PROFESSIONISTI. Caratteristiche e Impostazioni. Release 5.20 Manuale Operativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROFESSIONISTI. Caratteristiche e Impostazioni. Release 5.20 Manuale Operativo"

Transcript

1 Release 5.20 Manuale Operativo PROFESSIONISTI Caratteristiche e Impostazioni In questo manuale verranno descritte tutte le caratteristiche della contabilità professionisti, sia in regime ordinario sia in regime semplificato. Verranno analizzate le registrazioni contabili e le stampe specifiche previste per questo tipo di contabilità.

2 2 Manuale Operativo Indice degli argomenti 1 LA CONTABILITÀ PROFESSIONISTI TABELLE E ANAGRAFICHE PROFESSIONISTI Creazione Società Struttura Contabile Tabella Causali Contabili Il Piano dei Conti Collegamento Cronologico Anagrafica Clienti Anagrafica Fornitori MOVIMENTAZIONI CONTABILI DI PRIMA NOTA Registrazione Fatture/Parcelle Attive Fatture/Parcelle, ancora da incassare, emessa a cliente sostituto d imposta Fattura/Parcella, con incasso contestuale, emessa a cliente sostituto d imposta Parcella/Fattura, ancora da incassare, emessa a cliente privato Parcella/Fattura, con incasso contestuale, emessa a cliente privato Parcella/Fattura con Movimenti c/terzi/anticipazioni (cliente privato) Fattura/Parcella, con incasso contestuale, emessa a cliente sostituto d imposta con Cassa di Previdenza Registrazione Fatture Passive Inserimento Fattura Fornitore Inserimento Parcella/Fattura Fornitore/Percipiente Incassi/ Pagamenti contestuali con conti definitivi Rilevazione Costi e Ricavi (Professionisti Semplificata) Rilevazione Costi/Ricavi (senza flag Stato Patrimoniale) Rilevazione Costi/Ricavi (con flag Stato Patrimoniale) GESTIONE INCASSI E PAGAMENTI PROFESSIONISTI Gestione Pagamenti Fornitori Gestione Pagamenti Fornitori Percipienti (con ritenuta d acconto) Gestione Pagamenti Fornitori (senza Ritenuta d Acconto) Gestione Incassi Clienti Gestione Incassi Clienti Sostituti d Imposta Gestione Incassi Clienti Privati (no ritenuta d acconto) Gestione Certificati Ritenute CARICAMENTO SITUAZIONE INIZIALE Apertura Fornitori Apertura con contropartita cespite Apertura per partita Nota Credito Acquisti Apertura Clienti Apertura per partita Nota Credito Vendite STAMPE REGISTRI Stampe Registri Professionisti in Ordinaria Registro Cronologico Stampe Registri Professionisti in Semplificata Registro Iva non Integrati Registri Incassi e Pagamenti Registri Iva Integrati... 64

3 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni STAMPE BILANCI E SITUAZIONI CONTABILI Stampe Contabili Professionisti in Ordinaria Stampa Bilancio Professionisti Stampa Situazione Economico Reddituale Professionisti Stampa Bilancio di Verifica Professionisti Stampe Contabili Professionisti in Semplificata Stampa Bilancio di Verifica Impresa Minore APPENDICE (PER PRECEDENTI VERSIONI) Stampe Registri Professionisti in Ordinaria Registro Iva Onorari Registro Iva Acquisti Registro Cronologico Stampe Registri Professionisti in Semplificata Registro Iva non Integrati Registri Iva Onorari ed Acquisti Registri Incassi e Pagamenti Registri Iva Integrati Registri Iva Onorari Integrati Registri Iva Acquisti Integrati... 83

4 4 Manuale Operativo 1 La Contabilità Professionisti La Contabilità Professionisti deve essere tenuta secondo il Principio di Cassa, ossia il reddito è determinato dalla differenza tra costi realmente pagati e ricavi realmente incassati nell esercizio contabile. Per tutti i professionisti, il regime naturale per la tenuta delle operazioni contabili è quello della Contabilità Semplificata, a patto che: non si possiedano i requisiti richiesti per il regime detto Forfetario non si sia optato per la tenuta della Contabilità Ordinaria La procedura prevede la contabilità nei regimi: Professionista in Ordinaria Professionisti in Semplificata I registri previsti per la contabilità Professionisti Ordinaria, che verranno analizzati nel presente manuale, sono: Registri Iva Onorari Registri Iva Acquisti Registro Cronologico Nel regime semplificato esiste la possibilità di non stampare i Registri Incassi e Pagamenti, integrandoli con le registrazioni ai fini delle imposte sul reddito e l indicazione della ritenuta subita, ottenendo così, rispettivamente, il Registro Iva Onorari Integrato e Registro Iva Acquisti Integrato. I registri previsti per la contabilità Professionisti Semplificata, che verranno analizzati nel presente manuale, sono: 1 Tipo: non Integrati Registri Iva Onorari Registri Iva Acquisti Registro Incassi e pagamenti 2 Tipo: Integrati Registro Iva Onorari Integrato Registro Iva Acquisti Integrato Le registrazioni delle fatture/parcelle nella procedura, avvengono movimentando dei conti denominati Transitori che saranno successivamente girocontati, in automatico, nel conto Definitivo di costo/ricavo, all atto dell effettivo pagamento o dell effettiva riscossione. L abbinamento del conto Transitorio con il Definitivo, è indicato nell anagrafica del Piano dei Conti.

5 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni - 5 Tutte le fatture Iva vengono inizialmente registrate con l abbinamento a conti transitori: all atto della registrazione del rispettivo incasso/pagamento, il sistema genera in automatico un movimento diversi a diversi di giroconto al conto economico definitivo collegato. In questa fase, sul movimento definitivo vengono riportati nelle note anche i riferimenti della fattura di origine (quali fornitore/cliente ed eventuali note di testata e di dettaglio se presenti sul movimento Iva) così da rendere più completa la lettura dello stesso dalla Consultazione dei mastrini. Per quanto riguarda le movimentazioni finanziarie per conto terzi (incassi o pagamenti), il programma prevede l utilizzo dei conti definiti d Anticipazione: come nel caso dei conti Transitori, i conti Anticipazione sono movimentati in maniera diversa in relazione al loro reale pagamento/riscossione. Gli incassi e i pagamenti per conto terzi dovranno bilanciare, trattandosi di partite di giro per conto della clientela. Se le anticipazioni sono documentate, su tali importi non graverà né l Iva né la Ritenuta d Acconto, quindi saranno collocate, successivamente, nell apposita colonna Altri Importi prevista nel Registro Cronologico (per il regime Ordinario). Il presente manuale è strutturato in modo tale da fornire una spiegazione dettagliata delle funzioni specifiche della Contabilità Professionisti. Durante l esposizione delle prerogative del programma, si avrà modo di tralasciare la descrizione di molte caratteristiche comuni con la Contabilità Ordinaria, rimandando l utente alla lettura del Man. Contabilità. Per tale motivo la procedura è sempre fornita sia del Man. Professionisti, sia del Man. Contabilità Ordinaria, al quale si rimanda ogniqualvolta non si trovasse il riferimento durante la lettura dei capitoli che seguono.

6 6 Manuale Operativo 2 Tabelle e Anagrafiche Professionisti 2.1 Creazione Società Rispetto a quanto descritto nei Man. Introduzione, nei quali si tratta ampiamente l argomento, le particolarità si rilevano nella fase iniziale di creazione della società, con la scelta del tipo di Operazione da compiere, e nell inserimento dei dati nella cartella Varie. Si accede alla funzione dal menù Utilità Creazione Società Creazione Studio/Azienda. Per creare un azienda/studio con la contabilità professionisti, è possibile decidere se creare una società Standard oppure creare una società da un altra già presente in archivio. Se si decide di creare una società da altra, è necessario selezionare in corrispondenza del campo Operazione, la modalità di Creazione società da altra, e nella zona immediatamente sottostante selezionare come Società Sorgente la società PROF3 (DEMO Professionisti Ordinaria), la società PROF4 (DEMO Professionisti Semplificata), oppure qualsiasi altra società in regime contabilità professionisti. Con questa modalità, la società nuova copia tutte le tabelle e le anagrafiche clienti/fornitori dalla società sorgente. Campo Operazione Società Sorgente Dati da inserire Creazione Società da altra PROF3 Società DEMO Professionisti Ordinaria Campo Operazione Società Sorgente Dati da inserire Creazione Società da altra PROF4 Società DEMO Professionisti Semplificata Una volta inseriti tutti i dati relativi all anagrafica della società, occorre spostarsi nella cartella Varie: in questa sezione è indicato il tipo di contabilità P-Professionisti Ordinaria (che verrà proposto di difetto nel caso di Creazione Società Da Altra società in contabilità Professionisti Ordinaria) oppure R-Professionisti Semplificata (che verrà proposto di difetto nel caso di Creazione Società Da Altra società in contabilità Professionisti Semplificata). E, inoltre, possibile indicare il Collegamento DR al fine di collegare i conti del Piano dei conti ai singoli righi, ottenere il passaggio dati ai quadri dichiarativi (nel caso di utilizzo dei relativi moduli software), il corretto prospetto del Dettaglio IRPEF e la corretta Stampa dei Registri Iva. I vari quadri sono selezionabili nella lista a tendina. Campo Tipo Contabilità Collegamento D.R. Dati da inserire R Professionisti Semplificata/P Professionisti Ordinaria 740 Quadro E

7 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni - 7 Si potranno inserire, nella parte sinistra della form, i dati relativi alla natura giuridica, al codice e alla descrizione dell attività, al capitale sociale (con relativa parte versata), al numero di iscrizione al tribunale ed alla camera di commercio. In caso di creazione di una società Professionisti Semplificata è necessario indicare il tipo di registri da utilizzare. Lasciando disabilitato il flag Registri Integrati, sarà possibile effettuare le stampe dei registri IVA corrispettivi, onorari, acquisti e separatamente il registro degli incassi e pagamenti. Viceversa, abilitando il flag Registri Integrati, sarà possibile effettuare le stampe dei registri IVA corrispettivi, onorari ed acquisti integrati con gli incassi ed i pagamenti, avendo quindi un unica stampa. E inoltre possibile, durante la creazione di una nuova società in contabilità professionisti semplificata abilitare il flag Utilizza Stato Patrimoniale, per poter avere anche la situazione patrimoniale. Al termine dell inserimento dei dati nelle cartelle, cliccando sul pulsante Crea si confermano i dati inseriti; cliccando invece sul pulsante Esci, l operazione viene annullata. Con la conferma, viene lanciata la creazione della società; sono richiesti i dati relativi della Struttura Contabile e le date di inizio e fine esercizio (per maggiori dettagli si rimanda ai Man. Introduzione). Tutti i dati dell anagrafica, ad esclusione del codice della società e del tipo di contabilità, sono modificabili successivamente alla creazione. Si accede alla funzione dal menù Utilità Variazione Società.

8 8 Manuale Operativo 2.2 Struttura Contabile La Struttura Contabile deve essere impostata con le stesse modalità di una contabilità ordinaria, inserendo però alcune informazioni in più relative principalmente ai dati della ritenuta d acconto. Si accede alla funzione dal menù Cont. Professionisti Servizi Struttura Contabilità cartella Professionisti La maschera è costituita dai seguenti campi: Causale Giroconto Transitori: causale di difetto per la generazione automatica dei giroconto dai conti transitori ai conto definitivi conti/ricavi, in fase di incasso e pagamento; Causale Ricevuta Cert. Ritenuta: causale di difetto utilizzata per la generazione automatica dell avvenuta certificazione delle ritenute; Causale Ritenute Subite: causale di difetto utilizzata per la generazione automatica, a seguito dell incasso, della scrittura relativa alla ritenuta subita; Causale Incasso: causale di difetto utilizzata per la generazione automatica della scrittura a seguito dell incasso di un parcella (si rimanda al Manuale Parcellazione); Causale Anticipazioni: causale di difetto utilizzata per la generazione automatica della scrittura di giroconto dell anticipo per chiudere la partita del cliente (si rimanda al Manuale Parcellazione); Conto Ritenute anno in corso: conto utilizzato di difetto per la generazione automatica dell avvenuta certificazione delle ritenute; Conto Rit. Certif. da Ricevere: conto utilizzato di difetto per la generazione automatica, a seguito dell incasso, della scrittura relativa alla ritenuta subita;

9 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni - 9 Conto Contributo Previdenziale: conto utilizzato di difetto per la generazione automatica della rilevazione della ritenuta in presenza della Cassa di Previdenza; Conto Incasso: conto utilizzato di difetto per la generazione automatica della scrittura a seguito dell incasso di un parcella. In fase di registrazione incassi e pagamenti dall apposita funzione Gestione Incassi e Pagamenti sarà quindi riportato automaticamente il conto qui impostato nel Conto di contropartita È infine necessario compilare il campo relativo al conto di difetto per effettuare le rilevazioni dei costi e dei ricavi, dal menù Cont. Prof. Sempl. Servizi Struttura Contabilità cartella Causali e Conti sempl.

