COMUNE DI VILLONGO PROVINCIA DI BERGAMO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI VILLONGO PROVINCIA DI BERGAMO"

Transcript

1 COMUNE DI VILLONGO PROVINCIA DI BERGAMO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI PULIZIA BIBLIOTECA COMUNALE, SERVIZI IGIENICI PIAZZA ALPINI, PULIZIA E ASSISTENZA MENSA SCOLASTICA ART. 1 DEFINIZIONE DEI CONTRAENTI Nel contesto del presente Capitolato Speciale d Appalto, con la parola Amministrazione verrà, d ora in poi, indicato il Comune di Villongo e con la parola Impresa la Ditta Aggiudicataria. ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Costituisce oggetto del contratto l esecuzione del servizio di pulizia dei locali, sale e parti esterne della biblioteca comunale; la pulizia dei servizi igienici adiacenti a piazza Alpini durante il giorno di mercato; la sistemazione e pulizia della sala e dei servizi igienici destinati al servizio di ristorazione per gli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria, oltre che la predisposizione e somministrazione dei pasti precotti. ART. 3 INDICAZIONE DELLE SEDI A) La biblioteca Comunale di Villongo è situata in Via Roma, 20 piano secondo. Si ritiene di pertinenza della biblioteca comunale anche il salone del centro polifunzionale posto al piano terra, limitatamente all effettivo uso da parte dell Amministrazione Comunale, l atrio di accesso allo stabile, le scale oltre che l atrio di accesso alla biblioteca. B) I locali destinati alla consumazione dei pasti da parte degli alunni delle scuole sono situati nella scuola secondaria di primo grado, via Volta, 3. Lo spazio destinato alla mensa comprende anche gli spazi comuni immediatamente adiacenti e i servizi igienici di pertinenza. ART. 4 NORME COMUNI ALLE SEDI L Amministrazione comunale procederà alla consegna del servizio alla data di inizio prevista per il 01/01/2014; anche nelle more della stipulazione del contratto e l aggiudicazione sarà tenuto a darvi esecuzione. L Impresa dovrà provvedere alle pulizie nel rispetto degli orari richiesti o accordati con l Ente in caso di variazioni comunicate con congruo anticipo. Le quantità di ore indicate nel presente capitolato speciale d appalto si intendono non impegnative per l Amministrazione comunale e comunque il servizio richiesto potrà essere adeguato alle mutate necessità dell ente debitamente comunicate.

2 L Impresa dovrà fornire i servizi oggetto dell appalto, comprensivi dei prodotti ed attrezzature adeguate, idonee alla pulizia di grandi e piccoli spazi; solo per la biblioteca comunale e le sue pertinenze nella pulizia è inclusa anche la fornitura di materiale igienico, in base ai consumo dell utenza, quale carta igienica, carta mani, sapone liquido. Le unità di personale in servizio, alla fine del turno, dovranno, se richiesto dall amministrazione, provvedere a spegnere le luci e chiudere le porte e le finestre. Le unità di personale in servizio, a richiesta del responsabile del servizio, dovranno espletare eventuali interventi di pulizia straordinaria escludendo il ricorso a prestazioni orarie aggiuntive e straordinarie. I servizi oggetto del presente appalto sono da considerarsi di utilità pubblica e non possono, pertanto, essere sospesi, salvo i casi di forza maggiore. In caso di arbitrario abbandono del servizio, l Amministrazione potrà sostituire l impresa ponendo a suo carico il relativo onore di tutte le spese inerenti e conseguenti. Il contratto sarà eseguito con materiale di pulizia, attrezzature, detergenti e detersivi di prima qualità e rispondenti alle normative vigenti con spiccato effetto sgrassante, dei quali l Impresa avrà il completo onere e carico. I materiali, le attrezzature, i detergenti, i disinfettanti, nonché il materiale igienico messo a disposizione del pubblico e del personale della biblioteca comunale (carta mani, sapone liquido, carta igienica), di cui l impresa fornirà l elenco ed i marchi di fabbrica, dovranno rimanere costanti durante tutto il periodo contrattuale. Le attrezzature impiegate per la pulizia dovranno essere conformi alle prescrizioni antinfortunistiche vigenti in Italia. Le stesse dovranno essere compatibili con l uso degli edifici, per cui non devono essere rumorose, ma tecnicamente efficienti e mantenute in perfetto stato di pulizia. Il lavaggio dei pavimenti dovrà essere effettuato preferibilmente mediante l uso di macchine pulitrici elettriche di potenza adeguata agli spazi da pulire e, solo ove non possibile, a mano. Gli interventi dovranno essere effettuati a regola d arte e con la massima precisione, garantendo costantemente uno standard qualitativo di tipo ottimale sia degli ambienti sia degli arredi. Eventuali danni arrecati agli ambienti, agli oggetti, agli infissi e a quant altro da parte dell Impresa saranno, al momento della notifica della quantificazione economica, dalla stessa Impresa risarciti con sollecitudine all Amministrazione. Art. 5 DURATA DELL APPALTO Il presente appalto è valevole per il periodo Art. 6 AMMONTARE DELL APPALTO L importo complessivo presunto del presente appalto è di circa euro ,00 IVA esclusa così determinato: tariffa oraria: 16,50 oltre IVA; monte ore lavorativo annuale: ore 1028 costo annuo medio: 16,50 X 1028 = ,00 oltre IVA Il monte ore lavorativo annuo è calcolato sulla base degli orari fissati per i due servizi: servizio pulizia biblioteca comunale 12 ore settimanali da svolgersi in orario di chiusura al pubblico del servizio biblioteca e istruzione; servizio pulizia servizi igienici area mercato piazza Alpini 2 ore settimanali;

