CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI. 2 RECEPIMENTO NORMA. 4 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA. 7 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI. 2 RECEPIMENTO NORMA. 4 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA. 7 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA."

Transcript

1 CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI... 2 RECEPIMENTO NORMA... 4 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA... 7 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA DIMENSIONI AZIENDALI... 12

2 CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI L oggetto della presente sezione del questionario riguarda dati generali relativi all azienda con particolare riferimento all importanza delle diverse attività aziendali e al livello di investimento globale. DATI GENERALI 1. Ragione sociale: 2. Sede legale (indirizzo): 3. Nome del rispondente al questionario: 4. Funzione aziendale del rispondente al questionario: Amministrativa/finanziaria Commerciale Logistica Produzione Qualità Ricerca e sviluppo Sicurezza Sistemi informativi Altro 5. Indirizzo e_mail (opzionale:verrà utilizzato al fine di inviarle l esito dell analisi): 6. Ruolo dell azienda nella Supply Chain: Produttore Operatore logistico Distributore 7. Categoria ISTAT (solo per il produttore): Carne (151) Pesce (152) Frutta/Ortaggi (153) Oli e Grassi (154) Lattiero-Caseario (155) Grano e Amidi (156) Alimentazione Animali (157) Altri Prodotti Alimentari (158) Bevande (159) 8. Fatturato aziendale (ultimo esercizio): Minore o uguale a 2 Milioni di Euro Tra 2 e 10 Milioni di Euro Tra 10 e 50 Milioni di Euro Maggiore di 50 Milioni di Euro 9. N dipendenti: Tra 1 e 9 (Microimpresa) Tra 10 e 49 (Piccola Impresa) Tra 50 e 249 (Media Impresa) Oltre I 250 (Grande Impresa)

3 ! "# "$ % "& "! ' 10. Dimensione dell impresa e quota di mercato 11. Crescita media annuale della quota di mercato (ultimi 3 anni) 12. Crescita media annuale delle vendite (ultimi 3 anni) 13. Costo medio di produzione 14. Livello complessivo di servizio al cliente (Customer Service) 15. Qualità complessiva del prodotto offerto 16. Posizione competitiva complessiva CRITICITA (! )"# )"$!"& * "! * ' 17. Ottimizzazione della logistica 18. Gestione della qualità 19. Precisione del ritiro/richiamo 20. Aggiunta di valore al prodotto tramite informazioni aggiuntive 21. Certificazione dei Disciplinari (DOC,DOP,IGP,DOCG,STG) 22. R&S (Ricerca & Sviluppo) INVESTIMENTI 23. Indicare il livello di investimento nei seguenti ambiti aziendali (Percentuale sul fatturato nell esercizio passato) Ricerca e sviluppo: % Formazione: % Information Tecnology (Hardware, Software, Networking): %

4 RECEPIMENTO NORMA L obiettivo della presente sezione è di comprendere cosa è stato percepito in materia di tracciabilità, quali sono stati i principali benefici/ostacoli incontrati durante la fase di implementazione del sistema di tracciabilità. RECEPIMENTO NORMA 24. E a conoscenza dei contenuti della legge sulla sicurezza alimentare e in particolare dell articolo 18 del Regolamento UE 178/2002 relativo alla rintracciabilità del prodotto agroalimentare 1? 25. All interno della Sua azienda è stato adottato un sistema di tracciabilità? 26. L introduzione di un sistema di tracciabilità è avvenuta precedentemente al 1 Gennaio 2005? 27. Il Suo sistema di tracciabilità, prima del 1 Gennaio 2005, prevede l impiego di uno o più dei seguenti sistemi di rilevazione e registrazione dati: Sistemi cartacei EAN-UCC System Barcode per identificazione unità consumatore (EAN-UCC13, EAN-UCC14, ) EAN UCC 128 per identificazione imballi e unità logistiche RFID (Radio Frequency IDentification) 28. La Sua azienda ha adottato un sistema di tracciabilità per mettere a norma una o più delle seguenti voci: Alimenti Ingredienti Additivi Coadiuvanti tecnologici (solventi per oli e grassi, chiarificanti per bevande, ) Animali destinati alla produzione alimentare Mangimi Non presenti Non presenti Non presenti Non presenti Non presenti Non presenti 29. Le principali ragioni per cui ha deciso di adottare un sistema di tracciabilità per la Sua azienda sono (indicare una o più delle seguenti risposte): Recepimento delle normative Richiesta dei partner commerciali Miglioramento dei processi logistici Miglioramento del processo produttivo Miglioramento della comunicazione con i partner della filiera Miglioramento della sicurezza (richiamo/ritiro) Miglioramento della qualità dei prodotti Miglioramento dell immagine aziendale a valle 1 Lo SPETTRO di tale legge riguarda tutte le fasi della filiera alimentare interessate, ma non il consumatore; essa ha una TIPOLOGIA one step forward-one step backdown e si pone gli OBIETTIVI di assicurare la sicurezza alimentare e la precisione nei prelievi dal mercato; va ad IMPATTARE il sistema di controllo della movimentazione delle merci nei processi interni agli operatori e in quelli tra operatori; si articola con GRANULARITA : alimenti, mangimi, ingredienti, ma non c è riferimento al livello di dettaglio; vuole solo dare lo SPIRITO della questione: il che cosa, NON IL COME.

5 30. I principali benefici ottenuti tramite l implementazione del Suo sistema di tracciabilità sono (indicare una o più delle seguenti risposte): Nessuno, solo costi Miglioramento dell efficienza dei processi logistici Miglioramento dell efficienza del processo produttivo Miglioramento della comunicazione con i partner della filiera Miglioramento della sicurezza (richiamo/ritiro) Miglioramento della qualità dei prodotti Sfruttamento commerciale delle informazioni di tracciabilità Ottimizzazione a tutti livelli 31. I principali ostacoli incontrati durante l implementazione del Suo sistema di tracciabilità sono problemi (indicare una o più delle seguenti risposte): Nessun tipo di problema Di ordine tecnologico Di riorganizzazione del processo produttivo Di riorganizzazione del processo logistico Di natura economico/finanziaria Di formazione del personale Altro (specificare di seguito): 32. I principali bisogni NON SODDISFATTI dal Suo sistema di tracciabilità sono (indicare una o più delle seguenti risposte): Nessuno Recepimento della normativa Miglioramento dei processi logistici Miglioramento del processo produttivo Miglioramento della comunicazione con i partner della filiera Miglioramento della sicurezza (richiamo/ritiro) Miglioramento della qualità dei prodotti Miglioramento dell immagine aziendale a valle Altro (specificare di seguito): 33. Le prossime azioni programmate per l ulteriore sviluppo del sistema di tracciabilità sono: Nessuna azione Solo azioni per l applicazione della norma Azioni volte al miglioramento del sistema (specificare di seguito): UTILIZZO DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA (! )"# )"$!"& * "! * ' QUALITÀ ( rilevare le cause di fluttuazione di qualità e intraprendere azioni correttive

