CD189. Italo Svevo Lo scambio di funerale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CD189. Italo Svevo Lo scambio di funerale"

Transcript

1 1 [La coscienza di Zeno, dal capitolo Storia di un associazione commerciale] da I. Svevo, Opera omnia,vol. II: I romanzi, Dall Oglio, Milano Italo Svevo Lo scambio di funerale Guido, col denaro mandatogli dall Argentina dal padre, ha fondato una società commerciale, la cui attività si rivela presto in perdita. Zeno, che gli fa gratuitamente da contabile, non si accorge di alcuni gravi errori che egli compie nella conduzione dell azienda. Con un tentativo di suicidio, Guido ricatta la moglie per farsi prestare una grossa somma, con la quale possa far figurare che il bilancio dell azienda è in pareggio. Poi, per rifarsi rapidamente del denaro perduto, sotto l influenza di un agente di cambio, il Nilini, comincia a giocare in Borsa. Dopo qualche vincita iniziale, perde rovinosamente. Si rivolge di nuovo alla moglie per chiederle un prestito e questa glielo nega. Guido ricorre ancora al ricatto del suicidio, ma non mette nel conto l imprevedibilità di alcune circostanze. Un forte temporale e una serie di equivoci, alla base dei quali sta il fatto che la moglie non crede più alla serietà delle sue minacce, fanno sì che i soccorsi arrivino quando Guido è già morto. Approfittando del fatto che del suicidio del cognato ancora non si ha notizia in Borsa, Zeno gioca per suo conto e vince, ripianando i debiti e ricostituendo un attivo, corrispondente alla metà del capitale iniziale di Guido. Così s iniziarono per me le cinquanta ore di massimo lavoro cui abbia atteso in tutta la mia vita. Dapprima e fino a sera restai a misurare a grandi passi su e giù l ufficio in attesa di sentire se i miei ordini fossero stati eseguiti. Io temevo che alla Borsa si fosse risaputo del suicidio di Guido e che il suo nome non venisse più ritenuto buono per impegni ulteriori. Invece per varii giorni non si attribuì quella morte a suicidio. Poi, quando il Nilini finalmente poté avvisarmi che tutti i miei ordini erano stati eseguiti, incominciò per me una vera agitazione, aumentata dal fatto che al momento di ricevere gli stabiliti, 1 fui informato che su tutti io perdevo già qualche frazione abbastanza importante. Ricordo quell agitazione come un vero e proprio lavoro. Ho la curiosa sensazione nel mio ricordo che ininterrottamente, per cinquanta ore, io fossi rimasto assiso al tavolo da giuoco succhiellando le carte. 2 Io non conosco nessuno che per tante ore abbia saputo resistere ad una fatica simile. Ogni movimento di prezzo fu da me registrato, sorvegliato, eppoi (perché non dirlo?) ora spinto innanzi ed ora trattenuto, come a me, ossia al mio povero amico, conveniva. 