3 servizio pulizia e assistenza mensa: 10 ore settimanali da svolgersi secondo il calendario della mensa scolastica, da ottobre a maggio. Art. 7 AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO L aggiudicazione dell appalto sarà effettuata alla ditta che avrà presentato l offerta economicamente più vantaggiosa secondo i criteri di cui all art. 83 del Decreto Legislativo 163/2006 in base alla valutazione dei seguenti elementi: Offerta Tecnica: punteggio massimo 30/100 Offerta Economica: punteggio massimo 70/100 La valutazione del progetto di organizzazione e gestione del servizio sarà effettuata ad insindacabile giudizio della Commissione di gara nel limite dei punteggi massimi sotto indicati. a Sistema organizzativo del servizio Punti 0-3 Organizzazione dell azienda Organizzazione dei gruppi di lavoro Metodologia per l erogazione del servizio Sistema organizzativo per ovviare alle assenze del personale per qualsiasi motivo gestione emergenze Procedure di autocontrollo dei servizi richiesti con riferimento alla rilevazione delle presenze del personale ed il rilievo degli standard di qualità b Tipologia di macchine ed attrezzature Punti 0-3 Sintetica descrizione delle tipologie delle attrezzature da utilizzare e delle soluzioni adottate nello svolgimento del servizio per la sicurezza del personale addetto, del personale dell Amministrazione e dell utenza esterna c Qualità dei prodotti Punti 0-3 Sintetica descrizione delle tipologie dei prodotti impiegati in rapporto alle diverse operazioni previste e degli accorgimenti adottati per la riduzione dell impatto ambientale del servizio d Modalità di gestione del servizio sociale, mediante impiego di Punti 0-18 personale svantaggiato ex art. 4 Legge 381/1991 all interno dell azienda evidenziando le peculiarità del progetto ed indicando le modalità di gestione del processo di inserimento lavorativo, le attività che verranno svolte dalle persone inserite e la loro pianificazione, il percorso di inserimento con i modelli e i criteri del progetto personalizzato, il personale addetto al recupero sociale e lavorativo delle persone svantaggiate, la loro formazione specifica effettuata sull argomento, il rapporto con il territorio inteso come esplicitazione del complesso delle sinergie sviluppate in collaborazione con le risorse locali dell associazionismo e del volontariato,

4 specificatamente riferite alle materie oggetto dell inserimento lavorativo ed alla capacità di utilizzazione del volontariato già operante nel territorio del Comune in cui si svolge il servizio e Elementi aggiuntivi di valutazione Punti 0-3 Curriculum del personale che si intende utilizzare nei servizi con specifica indicazione dell esperienza maturata e/o dei corsi (assistenza mensa) eventualmente frequentati Totale massimo attribuibile Punti 30 Il punteggio a disposizione per l'offerta economica verrà assegnato applicando la seguente formula: RI (ribasso in esame) P= X P max R (ribasso più alto) dove: P = punteggio spettante al concorrente RI = ribasso in esame R = ribasso più alto P max = punteggio massimo attribuibile La percentuale di ribasso offerta dovrà riferirsi al costo orario posto a base di gara (costo orario base di gara: euro 16,50 iva esclusa). I partecipanti dovranno indicare, comunque, anche il ribasso sull importo complessivo della gara. I ribassi devono avere l'indicazione di due cifre decimali e devono essere espressi in cifre e in lettere. In caso di discordanza tra i valori indicati sarà considerata valida l'offerta più vantaggiosa per l'amministrazione (art. 72, R.D , N. 827). Il servizio verrà aggiudicato alla Ditta che avrà raggiunto il massimo punteggio, sommando i parziali relativi all elemento tecnico-qualitativo con quelli relativi all Elemento economico. Per l individuazione e la verifica delle offerte anormalmente basse si procederà ai sensi dell art. 86 del D.Lgs. 163/2006. Non sono ammesse offerte in aumento. I costi per la sicurezza non sono soggetti a riduzione. In caso di parità di punteggio si procederà con pubblico sorteggio. L aggiudicazione avverrà anche in presenza di un unica offerta valida, fermo restando la possibilità di non aggiudicazione, ai sensi dell art. 81, comma 3, del D.Lgs. 163/2006. Art. 8 TRATTAMENTI DI PULIZIA PREVISTI PULIZIA LOCALI BIBLIOTECA

5 - Spazzatura dei pavimenti di uffici, corridoi ed atri, sale, atrio di accesso allo stabile, scale e atrio di accesso alla biblioteca: raccolta di polvere o rifiuti in genere depositati sui pavimenti eseguita a secco mediante, ove possibile, attrezzature tecnologiche (aspiratori industriali o spazzatrici meccaniche conformi alle norme antinfortunistiche); - Spolveratura: operazione di rimozione della polvere e delle eventuali ragnatele dagli arredi, dalle suppellettili, dagli apparecchi telefonici, dalle attrezzature informatiche, scrivanie, tavoli, macchine d ufficio, scaffalature e dalle superfici in genere, con strofinacci antipolvere. Tale trattamento dovrà essere effettuato su tutte le superfici libere sia orizzontali sia verticali. Nel caso di bisogno i tavoli dovranno essere detersi con prodotti specifici. - Svuotamento cestini e raccolta rifiuti: operazione atta a svuotare e detergere i cestini da carta o da rifiuti in genere e sostituzione dei relativi sacchetti contenitori. I rifiuti saranno raccolti in sacchi a perdere e sistemati su carrelli mobili portasacco, appositamente attrezzati, muniti di ruote gommate in modo da non arrecare danno ai pavimenti; i carrelli saranno muniti di protezioni idonee per non arrecare danno negli eventuali impatti alle pareti e alle porte; - Pulizia e disinfezione dei servizi igienici: operazione ad umido con apposita attrezzatura a mano e l utilizzo di prodotti detergenti e disinfettanti ad azione germicida e deodorante, rispondenti alle vigenti norme, che rimuovano lo sporco visibile completato con la disinfezione. Gli attrezzi utilizzati per il lavaggio dei locali servizi igienici devono essere diversi da quelli utilizzati per il lavaggio degli altri locali. - Lavaggio pavimenti: operazione di pulizia con cui viene asportato dal pavimento lo strato di sporco che non è stato rimosso con la precedente spazzatura. Dovrà essere eseguito ad umido, mediante l uso di macchine pulitrici elettriche di potenza adeguata agli spazi da pulire e, solo ove non fosse possibile, a mano e con l utilizzo di adeguati prodotti rispondenti alle vigenti norme. - Pulizia con lavaggio scrivanie, tavoli, sedie, infissi e maniglie almeno una volta la settimana e a necessità se evidentemente sporco; - Pulizia vetri 6 volte all anno e a necessità se evidentemente sporco; - Rimozione di macchie di sporco ed impronte da pavimenti, porte, piani di lavoro, scrivanie, cassettiere, vetri, superfici, ogni qualvolta necessario. PULIZIA LOCALE e ASSISTENZA MENSA SCOLATICA Per locale mensa si intende la sala destinata alla consumazione dei pasti, la zona prospiciente e i servizi igienici pertinenti. Tale zona si trova collocata presso la scuola secondaria di primo grado di Villongo. Per assistenza si intende: ricevimento dei pasti precotti provenienti dalla ditta fornitrice alle ore circa, individuando i pasti destinati ai bambini con diete speciali o personalizzate; preparazione della sala mensa con allestimento tavoli, posizionamento acqua, pane ecc. per il primo turno della mensa; comunicazione del menu per il servizio del giorno di mensa successivo; riscaldamento pasti e scodellamento con successivo ritiro dei rifiuti e preparazione della sala per il turno successivo; pulizia dei locali al termine del servizio di mensa scolastica; raccolta differenziata dei rifiuti. Per quanto riguarda la pulizia dei locali mensa si rimanda al punto precedente relativo alla pulizia della biblioteca.

6 PULIZIA BAGNI AREA MERCATO Nel giorno di mercato dovrà essere garantita la pulizia dei servizi igienici ad uso pubblico adiacenti a piazza alpini. La pulizia dovrà essere effettuata, utilizzando gli appropriati mezzi strumentali, prima dell inizio del mercato per un totale di ore 2 settimanali. Art. 9 PERSONALE ADDETTO Inquadramento contrattuale La Ditta aggiudicataria si obbliga a retribuire ed inquadrare il proprio personale in misura non inferiore a quella stabilita dal Contratto Nazionale di Lavoro previsto per le cooperative di settore. Per quanto attiene il trasferimento del personale dell azienda cessante a quella subentrante si fa espresso rinvio al C.C.N.I. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia vigente. Responsabile unico Ai fini di una ordinata conduzione dei lavori, dovrà essere reperibile, durante le ore di servizio, un responsabile unico dell Impresa aggiudicataria con funzioni direttive e potere disciplinare sul personale addetto, a cui l Amministrazione farà riferimento per tutte le problematiche inerenti il servizio stesso. Il nominativo dovrà essere comunicato all Ufficio Biblioteca e Istruzione. Doveri del personale Il servizio dovrà essere espletato con personale qualificato e ritenuto idoneo a svolgere le relative funzioni e dovrà godere della fiducia dell Amministrazione. Il personale adibito al servizio è tenuto ad un comportamento improntato alla massima educazione e correttezza e ad agire in ogni occasione con diligenza professionale. L Impresa dovrà richiamare l attenzione sull obbligo di tutti i dipendenti ad osservare il più scrupoloso segreto su tutto quanto dovesse venire a loro conoscenza in occasione dell attività operativa pena l applicazione delle sanzioni penali previste in caso di violazione. Inoltre, la Ditta aggiudicataria dovrà istruire il proprio personale affinché si attenga alle seguenti disposizioni: provveda alla riconsegna di cose, indipendentemente dal valore e dallo stato, che dovesse rinvenire nel corso dell espletamento del servizio; rifiuti qualsiasi compenso o regalia; si adegui tassativamente alle disposizioni dell ufficio biblioteca e istruzione e alle norme vigenti sulla sicurezza del lavoro; comunichi immediatamente al responsabile della ditta aggiudicataria qualunque evento accidentale (ad es. danni non intenzionali, ecc.) che dovesse accadere durante l espletamento del servizio. Sarà cura di quest ultimo informare con nota scritta l Ufficio Biblioteca e Istruzione; assicuri una corretta esecuzione del servizio, economizzando l uso di energia elettrica, spegnendo le luci non necessarie, chiudendo le finestre al termine del lavoro, nonché provvedendo alla chiusura degli accessi verificando l assenza nei locali del personale comunale. Il personale sarà ritenuto a tutti gli effetti responsabile della custodia delle chiavi. Non dovrà inoltre spostare fascicoli, carte, disegni e altra documentazione né aprire cassetti e armadi. Adempimenti dell Impresa

7 La ditta aggiudicataria dovrà provvedere all immediata sostituzione del personale per qualsiasi motivo assente, nonché di quello che non dovesse risultare idoneo allo svolgimento del servizio stesso, a seguito di specifica comunicazione da parte dell ufficio Biblioteca e Istruzione. Inoltre, la ditta aggiudicataria dovrà comunicare all Ufficio Biblioteca e Istruzione entro 30 giorni dall inizio dello svolgimento del servizio, l elenco nominativo del personale stabilmente adibito al servizio con le relative mansioni, il livello di inquadramento e la sede in cui sarà impiegato e le ore assegnate. Le operazioni di pulizia dovranno essere effettuate di norma al di fuori dell orario di apertura al pubblico degli uffici e/o nei tempi concordati in modo da non ostacolare il normale svolgimento delle attività amministrative. La ditta aggiudicataria dovrà provvedere all istruzione del proprio personale dipendente, sia di quello stabilmente adibito che di quello preposto alle sostituzioni, circa le modalità di svolgimento del servizio. La ditta aggiudicataria dovrà, inoltre, attivare e gestire tutte le comunicazioni all Ente, richieste nel presente capitolato ed eventualmente dichiarate nelle relazioni presentate in sede di gara per la valutazione del progetto tecnico. Obblighi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro La ditta aggiudicataria è tenuta all osservanza delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e dovrà comunicare, al momento della stipula del contratto, il nominativo del responsabile della sicurezza. Ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, l appaltatore dovrà dare completa attuazione e realizzazione al D.U.V.R.I., predisposto. A tal fine la ditta appaltatrice dovrà provvedere, prima della stipula del contratto, alla fornitura di tutti i dati necessari alla redazione del documento. Tutti gli obblighi e gli oneri assicurativi, antinfortunistici, assistenziali e previdenziali sono a carico della ditta appaltatrice la quale ne è la sola responsabile con esclusione di ogni diritto di rivalsa nei confronti del Comune medesimo e di ogni indennizzo. L inosservanza delle leggi in materia di lavoro e di sicurezza di cui al presente articolo determina, senza alcuna formalità, la risoluzione del contratto. Art. 10 COORDINAMENTO E CONTROLLO Il Responsabile del servizio Biblioteca e Istruzione ha il compito di controllare e coordinare l espletamento dei servizi previsti nel presente disciplinare relativi alla sede della Biblioteca Comunale e negli spazi destinati all espletamento della mensa scolastica al fine di garantire l Ente dell esatto adempimento del contratto. Art. 11 RESPONSABILITA DELL IMPRESA L Impresa dovrà provvedere all espletamento del servizio negli orari indicati dall ente e dovrà curare scrupolosamente la massima pulizia, al fine di lasciare i locali perfettamente puliti. L impresa si assume ogni onere e rischio, nessuno escluso, inerente l affidamento in capo del servizio oggetto dell appalto e si assume ogni responsabilità derivante comprese quelle relative al non corretto svolgimento del servizio stesso per proprie deficienze, negligenze, leggerezze, comprese quelle del proprio personale impiegato nell esecuzione del servizio.

8 L impresa sarà inoltre responsabile della custodia sia delle proprie attrezzature, sia dei prodotti utilizzati. L impresa è responsabile dei rapporti con i propri dipendenti e con i terzi di tutti gli eventuali danni arrecati a persone e/o cose durante l esecuzione del contratto; si obbliga a sollevare il Comune da qualsiasi pretesa, azione e molestia che possa derivare da terzi per mancato adempimento degli obblighi contrattuali, per trascuratezza o per colpa nell assolvimento dei medesimi. Mancando o ritardando l aggiudicatario ad uniformarsi a tali obblighi, senza motivata giustificazione, il Comune si riterrà autorizzato a rivolgesi ad altre ditte addebitando all aggiudicatario il maggior prezzo ed ogni altra spesa o danno. Art. 12 FATTURAZIONE, PAGAMENTI E TRACCIABILITA Il servizio svolto dall Impresa sarà rendicontato all Amministrazione in allegato alla fattura al fine di procedere alla verifica, all attestazione di regolare esecuzione ed alla liquidazione del corrispettivo. L impresa, nel caso di maggiori prestazioni, dovrà essere preventivamente autorizzata dal responsabile del servizio. Il pagamento delle fatture sarà effettuato a mezzo mandato nei termini previsti dalla normativa vigente in materia dalla data di ricevimento delle fatture stesse, come risultante dal Protocollo generale del Comune. Ai sensi dell art. 3 della Legge 10/08/2010 nr. 136 e s.m.i. la ditta aggiudicataria deve adempiere all obbligo della tracciabilità dei flussi finanziari attinenti l appalto. Il contratto ai sensi della suddetta Legge è soggetto a risoluzione nel caso in cui le transazioni finanziarie siano state eseguite senza avvalersi di Banche o Poste S.p.A. ovvero con altri strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni. Art. 13 AUMENTI, DIMINUZIONI, VARIAZIONI DEL SERVIZIO L Amministrazione Comunale si riserva la possibilità di ridurre o aumentare l entità degli interventi di pulizia o il numero delle ore con corrispondente riduzione o aumento dell importo contrattuale, senza che da parte dell Impresa aggiudicataria possano essere vantati diritti, penalità, spese accessorie o qualsiasi altro onere. Art. 14 REVISIONE PERIODICA DEL PREZZO I corrispettivi offerti in sede di gara dovranno intendersi onnicomprensivi di ogni costo ed onere fiscale, per l espletamento del servizio durante l intero periodo contrattuale, con la sola esclusione dell IVA che resterà a carico dell Amministrazione nella percentuale dovuta. La revisione periodica dei prezzi, ai sensi dell art. 115 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., verrà effettuata su richiesta scritta dell Impresa aggiudicataria e sulla base di una istruttoria del Responsabile del Servizio. Nessun compenso revisionale è previsto per il primo anno di esecuzione dell appalto. Art. 15 ONERI CONTRATTUALI Sono ad esclusivo e totale carico e onere dell Impresa: tutte le spese e gli oneri a qualsiasi titolo derivanti dall adempimento del presente contratto e dall applicazione di ognuna delle clausole previste dallo stesso; tutte le tasse, presenti e future, inerenti il presente contratto (con la sola esclusione dell IVA).

9 La ditta appaltatrice, a copertura dei rischi del servizio, deve stipulare e mantenere in vigore per tutta la durata dell appalto apposita assicurazione con l espressa rinuncia da parte della Compagnia Assicuratrice ad ogni azione di rivalsa nei confronti dell Amministrazione Comunale. A prescindere dai massimali assicurati, la ditta aggiudicataria è responsabile, comunque, di qualsiasi entità di danno, anche superiore a tali massimali. Art. 16 PROCEDURA DI CONTESTAZIONE DELL INADEMPIMENTO Le violazioni degli obblighi posti a carico dell Impresa aggiudicataria a norma di legge, di regolamento o delle clausole contrattuali o comunque gli inadempimenti o i ritardi nello svolgimento del servizio, saranno contestati per iscritto all Impresa da parte dell Amministrazione. Il Rappresentante dell Impresa dovrà far pervenire entro 5 giorni solari dalla predetta comunicazione le proprie controdeduzioni. Decorso inutilmente tale termine, oppure nel caso in cui le controdeduzioni non vengano ritenute adeguate, l Amministrazione applicherà per gli inadempimenti le penali previste dall art. 17. Art. 17 PENALI Qualsiasi inadempienza contrattuale, certificata da verbale redatto in contraddittorio, comporterà l applicazione di una penale, fissata nella misura di 100,00 per singola inadempienza. In presenza di reiterate inadempienze dell Impresa nel non assolvere a quanto previsto dal Capitolato Speciale d Appalto o dalle normative vigenti, l Amministrazione raddoppierà la penale a 200,00 per singola inadempienza. Le penalità sopradette saranno detratte dalla quota dovuta dall Amministrazione per il mese in corso. L applicazione delle penali di cui sopra nei confronti dell Impresa non solleva la stessa dalle responsabilità di ordine civile e/o penale cui l inadempienza contestata possa dare origine. In tali circostanze, l Amministrazione avrà la facoltà di avvalersi della clausola risolutiva espressa, nei tempi e nei modi espressamente previsti, con ogni conseguenza di legge. Di tale facoltà, l Amministrazione potrà avvalersi dopo l applicazione nei confronti dell Impresa della quinta penale. Art. 18 CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA Il contratto sarà risolto di diritto e con effetto immediato nei seguenti casi: scioglimento, fallimento, concordato o qualsiasi procedura concorsuale cui sia sottoposta l Impresa; cessione totale o parziale del contratto in subappalto; mancata osservanza delle norme di legge e di contratto nei confronti del personale dipendente impiegato e inosservanza, di cui alla legislazione vigente, delle norme igienico - sanitarie ai fini della esecuzione del contratto aggiudicato; ogni grave violazione del contratto, tale da recare grave pregiudizio alla prosecuzione dello stesso. Costituisce, inoltre, espressa facoltà dell Amministrazione la risoluzione del contratto con effetto immediato in caso di ripetute inadempienze dell Impresa nella esecuzione delle obbligazioni assunte (dopo l applicazione della quinta penale) e in caso di sospensione arbitraria del servizio oggetto del presente appalto per un periodo continuativo della durata di tre giorni (per il servizio di pulizia) di un solo giorno (per il servizio mensa). In tutte le ipotesi suddette, il contratto sarà risolto di diritto e in danno a seguito di dichiarazione dell Amministrazione di avvalersi della presente clausola, da notificare all Impresa nei modi di legge. In caso di risoluzione del contratto, l Amministrazione incamererà la cauzione. In tal caso all Impresa verrà corrisposto il prezzo

10 contrattuale per le giornate di servizio effettuate fino al giorno della risoluzione, detratte le penali e le spese da porsi a suo carico per gli effetti del presente atto. Per quanto non previsto e, comunque, ad eventuale integrazione, saranno applicate le norme della legge e del regolamento in vigore sull Amministrazione del patrimonio e sulla contabilità generale dello Stato. Art. 19 PULIZIE STRAORDINARIE L Impresa, al di fuori degli orari di servizio previsti dal presente Capitolato Speciale d Appalto, dovrà intervenire per la pulizia straordinaria di locali indicati dall Amministrazione Comunale, in occasione di eventi e manifestazioni, alle stesse condizioni economiche dell appalto aggiudicato. Art. 20 RINVIO A NORME GENERALI E CONTROVERSIE Per quanto non espressamente previsto nel presente Capitolato e nel contratto, si richiamano le norme statali e regionali vigenti in materia e si osservano tutte le Leggi, Regolamenti, Direttive e Decreti Ministeriali vigenti per l esecuzione dei servizi. Ad ogni effetto si intende espressamente eletto, per qualsiasi controversia, il Foro di Bergamo. ALLEGATI Costituiscono allegati al presente Capitolato Speciale, divenendone parte integrante e sostanziale, i seguenti documenti: Bando di gara Disciplinare di gara PER ACCETTAZIONE CONTRATTUALE ESPRESSA DI TUTTE LE CLAUSOLE DEL PRESENTE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO: Per la Ditta: (firma del legale rappresentante)

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CITTÀ DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARTINA FRANCA - Piazza Roma, 32-74015 Martina Franca (Ta) Tel. 0804836111

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DEL COMUNE DI CERIANO LAGHETTO E SERVIZI AUSILIARI - PERIODO 01/01/2011 31/12/2013 (CIG 058147692A) ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA Settore Acquisto Beni e Servizi e Gestione Contratti CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, IGIENE AMBIENTALE E FACCHINAGGIO DA EFFETTUARSI PRESSO GLI UFFICI DELL

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari,

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Viale dei Giornalisti 6, Edificio E, per una durata di 24 mesi. L anno duemilatredici, il giorno 07 del mese di agosto

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia ordinaria della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven, 48 Roma. CIG 6220354E7E ARTICOLO 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO Art. 1 - OGGETTO 1. Il presente capitolato ha per oggetto lo svolgimento,

Dettagli

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali.

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. SERVIZIO SEGRETERIA AA.GG. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. Pontecagnano Faiano,lì 28.07.2005 (Aggiornamento 4.08.2005) INDICE ART.1 NORME DI

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca CONTRATTO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILIMENTI DI ROMA DELL ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO S.p.A.: - STABILIMENTO DI P.ZZA VERDI - P.zza Verdi 10 - STABILIMENTO SALARIO Via

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI COMUNE DI PECETTO TORINESE CAP 10020 - PROVINCIA DI TORINO Sede Municipale di via Umberto I n.3 Tel. 0118609218/9- Fax 0118609073 e mail:info@comune.pecetto.to.it Partita IVA 02085860019 - C.F. 90002610013

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI CAPITOLATO TECNICO Servizio di pulizia, di facchinaggio interno

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04. ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.2008) TITOLO

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 marzo 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Centro di assistenza fiscale per gli artigiani e le piccole imprese Fornitura di beni significativi nell

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

PROGETTO DEL SERVIZIO

PROGETTO DEL SERVIZIO GISEC S.p.A. a Socio Unico Gestione Impianti e Servizi Ecologici Casertani Società soggetta ad attività di Direzione e Coordinamento da parte della Provincia di Caserta Sede Legale in Corso Trieste, 133

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

COMUNE DI ROVELLASCA

COMUNE DI ROVELLASCA COMUNE DI ROVELLASCA Provincia di COMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 13.04.2015 Ripubblicato all Albo pretorio dal 13.05.2015 al 28.05.2015

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca GARA EUROPEA A PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFESTAZIONE, PRESTAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO E LA MINUTA MANUTENZIONE DEI LOCALI, RELATIVI AGLI IMMOBILI

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli