Media genre: Print media Type of media: Daily and weekly press Circulation: 36'535 Frequency: 6x/week. ING.:17-i. i i

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Media genre: Print media Type of media: Daily and weekly press Circulation: 36'535 Frequency: 6x/week. ING.:17-i. i i"

Transcript

1 ING.:17-i. i i 7,17,11 L'INIZIATIVA L'Università della Svizzera italiana (qui sopra) ha giocato un ruolo importante nel portare a Lugano l'incontro dell'efa. L'obiettivo è creare un ponte fra l'attività accademica e il lavoro degli operatori finanziari. (Foto Maffi e Keystone) Lugano, una calamíta per la finanza mondble La città ospita il convegno dell'associazione degli esperti del settore Franois Degeorge, docente all'usi, ci parla di questo atteso evento Ticino ospiterà, alla fine del prossimo mese di agosto, un importante convegno sul tema della finanza. Infatti la European Finance Association (EFA), che riunisce gli studiosi di finanza, terrà la sua conferenza annuale nella città sulle rive del Cere sio dal 27 al 30 agosto. All'evento parteciperanno circa 700 esperti. Fra i relatori figurano anche Sergio Ermotti, CEO di UBS, e Jean-Pierre Danthine, vicepresidente del Direttorio della Banca nazionale svizzera. Come ospite d'onore è stato chiamato l'americano Robert L Shiller, premio Nobel in Economia e professore di Finanza a Yale, considerato uno dei più autorevoli osservatori del panorama finanziario di questi anni. Per capire la portata di questo incontro abbiamo rivolto alcune domande a Fralnois Degeorge, decano della Facoltà di Scienze economiche dell'università della Svizzera italiana, senior chair dello Swiss Finance Institute e conference chair (presidente del convegno). Lo Swiss Finance Institute è una fondazione che ha lo scopo di promuovere la ricerca e l'insegnamento in materia bancaria e finanziaria in Svizzera, creata in collaborazione fra la Confederazione, le università elvetiche e le banche. ROBERTO GIANNEM Clipping Page: 1/7

2 III Quali sono gli obiettivi dell'european Finance Association? «L:European Finance Association (EFA), organizzazione leader in Europa nel campo della finanza, è stata fondata nel 1974 con lo scopo di fornire un punto d'incontro privilegiato fra accademici e professionisti della gestione e della teoria finanziaria, e delle loro svariate applicazioni. Le attività svolte dall'efa sono principalmente due: la pubblicazione della prestigiosa "Review of Finance', che raccoglie il meglio della ricerca mondiale sui temi della finanza, e la promozione dell'annuale incontro fra ricercatori e professionisti del settore. L'incontro annuale dell'efa costituisce un'occasione unica, ovvero quella di riunire in un solo luogo i principali attori della ricerca internazionale in questo settore, con lo scopo di selezionare e mettere in discussione gli studi scientifici più validi e innovativi. La selezione dei lavori funziona così: i ricercatori di tutti gli istituti di finanza del mondo possono candidare un lavoro di ricerca inedito; una commissione di esperti indipendenti lo valuta in forma anonima e decide quali articoli siano i migliori. Quest'anno abbiamo ricevuto oltre articoli e solo 267 fra questi saranno presentati e discussi». La forza della conferenza non è tuttavia puramente accademica. «Certamente. La filosofia alla base dell'evento è proprio quella di abbattere il muro tra accademia e società. L'idea è quella di collegare la ricerca scientifica alla pratica quotidiana degli operatori, generando una riflessione utile anche alla nostra piazza finanziaria, che più che mai in questo periodo ha bisogno di idee innovative. In questo senso, oltre al programma accademico, sono previste diverse sessioni espressamente dedicate ai professionisti (vedi riquadro)». Perché tutto questo a Lugano e quale ruolo hanno giocato l'università della Svizzera italiana e lo Swiss Finance Institute? «L'Università della Svizzera italiana e lo Swiss Finance Institute sono co-organizzatori dell'incontro. Il fatto che questo prestigioso convegno si svolga proprio a Lugano (nel recente passato si è tenuto in centri importanti come Francoforte, Stoccolma, Copenaghen e Cambridge) è il frutto del lavoro di squadra dell'istituto di Finanza dell'usi. Ricordo che l'istituto di Finanza è stato creato nel 1999 dal professor Giovanni Barone Adesi. Alla creazione dello Swiss Finance Institute nel 2006 l'istituto di Finanza ne è diventato il centro luganese e ha preso un nuovo slancio. Oggi, grazie ai fondi di ricerca competitiva del Fondo nazionale svizzero e dello Swiss Finance Institute, conta circa 60 ricercatori che lavorano nei settori dell'asset Pricing, della Corporate Finance e dei Metodi quantitativi. Ad oggi sono stati portati a termine ben quattordici progetti di ricerca, alcuni dei quali piuttosto corposi, che si sono sviluppati su più anni, e dal 2012 ne sono stati avviati una decina. nig inoltre offre tre Master nel campo finanziario (Finance, Banking and Finance e Financial C ommunication) e un impegnativo programma di dottorato. Si tratta di una realtà dinamica e altamente internazionale. Oltre a questo, un grosso ruolo lo hanno giocato i nostri partner, prima tra tutti UBS, con a seguire la Banca centrale europea, la Banca nazionale svizzera, Nasdaq OMX, la Banca dei regolamenti internazionali, l'associazione bancaria ticinese assieme a Ticino for Finance, la BSI Gamma Foundation, Aberdeen, Pioneer Investments, e la Città di Lugano». Quali sono i temi che verranno trattati nel corso dell'incontro e come mai avete invitato Robert Shiller quale keynote speaker? «Il professor Shiller, che ho invitato prima che fosse insignito del Premio Nobel, è noto per le sue analisi taglienti - rimaste spesso inascoltate - attraverso le quali aveva messo in guardia il mondo finanziario, prima dai rischi speculativi della bolla di Internet nel 2001, poi dalla non sostenibilità dei mutui immobiliari americani nel 2008 (crisi dei subprime). Essendo autore di "Irrational Exuberance',' libro culto che descrive i fenomeni "anomali" dietro ogni speculazione, ho pensato sarebbe stato di sicuro un oratore autorevole e capace di far riflettere la nostra comunità. Prima e dopo il suo intervento abbiamo previsto sessioni accademiche dedicate letteralmente a tutti gli ambiti della finanza, ma sono particolarmente felice di essere riuscito ad organizzare dei momenti di discussione su argomenti innovativi o non ancora al centro del dibattito, tra cui per esempio "Finanza e analisi testuale': "Finanza sperimentale': e "High-frequency trading': Oltre a questo, abbiamo organizzato un panel sul ruolo della finanza nella società, che coinvolgerà Sergio Ermotti (GEO di UBS), Jean-Pierre Danthine (numero due della Banca nazionale svizzera) e René Stulz, noto professore di finanza alla Ohio State University». La crisi finanziaria che abbiamo attraversato non ha portato ad una riflessione sulle regole alla base del mondo della finanza? «La definizione delle regole per il sistema finanziario è un problema complesso, con dimensioni economiche, politiche e anche ideologiche. Oltre alle regole scritte esistono anche altri tipi di norme. Per riflettere su questo tema ho invitato alla conferenza due tra i massimi esperti di filosofia morale, che discuteranno con i partecipanti di etica e finanza». Crede che la Svizzera e il Ticino potranno ancora avere delle carte da giocare come centro finanziario anche in futuro, e se sì, quali? «Penso di sì. Storicamente la Svizzera si trova in una posizione privilegiata, che le consente di rispondere molto bene alle esigenze dei "clienti" della piazza, sia in ambito di gestione patrimoniale che di gestione di fondi, esigenze che vanno ben oltre quelle del segreto bancario. Il Ticino, in particolare, può risultare più attraente rispetto ai grossi centri finanziari nazionali (Zurigo, Ginevra) e internazionali (New York, Londra, Singapore), data la sua dimensione relativamente ridotta, che ben si presta a relazioni personalizzate piuttosto che a un mercato di massa». Clipping /7

3 I Date: < ffin slul,1+ Il ii, il Dalla teoria alla pratica La filosofia alla base dell'incontro è quella di abbattere il muro tra accademia e società, collegando la ricerca all'azione quotidiana degli operatori finanziari,p Clipping Page: 3/7

4 IL PROGRAMMA GIORNATA SULLE SFIDE NELL'ASSET MANAGEMENT Il convegno della European Finance Association, che si terrà in inglese, avrà una sessione di lavoro espressamente dedicata anche agli operatori della nostra piazza finanziaria, organizzata dallo Swiss Finance Institute in collaborazione con l'usi e incenvestments)trata sulle sfide dell'asset management. Le altre sessioni invece saranno per i membri dell'efa, e quindi chiuse al pubblico. Il workshop sull'asset Management, appunto aperto al pubblico e intitolato «SFI Industry Forum - Opportunities & Challenges in Asset Management», si terrà venerdì 29 agosto dalle alle al Palazzo dei Congressi. A questa sessione parteciperanno Burkhard Varnholt (Julius Baer), Tim Jenkinson (Oxford University), Narayan Naik (London Business School), Frank Hatheway (Nasdaq OMX Group). Il pomeriggio prevede poi una tavola rotonda intitolata «The Risk-adjusted Price of Delegation in Asset Management», alla quale parteciperanno Andreas Schlatter (UBS), Anne Richards (Aberdeen) e Francesco Sandrini (Pioneer In- Momento culminante, dalle alle 16.15, sarà l'intervento del Premio Nobel Robert Shiller. Le iscrizioni a pagamento possono essere effettuate sul sito Il giorno precedente, giovedì 28 agosto dalle alle e sempre al Palazzo dei Congressi, si terrà l'ubs Panel Session: una tavola rotonda alla quale parteciperanno Sergio Ermotti, CEO di UBS, Jean-Pierre Danthine, vicepresidente della Banca nazionale svizzera, e René M. Stulz, dell'ohio University. Per questa sessione Ticino for Finance mette a disposizione alcuni biglietti. Clipping Page: 4/7

5 Lo scenario Luci e ombre di un ramo ancora centrale Amato o criticato, il mondo finanziario resta comunque rilevante LINO TERLIZZI III Un settore più di altri amato e più di altri odiato, a seconda dei momenti e delle fasi. La finanza difficilmente suscita sentimenti a metà, presso il grande pubblico in genere o piace molto oppure piace poco o nulla. Spesso nelle stessa persona convivono impressioni positive e negative. E le une o le altre prendono il sopravvento in occasione di accadimenti che riguardano la persona, la famiglia, l'impresa, i mercati. Ma, se si resta ai fatti e se si superano i giudizi basati sulle sole impressioni o su esperienze limitate, non si può dire che la finanza sia un settore marginale o destinato a sparire. Diverso rispetto ad anni passati, questo sì e non è detto che sia un male, ma non condannato ad un inarrestabile declino. Le scuole di pensiero contrarie al capitalismo per molto tempo hanno attaccato l'industria privata, che nell'ottocento e per buona parte del Novecento è stata indicata dai critici come fonte maggiore del male in campo economico e sociale. Il progressivo sviluppo dei rami bancari e finanziari nelle società capitalistiche, insieme al graduale mutare delle condizioni di lavoro all'interno dell'industria, ha messo in misura più ampia sotto i riflettori la finanza, su cui maggiormente sono finite le bordate della critica, in particolare nell'ultimo decennio del Novecento e nel primo decennio del Duemila. Non che il mondo della finanza non abbia meritato alcune critiche, perché di errori certamente ce ne sono stati. Se si guarda anche soltanto all'ultima crisi finanziaria, quella del , si può vedere il peso di rischi troppo elevati assunti da una parte delle banche. Ma si possono anche vedere, in questa come in altre crisi, le conseguenze di alcune invadenze di una fetta della finanza nella politica e nella stessa industria, di investimenti a volte non abbastanza motivati in Borsa, di meccanismi non sempre adeguati di controllo. Tutto ciò non deve però portare a buttare, come si suol dire, il bambino con l'acqua sporca. Circa tre anni fa ci fu chi, sull'onda degli effetti negativi dell'ultima crisi finanziaria, arrivò anche a proporre un mondo senza Borse. Più che un sogno, ciò sarebbe un incubo. Perché, al di là degli eccessi che in effetti a volta caratterizzano i mercati finanziari, un'economia di mercato in cui non esistono Borse subirebbe gravi contraccolpi, con riflessi negativi sulle fonti di finanziamento delle imprese e dunque anche, alla fine, sui posti di lavoro di una parte delle aziende, non solo nella finanza ma anche negli altri settori. Perché le società quotate in Borsa appartengono a tutti i settori. Ci sarebbero quindi, senza Borse,riflessi negativi anche nell'industria e nei commerci, cioè in quella stessa economia reale che si vorrebbe, per molti aspetti giustamente, al centro della scena. Se si allarga il discorso dalle Borse all'intera finanza, il ragionamento in sostanza non cambia. Un conto è criticare gli eccessi della finanza, un conto è auspicarne un ridimensionamento esagerato o addirittura una marginalizzazione. Oltre che di Borse in cui si trattano titoli azionari o di altro tipo, la finanza è composta in modo ampio da attività bancarie, da attività legate alle assicurazioni, da segmenti corposi di attività collegate agli scambi di materie prime. Occorre anche ricordare la realtà non certo secondaria dei fondi di investimento e delle stesse casse pensioni, che hanno aspetti finanziari rilevanti. Tutto questo largo e variegato mondo non può essere sottovalutato o liquidato con un colpo di spugna, sempre tenendo presente che siamo dentro un quadro di economie di mercato. Si può dire, giustamente, che l'economia reale non deve essere subordinata alla finanza, ma non si può ragionevolmente sostenere che la finanza debba essere messa in un angolo. La finanza dipende in larga misura dall'economia reale, ma quest'ultima ha bisogno anche della finanza. Basti pensare, appunto, alle fonti di finanziamento per le imprese. Per poter procedere con le loro attività, le imprese hanno quattro strumenti principali di finanziamento: l'autofinanziamento, che dove sia possibile va comunque gestito con criteri finanziari precisi; l'indebitamento con privati, che pure richiede un certo know how finanziario; l'indebitamento con le banche, idem come sopra; come detto la quotazione in Borsa, il cui esito dipende anche da passi finanziari appropriati. I punti di intreccio tra economia reale e finanza sono questi ed altri ancora. Questi punti sono numerosi e non possono essere ignorati. Se si guarda poi alla Svizzera, il discorso si fa ancora più diretto. La piazza finanziaria elvetica non può oggi mantenere le dimensioni che ha avuto nei suoi momenti di massima espansione, è vero. Ma, di nuovo, ciò non significa che la finanza rossocrociata sia destinata per forza ad una caduta verticale. Il parziale ridimensionamento che oggi indubbiamente Clipping Page: 5/7