10 10 Manuale Operativo 2.3 Tabella Causali Contabili Tutte le causali contabili vengono definite per Tipo causale (per maggiori informazioni si rimanda ai Man. Introduzione). Le causali utilizzate dalla Contabilità Professionisti, indipendentemente se in regime Ordinario o Semplificato, sono le seguenti: AC Fattura acquisti cee IR Ratei attivi BA Bilancio di apertura NA Nota credito acquisti cee BC Bilancio di chiusura NC Nota credito cliente BD Bolletta Doganale CI Incasso Clienti CO Corrispettivi NF Nota credito fornitore DD Diversi a diversi NV Nota credito vendite cee FC Fattura cliente PF Pagamento Fatture RA Risconti attivi FF Fattura fornitore IC Ratei passivi RP Risconti passivi VC Fattura vendite cee Per la contabilità Professionisti in Ordinaria, per il pagamento dei collaboratori, viene inoltre gestito il seguente Tipo Causale PC Pagamento Collaboratori Per la contabilità Professionisti in Semplificata vengono gestiti i seguenti Tipi Causali, necessari per la gestione delle Registrazioni Integrative e della Prima Nota Rilevazione Costi e Ricavi: PS RC RI RR SC SR Pagamento collaboratori in sempl. Rilevazione costi Registrazioni integrative Rilevazione ricavi Rilevazione costi in diminuzione Rilevazione ricavi in diminuzione NOTA: nelle società Professionisti in Semplificata è necessario indicare all interno della causali contabili nel campo Protocollo la sigla del Registro Iva di competenza, sul quale devono essere stampati i movimenti (in quanto, a differenza della Contabilità Ordinaria, vengono stampati sui registri Iva anche tutti quei movimenti che rappresentano costi e ricavi, ma che in realtà sono fuori campo Iva). Queste causali devono necessariamente avere come tipo causale una delle seguenti opzioni: RI RC RR SC SR Registrazioni Integrative Rilevazione Costi Rilevazione Ricavi Rilevazione Costi in Diminuzione Rilevazione Ricavi in Diminuzione Nota: all interno della causale contabile relativa alle fatture di vendita e di acquisto è possibile indicare se la fattura deve avere l incasso contestuale oppure no. Se si abilita il flag Pagamento Contestuale, alla conferma dell inserimento della fattura verrà richiesto anche di compilare la maschera del pagamento/incasso; lasciando il flag disattivo, la procedura effettua la registrazione senza richiedere i dati del pagamento/incasso.

11 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Il Piano dei Conti Ai fini della tenuta della contabilità con il criterio di cassa, oltre ai conti standard, sono inserite nuove tipologie di conto: Conti transitori: è necessario indicare, nel campo C.to Definitivo, il conto di costo o di ricavo che sarà utilizzato durante i giroconti automatici generati dagli incassi e pagamenti. Anticipazioni: conti utilizzati per le anticipazioni effettuate per conto terzi evidenziate nelle stampe della procedura. Inoltre, per i Conti Patrimoniali è visualizzato un flag denominato Immobilizzazioni: ponendo un flag in corrispondenza di questo campo, viene abilitata la stampa del relativo conto nelle stampe contabili. i conti classificati come Cassa/banca sono stampati sotto la colonna specifica del Registro Cronologico dei Componenti di Reddito e dei Movimenti Finanziari. Mentre per i Conti Economici Perc. Detraibilità: per quanto concerne la gestione dei Conti Economici/Costi è possibile impostare le percentuali di deducibilità dei costi Perc. D Assoggettabilità: per quanto concerne la gestione dei Conti Economici/Ricavi è possibile impostare le percentuali di assoggettamento dei ricavi Si accede alla funzione dal menù Archivi Piano Conti E presente la sezione dedicata al Collegamento a voci esterne: il nome del collegamento e la lista associata dipendono dalle impostazioni adottate in fase di creazione della società. In fondo alla maschera sono presenti i pulsanti: Conferma Pulisci Sospendi Esci Pulsanti di scorrimento ( )

12 12 Manuale Operativo Collegamento Cronologico Solo per le società in contabilità professionisti ordinaria è presente una sezione, all interno del piano dei conti, che consente di effettuare i collegamenti necessari al fine di poter stampare il Registro Cronologico. Si accede alla funzione dal menù Archivi Piano Conti Di seguito riportiamo una tabella con l elenco dei codici e delle descrizioni da utilizzare per i collegamenti: Codice Descrizione 01 Compensi percepiti 02 Proventi in sost. di redditi, indennità 03 Ritenute d'acconto subite 04 Iva su Compensi 05 Personale dipendente 06 Compensi a terzi 07 Canoni di locazione anche finanziaria 08 Interessi Passivi 09 Premi di Assicurazione 10 Spese Alberghiere 11 Spese di Rappresentanza 12 Convegni e corsi 13 Altri costi e spese 14 Iva su Acquisti 15 Ritenute certificate 16 Altri ricavi L identificativo cronologico sarà stampato nella colonna ID fiscale della suddetta stampa.

13 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Anagrafica Clienti L anagrafica del cliente contiene, oltre ai campi descritti nei Man. Introduzione alla procedura, il flag Cliente privato presente nella sezione denominata Parcellazione: se abilitato, in fase di inserimento Prima Nota Iva di Parcelle/Fatture emesse, non saranno richiesti i dati relativi alla Ritenuta d Acconto e il tasto Ritenuta d Acconto risulterà disabilitato (e quindi attivo esclusivamente per i clienti non classificati come privati). Si accede alla funzione dal menù Archivi Anagrafica Clienti, cartella Parcellazione Ricordiamo che all interno dell anagrafica del cliente, nel campo Contropartita Contabile, si dovrà inserire un conto di tipo Transitorio o di tipo Anticipazione. Sempre nella sezione dedicata alla parcellazione è presente una sezione denominata Tipo di documento emesso: per i clienti che sono in possesso del modulo Parcellazione, devono indicare in questo campo il tipo di documento che viene emesso, quindi Parcella oppure Nota Informativa. È inoltre possibile indicare il Codice tributo abbinato a ciascun cliente, compilando l apposito campo, per riportarlo automaticamente nella maschera di registrazione della ritenuta in Prima Nota Iva. In fondo alla maschera sono presenti i pulsanti: Conferma Pulisci Personalizza Sospendi Esci Pulsanti di scorrimento ( )

14 14 Manuale Operativo 2.6 Anagrafica Fornitori All interno dell anagrafica fornitore è previsto un flag denominato Percipiente, in parte descritto nel Man. Contabilità, che consente di abilitare il pulsante Imposta R.A. in fase di registrazione di una fattura di acquisto in prima nota. Si accede alla funzione dal menù Archivi Anagrafica Fornitori Ricordiamo che all interno dell anagrafica del fornitore, nel campo Contropartita Contabile, si dovrà inserire un conto di tipo Transitorio o di tipo Anticipazione. Per ulteriori approfondimenti sull inserimento di una nuova anagrafica fornitori si rimanda al Man. Contabilità. In fondo alla maschera sono presenti i pulsanti: Conferma Pulisci Personalizza Sospendi Esci Pulsanti di scorrimento ( )

15 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Movimentazioni Contabili di Prima Nota 3.1 Registrazione Fatture/Parcelle Attive I professionisti, quando emettono la parcella/fattura, devono assoggettarla a Ritenuta d Acconto a meno che non si tratti di clienti codificati come Privati. La procedura permette di registrare, in automatico, la ritenuta d acconto subita sulle parcelle emesse: tramite il pulsante Imposta RA si apre la finestra in cui va indicato il Codice Ritenuta e gli eventuali importi soggetti e non soggetti. Oltre a generare un movimento contabile relativo alla parcella, la procedura riporta, nella stampa del Registro Onorari, anche l importo della relativa ritenuta. L inserimento può essere effettuato dalla funzione Prima Nota Iva oppure direttamente dall emissione Parcella. La griglia di dettaglio della Prima Nota è strutturata in modo tale da consentire l inserimento dei soli conti indicati nel Piano dei Conti, come Transitori e dei conti creati con Tipo conto Anticipazione. Durante il normale esercizio dell attività professionale può verificarsi di dover inserire le parcelle/fatture con diverse casistiche: Inserimento parcella/fattura a sostituto d imposta (ossia soggetto avente partita Iva) ancora da incassare (causale FTV3) con incasso contestuale (causale FTV1) Inserimento parcella/fattura a cliente privato ancora da incassare (causale FTV4) con incasso contestuale (causale FTV2) con contropartita Anticipazione con Cassa di Previdenza Inserendo dalla funzione Prima Nota Iva/DD. una parcella/fattura a clienti sostituti d imposta (ovvero, a clienti nella cui anagrafica è disattivato il flag Privato), il pulsante Imposta RA risulta abilitato.

16 16 Manuale Operativo Fatture/Parcelle, ancora da incassare, emessa a cliente sostituto d imposta L inserimento della fattura emessa a cliente sostituto di imposta si effettua dalla funzione Prima Nota IVA/Prima Nota DD. In base all attivazione o meno del flag Pagamento Contestuale presente nella tabella relativa alla causale contabile, sarà abilitato Fondo Spesa/Ricavo (flag disattivo) oppure Incasso Fatture (flag Attivo). Dopo l inserimento dei dati relativi alla parcella/fattura, si deve compilare la parte che riguarda la Ritenuta d Acconto: cliccando sul pulsante Imposta RA si aprirà la seguente finestra: Alla conferma, i dati saranno solo memorizzati senza generare alcuna registrazione. Sarà prelevato l importo della ritenuta da stampare nel Registro Iva Onorari. Confermando l input della parcella/fattura, la procedura genera la seguente registrazione: Conto Descrizione Conti Dare Avere C1 Export Casa New Srl , Trans. Compensi perc. Da sost , Iva su Compensi 2.000,02 Nel momento in cui si effettua la stampa dei Registri Iva Onorari i dati saranno riportati nel seguente modo: Data Reg. N. prot. N. Doc. Data Doc. Ragione Sociale Imponibile AI IVA Ritenute Imp. Lordo 01/01/2001 V /01/2001 Export Casa New , , , ,12

17 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Fattura/Parcella, con incasso contestuale, emessa a cliente sostituto d imposta L inserimento della fattura emessa a cliente sostituto di imposta si effettua sempre dalla funzione Prima Nota IVA/Prima Nota DD. Cliccando sul pulsante Imposta R.A. si aprirà la maschera relativa alla ritenuta. È necessario registrare la parte della ritenuta d acconto prima di effettuare l incasso: in questo modo l importo proposto al momento dell incasso sarà al netto della ritenuta stessa. Inseriti i dati richiesti, la procedura, oltre alle normali operazioni relative alla fattura di vendita emessa, genera la seguente registrazione relativa alla rilevazione della ritenuta: Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Ritenute d acconto subite 2.000,02 C1 2001V00002 Export Casa New Srl 2.000,02 Questa registrazione avviene automaticamente in base ai dati impostati all interno della Struttura di Contabilità: Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella cartella Professionisti alla voce Causale Ritenute Subite Conto dare: è il conto impostato nella Struttura di contabilità nella cartella Professionisti alla voce Conto Ritenuta Cert. da Ricevere Conto avere: è il conto del Cliente impostato in input testata del movimento di Prima Nota Cliccando sul pulsante Inc. Fattura si apre una schermata in cui vengono richiesti tutti gli estremi dell incasso: Numero Documento: propone di difetto il numero della fattura; è possibile inserire un riferimento diverso da quello proposto, come ad esempio il numero dell assegno. Data di Registrazione: viene indicata automaticamente la data del documento: essendo un incasso contestuale le due date devono coincidere. Causale: deve essere inserito il codice della causale utilizzata per l incasso. Conto: deve essere inserito il conto di contropartita che viene utilizzato per la registrazione dell incasso; Data Valuta: è possibile indicare una data che corrisponderà alla valuta dell incasso. N.B. L incasso contestuale può essere effettuato solamente per l importo TOTALE e non parziale del documento. Gli incassi parziali e successivi alla registrazione della fattura verranno gestiti dalla funzione Gestione Incasso Clienti. Cliccando sul pulsante Conferma la finestra si chiude e la procedura si riposiziona sulla maschera d inserimento Prima Nota Iva. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Incasso Fatture, sono le seguenti:

18 18 Manuale Operativo Incasso Documento Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Cassa Contante ,10 C1 2001V00002 Export Casa New Srl ,10 Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto dare: è il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto avere: è il conto del Cliente impostato in input testata del movimento di Prima Nota La registrazione che viene riportata in contabilità relativa al giroconto dei conti transitori è la seguente: Giroconto Transitori Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Trans. Compensi Perc. da Sost. Imposta , Compensi Perc. da Sost. Imposta ,10 Causale: è la causale impostata nella Struttura di Contabilità nella cartella Professionisti alla voce Causale Giroconto Transitori Conto dare: è il conto transitorio imputato in griglia nei dettagli movimenti Iva (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti transitori) Conto avere: è il conto definitivo collegato al conto transitorio all interno dell Anagrafica Piano dei Conti (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti definitivi). In conclusione, con un unico movimento, la procedura genera in automatico quattro registrazioni: Registrazione della Fattura di Vendita (FTV1) Registrazione della Ritenuta Registrazione dell incasso Registrazione del giroconto dei conti transitori

19 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Parcella/Fattura, ancora da incassare, emessa a cliente privato L inserimento della fattura emessa a cliente privato si effettua dalla funzione Prima Nota IVA/Prima Nota DD. In base all attivazione o meno del flag Pagamento Contestuale presente nella tabella relativa alla causale contabile, sarà abilitato Fondo Spesa/Ricavo (flag disattivo) oppure Incasso Fatture (flag Attivo). Nella maschera di inserimento di una parcella/fattura ancora da incassare, emessa ad un cliente privato, il pulsante Imposta RA è disabilitato. La registrazione del documento avviene come per la fattura di vendita in contabilità ordinaria: si rimanda quindi l utente alla lettura del Man. Contabilità. Alla Conferma del movimento, si genererà la seguente registrazione: Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere C V LAMBERTI GIULIANA , Trans. Comp. Perc. da non Sost. D Imp , Iva su Compensi 2.000,02 Ovviamente, nella stampa del Registro Iva, il campo nella colonna Ritenute non sarà compilato. Data Reg. N. prot. N. Doc. Data Doc. Ragione Sociale Imponibile AI IVA Imp. Lordo 01/01/2001 V /01/2001 LAMBERTI GIULIANA , , ,12

20 20 Manuale Operativo Parcella/Fattura, con incasso contestuale, emessa a cliente privato L inserimento della fattura emessa a cliente privato si effettua sempre dalla funzione Prima Nota IVA/Prima Nota DD. Cliccando il pulsante Inc.Fattura appare la finestra relativa all incasso contestuale, in cui vengono richiesti tutti gli estremi dell incasso: Numero Documento: propone di difetto il numero della fattura; è possibile inserire un riferimento diverso da quello proposto, come ad esempio il numero dell assegno. Data di Registrazione: viene indicata automaticamente la data del documento: essendo un incasso contestuale le due date coincidono. Causale: deve essere inserito il codice della causale dell incasso. Conto: deve essere inserito il conto di contropartita. Importo: deve essere inserito l importo dell incasso. Data Valuta: è possibile indicare una data che corrisponderà alla valuta dell incasso. Con sul pulsante Conferma la finestra si chiude e la procedura si riposiziona sulla maschera d inserimento di Prima Nota Iva. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Incasso Fatture, sono le seguenti: Incasso Documento Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Cassa Contante ,12 C V00002 LAMBERTI GIULIANA ,12 Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto dare: il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto avere: è il conto del Cliente impostato in input testata del movimento di prima nota Giroconto Transitori Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Trans. Compensi Perc. da non Sost. Imposta , Compensi Perc. da non Sost. Imposta ,10 Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella sezione Professionisti alla voce Causale Giroconto Transitori Conto dare: è il conto transitorio imputato in griglia nei dettagli movimenti iva (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti transitori) Conto avere: è il conto definitivo collegato al conto transitorio all interno dell Anagrafica Piano dei Conti: (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti definitivi)

21 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni - 21 In conclusione, con un unico movimento, la procedura genera in automatico tre registrazioni: Registrazione della fattura di vendita (FTV4) Registrazione dell incasso Registrazione del giroconto conti transitori Ovviamente, essendo il cliente definito come Privato, in stampa del Registro Iva il campo nella colonna Ritenute non sarà compilato.

22 22 Manuale Operativo Parcella/Fattura con Movimenti c/terzi/anticipazioni (cliente privato) L inserimento della fattura emessa utilizzando come contropartita un conto Anticipazioni si effettua sempre dalla funzione Prima Nota IVA/Prima Nota DD. Nella registrazione della fattura stessa, anziché indicare come contropartita un conto transitorio, come di norma si effettua per le società in contabilità professionisti, inseriamo un conto presente nel piano dei conti impostato come Anticipazione. Cliccando sul pulsante Inc.Fattura appare la finestra relativa all incasso contestuale, in cui vengono richiesti tutti gli estremi dell incasso: Numero Documento: propone di difetto il numero della fattura; è possibile inserire un riferimento diverso da quello proposto, come ad esempio il numero dell assegno. Data di Registrazione: viene indicata automaticamente la data del documento: essendo un incasso contestuale le due date coincidono. Causale: deve essere inserito il codice della causale dell incasso. Conto: deve essere inserito il conto di contropartita. Importo: deve essere inserito l importo dell incasso. Data Valuta: è possibile indicare una data che corrisponderà alla valuta dell incasso. Con il pulsante Conferma la finestra si chiude e la procedura si riposiziona sulla maschera d inserimento di Prima Nota Iva. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Incasso Fatture, sono le seguenti: Incasso Documento Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Cassa Contante ,12 C V00005 LAMBERTI GIULIANA ,12 Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto dare: il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto avere: è il conto del Cliente impostato in input testata del movimento di prima nota In conclusione, con un unico movimento, la procedura genera in automatico due registrazioni: Registrazione della fattura di vendita (FTV4) Registrazione dell incasso Non viene quindi effettuata la registrazione relativa al giroconto dei conti transitori in quanto si tratta di un conto di tipo Anticipazione, riportato poi automaticamente nella stampa del Cronologico nella colonna dedicata ai Movimenti c/terzi. Ovviamente, essendo il cliente definito come Privato, in stampa del Registro Iva il campo nella colonna Ritenute non sarà compilato.

23 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Fattura/Parcella, con incasso contestuale, emessa a cliente sostituto d imposta con Cassa di Previdenza L inserimento della fattura emessa a cliente sostituto di imposta con Cassa di Previdenza si effettua sempre dalla funzione Prima Nota IVA/Prima Nota DD. Attenzione: è importante aver prima compilato, all interno della Struttura Contabile, il campo relativo al conto Contributo Previdenziale in cui va indicato il conto di contropartita della Cassa Professionisti. Il dettaglio della registrazione è il seguente: Cod. Iva C. Partita Descrizione Conti Imponibile Aliquota Imposta Trans. Compensi perc. da sost. d imposta 1000, , Debiti v/cassa Professionisti 20,00 20,00 4,00 Cliccando sul pulsante Imposta R.A. si aprirà la maschera relativa alla ritenuta. Impostando i dati della ritenuta è importate abilitare il flag relativo alla Cassa di Previdenza e indicarne il valore nel campo dedicato agli importi non soggetti a ritenuta d acconto. È necessario registrare la parte della ritenuta d acconto prima di effettuare l incasso: in questo modo l importo proposto al momento dell incasso sarà al netto della ritenuta stessa. Inseriti i dati richiesti, la procedura, oltre alle normali operazioni relative alla fattura di vendita emessa, genera la seguente registrazione relativa alla rilevazione della ritenuta:

24 24 Manuale Operativo Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Ritenute d acconto subite 200,00 C1 2001V00002 Expert Casa New Srl 200,00 Questa registrazione avviene automaticamente in base ai dati impostati all interno della Struttura di Contabilità: Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella cartella Professionisti alla voce Causale Ritenute Subite Conto dare: è il conto impostato nella Struttura di contabilità nella cartella Professionisti alla voce Conto Ritenuta Cert. da Ricevere Conto avere: è il conto del Cliente impostato in input testata del movimento di Prima Nota Cliccando sul pulsante Inc. Fattura si apre una schermata in cui vengono richiesti tutti gli estremi dell incasso: Numero Documento: propone di difetto il numero della fattura; è possibile inserire un riferimento diverso da quello proposto, come ad esempio il numero dell assegno. Data di Registrazione: viene indicata automaticamente la data del documento: essendo un incasso contestuale le due date devono coincidere. Causale: deve essere inserito il codice della causale utilizzata per l incasso. Conto: deve essere inserito il conto di contropartita che viene utilizzato per la registrazione dell incasso. Data Valuta: è possibile indicare una data che corrisponderà alla valuta dell incasso. N.B. L incasso contestuale può essere effettuato solamente per l importo TOTALE e non parziale del documento. Gli incassi parziali verranno gestiti dalla funzione Gestione Incasso Clienti. Cliccando sul pulsante Conferma la finestra si chiude e la procedura si riposiziona sulla maschera d inserimento Prima Nota Iva. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Incasso Fatture, sono le seguenti: Incasso Documento Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Cassa Contante 1.024,10 C1 2001V00002 Expert Casa New Srl 1.024,10 Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto dare: è il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto avere: è il conto del Cliente impostato in input testata del movimento di Prima Nota

25 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni - 25 La registrazione che viene riportata in contabilità relativa al giroconto dei conti transitori è la seguente: Giroconto Transitori Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Trans. Compensi Perc. da Sost. Imposta 1.000, Compensi Perc. da Sost. Imposta 1.000,00 Causale: è la causale impostata nella Struttura di Contabilità nella cartella Professionisti alla voce Causale Giroconto Transitori Conto dare: è il conto transitorio imputato in griglia nei dettagli movimenti Iva (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti transitori) Conto avere: è il conto definitivo collegato al conto transitorio all interno dell Anagrafica Piano dei Conti (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti definitivi). In conclusione, con un unico movimento, la procedura genera in automatico quattro registrazioni: Registrazione della Fattura di Vendita (FTV1) Registrazione della Ritenuta Registrazione dell incasso Registrazione del giroconto dei conti transitori

26 26 Manuale Operativo 3.2 Registrazione Fatture Passive Il caricamento dei documenti passivi, da parte dei professionisti, avviene in modo analogo a quanto descritto nel caso dei documenti attivi. In pratica è necessario distinguere, anche in questo caso, tra due tipologie di fornitori (Fornitori e Percipienti), all interno dell anagrafica fornitori tramite il flag Percipiente. Nel caso di Fornitori/Percipienti, la procedura permette di registrare, in automatico, la Ritenuta d Acconto operata sulle fatture pagate: tramite il pulsante Imposta RA si apre la finestra in cui va indicato il Codice Ritenuta e gli eventuali importi soggetti e non soggetti. È possibile eventualmente decidere di disabilitare la gestione della ritenuta per la singola operazione, attivando il relativo flag Non generare ritenuta (flag): se attivo, non è necessario inserire i dati della ritenuta (il pulsante Imposta RA viene disabilitato). La fattura così inserita, anche se intestata ad un percipiente, sarà trattata come un documento senza ritenuta anche nelle successive fasi di pagamento, e non sarà riportata nella stampa delle certificazioni. Oltre a generare un movimento contabile relativo alla fattura, la procedura riporta, nella stampa del Registro Acquisti, anche l importo della relativa ritenuta. Attenzione: nella prima nota professionisti si imposta, di difetto, il flag per il pagamento contestuale della fattura. Nel caso in cui si deve procedere solo con l inserimento della fattura, si dovrà abilitare il flag Fondo Spesa/Ricavo. Riportiamo qui di seguito due esempi di registrazione per l inserimento di fatture ricevute dai fornitori, indicando in entrambi anche le scritture del pagamento.

27 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Inserimento Fattura Fornitore La griglia di dettaglio, inserita nella funzione di caricamento Prima Nota Movimenti Iva, è strutturata in modo da gestire esclusivamente conti di tipo Transitorio oppure Anticipazione, ossia quei conti indicati come né costi né ricavi. Il flag denominato Pagamento Fatture, posto nella maschera, considera il documento, fattura o spesa, pagato contestualmente alla registrazione del movimento. Tale flag è proposto di difetto abilitato e, per questo motivo, prima della conferma sarà richiesta, obbligatoriamente, la compilazione dei dati relativi al Pagamento Fattura. Cliccando sul pulsante Pag. Fattura si apre una schermata in cui vengono richiesti tutti gli estremi del pagamento: Numero Documento: che propone di difetto il numero della fattura: è possibile inserire un riferimento diverso da quello proposto, come ad esempio il numero dell assegno. Data di Registrazione: viene indicata automaticamente la data del documento: essendo un pagamento contestuale le due date coincidono. Causale: deve essere inserito il codice della causale del pagamento. Conto: deve essere inserito il conto di contropartita. Importo: deve essere inserito l importo del pagamento. Data Valuta: è possibile indicare una data che corrisponderà alla valuta del pagamento. N.B. Il pagamento contestuale può essere effettuato solamente per l importo TOTALE e non parziale del documento. I pagamenti parziali verranno gestiti dalla funzione Gestione Pagamenti Fornitori. Alla conferma, oltre alla registrazione di chiusura del fornitore, la procedura effettua in automatico la registrazione dei giroconti dai conti transitori a quelli definitivi. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Pagamenti Fatture, sono le seguenti: Pagamento Fornitore Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere F A00002 TELECOM SPA , Cassa Contante ,12 Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Pag. Fattura Conto dare: è il conto del Fornitore impostato in input testata del movimento di prima nota Conto avere: il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Pag. Fattura Giroconto Transitori Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Telefonica Mobile , Transitori Telefonia Mobile ,10

28 28 Manuale Operativo Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella sezione Professionisti alla voce Causale Giroconto Transitori Conto dare: è il conto definitivo collegato al conto transitorio all interno dell Anagrafica Piano dei Conti: (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti definitivi) Conto avere: è il conto transitorio imputato in griglia nei dettagli movimenti Iva (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti transitori) In conclusione, con un unico movimento, la procedura genera in automatico tre registrazioni: Registrazione della FTA2 Registrazione del pagamento Registrazione del giroconto conti transitori

29 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Inserimento Parcella/Fattura Fornitore/Percipiente L inserimento della fattura ricevuta da un Fornitore/Percipiente si effettua dalla funzione Prima Nota Iva/Prima Nota DD. In questo tipo di registrazione, avendo attivato il flag Percipiente nell anagrafica del fornitore, sarà attivo il pulsante Imposta RA per l indicazione dei dati relativi alla ritenuta d acconto. E necessario registrare la parte della ritenuta d acconto prima di effettuare il pagamento: in questo modo l importo proposto al momento del pagamento sarà al netto della ritenuta stessa. Inseriti i dati richiesti, la procedura, oltre alle normali operazioni relative alla fattura di acquisto ricevuta, genera la seguente registrazione relativa alla rilevazione della ritenuta: Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere F V00002 Fabbri Antonio 2.000, Rit. d Acconto da Versare 2.000,02 Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella cartella Causali e Conti alla voce Causale Ril. Ritenuta Conto dare: è il conto del Fornitore impostato in input testata del movimento di Prima Nota Iva Conto avere: è il conto impostato nella Struttura di contabilità nella sezione Causali e Conti alla voce Conto Ril.Ritenuta Cliccando infine sul pulsante Pagamento Fattura si apre una schermata in cui vengono richiesti tutti gli estremi del pagamento: Numero Documento: propone di difetto il numero della fattura, è possibile inserire un riferimento diverso da quello proposto, come ad esempio il numero dell assegno. Data di Registrazione: viene indicata automaticamente la data del documento: essendo un pagamento contestuale le due date coincidono. Causale: deve essere inserito il codice della causale del pagamento. Conto: deve essere inserito il conto di contropartita. Importo: deve essere inserito l importo del pagamento. Data Valuta: è possibile indicare una data che corrisponderà alla valuta del pagamento. N.B. Il pagamento contestuale può essere effettuato solamente per l importo TOTALE e non parziale del documento. I pagamenti parziali verranno gestiti dalla funzione Gestione Pagamenti Fornitori. Cliccando sul pulsante Conferma la finestra si chiude e la procedura si riposiziona sulla maschera d inserimento Prima Nota Iva.

30 30 Manuale Operativo Alla conferma, oltre alla registrazione di chiusura del fornitore, la procedura effettua in automatico la registrazione dei giroconti dai conti transitori a quelli definitivi. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Pagamenti Fatture, sono le seguenti: Pagamento Fornitore Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere F V00002 Fabbri Antonio , Cassa Contante ,10 Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Pag. Fattura Conto dare: è il conto del Fornitore impostato in input testata del movimento di prima nota Conto avere: il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Pag. Fattura Giroconto Transitori Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Spese Viaggi , Transitori Spese Viaggi ,10 Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella sezione Professionisti alla voce Causale Giroconto Transitori Conto dare: è il conto definitivo collegato al conto transitorio all interno dell Anagrafica Piano dei Conti: (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti definitivi) Conto avere: è il conto transitorio imputato in griglia nei dettagli movimenti Iva (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti transitori) In conclusione, con un unico movimento, la procedura genera in automatico quattro registrazioni: Registrazione della FTA2 Registrazione della Ritenuta d Acconto Registrazione del pagamento Registrazione del giroconto conti transitori

31 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Incassi/ Pagamenti contestuali con conti definitivi È possibile imputare il conto definitivo nella registrazione di prima nota IVA nel caso in cui venga abilitata l opzione del Pagamento Contestuale nella testata della registrazione. In tal caso non sarà generato il giroconto automatico tra il conto transitorio e quello definitivo, permettendo di visualizzare nella consultazione del mastrino del conto definitivo tutti i dati inerenti la fattura. In prima nota IVA, dopo aver abilitato l opzione Pagamento Fatture ed aver inserito e confermato i dati del pagamento contestuale è possibile modificare i conti di contropartita presenti in griglia, sostituendo il conto transitorio con il conto definitivo. Confermando il movimento, verrà salvata la fattura ed il relativo pagamento contestuale, senza generare il movimento di giroconto automatico tra transitorio e definitivo.

32 32 Manuale Operativo Al fine di rispettare il principio di cassa, nel caso in cui venga eliminato il pagamento contestuale, la fattura di origine verrà modificata in automatico impostando il conto transitorio (previa conferma da parte dell utente). Dopo aver cliccato sul pulsante Elimina del movimento relativo al pagamento, viene visualizzato il seguente messaggio: Rispondendo Sì viene eliminato il movimento di pagamento e verrà visualizzato il seguente messaggio: La sostituzione dei conti definitivi con quelli transitori permette di rispettare il principio di cassa (la competenza del costo si ha al momento del pagamento/incasso della fattura). Pertanto, rispondendo Sì, verrà ripristinato il conto transitorio in fattura. Al momento del pagamento/incasso, verrà generato il giroconto automatico con il rispettivo conto definitivo. Rispondendo No, la fattura rimarrà registrata con il conto definivo: è pertanto responsabilità dell utente di provvedere alla registrazione dell incasso o del pagamento della fattura quanto prima ai fini del rispetto del principio di cassa.

33 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Rilevazione Costi e Ricavi (Professionisti Semplificata) Nella generalità delle situazioni, questa funzione è utilizzata per l inserimento di spese e proventi sostenuti o realizzati fuori del campo Iva, ossia registrazioni ai fini IRPEF. In considerazione del criterio di cassa, tali costi o ricavi sono registrati generalmente al momento del loro pagamento o incasso, pertanto in questa funzione si utilizzano direttamente i conti di costi e ricavi definitivi (non quelli transitori). L inserimento dei movimenti avviene direttamente dalla funzione Prima Nota Iva/Prima Nota DD., utilizzando delle causali appositamente create per la rilevazione costi e ricavi. Tali causali devono avere come tipo RC o RR, e devono essere preventivamente create nella Tabella Causali Contabili: Esempio causale di rilevazione Ricavi Esempio causale di rilevazione Costi Il campo Protocollo non è obbligatorio: in funzione di questo dato, la movimentazione verrà riportata o meno nei registri non integrati, ed in particolare: Rilevazione costi con protocollo: Le movimentazioni viene riportata sia nella stampa del Registro Iva acquisti (non integrato) che nella stampa del Registro Iva acquisti Integrato. Rilevazione costi senza protocollo: Le movimentazioni viene riportata nella stampa del Registro Iva acquisti Integrato (non viene evidenziata nel Registro Iva non integrato) Rilevazione ricavi con protocollo: Le movimentazioni viene riportata sia nella stampa del Registro Iva Onorari (non integrato) che nella stampa del Registro Iva Onorari Integrato. Rilevazione ricavi senza protocollo: Le movimentazioni viene riportata nella stampa del Registro Iva Onorari Integrato (non viene evidenziata nel Registro Iva non integrato) L inserimento presenta delle differenze in funzione dell attivazione del flag Utilizza Stati Patrimoniale nell anagrafica della società (visibile in Utilità Variazione Società.).

34 34 Manuale Operativo Rilevazione Costi/Ricavi (senza flag Stato Patrimoniale) Riportiamo qui di seguito un esempio di registrazione di una rilevazione ricavi in una società in cui non è gestito lo stato patrimoniale: Dalla funzione Contabilità Prima Nota DD inseriamo nel campo Causale la causale contabile RIR Rilevazione Ricavi. Quindi, effettuando la stampa del Registro IVA Onorari (non integrato) sarà riportata la scrittura appena inserita (se alla causale ha il protocollo). Esempio Stampa Registro Iva Onorari Effettuando, invece, la stampa del Registro IVA Onorari integrato sarà riportata la scrittura e saranno inoltre compilati i dati del dettaglio IRPEF (che non sono presenti nella stampa registro onorari non integrato, in quanto è richiesta anche la stampa anche del Registro Incassi e Pagamenti). Per ottenere il riepilogo dei dettagli IRPEF è necessario collegare i singoli conti utilizzati (costi e ricavi) all Unico PF. Le stesse modalità sono valide per la RIC Rilevazione Costi, e relativa stampa del Registro Iva Acquisti.

35 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Rilevazione Costi/Ricavi (con flag Stato Patrimoniale) Riportiamo qui di seguito alcuni esempi di registrazione di una rilevazione costi in una società in cui è gestito lo stato patrimoniale (flag presente in Variazione Società). Entriamo nella funzione Contabilità Prima Nota DD.: inseriamo nel campo Causale la causale contabile RIC Rilevazione Costi. La maschera presenta un campo in più rispetto all esempio precedente: il campo Conto in testata, che propone di difetto il conto inserito nella Struttura Contabilità (cartella Causali e Conti Sempl. ). Il campo Conto non viene visualizzato se è disabilitato il flag relativo allo stato patrimoniale (all interno dell anagrafica della società). Le stesse modalità sono valide per la RIR Rilevazione Ricavi.

36 36 Manuale Operativo 4 Gestione Incassi e Pagamenti Professionisti Le funzioni di gestione Incassi e Pagamenti consentono di effettuare le registrazioni contabili d incasso e pagamento, relative alle partite aperte dei clienti e fornitori, e contemporaneamente a scalare gli importi dalle varie scadenze. Si accede alle funzioni dal Menù Cont. Professionisti/ Cont. Prof. Semplif. Gestione Incassi e Pagamenti Incassi Cliente/ Pagamenti Fornitore. In fondo alla maschera sono presenti i pulsanti: Estrai Pulisci Selez. Tutto Deselz. Tutto Imposta RA Da Transitori Conferma Esci. Nel caso in cui l importo del pagamento sia diverso dal totale, la procedura propone in automatico gli importi dei conti transitori e dei conti definitivi in proporzione al valore del pagamento stesso: tali valori sono visualizzabili nella maschera relativa ai Conti Transitori, consultabile tramite il pulsante Da Transitori. In particolare, nella sezione Conti di Contropartita della Gestione Incassi/Pagamenti dei Professionisti viene riportato in automatico il conto indicato in Struttura Contabilità, nella scheda Professionisti Le funzioni sono uguali a quelli della contabilità ordinaria: rimandiamo quindi l utente alla lettura del Man. Contabilità. I prossimi paragrafi saranno dedicati rispettivamente ai pagamenti fornitori (sia percipienti, sia fornitori non percipienti) e agli incassi clienti (sia sostituti d imposta, sia privati).

37 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Gestione Pagamenti Fornitori Nei due paragrafi seguenti verrà analizzata la gestione dei pagamenti con degli esempi. Si accede alla funzione dal Menù Cont. Prof. Sempl Gestione Incassi e Pagamenti Pagamenti Fornitore Gestione Pagamenti Fornitori Percipienti (con ritenuta d acconto) In questo paragrafo si evidenzia la gestione del pagamento di una fattura/parcella relativa ad un fornitore di tipo Percipiente. Esempio di pagamento di un fornitore percipiente Agendo sul pulsante Estrai, vengono estratti i dati relativi ai documenti ancora da pagare. Nella colonna Pagamento si dovrà inserire l importo al netto della ritenuta; successivamente, cliccando sul pulsante Imposta RA sarà possibile confermare i dati della ritenuta d acconto precedentemente confermati in fase di registrazione della Fattura/Parcella, attraverso la relativa maschera

38 38 Manuale Operativo Compilata la maschera relativa alla Ritenuta d acconto, la procedura si riposiziona sulla finestra principale. La compilazione dei Conti di contropartita funziona come nella contabilità ordinaria. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Pagamenti Fatture, sono le seguenti: Pagamento Fornitore Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere F A00002 DI NATALE MARCO 1.000, Cassa Contante 1.000,00 Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Pag. Fattura Conto dare: è il conto del Fornitore impostato in input testata del movimento di prima nota Conto avere: il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Pag. Fattura L importo è al netto della ritenuta d acconto, che verrà versata in un secondo momento. Giroconto Transitori Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Spese Viaggi 1.000, Transitori Spese Viaggi 1.000,00 Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella sezione Professionisti alla voce Causale Giroconto Transitori Conto dare: è il conto definitivo collegato al conto transitorio all interno dell Anagrafica Piano dei Conti: (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti definitivi) Conto avere: è il conto transitorio imputato in griglia nei dettagli movimenti Iva (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti transitori)

39 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Gestione Pagamenti Fornitori (senza Ritenuta d Acconto) In questo paragrafo si evidenzia la gestione del pagamento di una fattura/parcella relativa ad un fornitore senza ritenuta d acconto. Esempio di pagamento di un fornitore non percipiente Agendo sul pulsante Estrai, vengono estratti i dati relativi ai documenti ancora da pagare. Per compilare il campo relativo alla colonna Pagamento è possibile cliccare due volte su questo campo oppure digitarlo manualmente. Automaticamente, in caso di pagamento totale, la procedura attiva il flag Saldo. La maschera ha il medesimo funzionamento del caso di fornitore Percipiente e quindi si rimanda a quanto descritto nel paragrafo precedente. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Pagamenti Fatture, sono le seguenti: Pagamento Fornitore Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere F A00001 SAN FAUSTINO SPA 120, Cassa Contante 120,00

40 40 Manuale Operativo Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Pag. Fattura Conto dare: è il conto del Fornitore impostato in input testata del movimento di prima nota Conto avere: il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Pag. Fattura Giroconto Transitori Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Telefonica Mobile 100, Transitori Telefonia Mobile 100,00 Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella sezione Professionisti alla voce Causale Giroconto Transitori Conto dare: è il conto definitivo collegato al conto transitorio all interno dell Anagrafica Piano dei Conti: (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti definitivi) Conto avere: è il conto transitorio imputato in griglia nei dettagli movimenti Iva (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti transitori)

41 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Gestione Incassi Clienti Nei due paragrafi seguenti verrà analizzata la gestione degli incassi di un cliente sostituto d imposta e di un cliente privato. Si accede alla funzione dal Menù Cont. Prof. Sempl Gestione Incassi e Pagamenti Incassi Cliente Gestione Incassi Clienti Sostituti d Imposta In questo paragrafo si evidenzia la gestione dell incasso di una fattura da un cliente sostituto d imposta. Riportiamo un esempio di registrazione di un incasso da un cliente con ritenuta d acconto: Esempio di incasso di un cliente sostituto d imposta Agendo sul pulsante Estrai, vengono estratti i dati relativi ai documenti ancora da incassare. Nella colonna Incasso si dovrà inserire l importo al netto della ritenuta; successivamente, cliccando sul pulsante Imposta RA sarà possibile confermare i dati della ritenuta d acconto precedentemente confermati in fase di registrazione della Fattura/Parcella

42 42 Manuale Operativo Compilata la maschera relativa alla Ritenuta d acconto, la procedura si riposiziona sulla finestra principale. La compilazione dei Conti di contropartita funziona come nella contabilità ordinaria. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Incasso Fatture, sono le seguenti: Incasso Documento Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Cassa Contante 500,00 C V00001 Export Casa New Srl 500,00 Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto dare: è il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto avere: è il conto del Cliente impostato in input testata del movimento di Prima Nota L importo è al netto della ritenuta d acconto, che verrà versata in un secondo momento. La registrazione che viene riportata in contabilità relativa al giroconto dei conti transitori è la seguente: Giroconto Transitori Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Trans. Compensi Perc. da Sost. Imposta 500, Compensi Perc. da Sost. Imposta 500,00 Causale: è la causale impostata nella Struttura di Contabilità nella cartella Professionisti alla voce Causale Giroconto Transitori Conto dare: è il conto transitorio imputato in griglia nei dettagli movimenti Iva (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti transitori) Conto avere: è il conto definitivo collegato al conto transitorio all interno dell Anagrafica Piano dei Conti (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti definitivi).

43 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Gestione Incassi Clienti Privati (no ritenuta d acconto) In questo paragrafo si evidenzia la gestione dell incasso di una fattura relativa ad un cliente privato. Esempio di incasso di un cliente privato Agendo sul pulsante Estrai, vengono estratti i dati relativi ai documenti ancora da incassare. Per compilare il campo relativo alla colonna Incasso è possibile cliccare due volte su questo campo oppure digitarlo manualmente. Automaticamente, in caso di incasso totale, la procedura attiva il flag Saldo. Le registrazioni che vengono effettuate dalla Gestione Incasso Fatture, sono le seguenti: Incasso Documento Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Cassa Contante 300,00 C V00002 BIANCHI ANTONIO 300,00

44 44 Manuale Operativo Causale: è la causale inserita nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto dare: il conto inserito nella finestra che appare al momento della selezione del pulsante Inc. Fattura Conto avere: è il conto del Cliente impostato in input testata del movimento di prima nota Giroconto Transitori Conto Partita Descrizione Conti Dare Avere Trans. Compensi Perc. da non Sost. Imposta 250, Compensi Perc. da non Sost. Imposta 250,00 Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella cartella Professionisti alla voce Causale Giroconto Transitori. Conto Dare: è il conto transitorio imputato in griglia nei dettagli movimenti Iva (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti transitori). Conto Avere: è il conto definitivo collegato al conto transitorio all interno dell Anagrafica del Piano dei Conti: (se sono presenti più dettagli ci saranno più conti definitivi)

45 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Gestione Certificati Ritenute La gestione della Certificazione delle Ritenute permette di ottenere la situazione delle ritenute d acconto versate dal sostituto d imposta (cliente) e quelle ancora da versare. Si accede alla funzione dal Menù Cont. Professionisti Servizi Gestione Certificati Ritenute: In fondo alla maschera sono presenti i pulsanti: Conferma Seleziona Tutto Stampa Esci In base al flag che viene selezionato, verranno visualizzati dati differenti: Tutte: sono visualizzate tutte le ritenute sia certificate sia da certificare Certificate: sono visualizzate le ritenute di cui è già stata confermata la certificazione Da Certificare: sono visualizzate le ritenute ancora da certificare Per effettuare la certificazione della ritenuta è necessario inserire il flag sulla voce Da Certificare che permetterà di visualizzare tutte le ritenute non ancora certificate. Inserire il flag nella colonna Certificaz, quindi premere sul pulsante Conferma. N.B.: è possibile selezionare tutte le ritenute presenti tramite il flag Seleziona Tutto: Tramite il pulsante Stampa è inoltre possibile effettuare la stampa delle certificazioni già effettuate.

46 46 Manuale Operativo Nella tabella che segue riportiamo il contenuto della stampa delle certificazioni: Cod. Cliente Ragione Sociale Num. Doc. Data Doc. Importo Doc. Importo Rit. C Export Casa New Srl V1 01/01/ ,50 100,10 Confermando la certificazione, la procedura genera la seguente registrazione contabile: Conto Partita Descrizione Conto Dare Avere Certificati R.A Anno , Ritenute d Acconto Subite 100,10 Causale: è la causale impostata nella Struttura di contabilità nella cartella Professionisti alla voce Causale Ricevuta Cert.Ritenuta Conto dare: è il conto impostato nella Struttura di contabilità nella cartella Professionisti alla voce Conto Rit. Anno in corso Conto avere: è il conto impostato nella Struttura di contabilità nella cartella Professionisti alla voce Conto Rit.Cert. da ricevere

47 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Caricamento Situazione Iniziale Per l apertura iniziale dei conti relativi ai Clienti e Fornitori, è possibile utilizzare la funzione specifica presente nel menù Riprese e descritta nel manuale Man. Contabilità, al quale si rimanda per la spiegazione dettagliata. Si accede alla funzione dal Menù Cont. Professionisti Riprese Riprese Pratiche Clienti/ Fornitori. Il programma consente, per ciascun documento inserito, di indicare il tipo di pagamento e le relative scadenze. Nelle società professionisti semplificate, l apertura dei conti con partite contenenti i conti transitori si può eseguire solamente nel caso in cui sia stato abilitato il flag Utilizza Stato Patrimoniale in fase di creazione della società: è possibile verificare se è presente tale flag dal menù Utilità Variazione società nella cartella Varie. 5.1 Apertura Fornitori In questo paragrafo analizziamo la procedura da utilizzare per poter effettuare l apertura delle partite dei fornitori, indicando anche alcune specifiche particolarità di inserimento. Cliente/Fornitore: occorre indicare il codice del fornitore di cui si sta effettuando l apertura. Data Movimento: deve essere indicata la data di registrazione del movimento di contabilità relativo all apertura. Partita: deve essere indicata la partita dell anno precedente relativa alla fattura non ancora pagata. Numero e Data documento: inserire i dettagli della fattura fornitore di cui si sta registrando l apertura.

48 48 Manuale Operativo Causale: deve essere indicata la causale di apertura precedentemente creata nelle tabelle delle causali contabili dal menù Archivi Tabelle Società Causali contabili (nell esempio riportato la causale è APFO). Saldo: deve essere indicato l importo totale dell apertura conti. Importo Tot. Doc: deve essere indicato l importo totale del documento. Importo Tot. Transitori: deve essere indicata la somma della colonna Importo dei conti transitori (al netto della ritenuta) Nella griglia della funzione, vanno indicati i conti transitori da movimentare, la condizione di pagamento e la scadenza che si vuole imputare alla partita. Tramite il pulsante Imposta RA, abilitato nel caso di percipiente, si memorizzano le ritenute dei percipienti relative ai saldi d apertura: In questa maschera si dovranno manualmente indicare gli importi del compenso e l importo dell Iva, oltre che il codice del compenso. La procedura automaticamente registra la relativa scrittura di apertura in contabilità utilizzando la causale indicata nella maschera stessa. Nel caso di fornitori non percipienti, il pulsante Imposta RA è disabilitato.

