Media genre: Print media Type of media: Daily and weekly press Circulation: 36'535 Frequency: 6x/week. ING.:17-i. i i

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Media genre: Print media Type of media: Daily and weekly press Circulation: 36'535 Frequency: 6x/week. ING.:17-i. i i"

Transcript

1 ING.:17-i. i i 7,17,11 L'INIZIATIVA L'Università della Svizzera italiana (qui sopra) ha giocato un ruolo importante nel portare a Lugano l'incontro dell'efa. L'obiettivo è creare un ponte fra l'attività accademica e il lavoro degli operatori finanziari. (Foto Maffi e Keystone) Lugano, una calamíta per la finanza mondble La città ospita il convegno dell'associazione degli esperti del settore Franois Degeorge, docente all'usi, ci parla di questo atteso evento Ticino ospiterà, alla fine del prossimo mese di agosto, un importante convegno sul tema della finanza. Infatti la European Finance Association (EFA), che riunisce gli studiosi di finanza, terrà la sua conferenza annuale nella città sulle rive del Cere sio dal 27 al 30 agosto. All'evento parteciperanno circa 700 esperti. Fra i relatori figurano anche Sergio Ermotti, CEO di UBS, e Jean-Pierre Danthine, vicepresidente del Direttorio della Banca nazionale svizzera. Come ospite d'onore è stato chiamato l'americano Robert L Shiller, premio Nobel in Economia e professore di Finanza a Yale, considerato uno dei più autorevoli osservatori del panorama finanziario di questi anni. Per capire la portata di questo incontro abbiamo rivolto alcune domande a Fralnois Degeorge, decano della Facoltà di Scienze economiche dell'università della Svizzera italiana, senior chair dello Swiss Finance Institute e conference chair (presidente del convegno). Lo Swiss Finance Institute è una fondazione che ha lo scopo di promuovere la ricerca e l'insegnamento in materia bancaria e finanziaria in Svizzera, creata in collaborazione fra la Confederazione, le università elvetiche e le banche. ROBERTO GIANNEM Clipping Page: 1/7

2 III Quali sono gli obiettivi dell'european Finance Association? «L:European Finance Association (EFA), organizzazione leader in Europa nel campo della finanza, è stata fondata nel 1974 con lo scopo di fornire un punto d'incontro privilegiato fra accademici e professionisti della gestione e della teoria finanziaria, e delle loro svariate applicazioni. Le attività svolte dall'efa sono principalmente due: la pubblicazione della prestigiosa "Review of Finance', che raccoglie il meglio della ricerca mondiale sui temi della finanza, e la promozione dell'annuale incontro fra ricercatori e professionisti del settore. L'incontro annuale dell'efa costituisce un'occasione unica, ovvero quella di riunire in un solo luogo i principali attori della ricerca internazionale in questo settore, con lo scopo di selezionare e mettere in discussione gli studi scientifici più validi e innovativi. La selezione dei lavori funziona così: i ricercatori di tutti gli istituti di finanza del mondo possono candidare un lavoro di ricerca inedito; una commissione di esperti indipendenti lo valuta in forma anonima e decide quali articoli siano i migliori. Quest'anno abbiamo ricevuto oltre articoli e solo 267 fra questi saranno presentati e discussi». La forza della conferenza non è tuttavia puramente accademica. «Certamente. La filosofia alla base dell'evento è proprio quella di abbattere il muro tra accademia e società. L'idea è quella di collegare la ricerca scientifica alla pratica quotidiana degli operatori, generando una riflessione utile anche alla nostra piazza finanziaria, che più che mai in questo periodo ha bisogno di idee innovative. In questo senso, oltre al programma accademico, sono previste diverse sessioni espressamente dedicate ai professionisti (vedi riquadro)». Perché tutto questo a Lugano e quale ruolo hanno giocato l'università della Svizzera italiana e lo Swiss Finance Institute? «L'Università della Svizzera italiana e lo Swiss Finance Institute sono co-organizzatori dell'incontro. Il fatto che questo prestigioso convegno si svolga proprio a Lugano (nel recente passato si è tenuto in centri importanti come Francoforte, Stoccolma, Copenaghen e Cambridge) è il frutto del lavoro di squadra dell'istituto di Finanza dell'usi. Ricordo che l'istituto di Finanza è stato creato nel 1999 dal professor Giovanni Barone Adesi. Alla creazione dello Swiss Finance Institute nel 2006 l'istituto di Finanza ne è diventato il centro luganese e ha preso un nuovo slancio. Oggi, grazie ai fondi di ricerca competitiva del Fondo nazionale svizzero e dello Swiss Finance Institute, conta circa 60 ricercatori che lavorano nei settori dell'asset Pricing, della Corporate Finance e dei Metodi quantitativi. Ad oggi sono stati portati a termine ben quattordici progetti di ricerca, alcuni dei quali piuttosto corposi, che si sono sviluppati su più anni, e dal 2012 ne sono stati avviati una decina. nig inoltre offre tre Master nel campo finanziario (Finance, Banking and Finance e Financial C ommunication) e un impegnativo programma di dottorato. Si tratta di una realtà dinamica e altamente internazionale. Oltre a questo, un grosso ruolo lo hanno giocato i nostri partner, prima tra tutti UBS, con a seguire la Banca centrale europea, la Banca nazionale svizzera, Nasdaq OMX, la Banca dei regolamenti internazionali, l'associazione bancaria ticinese assieme a Ticino for Finance, la BSI Gamma Foundation, Aberdeen, Pioneer Investments, e la Città di Lugano». Quali sono i temi che verranno trattati nel corso dell'incontro e come mai avete invitato Robert Shiller quale keynote speaker? «Il professor Shiller, che ho invitato prima che fosse insignito del Premio Nobel, è noto per le sue analisi taglienti - rimaste spesso inascoltate - attraverso le quali aveva messo in guardia il mondo finanziario, prima dai rischi speculativi della bolla di Internet nel 2001, poi dalla non sostenibilità dei mutui immobiliari americani nel 2008 (crisi dei subprime). Essendo autore di "Irrational Exuberance',' libro culto che descrive i fenomeni "anomali" dietro ogni speculazione, ho pensato sarebbe stato di sicuro un oratore autorevole e capace di far riflettere la nostra comunità. Prima e dopo il suo intervento abbiamo previsto sessioni accademiche dedicate letteralmente a tutti gli ambiti della finanza, ma sono particolarmente felice di essere riuscito ad organizzare dei momenti di discussione su argomenti innovativi o non ancora al centro del dibattito, tra cui per esempio "Finanza e analisi testuale': "Finanza sperimentale': e "High-frequency trading': Oltre a questo, abbiamo organizzato un panel sul ruolo della finanza nella società, che coinvolgerà Sergio Ermotti (GEO di UBS), Jean-Pierre Danthine (numero due della Banca nazionale svizzera) e René Stulz, noto professore di finanza alla Ohio State University». La crisi finanziaria che abbiamo attraversato non ha portato ad una riflessione sulle regole alla base del mondo della finanza? «La definizione delle regole per il sistema finanziario è un problema complesso, con dimensioni economiche, politiche e anche ideologiche. Oltre alle regole scritte esistono anche altri tipi di norme. Per riflettere su questo tema ho invitato alla conferenza due tra i massimi esperti di filosofia morale, che discuteranno con i partecipanti di etica e finanza». Crede che la Svizzera e il Ticino potranno ancora avere delle carte da giocare come centro finanziario anche in futuro, e se sì, quali? «Penso di sì. Storicamente la Svizzera si trova in una posizione privilegiata, che le consente di rispondere molto bene alle esigenze dei "clienti" della piazza, sia in ambito di gestione patrimoniale che di gestione di fondi, esigenze che vanno ben oltre quelle del segreto bancario. Il Ticino, in particolare, può risultare più attraente rispetto ai grossi centri finanziari nazionali (Zurigo, Ginevra) e internazionali (New York, Londra, Singapore), data la sua dimensione relativamente ridotta, che ben si presta a relazioni personalizzate piuttosto che a un mercato di massa». Clipping /7

3 I Date: < ffin slul,1+ Il ii, il Dalla teoria alla pratica La filosofia alla base dell'incontro è quella di abbattere il muro tra accademia e società, collegando la ricerca all'azione quotidiana degli operatori finanziari,p Clipping Page: 3/7

4 IL PROGRAMMA GIORNATA SULLE SFIDE NELL'ASSET MANAGEMENT Il convegno della European Finance Association, che si terrà in inglese, avrà una sessione di lavoro espressamente dedicata anche agli operatori della nostra piazza finanziaria, organizzata dallo Swiss Finance Institute in collaborazione con l'usi e incenvestments)trata sulle sfide dell'asset management. Le altre sessioni invece saranno per i membri dell'efa, e quindi chiuse al pubblico. Il workshop sull'asset Management, appunto aperto al pubblico e intitolato «SFI Industry Forum - Opportunities & Challenges in Asset Management», si terrà venerdì 29 agosto dalle alle al Palazzo dei Congressi. A questa sessione parteciperanno Burkhard Varnholt (Julius Baer), Tim Jenkinson (Oxford University), Narayan Naik (London Business School), Frank Hatheway (Nasdaq OMX Group). Il pomeriggio prevede poi una tavola rotonda intitolata «The Risk-adjusted Price of Delegation in Asset Management», alla quale parteciperanno Andreas Schlatter (UBS), Anne Richards (Aberdeen) e Francesco Sandrini (Pioneer In- Momento culminante, dalle alle 16.15, sarà l'intervento del Premio Nobel Robert Shiller. Le iscrizioni a pagamento possono essere effettuate sul sito Il giorno precedente, giovedì 28 agosto dalle alle e sempre al Palazzo dei Congressi, si terrà l'ubs Panel Session: una tavola rotonda alla quale parteciperanno Sergio Ermotti, CEO di UBS, Jean-Pierre Danthine, vicepresidente della Banca nazionale svizzera, e René M. Stulz, dell'ohio University. Per questa sessione Ticino for Finance mette a disposizione alcuni biglietti. Clipping Page: 4/7

