Cronaca. del Veneto.com T O S I S C H I A F F E G G I A Z A I A ASSEMBLEA CATTOLICA IMMIGRATI GUARDA IL SITO CRONACADELVENETO.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cronaca. del Veneto.com T O S I S C H I A F F E G G I A Z A I A ASSEMBLEA CATTOLICA IMMIGRATI GUARDA IL SITO CRONACADELVENETO."

Transcript

1 Cronaca Spedizioni del Veneto.com Quotidiano on-line di Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza MARTEDÌ 28 APRILE N ANNO 07 - QUOTIDIANO ON-LINE E CARTACEO - Direttore Responsabile: ACHILLE OTTAVIANI Aut.Trib.Vr n del 20/01/ Alcogram Srl - Editori di rete - Via Leone Gaetano Patuzzi, Verona - Centralino F a x E - m a i l : r e d a z i o n t v v e n e t o. c o m - St a m pa i n p r o p r i o - w w w. c r o n a c a d e l v e n e t o. c o m / i t / n e t / o r g IMMIGRATI T O S I S C H I A F F E G G I A Z A I A ASSEMBLEA CATTOLICA OK ALL AUMENTO E BEDONI STRAVINCE Tutto secondo copione, all assemblea annuale di Cattolica Assi curazioni. Unico neo, molti piccoli soci che, impossibilitati dal non avere risorse, non po - tranno sottoscrivere l aumento di capitale da 500 milioni. Per il resto tutto è andato liscio. Il tentativo di alcuni dissidenti di minare almeno il consiglio sindacale, è andato respinto. E così alla presidenza del collegio, è finito lo stimatissimo commercialista Gio - vanni Glisenti, presidente anche del Golf di Som macampagna. L as semblea è stata anche il termometro per misurare gli umori degli azionisti in vista dell anno prossimo, quando verrà rinnovato l intero cda. Il presidente Paolo Bedoni ha dimostrato di essere saldamente in sella e se qualcuno pensava a qualche sgambetto, è utile che ci ripensi. OK Paolo Bedoni Achille Tramarin IL GOVERNATORE USCENTE PROPONE DI DARE 35 EURO AL MESE AI MIGRANTI A CASA LORO. PER TOSI SAREBBERO CENTINAIA DI MILIONI SENZA CONTARE CHE SONO IN ARRIVO DAI 72 MILA AI 150 MILA PROFUGHI NELLA PENISOLA Continua il duello a distanza tra i due grandi rivali candidati alle prossime regionali. Questa volta il motivo del contendere sono gli immigrati. Luca Zaia sull argomento aveva picchiato duro sul premier Renzi che «evita di parlare di immigrati quando l anno scorso ci sono stati morti». Ecco allora che Zaia propone di dare i 35 euro che ci costa al giorno ogni profugo a casa loro. A questo punto Flavio Tosi non perde l occasione per punzecchiare l avversario. E lo aiutano i numeri. «Zaia propone di dare ai profughi provenienti dall'africa 35 euro al mese a casa loro anziché 35 euro al giorno a casa nostra? D'accordo sulla seconda parte della proposta, ma il Governatore non sa che i potenziali profughi in fuga da fame, guerre e dittature costerebbero centinaia di milioni e solo in Libia, secondo i dati in possesso della Procura della Repubblica di Palermo, ci sarebbe un milione di persone Il fondatore della Liga Veneta fa il volontario nelle mense dei poveri dove serve i pasti a italiani e immigrati. Si definisce un cat tolicobuonista. Altro che Salvini e Gentilini. pronte a partire? E dove troveremmo le centinaia di milioni di euro necessari? Intanto, forse distratto da grandi idee, non si è nemmeno accorto che la Regione del Veneto, il 10 luglio del 2014, ha approvato senza batter ciglio il Piano del Governo per la distribuzione di un numero fra e profughi tra tutte le regioni italiane». Uno schiaffo che arriva in parallelo alla polemica appena sopita dove qualcuno ha accusato Flavio Tosi e Luca Zaia Mario Mauro L ex ministro si gioca il tutto per tutto alle prossime regionali. Sosterrà praticamente tutti i partiti. In Puglia il PD, FI in Liguria, Lega e Ncd in Umbria, Tosi in Veneto. GUARDA IL SITO CRONACADELVENETO.COM E SEGUICI SU Zaia di aver votato a favore del piano nazionale di accoglienza per portare nelle casse regionali ben 19 milioni di euro. Una falsità pura, secondo Zaia, perché non ha mai sottoscritto, né visto un euro di quei fondi. Anche perché di immigrati nel Veneto ce ne sono più di mezzo milione di cui 42 mila disoccupati senza contare abusivi e le continue e sempre nuove emergenze. KO