3 Persino le mie notti furono insonni. Temendo che qualcuno della famiglia avesse potuto intervenire ad impedirmi l opera di salvataggio cui m ero accinto, non parlai a nessuno della liquidazione di metà del mese quando giunse. Pagai tutto io, perché nessun altro si ricordò di quegli impegni, visto che tutti erano intorno al cadavere che attendeva la tumulazione. Del resto, in quella liquidazione era da pagare meno di quanto fosse stato stabilito a suo tempo, perché la fortuna m aveva subito assecondato. Era tale il mio dolore per la morte di Guido, che mi pareva di attenuarlo compromettendomi in tutti i modi tanto con la mia firma che con l esposizione del mio denaro. Fin qui m accompagnava il sogno di bontà che avevo fatto lungo tempo prima accanto a lui. 4 Soffersi tanto di quell agitazione, che non giuocai mai più in Borsa per conto mio. Ma a forza di «succhiellare» (questa era la mia occupazione precipua) finii col non intervenire al funerale di Guido. La cosa avvenne così. Proprio quel giorno i valori in cui eravamo impegnati fecero un balzo in alto. Il Nilini ed io passammo il nostro tempo a fare il calcolo di quanto avessimo ricu- 1 gli stabiliti: i titoli che aveva dato ordine di acquistare. 2 succhiellando le carte: nel gergo degli agenti di Borsa dell epoca, «succhiellare le carte» significava probabilmente osservare con attenzione ininterrotta gli importi dei titoli acquistati, calcolando il continuo variare dei guadagni e delle perdite. 3 come...conveniva: Per una sorta di lucida superstizione, Zeno ha l impressione di poter regolare i movimenti di prezzo dei titoli con il suo desiderio. 4 il sogno di bontà...a lui: la «bontà» di Zeno è molto equivoca: per «bontà» Zeno sorveglia gli amori di Guido con la bella segretaria Carmen (alla quale peraltro fa anche lui delle avances, prontamente respinte dalla ragazza), e si premura di farne un rendiconto ad Augusta, che, come prevedibile, ne informa Ada, la quale trae dal tradimento motivo per negare aiuto finanziario al marito; per «bontà» scopre un grosso ammanco nella contabilità di Guido, e ne informa, sempre attraverso Augusta, la famiglia Malfenti; per «bontà», infine, offre il proprio aiuto finanziario a Guido ma troppo tardi e facendo comunque pesare questa sua generosità che contrasta con il fermo atteggiamento negativo di Ada. finii...guido: è un clamoroso «atto mancato». L «atto mancato», secondo Freud, è un atto il cui risultato coscientemente perseguito non viene raggiunto, ma viene sostituito da un altro, voluto dall inconscio. Nella Psicopatologia della vita quotidiana Freud dimostra che gli atti mancati sono, così come i sintomi nevrotici, formazioni di compromesso tra l intenzione cosciente del soggetto e il desiderio rimosso. Zeno coscientemente vuole partecipare al funerale di Guido, che egli non perde mai l occasione di proclamare suo «amico», ma finisce con non parteciparvi perché in realtà lo odia.