5 Lo scenario Luci e ombre di un ramo ancora centrale Amato o criticato, il mondo finanziario resta comunque rilevante LINO TERLIZZI III Un settore più di altri amato e più di altri odiato, a seconda dei momenti e delle fasi. La finanza difficilmente suscita sentimenti a metà, presso il grande pubblico in genere o piace molto oppure piace poco o nulla. Spesso nelle stessa persona convivono impressioni positive e negative. E le une o le altre prendono il sopravvento in occasione di accadimenti che riguardano la persona, la famiglia, l'impresa, i mercati. Ma, se si resta ai fatti e se si superano i giudizi basati sulle sole impressioni o su esperienze limitate, non si può dire che la finanza sia un settore marginale o destinato a sparire. Diverso rispetto ad anni passati, questo sì e non è detto che sia un male, ma non condannato ad un inarrestabile declino. Le scuole di pensiero contrarie al capitalismo per molto tempo hanno attaccato l'industria privata, che nell'ottocento e per buona parte del Novecento è stata indicata dai critici come fonte maggiore del male in campo economico e sociale. Il progressivo sviluppo dei rami bancari e finanziari nelle società capitalistiche, insieme al graduale mutare delle condizioni di lavoro all'interno dell'industria, ha messo in misura più ampia sotto i riflettori la finanza, su cui maggiormente sono finite le bordate della critica, in particolare nell'ultimo decennio del Novecento e nel primo decennio del Duemila. Non che il mondo della finanza non abbia meritato alcune critiche, perché di errori certamente ce ne sono stati. Se si guarda anche soltanto all'ultima crisi finanziaria, quella del , si può vedere il peso di rischi troppo elevati assunti da una parte delle banche. Ma si possono anche vedere, in questa come in altre crisi, le conseguenze di alcune invadenze di una fetta della finanza nella politica e nella stessa industria, di investimenti a volte non abbastanza motivati in Borsa, di meccanismi non sempre adeguati di controllo. Tutto ciò non deve però portare a buttare, come si suol dire, il bambino con l'acqua sporca. Circa tre anni fa ci fu chi, sull'onda degli effetti negativi dell'ultima crisi finanziaria, arrivò anche a proporre un mondo senza Borse. Più che un sogno, ciò sarebbe un incubo. Perché, al di là degli eccessi che in effetti a volta caratterizzano i mercati finanziari, un'economia di mercato in cui non esistono Borse subirebbe gravi contraccolpi, con riflessi negativi sulle fonti di finanziamento delle imprese e dunque anche, alla fine, sui posti di lavoro di una parte delle aziende, non solo nella finanza ma anche negli altri settori. Perché le società quotate in Borsa appartengono a tutti i settori. Ci sarebbero quindi, senza Borse,riflessi negativi anche nell'industria e nei commerci, cioè in quella stessa economia reale che si vorrebbe, per molti aspetti giustamente, al centro della scena. Se si allarga il discorso dalle Borse all'intera finanza, il ragionamento in sostanza non cambia. Un conto è criticare gli eccessi della finanza, un conto è auspicarne un ridimensionamento esagerato o addirittura una marginalizzazione. Oltre che di Borse in cui si trattano titoli azionari o di altro tipo, la finanza è composta in modo ampio da attività bancarie, da attività legate alle assicurazioni, da segmenti corposi di attività collegate agli scambi di materie prime. Occorre anche ricordare la realtà non certo secondaria dei fondi di investimento e delle stesse casse pensioni, che hanno aspetti finanziari rilevanti. Tutto questo largo e variegato mondo non può essere sottovalutato o liquidato con un colpo di spugna, sempre tenendo presente che siamo dentro un quadro di economie di mercato. Si può dire, giustamente, che l'economia reale non deve essere subordinata alla finanza, ma non si può ragionevolmente sostenere che la finanza debba essere messa in un angolo. La finanza dipende in larga misura dall'economia reale, ma quest'ultima ha bisogno anche della finanza. Basti pensare, appunto, alle fonti di finanziamento per le imprese. Per poter procedere con le loro attività, le imprese hanno quattro strumenti principali di finanziamento: l'autofinanziamento, che dove sia possibile va comunque gestito con criteri finanziari precisi; l'indebitamento con privati, che pure richiede un certo know how finanziario; l'indebitamento con le banche, idem come sopra; come detto la quotazione in Borsa, il cui esito dipende anche da passi finanziari appropriati. I punti di intreccio tra economia reale e finanza sono questi ed altri ancora. Questi punti sono numerosi e non possono essere ignorati. Se si guarda poi alla Svizzera, il discorso si fa ancora più diretto. La piazza finanziaria elvetica non può oggi mantenere le dimensioni che ha avuto nei suoi momenti di massima espansione, è vero. Ma, di nuovo, ciò non significa che la finanza rossocrociata sia destinata per forza ad una caduta verticale. Il parziale ridimensionamento che oggi indubbiamente Clipping Page: 5/7

6 si sta registrando non deve necessariamente portare a un crollo. La parte più consistente del Prodotto interno lordo elvetico è fatta di industria e commerci. La parte del PIL legata alla finanza è al di sotto dei picchi della fase precedente, ma resta, e probabilmente resterà, consistente. Nonostante le difficoltà legate da un lato ai cambiamenti dei mercati, dall'altro alle vicende degli accordi fiscali e del segreto bancario, la Svizzera rimane tra le piazze finanziarie più importanti. Dalla sua, la Svizzera continua tra l'altro ad avere una competenza rilevante in un ramo preciso e specializzato della finanza, la gestione di patrimoni. Le trasformazioni della realtà internazionale e alcuni errori commessi in passato danno oggi un quadro misto di luci e ombre, in cui sono presenti difficoltà da non sottovalutare ma anche opportunità da cogliere, ad esempio in nuove fasce di clientela e in nuovi mercati. In questo scenario, rappresenta un segnale positivo il fatto che Lugano ospiti alla fine del mese un incontro di primo piano come quello della European Finance Asso ciation. Bene per la città e bene per la piazza ticinese, che in questo caso emerge a livello internazionale e in un certo senso sorpassa anche le sorelle maggiori, cioè Zurigo e Ginevra. La presenza di questo convegno è anche la dimostrazione del buon legame tra la piazza finanziaria, - intesa come banche e società ma anche come Centro di studi bancari a associazione Ticino for Finance - e realtà accademiche e di formazione come l'usi e lo Swiss Finance Institute. Sarebbe sbagliato pensare che un convegno possa da solo cambiare le sorti della piazza. Ma sarebbe altrettanto sbagliato pensare che questo tipo di eventi non contino. I riflettori ora si accendono su un dibattito che può esser utile agli esperti. Ma anche alla piazza che lo ospita. 1~10 Economia a più facce Industria e commerci rimangono protagonisti sulla scena, ma le attività finanziarie sono una componente non secondaria Clipping Page: 6/7

