FONDI&SICAV. CONOSCERE PER INVESTIRE AL MEGLIO Anno 2 - Numero 13 -Ottobre Azionari Italia Una bella sorpresa a piazza Affari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FONDI&SICAV. CONOSCERE PER INVESTIRE AL MEGLIO Anno 2 - Numero 13 -Ottobre 2009. Azionari Italia Una bella sorpresa a piazza Affari"

Transcript

1 FONDI&SICAV CONOSCERE PER INVESTIRE AL MEGLIO Anno 2 - Numero 13 -Ottobre 2009 Azionari Italia Una bella sorpresa a piazza Affari Previdenza integrativa Le mosse giuste per non sbagliare Consensus America Sarà ripresa, ma solo nel 2010

2

3 EDITORIALE Non siamo da buttare Fondi&Sicav non si ferma e fedele al suo motto conoscere per investire al meglio ogni mese cerca di offrirvi qualche nuovo spunto di riflessione cercando di non essere banale e di fornire realmente un valore aggiunto. Nel numero scorso vi abbiamo presentato i nostri partner di Citywire, che, a giudicare dai commenti ricevuti dai lettori, sono stati decisamente apprezzati per il loro modo non convenzionale di valutare i gestori, e avevamo anche aperto una finestra sul tema dello scudo fiscale che rappresenta uno degli argomenti di maggiore attualità. Per rimanere su temi di tangibile interesse e al tempo stesso attuali, in questo numero abbiamo introdotto una rubrica dedicata alla previdenza. L argomento previdenza è uno di quelli poco di moda, cui si preferisce non pensare, decisamente meno interessante rispetto a un articolo sulla crescita del 100% da inizio anno di alcuni paesi emergenti, però sicuramente di maggiore peso per le nostre tasche negli anni a venire. Tema previdenziale che, tra le altre cose, è soprattutto necessario affrontare con ampio anticipo per evitare brutte sorprese e per avere il tempo di organizzare una corretta strategia che ha bisogno di tempo per mostrare i propri benefici. Come sempre, abbiamo cercato di usare un linguaggio semplice, com- GIUSEPPE RICCARDI prensibile a tutti, fatto non solo di tabelle, di complicati calcoli matematici e di frasi roboanti: se si vuol tentare di fare cultura finanziaria tutto ciò non serve. Ci siamo inoltre concessi, dopo tante analisi in giro per il mondo, di fare gli italiani: abbiamo dedicato la copertina al nostro mercato tanto bistrattato, chiedendo il parere sia dei gestori italiani sia di quelli esteri, che non a caso abbiamo tenuti separati in due diversi articoli. I punti di vista si assomigliano, ma ci sono alcune differenze di fondo che abbiamo voluto evidenziare. A quanto pare non siamo poi da buttare. Questo numero Noi stessi ci eravamo chiesti in redazione, al momento di progettare questo numero del mensile, se vado di fare molto meglio, rispetto a titolate piazze straniere ri della crisi, ma è anche altrettanto vero che è stato in gralesse la pena parlare dell Italia. In un mondo finanziario nel momento in cui è cominciato il recupero. sempre più globalizzato che senso ha focalizzarsi su una piccola borsa locale? Che valore può avere investire nei titolini di casa, quando si possono comprare quote di fondi che puntano su banche cinesi miliardarie in dollari o su colossali acciaierie indiane? Sembrava quasi di costruire una storia di copertina da strapaese. Non a caso abbiamo tardato tanto a farla. Invece il senso ce l ha eccome. Innanzitutto si scopre che il nostro mercatino di piazza Affari tanto microscopico non lo è più e che negli ultimi anni ha fatto dei veri e propri passi da gigante. Anche la trasparenza, a detta degli operatori internazionali, non ha nulla da invidiare a quella delle tante piazze finanziarie sparse per il pianeta. Se poi la si confronta con quella di molte borse emergenti, risulta addirittura ottima. Infine le dinamiche non sono certo da Paese di secondo piano: è vero che il listino Non mancano neppure i titoli di eccellenza a livello mondiale: Unicredit, Eni, Enel, Saipem, Fiat sono società che vengono molto rispettate in tutti i continenti, come altre che operano nel settore del lusso e della moda. Ma anche alcune banche popolari o alcune mid cap sono in grado di muoversi con un ottica di grande efficienza e spesso con la capacità di rapportarsi al mondo intero. Insomma, piazza Affari non è poi così da buttare e oggi fare arrivare i propri risparmi sulle migliori realtà industriali italiane può avere un senso. Da una parte si hanno ottime opportunità di guadagno, ma dall altra parte si danno risorse a quella parte dell imprenditoria italiana che può fare molto bene e che può dare una mano consistente a uscire dalla crisi. Perché in tempi calamitosi è molto importante che anche il denaro dei risparmiatori non sia distribuito a pioggia, ma vada a quelle strut- è stato massacrato nei periodi peggio- ALESSANDRO SECCIANI ture che realmente lo meritano. FONDI&SICAV/Ottobre

4 OTTOBRE N 13 SOMMARIO SOMMARIO 6 I portafogli di Mc Gestioni Le politiche monetarie e fiscali cominciano a dare i primi risultati e oggi si possono rilevare discreti miglioramenti sia negli Stati Uniti, sia in Giappone, mentre l Europa rimane ancora un po ferma. In generale prosegue la fase di stabilizzazione e i mercati azionari hanno avuto in settembre un andamento laterale, che dovrebbe continuare anche nell immediato futuro. Hi-tech e biotecnologie i comparti preferiti, ma c è interesse anche per le telecom 16 Fondi azionari Italia C È SPAZIO DI CRESCITA Negli ultimi mesi l indice di piazza Affari ha recuperato nei confronti degli altri benchmark europei, evidente segnale del fatto che durante la crisi avevamo pagato un certo rischio Paese. Sui due anni il gap è ancora forte e potrebbe proseguire la tendenza alla rimonta. Anche facilitata dal fatto che gli investimenti oggi sembrano puntare più su un ottica geografica che settoriale. Non manca del resto la liquidità pronta a entrare sul mercato non appena si presenteranno le occasioni giuste sui mercati equity PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Ottobre 2009 Ennio Doris di Mediolanum: «Siamo sempre i campioni» Consulenza Quando la fanno le sim Arruolamenti Riprende la caccia agli uomini È ormai senza alcun dubbio la leader del settore e ha lasciato i competitor a distanze abissali. Secondo il fondatore e leader della società, questo risultato è il frutto di precise scelte strategiche. La più importante è stata di avere creato una banca moderna, efficiente, capace di fornire tutti i servizi e soprattutto di andare a casa del cliente, facendogli evitare tutti i tempi burocratici e le lungaggini degli istituti tradizionali. Per fare ciò è stato necessario addestrare a questa filosofia migliaia di family banker 38 La consulenza delle sim LA PARCELLA SULLE PERFORMANCE 34 Intervista PARLA ENNIO DORIS DI BANCA MEDIOLANUM Fra le strutture che operano con la filosofia fee-only, le società di intermediazione mobiliare pure si caratterizzano per le modalità di calcolo e la metodologia di remunerazione. La maggior parte di esse si fa ricompensare in rapporto ai risultati ottenuti. «Ci interessa essere pagati solo se creiamo un effettivo valore aggiunto», afferma infatti un operatore. Alcuni ritengono fondamentale anche la flessibilità contrattuale, che permette di stabilire un rapporto tagliato su misura su ogni singolo cliente Horatius In crescita con le acquisizioni La nuova fase positiva sta stimolando la ricerca di nuovi professionisti da parte delle società di risparmio gestito. Quasi tutte cercano soprattutto figure capaci di spostare portafogli consolidati o manager in grado di portare con sé interi plotoni di Pf. Ma in questo momento di rinnovato ottimismo molte reti stanno ricominciando a puntare in maniera massiccia anche sull acquisizione di uomini con un esperienza limitata e persino sui giovani alle prime esperienze 46 Il ritorno della crescita Riprendono gli arruolamenti 4 FONDI&SICAV / Ottobre 2009

5 OTTOBRE N 13 SOMMARIO Ecco quali sono i più importanti Exchange traded fund per masse gestite quotati su Borsa italiana. Si tratta di prodotti che hanno alle spalle una storia relativamente lunga e società leader del settore. La maggior parte è costituita da azionari, ma non manca qualche obbligazionario. La forte liquidità è un vantaggio per il risparmiatore, così come il fatto che abbiano quasi tutti come sottostante indici fondamentali per i mercati. Un altra arma di grande peso per la crescita è stata il basso costo delle commissioni Etf DIECI GIGANTI 52 Questa sigla indica i paesi più deboli dell Eurozona, cioè Portogallo, Italia, Grecia e Spagna. I bond provenienti da questa area sono considerati meno sicuri e nelle fasi di crisi, come quella attuale, possono penalizzare fortemente il rendimento dei diversi prodotti gestiti. Anche se ultimamente c è una buona tendenza alla stabilizzazione, sia pure con rendimenti bassi. Questi fondi hanno un peso importante nell asset allocation dell investitore medio italiano con quasi il 12% del patrimonio Obbligazionari governativi area euro ATTENTI AI PIGS 58 Il metallo giallo ha superato quota dollari per oncia e appare come uno dei migliori investimenti di tutto il mercato finanziario. A spingere le quotazioni sono stati l indebolimento del dollaro, ma anche gli acquisti dalla Cina e dall India. E soprattutto la sensazione che la recessione non sia ancora passata L oro UN PARACADUTE NELLA CRISI 64 È fondamentale capire con il maggiore anticipo possibile quale sarà la differenza fra l ultimo stipendio percepito e la prima pensione. A influenzare questo dato sono diversi elementi e vanno considerati con estrema cura. Solo a quel punto si potrà definire una seria e concreta strategia che permetta di mantenere un reddito accettabile anche negli anni più difficili della propria vita I mercati finanziari degli States hanno reagito bene alla politica monetaria espansiva degli ultimi mesi e le società hanno saputo proteggere con molta forza i loro margini, riducendo le spese, gli stock e gli investimenti. La disoccupazione però continua a salire e ci sono forti preoccupazioni per l inflazione. In queste condizioni i consumi non ripartiranno presto e c è chi ipotizza che fino al 2012 le famiglie americane pagheranno solo i debiti pregressi. La vera ripresa è quindi rimandata a tempi migliori La pianificazione previdenziale ATTENTI AL GAP Consensus sugli Usa BENE BORSE E AZIENDE Editoriale 12 Notizie in breve 84 My Life, My style Rubriche FONDI&SICAV / Ottobre

6 I PORTAFOGLI DI MC GESTIONI I primi effetti Un anno di DJ Eurostoxx Un anno di S&P500 Le principali economie mondiali continuano la fase di stabilizzazione intrapresa da inizio anno; gli incentivi fiscali e le politiche monetarie accomodanti cominciano a dare i primi effetti. I più importanti miglioramenti sono a oggi visibili in Usa e in Giappone, mentre rimane debole la ripresa nell area europea. In Usa la variabile discriminante da monitorare rimane sempre il mercato Le politiche monetarie e fiscali cominciano a dare i primi risultati e oggi si possono rilevare discreti miglioramenti sia negli Stati Uniti, sia in Giappone, mentre l Europa rimane ancora un po ferma. In generale prosegue la fase di stabilizzazione e i mercati azionari hanno avuto in settembre un andamento laterale, che dovrebbe continuare anche nell immediato futuro. Hi-tech e biotecnologie i comparti preferiti, ma c è interesse anche per le telecom del lavoro: l occupazione ha mostrato a settembre un ulteriore miglioramento, anche se i dati pubblicati sui sussidi non sono sufficienti a fare rientrare i timori. Preoccupano infatti le ripercussioni sui consumi. Ha ragione quindi il presidente della Bce Jean Claude Trichet a dichiarare che la crisi non è ancora terminata. I principali mercati azionari hanno mostrato nel mese scorso un andamento laterale e questo movimento, in assenza di shock esogeni come fattori geopolitici o il protrarsi delle tensioni in Medio Oriente, dovrebbe continuare nell immediato futuro. Il mercato su scala globale sta vivendo tuttavia un cambiamento strutturale: gli investitori sono sempre più alla ricerca di comparti soggetti a fusioni e acquisizioni. E probabile che sia stato il cosiddetto effetto consolidamento a sostenere i listini. A fronte di questa situazione, potrebbero essere proprio i mercati più maturi a trarne beneficio, Usa e area euro in primis. La volatilità, è in leggero aumento, rispetto ai mesi precedenti, anche se questo movimento non è tale da preoccupare il gestore nelle scelte d investimento. La view di Mc gestioni è pertanto neutrale sul comparto azionario; sovrappesiamo Usa e area euro, mentre si rimane a benchmark sull Asia, anche se è tuttora alta l attenzione sulle aree emergenti, comparto in cui è in corso una rotazione che porta i flussi finanziari dalla Cina verso l America latina. Il Brasile potrebbe costituire una componente residuale e speculativa di portafoglio. A livello settoriale la preferenza continua a essere per i titoli tecnologici e biotech, ma rimangono particolarmente interessanti le telecom, sia americane sia europee. Non danno valore i comparti più storicamente difensivi, nonostante l incertezza. 6 FONDI&SICAV/Ottobre 2009

7 Dodici prodotti per attaccare Investment Tipo Macroarea Area Stile Peso Franklin Us Opportunities Fund Euro Hedged Acc Eur Azionario America Nord America Growth 9 Mc Fdf America Acc Eur Azionario America Nord America Blend 15 Henderson Asian Dividend Income Fund Usd Azionario Asia Pacifico Blend 10 Parvest Brazil C Usd Azionario Emergenti America Stile generico 3 Templeton Bric Fund A Acc Usd Azionario Emergenti Globale Stile generico 4 Henderson Pan European Equity Eur Azionario Europa Globale Blend 15 Oyster European Opportunities N L Acc Eur Azionario Europa Globale Blend 6 Mc Fdf Megatrend Wide Eur Azionario Mondiale Globale Blend 8 Pictet Biotecheur Azionario Settoriale Biotechnology Stile generico 5 Generali Am Euro Liquidity Acc Eur Monetario Euro Area generica Stile generico 5 Parvest Euro Medium Term Bond Eur Obbligazionario Diversificati Europa Stile generico 15 Etf Lyxor Euromts 7-10y Eur Obbligazionario Governativo Europa M/L euro 5 La visione dinamica Attenti a diversificare Il portafoglio si rivolge a un investitore dal profilo di rischio medio-alto: l obiettivo è la crescita del capitale in un orizzonte temporale di medio periodo. L esposizione è pari al 75% sul comparto azionario puro e al 25% tra titoli obbligazionari e monetari. Non muta tatticamente il nostro posizionamento sui portafogli: in Usa sono le small e le mid cap a godere di un momentum tecnico favorevole e questa tendenza dovrebbe continuare. L accesso al credito sta migliorando e i tassi sono ai minimi storici. I titoli tecnologici hanno subito nel mese di settembre un leggero rallentamento, ma il Nasdaq rimane uno dei comparti più performanti e a maggiore valore aggiunto; stesso discorso per le biotecnologie, che inseriamo nei nostri portafogli modello. In queste fasi di lateralità propendere per un approccio settoriale, piuttosto che geografico, può risultare maggiormente premiante. I mercati area euro hanno ben performato a settembre, sia in termini assoluti, sia relativi. La Germania rimane l area più importante da monitorare e la view è favorevole: il mercato in questo caso quota ancora a sconto e alcune aziende potrebbero essere soggette a fenomeni di consolidamento. Si mantiene il sovrappeso sul listino iberico e sulla componente small cap europea: non mutano pertanto le scelte di portafoglio effettuate nei mesi precedenti. L area emergente aveva fornito buoni segnali di ripresa già ad agosto e questi movimenti, che hanno natura tecnica, sono stati confermati, anche se la preferenza passa dal listino turco a quello russo, il cui governo sta varando una politica di incentivi Come suddividere i pesi Pictet Biotecheur Parvest Euro Medium Term Bond Eur Generali Am Euro Liquidity Acc Eur Mc Fdf Megatrend Wide Eur 5% 5% 8% Oyster European Opportunities N L Acc Eur Etf Lyxor Euromts 7-10y Eur 15% 6% per attirare i capitali dall estero. Nell area pacifica uno dei pochi comparti che ha beneficiato del miglioramento macroeconomico rimane quello delle small cap giapponesi, ovvero quelle imprese che hanno un mercato interno e non sono influenzate dalle esportazioni. Sulla parte emergente vi sono invece indicazioni più nitide: molto buona è stata la performance del Brasile. La diversificazione deve comunque essere una strategia imprescindibile in questa fase. 5% 15% 9% Franklin Us Opportunities Fund Euro Hedged Acc Eur 4% 15% 3% Mc Fdf America Acc Eur 10% Henderson Pan European Equity Eur Henderson Asian Dividend Income Fund Usd Parvest Brazil C Usd Templeton Bric Fund A Acc Usd FONDI&SICAV/Ottobre