6 si sta registrando non deve necessariamente portare a un crollo. La parte più consistente del Prodotto interno lordo elvetico è fatta di industria e commerci. La parte del PIL legata alla finanza è al di sotto dei picchi della fase precedente, ma resta, e probabilmente resterà, consistente. Nonostante le difficoltà legate da un lato ai cambiamenti dei mercati, dall'altro alle vicende degli accordi fiscali e del segreto bancario, la Svizzera rimane tra le piazze finanziarie più importanti. Dalla sua, la Svizzera continua tra l'altro ad avere una competenza rilevante in un ramo preciso e specializzato della finanza, la gestione di patrimoni. Le trasformazioni della realtà internazionale e alcuni errori commessi in passato danno oggi un quadro misto di luci e ombre, in cui sono presenti difficoltà da non sottovalutare ma anche opportunità da cogliere, ad esempio in nuove fasce di clientela e in nuovi mercati. In questo scenario, rappresenta un segnale positivo il fatto che Lugano ospiti alla fine del mese un incontro di primo piano come quello della European Finance Asso ciation. Bene per la città e bene per la piazza ticinese, che in questo caso emerge a livello internazionale e in un certo senso sorpassa anche le sorelle maggiori, cioè Zurigo e Ginevra. La presenza di questo convegno è anche la dimostrazione del buon legame tra la piazza finanziaria, - intesa come banche e società ma anche come Centro di studi bancari a associazione Ticino for Finance - e realtà accademiche e di formazione come l'usi e lo Swiss Finance Institute. Sarebbe sbagliato pensare che un convegno possa da solo cambiare le sorti della piazza. Ma sarebbe altrettanto sbagliato pensare che questo tipo di eventi non contino. I riflettori ora si accendono su un dibattito che può esser utile agli esperti. Ma anche alla piazza che lo ospita. 1~10 Economia a più facce Industria e commerci rimangono protagonisti sulla scena, ma le attività finanziarie sono una componente non secondaria Clipping Page: 6/7

7 FRANCO CITTERIO: «UN'OPPORTUNITÀ ANCHE PER LA PIAZZA TICINESE III Anche l'associazione bancaria tici- avvicinare gli operatori ticinesi al mon- casa e per presentare le nostre carte nese (ABT) e Ticino for Finance hanno do accademico sia per informare gli migliori». R. GI. partecipato all'organizzazione del convegno dell'efa. Abbiamo rivolto alcu- piazza. Ricordo in particolare il welco- ospiti stranieri sulla realtà della nostra ne domande a Franco Citterio, direttore di ABT e presidente di Ticino for Fi- lounge all'interno del Palacongressi me di mercoledì 27 agosto, la nostra nance, per capire i motivi di questa durante la quattro giorni, l'ubs Seminar di giovedì 28 con Sergio Ermotti, il scelta. Come mai avete deciso di sostenere SFI Industry Forum di venerdì 29 e, in questo evento? conclusione, la conferenza del Premio «ABT e Ticino for Finance hanno deciso Nobel Robert Shiller. In quanto partner di unire gli sforzi per sostenere l'organizzazione dell'evento. Come ABT il ce e ABT hanno a disposizione alcuni della manifestazione, Ticino for Finan- sostegno è da ricondurre ad una collaborazione pluriennale con l'usi, che speech di Schiller e l'ubs Panel Ses- posti gratuiti riservati per il keynote intende spingere la ricerca in campo finanziario anche nella Svizzera italiana. propri membri per le session dell'efa e sion, oltre a tariffe speciali riservate ai Come Ticino for Finance vogliamo dare dell'sfi Industry Forum». visibilità alla nostra piazza finanziaria e Qual è l'importanza per la piazza finanziaria ticinese di questo evento? riteniamo che la rinomanza di Lugano debba poggiare anche su eventi di questo tipo con un'eco a livello internaziole e i numeri lo dimostrano: circa 700 «L'importanza dell'evento è indiscutibinale. L'occasione offerta dall'usi, che professori e ricercatori provenienti da ha portato a Lugano l'assemblea annuale della più grande associazione di nati tra i mille presentati danno un'idea tutto il mondo e oltre 200 paper selezio- professori e ricercatori in campo finanziario, non era da lasciarsi sfuggire, mo- nella quattro giorni luganese. In più ci delle teste e delle idee che frulleranno tivo per cui abbiamo subito aderito sarà la presenza di media internazionali IL DIRETTORE ABT «Abbiamo sostenuto all'invito di appoggiare e sostenere finanziariamente gli organizzatori». trasmetteranno alle piazze finanziarie che riprenderanno l'avvenimento e lo con forza l'incontro dell'efa». Voi avete potuto indicare dei temi di principali. Si tratta di un palcoscenico discussione che possono interessare privilegiato che intendiamo sfruttare anche la piazza ticinese? per far passare i nostri messaggi: il Ticino è una regione che ha sviluppato una «Di principio l'organizzazione del congresso è nelle mani della European Finance Association (EFA), rispettivanale e qui possono nascere nuove ini- piazza finanziaria di livello internaziomente del Comitato organizzatore diretto dal professor Frarmis Degeorge, Ticino for Finance cerca di sostenere ziative imprenditoriali». decano della Facoltà di Economia la piazza cantonale. Il convegno può all'usi. Quindi la scelta dei temi e della rappresentare un'occasione per promuovere il Ticino? modalità di discussione è rimasta di pertinenza del mondo accademico. «Ticino for Finance è una piattaforma Tuttavia ritengo che nella moltitudine di promozione economica creata nel dei temi proposti ce ne siano parecchi 2011 su iniziativa dell'abt e del Dipartimento cantonale delle finanze e che possono interessare anche gli operatori della nostra piazza e c'è la possibilità di iscriversi liberamente all'intero la piazza finanziaria e che vuole pro- dell'economia che intende presentare programma pagando una quota modesta. Inoltre, siamo riusciti a discutere in ad alto valore aggiunto. Una di queste muovere la creazione di nuove attività maniera costruttiva fin dall'inizio per attività riguarda la gestione dei fondi poter aggiungere, accanto alle sessioni d'investimento (tradizionali o alternativi) e riteniamo che EFA 2014 a Lugano plenarie e ai panel tecnici, altri momenti formativi e informativi sia per sia un'occasione unica per giocare in Clipping Page: 7/7

INTEGRAZIONE DELLE BORSE E OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE: DALLA TRASPARENZA AI PROCESSI DI QUOTAZIONE

INTEGRAZIONE DELLE BORSE E OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE: DALLA TRASPARENZA AI PROCESSI DI QUOTAZIONE INTEGRAZIONE DELLE BORSE E OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE: DALLA TRASPARENZA AI PROCESSI DI QUOTAZIONE 24 e 25 ottobre 2008 Fondazione CUOA Villa Valmarana Morosini, Altavilla Vicentina (VI) III Panel Osservatorio

Dettagli

Presentazione attività Ticino for Finance. Ottobre 2011

Presentazione attività Ticino for Finance. Ottobre 2011 Presentazione attività Ticino for Finance Ottobre 2011 Indice Chi siamo Contatti Obiettivi progetto Agenda evento Lugano Cosa facciamo Evento Lugano Chi siamo Ticino Swiss Tailor Made Finance è la piattaforma

Dettagli

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere EDIZIONE 2011 From Strategy to Execution Top Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere 30 novembre e 1 dicembre, Milano Prima giornata Sessioni tematiche e oltre 50 Best Practice

Dettagli

Andamento affari e occupazione nel settore bancario

Andamento affari e occupazione nel settore bancario Andamento affari e occupazione nel settore bancario Franco Citterio Direttore ABT Vezia, 15 febbraio 2007 Swiss Market Index (Fonte: UBS) 15.02.2007 2 Massa patrimoniale gestita dalle banche in Svizzera

Dettagli

Come risultato, tutte le banche che intendono note commercio, devono ottenere l'autorizzazione della Commissione.

Come risultato, tutte le banche che intendono note commercio, devono ottenere l'autorizzazione della Commissione. Il sistema bancario Shvetsarii caratterizzato da regole severe. Tutte le banche e gli istituti finanziari coinvolti in attività bancaria, devono registrarsi presso la Commissione federale delle banche,

Dettagli

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere EDIZIONE 2011 From Strategy to Execution Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere 30 novembre e 1 dicembre, Milano Prima giornata Sessioni tematiche e oltre

Dettagli

APPLIED SUSTAINABILITY TOPIC

APPLIED SUSTAINABILITY TOPIC APPLIED SUSTAINABILITY TOPIC Marzo 2013 OBIETTIVI Promuovere presso tutti gli ex Alumni Bocconi in Italia e nel mondo: la conoscenza e la consuetudine a pratiche virtuose orientate alla tutela dell ambiente

Dettagli

Swiss Cross-Border Wealth Management Certification per assistenti II Edizione

Swiss Cross-Border Wealth Management Certification per assistenti II Edizione Swiss Cross-Border Wealth Management Certification per assistenti II Edizione Presentazione Il 22 ottobre 2010 la FINMA scriveva nella sua "Posizione sui Rischi giuridici e di reputazione nelle operazioni

Dettagli

BOCCONI ALUMNI ASSOCIATION. Sustainability Topic

BOCCONI ALUMNI ASSOCIATION. Sustainability Topic BOCCONI ALUMNI ASSOCIATION Sustainability Topic Ottobre 2010 Obiettivi Promuovere presso tutti gli ex Alumni Bocconi in Italia e nel mondo: la conoscenza e la consuetudine a pratiche virtuose orientate

Dettagli

Il personale occupato nel settore bancario ticinese: un indagine dell ABT

Il personale occupato nel settore bancario ticinese: un indagine dell ABT Il personale occupato nel settore bancario ticinese: un indagine dell ABT Franco Citterio, Associazione Bancaria Ticinese L Associazione Bancaria Ticinese (ABT) effettua ogni anno un indagine volta a radiografare

Dettagli

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali Analisi dei processi interni per l integrazione del risk management nelle organizzazioni

Dettagli

Fideuram Multibrand. Linea Value

Fideuram Multibrand. Linea Value Fideuram Multibrand Linea Value Banca Fideuram mette a disposizione dei propri clienti Fideuram Multibrand, una gamma completa che unisce all offerta della Casa oltre 700 tra fondi comuni e SICAV di rinomate

Dettagli

18-19 maggio 2011 Palazzo dei Congressi di Lugano

18-19 maggio 2011 Palazzo dei Congressi di Lugano 18-19 maggio 2011 Palazzo dei Congressi di Lugano PROGRAMMA Una volta all anno fermiamoci e riflettiamo. Dove siamo e dove vogliamo andare? Produrre idee innovative, sapersi reinventare, correre in avanti

Dettagli

Hotel de la Paix Lugano 12 Giugno 2008 7 edizione

Hotel de la Paix Lugano 12 Giugno 2008 7 edizione Hotel de la Paix Lugano 12 Giugno 2008 7 edizione Salone-convegno sulle più recenti evoluzioni strategiche dell'industria bancaria e sulle loro relazioni con la Information Technology ed alcuni servizi

Dettagli

Moore Stephens International: aiutando lo sviluppo

Moore Stephens International: aiutando lo sviluppo Moore Stephens International: aiutando lo sviluppo Moore Stephens International Limited: aiutando lo sviluppo Al giorno d'oggi, nell'economia globale il cambiamento è inarrestabile. Per gestirlo con successo

Dettagli

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE CUOA Business school Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova

Dettagli

Il supporto della banca e delle professioni

Il supporto della banca e delle professioni LE AZIENDE E LA CRISI: COME GESTIRLA, COME SUPERARLA Il supporto della banca e delle professioni V Panel Osservatorio Legislazione & Mercati 15 e 16 ottobre 2010 Fondazione CUOA Villa Valmarana Morosini,

Dettagli

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations Economic and Social Council ECOSOC United Nations 2010 Coordination segment New York, 6 July Address by Antonio MARZANO, President of AICESIS International Association of Economic and Social Councils and

Dettagli

MASTER HR SPECIALIST

MASTER HR SPECIALIST MASTER HR SPECIALIST REGOLAMENTO DIDATTICO-ORGANIZZATIVO CENTRO DI RICERCA CEFORC FORMAZIONE CONTINUA & COMUNICAZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI ROMA TRE 1. Per l anno

Dettagli

About... 3. Sedi... 4. Global Services... 6. Consulenza patrimoniale e finanziaria... 7. Gestione patrimoniale... 9. Management...