7 FRANCO CITTERIO: «UN'OPPORTUNITÀ ANCHE PER LA PIAZZA TICINESE III Anche l'associazione bancaria tici- avvicinare gli operatori ticinesi al mon- casa e per presentare le nostre carte nese (ABT) e Ticino for Finance hanno do accademico sia per informare gli migliori». R. GI. partecipato all'organizzazione del convegno dell'efa. Abbiamo rivolto alcu- piazza. Ricordo in particolare il welco- ospiti stranieri sulla realtà della nostra ne domande a Franco Citterio, direttore di ABT e presidente di Ticino for Fi- lounge all'interno del Palacongressi me di mercoledì 27 agosto, la nostra nance, per capire i motivi di questa durante la quattro giorni, l'ubs Seminar di giovedì 28 con Sergio Ermotti, il scelta. Come mai avete deciso di sostenere SFI Industry Forum di venerdì 29 e, in questo evento? conclusione, la conferenza del Premio «ABT e Ticino for Finance hanno deciso Nobel Robert Shiller. In quanto partner di unire gli sforzi per sostenere l'organizzazione dell'evento. Come ABT il ce e ABT hanno a disposizione alcuni della manifestazione, Ticino for Finan- sostegno è da ricondurre ad una collaborazione pluriennale con l'usi, che speech di Schiller e l'ubs Panel Ses- posti gratuiti riservati per il keynote intende spingere la ricerca in campo finanziario anche nella Svizzera italiana. propri membri per le session dell'efa e sion, oltre a tariffe speciali riservate ai Come Ticino for Finance vogliamo dare dell'sfi Industry Forum». visibilità alla nostra piazza finanziaria e Qual è l'importanza per la piazza finanziaria ticinese di questo evento? riteniamo che la rinomanza di Lugano debba poggiare anche su eventi di questo tipo con un'eco a livello internaziole e i numeri lo dimostrano: circa 700 «L'importanza dell'evento è indiscutibinale. L'occasione offerta dall'usi, che professori e ricercatori provenienti da ha portato a Lugano l'assemblea annuale della più grande associazione di nati tra i mille presentati danno un'idea tutto il mondo e oltre 200 paper selezio- professori e ricercatori in campo finanziario, non era da lasciarsi sfuggire, mo- nella quattro giorni luganese. In più ci delle teste e delle idee che frulleranno tivo per cui abbiamo subito aderito sarà la presenza di media internazionali IL DIRETTORE ABT «Abbiamo sostenuto all'invito di appoggiare e sostenere finanziariamente gli organizzatori». trasmetteranno alle piazze finanziarie che riprenderanno l'avvenimento e lo con forza l'incontro dell'efa». Voi avete potuto indicare dei temi di principali. Si tratta di un palcoscenico discussione che possono interessare privilegiato che intendiamo sfruttare anche la piazza ticinese? per far passare i nostri messaggi: il Ticino è una regione che ha sviluppato una «Di principio l'organizzazione del congresso è nelle mani della European Finance Association (EFA), rispettivanale e qui possono nascere nuove ini- piazza finanziaria di livello internaziomente del Comitato organizzatore diretto dal professor Frarmis Degeorge, Ticino for Finance cerca di sostenere ziative imprenditoriali». decano della Facoltà di Economia la piazza cantonale. Il convegno può all'usi. Quindi la scelta dei temi e della rappresentare un'occasione per promuovere il Ticino? modalità di discussione è rimasta di pertinenza del mondo accademico. «Ticino for Finance è una piattaforma Tuttavia ritengo che nella moltitudine di promozione economica creata nel dei temi proposti ce ne siano parecchi 2011 su iniziativa dell'abt e del Dipartimento cantonale delle finanze e che possono interessare anche gli operatori della nostra piazza e c'è la possibilità di iscriversi liberamente all'intero la piazza finanziaria e che vuole pro- dell'economia che intende presentare programma pagando una quota modesta. Inoltre, siamo riusciti a discutere in ad alto valore aggiunto. Una di queste muovere la creazione di nuove attività maniera costruttiva fin dall'inizio per attività riguarda la gestione dei fondi poter aggiungere, accanto alle sessioni d'investimento (tradizionali o alternativi) e riteniamo che EFA 2014 a Lugano plenarie e ai panel tecnici, altri momenti formativi e informativi sia per sia un'occasione unica per giocare in Clipping Page: 7/7

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA PRESENTAZIONE DELLA RICERCA IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA ROMA 23 OTTOBRE 2008 Vorrei ringraziare gli intervenuti, i relatori, le Istituzioni ed il GSE che con la sua collaborazione

Dettagli

INTEGRAZIONE DELLE BORSE E OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE: DALLA TRASPARENZA AI PROCESSI DI QUOTAZIONE

INTEGRAZIONE DELLE BORSE E OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE: DALLA TRASPARENZA AI PROCESSI DI QUOTAZIONE INTEGRAZIONE DELLE BORSE E OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE: DALLA TRASPARENZA AI PROCESSI DI QUOTAZIONE 24 e 25 ottobre 2008 Fondazione CUOA Villa Valmarana Morosini, Altavilla Vicentina (VI) III Panel Osservatorio

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

18-19 maggio 2011 Palazzo dei Congressi di Lugano

18-19 maggio 2011 Palazzo dei Congressi di Lugano 18-19 maggio 2011 Palazzo dei Congressi di Lugano PROGRAMMA Una volta all anno fermiamoci e riflettiamo. Dove siamo e dove vogliamo andare? Produrre idee innovative, sapersi reinventare, correre in avanti

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012 Introduzione Chiedete a qualunque professionista di darvi una definizione dell espressione consulente aziendale, e vedrete che otterrete molte risposte diverse, non tutte lusinghiere! Con tale espressione,

Dettagli

Presentazione attività Ticino for Finance. Ottobre 2011

Presentazione attività Ticino for Finance. Ottobre 2011 Presentazione attività Ticino for Finance Ottobre 2011 Indice Chi siamo Contatti Obiettivi progetto Agenda evento Lugano Cosa facciamo Evento Lugano Chi siamo Ticino Swiss Tailor Made Finance è la piattaforma