8 I PORTAFOGLI DI MC GESTIONI La visione moderata Poche certezze Come suddividere i pesi Il portafoglio si rivolge a un investitore dal profilo di rischio medio-alto: l obiettivo è la crescita del capitale in un orizzonte temporale di medio periodo. L esposizione è pari al 48% sul comparto obbligazionario, al 5% sul monetario, con il rimanente 47% sul comparto azionario. Una composizione di portafoglio di questo tipo può risultare premiante in una fase di mercato che continua a non fornire certezze. Riteniamo e ci auspichiamo che questo Etf Lyxor Euromts 7-10y Eur Parvest Global Inflation-linked Bond Eur Mc Fdf Global Bond Eur Parvest Euro Long Term Bond Eur Templeton Global Bond Fund Euro Hedged Acc Eur 11% 11% 8% 7% Etf Ishares I Boxx E Liquid Corporates Eur 6% 5% 5% 10% 3% 4% andamento laterale possa rappresentare un momento che in finanza si definisce di accumulazione, così come era stata la fase successiva alla precedente crisi del 2001; una situazione di questo tipo darebbe poi luogo a una crescita più sostenibile nel nuovo anno. La volatilità è rientrata nei parametri della normalità e anche questo movimento avvalora la tesi precedente; in assenza di shock esogeni, senza sottovalutare le tensioni presenti in Medio Oriente, il Franklin Us Opportunities Fund Euro Hedged Acc Eur 8% 11% Threadneedle Us Equities 5% 6% Henderson Asian Dividend Income Fund Usd Blackrock Continental European Flexible Fund Acc Eur Mc Fdf Europa Eur Dexia Equities L Spain Acc Eur Templeton Bric Fund A Acc Usd Generali Am Euro liquidity mercato potrebbe continuare su questo canale, almeno nelle prossime settimane. Esistono tuttavia alcuni comparti che sono favoriti da questa situazione: la liquidità è abbondante, ma non viene ancora del tutto sbloccata dagli intermediari finanziari, nonostante le esortazioni dei governatori delle Banche centrali; tale liquidità viene quindi utilizzata dalle aziende più grandi per consolidarsi e raggrupparsi per guadagnare quote di mercato; ed è qui che si crea il valore. Altra variabile da monitorare con attenzione è la componente valutaria; alcuni indicatori, i Cds in particolare, hanno segnalato che i paesi più rischiosi in termini di sostenibilità del debito sono quelli che non hanno la possibilità di svalutare. L euro forte può rappresentare in tal senso un problema molto serio. Operativamente riteniamo che gli investitori che speculano sulle valute debbano da una parte attendersi una sterlina vicina alla parità con l euro nei prossimi mesi e dall altra una forte volatilità nel cross euro-dollaro. Mc gestioni copre nei suoi investimenti dinamicamente il rischio cambio. Quattordici prodotti per ogni scenario Investment Tipo Macroarea Area Stile Peso Franklin Us Opportunities Fund Euro Hedged Acc Eur Azionario America Nord America Growth 10 Threadneedle Us Equities Azionario America Nord America Blend 8 Henderson Asian Dividend Income Fund Usd Azionario Asia Pacifico Blend 5 Blackrock Continental European Flexible Fund Acc Eur Azionario Europa Europa Ex Uk Blend 6 Mc Fdf Europa Eur Azionario Europa Globale Blend 11 Dexia Equities L Spain Acc Eur Azionario Europa Euro Blend 4 Templeton Bric Fund A Acc Usd Azionario Emergenti Globale Stile generico 3 Generali Am Euro liquidity Monetario Euro Area generica Stile generico 5 Etf Ishares I Boxx E Liquid Corporates Eur Obbligazionario Corporate Globale Stile generico 5 Templeton Global Bond Fund Euro Hedged Acc Eur Obbligazionario Diversificati Globale Stile generico 8 Parvest Euro Long Term Bond Eur Obbligazionario Governativo Europa M/L euro 11 Mc Fdf Global Bond Eur Obbligazionario Governativo Globale Stile generico 11 Parvest Global Inflation-Linked Bond Eur Obbligazionario Inflation linked Area generica Stile generico 7 Etf Lyxor Euromts 7-10y Eur Obbligazionario Governativo Europa M/L euro 6 8 FONDI&SICAV/Ottobre 2009

9

10 I PORTAFOGLI DI MC GESTIONI Undici prodotti per difendersi Investment Tipo Macroarea Area Stile Peso Caam Volatility Euro Equities Eur Acc Eur Absolute return Flex Area generica Stile generico 5 Unideutschland Acc Eur Azionario Europa Euro Blend 8 Mc Fdf Megatrend Wide Eur Azionario Mondiale Globale Blend 12 Mc Fdf Flex Low Volatility Eur Flessibile Mondiale Area generica Stile generico 10 Etf Ishares I Boxx E Liquid Corporates Eur Obbligazionario Corporate Globale Stile generico 6 Generali Am Euro Bond Acc Eur Obbligazionario Diversificati Europa Stile generico 10 Templeton Global Bond Fund Euro Hedged Acc Eur Obbligazionario Diversificati Globale Stile generico 7 Etf Lyxor Euromts 7-10y Eur Obbligazionario Governativo Europa M/L euro 10 Etf Jpmorgan Gbi Emu 1-3y Eur Obbligazionario Governativo Europa Short term euro 12 Parvest Global Inflation-Linked Bond Eur Obbligazionario Inflation linked Area generica Stile generico 10 Mc Fdf Global Bond Eur Obbligazionario Governativo Globale Stile generico 10 La visione prudente Aumenta l avversione al rischio Come suddividere i pesi Parvest Global Inflation-linked Bond Eur Etf Jpmorgan Gbi Emu 1-3y Eur 12% Etf Lyxor Euromts 7-10y Eur Il portafoglio si rivolge a un investitore dal profilo di rischio mediobasso: l obiettivo è la crescita del capitale in un orizzonte temporale almeno superiore all anno. L esposizione è del 65% sul comparto obbligazionario con il rimanente 35% sul comparto azionario, flessibile e bilanciato. Le tensioni sul mercato azionario, ovvero una fase di lateralità caratterizzata da movimenti ribassisti che hanno portato a un leggero incremento della volatilità, ha aumentato l avversione al Mc Fdf Global Bond Eur 10% 10% Templeton Global Bond Fund Euro Hedged Acc Eur 10% 7% 5% 10% 8% rischio degli investitori nel periodo in considerazione. Il comparto obbligazionario ha preso parzialmente beneficio da questa situazione con l indice rappresentativo del comparto area euro Jpm Emu che ha raggiunto un livello di inizio anno superiore al 4%. Lo spread Btp Bund, uno degli indicatori più interessanti da monitorare per valutare le tensioni su asset finanziari, non ha fornito segnali particolarmente rilevanti. Le dichiarazioni di Trichet di fine settembre, Caam Volatility Euro Equities Eur Acc Eur Unideutschland Acc Eur 6% 12% 10% Generali Am Euro Bond Acc Eur Mc Fdf Megatrend Wide Eur Mc Fdf Flex Low Volatility Eur Etf Ishares I Boxx E Liquid Corporates Eur che hanno indicato una ripresa ancora lenta e graduale dell economia, hanno generato un ulteriore ribasso dei tassi a breve termine e un aumento sulle scadenze più lunghe. Una delle possibili interpretazioni è che il mercato inizi a scontare pericoli inflazionistici, dovuti essenzialmente a un eccesso di offerta di moneta piuttosto che alla domanda di beni. In termini operativi, si mantiene l esposizione in termini di duration sul portafoglio proposto a benchmark (6,5 anni). Non offrono rendimenti interessanti i titoli monetari con valori sempre più vicini allo 0%, mentre vanno bene i titoli legati all inflazione che hanno erogato maggiore valore in termini comparativi: la view da neutrale passa a favorevole. Continua a crescere il comparto delle obbligazioni societarie ad alta garanzia; l elemento più sorprendente è tuttavia rappresentato dalla bassa volatilità generata da questo comparto, che rimane un investimento da mantenere in portafoglio. 10 FONDI&SICAV/Ottobre 2009

11

12 NOTIZIE IN BREVE IN ALTO A DESTRA: UNA VEDUTA DI BUENOS AIRES Argentina Ancora tanto rischio idea di incertezza che trasmette l Argentina e che si L riflette in livelli di rischio paese pari a quattro volte quello del vicino Brasile si deve più alla situazione politica che a quella economica. Il paese sudamericano ha sofferto nettamente gli effetti della crisi e probabilmente chiuderà il 2009 con una crescita negativa di circa tre punti del Pil. Si tratta di una frenata consistente, dopo anni di crescita medio annua attestatasi tra il 6% e l 8%. Nonostante ciò, le previsioni per il 2010 annunciano una ripresa fino al 2-3% del Pil, trascinata dall aumento dei prezzi dei cereali e dall incremento degli ordinativi in arrivo dalla Cina e dal Brasile, i suoi principali partner commerciali. I problemi per il 2010 continueranno a essere un tasso di inflazione troppo alto (il dato ufficiale è del 6-7% ma quello reale si avvicina al 20%), l incremento della disoccupazione (supera il 20%) e la mancanza di investimenti privati. La fuoriuscita di capitali è stata molto intensa nell ultimo anno, e sono in molti a non spiegarsi come l indice Merval della Borsa di Buenos Aires sia riuscito a raddoppiare la sua quotazione da marzo 2009 a settembre. Titoli hi-tech Il futuro sembra roseo Roberto Lavagna, ex ministro dell economia, considerato come uno dei responsabili del miracolo argentino negli anni successivi alla tristemente nota crisi del corralito, ha recentemente comunicato il suo scetticismo nei confronti dell operato dei governi guidati da Nestor Kirchner e Cristina Fernandez. «Non credo che il paese incorrerà in una crisi di intensità pari a quella del corralito, ma è certo che la dinamica di forte crescita è stata interrotta nel 2006 dall introduzione di cambiamenti politici di natura ideologica che hanno prodotto risultati negativi sull economia domestica», ha sostenuto Lavagna. L ex ministro crede che la crescita nel 2010 possa limitarsi al 2% e che questo tasso non consentirà di creare nuova occupazione, con il rischio che quattro di ognuno dei dieci argentini che erano riusciti a liberarsi dalla povertà estrema negli ultimi anni corrano il rischio di fare un lungo passo indietro. Ma non tutti sono così pessimisti. Alcuni economisti locali mettono l accento sulla recente capacità del paese di fare fronte al pagamento degli impegni presi in materia di debito estero, anche grazie alla nazionalizzazione dei fondi pensione privati, al controllo esercitato sul cambio della valuta e al mantenimento di un piccolo surplus fiscale. Ititoli tecnologici vengono considerati a minore rischio di correzioni in ragione di valutazioni di mercato più ragionevoli. Nel mercato Usa, il settore presenta una prospettiva di ratio P/e pari a 16 per il Si tratta di un valore medio lontano da quelli che hanno preceduto lo scoppio della bolla del 2001 e che fa ipotizzare una crescita del 15% degli utili nel In un report curato dagli analisti di Deutsche Bank si legge che il settore tecnologico ha intrapreso il sentiero della ripresa anche in Europa e ha buonechance di continuare ad avanzare (il peso della tecnologia è sensibilmente inferiore nelle borse del Vecchio continente: il 17% nell indice Standard and Poor s 500 e solo il 3% nell equivalente indicatore europeo). La banca tedesca mette l accento sul taglio dei costi operato da queste società, che dovrebbe fare sentire meglio i suoi effetti nel 2009, propiziando una ripresa sostenuta degli utili. Nello stesso report si sostiene che un miglioramento dell 1% dei risultati aziendali potrebbe tradursi in una revisione al rialzo delle stime di crescita per il settore. Le aspettative formulate dalle case di investimento inglobano una variazione a due cifre per il settore tecnologico. La crisi non sembra avere inoltre frenato i progressi tecnologici e il lancio, previsto per ottobre, del sistema operativo Windows 7 che si propone di essere un ottimo catalizzatore per il settore. Sono trascorsi otto anni dal lancio dell ultimo sistema operativo di successo targato Windows. Il potenziale successo dell ultimo nato dovrebbe garantire benefici a numerose aziende del settore: Dell, Adobe systems, McAfee, Hewlett-Packard, Intel e Nvidia. 12 FONDI&SICAV/Ottobre 2009

13

14 NOTIZIE IN BREVE INALTO: UNA VEDUTA DI WASHINGTON. A DESTRA: L ENTRATA DELLA CITTÀ PROIBITA A PECHINO Janus capital group Il Perkins sbagliato Usa Ritornal inflazione? Gli Stati Uniti potrebbero essere sul punto di tornare sul sentiero dell inflazione. Le aspettative si concentrano su un incremento del tasso base di inflazione del 3% entro la fine dell anno. Fino a questo momento, gli investitori e il mercato hanno ignorato queste previsioni o almeno hanno ipotizzato che la notizia possa interessare poco la Federal reserve e Ben Bernanke. L anno scorso, il petrolio aveva trascinato al ribasso i prezzi negli Usa: 0,8%, 1,7% e 0,8% negli ultimi tre mesi del A un anno di distanza, la base della comparazione è sensibilmente più bassa. Ciò sembra sufficiente per invertire il segno nel tasso di variazione dell indice dei prezzi al consumo: da una contrazione Asia emergente Meglio di tutti nella crisi Ciò che sembrava incredibile è successo: la periferia si è ripresa prima del centro. L Asia emergente è uscita dalla recessione prima di Usa, Europa e Giappone. E il fenomeno non trova spiegazione soltanto nella forza del binomio Cina-India, giganti con una domanda interna alimentata da ingenti politiche pro-domanda, ma anche dalle restanti economie emergenti del continente. Alcune, come Corea, Filippine e Indonesia, hanno fatto i conti con un solo trimestre di crescita negativa, ragion per cui non si può neppure parlare di fase recessiva. Altre, come Malaysia e Tailandia, si sono liberate dalla recessione già nel primo semestre dell anno. Le più lente sono state proprio le economie più piccole e aperte (Taiwan, Singapore, Hong Kong) che però hanno mostrato chiari segnali di ripresa nel secondo trimestre dell anno. Nel complesso, la crisi che ha lasciato convalescente buona parte del pianeta si è rivelata un moderato raffreddore per l Asia. C è qualcuno che argomenta che la crisi in Asia sia stata evitata grazie ad alcuni fattori (enormi piani fiscali Nell articolo pubblicato sul numero di settembre di Fondi&Sicav e dedicato a Robert Perkins di Janus Capital group, per un errore di comunicazione Robert Perkins è stato indicato come gestore del fondo Us strategic value Fund. In reltà il gestore del fondo è Tom Perkins, anch esso presente nelle classifiche dei 100 migliori gestori europei di Citywire. dell 1,5% a un possibile aumento della medesima portata. Se i dati dei prossimi mesi confermeranno il trend in corso, il tasso di fine anno potrebbe rasentare il 3%. È evidente che questo cambio di tendenza non si allinea bene con l attuale politica monetaria di tassi di interesse vicini allo zero. Tuttavia, numerosi esponenti della Banca centrale Usa hanno fatto intendere che il costo del denaro potrebbe rimanere basso per un lungo periodo di tempo. Si suppone che i tassi ultrabassi debbano aiutare a rafforzare la ripresa economica insolitamente debole, lottare contro la crescente disoccupazione e aiutare le banche e i consumatori a recuperare le posizioni perdute. Ma i recenti dati economici Usa non appaiono così deboli e la maggior parte degli stimoli fiscali devono ancora trovare pieno utilizzo. Alcuni governatori della Federal reserve hanno già manifestato la propria preoccupazione per i potenziali rischi di inflazione. In quanto a Bernanke, il governatore della Fed ha manifestato senza giri di parole che l organismo da lui presieduto non ripeterà gli errori commessi negli anni trenta, quando tassi di interesse troppo elevati hanno provocato l affossamento del paese nella peggiore recessione di sempre. e politiche monetarie ultraespansive) non sostenibili nel medio termine senza un forte ritorno della domanda esterna dei paesi occidentali. Ma il quesito da porsi è se la periferia, e in particolare l Asia emergente, possa comportarsi talmente bene da riuscire a garantire in tempi non troppo lunghi il traghettamento verso una nuova fase di crescita. Esistono infatti due importanti fonti di crescita per il colosso cinese e il resto dell Asia che possono appoggiare il mondo sviluppato. Nel caso della Cina, il motore è il consumo privato. Nel caso del resto dell Asia, sono gli investimenti privati. La presenza di due motori diversi per una regione che ha mostrato un sincronismo perfetto nell uscita dalla crisi, trova la sua ragion d essere nel fatto che Pechino non può continuare a crescere attraverso gli investimenti e l Asia emergente non può farne a meno. 14 FONDI&SICAV/Ottobre 2009

15

16 FONDI AZIONARI ITALIA LA SITUAZIONE ATTUALE C è spazio di crescita di Luca Brambilla Negli ultimi mesi l indice di piazza Affari ha recuperato nei confronti degli altri benchmark europei, evidente segnale del fatto che durante la crisi avevamo pagato un certo rischio Paese. Sui due anni il gap è ancora forte e potrebbe proseguire la tendenza alla rimonta. Anche facilitata dal fatto che gli investimenti oggi sembrano puntare più su un ottica geografica che settoriale. Non manca del resto la liquidità pronta a entrare sul mercato non appena si presenteranno le occasioni giuste sui mercati equity Sono ormai passati più di sei mesi dai minimi toccati dai mercati borsistici mondiali a metà del mese di marzo. In questo rimbalzo il mercato azionario italiano ha superato il principale indice europeo (Dj stoxx 50) di circa il 9%, evidente segnale del fatto che durante la crisi avevamo pagato un certo rischio Paese. Dall inizio dell anno i due indici ora 16 FONDI&SICAV/Ottobre 2009

17 I primi cinquanta fondi azionari Italia a un anno Società Descrizione Valuta Ultima quotazione Perf. Ytd Perf. 1 anno INVESTIRE Fonte: IN CINA Perf. 3 anni Perf. 5 anni Servizi Sgr Spa Carismi Dynamic Italia A Eur 3,729 21,0321 6,4516 Gesti-Re Sgr Spa Alboino Re Eur 6,427 28,4629 3, ,4425 1,7413 Ersel Asset Management Sgr Spa Fondersel Pmi Eur 15,063 38,4467 1, ,4253 4,1341 Symphonia Sgr Bim Azionario Small Cap Italia Eur 7,332 20,3348 0, ,5279 2,9053 Leonardo Sgr Spa Leonardo Italian Opportunity Eur 9,072 23,3111 0, ,2295 7,1074 Fidelity Funds Sicav Italy Y Acc. Eur 6,289 39,9421-0,1746 Symphonia Sicav Azionario Italia Small Cap Eur 3,818 21,3990-0, ,4349-5,7051 Symphonia Sicav Azionario Italia Eur 11,414 23,8230-0, ,4987 2,6254 Fidelity Funds Sicav Italy A Dist. Eur 25,890 39,1809-0, , ,7637 Eurizon Capital Sa Starsfund Italian Equity I Eur 74,230 32,8145-1,2374 Carige Asset Management Sgr Carige Azionario Italia B Eur 5,430 21,5581-1,3086 Fideuram Fund Equity Italy Eur 8,680 31,3758-1, ,5714 3,5800 Fidelity Funds Sicav Italy E Acc. Eur 5,933 38,4274-1,6576 Carige Asset Management Sgr Carige Azionario Italia A Eur 5,387 20,5685-1, ,2399 5,2148 Mediolanum Gestione Fondi Sgrpa Mediolanum Risparmio Italia Crescita Eur 16,630 24,5227-1, ,1764 2,6607 Aletti Gestielle Sgr Spa Gestielle Italia B Eur 13,384 26,7905-2,0492 Fideuram Investimenti Sgr Spa Imi-Italy Eur 21,992 26,7331-2, ,1989 7,6983 Symphonia Sgr Bim Azionario Italia Eur 7,252 23,1867-2, ,9513 0,7222 Allianz Global Investors Italia Sgr Spa Allianz Azioni Italia All Stars Eur 4,164 21,2933-2,3223 Eurizon Capital Sgr Spa Eurizon Azioni Pmi Italia Eur 4,718 27,1698-2, ,5972-5,8283 Interfund Sicav (Lux Storici) Equity Italy Eur 8,653 25,3513-2, ,7487 4,5427 Fideuram Gestions Sa (Fonditalia) Equity Italy R Eur 11,132 24,7702-2, ,5339 3,1218 Axa World Funds Sicav Framlington Italy F Cap. Eur 139,350 39,4476-2, , ,2098 Optima Spa Sgr Optima Small Caps Italia Eur 5,635 24,0097-2, ,9042 3,1862 Threadneedle (Lux) Sicav Tlux - Italian Equities Ie Eur 14,200 23,9093-3,1378 Aletti Gestielle Sgr Spa Gestielle Italia A Eur 13,148 25,4820-3, ,9800-1,3875 Mediolanum International Funds - Challenge Funds Ltd ItalianEquityL-A Eur 4,052 27,9848-3, ,8998-3,2936 Ersel Asset Management Sgr Spa Fondersel Italia Eur 19,605 29,6198-3, ,2980 3,1516 Zenit Sgr Spa Zenit Azionario I Eur 9,526 24,8002-3,6902 Threadneedle (Lux) Sicav Tlux - Italian Equities De Eur 7,490 22,5859-3,7275 Mediolanum International Funds - Challenge Funds Ltd Italian Equity S - A Eur 7,239 27,5145-3, ,9971-5,7545 Prima Sgr Spa Ducato Geo Italia Y Eur 13,984 22,6021-3,9098 Nextam Partners Sgr Spa Nextam Partners Azionario Italia Eur 4,707 23,9010-4, , ,4793 Axa World Funds Sicav Framlington Italy E Cap. Eur 123,120 37,9032-4, ,3383 Vegagest Sgr Spa Vegagest Azionario Italia A Eur 6,401 23,0725-4, ,1505 3,7944 Zenit Sgr Spa Zenit Azionario R Eur 9,438 24,2006-4, ,3900-7,6065 Dws Invest Sicav Dws Invest Italian Equities Fc Eur 73,730 37,4534-4,3876 Abn Amro Asset Management Italy Sgr Spa Abn Amro Master Azionario Italia Eur 14,645 20,9131-4, ,7522 4,6296 B.P.Vi Fondi Sgr Spa Bpvi Azionario Italia Eur 4,807 18,9851-4, , ,1008 Generali Investments Sicav Italian Equities Db Acc. Eur 74,688 25,5050-5,1340 Euromobiliare Asset Management Sgr Spa Euromobiliare Azioni Italiane Eur 20,111 19,3956-5, ,4561-6,8676 Prima Sgr Spa Ducato Geo Italia A Eur 13,674 21,4172-5, ,8547 4,2067 Dws Invest Sicav Dws Invest Italian Equities Lc Eur 71,870 36,6090-5,2080 Ubi Pramerica Sgr Spa Ubi Pramerica Azioni Italia Eur 4,993 22,5577-5, ,0755-0,8932 Axa World Funds Sicav Framlington Italy A Cap. Eur 128,100 38,8618-5, ,4877 9,0956 Sella Gestioni Sgr Spa Gestnord Azioni Italia Eur 10,489 19,4239-5, ,8935-0,0095 Ersel Gestion Internationale Sa Globersel Italy Eur 68,400 32,1739-5, ,3995-3,0612 Arca Sgr Spa Arca Azioni Italia Eur 19,774 20,5805-5, ,9592-0,5482 Dws Invest Sicav Dws Invest Italian Equities Nc Eur 70,170 35,8304-5,9464 Credit Suisse Equity Fund (Lux) Sa Italy I Cap. Eur 661,670 23,2711-6,0648 FONDI&SICAV/Ottobre

18 FONDI AZIONARI ITALIA LA SITUAZIONE ATTUALE Fondi azionari Italia contro Ftse Mib hanno raggiunto entrambi +8% circa, mentre a un anno l indice italiano si trova ancora in ritardo di circa il 5% nei confronti dell indice europeo. La domanda da porsi quindi è la seguente: conviene ancora investire sul mercato borsistico italiano? E rispetto al contesto europeo? La risposta è articolata: occorre innanzitutto fare notare che gli interessi degli operatori di mercato sono sì dettati da considerazioni geopolitiche, ma anche da analisi settoriali che si intrecciano trasversalmente a livello Paese. In buona sostanza, compro il Paese Italia perché deve ancora recuperare il 5% a un anno e il 9% a due anni sull indice europeo, oppure investo con un attenzione maggiore su alcuni settori (ad esempio telefonici, utility, ecc.) che comprendono titoli di vari paesi europei? Nella mente dell investitore medio probabilmente si formerà un mix dei due approcci, anche se, molto spesso, accade che si comprino dapprima i titoli di un settore e solo in un secondo momento ci si accorga dell esposizione geografica sottostante m 6m Ytd 1Y 2Y 3Y QUANDO RIPARTIRANNO I CONSUMI? Negli ultimi sei mesi è prevalsa indubbiamente un ottica geografica piuttosto che settoriale, poiché, come detto in precedenza, si proveniva da un evidente fase di crisi mondiale a livello Paese; ma ora che la tempesta sembra passata e il rimbalzo per la maggior parte attuato, vale ancora la pena analizzare il mercato da un punto di vista meramente geografico? Non è facile rispondere, perché, prima di ritornare a investire in modo puro sui settori, bisognerà prima arrivare a valutazioni aziendali più convincenti. Vale a dire, non si dovrà più guardare al miglioramento degli utili, come è avvenuto finora, grazie al taglio dei costi aziendali, perlopiù del personale, ma bensì al miglioramento degli ordinativi, a loro volta trainati dai consumi. E veniamo al punto chiave: quando ripartiranno i consumi? Probabilmente quando calerà in modo sostanziale la disoccupazione. Tempi? Sei mesi, un anno, dicono gli esperti. Quindi abbiamo davanti ancora almeno sei mesi per investire nell azionario europeo con un ottica più geografica che settoriale. Varrà la pena allora dare un occhiata ai fondi azionari italiani perché il gap da recuperare nei confronti dell Europa è ancora nell ordine del 10% a due anni. E ciò può bastare, sempre che continui il rimbalzo. 5Y Ftse Mib Fondi Az. Italia Delta Fonte: Exact by Analysis CHE DICE IL RISPARMIO GESTITO I fondi azionari Italia sono circa l 1,4% del patrimonio dei fondi aperti in Italia, con un po' più di 5,5 miliardi di euro a fine agosto scorso. La percentuale di azioni italiane all interno del principale indice europeo, il DJ Stoxx 50, è di circa l 11%, mentre se consideriamo il Dj stoxx 600, il peso si riduce al 5,5% circa. La raccolta da inizio anno è di circa un centinaio di milioni di euro. Forse è poco rispetto all azionario paesi emergenti, che nel frattempo ha avuto un saldo positivo di circa 800 milioni di euro, ma resta comunque un numero positivo, che è il 7,73% della raccolta totale sull intero comparto dei fondi azionari. Se si considera inoltre il fatto che durante il mese di agosto è confluito nei fondi liquidità area euro più di un miliardo e mezzo di euro, cioè più del totale della raccolta da inizio anno sugli azionari, questo la dice lunga sul potenziale afflusso di denaro ancora mancante all appello sugli azionari, e perché no, sui fondi azionari Italia. Analizzando le performance dei fondi azionari Italia comparati con l indice della nostra borsa, emerge un quadro tanto più rassicurante quanto più estendiamo l analisi nel lungo periodo. A tre e a sei mesi i fondi soffrono nei confronti dell indice, anche se, considerato il rimbalzo in atto dal marzo scorso, sicuramente hanno attuato politiche di gestione improntate alla prudenza (quindi con volatilità più bassa dell indice). Quanto più estendiamo l analisi nel lungo periodo, tanto più il delta risulta a favore dei fondi azionari Italia (linea color verde). Ci sembra un segnale confortante. Aspettiamo dunque i consumi 18 FONDI&SICAV/Ottobre 2009

19 I secondi cinquanta fondi azionari Italia a un anno Società Descrizione Valuta Ultima quotazione Perf. Ytd Perf. 1 anno INVESTIRE Fonte: IN CINA Perf. 3 anni Bipiemme Gestioni Sgr Spa Bipiemme Italia Eur 15,530 21,3945-6, ,5756 3,1003 Optima Spa Sgr Optima Azionario Italia Eur 5,587 20,1505-6, ,5102 0,0716 Eurizon Capital Sgr Spa Eurizon Focus Azioni Italia Eur 12,089 19,3386-6, ,5687-0,0579 Bnp Paribas Asset Management Sgr Spa Bnl Azioni Italia Pmi Eur 5,152 24,2044-6, ,4723-6,5312 Eurizon Capital Sgr Spa Eurizon Azioni Italia 130/30 Eur 16,976 20,4655-6, ,8936-2,9887 Bnp Paribas Asset Management Sgr Spa Bnl Azioni Italia Eur 17,332 19,5888-7, ,1019-9,1329 Credit Suisse Equity Fund (Lux) Sa Italy B Cap. Eur 301,720 22,1736-7, ,3927-3,2608 Perf. 5 anni Antonveneta Abn Amro Investment Funds Ltd Aaa Model Italy Equity 130/30 Eur 10,960 24,4041-7, , ,2359 Allianz Global Investors Italia Sgr Spa Allianz Azioni Italia T Eur 20,524 15,9417-8, ,5152-4,7478 Allianz Global Investors Italia Sgr Spa Allianz Azioni Italia L Eur 20,843 16,2076-8, ,2389-3,7675 Schroder International Selection Fund Sicav Italian Equity C Dist. Eur 22,100 26,1416-9, ,2842-2,1024 Schroder International Selection Fund Sicav Italian Equity C Acc. Eur 25,870 26,0721-9, ,2808-2,1188 Sai Asset Management Sgr Spa Sai Italia Eur 17,809 18,1987-9, ,6069-5,1401 Bright Oak Plc Bright Oak Geo Italy A Eur 5,820 24,0065-9, ,7922 Sella Sicav Lux Italian Equities C1 Eur 8,170 19,9706-9, ,7040-3,8824 Eurizon Capital Sa Easyfund Equity Italy Z Eur 77,380 24,6055-9,9500 Schroder International Selection Fund Sicav Italian Equity A Acc. Eur 22,590 25, , ,5967-5,4812 Schroder International Selection Fund Sicav Italian Equity A Dist. Eur 20,440 25, , ,6009-5,4639 Bright Oak Plc Bright Oak Geo Italy B Eur 3,547 23, ,1267 Schroder International Selection Fund Sicav Italian Equity B Acc. Eur 21,090 24, , ,7097-8,2645 Schroder International Selection Fund Sicav Italian Equity B Dist. Eur 20,290 24, , ,7105-8,2788 Schroder International Selection Fund Sicav Italian Equity A1 Acc. Eur 21,490 24, , ,7924-8,4363 Bg Selection Sicav Bg Selection Italy Equities A Eur 73,058 22, ,6160 Cr Firenze Gestion Internationale S.A. Equity Italy R Eur 70,270 23, , ,5794-9,5158 Pioneer Investment Management Sgrpa Pioneer Azionario Crescita A Eur 13,283 15, , ,0968-4,1700 Unipol Fondi Limited Performance Italia Eur 6,734 21, , , ,0436 Eurizon Capital Sa Easyfund Equity Italy I Eur 75,610 23, , , ,7215 Eurizon Capital Sa Easyfund Equity Italy R Eur 75,300 23, , , ,9508 Az Fund Management Sa Italian Trend B Eur 3,295 17, , ,4473 Az Fund Management Sa Italian Trend B-Az Fund Eur 3,295 17, , ,4473-3,3724 Az Fund Management Sa Italian Trend A-Az Fund Eur 3,295 17, , ,4473-3,3724 Az Fund Management Sa Italian Trend A Eur 3,295 17, , ,4473 Generali Investments Sicav Italian Equities B Acc. Eur 104,045 18, , ,9504 Euromobiliare International Fund Sicav Italian Equity B Cap. Eur 8,832 21, , , ,5015 Bnp Paribas Asset Management Sa Italy Inst./Cap. Eur ,040 22, , ,1289-7,1368 Euromobiliare International Fund Sicav Italian Equity A Cap. Eur 8,060 20, , , ,2230 Euromobiliare International Fund Sicav Italian Equity C Cap. Eur 8,102 20, , , ,2336 Generali Investments Sicav Italian Equities D Acc. Eur 90,489 17, , ,8315 Bnp Paribas Asset Management Sa Italy Classic/Cap. Eur 48,240 21, , , ,5512 Generali Investments Sicav Italian Equities E Acc. Eur 88,171 17, , ,7031 Pioneer Asset Management Sa Pioneer Funds - Italian Equity E Eur 6,307 16, , ,2120-6,4243 Bnp Paribas Asset Management Sa Italy L Eur 44,640 20, , , ,7766 Pioneer Asset Management Sa Pioneer Funds - Italian Equity F Eur 5,895 15, , , ,0000 Eurizon Capital Sa Starsfund Italian Equity R Eur 73,520 31,6383 Symphonia Sgr Synergia Azionario Italia Eur 6,237 Symphonia Sgr Synergia Azionario Small Cap Italia Eur 5,971 Fideuram Gestions Sa (Fonditalia) Equity Italy T Eur 11,194 25,2966 Antonveneta Abn Amro Investment Funds Ltd Aaa Model Italy Equity 130/30 I Eur 9,230 25,4076 FONDI&SICAV/Ottobre

20 FONDI AZIONARI ITALIA IL PARERE DEI GESTORI LOCALI In fondo è ancora il Bel paese Il mercato italiano per oltre un decennio è stato l espressione di un economia fra le più in difficoltà nel mondo sviluppato, incapace di crescere a causa dei ritardi sul fronte deldi Boris Secciani l innovazione e dell efficienza del sistema. A ciò si è accompagnato il fatto che la struttura di piazza Affari è caratterizzata dalla forte presenza di classici titoli ciclici, come i servizi fi- nanziari e il complesso dell energia. A questi si accompagna una forte quantità di utility locali e una crescente presenza delle medie industrie di maggiore successo a livello nazionale. Si Nonostante i forti problemi strutturali, piazza Affari è vista in termini positivi dalla maggior parte degli operatori. Se la crisi verrà superata in tutta Europa, la presenza di molti titoli ciclici dovrebbe rilanciare il listino di casa nostra. Per di più i fondamentali non sembrano peggiori rispetto alle principali piazze del Vecchio continente e alcuni settori e alcune industrie appaiono ben posizionati non appena torneranno a correre i profitti. Puntare sui money manager che operano in questa area geografica non è oggi un rischio eccessivo 20 FONDI&SICAV/Ottobre 2009

SRS software srl dicembre 2011. Premessa

SRS software srl dicembre 2011. Premessa Premessa SRS software srl dicembre 2011 Le medie mobili sono un importante ed assai diffuso strumento di analisi tecnica utilizzato per la determinazione dei di acquisto o vendita di un servizio, ed esistono

Dettagli

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS ARCA FOCUS Outlook dei mercati I Trimestre 2015 Ad uso esclusivo dei Soggetti Collocatori, vietata la diffusione alla clientela. Il presente documento ha semplice scopo informativo. 1 Indice Outlook di

Dettagli

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE ZENIT MC BREVE TERMINE ZENIT MC OBBLIGAZIONARIO ZENIT MC PIANETA ITALIA ZENIT MC EVOLUZIONE ZENIT MC PARSEC ZENIT MC MEGATREND RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 6 giugno 2011 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

SOLUZIONE MOLTO PRUDENTE p. 2. SOLUZIONE PRUDENTE p. 3. SOLUZIONE MODERATA p. 4. SOLUZIONE AGGRESSIVA p. 5. SOLUZIONE MOLTO AGGRESSIVA p.

SOLUZIONE MOLTO PRUDENTE p. 2. SOLUZIONE PRUDENTE p. 3. SOLUZIONE MODERATA p. 4. SOLUZIONE AGGRESSIVA p. 5. SOLUZIONE MOLTO AGGRESSIVA p. AL 12/11/04 FONDI INTERNI SOLUZIONE AL 12/11/04 REPORTING SETTIMANALE - FONDI INTERNI SOLUZIONE: SOMMARIO : SOLUZIONE MOLTO PRUDENTE p. 2 SOLUZIONE PRUDENTE p. 3 SOLUZIONE MODERATA p. 4 SOLUZIONE AGGRESSIVA

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Fonditalia Core MERCATO CARATTERISTICHE. Azionario. Obbligazionario. Valute. Strategia del prodotto

Fonditalia Core MERCATO CARATTERISTICHE. Azionario. Obbligazionario. Valute. Strategia del prodotto 29 Settembre 2015 Fonditalia Core MERCATO Azionario Da metà aprile gli indici azionari hanno corretto al ribasso dopo il rialzo di inizio anno (prima a causa dell acuirsi della crisi greca, poi per via

Dettagli

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Fondi & Gestioni Gennaio 2014. Rispondiamo in tempo reale alle domande sui fondi e le gestioni di AcomeA SGR su Twitter. Utilizza l hashtag #aad

Fondi & Gestioni Gennaio 2014. Rispondiamo in tempo reale alle domande sui fondi e le gestioni di AcomeA SGR su Twitter. Utilizza l hashtag #aad Fondi & Gestioni Gennaio 2014 Rispondiamo in tempo reale alle domande sui fondi e le gestioni di AcomeA SGR su Twitter. Utilizza l hashtag #aad Indice Classifiche: rassegna stampa fondi...3 AcomeA Classifiche

Dettagli

AZ FUND ASSET POWER. 30 Marzo 2012

AZ FUND ASSET POWER. 30 Marzo 2012 AZ FUND ASSET POWER 30 Marzo 2012 14 AZ FUND ASSET POWER Prodotto: Bilanciato a medio rischio Misto obbligazioni/fondi Cambi aperti per la componente azionaria Obiettivo: Offrire un profilo bilanciato

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 9 settembre 2012 A cura dell Ufficio Ricerca

Dettagli

AGORA VALORE PROTETTO

AGORA VALORE PROTETTO Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA VALORE PROTETTO FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO

Dettagli

Fondo AcomeA ETF attivo

Fondo AcomeA ETF attivo Articolo pubblicato su Borsa Italiana il 28 giugno 2012 http://www.borsaitaliana.it/speciali/trading/inside-markets/23/etf-fondoacomeaetfattivo.htm Fondo AcomeA ETF attivo Il fondo AcomeA ETF Attivo è

Dettagli

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati III Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati IV Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5 Outlook

Dettagli

Schroder ISF EURO Short Term Bond

Schroder ISF EURO Short Term Bond Pagina 1 Indice Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Cosa ci aspettiamo dal mercato e dal fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del

Dettagli

Strategie di investimento per i mercati azionari

Strategie di investimento per i mercati azionari Strategie di investimento per i mercati azionari Aggiornamento al giugno 2006 Torino, 22 giugno 2006 I mercati azionari nel 2006 I mercati internazionali Le performance dei principali mercati mondiali

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Logo azienda Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Nicola Carcano, Chief Investment Officer, MVC & Partners e Docente presso l Università

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

Commento & Analisi operative

Commento & Analisi operative Commento & Analisi operative Mese di ottobre che ha visto variazioni mensili modeste (con cali in molti paesi specifici ma con azionario Usa e Giapponese ai massimi storici) ma nasconde molti fatti e movimenti

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

IL MERCATO AZIONARIO: SITUAZIONI E PROSPETTIVE

IL MERCATO AZIONARIO: SITUAZIONI E PROSPETTIVE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL MERCATO AZIONARIO: SITUAZIONI E PROSPETTIVE ANDREA ROTTI ERSEL S.I.M. 22/11/2013 Milano Scenario 2014: premessa Il decennio 2002-2012 è stato decisamente

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014-

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014- Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014- Le Georges V 14, Avenue de Grande Bretagne MC 98000 Monaco Tél : +377 97 98 29 80 Fax : +377 97 98 29 88

Dettagli

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA: FLESSIBILE

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA: FLESSIBILE Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA SELECTION FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO

Dettagli

raccolta e rendimenti fannovolare il patrimonio

raccolta e rendimenti fannovolare il patrimonio Periodicità : Quotidiano Dimens 6442 : % IlGiornale_140527_30_16pdf Sito web: http://wwwilgiornaleit Fondi raccolta e rendimenti fannovolare il patrimonio Inaprile nuovo record della massa amministrata

Dettagli

Schroder International Selection Fund SICAV. Contatti: www.schroders.it per investitori privati www.schrodersportal.it per consulenti finanziari

Schroder International Selection Fund SICAV. Contatti: www.schroders.it per investitori privati www.schrodersportal.it per consulenti finanziari Maggio 2015 Materiale di Marketing Schroder International Selection Fund SICAV Mappa dei comparti 100% ASSET MANAGER T R U S T E D H E R I T A G E A D V A N C E D T H I N K I N G Il Gruppo Schroders Fondato

Dettagli

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5 maggio 2015 Mantenere la rotta in mezzo alla volatilità Nonostante il paracadute della Bce nelle ultime settimane sui mercati è tornato il nervosismo. A medio termine lo scenario resta favorevole alle

Dettagli

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati Analisi mensile dei principali eventi e previsioni sui mercati globali 22 ottobre 2014 Analisi dei Mercati Crediamo che i mercati stiano reagendo in modo esagerato considerato lo stato di salute dei fondamentali.

Dettagli

IL CATALOGO DEGLI OICR

IL CATALOGO DEGLI OICR IL CATALOGO DEGLI OICR Allegato 1 alle condizioni di contratto del prodotto finanziario assicurativo Unit Linked AZ INFINITY LIFE Data di validità: 21 marzo 2012 La Società - sulla base di una attività

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente Cosa ci dobbiamo aspettare dai mercati obbligazionari nel 2015? Intervista a Paul Read (Co-Head di Invesco Fixed Interest Henley Gestore di Invesco Euro Corporate Bond, Invesco Pan European High Income

Dettagli

ILR con. Posizione. attuale.

ILR con. Posizione. attuale. ILR con il gestore G. Spinola del 16/04/15 Trend vs. Msci World Dal lancio ( 15/02/93 ) al 16/04/15. Posizione attuale. 63% %* in Azioni (profilo di rischio teoricoo del portafoglio mediamente in lineaa

Dettagli

QUOTAZIONI UNIT LINKED

QUOTAZIONI UNIT LINKED Direzione Futuro Prima Direzione Futuro Seconda Direzione Futuro Terza Terza 2002 Classe A Terza 2002 Classe B MultiBalanced Classe A MultiBalanced Classe B MultiFlex Classe A MultiFlex Classe B Formula

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

Tassi a zero e Azioni: le risposte per il Cliente

Tassi a zero e Azioni: le risposte per il Cliente Tassi a zero e Azioni: le risposte per il Cliente 2 Eurizon Capital: un grande patrimonio di competenza e fiducia 193 miliardi Patrimonio gestito 1,4 milioni di clienti retail (fondi italiani e GP) 15%

Dettagli

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico ASSET SG S.p.A. A SOCIO UNICO Via Tre Settembre, 210 47891 Dogana R.S.M.

Dettagli

per non farsi male in Borsa

per non farsi male in Borsa investitori La E' E Molto preoccupazioni La finanziari Andare «Non Ogni N e data : 140210-10/02/2014 Diffusione : 271803 Pagina 19 : ecinque mosse da evitare per non farsi male in Borsa Il2014 si apre

Dettagli

Anthilia Capital Partners SGR 05/14. Analisi di scenario Maggio. Maggio 2014 2011

Anthilia Capital Partners SGR 05/14. Analisi di scenario Maggio. Maggio 2014 2011 05/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Maggio 2014 2011 Maggio 2014 Analisi di scenario Mercati 22/05/2014 2 Analisi di scenario Il nuovo Conundrum Tra le principali sorprese del

Dettagli

UBS Dynamic. Portfolio Solution

UBS Dynamic. Portfolio Solution Dynamic 30 giugno 2013 UBS Dynamic Linee di Gestione di UBS (Italia) S.p.A. Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced Linea Equity Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced

Dettagli

Mappa del risparmio gestito. - dicembre 2007 -

Mappa del risparmio gestito. - dicembre 2007 - Mappa del risparmio gestito - dicembre 2007 - La Mappa del Risparmio Gestito mostra le caratteristiche e l'evoluzione delle gestioni individuali e collettive effettuate dalle società appartenenti a gruppi

Dettagli

Sondaggio sul Sentiment degli Investitori Globali

Sondaggio sul Sentiment degli Investitori Globali 2014 Sondaggio sul Sentiment degli Investitori Globali R I S U L T A T I P R I N C I P A L I I risultati del nostro Sondaggio sul Sentiment degli Investitori Globali del 2014 indicano che gli investitori

Dettagli

AZ FUND ASSET PLUS. 30 Marzo 2012

AZ FUND ASSET PLUS. 30 Marzo 2012 AZ FUND ASSET PLUS 30 Marzo 2012 1 AZ FUND ASSET PLUS Prodotto: Bilanciato a basso rischio Misto obbligazioni/fondi Cambi aperti per la componente azionaria Obiettivo: Offrire un profilo conservativo (azioni

Dettagli

Trascrizione Videochat ANIMA del 12 giugno 2014

Trascrizione Videochat ANIMA del 12 giugno 2014 Trascrizione Videochat ANIMA del Lo strumento che ANIMA utilizza per comunicare con la massima chiarezza e trasparenza ai propri clienti e partner commerciali Partecipano: Lucio Vignati (Portfolio manager

Dettagli

Aviva Top Funds. unit linked multimanager a fondi esterni

Aviva Top Funds. unit linked multimanager a fondi esterni unit linked multimanager a fondi esterni Novità Novembre 2012 + 21 fondi 1 nuova casa di investimento 7 nuovi fondi azionari 1 nuova categoria di fondi azionari 10 nuovi fondi obbligazionari 2 nuove categorie