2 Italo Svevo ~ Lo scambio di funerale perato della perdita. Il patrimonio del vecchio Speier figurava ora solamente dimezzato. 6 Un magnifico risultato che mi riempiva di orgoglio.avveniva proprio quello che il Nilini aveva preveduto in tono molto dubitativo bensì ma che ora, naturalmente, quando ripeteva le parole dette, spariva ed egli si presentava quale un sicuro profeta. Secondo me egli aveva previsto questo e anche il contrario. Non avrebbe fallato mai, ma non glielo dissi perché a me conveniva ch egli restasse nell affare con la sua ambizione. Anche il suo desiderio poteva influire sui prezzi. Partimmo dall ufficio alle tre e corremmo perché allora ricordammo che il funerale doveva aver luogo alle due e tre quarti. All altezza dei volti di Chiozza, vidi in lontananza il convoglio e mi parve persino di riconoscere la carrozza di un amico mandata al funerale per Ada. Saltai col Nilini in una vettura di piazza, dando ordine al cocchiere di seguire il funerale. E in quella vettura il Nilini ed io continuammo a succhiellare. Eravamo tanto lontani dal pensiero al povero defunto che ci lagnavamo dell andatura lenta della vettura. Chissà quello che intanto avveniva alla Borsa non sorvegliata da noi? Il Nilini, a un dato momento, mi guardò proprio con gli occhi e mi domandò perché non facessi alla Borsa qualche cosa per conto mio. Per il momento dissi io, e non so perché arrossissi, 7 io non lavoro che per conto del mio povero amico. Quindi, dopo una lieve esitazione, aggiunsi: Poi penserò a me stesso. Volevo lasciargli la speranza di poter indurmi al giuoco sempre nello sforzo di conservarmelo interamente amico. Ma fra me e me formulai proprio le parole che non osavo dirgli: «Non mi metterò mai in mano tua!». Egli si mise a predicare. Chissa se si può cogliere un altra simile occasione! Dimenticava d avermi insegnato che alla Borsa v era l occasione ad ogni ora. Quando si arrivò al posto dove di solito le vetture si fermano, il Nilini sporse la testa dalla finestra e diede un grido di sorpresa. La vettura continuava a procedere dietro al funerale che s avviava al cimitero greco. Il signor Guido era greco? domandò sorpreso. Infatti il funerale passava oltre al cimitero cattolico e s avviava a qualche altro cimitero, giudaico, greco, protestante o serbo. Può essere che sia stato protestante! dissi io dapprima, ma subito mi ricordai d aver assistito al suo matrimonio nella chiesa cattolica. Dev essere un errore! esclamai pensando dapprima che volessero seppellirlo fuori di posto. Il Nilini improvvisamente scoppiò a ridere di un riso irrefrenabile che lo gettò privo di forze in fondo alla vettura con la sua boccaccia spalancata nella piccola faccia. Ci siamo sbagliati! esclamò. Quando arrivò a frenare lo scoppio della sua ilarità, mi colmò di rimproveri. Io avrei dovuto vedere dove si andava perché io avrei dovuto sapere l ora e le persone ecc. Era il funerale di un altro! Irritato, io non avevo riso con lui ed ora m era difficile di sopportare i suoi rimproveri. Perché non aveva guardato meglio anche lui? Frenai il mio malumore solo perché mi premeva più la Borsa, che il funerale. 8 Scendemmo dalla vettura per orizzontarci meglio e ci avviammo verso l entrata del cimitero cattolico. La vettura ci seguì. M accorsi che i superstiti dell altro defunto ci guardavano sorpresi 6 dimezzato: Zeno, con la sua fortunata speculazione, ha annullato i debiti contratti da Guido in conseguenza dell attività commerciale e di quella in Borsa, e ha inoltre ricostituito metà dell ingente capitale iniziale del cognato suicida. Il futuro della vedova e dei figli è quindi assicurato. Il successo conseguito da Zeno è strepitoso, se si considera che Ada e tutti i Malfenti erano ormai convinti che non solo il patrimonio di Guido fosse distrutto interamente, ma che il suo nome fosse destinato a rimanere infangato dalla inevitabile dichiarazione di fallimento e dalla rivelazione della scorretta amministrazione di cui Guido era responsabile. 7 e...arrossissi: si arrossisce per vergogna, e proviamo vergogna quando diamo di noi agli altri un immagine che non corrisponde alla nostra vera identità. Zeno cerca di presentarsi come sollecito verso il suo «povero amico», ma il lettore attento si è certamente accorto che egli non si è adoperato affatto per il bene di Guido; anzi, c è da supporre che abbia dato un valido, anche se sotterraneo, apporto alla sua rovina. L inconscio di Zeno questo lo sa benissimo, e non è quindi strano che egli, suo magrado, arrossisca. 8 più la Borsa che il funerale: Zeno lo dichiara apertamente: a lui interessava la Borsa, non il funerale. Perché in Borsa stava ottenendo un successo strepitoso, che avrebbe dovuto cancellare definitivamente anche l immagine di Guido agli occhi di Ada.