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

NATOURISM CAMPUS LABORATORIO DI IDEE PER L IMPRESA E IL TURISMO

NATOURISM CAMPUS LABORATORIO DI IDEE PER L IMPRESA E IL TURISMO NATOURISM CAMPUS LABORATORIO DI IDEE PER L IMPRESA E IL TURISMO TRENTO 2015/2016 CHI SIAMO E COSA FACCIAMO Natourism, incubatore di imprese del turismo e ambiente nato in provincia di Trento nell ambito

Dettagli

p r e s e n ta z i o n e u f f i c i a l e e d i z i o n e 2 0 1 2

p r e s e n ta z i o n e u f f i c i a l e e d i z i o n e 2 0 1 2 c o n i l p a t r o c i n i o d i Città di Lugano 10 p r e s e n ta z i o n e u f f i c i a l e e d i z i o n e 2 0 1 2 s v i z z e r a, lu g a n o 1 6-1 8 N o v e m b r e, 2 0 1 2 s u p p o r t e d b

Dettagli

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali Analisi dei processi interni per l integrazione del risk management nelle organizzazioni

Dettagli

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè EVENTO OLIVETTI Milano, via Savona 15 Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè Buon giorno a tutti, è per me un piacere oggi partecipare a questo evento organizzato per la presentazione della nuova

Dettagli

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations Economic and Social Council ECOSOC United Nations 2010 Coordination segment New York, 6 July Address by Antonio MARZANO, President of AICESIS International Association of Economic and Social Councils and

Dettagli

Le risposte del rapporto SINTESI

Le risposte del rapporto SINTESI SINTESI Il rapporto Crescita digitale. Come Internet crea lavoro, come potrebbe crearne di più, curato da Marco Simoni e Sergio de Ferra (London School of Economics) per Italia Futura, in collaborazione

Dettagli

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin Comunicato stampa Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin La sfida del regime di free zone per i punti franchi di Trieste lanciata dal presidente Marina Monassi. Il messaggio

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

La quotazione in borsa Una sfida che non spaventa

La quotazione in borsa Una sfida che non spaventa La quotazione in borsa Una sfida che non spaventa Intervista alla dottoressa Barbara Lunghi, responsabile Mercato Expandi di Borsa Italiana Il percorso di quotazione in borsa consente oggi, anche alle

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata Filippo BUBBICO Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata che non si limita presentare il suo

Dettagli

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale 1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale della RGS, del CNIPA e di ingegneri dell Ordine di

Dettagli

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca?

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? 2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? Venerdì 29 novembre 2013 In questo Diario di Bordo parliamo in sintesi: MERCATO OBBLIGAZIONARIO. MEGLIO FONDI O ETF? MEGLIO OPERARE CON UNA SOLA SOCIETA DI GESTIONE

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

IL RISPARMIATORE RESPONSABILE

IL RISPARMIATORE RESPONSABILE IL RISPARMIATORE RESPONSABILE L INDAGINE COSA CONOSCENZA E INTERESSE VERSO GLI INVESTIMENTI SRI IMPORTANZA DELLE TEMATICHE AMBIENTALI, SOCIALI E DI GOVERNANCE ASPETTATIVE DEGLI INVESTITORI PRIVATI PER

Dettagli

Intervento al convegno Future Job - Follonica 21 maggio 2005

Intervento al convegno Future Job - Follonica 21 maggio 2005 Intervento al convegno Future Job - Follonica 21 maggio 2005 slide 1 Introduzione Lo scopo di questo intervento è di presentare un iniziativa che sta muovendo i primi passi in queste settimane e che mira

Dettagli

SFIDA IMPRESE DI FAMIGLIA GENERAZIONALE GUIDO FELLER LUCA PETOLETTI MARCO DOLZANI. delle

SFIDA IMPRESE DI FAMIGLIA GENERAZIONALE GUIDO FELLER LUCA PETOLETTI MARCO DOLZANI. delle GUIDO FELLER Docente di Management delle imprese di famiglia presso il Dipartimento di economia e management dell Università di Trento e Direttore Wealth Planning Azimut LUCA PETOLETTI Partner The European

Dettagli

Fideuram Multibrand. Linea Value

Fideuram Multibrand. Linea Value Fideuram Multibrand Linea Value Banca Fideuram mette a disposizione dei propri clienti Fideuram Multibrand, una gamma completa che unisce all offerta della Casa oltre 700 tra fondi comuni e SICAV di rinomate

Dettagli

Anna Frank. C.T.P. Adulti

Anna Frank. C.T.P. Adulti Anna Frank Tito Maccio Plauto San Giorgio C.T.P. Adulti Scuola Secondaria di primo grado Via Anna Frank di Cesena Progetto Macramè MEDIATORI CULTURALI aa.ss. 2008/2009-2009/2010 2009/2011 Scuola Secondaria

Dettagli

1 Introduzione. 1.1 La Mobilé Inc in breve. 1.2 Storia. 1.3 Ai giorni nostri. 1.4 Prospettive future

1 Introduzione. 1.1 La Mobilé Inc in breve. 1.2 Storia. 1.3 Ai giorni nostri. 1.4 Prospettive future 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini, con sede negli Stati Uniti, che si è concentrata sulla produzione di telefonini di nuova generazione a partire

Dettagli

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato BUON MANAGEMENT = BUONA SANITA La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato Bassano del Grappa, 25 giugno 2012 Questo Convegno nasce dall idea che un confronto

Dettagli

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014 SURVEY Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto 17 Luglio 2014 Il CLUB FINANCE La mission Il Club rappresenta a livello nazionale un centro di riferimento, di informazione

Dettagli

Come cambierà il risparmio

Come cambierà il risparmio Data Pubblicazione 13/05/2016 Come cambierà il risparmio Chi c'era e cosa si è detto al seminario organizzato da Azimut dal titolo: "Il risparmio tra protezione e crescita. E' tempo di cambiare". Sito

