Trane Horizon Serie ad assorbimento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trane Horizon Serie ad assorbimento"

Transcript

1 Trane Horizon Serie ad assorbimento refrigeratori raffreddati ad acqua ad assorbimento acqua calda o vapore monofase tonnellate Progettati per applicazioni industriali e commerciali Giugno 2000

2 Introduzione Impianto di refrigerazione ibrido Un impianto di refrigerazione che consente all operatore di scegliere tra più fonti energetiche viene definito impianto a progettazione ibrida. Gli impianti di refrigerazione ibridi stanno suscitando un interesse sempre maggiore poiché costituiscono un alternativa molto interessante per i proprietari di strutture. Sono disponibili varie tipologie di progettazione di impianti ibridi. Tali tipologie comprendono diverse combinazioni di refrigeratori elettrici e di tipo diverso, inclusi quelli ad assorbimento di gas o vapore. Nel corso del nuovo millennio, i vantaggi derivanti dalla possibilità di scegliere la fonte energetica saranno sempre maggiori. Oggigiorno si parla di deregolamentazione dei servizi pubblici. Per la prima volta, i proprietari di immobili possono negoziare i contratti per l approvvigionamento di energia elettrica e metano sia con i fornitori tradizionali che con i nuovi fornitori presenti sul mercato. La possibilità di scegliere il combustibile offerta dagli impianti ibridi pone i proprietari di immobili in una posizione di negoziazione molto più forte. Allo stesso modo, numerose aziende offrono tariffe molto convenienti per forniture di elettricità durante i periodi di basso consumo o per forniture miste combustibile-elettricità, rivolte ad applicazioni che non prevedono il funzionamento nei periodi di picchi di domanda di elettricità, per lo più nei mesi estivi. Tali offerte costituiscono una valida opportunità per i proprietari di immobili in grado di passare ad un sistema alimentato a gas o a vapore. American Standard Inc. 2000

3 Indice Trane Horizon Serie ad assorbimento Trane è un azienda leader nella progettazione e nella produzione di refrigeratori ad assorbimento da ormai quattro decenni. Infatti, Trane è l unica azienda produttrice di refrigeratori del Nord America a commercializzare l assorbimento a doppio effetto da oltre 25 anni. Con i suoi oltre refrigeratori ad assorbimento prodotti e distribuiti, Trane occupa una posizione leader nel mercato commerciale e industriale a livello mondiale. I controlli microelettronici, la gestione a frequenza adattiva e i sistemi intelligenti di spurgo hanno reso più moderna la tecnologia, rendendola più efficiente, più affidabile e, in molte applicazioni, più economica. Prestazioni Produzione di acqua refrigerata più fredda a 4,4ºC. Avviamento con acqua riciclata a basse temperature: 12,8ºC. Funzionamento affidabile con acqua riciclata a basse temperature: 18,3ºC. Installazione più semplice Prese di sollevamento incorporate di serie. Smontaggio dell involucro opzionale. Tubature incrociate e valvola vapore disponibili in opzione. Affidabilità Controlli adattativi basati su microprocessore. Pompe con ciclo di vita esteso a ore. Materiali di costruzione in lega anticorrosione. Differenze di progettazione Serbatoi d acqua marina sui raccordi dell acqua di raffreddamento opzionali. Opzioni di progettazione personalizzate. Introduzione Caratteristiche e vantaggi Identificazione componenti, Figure tipiche del vapore monofase, Panoramica ciclo refrigerante Considerazioni sull applicazione Limiti di funzionamento, Rumorosità, Portata/trattamento acqua, Sistemi a combinazione, Macchine multiple Procedura di selezione Procedura di selezione computerizzata, Incrostazioni delle tubazioni, Descrizione del codice del prodotto Dati sulla resa Capacità/COP/Velocità vapore/portata, Perdita di carico Tabelle, Capacità e temperatura di mandata acqua refrigerata, Energia in entrata e capacità, Perdita di carico e portata Dati elettrici Dati di controllo Dimensioni e pesi Dimensioni fisiche, Pesi, Dimensioni dei raccordi, Carica di refrigerante, Sezioni separate della macchina, Supporto basamento, Spazi minimi richiesti per il sollevamento e l assistenza tecnica, Isolamento del refrigeratore, Parti da isolare Installazione in cantiere Schema tipico delle tubazioni Specifiche meccaniche Caratteristiche di progettazione speciali/standard/opzionali Tabella di conversione standard

4 Caratteristiche e vantaggi Generalità Trane Horizon Serie ad assorbimento monofase ad acqua calda o a vapore Refrigeratori raffreddati ad acqua, tonnellate Tecnologia affidabile Nei primi anni 90, con l assistenza del Gas Research Institute, Trane ha cominciato a sviluppare una serie innovativa di refrigeratori ad assorbimento. Nel 1995 è iniziata la vendita dei refrigeratori Horizon prodotti dagli impianti Trane di La Crosse, Wisconsin. Il refrigeratore Horizon si è dimostrato così all avanguardia da ridefinire gli standard industriali relativi all integrità dei sistemi ad assorbimento. Le prestazioni, il rendimento e l affidabilità del refrigeratore Horizon superavano di gran lunga quelli dei refrigeratori ad assorbimento vecchi e nuovi. Progettazione dinamica Poiché le interruzioni del servizio sono causa di seri problemi, i refrigeratori Horizon sono progettati per generare in modo affidabile acqua refrigerata nelle applicazioni industriali più complesse. I sistemi ad acqua riciclata e i requisiti di carico, a lungo termine, possono compromettere il funzionamento di molti refrigeratori di qualità standard. La qualità industriale dei refrigeratori Horizon consente di eliminare i problemi derivanti dalle variazioni di carico, dalle modifiche della temperatura dell acqua, e dall acqua riciclata sporca. Queste apparecchiature sono costruite in leghe metalliche anticorrosive e saldate con precisione in un impianto conforme alla certificazione di qualità ISO9001. Soltanto le pompe, le valvole e i serbatoi d acqua con ciclo di vita esteso sono prodotti in base ai requisiti di progettazione. Per offrire un ulteriore dinamicità, i controlli adaptive UCP2 a microprocessori dell Horizon reagiscono con precisione alle variazioni del sistema. La struttura di qualità, i componenti di lunga durata e i controlli adaptive rendono l Horizon un refrigeratore a progettazione dinamica. Funzionamento con risparmio energetico, vapore a bassa pressione o acqua calda La famiglia dei refrigeratori Horizon, estesa, include una linea di refrigeratori monofase, ad acqua calda o a vapore. Queste macchine sono in grado di produrre acqua refrigerata nell intervallo di valori da 4,4 a 15,6ºC e utilizzano vapore di bassa qualità a 12 libbre per pollice quadrato [0,83 bar] o acqua calda a 132ºC. La produzione di acqua refrigerata da questi ingressi a temperature relativamente basse è particolarmente importante per le applicazioni orientate al risparmio energetico quali il recupero di calore, le apparecchiature per il recupero energetico e il raffreddamento con energia solare. L uso di acqua refrigerante consente di eliminare tutti i problemi relativi alla gestione e alla disponibilità di refrigerante. Inoltre, la tecnologia ad assorbimento riduce l uso di energia elettrica. 4

5 Caratteristiche e vantaggi Generalità Grande affidabilità I controlli Horizon sono conformi alle specifiche dei sistemi di controllo dei refrigeratori autonomi o ibridi. I controlli adaptive dell UCP2 sono di fondamentale importanza per un funzionamento affidabile. I controlli Trane sono compatibili con i sistemi Integrated Comfort (ICS) e possono essere integrati facilmente con la famiglia di dispositivi di controllo flessibili dei sistemi per impianti di refrigerazione Tracer, tramite un singolo cavo di comunicazione a doppino intrecciato Ideale per applicazioni industriali e commerciali Con i refrigeratori Horizon vengono ampliate le possibilità di applicazione delle macchine ad assorbimento. Le caratteristiche quali il flusso della torre di raffreddamento più basso, il flusso variabile dell evaporatore, le temperature più basse dell acqua refrigerata e le funzioni avanzate di controllo rendono il refrigeratore ad assorbimento Horizon monofase ideale per applicazioni industriali e residenziali. Importanza dell affidabilità a lungo termine Da molto tempo Trane propone materiali di elevata qualità nei refrigeratori ad assorbimento. Le temperature del bromuro di litio e il refrigerante ad acqua, tipici di tutti gli assorbitori, in presenza dell aria possono corrodere molto velocemente i metalli di qualità inferiore. Trane raccomanda e utilizza materiali di qualità industriale, offrendo così un raffreddamento affidabile e duraturo. Rete mondiale di esperti di assorbimento Scegliendo i refrigeratori Horizon, Trane ha a disposizione le conoscenze, la competenza e l assistenza di un gruppo di tecnici con esperienza decennale. Inserendo The Trane Company tra i responsabili di gestione, è possibile usufruire di specialisti nelle applicazioni di sistemi di refrigerazione, di condizionamento dell aria e di controllo delle attrezzature, e conoscere soluzioni innovative in grado di soddisfare le necessità attuali e future. Specifiche standard per refrigeratori monofase Horizon Raccordi dell acqua Victaulic Sistema di spurgo completamente automatico Tubi di qualità industriale Generatore, in cupro-nichel 90/10 da 0,028 Evaporatore, in rame da 0,025 Assorbitore, in 5 cupro-nichel 95/5 da 0,022 Condensatore, in rame da 0,028 Sistema avanzato di gestione del ciclo con controllo soluzione Adaptive Frequency Sezioni evaporatore, assorbitore e condensatore a 10,3 bar Valvola energia di qualità industriale Prese di sollevamento per facilitare il montaggio Sistema di controllo avanzato a microprocessore con funzioni di controllo adaptive Interfaccia a due righe, 40 caratteri, per le informazioni diagnostiche e le funzioni dell unità espresse in un linguaggio corrente Supporti fissi e mobili dei tubi del generatore per evitare surriscaldamenti Scambiatore di calore soluzione a piastra efficiente e inossidabile Pompe soluzione di lunga durata Sistema anticorrosivo molibdato Controlli montati in fabbrica e messi in servizio Tubi sostituibili individualmente Alberi a spruzzo smontabili assorbitore ed evaporatore Specifiche opzionali per refrigeratori monofase Horizon Flange anteriori sollevate da 10,3 bar, per i raccordi dell acqua evaporatore, condensatore e assorbitore Unità smontata - operazioni agevoli di smontaggio e rimontaggio dei componenti principali sul posto Filtro bromuro di litio Serbatoi d acqua marina per condensatore e assorbitore Tubazioni incrociate acqua di raffreddamento da assorbitore a condensatore installate in fabbrica Valvola energia montata in fabbrica Scelta del materiale per le tubazioni e per le altre opzioni del refrigeratore Bacinella evaporatore in acciaio inossidabile Raffreddamento ad assorbimento - una scelta Gli acquirenti di refrigeratori che intendono effettuare un investimento a lungo termine si dimostrano particolarmente attenti alla determinazione dei costi rispetto al ciclo di vita. I continui cambiamenti nella distribuzione e nella determinazione dei prezzi dell energia elettrica hanno reso i refrigeratori d acqua ad assorbimento una scelta diffusa in un periodo in cui è sempre più diffuso l uso di energia alternativa. Il rappresentante locale della Trane può fornire un analisi completa delle apparecchiature esistenti e delle opportunità di risparmio energetico offerte da Trane con la progettazione di controlli e sistemi HVAC. 5

6 Caratteristiche e vantaggi Identificazione dei componenti Identificazione dei componenti: 1 = Sistema di spurgo completamente automatico 2 = Sezione condensatore 3 = Prese di sollevamento per facilitare il montaggio 4 = Progettazione con involucro separabile 5 = Pompa del vuoto 6 = Funzionamento a frequenza variabile della pompa soluzione 7 = Serbatoio refrigerante 8 = Pompe soluzione ermetiche di lunga durata 9 = Sistema di controllo a microprocessore UCP Identificazione dei componenti: 1 = Valvola energia di qualità industriale 2 = Generatore con potenza nominale ASME 3 = Supporti dei tubi fissi e mobili e tubazioni di qualità industriale 4 = Albero a spruzzo evaporatore 5 = Prese di sollevamento sui coperchi serbatoio d acqua 6 = Sezione assorbitore 7 = Albero a spruzzo assorbitore 8 = Scambiatore di calore soluzione, efficiente e inossidabile 9 = Sezione evaporatore

7 Caratteristiche e vantaggi Ciclo di refrigerazione Ciclo di refrigerazione ad assorbimento monofase Horizon Ciclo di refrigerazione Questo è un esempio di un tipico funzionamento della macchina in una condizione di potenza nominale standard (cioè, torre di raffreddamento a 29,4ºC, acqua refrigerata in uscita a 6,7ºC, a pieno carico. La soluzione diluita presenta un contenuto relativamente elevato di refrigerante e basso di bromuro di litio. Una soluzione intermedia è una miscela di soluzioni diluite e concentrate. Una soluzione concentrata presenta un contenuto relativamente basso di refrigerante e alto di bromuro di litio. Generatore (1) La soluzione diluita viene pompata nel generatore dove viene portata ad ebollizione mediante il vapore o l acqua calda nel fascio di tubi, creando così un vapore di refrigerante. Il vapore di refrigerante fluisce nel condensatore (2). La soluzione, divenuta ora concentrata, fluisce per gravità attraverso lo scambiatore di calore fino al sistema a spruzzo dell assorbitore dove viene miscelata con la soluzione diluita dell assorbitore e spruzzata sul fascio di tubi dell assorbitore. Condensatore (2) Il vapore di refrigerante prodotto dal generatore entra nel condensatore e si trasforma in liquido attraverso il processo di condensazione. Il calore della condensazione viene smaltito dall acqua di raffreddamento all interno del fascio di tubi. Evaporatore (3) Il refrigerante liquido lascia il condensatore attraverso un tubo a J dove la pressione/temperatura è ridotta per espansione e viene trasferito nell evaporatore a 5ºC. L acqua del sistema passa attraverso il fascio di tubi in modo che il suo calore venga trasferito nel refrigeratore facendo evaporare/bollire il refrigerante. Il vapore di refrigerante fluisce verso la pressione leggermente inferiore presente nell assorbitore. Assorbitore (4) Il vapore di refrigerante viene assorbito dalla soluzione di bromuro di litio. Questa soluzione diluita viene pompata, attraverso lo scambiatore di calore, verso il generatore. Il calore generato dall assorbimento di vapore viene smaltito dall acqua di raffreddamento all interno del fascio di tubi. Figura FB-1 - Ciclo di refrigerazione ad assorbimento monofase Processo di assorbimento (5) La soluzione (concentrata) entra nel sistema a spruzzo dal generatore e bagna i tubi fornendo una superficie liquida che consente al vapore di refrigerante proveniente dall evaporatore di essere assorbito nella soluzione di bromuro di litio. La temperatura/concentrazione della soluzione spruzzata nell assorbitore controlla la pressione dell assorbitore e di conseguenza la temperatura del refrigerante dell evaporatore. Scambiatore di calore soluzione (6) La soluzione fluisce attraverso lo scambiatore di calore per essere preriscaldata riducendo l energia termica necessaria per portarla ad ebollizione all interno del generatore e per ridurre la temperatura della soluzione che viene riportata nell assorbitore, diminuendo così il carico sulla torre di raffreddamento Note della figura: 1 - Soluzione a 102ºC, vapore a 97ºC 2 - Refrigerante a 38ºC, acqua di raffreddamento in entrata/ uscita a 34ºC/39ºC 3 - Acqua del sistema in entrata/ uscita a 12ºC/7ºC, refrigerante nella pompa evaporatore a 5ºC 4 - Soluzione in uscita a 42ºC, acqua di raffreddamento in entrata/uscita a 29ºC/34ºC 5 - Soluzione in entrata a 49ºC 6 - Scambiatore di calore soluzione 7 - Vapore 8 - Acqua refrigerata 9 - Serbatoio refrigerante 10 - Nebulizzatore 11 - Acqua di raffreddamento 12 - Pompa a spruzzo evaporatore 8 7