3 Italo Svevo ~ Lo scambio di funerale non sapendo spiegarsi perché dopo aver onorato fino a quell estremo limite quel poverino lo abbandonassimo sul più bello. Il Nilini spazientito mi precedeva. Domandò al portiere dopo una breve esitazione: Il funerale del signor Guido Speier è già arrivato? Il portiere non sembrò sorpreso della domanda che a me parve comica. 9 Rispose che non lo sapeva. Sapeva solo dire che nel recinto erano stati nell ultima mezz ora due funerali. Perplessi ci consultammo. Evidentemente non si poteva sapere se il funerale si trovasse già dentro o fuori. Allora decisi per mio conto. A me non era permesso d intervenire alla funzione forse già cominciata e turbarla. Dunque non sarei entrato in cimitero. 10 Ma d altronde non potevo rischiare d imbattermi nel funerale, ritornando. Rinunziavo perciò ad assistere all interramento e sarei ritornato in città facendo un lungo giro oltre Servola. Lasciai la vettura al Nilini che non voleva rinunziare di far atto di presenza per riguardo ad Ada ch egli conosceva. Con passo rapido, per sfuggire a qualunque incontro, salii la strada di campagna che conduceva al villaggio. Oramai non mi dispiaceva affatto di essermi sbagliato di funerale e di non aver reso gli ultimi onori al povero Guido. Non potevo indugiarmi in quelle pratiche religiose. Altro dovere m incombeva: dovevo salvare l onore del mio amico e difenderne il patrimonio a vantaggio della vedova e dei figli. Quando avrei informata Ada ch ero riuscito di ricuperare tre quarti della perdita (e riandavo con la mente su tutto il conto fatto tante volte: Guido aveva perduto il doppio del patrimonio del padre e, dopo il mio intervento, la perdita si riduceva a metà di quel patrimonio. Era perciò esatto. Io avevo ricuperato proprio tre quarti della perdita), essa certamente m avrebbe perdonato di non essere intervenuto al suo funerale. 11 Quel giorno il tempo s era rimesso al bello. Brillava un magnifico sole primaverile e, sulla campagna ancora bagnata, l aria era nitida e sana. I miei polmoni, nel movimento che non m ero concesso da varii giorni, si dilatavano. Ero tutto salute e forza. La salute non risalta che da un paragone. Mi paragonavo al povero Guido e salivo, salivo in alto con la mia vittoria nella stessa lotta nella quale egli era soggiaciuto. Tutto era salute e forza intorno a me. Anche la campagna dall erba giovine. L estesa e abbondante bagnatura, la catastrofe dell altro giorno, 12 dava ora solo benefici effetti ed il sole luminoso era il tepore desiderato dalla terra ancora ghiacciata. Era certo che quanto più ci si sarebbe allontanati dalla catastrofe, tanto più discaro sarebbe stato quel cielo azzurro se non avesse saputo oscurarsi a tempo. 13 Ma questa era la previsione dell esperienza ed io non la ricordai; m afferra solo ora che scrivo. In quel momento c era nel mio animo solo un inno alla salute mia e di tutta la natura; salute perenne. Il mio passo si fece più rapido. Mi beavo di sentirlo tanto leggero. Scendendo dalla collina di Servola s affrettò fin quasi alla corsa. Giunto al passeggio di Sant Andrea, sul piano, si rallentò di nuovo, ma avevo sempre il senso di una grande facilità. L aria mi portava. Avevo perfettamente dimenticato che venivo dal funerale del mio più intimo amico. Avevo il passo e il respiro del vittorioso. Però la mia gioia per la vittoria era un omaggio al mio povero amico nel cui interesse ero sceso in lizza. Andai all ufficio a vedere i corsi di chiusa. Erano un po più deboli, ma non fu questo che mi tolse la fiducia. Sarei tornato a «succhiellare» e non dubitavo che sarei arrivato allo scopo Il portiere...comica: l impassibilità di un personaggio estraneo rivela a Zeno la comicità della situazione che sta vivendo, e della quale finora non si è accorto. 10 A me...in cimitero: questa giustificazione che Zeno adduce non è convincente, e comunque sottolinea la sua estraneità e la sua indifferenza al destino del povero Guido. In realtà Zeno non vuole assistere al funerale del cognato. 11 perdonato...funerale: attraverso lo stile indiretto libero lo Zeno narratore riferisce le opinioni dello Zeno al momento dell azione. Zeno, come sempre quando ha a che fare con Ada, si sbaglia. 12 L estesa...giorno: il nubifragio che, ostacolando e rendendo tardivo il soccorso, indirettamente aveva provocato la morte di Guido. 13 Era certo a tempo: quest affermazione esemplifica il principio enunciato poche righe prima: «La salute non risalta che da un paragone». (Principio che potremmo definire leopardiano, pur che si sostituisca «salute» con «felicità»: si pensi a La quiete dopo la tempesta). La «salute» è una condizione non destinata a permanere; anzi, essa non è nemmeno di per sé definibile, ma è definibile solo per contrasto. Il cielo azzurro è una manifestazione effimera che non può durare, così come il trionfo di Zeno. Passata l eccitazione, il cielo azzurro gli ricorderà la sua illusione di salute e di felicità, e quindi gli sarà «discaro». 14 non dubitavo scopo: il valore dei titoli acquistati da Zeno per conto di Guido è leggermente diminuito, ma Zeno, preso dall entusiasmo per il successo ottenuto, ha la fiducia superstiziosa che, tornando a registrare accuratamente l andamento dei cambi, gli sarà possibile farlo risalire.