About... 3. Sedi... 4. Global Services... 6. Consulenza patrimoniale e finanziaria... 7. Gestione patrimoniale... 9. Management... About... 3 Sedi... 4 Global Services... 6 Consulenza patrimoniale e finanziaria... 7 Gestione patrimoniale... 9 Management... 13 Ronald Bechtle... 14 Stefano Gili... 15 Enrico Guagni... 16 Gianni Romano...

Dettagli

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica La Scuola di Volontariato La Scuola di Volontariato è promossa dal Coge Emilia Romagna e dal Coordinamento Centri di Servizio per il Volontariato Emilia Romagna con l intento di stimolare riflessioni sugli

Dettagli

Diploma di approfondimento. Successione e trasmissione aziendale in Svizzera. I Edizione, 2015

Diploma di approfondimento. Successione e trasmissione aziendale in Svizzera. I Edizione, 2015 Diploma di approfondimento Successione e trasmissione aziendale in Svizzera I Edizione, 2015 Presentazione Obiettivi Per il mondo fiduciario e bancario l attività di consulenza in ambito di pianificazione

Dettagli

Curriculum vitae di CESARE BISONI

Curriculum vitae di CESARE BISONI Curriculum vitae di CESARE BISONI Nato a Caslino d'erba (Como) il 1 ottobre 1944. Laureato in Economia e Commercio presso l'università Commerciale Luigi Bocconi di Milano. Diploma ITP (Program in Business

Dettagli

RISCHIO GREXIT: USCIRA LA GRECIA DALL EURO?

RISCHIO GREXIT: USCIRA LA GRECIA DALL EURO? www.fondazioneistud.it RISCHIO GREXIT: USCIRA LA GRECIA DALL EURO? Ivo Pezzuto Milano, 9 Luglio 2015 i.pezzuto@gmail.com https://twitter.com/ivopezzuto Scenari globali Scenari globali Quadro geopolitico

Dettagli

CURRICULUM DEL PROF. MAURIZIO FANNI (2015)

CURRICULUM DEL PROF. MAURIZIO FANNI (2015) CURRICULUM DEL PROF. MAURIZIO FANNI (2015) MAURIZIO FANNI Via Giulia 5 34126 Trieste C.F. FNNMRZ40P06G713T maurizio_fanni@legalmail.it Anno di nascita 1940 Recapito universitario: Dipartimento DEAMS -

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

Master Universitario in Family Banking. Mediolanum Corporate University

Master Universitario in Family Banking. Mediolanum Corporate University Master Universitario in Family Banking Mediolanum Corporate University La fortuna non esiste, esiste il momento in cui il talento incontra l occasione. (Seneca) Family Banker. Quando i numeri diventano

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

La Cura della Relazione nei Contesti Educativi: Problemi e Prospettive Attuali

La Cura della Relazione nei Contesti Educativi: Problemi e Prospettive Attuali Secondo Convegno Europeo sulla Salute Psichica del Bambino e dell'adolescente nei Contesti Educativi La Cura della Relazione nei Contesti Educativi: Problemi e Prospettive Attuali 29,30 Novembre e 1 Dicembre

Dettagli

21 Giugno 2011 Estratto pag. 13 Sezione Salerno Il tema di quest anno è L innovazione tra rischio e opportunità e l evento è promosso dal Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno,

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

CREDITO AL CREDITO 2013 INSIEME PER UN ITALIA CHE GUARDA AL FUTURO

CREDITO AL CREDITO 2013 INSIEME PER UN ITALIA CHE GUARDA AL FUTURO CREDITO AL CREDITO 2013 INSIEME PER UN ITALIA CHE GUARDA AL FUTURO SCHEMA DELLE SESSIONI GIOVEDÌ 28 NOVEMBRE MATTINA SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) INSIEME PER UN ITALIA CHE GUARDA AL FUTURO

Dettagli

RASSEGNA STAMPA New York, 27 giugno 2014

RASSEGNA STAMPA New York, 27 giugno 2014 for RASSEGNA STAMPA New York, 27 giugno 2014 06/06/2014 21:18 america24.com Sito Web LINK: http://america24.com/news/bocconi-il-20-riunisce-new-york-suoi-alumni-tra-gli-invitati-marchionne 06/06/2014 21:18

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO Restiamo in Italia e parliamo del Fondo Italiano Investimenti, istituito, nato un anno e mezzo fa.

MILENA GABANELLI IN STUDIO Restiamo in Italia e parliamo del Fondo Italiano Investimenti, istituito, nato un anno e mezzo fa. FONDO ITALIANO Di Claudia Di Pasquale MILENA GABANELLI IN STUDIO Restiamo in Italia e parliamo del Fondo Italiano Investimenti, istituito, nato un anno e mezzo fa. DAL TG1 del 15/11/2010 Presentato oggi

Dettagli

«L importanza di essere indipendenti» PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI. Peter Mayr, vicepresidente di Südtirol Bank

«L importanza di essere indipendenti» PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI. Peter Mayr, vicepresidente di Südtirol Bank PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI FONDI&SICAV Novembre 2014 Indagine sul risparmiatore Innanzitutto monitorare il rischio Indagine sul risparmiatore/2 Stabilire chiari obiettivi I 10 anni dell Aipb Protagonisti

Dettagli

Marchi, brevetti e proprietà intellettuale

Marchi, brevetti e proprietà intellettuale LA PICCOLA SI FA GRANDE 4 percorsi per la crescita formativa delle PMI RELAZIONE BANCA/IMPRESA Lean thinking Marchi, brevetti e proprietà intellettuale internazionalizzazione Con il patrocinio di Piccolindustria

Dettagli

Ticino for Finance: un opportunità per il rilancio della piazza finanziaria ticinese

Ticino for Finance: un opportunità per il rilancio della piazza finanziaria ticinese Ticino for Finance: un opportunità per il rilancio della piazza finanziaria ticinese Un approccio personale e di qualità. Questi gli elementi alla base di Ticino for Finance, l Associazione frutto della

Dettagli

CORSI PER ADULTI 2012-13

CORSI PER ADULTI 2012-13 CORSI PER ADULTI 2012-13 I CORSI COLLETTIVI Nei corsi British lo studente impara l inglese in maniera naturale e progressiva acquisendo gli strumenti necessari per affrontare agevolmente situazioni quotidiane

Dettagli

una (potenziale) realtà

una (potenziale) realtà Analisi IL DISTRETTO TICINESE DI SERVIZI FINANZIARI una (potenziale) realtà René Chopard Centro di Studi Bancari 75 Non potevamo mancare al consueto appuntamento di settembre con dati, statistiche e società

Dettagli

La memoria dei vicoli. Ernest Pignon Ernest a Napoli, venticinque anni dopo Progetto liceo classico

La memoria dei vicoli. Ernest Pignon Ernest a Napoli, venticinque anni dopo Progetto liceo classico La memoria dei vicoli. Ernest Pignon Ernest a Napoli, venticinque anni dopo Progetto liceo classico In occasione del 25 anniversario del primo intervento di Ernest Pignon-Ernest nei vicoli di Napoli, il

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

LUGANO COMMODITY TRADING ASSOCIATION - LCTA -

LUGANO COMMODITY TRADING ASSOCIATION - LCTA - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DELLA LUGANO COMMODITY TRADING ASSOCIATION (LCTA) Introduzione La Lugano Commodity Trading Association (LCTA) è un associazione senza scopo di lucro con sede a Lugano nata

Dettagli

I Servizi Commerciali Soluzioni per la creazione, l amministrazione di strutture societarie e per la protezione del patrimonio personale 15/07/2009

I Servizi Commerciali Soluzioni per la creazione, l amministrazione di strutture societarie e per la protezione del patrimonio personale 15/07/2009 I Servizi Commerciali Soluzioni per la creazione, l amministrazione di strutture societarie e per la protezione del patrimonio personale 1 Chi siamo 2 Space for the date I nostri Valori È compito di tutti

Dettagli

Promuovere la formazione di capitale umano d eccellenza

Promuovere la formazione di capitale umano d eccellenza Promuovere Il problema In società sempre più basate sulla conoscenza, una delle condizioni necessarie ad affrontare con successo il processo di riqualificazione del sistema economico è la disponibilità

Dettagli

Gruppo Cornèr Banca. I vostri valori, i nostri valori.

Gruppo Cornèr Banca. I vostri valori, i nostri valori. Gruppo Cornèr Banca I vostri valori, i nostri valori. Gruppo Cornèr Banca 2 Banca privata 3 Mercato svizzero 4 Mercato internazionale 5 Private banking 6 Crediti 7 Cornèrcard 8 Area Mercati 9 Intermediari

Dettagli

Giampietro Nattino PRESIDENTE DEL CDA

Giampietro Nattino PRESIDENTE DEL CDA Il nostro migliore investimento è il tempo dedicato a comprendere e soddisfare le esigenze della clientela, mettendo a disposizione della medesima servizi di consulenza e prodotti finanziari di alta qualità.

Dettagli

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti CARTELLA STAMPA Ottobre 2013 IR Top Consulting Media Relations & Financial Communication Via C. Cantù, 1 Milano Domenico Gentile, Antonio Buozzi Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 d.gentile@irtop.com ufficiostampa@irtop.com

Dettagli

Giorgio Calcagnini Idee per la Facoltà di Economia dei prossimi anni.

Giorgio Calcagnini Idee per la Facoltà di Economia dei prossimi anni. Giorgio Calcagnini Idee per la Facoltà di Economia dei prossimi anni. Vorrei iniziare questo breve documento con il quale presento la mia candidatura alla Presidenza della Facoltà notando con una certa

Dettagli

Saluto del Consigliere di Stato Paolo Beltraminelli in occasione dell Annual Forum Retail Banking 2015 1 dicembre 2015

Saluto del Consigliere di Stato Paolo Beltraminelli in occasione dell Annual Forum Retail Banking 2015 1 dicembre 2015 Saluto del Consigliere di Stato Paolo Beltraminelli in occasione dell Annual Forum Retail Banking 2015 1 dicembre 2015 Il franco in tasca, piano cantonale pilota di prevenzione all indebitamente eccessivo

Dettagli

Sistemi nazionali di innovazione: la Finlandia e l Informatica

Sistemi nazionali di innovazione: la Finlandia e l Informatica Sistemi nazionali di innovazione: la Finlandia e l Informatica Prof. Enrico Nardelli Univ. Roma Tor Vergata Presidente del GRIN (Associazione Italiana Docenti Universitari di Informatica) Padova, 16 maggio

Dettagli

Assemblea generale ordinaria ABT. Franco Citterio

Assemblea generale ordinaria ABT. Franco Citterio Assemblea generale ordinaria ABT Villa Negroni, Vezia martedì 26 maggio 2015 Franco Citterio Direttore Associazione Bancaria Ticinese Gentili Signore e Signori, quest anno intendiamo sottolineare un importante

Dettagli

GIOVANI E REALTÀ SOCIO-ECONOMICHE

GIOVANI E REALTÀ SOCIO-ECONOMICHE 16a sessione Consiglio Cantonale dei Giovani CARTELLA STAMPA GIOVANI E REALTÀ SOCIO-ECONOMICHE Hotel Ristorante Croce Federale, Viale Stazione 12A, 6500 Bellinzona Mercoledì 13 gennaio 2015, ore 10:00

Dettagli

dal 2008 - M31 LA PERSONA ECCELLENZE: M31

dal 2008 - M31 LA PERSONA ECCELLENZE: M31 ECCELLENZE: M31 dal 2008 - M31 LA PERSONA Ruggero Frezza laureato in ingegneria elettrotecnica a Padova, nel 1990 consegue il Philosophy Doctor in Matematica Applicata presso la University of California

Dettagli

a.a 2010/2011 X MODULO E- Procurement

a.a 2010/2011 X MODULO E- Procurement a.a 2010/2011 X MODULO E- Procurement Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione. Il mercato

Dettagli

R E C E N S I O N I. bilancio di sostenibilità e integrato, Bologna gennaio giugno 2015.

R E C E N S I O N I. bilancio di sostenibilità e integrato, Bologna gennaio giugno 2015. C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a N. IIX /10 O tt ttob rre 2014 I N D I C E F O C U S Imprese Responsabili, Nominati i sei vincitori

Dettagli

G I A N L U C A C A S S E S E

G I A N L U C A C A S S E S E G I A N L U C A C A S S E S E DIPARTIMENTO DI STATISTICA Università Milano Bicocca U7-2081, via Bicocca degli Arcimboldi, 8, 20126 Milano - Italy DATI ANAGRAFICI E INFORMAZIONI GENERALI: Luogo e data di

Dettagli

Banking Solutions Forum

Banking Solutions Forum edizione th 7 a 7th edition Banking Solutions Forum 12 giugno - June 12th Hotel de la Paix, Lugano Temi principali del programma Assistenza e cooperazione internazionale tra autorità Crisi del credito:

Dettagli

Il lancio, la gestione e la distribuzione di fondi alternativi

Il lancio, la gestione e la distribuzione di fondi alternativi Il lancio, la gestione e la distribuzione di fondi alternativi Hedge funds, fondi di private equity e fondi commodities: aspetti tecnici, regolamentari e fiscali I Edizione Presentazione Pur differenziandosi

Dettagli

Fattori critici di successo delle PMI italiane e rafforzamento del capitale proprio

Fattori critici di successo delle PMI italiane e rafforzamento del capitale proprio In collaborazione con Fattori critici di successo delle PMI italiane e rafforzamento del capitale proprio Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi Corporate finance advisory and strategy consulting. 1. Il

Dettagli

Progetto Rilancio: il caso Costruzioni SpA

Progetto Rilancio: il caso Costruzioni SpA Progetto Rilancio: il caso Costruzioni SpA di Massimo Lazzari, Davide Mondaini e Violante Battistella (*) In questo contributo verrà illustrato il caso di un impresa che, aderendo al Progetto Ri-Lancio,

Dettagli

Serate Digitali, le nuove frontiere di e-commerce e social media

Serate Digitali, le nuove frontiere di e-commerce e social media COMUNICATO STAMPA Serate Digitali, le nuove frontiere di e-commerce e social media Riprendono gli appuntamenti organizzati dal Comune di Biella e dal Gruppo Banca Sella dedicati all economia digitale.

Dettagli

Comunicarsi al mercato

Comunicarsi al mercato FINANCE Comunicarsi al mercato Le strategie per avere più credito Le imprese e la comunicazione economica: tecniche e strumenti - Far crescere la propria reputazione nel mondo bancario e finanziario -

Dettagli

Intergenerazionalità una risorsa per la società

Intergenerazionalità una risorsa per la società Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento scienze aziendali e sociali Intergenerazionalità una risorsa per la società Pratiche, proposte, interventi Pomeriggio Serata di di

Dettagli

Master Universitario in Family Banking

Master Universitario in Family Banking Master Universitario in Family Banking La fortuna non esiste, esiste il momento in cui il talento incontra l occasione. (Seneca) La storia ci insegna che ogni successo inizia con lo studio e tra le mura

Dettagli

La nostra indipendenza vi garantisce scelte di gestione perfettamente obiettive

La nostra indipendenza vi garantisce scelte di gestione perfettamente obiettive AL VOSTRO SERVIZO Forte di oltre 50 anni di esperienza, PKB ha acquisito una profonda conoscenza delle esigenze di privati e famiglie, imprenditori, liberi professionisti e dirigenti. È quindi in grado

Dettagli

ENTERPRISE RISK MANAGEMENT

ENTERPRISE RISK MANAGEMENT ENTERPRISE RISK MANAGEMENT UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA GESTIONE STRATEGICA AZIENDALE 2 a edizione 20-22 MAGGIO 2015 www.mib.edu/erm ENTERPRISE RISK MANAGEMENT Rispondendo a un esigenza sempre più sentita

Dettagli

I Corsi di Formazione

I Corsi di Formazione I Corsi di Formazione Borsa Italiana Spa Piazza degli Affari, 6 20123 MI www.borsaitaliana.it Strumenti derivati per la gestione del rischio nel mercato dell energia: modelli di pricing e strategie di

Dettagli

European Round Table

European Round Table European Round Table Ospitato dall Amministrazione di Lucca fin dal 2004, Comunicare Digitale organizza e promuove il Forum Europeo Digitale, che giunge alla 12.a edizione, ospitata nelle prestigiose sale

Dettagli

Savigliano (CN), 15 settembre 1965. 2002/2011 Consigliere Consulta soci Ance Aspesi

Savigliano (CN), 15 settembre 1965. 2002/2011 Consigliere Consulta soci Ance Aspesi Roberto Busso Luogo e data di nascita Savigliano (CN), 15 settembre 1965 Titolo di studio 1991/92 Master Europeo in Real Estate Market & Town Planning Corep - Politecnico di Torino 1985/90 Laurea in Architettura

Dettagli

La finanza sostenibile

La finanza sostenibile La finanza sostenibile Un opportunità per la piazza finanziaria svizzera e ticinese Alberto Stival,, 24.06.2016 Definizione di finanza sostenibile La finanza sostenibile si pone l obiettivo di creare valore

Dettagli

L ACCESSO AL CREDITO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

L ACCESSO AL CREDITO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE 28 dicembre 2011 Anno 2010 L ACCESSO AL CREDITO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE La quota di piccole e medie imprese (attive nei settori dell industria e dei servizi di mercato) che hanno cercato finanziamenti

Dettagli

Indicizzazione intelligente. Swisscanto SmartCore. Edizione Svizzera

Indicizzazione intelligente. Swisscanto SmartCore. Edizione Svizzera Indicizzazione intelligente Swisscanto SmartCore Edizione Svizzera La sfida i fondi indicizzati tradizionali si basano su ipotesi troppo semplificate Che cos'ha il globo terrestre in comune con le azioni?

Dettagli

LA RICERCA NON È UN BREVETTO

LA RICERCA NON È UN BREVETTO LA RICERCA NON È UN BREVETTO Si possono immaginare diversi scenari per il futuro della ricerca in Italia. Tutto dipenderà dalle regole che ci si vorrà dare, nel quadro di un rapporto tra politici e ricercatori

Dettagli

DIVENTARE CURATORE FALLIMENTARE

DIVENTARE CURATORE FALLIMENTARE EUROPEAN SCHOOL OF ECONOMICS La European School of Economics (ESE), è un College of Higher Education di diritto britannico, una scuola di Economia senza frontiere, multiculturale, pragmatica. La ESE ha

Dettagli

f r A g Curriculum Vitae Concetta Carnevale www.fargroup.eu Curriculum vitae con indicazione delle principali attività accademiche e professionali

f r A g Curriculum Vitae Concetta Carnevale www.fargroup.eu Curriculum vitae con indicazione delle principali attività accademiche e professionali Francesco Dainelli Curriculum Vitae 2011 www.fargroup.eu f r A g Curriculum Vitae Concetta Carnevale Curriculum vitae con indicazione delle principali attività accademiche e professionali 25/02/2014 0

Dettagli

Verso una nuova economia globale

Verso una nuova economia globale XLI CONVEGNO DI STUDI INTERNAZIONALI Verso una nuova economia globale (New Trends in Global Economy) Lunedì 25 Giugno 2012 Ore 15,00 Cantieri Riva, Via Predore, 30 Sarnico, Lago d Iseo Interverranno: PETER

Dettagli

Le casse pensioni svizzere nel 2004: prestazioni di livello elevato ma grado di finanziamento ancora insufficiente

Le casse pensioni svizzere nel 2004: prestazioni di livello elevato ma grado di finanziamento ancora insufficiente Swissca Portaolio Management SA Waisenhausstrasse 2 8023 Zurigo Tel. ++41 58 344 49 00 Fax ++41 58 344 49 01 pmg@swissca.ch www.swissca.ch Zurigo 15 settembre 2004 Comunicato stampa Studio di Swissca e

Dettagli

skema investment srl progetti di investimento

skema investment srl progetti di investimento skema investment srl progetti di investimento Portafoglio Azionario Internazionale Gestori Professionali a cui i nostri clienti hanno scelto di affidare la gestione del patrimonio (DICEMBRE 2012) vers.20012012

Dettagli

RASSEGNA STAMPA EUROPEA

RASSEGNA STAMPA EUROPEA RASSEGNA STAMPA EUROPEA n. 1/11 10 14 gennaio 2011 Al via Presidenza ungherese dell UE: coinvolgere enti locali e regionali È all'ungheria che spetterà il compito di sostenere e canalizzare lo slancio

Dettagli

La piazza finanziaria ticinese fra discontinuità e integrazione

La piazza finanziaria ticinese fra discontinuità e integrazione Analisi La piazza finanziaria ticinese fra discontinuità e integrazione René Chopard Centro di Studi Bancari 73 Da dieci anni il Centro di Studi Bancari pubblica l annuario statistico della piazza finanziaria

Dettagli

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè EVENTO OLIVETTI Milano, via Savona 15 Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè Buon giorno a tutti, è per me un piacere oggi partecipare a questo evento organizzato per la presentazione della nuova

Dettagli

LUISS Business School

LUISS Business School LUISS Business School per CONFINDUSTRIA L Aquila Executive Program on International Business 2014 1. Presentazione LUISS Business School LUISS Guido Carli - Libera Università degli Studi Sociali Guido

Dettagli

Da B2 a B 3. come affrontare il passaggio in una realtà di piccole e medie dimensioni

Da B2 a B 3. come affrontare il passaggio in una realtà di piccole e medie dimensioni Da B2 a B 3. come affrontare il passaggio in una realtà di piccole e medie dimensioni Paolo Palliola Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.a. Roma, 28 giugno 2013 Agenda Cosa ci ha portato di nuovo Basilea

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA FINANZA SOCIALE

INTRODUZIONE ALLA FINANZA SOCIALE INTRODUZIONE ALLA FINANZA SOCIALE INTRODUZIONE ALLA FINANZA SOCIALE 3 INDICE 1. INTRODUZIONE... 6 2. SINTESI... 8 3. QUADRO DI RIFERIMENTO... 10 3.1 Influenzatori del contesto... 11 3.2 Attori sociali...

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2013-2014 MANAGEMENT E RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2013-2014 MANAGEMENT E RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2013-2014 X Edizione MANAGEMENT E RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA DIRETTORI: Prof.ssa Helen Alford e Prof. Luigino Bruni COMITATO SCIENTIfICO: Roberto

Dettagli

HEINRICH SPARBER AGENTE BANCARIO

HEINRICH SPARBER AGENTE BANCARIO CAPITAL & FINANCE BANKING financial know how for business HEINRICH SPARBER AGENTE BANCARIO www.cfbanking.com PRIVATE - BANKING CORPORATE - BANKING IMMOBIL - MARKETING Capital & Finance Banking 2004 Partner

Dettagli

Un approccio sistemico al distretto ticinese di servizi finanziari

Un approccio sistemico al distretto ticinese di servizi finanziari Banche: struttura ed evoluzione Un approccio sistemico al distretto ticinese di servizi finanziari foto Ti-Press / Davide Agosta René Chopard, Centro di Studi Bancari Alcuni elementi introduttivi Metodologia,

Dettagli

Percorso di alta formazione

Percorso di alta formazione Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Padova CREDITI FORMATIVI Il percorso formativo è valido ai fini della FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA dei Dottori Commercialisti e degli

Dettagli

Torino 25-26-27 febbraio 2016 OFFERTE PER SPONSOR E CONTRIBUTOR

Torino 25-26-27 febbraio 2016 OFFERTE PER SPONSOR E CONTRIBUTOR Torino 25-26-27 febbraio 2016 OFFERTE PER SPONSOR E CONTRIBUTOR IL PROGETTO A TORINO AL PRIMO FESTIVAL GIORNALISTICO INTERNAZIONALE DEL CIBO E DELL ALIMENTAZIONE. Un appuntamento inteso come una tre giorni

Dettagli

1. Corso istituzionale di Formazione politica 2012

1. Corso istituzionale di Formazione politica 2012 1. Corso istituzionale di Formazione politica 2012 Descrizione del progetto L Istituto di Formazione Politica Pedro Arrupe Centro Studi Sociali è per tradizione e per vocazione impegnato nella promozione

Dettagli

INTRODUZIONE. i quaderni di minerva bancaria - 1/2014 5

INTRODUZIONE. i quaderni di minerva bancaria - 1/2014 5 Il mercato del risparmio gestito, che negli anni 90 era stato caratterizzato da una crescita impetuosa, nell ultimo decennio è stato interessato da distinte dinamiche locali influenzate da una molteplicità

Dettagli

Business Model Innovation

Business Model Innovation Business Model Innovation Strumenti per la creazione di startup e imprese innovative PROGRAMMA MODULO 1 Business Modeling L'obiettivo del modulo è fornire ai partecipanti un kit completo di strumenti concettuali

Dettagli

Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani

Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani presenta il nuovo progetto multicanale dedicato al settore manifatturiero Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani IL PROGETTO E I CONTENUTI Le aziende manifatturiere rappresentano la spina

Dettagli

PROGRAMMA PROVVISIORIO

PROGRAMMA PROVVISIORIO PROGRAMMA PROVVISIORIO Cinque temi principali Social Enterprise World Forum 2015 Milano, 1-3 luglio 2015 1. L ecosistema per lo sviluppo delle imprese sociali Gli imprenditori sociali riconoscono le disfunzioni

Dettagli

Perché affidarsi a tecnico di proget

Perché affidarsi a tecnico di proget TEC. Baroni 45 imp 2-04-2004 10:54 Pagina 50 TECNICA Perché affidarsi a tecnico di proget d i S a r a B a r o n i Uno studio di ingegneria, maturando esperienza in realtà differenti, sviluppa una competenza

Dettagli

Diploma di approfondimento La fiscalità svizzera

Diploma di approfondimento La fiscalità svizzera Diploma di approfondimento La fiscalità svizzera Edizione II Presentazione Alla luce del successo della prima edizione, il diploma "La fiscalità svizzera" viene riproposto in un formato aggiornato e conforme

Dettagli

Marketing e Finanza. Report Credito al Consumo. settembre 2008. Evoluzione del mercato Strategie competitive Gestione del rischio Social lending

Marketing e Finanza. Report Credito al Consumo. settembre 2008. Evoluzione del mercato Strategie competitive Gestione del rischio Social lending Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria. settembre 2008 Report Credito al Consumo Evoluzione del mercato Strategie competitive Gestione del rischio Social lending ASSOCIAZIONE

Dettagli

[ Firenze ] "Banca del territorio, quali opportunità dalla crisi?" Dal convegno di Cabel Holding un nuovo modo di fare banca

[ Firenze ] Banca del territorio, quali opportunità dalla crisi? Dal convegno di Cabel Holding un nuovo modo di fare banca [ Firenze ] "Banca del territorio, quali opportunità dalla crisi?" Dal convegno di Cabel Holding un nuovo modo di fare banca Il sistema bancario italiano conta a oggi più di 700 banche (sedi legali): il

Dettagli

SOCIAL NETWORK ANALYSIS La Mappa delle relazioni reali

SOCIAL NETWORK ANALYSIS La Mappa delle relazioni reali Bologna 18 Maggio 2009 Cara Collega, caro Collega, l attenzione a novità che riguardano metodologie e tecnologie è sempre stata una delle caratteristiche fondamentali della nostra associazione. E proprio

Dettagli