6 SICUREZZA ( identificare i lotti contenenti prodotti difettosi o non conformi ai requisiti di sicurezza alimentare LOGISTICA ( razionalizzare il processo logistico legato al flusso dei materiali 37. ottimizzare l organizzazione del magazzino 38. monitorare le consegne e le spedizioni 39. monitorare sottrazioni e perdite non specificate, circuiti paralleli di distribuzione non autorizzati MATERIA LEGALE ( rispettare i disciplinari (DOC,DOP,IGP,DOCG,STG) 41. aiutare a definire le responsabilità 42. aiutare a combattere frodi monitorando i volumi e i flussi MARKETING ( proteggere l immagine di sicurezza del marchio 44. fornire ai clienti finali più informazioni sui prodotti

7 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA Oggetto della seguente sezione è comprendere la tipologia dei sistemi di tracciabilità che sono stati implementati: che informazioni vengono tracciate, con quali mezzi e con quali standard. DESCRIZIONE SISTEMA DI TRACCIABILITA 45. Tutti gli articoli che devono essere tracciati lungo la supply chain, sono definiti chiaramente e identificati in accordo con la normativa in vigore 46. E stata eseguita un analisi di tutti i punti di debolezza e dei potenziali punti critici 1 all interno dell azienda e della supply chain 47. I confini della tracciabilità a monte sono definiti considerando tutte le materie prime e coinvolgendo tutti i fornitori della catena 48. I confini della tracciabilità a valle sono definiti considerando tutti i prodotti in uscita e ogni partner o cliente successivo nella filiera 49. E stata fatta formazione per indicare ai dipendenti quali informazioni rilevare per ottenere una buona tracciabilità 50. Esistono procedure con cui vengono rilevate tali informazioni 51. E stato individuato un responsabile per la procedura di ritiro/richiamo all interno della Sua azienda 52. Al responsabile della tracciabilità ha autorità di intervento in tutte le attività aziendali, in accordo con gli obiettivi di tracciabilità 53. Tutti i dipartimenti aziendali coinvolti nella tracciabilità sono identificati e conoscono bene il sistema di tracciabilità 54. Tutti gli operatori della filiera coinvolti nella tracciabilità dei prodotti sono identificati 55. Esistono procedure testate per il ritiro/richiamo di tutti i prodotti IDENTIFICAZIONE (ogni entità tracciata o rintracciata deve essere identificata univocamente) (! )"# )"$!"& * "! * ' 56. Tutte le unità consumatore sono identificate con standard EAN/UCC 57. Tutte le unità commerciali (cartoni, fardelli, vassoi, etc ) sono identificate con standard EAN/UCC 58. Tutte le unità logistiche (pallet, roll, etc ) sono identificate con standard EAN/UCC 59. Tutte le location (magazzini, stabilimenti, reparti, etc ) sono identificate con standard EAN/UCC Gli standard e la piattaforma messa a punto da EAN/UCC prevedono l impiego dei seguenti identificatori: GLN (Global Location Number) Identificatore di una location Identifica operatori e/o specifiche funzioni o reparti EAN-128 GTIN (Global Trade Item Number) + Lotto in chiaro Identificatore del prodotto (codice articolo) Identifica unità consumatore (pezzo) EAN-13 Identifica unità commerciale (cartone) EAN-13, ITF-14, EAN-128 SSCC (Serial Shipping Container Code) Identificatore dell unità logistica (pallet) 1 Con punti critici o punti di debolezza si intendono: punti in cui si modifica la forma del prodotto, cambi di titolarità del prodotto, cambi di configurazione commerciale o logistica, punti in cui si rischia di perdere informazioni o di ottenere informazioni imprecise (per esempio a causa di errori umani).

8 E un numero seriale EAN-128 EAN/UCC Logistic Label (Etichette Logistiche) Identificatore di pallet monoprodotto SSCC, GTIN, Quantità Identificatore di un pallet multiprodotto SSCC Identificatore di un pallet monolotto SSCC, GTIN, Quantità, Lotto, Data di scadenza RILEVAZIONE E REGISTRAZIONE DATI (La tracciabilità richiede che dati PRE-DEFINITI siano rilevati e registrati lungo la supply chain) 60. Il Suo sistema di tracciabilità prevede prevalentemente l impiego di uno o più dei seguenti sistemi di rilevazione e registrazione dati: Sistemi di rilevazione cartacei Sistemi di registrazione cartacei Sistemi di rilevazione automatici (barcode software dedicati) Sistemi di registrazione automatici (barcode software dedicati) Altro: TRACCIABILITA DEI LOTTI (nella maggior parte delle supply chain i prodotti sono identificati per lotto, insieme di prodotti che hanno subito lo stesso processo di trasformazione e dunque con caratteristiche uniformi ai fini della tracciabilità) 61. Il Suo sistema di tracciabilità: lega il prodotto a tutte le informazioni correlate alla sua produzione ha una serie di regole per la definizione di un lotto assicura che il prodotto ad ogni passaggio nella supply chain porti un codice lotto usa la data di scadenza e la data di utilizzo raccomandato nonostante non siano legate alle stesse informazioni del lotto 62. La dimensione di tutti i lotti è definita nei diversi step della supply chain 63. La dimensione di tutti i lotti è adatta alle esigenze di tracciabilità dell azienda 64. La composizione (monoprodotto, monolotto, multiprodotto) in termini di lotto di tutte le unità logistiche è nota

9 COMUNICAZIONE (ogni sistema di tracciabilità è nella sostanza risultante dall associazione di un flusso fisico con un flusso informativo) 65. Il Suo sistema di tracciabilità trasferisce elementi descrittivi e di qualificazione del prodotto, natura del prodotto, quantità, data di scadenza, attraverso comunicazione: Nessuna (tutte le informazioni relative al prodotto sono contenute nell etichetta logistica o nel tag RFID) Trasferimenti tramite documenti cartacei EDI / Web EDI1 XML2 66. Vengono utilizzati sistemi elettronici di comunicazione per spedire DESADV 3 a tutti i clienti 67. Vengono utilizzati sistemi elettronici di comunicazione per ricevere RECADV 4 da tutti i fornitori ARCHIVIAZIONE DELLE INFORMAZIONI 68. Sono elencate e memorizzate tutte le informazioni riguardanti aspetti critici dei processi (che potrebbero interferire con la qualità dei prodotti), aspetti favorevoli dei processi (che potrebbero dare valore aggiunto al prodotto) o obbligatorie per legge 69. Tutte le informazioni critiche sono collegate ai numeri di identificazione dei lotti, alle unità logistiche che ne derivano, ai relativi ordini e parametri temporali, e a tutte quelle attività in cui il lotto originario è coinvolto e sono archiviate 70. Tutti gli episodi avvenuti in precedenza sono collegati ai lotti di produzione, alle unità logistiche che ne derivano, ai relativi ordini e parametri temporali, e a tutte quelle attività in cui il lotto originario è coinvolto e sono archiviati 71. Il tempo di archiviazione di tutti i numeri di lotto,sscc e i dati di tracciabilità soddisfa i requisiti legali,commerciali e interni 72. Tutte le coppie lotto/seriale+gtin rimangono uniche nel periodo di archiviazione 1 Con comunicazione EDI (Electronic Data Interchange) si intende lo scambio di dati strutturati tra partner della catena mediante messaggi standardizzati in formato elettronico 2 Con comunicazione XML (extensible Markup Language) si intende una tecnologia più recente del sistema EDI, di più facile utilizzo, che si basa su messaggi scambiati direttamente sulla rete Internet 3 Con messaggio DESADV (DESpatch ADVice) si intende lo standard EANCOM di preavviso di arrivo della spedizione che consente al cliente di organizzare la consegna più efficientemente, riducendo i controlli richiesti al ricevimento della merce, semplifica la gestione delle eventuali contese, e rende il flusso più lineare e veloce 4 Con messaggio RECADV (RECeiving ADVice) si intende lo standard EANCOM di avviso di ricevimento ordini che è spedito dal cliente al fornitore e può essere usato dal fornitore come base per la fatturazione e per stabilire il passaggio di proprietà/responsabilità sul prodotto

10 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA Obiettivo della presente sezione è misurare le prestazioni del sistema di tracciabilità che è utilizzato all interno della Sua azienda in termini di affidabilità, rapidità, coerenza, selettività e costi. AFFIDABILITA (capacità di accedere alle informazioni cercate senza alcun rischio di errore). 73. Tutti i collegamenti tra le successive unità di prodotto individuati durante il processo di produzione sono verificati e memorizzati 74. Sono noti in maniera precisa la quantità di articoli e di clienti coinvolti, in caso sorga un problema relativo ai lotti di materie prime o materiali che formano il prodotto. 75. Il livello di accuratezza fornito dal sistema di tracciabilità, a monte e a valle dell azienda, corrisponde alle esigenze dell azienda stessa o a un rischio accettabile RAPIDITA (velocità con cui i flussi vengono identificati e la merce viene rintracciata).. ( "# 0"$ 1"&! " ' 76. Tempo richiesto per risalire a tutti i clienti a cui è stato recapitato uno specifico lotto di identificazione 77. Tempo richiesto per risalire a tutti i fornitori di materie prime finite in uno specifico lotto COERENZA (capacità di conservare Affidabilità, Rapidità e Precisione lungo tutta la Supply Chain) 78. Tutto ciò che è tracciato corrisponde alle esigenze del cliente, del consumatore finale, delle normative legali e dei componenti della supply chain, e contribuisce ad aggiungere valore al prodotto o alla gestione del rischio SELETTIVITA (capacità di individuare selettivamente l ammontare di prodotto effettivamente interessato da non conformità) 79. In caso di ritiro/richiamo di un prodotto, sono noti tutti i destinatari delle unità di prodotto derivate da specifici lotti di materie prime 80. In caso di ritiro/richiamo di un prodotto la dimensione con cui sono stati definiti i lotti consente di togliere dal mercato il minor numero possibile di unità di prodotto COSTI 81. L investimento per l implementazione del sistema di tracciabilità è stato significativo, 2 - ( ( "# / "$ % "& - "! - ' 82. Riduzione costi di produzione

11 83. Riduzione costi di qualità 84. Riduzione costi logistici 85. Riduzione costi organizzativi 86. Benefici di marketing

12 DIMENSIONI AZIENDALI Obiettivo della seguente sezione è analizzare dimensioni aziendali e parametri strutturali in aggiunta a quelli analizzati nella prima sezione del questionario. RISORSE UMANE - " -- (! )"# )"$!" & * "! * ' 87. Il livello culturale del personale, rappresentato dal titolo di studio delle persone è adeguato alle esigenze aziendali 88. Sono previste attività formative per il personale nell ambito di ogni cambiamento organizzativo/tecnologico apportato. 89. Le attività formative effettuata riguardano tutti i livelli della struttura aziendale. STRUTTURA ORGANIZZATIVA, (, 90. Struttura Organizzativa Informale, dipendente da un singolo Prevalentemente informale, qualche procedura Mix fra informalità e procedure Procedure formali e Divisione del lavoro Lavoro di gruppo in un contesto Strutturato e formalizzato 91. Responsabilità dell Innovazione Nessuna responsabilità Proprietario-Manager Dipendenti e Manager Gruppi separati dedicati Centro R&S istituzionalizzato 92. Obiettivi Aziendali Sopravvivenza Crescita (Incremento delle dimensioni aziendali) Consolidamento Posizione Stabilità interna (Efficienza dei processi produttivi) Reputazione (acquisizione di credibilità all interno del mercato) Anticipazione del Mercato RICERCA E SVILUPPO - (3 %"# )"$!"& * "!' 93. Innovazione incrementale (con innovazione incrementale ci si riferisce a una serie continua di provvedimenti volti al miglioramento delle prestazioni mantenendo l equilibrio generale dell organizzazione: miglioramenti tecnologici o di prodotto) 94. Innovazione radicale (con innovazione radicale ci si riferisce a un cambiamento che opera una rottura con il modello di riferimento dell organizzazione: tecnologia fortemente innovativa, nuovi prodotti, nuova struttura e nuovi processi di gestione) 95. Marketing e pubblicizzazione dell innovazione apportata

13 INFORMATION TECHNOLOGY In che modo vengono gestiti i principali processi aziendali (Pianificazione strategica, programmazione produzione, gestione ordini e spedizioni)? (Software) Cartaceo Cartaceo + Applicativi indipendenti per alcune funzioni Applicativi indipendenti per le diverse funzioni Sistema informatico ERP (Enterprise Resource Planning) integrato internamente Sistema informatic ERP (Enterprise Resource Planning) integrato internamente e esternamente (Supply Chain Management) 97. In che modo avviene la rilevazione dei dati relativi ai flussi fisici all interno dell azienda? (Hardware) Completamente Manuale Prevalentemente Manuale Soluzione Mista (Manuale + Identificazione Automatica) Prevalentemente Automatizzata (uso di tecnologie di Identificazione Automatica) Completamente Automatizzata (Barcode - RFID) TOTAL QUALITY MANAGEMENT 98. Quali dei seguenti sistemi di qualità sono stati implementati all interno dell azienda: Nessuno ISO9000 (Qualità) ISO14000 (Ambiente) OHSAS18000 (Sicurezza interna) AS8000 (Responsabilità). (! )"# )"$!"& * "! * ' 99. Impiegare dati di benchmarking per il miglioramento delle pratiche di qualità 100. Enfasi sulla qualità rispetto al prezzo nella selezione dei fornitori 101. Sviluppare procedure per controllare gli indicatori chiave nella soddisfazione dei clienti, raccogliere e collezionare i dati relativi alla qualità del servizio post-vendita PRATICHE DI RELAZIONE AL CLIENTE (.! )"# )"$!"& * "! * ' 102. Determinazione e misurazione dei fattori chiave per costruire e mantenere relazioni con i clienti e anticiparne le aspettative future 103. Valutazione di reclami formali e informali 104. Interazione con i clienti per ottenere feedback relativi a qualità e servizio e per consolidare attendibilità, capacità di risposta e altri standard

PRINCIPALI CLIENTI. Nota: ne aggiungiamo altri o ridestribuiamo i loghi

PRINCIPALI CLIENTI. Nota: ne aggiungiamo altri o ridestribuiamo i loghi Roberto Canelli La dematerializzazione di flussi informativi rende più efficiente e sicuro il processo di ricevimento merci tramite l integrazione tecnologica di RF-ID e DESADV Sait, 18 settembre 2014

Dettagli

La Rintracciabilità di filiera informatizzata nel comparto animale

La Rintracciabilità di filiera informatizzata nel comparto animale La Rintracciabilità di filiera informatizzata nel comparto animale Fiera di Cremona Ottobre 2004 1 CERMET è nato nel 1985 per valorizzare l'immagine dell'azienda Italia rafforzando la competitività della

Dettagli

Ean/ucc. il governo della rintracciabilità e gli obblighi di legge (CEE 178/2002)

Ean/ucc. il governo della rintracciabilità e gli obblighi di legge (CEE 178/2002) Rintracciabilità SSCC/gtin Regolamento CEE 178/2002 Gestione lotti Ean/ucc il governo della rintracciabilità e gli obblighi di legge (CEE 178/2002) Documento redatto con Openoffice Writer 1.1 www.openoffice.org

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

software gestione imprese settore AEROSPAZIALE

software gestione imprese settore AEROSPAZIALE software gestione imprese settore AEROSPAZIALE L industria aerospaziale italiana ricopre un ruolo di grande rilevanza non solo per le economie territoriali ma anche per il prestigio nazionale e internazionale

Dettagli

SISTEMI DI TRACCIABILITÀ

SISTEMI DI TRACCIABILITÀ LABEL ELETTRONICA S.r.l. Via della Repubblica, 18 35010 LIMENA (Padova) Tel: +39 049 8848130 Fax: +39 049 8848096 Per ulteriori informazioni: SISTEMI DI TRACCIABILITÀ www.labelelettronica.it ENRICO RAMI

Dettagli

Il sistema GS1: standard di identificazione, comunicazione e allineamento anagrafico. Kappadue - Enna, 15 settembre 2010

Il sistema GS1: standard di identificazione, comunicazione e allineamento anagrafico. Kappadue - Enna, 15 settembre 2010 Il sistema GS1: standard di identificazione, comunicazione e allineamento anagrafico Kappadue - Enna, 15 settembre 2010 Agenda Indicod-Ecr e GS1 Gli standard di Identificazione Automatica di oggetti Lo

Dettagli

è u n p r o d o t t o

è u n p r o d o t t o è un prodotto Introduzione silwa, la soluzione di tipo SCES (Supply Chain Execution System) di Stesi, combina in un unico sistema integrato e completo le funzionalità tipiche WMS e MES, gestendo tutti

Dettagli

nuovo software Enterprise Resource Planning

nuovo software Enterprise Resource Planning nuovo software Enterprise Resource Planning il nuovo software ERP (Enterprise Resource Planning), denominato Codice01, multipiattaforma, scritto in Java e tecnologicamente all avanguardia; multilingua,

Dettagli

Il valore dell integrazione con gli Standard di comunicazione

Il valore dell integrazione con gli Standard di comunicazione Il valore dell integrazione con gli Standard di comunicazione Servizi e soluzioni per la logistica dei documenti del ciclo dell ordine; dalla generazione alla gestione, distribuzione e conservazione sostitutiva

Dettagli

settore alimentare produzione, distribuzione, private label e fornitura per la grande distribuzione

settore alimentare produzione, distribuzione, private label e fornitura per la grande distribuzione settore alimentare produzione, distribuzione, private label e fornitura per la grande distribuzione Il comparto alimentare è oggi uno dei più importanti settori industriali del panorama economico italiano.

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

I vantaggi del DDT digitale sulla logistica e sul punto vendita

I vantaggi del DDT digitale sulla logistica e sul punto vendita Alessandro Finelli, Claudio Lattanzi I vantaggi del DDT digitale sulla logistica e sul punto vendita Anzola Emilia, 20 novembre 2013 Alessandro Finelli I vantaggi del DDT digitale sulla logistica IL CICLO

Dettagli

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics La suite Microsoft Dynamics comprende soluzioni integrate, flessibili e semplici da utilizzare per automatizzare i

Dettagli

La Piattaforma la Piattaforma La Piattaforma

La Piattaforma la Piattaforma  La Piattaforma In un mercato globale è sempre più importante conoscere ciò che si sta per acquistare, la provenienza delle materie prime e la catena produttiva (o filiera di produzione) associata al prodotto che si intende

Dettagli

sommario l approccio nebri-tech l innovazione

sommario l approccio nebri-tech l innovazione RFID SYSTEMS sommario 4 OUR company 6 8 l approccio nebri-tech 10 12 14 RFID: cos è LA TRACCIABiLITà L ANTICONTRAFFAZIONE SETTORI DI APPLICAZIONE 16 PRODOTTI e servizi 18 l innovazione 4 5 OUR COMPANY

Dettagli

QUANDO L EFFICIENZA CREA VALORE

QUANDO L EFFICIENZA CREA VALORE QUANDO L EFFICIENZA CREA VALORE Tendenze del settore alimentare Numero di prodotti e personalizzazioni Normative, regolamenti e certificazioni Variabili del processo produttivo Dimensione del lotti o degli

Dettagli

Specialisti della Supply Chain

Specialisti della Supply Chain Specialisti della Supply Chain Link Management Srl Via S. Francesco, 32-35010 Limena (PD) Tel. 049 8848336 - Fax 049 8843546 www.linkmanagement.it - info@linkmanagement.it Analisi dei Processi Decisionali

Dettagli

LINEA GUIDA SISTEMA TRACCIABILITA MARCHI D AREA

LINEA GUIDA SISTEMA TRACCIABILITA MARCHI D AREA LINEA GUIDA SISTEMA TRACCIABILITA MARCHI D AREA 1 SOMMARIO 1 PREMESSA...3 2 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...4 3 DEFINIZIONI...5 4 NORMATIVE DI RIFERIMENTO...7 5 PRINCIPI BASE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITÀ

Dettagli

Etichettatura & Tracciabilità Alimentare. Area Acquisti & Area vendite. Magazzino & Produzione. Moduli aggiuntivi

Etichettatura & Tracciabilità Alimentare. Area Acquisti & Area vendite. Magazzino & Produzione. Moduli aggiuntivi Etichettatura Tracciabilità Alimentare Area Acquisti Area vendite Magazzino Produzione Moduli aggiuntivi Etichettatura Tracciabilità Alimentare Etichettatura: è una fase di produzione e come tutte le fasi

Dettagli

Automazione gestionale

Automazione gestionale ERP, MRP, SCM e CRM Automazione gestionale verticale editoria banche assicurazioni orizzontale contabilita (ordini fatture bolle) magazzino logistica (supply chain) Funzioni orizzontali (ERP) ordini vendita

Dettagli

per il settore MECCANICO

per il settore MECCANICO per il settore MECCANICO L industria meccanica italiana ha sempre ricoperto una posizione strategica nell economia del paese. Questo settore sta affrontando sfide importanti, come il continuo incremento

Dettagli

LA TECNOLOGIA RFID NELL AGROALIMENTARE

LA TECNOLOGIA RFID NELL AGROALIMENTARE CENTRO DI RICERCA PER LE POLITICHE DELL INNOVAZIONE LA TECNOLOGIA RFID NELL AGROALIMENTARE di Alessandra Rollo Novembre 2008 CERPI Centro di Ricerca per le Politiche dell Innovazione Il CERPI è un centro

Dettagli

Tutti i diritti riservati Copyright GS1 Italy Indicod-Ecr 2012 1

Tutti i diritti riservati Copyright GS1 Italy Indicod-Ecr 2012 1 a Documento Condiviso per la Tracciabilità e la Rintracciabilità: Regolamento UE n 931/2011 Giugno 2012 1 Indice Executive summary... 3 Introduzione... 4 I processi coinvolti dalla tracciabilità di filiera

Dettagli

Organizzazione aziendale Lezione 10 - L organizzazione dell impresa Cap. 6. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641

Organizzazione aziendale Lezione 10 - L organizzazione dell impresa Cap. 6. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Organizzazione aziendale Lezione 10 - L organizzazione dell impresa Cap. 6 Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Le funzioni aziendali La ricerca e sviluppo Il marketing e le vendite Le

Dettagli

Gli standard GS1 per il settore sanitario

Gli standard GS1 per il settore sanitario Gli standard GS1 per il settore sanitario Pharmintech Bologna, 18 aprile 2013 Gli standard GS1 per il settore sanitario Pharmintech BO, 18 aprile 2013 1 GS1 Italy Indicod-Ecr Lo spazio dove nascono le

Dettagli

Sistemi ICT per il Business Networking

Sistemi ICT per il Business Networking Corso di Laurea Specialistica Ingegneria Gestionale Sistemi ICT per il Business Networking Caso di studio: la rintracciabilità nelle filiere agro-alimentari Docente: Vito Morreale (vito.morreale@eng.it)

Dettagli

Linee guida per la tracciabilità dei prodotti ortofrutticoli. Istituto per le

Linee guida per la tracciabilità dei prodotti ortofrutticoli. Istituto per le Linee guida per la tracciabilità dei prodotti ortofrutticoli INDICOD-ECR Istituto per le imprese di beni di consumo Centro per la diffusione del sistema EAN INDICE INTRODUZIONE...3 DEFINIZIONI DI TRACCIABILITÀ...3

Dettagli

INDICOD-ECR Istituto per le imprese di beni di consumo

INDICOD-ECR Istituto per le imprese di beni di consumo INDICOD-ECR Istituto per le imprese di beni di consumo GLOBAL SCORECARD Uno strumento di autovalutazione, linguaggio e concetti comuni Versione base - Entry Level Introduzione Introduzione La Global Scorecard

Dettagli

RF-ID. Un supporto valido per una gestione snella ed efficiente. ICT Information & Communication Technology

RF-ID. Un supporto valido per una gestione snella ed efficiente. ICT Information & Communication Technology RF-ID Un supporto valido per una gestione snella ed efficiente Communication Technology Semplificare le operazioni I produttori di beni industriali sono indotti spesso a ridurre i costi di produzione e

Dettagli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli I sistemi informativi Il processo

Dettagli

GS1 Italy Indicod-Ecr. Gli standard e i servizi per l efficienza della supply chain

GS1 Italy Indicod-Ecr. Gli standard e i servizi per l efficienza della supply chain GS1 Italy Indicod-Ecr Gli standard e i servizi per l efficienza della supply chain 36 anni GS1 Italy Indicod-Ecr in numeri Il sistema di standard GS1 Per favorire la visibilità e l efficienza della catena

Dettagli

BAXI. settore dell idrotermosanitario. Milano, 22 Aprile 2009. Project Manager - Indicod-Ecr

BAXI. settore dell idrotermosanitario. Milano, 22 Aprile 2009. Project Manager - Indicod-Ecr BAXI L analisi i di fattibilità per il settore dell idrotermosanitario Milano, 22 Aprile 2009 Pierluigi Montanari Project Manager - Indicod-Ecr Baxi Italy Con: 280 MLN di fatturato 75% di export Una rete

Dettagli

smart label olimpias.com/rfid Un interlocutore unico per apportare benefici alla tua filiera Copyright 2014 Olimpias Spa All Rights Reserved

smart label olimpias.com/rfid Un interlocutore unico per apportare benefici alla tua filiera Copyright 2014 Olimpias Spa All Rights Reserved Un interlocutore unico per apportare benefici alla tua filiera I benefici della smart label 98% - 99,9% Aumenta la precisione del tuo inventario fino al 91% Riduci i tempi di ricezione della merce 14%

Dettagli

Fondamenti e Principi del sistema GS1

Fondamenti e Principi del sistema GS1 , 1 Versione 15, Gennaio 2015 Sezione 1. Fondamenti e Principi del sistema GS1 1.1. Le Specifiche Tecniche GS1... 2 1.2. I principi del Sistema GS1... 3 1.3. Politiche per il Sistema di identificazione...

Dettagli

LoMa. Programma per la gestione del magazzino. Carico con Qta Vendita Fattura Dt Acq.Con Qta. MCE LoMa4

LoMa. Programma per la gestione del magazzino. Carico con Qta Vendita Fattura Dt Acq.Con Qta. MCE LoMa4 MCE LoMa4 Menu Info Chiudi Reset Utils OK LoMa Programma per la gestione del magazzino Carico No Qta Carico Forn.No Q. Carico Forn.Con Q. Vendita Negozio Dt Acq.No Qta Carico con Qta Vendita Fattura Dt

Dettagli

25/11/14 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. Tecnologie dell informazione e controllo

25/11/14 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. Tecnologie dell informazione e controllo ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1 Tecnologie dell informazione e controllo 2 Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale IT e coordinamento esterno IT e

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Opportunità per le PMI per ottimizzare la gestione della filiera logistico

Dettagli

Comunicare è di. moda. Il linguaggio digitale per il tessile abbigliamento e calzatura TCF

Comunicare è di. moda. Il linguaggio digitale per il tessile abbigliamento e calzatura TCF Comunicare è di moda Il linguaggio digitale per il tessile abbigliamento e calzatura Cos è ebiz? È un iniziativa europea rivolta ad armonizzare il linguaggio e le procedure per l integrazione delle imprese

Dettagli

Reti di INDUSTRIA 4.0

Reti di INDUSTRIA 4.0 DALLA DIGITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ALLA DIGITALIZZAZIONE DELLA SUPPLY CHAIN LA COMPETITIVITÀ DELLA SUPPLY CHAIN Bologna, 27 novembre 2015 Questa presentazione Imprese e competizione globale Supply Chain,

Dettagli

Doc. 012998/0007/03 013998/0100/04. Referenze Contatti. LCS Offerta Material Handling Supply Chain Automazione Service

Doc. 012998/0007/03 013998/0100/04. Referenze Contatti. LCS Offerta Material Handling Supply Chain Automazione Service Doc. 012998/0007/03 013998/0100/04 1 LCS Offerta Material Handling Supply Chain Automazione Service GRUPPO LCS Via Bernini, 30/32 20865 Usmate Velate (MB) Via Don Pietro Giordano, 6/6A 10043 Orbassano

Dettagli

Soluzioni per la Logistica WHS 400 WareHouse Solution per Iseries

Soluzioni per la Logistica WHS 400 WareHouse Solution per Iseries Soluzioni per la Logistica WHS 400 WareHouse Solution per Iseries S3 Store System Solutions Soluzioni per la Logistica Via Manin, 14 20059 Vimercate (MI) Telefono 039/629081 logistica1@essetre.it Copyright

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

SOFTWARESIRIO L E S O L U Z I O N I P E R L A P M I. Contratti di manutenzione, chiamate e interventi

SOFTWARESIRIO L E S O L U Z I O N I P E R L A P M I. Contratti di manutenzione, chiamate e interventi SOFTWARESIRIO L E S O L U Z I O N I P E R L A P M I Contratti di manutenzione, chiamate e interventi A CHI SI RIVOLGE Alle Piccole e Medie Imprese italiane che vogliono gestire in maniera automatizzata

Dettagli

Case Study. La parola al cliente. Profilo

Case Study. La parola al cliente. Profilo La parola al cliente «Grazie alla collaborazione con Aton abbiamo raggiunto un risultato competitivo fondamentale: la standardizzazione del processo delle consegne. onlog ci ha consentito infatti di stabilire

Dettagli

AREA MAGAZZINO. Information Technology per le Aziende Casearie ed Alimentari

AREA MAGAZZINO. Information Technology per le Aziende Casearie ed Alimentari AREA MAGAZZINO Information Technology per le Aziende Casearie ed Alimentari La soluzione migliore per la gestione delle Aziende Casearie e Alimentari ITACA è un software strutturato su più aree applicative

Dettagli

Innovazione tecnologica nel Settore Vitivinicolo

Innovazione tecnologica nel Settore Vitivinicolo Innovazione tecnologica nel Settore Vitivinicolo Gruppo di Lavoro Gruppo di lavoro per l innovazione tecnologica nel Settore Vitivinicolo Marzo 2012 1 Scopo Coinvolgere aziende del settore vitivinicolo

Dettagli

Competere con la logistica Esperienze innovative nella Supply Chain alimentare

Competere con la logistica Esperienze innovative nella Supply Chain alimentare Competere con la logistica Esperienze innovative nella Supply Chain alimentare M. Bettucci R. Secchi V. Veronesi Unit Produzione e Tecnologia Il libro è frutto del lavoro di ricerca svolto con il Gruppo

Dettagli

Doc. 012998/0007/03 013998/0100/04. Referenze Contatti. LCS Offerta Material Handling Supply Chain Automazione Service

Doc. 012998/0007/03 013998/0100/04. Referenze Contatti. LCS Offerta Material Handling Supply Chain Automazione Service Doc. 012998/0007/03 013998/0100/04 1 LCS Offerta Material Handling Supply Chain Automazione Service GRUPPO LCS Via Bernini, 30/32 20865 Usmate Velate (MB) Via Don Pietro Giordano, 6/6A 10043 Orbassano

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dell Automazione SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK relators: Marcello

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA

FATTURAZIONE ELETTRONICA FATTURAZIONE ELETTRONICA Indice Perché elettronica Fattura elettronica PA Cos è e come funziona Chi è interessato In pratica Il Servizio www.infocamere.it www.registroimprese.it 2 Perché elettronica Genesi

Dettagli

Pagina 1 di 6 A. & C. Sistemi S.r.l. Via Sprina 2 12038 Savigliano Cn. A.&C. Sistemi

Pagina 1 di 6 A. & C. Sistemi S.r.l. Via Sprina 2 12038 Savigliano Cn. A.&C. Sistemi Pagina 1 di 6 A.&C. Sistemi A. & C. Sistemi da anni sviluppa applicazioni per il sistema informativo nell industria mangimistica, è leader in Italia in questo specifico settore e si propone come Partner

Dettagli

La soluzione per le aziende di trasformazione, produzione e distribuzione

La soluzione per le aziende di trasformazione, produzione e distribuzione La soluzione per le aziende di trasformazione, produzione e distribuzione Tutti i processi in un'unica piattaforma software Il software Quadra di Quadrivium è una soluzione applicativa di Supply Chain

Dettagli

Linee guida per la tracciabilità e l etichettatura dei prodotti ortofrutticoli INDICOD-ECR

Linee guida per la tracciabilità e l etichettatura dei prodotti ortofrutticoli INDICOD-ECR Linee guida per la tracciabilità e l etichettatura dei prodotti ortofrutticoli INDICOD-ECR GS1 Italy Indicod-Ecr Lo spazio del dialogo e della collaborazione GS1 Italy Indicod-Ecr è l associazione senza

Dettagli

Capitolo quindici. Produzione globale, outsourcing e logistica. Caso di apertura

Capitolo quindici. Produzione globale, outsourcing e logistica. Caso di apertura EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo quindici Produzione globale, outsourcing e logistica Caso di apertura 15-3 Quando ha introdotto la console video-ludica X-Box, Microsoft dovette decidere se produrre

Dettagli

ERP PER AZIENDE AUTOMOTIVE

ERP PER AZIENDE AUTOMOTIVE ERP PER AZIENDE AUTOMOTIVE Per oltre 15 anni SINFO si è focalizzata sull offerta di software per la distribuzione e la logistica. I rapporti di collaborazione con alcuni tra i maggiori distributori del

Dettagli

COMETA QUALITA. Presentazione

COMETA QUALITA. Presentazione COMETA QUALITA Presentazione Il software attraverso una moderna e quanto semplicissima interfaccia utente permette di gestire tutti gli aspetti legati al sistema di gestione per la qualità secondo la normativa

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE

IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE CL. 5ATP - A.S. 2006/2007 L azienda e i suoi elementi PERSONE AZIENDA BENI ECONOMICI ORGANIZZAZIONE L azienda è un insieme di beni organizzati e coordinati dall imprenditore

Dettagli

ERP Oracle JDE Enterprise One e. Metodologia ed esperienze GN. Per le aziende che vogliono innovare. Gualtiero Biella Giugno 2009

ERP Oracle JDE Enterprise One e. Metodologia ed esperienze GN. Per le aziende che vogliono innovare. Gualtiero Biella Giugno 2009 Consulting ERP Oracle JDE Enterprise One e Metodologia ed esperienze GN Per le aziende che vogliono innovare Gualtiero Biella Giugno 2009 GN Enterprise Business Solutions 1. Profilo Aziendale: Breve storia

Dettagli

Rintracciabilità e Sicurezza alimentare

Rintracciabilità e Sicurezza alimentare Rintracciabilità e Sicurezza alimentare Rintracciabilità garantita con il CSB-System Rintracciabilità garantita con il CSB-System Programmato per il successo I Rintracciabilità e Sicurezza alimentare Certificazione

Dettagli

nuovo software Enterprise Resource Planning

nuovo software Enterprise Resource Planning nuovo software Enterprise Resource Planning il nuovo software ERP (Enterprise Resource Planning), denominato Codice01, multipiattaforma, scritto in Java e tecnologicamente all avanguardia; multilingua,

Dettagli

Il benchmark sulla Supply Chain in Italia

Il benchmark sulla Supply Chain in Italia Il benchmark sulla Supply Chain in Italia Glossario 1 Advanced Planning System (APS) Gli APS sono motori di pianificazione (software) molto potenti che consentono elevate prestazioni al processo di pianificazione

Dettagli

Una soluzione software integrata : dal magazzino al test automatico delle unità con utilizzo di RFID/Barcode.

Una soluzione software integrata : dal magazzino al test automatico delle unità con utilizzo di RFID/Barcode. areakappa software solutions MapWarehouse Una soluzione software integrata : dal magazzino al test automatico delle unità con utilizzo di RFID/Barcode. www.areakappa.com 1 areakappa software solutions

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA

FATTURAZIONE ELETTRONICA FATTURAZIONE ELETTRONICA Indice Perché elettronica Fattura elettronica PA Cos è e come funziona Chi è interessato In pratica Il Servizio 2 Perché elettronica Genesi Con la diffusione di strumenti digitali

Dettagli

LogiTrack OTG. LogiTrack Gestione logistica controllo ordine spedizioni. OTG Informatica srl info@otg.it

LogiTrack OTG. LogiTrack Gestione logistica controllo ordine spedizioni. OTG Informatica srl info@otg.it LogiTrack OTG LogiTrack Gestione logistica controllo ordine spedizioni OTG Informatica srl info@otg.it 1 Sommario Sommario... 1 LOGITRACK Controllo Ordini e Spedizioni... 2 ORDITRACK... 2 Vista Ordini...

Dettagli

Fondamenti dei sistemi di tracciabilità nell agroalimentare. Istituto per le imprese di beni di consumo. Centro per la diffusione del sistema EAN

Fondamenti dei sistemi di tracciabilità nell agroalimentare. Istituto per le imprese di beni di consumo. Centro per la diffusione del sistema EAN Fondamenti dei sistemi di tracciabilità nell agroalimentare Istituto per le imprese di beni di consumo Centro per la diffusione del sistema EAN GLI OBIETTIVI DI QUESTA PUBBLICAZIONE Tracciabilità rappresenta

Dettagli

Tecnologie per la crescita dell impresa software, hardware e servizi

Tecnologie per la crescita dell impresa software, hardware e servizi Tecnologie per la crescita dell impresa software, hardware e servizi www.centrosoftware.com la società Centro Software è stata fondata nel 1988 con un obiettivo ambizioso: fornire alle Piccole e Medie

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

DeliveRING: la nuova opportunità per smaterializzare il documento di trasporto

DeliveRING: la nuova opportunità per smaterializzare il documento di trasporto Piergiorgio Licciardello DeliveRING: la nuova opportunità per smaterializzare il documento di trasporto Anzola, 20 novembre 2013 INDICE Oltre l EDI Quali processi e quali opportunità Le consegne digitali:

Dettagli

L ERP COME STRUMENTO STRATEGICO DI GESTIONE D AZIENDA

L ERP COME STRUMENTO STRATEGICO DI GESTIONE D AZIENDA L ERP COME STRUMENTO STRATEGICO DI GESTIONE D AZIENDA CONTENUTI Background: lo scenario attuale La funzione degli ERP: che cosa sono e a che cosa servono Le caratteristiche e i vantaggi di un ERP I possibili

Dettagli

ECOFIS (Electronic Cooperation for Food Industry Services)

ECOFIS (Electronic Cooperation for Food Industry Services) ECOFIS (Electronic Cooperation for Food Industry Services) Alice Srl Milano, 2009 1 L Innovazione nell Industria Alimentare: Lo scenario L Industria Alimentare è un settore complesso, caratterizzato da

Dettagli

PRIMA GIORNATA DELL INNOVAZIONE

PRIMA GIORNATA DELL INNOVAZIONE PRIMA GIORNATA DELL INNOVAZIONE LIVORNO - 5 Dicembre 2008 Dott. Luca Cattermol General Manager DAXO DAXO è una società operante nel settore delle Information and Communication Technologies (ICT), specializzata

Dettagli

Innovazione ICT nella logistica

Innovazione ICT nella logistica Innovazione ICT nella logistica Andrea Payaro Consulente Certificato da ELA (European Logistics Association) andrea@payaro.it Andrea Payaro Laurea in Ingegneria Informatica Dottorato e Post Dottorato in

Dettagli

Informatica dei servizi e processi Miglioramento dell'efficienza dei processi di magazzino

Informatica dei servizi e processi Miglioramento dell'efficienza dei processi di magazzino Informatica dei servizi e processi Miglioramento dell'efficienza dei processi di magazzino Francesco Vanini Senior Consultant Opera21 OPERA21 HOLDING S.p.A. 2010 www.opera21.it Opera21 in breve IL PARCO

Dettagli

Lista delle descrizioni dei Profili

Lista delle descrizioni dei Profili Lista delle descrizioni dei Profili La seguente lista dei Profili Professionali ICT è stata definita dal CEN Workshop on ICT Skills nell'ambito del Comitato Europeo di Standardizzazione. I profili fanno

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

settore MEDICAL DEVICE

settore MEDICAL DEVICE settore MEDICAL DEVICE Il comparto Medical Device è uno dei settori maggiormente in crescita del nostro panorama industriale. SAM ERP2 è il software ERP di ultima generazione progettato e sviluppato proprio

Dettagli

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force.

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Sicuritalia S.p.A. Utilizzata con concessione dell autore. SAP Customer Success Story Sicurezza e servizi fiduciari Sicuritalia S.p.A Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Partner Nome

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

Temera. Delivering innofashion

Temera. Delivering innofashion Temera Delivering innofashion COSA FACCIAMO NASCITA LUOGHI OBIETTIVO CARATTERE PROCESSI SUPPORTATI PRODOTTI/SOLUZIONI CONSUMATORE LOGISTICA STORE EXPERIENCE INFRASTRUTTURE & UTILITIES 2 Cosa facciamo?

Dettagli

IL DIRECT MARKETING CAMPAGNE MARKETING CON

IL DIRECT MARKETING CAMPAGNE MARKETING CON IL DIRECT MARKETING CAMPAGNE MARKETING CON INTRODUZIONE Ad ognuno la giusta azione di Marketing All interno del cosiddetto Customer Acquisition Funnel 1, le attività di Direct Marketing si posizionano

Dettagli

Il Corporate Banking Interbancario:

Il Corporate Banking Interbancario: Il Corporate Banking Interbancario: nuovi servizi a supporto degli stakeholders Massimo Bolchini Direttore Tecnico Indicod-Ecr Roma, 6 novembre 2006 www.indicod-ecr.it La rappresentatività di Indicod-Ecr

Dettagli

Immagino e Catalogo Elettronico GDSN: aspetti strategici e operativi

Immagino e Catalogo Elettronico GDSN: aspetti strategici e operativi Immagino e Catalogo Elettronico GDSN: aspetti strategici e operativi AICS - Food & Beverage Forum 2015 Mirko Repetto 14/10/2015 Lo spazio del dialogo e della collaborazione GS1 Italy Indicod-Ecr è l associazione

Dettagli

e-log supply chain it automation gestione e pianificazione informatica delle attività logistiche E-Code Via Germania,6 35010 Vigonza (PD)Italy

e-log supply chain it automation gestione e pianificazione informatica delle attività logistiche E-Code Via Germania,6 35010 Vigonza (PD)Italy e-log gestione e pianificazione informatica delle attività logistiche supply chain it automation E-Code Via Germania,6 35010 Vigonza (PD)Italy Tel. +39.0497699189 Fax. +39.0497699199 w w w. e c o d e -

Dettagli

MAGAZZINI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI TRACCIABILITÀ COSTI DI PRODUZIONE PER COMMESSA

MAGAZZINI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI TRACCIABILITÀ COSTI DI PRODUZIONE PER COMMESSA ak TRACK GESTIONE MAGAZZINI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI TRACCIABILITÀ COSTI DI PRODUZIONE PER COMMESSA IL SISTEMA DI TRACCIABILITÀ DEI MATERIALI NELLA PRODUZIONE La norma ISO 8402 definisce la tracciabilità

Dettagli

INFORMATION TECHNOLOGY PER LA LOGISTICA DI MAGAZZINO

INFORMATION TECHNOLOGY PER LA LOGISTICA DI MAGAZZINO INFORMATION TECHNOLOGY PER LA LOGISTICA DI MAGAZZINO Una logistica di successo Esperienza e competenza nate per garantire l implementazione di una efficiente Supply Chain Execution in mercati competitivi,

Dettagli

Fixed asset management. Servizi e applicazioni Censit RFID per gestione patrimoniale, identificazione e tracciabilità

Fixed asset management. Servizi e applicazioni Censit RFID per gestione patrimoniale, identificazione e tracciabilità Fixed asset management Servizi e applicazioni Censit RFID per gestione patrimoniale, identificazione e tracciabilità CHI SIAMO COME LE IDEE... Censit nasce dall esperienza pluriennale di una società COMMERCIAL

Dettagli

Guida alla FATTURAZIONE ELETTRONICA

Guida alla FATTURAZIONE ELETTRONICA Guida alla FATTURAZIONE ELETTRONICA 1) Normativa Le disposizioni della Legge finanziaria 2008 prevedono che l emissione, la trasmissione, la conservazione e l archiviazione delle fatture emesse nei rapporti

Dettagli

Warehouse Solution per AS/400. Soluzione in Radio Frequenza per la gestione di centri di distribuzione all interno del sistema logistico aziendale

Warehouse Solution per AS/400. Soluzione in Radio Frequenza per la gestione di centri di distribuzione all interno del sistema logistico aziendale Warehouse Solution per AS/400 Soluzione in Radio Frequenza per la gestione di centri di distribuzione all interno del sistema logistico aziendale 1 Agenda Introduzione Caratteristiche dell applicativo

Dettagli

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS?

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? Le soluzioni INNOVA CRM sono la risposta L ESIGENZA DI UN NUOVO SISTEMA GESTIONALE E tipico e auspicabile per un Azienda, nel corso degli anni, avere un processo di

Dettagli

SOLUZIONI RFID ZEBRA

SOLUZIONI RFID ZEBRA SOLUZIONI RFID ZEBRA EMEA_Zebra_RFID_Capabilities_brochure_6pp_italian.indd 3 12/01/2011 16:18 La più ampia gamma di codificatori/stampanti RFID Supportata da una comprovata esperienza nell ambito dell

Dettagli

Intesa Spa Novembre 2015

Intesa Spa Novembre 2015 Certificazione delle Consegne Delivery Control 2015 Trusted Logistics Solutions Intesa Spa Novembre 2015 Certificazione delle consegne Delivery Control INDICE DEI CONTENUTI 3 5 6 7 14 15 INDUSTRY TREND

Dettagli

Chi è Conad CO. = CONSORZIO NA. = NAZIONALE D. = DETTAGLIANTI. Conad è organizzata su 3 livelli: Gli IMPRENDITORI/SOCI. Le COOPERATIVE.

Chi è Conad CO. = CONSORZIO NA. = NAZIONALE D. = DETTAGLIANTI. Conad è organizzata su 3 livelli: Gli IMPRENDITORI/SOCI. Le COOPERATIVE. La Supply Chain dei freschi Conad: centralizzazione e nuove tecnologie per una distribuzione rapida, efficiente e sicura Andrea Mantelli Responsabile Supply Chain Conad Giovanni Barra Responsabile logistica

Dettagli

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende QUALITA UNINDUSTRIA INNOVAZIONE METODO UMIQ Il metodo UMIQ Unindustria Bologna Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende Obiettivi del corso Fornire

Dettagli

LA VOSTRA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO

LA VOSTRA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO LA VOSTRA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO Da quasi un ventennio ITAC-TRON svolge la propria attività su tutto il territorio nazionale ed europeo, proponendo ai retailer, soluzioni all avanguardia nella progettazione

Dettagli

Mon Ami 3000 Lotti e matricole Gestione della tracciabilità tramite lotti/matricole

Mon Ami 3000 Lotti e matricole Gestione della tracciabilità tramite lotti/matricole Prerequisiti Mon Ami 3000 Lotti e matricole Gestione della tracciabilità tramite lotti/matricole L opzione Lotti e matricole è disponibile per le versioni Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione Generale

Dettagli

Sistemi Informativi Aziendali I

Sistemi Informativi Aziendali I Modulo 5 Sistemi Informativi Aziendali I 1 Corso Sistemi Informativi Aziendali I - Modulo 5 Modulo 5 Il Sistema Informativo verso il mercato, i canali ed i Clienti: I nuovi modelli di Business di Internet;

Dettagli

Reti e sistemi informativi II Il ruolo delle IT nell organizzazione

Reti e sistemi informativi II Il ruolo delle IT nell organizzazione Reti e sistemi informativi II Il ruolo delle IT nell organizzazione Prof. Andrea Borghesan & Dr.ssa Francesca Colgato venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: mercoledì dalle 10.00 alle 11.00 Modalità

Dettagli

Il modello di ottimizzazione SAM

Il modello di ottimizzazione SAM Il modello di ottimizzazione control, optimize, grow Il modello di ottimizzazione Il modello di ottimizzazione è allineato con il modello di ottimizzazione dell infrastruttura e fornisce un framework per

Dettagli