4 Italo Svevo ~ Lo scambio di funerale Dovetti finalmente recarmi alla casa di Ada. Venne ad aprirmi Augusta. Mi domandò subito: Come hai fatto a mancare al funerale, tu, l unico uomo della nostra famiglia? 1 Deposi l ombrello e il cappello, e un po perplesso le dissi che avrei voluto parlare subito anche con Ada per non dover ripetermi. Intanto potevo assicurarla che avevo avute le mie buone ragioni per mancare dal funerale. Non ne ero più tanto sicuro e improvvisamente il mio fianco s era fatto dolente forse per la stanchezza. 16 Doveva essere quell osservazione di Augusta, che mi faceva dubitare della possibilità di far scusare la mia assenza che doveva aver causato uno scandalo; vedevo dinanzi a me tutti i partecipi alla mesta funzione che si distraevano dal loro dolore per domandarsi dove io potessi essere. Ada non venne. Poi seppi che non era stata neppure avvisata ch io l attendessi. Fui ricevuto dalla signora Malfenti che incominciò a parlarmi con un cipiglio severo quale non le avevo mai visto. Cominciai a scusarmi, ma ero ben lontano dalla sicurezza con cui ero volato dal cimitero in città. Balbettavo. Le raccontai anche qualche cosa di meno vero in appendice della verità, ch era la mia coraggiosa iniziativa alla Borsa a favore di Guido, e cioè che poco prima dell ora del funerale avevo dovuto spedire un dispaccio a Parigi per dare un ordine e che non m ero sentito di allontanarmi dall ufficio prima di aver ricevuta la risposta. Era vero che il Nilini ed io avevamo dovuto telegrafare a Parigi, ma due giorni prima, e due giorni prima avevamo ricevuto anche la risposta. Insomma comprendevo che la verità non bastava a scusarmi fors anche perché non potevo dirla tutta e raccontare dell operazione tanto importante cui io da giorni attendevo, cioè a regolare col mio desiderio i cambii mondiali. Ma la signora Malfenti mi scusò quando sentì la cifra cui ora ammontava la perdita di Guido. Mi ringraziò con le lacrime agli occhi. Ero di nuovo non l unico uomo della famiglia, ma il migliore come hai fatto...famiglia?: una visione più realistica della situazione s impone a Zeno in seguito all ovvia domanda di Augusta, che suona inevitabilmente come un rimprovero. 16 il mio fianco...stanchezza: il senso di colpa di Zeno prende di regola la forma di un dolore fisico. 17 il migliore: è naturale che la prima a perdonare Zeno sia la suocera, che impersona l etica borghese, al centro della quale c è il denaro. guida alla lettura Un atto mancato È questo uno degli episodi più famosi della Coscienza,e quello in cui è più immediatamente visibile l influenza delle teorie di Freud. Anche il dottor Weiss, che pure aveva frustrato l ambizione di Svevo di aver scritto un romanzo psicanalitico, concedeva che questo episodio avesse qualcosa a che fare con la psicanalisi. Lo sbaglio di funerale compiuto da Zeno, che lo porta a non assistere agli estremi onori tributati al cognato suicida, è un esempio emblematico di atto mancato, che ben avrebbe potuto figurare nella Psicopatologia della vita quotidiana dello stesso Freud. Zeno non assiste al funerale del cognato perché in realtà non vuole, dato che non ha affatto amicizia per Guido, ma lo odia, e al suo odio dà libero sfogo con quest ultimo atto di disprezzo. Si può osservare semmai che l inconscio di Zeno, per realizzare il proprio obiettivo, non segue vie tanto nascoste: al contrario, la comicità che caratterizza l episodio nasce proprio dalla divergenza esplicita tra l obiettivo palese e quello nascosto. La narrazione non presenta punti d ombra, ma ha l evidenza allucinata e l andamento incalzante di una sequenza surreale. L umanità di Zeno Zeno deve salvare col gioco in Borsa il patrimonio di Guido perché questo soddisfa il suo narcisismo, confermandolo nel ruolo riconosciutogli di «miglior uomo della famiglia», e perché il maneggio del denaro, di cui la Borsa è l emblema, è il grande giocattolo della società borghese, che fa sentire gratificati e potenti e di fronte al quale la morte è un incidente trascurabile. Il contemplativo Zeno, amato per questa sua qualità da Augusta e per questa sua stessa qualità irriso dal suocero Malfenti (suo sostituto paterno), si rivela uno spregiudicato ed efficientissimo uomo d azione. La società delle Borse e degli affari offre di queste strabilianti sorprese, che rendono la vita veramente «originale» («La vita non è né brutta né bella, ma è originale!», dice Zeno). L unica condizione per godere del paese dei giocattoli è l abbandono della dimensione etica. Trascurabile condizione, parrebbe, almeno per un personaggio come Zeno, che ama ostentare spregiudicatezza. Ma l irriducibile dolore di Ada gli dà una spinta in senso contrario, rimettendolo in una condizione di crisi, e proponendo di lui un immagine diversa, per la quale può ottenere il perdono: «Che ci avresti fatto tu al suo funerale? Tu che non lo amavi? Buono come sei, avresti potuto piangere per me, per le mie lacrime, ma non per lui che tu... odiavi! Povero Zeno! Fratello mio!». La vita è originale, ma può essere anche tragica. Questa possibilità latente, evidenziata da Ada, ridà spessore a Zeno, che risulta perciò personaggio complesso: figura umana, non burattino.

