento del servizio, ovvero per mancata consegna delle schede nel termine previsto dall art. 10 del presente Capitolato Tecnico; d) 3.000,00 = per mancata esecuzione di ogni intervento annuale di abbellimento cimiteriale. 13 Responsabilità dell Aggiudicatario e copertura assicurativa Nell esecuzione del servizio, l aggiudicatario dovrà adottare di propria iniziativa tutte quelle cautele atte a prevenire la possibilità di danni in genere e specialmente di infortuni. Come meglio indicato nel Contratto, l aggiudicatario si assume in proprio ogni responsabilità per danni patrimoniali e non patrimoniali, diretti e indiretti, eventualmente cagionati ad AMA S.p.A. in conseguenza di omissioni, negligenze od altre inadempienze relative all esecuzione delle prestazioni contrattuali a esso riferibili, anche se eseguite da parte di terzi. Incombe esclusivamente a carico dell aggiudicatario qualunque responsabilità possa insorgere nel corso del servizio stesso per infortuni alle persone, o per eventuali danni arrecati ai propri dipendenti, alle persone, ad AMA S.p.A., al personale della stessa AMA S.p.A., alle persone che si recano presso i cimiteri, alle opere e/o ai manufatti. Conseguentemente, AMA S.p.A. rimane indenne, a ogni effetto di legge, da ogni responsabilità per danni o sinistri a persone, animali o cose derivanti da fatti, comportamenti anche omissivi o eventi connessi al servizio svolto dall aggiudicatario: dette responsabilità ricadranno, in ogni caso, sull aggiudicatario stesso. L aggiudicatario è, peraltro, tenuto a sottoscrivere la polizza assicurativa a copertura del rischio da responsabilità civile come indicata nel Disciplinare di gara e nello schema di contratto allegato. Qualora l aggiudicatario fosse già provvisto di un idonea polizza assicurativa a copertura del rischio da responsabilità civile di cui sopra, dovranno essere comunque rispettate le prescrizioni ed i requisiti contenuti nel Disciplinare di gara e nello Schema di contratto ad esso allegato. 14 Gestione del contratto AMA S.p.A. è preposta alla gestione del contratto con le imprese aggiudicatarie, mentre la fase meramente operativa sarà coordinata dal Direttore dell esecuzione in raccordo con la Direzione CC. Il prezzo offerto in sede di gara dovrà rimanere fisso ed invariabile per i primi 12 mesi di durata. Successivamente AMA S.p.A., ove ricorrano le condizioni previste dalla normativa applicabile, potrà riconoscere l eventuale adeguamento dei prezzi ai sensi dell art. 115 del D.Lgs. n. 163/2006. AMA S.p.A. si riserva la facoltà di disporre varianti in corso di esecuzione del contratto, ferme restando le condizioni e termini contrattuali e secondo quanto disposto dalla vigente normativa. 19

20 15 Obblighi diversi dell aggiudicatario Nello svolgimento del rapporto contrattuale il soggetto aggiudicatario dovrà trasmettere, su semplice richiesta di AMA S.p.A., copia delle attestazioni di versamento dei contributi previdenziali ed assicurativi; il soddisfacimento di tali richieste è da intendere come condizione preliminare al pagamento dei corrispettivi derivanti dalle prestazioni svolte. E vietato l utilizzo di operatori non formati e/o non informati sui rischi esistenti sul luogo di lavoro e sulle relative esigenze di sorveglianza sanitaria, o non sottoposti a tale sorveglianza, ovvero sprovvisti dei necessari DPI e del relativo addestramento all uso. In caso di inottemperanza agli obblighi testé precisati, accertata da AMA S.p.A. o ad essa segnalata dall Ispettorato del Lavoro, AMA S.p.A. potrà risolvere il contratto detraendo le somme dovute nel periodo in cui si è verificata la violazione. Il pagamento al soggetto aggiudicatario dei crediti trattenuti non sarà effettuato sino a quando non sia stato accertato che gli obblighi predetti siano stati integralmente adempiuti. Per la sospensione dei pagamenti di cui sopra, il soggetto aggiudicatario non potrà opporre eccezione ad AMA S.p.A., né richiedere alcun risarcimento di eventuali danni. Sulle somme sospese non saranno, ad alcun titolo, corrisposti interessi. 20

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CITTÀ DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARTINA FRANCA - Piazza Roma, 32-74015 Martina Franca (Ta) Tel. 0804836111

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI CAPITOLATO TECNICO Servizio di pulizia, di facchinaggio interno

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DEL COMUNE DI CERIANO LAGHETTO E SERVIZI AUSILIARI - PERIODO 01/01/2011 31/12/2013 (CIG 058147692A) ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto)

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) Comune di Soave Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) ALLEGATO A) OPERE CIMITERIALI OPERAZIONI

Dettagli

COMUNE di CAMPAGNANO di ROMA

COMUNE di CAMPAGNANO di ROMA COMUNE di CAMPAGNANO di ROMA Provincia di Roma Tel. 06-9015601 Fax 06-9041991 P.zza C.Leonelli,15 c.a.p. 00063 www.comunecampagnano.it Settore 4 - Servizio 1 - Demografico, Statistico, Elettorale, Leva,

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, IGIENE AMBIENTALE E FACCHINAGGIO DA EFFETTUARSI PRESSO GLI UFFICI DELL

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia ordinaria della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven, 48 Roma. CIG 6220354E7E ARTICOLO 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali.

