Rassegna del 26/02/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna del 26/02/2014"

Transcript

1 Rassegna del 26/02/2014

2 INDICE RASSEGNA STAMPA Rassegna del 26/02/2014 SI PARLA DI NOI Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 12 Un geyser in viale Risorgimento 1 La Voce Di Mantova 26/02/14 P. 6 Ore 8: rotta la rete del teleriscaldamento 2 La Voce Di Mantova 26/02/14 P. 7 Il progetto Epic2020 sul Porto di Valdaro 3 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 14 C'è il metano a Ponteventuno Terminati i lavori di Tea 4 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 12 Un cantiere come vicino Proteste per il Mondadori Nicola Corradini 5 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 12 Rifiuti, meno giorni di raccolta 6 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 14 A Castellucchio arriva il porta a porta 7 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 14 Stop allagamenti A Levata cantiere chiuso 8 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 20 Due incontri sull'oro blu Stasera si parla di risparmio Siro Mantovani 9 SERVIZIO IDRICO Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 18 Arsenico nei pozzi dell'acqua Il Comune impone le analisi 10 POLITICA LOCALE La Voce Di Mantova 26/02/14 P. 6 "Il petrolio sta già arrivando al Mincio" 11 La Voce Di Mantova 26/02/14 P. 6 Sodano: le associazioni ambientaliste schierate con gl'inquinatori 12 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 11 Truzzi: i laghi? Le acque sono in tabella 13 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 7 Confindustria, fumata grigia Corsa a due Bertellini-Marenghi 14 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 8 Più di un anno per il "dopo cubo" Sandro Mortari 15 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 9 Tutte le spese Oggi in consiglio arriva il bilancio 17 La Voce Di Mantova 26/02/14 P. 8 Ambiente, l'assessore regionale al Parco del Mincio 18 COMPETITORS Giornale Di Brescia 26/02/14 P. 59 Le informazioni di A2A seguono le regole di Borsa 19 RIFIUTI: SCENARIO L` Arena 26/02/14 P. 31 Tremila cartoline con l'urlo di Munch contro l'inceneritore 20 Giorno Milano 26/02/14 P. VII Soldi ai vertici dell'amsa per aiutare la concorrenza A giudizio l'udc Salvatore Stefania Totaro 21 Tempo 26/02/14 P. 8 Discariche, soldi e assunzioni. Trema la politica Ivan Cimmarusti 23 ENERGIA: SCENARIO Brescia Oggi 26/02/14 P. 9 Il prezzo più conveniente? Si trova a Lonato 25 Brescia Oggi 26/02/14 P. 9 Metano, Brescia da record: seconda in Italia Manuel Venturi 26 L` Arena 26/02/14 P. 35 In Veneto Enel Energia si paga con Paypal 29 Sole 24 Ore 26/02/14 P. 25 Enel, il nuovo piano confermerà cessioni per 4 miliardi nel 2014 Laura Serafini 30 Sole 24 Ore 26/02/14 P. 25 Sorgenia, le banche stringono sul debito Cheo Condina 31 Sole 24 Ore 26/02/14 P. 30 Eni, il governo dell'iraq sblocca due contratti Celestina Dominelli 32 Sole 24 Ore 26/02/14 P. 39 Bocciato l'elettrodotto Fano-Teramo Natascia Ronchetti 33 Sole 24 Ore - Focus 26/02/14 P. 7 Riduzione per le tariffe elettriche Paola Ficco 34 SEGNALAZIONI Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 20 Luci e arsenico Assemblea alle con la giunta 35 Indice Rassegna Stampa Pagina I

3 INDICE RASSEGNA STAMPA Rassegna del 26/02/2014 La Voce Di Mantova 26/02/14 P. 22 Suzzara, 80mila euro agli indigenti 36 Gazzetta Mantova 26/02/14 P. 14 Priorità sicurezza Altre tre telecamere a Borgo Virgilio Elena Caracciolo 37 Indice Rassegna Stampa Pagina II

4 Un geyser in viale Risorgimento - Un geyser in viale Risorgimento? Ieri mattina da un tombino all'altezza di via Po, delimitato da coni bianchi e rossi, sgorgava acqua calda con tanto di colonna di vapore. Niente paura: era un intervento dellatea per sostituire un tubo del teleriscaldamento. Irneanfierecomevicino rcril NTnnd'dnrì', Si parla di noi Pagina 1

5 Ore 8: rotta la rete del teleriscaldamento Un nuovo guasto alla rete, dopo quelli già segnalati nei mesui scorsi: ieri è toccato a viale Risorgimento sopportare i problemi con il teleriscaldamento e i conseguenti disagi. È successo in mattinata nelle vicinanze dell' edicola, poco più avanti dell'intersezione con via Secchi. Dalla strada, proprio nel luogo di passaggio degli autobus che partono dalla stazioncina passante Apam e che svoltano per entrare in viale Isonzo, uscivano vapore e vistosi getti di acqua. Allertati dai cittadini già prima delle 8, quando i ragazzi si dirigono verso le L'interv-i della Tea ieri nel viale proprie scuole, l'area della rottura dell'impianto è stata prontamente transennata da tecnici della "Tea Sei". Poi di primo pomeriggio sono iniziati i lavori di scavo e la sistemazione dell'impianto di teleriscaldamento. In particolare sono state registrate difficoltà di manovra per gli autobus e qualche disagio agli automobilisti. (a. c.) -A "II petrolio sta già arrivando al Mincio"1 I I colonnello scrinore in classe Si parla di noi Pagina 2

6 OBIETTIVO CREARE LE POSSIBILITÀ DI SIMBIOSI TRA LE AZIENDE DELL'AREA PORTUALE CON LA CITTÀ I I progetto Epic2020 s u l Porto d i Valdaro Agenzia per la gestione intelligente delle risorse energetiche e dal settore Porti della Provincia di Mantova, si propone di valutare e mettere in campo una serie di iniziative tese a creare sinergia e simbiosi tra le attività portuali europee e i contesti urbani adiacenti. Nel caso di Mantova, il progetto EPIC2020 è incentrato proprio sul Porto di Valdaro. Porto che, come sottolineato dall'ing. Simone Stancari di Agire, in apertura dell'incontro, è un porto interno, mentre gli altri porti coinvolti nel progetto (Wismar - Germania, Akarport - Grecia e Malmö - Svezia), sono porti di mare. Nella sua introduzione Stancari ha precisato come il Porto di Valdaro sia molto più piccolo rispetto agli altri porti coinvolti nel progetto Epic2020, ma si tratti comunque di un porto che si trova in un'area strategica per i trasporti interni all'italia e verso il nord dell'europa. Nell'ambito del progetto Epic2020 sono previsti pure collegamenti agevolati tra il Porto di Valdaro e il casello autostradale di Mantova Nord. Un esempio di simbiosi già in essere nella città di Mantova, riguarda la fornitura di calore da parte della multinazionale Enipower a Tea, per l'impianto di teleriscaldamento in fase di realizzazione. Obiettivo del progetto Epic2020, come spiegato dal dirigente del settore Porti della Provincia di Mantova, Gian - carlo Leoni, è quello di creare le possibilità di simbiosi tra le aziende che insistono sull'area portuale con la città di Mantova e le sue frazioni, al fine di realizzare un efficientamento di tutto il sistema e di utilizzo delle risorse finora non utilizzate. L'Agenzia AGIRE ha il compito di realizzare studi di fattibilità sul Porto di Valdaro, da sottoporre poi ai decisori politici e alle amministrazioni pubbli che locali, e creare reti di scambio di informazioni a livello locale e con le altre città coinvolte nel progetto. Durante l'incontro, i presenti si sono collegati via Skype con Murat Mirata, docente dell'università di Liköping, in Svezia. Ai presenti è stato chiesto di compilare apposite schede riportando richieste, problemi, proposte e idee per creare sinergia tra le attività che si trovano nei pressi del Porto di Valdaro e le aree residenziali adiacenti. Presenti all'incontro, oltre all'ing. Stancaci, anche il direttore di Agire, Francesco Dugoni e l'assessore provinciale Maurizio Castelli. Prossimo appuntamento domani 27 febbraio alle 17 presso gli uffici del Porto in via Colombo. t7daápmoloodmroglierell 1 pecl Si parla di noi Pagina 3

7 Cll RTATON E C', metano Pontevent 11 la Terminati 1 V on al Tea 1 CURTATONE(Ponteventuno) Il metano è arrivato anche a Ponteventuno. La giunta di Curtatone lo scorso anno aveva approvato la proposta di estensione di erogazione del gas anche nella frazione che non ne era ancora servita e a distanza di meno di dodici mesi annuncia la fine dei lavori. L'ampliamento della rete è stato possibile tramite un accordo tra il Comune e TeaSei, che ha eseguito l'intervento per un costo di circa 70mila giuro. I lavori hanno compreso in particolare la zona via Stazione, quella che da Ponteventuno porta fino al territorio di Borgoforte, Romanore. Il cantiere ha interessato un tratto di strada da ottocento metri di tubature, senza aver creato troppi disagi peri cittadini residenti e a quelli che ogni giorno passano per via Stazione nel periodo di apertura del cantiere. «I lavori sono stati affidati a Tea per una decisione dell'amministrazione - ricorda l'assessore Francesco Ferrari - e quella in questione è un'area periferica, posta in una zona di confine, da cui sono rimaste fuori pochissime case». L'estensione del metano è quindi servita più che altro per per dare il servizio a una decina tra abitazioni private e aziende agricole, e anche a un allevamento suinicolo. (ele.car) Rinrità cin,mira Si parla di noi Pagina 4

8 Un cantiere come vicino Proteste per íl Mondadorì9 Gli abitanti dei condominio che si affaccia sull'area di lavoro: «Dovete ripulirlo» Residenti preoccupati perla sicurezza: «In via Conciliazione si rischia l'incidente» di Nicola Corradinl «Troppi rischi in via Conciliazione a causa del cantiere di piazzale Mondadori». Non ci sono petizioni, ma la protesta degli inquilini del grosso condominio grigio che si affaccia sull'area di quella che, un tempo, era la stazione dei pullman della città, arriva ugualmente. Si lamentano delle condizioni del grosso cantiere che da diversi anni sta occupando l'area alle spalle di sant'orsola e compresa tra via Conciliazione e viale Piave. Di cono che «sotto le nostre finestre c'è una discarica, con resti di lavorazione, catrame, pezzi di ferro arrugginiti e persino un acquitrino che comincia ad avere sfumature verdastre. E' da tempo che non lavorano, ma dovrebbero tener pulita l'area». Quando si tocca il tasto della sicurezza stradale, i condomini si arrabbiano. Perché quando escono con l'auto dall'area di pertinenza del condominio attraverso una stradina si immettono in via Conciliazione che, causa il restringimento della carreggiata per i II cantiere di piazzale Mondadori, via Conciliazione è sulla destra lavori nell'ex piazzale delle corriere ma anche per le macchine regolarmente parcheggiate in posizione pericolo e non regolare, offre parecchi rischi di incidente. In quel tratto, via Conciliazione è stretta già in normali condizioni. L'ulteriore restringimento spinge le auto a sfiorare i marciapiedi. Anche i pedoni che camminano spesso sull'acciottolato (i marciapiedi sono stretti) e i ciclisti che si avventurano in senso vietato verso corso Vittorio Emanuele sfidando l'istinto di conservazione. «Ma quel che è peggio - dicono - è che i mezzi di soccorso come quelli dei vigili del fuoco non riescono a passare. È successo l'anno scorso quando si verificò una fuga di gas» (e ieri mattina, come si legge nell'articolo a fianco). Il restringimento di via Conciliazione è un problema che la proprietà dell'area, la Forum Mondadori, riconosce e che aveva promesso di risolvere in tempi rapidi nel giorno dell'inaugurazione del garage. «Avevamo iniziato i lavori per eliminare il disagio su via Conciliazione in gennaio - spiega Emanuele Zacchi, uno dei due soci dell'impresa - ma abbiamo dovuto sospendere per un intervento della Tea. Quando termineranno loro riprenderemo i lavori per liberare la via» Gli abitanti chiedono anche che fine abbia fatto la strada di collegamento tra via Fancelli e via Conciliazione prevista dalla convenzione con il Comune. «C'è un abbozzo della strada - spiega - la completeremo quando realizzeremo il muro dei parcheggi su quel lato». 1 itcantiere collie,icino i i per il '; Si parla di noi Pagina 5

9 Rifiuti, meno giorm di raccolta il Comune: indifferenziata solo una volta a settimana. Frenata sulle due piazzole La maggioranza in Comune frena sui centri di raccolta dei rifiuti nel cuore della città. È quanto è scaturito dal vertice dell'altra sera, durante il quale si è parlato anche delle bonifiche nell'area del petrolchimico, mentre sono stati rinviati a lunedì prossimo l'esame dei progetti per Expo 2015 e il capitolo sicurezza. Pdl, Sostenere Mantova e Benediniani erano chiamati a decidere sulle modifiche da introdurre alla raccolta differenziata, concordate prima di Natale e demandate per la realizzazione ai tecnici di Mantova ambiente e all'assessore all'ambiente Mariella Maffini. «Ho presentato l'ipotesi dei due centri ambiente, come vengono definiti dalla L'assessore Mariella Maffini legge, da ricavare sul lungolago Gonzaga e in piazza Virgiliana, ma trattandosi di zone sensibili, dobbiamo avere il via libera dalla sovrintendenza. Abbiamo già chiesto un incontro e siamo in attesa di una risposta». Questi centri ambiente altro non sono che i punti di raccolta rifiuti a cui si possono rivolgere i cittadini della zona Unesco che non riescono a rispettare gli orari di conferimento delle varie tipologie di rifiuti. Nella discussione dell'altra sera nel centrodestra sono emerse varie proposte, dai cassonetti interrati a quelli «volan ti» da sistemare in zone della città e orari prestabiliti città per raccogliere sacchetti anche al di fuori dei «giri» convenzionali: «Sarà la sovrintendenza a dirci cosa fare» sottolinea la Maffini. «Faremo le piazzole ecologiche - assicura il sindaco Sodano -. Abbiamo, però, deciso di seguire anche per i rifiuti il metodo cubo. Come abbiamo fatto per sostituire il contenitore che protegge i mosaici di piazza Sordello, concorderemo con la sovrintendenza che cosa fare per i rifiuti». Intanto, il vertice di maggioranza ha deciso di ridurre in centro da 5 a 4 i giorni di raccolta rifiuti: «Abbiamo deciso che la raccolta dell'indifferenziato sarà solo una volta alla settimana anzichè due - annuncia la Maffini - questo perché c'è poco rifiuto di quel tipo. La novità potrebbe scattare dalla tarda primavera. Insisteremo, inoltre, sulla raccolta condominiale». Via libera alla «customer satisfaction», il sondaggio sul gradimento del porta a porta tra i cittadini: agli utenti Mantova ambiente invierà un questionario con cui sarà valutata la percezione del servizio. (Sa.Mor.) Irncanfierecomevicino. Pcril NTnnd,dnrì', Si parla di noi Pagina 6

10 CASTELLIJCCHIO Svolta ecologica a Castellucchio. Dal 1 aprile partirà la raccolta differenziata a Gabbiana, Ospitaletto e San Lorenzo. In queste frazioni saranno rimossi dalle strade i cassonetti e le campane, poiché le immondizie, con il nuovo sistema, verranno ritirate porta a porta. Sarà così risolta la disomogeneità: infatti, nei territori di Gabbiana ed Ospitaletto ricadenti nel comune di Marcaria, la differenziata obbligatoria è già in vigore dall'agosto scorso, mentre nelle zone controllate dall'amministrazione di Castellucchio ci sono ancora i tradizionali cassonetti, dove gettare ogni tipo di spazzatura. Il Cov il mune, in questi giorni, sta inviando agli abitanti una lettera informativa ed un depliant. E, nelle prossime settimane, i cittadini riceveranno a domicilio gli appositi sacchi, i bidoncini e l'ecocalendario. Alle attività commerciali e produttive verranno consegnati contenitori più grandi, idonei alle diverse necessità. Carta, plastica, vetro, lattine e secco residuo saranno raccolti ogni quindici giorni, mentre l'organico verrà prelevato due volte alla settimana. Inoltre, da marzo ad ottobre, con frequenza settimanale, si terrà la raccolta di sfalci e potature. Il Comune e Mantova Ambiente hanno organizzato due serate per presentare agli abitanti il nuovo sistema di gestione ecologica. Ad Ospitaletto l'incontro si terrà mercoledì 12 marzo, alle 20.45, nel centro sociale di via Vittorio Veneto. A Gabbiana giovedì 13 marzo, sempre alle 20.45, nella saletta civica di via Garibaldi. «L'obiettivo dell'amministrazione - commenta il sindaco Gianluca Billo - è quello di estendere, in futuro, la raccolta differenziata a tutto il territorio comunale». Verrà così risolto anche il problema dei turisti del sacchetto, provenienti dai comuni limitrofi, dove il porta a porta è già in vigore. Ma, per il momento, a Castellucchio e Sarginesco, le immondizie potranno ancora essere gettate nei tradizionali cassonetti. (r. L) IRinrifàcin m Si parla di noi Pagina 7

11 Stop allagamenti A Levata cantiere chiuso Stop agli allagamenti a Levata. L'assessore ai lavori pubblici di Curtatone Francesco Ferrari (in foto) annunciala fine delle opere di sistemazione della rete idrica della frazione. una serie di interventi che dovrebbe aver messo fine ai frequenti allagamenti che si registravano in paese in particolare dopo forti temporali e causa di malcontento da parte dei residenti. «Tramite una convenzione con il Comune, Tea Acque ha messo mano alla rete - spiega Ferrari - rifacendo l'acquedotto di Levata. Purtroppo capitava che l'acqua uscisse improvvisamente dall'asfalto per via della rottura delle tubature, una situazione che si verificava troppo spesso e che alla fine ci ha portato ad attivarci per programmare dei lavori non più solo di ripristino, ma di riqualificazione generale». L'operazione è costata 50mila euro e proseguirà anche durante quest'anno. L'amministrazione ha inoltre già previsto le asfaltature necessarie che saranno eseguite a breve. (ele.car.) IRinrifàcin m Si parla di noi Pagina 8

12 Due incontri s parla Stasera si di ~S ' parnuo / SERMIDE L'Amministrazione comunale, unitamente a Unife Sostenibile, Tea Acque e Asl organizza due serate al centro di educazione ambientale "Teleferica" dedicate a quello che viene definito "un tesoro dell'umanità": l'acqua. Gli incontri serviranno ad esplorarne le diverse caratteristiche, dall'impronta all'uso domestico fino ai progetti idrici in via di attuazione. Stasera alle 21, F. Dondi, dell'università di Ferrara, presenterà la mostra itinerante "Energia, acqua, riuso Ear", allestita nell'ambito del progetto di educazione alla sostenibilità tra Italia e Slovenia Tessi" e del progetto sostenibilità di Unife. A seguire, S. Moranti, di "Logica", spiegherà il nuovo posizionatnento della casetta dell'acqua a Sermide, affrontando la tematica della distribuzione sicura. Mercoledì 12 Marzo, sempre alla "Teleferica" alle 21, M. Chiesa dell'asl parlerà della qualità delle acque potabili mantovane e dei rischio arsenico. Infine, M. Pedroni di "TEA Acque" interverrà sulla potabilizzazione e la distribuzione. Siro Mantovani Si parla di noi Pagina 9

13 POM PON ESCO Arsenico nei pozzi* dell'acqua Il Comune impone le analisi* / POMPONESCO Il sindaco ordina a proprietari e titolari di fabbricati non serviti dal pubblico acquedotto di procedere al controllo del valore del parametro arsenico nell'acqua proveniente dai pozzi utilizzati a scopo potabile. L'ordinanza si rifà ad indicazioni provenienti da Azienda sanitaria e Provincia. Per valutare le eventuali fluttuazioni stagionali della concentrazione di arsenico nell'acqua captata, e quindi meglio caratterizzarne la sicurezza, l'analisi dovrà essere effettuata una prima volta nel periodo estivo, e quindi essere ripetuta nel periodo invernale. L'obbligo di effettuare i prelievi si applica tanto agli edifici adibiti ad uso abitativo, quanto a quelli destinati ad attività aziendali. Per l'esecuzione dei controlli, i cittadini - fatto salvo il diritto di rivolgersi a tecnici di fiducia - potranno avvalersi dell'operato del gestore del servizio idrico integrato a tariffe convenzionate. In base agli esiti delle analisi, ci si dovrà attenere ad una serie di indicazioni sugli usi consentiti e non consentiti dell'acqua, in quanto, se assunto in maniera continuativa, l'arsenico oltre determinate concentrazioni diventa potenzialmente cancerogeno. (r. n.) j rnvatn i e drena lutl, : iu 11i :iiiii, i,nic.i, Servizio idrico Pagina 10

14 "II petrolio sta già arrivando al Mincio" L' allarme dell'arpa dà ragione al Comune e sconfessa Provincia, sindacati e industriali Un rapporto Arpa arriva ieri in Comune: è quello relativo alla tredicesima campagna di monitoraggio dello stato di falda e dell'inquinamento sotterraneo nell'area del sito inquinato "Sin". La sentenza è irrevocabile e drammatica : il temibile surnatante, la macchia oleosa derivata da sversamenti nel sottosuolo sta arrivando al Mincio. Urgono le barriere. Proprio nel momento in cui sindacati, Provincia, associazione industriali e altre anime belle attaccano il Comune per avere esultato al decreto ministeriale che impone la bonifica alla Ies, i tecnici ambientali della provincia hanno stilato un verdetto assolutamente allarmante, che non lascia spazio ai dubbi: la macchia sotterranea di sostanze oleose si sta rapidamente diffondendo ed è ormai prossima ad arrivare al Mincio. Ciò significa che, se questo accadrà, entro breve l'inquinamento del Sin virgiliano arriverà anche all'adriatico. Da qui il parere dell'arpa di dare corso al più presto alle opere di barrieramento previste dalla società in house del ministero dell' ambiente Sogesid, che ha elaborato il progetto da 19 milioni di euro, sul complessivo monte interventi che assommerebbe a ben 200 milioni. «Il parere favorevole al progetto viene dall'arpa, e raccoglie pareri favorevoli già contenuti nell'accordo del 27 marzo 2013 siglato da Ministero dell' ambiente, dello sviluppo, dalla Regione, dalla Provincia... Insomma, non un progetto mio, ma delle istituzioni», commenta soddisfatta l'assessore comunale all'ambiente Mariella Maffini, che a breve convocherà una II polo petrolchimico. II surnatante emunto sinora dal sottosuolo è 1/98 dell'inquinamento complessivo conferenza stampaperillustrare nei dettagli i contenuti del rapporto Arpa. «A questo punto - prosegue - non si capiscono le ragioni dell'attacco indirizzatoci dal presidente dell'assindustria Alberto Truzzi, peraltro scagliatosi solo contro il Comune, e non anche contro il ministero o la Regione o la Provincia, che come noi avevano sottoscritto l'accordo». Ma ilrapporto Arpa certifica dati anche più drammatici. Il pompaggio del surnatante nell'area Ies-Belleli ha prelevato dal sottosuolo sì il 60% dell'inquinamento oleoso, e nondimeno tale bonifica riguarda solo un novantottesimo dell'inquinamento rilevato dalle analisi. Insomma, i 97/98mi dell'inquinamento da surnatante sono ancora lì sotto terra. «Questo giustifica - commenta il sindaco Nicola Sodano - perché il decreto ministeriale sia riferito a un primo stralcio di interventi da 19 milioni di euro, sul totale dei 200 milioni che servirebbero per bonificare del tutto il Sin di Mantova. Insomma, il rapporto dell'arpa appena consegnatoci dice in sostanza che il surnatante c'è ancora tutto, nonostante i prelievi già effettuati, e che presto arriverà al fiume e al mare se non ci muoviamo. Mi dica qualcuno se ha ragione Truzzi quan - do dice che non abbiamo motivo di esultare per il decreto ministeriale coercitivo verso Ies». I I colonnello scrifore in classe Politica locale Pagina 11

15 "MI HANNO ATTACCATO PER LA QUESTIONE EURO3, ADESSO NON DICONO UNA PAROLA" Sodano : le associazioni ambientaliste schierate con gl'inquinatori «Non capisco una cosa: sindacati, Provincia, A -,sindustria mi attaccano perché plaudo al decreto di barrieramento emesso dal ministero, ma le associazioni ambientaliste non dicono nulla. Come mai se ne stanno zitte? Come mai l'ingegner Paolo Rabitti e le "Mantua mothers" non dicono una parola?». L'interrogativo è lanciato provocatoriamen- te dal sindaco Nicola Sodano all'indirizzo di tutti coloro che pure in passato hanno preso posizione contro di lui su temi di natura ecologista e di salvaguardia ambientale. «Appena pochi mesi fa sono stato duramente attaccato dagli ambientalisti perché non ho fermato le auto Euro3 nei pochi giorni di superamento dei limiti di legge sul Pm10; peraltro in quella circostanza non ho fatto altro che rispettare le indicazioni del dirigente del Comune. Adesso il ministero ha emesso un decreto per costringere chi ha inquinato a disinquinare, e nessuno dice nulla. Anzi, attaccano me... A me basta sapere che la stragrande maggioranza dei cittadini la pensa come me, non come Truzzi». L'ing. abitti 4 petrolio sta già arrivando al Mincio"i I I colonnello scrinore in classe Politica locale Pagina 12

16 Truzzù i Iaghi?!e acque sono in tabella «Oggi l'industria mantovana non inquina, le emissioni sono in tabella e sono costantemente sotto gli occhi di Arpa e Asl. Basti pensare alle 105 ispezioni fatte da Arpa alla ies in un anno!». Non solo. «Anche le acque del lago hanno valori in tabella e il problema della balneabilità è dovuto alla leptospirosi che non c'entra con le emissioni». Intervenendo al convegno di Filctem Cgil il presidente di Confidustria Alberto Truzzi (nella foto con Ferrari di Apindustriae Merisio del Centro servizi calza) è tornato sul tema les e bonifiche, in queste settimane al centro delle polemiche. «Non si può colpevolizzare per questioni del passato chi fa impresa» ha aggiunto. Per quanto riguarda il tema del convegno («Quale futuro per i lavoro?») Truzzi ha rimarcato che è «miope» difendere «posti di lavoro fantasma», che nella nostra provincia il primo obiettivo deve essere quello di «preservare il settore manifatturiero» con «un patto sociale forte per riprendere il cammino di crescita». %a-m,imp-: r,-.ri,d:m.,, ;.i,,a -, A,, Politica locale Pagina 13

17 Confindustria, Corsa a due Berte presidenza dell'associazione degli industriali è divenuta più impegnativa. Truzzi, ad esempio, oltre a guidare la territoriale, aveva tenuto per sè anche la delega ai rapporti sindacali, cruciale in un periodo di crisi economica. Come è spesso accaduto neata grigia -Marenghi il nuovo direttivo ieri non ha indicato il nome del successore di Alberto Truzzi alla presidenza La candidature sono arrivate solo nei giorni scorsi, i saggi consulteranno nuovamente la base Fumata grigia ieri pomeriggio in via Portazzolo: il consiglio direttivo di Confindustria Mantova - quello nuovo, uscito dalle elezioni nell'ambito delle singole categorie - ha deciso di non individuare il candidato da sottoporre alla prossima assemblea per la successione al presidente in carica, Alberto Truzzi. Questo non significa, tuttavia, che la corsa alla presidenza sia in alto mare: al contrario, la situazione è molto ben delineata, con le candidature di Maria Cristina Bertellini e di Alberto Marenghi. Il rinvio della decisione al direttivo che si svolgerà il 25 marzo prossimo è quindi essenzialmente legato al fatto che le due candidature sono arrivate, in rapida successione, solamente pochi giorni fa. Per questo, i tre saggi - i past presidenti Carlalberto Corneliani, Carlo Zanetti e Pierluigi Ceccardi - non hanno potuto consultare la base in riferimento ai due "papabili". Ecco, allora, che comincerà un nuovo giro di consultazioni, finalizzato al vaglio del gradimento della base associativa per ciascuno dei due candidati. Viene ritenuta poco verosimile la possibilità che, nel frattempo, possa emergere un nuovo nome, anche perché il tempo per presentare le candidature non è certo mancato. Invece, molti degli imprenditori i cui nomi erano circolati dall'inizio dell'anno e dati come possibili futuri presidenti, si sono via via defilati, generalmente per l'impossibilità a sottrarre alla propria attività il tempo che avrebbero dovuto dedicare alla carica. Rispetto a qualche anno fa, quando si era in tempi di vacche grasse, la Maria Cristina Bertellini Alberto Marenghi gli anni recenti, quindi, il nuovo presidente di via Portazzolo arriverà dalla "scuola" del Gruppo giovani, nell'ambito del quale sia Bertellini che Marenghi si sono impegnati. Maria Cristina Bertellini, presidente uscente del Comitato piccola industria - è stata sostituita proprio lunedì da Federico Coghi - è amministratrice delegata di due aziende del Gruppo Euromec di Porto Mantovano, Euromec Service e Euromec Research. E' anche nella squadra del presidente nazionale della Piccola di Confindustria, Alberto Baban, con delega delega ai progetti e le attivitàue per le piccole e medie imprese. Alberto Marenghi è amministratore delegato della Cartiera Mantovana di Maglio di Goito edè membro della giunta di Confindustria Padova con delega all'energia (è amministratore unico delle Cartiere Galliera di Padova), consigliere nazionale di Assocarta, ex vice presidente nazionale dei giovani di Confindustria dopo essere stato alla guida di quelli lombardi. 2 "1,.r., Politica locale Pagina 14

18 Più di un anno per il "dopo cubo" Sodano spera chela passeggiata archeologica in piazza Sordello sia pronta per l'expo 2015 di Sandro Mortari Dal cubo alla passeggiata archeologica, che diventerà parte integrante del percorso del Principe, da Palazzo Te al Ducale, con gli scavi romani e il futuro museo archeologico imperdibili tappe intermedie. E il progetto che consentirà ai mosaici della domus romana in piazza Sordello di essere visibili senza quel contenitore scuro che ostacolala Questura e costituisce un pugno nell' occhio per il turista che, arrivando dal Voltone di San Pietro, pensa di trovarsi davanti solo lo splendido scenario di palazzo Ducale e del Duomo. Dopo anni, dunque, il cubo è pronto a sloggiare. Ieri la giunta ha approvato il progetto preliminare per la sistemazione e la musealizzazione degli scavi archeologici e ora si attendono quelli definitivo ed esecutivo per dare, finalmente, il via ai lavori. Quanto tempo ci vorrà ancora, è difficile stabilirlo. Il sindaco Nicola Sodano, nell'introdurre ieri in conferenza stampa l'illustrazione del progetto appena approvato, redatto dall'ufficio tecnico con la collaborazione del Politecnico di Milano, si è augurato di aver tutto pronto per aprile 2015: «La nostra dornus - ha detto - potrebbe diventare la grande attrazione di Expo Resta valida l'idea del bando per individuare chi acquisterà e rimuoverà il cubo, con lavori concomitanti con quelli per la passeggiata archeologica». Intanto, un grosso passo in avanti è stato compiuto. I soldi per l'intervento, 650mila euro, ci sono e, dopo anni di confronto costellato dalla bocciatura di molte proposte, sul progetto sono state messe d'accordo tutte le sovrintendenze, oltre alla direzione regionale peri beni culturali e paesaggistici della Lombardia a cui fanno capo. Ieri alla conferenza stampa c'erano tutte le loro massime rappresentanze. Ad illustrare il progetto è stata l'architetto Luisa Ferro del Politecnico: «Lo scavo archeologico non va inteso come una faccenda isolata dal resto della piazza - è la filosofia che sottende all'intervento -. Ê invece parte di una cosa più grande che non ci è dato sapere cosa sia». In pratica, sotto piazza Sordello c 'è l'antica città romana emersa da indagini georadar successive che hanno evitato altri «buchi», da evidenziare. «Quel mosaico - ha insistito la Ferro - è parte di una città che non vedremo più ma che va resa contemporanea». Piazza Sordello una volta era costruita, c'erano una chiesa e isolati poi demoliti che, a loro volta, si erano sovrapposti alle vestigia romane. Il listone che corre dal voltone al Duomo e il marciapiede parallelo che porta verso il Ducale sono le vecchie tracce di due strade antiche. Chi arriva in piazza Sordello, dunque, «deve capire che arriva in una domus». Come evocarla è il compito del progetto che prevede la realizzazione di tre «terrazze sovrapposte», con al centro lo spazio interrnedio che ricorda la corte della domus romana da cui si distribuivano le stanze. «Ci sarà una sequenza di terrazze a varie altezze che diventeranno poi copertura dello scavo; l'altezza m assima sarà di un metri e 40 centimetri, più bassa delle imposte che affacciano su via Tazzoli» assicura la Ferro. I turisti entreranno da unarampa e scenderanno dove ci sono i mosaici. E quando usciranno, potranno prendere il marciapiede attiguo alla Questura per raggiungere il Ducale e il museo archeologico. La copertura non sarà stagna, ma vi circolerà l'aria, con i vetri di protezione che non toccheranno il soffitto. Gli scavi saranno visitabili sempre, solo alla notte cancelli temporizzati impediranno l'accesso. Accanto, il progetto prevede due «quadrati» pavimentati in maniera diversa rispetto al resto della piazza, che faranno da confine con via Tazzoli : «Sarà il luogo di sosta per i turisti - annuncia la Ferro - con tanto di panche e di rete uri-fi per avere tutte le informazioni sul sito storico». L'interno della sala che ospiterà i mosaici delladomus romana secondo il progetto di Politecnico ecomune Nella foto accanto l'intervento del sindaco Nicola Sodano Politica locale Pagina 15

19 Come dovrebbe essere il progetto del politecnico : tre «terrazze» e una copertura leggera L'impatto che la nuova struttura di protezione dei mosaici dovrebbe avere su piazza Sordello Politica locale Pagina 16

20 PROVINCIA Tutte le spese Oggi in consiglio arriva il bilancio Il bilancio di previsione della Provincia arriva in consiglio. Oggi alle 18 è infatti convocato il consiglio provinciale per discutere vari argomenti all'ordine del giorno. Il più importante è senza dubbio quello relativo al bilancio di previsione 2014, corredato dal bilancio pluriennale e dalla relazione previsionale e programmatica Seguirà l'approvazione. Per la manutenzione delle scuole si prevede una spesa di 3,6 milioni, mentre altri 6,5 milioni sono destinati alle manutenzione delle strade. Altri 9 milioni andranno al trasporto pubblico locale mentre per la Fondazione università è stato confermato il contributo di 200mila euro. Confermato anche quello per il Festivaletteratura, ma l'assessore non l'ha quantificato. Al punto 5 dell'ordine del giorno dello stesso consiglio anche la mozione presentata dal consigliere della Lega Nord, Cedrik Pasetti, permani - festare contrarietà all'arrivo in provincia di Mantova di profughi-clandestini. Nel corso della seduta sarà discussa anche l'interrogazione presentata dai consiglieri del Pd Montagnini, Negrini, Cavaglieri e Soffiati in merito alle dimissioni del presidente e del vicepresidente del precedente consiglio della Fondazione Università Mantova. Politica locale Pagina 17

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Con il supporto del Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori UfficioV

Dettagli

TRASPORTO PESANTE E METANO: DAL GNL AL DUAL-FUEL. Venerdì 22 maggio 2015

TRASPORTO PESANTE E METANO: DAL GNL AL DUAL-FUEL. Venerdì 22 maggio 2015 TRASPORTO PESANTE E METANO: DAL GNL AL DUAL-FUEL Venerdì 22 maggio 2015 RETE DISTRIBUTIVA DEL METANO PER AUTOTRAZIONE e LA SFIDA DEL TRASPORTO PESANTE Dante Natali Presidente Federmetano CHI È FEDERMETANO

Dettagli

Dante Natali Presidente

Dante Natali Presidente Il contributo della rete distributiva allo sviluppo di una mobilità sostenibile Dante Natali Presidente CHI È FEDERMETANO Nata nel 1948, è la principale associazione dei distributori e trasportatori di

Dettagli

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA Ufficio Stampa EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA TURISMO ESTERO, CONFESERCENTI- REF: GLI STRANIERI CONTINUANO A SCEGLIERE L ITALIA, MA CONOSCONO POCO IL SUD: PREFERITO IL CENTRO-

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri Analisi UNRAE delle immatricolazioni 2008 AUMENTA DI OLTRE 3 PUNTI LA QUOTA DI CITY CAR

Dettagli

Investimenti nel settore idrico e depurativo, tra urgenza di risanamento e opportunità per le imprese. Giorgio Zampetti

Investimenti nel settore idrico e depurativo, tra urgenza di risanamento e opportunità per le imprese. Giorgio Zampetti Investimenti nel settore idrico i e depurativo, tra urgenza di risanamento e opportunità per le imprese Giorgio Zampetti Responsabile scientifico di Legambiente L Italia è uno dei Paesi più ricchi di acqua

Dettagli

La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina

La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina La rete nazionale di distribuzione del metano per autotrazione di domani: vincoli strutturali

Dettagli

INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE PROTEZIONE CIVILE. Pagina I. Indice Rassegna Stampa

INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE PROTEZIONE CIVILE. Pagina I. Indice Rassegna Stampa INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE Gazzettino 18/11/14 P. 6 A rischio 6.600 comuni, in Friuli il 92% 1 PROTEZIONE CIVILE Gazzettino 18/11/14 P. 6 L'Italia è fragile, sono 6.600 i comuni a rischio 2 Gazzettino

Dettagli

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO 6 Giugno 2007 I NUMERI DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI IN ITALIA LA RETE DISTRIBUTIVA: 23.800 impianti di

Dettagli

Gli italiani trascorrono in media 1 ora e 27 minuti al giorno alla guida, a una velocità media di 30,7 km/h.

Gli italiani trascorrono in media 1 ora e 27 minuti al giorno alla guida, a una velocità media di 30,7 km/h. Bologna, 19 ottobre 2015 PRESENTATI I RISULTATI DELL OSSERVATORIO UNIPOLSAI SULLE ABITUDINI DI GUIDA DEGLI ITALIANI IN SEGUITO ALL ANALISI DEI DATI DELLE SCATOLE NERE INSTALLATE NELLE AUTOMOBILI Gli italiani

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio COMUNICATO STAMPA Garanzia Giovani, i nuovi dati: sono 169.076 i giovani che si sono registrati, 36.566 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro e 23.469 hanno già ricevuto il primo colloquio

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI PREMESSA La presente premessa costituisce parte integrante del regolamento. Alcuni anni fa, in un momento in cui la realtà giovanile ha cominciato a prendere maggiormente

Dettagli

CONTROLLI. La contabilizzazione del calore: Normative e Scadenze

CONTROLLI. La contabilizzazione del calore: Normative e Scadenze La contabilizzazione del calore: Normative e Scadenze Tutti gli impianti termici a servizio di più unità immobiliari, anche se alimentati da reti di teleriscaldamento, dovranno essere dotati di sistemi

Dettagli

QUANDO E DOVE SI VOTA

QUANDO E DOVE SI VOTA QUANDO E DOVE SI VOTA Le votazioni si svolgono in prima convocazione nei seguenti giorni del mese di marzo 2009: lunedì 9, martedì 10, mercoledì 11, giovedì 12, venerdì 13, sabato 14 e domenica 15. È possibile

Dettagli

Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione. Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati

Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione. Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati Intervento a Metano e Trasporti per il governo della

Dettagli

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa Confartigianato Imprese Mantova CONVEGNO RILANCIO DELL EDILIZIA COME USCIRE DAL TUNNEL Proposte per cittadini e imprese Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa A cura di Licia

Dettagli

Il gas per autotrazione in Toscana: confronto la diffusione nazionale e ipotesi di sviluppo futuro

Il gas per autotrazione in Toscana: confronto la diffusione nazionale e ipotesi di sviluppo futuro Il gas per autotrazione in Toscana: confronto la diffusione nazionale e ipotesi di sviluppo futuro Corrado Storchi Gruppo Landi Renzo Public Affairs Director Ecomobility, 7a edizione - Montecatini Terme

Dettagli

LA LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE: NORMATIVE E E SCADENZE

LA LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE: NORMATIVE E E SCADENZE Leggi, Delibere e Regolamenti regionali Leggi, Delibere e Regolamenti regionali FOCUS FOCUS TECNICO TECNICO LA LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE: NORMATIVE E E SCADENZE Direttiva europea 2012/27/UE Direttiva

Dettagli

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica guardano cosa c è dentro al bidone poi prendono le bottiglie

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI)

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) Normativa di riferimento Decreti ministeriali del 24 Aprile 2001 (elettrico e termico) Decreti ministeriali del 20 Luglio 2004 (elettrico e termico)

Dettagli

Analisi del mercato delle auto

Analisi del mercato delle auto Analisi del mercato delle auto Le immatricolazioni ripartono grazie alla necessità di sostituire il vecchio parco di auto non catalizzate. La scomparsa imminente della benzina super fa crescere le vendite,

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Energy storage per la mobilità sostenibile

Energy storage per la mobilità sostenibile Simposio Tecnico Energy storage per la mobilità sostenibile Energy Storage for the Alpine Space Aula Magna, Fondazione Università di Mantova, via Scarsellini 2, Mantova 14/10/2013 Energie rinnovabili e

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

SEFIT. La pianificazione cimiteriale: come e perché Daniele Fogli

SEFIT. La pianificazione cimiteriale: come e perché Daniele Fogli La pianificazione cimiteriale: come e perché Daniele Fogli L incidenza della cremazione in Italia Incidenza attuale e passata della cremazione in Italia In Italia la cremazione, nel corso del 2005, ha

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. da affiggere all'albo sindacale della scuola, ai sensi dell'art. 25 della legge n. 300 del 20.5.70 RICERCA UIL SCUOLA

COMUNICATO STAMPA. da affiggere all'albo sindacale della scuola, ai sensi dell'art. 25 della legge n. 300 del 20.5.70 RICERCA UIL SCUOLA COMUNICATO STAMPA da affiggere all'albo sindacale della scuola, ai sensi dell'art. 25 della legge n. 300 del 20.5.70. RICERCA UIL SCUOLA (SI PREGA CITARE LA FONTE) I NUMERI DELLA SCUOLA PUBBLICA La spesa

Dettagli

"RoadTO2020": siglato l'accordo tra Bari e Torino per lo scambio di buone pratiche per la rigenerazione urbana

RoadTO2020: siglato l'accordo tra Bari e Torino per lo scambio di buone pratiche per la rigenerazione urbana "RoadTO2020": siglato l'accordo tra Bari e Torino per lo scambio di buone pratiche per la rigenerazione urbana È stato sottoscritto questa mattina un protocollo d intesa tra le città di Bari e Torino nell

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri UNRAE: INGIUSTO PENALIZZARE I DIESEL EURO 4 NEI CENTRI URBANI Le auto diesel Euro 4 di

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI GE.S.IDR.A. S.p.A. Gestione Servizi Idrici Ambientali Via Lazio sn 24055 Cologno al Serio (Bg) Tel. 035 4872331 - Fax 035 4819691 e-mail: protocollo@gesidra.it SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA SITUAZIONE IN PROVINCIA DI PARMA L autosufficienza nello smaltimento della quota residua di rifiuti

Dettagli

Legambiente presenta Tutti in classe A, la radiografia energetica del patrimonio edilizio italiano

Legambiente presenta Tutti in classe A, la radiografia energetica del patrimonio edilizio italiano Legambiente presenta Tutti in classe A, la radiografia energetica del patrimonio edilizio italiano Tutti in Classe A: 500 edifici analizzati da Bolzano a Catania. Le termografie bocciano edifici progettati

Dettagli

I risultati del sondaggio 'Le opinioni degli italiani sulla caccia' - effettuato da IPSOS per

I risultati del sondaggio 'Le opinioni degli italiani sulla caccia' - effettuato da IPSOS per I risultati del sondaggio 'Le opinioni degli italiani sulla caccia' - effettuato da IPSOS per Enpa, Lav, Legambiente, Lipu, Wwf Italia - sintetizzati in 10 punti. 1. Il 70% degli italiani si dichiara fortemente

Dettagli

Stima dei contatori del gas per uso domestico installati al 31 dicembre dell ultimo anno di ciascun periodo

Stima dei contatori del gas per uso domestico installati al 31 dicembre dell ultimo anno di ciascun periodo Stima dei contatori del gas per uso domestico installati al 31 dicembre dell ultimo anno di ciascun periodo installati fino al 1965 1966 al 1970 1971 al 1975 1976 al 1980 1981 al 1985 1986 al 1990 Piemonte

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

AGENDA DIGITALE: DECRETO DEL FARE

AGENDA DIGITALE: DECRETO DEL FARE AGENDA DIGITALE: DECRETO DEL FARE di Emanuele Bellano CONFERENZA STAMPA PALAZZO CHIGI 15/06/2013 ENRICO LETTA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Buonasera, questo decreto rilancia l'agenda Digitale. È un intervento

Dettagli

RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE:

RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE: RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE: 7 AGOSTO 2015 UFFICIO COMUNICAZIONE UVB comunicazione@bonifica-uvb.it OGGI NOTIZIE SU: Consorzio/Pag. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Veronese Adige Po Delta del Po

Dettagli

Rifiuti, nuovi calendari

Rifiuti, nuovi calendari ilcentro Extra - Il giornale in edicola http://quotidianiespresso.extra.kataweb.it/finegil/ilcentro/checksecurity.chk?action=... Page 1 of 1 04/01/2012 Elenco Titoli Stampa questo articolo MERCOLEDÌ, 04

Dettagli

3. Invito agli esercizi commerciali di chiusura delle porte di accesso ai propri locali;

3. Invito agli esercizi commerciali di chiusura delle porte di accesso ai propri locali; PROTOCOLLO DI COLLABORAZIONE TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNI RICADENTI NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA: AZIONI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELL ARIA ED IL CONTRASTO ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO

Dettagli

ABRUZZO PESCARA PESCARA Comune di Pescara 085/61899 lun-dom dalle ore 8.00 alle ore 24.00 compreso festivi

ABRUZZO PESCARA PESCARA Comune di Pescara 085/61899 lun-dom dalle ore 8.00 alle ore 24.00 compreso festivi Numeri dedicati all'emegenza caldo attivati a livello locale. Estate Regione Provincia Comune Tipo ente Numeri utili Orario ABRUZZO PESCARA PESCARA Comune di Pescara 085/61899 lun-dom dalle ore 8.00 alle

Dettagli

BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE

BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE Negli ultimi 10 anni l incremento è stato del 165,5 per cento. Purtroppo, nel 77 per cento dei casi i responsabili non vengono assicurati alla giustizia

Dettagli

Report incentivi ISI 2011

Report incentivi ISI 2011 Report incentivi ISI 2011 Il 28 giugno 2012 si è conclusa regolarmente la procedura telematica che nell'arco di tre giorni ha coinvolto circa 20.600 imprese per l'assegnazione dei 205 milioni di euro stanziati

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione.

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 28/06/2013 Circolare n. 103 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle

Dettagli

ALLEGATO I. Tecnologie di cogenerazione oggetto del presente decreto

ALLEGATO I. Tecnologie di cogenerazione oggetto del presente decreto 2. Sono approvati gli allegati IV, V, VI e VII, recanti integrazioni al metodo di calcolo dell energia da cogenerazione ad alto rendimento, relativamente a: a) allegato IV - valori di rendimento di riferimento

Dettagli

Comune di Canazei TELERISCALDAMENTO

Comune di Canazei TELERISCALDAMENTO Comune di Canazei TELERISCALDAMENTO C A N A Z E I Perché il teleriscaldamento a Canazei? Il progetto ha una notevole valenza per la comunità e gli utenti che la compongono, sia in termini economici che

Dettagli

rassegna stampa luglio 2010 altre notizie

rassegna stampa luglio 2010 altre notizie rassegna stampa luglio 2010 altre notizie http://sfoglia.ilmattino.it/mattino/view.php?data=20100719&ediz=caserta&npag=30&file=ob j_1902.xml&type=standard Il Mattino - 19.07.2010 Il Consorzio cerca casa

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO

COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO Uno studio del GSE rivela che già nel 2010 l Italia sarebbe in grado di aumentare del settanta per cento il calore prodotto in cogenerazione

Dettagli

1. Diversi Mezzi di Trasporto

1. Diversi Mezzi di Trasporto 1. Diversi Mezzi di Trasporto Introduzione Oggi vorrei parlare del traffico e dei mezzi di trasporto: si può p.es. viaggiare in macchina, in treno, in aereo e in pullman. Chi vuole fare un viaggio turistico

Dettagli

UFFICIO STAMPA EURISPES

UFFICIO STAMPA EURISPES RAPPORTO ITALIA 2009 UFFICIO STAMPA EURISPES CAPITOLO 1 ISTITUZIONI [SONDAGGIO - SCHEDA 1] LA FIDUCIA DEI CITTADINI NELLE ISTITUZIONI Sembra fermarsi il calo complessivo della fiducia nelle diverse Istituzioni

Dettagli

NOVITA : CONVENZIONE ASSICURATIVA PER TE e ASI

NOVITA : CONVENZIONE ASSICURATIVA PER TE e ASI NOVITA : CONVENZIONE ASSICURATIVA PER TE e ASI Da circa sei mesi è operativa la convenzione per la copertura assicurativa dei veicoli di interesse storico ASI, usufruibile attraverso l agenzia di assicurazioni

Dettagli

Tavolo: VERDE URBANO

Tavolo: VERDE URBANO Contributi dai cittadini Tavolo: VERDE URBANO 24 0 5 Più verde in città a) Preservare e Aumentare il Verde comune in città. b) Se un albero va tagliato per qualunque motivo automaticamente se ne pianta

Dettagli

La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA

La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA Convegno «La raccolta differenziata della frazione organica dei rifiuti a Milano» Gruppo RICICLA Dip Scienze Agrarie e

Dettagli

Guida per realizzare un impianto di teleriscaldamento. Opuscolo tecnico

Guida per realizzare un impianto di teleriscaldamento. Opuscolo tecnico Guida per realizzare un impianto di teleriscaldamento Opuscolo tecnico Che cos è il teleriscaldamento Il Gruppo Hera, una delle più importanti multiutility italiane che opera nei servizi dell ambiente,

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 4 agosto 2011. Integrazioni al decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20, di attuazione della direttiva 2004/8/CE sulla promozione della cogenerazione basata

Dettagli

CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO

CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO LIMITE DELLA SPESA PER INTERESSI La Legge di stabilità 2012 (articolo 8, comma 1, legge n. 183/2011) modifica le regole per il ricorso all indebitamento restringendo drasticamente

Dettagli

L' annuncio a ministero e Regione. Oggi l' incontro con i sindacati. In bilico 350 posti.

L' annuncio a ministero e Regione. Oggi l' incontro con i sindacati. In bilico 350 posti. L' annuncio a ministero e Regione. Oggi l' incontro con i sindacati. In bilico 350 posti. di Gabriele De Stefani A casa 350 dei 390 dipendenti della raffineria destinata, da qui alla fine dell' anno, a

Dettagli

In viaggio da Brescia a Milano sulla Brebemi Il tracciato

In viaggio da Brescia a Milano sulla Brebemi Il tracciato In viaggio da Brescia a Milano sulla Brebemi Il tracciato Il Collegamento Autostradale Brescia - Bergamo - Milano (in breve Brebemi) consentirà viaggi veloci e sicuri su un sistema viabile integrato nel

Dettagli

PARLIAMO DI RIFIUTI MARTEDI 3 APRILE- LATINA

PARLIAMO DI RIFIUTI MARTEDI 3 APRILE- LATINA PARLIAMO DI RIFIUTI MARTEDI 3 APRILE- LATINA Che cos è un rifiuto? Qualcosa che non ci serve più e che buttiamo! Provate a pensare a questo: avete una vecchia felpa che a voi non piace più e che ormai

Dettagli

Oltre il Pil 2014: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane

Oltre il Pil 2014: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Oltre il Pil 2014: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Venezia, 27 gennaio 2015 Serafino Pitingaro Responsabile Area Studi e Ricerche Unioncamere Veneto 1 Senza

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 Aprile 2015

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 Aprile 2015 !.. CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 Aprile 2015 "Cessione delle quote sociali della Farmacia Comunale: discussione ed analisi della nuova perizia di stima delle quote sociali, redatta dal Dr. Giuseppe Tanisi"

Dettagli

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante di Alice Vaccaro - 25, giu, 2015 http://www.siciliajournal.it/adrano-fabio-mancuso-bilancio-comunale-falso-e-ferrante/ 1 / 6 ADRANO Ex sindaco

Dettagli

Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi

Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi Con 23.859 MW installati e 58.164 GWh prodotti nel 2008, con un incremento del 21 % rispetto all anno precedente: le energie

Dettagli

La termovalorizzazione: situazione attuale e prospettive future

La termovalorizzazione: situazione attuale e prospettive future La termovalorizzazione: situazione attuale e prospettive future Simona Calà Antonio Messia Claudia Potena Debora Renzoni Luca Rizzitelli Abstract Obiettivo di questo lavoro è valutare la possibilità di

Dettagli

RASSEGNA STAMPA ANBI VENETO TESTATE:

RASSEGNA STAMPA ANBI VENETO TESTATE: RASSEGNA STAMPA ANBI VENETO TESTATE: 30 OTTOBRE 2015 UFFICIO COMUNICAZIONE ANBI VENETO comunicazione@anbiveneto.it OGGI NOTIZIE SU: Consorzio/Pag. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Veronese Adige Po Delta del Po Alta

Dettagli

VERSO IL CONTRATTO DI FIUME

VERSO IL CONTRATTO DI FIUME ACCORDO OPERATIVO TRA Parco del Mincio (Soggetto Promotore) Regione Lombardia - STER Mantova Regione Veneto ERSAF ARPA Lombardia AIPo Provincia di Mantova, Provincia di Brescia, Provincia di Verona Amministrazioni

Dettagli

Liceo Artistico Vincenzo Foppa Progetto Scuola 21. Incubo radioattivo. 3B, Corti Francesco

Liceo Artistico Vincenzo Foppa Progetto Scuola 21. Incubo radioattivo. 3B, Corti Francesco Liceo Artistico Vincenzo Foppa Progetto Scuola 21 Incubo radioattivo 3B, Corti Francesco Un veleno silenzioso e immortale minaccia di inquinare per sempre la falda da cui attinge l acqua una delle città

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago.

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago. 31 gennaio 2009 Consiglio comunale ragazzi Verbale Consiglio Comunale dei di sabato 31 gennaio 2009 La riunione si apre alle ore 11.05 con il seguente Ordine del Giorno: 1. Elezione del Sindaco 2. Varie

Dettagli

A. Consistenze e caratteristiche generali della rete

A. Consistenze e caratteristiche generali della rete REPORT SULLA DISTRIBUZIONE DEI CARBURANTI IN ITALIA SETTEMBRE 2013 1 A. Consistenze e caratteristiche generali della rete Tav.1 Evoluzione della rete di distribuzione carburanti 2000 2005 2010 2011 Autostradali

Dettagli

In una stagione in cui i più

In una stagione in cui i più LA SICUREZZA RENDE COMPETITIVI Le imprese riconoscono nella sicurezza, fisica e informatica, una risorsa a sostegno dello sviluppo. Così, il settore security si afferma come una voce strategica per l economia.

Dettagli

Provincia di Mantova

Provincia di Mantova Page 1 of 5 Provincia di Mantova home / per enti e imprese / Mantovagricoltura n. 1 aprile maggio 2012 / La produzione di energia rinnovabile: un'opportunità o una minaccia per l'agricoltura? La produzione

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

L andamento del mercato dei contratti pubblici in Sardegna

L andamento del mercato dei contratti pubblici in Sardegna L andamento del mercato dei contratti pubblici in Sardegna Cagliari, 18 novembre 2014 Annalisa Giachi Promo PA Fondazione 1 I temi di oggi 1. Il quadro complessivo della spesa pubblica in Sardegna nel

Dettagli

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE VISTA la legge 11 febbraio 1994, n. 109, recante Legge quadro in materia di lavori pubblici, nel testo aggiornato pubblicato nel supplemento

Dettagli

BASE PROGRAMMATICA DELLA COALIZIONE PER IL RINNOVAMENTO DEL COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI 2015-2020

BASE PROGRAMMATICA DELLA COALIZIONE PER IL RINNOVAMENTO DEL COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI 2015-2020 ELEZIONI COMUNALI DI CIVIDALE DEL FRIULI DOMENICA 31 MAGGIO 2015 Candidato Sindaco: MASSIMO MARTINA Liste a sostegno: Partito Democratico Cittadini per Massimo Martina Sindaco Alternativa Libera Cividale

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO Passiamo al mondo delle automobili. Qui in furbizia non ci batte nessuno.

MILENA GABANELLI IN STUDIO Passiamo al mondo delle automobili. Qui in furbizia non ci batte nessuno. L AUTOSCONTO Di Emilio Casalini Passiamo al mondo delle automobili. Qui in furbizia non ci batte nessuno. E una passione, una macchina nuova non ha valore, ma la macchina d'epoca si. La passione per le

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Milano, 3 Novembre 2014 UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Uno dei più grandi punti di forza del Liceo Musicale

Dettagli

Risparmia l ambiente, risparmia il contante.

Risparmia l ambiente, risparmia il contante. Risparmia l ambiente, risparmia il contante. Come tenere d occhio il riscaldamento. Gentile cliente, sappiamo che il riscaldamento centralizzato comporta una spesa elevata per tutti, ripartita fra i vari

Dettagli

SET DI INDICATORI PROXY PER L INQUINAMENTO INDOOR

SET DI INDICATORI PROXY PER L INQUINAMENTO INDOOR SET DI INDICATORI PROXY PER L INQUINAMENTO INDOOR A. LEPORE, V. UBALDI APAT Dipartimento Stato dell Ambiente e Metrologia Ambientale La conoscenza delle problematiche relative all inquinamento indoor,

Dettagli

P R E FA Z I O N E Un volume a sostegno di un progetto operativo Otto Bitjoka, presidente della Fondazione Ethnoland... pag. 9

P R E FA Z I O N E Un volume a sostegno di un progetto operativo Otto Bitjoka, presidente della Fondazione Ethnoland... pag. 9 ethnoland - 0 - INDICE E INTRO 6 31-12-2008 10:11 Pagina 3 INDICE P R E FA Z I O N E Un volume a sostegno di un progetto operativo Otto Bitjoka, presidente della Fondazione Ethnoland... pag. 9 I N T R

Dettagli

Intervento di Anna Donati Amministrazione comunale di Napoli

Intervento di Anna Donati Amministrazione comunale di Napoli Intervento di Anna Donati Amministrazione comunale di Napoli In Campania e a Napoli il trasporto pubblico sta vivendo una crisi drammatica dovuta, e qui sono d'accordo con quanto sostiene Marco Piuri,

Dettagli

PINETA. VERBALE RIUNIONE giovedì, 5 marzo 2015. Consulta cittadina. Ordine del Giorno: SICUREZZA - Furti e rapine nelle abitazioni.

PINETA. VERBALE RIUNIONE giovedì, 5 marzo 2015. Consulta cittadina. Ordine del Giorno: SICUREZZA - Furti e rapine nelle abitazioni. Comune di Tradate Consulta cittadina PINETA VERBALE RIUNIONE giovedì, 5 marzo 2015 Presso Casetta Rione Pineta ore 21,00 Presenti: - i membri del Coordinamento (Giancarlo Cannata, Salvatore Caligiuri,

Dettagli

(Durante la discussione esce dall aula il consigliere Amati; sono presenti n. 35 consiglieri).

(Durante la discussione esce dall aula il consigliere Amati; sono presenti n. 35 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno n. 53 avente per oggetto: Approvazione del progetto comportante variante agli strumenti urbanistici, relativo alla riqualificazione e potenziamento

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 8 In data 27.02.2014 Prot. N. 4234 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Riduco Riciclo Recupero Riutilizzo Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Quaderno di nato a il scuola classe sez. Cari ragazzi, questo quaderno che state leggendo, scritto e realizzato per voi

Dettagli

È l energia che muove il mondo. Noi facciamo muovere l energia.

È l energia che muove il mondo. Noi facciamo muovere l energia. È l energia che muove il mondo. Noi facciamo muovere l energia. L energia è la forza di Europam Europam rappresenta una delle più importanti aziende del panorama italiano operanti nel settore dell energia.

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 01/10/2015 Gazzetta di Modena Pagina 15 Da oggi fermi anche gli Euro 3 E i vigili fanno i "dissuasori" 1 01/10/2015 Il Resto

Dettagli

RAPPORTO SULLE DIFESE ANTICRIMINE DEL SETTORE BANCARIO

RAPPORTO SULLE DIFESE ANTICRIMINE DEL SETTORE BANCARIO RAPPORTO SULLE DIFESE ANTICRIMINE DEL SETTORE BANCARIO NEL 2010 E vietata la riproduzione anche parziale senza l autorizzazione di OSSIF 1 INDICE PREMESSA... 3 Capitolo 1... 4 Impianti e caratteristiche...

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO

PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO Roberto Murano Catania, Venerdì 14 Marzo 2014 Biometano: che cosa è? Il biogas è prodotto attraverso la decomposizione biologica di sostanza

Dettagli

LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI IN ITALIA Il sistema ufficiale e i circuiti paralleli

LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI IN ITALIA Il sistema ufficiale e i circuiti paralleli LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI IN ITALIA Il sistema ufficiale e i circuiti paralleli Giugno 215 Il sistema ufficiale Secondo l ultimo Rapporto sui Rifiuti Urbani pubblicato dall ISPRA, nel 213 sono state

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri Lo afferma il Presidente dell UNRAE, Salvatore Pistola IL PROGRESSO DEL MERCATO DELL AUTO PRINCIPALE

Dettagli

Le azioni di Italia Lavoro a supporto dell allargamento della rete dei servizi

Le azioni di Italia Lavoro a supporto dell allargamento della rete dei servizi Area Servizi per il Lavoro Progetto PON Qualificazione dei servizi per il lavoro e supporto alla governance regionale Le azioni di Italia Lavoro a supporto dell allargamento della rete dei servizi Paola

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Rinnovo Convenzione CNA Confartigianato e Banche

RASSEGNA STAMPA Rinnovo Convenzione CNA Confartigianato e Banche RASSEGNA STAMPA Rinnovo Convenzione CNA Confartigianato e Banche Bologna, 23 settembre 2009 (ER) BANCHE. CNA RINNOVA CONVENZIONE PER RIDURRE COSTO DEL DENARO GLI IMPRENDITORI SONO PREOCCUPATI: I PRESTITI

Dettagli

ONDATE DI CALORE ED EFFETTI SULLA SALUTE ESTATE 2014 SINTESI DEI RISULTATI

ONDATE DI CALORE ED EFFETTI SULLA SALUTE ESTATE 2014 SINTESI DEI RISULTATI Piano Operativo Nazionale per la Prevenzione degli effetti del Caldo sulla Salute Ministero della Salute, Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie ONDATE DI CALORE ED EFFETTI

Dettagli