8 Considerazioni sull applicazione Generalità Generalità Il refrigeratore ad assorbimento monofase a vapore o ad acqua calda è progettato per fornire acqua refrigerata da 4,4ºC a 15,6ºC in impianti di raffreddamento residenziali o per aree di grandi dimensioni (commerciali, industriali e istituzionali). Tali refrigeratori vengono utilizzati per lo più laddove un analisi economica dei costi del combustibile e delle tariffe elettriche indica un vantaggio dei costi di esercizio. In molte applicazioni industriali è possibile utilizzarli per trasformare il calore in eccesso in acqua refrigerata per applicazioni industriali o residenziali. Limiti di funzionamento I refrigeratori ad assorbimento monofase Trane funzionano con un valore nominale del vapore pari a 0,83 bar o con un valore nominale dell acqua calda pari a 132ºC. In tutte le applicazioni, il surriscaldamento dovrebbe essere limitato in modo che la temperatura del vapore non superi 171ºC. I limiti dei flussi d acqua indicati nella relativa tabella di selezione garantiscono che la velocità dell acqua nei tubi non superi 3,05 m/sec nei tubi in rame e 3,35 m/sec nei tubi in cupro-nichel. Le variazioni della temperatura dell acqua del condesatore non dovrebbero superare 17,2ºC per minuto nell intervallo 23,9-35ºC. Rumori e vibrazioni Le unità ad assorbimento sono particolarmente adatte per le aree in cui sono richiesti livelli di rumorosità bassi. Il refrigerante ad assorbimento a vapore monofase Trane Horizon è progettato per il funzionamento in normali condizioni di carico a un livello di pressione sonora inferiore a 85 dba. Durante il funzionamento nessun componente causa vibrazioni che potrebbero danneggiare il refrigeratore o trasmette rumori fastidiosi o vibrazioni all edificio. Installazione del refrigeratore Quando si installa un refrigeratore ad assorbimento è necessario considerare: Spazi minimi per il sollevamento e l assistenza tecnica Supporto di basamento Supporto di isolamento del refrigeratore per la riduzione di rumori/vibrazioni Trattamento della condensa Controllo della mandata del vapore Controllo della temperatura dell acqua del condensatore Controllo del flusso dell acqua refrigerata Limite del flusso dell acqua refrigerata e del condensatore Applicazioni di acqua calda del generatore Flusso d acqua della torre di raffreddamento Lo standard ARI gpm/ton per i refrigeratori ad assorbimento monofase è di 3,6; tuttavia, un flusso di portata inferiore nel condensatore e nell assorbitore è possibile per torre, tubazioni e pompa del condensatore di dimensioni ridotte. Per ulteriori informazioni sui flussi di portata inferiore sul circuito dell acqua della torre di raffreddamento, fare riferimento al relativo opuscolo tecnico Trane, disponibile presso il rappresentante locale. Trattamento dell acqua L uso di acqua non trattata o trattata impropriamente può causare incrostazioni, erosione, corrosione, alghe o fango. Si consiglia di rivolgersi a un tecnico qualificato per stabilire l eventuale trattamento dell acqua più idoneo. Trane declina ogni responsabilità per le conseguenze di acqua non trattata o trattata impropriamente. Sistemi integrati È possibile ottenere risparmi energetici considerevoli utilizzando una combinazione di refrigeratori elettrici e ad assorbimento per carichi di aria condizionata. Il refrigeratore ad assorbimento viene utilizzato per ridurre i picchi stagionali di domanda energetica fatturabile durante il periodo estivo e il refrigeratore elettrico funziona al di sotto del limite di domanda consentito, riducendo i costi. Trane offre sia refrigeratori elettrici sia refrigeratori ad assorbimento provvisti di pannello di controllo dell unità (UCP2) di serie. Nonostante i refrigeratori abbiano diverse funzioni e modalità operative, il pannello di controllo è sostanzialmente lo stesso per tutta la linea di produzione. Ciascun pannello di controllo è programmato per controllare il refrigeratore specifico per cui è stato progettato; tuttavia, i tecnici della manutenzione devono acquisire familiarità con un solo pannello di controllo. Integrato con un sistema Trane Tracer, un impianto di refrigerazione risulta estremamente flessibile e tutte le apparecchiature sono alimentate da un unica fonte. Installazioni a più macchine È possibile applicare la macchina ad assorbimento Trane a un flusso d acqua refrigerata in serie o in parallelo, a seconda dei requisiti del progetto. L individuazione della combinazione migliore per ciascun sistema deve basarsi sull analisi dei requisiti di aumento della temperatura e dell acqua, sulle caratteristiche delle perdite di carico della macchina e del sistema e sui costi di installazione. Il flusso in parallelo riduce al minimo le perdite di carico dell acqua refrigerata nelle macchine. Tuttavia, con una macchina spenta, di solito non è possibile mantenere l acqua refrigerata alla temperatura di progetto a meno che una macchina non abbia una valvola chiusa e il flusso dell acqua refrigerata diminuisca. Il flusso in serie consente di mantenere l acqua refrigerata alla temperatura di progetto in condizioni di carichi leggeri e con una macchina spenta. Tuttavia, in tutte le condizioni di funzionamento, le perdite di carico dell acqua refrigerata nella macchina sono elevate. È possibile mantenere precise temperature dell acqua refrigerata su singole macchine tra il 100 e il 10 percento del carico nomimale del refrigeratore, consentendo un ampia gamma di opzioni di controllo. Ciascun refrigeratore è provvisto di un sistema di controllo autonomo per gestire la temperatura dell acqua desiderata; inoltre, è in grado di ricevere i comandi remoti provenienti da un centro di controllo per soddisfare le diverse richieste del sistema. Tale versatilità di controllo agevola la gestione di più macchine. 8

9 Procedura di selezione Procedura di selezione Di norma, i refrigeratori ad assorbimento vengono scelti per fornire la necessaria capacità di refrigerazione con le macchine di minori dimensioni. Le dimensioni della macchina dipendono dalla portata dell acqua refrigerata e dalle temperature specificate per il lato mandata del sistema. Un attenta analisi dei parametri di funzionamento consente di ridurre al minimo il costo iniziale complessivo del sistema di condizionamento. È opportuno considerare attentamente gli effetti della portata e delle temperature, sia sull aria dell edificio che sulla scelta delle macchine, per determinare il sistema che costituisce il migliore investimento per il proprietario. Le informazioni nelle pagine seguenti illustrano i dati relativi alle prestazioni in presenza di condizioni ARI standard per: capacità in tonnellate, resa, portata e perdite di carico d acqua. Tutte le capacità sono conformi alla revisione dello standard ARI 560 e si basano su fattori di incrostazione di 0,0001 per le tubazioni lato serbatoio acqua dell evaporatore e di 0,00025 per le tubazioni dell assorbitore e del condensatore. Incrostazioni standard La resa dell unità in presenza di fattori di incrostazione non standard può variare dalla norma. I fattori di incrostazione consentono di stimare la riduzione della capacità di trasferimento di calore previsto come effetto tipico delle incrostazioni nei circuiti dell acqua (refrigerante) dell evaporatore e dell assorbitore/condensatore. Per tutte le selezioni, è opportuno utilizzare il fattore di incrostazione standard per una migliore stima della resa del refrigeratore in una camera dell impianto e per mantenere la conformità con lo standard ARI 560. Fattori di incrostazione standard ARI Evaporatore Condensatore/Assorbitore Unità inglesi - ore-ft 2 -F/Btu 0,0001 0,00025 Unità SI - m 2 -K/kW 0,018 0,044 Ulteriori incrostazioni Qualsiasi selezione che utilizzi un fattore di incrostazione superiore a 0,0001 per i tubi dell evaporatore e a 0,00025 per i tubi del condensatore/assorbitore costituisce una stima maggiormente conservativa, da utilizzare solo in presenza di una quantità anomala di materiali contaminanti che possono provocare incrostazioni nei sistemi dell acqua. Lo standard ARI 560 definisce le incrostazioni aggiuntive come Condizioni quali durezza dell acqua, materiale organico, solidi in sospensione e/o velocità dell acqua che potrebbero richiedere l applicazione di un intervallo di tolleranza più ampio per i valori di incrostazione rispetto a quanto previsto nelle valutazioni standard delle apparecchiature. Per determinare gli effetti di fattori di incrostazione non standard è opportuno utilizzare il programma di selezione Trane per i refrigeratori Horizon monofase. Le seguenti linee guida possono essere utili per una stima prima della selezione: Ulteriori linee guida sulle incrostazioni Evaporatore Condensatore/Assorbitore Unità inglesi - ore-ft 2 -F/Btu 0,0002 0, ,00075 Unità SI - m 2 -K/kW 0,035 0,046 Resa a carico parziale I refrigeratori monofase ad assorbimento Horizon offrono eccellenti rese a carico parziale. Di norma, i carichi dei sistemi di condizionamento sono significativamente inferiori rispetto alle condizioni di pieno carico previste in fase di progettazione. Di conseguenza, il refrigeratore ad assorbimento funziona a pieno carico solo per intervalli di tempo ridotti. Di norma, il funzionamento del refrigeratore ad assorbimento a carico parziale è associato a temperature ridotte dell acqua riciclata. Durante il funzionamento a carico parziale, il calore smaltito nella torre di raffreddamento è minore rispetto alle condizioni di pieno carico. Inoltre, il funzionamento a carico parziale è solitamente associato con temperature ridotte del bulbo umido esterno, che comportano una migliore resa della torre di raffreddamento. Come conseguenza della minore dispersione di calore e della minore temperatura del bulbo umido inferiore, l acqua della torre di raffreddamento entra nel refrigeratore e ne aumenta la resa. Selezione finale È necessario operare una selezione finale presso l agente di vendita locale Trane utilizzando il programma di selezione Trane per unità ad assorbimento monofase della serie Horizon. Per applicazioni ad un altitudine superiore ai 500 metri s.l.m., la selezione finale deve essere controllata dall Ufficio vendite dei prodotti ad assorbimento. Prima di accedere al programma di selezione su computer, immettere in una tabella i seguenti dati: Temperatura o pressione dell acqua calda o del vapore Due dei tre valori seguenti devono essere pari a 1 : - Delta T dell evaporatore - Flusso Evaporatore - Capacità di raffreddamento Temperatura acqua in uscita dall evaporatore Temperatura acqua in entrata nell assorbitore Flusso d acqua di raffreddamento Fattori di incrostazione, evaporatore e acqua riciclata Altre opzioni selezionabili sono: Tipo e spessore del materiale dei tubi Tipo di soluzione in circolo attraverso l evaporatore e le spire della torre 2. 1 Indicare anche eventuali limitazioni o restrizioni (perdita di carico, litri/min., ecc.). 2 È possibile selezionare refrigeratori ad assorbimento con un ampia gamma di liquidi diversi dall acqua (evaporatore e assorbitore/ condensatore, o entrambi). Per liquidi diversi dall acqua, contattare il punto vendita Trane locale per la selezione del refrigeratore ed eventuali ulteriori informazioni. 9

10 Procedura di selezione Descrizione del codice del prodotto Selezione Descrizione del codice del prodotto Il codice identifica in modo preciso tutte le caratteristiche di qualsiasi refrigeratore ad assorbimento monofase a vapore o ad acqua calda Horizon. Tabella S-1 Descrizione del codice del prodotto MODL Modello ad assorbimento ABSD Assorbimento monostadio NTON Capacità nominale unità 500 Capacità nominale Capacità nominale Capacità nominale Capacità nominale 800 VOLT Tensione unità Volt - 50 HZ Volt - 60 HZ Volt - 50 HZ Volt - 60 HZ Volt - 50 HZ Volt - 50 HZ Volt - 60 HZ Volt - 60 HZ ENSR Fonte energia unità STM Fonte energia vapore HOTW Fonte energia acqua calda ENPR Pressione energia unità 50 Pressione energia vapore - 50 PSIG richiesti dall ASME 150 Pressione energia acqua calda PSIG - Richiesti dall ASME 400 Pressione energia acqua calda PSIG - Richiesti dall ASME PVCN Struttura serbatoio sotto pressione STD Struttura standard Struttura standard (comprende ASME LTGN) PURG Sistema di spurgo AUTO Sistema di spurgo automatico LGTM Tubi del generatore SB04 A superficie liscia in cupro-nichel da 0,028 SB05 A superficie liscia in cupro-nichel da 0,035 SB06 A superficie liscia in cupro-nichel da 0,049 SB16 A superficie liscia in acciaio inossidabile 409 da 0,028 CDTM Tubi del condensatore SB09 A superficie liscia in rame da 0,028 SB10 A superficie liscia in rame da 0,035 SB04 A superficie liscia in cupro-nichel da 0,028 SB05 A superficie liscia in cupro-nichel da 0,035 SB06 A superficie liscia in cupro-nichel da 0,049 SB17 A superficie liscia in acciaio inossidabile 316L da 0,028 EVTM Tubi dell evaporatore ES12 A superficie rinforzata in rame da 0,025 ES11 A superficie rinforzata in cupro-nichel da 0,025 ES05 A superficie rinforzata in cupro-nichel da 0,035 ABTM Tubi dell assorbitore SB00 A superficie liscia in cupro-nichel 95-5 da 0,022 SB01 A superficie liscia in cupro-nichel 95-5 da 0,028 SB02 A superficie liscia in cupro-nichel 95-5 da 0,035 SB03 A superficie liscia in cupro-nichel 95-5 da 0,049 SB04 A superficie liscia in cupro-nichel da 0,028 SB05 A superficie liscia in cupro-nichel da 0,035 SB06 A superficie liscia in cupro-nichel da 0,049 SB17 A superficie liscia in acciaio inossidabile 316L da 0,028 GNWA LTGN - Disposizione serbatoio d acqua del generatore GN02 Flangia RF non marina 1 canale GN04 Flangia RF non marina 2 canali CAWA Disposizione serbatoio d acqua condensatore e assorbitore CA17 Victaulic marina 150 PSI CA18 Flangia RF marina 150 PSI CA19 Victaulic non marina 150 PSI CA20 Flangia RF non marina 150 PSI EVWA Disposizione serbatoio d acqua dell evaporatore EV31 Victaulic non marina 150 PSI 1 canale EV32 Flangia RF non marina 150 PSI 1 canale EV01 Victaulic non marina 150 PSI 2 canali EV02 Flangia RF non marina 150 PSI 2 canali CAWC Raccordi dell acqua per il condensatore e assorbitore RERE Entrata estremità destra - uscita estremità destra (700 e 800 t.) LELE Entrata estremità sinistra - uscita estremità sinistra (500 t.) LERE Entrata estremità sinistra - uscita estremità destra (600 t.) EVWC Raccordi dell acqua per l evaporatore LEBK Entrata raccordo posteriore sinistra LEFR Entrata raccordo anteriore sinistra REBK Entrata raccordo posteriore destra REFR Entrata raccordo anteriore destra LEND Entrata estremità sinistra uscita opposta REND Entrata estremità destra uscita opposta 10

11 Procedura di selezione Descrizione del codice del prodotto CAFT Tipo liquido per serbatoio d acqua condensatore e assorbitore WTR Acqua EGLY Soluzione glicole etilenico PGLY Soluzione glicole propilenico EVFT Tipo liquido per serbatoio d acqua evaporatore WTR Acqua EGLY Soluzione glicole etilenico PGLY Soluzione glicole propilenico EVLV Valvola energia unità BF02 A farfalla wafer 150 libbre 3 a 2 vie BF03 A farfalla wafer 150 libbre 4 a 2 vie BF04 A farfalla wafer 150 libbre 6 a 2 vie BF05 A farfalla wafer 150 libbre 8 a 2 vie BF22 A farfalla wafer a t flangiata 150 libbre 3 a 3 vie BF23 A farfalla wafer a t flangiata 150 libbre 4 a 3 vie BF24 A farfalla wafer a t flangiata 150 libbre 6 a 3 vie BF32 A farfalla wafer a t flangiata 300 libbre 3 a 3 vie BF33 A farfalla wafer a t flangiata 300 libbre 4 a 3 vie BF34 A farfalla wafer a t flangiata 300 libbre 6 a 3 vie BF42 A farfalla flangiata 150 libbre 3 a 2 vie BF43 A farfalla flangiata 150 libbre 4 a 2 vie BF44 A farfalla flangiata 150 libbre 6 a 2 vie BF45 A farfalla flangiata 150 libbre 8 a 2 vie VB01 A sfera wafer 150 libbre 2 a 2 vie VB02 A sfera wafer 150 libbre 3 a 2 vie VB03 A sfera wafer 150 libbre 4 a 2 vie VB11 A sfera wafer 300 libbre 2 a 2 vie VB12 A sfera wafer 300 libbre 3 a 2 vie VB13 A sfera wafer 300 libbre 4 a 2 vie VB41 A sfera flangiata 150 libbre 2 a 2 vie VB42 A sfera flangiata 150 libbre 3 a 2 vie VB43 A sfera flangiata 150 libbre 4 a 2 vie EVIN Installazione della valvola energia unità FLD Valvola energia montata in cantiere FACT Valvola energia montata in fabbrica EVPN Struttura della bacinella evaporatore STD Bacinella evaporatore - Acciaio SSTL Bacinella evaporatore - Acciaio inossidabile UPNT Vernice dell unità SFPT Vernice standard fabbrica - Tutta l unità CSPT Vernice scelta dal cliente - Tutta l unità WCNM Targa di identificazione refrigeratore raffreddato ad acqua SNMP Targa di identificazione refrigeratore raffreddato ad acqua ad assorbimento standard BNMP Targa di identificazione refrigeratore raffreddato ad acqua ad assorbimento in ottone decorativo SPKG Imballaggio di spedizione DAU Uso interno - Unità assemblata DDG Uso interno - Unità smontata in 2 parti DAGF Uso interno - Assemblata - Smontata in cantiere in 2 parti EAU Per export - Unità assemblata EDG Per export - Unità smontata in 2 parti EAGF Per export - Assemblata - Smontata in cantiere in 2 parti ELPP Imballaggio di protezione parti elettriche SELP Imballaggio standard PPCO Alimentazione del pannello di controllo CB Interruttore automatico FDS Sezionatore con fusibile NFDS Sezionatore senza fusibile TB Morsettiera LCLD Visualizzatore in lingua corrente CLDC Visualizzatore in lingua corrente - Carattere complesso CLDO Visualizzatore in lingua corrente - Per uso esterno TRIM Modulo di controllo interfaccia Tracer TRMI Modulo interfaccia Tracer 100 (com3) TRMS Modulo interfaccia Tracer Summit (com4) PRIM Modulo di controllo interfaccia stampante YES Modulo interfaccia stampante ACWR Ripristino acqua refrigerata esterna YES Ripristino acqua refrigerata esterna WVUO Protezione sotto/sovratensione YES Protezione sotto/sovratensione CTWF Visualizzatore flusso d acqua torre/refrigeratore YES Trasduttori pressione acqua differenziale OPTM Modulo di controllo opzioni YES Modulo Opzioni AFDS Funzionamento a frequenza regolabile YES Regolatore di frequenza FLSW Flussostati 1FS1 Flussostato NEMA PSI - Q.tà 1 1FS2 Flussostato NEMA PSI - Q.tà 1 1FS3 Flussostato NEMA PSI - Q.tà 1 1FS4 Flussostato NEMA PSI - Q.tà 1 2FS1 Flussostato NEMA PSI - Q.tà 2 2FS2 Flussostato NEMA PSI - Q.tà 2 2FS3 Flussostato NEMA PSI - Q.tà 2 2FS4 Flussostato NEMA PSI - Q.tà 2 LBMF Filtro per il bromuro di litio Yes Filtro per il bromuro di litio UINS Isolamento dell unità CINS Solo isolamento unità fredda CRPI Tubo trasversale condensatore Yes Tubo trasversale condensatore montato in fabbrica 11

12 Dati sulla resa Tabella PD-1 Dati sulla resa in condizioni ARI Sistema britannico* Coefficiente Tasso Acqua refrigerata Acqua condensatore/assorbitore di vapore Portata Perdita di carico Portata Perdita di carico Modello ABSD500 Capacità (t) 551 resa 0,7 (lbm/t/ore) 18,04 (gpm)*** 1317 (piedi acqua) 19,8 (gpm)*** 1800 (piedi acqua) 27,4 ABSD ,7 18, , ,6 ABSD ,7 18, , ,2 ABSD ,7 18, , ,6 Sistema metrico decimale (SI)** Coefficiente Tasso Acqua refrigerata Acqua condensatore/assorbitore Capacità di vapore Portata Perdita di carico Portata Perdita di carico Modello (kw) resa (kg/kw-ore) (m 3 /ore) m wg) (m 3 /ore) (m wg) ABSD ,7 2, ,4 ABSD ,7 2, ,1 ABSD ,7 2, , ,7 ABSD ,7 2, , ,1 * capacità nominale/3.6 gpm, Pstm = 12 psig, TctwS = 85 F, TcwS = 44 F, TcwR = 54 F, incrostazioni evaporatore 0,0001, incrostazioni condensatore/assorbitore 0,00025 kwh nominale **.23 m 3, Pstm = 0,83 bar, TctwS = 29,4 C, TcwS = 6,67 C, TcwR = 12,2 C, incrostazioni evaporatore 0,018, incrostazioni condensatore/assorbitore 0,044 ***gpm = US gpm Pstm - Pressione vapore TctwS - Temperatura di mandata acqua nella torre di raffreddamento TcwS - Temperatura di mandata acqua refrigerata TcwR - Temperatura di ritorno acqua refrigerata 12

13 Dati sulla resa Figura PD-1 Capacità ABSD e temperatura di mandata acqua refrigerata a diverse temperature acqua di raffreddamento (Flusso d acqua refrigerata costante) Temperatura di mandata acqua refrigerata ( C) Capacità percentuale Temperatura di mandata acqua refrigerata ( F) Figura PD-2 Funzionamento ABSD a carico parziale - Energia in entrata e capacità a diverse temperature di mandata acqua di raffreddamento; Temperatura di mandata acqua refrigerata = 7 C (Flusso d acqua refrigerata costante) % Energia in entrata Capacità percentuale 13

14 Dati di resa Figura PD-3 Perdita di carico ABSD e Portata acqua refrigerata - Unità inglesi e SI Portata acqua refrigerata [litri/secondo] Figura PD-4 Perdita di carico ABSD e Portata acqua di raffreddamento - Unità inglesi e SI Portata acqua di raffreddamento [litri/secondo] Perdita di carico (piedi acqua) Perdita di carico [kpa] Perdita di carico (piedi acqua) Perdita di carico [kpa] Portata acqua di raffreddamento (gpm) 14

15 Dati elettrici Dati elettrici I controlli di alimentazione cablati e montati in fabbrica comprendono i raccordi elettrici principali. I kw totali comprendono la pompa soluzione e refrigerante, i motori, il motore della pompa di spurgo e il pannello di controllo. Le unità possono essere destinate al funzionamento con alimentazione trifasica a tensione a 230, 460 o 575 volt, 60 hertz oppure a tensione a 190, 220, 380, 415 volt, 50 hertz. Tabella ED-1- Dati elettrici 60 cicli, trifase Tensione HP kw Corrente circuito Corrente taglia max. Modello alimentazione FLA totali totali di controllo MCA fusibili ABSD ,0 13,0 9,7 10, fino a ,0 13,0 9,7 8, ABSD ,0 13,0 9,7 4, ,0 13,0 9,7 3, ABSD ,0 17,5 13,0 10, fino a ,0 17,5 13,0 8, ABSD ,0 17,5 13,0 4, ,0 17,5 13,0 3, cicli, trifase Tensione Corrente circuito Corrente taglia max. Modello alimentazione FLA HP totali kw totali di controllo MCA fusibili ABSD ,0 13,0 9,7 10, fino a ,4 13,0 9,7 9, ABSD ,0 13,0 9,7 5, ,5 13,0 9,7 4, ABSD ,0 15,5 11,6 10, fino a ,4 15,5 11,6 9, ABSD ,0 15,5 11,6 5, ,5 15,5 11,6 4, FLA = Corrente a pieno carico MCA = Corrente a capacità minima 15

16 Dati elettrici Cablaggio ATTENZIONE TENSIONE PERICOLOSA! SCOLLEGARE AVVERTENZA UTILIZZARE ESCLUSIVAMENTE FILI DI RAME! I MORSETTI DELLE UNITÀ NON SUPPORTANO ALTRI TIPI DI CONDUTTORI. L INOSSERVANZA DI TALE ACCORGIMENTO PUÒ DANNEGGIARE L APPARECCHIATURA. NECESSARIO FLUSSOSTATO ACQUA REFRIGERATA OPZIONALE INTERRUTTORE ESTERNO DI ARRESTO AUTOMATICO UNITÀ CON RIAVVIO AUTOMATICO DOPO LA CHIUSURA OPZIONALE INTERRUTTORE ARRESTO DI EMERGENZA UNITÀ RICHIEDE IL RIAVVIO AUTOMATICO DOPO LA RICHIUSURA OPZIONALE SENSORE TEMPERATURA ARIA ESTERNA PER RIPRISTINO ACQUA REFRIGERATA BASATA SULL AMBIENTE FORNITO DA TRANE PER L INSTALLAZIONE SUL CAMPO CON L OPZIONE RIPRISTINO ACQUA REFRIGERATA NECESSARIO TRASDUTTORE PRESSIONE DI MANDATA VAPORE FORNITO DA TRANE PER L INSTALLAZIONE SUL CAMPO CON L OPZIONE VALVOLA ENERGIA UNITÀ VAPORE MONTATA SUL CAMPO NECESSARIO TRASDUTTORE PRESSIONE DI MANDATA VAPORE GENERATORE BASSA TEMPERATURA FORNITO DA TRANE PER L INSTALLAZIONE SUL CAMPO CON L OPZIONE VALVOLA ENERGIA UNITÀ VAPORE MONTATA SUL CAMPO OPZIONALE USCITA 2-10 V CC CONTROLLO VALVOLA ENERGIA UNITÀ RICHIEDE MODULO OPZIONI OPZIONALE SENSORE TEMPERATURA TRACER ORDINATO CON PANNELLO TRACER RICHIEDE MODULO OPZIONI E MODULO COMUNICAZIONE TRACER OPZIONALE INGRESSO PUNTO DI TARATURA ACQUA REFRIGERATA ESTERNA EVAPORATORE 2-10 V CC O 4-20 MA RICHIEDE MODULO OPZIONI OPZIONALE COLLEGAMENTO COMUNICAZIONE BIDIREZIONALE A PANNELLO TRACER, SE PRESENTE RICHIEDE MODULO COMUNICAZIONE TRACER OPZIONALE COLLEGAMENTO DATI BIDIREZIONALE AD ALTRI PANNELLI DI CONTROLLO UCP2 SE PRESENTE RICHIEDE IL MODULO COMUNICAZIONE TRACER OPZIONALE COLLEGAMENTO COMUNICAZIONE A STAMPANTE SE PRESENTE CONNETTORE 9 PIN SUB-D RS-232 RICHIEDE MODULO STAMPANTE NECESSARIO FLUSSOSTATO ACQUA CONDENSATORE-ASSORBITORE NECESSARIO -AVVIATORE MOTORE POMPA ACQUA CONDENSATORE-ASSORBITORE NECESSARIO AVVIATORE MOTORE POMPA ACQUA REFRIGERATA OPZIONALE RELÈ STATO FUNZIONAMENTO POMPA SOLUZIONE OPZIONALE RELÈ STATO ALLARME RIPRISTINO MANUALE MACCHINA OPZIONALE RELÈ STATO ALLARME RIPRISTINO MANUALE MACCHINA OPZIONALE RELÈ STATO AVVERTENZA COND. LIMITE OPZIONALE OPZIONE SPIA ALLARME SPURGO RICHIEDE SPURGO AUTOMATICO RACCOMANDATA OPZIONE AVVIATORE MOTORE POMPA ACQUA CALDA RICHIEDE ACQUA CALDA NECESSARIO MOTORE PASSO/PASSO VALVOLA ENERGIA UNITÀ FORNITO DA TRANE PER INSTALLAZIONE IN CANTIERE CON OPZIONE VALVOLA ENERGIA UNITÀ A VAPORE O ACQUA CALDA MONTATA IN CANTIERE OPZIONALE RELÈ STATO RIDUZIONE CALORE RICHIEDE MODULO OPZIONI OPZIONALE RELÈ STATO CAPACITÀ MASSIMA RICHIEDE MODULO OPZIONI OPZIONALE RELÈ TEMPERATURA ACQUA RICICLATA BASSA RICHIEDE MODULO OPZIONI OPZIONALE RELÈ CONTROLLO TRACER RICHIEDE MODULO OPZIONI E MODULO DI COMUNICAZIONE TRACER CONSULTARE LE NOTE E LE FIGURE DELLA PAGINA SEGUENTE 16

17 Dati elettrici Cablaggio NOTE GENERALI: 1. UTILIZZARE QUESTA FIGURA PER UNA PREVISIONE DEI REQUISITI DI CABLAGGIO NECESSARI SUL POSTO. VERIFICARE L ORDINE DI VENDITA PER DETERMINARE LE OPZIONI SPECIFICATE E FARE RIFERIMENTO ALLO SCHEMA ELETTRICO DI CONNESSIONE SUL POSTO PER IL CABLAGGIO EFFETTIVAMENTE RICHIESTO. LE LINEE TRATTEGGIATE INDICANO I DISPOSITIVI E I CAVI CHE DEVONO ESSERE FORNITI DAL CLIENTE. 2. TUTTO IL CABLAGGIO DELL IMPIANTO DEVE ESSERE CONFORME ALLE NORMATIVE ELETTRICHE NAZIONALI O LOCALI VIGENTI. L INTERO CABLAGGIO DEL CIRCUITO DI CONTROLLO DEL CLIENTE DEVE AVERE UNA PORTATA NOMINALE MINIMA DI 150 VOLT. 3. NON DISPORRE I CAVI A BASSA TENSIONE (MASSIMO 30 VCC) NELLA STESSA GUAINA DEI CAVI DELLA TENSIONE DI CONTROLLO (115 VCA) E NON ATTIVARE L UNITÀ PRIMA DI AVER COMPLETATO LE PROCEDURE DI CONTROLLO E AVVIAMENTO. 4. IL PANNELLO DI CONTROLLO DELL UNITÀ PRINCIPALE FORNISCE UNA CHIUSURA DI CONTATTI PER VERIFICARE IL DISPOSITIVO COLLEGATO DEL CLIENTE. IL CLIENTE DEVE FORNIRE UN ALIMENTAZIONE A 115 VCA A CIASCUN DISPOSITIVO. LA PORTATA MASSIMA DEI FUSIBILI È 15 AMP. NOTE SUL CABLAGGIO RICHIESTO: 5. TRANE FORNISCE UNA MORSETTIERA, UN SEZIONATORE PROTETTO O NON PROTETTO DA FUSIBILE O UN INTERRUTTORE AUTOMATICO NEL PANNELLO DI CONTROLLO DELL UNITÀ PRINCIPALE PER IL COLLEGAMENTO DELLA TENSIONE DI LINEA CHE RICHIEDE ESCLUSIVAMENTE L USO DI CONDUTTORI IN RAME. VERIFICARE GLI ORDINI DI VENDITA PER DETERMINARE L OPZIONE SPECIFICATA. I CAVI DEVONO ESSERE CONFORMI, PER DIMENSIONE E TIPO, ALLE NORMATIVE ELETTRICHE NAZIONALI IN BASE ALLA POTENZA NOMINALE MINIMA DEL CIRCUITO RIPORTATA SULLA TARGA DI IDENTIFICAZIONE. 6. I FLUSSOSTATI DELL EVAPORATORE E DEL CONDENSATORE DEVONO ESSERE INSTALLATI E COLLEGATI AL PANNELLO DI CONTROLLO DELL UNITÀ PRINCIPALE DAL TECNICO RESPONSABILE DEL MONTAGGIO. L ACQUISTO DEI FLUSSOSTATI PRESSO TRANE È OPZIONALE. OGNI FLUSSOSTATO RICHIEDE DUE FILI DA 115 VCA. LA PORTATA NOMINALE MINIMA DEI CONTATTI A 115 VCA È 4,8 MA. 7. È NECESSARIO PROVARE IL FLUSSO D ACQUA DEL CONDENSATORE-ASSORBITORE E L ACQUA REFRIGERATA PRIMA DEL FUNZIONAMENTO DEL REFRIGERATORE. È NECESSARIO CONTROLLARE LA POMPA DELL ACQUA DEL CONDENSATORE-ASSORBITORE DAL PANNELLO DI CONTROLLO DELL UNITÀ PRINCIPALE PER LA SICUREZZA DEL REFRIGERATORE. 8. IL CIRCUITO RICHIEDE DUE FILI DA 115 VCA. LA PORTATA NOMINALE MASSIMA DEI CONTATTI DEL MODULO A 115 VCA O 30 VCC È DI 2,88 AMP INDUTTIVA, 1/3 HP. NOTE SUI CAVI OPZIONALI: 9. CONTROLLO OPZIONALE PER DISPOSITIVO DI INTERVENTO PER ANOMALIA INSTALLATO O SPECIFICATO DAL CLIENTE. IL REFRIGERATORE FUNZIONA NORMALMENTE QUANDO IL CONTATTO È CHIUSO, MENTRE SI SPEGNE IN SEGUITO AD UNA DIAGNOSTICA DI RIPRISTINO MANUALE QUANDO IL CONTATTO SI APRE. IL RIPRISTINO MANUALE VIENE ESEGUITO CON IL TASTO PER LA DIAGNOSTICA SULLA PARTE FRONTALE DEL PANNELLO DI CONTROLLO DELL UNITÀ PRINCIPALE. SONO NECESSARI CONTATTI IN ARGENTO FORNITI DAL CLIENTE PER UN CARICO RESISTIVO A 24 VCC, 12 MA. IL CIRCUITO RICHIEDE DUE FILI DI MAX 30 VCC. NON DISPORRE IN GUAINE CON CIRCUITI A TENSIONI SUPERIORI. 10. CONTROLLO OPZIONALE PER FUNZIONE DI ARRESTO AUTOMATICO REMOTO SPECIFICATO O INSTALLATO DAL CLIENTE. IL REFRIGERATORE FUNZIONA NORMALMENTE QUANDO IL CONTATTO È CHIUSO, MENTRE SI ARRESTA QUANDO IL CONTATTO SI APRE. LA SUCCESSIVA CHIUSURA DEL CONTATTO CONSENTIRÀ AL REFRIGERATORE DI TORNARE AL NORMALE FUNZIONAMENTO. SONO NECESSARI CONTATTI IN ARGENTO FORNITI DAL CLIENTE PER UN CARICO RESISTIVO A 24 VCC, 12 MA. IL CIRCUITO RICHIEDE DUE FILI DI MAX 30 VCC. NON DISPORRE IN GUAINE CON CIRCUITI A TENSIONI SUPERIORI. 11. IL CIRCUITO RICHIEDE DUE FILI DA 115 VCA. NORMALMENTE, LA PORTATA NOMINALE MASSIMA DEL CONTATTO APERTO DEL MODULO A 115 VCA O 30 VCC È DI 2,88 AMP INDUTTIVA, 1/3 HP. 12. IL CIRCUITO RICHIEDE UNA COPPIA DI FILI SCHERMATI, MAX 30 VCC. SI RACCOMANDA IL TIPO BELDON LUNGHEZZA MASSIMA: 1524 METRI. 13. TRANE FORNISCE GRUPPI DI CAVI SCHERMATI PER TRASDUTTORE PRESSIONE VAPORE, PER L INSTALLAZIONE SUL POSTO DA PARTE DEL CLIENTE. FLUSSOSTATO ACQUA REFRIGERATA NECESSARIO FLUSSOSTATO ACQUA CONDENSATORE- ASSORBITORE NECESSARIO TENSIONE DI RETE (VEDERE TARGA DI IDENTIFICAZIONE UNITÀ) POMPA ACQUA REFRIGERATA NECESSARIA NECESSARIA POMPA ACQUA CONDENSATORE-ASSORBITORE ENTRATA EVAPORATORE (Parte destra o parte sinistra) ACQUA RICICLATA ASSORBITORE ENTRATA (Parte destra o parte sinistra) 115 VCA 15 A, PROVATA DAL CLIENTE PANNELLO DI CONTROLLO UNITÀ PRINCIPALE VISTA FRONTALE ENTRATA GENERATORE VALVOLA ENERGIA UNITÀ ACQUA CALDA O VAPORE NECESSARIA (FORNITA DA TRANE - INSTALLATA IN CANTIERE) BASSA TENSIONE (MAX 30 VCC) 17

18 Dati di controllo Impostazione degli standard Nel 1985, con la prima generazione di UCP, Trane ha impostato lo standard per i controlli delle unità basati su microprocessori. Sono associati a questi standard: Strategie di controllo proporzionale integrale derivato (PID), che offrono un funzionamento stabile ed elevata precisione per prestazioni migliori e alimentazione di mandata ottimale. Adaptive Control per mantenere il refrigeratore in-linea ed evitare al contempo guasti gravi; Dispositivi di sicurezza basati su software che non dipendono dai componenti hardware elettromeccanici, poiché ciò comporterebbe un affidabilità inferiore e costi aggiuntivi. Telegestione e regolazione con interfaccia che consente l accesso alle informazioni relative al refrigeratore e alle regolazioni di controllo dal pannello frontale. Trane ora offre l UCP2 L UCP2 offre ulteriore flessibilità, affidabilità e prestazioni del sistema, tali da soddisfare completamente le richieste dei clienti più esigenti. Flessibilità Trane offre la possibilità di adattare facilmente ed efficacemente le modifiche senza l aggiunta di costi proibitivi. Per ulteriore flessibilità, il dispositivo di controllo soddisfa un ampia gamma di necessità per: Progettazioni del sistema incluse le apparecchiature, le condizioni di funzionamento e le variazioni dei controlli esistenti o presi in considerazione per nuove installazioni. Un fattore chiave nella progettazione dei sistemi non tradizionali è la capacità di valutare le problematiche relative ai costi e all affidabilità di tali sistemi rispetto a quelli più tradizionali. A supporto di tale analisi, Trane raccomanda l utilizzo di C.D.S. Network Equipment Economics, dei manuali relativi alle applicazioni Trane e consiglia di consultare il proprio agente di vendita. Aggiornamenti del sistema inclusa la capacità di adattare le modifiche apportate alla progettazione del sistema ad acqua refrigerata o ai requisiti della sala equipaggiamento, oppure di adattare le nuove tecnologie di volta in volta disponibili. Flessibilità Grazie alla struttura modulare o all UCP2, i progettisti possono selezionare i controlli del sistema e le relative interfacce al Tracer(tm) (o ad altri sistemi di automazione industriale) necessari per la progettazione dell impianto di refrigerazione. Questa caratteristica modulare consente di aggiungere o aggiornare la capacità dell impianto in qualsiasi momento interrompendo solo temporaneamente la produzione di acqua refrigerata. L operatore può programmare velocemente e in qualsiasi momento un Custom Report, in modo da rendere disponibili solo i rapporti più importanti o ai quali si accede con più frequenza, direttamente dal pannello frontale. Grazie alla possibilità di programmare facilmente dal pannello frontale le impostazioni quotidiane e i punti di taratura di avviamento, di servizio e di configurazione della macchina, l operatore, il tecnico addetto alla manutenzione e il progettista possono personalizzare l uso del microcontroller in base alle condizioni specifiche dell impianto di refrigerazione, sia per impianti di raffreddamento industriali che residenziali. Tutti i dati necessari per un funzionamento sicuro e una facile manutenzione del refrigeratore vengono forniti di serie su tutti i refrigeratori ad assorbimento Horizon. Sono disponibili opzioni che forniscono ulteriori controlli/dati necessari per: la progettazione di un sistema industriale, applicazioni diverse dai tipici sistemi ad acqua refrigerata, la necessità di ulteriore protezione della macchina o di ulteriori informazioni relative al sistema. 18

19 Dati sui controlli Affidabilità Per la maggior parte delle persone il termine affidabile vuol dire sicuro, che dà gli stessi risultati nei successivi tentativi. Per i nostri clienti, tale termine significa capacità di mantenere il flusso di acqua refrigerata. In altre parole, quando viene accesa la macchina, fuoriesce acqua fredda. Per ottenere questo risultato, il microcontroller deve essere a conoscenza di ciò che accade nel sistema. Ma, ancora più importante, deve essere in grado di prendere decisioni e di effettuare le regolazioni che consentono al refrigeratore di funzionare più a lungo possibile, anche in presenza di condizioni irregolari. Vale a dire, in presenza di condizioni anomale relativamente all alimentazione elettrica o all acqua (flusso, temperatura, incrostazioni), oppure di un guasto ad un componente del sistema. Inoltre, il pannello dell UCP2 Trane controlla continuamente la presenza di gas incondensabili ed esegue automaticamente lo spurgo. Con il modulo Enhanced Adaptive Control, il dispositivo di controllo esegue tutte le operazioni possibili per evitare che il refrigeratore sia fuori linea. Rileva il limite di temperatura dell evaporatore e il limite superiore di temperatura Visualizza un messaggio di avviso che segnala un potenziale arresto dovuto a condizioni particolari o a problemi di sicurezza. Effettua le azioni correttive seguenti man mano che le condizioni peggiorano: - limite del carico - blocco di ulteriore carico - riduzione del carico finché le condizioni non migliorano - refrigeratore fuori linea. L operatore o il tecnico addetto alla manutenzione possono intraprendere azioni correttive più veloci e più efficaci facendo ricorso ad ulteriori informazioni diagnostiche e alla cronologia diagnostica che riporta la data e l ora nonché messaggi di aiuto. Resa del sistema Il Sistema ad acqua refrigerata prevede numerosi livelli di controllo: refrigeratore autonomo, impianto di refrigerazione, sistema applicato, sistema di automazione industriale centrale. Tuttavia, a prescindere dal livello di sistema progettato, i controlli dell unità assumono un importanza fondamentale non solo per garantire un funzionamento affidabile a ogni livello, ma anche per favorire prestazioni ottimali. L UCP2 fornisce ulteriore capacità e intelligenza per la realizzazione di questo funzionamento a livello ottimale. Caratteristiche del pannello: Il Pannello di controllo dell unità (UCP2) del refrigeratore ad assorbimento include i seguenti componenti e funzioni: Funzioni di controllo Durata del ciclo di diluizione intelligente in base ai requisiti di sistema Controllo adaptive della temperatura del fluido in uscita dall evaporatore Limite temperatura evaporatore basso Limite alta temperatura soluzione Controllo flusso soluzione tramite AFD Carico graduale Prevenzione degli arresti tramite Controllo adaptive Ripristino acqua refrigerata Controllo ottimale della concentrazione Recupero cristallizzazione tramite SDR 19

20 Dati di controllo Dispositivi di sicurezza Sequenza intelligente di arresto, perdita del flusso condensatore/assorbitore Temperatura acqua del condensatore/assorbitore bassa Interruttore di intervento alta pressione Limite temperatura fluido in uscita dall evaporatore Sovraccarico di corrente del motore Temperatura avvolgimenti motore alta Sovra/sottotensione (opzionale) Limite spurgo Rilevamento guasti tramite sensori Punti monitorati Le informazioni relative al refrigeratore sono disponibili sull interfaccia di telegestione e regolazione, tramite il display CLD. L accesso alle informazioni avviene attraverso quattro tasti dedicati ai rapporti: Cliente, Refrigeratore, Ciclo e Pompa/spurgo. Rapporto Cliente Il rapporto cliente (Customer Report) definito dall utente (l operatore può scegliere fino a 20 punti da un elenco di oltre 100 opzioni). Rapporto Refrigeratore Stato, temperature liquidi e punti di taratura: Modo di funzionamento (cioè stato di funzionamento) Punto di taratura acqua refrigerata Temperature acqua in entrata/uscita dall evaporatore Temperature acqua in entrata/uscita dall assorbitore Temperatura acqua in uscita dal condensatore, temperatura aria esterna Temperatura acqua in uscita dall evaporatore Ripristino acqua refrigerata Rapporto Ciclo Temperature e pressioni del refrigerante: Temperatura soluzione in uscita dal generatore Temperatura soluzione in entrata nel generatore Concentrazione in uscita dal generatore Intervento protezione generatore e controllo temperatura Temperatura di rilevamento cristallizzazione Temperatura di arresto cristallizzazione Temperatura refrigerante del condensatore saturo Concentrazione in entrata nell assorbitore Margine di cristallizzazione cromo-litio Temperatura soluzione in entrata nell assorbitore Temperatura spruzzo assorbitore Temperatura soluzione in uscita dall assorbitore Temperatura refrigerante dell evaporatore saturo Temperatura acqua in uscita dall evaporatore Temperatura acqua in entrata nell evaporatore Temperatura acqua in entrata nell assorbitore Temperatura acqua in uscita dall assorbitore Temperatura acqua in uscita dal condensatore Comando velocità automatico/manuale pompa soluzione Comando ingresso energia automatico/manuale/dipendente dal rapporto Pressione mandata vapore Pressione vapore generatore Rapporto spurgo/pompa Pompa soluzione Contatori avviamenti e ore Correnti di fase motore Tensioni di fase motore (opzionale) Pompa spurgo Modo e stato di funzionamento Temperatura di aspirazione refrigerante Velocità pumpout Tempo totale pumpout Registro servizio 20

21 Dati di controllo Diagnostica Il pannello di controllo dell unità (UCP2) del refrigeratore ad assorbimento fornisce oltre 70 tipi diversi di diagnostica, quali: Temperature acqua e refrigerante/soluzione al di fuori dei limiti previsti Perdita di portate acqua sistema Guasti ai sensori e ai commutatori Intervento relè termico Sovra/sottotensione (opzionale) Recupero cristallizzazione Arresto di emergenza Mancata comunicazione con altri moduli Anomalia motore Interfaccia operatore Il pannello di controllo del refrigeratore ad assorbimento vapore Trane Horizon, UCP2, è facile da usare e da interpretare; altrettanto facile è l accesso alle informazioni, la lettura, la modifica dei punti di taratura, la diagnosi dei problemi, la manutenzione e il ripristino dopo l arresto. Praticità Tutte le informazioni sono visualizzate sul display del pannello anteriore (incluso alimentazione, tensione, ampere, pressioni di spurgo e numero di dati di avviamento). I messaggi visualizzati utilizzano un linguaggio corrente. Facilità di lettura Display di due righe, 40 caratteri, facilmente leggibile da un angolo di 60 gradi. Display LCD retroilluminato per facilitare la lettura anche in ambienti con poca luce. Sono disponibili sette lingue È disponibile il sistema metrico decimale (SI) È disponibile l interfaccia umana con l intero set di caratteri Facilità d utilizzo Possibilità di programmazione da tastierino numerico assenza di interruttori manuali o potenziometri di punti di taratura Gruppi di rapporti disposti logicamente con gruppi di intestazioni e punti di taratura Sicurezza selezionabile Punti variabili aggiornati ogni due secondi Messaggi che indicano all utente l origine del problema tramite una voce di menu Compatibilità ICS Trane Il pannello di controllo del refrigeratore ad assorbimento Trane, UCP2, è totalmente compatibile con i sistemi Trane Integrated Comfort(tm) e ICS; l UCP2 si integra facilmente con la famiglia di dispositivi di controllo flessibili dei sistemi per gli impianti di refrigerazione Tracer, tramite un singolo cavo di comunicazione a doppino intrecciato. Per ulteriori informazioni sul pannello di controllo dell unità del refrigeratore ad assorbimento Trane, contattare l ufficio vendite Trane locale. 21

22 Dimensioni e pesi Dimensioni fisiche ABSD500, 600, 700, 800 Dimensioni fisiche Sistema di misurazione britannico e sistema metrico decimale (SI) In questa sezione vengono fornite le dimensioni del refrigeratore ad assorbimento Horizon. Per le dimensioni dei raccordi dell acqua, vedere i disegni con le dimensioni dell unità. Vengono illustrati l assorbitore e il condensatore, due canali a 500 tonnellate. Tabella DW-1- Dati dimensionali Sistema britannico Unità (1) (2) (3) (4) (5) (6) / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / /8 Sistema metrico decimale (SI) Unità (1) (2) (3) (4) (5) (6) LATO SINISTRO LATO DESTRO Note delle figure: 1 - Disco di rottura 2 [51mm] NPT 2 - Linea base 3 - Generatore 4 - Condensatore 5 - Evaporatore 6 - Assorbitore 7 - Linea base Note delle figure: 1 - Linea base 2 - Linea base 22

23 Dimensioni e pesi Dimensioni fisiche Tabella DW-2 - Da sistema britannico a decimale Riferimento incrociato Tabella di conversioni (da piedi a mm) Sistema britannico Sistema metrico decimale 1 7/ / / / / / / / / / / / / / / / /` / VISTA POSTERIORE Note delle figure: 1 - Linea base 2 - Valvola energia con motorino attuatore 3 - Disco di rottura da 51mm NPT 4 - Spurgo depuratore 5 - Generatore/Condensatore 6 - Valvola di accesso 7 - Funzionamento pompa soluzione a frequenza regolabile 8 - Evaporatore/Assorbitore 9 - Pannello di controllo dell unità 10 - Pompa del vuoto 11 - Valvola del vuoto 12 - Serbatoio refrigerante 13 - Fori di fissaggio da 48 mm 14 - Pompa soluzione refrigerante 15 - Pompa soluzione ad assorbimento VISTA ANTERIORE 23

24 Dimensioni e pesi Opzioni di smontaggio Sezioni separate della macchina Le macchine smontate possono essere inviate sul posto di installazione in due sezioni principali, una costituita dall evaporatore/assorbitore e l altra costituita dal generatore/condensatore a bassa temperatura. Per informazioni aggiornate sulle specifiche, contattare l ufficio vendite Trane locale. Figura DW-1 - Opzioni di smontaggio - Vista laterale destra 1 (5) 2 (8) (7) (6) 3 (4) 4 (3) (2) (1) Note delle figure: 1 - Condensatore 2 - Generatore 3 - Evaporatore 4 - Assorbitore Tabella DW-3 - Dimensioni smontaggio e baricentro Taglia dell unità Sistema britannico (1) 5 111/ / / /4 (2) 3 5 5/ / / /8 (3) 3 9 3/ / /8 (4) (5) 3 2 5/ / / /8 (6) 6 0 3/ / / /8 (7) (8) 1 61/2 1 61/2 1 61/2 1 61/2 Sistema metrico decimale (mm) (1) (2) (3) (4) (5) (6) (7) (8)

25 Dimensioni e pesi Sollevamento Supporto basamento Il basamento deve essere in piano, liscio e in grado di sostenere il peso della macchina. Porre le basi della macchina su supporti antivibranti di isolamento. Per sollevare la macchina durante le operazioni di manutenzione, utilizzare un imbottitura o una traversa. Per un funzionamento affidabile, qualsiasi supporto per il basamento deve offrire un sostegno strutturale adeguato e mantenere in piano la macchina installata, con una differenza non superiore a 1,6 mm in lunghezza e larghezza. È possibile verificare il posizionamento della macchina sul supporto utilizzando i contrassegni di livello sulla piastra tubiera dell evaporatore e dell assorbitore. Isolamento del refrigeratore Con ciascuna unità vengono forniti dei supporti antivibranti di isolamento. Questi supporti hanno la funzione di distribuire il peso della macchina e ridurre al minimo la trasmissione dei suoni e delle vibrazioni attraverso la struttura dell edificio. Figura DW-2 - Tipici punti di sollevamento della macchina Note della figura DW-2: 1 - Cavi 2 - Minimo 45 gradi 3 - Fori Ø 51 mm nei punti di sollevamento unità (entrambe le estremità) 4 - Parte anteriore Figura DW-3 - Particolare fissaggio unità - Tutte le taglie Note della figura DW-3: 1 - Base dell unità 2 - Vite di ancoraggio da 19 mm 3 - Dadi e rondelle adatti 4 - Supporto antivibrante, spessore 8 mm 5 - Imbottitura 25

26 Dimensioni e pesi Spazi minimi richiesti per l assistenza tecnica Figura DW-4 - Spazi minimi richiesti per l assistenza tecnica (12) (13) 1 3 (8) (9) (11) (7) (14) 2 4 (3) (6) (5) (10) (2) (1) (4) Note della figura DW-4: 1 - Lo spazio per l installazione dei tubi dell evaporatore/assorbitore e del generatore/condensatore può trovarsi all estremità sinistra dell unità, come mostrato, oppure all estremità destra. Per agevolare la rimozione degli alberi a spruzzo (se necessario), si consiglia di lasciare lo spazio libero a sinistra. 2 - Spazio minimo raccomandato per l involucro. 3 - Fori di fissaggio 4X Ø 41 mm. 4 - perimetro unità - vista anteriore Spazi minimi per il sollevamento e l assistenza tecnica È necessario prevedere spazi liberi su tutti i lati della macchina per eseguire gli interventi di assistenza. In particolare, fare attenzione allo spazio per lo sportello del pannello di controllo e a quello ad un estremità dell unità per la manutenzione delle tubazioni. La figura DW-4 e la tabella DW-4 illustrano gli spazi minimi consigliati per la normale manutenzione e la sostituzione delle tubazioni. Se vi è sufficiente spazio libero in alto, si consiglia di porre un estensione di mm sotto la base della macchina per aumentare lo spazio di accesso sotto il refrigeratore. Quando si sposta la macchina, si consiglia di sollevarla verso l alto. Prima di sollevarla, determinare approssimativamente il punto del baricentro. Tabella DW-4 - Spazi minimi per l assistenza tecnica Taglia dell unità Sistema britannico (1) / / / /4 (2) (3) / / / /8 (4) (5) 5 3/8 5 3/8 5 3/8 5 3/8 (6) 103/4 10 3/4 103/4 103/4 (7) 101/2 10 1/2 101/2 101/2 (8) (9) (10) (11) (12) (13) (14) Sistema metrico decimale (mm) (1) (2) (3) (4) (5) (6) (7) (8) (9) (10) (11) (12) (13) (14)

27 Dimensioni e pesi Isolamento dal freddo Isolamento dalle basse temperature (isolamento dal freddo) È possibile ordinare l isolamento dal freddo come opzione installata in fabbrica. La quantità e le aree da coprire sono illustrate nella tabella DW-5 e nella figura DW-5. Figura DW-5 - Isolamento dal freddo Tabella DW-5 - Aree e parti da isolare dal freddo Sistema britannico Serbatoio Sezione refrigerante evaporatore Tubo da 5 Tubo da 4 Tubo da 2 Taglie dell unità ABSD-500 piedi quadrati 30 piedi quadrati 98 piedi lineari.5 piedi lineari 1.5 piedi lineari 9.7 ABSD ABSD ABSD Sistema metrico decimale Serbatoio refrigerante Sezione evaporatore Tubo da 127 mm Tubo da 102 mm Tubo da 51 mm m 2 m 2 mm mm mm ABSD ABSD ABSD ABSD

28 Dimensioni e pesi Pesi e dimensioni dei raccordi Tabella DW-6 Pesi e dimensioni dei raccordi Sistema britannico Pesi Dimensioni dei raccordi Rifornimento unità Modello Spedizione (lbm) Funzionamento (lbm) Evaporatore (pollici) Condensatore/Assorbitore (pollici) 54,7% Acqua salmastra (lbm) Refrigerante (galloni) ABSD ABSD ABSD ABSD Sistema metrico decimale Pesi Dimensioni dei raccordi Rifornimento unità Modello ABSD-500 Spedizione (kg) Funzionamento (kg) Evaporatore (mm) 203 Condensatore/Assorbitore (mm) ,7% Acqua salmastra (kg) 1642 Refrigerante (l) 568 ABSD ABSD ABSD

29 Installazione in cantiere Tubazioni mandata vapore e condensa Mandata vapore La figura JC-1 illustra un tipico schema di tubazioni di mandata vapore con i componenti hardware appropriati. Le tubazioni di mandata vapore dovrebbero essere progettate da personale qualificato e comprendere filtri, raccordi e saracinesche per semplificare il funzionamento e la manutenzione. The Trane Company fornisce una valvola modulata vapore della dimensione corretta, in base ai requisiti di flusso e delle perdite di carico. Se la macchina è rimasta ferma per un lungo periodo di tempo, si raccomanda l utilizzo di una valvola manuale nella tubazione di mandata vapore. La valvola modulata vapore può presentare piccole perdite durante l arresto della macchina. Tali perdite possono essere causate dal riscaldamento della camera dell impianto a meno che la macchina non sia munita di un appropriata valvola di chiusura, vale a dire di una valvola manuale. Per assicurare una corretta chiusura con valvola, in tutte le applicazioni è importante verificare che la pressione di mandata vapore all entrata della valvola di regolazione non sia eccessiva. Se la pressione di mandata vapore supera quella prevista, è opportuno utilizzare una stazione di riduzione pressione che consente di controllare la pressione del vapore sulla valvola. I controlli dell unità dispongono di funzioni regolabili che riducono al minimo l assorbimento di vapore all avviamento. La funzione regolabile di controllo vapore consente all utente di adattare la macchina alla capacità della sorgente di vapore disponibile. Figura JC-1 - Schema tipico della tubazione mandata vapore Particolare A - Valvola energia Tubazione vapore a bassa e ad alta pressione Note della figura JC-1: 1 - Interruttore a depressione 2 - Valvola di ritegno 3 - Sfiato rapido 4 - Interruttore a depressione opzionale 5 - Interruttore a depressione (bilanciere) 6 - Sfiato 7 - Bacinella di raccolta della condensa 8 - Verso la caldaia 9 - Pompa condensa 10 - Sottoraffreddatore (opzionale) 11 - Circuito per vapore ad alta pressione 12 - Valvola di scarico (sfiato nell atmosfera) 13 - Valvola di riduzione pressione 14 - Mandata bassa pressione 15 - Disco di rottura 16 - Valvola di ritegno 17 - Galleggiante e sifone 18 - Saracinesca 19 - Manometro 20 - Valvola energia (particolare A ) 21 - Raccordo 22 - Saracinesca filtro 23 - Galleggiante e sifone 24 - Ramo di spurgo Tabella JC-1 - Referenti per tubazioni mandata vapore e ritorno condensa Materiale fornito da Installato da Elemento Trane Altri Trane Altri Valvola energia X X Filtro a T, raccordi flangiati, saracinesca, ramo spurgo con pozzetto di raccolta detriti, galleggiante e sifone termostatico, X X valvola di sfiato manometro e valvola, valvola di riduzione pressione, manometro, valvola di scarico, valvola di ritegno e tubazioni di raccordo Gruppo disco di rottura X X Tubazioni disco di rottura X X 29

30 Installazione in cantiere Mandata vapore e tubazioni della condensa Trattamento della condensa La figura JC-1 illustra un sistema di condensa tipico, composto di scaricatori, serbatoi e pompe della condensa. Questo tipo di sistema rappresenta il metodo più economico per riportare la condensa nella caldaia. Per ottenere un corretto funzionamento, sono necessari scaricatori termostatici e galleggianti di dimensioni adeguate. Si consiglia di non utilizzare scaricatori di condensa di altro tipo. Le macchine ad assorbimento Trane utilizzano un dispositivo di regolazione del vapore. In condizioni di pieno carico è consentita l evaporazione rapida al massimo del tre percento della condensa in un serbatoio di sfiato. Tale evaporazione rapida si riduce in relazione alla diminuzione del carico ed è praticamente inesistente quando il carico è inferiore al 70 percento. Quando la macchina funziona in condizioni di carico inferiore al 70 percento, è possibile che la pressione nel fascio di tubi del generatore sia inferiore alla pressione atmosferica. In tali condizioni, la temperatura della condensa in uscita è inferiore a 100ºC, quindi l evaporazione rapida non si verifica. È possibile installare un sottoraffreddatore davanti al serbatoio per raffreddare la condensa ad una temperatura inferiore a quella di saturazione alla pressione atmosferica, eliminando così completamente l evaporazione rapida. Si consiglia di utilizzare un mezzo di raffreddamento, quale l acqua di alimentazione della caldaia, per mantenere questa energia nel sistema. La perdita di carico nel sottoraffreddatore dovrebbe essere ridotta al minimo. La figura JC-1 mostra un tubo equilibratore installato per evitare il ritorno della condensa nella macchina. Se si crea un vuoto all interno del fascio di tubi in condizioni di carico parziale, si apre la valvola di ritegno. In questo modo, nel concentratore non si sviluppa una pressione inferiore a quella in uscita dallo scaricatore. Sistemi di condensa monoblocco Alcuni produttori offrono pompe della condensa monoblocco, progettate per temperature della condensa diverse. Per decidere di utilizzare questi sistemi con una macchina ad assorbimento Trane, è necessario eseguire un analisi economica esauriente dell installazione specifica. È necessario considerare i seguenti fattori: 1.La condensa può evaporare rapidamente nel serbatoio per meno del 20 percento del tempo di esercizio totale di un installazione tipica. La quantità di condensa di cui è consentita l evaporazione rapida varia da un valore massimo del tre percento in condizioni di pieno carico a zero in condizioni di carico inferiore al 70 percento. È possibile utilizzare un sottoraffreddatore per eliminare la piccola quantità di evaporazione che può verificarsi quando la macchina funziona in condizioni di carico pesante. 2.Il sistema deve impedire il ritorno della condensa nella macchina in condizioni di carico parziale, quando la pressione nel fascio di tubi del generatore è inferiore alla pressione atmosferica. 3.Il sistema di condensa non deve assorbire vapore di mandata attraverso la macchina. Ciò riduce il rendimento della macchina e può annullare qualsiasi potenziale risparmio energetico, che si potrebbe ottenere utilizzando il sistema di ritorno della condensa. Inoltre, in seguito all erosione, riduce la durata del tubo. Se si decide di utilizzare una pompa della condensa monoblocco, attenersi alle istruzioni del produttore relative alla sua applicazione. 30

31 Installazione in cantiere Tubazioni dell acqua calda Tubazioni dell acqua calda Il sistema ad acqua calda deve essere progettato in modo da evitare variazioni degli sbalzi di pressione nella valvola di controllo. È possibile utilizzare i refrigeratori ad assorbimento Trane con acqua calda a una temperatura dell acqua in entrata di 132ºC o inferiore. Nella figura JC-2 vengono illustrate le tubazioni adatte per un installazione ad acqua calda tipica con una temperatura di 132ºC o inferiore. Nella disposizione illustrata, viene utilizzata una valvola energia a tre vie per controllare la capacità variando la quantità del flusso di acqua calda attraverso il refrigeratore e mantenendo contemporaneamente costante la portata di mandata e di ritorno. Come illustrato nella figura JC-3, è possibile utilizzare una valvola energia a tre vie dove le portate di mandata e di ritorno variano. Il progetto del generatore è impostato a 10,3 bar, tuttavia, è disponibile anche un modello opzionale a 27,7 bar. Quando la temperatura dell acqua in entrata supera i 132ºC, si consiglia di installare una pompa di circolazione separata in un circuito, come illustrato nella Figura JC-4. L acqua calda per la macchina ad assorbimento dovrebbe essere prelevata da un collettore installato tra le relative tubazioni principali di mandata e di ritorno. Il flusso di acqua calda nella macchina viene mantenuto costante; tuttavia, la temperatura dell acqua in circolazione viene variata per soddisfare i requisiti di carico, regolando la quantità di acqua in entrata ad alta temperatura aggiunta al circuito. A tale fine, viene installata una valvola modulata a due vie all uscita del circuito. La valvola risponde alle temperature dell acqua refrigerata, ma limita la temperatura dell acqua in entrata nella macchina ad un massimo di 132ºC. Valvole dell acqua calda Trane fornisce valvole di controllo della temperatura dell acqua calda insieme alla macchina, per consentirne l installazione da parte dei tecnici addetti. Queste valvole vengono selezionate da Trane in base ai dati forniti dal contraente (vale a dire, il flusso d acqua da utilizzare e la perdita di carico progettata per la valvola). Si consiglia di utilizzare la valvola più piccola, con la perdita di carico più elevata, adeguata al flusso d acqua del modello e alla perdita di carico presente nel sistema. Più piccola è la valvola, migliore è il controllo. Figura JC-2- Temperatura di mandata acqua calda nelle tubazioni - 132ºC e inferiore con valvola energia a tre vie 3 1 Note della figura JC-2: 1 - Mandata temperatura media 2 - Saracinesca 3 - Ritorno 4 - Valvola energia a 3 vie alternate 5 - Valvola di taratura 6 - Filtro Tubazioni acqua calda, 132ºC e inferiore Flusso variabile nel generatore 7 - Disco di rottura 8 - Raccordo 9 - Manometro 10 - Termometro 11 - A scarico 12 - A scarico su pavimento Figura JC-3- Temperatura di mandata acqua calda nelle tubazioni - 132ºC e inferiore con valvola energia a due vie 3 1 Note della figura JC-3: 1 - Mandata temperatura media 2 - Saracinesca 3 - Ritorno 4 - Disco di rottura 5 - Valvola energia a 2 vie standard 6 - Filtro Tubazioni acqua calda, 132ºC e inferiore Flusso variabile nel generatore 7 - Manometro 8 - Raccordo 9 - Termometro 10 - A scarico 11 - A scarico su pavimento

32 Installazione in cantiere Tubazioni dell acqua calda Figura JC-4 - Temperatura di mandata acqua calda nelle tubazioni superiore a 132ºC 1 Metodo consigliato per tutte le installazioni Tubazioni acqua calda, 132ºC Flusso costante nel generatore Note della figura JC-4: 1 - Conduttore principale mandata acqua calda 2 - Conduttore principale ritorno acqua calda 3 - Valvola energia a 2 vie standard 4 - Filtro 5 - Disco di rottura 6 - Saracinesca 7 - Pompa 8 - Valvola a sede piana 9 - Manometro 10 - Raccordo 11 - Termometro 12 - A scarico 13 - A scarico su pavimento Tabella JC-2 - Referenti per le tubazioni mandata acqua calda Materiale fornito da Installato da Elemento Trane Altri Trane Altri Valvola energia (2 vie/3 vie) X X Saracinesca, valvola di taratura, filtro a Y con valvola, circuito bypass, valvola di ritegno, termometro, manometro, X X valvola di arresto sfiato, pompa di circolazione a raccordo o flangiata Gruppo disco di rottura X X Tubazioni disco di rottura X X 32

33 Installazione in cantiere Tubazioni dell acqua di raffreddamento Tubazioni dell acqua di raffreddamento Il sistema delle tubazioni dell acqua di raffreddamento per la serie Horizon dei refrigeratori ad assorbimento differisce dai sistemi a pistoni o centrifughi tradizionali poiché l acqua di raffreddamento passa attraverso l assorbitore della macchina prima di entrare nel condensatore. Il refrigeratore ad assorbimento monofase Horizon è progettato per avviarsi e funzionare con temperature di acqua di raffreddamento basse fino a 12,8ºC. Nelle applicazioni tipiche, la macchina viene selezionata sulla base della temperatura dell acqua di raffreddamento disponibile in condizioni di pieno carico ed esterne. Negli impianti di condizionamento dell aria dotati di una torre di raffreddamento, di solito questa temperatura è 29,4ºC. Con una torre di raffreddamento conforme alle condizioni di progetto, la diminuzione della temperatura dell acqua di raffreddamento fornita all unità dipende dalle diminuzioni del carico di raffreddamento o della temperatura del bulbo umido esterno. Una temperatura dell acqua di raffreddamento più bassa tende di solito ad aumentare il potenziale di capacità dell unità. Nel progetto Trane, i controlli adaptive UCP2 limitano l entrata di energia nella macchina in base alla temperatura dell acqua di raffreddamento in entrata, impedendo così il surriscaldamento della macchina. Negli impianti di condizionamento dell aria tipici, non viene richiesto un controllo preciso della temperatura dell acqua di raffreddamento. Tuttavia, negli impianti industriali, dove è necessario uno stretto controllo dell acqua refrigerata in uscita, si consiglia di utilizzare una valvola per la torre di raffreddamento in modo da mantenere costante la temperatura dell acqua di raffreddamento. Quando è costante, questa temperatura consente, tramite la valvola di controllo dell unità, di verificare in maniera più precisa la temperatura dell acqua refrigerata in uscita. Inoltre, negli impianti con acqua di pozzo o altro tipo di acqua di raffreddamento con temperatura inferiore a 18,3ºC, si consiglia di utilizzare una valvola di controllo per mantenere la temperatura a 18,3ºC o superiore. Le variazioni della temperatura dell acqua del condensatore non dovrebbero superare 17,2ºC per minuto nell intervallo 23,9-35ºC. La figura JC-5 illustra un tipico impianto di aria condizionata privo di una valvola di controllo per la torre di raffreddamento. La figura JC-6 illustra le tubazioni tipiche dell acqua di raffreddamento nelle applicazioni in cui può essere richiesta una valvola a tre vie. La figura JC-7 illustra le tubazioni tipiche dell acqua di raffreddamento con acqua di pozzo o fiume. Figura JC-5 - Tubazioni dell acqua di raffreddamento con torre di raffreddamento 1 Figura JC-6 - Tubazioni acqua di raffreddamento, valvola di regolazione a tre vie Tubazioni torre di raffreddamento con controllo temperatura acqua di raffreddamento Note della figura JC-5: 1 - Manometro 2 - Flussostato (Necessario) 3 - Valvola di taratura 4 - Termometro 5 - Saracinesca Raccordo 17 - Saracinesca 18 - Ventilatore a frequenza variabile 19 - Torre di raffreddamento 10 - Pompa Tubazioni torre di raffreddamento con valvola di regolazione a tre vie Consigliata per temperature della torre inferiori Note della figura JC-6: 1 - Manometro 2 - Flussostato (necessario) 3 - Valvola di taratura 4 - Termometro 5 - Saracinesca 6 - Raccordo Saracinesca 18 - Valvola di taratura 19 - Pompa 10 - Filtro 11 - Torre di raffreddamento 12 - Valvola bypass della torre di raffreddamento (consigliata)

34 Installazione in cantiere Tubazioni dell acqua di raffreddamento Figura JC-7 - Tubazioni dell acqua di raffreddamento con acqua di pozzo o fiume Tubazioni per acqua di pozzo o di fiume Note della figura JC-7: 1 - Manometro 2 - Flussostato (necessario) 3 - Valvola di taratura 4 - Saracinesca 5 - Raccordo 6 - Saracinesca 7 - Pompa 8 - Filtro 9 - Valvola a due vie Tabella JC-4 - Referente per le tubazioni condensatore/assorbitore Materiale fornito da Installato da Elemento Trane Altri Trane Altri Tubazioni incrociate (opzione montata X (opzione montata in fabbrica) in fabbrica) X o X o Flussostato (opzionale) X X X o Valvola di taratura, saracinesca, termometro (opzionale), valvola di sfiato e di arresto X X manometro, raccordo Victaulic o flangiato, tronchetto filtro, pompa. 34

35 Specifiche meccaniche Generalità L unità è un gruppo refrigeratore ad assorbimento, a vapore o acqua calda, monoblocco costruito in un ambiente ISO Il refrigeratore comprende un generatore/condensatore, un evaporatore/assorbitore, controlli, pompe, uno scambiatore di calore e una valvola di controllo energia. Il completo assemblaggio e la prova di tenuta vengono realizzati in fabbrica prima della spedizione. Le unità possono essere disassemblate e spedite smontate per facilitarne il sollevamento. I controlli dell unità vengono montati e cablati in fabbrica, compreso il pannello di controllo microelettronico, i sensori e il sistema di spurgo; la valvola energia può essere montata e cablata in fabbrica come opzione sulle unità a vapore. Le unità vengono verniciate prima della spedizione con due mani di fondo di vernice ad acqua con essiccamento all aria. Il metodo di spedizione standard è tramite autocarro dagli Stati Uniti. Generatore/Condensatore- Evaporatore/Assorbitore L involucro è in acciaio al carbonio. I tubi del generatore standard e dell assorbitore sono in cupro-nichel, i tubi dell evaporatore e del condensatore sono in alluminio. Tutti i tubi sono mandrinati sulla piastra tubiera e sono sostituibili individualmente da ambedue le estremità della macchina. I supporti dei tubi del condensatore, dell evaporatore e dell assorbitore sono fissi. Il generatore comprende supporti dei tubi fissi e mobili che consenteno una dilatazione uniforme dei tubi. La sostituzione degli spruzzatori può essere eseguita da un estremità senza compromettere la tenuta ermetica dell unità. Generatore/Condensatore- Evaporatore/Assorbitore I serbatoi d acqua sono progettati per una pressione di esercizio di 10,3 bar. Tutti i fasci di tubi sono collaudati al 150% della pressione nominale. Tutti i serbatoi dell acqua sono dotati di coperchi rimovibili provvisti di guarnizioni, che consentono l accesso all interno. Per il condensatore e l assorbitore sono disponibili serbatoi d acqua marina opzionali. I raccordi dell acqua sono di tipo Victaulic o flangiati con un lato in rilievo. Scambiatori di calore Le unità sono dotate di uno scambiatore di calore a piastra saldata per ridurre il consumo energetico e migliorare la resa dell unità. Le superfici degli scambiatori di calore sono in acciaio inossidabile serie 300. Pompe La soluzione e il refrigerante vengono messi in circolo mediante tre pompe ermetiche monofase centrifughe. Le giranti delle pompe sono in ghisa, con un albero in acciaio sostenuto da due cuscinetti conici al carbonio. La lubrificazione dei cuscinetti e il raffreddamento del motore sono garantiti dal liquido pompato. Il motore delle pompe del generatore e dell assorbitore è a frequenza regolabile, per consentire il controllo del flusso della soluzione. Sistema di spurgo automatico Il sistema di spurgo utilizza un nebulizzatore per il trasporto dei gas incondensabili al condensatore, un elemento Purifier per il loro accumulo in una camera di sfiato esterna e una pompa a vuoto per la loro eliminazione. Lo spurgo elimina automaticamente i gas incondensabili dall unità con refrigeratore in funzione o spento. Il pannello di controllo dell unità registra le informazioni relative alle operazioni di spurgo. Generatore L involucro è in acciaio al carbonio. Le piastre tubiere sono in acciaio, i tubi del generatore standard in cupro-nichel. Il generatore è dotato di un sistema di compensazione che consente una dilatazione uniforme dei tubi. Il lato vapore del generatore è progettato in conformità con i criteri della ASME per una pressione di 50 psi. Per l uso dell acqua calda come fonte energetica, il generatore è conforme ai criteri della ASME per una pressione nominale di 10,3 o 27,6 bar. Il generatore/ condensatore comprende un disco di rottura di dimensioni conformi allo standard ANSI/ASHRAE B 15. Filtro opzionale per il bromuro di litio Il sistema di filtro comprende il complessivo filtro, le relative tubazioni e le valvole di intercettazione necessarie per il funzionamento e la manutenzione dell unità. Il corpo filtro principale è in acciaio inossidabile, con un elemento interno in acciaio inossidabile da 150 micron, che è possibile rimuovere per la pulizia. Le valvole di intercettazione del filtro consentono di eseguire gli interventi di manutenzione senza influire sul funzionamento delle altre componenti della macchina. Pannello di controllo L UCP2 è un sistema di controllo a microprocessore che consente un funzionamento pienamente autonomo del refrigeratore. Totalmente collegato e montato in fabbrica, offre una serie completa di controlli per garantire un funzionamento sicuro ed efficiente del refrigeratore di liquido ad assorbimento. L UCP2 fornisce: Controllo della temperatura dell acqua refrigerata Controllo della concentrazione Caratteristiche e funzioni del sistema Interfaccia utente con display da 2 righe per 40 caratteri e tastiera da 16 tasti, con visualizzazione in 7 lingue e unità SI o inglesi Password per la protezione delle impostazioni e della configurazione dell unità Controllo della pompa dell acqua refrigerata Controllo della pompa dell assorbitore/condensatore Controllo automatico e manuale delle pompe di soluzione e refrigerante Controllo economico del flusso della soluzione per la pompa della soluzione a bassa temperatura e per la pompa dell assorbitore mediante un regolatore di frequenza Decristallizzazione mediante controllo della diluizione Sistema di spurgo manuale e automatico Ripristino acqua refrigerata Corpo valvola a due vie per il controllo del flusso di acqua o vapore Controllo della concentrazione Controllo adaptive del flusso di vapore 35

36 Specifiche meccaniche Limiti adattivi Limite temperatura acqua evaporatore Limite temperatura assorbitore/ condensatore basso Controllo carico morbido Protezione del sistema Protezione antigelo evaporatore Controllo flusso acqua refrigerata Controllo flusso acqua di raffreddamento Arresto/spegnimento di emergenza Rilevamento sovra/sottotensione Monitoraggio e visualizzazione Temperatura dell acqua refrigerata in entrata/uscita Temperatura dell acqua in entrata/uscita dall assorbitore/ condensatore Concentrazione della soluzione Temperature della soluzione Corrente totale pompa Tensione unità Esercizio e avviamenti del refrigeratore Operazioni di spurgo e tempo di esercizio Spia di allarme Messaggi di diagnostica Schermate di guida Portata acqua evaporatore (opzione) Flusso d acqua di raffreddamento (opzione) Interfaccia con l UCP2 Uscita allarme ripristino manuale macchina esterna Uscita avviso ripristino automatico macchina esterna Uscita avviso condizione limite esterno Uscita avviso capacità massima Arresto automatico/spegnimento di emergenza esterno Interfaccia per Tracer Summit Punto di taratura acqua refrigerata esterna Relè controllato da Tracer Interfaccia stampante Responsabilità del contraente 1.Installare l unità su una superficie piana. Posizionare sotto l unità i supporti antivibranti in neoprene forniti da produttore. 2.Collegare il pannello di controllo dell unità a tutti i dispositivi esterni di sicurezza e di controllo ausiliario. 3.Accertarsi che la tubazione adiacente alla macchina non intralci la rimozione dei collettori per il controllo, la pulizia e lo smontaggio dei tubi. 4.Fornire valvole per il manometro e pozzetti per il termometro opzionale al fine di ottenere misurazioni di temperatura e pressione all entrata e all uscita dell evaporatore e dell assorbitore e all uscita del condensatore. 5.Dotare di valvole di taratura tutti i circuiti acqua esterni per mantenere il sistema equilibrato e stabile. 6.Fornire e installare filtri a monte di tutte le pompe e delle valvole modulate automatiche per garantirne il corretto funzionamento. 7.Isolare i collettori dell acqua refrigerata e le altre parti dell unità, come illustrato nella documentazione di installazione fornita dal produttore, al fine di evitare la formazione di condensa sulle superfici fredde e la dispersione di calore dalle superfici calde nella camera dell impianto. Inoltre, è necessario isolare eventuali tubi esterni dell unità che raggiungono temperature abbastanza alte da costituire un pericolo per il personale tecnico. 8.Fornire e installare un flussostato nel circuito dell acqua refrigerata e collegarlo al circuito di controllo dell avviamento dell unità. È necessaria una verifica del flusso per consentire l avviamento dell unità. Reperire e installare un flussostato nel circuito dell acqua riciclata e collegarlo al circuito di controllo dell avviamento dell unità in modo da rendere necessaria la verifica del flusso per impedire danni all apparecchio. 9.Fornire l acqua distillata o demineralizzata necessaria per il carico di refrigerante, e stabilizzare il carico. 10. Fornire la manodopera necessaria per caricare la macchina con una soluzione di bromuro di litio e acqua refrigerante, avviare e calibrare la macchina sotto la supervisione del rappresentante del produttore. 11. Fornire pompe a vuoto di dimensioni appropriate e personale incaricato di creare il vuoto nell unità prima del caricamento, se necessario. 12. Assemblare le macchine in cantiere, se necessario, e verificare la tenuta in conformità con l opuscolo dedicato all installazione fornito dal produttore. 13. Collegare il disco di rottura a uno scarico adatto sul pavimento o a una camera di conservazione. La tubazione di sfiato deve essere fissata e collegata mediante un connettore flessibile per evitare sollecitazioni sul raccordo. 14. Installare eventuali componenti di controllo forniti dal produttore e destinati all esterno della macchina. 15. Fornire e installare, all esterno del pannello di controllo dell unità, un interruttore generale provvisto di fusibile, qualora non in dotazione. 16. Installare i cavi necessari per l alimentazione sul pannello di controllo. Utilizzare esclusivamente fili di rame. Isolamento necessario È necessario isolare le aree fredde per impedire la trasudazione. Tutti gli isolamenti vengono installati in cantiere e forniti/installati da terzi. Come isolante per le aree fredde, utilizzare Armaflex o materiale equivalente, con uno spessore di 19 mm, da applicare ai serbatoi dell acqua, al serbatoio e alla pompa del refrigerante e alle relative tubazioni. 36

37 Caratteristiche di progettazione speciali/standard/opzionali Caratteristiche standard Raccordi dell acqua Victaulic Motori a velocità variabile per le pompe soluzione Pompe soluzione con ciclo di vita esteso a ore Tubi in alluminio resistenti alla corrosione Generatore - in cupro-nichel 90/10 da 0,028 Evaporatore - in rame da 0,025 Assorbitore - in cupro-nichel 95/5 da 0,022 Condensatore - in rame da 0,028 Controlli e microprocessori collaudati e montati in fabbrica Serbatoi d acqua da 10,3 bar Anticorrosivo non dannoso per l ambiente Supporti fissi e flottanti per i tubi, che ne consentono l espansione eliminando il rischio di eccessive sollecitazioni Progettato, costruito e collaudato per una perfetta ermeticità Sistema di spurgo completamente automatico Opzioni Serbatoi d acqua marina per il condensatore e l assorbitore Tubatura incrociata per l acqua di raffreddamento installata in fabbrica Valvola energia per uso industriale montata in fabbrica Flange con lato in rilievo da 10,3 bar per i raccordi dell acqua dell evaporatore, del condensatore e dell assorbitore Scomposizione degli elementi principali in due, per installazioni che richiedono componenti di dimensioni ridotte. Filtro per il bromuro di litio Bacinella raccolta condensa dell evaporatore in acciaio inossidabile Opzioni di progettazione speciali Oltre alle opzioni già disponibili, la divisione di progettazione di Trane è in grado di fornire caratteristiche personalizzate volte a soddisfare necessità specifiche. Esempi: Isolante per le aree fredde fornito e montato in fabbrica Tubi con pareti spesse Tubi 90/10 in cupro-nichel, acciaio inossidabile e titanio Serbatoi d acqua da 20,7 bar NEMA 4 e 4X per un ulteriore protezione del refrigeratore contro agenti atmosferici o acqua proveniente da diverse direzioni Disposizione alternativa dei canali Serbatoi dell evaporatore marina Sistema di verniciatura con resina epossidica per un ulteriore protezione dagli agenti atmosferici o da ambienti corrosivi, quali impianti chimici o ambienti con presenza di acqua salata Vernici di diversi colori Anodi da utilizzare in presenza di acqua corrosiva Cavalletti per i coperchi rimovibili dei serbatoi d acqua, che facilitano la pulizia dei tubi Configurazione personalizzata dei controlli Configurazioni speciali per la conformità con i codici internazionali Imballaggi speciali Opzioni per l uso di fonti di calore non standard Coperchi dei serbatoi d acqua con cerniere 37

38

39 Tabella di conversione standard Per convertire da: A: Moltiplicare Lunghezza per: Piedi (ft) metri (m) 0,30481 Pollici (In) millimetri (mm) 25,4 Area Piedi quadri (ft 2 ) metri quadri (m 2 ).093 Pollici quadri (In 2 ) millimetri quadri (mm 2 ) 645,2 Volume Piedi cubi (ft 3 ) Metri cubi (m 3 ).0283 Pollici cubi (In 3 ) Mm cubi (mm 3 ) Galloni (gal) litri (l) 3,785 Galloni (gal) metri cubi (m 3 ) 0, Flusso Piedi cubi/minuto (cfm) metri cubi/secondo (m 3 /s) Piedi cubi/minuto (cfm) metri cubi/ora (m 3 /ora) 1,69884 Galloni/minuto (GPM) metri cubi/ora (m 3 /ora) 0,2271 Galloni/minuto (GPM) litri/secondo (l/s) 0,06308 Velocità Piedi al minuto (ft/m) metri al secondo (m/s) Piedi al secondo (ft/s) metri al secondo (m/s).3048 Per convertire da: A: Moltiplicare per: Energia, potenza e capacità Unità termica britannica (BTU) Kilowatt (kw) Unità termica britannica (BTU) KCalorie (Kcal).252 t (Effetti della refrigerazione) Kilowatt (Effetti della refrigerazione) 3,516 t (Effetti della refrigerazione) Kilocalorie all ora (Kcal/ora) 3024 Potenza in cavalli Kilowatt (kw) 0,7457 Pressione Piedi d acqua (fth2o) Pascal (PA) 2990 Pollici d acqua (inh2o) Pascal (PA) 249 Libbre per pollice quadrato (PSI) Pascal (PA) 249 PSI Bar o KG/CM Peso Once (oz) Chilogrammi (kg) Libbre (lbs) Chilogrammi (kg).4536 Fattori di incrostazione degli scambiatori di calore 0,00075 ft 2 F h/btu =.132 m 2 K/kW 0,00025 ft 2 F h/btu =.044 m 2 K/kW Temperatura - Gradi centigradi ( C) e gradi Fahrenheit ( F) Nota: La colonna centrale, detta TEMPERATURA BASE, rappresenta la temperatura in gradi Fahrenheit ( F) o centigradi ( C) da convertire. Se vengono forniti i gradi centigradi, i corrispondenti gradi Fahrenheit sono indicati sulla destra. Se vengono forniti i gradi Fahrenheit, i corrispondenti gradi centigradi sono indicati sulla sinistra. Temperatura Temperatura Temperatura Temperatura Temperatura PER INTERPOLAZIONI NELLA TABELLA PRECEDENTE, UTILIZZARE: TEMPERATURA DI BASE [ F o C]: GRADI CENTIGRADI: GRADI FAHRENHEIT: 39

40 Prodotti industriali Prodotto dell anno Medaglia d oro 1996 Riscaldamento, ventilazione e climatizzazione The Trane Company An American Standard Company For more information contact your local sales office or us at Numero ordine documentazione Numero file Sostituisce Documentazione immagazzinata in: PL-RF-ABS-000-PRC001-IT-0600 New La Crosse Poiché Trane adotta una politica di continuo miglioramento del prodotto, si riserva il diritto di modificare la struttura e le specifiche dei suoi prodotti senza darne previo avviso. Société Trane Société Anonyme au capital de F Siege Social: 1 rue des Amériques Golbey France Siret RSC Epinal B Numéro d identification taxe intracommunanutaire: FR

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

GHE Deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza

GHE Deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza Deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza Display I deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza della serie sono stati progettati per garantire la deumidificazione

Dettagli

Sensori di condizione. Progettati per dare risultati di alta qualità in varie tipologie di ambienti difficili

Sensori di condizione. Progettati per dare risultati di alta qualità in varie tipologie di ambienti difficili Sensori di condizione Progettati per dare risultati di alta qualità in varie tipologie di ambienti difficili Rockwell Automation sa bene che i componenti di rilevamento condizioni sono elementi fondamentali

Dettagli

INDICE. Caratteristiche tecniche 1 Opzioni modulo idraulico 2 Versioni Accessorie 2 Accessori 3

INDICE. Caratteristiche tecniche 1 Opzioni modulo idraulico 2 Versioni Accessorie 2 Accessori 3 ALFA CF 4,9 65 kw Catalogo 202320A01 Emissione 09.03 Sostituisce 10.00 Refrigeratore d acqua ALFA CF Pompa di calore reversibile ALFA CF /HP Unità con serbatoio e pompa ALFA CF /ST Unità motocondensante

Dettagli

-65% WZH WZH. Detrazione fiscale per riqualificazione energetica. Pompe di calore acqua/acqua per geotermia ALTRE VERSIONI ACCESSORI

-65% WZH WZH. Detrazione fiscale per riqualificazione energetica. Pompe di calore acqua/acqua per geotermia ALTRE VERSIONI ACCESSORI Pompe di calore acqua/acqua per geotermia Detrazione fiscale per riqualificazione energetica 2014-10 C +60 C -65% C.O.P. 5,1 HP La lista completa delle unità che rientrano nella detrazione fiscale è pubblicata

Dettagli

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE COD. 11131104-11131106 INDICE NORME GENERALI DI SICUREZZA 3 SPECIFICHE 4 PROCEDURA STANDARD PER IL RECUPERO DI FLUIDI/VAPORI 4 PROCEDURA DI SCARICO AUTOMATICO

Dettagli

Come si monta uno scambiatore di calore a piastre?

Come si monta uno scambiatore di calore a piastre? Pagina 1 di 5 Come si monta uno scambiatore di calore a piastre? Gli scambiatori a piastre saldobrasati devono essere installati in maniera da lasciare abbastanza spazio intorno agli stessi da permettere

Dettagli

solarplus impianti solari caratteristiche generali

solarplus impianti solari caratteristiche generali SOLARPLUS impianti solari solarplus Applicazioni: vasi di espansione per impianti solari. Zilmet è un azienda che opera a livello internazionale e con più di 50 anni di esperienza è diventata il più grande

Dettagli

Contabilizzazione, riscaldamento e raffrescamento e produzione acqua calda sanitaria

Contabilizzazione, riscaldamento e raffrescamento e produzione acqua calda sanitaria 58.0-10 Contabilizzazione, riscaldamento e raffrescamento e produzione acqua calda sanitaria Dima con tubi di lavaggio Idraulica Modulo completo di portella DESCRIZIONE DIATECH SR è un Modulo Satellite

Dettagli

PRODUZIONE E CONTROLLO DELL ENERGIA

PRODUZIONE E CONTROLLO DELL ENERGIA Quadri elettrici FOX PRODUZIONE E CONTROLLO DELL ENERGIA QUADRI ELETTRICI FOX INNOVAZIONE PRESTAZIONI VERSATILITÀ CONVENIENZA Un unico quadro per più applicazioni Svuotamento Riempimento Pressurizzazione

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

> HMW LT POMPE DI CALORE ACQUA - ACQUA E BRINE - ACQUA PER INSTALLAZIONE ESTERNA O INTERNA. Gamma disponibile. Descrizione dell unità.

> HMW LT POMPE DI CALORE ACQUA - ACQUA E BRINE - ACQUA PER INSTALLAZIONE ESTERNA O INTERNA. Gamma disponibile. Descrizione dell unità. > HMW LT POMPE DI CALORE ACQUA - ACQUA E BRINE - ACQUA PER INSTALLAZIONE ESTERNA O INTERNA ECO-FRIENDLY Gamma disponibile REFRIGERANT GAS Tipologia di unità IH Pompa di calore IP Pompa di calore reversibile

Dettagli

Contabilizzazione, riscaldamento alta e bassa temperatura e produzione acqua calda sanitaria per impianti a condensazione

Contabilizzazione, riscaldamento alta e bassa temperatura e produzione acqua calda sanitaria per impianti a condensazione Contabilizzazione, riscaldamento alta e bassa temperatura e produzione acqua calda sanitaria per impianti a condensazione Dima con tubi di lavaggio Idraulica Modulo completo di portella DESCRIZIONE ESEMPIO

Dettagli

MINICHILLER INVERTER CONDENSATI AD ARIA SISTEMI IDRONICI

MINICHILLER INVERTER CONDENSATI AD ARIA SISTEMI IDRONICI MINICHILLER INVERTER CONDENSATI AD ARIA SISTEMI IDRONICI w w w. d a i k i n. i t SOLO RAFFREDDAMENTO POMPA DI CALORE EWAQ005-011ACV3P EWYQ005-011ACV3P EWAQ009-013ACW1P EWYQ009-013ACW1P Con l estensione

Dettagli

Air Conditioning Division

Air Conditioning Division Air Conditioning Division ARGOMENTI TRATTATI PAG Caratteristiche salienti 2 Tipologia unità interne collegabili 3 Caratteristiche tecniche 4 Tavole di configurazione 5 Fattori di correzione (capacità)

Dettagli

I sistemi di climatizzazione del futuro!

I sistemi di climatizzazione del futuro! 2 I sistemi di climatizzazione del futuro! UN PASSO NELLA DIREZIONE GIUSTA PER RIDURRE L INQUINAMENTO E LE EMISSIONI DI CO2 L aumento di CO 2 e altri gas serra nell aria è un problema cruciale A seguito

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R Utilizzo: Le schede di frenatura Frenomat2 e Frenostat sono progettate per la frenatura di motori elettrici

Dettagli

Atlas Copco Compressori rotativi a vite a iniezione di olio. GX 2-11 2-11 kw/3-15 CV

Atlas Copco Compressori rotativi a vite a iniezione di olio. GX 2-11 2-11 kw/3-15 CV Atlas Copco Compressori rotativi a vite a iniezione di olio GX 2-11 2-11 kw/3-15 CV Nuova serie GX: compressori a vite progettati per durare I compressori a vite Atlas Copco rappresentano da sempre lo

Dettagli

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm)

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm) EV87 EV87 Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER Il regolatore climatico è adatto alla termoregolazione climatica con gestione a distanza di

Dettagli

Regolatore per Controllo Pompe 704

Regolatore per Controllo Pompe 704 Regolatore per Controllo Pompe 704 2.24IT/0006-E10 I ns. prodotti sono in continuo sviluppo, pertanto riserviamo il diritto di apportare variazioni e modifiche senza alcun preavviso Generalità Il regolatore

Dettagli

COOLSIDE box R410A SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE INVERTER E C

COOLSIDE box R410A SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE INVERTER E C COOLS SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE COOLSIDE box INVERTER R410A E C 2 COOLSIDE box INTRODUZIONE COOLSIDE BOX è un sistema split composto da una unità motocondensante

Dettagli

Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori

Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori Panoramica dei componenti di regolazione Termostati Termostato ambiente a

Dettagli

Atlas Copco. Compressori rotativi a vite a iniezione di olio GX 2-11 - 2-11 kw/3-15 CV

Atlas Copco. Compressori rotativi a vite a iniezione di olio GX 2-11 - 2-11 kw/3-15 CV Atlas Copco Compressori rotativi a vite a iniezione di olio GX 2-11 - 2-11 kw/3-15 CV Nuova serie GX: compressori a vite progettati per durare I compressori a vite Atlas Copco rappresentano da sempre lo

Dettagli

Luna3 Comfort Air - Silver Space

Luna3 Comfort Air - Silver Space Luna3 Comfort Air - Silver Space Controllo remoto programmabile con termoregolazione m o d u l a n t e (secondo DL 311/06) D I S E R I E Caldaie murali a gas per esterni Le soluzioni da esterno di BAXI

Dettagli

COMUNE DI GAVARDO (BS)

COMUNE DI GAVARDO (BS) COMUNE DI GAVARDO (BS) Progetto Definitivo IMPIANTO DI COGENERAZIONE PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA E TERMICA DA BIOMASSE LEGNOSE doc. N 006_2014 H02 00 DESCRIZIONE FUNZIONALE SETTEMBRE 2014 IL

Dettagli

20.18-ITA Assemblaggio valvole AGS a triplo servizio

20.18-ITA Assemblaggio valvole AGS a triplo servizio TM Le valvole a servizio triplo AGS Victaulic sono costituite da una valvola a farfalla Vic-300 AGS Serie W761 e da una valvola Vic-Check AGS serie W715 (componenti spediti singolarmente, non assiemati).

Dettagli

CDA CDA. Refrigeratori d acqua condensati ad aria con ventilatori centrifughi VERSIONI ACCESSORI

CDA CDA. Refrigeratori d acqua condensati ad aria con ventilatori centrifughi VERSIONI ACCESSORI Refrigeratori d acqua condensati ad aria con ventilatori centrifughi La serie è un prodotto efficiente e silenzioso, affidabile e versatile nelle applicazioni, destinato alla climatizzazione di medi ambienti

Dettagli

Contabilizzazione, riscaldamento alta e bassa temperatura con linea acqua sanitaria calda e/o fredda

Contabilizzazione, riscaldamento alta e bassa temperatura con linea acqua sanitaria calda e/o fredda Contabilizzazione, riscaldamento alta e bassa temperatura con linea acqua sanitaria calda e/o fredda Dima con tubi di lavaggio Idraulica Modulo completo di portella DESCRIZIONE SCHEMA APPLICATIVO LOWTHERM

Dettagli

Compressori centrifughi per aria

Compressori centrifughi per aria Compressori centrifughi per aria Informazioni Centac Serie secondarie C in seguito 350-1300 kw (500-1750 hp) Compressori centrifughi per aria 3 Una tradizione di provata affidabilità, efficienza e produttività

Dettagli

PTH 300 Pompa di calore ACS

PTH 300 Pompa di calore ACS PTH 300 Pompa di calore ACS L Azienda Thermics Grazie alla consolidata esperienza industriale nella produzione di scambiatori di calore, THERMICS progetta e realizza sistemi solari e pompe di calore di

Dettagli

Serie ZU4, centraline con motore elettrico

Serie ZU4, centraline con motore elettrico Serie ZU4, centraline con motore elettrico Da sinistra a destra: ZU4304ME, ZU4420SEH, ZU4304PEK Resistente, affidabile e innovativa Caratteristiche ed opzioni della serie ZU4 Per requisiti speciali, vedere

Dettagli

Futura Soluzione per il Riscaldamento Domestico. Da aria in acqua

Futura Soluzione per il Riscaldamento Domestico. Da aria in acqua Futura Soluzione per il Domestico Da aria in acqua TIPO SPLIT Modello Elevata potenza WSHK160DA9 NUOVO TIPO SPLIT Modello Confort WSHA050DA WSHA065DA WSHA080DA WSHA095DA WSHA128DA WSHA5DA WOHK112LAT NUOVO

Dettagli

GRUPPI FRIGORIFERI AD ASSORBIMENTO SHUANGLIANG

GRUPPI FRIGORIFERI AD ASSORBIMENTO SHUANGLIANG GRUPPI FRIGORIFERI AD ASSORBIMENTO SHUANGLIANG Il ciclo frigorifero Esempio di ciclo frigorifero ad assorbimento con generatore a fiamma diretta Il principio di funzionamento /informazioni utili La termodinamica

Dettagli

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Serie 2850.. Manuale di installazione e messa in servizio Grazie per aver acquistato questo apparecchio. Leggere attentamente queste istruzioni

Dettagli

Vitocal 300-G, tipo BW 301.A21 - A45, BWS 301.A21 - A45. 3.1 Descrizione del prodotto. Vantaggi. Stato di fornitura tipo BW

Vitocal 300-G, tipo BW 301.A21 - A45, BWS 301.A21 - A45. 3.1 Descrizione del prodotto. Vantaggi. Stato di fornitura tipo BW Vitocal -G, tipo BW 1.A21 - A4, BWS 1.A21 - A4.1 Descrizione del prodotto Vantaggi A Regolazione digitale della pompa di calore in funzione delle condizioni climatiche esterne Vitotronic B Condensatore

Dettagli

CZT CZT. Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I E.V.I. ALTRE VERSIONI ACCESSORI

CZT CZT. Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I E.V.I. ALTRE VERSIONI ACCESSORI Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I -15 C +63 C +43 C E.V.I. C.O.P. 4,1 HP Le pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza serie sono particolarmente adatte per applicazioni

Dettagli

2. DESCRIZIONE IMPIANTO

2. DESCRIZIONE IMPIANTO INDICE 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Impianto di condizionamento... 2.2 Regolazione... 3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELL IMPIANTO PROPOSTO 3.1 Tecnologia ad inverter... 3.2 Carica automatica del

Dettagli

Componenti per sistemi a circolazione forzata. Componenti per sistemi a circolazione forzata. integrazione

Componenti per sistemi a circolazione forzata. Componenti per sistemi a circolazione forzata. integrazione Deltasol In un impianto solare, ci si affida alla gestione con centralina elettronica per la pompa abbinata ai pannelli solari e per eventualmente la partenza del generatore di calore per l integrazione

Dettagli

2. Riscaldamento. Descrizione. Descrizione dell'applicazione. Guida alla scelta. Impianto/prodotto Descrizione del prodotto

2. Riscaldamento. Descrizione. Descrizione dell'applicazione. Guida alla scelta. Impianto/prodotto Descrizione del prodotto FLOW THINKING 2. Riscaldamento Descrizione Impianto/prodotto Descrizione del prodotto Descrizione dell'applicazione Circuito primario Ricircolo caldaia Miscelazione Superfici radianti Recupero calore Circolazione

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI LINEE GUIDA PER IL MONTAGGIO GPL INIEZIONE SEQUENZIALE IN FASE GASSOSA AUTOMOBILI TRASFORMABILI AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE ASPIRATO AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE TURBO AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

Dettagli

Standard Dati Tecnici Prodotto E12EK NSB-E12EK UA3

Standard Dati Tecnici Prodotto E12EK NSB-E12EK UA3 Via DELL UNIONE EUROPEA,6 20097 San Donato Milanese (MI) Tel.02518011- Fax 0251801.500 Standard Dati Tecnici Prodotto 1 Egregi Signori, Vi inviamo la presentazione tecnica relativa al sistema di climatizzazione

Dettagli

MSC. MSC-Advantage. esperienza ed affidabilità riconosciute in tutto il mondo

MSC. MSC-Advantage. esperienza ed affidabilità riconosciute in tutto il mondo I vantaggi del design intelligente NOVITÀ! Thermo Scientific MSC-Advantage Cappa a Sicurezza Biologica di Classe II Part of Thermo Fisher Scientific MSC MSC-Advantage Oggi i laboratori devono affrontare

Dettagli

Una gamma completa. di serie fino a -15 C (modelli AG).

Una gamma completa. di serie fino a -15 C (modelli AG). Meteo Meteo è una gamma completa di caldaie specifiche per esterni. Gli elevati contenuti tecnologici ne esaltano al massimo le caratteristiche specifiche: dimensioni, pannello comandi remoto di serie,

Dettagli

PANORAMICA SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA MONITORAGGIO, ANALISI E CONTROLLO DEI CONSUMI ENERGETICI LA NOSTRA MISSIONE SOLUZIONI

PANORAMICA SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA MONITORAGGIO, ANALISI E CONTROLLO DEI CONSUMI ENERGETICI LA NOSTRA MISSIONE SOLUZIONI PANORAMICA SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA MONITORAGGIO, ANALISI E CONTROLLO DEI CONSUMI ENERGETICI LA NOSTRA MISSIONE La nostra missione consiste nell aiutare i clienti a ottimizzare i propri consumi

Dettagli

rcgroupairconditioning R410A INSTALLAZIONE INTERNA Le macchine sono progettate per installazione interna.

rcgroupairconditioning R410A INSTALLAZIONE INTERNA Le macchine sono progettate per installazione interna. MNT HP: Pompa di calore reversibile acqua / acqua per installazione interna, equipaggiata con compressori scroll e scambiatori a piastre Potenza Frigorifera: 26,8 606,0 Potenza Termica: 34,8 817,0 manta

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE DRF 150-180 - 220 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE DRF 150-180 - 220 HP COMPRESSORE ROTATIVO A VITE DRF - - HP IT Il Compressore Rotativo Coassiale DRF Alto Rendimento Elevata affidabilità Ridotta manutenzione è il risultato di una pluri decennale esperienza nella progettazione

Dettagli

PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800

PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800 PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800 FB 800 SPECIFICHE TECNICHE Alimentazione: 220 V Frequenza: 50 Hz Max. Variazioni: tensione: + / - 5% del valore nominale Frequenza: + / -2%

Dettagli

Atlas Copco Compressori a pistone in alluminio industriali. Serie L Lubrificati e oil-free (1,5-15 kw / 2-20 hp)

Atlas Copco Compressori a pistone in alluminio industriali. Serie L Lubrificati e oil-free (1,5-15 kw / 2-20 hp) Atlas Copco Compressori a pistone in alluminio industriali Serie L Lubrificati e oil-free (1,5-15 kw / 2-20 hp) Capacità totale, responsabilità totale Nel cuore della vostra azienda, Atlas Copco fornisce

Dettagli

MONOSTADIO PLUS DI PRODOTTO. monostadio a basse emissioni inquinanti

MONOSTADIO PLUS DI PRODOTTO. monostadio a basse emissioni inquinanti MONOSTADIO monostadio a basse emissioni inquinanti Bruciatori di gasolio monostadio a basse emissioni di NOx (< 90 mg/kwh) e sonore (< 60 dba). Sono dotati di corpo in alluminio, struttura con un sistema

Dettagli

ARCHITETTURA DEL SISTEMA

ARCHITETTURA DEL SISTEMA SISTEMI HEATING ARCHITETTURA DEL SISTEMA SISTEMA SPLIT ARIA-ACQUA CARRIER PRESENTA XP ENERGY,, L INNOVATIVA SOLUZIONE DI RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI CON SISTEMA SPLIT

Dettagli

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar.