2 Come ogni assemblea che si rispetta, deve avere sempre qualcuno che non è d accordo. Altrimenti in che epoca di pluralismo viviamo? E così il 25 aprile, alcuni piccoli azionisti hanno espresso il loro disappunto per l aumento di capitale da 500 milioni perchè privi delle risorse per aderire e quindi danneggiate. Il management con a capo Bedoni e Mazzucchelli ha dimostrato di avere saldamente in mano la situazione. E i numeri si sono visti sul rinnovo del consiglio sindacale dove alla cui presidenza è finito lo stimato professionista Giovanni Glisenti. La lista del cda ha ottenuto voti. La lista guidata da Glisenti 929, quella dei dissidenti, guidata da Michele Giangrande 499. Quest ultima è rimasta così fuori da tutto. Questa assemblea è stata comunque il termometro per misurare gli umori degli azionisti in vista dell importantissimo appuntamento 2016, l anno in cui verrà rinnovato l intero consiglio di amministrazione. Paolo Be - doni ha dimostrato di avere saldamente in pugno la situazione. E sarà assai difficile per qualcuno nel caso ci fosse ogni minimo tentativo di tirare qualche calcio negli stinchi. L aumento di capitale è stato comunque l argomento clou dell assemblea in quasi tutti gli interventi, favorevoli o contrari che fossero. Sull argomento Bedoni è stato chiarissimo: E una scelta logica e ragionata, anche se condotta con la riservatezza che si confà ad una quotata. Per Mazzucchelli invece Oltre alle ovvie ragioni di privacy, l aumento è necessario e rimanere polo aggregante e dopo l acquisizione di Fata, il capitale andava ricostruito. L assemblea è terminata in grande tranquillità sotto il controllo e la regia del rigorosissimo notaio Maria Maddalena Buoninconti. ASSEMBLEE QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO 28 APRILE CATTOLICA TUTTO SECONDO COPIONE L annuale assise ha registrato solo qualche mal di pancia di alcuni piccoli azionisti per l aumento di capitale. Sui numeri Paolo Bedoni, saldamente in sella, stravince. Nella galleria fotografica l assemblea dei soci di Cattolica Assicurazioni. GUARDA FOTOGALLERY SU FACEBOOK

3 QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO 28 APRILE Fotocronaca dell assemblea di Cattolica. GUARDA FOTO ANCHE SU FACEBOOK

4 Regione AL VIA VENETO.IAT A SCUOLA DI TURISMO CON LE PRO LOCO In collaborazione con l Assessorato al Turismo della Regione comincia una task force per la formazione degli operatori turistici Le Pro Loco di UNPLI Veneto sono le protagoniste del progetto Veneto.IAT, iniziativa sostenuta dall Assessorato al Turismo della Regione del Veneto per la formazione di operatori turistici nel territorio regionale. Il progetto consiste nella creazione di un programma formativo che, sotto il coordinamento del Comitato Regionale di UNPLI Veneto, avrà il compito di preparare il personale che potrà essere impiegato negli uffici co mu nali di informazioni turistiche ges titi dalle Pro Loco e in occasione di fiere e manifestazioni. «Ringraziamo la Re - gione per aver collaborato a questo progetto commenta il presidente di UNPLI Veneto, Gio van - Giovanni Follador QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO 28 APRILE ni Folla dor è il segnale che le Istituzioni credono nel ruolo delle Pro Loco e nell importanza della loro opera a servizio del territorio. In questi anni la collaborazione tra UNPLI e Re gione Veneto ha permesso al mondo del volontariato di crescere sotto il profilo organizzativo, facendone un partner efficiente per la gestione di numerosi progetti. Quest ultimo progetto, in particolare, riconosce alle Pro Loco un valore aggiunto in termini di conoscenza del territorio. I partecipanti al programma Veneto.IAT non avranno diritto ad un assunzione all interno di un ufficio IAT, ma l obiettivo di questo progetto è ben più ampio: intendiamo offrire degli strumenti che rendano an cora più completa e professionale la presentazione dell offerta turistica in Veneto, partendo da un presupposto fondamentale per i volontari delle Pro Loco, ovvero l amore per il nostro territorio». CINGHIALI: A RISCHIO MALGHE, AGRICOLTURA ED ECOSISTEMA Quasi quotidianamente gli agricoltori subiscono danni dalla selvaggina che insiste sui loro prati e terreni coltivati, selvaggina che si nutre con il frutto del loro lavoro. Per gli agricoltori la convivenza con gli animali selvatici non è un problema, ma diventa inaccettabile quando il numero dei selvatici è così numeroso da creare danni ingenti. Il cinghiale non è autoctono del Veneto, anche se quest animale ha trovato nelle colline e montagne venete un habitat ideale. Ora le nostre colline e Prealpi venete sono invase da questo rustico e dannoso estraneo che mette a serio rischio coltivazioni, malghe, praterie e l insieme dell ecosistema di vaste aree del veneto. «Va subito individuata una strategia di contenimento del cinghiale - così si esprime il Presidente di Confagri coltura Veneto Lorenzo Nicoli che aggiunge - la presenza crescente dei cinghiali sta fortemente compromettendo le colture. Ci sono giunte numerose segnalazioni di notevoli danni sui pascoli delle malghe delle Prealpi, nelle aree collinare del Lorenzo Nicoli vicentino, del veronese, sui colli euganei, nelle aree doc del prosecco con danni alle viti, etc. L alto numero dei cinghiali non solo crea danni al mondo agricolo, ma è causa di squilibrio e di danno all intero ecosistema collinare e prealpino». MILIONI DI EURO PER L ALTIPIANO DEI SETTE COMUNI «L Altipiano dei Sette comuni è sta to scelto per sperimentare in Ve neto la Strategia nazionale delle Aree interne: è una straordinaria opportunità per lo sviluppo e la qua lità della vita». L annuncio vie - ne dall Assessore regionale ai Fon di Comunitari europei Rober - to Ciambetti, che illustra il percorso con cui la Spettabile Reggenza dei Sette Comuni è stata indicata per una sperimentazione che ve - drà una dotazione per qualche mi - lione di euro. «A titolo indicativo, per dare una idea della portata senza voler essere precisi, per cias cuna area potrebbero essere 3milioni e 700mila euro aggiuntivi ha spiegato a quelli che verranno assegnati dalla Regione attraverso i fondi europei per lo sviluppo regionale, quelli dello sviluppo delle area rurali e il Fondo sociale europeo. Stabilire oggi quale sarà l impatto economico è prematuro visto che il finanziamento sarà legato ai progetti effettivamente presentati, ma, come dicevo, parliamo di milioni capaci di innescare, e non esagero, una progettualità virtuosa ed essere volano di un grande cambiamento. Con la delibera approvata in Giunta regionale che appunto indica l Altipiano dei Sette Comuni come area sperimentale si inizia un percorso teso a dare maggiori servizi nel campo dei trasporti e collegamenti, servizi per la scuola, la sanità e l economia. L obiettivo è quello di fermare il calo demografico e sviluppare un modello ecosostenibile di sviluppo. Un grande salto di qualità per i cittadini». Roberto Ciambetti