Dettagli

Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Scienze e Tecnologie Alimentari a Giovanni Ferrero

Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Scienze e Tecnologie Alimentari a Giovanni Ferrero Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Scienze e Tecnologie Alimentari a Giovanni Ferrero Laudatio Prof. Giacomo Rizzolatti Parma, 24 ottobre 2015 1 Magnifico Rettore Autorità

Dettagli

La situazione dell investitore è chiaramente scomoda e occorre muoversi su due fronti:

La situazione dell investitore è chiaramente scomoda e occorre muoversi su due fronti: Analisti e strategisti di mercato amano interpretare le dinamiche dei mercati azionari in termini di fasi orso, fasi toro, cercando una chiave interpretativa dei mercati, a dimostrazione che i prezzi non

Dettagli

Offriamo i nostri servizi bancari a una clientela sensibile allo sviluppo ecologico e sociale.

Offriamo i nostri servizi bancari a una clientela sensibile allo sviluppo ecologico e sociale. LINEE DIRETTRICI La nostra missione Noi della Banca Alternativa Svizzera ci impegniamo al massimo per il bene comune, per l uomo e la natura e per una qualità di vita sostenibile per le generazioni presenti

Dettagli

Intervento di Mario Nava 1 alla Conferenza Le banche nell economia reale: ripensare ruoli, responsabilità, regole

Intervento di Mario Nava 1 alla Conferenza Le banche nell economia reale: ripensare ruoli, responsabilità, regole Intervento di Mario Nava 1 alla Conferenza Le banche nell economia reale: ripensare ruoli, responsabilità, regole Milano 7 ottobre 2013 Nel mio breve intervento per lanciare il dibattito vorrei dare essenzialmente

Dettagli

Diversifica et Impera La forza tranquilla del Fondo Comune - Citywire

Diversifica et Impera La forza tranquilla del Fondo Comune - Citywire Pagina 1 di 10 Diversifica et Impera La forza tranquilla del Fondo Comune DiSimone Funghi / 28 luglio 2015 Ebbene sì. Esiste. Non è una leggenda metropolitana. Non è come il Bigfoot o Nessy a Lochness.

Dettagli

P A R L I A M O D I...

P A R L I A M O D I... PARLIAMO DI... ASSOLUTAMENTE NUOVI. ASSOLUTAMENTE UNICI! DI NARA STEFANELLI PARLIAMO DI... R enova sarà la novità assoluta di Tanexpo 2014. Un brand che attraverso il nome stesso vuole trasmettere il concetto

Dettagli

LE PROPOSTE PER L INNOVAZIONE

LE PROPOSTE PER L INNOVAZIONE LE PROPOSTE PER L INNOVAZIONE Ricerca e innovazione in Italia. Le proposte della politica Italianieuropei intervista Maria Chiara Carrozza I ricercatori appartengono alla schiera dei potenziali innovatori.

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE

ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE 26 OTTOBRE 2015 RELAZIONE PRESIDENTE ing. Filippo Pontiggia E da poco più di un anno che ricopro la carica di Presidente del Gruppo Giovani, un anno trascorso velocemente, ricco

Dettagli

COMUNICAZIONE ITALIANA

COMUNICAZIONE ITALIANA COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su carta, interagisce su internet, decide di persona. Edizioni Servizi Eventi COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su

Dettagli

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale IFFI 10 edizione VALORIZZARE L IMPRESA E ATTRARRE GLI INVESTITORI La liquidità dei mercati finanziari per lo sviluppo delle imprese Le scelte per la media impresa tra debito e capitale MILANO, 11 Novembre

Dettagli

Comunicato stampa. Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011

Comunicato stampa. Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011 Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011 Comunicato stampa Bernardino Bulla nominato Presidente della Direzione generale della Banca dello Stato del Cantone Ticino Bernardino Bulla nominato Presidente della

Dettagli

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO.

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. Il tuo domani è più vicino di quello che pensi. Progettalo già da oggi risparmiando passo dopo passo. L importanza di pianificare già da oggi per essere

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

Pianificare il futuro

Pianificare il futuro Pianificare il futuro THINK private. Linea Planning Banca Fideuram Banca Fideuram è uno dei principali protagonisti del private banking in Europa, con oltre 50 miliardi di euro di attività in gestione.

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

Hotel de la Paix Lugano 12 Giugno 2008 7 edizione

Hotel de la Paix Lugano 12 Giugno 2008 7 edizione Hotel de la Paix Lugano 12 Giugno 2008 7 edizione Salone-convegno sulle più recenti evoluzioni strategiche dell'industria bancaria e sulle loro relazioni con la Information Technology ed alcuni servizi

Dettagli

Diploma di approfondimento. Successione e trasmissione aziendale in Svizzera. I Edizione, 2015

Diploma di approfondimento. Successione e trasmissione aziendale in Svizzera. I Edizione, 2015 Diploma di approfondimento Successione e trasmissione aziendale in Svizzera I Edizione, 2015 Presentazione Obiettivi Per il mondo fiduciario e bancario l attività di consulenza in ambito di pianificazione

Dettagli

bank zweiplus Il vostro partner forte. E di più.

bank zweiplus Il vostro partner forte. E di più. bank zweiplus Il vostro partner forte. E di più. 1 2 La bank zweiplus sa, con sede a Zurigo e centri clienti nella città di Zurigo e a Basilea, è specializzata nel settore clientela finanziaria e previdenziale.

Dettagli

Il noleggio crea ricchezza ed aiuta le vendite. Il noleggio dei beni strumentali.