Dettagli

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012 Fondo Interno Core 31 luglio 2012 Indice FIDEURAM VITA INSIEME Commento mensile FVI - Fondo Interno Core Classe K FVI - Fondo Interno Core Classe Y FVI - Fondo Interno Core Classe Z Indice Luglio 2012

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Osservare il Giappone

Osservare il Giappone Osservare il Giappone Troppo scontato parlare di Renzi e della politica italiana. Cerco di guardare più avanti. Parliamo quindi di Giappone. Qualcosa nel Sol Levante non sta funzionando. L Abenomics al

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

AZIMUT SGR SpA PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO CARATTERISTICHE DEI FONDI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

AZIMUT SGR SpA PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO CARATTERISTICHE DEI FONDI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE AZIMUT SGR SpA AZIMUT GARANZIA AZIMUT REDDITO EURO AZIMUT REDDITO USA AZIMUT TREND TASSI AZIMUT SOLIDITY AZIMUT SCUDO AZIMUT BILANCIATO AZIMUT STRATEGIC TREND AZIMUT TREND AMERICA AZIMUT TREND EUROPA AZIMUT

Dettagli

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds

ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie. Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds ALETTI GESTIELLE SGR: View e strategie Valentino Bidone Senior Portfolio Manager Comparto Absolute Return Funds 1 Sintesi Gli attuali squilibri Le prospettive Le strategie nelle varie asset class 2 Gli

Dettagli

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA SETTORIALE E SELEZIONE TITOLI

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA SETTORIALE E SELEZIONE TITOLI INDICE Maggio 2013 Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA SETTORIALE E SELEZIONE TITOLI Posizione ciclica settoriale Commento generale Per ciascun aggregato viene pubblicata: Tabella Operativa con commento

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 9 giugno 2015 View Fideuram Investimenti Scenario macroeconomico Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 I dati diffusi nelle ultime settimane mostrano che

Dettagli

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 22 maggio 2014 Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 Un modello economico basato su bassi costi, massicci afflussi di capitali ma anche politiche monetarie molto espansive messe in

Dettagli

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. Italia:

Dettagli

Classe A NAV 102,23. Obiettivi del Fondo TORTA TIPOLOGIA FONDO. 1) Azionario 67,31% 2) Corporate 28,89% 3) Bilanciato 3,80% AREA INVESTIMENTO 70% 60%

Classe A NAV 102,23. Obiettivi del Fondo TORTA TIPOLOGIA FONDO. 1) Azionario 67,31% 2) Corporate 28,89% 3) Bilanciato 3,80% AREA INVESTIMENTO 70% 60% Classe A NAV 0, maggio 05 Carta d' Identita Linea Obiettivo della linea Orizzonte temporale Grado di rischio (-7) 4 Total return Crescita del patrimonio nel medio lungo periodo - 5 anni Obiettivi del Fondo

Dettagli

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION Zurich Investments Life S.p.A. Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2009) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments

Dettagli

Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

È evidenziata la crescita (in euro e al lordo della tassazione anche per i fondi italiani) realizzata dal

È evidenziata la crescita (in euro e al lordo della tassazione anche per i fondi italiani) realizzata dal Lettura delle schede Giunta alla sua decima edizione, la Guida permette agli investitori di accedere ad analisi indipendenti e nuovi strumenti per la selezione dei fondi, compresi i Morningstar Analyst

Dettagli

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER ADVANCED (Tariffa 60048)

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER ADVANCED (Tariffa 60048) EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER ADVANCED (Tariffa 60048) Reggio Emilia, 28 febbraio 2015 Oggetto: aggiornamento delle informazioni sugli OICR esterni riportate nel Documento Informativo Gentile Cliente,

Dettagli

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso Moda e lusso nell attuale contesto macroeconomico Intervento di Gregorio De Felice Chief Economist, Intesa Sanpaolo 8 Novembre 2013 (Sintesi)

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION RENDICONTO 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ZURICH CONTRIBUTION RENDICONTO 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE ZURICH CONTRIBUTION RENDICONTO 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE Il Fondo Pensione aperto Zurich Contribution è stato, come noto, istituito dal Consiglio di Amministrazione di Minerva Vita S.p.A. (oggi Zurich

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047)

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) Reggio Emilia, 25 febbraio 2013 Oggetto: aggiornamento delle informazioni sugli OICR esterni riportate nel Documento Informativo Gentile Cliente, nel

Dettagli

L asset allocation all interno di una piattaforma selezionata di fondi

L asset allocation all interno di una piattaforma selezionata di fondi L asset allocation all interno di una piattaforma selezionata di fondi Paolo Andrea Di Lullo Direttore Commerciale Business Development Selezione Analisi Monitoraggio Controllo del rischio Il processo

Dettagli

Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook

Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook Gregorio De Felice Chief Economist Intesa Sanpaolo Roma, 24 febbraio 2014 Agenda 1 Le prospettive macro nel 2014-15 2 Credito ed economia reale nell area

Dettagli

Mappa mensile del Risparmio Gestito

Mappa mensile del Risparmio Gestito Mappa mensile del Risparmio Gestito agosto 2011 Pubblicata il 23/09/2011 - L'utilizzo e la diffusione delle informazioni sono consentiti previa citazione della fonte - Mappa mensile del Risparmio Gestito

Dettagli

SPINGERSI OLTRE LE OBBLIGAZIONI ALLA RICERCA DI REDDITO

SPINGERSI OLTRE LE OBBLIGAZIONI ALLA RICERCA DI REDDITO AD USO ESCLUSIVO INTERMEDIARI AUTORIZZATI E INVESTITORI QUALIFICATI SPINGERSI OLTRE LE OBBLIGAZIONI ALLA RICERCA DI REDDITO BGF GLOBAL MULTI-ASSET INCOME FUND È il momento di spingersi oltre le obbligazioni

Dettagli

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Sviluppo Rete Arca Fund Manager Webinar Fondi Obbligazionari

Dettagli

Hedge e Ucits alternativi: trend, opportunità e rischi Alessandra Manuli, Amministratore Delegato Hedge Invest SGR

Hedge e Ucits alternativi: trend, opportunità e rischi Alessandra Manuli, Amministratore Delegato Hedge Invest SGR Hedge e Ucits alternativi: trend, opportunità e rischi Alessandra Manuli, Amministratore Delegato Hedge Invest SGR Milano, 8 aprile 2014 1 Hedge e Ucits alternativi: trend 2 Hedge e Ucits alternativi:

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 10 marzo 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 10 marzo 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Nel corso delle ultime settimane abbiamo rivisto al

Dettagli

STRATEGIA D INVESTIMENTO Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie)

STRATEGIA D INVESTIMENTO Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) STRATEGIA D INVESTIMENTO Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2011 A cura dell ufficio Ricerca e

Dettagli

Arca Vita Unit Linked. Unit Team INDICE

Arca Vita Unit Linked. Unit Team INDICE Trimestre Ottobre - Dicembre 2005 17 Gentile Cliente, Le inviamo Unit Voice, il trimestrale di aggiornamento finanziario riservato agli investitori del Gruppo Assicurativo Arca. Unit Voice è suddiviso

Dettagli

L ATTIVITA DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI

L ATTIVITA DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI L ATTIVITA DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI Nel primo trimestre del 2014, la raccolta netta in prodotti finanziari e servizi d investimento realizzata dalle Società aderenti ad Assoreti è stata pari

Dettagli

1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO

1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO 1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO 13 1.1 Cenni sull economia Nel 2013 l economia mondiale è cresciuta ad un ritmo modesto. Il Prodotto Interno Lordo (PIL) mondiale è salito del 3% circa, in linea con il +3,1%

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO Incontro Annuale con gli Investitori del Fondo Sator I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO di Stefano Fantacone (direttore del CER) Nell arco di pochi mesi, lo scenario macroeconomico è profondamente

Dettagli

Regolamento dei fondi interni Data ultimo aggiornamento 06/11/2014

Regolamento dei fondi interni Data ultimo aggiornamento 06/11/2014 Data ultimo aggiornamento 06/11/2014 REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI 1 - Istituzione e denominazione del fondo La Società ha istituito e gestisce, secondo le modalità previste dal presente Regolamento, i

Dettagli

Allianz Flexible Bond Strategy

Allianz Flexible Bond Strategy Allianz Flexible Bond Strategy In un mondo che cambia rapidamente è importante essere flessibili Ottobre 2012 Documento con finalità promozionali destinato al cliente al dettaglio e al potenziale cliente

Dettagli

Il futuro ha bisogno di più Anima.

Il futuro ha bisogno di più Anima. Il futuro ha bisogno di una nuova visione. Più attenta all essenza. Più responsabile e rigorosa. Più aperta e positiva. Per questo i migliori consulenti, le migliori banche e reti di promotori finanziari

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 1 Gennaio 214 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA MERCATO MONETARIO E MERCATO OBBLIGAZIONARIO La scorsa settimana ha visto un andamento differenziato dei tassi tra area euro ed area dollaro: se infatti quelli

Dettagli