5 Collaborazioni QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO 28 APRILE ACCORDO TRA AMERICAN CHAMBER OF COMMERCE IN ITALY E VERONAFIERE Nell anno di Expo e del centenario di AmCham Italy si crea una nuova alleanza strategica per consolidare la presenza delle imprese scaligere negli Stati Uniti Simone Crolla e Giovanni Mantovani, sotto Alessandro Pigozzi Nell anno di Expo e nell anno del centenario dalla fondazione dell A merican Chamber of Com merce in Italy ( ) Ve ronafiere punta con ancora maggior decisione al mercato statunitense sottoscrivendo un Accordo di Collaborazione con AmCham Italy che, d ora in avanti, sarà partner privilegiato nello scouting di nuove opportunità oltreoceano. L accordo è stato sottoscritto nei giorni scorsi dal Direttore Gene rale di Veronafiere, Giovanni Man - tovani, e dal Consigliere Delegato di AmCham Italy e Director of Italian Relationships US Pavilion Simone Crolla, e rappresenta una opportunità importante per il sistema Verona alla luce non soltanto dell imminente Expo, ma anche della possibile finalizzazione del negoziato di libero scambio fra Europa e Stati Uniti, T-TIP, di cui è cominciato in questi giorni il nono round negoziale a New York. min particolare, AmCham Italy supporterà Veronafiere nelle relazioni istituzionali negli Stati Uniti, nello scouting di nuove opportunità di business fieristico e nella promozione delle principali manifestazioni scaligere presso il sistema imprenditoriale statunitense. E dopo l AmCham Wine Excellence Award assegnato nel corso degli ultimi quattro Vinitaly a eminenti figure del sistema vino italiano e statunitense, negli anni scorsi, An thony Terlato, Severino Bar zan, Gianni Zonin, Constel lation Brands e Gruppo Italiano Vini, mentre l edizione 2015 sarà assegnata nel prossimo giugno, al Padiglione Vino dell Expo, AmCham Italy si farà promotrice di altri Excel lence Award nei settori trainanti dell offerta merceologica di Veronafiere. Quanto sia stra tegico questo accordo lo sottolinea anche la decisione di creare la figura Special Advisor, una figura di coordinamento fra le due istituzioni per rendere veloci e snelle le relazioni, affidata al manager veronese Alessandro Pi - goz zi, già responsabile AmCham per Verona. «Dal 1915 AmCham Italy ha la missione di sviluppare le relazioni commerciali fra Italia e Stati Uniti sottolinea Simone Crol - la e mai come ora si avverte un forte interesse statunitense per le opportunità of ferte da una ancora più stretta cooperazione industri a le e commerciale fra i nostri Pa esi. Questo mood attraversa molti settori economici, inclusi quelli di in cui è operativa Veronafiere. No nos tan te gli USA siano già fra i principali partner commerciali dell Ita lia, le opportunità per le nostre imprese sono ancora numerose ed interessanti. Penso, ad esempio, allo sviluppo del settore agroalimentare, con un focus particolare sul settore vinicolo, non soltanto nelle città più note, ma anche negli Stati più interni, meno conosciuti dagli italiani, ma ricchi di prospettive di crescita». Veronafiere, di cui è possibile l ingresso anche in uno dei diversi Comitati di AmCham, dal canto sua evidenzia, attraverso il Direttore Generale Giovanni Mantovani, come «la firma di questo importante accordo vada nella direzione di rafforzare la mission di Veronafiere, cioè essere una piattaforma internazionale di promozione per il business del sistema imprenditoriale italiano». «Il mercato statunitense in particolare spiega Manto vani rappresenta un tassello fondamentale per la nostra strategia estera nei settori dell agroalimentare e del construction che presidiamo con le tappe del tour di Vinitaly Inter na tional e quelle di Tise-Sto nexpo Marmomacc Ameri cas, senza dimenticare che proprio Vini - taly, è stata scelta dal Mi nistero dello Sviluppo economico tra le tre fiere che rappresenteranno l eccellenza del wine&food del made in Italy alla prossima Fmi di Chicago».

6 Cronaca di Belluno A TRICHIANA SHIN DONG-HYUK Shin Dong-hyuk Shin Dong-hyuk ha scelto Tri chia - na, il Paese del Libro, per la sua prima e unica uscita pubblica in Veneto e nel Nordest. L appun - tamento è per giovedì 30 aprile e sarà l occasione per incontrare una delle personalità internazionali più importanti per i diritti umani in Nord Corea. Nato in un campo di prigionia, e fuggito solo a 23 anni, Shin Dong-hyuk ha raccontato la sua odissea in un libro, best seller in 29 Paesi, "Fuga dal Campo 14", scritto con il giornalista americano Blaine Harden. «Settanta anni fa in Italia - afferma Shin Dong-hyuk - ci sono stati degli individui coraggiosi, che hanno combattuto, a volte a costo della vita, contro il male. Si sono sacrificati nel nome di ciò che è giusto, o forse per i propri cari, per la loro libertà. É accaduto lo stesso in molti Paesi. Se non fosse per tutti loro, ciascuno di essi, sia chiaro, nessuno di noi potrebbe sapere cos'è avere dei diritti, e forse non saremo mai loro abbastanza grati. Per questi uomini coraggiosi che hanno combattuto contro l'oppressione del Nazi Fascismo dobbiamo tutti ricominciare a esercitare la nostra gratitudine. Nel mio Paese, dove non c'è la libertà, dove gli orfani affollano le stazioni ferroviarie, le donne vendono vendute al confine con la Cina per 30 dollari, e gli uomini vengono mandati a lavorare come schiavi per costruire i grattacieli del Quatar, sogno un giorno di poter avere la stessa occasione di festeggiare con voi la nostra, di li - ber tà. Non dobbiamo avere paura, ma io so quanto è difficile. Ed è per questo che ancor più ammiro le donne e gli uomini che hanno liberato l'italia nel 1945». QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO 28 APRILE ICT LAB: DA 61 IMPRESE 141 OFFERTE DI TIROCINIO Sistemi di business intelligence aziendale, geomarketing, modelli statistici per stimare il consumo di gas in base al clima, ma anche gestione degli ordini da smartphone e tablet, applicazioni per la domotica, software per il disegno di decorazioni tessili, piattaforme e-learning. Sono alcuni dei 141 nuovi progetti di tirocinio offerti da 61 aziende padovane dell information and communication tech - no logy che saranno presentati a oltre 150 studenti universitari nell ambito della dodicesima giornata STAGE.IT, il Career Day promosso dall ICT Lab di Confindus - tria Padova per promuovere percorsi ad alto contenuto formativo nel settore Ict, in collaborazione con PST Galileo, Università di MOBILITÀ SOSTENIBILE A THIENE L'infrastruttura permette la ricarica ottimale di due auto contemporaneamente ed è attrezzata con due prese standard di tipo 3 con una potenza di 7KW. La centralina è dotata di una protezione della presa di alimentazione e, al momento, la ricarica è gratuita. «Le Amministrazioni Comunali rileva il Sin daco, Gio van - ni Casa rotto hanno la responsabilità di promuovere azioni per favorire la mobilità sostenibile in Città. Questa nuova opportunità è un primo passo per offrire la possibilità ai cittadini di scegliere soluzioni alternative a quella costituita dall utilizzo di auto tradizionali. Oltre alla centralina di rifornimento del Bosco, ne sono previste in città altre due, che verranno installate Cronaca di Padova Pa do va, Ca Foscari. L appunta - mento STA GE.IT è mercoledì 29, alle ore 14.30, al Centro Culturale Altinate San Gaetano. Apriranno la giornata Ruggero Targhetta presidente di Confin dus tria Pado - va Servizi Innovativi e Tecnologici e Claudio Velas quez coordinatore ICT Lab di Con findustria Pa - STAGE.IT 2014 Cronaca di Vicenza Al Bosco dei Preti è stata installata la prima stazione in città per il rifornimento energetico di veicoli elettrici dova. Seguirà l intervento di Ma - uro Bregolin consigliere di ISACA Venice Chapter. Dal 2004 STAGE.IT ha coinvolto studenti, oltre 500 aziende con progetti di tirocinio, a conferma di una specifica vitalità della provincia di Padova nel rapporto scuola-università-impresa. Andrea Zorzan e Giovanni Casarotto entro l anno e che potranno favorire ulteriormente l utilizzo di veicoli elettrici. L obiettivo è migliorare la qualità della vita, contribuire a ridurre l inquinamento atmosferico, l emissione di polveri sottili e CO2 ed incentivare energie verdi». Ricaricare il proprio veicolo elettrico è molto semplice. Tre led aiutano l utente nell operazione per verificare la disponibilità alla ricarica: con la luce verde la presa è disponibile, con quella gialla non è disponibile, mentre il led a luce rossa segnala eventuali guasti dell impianto. «Con questa iniziativa ci tiene a precisare l Asses - sore all Ambiente, Andrea Zorzan - rispettiamo un altro punto del programma elettorale. Si tratta di un attenzione particolare alla salvaguardia dell ambiente che va ad affiancarsi ai numerosi interventi già portati avanti su questo fronte. Sono tutti interventi poco visibili, ma fondamentali che questa Amministrazione sta portando avanti».

7 Cronaca di Venezia VOLOTEA: NUOVE ROTTE VERSO MARSIGLIA E STRASBURGO Tra aprile e maggio, il vettore prevede una raffica di ripartenze e voli inaugurali, arrivando così a 32 destinazioni da Venezia Volotea, la compagnia aerea lowcost che collega città di medie e piccole dimensioni ha inaugurato nei gironi scorsi i voli verso Marsi - glia e Strasburgo. Le due nuove destinazioni si vanno ad aggiungere al già ricco carnet di proposte Volotea presso lo scalo veneziano, da cui si vola verso 32 destinazioni. E proprio in questi giorni, il vettore ha ripristinato i collegamenti dal Marco Polo verso Bilbao e Santorini. Previsto infine, per il 1 maggio, l avvio dei voli per Cagliari, a cui seguiranno quel lo per Lampedusa e Pan - telleria. «Il bilancio presso l aeroporto di Venezia continua ad essere molto, molto positivo afferma Carlos Muñoz Presi - dente e Fondatore di Volo - tea. Il Marco Polo è la nostra base dei record a livello internazionale, e proprio presso questo scalo abbiamo deciso di giocare d anticipo, facendo decollare già da ora le nostre prime rotte per l estate In questo modo, vogliamo permettere a tutti i nostri passeggeri di organizzarsi per tempo e programmare trasferte e short break in alcune destinazioni di grande richiamo turistico, prima dell inizio dell alta stagione, facendo così risparmiare loro tempo e denaro». E il vettore si sta preparando in questi giorni a celebrare il traguardo dei Cronaca di Treviso DULCIS IN FUNDO GRAPPE E DOLCI SERATA DEGUSTAZIONE "Dulcis in fundo...grappe e dolci". E' questo il titolo della serata-degustazione in programma mercoledì 29 aprile a Miane, in provincia di Treviso, in occasione della 37 Mostra del Conegliano Valdobbiadene di Miane. L'iniziativa - organizzata da Anag Treviso e dall'istituto Grappa Veneta in collaborazione con la Pro Loco di Miane - si inserisce nell'ambito del progetto "Dalla terra, i sapori", promosso dalla stessa Pro Loco per valorizzare le eccellenze enogastronomiche del territorio. La serata inizierà alle ore al Centro polifunzionale di Miane e proporrà la degustazione di un'acquavite abbinata a chantilly alla frutta; una grappa giovane con biscotto di mandorle e fava tonka; una grappa giovane aromatica con panne cotte al rosmarino e timo; una grappa invecchiata abbinata allo zabaione alla grappa e, per finire, una grappa stravecchia per Assaggiatori al lavoro QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO 28 APRILE Carlos Muñoz 5 milioni di passeggeri trasportati a livello internazionale. «L obiet - tivo per il futuro è di puntare sempre più in alto per confermarci il vettore di riferimento per le città di piccole e medie dimensioni» conclude Muñoz. accompagnare la mousse al cioccolato. I dolci saranno preparati dalla Pasticceria Faga - nello e dal Ristoro Al Carmine che, a fine degustazione, proporrà un piatto di stagione. Il costo della serata è di 18 euro. Cronaca di Rovigo CIBO, SCEGLIERE CONSAPEVOLMENTE Acqua, energia, disponibilità di suo lo agricolo, cambiamenti climatici, conflitti tra paesi. Tutto ruota attorno alla produzione di cibo. Tan te domande e provocazioni al convegno La centralità del cibo, organizzato da Coldiretti Rovigo. Pre senti diversi sindaci del territorio, rappresentanti regionali, ma so prat tutto, molti cittadini interessati al tema, insieme a varie rappresentanze di Coldiretti. Re latore d eccezione, Rolando Man fre - dini, capo area Sicurezza alimentare e produttiva della Confe dera - zione nazionale Coldiretti. «Ci siamo sempre più allontanati da quello che è naturalità del cibo ha spiegato Manfredini con tutti i problemi conseguenti anche nutrizionali. Si sta affermando un mo - dello globale dove si consumano cibi più calorici che costano meno e saziano di più al momento. La conseguenza è che abbandoniamo, anche noi in Italia, la dieta mediterranea». Da tutto questo qua dro complesso, il presidente di Coldiretti Rovigo, Mauro Giuriolo, ha tratto il messaggio lasciato dall associazione a tutti i presenti: «Non possiamo perdere le nostre eccellenze e le nostre tipicità ha detto le possiamo valorizzare so - lo rendendole distinguibili con l etichettatura. L obbliga torietà dell origine in etichetta di tutti i prodotti freschi e trasformati è un percorso ancora lungo, ma su cui Coldiretti non mollerà, perché è l unico mo - do per dare gli strumenti al consumatore per scegliere consapevolmente e per riconoscere a quell 80 per cento delle aziende agricole complessive, che sono a conduzione familiare e che producono il cibo naturale, sano e salubre, il riconoscimento economico per il loro lavoro». Un momento dell incontro

8 Cronaca di Verona LATUAIDEADIMPRESA 2015: VERONA E PROTAGONISTA Grande partecipazione con 9 istituti e oltre 60 ragazzi. Presentati i business plan e registrati i video di presentazione Entra nel vivo la quinta edizione de latuaideadimpresa, il progetto di Confindustria che porta i ra gaz zi a sfidarsi nell ideazione di nuo vi progetti d impresa. Dopo a ver ideato e inviato i loro business plan, infatti, gli studenti si sono dati appuntamento alla sede di Con findustria Verona per realizzare un breve video in grado di rappresentare al meglio la loro idea d impresa. I ragazzi stanno gareggiando per raccogliere il maggior nu me ro possibile di voti nelle due fa si della gara che premierà la mi - glio re idea imprenditoriale interamente pensata e realizzata dai ra gazzi delle scuole superio- Giulio Pedrollo ri, sotto la guida dei loro insegnanti. I nove istituti in gara sono Educandato Agli Angeli, Istituto G. Giorgi e Gu glielmo Marconi che partecipano con tre progetti realizzati insieme, Istituto Aleardo Aleardi con due INIZIATIVE QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO 28 APRILE pro getti, Istituto Don Bosco, Isti - tu to Carlo Anti di Villafranca di Ve ro na, Istituto Enrico Fermi di Ve ro na, Istituto Galileo Ferraris, Istituto Sacra Famiglia di Castelletto di Brenzone. La Tua Idea d Im pre sa non è solo un concorso ma è un momento importante di confronto fra il mondo della scuola e l'impresa - ha dichiarato Giulio Pe drollo, presidente di Confin du stria Verona - Inoltre mi piace ri - cordare che alcuni di questi progetti non sono rimasti semplici idee ma sono diventati prodotti veri e propri in grado di svolgere le attività per cui erano stati pensati e progettati". AGSM A FIANCO DEI RAGAZZI DEL PIU DI UNO PER TIFARE L HELLAS Paolo Paternoster incontra i giovani dell associazione di volontariato al Bentegodi per il match Verona-Sassuolo Una ventina di ragazzi dell associazione Più di uno accompagnati dai volontari, sono stati ospiti ieri della partita hellas Sas - suolo disputatasi allo stadio Ben - te godi. Agsm, in collaborazione con l hellas Verona, ha contribuito per il secondo anno di fila a far entrare allo stadio i ragazzi che hanno potuto assistere al match e hanno così visto trionfare i gialloblù. Ad attendere i ragazzi all ingresso dello stadio il presidente del Gruppo, Paolo Paternoster. Per noi è sempre un piacere contribuire a queste iniziative ha com mentato il Presidente perché rendono lo sport accessibile a tutti e fanno sentire questi Paolo Paternoster e i ragazzi dell associazione Più di uno ragazzi parte di una grande squadra e di un grande tifo come quel- ragazzi con disabilità intellettiva e che propone attività per gruppi di lo che sostiene l hellas Verona. conta, tra i propri soci, volontari L asso ciazione Piùdiuno è che han no una pluriennale esperienza in questo settore di un organizzazione di volontariato attività. Cronaca di Verona PROGETTO GIAPPONE A VERONA, CONVEGNO IL KATANA E LA SPADA Giovedì 30 aprile 2015 alle ore presso la Sala Convegni del Palazzo della Gran Guar - dia, nell ambito del progetto Il Giappone a Verona e provincia: due mondi si incontrano 2015, l Associazione Culturale hashi di Verona presenta l incontro dal titolo: IL KATANA E LA SPADA: il valore culturale di un arma in Giappone e in Europa. Attraverso un breve excursus storico saremo guidati a co no - scere l evoluzione del valore so ciale e spirituale che il ka ta - na e la spada hanno ottenuto rispettivamente in Giappone e in Europa. Il confronto avverrà con l intervento di due tra i mas simi esperti internazionali che spiegheranno il modo con cui delle armi da combattimento hanno assunto nei secoli un profondo significato nelle ri - spet tive culture, ben oltre il semplice utilizzo in guerra. Al termine delle relazioni, nel Loggiato della Gran Guardia, si terrà una dimostrazione della pratica di entrambe le armi. L incontro è ad ingresso gratui - to ed aperto a tutti. L evento ha il patrocinio del Co - mune di Verona ed è realizzata con la partecipazione della Ko - ryu Budo Seifukai e della Taki no Kan di Verona. La manifestazione è l inaugurazione ufficiale della Primavera del Bu - do, che si terrà dall 1 al 3 maggio 2015 presso il Centro Spor - tivo di Castel d Azzano. La locandina

9 QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO 28 APRILE

GLISENTI FOR PRESIDENT

GLISENTI FOR PRESIDENT 14 MILA COPIE QUOTIDIANE E-MAIL E IN EDICOLA MARTEDI 28 APRILE 2015 - NUmErO 1605 - ANNO 19 - Direttore responsabile: ACHILLE OTTAVIANI - Aut. Trib. di Verona n 41356 del 20/01/1997 - Alcogram srl - Editori

Dettagli

Documento programmatico UNA PROVINCIA UTILE

Documento programmatico UNA PROVINCIA UTILE Documento programmatico UNA PROVINCIA UTILE Continuità nel buon governo e innovazione per la cura degli interessi della comunità locale. Introduzione Le elezioni amministrative del 2009 hanno rappresentato

Dettagli

Dall Emilia alla Puglia entra nel vivo la raccolta firme #stopfalsecooperative

Dall Emilia alla Puglia entra nel vivo la raccolta firme #stopfalsecooperative Visita il sito www.legacoop.coop Anno XXVI - N. 19-15 Maggio 2015 Primo piano Dall Emilia alla Puglia entra nel vivo la raccolta firme #stopfalsecooperative Sei mesi di tempo per l Alleanza per raccogliere

Dettagli

2007-2013 Sette anni di Gioventù in Azione: una storia di inclusione e protagonismo giovanile

2007-2013 Sette anni di Gioventù in Azione: una storia di inclusione e protagonismo giovanile Roma, 26 giugno 2013 Atti del convegno 2007-2013 Sette anni di Gioventù in Azione: una storia di inclusione e protagonismo giovanile a cura dell Agenzia Nazionale per i Giovani Roma, 26 giugno 2013 Atti

Dettagli

La Camera è più rosa Fontana in giunta: Largo alle donne. a pag. 7 4 a pag.11

La Camera è più rosa Fontana in giunta: Largo alle donne. a pag. 7 4 a pag.11 Anno 9 - n. 86 Aprile 2015 Mensile della Confesercenti di Bergamo Aut. Trib. BG n 10 del 3/4/84 - Dir. resp.: Marco Birolini Poste Italiane S.p.A. Spediz. in a.p. - D. L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004

Dettagli

copertina 2_08.qxd 16-12-2008 17:13 Pagina 2

copertina 2_08.qxd 16-12-2008 17:13 Pagina 2 sommario dicembre 2008 10 17 22 12 27 4 5 8 10 12 14 15 16 17 19 21 22 24 26 27 32 33 34 LA NUOVA IMMAGINE IP Gruppo api: il nuovo marchio comincia a vivere La nuova veste dei nostri Punti Vendita CAMPAGNA

Dettagli

UN GIOCHETTO DA 3,4 MILIONI DI EURO DISABILI, BIRRE E GALLETTO AI FERRI

UN GIOCHETTO DA 3,4 MILIONI DI EURO DISABILI, BIRRE E GALLETTO AI FERRI 14 MILA COPIE QUOTIDIANE E-MAIL E IN EDICOLA VENERDI 24 APRILE 2015 - NUMERO 1603 - ANNO 19 - Direttore responsabile: ACHILLE OTTAVIANI - Aut. Trib. di Verona n 41356 del 20/01/1997 - Alcogram srl - Editori

Dettagli

la buona scuola Sintesi linee guida

la buona scuola Sintesi linee guida la buona scuola Sintesi linee guida A cura del Gruppo PD VII Commissione della Camera dei deputati Settembre 2014 Indice La buona scuola in 12 punti...3 Introduzione...4 Capitolo 1 Assumere tutti i docenti...5

Dettagli

Io sono Cultura L Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi

Io sono Cultura L Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi Io sono Cultura L Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi RAPPORTO 2014 1 In collaborazione con COORDINAMENTO Claudio Gagliardi Segretario generale Unioncamere, Fabio Renzi Segretario generale

Dettagli

Manifesto della cultura

Manifesto della cultura L ESTATE ROVENTE CON IL TUO AMICO SOLE Manifesto della cultura IL SOLE 24 ORE LA GRANDE CRISI I temi dell economia raccontati dalle firme del Sole Manifesto della cultura Il Sole 24 ORE 2012, Il Sole

Dettagli

Il lavoro a Verona in tempo di crisi

Il lavoro a Verona in tempo di crisi Lavoro & Società COSP Verona - Comitato Provinciale per l Orientamento Scolastico e Professionale MAG Servizi Società Cooperativa Verona Innovazione Azienda Speciale C.C.I.A.A. VR Il lavoro a Verona in

Dettagli

Guida ai percorsi. dopo il diploma. Provincia di Pesaro e Urbino. Assessorato Formazione professionale e Politiche Attive per il Lavoro UNIONE EUROPEA

Guida ai percorsi. dopo il diploma. Provincia di Pesaro e Urbino. Assessorato Formazione professionale e Politiche Attive per il Lavoro UNIONE EUROPEA Provincia di Pesaro e Urbino Assessorato Formazione professionale e Politiche Attive per il Lavoro UNIONE EUROPEA FONDO SOCIALE EUROPEO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio

Dettagli

Agenda Digitale Locale Guida per la gestione Comunale dell Ambiente. Come avviare una politica ambientale con il supporto delle nuove tecnologie

Agenda Digitale Locale Guida per la gestione Comunale dell Ambiente. Come avviare una politica ambientale con il supporto delle nuove tecnologie Agenda Digitale Locale Guida per la gestione Comunale dell Ambiente Come avviare una politica ambientale con il supporto delle nuove tecnologie 5 Ancitel Associazione Comuni Virtuosi LA GESTIONE COMUNALE

Dettagli

UN SOGNO. UNA REALTÀ. Unisciti al nostro gruppo 00042 su: N U M E R O U N D I C I - N O V E M B R E 2 0 0 9 L I N F O R M A Z I O N E F A C E N T R O

UN SOGNO. UNA REALTÀ. Unisciti al nostro gruppo 00042 su: N U M E R O U N D I C I - N O V E M B R E 2 0 0 9 L I N F O R M A Z I O N E F A C E N T R O N U M E R O U N D I C I - N O V E M B R E 2 0 0 9 L I N F O R M A Z I O N E F A C E N T R O UN SOGNO. UNA REALTÀ. I lettori più fedeli conoscono le nostre ambizioni e quali sono i nostri propositi per

Dettagli

Amministrare con i cittadini

Amministrare con i cittadini Amministrare con i cittadini Viaggio tra le pratiche di partecipazione in Italia I RAPPORTI Rubbettino Negli ultimi anni le esperienze di coinvolgimento dei cittadini da parte delle pubbliche amministrazioni

Dettagli

Progetto Many Colours Comenius - Azione 2 Socrates

Progetto Many Colours Comenius - Azione 2 Socrates second conference towards the Next Millennium Collaborating to Combat Racism and Xenophobia Across Europe Progetto Many Colours Comenius - Azione 2 Socrates Atti del Convegno Verona, 17-18-19 maggio 1999

Dettagli

Periodico dell Associazione Veronesi nel Mondo - Anno XXXXI - n.3 - Dicembre 2013 TANTI AUGURI AI VERONESI NEL MONDO!

Periodico dell Associazione Veronesi nel Mondo - Anno XXXXI - n.3 - Dicembre 2013 TANTI AUGURI AI VERONESI NEL MONDO! Periodico dell Associazione Veronesi nel Mondo - Anno XXXXI - n.3 - Dicembre 2013 TANTI AUGURI AI VERONESI NEL MONDO! a MAGAZZINI PER LOGISTICA E SPEDIZIONI www.quadranteeuropa.it consorzio.zai@quadranteeuropa.it

Dettagli

La Casagit si fa in... NOTIZIE SOMMARIO. Non solo rimborsi. Assemblea nazionale dei delegati. Welfare. Professione. Salute in redazione

La Casagit si fa in... NOTIZIE SOMMARIO. Non solo rimborsi. Assemblea nazionale dei delegati. Welfare. Professione. Salute in redazione SOMMARIO PAG. 4 Non solo rimborsi NOTIZIE Assistenza in emergenza Casagit con voi 24 ore su 24 PAG. 8 Assemblea nazionale dei delegati La pesante leggerezza di un nuovo compito PAG. 12 Welfare Previdenza

Dettagli

Il futuro che vale Per un partito democratico, solidale, europeo. Gianni Pittella

Il futuro che vale Per un partito democratico, solidale, europeo. Gianni Pittella . Il futuro che vale Per un partito democratico, solidale, europeo. Gianni Pittella 1 UN PAESE DA RICOSTRUIRE Sono almeno 25 anni che il nostro Paese si è sostanzialmente fermato e seduto. Ma tutto questo

Dettagli

la buona SCUOLA facciamo crescere il paese

la buona SCUOLA facciamo crescere il paese la buona SCUOLA facciamo crescere il paese INDICE Assumere tutti 1 i docenti di cui 2 la buona scuola ha bisogno 1.1 Tutti i nuovi docenti 1.2 Fuori e dentro la classe, cosa faranno questi nuovi docenti

Dettagli

L'ASSISTENZA PERSONALE PER UNA VITA INDIPENDENTE

L'ASSISTENZA PERSONALE PER UNA VITA INDIPENDENTE ...con un Assistente Personale mio figlio potrebbe anche fuggire di casa... L'ASSISTENZA PERSONALE PER UNA VITA INDIPENDENTE Elisabetta Gasparini a cura di Barbara Pianca 1 L ASSISTENZA PERSONALE PER UNA

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2233 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI CASATI, MOLEA, GRASSI, VARGIU, CAPONE, CAPUA, CATANIA, D INCECCO, IORI, MAZZIOTTI DI CELSO,

Dettagli

QUATTRO IDEE PER IL FUTURO Riflessioni e orientamento per gli studenti in Chimica, Fisica, Matematica e Scienza dei Materiali

QUATTRO IDEE PER IL FUTURO Riflessioni e orientamento per gli studenti in Chimica, Fisica, Matematica e Scienza dei Materiali MINISTERO DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MINISTERO DELL ISTRUZIONE CONFERENZA NAZIONALE DEI PRESIDI DELLE FACOLTÀ DI SCIENZE E TECNOLOGIE CONFINDUSTRIA QUATTRO IDEE PER IL FUTURO Riflessioni e orientamento

Dettagli

Dal Cigno nero all antifragilità. La microassicurazione in India Più Valore alla Pensione La memoria della Compagnia custodita nell Archivio Storico

Dal Cigno nero all antifragilità. La microassicurazione in India Più Valore alla Pensione La memoria della Compagnia custodita nell Archivio Storico 2 8 28 39 Rivista del gruppo generali dal 1893 Dal Cigno nero all antifragilità La microassicurazione in India Più Valore alla Pensione La memoria della Compagnia custodita nell Archivio Storico POSTE

Dettagli

DOLOMITI. Innovazione nei territori di montagna. Nuove vie per creare i paesaggi del futuro

DOLOMITI. Innovazione nei territori di montagna. Nuove vie per creare i paesaggi del futuro DOLOMITI. Innovazione nei territori di montagna. Nuove vie per creare i paesaggi del futuro A cura di Gabriella De Fino e Ugo Morelli 1 2 La collana Materiali di Lavoro tsm si propone di raccogliere alcuni

Dettagli

PIANO NAZIONALE PER IL SUD LE PRIORITA PER LA STRATEGIA DI RIPRESA SVILUPPO DEL MEZZOGIORNO

PIANO NAZIONALE PER IL SUD LE PRIORITA PER LA STRATEGIA DI RIPRESA SVILUPPO DEL MEZZOGIORNO PIANO NAZIONALE PER IL SUD LE PRIORITA PER LA STRATEGIA DI RIPRESA SVILUPPO DEL MEZZOGIORNO 1. Il Piano Nazionale per il Sud e il futuro della politica di coesione Il Piano nazionale per il Sud interviene

Dettagli

ripresa E LA CHIAMANO QUESTO MENSILE IL TEMA DEL MESE

ripresa E LA CHIAMANO QUESTO MENSILE IL TEMA DEL MESE 01-MATERIALI-luglio_Layout 1 25/06/15 17.28 Pagina 1 n.1 2015 S. CALEO/CGIL Poste italiane SpA - Spedizione in a. p. - d.l. 353/03 (conv. l.27/02//04 n.46) art. 1, comma 1, Aut. MBPA/C/RM/01/2015 - Euro

Dettagli

Le co n s e g u e n z e

Le co n s e g u e n z e Le co n s e g u e n z e d e l pi a c e r e Doc u m e n t o co n g r e s s u a l e 2010-2014 So m m a r i o Scenario pag 5 I valori di Slow Food pag 7 Le visioni pag 9 I pilastri pag 11 Diritto al piacere

Dettagli