5 esercizi Italo Svevo ~ Lo scambio di funerale Analizzare e interpretare 1 L attivismo di Zeno in borsa per salvare il patrimonio di Guido è originato dalla «bontà», come egli dichiara, o da rivalità e competizione? 2 Individua le bugie e gli autoinganni di Zeno. 3 Perché Zeno, dopo aver sbagliato funerale, si rifiuta anche di entrare nel cimitero? Quali sentimenti egli rivela verso Guido morto? 4 6 Spiega l affermazione di Zeno: «Ero tutto salute e forza» e il valore che essa assume nel contesto. Rileva l inversione di ruoli tra Zeno e Guido e la trasformazione dell inetto in lottatore. Confronta questa evoluzione di Zeno con lo scacco di Alfonso e di Emilio.

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Sulle orme del cuore

Sulle orme del cuore Sulle orme del cuore GAIA TORTI SULLE ORME DEL CUORE A chi leggerà queste righe. A chi aprirà il suo cuore leggendole. Alle mie amiche, che mi hanno sempre incoraggiato a scrivere. Alla mia famiglia.

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE

AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE FEBBRAIO 2014 ANNO III N. 7 SCUOLA PRIMARIA STATALE DI GRANTORTO AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE Questo numero parla di un argomento un po scottante : IL BULLISMO! I PROTAGONISTI LA VITTIMA Nel mese

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

Copyright 2010 Tiziana Cazziero

Copyright 2010 Tiziana Cazziero Voltare Pagina Copyright 2010 Tiziana Cazziero Tiziana Cazziero VOLTARE PAGINA Romanzo Al mio compagno, la persona che mi sopporta nei miei momenti bui. PRIMA PARTE Buongiorno mamma. Buongiorno a te

Dettagli

NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLA SOCIETA GLOBALIZZATA. TESTIMONIANZA Predicare dai tetti Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Antonio Riboldi Vescovo

NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLA SOCIETA GLOBALIZZATA. TESTIMONIANZA Predicare dai tetti Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Antonio Riboldi Vescovo NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLA SOCIETA GLOBALIZZATA TESTIMONIANZA Predicare dai tetti Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Antonio Riboldi Vescovo Che sia urgente 1 evangelizzazione ad ogni uomo che è sulla terra,

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO di Giovannella Massari Sopra un prato verde chiaro l alberello se ne stava e guardandosi un po in giro, tristemente sospirava. Nessun albero lì intorno, su quel

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

A mio figlio, John Edward Clements

A mio figlio, John Edward Clements A mio figlio, John Edward Clements Titolo originale: The report card Traduzione di Elisa Puricelli Guerra 2004 Andrew Clements 2005 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Bur ragazzi giugno 2014 ISBN

Dettagli

biglietto e rimase senza parole: le era toccato l unico amico segreto che non avrebbe mai voluto: Gedeone

biglietto e rimase senza parole: le era toccato l unico amico segreto che non avrebbe mai voluto: Gedeone A Neretta piace molto andare a scuola. Anche i suoi amici della Compagnia del Cuore d Oro che frequentano la sua classe vanno volentieri. Ma le cose, all inizio di quest anno, non andavano troppo bene.

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Neretta e Bertola suonarono

Neretta e Bertola suonarono Neretta e Bertola suonarono il campanello di via dei Mirtilli n 15, alle ore 17. Era il primo venerdì del mese e loro erano puntualissime, come sempre. Aprì loro una vecchina piccola, piccola che con un

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

UN SORRISO PER GUARIRE

UN SORRISO PER GUARIRE UN SORRISO PER GUARIRE Mi chiamo Giulia, ho 24 anni e questa è la mia storia. Fino ai 14 anni la mia vita è stata serena, sono sempre stata una bambina vivace, piena di vita, tutti mi definivano un vulcano

Dettagli

Bessi, la mia vita in Italia chiedo giustizia, mio Signore

Bessi, la mia vita in Italia chiedo giustizia, mio Signore Bessi, la mia vita in Italia chiedo giustizia, mio Signore Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Bessi Soraya Gonzalez Garcia BESSI,

Dettagli

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata ISIS F.S. NITTI Palomba Chiara 2D Alice si è ora svegliata La mia storia ha inizio sei anni fa,quando ho conosciuto quello che pensavo fosse l amore della mia vita. All inizio era tutto perfetto: c era

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi.

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi. http://web.tiscali.it La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. FIABE GIAPPONESI Le Creature delle fiabe giapponesi. LA PRINCIPESSA DEL BAMBÙ. C'erano una volta

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it XI DOMENICA PRIMA LETTURA Il Signore ha rimosso il tuo peccato: tu non morirai. Dal secondo libro di Samuèle 12, 7-10.13 In quei giorni, Natan disse a Davide: «Così dice il Signore, Dio d Israele: Io ti

Dettagli

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e Natale a Sonabilandia Era la mattina di Natale e a Sonabilandia, un paesino dove tutti sono sempre felici, non c'era buon umore e in giro non si vedeva neanche un sorriso; questo perché in tutte le case

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

Andrea Bajani La mosca e il funerale

Andrea Bajani La mosca e il funerale nottetempo Andrea Bajani La mosca e il funerale nottetempo Con la gente che piange io non so mai come fare. Non so come si fa a farla smettere. Certa gente è capace. Dice una parola, una sola, e gli altri

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Disegnata da Olga Minardo Scritta da Rosario Frasca

Disegnata da Olga Minardo Scritta da Rosario Frasca Disegnata da Olga Minardo Scritta da Rosario Frasca C era una volta un extraterrestre, di nome Celestino, che viveva nel pianeta Oltresol, in un paese chiamato Regard. La sua vita scorreva lenta e tranquilla

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Lite in superstrada (2 agosto 2007)

Lite in superstrada (2 agosto 2007) Lite in superstrada (2 agosto 2007) Io non guido veloce, anzi, raramente supero i limiti di velocità, anche laddove le condizioni della strada e di visibilità indurrebbero la maggior parte degli automobilisti