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. SERVIZIO SEGRETERIA AA.GG. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. Pontecagnano Faiano,lì 28.07.2005 (Aggiornamento 4.08.2005) INDICE ART.1 NORME DI

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA Settore Acquisto Beni e Servizi e Gestione Contratti CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca CONTRATTO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILIMENTI DI ROMA DELL ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO S.p.A.: - STABILIMENTO DI P.ZZA VERDI - P.zza Verdi 10 - STABILIMENTO SALARIO Via

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

COMUNE DI ROVELLASCA

COMUNE DI ROVELLASCA COMUNE DI ROVELLASCA Provincia di COMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 13.04.2015 Ripubblicato all Albo pretorio dal 13.05.2015 al 28.05.2015

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

CONTRATTO di prestazione di servizi

CONTRATTO di prestazione di servizi CONTRATTO di prestazione di servizi tra CLENEAR S ROSY di Nappi Maria Rosaria con sede in Via Moncenisio, 27-20031 Cesano Maderno (MI) E Nome Cognome. luogo e data di nascita residenza o domicilio.. codice

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Regolamento per l utilizzo delle aree verdi comunali e di libero accesso ;

Regolamento per l utilizzo delle aree verdi comunali e di libero accesso ; Allegato A RICHIESTA AFFIDAMENTO AREE VERDI COMUNALI E RIDUZIONE TARES OGGETTO: Richiesta affidamento area verde comunale e riduzione TARES. Il sottoscritto.. nato a il.. residente a in Via.. n... CHIEDE

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

PROGETTO DEL SERVIZIO

PROGETTO DEL SERVIZIO GISEC S.p.A. a Socio Unico Gestione Impianti e Servizi Ecologici Casertani Società soggetta ad attività di Direzione e Coordinamento da parte della Provincia di Caserta Sede Legale in Corso Trieste, 133

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/2008 (PER L ELENCO ESAUSTIVO CONSULTARE SEMPRE LA NORMATIVA) - Nomina Rspp Responsabile servizio prevenzione e

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

è stata acquisita la documentazione antimafia di cui all art.84 del D.Lgs. n.159/2011 ed il DURC attestante la regolarità e correntezza contributiva

è stata acquisita la documentazione antimafia di cui all art.84 del D.Lgs. n.159/2011 ed il DURC attestante la regolarità e correntezza contributiva CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO, TRASPORTO E SUPPORTO OPERATIVO PER GLI UFFICI, CENTRALI E DISTACCATI, DELL ACI IN ROMA E PER L UFFICIO PROVINCIALE ACI DI ROMA CIG n.5393972e7e tra L AUTOMOBILE

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO Art. 1 - OGGETTO 1. Il presente capitolato ha per oggetto lo svolgimento,

Dettagli

Fondazione Teatri delle Dolomiti

Fondazione Teatri delle Dolomiti Fondazione Teatri delle Dolomiti REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D USO DEL TEATRO COMUNALE DI BELLUNO Il presente Regolamento disciplina le modalità di fruizione del Teatro Comunale da parte di terzi approvato

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica GARA D APPALTO PER LA STIPULA DI UN CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILIO E ATTREZZATURE IN DOTAZIONE

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI Sommario: 5064.0 QUADRO GENERALE 5064.1 ORARIO DI LAVORO 5064.1.1 Durata dell'orario di lavoro settimanale 5064.1.2 Riposi intermedi 5064.1.3

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELLE RESIDENZE UNIVERSITARIE ART. 1 OGGETTO - RAPPORTO DI OSPITALITÀ ART. 2 ACCESSO AL SERVIZIO ABITATIVO ART.

REGOLAMENTO GENERALE DELLE RESIDENZE UNIVERSITARIE ART. 1 OGGETTO - RAPPORTO DI OSPITALITÀ ART. 2 ACCESSO AL SERVIZIO ABITATIVO ART. ART. 1 OGGETTO - RAPPORTO DI OSPITALITÀ ART. 2 ACCESSO AL SERVIZIO ABITATIVO ART. 3 SICUREZZA ART. 4 DEPOSITO CAUZIONALE ART. 5 CHECK-IN / CHECK-OUT E CONSEGNA/RESTITUZIONE CHIAVI/BADGE ART. 6 PERMANENZA

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli