Questo strumento è la raccolta di tutte le regole fondamentali per l utilizzo del marchio PonY.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Questo strumento è la raccolta di tutte le regole fondamentali per l utilizzo del marchio PonY."

Transcript

1 Brnd mnul

2 Questo strumento è l rccolt di tutte le regole fondmentli per l utilizzo del mrchio PonY. il suo utilizzo contriuisce rendere coerenti tr di loro tutti gli strumenti di comuniczione, rfforzndo l immgine dell ziend in itli e nel mondo. l forz di un mrchio viene inftti percepit ttrverso gli strumenti di comuniczione interni ed esterni. tnto più sono omogenei, mggiore è l riconosciilità di PonY, dei suoi prodotti e dei suoi servizi. È quindi necessrio TTenersi lle linee guid indicte in questo mnule non modificndole in nessun modo e/o prte.

3 BRAND MANUAL: sommrio Brnd vlues Mission Py off Jo description Costruzione del logo Il pittogrmm Costruzione del logo con pittogrmm Colori istituzionli Utilizzo del pittogrmm Utilizzo del logo in negtivo in comuniczione Uso scorretto del logo 12 Utilizzo del logo in negtivo 13 Le font 14 Immgine coordint 16 Emil ziendle 19 Firm elettronic 20 Templte per PowerPoint 21 Costruzione mrchi ed etichette di prodotto 22 Appliczione su divise 23 Appliczione del logo su veicoli commercili PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 1

4 rnd mnul: Brnd Vlues Trditionl vlues, dvnced equipments. Vlori trdizionli, sistemi vnzti. Un mrchio simolo del mde in Itly, perché in Europ e nel mondo è portvoce dei più noili vlori dell produzione industrile itlin come qulità dei mterili, design, ppel estetico, cretività. Un reltà di riferimento nel settore dell stirtur professionle, perché d più di 50 nni produce mcchine ffidili, sicure, tecnologicmente innovtive che rispondono ogni esigenz di impiego. Un esempio di successo imprenditorile perché fin dll su nscit nel 1958 l ziend non h mi smesso di crescere, umentndo volumi di ftturto e cquisendo nuovi spzi dedicti ll produzione, ll logistic, ll gestione e ll ricerc. Un prtner ffidile, perché crede nel rpporto diretto col cliente, costruisce relzioni stili e durture, offre risposte immedite, relizz prodotti personlizzti. Un ziend in costnte sviluppo perché impieg quotidinmente un tem dedicto ll ricerc tecnologic e llo studio del mercto di riferimento, con l oiettivo di nticiprne le esigenze. Un miente di lvoro stimolnte perché h un trdizione fmilire e l tempo stesso un pproccio l lvoro contemporneo e cosmopolit. Crede nel potenzile umno, nelle nuove idee e nei nuovi mezzi di comuniczione, nello scmio professionle e umno con i propri dipendenti e collortori, si ffcci i mercti internzionli con grnde pertur e spirito di collorzione. pony - visul identity tvol 2

5 rnd mnul: Mission Di seguito l mission ziendle e le Key words che sintetizzno i vlori fondnti dell ziend: MISSION AZIENDALE: fornire mcchine per stirtur professionle sicure, ffidili e innovtive, dll lto vlore qulittivo con ttenzione i costi di mercto. KEY WORDS: SOLIDITà, ESPERIENZA, QUALITà, INNOVAZIONE, TECNOLOGIA, AFFIDABILITà, SICUREZZA, FAMIGLIA, PERSONALIZZAZIONE, PARTNERSHIP, TRADIZIONE, SVILUPPO, RICERCA, MADE IN ITALY. pony - visul identity tvol 3

6 BRAND MANUAL: FINISHING FIRST è il py off istituzionle di Pony che h l oiettivo di sintetizzre i suoi vlori più importnti e consolidre il suo posizionmento nel mercto di riferimento. Il py off ndrà sempre in ccompgnmento l logo nei mterili pulicitri come le ADV su riviste di settore, nner we, le ffissioni e i poster fieristici. Attrverso l espressione FINISHING FIRST, Pony vuole sottolinere lo spirito competitivo dell ziend nell costnte ricerc dell eccellenz e delle performnce più lte nel comprto dell stirtur professionle. PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 4

7 rnd mnul: Jo Description Pressing nd finishing mchinery è l jo description di Pony che h l oiettivo di esplicitre l re di ttività dell ziend, soprttutto chi ncor non l conosce. L jo description di Pony ndrà sempre in ccompgnmento l logo nei mterili di elow the line, immgine coordint, in copertin i ctloghi, nelle crtelline port documenti e nei mterili fieristici. pony - visul identity tvol 5

8 BRAND MANUAL: costruzione del logo Le proporzioni del logo sono regolte dl rpporto tr lo spessore delle lettere e l loro spzitur (kerning): esse sono immutili e fondmentli per l leggiilità del logo nche qundo riprodotto in piccole dimensioni. è l dimensione delle linee orizzontli dell letter P, N e Y, è l distnz tr le 3 linee verticli delle lettere N e Y. Il rpporto tr e è di 3:1. 60 PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 6

9 rnd mnul: il pittogrmm Il pittogrmm Pony si ffinc llo storico logo per rfforzre livello visivo i vlori portti vnti dll ziend e per umentre l riconosciilità del mrchio: solidità, potenz, leggerezz, liertà e vitlità sono rppresentti d un cvllo l gloppo lncito in un cors veloce verso un futuro positivo e ricco di trgurdi. Questo pittogrmm potrà essere utilizzto sui vri strumenti di comuniczione e su tutt l gmm prodotti, si stmpto che pplicto. pony - visul identity tvol 7

10 BRAND MANUAL: costruzione del logo con pittogrmm Il logo Pony si ccompgn d un pitogrmm di form rotond in cui viene rppresentto un cvllo nel momento del slto. Questo pittogrmm deve essere posizionto sinistr dell scritt Pony con rpporto 1,5 rispetto ll ltezz del mrchio storico. Se corrisponde l ltezz del logo, srà 1/4 di : il rpporto tr e è di 4:1. Pressing nd Finishing Mchinery (jo description) e Finishing First (py off) vnno entrmi posizionti distnz c dl mrchio nei csi in cui è richiest l loro presenz (vedi tvole 4 e 5). = x 4 c = / 3 c PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 8

11 BRAND MANUAL: colori istituzionli Il logo Pony si rppresent con il suo colore specifico, il pntone 186c e 425C. Ove non fosse possiile si consigli sempre l conversione in qudricromi CMYK con i seguenti vlori: 0/100/80/5. L versione in B/N invece utilizz il pntone Blck U o in CMYK i vlori 0/0/0/100 e 0/0/0/77. Qundo il logo Pony v posizionto su elorti destinti ll ultilizzo sul We si consigli sempre di convertire il logo nei colori RGB con i vlori 244/0/48. PAN TONE 186C CMYK 0/100/80/5 PANTONE BLACK U BLACK 100% PANTONE 425 C BLACK 77% RGB 244/0/48 RGB 0/0/0 RGB 95/94/94 PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 9

12 rnd mnul: utilizzo del pittogrmm Il pittogrmm è stto progettto per vivere in ccostmento l logotipo Pony, m può nche essere impiegto singolrmente. In prticolre il pittogrmm verrà utilizzto nell mrchitur delle mcchine e dei prodotti, o in comuniczioni istituzionli ove l elemento visivo può essere immeditmente ricondotto dl ricevente l rnd Pony. Versione colore in positivo: Versione B/N in positivo: Versione colore in negtivo: Versione B/N in negtivo: pony - visul identity tvol 10

13 BRAND MANUAL: utilizzo del logo in negtivo in comuniczione In comuniczione (ADV, poster, nner we ecc.) il logo in negtivo verrà posizionto sempre sopr un nd ross che rispetterà le proporzioni descritte sotto. L distnz del logotipo dl ordo superiore, inferiore e sinistro deve essere ugule d (); l distnz dl mrgine destro deve essere equivlente ll ltezz del logotipo (). ADV =x2 NO! PONY - VISUAL IDENTITY NO! NO! TAVOLA 11

14 rnd mnul: uso scorretto del logo Il logo Pony deve sempre essere riprodotto fedelmente, senz lterrne le proporzioni e fvorendone l mssim visiilità e leggiilità. Il logo è stto progettto per essere durturo nel tempo e per rppresentre l meglio i vlori dell ziend, grntendone immedit riconosciilità. Il logo riprodotto seguendo i cnoni suggeriti comunic serietà e solidità ziendle. Per questo motivo non è consentito nessun gioco grfico che ne lteri colore originle, form e spzilità. NO! NO! NO! NO! NO! NO! NO! NO! pony - visul IDENtItY tvol 12

15 BRAND MANUAL: utilizzo del logo in negtivo Il logo in negtivo può essere pplicto su nd istituzionle ross (vedi templte power point, foglio letter e gli ltri mterili di immgine coordint) e su fondi tint pitt rispettndo i posizionmenti e le distnze di mrgini descritti sotto. Sull nd istituzionle ross l distnz del logo dl mrgine destro dovrà essere mggiore/ugule d. = x 2 Sfondo tint pitt opzione centrto Sfondo tint pitt opzione llinemento superiore Sfondo tint pitt opzione llinemento inferiore Bnd istituzionle PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 13

16 rnd mnul: le Font Pony L font utilizzt è il DIN nell vrinte Medium, Bold, Blck per le scritte di grnde imptto e tutto il comprto ADVERTISING. Un font contemporne, dtt descrivere il crttere dei prodotti Pony: leggiilità, geometri e imptto sono le sue crtteristiche slienti. DIN Regulr: cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü !? %&/()=.,;: DIN Bold: cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü !? %&/()=.,;: DIN Blck: cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü !? %&/()=.,;: pony - visul identity tvol 14

17 rnd mnul: le Font Pony L font secondri è il Gothm nell vrinte Book, Book Itlic, Medium, Medium Itlic, Bold e Bold Itlic per le scritte di piccole dimensioni. Un font dlle molteplici qulità: semplicità squdrt e geometric, solidità e modernità per grntire mssim leggiilità nche corpo molto ridotto. Gothm Book: cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü !? %&/()=.,;: Gothm Medium: cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü !? %&/()=.,;: Gothm Bold: cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü cdefghjkilmnopqrstuvwxyzäöü !? %&/()=.,;: pony - visul identity tvol 15

18 B RAND MANUAL: immgine coordint - ust con finestr 4,5 cm 2 cm 11 cm 2 cm 7,5 cm 23 cm PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 16

19 B RAND MANUAL: immgine coordint - ust 6 mm 10 mm Vi G. Di Vittorio Inzgo (MI) - Tel Fx cm 11 cm 2 cm PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 17

20 BRAND MANUAL: immgine coordint - crt d lettere Nome desitntrio Indirizzo Dti vri Dti vri Dti vri Dti vri Città, Giorno/mese/nno Oggetto: esempio esempio esempio Gentile clente, sed ut perspicitis unde omnis iste ntus error sit volupttem ccusntium doloremque ludntium, totm rem perim, eque ips que illo inventore verittis et qusi rchitecto ete vite dict sunt explico. Nemo enim ipsm volupttem qui volupts sit sperntur ut odit ut fugit, sed qui consequuntur mgni dolores eos qui rtione volupttem sequi nesciunt. Neque porro quisqum est, qui dolorem ipsum qui dolor sit met, consectetur, dipisci velit, sed qui non numqum eius modi tempor incidunt ut lore et dolore mgnm liqum quert volupttem. Ut enim d minim venim, quis nostrum exercittionem ullm corporis suscipit loriosm, nisi ut liquid ex e commodi consequtur? Quis utem vel eum iure reprehenderit qui in e voluptte velit esse qum nihil molestie consequtur, vel illum qui dolorem eum fugit quo volupts null pritur? Cordili sluti Nome e Cognome QUALIFICA PONY S.p.A. Vi G. Di Vittorio Inzgo (MI) tel fx Cp. Soc i.v. R.e.. MI Posizione Export MI R.I. (MI), C.F. e P.IVA IT PONY S.p.A. Vi G. Di Vittorio Inzgo (MI) tel fx Cp. Soc i.v. R.e.. MI Posizione Export MI R.I. (MI), C.F. e P.IVA IT PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 18

21 rnd mnul: emil ziendle Di seguito le indiczioni di Font e dimensione per l corrett composizione delle emil ziendli: le prti slienti delle comuniczioni possono essere evidenzite con il colore rosso istituzionle e, se necessrio, utilizzndo il grssetto. Si rccomnd di non utilizzre MAI l scrittur in miuscolo per indicre le prti importnti: secondo l Netiquette (insieme di regole che disciplinno il comportmento di un utente nell re We) nel linguggio digitle il testo miuscolo rppresent un frse urlt, quindi non conson l tono di comuniczione di Pony che si deve ttenere d uno stile formle ed elegnte. è uon norm inoltre non eccedere nell inserire spzi tr le prole e nelle interlinee (lo spzio tr un rig e l ltr) in modo d vere sempre un corpo di testo ordinto e comptto che ne fcilit l lettur. FONT: Verdn Regulr 12pt Gentile Sig. Mrio Rossi, lorem ipsum dolor sit met, consectetuer dipiscing elit, sed dim nonummy nih euismod tincidunt ut loreet dolore mgn liqum ert volutpt. Ut wisi enim d minim venim, quis nostrud exerci ttion ullmcorper suscipit loortis nisl ut liquip ex e commodo consequt. Duis utem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputte velit esse molestie consequt, vel illum dolore eu feugit null fcilisis t vero eros et ccumsn et iusto odio dignissim qui lndit present lupttum zzril delenit ugue duis dolore te feugit null fcilisi. Nero RGB 0/0/0 Rosso RGB 244/0/48 Nm lier tempor cum solut nois eleifend option congue nihil imperdiet doming id quod mzim plcert fcer possim ssum. Cordili Sluti Firm elettronic pony - visul identity tvol 19

22 BRAND MANUAL: firm elettronic Di seguito le indiczioni di Font e dimensione per l corrett visulizzzione dell firm digitle. NOME COGNOME Verdn Bold 12pt RGB 0/0/0 Verdn Itlic 10pt Verdn Bold Itlic 12pt Verdn Itlic 10pt Verdn Bold Itlic 12pt PONY indirizzo città - (provinci) tel RGB 244/0/48 Lrghezz 210 px PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 20

23 rnd mnul: templte per PowerPoint Al fine di fcilitre ed incorggire l mssim coerenz visiv, di seguito viene riportt un tvol di PowerPoint con reltivo templte sul qule inserire, di volt in volt i diversi contenuti di testo e immgine. Lorem ipsum dolor sit met, consectetur dipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut lore et dolore mgn liqu. Ut enim d minim venim, quis nostrud exercittion ullmco loris nisi ut liquip ex e commodo consequt. Duis ute irure dolor in reprehenderit in voluptte velit esse cillum dolore eu fugit null pritur. Excepteur sint occect cupidtt non proident, sunt in culp qui offici deserunt mollit nim id est lorum. Sed ut perspicitis unde omnis iste ntus error sit volupttem ccusntium doloremque ludntium, totm rem perim, eque ips que illo inventore verittis et qusi rchitecto ete vite dict sunt explico. Nemo enim ipsm volupttem qui volupts sit sperntur ut odit ut fugit, sed qui consequuntur mgni dolores eos qui rtione volupttem sequi nesciunt. Neque porro quisqum est, qui dolorem ipsum qui dolor sit met, consectetur, dipisci velit, sed qui non numqum eius modi tempor incidunt ut lore et dolore mgnm liqum quert volupttem. Ut enim d minim venim, quis nostrum exercittionem ullm corporis suscipit loriosm, nisi ut liquid ex e commodi consequtur? Quis utem vel eum iure reprehenderit qui in e voluptte velit esse qum nihil molestie consequtur, vel illum qui dolorem eum fugit quo volupts null pritur? pony - NoME DEl DoCUMENto pony - NoME DEl DoCUMENto pony - visul IDENtItY tvol 21

24 rnd mnul: costruzione mrchi ed etichette di prodotto Le linee guid stilte in questo mnule sono pplicili nche per l relizzzione di tutti i loghi dell gmm prodotti Pony; vnno rispettti colori, posizioni e ccostmenti tipogrfici. Nell esempio che segue sono stti utilizzti due Font diverse: l scritt By è stt compost con un Font scelt d hoc per questo prodotto, l scritt Plus invece sfrutt l Font ziendle DIN. L inclinzione dell nd ross è l stess utilizzt per l costruzione del logotipo Pony: l suo interno il logo Pony è posizionto seguendo le regole già indicte nelle tvole precedenti. 60 pony - visul identity tvol 22

25 BRAND MANUAL: ppliczione su divise Il logo v pplicto sui cpi d lvoro con le stesse regole che si seguono per l comuniczione sui medi. Di seguito lcuni esempi di polo e T-shirt che en rppresentno lo stile consiglito per il lvortore Pony: questo tipo di pproccio d un lto consente l identificzione del lvortore nei vlori ziendli, dll ltro un mggiore veicolzione del mrchio. PONY - VISUAL IDENTITY TAVOLA 23

26 rnd mnul: ppliczione del logo su veicoli commercili Il logo Pony v pplicto sui mezzi dell flott ziendle centrndolo rispetto ll chiusur del portellone posteriore e quell del portellone scorrevole lterle. Il logo non deve mi vvicinrsi per più dell metà dell su ltezz i mrgini superiori o inferiori dell crrozzeri, esttmente come visto in precedenz. pony - visul IDENtItY tvol 24

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata Edizione dicembre 20 - Rev 0 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Presentzione 2 Elementi bse Logotipo generico 3-4 Logotipo d personlizzre 5-8

Dettagli

LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA

LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA GUIDELINES Regole principali Colori Pantone 1797 C Pantone 7741 C Pantone Black 3 C C 15 - M 100 - Y 90 - K 10 C 75 - M 25 - Y 100 - K 0 C 11 - M 0 - Y 15 - K 82 R 162

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

B. Stampati per corrispondenza

B. Stampati per corrispondenza B. Stampati per corrispondenza Indice Premessa Linea operativa 01 Carta intestata Camere di Commercio 02 Carta intestata con specifica 03 Carta intestata Unioni Regionali 04 Carta intestata Aziende Speciali

Dettagli

Piemonte Turismo Brand Manual

Piemonte Turismo Brand Manual Piemonte Turismo Brand Manual Piemonte Turismo Brand Manual Indice 01 Introduzione 02 2 Modulistica 17 1 Il marchio 1.1 Versione colore 1.2 Dimensioni e proporzioni 1.3 Versione bianco e nero 1.4 Versione

Dettagli

Logo Gruppi del cuore Istruzioni per l uso

Logo Gruppi del cuore Istruzioni per l uso Logo Gruppi del cuore Istruzioni per l uso Le istruzioni per l uso del logo dei gruppi del cuore contengono informazioni e spiegazioni per utilizzarlo in pratica. Definiscono le proporzioni tra immagine

Dettagli

Sezione I ELEMENTI DI BASE I.1

Sezione I ELEMENTI DI BASE I.1 Sezione I ELEMENTI DI BASE I.1 I. mrchio pg. I. 5 I..1 SIGILLO pg. I. 6 I..2 LOGOTIPO pg. I. 7 I..3 PAY OFF pg. I. 8 I. Colori del mrchio pg. I. 9 I.c Configurzioni mmesse pg. I. 10 I.d Altre specificazioni

Dettagli

Manuale d uso del marchio Turismo Veneto

Manuale d uso del marchio Turismo Veneto d uso del marchio Turismo Veneto Regione del Veneto Turismo Veneto Sommario Sommario 1.0 Il marchio, il logotipo, il pay-off 1.1 Costruzione geometrica della stella 1.2 Definizione dei colori ed uso relativo

Dettagli

Sei. La consulenza evoluta

Sei. La consulenza evoluta Sei. La consulenza evoluta Consulenza: la tradizione Fideuram diventa riferimento per il mercato. Da oltre quaranta anni la nostra missione è offrire ai nostri clienti consulenza finanziaria con un alto

Dettagli

Corporate Design Manual Hotel Granbaita. www.hotelgranbaita.com/corporate versione agosto 2012. Gardena.Net

Corporate Design Manual Hotel Granbaita. www.hotelgranbaita.com/corporate versione agosto 2012. Gardena.Net Corporate Design Manual Hotel Granbaita www.hotelgranbaita.com/corporate versione agosto 2012 Gardena.Net Introduzione Il Corporate Design è la guida che descrive e caratterizza lo stile di un attività

Dettagli

BSpknstudio. è una Digital Creative Agency. Realizziamo strategie di comunicazione digitali vincenti, grazie al nostro modello

BSpknstudio. è una Digital Creative Agency. Realizziamo strategie di comunicazione digitali vincenti, grazie al nostro modello BSpknstudio è una Digital Creative Agency Realizziamo strategie di comunicazione digitali vincenti, grazie al nostro modello BESPOKEN DESIGN, di servizio sartoriale maturato in più di 10 anni di esperienza

Dettagli

Guida OpenOffice Writer 4.1.1 Indice

Guida OpenOffice Writer 4.1.1 Indice Guida OpenOffice Writer 4.1.1 Indice INTRODUZIONE...2 I MARGINI DELLA PAGINA, LA DIMENSIONE DELLA PAGINA, L'ORIENTAMENTO DELLA PAGINA...3 IMPOSTARE IL COLORE SFONDO PAGINA E BORDO PAGINA...4 NUMERO COLONNE

Dettagli

Linee guida per l utilizzo del marchio e degli obblighi informativi dei beneficiari POR FESR MARCHE 2007/2013. Insieme c è futuro

Linee guida per l utilizzo del marchio e degli obblighi informativi dei beneficiari POR FESR MARCHE 2007/2013. Insieme c è futuro Linee guida per l utilizzo del marchio e degli obblighi informativi dei beneficiari POR FESR MARCHE 2007/2013 Insieme c è futuro LOGO Versione a colori Proporzioni e area di rispetto Codici cromatici Caratteri

Dettagli

Chi siamo Dove siamo Il nostro staff Lavora con noi Contattaci Newsletter LOGO. News Nuovo Usato Outlet Veicoli commerciali Assistenza Servizi

Chi siamo Dove siamo Il nostro staff Lavora con noi Contattaci Newsletter LOGO. News Nuovo Usato Outlet Veicoli commerciali Assistenza Servizi Wireframe: home page Cerca tra il nuovo usato tipo Volumi volumi Marca Modello marca modello Promo (slider) Prezzo (iva inclusa) I nostri servizi prezzo Cerca ricerca avanzata Vetture nuove speciali Vetture

Dettagli

1. MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

1. MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE 1. MNULE DI COMUNICZIONE ISTITUZIONLE PREMESS Il Manuale di Comunicazione Istituzionale è un progetto di comunicazione integrata che si rivolge a tutti i soci, dipendenti, clienti e portatori di interesse

Dettagli

Bando Storico, Artistico e Culturale 2014 - II fase. Fondazione CON IL SUD PROPOSTA DI PROGETTO. Numero progetto: null FAC-SIMILE

Bando Storico, Artistico e Culturale 2014 - II fase. Fondazione CON IL SUD PROPOSTA DI PROGETTO. Numero progetto: null FAC-SIMILE Bando Storico, Artistico e Culturale 2014 - II fase Fondazione CON IL SUD PROPOSTA DI PROGETTO Numero progetto: null Titolo: IL BANDO SAC (PARTE II) Soggetto Responsabile: NORDA 1.DATI GENERALI: PROGETTO

Dettagli

RDL Lighting System. Catalogo Prodotti

RDL Lighting System. Catalogo Prodotti Catalogo Prodotti RDL Lighting System. Catalogo Prodotti RDL Lighting System. Catalogo Prodotti Minigonna 7 Minigonna Applique 7 Fantasy 7 Edith 7 Laetitia 7 Sfera 7 Zoe 7 Christelle 7 Ingot 7 Brigitte

Dettagli

Milano Design Week 8 13 Aprile Circuito Ufficiale di zona Tortona Savona. Posizione Mainsponsor del circuito

Milano Design Week 8 13 Aprile Circuito Ufficiale di zona Tortona Savona. Posizione Mainsponsor del circuito Milano Design Week 8 13 Aprile Circuito Ufficiale di zona Tortona Savona Posizione Mainsponsor del circuito Tortona Around Design Il nuovo fuorisalone di zona Tortona-Savona Tortona Around Design è un

Dettagli

MANUALE DI STILE 2013

MANUALE DI STILE 2013 MANUALE DI STILE 2013 Indice 01. LOGO 01.01 - Descrizione - Stemma - Elemento testuale - Costruttivo - Colori utilizzati 01.03 - Declinazioni - Logo OUTLINE versione positiva - Logo OUTLINE versione negativa

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

24 25 26 Novembre 2014 FIERAMILANO RHO (MI) Edizione. Powered by. Un evento promosso da. Media Partner. Seguici e condividi

24 25 26 Novembre 2014 FIERAMILANO RHO (MI) Edizione. Powered by. Un evento promosso da. Media Partner. Seguici e condividi Un evento promosso d Powered by Medi Prtner Seguici e condividi Indice 4 Perchè scegliere Mtching 5 Le novità 2014 Le Aree 11 L Mpp 13 Il Progetto di Allestimento 20 Le Formule di Adesione 21 L Pittform

Dettagli

MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ENTI EROGATORI PUBBLICI E PRIVATI SISTEMA SANITARIO REGIONE LOMBARDIA

MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ENTI EROGATORI PUBBLICI E PRIVATI SISTEMA SANITARIO REGIONE LOMBARDIA MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ENTI EROGATORI PUBBLICI E PRIVATI SISTEMA SANITARIO REGIONE LOMBARDIA Nella comunicazione al cittadino, Regione Lombardia sottolinea l unitarietà del lombardo affiancando

Dettagli

MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ASL REGIONE LOMBARDIA

MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ASL REGIONE LOMBARDIA MANUALE DI GUIDELINES MARCHIO ASL REGIONE LOMBARDIA Il nuovo marchio ASL di Regione Lombardia nasce per offrire al pubblico un immagine coordinata unitaria e immediatamente riconducibile all ente istituzionale.

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

Eccellere. nell innovazione

Eccellere. nell innovazione Eccellere nell innovazione Cos è la creatività? Per Monnalisa rappresenta la leva competitiva per eccellenza, da preservare e valorizzare come una delle componenti chiave del patrimonio intangibile dell

Dettagli

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

PAGINA 0. inroduzione. un bagaglio di competenze PER SODDISFARE TUTTE LE VOSTRE ESIGENZE

PAGINA 0. inroduzione. un bagaglio di competenze PER SODDISFARE TUTTE LE VOSTRE ESIGENZE PAGINA 0 inroduzione un bgglio di competenze PER SODDISFARE TUTTE LE VOSTRE ESIGENZE Dll ide di offrire relzioni commercili piu solide e continutive, nsce PNP Hotels Promotion, Ufficio di Rppresentnz e

Dettagli

I CAMMINI DELLA REGINA PERCORSI TRANSFRONTALIERI LEGATI ALLA VIA REGINA

I CAMMINI DELLA REGINA PERCORSI TRANSFRONTALIERI LEGATI ALLA VIA REGINA WP6 LINEE GUIDA MANUALE D IDENTITÀ VISIVA PERCORSI TRANSFRONTALIERI LEGATI ALLA VIA REGINA Questo manuale nasce per determinare le linee guida di utilizzo del marchio, dell immagine coordinata e della

Dettagli

I sistemi di posta elettronica standard

I sistemi di posta elettronica standard Famiglia Cultura Informazione Studio Legale Paternostro EDU Le notifiche a mezzo posta elettronica certificata Modulo 1 I sistemi di posta elettronica standard Prerequisiti operativi Per poter realizzare

Dettagli

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA di Giuli Cnzin e Dominique Cppelletti Come potrete notre inoltrndovi nel corso di Introduzione ll economi, l interpretzione dell teori economic non presuppone conoscenze

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

Città di TREVIGLIO IMMAGINE COORDINATA. Manuale d uso e linee guida per l'identità visiva

Città di TREVIGLIO IMMAGINE COORDINATA. Manuale d uso e linee guida per l'identità visiva IMMAGINE COORDINATA Manuale d uso e linee guida per l'identità visiva L intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento. Stephen Hawking (matematico, fisico e cosmologo britannico) Concept, testi,

Dettagli

BRAND BOOK SANTA TERESA GALLURA

BRAND BOOK SANTA TERESA GALLURA BRAND BOOK Manuale normativo per l uso del marchio e logotipo Santa Teresa Gallura. Corporate identity e modalità d applicazione sui principali strumenti di comunicazione. stiledibologna.com agenzia di

Dettagli

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value dsdas Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value 1 Realizzazione Altravia

Dettagli

Manuale di stile che coordina l immagine dell Agenzia LLP

Manuale di stile che coordina l immagine dell Agenzia LLP Manuale di stile che coordina l immagine dell Agenzia LLP Manuale di stile che coordina l immagine dell Agenzia LLP Elisabetta Mughini: Responsabile Ufficio Comunicazione Agenzia Scuola Lorenzo Guasti:

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez.

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez. Fcoltà di Economi - Università di Sssri Anno Accdemico 2004-2005 Dispense Corso di Econometri Docente: Lucino Gutierrez Algebr Linere Progrmm: 1.1 Definizione di mtrice e vettore 1.2 Addizione e sottrzione

Dettagli

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife 999805705-03/2014 it I tecnici delle csseforme. Sistem d'ncorggio Monotec ssform telio rmx Xlife Informzioni prodotto Istruzioni di montggio e d'uso 9764-445-01 Introduzione Informzioni prodotto Sistem

Dettagli

SAP Business One Top 10

SAP Business One Top 10 SAP Business One Top 10 Dieci motivi per cui le PMI scelgono SAP Business One 1 6 Affidbilità Le PMI riconoscono in SAP un leder su cui poter fre ffidmento. Personlizzzione SAP fornisce soluzioni personlizzte

Dettagli

SOLUZIONI PER INTERNI RIVESTIMENTO A PARETE. Pensa Trespa

SOLUZIONI PER INTERNI RIVESTIMENTO A PARETE. Pensa Trespa SOLUZIONI PER INTERNI RIVESTIMENTO A PARETE Pens Tresp Spring rchitecten, Pesi Bssi Clusol di esclusione dell responsilità Tresp Interntionl B.V., con sede Weert (Pesi Bssi), di seguito Tresp, declin ogni

Dettagli

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Modulistica Giugno 2007 Modulistica. Stampati per corrispondenza. Linea operativa Carta intestata Formato: 210x297 mm. Marchio/Logo: PMS 202 EC. Carta: Fedrigoni Splendorgel Extrawhite 100/115 gr/m 2 o

Dettagli

Il Manuale d identità visiva

Il Manuale d identità visiva Il Manuale d identità visiva 2 Il Manuale normativo d identità visiva dell Università degli Studi di Foggia La Premessa Il progetto di costruzione di un sistema d identità visiva dell Università degli

Dettagli

Espansione del sistema. Sistema di controllo configurabile PNOZmulti. Istruzioni per l'uso-1002217-it-06

Espansione del sistema. Sistema di controllo configurabile PNOZmulti. Istruzioni per l'uso-1002217-it-06 Espnsione del sistem Sistem di controllo configurbile multi Istruzioni per l'uso- Prefzione Questo è un documento originle. Tutti i diritti di questo documento sono riservti Pilz GmbH & Co. KG. E' possibile

Dettagli

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto 7 I costi dell impres 7.1. Per l combinzione di equilibrio dei due input, si ved il grfico successivo. L pendenz dell line di isocosto e` pri ll opposto del rpporto tr i prezzi dei fttori: -10 = 2 = -5.

Dettagli

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA Sch ed di pro gettzion e d elle Un ità d i App rend imento nu mero 1 UDA N 1 Scienze e Tecnologie Applicte: Indirizzo INFORMATICA UdA N 1 Disciplin Riferimento Titolo The incredibile mchine! informtic

Dettagli

velit. Castia è una piattaforma facile, veloce ed economica, Progetto Castia Il progetto CASTIA

velit. Castia è una piattaforma facile, veloce ed economica, Progetto Castia Il progetto CASTIA Progetto Castia Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud

Dettagli

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per Funzioni di utilità (finlmente un po di geroglifici, dopo i grffiti) NB: non fte leggere queste pgine un mtemtico, ltrimenti mi msscr!. Definizione e proprietà Considerimo due eni e di interesse per un

Dettagli

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Più in lto voli, più lontno vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Certi ctions for high performnce Presentzione Aziendle / Compny Profile GCERTI ITALY è un ente di certificzione

Dettagli

Guida redazionale del logo 2015

Guida redazionale del logo 2015 Guida redazionale del logo 2015 IT Foto: David Lliff Gruppo del PPE al Parlamento europeo Rue Wiertz 60 1047 Bruxelles Belgio Editor Indice Introduzione...2 Coerenza grafica...2 Un identità unica...3 Un

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

PSR 2007-2013. Brand Manual

PSR 2007-2013. Brand Manual Indice 2 Note 3 Logo - Slogan 6 Logo - Slogan compatto 7 Logo + Sito web 8 Font 9 Codici cromatici 10 Utilizzi non consentiti 11 Applicazioni su tinte piatte 12 Applicazioni su fondi non uniformi 13 Applicazioni

Dettagli

Alessandria MANUALE DEL MARCHIO

Alessandria MANUALE DEL MARCHIO MNULE DEL MRCHIO 00 INTRODUZIONE Questo documento è da considerarsi come uno "strumento di accesso e gestione" al marchio P.I.S.U. nelle sue possibili applicazioni e declinazioni sui molteplici strumenti

Dettagli

NORME APPLICABILI ALLE ARMATURE 9

NORME APPLICABILI ALLE ARMATURE 9 QUADERNO III Strutture in clcestruzzo rmto e legno CALCESTRUZZO ARMATO Sched N : NORME APPLICABILI ALLE ARMATURE 9 Not generle: le indiczioni nel seguito riportte sono trtte dlle norme frncesi BAEL 91

Dettagli

" Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6

 Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6 CAPITOLO 6 Clcolo integrle 6. Integrle indefinito L nozione fondmentle del clcolo integrle è quell di funzione primitiv di un funzione f (). Tle nozione è in qulche modo speculre ll nozione di funzione

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio 1 Problemi di collegmento delle strutture in cciio Unioni con bulloni soggette tglio Le unioni tglio vengono generlmente utilizzte negli elementi compressi, quli esempio le unioni colonn-colonn soggette

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "FERMI"

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE FERMI ISTITUTO TECNICO INDUSTIALE STATALE "EMI" TEVISO GAA NAZIONALE DI MECCANICA 212 ropost di soluzione rim rov cur di Benetton rncesco (vincitore edizione 211 unzionmento: L gru bndier girevole sopr riportt

Dettagli

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Cso di studio... 4 2 FOMULE DI CUI

Dettagli

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Sommario INTRODUZIONE 5 Composizione del marchio 7 Colori istituzionali 8 Versione monocromatica positiva e negativa 9 Utilizzo del marchio, uso

Dettagli

patrizialai graphicwebdesigner

patrizialai graphicwebdesigner patrizialai graphicwebdesigner Lavora nel campo della grafica e dello sviluppo web da più di 14 anni e al momento, oltre a lavorare come responsabile di tutta la parte grafica per una società che fornisce

Dettagli

INDICE. INTRODUZIONE Comunicazione e identità cittadina L immagine Comunale. L IDENTITA VISIVA Il manuale di identità visiva

INDICE. INTRODUZIONE Comunicazione e identità cittadina L immagine Comunale. L IDENTITA VISIVA Il manuale di identità visiva INDICE INTRODUZIONE Comunicazione e identità cittadina L immagine Comunale L IDENTITA VISIVA Il manuale di identità visiva LOGO Gli elementi dell identità visiva Dallo Stemma al Logo Lo stemma Il logotipo

Dettagli

Come fare Soldi scrivendo ebook di Successo

Come fare Soldi scrivendo ebook di Successo Nicolò Corrente Come fare Soldi scrivendo ebook di Successo Lezione nr. 1 Pubblicato da: Copyright 2014 Nicolò Corrente Laboratorio ebook Edizioni Seconda edizione digitale Aprile 2014 Quest opera è protetta

Dettagli

manuale di identità visiva - graphic portfolio

manuale di identità visiva - graphic portfolio manuale di identità visiva - graphic portfolio PRISCA PILOT PROJECT EU-LIFE + Environment Policy and Governance LIFE/11/ENV/000277 PRISCA (PILOT PROJECT FOR SCALE RE-USE STARTING FROM BULKY WASTE STREAM)

Dettagli

Promuoviamo la tua struttura ricettiva nel mercato cinese dei turisti top spender

Promuoviamo la tua struttura ricettiva nel mercato cinese dei turisti top spender Promuoviamo la tua struttura ricettiva nel mercato cinese dei turisti top spender Il Portale Wechina presenterà IL TUO HOTEL al mercato cinese. NON SIAMO UNA OTA NON SIAMO UN CHANNEL MANAGER All interno

Dettagli

Gioco Interno Tipologie e Norme

Gioco Interno Tipologie e Norme Gioco Interno Tipologie e Norme Per gioco interno si intende l misur complessiv di cui un nello si può spostre rispetto ll ltro in direzione oppost. E necessrio distinguere fr gioco rdile e gioco ssile.

Dettagli

Come fare soldi scrivendo ebook di successo

Come fare soldi scrivendo ebook di successo Come fare Soldi scrivendo ebook di successo - I Lezione - Questo prodotto è distribuito gratuitamente ai lettori e amici di laboratorioebook.it E permessa la gratuita distribuzione, ma vietata la commercializzazione,

Dettagli

Lo diceva Douglas Adams ;) adesso è tempo di sofware libero

Lo diceva Douglas Adams ;) adesso è tempo di sofware libero Lo dicev Dougls Adms ;) desso è tempo di sofwre libero fvi (dot) mrzno (t) gmil (dot) com htps://ilnuovomondodiglte.fles.wordpress.com/2009/03/clessidr.jpg?w=461 L nostr btgli? Direi di no htps://encrypted-tbn0.gsttc.com/imges?q=tbn:and9gcr_ix0vzdxuon79_kcwvjbuvfidnritewyimyd56ppaloe6lsh4

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA Il Comitto centrle decret il regolmento seguente conformemente ll rt. 57 e ll rt. 9, cpv. 4 lett. i degli sttuti dell ASI del 5 novemre 00 Tutte

Dettagli

CIRCOLATORI D ARIA PER APPLICAZIONI AGRICOLE ED INDUSTRIALI

CIRCOLATORI D ARIA PER APPLICAZIONI AGRICOLE ED INDUSTRIALI Circolzione Versioni, supplementi e ccessori TRZ. DIRETT TRZ. CINGHI Versioni ple U leg d lluminio U leg d lluminio U leg d lluminio (Versione rccomndt per leggerezz e roustezz) TRZ. CINGHI GV cciio zincto

Dettagli

Brand Identity / Web Design / Prodotti editoriali / Sistemi informativi / Stampa /

Brand Identity / Web Design / Prodotti editoriali / Sistemi informativi / Stampa / Brand Identity / Web Design / Prodotti editoriali / Sistemi informativi / Stampa / Brand Identity Naming, logo, logotipo, immagine coordinata salt4skin DB DB DB cosmetics SpaWear beauty via Cavour, 8 (vicino

Dettagli

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 14 15 INDICE PORTE PROGET PAGINA INDICE PORTE PROGET 16 ILLUSTRAZIONI PORTE PROGET 17 18 TIPOLOGIE/CERTIFICATI PORTE PROGET REI 30 E REI 60 AD UNA ANTA 19

Dettagli

CLEMENTE FRANCAVILLA. Progettazione. grafica. Le regole della comunicazione visiva fra design e advertising HOEPLI

CLEMENTE FRANCAVILLA. Progettazione. grafica. Le regole della comunicazione visiva fra design e advertising HOEPLI CLEMENTE FRANCAVILLA Progettzione grfic Le regole dell comuniczione visiv fr design e dvertising HOEPLI CLEMENTE FRANCAVILLA Progettzione grfic Le regole dell comuniczione visiv fr design e dvertising

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna Desk CSS-KPMG Innovre l PA Presentzione del progetto di ricerc Orgniztion Review Lucino Hinn Obiettivo del progetto Mettere punto un nuov metodologi, intes come strumento d consegnre lle pubbliche mministrzioni

Dettagli

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO D restituire 60 giorni prim dell inizio dell evento PREVENZIONE INCENDI REZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI DATI DA COMPILARE OBBLIGATORIAMENTE A CURA DEL PARTECIPANTE:

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

Linee guida per l'utilizzo del logo dell'università di Siena

Linee guida per l'utilizzo del logo dell'università di Siena DI Linee guida per l'utilizzo del logo dell'università di Siena DI Indice 1. Il nuovo sigillo 2. Lo sviluppo di un logotipo per applicazioni web e social network 3. Proporzione 4. Grandezza minima 5.

Dettagli

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1 Sched tecnic rev. 1 EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE ncornte chimico d iniezione in resin epossicrilto/vinilestere bicomponente d ltissim resistenz Che cos'è È un ncornte chimico d iniezione composto

Dettagli

WeChina. Progetto Destination Management e Marketing Turistico

WeChina. Progetto Destination Management e Marketing Turistico WeChina Progetto Destination Management e Marketing Turistico MISSION Promuoviamo l esperienza da vivere e da raccontare attraverso il soggiorno negli hotel del network chinese friendly NON SIAMO UNA OTA

Dettagli

10 anni del Premio Anima. Per la crescita di una coscienza etica

10 anni del Premio Anima. Per la crescita di una coscienza etica 10 anni del Premio Anima Per la crescita di una coscienza etica VISTA DALLA TERRAZZA CAFFARELLI IN CAMPIDOGLIO DURANTE IL PREMIO ANIMA Luigi Abete, Presidente Premio Anima 2008 2011 Lorem ipsum dolor sit

Dettagli

Territorio. Cultura. il Modello. il Modello. il Marketing. le referenze. le referenze. Sistema Territorio e Passaparola. del.

Territorio. Cultura. il Modello. il Modello. il Marketing. le referenze. le referenze. Sistema Territorio e Passaparola. del. marketing, comunicazione 1979-2004 25 ANNI DI COMUNICAZIONE PUbbLICA il Marketing Territorio del PAR TECIPAZIONE INNOV AZIONE S VILUPPO DEL TERRITORIO Sistema Territorio e Passaparola Il territorio è un

Dettagli

Tutta un altra storia

Tutta un altra storia Rival srl _ Tutta un altra storia RIVAL ha una storia lunga 45 anni e il suo nome nasce dalle parole che ne spiegano l originale oggetto societario: Rivestimenti Industriali, 1969 2014 Vernici ed Affini

Dettagli

Indagine AXA-IPSOS su PMI e autonomi per l Italian AXA Forum 2013

Indagine AXA-IPSOS su PMI e autonomi per l Italian AXA Forum 2013 Indgine AXA-IPSOS su e utonomi per l Itlin AXA Forum 23. Bckground 2. Approccio dell ricerc 3. Risultti principli . Bckground 2 Bckground Le Piccole e Medie Imprese sono oggi messe in difficoltà dl difficile

Dettagli

Undici storie di nuovi calciatori italiani raccontate da: Violetta Bellocchio, Cristiano Cavina, Emidio Clementi, Paolo Cognetti, Giorgio Fontana,

Undici storie di nuovi calciatori italiani raccontate da: Violetta Bellocchio, Cristiano Cavina, Emidio Clementi, Paolo Cognetti, Giorgio Fontana, Undici storie di nuovi calciatori italiani raccontate da: Violetta Bellocchio, Cristiano Cavina, Emidio Clementi, Paolo Cognetti, Giorgio Fontana, Massimo Gardella, Fabio Genovesi, Fabio Guarnaccia, Davide

Dettagli

PROGRAMMA SOCIO EDUCATIVO DI ANIMAZIONE 2014/2015

PROGRAMMA SOCIO EDUCATIVO DI ANIMAZIONE 2014/2015 PROGRMM SOCIO EDUCTIVO DI NIMZIONE 2014/2015 PRESENTZIONE DELLE TTIVIT' EDUCTIVE INTEGRTE ORDINRIE MENSILI - SETTIMNLI ED EXTR ORDINRIE DI NIMZIONE. Relazione e comunicazione : interventi educativi individuali

Dettagli

ROAD TO MATCHING SHARE&GROW Vademecum per avvicinarsi a Matching Live

ROAD TO MATCHING SHARE&GROW Vademecum per avvicinarsi a Matching Live ROAD TO MATCHING SHARE&GROW Vdemecum per vvicinrsi Mtching Live Un evento promosso d Powered by Medi Prtner Seguici e condividi VADEMECUM IN SEMPLICI STEP PER PARTECIPARE A MATCHING L presenz Mtching Shre&Grow

Dettagli

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate Lezione n. 7 Le strutture in cciio Le unioni bullonte Le unioni sldte Unioni Le unioni nelle strutture in cciio devono grntire un buon funzionmento dell struttur e l derenz dell stess llo schem sttico

Dettagli

Attuatori pneumatici 1400, 2800 e 2 x 2800 cm² Tipo 3271 Comando manuale Tipo 3273

Attuatori pneumatici 1400, 2800 e 2 x 2800 cm² Tipo 3271 Comando manuale Tipo 3273 Attutori pneumtici 00, 00 e x 00 cm² Tipo Comndo mnule Tipo Appliczione Attutore linere per il montggio su vlvole di regolzione Serie 0, 0 e 0 Dimensione: 00 e 00 cm² Cors: fino 0 mm Gli ttutori pneumtici

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata della Compagna straordinaria di formazione

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I)

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I) Elettronic dei Sistemi Digitli Il test nei sistemi elettronici: gusti ctstrofici e modelli di gusto (prte I) Vlentino Lierli Diprtimento di Tecnologie dell Informzione Università di Milno, 26013 Crem e-mil:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 3_18/12/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

SELLACTION WEB SERVICES PRINT E AFTER PRINT GOLF & EVENTS

SELLACTION WEB SERVICES PRINT E AFTER PRINT GOLF & EVENTS S WEB SERVCES PRN E AFER PRN WEB SERVCES PRN E AFER PRN E l soluzione he integr i servizi per le ziende in un uni reltà. utti i professionisti di riferimento, un unio interloutore e un unio fornitore WEB

Dettagli

Veneziane e tende tecniche

Veneziane e tende tecniche DECORAZIONE 04 Montre Venezine e tende tenihe 1 Gli ttrezzi LIVELLA A BOLLA RIGHELLO METRO TRAPANO VITI E TASSELLI MATITA CACCIAVITE SEGA PER METALLO TAGLIALAMELLE PER VENEZIANE FORBICI PER TENDE A RULLO

Dettagli

«ECOFILLER» Iniezione diretta di cariche minerali o di poliuretano riciclato. Eraldo Greco. Guido Podrecca. Commercial Director.

«ECOFILLER» Iniezione diretta di cariche minerali o di poliuretano riciclato. Eraldo Greco. Guido Podrecca. Commercial Director. «ECOFILLER» Iniezione dirett di criche minerli o di poliuretno riciclto Erldo Greco Commercil Director Guido Podrecc R&D Mnger ANPE - 2 2 Conferenz Conferenz Nzionle Nzionle Premess Nei vri processi produttivi

Dettagli

PACCHETTO PREMIUM DI AGGIORNAMENTO

PACCHETTO PREMIUM DI AGGIORNAMENTO Innov-ís 4500D/4000D/4000 PACCHETTO PREMIUM DI AGGIORNAMENTO Mnule d istruzioni del kit di ggiornmento ll versione 4.0 Prim di utilizzre il kit di ggiornmento, ssicurrsi di leggere questo Mnule d istruzioni

Dettagli