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE LICEO SCIENTIFICO DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la

Dettagli

Narrativa Aracne 187

Narrativa Aracne 187 Narrativa Aracne 187 morte di una madre di Alessio Nunnari Copyright mmxi ArACne editrice S.r.l. www.aracne editrice.it info@aracne editrice.it via raffaele Garofalo, 133/A-B 00173 roma (06) 93781065

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

volte la gente mi si siede in grembo, ritenendo che il posto sia libero. MARA Guardi, le dico la verità. Ho avuto qualche esitazione nel rivolgermi a

volte la gente mi si siede in grembo, ritenendo che il posto sia libero. MARA Guardi, le dico la verità. Ho avuto qualche esitazione nel rivolgermi a L ultima fermata Personaggi: Mara e Camelia. Mara entra trascinando alcune valigie. In scena c è già Camelia, seduta sulla panca di una fermata d autobus. Non sperare di passarla liscia! Ti ho visto in

Dettagli

SERGIO COLMES INDAGA Tre settembre duemilanove. Nell hotel Augustus tutto procedeva normalmente: il portiere stava alla reception, il tuttofare

SERGIO COLMES INDAGA Tre settembre duemilanove. Nell hotel Augustus tutto procedeva normalmente: il portiere stava alla reception, il tuttofare SERGIO COLMES INDAGA Tre settembre duemilanove. Nell hotel Augustus tutto procedeva normalmente: il portiere stava alla reception, il tuttofare puliva le scale e alcuni clienti erano al bar. L hotel si

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

Indice. Presentazione 7 Introduzione 9 Il metodo 11. FAVOLA 1 Il bruco Matteo 17 (L autostima)

Indice. Presentazione 7 Introduzione 9 Il metodo 11. FAVOLA 1 Il bruco Matteo 17 (L autostima) Indice Presentazione 7 Introduzione 9 Il metodo 11 FAVOLA 1 Il bruco Matteo 17 (L autostima) FAVOLA 2 La rana Susanna 29 (La paura del giudizio degli altri) FAVOLA 3 Il cavallo Riccardo 41 (Il dover essere

Dettagli

Vincenzo Rimola L AMORE NELL AMORE

Vincenzo Rimola L AMORE NELL AMORE L amore nell amore Vincenzo Rimola L AMORE NELL AMORE poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Vincenzo Rimola Tutti i diritti riservati L amore è: passione, possessione, ossessione, liberazione

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

ZP Oktober 2009 Traduzione MUSTERLÖSUNG

ZP Oktober 2009 Traduzione MUSTERLÖSUNG ZP Oktober 2009 Traduzione MUSTERLÖSUNG C è qualcosa che riesci a ricordare (che ti riesce di ricordare)?, chiese lei. Qualcosa che ti ha colpito. Qualcosa di strano o di particolare? No, in effetti no.,

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA La voce della luna Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA Poesie Con questo libro ci sarebbero tanti da ringraziare, ma mi limito solo a ringraziare tutti coloro che mi vogliono bene, e un ringraziamento speciale

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO CAPITOLO XXXVIII UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LUCIA CON LA VEDOVA. LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO SALUTÒ SENZA SCOMPORSI, MA IL

Dettagli

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve.

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve. Il contrario della solitudine «Vivrò per l amore, il resto dovrà cavarsela da solo» furono le parole di Marina il giorno della sua laurea, l ultima volta in cui la vedemmo. Il contrario della solitudine

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi 6-8 anni Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi Diocesi di Ferrara-Comacchio Hanno collaborato: Debora Curulli, Manuela Pisa, Ottavia Persanti, Elena Sambo, don Enrico Garbuio Finito di stampare:

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Dopo-Cresima Semplicemente... una proposta

Dopo-Cresima Semplicemente... una proposta ... e t Dopo-Cresima n e em c i l p m e S una prop osta A questa semplice parola possono essere attribuiti svariati significati: ciascuno la riempie a modo suo.... naturalmente il catechismo. Ci si libera

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli