Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria"

Transcript

1 FACOLTÀ DI CIENZE DELLA FORMAZIONE Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria REGOLAMENTO DIDATTICO Anno Accademico 006/007

2 Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria REGOLAMENTO DIDATTICO Nell anno accademico 006/07 sono attivati il I, il II, il III e il IV anno del Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria. 5. Obiettivi formativi Il Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria è stato istituito per realizzare la preparazione culturale e professionale dei maestri della scuola materna o dell infanzia ed elementare o primaria. 5. Articolazione degli studi Gli studi hanno attualmente la durata di quattro anni e sono articolati in un biennio propedeutico e in due bienni di indirizzo: - indirizzo per insegnanti di scuola materna o dell infanzia; - indirizzo per insegnanti di scuola elementare o primaria. 5.3 Attività didattiche Le attività didattiche comprendono: Indirizzo per insegnanti della scuola materna: -,5 annualità o semestralità equivalenti di insegnamenti ufficiali; - laboratori pedagogico-didattici; - 50 ore di tirocinio nell indirizzo per insegnanti di scuola materna. Indirizzo per insegnanti della scuola elementare: - 4 annualità o semestralità equivalenti di insegnamenti ufficiali; - laboratori pedagogico-didattici; ore di tirocinio per l indirizzo per insegnanti di scuola elementare. 5.4 Insegnamenti Gli insegnamenti ufficiali si suddividono in due aree: Area (funzione docente e scienze dell educazione), comprendente discipline pedagogiche, metodologico-didattiche, psicologiche, socio-antropologiche, mediche e giuridiche; Area (fondamenti e didattiche disciplinari), corrispondente alle aree educative, didattiche e disciplinari della scuola materna e della scuola elementare. Gli insegnamenti opzionali possono essere individuati per l Area tra quelli offerti dalla Facoltà, per l Area anche tra quelli previsti presso altre Facoltà, dopo aver consultato l'ufficio di orientamento e consulenza didattica del Corso di Laurea. Alcuni insegnamenti sono annuali, altri semestrali, e alcuni prevedono esercitazioni. 5.5 Esercitazioni Le esercitazioni, che fanno parte degli insegnamenti ufficiali, sono organizzate in forme e tempi tali da favorire il massimo della frequenza; nel caso di motivata impossibilità a frequentarle gli studenti saranno comunque tenuti a preparare lavori scritti intermedi prima di accedere alla prova finale. La frequenza alle esercitazioni potrà in alcuni casi sostituire parte della frequenza ai laboratori. 5.6 Attività didattiche aggiuntive per l'integrazione scolastica degli alunni in situazione di handicap (ADA) In ottemperanza a quanto previsto dall'art.3 comma 6 del decreto MURT 6 maggio 998 è prevista la possibilità per gli studenti del IV anno del Corso di Laurea in cienze della

3 Formazione Primaria e ai laureati in cienze della Formazione Primaria presso il nostro Ateneo di iscriversi e frequentare 400 ore di attività didattiche aggiuntive per l integrazione scolastica degli alunni portatori di handicap. Tali attività prevedono per l anno accademico 006/067quattro annualità o semestralità equivalenti (per un totale complessivo di 40 ore) e 60 ore di tirocinio guidato e di tirocinio laboratoriale. Al termine verrà rilasciato un Certificato che attesterà la partecipazione alle Attività didattiche aggiuntive per l integrazione degli alunni in situazione di handicap. Con apposito avviso affisso presso le egreterie tudenti verrà segnalato il periodo di iscrizione alle attività aggiuntive per l integrazione scolastica degli alunni in situazione di handicap. Per l anno accademico se questi corsi verranno seguiti dagli studenti iscritti al IV anno regolare del corso di studi in cienze della Formazione Primaria non sarà dovuto alcun contributo aggiuntivo. e questi corsi verranno seguiti da studenti già in possesso del diploma di laurea in cienze della Formazione Primaria, conseguito presso il nostro Ateneo, sarà dovuto un contributo da versare al momento dell iscrizione in un unica soluzione il cui ammontare verrà comunicato al momento dell iscrizione stessa. Nota Bene: Tutti gli studenti del Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria possono inserire nel loro piano di studi come esami a scelta i corsi previsti per il Corso A.D.A., fatta salva l approvazione del piano di studi stesso e sapendo che tali esami non potranno essere riconosciuti come esami già sostenuti per il Corso A.D.A. I tirocini e le attività di tirocinio laboratoriale sono invece riservate agli studenti iscritti al corso ADA. 5.7 Laboratori pedagogico-didattici I laboratori pedagogico-didattici sono collegati agli insegnamenti dell Area e dell Area ; propongono l approfondimento pratico delle discipline e la simulazione di attività educative e didattiche; si rivolgono a gruppi di 0/30 studenti per 0 ore di laboratorio organizzate sia in modo intensivo sia con scansione settimanale. La frequenza è obbligatoria. Per ciascun laboratorio è prevista una valutazione finale che il conduttore del laboratorio registrerà sia sul libretto dello studente sia attraverso apposito attestato. Tale registrazione andrà effettuata inderogabilmente entro l anno accademico in cui si è svolto il laboratorio. Non saranno riconosciuti come validi i laboratori non registrati entro i termini predetti. Può essere convalidata a tutti gli effetti come equipollente alla partecipazione ai laboratori la frequenza degli studenti a corsi organizzati da Associazioni, Enti ed Istituzioni riconosciuti dall Amministrazione scolastica. Per ottenere tale riconoscimento gli studenti devono presentare, entro il 5 giugno oppure entro il 5 dicembre di ogni anno richiesta scritta alla egreteria Didattica del Corso di Laurea, specificando la tematica del corso che deve essere affine a quelle trattate nei laboratori, la durata (pari ad almeno 0 ore) e l Ente o l Associazione organizzatrice; la richiesta si intende perfezionata con la presentazione dell attestato di frequenza al corso. Un apposita Commissione Didattica, istituita dal Consiglio di Facoltà, valuta le richieste e indica, tra i laboratori previsti, quelli che vengono abbuonati. La comunicazione dei laboratori convalidati avviene tramite avviso affisso nella bacheca del Corso di Laurea entro il 30 gennaio per coloro che presentano la domanda a dicembre, entro il 30 agosto per coloro che la presentano a giugno. Gli studenti dovranno successivamente rivolgersi alla Commissione Didattica, presso l Ufficio Tirocini, per la registrazione sul libretto dei laboratori convalidati. Agli studenti che prestano servizio come insegnanti a tempo indeterminato, o a tempo determinato con incarico di durata annuale, viene riconosciuta come equipollente alla frequenza ai laboratori la partecipazione a esperienze didattiche realizzate dalla scuola in collaborazione con altre scuole (reti di scuole) o con Enti esterni. L esperienza dovrà essere documentata tramite una relazione attestante la ricerca condotta e l eventuale produzione di 3

4 materiali didattici. La richiesta di riconoscimento dell esperienza deve essere inoltrata alla Commissione Didattica, con la quale vengono concordati anche tempi e modalità di documentazione dell esperienza. La Commissione Didattica, valutata l istanza, indica i laboratori convalidati. Il calendario dei laboratori pedagogico-didattici è reso noto entro il 9 ottobre 006. Gli studenti devono iscriversi tassativamente entro il 8 novembre 006. Avvertenza Gli studenti trasferiti da altri Corsi di laurea o Facoltà e coloro che sono già in possesso di altra laurea a seconda dell anno di ammissione dovranno frequentare: se ammessi al II anno, i laboratori del II anno, più un laboratorio linguistico ed uno sull osservazione (per un totale di 5 laboratori); se ammessi al III anno, i laboratori del III anno più: per l indirizzo elementare lab. sull osservazione, lab. motorio, lab. musicale; per l indirizzo scuola materna - lab. osservazione, lab. motorio, a scelta, linguistico o matematico/scientifico In fase di valutazione per l ammissione potranno venire riconosciute attività di laboratorio effettuate nel periodo di studi precedente Tirocinio L indirizzo per insegnanti di scuola dell infanzia prevede 50 ore di tirocinio, quello per insegnanti di scuola primaria ne prevede 480. In entrambi i casi si tratta di attività obbligatorie. Il tirocinio è coordinato da insegnanti e da dirigenti di ruolo (supervisori del tirocinio) della scuola dell infanzia e primaria, distaccati a tempo pieno o parziale presso la Facoltà ed è strettamente collegato alle attività dei laboratori e ai corsi accademici. Esso prevede la presenza e la partecipazione ad attività di classi e sezioni scolastiche, la programmazione e la supervisione del tirocinio condotta in gruppi di studenti seguiti da un supervisore, la elaborazione individuale, la stesura e la cura della documentazione personale. Nel quarto anno, almeno 60 ore del tirocinio saranno orientate ad attività relative al tema oggetto della prova finale. E necessario iscriversi annualmente alle attività di tirocinio mediante la compilazione di un apposito modulo da ritirare presso la egreteria didattica del Corso di Laurea, stanza 440, presso l Ufficio Tirocinio, stanza 493, o scaricandolo direttamente dal ITO della facoltà alla sezione avvisi. Il modulo compilato deve essere riconsegnato all Ufficio Tirocinio, negli orari di ricevimento, o inviato via posta elettronica all indirizzo: entro i termini stabiliti sotto riportati. La mancata iscrizione al tirocinio secondo le modalità e i tempi indicati comporta la non partecipazione alle attività previste. Anche gli studenti regolarmente iscritti saranno depennati dal tirocinio se non si presenteranno al primo incontro comunicato mediante avvisi sul ITO e nella bacheca dell Ufficio Tirocinio. Per l A.A. 006/07 le iscrizioni al tirocinio si svolgeranno secondo il seguente calendario: I Anno: A partire dall a.a. 006/007 non sono più previste attività di tirocinio durante il primo anno di corso. Le 0 ore previste per questa annualità saranno accorpate a quelle del secondo anno di corso a partire dall a.a. 007/008 II Anno: 0 ore Iscrizione: dal al settembre 006 Periodo di svolgimento del tirocinio: dalla seconda metà di ottobre 006 a maggio 007 III Anno: scuola primaria 30 ore scuola dell infanzia 60 ore 4

5 Iscrizione: dal al settembre 006 Periodo di svolgimento del tirocinio: dalla seconda metà di ottobre 006 a maggio 007 Attenzione! Gli studenti ammessi al secondo o terzo anno, provenienti da altri corsi di laurea e facoltà della nostra Università o di altre Università, oppure già in possesso di un diploma di laurea, dovendo superare il test di ammissione che solitamente si svolge verso la fine del mese di settembre, potranno iscriversi al tirocinio entro e non oltre il 6 ottobre 006 con le medesime modalità, sopra specificate, previste per tutti gli studenti. IV anno: 0 ore L iscrizione avviene entro la prima settimana di luglio dell a.a. precedente. Per l a.a. 007/008: Iscrizione: dal 6 giugno al 7 luglio 006. L iscrizione al tirocinio del 4 anno prevede la compilazione di un apposito modulo e un breve colloquio con un responsabile dell ufficio secondo un calendario pubblicato entro l inizio di giugno sul ITO della facoltà e nella bacheca dell Ufficio Tirocinio. Periodo di svolgimento del tirocinio: secondo percorsi individualizzati concordati con il supervisore. In settembre si terrà una riunione di presentazione del tirocinio. Avvertenza Prima di effettuare la scelta dell'indirizzo (per insegnanti della scuola dell infanzia o della scuola primaria),all inizio del 3 anno di corso, gli studenti dovranno avere effettuato almeno 00 ore di tirocinio. Gli studenti, insegnanti a tempo indeterminato presso scuole statali o paritarie, sono esonerati dallo svolgimento delle attività di tirocinio previa presentazione della seguente documentazione: contratto di assunzione a tempo indeterminato in qualità di insegnante, dichiarazione di parità della scuola in caso di scuola privata. Gli studenti docenti a tempo indeterminato specialisti (religione, inglese, sostegno H, ecc.) devono svolgere la seconda tranche del tirocinio del 3 anno relativa alla ricostruzione di un percorso didattico differente dal loro ambito di insegnamento prima di svolgere le attività necessarie per la elaborazione della Relazione Finale da presentare all esame di laurea. Gli studenti in possesso di altra laurea o provenienti da altre facoltà e università si iscrivono, nei tempi sopra indicati, al tirocinio per l anno di corso cui sono ammessi, salvo eventualmente integrare il percorso con attività definite dal loro docente supervisore. 5.9 Lingua straniera Gli studenti già in possesso di una certificazione linguistica per la conoscenza della lingua inglese di livello B * o superiore saranno tenuti a seguire una sola semestralità del Corso di lingua Inglese previsto al quarto anno di corso, purché tale competenza sia certificata da uno degli Enti accreditati dall Ateneo secondo gli elenchi riportati nella Guida per le prove di lingua straniera. Copia della certificazione comprovante la competenza richiesta dovrà essere consegnata alla egreteria tudenti. 5

6 Gli studenti che non sono in possesso di una delle certificazioni linguistiche accreditate dall Ateneo e che desiderano conseguire il livello di conoscenza della lingua inglese B* *, dovranno superare una Prova di conoscenza della lingua straniera, preceduta da un Accertamento delle conoscenze linguistiche. Le informazioni relative alle prove di conoscenza e all eventuale prova di accertamento preliminare saranno contenute nella Guida per le prove di Lingua traniera e verranno fornite all atto dell iscrizione al Corso di Laurea 5.0 Relazione finale e Prova di laurea Gli studenti dedicheranno una parte del tirocinio del quarto anno all elaborazione e alla stesura della relazione finale (30-50 pagine), che verrà presentata e discussa in sede di laurea. In questo lavoro lo studente sarà seguito da un docente universitario e da un supervisore, che collaboreranno con l insegnante accogliente della scuola dove si svolgerà il tirocinio. Gli insegnanti di ruolo, esonerati dal tirocinio, dovranno comunque elaborare e redigere una relazione finale, seguiti da un docente universitario e da un supervisore. 5. Titolo di studio Al termine degli studi lo studente consegue la Laurea in cienze della Formazione Primaria, con menzione dell indirizzo seguito. La Laurea, ai sensi della normativa vigente in materia,art. 5- punto 3 L. n. 53/003, Circolare del MIUR del , Prot. n.08, ha valore di esame di stato e abilita all insegnamento nella scuola elementare o materna a seconda dell indirizzo scelto e menzionato sul titolo stesso. Ai sensi della normativa suddetta, alla seduta di Laurea è presente un rappresentante del MIUR. 5. Crediti formativi Il Corso di Laurea è organizzato sulla base di crediti formativi. Ogni anno di corso prevede il conseguimento di 60 crediti. Per conseguire la laurea è necessario acquisire 40 crediti formativi (comprensivi dei crediti liberi). I crediti si acquisiscono attraverso il superamento degli esami relativi agli insegnamenti ufficiali, la frequenza e la valutazione dei laboratori pedagogico-didattici e del tirocinio e della prova di laurea. 5.3 Riconoscimento di crediti formativi Possono venire riconosciuti crediti formativi relativi a insegnamenti seguiti dagli studenti in altre Facoltà o in altro Ateneo, a esperienze di insegnamento, a corsi di formazione anche non universitari, ma che permettano di valutare con precisione (anche attraverso esami concordati e prove ad hoc) l iter di studi, la valutazione riportata, le competenze acquisite, fino a un massimo del 50% dei crediti formativi previsti. Per chi è in possesso di una laurea affine (Pedagogia o cienze dell'educazione), comunque, il completamento degli studi potrà avvenire in non meno di 4 semestri. Coloro che in possesso di una laurea in cienze della Formazione Primaria relativo ad uno dei due orientamenti, scuola dell infanzia o primaria, desiderassero conseguire anche la laurea relativa all altro orientamento potranno farlo in non più di due semestri. Una commissione nominata dal Consiglio di Facoltà valuterà ogni anno la documentazione dei crediti fornita dagli studenti. * Per la definizione del livello B si rimanda al Quadro comune europeo di riferimento del Consiglio d Europa riportato nella Guida per le prove di lingua straniera. 6

7 Gli studenti che hanno già sostenuto negli anni accademici precedenti la prova di lingua inglese dovranno seguire una sola semestralità del Corso di Inglese previsto per il quarto anno. Eventuali esami sostenuti in altre Università relativamente ad altre lingue europee saranno considerati equivalenti a quello di lingua inglese. tudenti iscritti al I anno nell anno accademico 999/00 Gli studenti iscritti al primo anno nell anno accademico 999/00 dovranno aggiungere una semestralità di Neuropsichiatria Infantile al corso semestrale seguito nell'anno accademico Per gli studenti che si iscrivono al III anno: scelta dell indirizzo La scelta dell indirizzo per la scuola elementare o primaria e/o materna o dell infanzia deve essere effettuata presso la egreteria tudenti dal 5 luglio al 30 settembre. 5.4 cansione degli insegnamenti e degli appelli d'esame ia gli insegnamenti annuali concentrati nell arco di un semestre (60 ore) sia gli insegnamenti semestrali (30 ore) si svolgono nel periodo ottobre-dicembre (I semestre) o nel periodo marzo-maggio (II semestre). Le lezioni e le altre attività didattiche del I semestre iniziano di indicativamente il ottobre 006, e quelle del II semestre il 5 marzo 007. ono previsti otto appelli per gli esami di profitto: uno in gennaio e due in febbraio, due in giugno e uno in luglio, due in settembre. Per gli studenti del II e III anno è prevista una settimana di sospensione delle lezioni nel corso di ciascun semestre per svolgere attività di tirocinio. 5.5 Iscrizione e numero programmato L iscrizione al primo anno del Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria è regolata dalle leggi di accesso agli studi universitari. Il numero di posti assegnati dal Ministero è di 400; le date, i termini e le modalità di iscrizione e di partecipazione alla prova di ammissione sono pubblicati su apposito bando (egreteria tudenti, Edificio U6, piano terra). Per l a.a 006/007 la prova di selezione si svolgerà. Per l a.a. 006/007, oltre a coloro che sono in possesso del titolo di studio superiore, dovranno superare il test di ammissione anche i già laureati o coloro che desiderano trasferirsi da altri corsi di laurea. Non devono superare il test di ammissione gli studenti che intendono trasferirsi al Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria provenendo dal medesimo Corso di Laurea attivato presso un altro Ateneo e coloro che, già laureati in un indirizzo in cienze della Formazione Primaria presso questo Ateneo, intendono conseguire la laurea nell altro indirizzo. I docenti della scuola materna ed elementare con incarico a tempo indeterminato all entrata in vigore della Legge n. 370 del 9/0/99, anche se provvisti di titolo di scuola secondaria quadriennale (Art. 8, comma, L. 9/0/99, n. 370), possono essere iscritti al Corso di Laurea, senza fare la prova e anche in soprannumero. A seguito di delibera del enato accademico relativa alla possibilità di ammettere all iscrizione ai Corsi di studio anche coloro che sono in possesso di un titolo di studio di durata quadriennale, ferma restando la necessità di iscriversi e partecipare alla procedura di selezione di cui sopra, chi è in possesso di diploma di Istituto Magistrale e non ha i requisiti per accedere come soprannumerario non avrà debiti formativi aggiuntivi; chi è in possesso di diploma di Liceo Artistico dovrà colmare i debiti formativi acquisendo crediti come sottoindicato: -una annualità di Letteratura Italiana; -una semestralità propedeutica di Istituzioni di Matematica; 7

8 -una annualità propedeutica di toria della pedagogia. Tali debiti formativi andranno colmati prima di iscriversi al II anno di corso. La quota di iscrizione corrisponde a quella prevista per la II categoria o categoria didattica, dall Università degli tudi di Milano-Bicocca. 5.6 Posti riservati a studenti extracomunitari non residenti in Italia Il Corso di laurea in cienze della Formazione Primaria riserva posti a studenti extracomunitari non residenti in Italia. 5.7 Norme relative al Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria Gli studenti che si iscrivono al I o al II anno nell a.a. 006/07e che hanno già presentato o intendono presentare domanda di convalida di esami superati in altri corsi di laurea o in altro Ateneo devono rivolgersi all'ufficio di orientamento e consulenza didattica per definire il piano di studi del biennio propedeutico entro il ottobre 006. Gli studenti iscritti al IV anno nell a.a. 006/007 dovranno presentare presso la egreteria tudenti la proposta di piano di studi, redatta su apposito modulo, fra il 3 ottobre 006 e il 3 dicembre 006. Gli studenti fuori corso nell a.a. 006/007, che hanno già presentato il piano di studi e hanno ricevuto l approvazione, potranno richiederne la modifica fra il novembre 006 e il 3 dicembre 006. Gli studenti fuori corso potranno inserire nel piano di studi anche materie che non erano ancora attivate al completamento del loro anno di corso; in tal caso, dopo l approvazione del piano di studi, dovranno presentare domanda di integrazione su apposito modulo in distribuzione presso la egreterie tudenti e dovranno pagare il contributo stabilito dal Consiglio di Amministrazione dell Ateneo (cfr. art. 7 comma del Regolamento didattico di Ateneo). 5.8 Trasferimenti e seconde lauree uccessivamente all iscrizione coloro che hanno superato il test di ammissione al Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria e provengono da altro corso di Laurea o sono già laureati potranno veder riconosciuti i crediti formativi acquisiti precedentemente. Gli studenti che intendono trasferirsi al Corso di Laurea in cienze della formazione Primaria provenendo dal medesimo corso di laurea attivato presso un altro Ateneo e coloro che sono già laureati in un indirizzo in cienze della formazione Primaria presso questo Ateneo e che intendono conseguire la laurea nell altro indirizzo, che non devono pertanto superare il test di ammissione, devono presentare domanda di iscrizione inderogabilmente entro il 30 settembre 006, nel caso dopo aver presentato domanda di trasferimento all Università di provenienza. 5.9 Organizzazione degli studi Di seguito viene indicato il percorso degli studi diviso per indirizzi e anni di corso. Nelle tabelle vengono usate le seguenti abbreviazioni: A = insegnamento annuale; = insegnamento semestrale; E = esercitazioni. 8

9 BIENNIO PROPEDEUTICO I ANNO Insegnamenti ettori scientifico- Durata emestre Disciplinari Complementi di fisica A FI/08 + E Istituzioni di matematiche MAT/0 + E Linguistica italiana L-FIL-LET/ A Pedagogia Generale M-PED/0 A Psicologia dello sviluppo M-PI/04 A toria della pedagogia M-PED/0 A toria e didattica della storia M-TO/04 A Quattro laboratori, uno per area: area psicopedagogica area matematico-scientifica area linguistico-letteraria area artistico-musicale-motoria BIENNIO PROPEDEUTICO II ANNO Insegnamenti ettori scientificodisciplinari Durata emestre Didattica della biologia BIO/06 + E Istituzioni di matematiche MAT/03 + E Didattica generale M-PED/03 A Letteratura italiana L-FIL-LET/0 A Psicopedagogia M-PI/04 A Geografia M-GGR/0 A ociologia dell educazione O Antropologia Culturale P/08 M-DEA/0 A A Tre laboratori, uno per area: area psicopedagogica area matematico-scientifica area artistico-musicale-motoria 0 ore di tirocinio sul campo con supervisione pedagogica *I corsi di Complementi di Fisica, Istituzioni di Matematica e Didattica della Biologia sono propedeutici rispettivamente ai corsi di Didattica della Fisica, Istituzioni di matematiche e Didattica della Biologia. 9

10 BIENNIO DI INDIRIZZO (I Insegnanti di scuola materna o dell infanzia) III ANNO Insegnamenti ettori scientificodisciplinari Durata emestre Pedagogia dell infanzia M-PED/0 Didattica della matematica A MAT/04 Educazione all immagine M-PED/03 A ICAR-7 Metodologia della ricerca pedagogica M-PED/0 A Metodologia e tecnica del gioco e M-PED/03 dell animazione Psicopatologia dello sviluppo e MED/39 + Teoria e tecnica dei nuovi media P/08 Didattica della fisica e della biologia FI/08 BIO/03 + E Tre laboratori, uno per area: area psicopedagogica area artistico-musicale area linguistico-letteraria 60 ore di tirocinio con supervisione BIENNIO DI INDIRIZZO (II Insegnanti di scuola elementare o primaria) III ANNO Insegnamenti ettori scientificodisciplinari Durata emestre Didattica della biologia B BIO/0 + E Didattica della fisica B FI/08 + E Didattica della lettura e della scrittura I M-PED/03 + E Didattica della matematica B MAT/04 + E Educazione all immagine M-PED/03 - A ICAR-7 Metodologia della ricerca pedagogica M-PED/0 A Psicopatologia dello sviluppo I e II MED/39 + Teoria e tecnica dei nuovi media P/08 A Tre laboratori, uno per area: area psicopedagogica area storico-geografica area matematico-scientifica 30 ore di tirocinio con supervisione 0

11 BIENNIO DI INDIRIZZO (I Insegnanti di scuola materna o dell infanzia) IV ANNO Insegnamenti ettori scientificodisciplinari Durata emestre Lingua inglese * L-LIN/ A Pedagogia speciale M-PED/03 A Musica e didattica della musica L-ART/07 A Pedagogia della psicomotricità M-EDF/0 + E Una semestralità a scelta fra: Letteratura per l infanzia Educazione ambientale Una semestralità di discipline linguistiche Una annualità a scelta nell Area delle cienze dell Educazione Due laboratori: di area linguistico-letteraria di area scientifica L-FIL-LET/ BIO/07 A 0 ore di tirocinio con supervisione * Gli studenti che hanno già superato la prova di lingua inglese dovranno sostenere una sola semestralità. BIENNIO DI INDIRIZZO (II A Insegnanti di scuola elementare o primaria, Maior Linguistico) IV ANNO Insegnamenti ettori scientificodisciplinari Durata Durata Lingua inglese * L-LIN/ A Pedagogia speciale M-PED/03 A Musica e didattica della musica L-ART/07 A Pedagogia della psicomotricità M-EDF/0 + E Due semestralità a scelta tra : Didattica della lettura e della scrittura II Didattica della Geografia Didattica della storia Didattica della letteratura italiana M-PED/03 M-GGR/0 M-TO/0 L-FIL-LET/0 Una semestralità a scelta da concordare all atto della presentazione del piano di studi Una annualità a scelta Due laboratori: di area linguistico-letteraria di area storico-geografica 0 ore di tirocinio con supervisione A * Gli studenti che hanno già superato la prova di lingua inglese dovranno sostenere una sola semestralità.

12 BIENNIO DI INDIRIZZO (II B Insegnanti di scuola elementare o primaria, Maior cientifico) IV ANNO Insegnamenti ettori scientificodisciplinari Durata Lingua inglese * L-LIN/ A Pedagogia speciale M-PED/03 A Musica e didattica della musica L-ART/07 A Pedagogia della psicomotricità M-EDF/0 + E Due semestralità a scelta fra: Didattica della biologia B Didattica della chimica Didattica dell astronomia Didattica della matematica BIO/03 CHIM/0 FI/08 MAT/04 emestre Una semestralità a scelta da concordare all atto della presentazione del piano di studi Una annualità a scelta Due laboratori : di area matematica di area scientifica 0 ore di tirocinio con supervisione A * Gli studenti che hanno già superato la prova di lingua inglese dovranno sostenere una sola semestralità.

13 ATTIVITÀ DIDATTICHE AGGIUNTIVE PER L'INTEGRAZIONE COLATICA DEGLI ALUNNI IN ITUAZIONE DI HANDICAP Insegnamenti ettori scientificodisciplinari Durata emestre Psicologia delle disabilità e M-PI/04 A dell integrazione Didattica speciale M-PED/03 Pedagogia speciale M-PED/03 Due annualità o quattro semestralità a scelta tra: Psicopedagogia dei processi di apprendimento Psicopatologia dello sviluppo I, II e III Istituzioni di diritto pubblico e legislazione scolastica Didattica speciale Lingua italiana dei segni (L.I..) *80 ore di tirocinio con supervisione. 80 ore tirocinio laboratoriale sulle seguenti aree: Area psicopedagogica Area psicologica Area comunicazione Area handicap Totale complessivo 400 ore M-PI/04 MED/39 IU/09 M-PED/03 L-LIN/0 A + + * Le ore di tirocinio con supervisione e le ore di tirocinio laboratoriale sono riservate agli iscritti ADA. Attenzione: I corsi di Psicopatologia I e II sono propedeutici a quello di Psicopatologia III. Di conseguenza potranno sostenere l esame di Psicopatologia dello viluppo III solo coloro che, nel corso di studi di cienze della formazione primaria, avranno già sostenuto gli esami di Psicopatologia I e II. 3

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria FACOLTÀ DI CIENZE DELLA FORMAZIONE Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria REGOLAMENTO DIDATTICO Anno Accademico 007/008 Corso di Laurea in cienze della Formazione Primaria REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Teacher Training in Pre-Primary and Primary Education

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Teacher Training in Pre-Primary and Primary Education UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Teacher Training in Pre-Primary and Primary Education REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DI ESAMI E LABORATORI a.a. 2014/15

GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DI ESAMI E LABORATORI a.a. 2014/15 GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DI ESAMI E LABORATORI a.a. 2014/15 1. Cos è la domanda di riconoscimento dei crediti didattici? La domanda permette di chiedere il riconoscimento

Dettagli

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE CORSO DI LAUREA QUADRIENNALE (pre D.M. 09/1999) SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA PRIMARY TEACHER EDUCATION Corso di laurea in esaurimento a. a. 013-014 Presidente del corso

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA A.A. 2006-2007

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA A.A. 2006-2007 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA A.A. 2006-2007 Presentazione del corso - Afferenza: il corso di laurea in Scienze della Formazione primaria afferisce alla Facoltà di Scienze della

Dettagli

b) Area 2; include i seguenti campi: 2

b) Area 2; include i seguenti campi: 2 Laurea in Scienze della Formazione Primaria (durata quadriennale) Anno Accademico 2009-2010 Accesso: previa selezione Posti disponibili: n. 125 posti, più 5 posti riservati agli studenti stranieri non

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria. (LM-85 bis - Scienze della Formazione Primaria)

Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria. (LM-85 bis - Scienze della Formazione Primaria) Dipartimento di Studi Umanistici Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria (LM-85 bis - Scienze della Formazione Primaria) Manifesto degli Studi A.A. 2014/2015 Presentazione

Dettagli

Criteri per la convalida di esami sostenuti in carriere precedenti (a. a. 2015/2016)

Criteri per la convalida di esami sostenuti in carriere precedenti (a. a. 2015/2016) Criteri per la convalida di esami sostenuti in carriere precedenti (a. a. 2015/2016) I CFU acquisiti con esame sostenuto in carriere di studio precedenti con voto espresso in trentesimi, vengono riconosciuti

Dettagli

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO (500 ore 20 Crediti Formativi Universitari) Anno

Dettagli

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE A.A. 2014/2015 Anno Accademico 2014/2015 I ANNO II ANNO III ANNO E2401P - Scienze e tecniche psicologiche (Classe L-24 D.M. 270/2004) Attivato Attivato

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea Magistrale in Storia

Dettagli

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 Art. 1 Attivazione Presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali per l A.A. 2014/2015 è attivato, in conformità a quanto

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Presidente: Franco Crispini Segretario: f.f. Loredana Farina Ubicazione: VII piano Cubo 18/B Telefono: 0984 494070 Fax: 0984 811 E-mail: cclsfp@unical.it

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE ABILITANTE ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA

LAUREA MAGISTRALE ABILITANTE ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA 4 LAUREA MAGISTRALE ABILITANTE ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA È stabilito un percorso quinquennale abilitante per la formazione dei docenti della scuola dell infanzia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale, a ciclo unico, in Scienze della Formazione Primaria. Manifesto degli Studi. Anno Accademico 2015-2016

Corso di Laurea Magistrale, a ciclo unico, in Scienze della Formazione Primaria. Manifesto degli Studi. Anno Accademico 2015-2016 Corso di Laurea Magistrale, a ciclo unico, in Scienze della Formazione Primaria Manifesto degli Studi Anno Accademico 2015-201 Denominazione del Corso di Studio Scienze della Formazione Primaria Denominazione

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

REGOLE PER LE CONVALIDE DEGLI ESAMI SOSTENUTI IN ALTRE CARRIERE

REGOLE PER LE CONVALIDE DEGLI ESAMI SOSTENUTI IN ALTRE CARRIERE REGOLE PER LE CONVALIDE DEGLI ESAMI SOSTENUTI IN ALTRE CARRIERE Il Consiglio della classe LM-85bis stabilisce le seguenti regole generali e specifiche per le convalide degli esami sostenuti dagli studenti

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento disciplina,

Dettagli

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO del Corso di Laurea in SCIENZE DELL ARCHITETTURA (Classe L - 17 ) Anno Accademico di istituzione: 2008-2009 Art. 1. Organizzazione del corso di

Dettagli

* * * - Corso di Laurea magistrale in Scienze Pedagogiche I e II anno ex D.M. 270/04; ex D.M. 270/04; II anno ex D.M. 270/04;

* * * - Corso di Laurea magistrale in Scienze Pedagogiche I e II anno ex D.M. 270/04; ex D.M. 270/04; II anno ex D.M. 270/04; UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE RICCARDO MASSA *** 1. OFFERTA FORMATIVA 2014/2015 Nell anno accademico 2014/2015 sono attivati, presso il Dipartimento

Dettagli

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STUDIES (Classe LM 52 Relazioni

Dettagli

ART. 1 Oggetto del Regolamento

ART. 1 Oggetto del Regolamento REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIDATTICA DELL ITALIANO COME LINGUA STRANIERA ART. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell articolo 1 comma 3 del Regolamento

Dettagli

SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1

SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1 SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1 Per conseguire le finalità di cui all art. 4, secondo comma, della legge 19 novembre

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria A.A. 2007/08. Presidente: Professore Giuseppe Spadafora. Segretario: Dottoressa Rosalba Cerenzia

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria A.A. 2007/08. Presidente: Professore Giuseppe Spadafora. Segretario: Dottoressa Rosalba Cerenzia Presidente: Professore Giuseppe Spadafora Segretario: Dottoressa Rosalba Cerenzia Collaboratori Didattici: Dottoressa Amalia Rossi; Dottor Gianluca Pergola Ubicazione: V piano Cubo 18/B Telefono: 0984

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia Scolastica e dell'educazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008

Dettagli

TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO 2. TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO Il Tirocinio Formativo Attivo (TFA) è un corso abilitante all insegnamento istituito dalle università. Esso ha durata annuale e attribuisce, tramite un esame finale sostenuto

Dettagli

Piano di studi A.A. 2014/2015

Piano di studi A.A. 2014/2015 Allegato A Corso di Laurea Magistrale in Scienze della Formazione Primaria Piano di studi A.A. 2014/2015 Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria (classe 85 BIS) I

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Sede U.C.S.C. Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE

Dettagli

REGOLAMENTO DEI TIROCINI

REGOLAMENTO DEI TIROCINI 1 REGOLAMENTO DEI TIROCINI Consiglio di Facoltà 09/01/2007 Allegato n. SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA REGOLAMENTO DEI TIROCINI 1. Il Tirocinio è considerato attività didattica del corso di Laurea in

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII )

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII ) 1 REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII ) Articolo 1 - Denominazione del Corso di Studio e classe di appartenenza 1. E istituito

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA MAGISTRALE IN Formazione degli adulti e consulenza nelle organizzazioni REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008

Dettagli

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Corso di laurea in esaurimento SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA PRIMARY TEACHER EDUCATION (pre D.M. 09/1999) Presidente del corso di laurea: Prof. Italo Fiorin E-mail: i.fiorin@lumsa.it

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

Indicazioni per laureati non abilitati (e per gli iscritti alle lauree quinquennali e lauree specialistiche che permettono l accesso all insegnamento)

Indicazioni per laureati non abilitati (e per gli iscritti alle lauree quinquennali e lauree specialistiche che permettono l accesso all insegnamento) Indicazioni per laureati non abilitati (e per gli iscritti alle lauree quinquennali e lauree specialistiche che permettono l accesso all insegnamento) DECRETO 10 settembre 2010, n. 249 Regolamento concernente:

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Classe di Laurea LM 85 bis DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, PSICOLOGIA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

8477 - EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE) (L)

8477 - EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE) (L) Page 1 of 6 Facoltà: Corso: Ordinamento: DM270 MEDICINA E CHIRURGIA 8477 - EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE) (L) Titolo: EDUCAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia)

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) 1 Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) Art 1. Denominazione È istituito presso l Università di Firenze il Corso di Laurea

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (CLASSE L-2 BIOTECNOLOGIE) Art. 1 Premesse e finalità 1.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A246 - Lingua e civiltà francese Il tirocinio formativo attivo (TFA)

Dettagli

TFA - una guida per orientarsi le domande più frequenti e la normativa di riferimento

TFA - una guida per orientarsi le domande più frequenti e la normativa di riferimento TFA - una guida per orientarsi le domande più frequenti e la normativa di riferimento Questa breve guida è stata realizzata dalla redazione Edises, casa editrice specializzata in formazione universitaria

Dettagli

Regolamento Didattico del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria LM-85 bis

Regolamento Didattico del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria LM-85 bis Regolamento Didattico del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria LM-85 bis CAPO I Oggetto Art. 1 Oggetto del regolamento Dipartimento di Scienze Umane 1. Il presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA

Dettagli

TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (AB. ALLA PROF. SANITARIA DI TECNICO DELLA PREV. NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)

TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (AB. ALLA PROF. SANITARIA DI TECNICO DELLA PREV. NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO) Page 1 of 5 Facoltà: Corso: Ordinamento: DM270 MEDICINA E CHIRURGIA 8487 - TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE

Dettagli

Divisione Segreterie Studenti Area Studenti

Divisione Segreterie Studenti Area Studenti Divisione Segreterie Studenti Area Studenti Rep. 2130/2008 Prot. 27151 Anno Accademico 2008/2009 BANDO PER L AMMISSIONE FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE IL RETTORE VISTA La Legge 2 Agosto 1999, n. 264

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE CLASSE LM-65 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

Scuola di Giurisprudenza

Scuola di Giurisprudenza Scuola di Giurisprudenza PARTE NORMATIVA DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA - sede di Bologna ART. 1 REQUISITI PER L'ACCESSO AL CORSO Per essere ammesso

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica

Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica Laurea di primo livello Classe L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche (studenti immatricolati negli

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA. 274 Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Sociologia 273

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA. 274 Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Sociologia 273 Facoltà di Sociologia 273 274 Università degli Studi di Napoli Federico II CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN 10.1 Ordinamento Didattico e Articolazione del corso di laurea Il Corso di Laurea Specialistica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN FARMACIA (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA INDUSTRIALE) Art. 1

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso di Laurea in Chimica,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI AREA FORMAZIONE POST LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI AREA FORMAZIONE POST LAUREAM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI AREA FORMAZIONE POST LAUREAM GV/mldb Decreto Rettorale del 20/04/2005 Rep. n. 738-2005 Prot. n. 13730 Oggetto: Bando concernente

Dettagli

Bari, / / Firma leggibile

Bari, / / Firma leggibile CREDITI PER L ANNO ACCADEMICO primo anno di corso, chiede, a norma di Regolamento Didattico del corso, la convalida denominazione, in precedenti corsi universitari : INSEGNAMENTI DEL PRIMO ANNO DI CORSO

Dettagli

PRIMO BIENNIO. Primo Anno I Semestre Pedagogia generale CFU 7 Letteratura italiana CFU 7 Storia romana CFU 7 Laboratori CFU 3 (1) Tirocinio CFU 6 (2)

PRIMO BIENNIO. Primo Anno I Semestre Pedagogia generale CFU 7 Letteratura italiana CFU 7 Storia romana CFU 7 Laboratori CFU 3 (1) Tirocinio CFU 6 (2) PIANO DI STUDI PRIMO BIENNIO Primo Anno Pedagogia generale CFU 7 Letteratura italiana CFU 7 Storia romana CFU 7 Didattica generale CFU 7 Geografia CFU 7 Educazione comparata CFU 3,5 Storia della Pedagogia

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n.

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 1 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 56/S) Art. 1 - Denominazione del Corso di Studio (CdS) e classe di appartenenza

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE INIZIALE DEGLI INSEGNANTI

REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE INIZIALE DEGLI INSEGNANTI REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE INIZIALE DEGLI INSEGNANTI * SCHEDE * LA STRUTTURA DEI NUOVI PERCORSI FORMATIVI L avvio dei nuovi percorsi è previsto per l anno accademico 2011/2012. I PERCORSI DI STUDIO PER

Dettagli

Regolamenti ISIA Firenze

Regolamenti ISIA Firenze Regolamenti ISIA Firenze Regolamento di transizione dei corsi accademici di secondo livello di indirizzo specialistico Il Consiglio Accademico dell ISIA di Firenze VISTA la legge 21 dicembre 1999, n. 508,

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Testo: LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - CLASSE L- 20 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TRADUZIONE LETTERARIA E TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA Classe 104/S La laurea

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE (CLASSE LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE)

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM41)

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM41) Page 1 of 5 Facoltà: MEDICINA E CHIRURGIA Corso: 8415 - MEDICINA E CHIRURGIA (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: MEDICINA E CHIRURGIA Testo: Scuola di Medicina e Chirurgia REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI STUDIO: Culture e tecniche del costume e della moda FACOLTÀ: Lettere e Filosofia CLASSE: 23 Art. 1 Coerenza tra crediti delle attività formative e obiettivi formativi programmati

Dettagli

http://www.pubblica.istruzione.it/ministro/comunicati/2009_miur/2808...

http://www.pubblica.istruzione.it/ministro/comunicati/2009_miur/2808... Ufficio Stampa COME SI DIVENTA INSEGNANTI: ECCO LE NUOVE REGOLE UN ANNO DI TIROCINIO PER LEGARE TEORIA A PRATICA ASSUNZIONI SOLO IN BASE ALLA NECESSITÀ PER EVITARE IL PRECARIATO PIÙ INGLESE E COMPETENZE

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM-6 FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN.

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM-6 FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN. MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM- FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN. 1.ASPETTI GENERALI Il Corso di Laurea Magistrale in Biologia Cellulare

Dettagli

Allegato al D.R. n.13653 del 3 agosto 2006

Allegato al D.R. n.13653 del 3 agosto 2006 Allegato al D.R. n.13653 del 3 agosto 2006 Procedura di valutazione della preparazione di base finalizzata all iscrizione ai corsi speciali di cui all art. 2, comma 1-c bis e comma 1 ter della Legge 143/2004,

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI ARTURO TOSCANINI (D. D. MIUR AFAM n. 246/09) RIBERA

ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI ARTURO TOSCANINI (D. D. MIUR AFAM n. 246/09) RIBERA REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI FORMAZIONE DI BASE approvato dal Consiglio Accademico con Delibere n. 2/10 e successive modifiche ed integrazioni INTRODUZIONE GENERALE L articolazione della Formazione

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione. LAUREA MAGISTRALE IN Scienze Antropologiche ed Etnologiche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione. LAUREA MAGISTRALE IN Scienze Antropologiche ed Etnologiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA MAGISTRALE IN Scienze Antropologiche ed Etnologiche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE E'

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA

UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA Master Universitario annuale di I livello in convenzione con l IPSEF Srl Ente accreditato al MIUR per la formazione al personale della scuola in STRATEGIE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione. LAUREA IN Scienze dell'educazione

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione. LAUREA IN Scienze dell'educazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA IN Scienze dell'educazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-200 DESCRIZIONE E' istituito il Corso di Laurea

Dettagli

DECRETA. ART. 1 (Posti a concorso) ART. 2 (Compiti e funzione dei distaccati)

DECRETA. ART. 1 (Posti a concorso) ART. 2 (Compiti e funzione dei distaccati) c) BANDO DI CONCORSO PER IL RECLUTAMENTO DI N. 6 DOCENTI IN POSIZIONE DI SEMIESONERO, DI CUI DUE UNITA IN SERVIZIO PRESSO LA SCUOLA MATERNA E QUATTRO UNITA IN SERVIZIO PRESSO LA SCUOLA ELEMENTARE, DA UTILIZZARE

Dettagli

REGOLAMENTO PER I CREDITI FORMATIVI DEI CORSI SPERIMENTALI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO

REGOLAMENTO PER I CREDITI FORMATIVI DEI CORSI SPERIMENTALI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO REGOLAMENTO PER I CREDITI FORMATIVI DEI CORSI SPERIMENTALI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO Approvato dal Consiglio Accademico in data 4 maggio 2005. Modificato in data 3 dicembre 2009 I. Norme generali Art.

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale a ciclo Unico in Giurisprudenza ( Classe LMG /01 ) Anno Accademico di istituzione: 2006/2007 Art. 1. Organizzazione del corso di studio 1. È istituito presso

Dettagli

Nell art. 3 del Regolamento troviamo la seguente articolazione dei nuovi percorsi formativi:

Nell art. 3 del Regolamento troviamo la seguente articolazione dei nuovi percorsi formativi: I NUOVI PERCORSI FORMATIVI PER I DOCENTI NORME A REGIME Al termine di un lungo e complesso iter, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31.1.2011, Suppl. Ordinario n. 23, il Regolamento

Dettagli

CONVENZIONE tra il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell'università degli Studi di Firenze,

CONVENZIONE tra il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell'università degli Studi di Firenze, CONVENZIONE tra il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell'università degli Studi di Firenze, e l'ufficio Scolastico Regionale per l Umbria in collaborazione con il Dipartimento di Scienze

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA Master Universitario annuale di II livello in IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2014/2015 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI DEL

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Domande frequenti a.a. 2014-2015 Corso di Studio triennale: Lingue e Letterature Straniere Moderne (LLSM) 1. Sono previsti test obbligatori? Sì. Benché il Corso di Studio non sia a numero chiuso, e dunque

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il Corso di laurea magistrale in Scienze Storiche afferisce alla Classe delle lauree magistrali LM-84 in Scienze

Dettagli

Università degli Studi dell'aquila Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Criteri generali

Università degli Studi dell'aquila Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Criteri generali Università degli Studi dell'aquila Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) MODALITA PER IL RICONOSCIMENTO CREDITI Dopo le fasi dell immatricolazione riportate nel Bando (http://www.univaq.it/section.php?id=1670&idcorso=574)

Dettagli

8481 - IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE) (L)

8481 - IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE) (L) Page 1 of 5 Facoltà: Corso: Ordinamento: DM270 MEDICINA E CHIRURGIA 8481 - IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE) (L) Titolo: IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE

Dettagli

ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano a Stranieri.

ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano a Stranieri. REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER DI I LIVELLO IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

Università per Stranieri di Siena LA RETTRICE

Università per Stranieri di Siena LA RETTRICE Decreto n. 547.14 LA RETTRICE - Viste le leggi sull Istruzione Universitaria; - Vista la nota Prot. n.13626 del 11/11/14 con cui la Direttrice dell Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires (Argentina)

Dettagli

Università degli Studi Roma Tor Vergata

Università degli Studi Roma Tor Vergata Università degli Studi Roma Tor Vergata GUIIDA BREVE AL CORSO DII LAUREA IIN SCIIENZE DELL EDUCAZIIONE E DELLA FORMAZIIONE CORSSO POLIIFACOLTÀ IIN MODALIITÀ TELEDIIDATTIICA SEGRETERIA STUDENTI SCUOLA ISTRUZIONE

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Page 1 of 5 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE Testo: LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

Facoltà: ECONOMIA - SEDE DI RIMINI Corso: 8847 - ECONOMIA DEL TURISMO (L) Ordinamento: DM270 Titolo: ECONOMIA DEL TURISMO Testo: SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Sede Di Rimini Corso di Laurea

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA (LAUREA DI PRIMO LIVELLO) MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2007-2008

CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA (LAUREA DI PRIMO LIVELLO) MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2007-2008 UNIVERSITA DEL SALENTO FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA (LAUREA DI PRIMO LIVELLO) MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2007-2008 Nel seguito saranno

Dettagli