49 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Apertura con contropartita cespite La procedura consente di inserire l apertura dei fornitori anche nel caso in cui si tratti di una partita relativa ad una fattura di acquista di un cespite. Occorre abilitare il flag Cespite: tale flag permette di creare la partita senza dover inserire il conto transitorio in quanto il conto relativo al cespite viene gestito tramite l apertura dei conti patrimoniali. Con questa operazione la procedura effettua la relativa registrazione in contabilità tra il fornitore ed il bilancio di apertura; non riporta il conto del cespite in quanto, la rilevazione in contabilità dell acquisto è avvenuta nell esercizio precedente.

50 50 Manuale Operativo Apertura per partita Nota Credito Acquisti Per inserire un bilancio di apertura relativo ad una nota di credito è necessario indicare come causale quella relativa all inserimento della nota di credito (ad esempio NCA): gli altri dati sono uguali a quelli di un inserimento normale. Confermando questa registrazione la procedura effettua una registrazione in prima nota aprendo la partita del fornitore (in Dare) ed il bilancio di apertura (in Avere).

51 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Apertura Clienti In questo paragrafo analizziamo la procedura da utilizzare per poter effettuare l apertura delle partite dei clienti, indicando anche alcune specifiche particolarità di inserimento. Cliente/Fornitore: occorre indicare il codice del cliente di cui si sta effettuando l apertura. Data Movimento: deve essere indicata la data di registrazione del movimento di contabilità relativo all apertura. Partita: deve essere indicata la partita dell anno precedente relativa alla fattura non ancora incassata. Numero e Data documento: inserire i dettagli della fattura fornitore di cui si sta registrando l apertura. Causale: deve essere indicata la causale di apertura precedentemente creata nelle tabelle delle causali contabili dal menù Archivi Tabelle Società Causali contabili (nell esempio riportato la causale è APCL). Saldo: deve essere indicato l importo totale dell apertura conti. Importo Tot. Doc: deve essere indicato l importo totale del documento. Importo Tot. Transitori: deve essere indicata la somma della colonna Importo dei conti transitori (al netto della ritenuta) Nella griglia della funzione, vanno indicati i conti transitori da movimentare, la condizione di pagamento e la scadenza che si vuole alla partita.

52 52 Manuale Operativo Tramite il pulsante Imposta RA, abilitato nel caso di cliente sostituto d imposta, si memorizzano le ritenute dei percipienti relative ai saldi d apertura: In questa maschera si dovranno manualmente indicare gli importi del compenso e l importo dell Iva, oltre che il codice del compenso. La procedura automaticamente registra la relativa scrittura di apertura in contabilità utilizzando la causale indicata nella maschera stessa. Nel caso di clienti privati, quindi aventi abilitato il flag Cliente Privato in anagrafica clienti, il pulsante Imposta RA è disabilitato.

53 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Apertura per partita Nota Credito Vendite Per inserire un bilancio di apertura relativo ad una nota di credito è necessario indicare come causale quella relativa all inserimento della nota di credito (ad esempio NCV): gli altri dati sono uguali a quelli di un inserimento normale. Confermando questa registrazione la procedura effettua una registrazione in prima nota aprendo la partita del cliente (in Avere) ed il bilancio di apertura (in Dare).

54 54 Manuale Operativo 6 Stampe Registri Le stampe dei Registri delle società in contabilità professionisti sono differenti da quelle relative alle altre contabilità. Infatti, nelle società in regime di contabilità professionisti in ordinaria si avrà la stampa dei registri Iva onorari ed acquisti e la stampa del cronologico, mentre per quelle in regime di contabilità professionisti in semplificata si avranno due tipologie di registri, quello degli incassi e pagamenti e dei registri Iva onorari ed acquisti oppure quello dei registri Iva integrati (onorari ed acquisti). Storicizzando le anagrafiche è possibile stampare sui registri delle contabilità professionisti i dati dei clienti e fornitori in funzione delle modifiche apportate. In questo modo i movimenti antecedenti alla modifica utilizzeranno l anagrafica storicizzata, mentre quelli successivi presenteranno l ultima anagrafica presente in archivio. Sul registro cronologico ed incassi e pagamenti sarà considerata l anagrafica in vigore nel periodo di emissione del documento. Pertanto nella funzione di Stampa Registri viene considerata la data del documento e non quella di registrazione. In seguito ad eventuali variazioni delle anagrafiche clienti e fornitori e della loro eventuale storicizzazione, prima di procedere con la stampa è necessario determinare quale anagrafica utilizzare. Pertanto: se l anagrafica variata non è stata storicizzata, nella Stampa Registri verrà considerata l anagrafica delle tabelle standard; se l anagrafica è stata storicizzata, viene confrontata la data del documento e quella di storicizzazione e viene determinata alternativamente una delle seguenti scelte: - data documento < data storicizzazione: viene stampata l anagrafica alla data di storicizzazione; - data documento > data storicizzazione: si utilizzerà l anagrafica standard. Nei paragrafi seguenti verranno analizzati tutti i singoli registri per entrambe le tipologie delle società.

55 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni Stampe Registri Professionisti in Ordinaria È possibile effettuare la stampa contemporanea di più registri, in un determinato periodo (o per tutti i periodi interessati dall esercizio) da un unica schermata. Si accede alla funzione dal Menù Cont. Professionisti Stampa Registri Stampa Registri Nuova Modalità La maschera relativa alla stampa dei registri nuova modalità assume layout differenti in base al tipo di contabilità gestita: per la contabilità Professionisti Ordinaria, quindi, si potranno stampare il Registro Cronologico e i Registri Iva. Le funzionalità relative a questa nuova modalità sono descritte nel Man. Contabilità: si rimanda l utente quindi alla lettura dell apposita sezione relativa alla stampa dei Registri Registro Cronologico Nella stampa del Registro Cronologico sono riportate tutte le registrazioni relative alle movimentazioni finanziarie della società, ed in particolare sono annotati: - Operazioni produttive di componenti positivi e negativi di reddito (incassi e pagamenti di fatture emesse e ricevute) - Movimentazioni finanziarie inerenti all esercizio dell attività artistica o professionale (entrate ed uscite del conto Cassa, nonché versamenti e prelievi del conto Banca) - Importi destinati a finalità estranee all esercizio dell arte o professione (anticipazioni)

56 56 Manuale Operativo Come previsto dallo schema ministeriale, la stampa del Registro Cronologico contiene i seguenti riferimenti: Data dell operazione e Numero progressivo Generalità del soggetto che ha effettuato o ricevuto il pagamento Descrizione della causale relativa all operazione I movimenti dei conti Cassa, Banca e Movimentazioni c/terzi Compensi percepiti (onorario) Proventi in sostituzione di redditi, indennità Ritenute subite Iva sui compensi (l imposta addebitata) Personale dipendente e compensi a terzi Canoni di locazione anche finanziaria Interessi passivi e premi assicurativi Spese alberghiere - rappresentanza - convegni e corsi Altri costi e spese Prima di procedere con la stampa, è importante verificare la struttura delle causali contabili e abilitare eventualmente il flag Stampa su Cronologico per indicare se la registrazione relativa dovrà essere stampata sul registro cronologico. Riportiamo qui di seguito alcune causali che dovranno necessariamente essere riportate nella stampa del cronologico e che quindi dovranno essere compilate dal Menù Archivi Tabelle Società cartella Causali Contabili abilitando il flag appena descritto. Codice Descrizione Flag Stampa su Cronologico GRG Giroconto Conto Transitorio Sì CRIT Ritenuta d Acconto Subita Sì RRIT Ricevuta Certificazione Ritenuta Subita Sì INCF Incasso Fatture Sì PGF Pagamento Fattura Sì RIT Ritenuta d acconto Fornitori Sì Indichiamo qui di seguito alcuni esempi di registrazione di fatture di vendita e di acquisto con i relativi incassi e pagamenti, indicando anche la stampa del cronologico delle registrazioni effettuate: 1. Registrazione Fattura di Vendita con relativo Incasso 2. Registrazione Fattura di Acquisto con relativo Pagamento 3. Registrazione Fattura di Vendita con Movimenti c/terzi (Anticipazioni) 4. Registrazione Fattura di Vendita con Cassa Previdenza

57 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni - 57 Fattura di Vendita con relativo Incasso In prima nota IVA effettuiamo una registrazione di fattura di vendita utilizzando la causale FTV1 Emessa ed incassata fattura a sostituto d imposta, inseriamo i dati della ritenuta d acconto e registriamo il relativo incasso contestuale. Stampando il cronologico otterremo il seguente risultato: In tale stampa sono indicati i dati del cliente a cui è stata emessa la fattura, le varie contropartite movimentate durante la registrazione del documento, del relativo incasso e della rilevazione della ritenuta. Le suddette scritture vengono costruite automaticamente in fase di registrazione della fattura con il relativo incasso e la generazione dei movimenti di ritenuta e di giroconto. Si rimanda al capitolo dedicato alle Movimentazioni del presente manuale. Si può notare l importo del conto di ricavo nella colonna dei componenti reddituali (Avere), i conti dell IVA e della ritenuta nella colonna delle Altre Partite e il conto di contropartita dell incasso (Cassa Contante) nella colonna dedicata alla Cassa/Banca e Movimenti c/terzi. Sono inoltre indicati i totali del periodo stampato, i totali progressivi ed il riepilogo degli identificati fiscali compilato in base ai collegamenti al cronologico che sono stati inseriti all interno dei singoli conti utilizzati.

58 58 Manuale Operativo Fattura di Acquisto con relativo Pagamento In prima nota IVA effettuiamo una registrazione di fattura di acquisto utilizzando la causale FTA1 Registrazione Fattura Pagata e registriamo il relativo pagamento contestuale. Stampando il cronologico otterremo il seguente risultato: In tale stampa sono indicati i dati del fornitore da cui abbiamo ricevuto la fattura, le varie contropartite movimentate durante la registrazione del documento e del relativo pagamento. Le suddette scritture vengono costruite automaticamente in fase di registrazione della fattura con il relativo incasso e la generazione dei movimenti di giroconto. Si rimanda al capitolo dedicato alle Movimentazioni del presente manuale. Si può notare l importo del conto di costo nella colonna dei componenti reddituali (Dare), i conti dell IVA nella colonna delle Altre Partite e il conto di contropartita del pagamento (Cassa Contante) nella colonna dedicata alla Cassa/Banca e Movimenti c/terzi. Sono inoltre indicati i totali del periodo stampato, i totali progressivi ed il riepilogo degli identificati fiscali compilato in base ai collegamenti al cronologico che sono stati inseriti all interno dei singoli conti utilizzati.

59 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni - 59 Fattura di Vendita con Movimenti c/terzi (Anticipazioni) In prima nota IVA effettuiamo una registrazione di fattura di vendita utilizzando la causale FTV1 Emessa ed incassata fattura a sostituto d imposta indicando come contropartita il conto Acquisto bolli e marche (registrato all interno del piano dei conti come Anticipazione), inseriamo i dati della ritenuta d acconto e registriamo il relativo incasso contestuale. Stampando il cronologico otterremo il seguente risultato: In tale stampa sono indicati i dati del cliente a cui è stata emessa la fattura, le varie contropartite movimentate durante la registrazione del documento, del relativo incasso e della rilevazione della ritenuta. Le suddette scritture vengono costruite automaticamente in fase di registrazione della fattura con il relativo incasso. Si rimanda al capitolo dedicato alle Movimentazioni del presente manuale. Si può notare l importo del conto di anticipazione e il conto di contropartita dell incasso (Cassa Contante) nella colonna Cassa Banca/Terzi, i conti dell IVA e della ritenuta nella colonna delle Altre Partite. Sono inoltre indicati i totali del periodo stampato, i totali progressivi ed il riepilogo degli identificati fiscali compilato in base ai collegamenti al cronologico che sono stati inseriti all interno dei singoli conti utilizzati.

60 60 Manuale Operativo Fattura di Vendita con Cassa Previdenza In prima nota IVA effettuiamo una registrazione di fattura di vendita utilizzando la causale FTV1 Emessa ed incassata fattura a sostituto d imposta con la Cassa di Previdenza. Il dettaglio della registrazione è il seguente: Cod. Iva C. Partita Descrizione Conti Imponibil e Aliquota Imposta Trans. Compensi perc. da sost. d imposta 1000, , Debiti v/cassa Professionisti 20,00 20,00 4,00 Impostando i dati della ritenuta è importate abilitare il flag relativo alla Cassa di Previdenza e indicarne il valore nel campo dedicato agli importi non soggetti a ritenuta d acconto: In base all esercizio di elaborazione viene proposta la percentuale da utilizzare per il calcolo della cassa di previdenza: a partire dall esercizio 01/01/2005 verrà applicata la percentuale del 4%: è comunque sempre possibile modificare la percentuale ed impostare quella desiderata.

61 PROFESSIONISTI: Caratteristiche e Impostazioni - 61 Stampando il cronologico otterremo il seguente risultato: In tale stampa sono indicati i dati del cliente a cui è stata emessa la fattura, le varie contropartite movimentate durante la registrazione del documento, del relativo incasso e della rilevazione della ritenuta. Le suddette scritture vengono costruite automaticamente in fase di registrazione della fattura con il relativo incasso. Si rimanda al capitolo dedicato alle Movimentazioni del presente manuale. Si può notare l importo del conto relativo alla Cassa di Previdenza, i conti dell IVA e della ritenuta nella colonna delle Altre Partite, il conto di ricavo nella colonna dei componenti reddituali (Avere) ed il conto di contropartita dell incasso (Cassa Contante) nella colonna Cassa Banca/Terzi.

62 62 Manuale Operativo 6.2 Stampe Registri Professionisti in Semplificata Per quanto riguarda i registri previsti per la contabilità semplificata sono i seguenti: 1 Tipo: non Integrati Registri Iva Onorari e Acquisti Registro Incassi e Pagamenti 2 Tipo: Integrati Registro Iva Onorari Integrato Registro Iva Acquisti Integrato Si accede alla funzione dal Menù Cont. Prof. Sempl. Stampa Registri Stampa Registri Nuova Modalità La maschera relativa alla stampa dei registri nuova modalità assume layout differenti in base al tipo di contabilità gestita: per la contabilità Professionisti Semplificata senza i Registri Integrati, quindi, si potranno stampare i Registri Iva ed il Registro Incassi e Pagamenti. con i Registri Integrati, quindi, si potranno stampare i Registri Iva Onorari ed Acquisti Integrati. Le funzionalità relative a questa nuova modalità sono descritte nel Man. Contabilità: si rimanda l utente quindi alla lettura dell apposita sezione relativa alla stampa dei Registri.

PROFESSIONISTI. Caratteristiche e Impostazioni. Release 4.90 Manuale Operativo

PROFESSIONISTI. Caratteristiche e Impostazioni. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo PROFESSIONISTI Caratteristiche e Impostazioni In questo manuale verranno descritte tutte le caratteristiche della contabilità professionisti, sia in regime ordinario sia

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

RITENUTE. Ritenute e Certificazioni. Release 4.90 Manuale Operativo

RITENUTE. Ritenute e Certificazioni. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo RITENUTE Ritenute e Certificazioni Il modulo per una gestione completa delle ritenute d acconto, dalla rilevazione fino alla stampa delle certificazioni, per una compilazione

Dettagli

SEMPLIFICATA. Indice degli argomenti. Caratteristiche ed Impostazioni

SEMPLIFICATA. Indice degli argomenti. Caratteristiche ed Impostazioni 2 Manuale Operativo Release 4.60 Manuale Operativo SEMPLIFICATA Caratteristiche ed Impostazioni La Contabilità Semplificata ha le medesime caratteristiche strutturali e procedurali della Contabilità Ordinaria

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

SEMPLIFICATA Caratteristiche ed Impostazioni

SEMPLIFICATA Caratteristiche ed Impostazioni Release 4.90 Manuale Operativo SEMPLIFICATA Caratteristiche ed Impostazioni La Contabilità Semplificata ha le medesime caratteristiche strutturali e procedurali della Contabilità Ordinaria (per le spiegazioni

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.0.1H3 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 ARCHIVI E GENERALE... 5 2.1 Gestione

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

HORIZON SQL STAMPE FISCALI

HORIZON SQL STAMPE FISCALI 1-1/16 HORIZON SQL STAMPE FISCALI 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Flusso per la generazione delle stampe fiscali... 1-3 Avvio del mosulo Stampe fiscali... 1-3 2 CONFIGURAZIONE... 2-3

Dettagli

e/ - Iva per cassa casi particolari

e/ - Iva per cassa casi particolari INDICE 1. PREMESSA... 1 2. Omaggi... 2 2.1 Omaggio senza rivalsa Iva (Omaggio Totale).... 2 2.2 Omaggio con rivalsa Iva (Omaggio Imponibile)... 4 2.3 Omaggio esente... 6 3. Anticipi... 8 4. Acconto/Abbuono...

Dettagli

Mon Ami 3000 Centri di costo Contabilità analitica per centri di costo/ricavo e sub-attività

Mon Ami 3000 Centri di costo Contabilità analitica per centri di costo/ricavo e sub-attività Prerequisiti Mon Ami 000 Centri di costo Contabilità analitica per centri di costo/ricavo e sub-attività L opzione Centri di costo è disponibile per le versioni Contabilità o Azienda Pro. Introduzione

Dettagli

Mon Ami 3000 Cespiti Gestione cespiti e calcolo degli ammortamenti

Mon Ami 3000 Cespiti Gestione cespiti e calcolo degli ammortamenti Prerequisiti Mon Ami 3000 Cespiti Gestione cespiti e calcolo degli ammortamenti L opzione Cespiti è disponibile per le versioni Contabilità e Azienda Pro. Introduzione Il cespite è un qualsiasi bene materiale

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 4.90.1G DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA : IVA PER CASSA...

Dettagli

EMISSIONE DI UNA FATTURA DI UN PROFESSIONISTA

EMISSIONE DI UNA FATTURA DI UN PROFESSIONISTA EMISSIONE DI UNA FATTURA DI UN PROFESSIONISTA In questa guida è illustrato come gestire la fatturazione di un libero professionista. La gestione di un attività professionale ha queste caratteristiche:

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Attività Separate ai fini IVA L art. 36 del DPR 633/72 disciplina la tenuta di contabilità separate per le diverse attività esercitate da parte dei soggetti

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2C DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 4 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 TUTTE LE CONTABILITA...2 ADEGUAMENTO ARCHIVI (00059z)...2 Disapplicazione regime IVA per cassa...2 Acquisizione dati fatturazione

Dettagli

Sistema Ipsoa Professionista

Sistema Ipsoa Professionista Sistema Ipsoa Professionista CONTABILITA RITENUTE CESPITI Competenza e Innovazione al centro del Sistema Un software innovativo Software nativo Windows Interfaccia intuitiva apprendimento immediato Archivi

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 TUTTE LE CONTABILITA...2 ADEGUAMENTO ARCHIVI (00056z)...2 NUOVA ALIQUOTA IVA AL 22%...3 Riferimenti normativi...3 Tabella codici

Dettagli

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Nel presente manuale verranno analizzate tutte le stampe contabili, quali ad esempio la stampa del bilancio, quella

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Di seguito vengono elencate le modalità per gestire l acquisto e la cessione dei beni usati OPERAZIONI PRELIMINARI Per gestire l acquisto e la cessione di beni usati è necessario:

Dettagli

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva Il presente manuale ha lo scopo di guidare l utente nella gestione ed impostazione dell IVA, nel calcolo dell IVA, nella gestione

Dettagli

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Bollettino 5.00-229 5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Per risolvere l esigenza delle aziende di manutenzione (che operano su impianti), che richiedono la fatturazione

Dettagli

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva Il presente manuale ha lo scopo di guidare l utente nella gestione ed impostazione dell IVA, nel calcolo dell IVA, nella gestione

Dettagli

Fatture in Ambito CEE e Modello Intra

Fatture in Ambito CEE e Modello Intra Release 4.90 Manuale Operativo PASSAGGIO DATI INTRA Fatture in Ambito CEE e Modello Intra Il modulo Intra permette il passaggio dei dati di ogni fine periodo delle fatture attive e passive in ambito CEE,

Dettagli

Tabella PARAMETRI. Supporto On Line Allegato FAQ. Fig. 1. FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009. Prodotto Sistema Professionista

Tabella PARAMETRI. Supporto On Line Allegato FAQ. Fig. 1. FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009. Prodotto Sistema Professionista Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009 Prodotto Sistema Professionista Modulo Contabilità Oggetto Giroconto IVA * in giallo le modifiche apportate rispetto

Dettagli

Mon Ami 3000 Ratei e Risconti Calcolo automatico di ratei e risconti

Mon Ami 3000 Ratei e Risconti Calcolo automatico di ratei e risconti Prerequisiti Mon Ami 3000 Ratei e Risconti Calcolo automatico di ratei e risconti L opzione Ratei e risconti estende le funzioni contabili già presenti nel modulo di base e può essere attivata solo con

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: STUDIO GECOM Evolution

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Release 5.20 Manuale Operativo CLIENTI PLUS Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Il modulo Clienti Plus è stato studiato per ottimizzare la gestione amministrativa dei clienti, abilitando la gestione

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H6. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H6. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.0.1H6 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA... 5 2.1 Ritenuta 10%

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 7 8 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 1.1 Aggiornamento Patch

Dettagli

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 D.L. 138/2011: Aumento aliquota IVA al 21%... 3 1.1 Tabella Codici Iva... 3 1.1.1

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi 2 Manuale Operativo Release 4.60 Manuale Operativo ASSISTENZA Gestione Contratti e Interventi GESTIONE ASSISTENZA è il modulo applicativo pensato e realizzato per soddisfare le esigenze delle diverse tipologie

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.1.0 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 CONTABILITA... 3 1.1 Consultazione Mastrini: Richiamo movimenti di anni

Dettagli

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46 AGENZIE DI VIAGGIO Con il presente rilascio è stata completata la gestione dei registri IVA con l implementazione della gestione delle fatture emesse art. 74-ter; sarà possibile utilizzare le nuove causali

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa degli ordini e degli impegni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Gli ordini a fornitore... 5 Gli impegni dei clienti... 7 Evadere gli ordini

Dettagli

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva Contabilità semplificate 68 Casi particolari Il capitolo espone alcune caratteristiche della procedura e modalità operative in casi particolari di gestione come ad esempio le contabilità semplificate,

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011 Roma, 19 Settembre 2011 Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI Per i Clienti ed i Fornitori è possibile inserire note per data e settore interessato Con F8 viene data la possibilità

Dettagli

La rilevazione contabile di ratei, risconti, costi e ricavi anticipati

La rilevazione contabile di ratei, risconti, costi e ricavi anticipati La rilevazione contabile di ratei, risconti, costi e ricavi anticipati Alla data odierna i bilanci approvati nei 120 giorni, entro cioè il 30 aprile, risulteranno essere tutti depositati. Per le società

Dettagli

GB Software Contabilità Base

GB Software Contabilità Base In collaborazione con Presenta: GB Software Contabilità Base per la piccola azienda che deve gestire internamente la propria contabilità GB Software Contabilità Aziende è il software dedicato alla contabilità

Dettagli

SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI:

SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI: SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI: PROCEDURA INTEGRATA GESTIONE CONDOMINIO RENT MANAGER SERVIZIO DI ASSISTENZA CLIENTI GESTIONE DELLA FISCALITA (770,UNICO, CERTIFICAZIONE COMPENSI, F24, DICHIARAZIONI 36/41%,

Dettagli

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati Gestione Beni Usati Introduzione e Impostazioni Il regime speciale per i rivenditori di Beni Usati, di oggetti d arte, di antiquariato e da collezione, introdotto dalla legislazione italiana con il D.L.

Dettagli

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Nota Salvatempo Contabilità 22 APRILE 2013 Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Fino all anno 2012, il

Dettagli

Fatturazione sequenziale Parcelle e Fatture / Fatturazione a flussi

Fatturazione sequenziale Parcelle e Fatture / Fatturazione a flussi Manuale Operativo Fatturazione sequenziale Parcelle e Fatture / Fatturazione a flussi UR1501151000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere

Dettagli

L art. 1 commi 96-117 Legge 24/12 n. 244 introduce con decorrenza 1 gennaio 2008 il nuovo regime agevolato per i contribuenti minimi.

L art. 1 commi 96-117 Legge 24/12 n. 244 introduce con decorrenza 1 gennaio 2008 il nuovo regime agevolato per i contribuenti minimi. Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7BHDGU9929 Data ultima modifica 08/09/2009 Prodotto Sistema Professionista - Picomwin Modulo Contabilità Oggetto Nuovo regime Contribuenti Minimi * in giallo

Dettagli

Registrazione in Prima Nota

Registrazione in Prima Nota Registrazione in Prima Nota Il programma consente l'immissione dei movimenti di Contabilità Generale, fatture clienti /fornitori, movimenti contabili, corrispettivi etc. Il programma lavora in tempo reale,

Dettagli

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens Apertura Contabile 2013 Contabilità Libens Apertura contabile 17 dicembre 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE... 1 2 AZZERAMENTO NUMERAZIONE AUTOMATICA DEI DOCUMENTI... 2 3 APERTURA NUOVO ESERCIZIO CONTABILE 2013...

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

GB Software Contabilità Aziende

GB Software Contabilità Aziende In collaborazione con Presenta: GB Software Contabilità Aziende per l'azienda che deve gestire internamente la propria contabilità Con il GB Software Contabilità Aziende potrai gestire: 1. CB101 Contabilità

Dettagli

MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE

MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE Gestione Archivi 2 Configurazioni iniziali 3 Anagrafiche 4 Creazione prestazioni e distinta base 7 Documenti 9 Agenda lavori 12 Statistiche 13 GESTIONE ARCHIVI Nella

Dettagli

HORIZON SQL FATTURAZIONE

HORIZON SQL FATTURAZIONE 1-1/8 HORIZON SQL FATTURAZIONE 1 FATTURAZIONE... 1-1 Impostazioni... 1-1 Meccanismo tipico di fatturazione... 1-2 Fatture per acconto con fattura finale a saldo... 1-2 Fattura le prestazioni fatte... 1-3

Dettagli

Registrare fatture in contabilità Registrare movimenti non iva in contabilità. Registrare fatture in contabilità

Registrare fatture in contabilità Registrare movimenti non iva in contabilità. Registrare fatture in contabilità Registrare fatture in contabilità Registrare movimenti non iva in contabilità Dal menu di WInCoge troviamo: Fatture e registrazioni iva > Movimenti non iva > Queste finestre consentono di inserire le registrazioni

Dettagli

CONTENUTO DELL AGGIORNAMENTO

CONTENUTO DELL AGGIORNAMENTO Rescaldina 31/07/2014 Release AG201420 CONTENUTO DELL AGGIORNAMENTO Aggiornamento aliquote addizionale comunale Telematici: o Controlli Entratel del 25/7/2014 o Telematico USC Generazione Studi di Settore

Dettagli

Corrispettivi Ventilazione Grafici

Corrispettivi Ventilazione Grafici HELP DESK Nota Salvatempo 0044 MODULO FISCALE Corrispettivi Ventilazione Grafici Quando serve La normativa Registrazione dei corrispettivi in ventilazione a partire dall'esercizio IVA 2015 Decreto Ministeriale

Dettagli

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA In questo documento viene descritta l operatività per l immissione e la modifica di documenti di tipo fattura che si esegue dalla funzione Vendite Acquisti. FATTURA

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. ANOMALIE CORRETTE RELEASE Versione 2016.1.0

Dettagli

CONTABILITA' Gestione Effetti. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITA' Gestione Effetti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Gestione Effetti La gestione degli effetti permette, attraverso una serie di funzionalità fornite dalla procedura, di tener traccia del percorso di ogni effetto

Dettagli

Certificazione Unica (c.d. CU2015)

Certificazione Unica (c.d. CU2015) (c.d. CU2015) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Prerequisiti tecnici 3. Impostazioni necessarie per operare in Gestionale 1 4. Stampa Certificazioni Unica Assis tenza tecni

Dettagli

I Codici Documento consentono di classificare le informazioni e di organizzare in modo logico l archiviazione dei file.

I Codici Documento consentono di classificare le informazioni e di organizzare in modo logico l archiviazione dei file. Archivia Modulo per l acquisizione, l archiviazione e la consultazione di informazioni Il modulo Archivia permette l acquisizione, l archiviazione e la consultazione di informazioni (siano esse un immagine,

Dettagli

Integrazione al Manuale Utente 1

Integrazione al Manuale Utente 1 FATTURE AD ESIGIBILITA DIFFERITA Il quinto comma dell art. 6 del D.P.R. n. 633/72 prevede, in via di principio, che l IVA si rende esigibile nel momento in cui l operazione si considera effettuata secondo

Dettagli

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER Di seguito verrà riportata la gestione contabile e fiscale delle Agenzie di viaggio regolata dall articolo 74 ter del DPR 633/1972. In questo regime la base imponibile

Dettagli

Questo documento, unitamente ai precedenti, è disponibile per il download all url: http://www.siamelogica.it/winopus.html

Questo documento, unitamente ai precedenti, è disponibile per il download all url: http://www.siamelogica.it/winopus.html Gent.mo Cliente, WinOPUS è in costante evoluzione tecnologica e funzionale ed il presente documento viene proposto per presentare una sintesi delle principali novità. Gli ultimi mesi sono stati ricchi

Dettagli

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate KING Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI DATALOG Soluzioni Integrate - 2 - Domande e Risposte Allegati Clienti e Fornitori Sommario Premessa.... 3 Introduzione... 4 Elenco delle domande...

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Le aziende che gestiscono questo particolare regime hanno la necessità di determinare l IVA derivante dalla vendita dei beni usati in modo particolare, in linea generale si può

Dettagli

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA... 3 DISMISSIONE CHIAVI HARDWARE - NUOVE DISPOSIZIONI... 3 NUOVA INSTALLAZIONE RELEASE 12 EX-NOVO..4 VISUALIZZATORE AGGIORNAMENTI INSTALLATI...

Dettagli

Suite Pro. Contabilità generale e cespiti. Compensi a terzi e certificazioni. Parcellazione. Simulazione fiscale. Telematico. Anagrafica nominativi

Suite Pro. Contabilità generale e cespiti. Compensi a terzi e certificazioni. Parcellazione. Simulazione fiscale. Telematico. Anagrafica nominativi Suite Pro Gestione completa delle attività dello studio commercialista Struttura modulare Integrazione tra i moduli software, che condividono un anagrafica realmente unica Impostazione grafica e funzionale

Dettagli

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori.

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. Release 5.20 Manuale Operativo ORDINI PLUS Gestione delle richieste di acquisto In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. La gestione

Dettagli

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax 1 INDICE Capitolo 0: Per iniziare Configurazione. 3 Struttura del software.. 4 Utilizzo del software 5 Capitolo 1: Tabelle di base Clienti 6 Consulenti

Dettagli

1 - Spesometro guida indicativa

1 - Spesometro guida indicativa 1 - Spesometro guida indicativa Il cosiddetto spesometro non è altro che un elenco contenente i dati dei clienti e fornitori con cui si sono intrattenuti dei rapporti commerciali rilevanti ai fini iva.

Dettagli

2.2 Calcolo dell acconto Questi sono i passi da seguire per effettuare il calcolo dell acconto IVA con e/:

2.2 Calcolo dell acconto Questi sono i passi da seguire per effettuare il calcolo dell acconto IVA con e/: il mondo di e/ Il presente documento è da ritenersi valido per i seguenti prodotti: - e/2 ready - e/2 - e/3 - e/ready - e/impresa - e/sigip OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) 1. Introduzione Il presente

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.30.1E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA... 5 2.1 Definizione

Dettagli

La contabilizzazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi

La contabilizzazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi La contabilizzazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi Importanza del momento in cui si contabilizza una fattura di acquisto, di vendita o in cui si contabilizzano i corrispettivi

Dettagli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013 di Matilde Fiammelli Sicuramente tutti gli operatori del settore tributario e fiscale, i quali devono adempiere per conto dei propri clienti

Dettagli

MANUALE PER LA GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEL BILANCIO JSIBAC

MANUALE PER LA GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEL BILANCIO JSIBAC MANUALE PER LA GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEL BILANCIO JSIBAC Strada Prov.le Telese Alife (Z.I.) 82030 San Salvatore T.(BN) Tel. 0824 947611 /Fax 0824 976526 www.alphasoft.it http://assistenza.alphasoft.it

Dettagli

GB Software Contabilità Piccolo Professionista

GB Software Contabilità Piccolo Professionista In collaborazione con Presenta: GB Software Contabilità Piccolo Professionista Per il piccolo professionista che vuole gestirsi da solo la propria contabilità Con il GB Software Contabilità Piccolo Professionista

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

Guida rapida all uso del prodotto

Guida rapida all uso del prodotto Filosofia e metodologia di lavoro 17 Guida rapida all uso del prodotto Il capitolo espone in maniera semplice e pratica l uso normale dell applicativo StudioXp, leggendolo vi renderete conto immediatamente

Dettagli

www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D

www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D M www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D SOMMARIO INTRODUZIONE...3 I comandi di base...5 I comandi di base...6 Avvio...7 Gestione Clienti...7 Gestione Fornitori...8 Gestione Prodotti...9 Help...10

Dettagli

Guida alla Compilazione online di una Fattura PA

Guida alla Compilazione online di una Fattura PA 2015 Guida alla Compilazione online di una CONTENUTI Area Fatture PA... 3 Accesso area riservata... 4 Compila una nuova Fattura online... 5 Selezione del Fornitore o Cedente/Prestatore... 5 Compilazione

Dettagli

1. Gestione Archivi 1.a Anagrafiche Clienti - Incassi da Clienti 1.b Anagrafiche Fornitori - Pagamento a Fornitori 1.c Voci dei Rimborsi

1. Gestione Archivi 1.a Anagrafiche Clienti - Incassi da Clienti 1.b Anagrafiche Fornitori - Pagamento a Fornitori 1.c Voci dei Rimborsi 1. Gestione Archivi 1.a Anagrafiche Clienti - Incassi da Clienti 1.b Anagrafiche Fornitori - Pagamento a Fornitori 1.c Voci dei Rimborsi 2. Servizi Interni 2.a Servizi a Consulenti 2.b Gestione Servizi

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

GB Software Contabilità Piccola Azienda

GB Software Contabilità Piccola Azienda In collaborazione con Presenta: GB Software Contabilità Piccola Azienda Per la piccola impresa che vuole gestirsi da solo la propria contabilità Con il GB Software Contabilità Piccola Azienda potrai gestire:

Dettagli

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività Gestione Scadenziario e Partite Aperte Manuale d installazione configurazione e Operatività COS E UNO SCADENZIARIO Lo scadenziario è una procedura particolare per la gestione delle scadenze relative a

Dettagli

Installazione Moduli Parcellazione, Software Agenzia Entrate e Dichiarativi

Installazione Moduli Parcellazione, Software Agenzia Entrate e Dichiarativi Installazione Moduli Parcellazione, Software Agenzia Entrate e Dichiarativi Versioni....NET e VB Tipo agg.to...dynet Rel. agg.to...08.06.10 Rel. docum.to...eu180615 Data docum.to...18/06/2015 Alla cortese

Dettagli

Linea guida di inserimento dati Antiriciclaggio-XP DM-141

Linea guida di inserimento dati Antiriciclaggio-XP DM-141 La linea guida consente tramite la procedura operativa per il primo inserimento dei dati di raggiungere una corretta creazione dei registri soggetti e prestazioni ai fini DM-141. Procedura operativa al

Dettagli

AZIENDA CON GESTIONE DEI CORRISPETTIVI E DIFFERENZA TRA I RICAVI LORDI E I COSTI

AZIENDA CON GESTIONE DEI CORRISPETTIVI E DIFFERENZA TRA I RICAVI LORDI E I COSTI GESTIONE AGGIO Tendenzialmente chi intende gestire il registro dei corrispettivi lavora a costi e ricavi, in caso contrario rileva direttamente l aggio. Di seguito sono riportate alcune casistiche di gestione

Dettagli

Fatture Professionisti

Fatture Professionisti Fatture Professionisti INTRODUZIONE I redditi di lavoro autonomo sono individuati dall'articolo 53 del Tuir, con la importante distinzione tra quelli derivanti dall'esercizio di arti e professioni e quelli

Dettagli

Note di Variazione in Regime di Iva per Cassa

Note di Variazione in Regime di Iva per Cassa Piattaforma Applicativa Gestionale Documentazione Fast Patch Nr. 0023 Rel.8.2 Note di Variazione in Regime di Iva per Cassa COPYRIGHT 1992-2013 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa

Dettagli