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar. HQ3 Descrizione generale Pompa a palette a cilindrata fissa, idraulicamente bilanciata, con portata determinata dal tipo di cartuccia utilizzato e dalla velocità di rotazione. La pompa è disponibile in

Dettagli

Scheda Tecnica G12WL NS3 G12WL UL2 SCT-G12WL NS3 G12WL UL2-022014IT

Scheda Tecnica G12WL NS3 G12WL UL2 SCT-G12WL NS3 G12WL UL2-022014IT Scheda Tecnica G12WL NS3 G12WL UL2 SCT-G12WL NS3 G12WL UL2-022014IT Egregi Signori, Vi inviamo la presentazione tecnica relativa al sistema di climatizzazione che riteniamo particolarmente indicato alla

Dettagli

CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE

CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE TH500 Pannello autista semplice TH505 Pannello autista completo TH510 Control box THERMOBUS MANUALE D ISTRUZIONI PER L OPERATORE Dicembre 2005 / Rev.C Versione software

Dettagli

Sistemi integrati. Sistemi integrati con pompe di calore reversibili aria/acqua

Sistemi integrati. Sistemi integrati con pompe di calore reversibili aria/acqua Sistemi integrati Sistemi integrati con pompe di calore reversibili aria/acqua Evoluzione integrata Il mondo tecnologico di BAXI ormai da anni si evolve in uno scenario di integrazione di più tecnologie

Dettagli

MCH MCH-A SPECIFICHE TECNICHE. Minichiller Solo Freddo e Pompa di Calore. Sistemi di climatizzazione. Accessori. Particolarità

MCH MCH-A SPECIFICHE TECNICHE. Minichiller Solo Freddo e Pompa di Calore. Sistemi di climatizzazione. Accessori. Particolarità MCH-A Minichiller Solo Freddo e Pompa di Calore Accessori CONTROLLO REMOTO FILTRO ACQUA SEZIONATORE GENERALE Particolarità Refrigerante R22, R407C Ventilatore elicolidale Compressore scroll Controllo a

Dettagli

Compressore a vite K A E S E R con profilo S I G M A

Compressore a vite K A E S E R con profilo S I G M A Compressore a vite K A E S E R con profilo S I G M A modello AIRCENTER 12 10 bar - 400 V / 50 Hz - SIGMA CONTROL BASIC unità completa compressore - essiccatore - serbatoio completamente automatico, monostadio,

Dettagli

LA REFRIGERAZIONE PFANNENBERG. Soluzioni complete per il raffreddamento dei fluidi di processo in tutte le applicazioni industriali

LA REFRIGERAZIONE PFANNENBERG. Soluzioni complete per il raffreddamento dei fluidi di processo in tutte le applicazioni industriali LA REFRIGERAZIONE PFANNENBERG Soluzioni complete per il raffreddamento dei fluidi di processo in tutte le applicazioni industriali SEI SERIE PER OGNI APPLICAZIONE Garantiscono l erogazione e il raffreddamento

Dettagli

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza.

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza. KEYSTONE Il presente manuale è parte integrante del Manuale di istruzioni e funzionamento dell attuatore EPI 2 base (riferimento documento EBPRM-0091-IT). Indice 1 Modulo Opzionale OM3: Modulo Interfaccia

Dettagli

V30 - V75. Compressori rotativi a palette. Intelligent Air Technology

V30 - V75. Compressori rotativi a palette. Intelligent Air Technology V30 - V75 Compressori rotativi a palette Intelligent Air Technology Compressori rotativi a palette a una velocità V30 - V75 La soluzione ideale per ogni applicazione in cui aria compressa di alta qualità

Dettagli

17/10/2013. calda alimentati a biomassa SOLIDO

17/10/2013. calda alimentati a biomassa SOLIDO 1 1 1 Questa presentazione illustra i principali elementi contenuti nella legislazione e nelle norme tecniche di volta in volta richiamate Questa presentazione ma non sostituisce gli atti richiamati e

Dettagli

Atlas Copco Essiccatori d aria compressa con adsorbimento a freddo. Serie CD CD 2-17 / CD 25-100 / CD 110-300 / CD 390-1050

Atlas Copco Essiccatori d aria compressa con adsorbimento a freddo. Serie CD CD 2-17 / CD 25-100 / CD 110-300 / CD 390-1050 Atlas Copco Essiccatori d aria compressa con adsorbimento a freddo Serie CD CD -7 / CD -00 / CD 0-00 / CD 90-00 Capacità totale, responsabilità totale Nel cuore della vostra azienda, Atlas Copco fornisce

Dettagli

CSA 5,5-7,5-10 - 15-20 HP

CSA 5,5-7,5-10 - 15-20 HP COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSA 5,5-7,5-10 - 15-20 HP IT Schema di funzionamento 1 - Filtro olio 2 - Filtro separatore aria/olio 3 - Raffreddatore aria/olio 4 - Valvola di sicurezza 5 - Valvola termostatica

Dettagli

Il nuovo PumpDrive: controllo flessibile della velocità per il massimo rendimento

Il nuovo PumpDrive: controllo flessibile della velocità per il massimo rendimento La nostra tecnologia. Il vostro successo. Pompe n Valvole n Service Il nuovo PumpDrive: controllo flessibile della velocità per il massimo rendimento 02 Introduzione Velocità di funzionamento ottimale

Dettagli

Sistemi di climatizzazione per quadri elettrici

Sistemi di climatizzazione per quadri elettrici Sistemi di climatizzazione per quadri elettrici Indice Indice Condizionatori da parete 2 Versione Parete 3 300 W 4 500 W 8 800 W 12 1000 W 16 1500 W 20 2000 W 26 3000 W 32 4000 W 34 Condizionatori da

Dettagli

alfea M Pompe di calore aria-acqua Riscaldamento e raffrescamento Potenza da 6 a 12 kw

alfea M Pompe di calore aria-acqua Riscaldamento e raffrescamento Potenza da 6 a 12 kw alfea M Riscaldamento e raffrescamento Potenza da 6 a kw CARATTERISTICHE La pompa di calore Alfea nasce dalla lunga tradizione del Gruppo Atlantic,di cui Ygnis fa parte, nello sfruttare le energie alternative

Dettagli

E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri. Istruzioni d installazione, uso e manutenzione

E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri. Istruzioni d installazione, uso e manutenzione E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri Istruzioni d installazione, uso e manutenzione ATTENZIONE! Eseguire accuratamente lo SFIATO DELL ARIA dell impianto secondo quanto riportato nel

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

POMPE DI CALORE da 3 a 540 kw

POMPE DI CALORE da 3 a 540 kw SOLEO F1155, POMPA DI CALORE MODULANTE TERRA/ACQUA O ACQUA/ACQUA (1.5 a 16 kw) DESCRIZIONE E PREZZO ART. N. PV (CHF) IVA esclusa NIBE F1155 è una pompa di calore intelligente, dotata di sistema Inverter

Dettagli

DEUCLIMATIZZATORE DCS 26RD

DEUCLIMATIZZATORE DCS 26RD DEUCLIMATIZZATORE DCS 26RD 1 Indice 1. Descrizione del prodotto 3 1.1 Funzionamento con aria neutra 3 1.2 Funzionamento in integrazione 4 2. Descrizione componenti principali 5 3. Dimensioni 6 4. Dati

Dettagli

Refrigeratori d acqua condensati ad aria Pompe di calore aria/acqua reversibili da 270 kw a 1000 kw

Refrigeratori d acqua condensati ad aria Pompe di calore aria/acqua reversibili da 270 kw a 1000 kw R Refrigeratori d acqua condensati ad aria Pompe di calore aria/acqua reversibili da 270 kw a 1000 kw according to 97/23/CEE n 0496 Serie: LCAE V Catalogo: DI 84 Emissione: 05/06 Sostituisce: 08/05 LCAE-V

Dettagli

COMPRESSORI ROTATIVI A VITE

COMPRESSORI ROTATIVI A VITE 03 COMPRESSORI ROTATIVI A VITE VELOCITÀ FISSA VELOCITÀ VARIABILE (RS) L-AIRSTATION L07 L22 L07RS L22RS INTELLIGENT AIR TECHNOLOGY DESIGN ALL AVANGUARDIA COMPRESSORI A VELOCITÀ FISSA & VARIABILE NUOVO ELEMENTO

Dettagli

L essiccatore intelligente a ciclo frigorifero

L essiccatore intelligente a ciclo frigorifero Essiccatore a ciclo frigorifero per aria Boreas Variopulse L essiccatore intelligente a ciclo frigorifero Perché trattare l aria? L aria è un elemento essenziale per il trattamento e la trasformazione

Dettagli

26.02-ITA. Calcolare e assecondare la crescita termica linea di tubazioni

26.02-ITA. Calcolare e assecondare la crescita termica linea di tubazioni Tutti i materiali, inclusi tubi, macchinari, strutture ed edifici, subiscono variazioni nelle proprie dimensioni a causa delle variazioni di temperatura. In questo report sono contenute alcune considerazioni

Dettagli

Scaldacqua in pompa di calore a basamento SPC

Scaldacqua in pompa di calore a basamento SPC Scaldacqua in pompa di calore a basamento SPC SPC: scaldacqua in pompa di calore aria/ acqua, monoblocco Baxi è da sempre attiva nella progettazione di soluzioni tecnologicamente avanzate ma con il minimo

Dettagli

COSA E COSA E UNA POMP UNA

COSA E COSA E UNA POMP UNA COSA E UNA POMPA DI CALORE Una pompa di calore è un dispositivo che sposta calore da un luogo in bassa temperatura (chiamato sorgente) ad uno in alta temperatura (chiamato utenza), utilizzando dell energia.

Dettagli

Gruppi Frigo a Pompa di Calore Digital Scroll 230/400V 05 16 Kw

Gruppi Frigo a Pompa di Calore Digital Scroll 230/400V 05 16 Kw Gruppi Frigo a Pompa di Calore Digital Scroll 230/400V 05 16 Kw 1 2 3 4 5 1. Adotta refrigerante R410A, amico del nostro ambiente. 2. Design compatto: Unità con pompa acqua e vaso di espansione, basta

Dettagli

CALDAIE A CONDENSAZIONE

CALDAIE A CONDENSAZIONE 60 CALDAIE A CONDENSAZIONE 04/2009 Mono RENDIMENTO CLASSE NOx 5 Modulo a condensazione idoneo all installazione esterna in conformità a quanto prescritto dal titolo II del D.M. 12 aprile 1996 Mono: un

Dettagli

ixquadra HP Accessori a richiesta Kit antivibranti - Cod. 20Z03440 1/6

ixquadra HP Accessori a richiesta Kit antivibranti - Cod. 20Z03440 1/6 ixquadra HP Pompa di calore per installazione splittata di tipo aria/acqua Inverter per il riscaldamento ed il raffrescamento di ambienti di piccole e medie dimensioni. Ideali per impianti con ventilconvettori

Dettagli

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 1 Indice 1. Generalità 4 1.1 Descrizione della macchina e componenti principali 4 1.2 Descrizione del funzionamento 5 2. Caratteristiche tecniche 6 2.1 Caratteristiche

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11 1 Meteo BOX Guida al capitolato Meteo MIX C.S.I.

Dettagli

Refrigeratori Dati tecnici

Refrigeratori Dati tecnici Refrigeratori Dati tecnici R e f r i g e r a t o r e r a f f r e d d a t o a d a c q u a E C D I T 1 1-4 2 4 EWWD-I- 330~1,500 kw Refrigeratori Dati tecnici R e f r i g e r a t o r e r a f f r e d d a

Dettagli

Murali Doppio Scambiatore da interno, da esterno e da incasso NOVITÁ STYLE - 24 A / 24 S. Rendimento. secondo Direttiva Europea CEE 92/42 (modelli S)

Murali Doppio Scambiatore da interno, da esterno e da incasso NOVITÁ STYLE - 24 A / 24 S. Rendimento. secondo Direttiva Europea CEE 92/42 (modelli S) Murali Doppio Scambiatore da interno, da esterno e da incasso NOVITÁ STYLE 24 A / 24 S Rendimento secondo Direttiva Europea CEE 92/42 (modelli S) AFFIDABILE E VERSATILE STYLE 24 A Caldaia murale combinata

Dettagli

DRE 150 DRE 150 IVR DRF 150-220 DRF 180-240 IVR. Robusti, affidabili, efficienti. Aria compressa di grande qualità.

DRE 150 DRE 150 IVR DRF 150-220 DRF 180-240 IVR. Robusti, affidabili, efficienti. Aria compressa di grande qualità. DRE 150 DRE 150 IVR DRF 150-220 DRF 180-240 IVR Trasmissione coassiale Compressori a vite ad iniezione d olio Velocità fissa e variabile Robusti, affidabili, efficienti. Aria compressa di grande qualità.

Dettagli

ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ITALIANO

ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ITALIANO ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ITALIANO 2 AVVERTENZE PER LA SICUREZZA Attenzione! L apparecchio non puo essere utilizzato da bambini. L apparecchio puo essere utilizzato da persone adulte e solo dopo avere

Dettagli

Keystone EPI-2 - Attuatore elettrico a quarto di giro

Keystone EPI-2 - Attuatore elettrico a quarto di giro Gamma avanzata di attuatori elettrici a quarto di giro per coppie di manovra da 63 a 2000 Nm Caratteristiche Dati tecnici Ciclo del motore elettrico (a 40 C): S3-100% per azionamenti di apertura/chiusura.

Dettagli

Pannello di comando PowerWizard Funzioni standard e opzionali

Pannello di comando PowerWizard Funzioni standard e opzionali PowerWizard Garanzia di un controllo sicuro del gruppo elettrogeno La gamma di pannelli di controllo digitali FG Wilson PowerWizard offre la praticità del menu di navigazione abbinata a tecnologie di misurazione

Dettagli

Indice del manuale: Grazie per aver scelto un prodotto Rinnai.

Indice del manuale: Grazie per aver scelto un prodotto Rinnai. Unità di ricircolo Istruzioni per l uso Modello del prodotto: RCD-XH Codice prodotto: RCD-XH(F) Indice del manuale: Grazie per aver scelto un prodotto Rinnai. Componenti... 1 Modalità di utilizzo... 2

Dettagli

POMPE DI CALORE CONDENSATE AD ACQUA CON COMPRESSORI SCROLL (SINGOLI E TANDEM)

POMPE DI CALORE CONDENSATE AD ACQUA CON COMPRESSORI SCROLL (SINGOLI E TANDEM) PWE 352 Ka+CF H 2 O R-407C R-134a Serie PWE... Potenza da 32 a 350 kw - 1 e 2 circuiti Le pompe di calore della serie PWE, condensate ad acqua, sono progettate per installazione interna e sono particolarmente

Dettagli

2.3.1 Condizioni ambientali

2.3.1 Condizioni ambientali 2.3 impianti elettrici delle macchine CEI EN 60204-1 /06 L impianto elettrico delle macchine riveste, ai fini della sicurezza, un importanza rilevante. Al momento dell acquisto della macchina o in caso

Dettagli

Lista di controllo per la messa in servizio

Lista di controllo per la messa in servizio Sempre al tuo fianco Lista di controllo per la messa in servizio Thesi R Condensing 45 kw - 65 kw Tecnico abilitato Sede dell impianto Tecnico del Servizio di Assistenza Clienti Nome Nome Nome Via/n.

Dettagli

caldaia murale a gas a condensazione istantanea

caldaia murale a gas a condensazione istantanea caldaia murale a gas a condensazione istantanea Ecologica ed economica con la tecnologia a condensazione Compatta con il nuovo scambiatore primario Silenziosa con il mantello fonoassorbente e il silenziatore

Dettagli

MODULO IMMISSIONE ARIA FAM 6000-I 400-3+N-50 Hz. Manuale per l uso e la manutenzione

MODULO IMMISSIONE ARIA FAM 6000-I 400-3+N-50 Hz. Manuale per l uso e la manutenzione MODULO IMMISSIONE ARIA FAM 6000-I 400-3+N-50 Hz Manuale per l uso e la manutenzione PRESENTAZIONE Questo manuale riporta le informazioni e quanto ritenuto necessario per la conoscenza, il buon uso e la

Dettagli

DEUCLIMATIZZATORE DP 24RD

DEUCLIMATIZZATORE DP 24RD DEUCLIMATIZZATORE DP 24RD 1 Indice 1. Descrizione del prodotto 3 1.1 Funzionamento con aria neutra 3 1.2 Funzionamento in integrazione 4 2. Descrizione componenti principali 5 2.1 Predisposizione e ingombri

Dettagli

SISTEMI IDROTERMICI ELENCO CODICI INDICE

SISTEMI IDROTERMICI ELENCO CODICI INDICE SISTEMI IDROTERMICI COMPARATO UFFICI: VIALE DELLA LIBERTÀ, 5 LOCALITÀ FERRANIA 17014 CAIRO MONTENOTTE TEL: +9 019 510.71 r.a. FAX: +9 019 517.102 www.comparato.com info@comparato.com Unità di interfaccia

Dettagli

Massima qualità per prolungare la durata dei refrigeranti. Alfie 500 per il trattamento dei refrigeranti

Massima qualità per prolungare la durata dei refrigeranti. Alfie 500 per il trattamento dei refrigeranti Massima qualità per prolungare la durata dei refrigeranti Alfie 500 per il trattamento dei refrigeranti Riduzione dei tempi di fermata Migliore qualità del prodotto Non più utensili sporchi Eliminazione

Dettagli

Regusol X Gruppi con scambiatore di calore per il solare termico

Regusol X Gruppi con scambiatore di calore per il solare termico Scheda tecnica Campo d impiego: Il gruppo Regusol X con scambiatore di calore di Oventrop consente la trasmissione dell energia termica dal circuito solare (circuito primario) al circuito serbatoio (circuito

Dettagli