Il noleggio crea ricchezza ed aiuta le vendite. Il noleggio dei beni strumentali. Il noleggio crea ricchezza ed aiuta le vendite. Il noleggio dei beni strumentali. Franco De Michelis - Direttore Generale Assodimi Assonolo Il noleggio dei beni strumentali. Una nuova opportunità di business,

Dettagli

Totale delle classi partecipanti nell'anno scolastico 2007/08 2554

Totale delle classi partecipanti nell'anno scolastico 2007/08 2554 Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport DDPS Ufficio federale dello sport UFSPO Infrastruttura ed esercizio scuola in movimento, valutazione dell'anno scolastico

Dettagli

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità Implenia Real Estate In qualità di fornitore globale di servizi, vi affianchiamo durante l intero ciclo di vita del vostro bene immobiliare. Con costanza e vicinanza al cliente. 2 4 Implenia Development

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

PEOPLE, PLANET, PROFIT LA SFIDA GLOBALE DELLA CHIMICA VERDE PLANET GREEN CHEM FOR EXPO 2015 Workshop sulla chimica innovativa, verde e sostenibile

PEOPLE, PLANET, PROFIT LA SFIDA GLOBALE DELLA CHIMICA VERDE PLANET GREEN CHEM FOR EXPO 2015 Workshop sulla chimica innovativa, verde e sostenibile PEOPLE, PLANET, PROFIT LA SFIDA GLOBALE DELLA CHIMICA VERDE PLANET GREEN CHEM FOR EXPO 2015 Workshop sulla chimica innovativa, verde e sostenibile Padiglione Italia, Spazio ME and WE Women for Expo 23

Dettagli

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati.

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 1 ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 2 Indice generale Abstract...3 Integrare: perché?...3 Le soluzioni attuali...4 Cos'è un ESB...5 GreenVulcano ESB...6 3 Abstract L'integrazione

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti Eurispes Italia SpA Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti COSTITUZIONE E SEDE Nell ambito delle sue attività istituzionali, l Eurispes Italia SpA ha deciso di

Dettagli

Diritto.it. Il bene si può definire statico, il servizio si può definire dinamico.

Diritto.it. Il bene si può definire statico, il servizio si può definire dinamico. Prestazione di servizi e contratto di assicurazione: resoconto del convegno sull argomento e intervista al Prof. Gabriele Racugno Presidente dell AIDA Sardegna, Ordinario di Diritto Commerciale e Avvocato

Dettagli

law firm of the year Chambers Europe Awards

law firm of the year Chambers Europe Awards Oltre 360 avvocati 4 volte Law Firm of the Year agli IFLR Awards nell ultimo decennio (2011, 2010, 2006, 2004) 9 sedi, 5 in Italia e 4 all estero law firm of the year Chambers Europe Awards for excellence

Dettagli

Ho l onore di partecipare a questa conferenza, in una sede prestigiosa, assieme a esponenti istituzionali di altri paesi, proprio in un momento storico in cui più intensa e probabilmente proficua è la

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Piano Economico Finanziario 2008 e previsioni anni 2009 e 2010 Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Indice Scenario & Previsioni PIANO ANNUALE 2008 1Fonti di finanziamento 2Impieghi 3Ricavi 4Costi

Dettagli

Intergenerazionalità una risorsa per la società

Intergenerazionalità una risorsa per la società Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento scienze aziendali e sociali Intergenerazionalità una risorsa per la società Pratiche, proposte, interventi Pomeriggio Serata di di

Dettagli

Il supporto della banca e delle professioni

Il supporto della banca e delle professioni LE AZIENDE E LA CRISI: COME GESTIRLA, COME SUPERARLA Il supporto della banca e delle professioni V Panel Osservatorio Legislazione & Mercati 15 e 16 ottobre 2010 Fondazione CUOA Villa Valmarana Morosini,

Dettagli

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola. Passo dopo Passo Insieme supporta la motivazione scolastica dei preadolescenti, promuovendo percorsi che mettano al centro le risorse personali dei ragazzi e offrendo progetti di formazione e sensibilizzazione

Dettagli

OSSERVATORIO ECO-MEDIA. onlus

OSSERVATORIO ECO-MEDIA. onlus OSSERVATORIO ECO-MEDIA onlus Indice Scenario Istituzione e Missione Organizzazione Attività Ricerca teorica Monitoraggio Divulgazione e promozione Iniziative editoriali Credits Scenario I temi dell ambiente

Dettagli

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere EDIZIONE 2011 From Strategy to Execution Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere 30 novembre e 1 dicembre, Milano Prima giornata Sessioni tematiche e oltre

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

L ARCHITETTURA E UN PRODOTTO SOCIALMENTE UTILE?

L ARCHITETTURA E UN PRODOTTO SOCIALMENTE UTILE? L ARCHITETTURA concept Cosa hanno da dire i docenti di progettazione ad un paese la cui forma fisica pare imprigionata nelle gabbie delle procedure burocratiche, nelle impasse delle decisioni politiche,

Dettagli

Premio Assiteca 2011: la gestione del rischio crediti commerciali

Premio Assiteca 2011: la gestione del rischio crediti commerciali Premio Assiteca 2011: la gestione del rischio crediti commerciali Assiteca, gruppo italiano di brokeraggio assicurativo, dà il via alla seconda edizione del Premio Assiteca, riconoscimento unico in Italia

Dettagli

Swiss Cross-Border Wealth Management Certification per assistenti II Edizione

Swiss Cross-Border Wealth Management Certification per assistenti II Edizione Swiss Cross-Border Wealth Management Certification per assistenti II Edizione Presentazione Il 22 ottobre 2010 la FINMA scriveva nella sua "Posizione sui Rischi giuridici e di reputazione nelle operazioni

Dettagli

Data: 26/02/2014 Estratto da pagina 1 FONDI EUROPEI 2014-2020? TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE

Data: 26/02/2014 Estratto da pagina 1 FONDI EUROPEI 2014-2020? TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE Data: 26/02/2014 Estratto da pagina 1 FONDI EUROPEI 2014-2020? TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE Sarà l'auditoriurn 'Adriano Luzi' di Comunanza a ospitare domani la carovana di ascolto che la Regione

Dettagli

PROGETTO. Festival del Giornalismo Alimentare International Food Journalism Festival. Torino 25-26-27 febbraio 2016

PROGETTO. Festival del Giornalismo Alimentare International Food Journalism Festival. Torino 25-26-27 febbraio 2016 PROGETTO Festival del Giornalismo Alimentare International Food Journalism Festival Torino 25-26-27 febbraio 2016 Aggiornamento 28 settembre 2015 SCENARIO In Italia, manca una manifestazione di respiro

Dettagli

GIOVANI GENERAZIONI E LAVORO IN SANITA Opportunità e problemi

GIOVANI GENERAZIONI E LAVORO IN SANITA Opportunità e problemi in collaborazione con È lieta di invitarla al 5 Convegno Nazionale RUSAN GIOVANI GENERAZIONI E LAVORO IN SANITA Opportunità e problemi Bologna, 19 maggio 2016 Quartiere Fieristico Palazzo Negrotto Cambiaso,

Dettagli

Intervento Convegno: Strumenti di Microfinanza per la prevenzione dell Usura e l inclusione Sociale. Venerdì 24 Gennaio, ore 10:00

Intervento Convegno: Strumenti di Microfinanza per la prevenzione dell Usura e l inclusione Sociale. Venerdì 24 Gennaio, ore 10:00 Intervento Convegno: Strumenti di Microfinanza per la prevenzione dell Usura e l inclusione Sociale Venerdì 24 Gennaio, ore 10:00 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli di Ercole P. Pellicanò L'alto

Dettagli

LA RICERCA NON È UN BREVETTO

LA RICERCA NON È UN BREVETTO LA RICERCA NON È UN BREVETTO Si possono immaginare diversi scenari per il futuro della ricerca in Italia. Tutto dipenderà dalle regole che ci si vorrà dare, nel quadro di un rapporto tra politici e ricercatori

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Corso di Aggiornamento Professionale Coordinatori dei Processi di AutoValutazione PREMESSA

Dettagli

SETTIMANA DEL BENESSERE PSICOLOGICO 7-13 OTTOBRE 2013

SETTIMANA DEL BENESSERE PSICOLOGICO 7-13 OTTOBRE 2013 SETTIMANA DEL BENESSERE PSICOLOGICO 7-13 OTTOBRE 2013 SCHEDA SINTETICA DI PROGETTO Allegato alla Domanda di contributo per attività culturali e di spettacolo TITOLO: Settimana del Benessere Psicologico

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

126.000 aziende hanno in corso una procedura concorsuale 12 regioni su 20 hanno subito una pesante dinamica recessiva

126.000 aziende hanno in corso una procedura concorsuale 12 regioni su 20 hanno subito una pesante dinamica recessiva È POSSIBILE TROVARE UN ORIZZONTE ALTERNATIVO Nonostante alcuni segnali di ripresa registrati negli ultimi mesi, la situazione macroeconomica del Paese stenta a migliorare e le imprese italiane hanno difficoltà

Dettagli

Marketing mix Prodotto

Marketing mix Prodotto Marketing mix Parlare di marketing mix per il settore pubblico è possibile soltanto prendendo i fattori che lo contraddistinguono ed adattarli al settore. Accanto ai tradizionali quattro fattori: prezzo,

Dettagli

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti CARTELLA STAMPA Ottobre 2013 IR Top Consulting Media Relations & Financial Communication Via C. Cantù, 1 Milano Domenico Gentile, Antonio Buozzi Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 d.gentile@irtop.com ufficiostampa@irtop.com

Dettagli

Zurich Invest SA. Investire i vostri valori patrimoniali è un operazione delicata e sensibile. Fidatevi dei professionisti.

Zurich Invest SA. Investire i vostri valori patrimoniali è un operazione delicata e sensibile. Fidatevi dei professionisti. Zurich Invest SA Investire i vostri valori patrimoniali è un operazione delicata e sensibile. Fidatevi dei professionisti. Zurich Invest SA un obbligo nei confronti degli investitori. Zurich Invest SA,

Dettagli

formazione e lavoro Sabrina Laura Nart scegliere il master in affari e finanza Guida alla formazione e all esercizio della professione

formazione e lavoro Sabrina Laura Nart scegliere il master in affari e finanza Guida alla formazione e all esercizio della professione formazione e lavoro Sabrina Laura Nart scegliere il master in affari e finanza Guida alla formazione e all esercizio della professione Perché e come scegliere un master in Affari e Finanza, i master universitari

Dettagli

LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI

LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI Convegno LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI Esperienze a confronto e prospettive per i servizi idrici 14 dicembre 2011 Intervento di Luciano Baggiani, Presidente dell ANEA

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica La Scuola di Volontariato La Scuola di Volontariato è promossa dal Coge Emilia Romagna e dal Coordinamento Centri di Servizio per il Volontariato Emilia Romagna con l intento di stimolare riflessioni sugli

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

I protagonisti PROTAGONISTI della settimana saranno le stesse aziende aderenti.

I protagonisti PROTAGONISTI della settimana saranno le stesse aziende aderenti. 11 15 Giugno 2012 T&CW La mission La settimana della formazione e della consulenza è un evento collettivo, con cadenza annuale, diffuso su tutto il territorio di Roma e del Lazio. L idea nasce dall esigenza

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE ATTIVITA DI RICERCA 2015

Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE ATTIVITA DI RICERCA 2015 ATTIVITA DI RICERCA 2015 Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE In collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI Nel corso degli ultimi

Dettagli

Istituto San Tomaso d Aquino

Istituto San Tomaso d Aquino Istituto San Tomaso d Aquino alba pratalia aràba Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella didattica a.s. 2013 2014 a.s. 2014 2015 0 Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli