E.S. Levrero. Dispense integrative di Economia Monetaria ( )

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "E.S. Levrero. Dispense integrative di Economia Monetaria (2014-2015)"

Transcript

1 E.S. Levrero Dspese egrave d Ecooma Moeara ( )

2 IL MOLTIPLICATORE DEI DEPOSITI BANCARI E L OFFERTA DI MONETA. Per quao rguarda l molplcaore de depos bacar, s deve eer coo del fao che l ammoare effevo de depos porà dfferre da quello poezale se l offera d credo da pare del ssema bacaro e/o la domada d credo da pare d famgle e mprese rsulassero mor dell ammoare d credo poezalmee erogable a parre da ua daa base moeara (o moea ad alo poezale). Iolre, l ammoare de depos bacar, e duque l offera complessva d moea, porà varare qualora varazo el asso d eresse su pres porassero a varazo ella proporzoe desderaa d rserve lbere, o ache qualora varazo el asso d eresse su depos bacar spgessero l pubblco ad ecoomzzare l crcolae per cercare mpegh pù reddz. I parcolare, ao maggore è la sorazoe d base moeara dal crcuo del credo da pare del pubblco e/o delle bache, ao more sarà l molplcaore (effevo) de depos bacar. Così, se rcordamo che 2 BMP = γdb = adb a2rdb e rguardo alla base moeara domadaa dalle bache pozzamo che BMB d = ROB + LB = βdb + αdb = βdb + bdb + b3ruf b2rcr ovvero pozzamo che le rserve lbere desderae dal ssema bacaro soo dreamee proporzoal al asso d rfazameo presso la Baca Cerale ed versamee proporzoal al asso d eresse su pres, s porà scrvere che BM = BMP + BMB = (a+β + b)db a2rdb b2rcr + b3ruf Rsolvedo rspeo a depos bacar oeamo DB = [BM+ a2rdb + b2rcr - b3ruf](a+β+b) - per cu BD/ BM>0, BD/ rcr>0, mere BD/ ruf<0. I quesa formulazoe, l offera complessva d depos bacar, sebbee comuque fodaa sul molplcaore /[a+ β + b], o è pù rgdamee fssaa da coeffce α, β, e γ, besì l processo d creazoe de depos rsula essere fluezao dagl aggusame el porafoglo del pubblco e delle bache al varare de redme relav delle avà fazare. I parcolare, 2 S rveda M. Arcell (2007), pp Co BMP s dca la base moeara deeua dal pubblco, co BMB quella deeua dalle bache, co ROB le rserve uffcal, co LB le rserve lbere, co CIRC l crcolae, co β l coeffcee d rserva obblgaora, co α quello d rserva lbera, co γ la proporzoe d crcolae desderaa dal pubblco, co paramer aj e bj la sesblà della base moeara alle dverse varabl cosderae, co rdb, rcr e ruf rspevamee ass d eresse su depos bacar, su pres e d rfazameo presso la Baca Cerale. 2

3 l offera d depos dpederà o solo dal credo poezale reso possble da ua daa base moeara, ma dal comporameo delle azede d credo, le qual, varado ad esempo l asso d eresse su depos bacar, porao fluezare sa l allocazoe della lqudà ra d loro che le prefereze del pubblco el deeere crcolae, depos bacar o alre avà fazare Teedo coo d cò l offera d moea complessva sarà qud ora deermaa da ovvero M = CIRC + DB = BMP + DB = (+a)db a2rdb M = [(+a)/( a+β + b)][ BM+ a2rdb + b2rcr - b3ruf] - a2rdb da cu s oee, poso per semplcà (+a)/( a+β + b) = θ e meedo a faor comue a2rdb, M = θbm + [(- b - β)/(a+β+b)]a2rdb + θ[b2rcr - b3ruf] L offera d moea è così crescee ella base moeara, el asso d eresse su depos bacar e el asso d eresse su pres, mere è correlaa egavamee co l asso uffcale d scoo (o asso d rfazameo presso la Baca Cerale) e co l coeffcee d rserva obblgaora, ovvero: M = φ(bm + + +, - rdb, rcr, ruf, β - ] ove l sego + o dell apce dca la varazoe posva o egava d M al varare delle dverse varabl cosderae ella fuzoe. Ad esempo, se l asso d rfazameo aumea, cò aumeerà la base moeara bacara, pochè le bache sarao doe a rmaere pù lqude, e duque l offera d moea dmurà. Vceversa, se aumea l asso d eresse su pres, l ssema bacaro ecoomzzerà le rserve lqude e s accrescerao le avà credze. Ne derva che la creazoe d moea bacara porà essere modfcaa dal ssema credzo co msure che porebbero corasare co gl erve delle auorà moeare (ad esempo, se l aumeo del asso d rfazameo s accompaga, come è probable, co u aumeo del asso su pres, la msura resrva adoaa dalla Baca Cerale porà avere u effeo lmao sull offera complessva d moea, a meo d o flure egavamee sulla domada d credo). Ne derva po che la relazoe meccaca ra base moeara (o moea ad alo poezale) ed offera complessva d moea che s era rcavaa aalzzado 4 l (poezale) molplcaore de depos bacar o sarà pù valda. Pù precsamee, poché l offera d moea vee a dpedere dal comporameo del pubblco e del seore bacaro, e pù geerale dalla domada d credo da pare del ssema ecoomco, la sua aura sreamee esogea vee ad essere messa dscussoe. 5 3 Dao l caraere olgopolsco del mercao del credo, s assume spesso che le bache fsso ass d eresse su depos bacar per garars u cero marge d profo dao l asso d eresse su pres, e euo coo del coso d rfazameo presso la Baca Cerale. Poso 0<d< s poe così rdb = d(rcr ruf). S assume parcolare ua cera vscosà e ass su depos dervae dal fao che se ua mpresa bacara l aumeasse per cercare d acqusre quoe d mercao, ue la segurebbero, mere se l dmusse per aumeare suo prof, le alre o la segurebbero. S assume po ua cera asmmera ella varazoe de ass passv rsposa a varazo e ass su pres, per cu prm s rdurrebbero rapdamee el caso d ua cadua de ass su pres, mere per u aco accordo sarebbero maeu vara o camberebbero leamee el caso d u aumeo de ass su pres. 4 Cfr. Arcell (2006), pp Per la scuola moearsa, d coro, se ache el breve perodo porao verfcars varazo el molplcaore moearo come effeo del comporameo del pubblco, el medo perodo l offera d moea varerà sreamee co varazo ella quaà d moea ad alo poezale (ad esempo, secodo Fredma e Schwarz, o Caga, cò spegherebbe l 90 per ceo delle varazo dell offera d moea). Quado però s ammea che per garare u cero 3

4 3. Come gà sooleao, la aura edogea dell offera d moea fu soseua a meà del secolo dcaovesmo da auor qual Tooke e Fullaro apparee alla scuola bacara, e po ambo eoclassco da Wcksell, che evdezò come la quaà d moea crcolazoe dpeda da bsog del commerco. Nelle modere rproposzo dell edogeeà dell offera d moea ad opera d ecooms d dverso oreameo eorco qual Kaldor, Moore, Goodhar e Woodford s è ache osservao che le auorà moeare ceral corollao realà prmo luogo l asso d eresse, che rlevae è la ozoe d lqudà puoso che quella d moea seso sreo, che la Baca Cerale agsce come presaore d ulma saza, e che quado essa cerca d porre soo corollo l credo complessvamee erogao ell ecooma s osservao for oscllazo de ass dell eresse e la creazoe d uov srume moear 6. Pù parcolare, elle modere eore dell edogeeà della moea s poe evdeza che o solo l credo effevamee erogao dpede dalla domada d pres, ma che la sessa moea ad alo poezale può cosderars edogeamee deermaa. Ifa: a)o è facle per la Baca Cerale d u paese rdurre l lvello o la cresca dell offera d moea complessva o ache solo della moea ad alo poezale quao pres bacar soo deerma dalla domada del pubblco, e s raa d srume d debo o commercabl (o acqusabl dalla Baca Cerale), per cu se rame la veda d ol sul mercao secodaro essa cercasse d flure dreamee sulla domada d credo araverso la coseguee varazoe e ass dell eresse, o solo o è deo che ale domada e rsulerà fluezaa, o che le bache sarao doe a razoare l credo per macaza d lqudà, ma quese ceramee o rvedrao pres e lee d credo gà cocess precedeza; b)la domada d moea ad alo poezale è d alra pare relavamee rgda, e cò che la Baca Cerale può fare è realà solo specfcare quale modo ed a quale prezzo essa verrà soddsfaa. D fao l rfazameo del ssema bacaro o presea lmazo d caraere quaavo, e le operazo d mercao apero soo usae dalle auorà moeare o ao per flure sulle rserve d lqudà del ssema bacaro, ma per spgere ques ulmo a fare uso dello sporello dello scoo al asso prefssao dalla Baca Cerale. Come evdezao dal Rapporo Radclffe, da Goodhar e dagl sess bacher ceral, s raa d operazo dfesve vole ad asscurare che sa la Baca Cerale a regolare ass d eresse a breve erme, e co cò la sruura de ass dell eresse; c)è duque solo per va drea, rame coè l possble effeo d varazo de ass dell eresse sulla domada d moea da pare del pubblco e delle bache, che s porao el empo avere effe sugl aggrega moear. Almeo el breve erme, fa, la Baca Cerale o è grado d flure sulle rserve d lqudà del ssema bacaro, dao che quese prma esedoo l credo, e po corollao se le loro rserve rsulao adeguae allo scopo, chededo caso coraro ulerore lqudà alle auorà moeare. E se quese vogloo evare eso su ass d eresse, dovrao soddsfare al rchese d lqudà, l che spega l loro eclesmo rspeo a prece che mporrebbero d regolare la quaà d moea; d) effe la Baca Cerale o può faclmee rdurre la lqudà del ssema bacaro, perché dovrà sempre lascare apero lo sporello dello scoo, a meo d o voler porare l ssema bacaro a cercare d sorars al fazameo della Baca Cerale emeedo propre obblgazo o veado uov srume moear, rducedo così la capacà delle auorà moeare d corollare la sruura de ass d eress; prefssao obevo d flazoe la Baca Cerale possa essere spa a varare l offera d moea ad alo poezale per compesare varazo el molplcaore moearo, gà solo queso meerebbe dscussoe l caraere sreamee esogeo dell offera d moea. 6 U esempo s ebbe gà dopo l Bak Charer Ac del 844, perché lm pos co quella legge all emssoe d caramoea per maeere u rapporo fsso co le rserve auree fu alla base d uo svluppo eorme de depos bacar come mezzo d pagameo. 4

5 e)per lo sesso movo, ache varazo el coeffcee d rserva obblgaora o avrebbero ecessaramee u effeo sull ammoare de depos bacar, perché la Baca Cerale permeerà l rspeo dell obblgo d rserva foredo la lqudà ecessara. Come deo, l flueza sull offera complessva d moea sarà semma d aura drea, s avrà coè se l aumeo ella proporzoe d avà eue soo forma d debo pubblco che o dà eresse spgesse l ssema bacaro a modfcare la dffereza ra ass d eresse su depos e su pres modo da maeere u cero marge d profo sulle propre avà, e cò deermasse ua varazoe ella domada d pres; f) geerale v soo cambame elle prefereze del pubblco per l crcolae, e fluss d capale eraa e u usca d u paese, elle rchese d scoo del ssema bacaro presso la Baca Cerale, che soo al d fuor del corollo delle auorà moeare, le qual, qud, o soo grado d maeere varao u lvello desderao d base moeara, a meo d o operare coue compesazo. Le operazo effeuae dalla Baca Cerale soo effe solo d caraere dfesvo, vole a evare crs d lqudà e l sablà e ass dell eresse I coclusoe, elle modere eore moeare se la moea è cosderaa edogea è perché s ree che lo sa ache la moea ad alo poezale, el seso che s ree che la Baca Cerale d u paese o possa chudere lo sporello dello scoo seza meere percolo la solvblà del ssema bacaro. La varable corollaa dalle auorà moeare è così l asso dell eresse, e dao queso asso la quaà d moea rsula deermaa dalla domada d moea. Varazo el reddo omale che deermassero varazo ella domada d moea deermerebbero duque prmo luogo varazo ell offera d moea a parà d velocà d crcolazoe della moea (guardado al grafco, ad esempo u cambameo da M* a M*2 se s verfcasse u aumeo el lvello del reddo), e o varazo el asso d eresse come supposo ell aals keyesaa della prefereza per la lqudà (ad esempo da r a r2 per ua offera d moea daa par a M* ). Ne segurebbe ache che la cosaza della velocà d crcolazoe della r 2 r M d (Y) M* M*2 7 Tale sablà s è osservaa del reso propro agl z degl a oaa cocomaza co gl esperme moears, quado l eavo d corollare la lqudà del ssema ecoomco deermò oscllazo mprevse e desderae e ass dell eresse. 5

6 moea, qualora s osservasse, o proverebbe la valdà della eora quaava della moea, come soseuo da Fredma e dagl auor moears. Ne erm pos da Kaldor, la velocà d crcolazoe della moea V è cosae o sable solo perché la quaà d moea crcolazoe M è sable, ovvero solo perché l offera d moea ede ad adeguars alla domada d moea L (pozzaa, come Keyes, fuzoe del reddo omale Y e del asso d eresse). I alr erm, posa l uguaglaza ra l offera e la domada d moea da cu s rcava M = L(Y, r) = k(r)y MV(r)=Y=YrP dove Yr è l reddo reale, P è l lvello geerale de prezz, e V(r)=/k(r), mere per Fredma - pozzaa (almeo el lugo perodo) ua proporzoe sable del reddo d sald lqud desdera k(r) - sarà ua varazoe dell offera d moea M a deermare ua varazoe del reddo erm omal Y (ed parcolare, del lvello geerale de prezz, assuo l reddo reale al suo lvello poezale); per Kaldor, d coro, la velocà d crcolazoe rmae cosae perché varazo el reddo omale Y deermerao varazo ell offera omale d moea M S deve a queso puo rcordare che, olre alla poszoe d Kaldor - codvsa da Lavoe, Moore ed alr auor poskeyesa - d ua curva d offera d moea orzzoale corrspodeza al asso d eresse fssao dalle auorà moeare, v soo auor che, pur sooleado la aura edogea dell offera d moea, regoo che la curva d offera d moea sa crescee rspeo al asso d eresse, perché crescee rsulerebbe rspeo all eresse la curva d offera d credo, quao solo a ass d eresse pù eleva l ssema bacaro sarebbe dsposo a cocedere (a froe d collaeral) u ammoare maggore d credo, e cò per compesare u rscho pù elevao dervae da u pù elevao debameo del seore prvao (ad esempo, da u debameo esero delle mprese va va crescee) 9. Come però oao da Lavoe (20), d queso legame ra asso d eresse e rscho sooleao da Davdso ed alr ecooms def sruurals coraso co la poszoe orzzoalsa sopra esposa, s porà eer coo pozzado dverse curve d offera d moea orzzoal ogua corrspodee ad ua dversa classe d rscho (e duque ad u dverso asso d eresse), e dsguedo ra curve d domada d credo ozoal ed effeve poedo le bache, u mercao fducaro come quello del credo, se lo regoo ecessaro, elmare, razoado l credo, sogge reu o affdabl per ua daa classe d rscho. S dovrà po eer coo che la relazoe ra lvell d avà, debameo e rscho pozzaa ell approcco sruuralsa o è deo che valga a lvello macroecoomco. Così, ad esempo, u debameo esero crescee porebbe accompagars ad u aumeo del reddo e del rsparmo al da rdurre l rapporo ra debo prvao e PIL, ed ache ra debo prvao e capale propro, mere vceversa l eavo d rdurre quell debameo porà deermare u peggorameo d que rappor, accrescedo qud, e o rducedo, l rscho assocao alla cocessoe d credo. 8 Kaldor crca a queso rguardo la sessa aals della prefereza per la lqudà d Keyes, soseedo che, poché ella Teora Geerale s pozza l esogeeà dell offera d moea, v s assume ache ecessaramee che gl aggusame el mercao moearo a froe d varazo d faor real o possao che avvere rame cambame ella velocà d crcolazoe della moea (ad esempo, che cambame el reddo o possao che deermare varazo el asso d eresse, e co cò ella velocà d crcolazoe della moea), lascado così apera la possblà che la eora d Keyes vesse messa dscussoe el caso cu s osservasse ua velocà d crcolazoe della moea sosazalmee sable o comuque, che la sua valdà vesse gudcaa, come soseuo da Fredma, sulla base dell adameo della velocà d crcolazoe della moea. L errore d Keyes sarebbe dervao secodo Kaldor dal pesare acora erm d ua moea merce la cu offera possa essere cosderaa dpedee (almeo el breve perodo) dalla domada, a dffereza d quao s ha ua ecooma credza, dove, a parà d reddo, qualora la moea crcolazoe rsulasse superore a quella desderaa, l eccedeza porebbe essere esa semplcemee co u rmborso de deb o co ua coversoe avà frufere d eresse. 9 C s rfersce spesso al rguardo al prcpo del rscho crescee d Kaleck o all aals d Msky 6

7 LA STRUTTURA DEI TASSI DI INTERESSE. Prma d raare della domada d moea come fodo d valore s soo aalzzae le caraersche delle dverse avà fazare erm d rasferblà, coso del rasfermeo, cerezza del valore moearo e reale, ed queso coeso la relazoe ra prezzo de ol e ass dell eresse. 0 Specfcheremo ora modo pù precso alcue relazo esse ra asso d eresse omale e reale, e ra ass d eresse a breve e a lugo erme. 2. Il asso d eresse reale r è par approssmavamee al asso d eresse omale meo l asso d flazoe pˆ. I parcolare s ha che (+r) = (+)/(+ pˆ ) [] e poché rˆ p ha u valore rascurable, s può ache scrvere r = - pˆ [2] Ovvamee, se l asso d flazoe ede a varare el empo, l asso d eresse reale che effevamee s realzza porà dfferre da quello aeso qualora s abbao scosame del asso d flazoe effevo da quello aeso. Così, per u dao asso d eresse omale l asso d eresse reale aeso al empo sarà r = - E pˆ ove E pˆ è l asso d flazoe aeso al empo base alle formazo dspobl al empo -. Quado s rega che l asso d eresse reale r sa deermao da forze d aura reale dpedeemee da faor moear, cosderado l asso d flazoe aeso E pˆ e o quello effevo pˆ, l equazoe [] defsce le varazo che s avrao e ass d eresse omal al varare del asso d flazoe aeso. Va però deo che ua qualche flueza del asso d flazoe aeso sul asso d eresse omale s avrà comuque ovvero s avrà ache se l asso d eresse reale o s assumesse deermao da faor d aura reale. 3. A prescdere dalle varazo el lvello geerale de prezz ed asraedo dal rscho d solveza e da caraersche specfche de ol co scadeze dverse (possblà d rmborso acpao o meo, regm fscal e alro) possamo ora defre la relazoe che s ha ra ass a lugo erme e ass a breve erme per l arbraggo su ol. I base alla eora delle aspeave, soo l poes )che l vesore co u orzzoe emporale d lugo perodo possa dffereemee acqusare ol a lugo erme o ol a breve erme revesedo d perodo perodo, 2)che l vesore co orzzoe emporale d breve perodo possa acqusare ol a breve erme o ol a lugo erme che po vede prma della scadeza, 3)che v sa perfea cerezza, l rsulao aeso dalle dverse sraege d vesmeo sarà lo sesso per og orzzoe emporale cosderao, ovvero s avrà che )( + r2 )( + r ) = ( + r ) = ( + R) = ( + r [3] 0 Cfr. M. Arcell (2007), pp Quado quese forze real sao quelle della parsmoa e produvà della eora eoclassca, ale relazoe prede l ome d equazoe d Fsher. S veda olre, pp

8 I alr erm, l moae oeuo base al asso d eresse a lugo erme R per a sarà par alla produora de moa d perodo perodo base a ass d eresse uperodal a erme r (ove ad esempo r3 è l asso d eresse a breve erme d u ao che s avrà ra re a). Se accadesse fa che ( + R) > ( + r ), allora rsulerebbe profevole debars a breve = erme e vesrs a lugo erme (coè offrre ol a breve erme per acqusare ol a lugo erme), l che deermerebbe u aumeo d r e ua dmuzoe d R faochè o s sarà ora all uguaglaza. Il coraro avverrà se prevale ua aspeava d aumeo fuuro de ass d eresse. Rcordado che log( + x) x, passado a logarm possamo scrvere che log( + R) = log ( + r ) ovvero che R r = e duque che r = R [4] coè approssmavamee l asso d eresse a lugo erme per u vesmeo d a è par alla meda armeca de ass d eresse uperodal a erme e var a. 4. La relazoe [3] permee d calcolare ass d eresse uperodal a erme mplc e ass d eresse a lugo erme. Così, dao l asso d eresse per u vesmeo a lugo erme d a e quello per u vesmeo d - a, avremo che l asso d eresse a erme per l perodo ra = - e = sarà dao da F ( + r ( + R) = F = = ( + r ) [5] ( + R) F ( + r ) = e passado a logarm approssmavamee da ( ove R = R R ). F r R + R [6] 5. Ovvamee ass d eresse a erme o soo o perché o essoo merca a erme comple, e gl operaor s formerao delle aspeave su d ess, che porao essere rleva (ad esempo se d po adavo o razoale) per spegare l adameo e deermare la relazoe ra ass d eresse a breve e lugo erme. Iolre, el caso d cerezza, el deermare le dffereze ra ass ererà u elemeo d rscho, e porà essere rlevae la maggore o more segmeazoe de merca. 8

9 Ua eora dversa da quella delle aspeave per spegare la relazoe ra ass d eresse a breve e lugo erme è quella dell haba prefero elaboraa da Modgla e Such secodo cu (ell poes d aspeave adave) l redmeo aeso al empo τ da u olo d a è par a, τ = αr τ + βa = = R coè è par alla meda poderaa de ass aes a breve el passao pù la meda poderaa de prem d rscho per gl perod a. Se c s rfersse a ass d eresse real, s dovrà eer coo ache delle aspeave d flazoe (calcolae sempre ell poes d aspeave adave). Smle alla eora d Modgla e Such ache perché come quesa (e a dffereza della eora delle aspeave) o rchede l poes d merca effce è quella erm d prem per la lqudà, secodo cu l asso d eresse a lugo erme R è par alla meda poderaa de ass d eresse uperodal aes pù u premo d lqudà k per la ruca a vesre ol pù lqud (ell poes che ol o sao perfe sosu), ovvero r = R + E per queso movo che secodo Hcks, 2 se poamo sull asse delle ordae ass d eresse per le vare scadeze, e sull asse delle ascsse l perodo d vesmeo cosderao, s avrà ua curva de redme crescee: ass R ederebbero ad essere va va pù al sa perché s rchederà u premo d lqudà crescee, sa perché, per u rscho cosae, s avrao ass margal a breve va va cresce. Cò o esclude la possblà che possao osservars curve de redme co adame dvers, ache decresce. Ad esempo porà capare che ass a breve erme sao pù al d quell a lugo erme se el presee s è adoaa ua polca moeara resrva e c s aspea che fuuro ass d eresse omal ed l asso d flazoe ederao ad abbassars. k 2 Cfr. J. Hcks, Value ad Capal,

10 TASSO DI INTERESSE, MONETA E OCCUPAZIONE NELLA TEORIA NEOCLASSICA. Nell aalzzare la eora eoclassca dell eresse 3 s è poso evdeza l ruolo svolo quesa eora dal mercao rsparmo-vesme per garare la edeza al peo ulzzo delle rsorse produve, e come l asso d eresse v rsul u feomeo reale, deermao, e erm cu s esprmeva Wcksell, dalla produvà e parsmoa. 4 Per compredere meglo ale eora, s rassumoo qu brevemee alcue ozo essezal relave alla deermazoe della fuzoe eoclassca del rsparmo dado per oa vece la ozoe d produvà margale del capale decrescee e la relazoe versa ra asso d eresse ed ammoare d vesme che da essa s rcava ella eora eoclassca Per l mor apprezzameo del fuuro rspeo al presee gl age sarao dspos a rasferre rsorse dal presee al fuuro solo dero u compeso. Deomado saggo margale d prefereza eremporale la quaà d cosumo fuuro che u agee desdera oeere per rucare ad ua uà d cosumo presee, gl age rparrao l loro reddo ra cosumo presee e cosumo fuuro (o rsparmo) modo da massmzzare la loro ulà, l che s verfcherà quado l saggo margale d prefereza eremporale sarà par al asso dell eresse, ovvero quado la quaà pù d cosumo che l agee soggevamee desdera avere fuuro rucado ogg ad ua uà d cosumo presee sarà par alla quaà d cosumo pù che oggevamee egl oerrà mpegado produvamee le rsorse ogg o cosumae. 6 Ifa, qualora l saggo margale d prefereza eremporale fosse ferore al asso dell eresse, l agee sarebbe doo a rdurre l cosumo presee e ad aumeare l cosumo fuuro fo a che l saggo margale d prefereza eremporale, aumeado, o avrà eguaglao l asso dell eresse. Ed l coraro avverrebbe qualora l saggo margale d prefereza eremporale fosse zalmee maggore del asso dell eresse. 3. Pù parcolare, suppoamo ua ecooma co u orzzoe emporale d due perod, ed dchamo co (Yo, Y) l flusso d reddo d u agee rappreseavo e due perod, co A 0 l ammoare d reddo preso o dao a preso el prmo perodo (l perodo zero), e co r l asso dell eresse. L seme ammssble d cosumo el prmo e secodo perodo sarà allora dao da: 0 Co Yo + A 0 C Y (+r)a 3 Cfr. M. Arcell (2007), pp L uguaglaza ra domada e offera d moea è così garaa quesa eora da varazo el lvello geerale de prezz, e o del asso d eresse, come ella eora keyesaa. 5 S pes ad esempo alla ozoe d curva dell effceza margale del capale, l cu adameo decrescee derva dal fao che, all aumeare degl vesme, a)l prezzo d offera o coso sosuzoe de be capale aumea per l poes che ell dusra che produce be d vesmeo vga u regme d cos cresce; e b)l prezzo d domada de be capale (o valore auale de rcav e aes dall vesmeo) dmusca per l poes d produvà margale decrescee del capale. 6 E del reso ella eora eoclassca l ulzzo del rsparmo per vesme da pare delle mprese che deermerà u cremeo del prodoo per lavoraore che rederà possble u cosumo fuuro maggore rspeo a quello presee. Ed è l asso d eresse che quesa eora msura propro quao oggevamee pù d grao s avrà se s mpegasse produvamee (e o s cosumasse ogg) ua uà d grao. 0

11 e per l assoma d o sazeà l puo d omo s collocherà sulla froera dell seme ammssble, per cu possamo sosure alle secode dseguaglaze l sego d srea uguaglaza e porre A = (Y - C)/(+r). Sosuedo ella prma espressoe oeamo allora Co Yo = (Y - C)/(+r) da cu s rcava l vcolo d blaco eremporale Co + C/(+r) = Yo + Y/(+r) = Vo che c dce che l valore auale del cosumo presee e fuuro dovrà essere par al valore auale Vo del reddo presee e fuuro, per cu l cosumaore, prededo a preso o presado porà cosegure u proflo emporale del cosumo che dffersce da quello del reddo doazoe, ma comuque soo l vcolo dao dal valore della sua rcchezza. Ipozzado codzo d cocorreza perfea el mercao de capal e che qud l asso dell eresse sa u dao per l sgolo agee, poso sull asse delle ordae l cosumo fuuro e sull asse delle ascsse l cosumo presee, l vcolo d blaco eremporale sarà rappreseable (s veda la Fgura ) da ua rea d equazoe C = (+r) Vo (+r) Co co ua clazoe daa da dc/dco = - (+r) e che passa per l puo (Yo, Y) poché esso soddsfa ceramee l vcolo d blaco eremporale. Fgura C Effeo d u aumeo d Yo e/o d Y C* C** Y Effeo d ua dmuzoe d r: a parà d Co, C sarà more (da C* a C**) Co* Yo Co

12 Se, come ella Fgura, c s rova a ssra d queso puo, l agee preserà fod (ovvero rsparma), poché l suo cosumo presee sarà more del reddo presee; mere, se c s rova a desra d queso puo, l agee prederà a preso, cosumado d pù el prmo perodo, ma meo el secodo, del reddo percepo quel perodo. Ovvamee, u aumeo, a parà d asso d eresse, del reddo del prmo e/o del secodo perodo deermerà ua raslazoe verso l alo del vcolo d blaco eremporale; mere, a parà d flusso d reddo ell arco emporale cosderao, ua varazoe del asso dell eresse modfcherà la pedeza del vcolo d blaco, che passerà però comuque per l puo (Yo, Y). Così, se l asso d eresse dmusce, corrspodeza al medesmo ammoare Co < Yo d cosumo el prmo perodo, s avrà ora u cosumo C** che è sempre maggore d Y, ma meo d prma, essedo dmuo l premo per l asesoe dal cosumo presee. Aalogamee, se s cosumasse uo l reddo presee e fuuro ogg, per cu C = 0, s avrebbe ora u cosumo presee Co = Yo + Y/(+r) maggore d prma. 4. Corrspodeemee al vcolo d blaco eremporale s avrao delle curve d dffereza che c dao le dverse combazo d cosumo presee e cosumo fuuro a cu corrspode la medesma ulà oale U(Co, C). La pedeza d quese curve u puo sarà par al rapporo ra le ulà margal del cosumo presee e del cosumo fuuro [rspevamee Uo(Co,C) e U(Co, C)], poché ua rduzoe d u euro del cosumo presee che deerm ua dmuzoe dell ulà oale par a Uo(Co,C) dovrà essere compesaa, per maeere varaa l ulà oale, da u approprao aumeo C del cosumo fuuro, ovvero s dovrà avere valore assoluo che Uo(Co,C) = U(Co,C)[ C/ Co] = U(Co,C) (+ρ) ovvero che Uo/U = +ρ dove ρ è l saggo margale d prefereza eremporale, che assumamo a)posvo pozzado che s sarà dspos a rucare all ulà dervae da ua uà d cosumo presee solo se s oee pù d ua uà d cosumo fuuro, 7 e b)decrescee all aumeare del cosumo presee Co, perché pozzamo che va va sarà more la sua valuazoe rspeo al cosumo fuuro da pare del cosumaore, e duque va va sarà more la dmuzoe d cosumo fuuro ecessara a lascare varaa l ulà del cosumaore all aumeare del cosumo presee. La massmzzazoe dell ulà soo l vcolo d blaco eremporale s avrà grafcamee (Fgura 2) el puo d ageza ra la rea che rappresea l vcolo d blaco eremporale e la pù ala curva d dffereza raggugble co quel vcolo d blaco, e duque quado Uo/U = +ρ = +r ovvero quado l saggo margale d prefereza eremporale rsula par al asso dell eresse. U aumeo del asso dell eresse mplcherà qud ua dmuzoe del cosumo presee (u aumeo d Uo) ed u aumeo del cosumo fuuro (ua dmuzoe d U) affchè aume l saggo margale d prefereza eremporale, sempreché l effeo d sosuzoe dervae dall aumeo del asso d eresse prevalga sull effeo d reddo. Cò sgfca che all aumeare del asso dell eresse s avrà u aumeo dell offera d rsparm, e la corrspodee fuzoe del rsparmo è cò che ella eora eoclassca deerma, seme alla fuzoe d vesmeo, l asso 7 I geere s assume + ρ > 0, ovvero ρ > -. 2

13 Fgura 2 C** C* Co** Co* Co d eresse aurale, cu dovrà, almeo el lugo perodo, adeguars l asso dell eresse moearo. 3

14 IL MODELLO NEOCLASSICO CON MONETA NELLA FUNZIONE DI UTILITA. Caraersca de modell eoclassc radzoal, compreso l modello d Solow d cresca blacaa, è a)la euralà della moea ovvero che varazo ell offera d moea o avrebbero (almeo el lugo perodo) effe sulle varabl real e b)la dcooma ra seore reale e seore moearo, coè che l seme d relazo che rappreseao l seore reale dell ecooma rsulerebbe compleamee separao dalle relazo che descrvoo l seore moearo. S è così poso l problema d come rodurre la moea e modell d equlbro ecoomco geerale, specfcado per essa u ruolo che possa spgere gl age a domadare equlbro ua quaà posva 8 pur raados d ua avà che ha u asso d redmeo omale par a zero. Per corporare la moea all ero de modell d equlbro ecoomco geerale s soo segue prcpalmee re srade. La prma è saa quella d pozzare che la moea da ua ulà drea a ch la possede, poedo per queso le score lqude real dero la fuzoe d ulà degl age ecoomc (cfr. Pak, 965; e Sdrausk, 967). La secoda srada è saa quella d pozzare cos d rasazoe per ol a dffereza che per la moea, per garare così ua domada posva d moea da ulzzare per cere rasazo. 9 Ife, come el modello a geerazo sovrappose d Samuelso (958), s è pozzao che la moea sa l mezzo co cu rasferre rcchezza el empo. Seza erare el mero d ques modell, descrveremo qu l modello co moea ella fuzoe d ulà, o modello MIU (Moey he uly fuco) ella formulazoe daae da Sdrausk (967). I queso modello, come vedremo, o v è dcooma ra seore reale e seore moearo (propro perché la moea era ella fuzoe d ulà degl age), ma v è euralà e, soo cere poes, ache supereuralà - della moea. Dscueremo po queso coeso l problema poso da Fredma d ua quaà oma d moea, e dell effeo sul beessere della collevà d dffere ass d cresca dell offera d moea. 2. Nel modello MIU s assume che o v sa cerezza, é scela ra lavoro e empo lbero 20. La fuzoe d ulà d u agee rappreseavo al empo sarà u = u(c,z) dove c dca l cosumo procape al empo, e z l flusso d servz procape oeuo dal possesso della moea. S assume che la fuzoe d ulà sa crescee rspeo ad erambe quese varabl, sreamee cocava e dfferezable couamee. Idcaa co uz la dervaa della fuzoe rspeo a z [ovvero uz = du(c,z)/dz], s pozza po che c Z lm 0 uz(c,z) = l che asscura che la domada per servz moear sa sempre posva. Poché, se gl age soo razoal, cò che per loro coa è qua be possoo acqusare co loro sald moear, l flusso d servz z assoca alla moea è cosderao proporzoale alla 8 Quesa è ovvamee ua precodzoe affché la moea abba u valore posvo, ovvero affché l valore della moea /P o sa ullo (e l prezzo de be P sa lmao). 9 Co dverse poes quesa srada è saa segua da Baumol (952), Tob (956), Clower (967), McCallum e Goodfred (987), Kyoak e Wrgh (989). 20 Come dremo, la rmozoe d quesa poes elma la supereuralà della moea. 4

15 quaà d moea M molplcaa per l suo prezzo /P, ovvero alla quaà reale d moea. Idcaa co N la popolazoe al empo, s può allora porre z = M/NP = m ed rodurre la moea procape erm real m dreamee ella fuzoe d ulà. 2 asscurare che u equlbro moearo essa, s assume che c s abba ua cera quaà fa d sald lqud real procape µ al che um(c,m) 0 m>µ (dove um è la dervaa parzale della fuzoe d ulà rspeo a sald lqud real) - ovvero s assume che l ulà margale della moea dve egava per valor suffceemee grad de sald moear. 22 Daa ua fuzoe d ulà ad og empo, ed pozzado che le ulà degl age al empo e al empo + sao ra loro separae, el modello MIU s assume u orzzoe emporale fo e che gl age scelgao u proflo emporale del cosumo e de sald lqud real che massmzz la loro ulà oale W W = β u( c, m ) = 0 dove 0 < β < è l saggo soggevo d scoo. L agee rappreseavo o solo così preferrà avere pù moea a meo moea, ma, se um > 0, eedo cosae l cosumo procape ell orzzoe emporale cosderao, la sua ulà aumeerà all aumeare de sald moear ache quado la quaà addzoale d moea o sarà ma ulzzaa per l acquso d be d cosumo Gl age massmzzerao l ulà W eedo coo del vcolo dao dalla rcchezza possedua og empo cosderao. I parcolare, og perodo gl age porao desare le loro erae cosue dal reddo reale lordo Y, da rasferme e dallo Sao Nτ (dove τ, soo rasferme e procape) 24, e dagl eress maura su ol pubblc loro possesso -B-, all acquso d be d cosumo C o al rsparmo, che al eo dell ammorameo δ sul capale K- cosumao per produrre Y porà predere la forma d ua varazoe ello sock reale d ol pubblc (B B-)/P, ello sock d sald lqud real (M M-)/P e ello sock d capale reale (K K-) loro possesso. I aggregao l vcolo d blaco che le famgle dovrao rspeare og perodo porà allora scrvers: Per Y + Nτ + ( δ)k - + [(+-)B-]/P + M -/P = C + K + B/P + M/P Rguardo alla fuzoe d produzoe, s assume che sa couamee dfferezable, omogeea d prmo grado e soddsf le codzo d Iada. Poché, ell poes che o c sa scela 2 C s porebbe ovvamee domadare se abba seso rodurre la moea ella fuzoe d ulà, perché essa o è ule sé, ma solo quao facla le rasazo, e co cò l cosumo d be che dao ua ulà. E però l fao che la moea rduca l empo ecessaro all acquso de be che s ree gusfch la sua clusoe ella fuzoe d ulà. 22 No ue le fuzo d ulà porebbero soddsfare quesa codzoe. Nel caso ad esempo d ua fuzoe u = logc + blog m s avrebbe ad esempo um = b/m > Come gà oao ella oa 2, cò corasa co l fao che la moea sa reua l mezzo per acqusre be d cosumo che dao ua ulà, e s verfca el modello MIU come effeo del eavo d rodurre la moea all ero dell equlbro ecoomco geerale. S può ache oare che sald lqud real rodo ella fuzoe d ulà soo quell che s hao alla fe del perodo, ua vola acqus be d cosumo. Quesa poes è saa a vole modfcaa, cosderado ella fuzoe d ulà u sald moear m- puoso che sald m. 24 Per rasferme e s edoo ovvamee rasferme alle famgle al eo delle mpose, pozza ua aum ed dpede dal reddo, e o compresv degl eress sul debo pubblco. 5

16 ra lavoro e empo lbero, possamo defcare equlbro popolazoe e occupazoe, dcado co l asso cosae d cresca della popolazoe, per cu + = N/N- avremo che l reddo procape sarà deermao dalla fuzoe 25 y = f k ( ) + ove k- = K-/N- 26. Come deo varrao per quesa fuzoe le codzo d Iada fk 0; fkk 0 lm fk = k 0 lm fk = 0 k dove fk e fkk soo la dervaa prma e la dervaa secoda della fuzoe rspeo all ammoare d capale. 27 Esprmedo ache l vcolo d blaco erm procape, coè dvdedolo per N, e sosuedo a Y/N la fuzoe d produzoe appea deermaa, avremo l vcolo 28 k ω f + + τ b + m ( δ k- + ( ) + )( + π ) = c + k + m + b 4. Gl age dovrao duque sceglere (c, k, b, m) modo da massmzzare W soo l vcolo d blaco ω. I alr erm, ess dovrao defre u seero omo d quese varabl el quale s sa sempre dffere ra l usare ua uà addzoale d oupu per l cosumo corree o per l rsparmo, e cò ell poes che le loro scele sao damcamee cosse, ovvero che se a u cero puo s rompesse l orgale problema d omzzazoe damca ua sequeza d problem d omzzazoe saca, s oerrà l medesmo seero damco. La soluzoe d queso problema s rova scegledo quel veore (c, k, b, m) che massmzza l ulà dervae dal cosumo e dal possesso d lqudà al empo, ed al empo sesso rede omo l valore delle rsorse al empo +, coè s rova roducedo ella fuzoe obevo da massmzzare o solo l ulà al empo, 25 S assume che el perodo la produzoe Y s oega ulzzado lo sock d capale K- essee alla fe del perodo - ed mpegado la quaà d lavoro N base alla fuzoe d produzoe Y = F(K-, N). Per l poes d redme d scala cosa avremo che F(λK, λn)= λf(k, N)= λy, per cu, poso λ=/n, oeamo: Y/N = y = F(K-/N, ) 26 Dvdedo e molplcado ella fuzoe d produzoe procape K-/N per N-, s oee fa k-/(+). 27 Le codzo d Iada asscurao che l prodoo margale del capale o possa dveare egavo, e che o s abbao soluzo d agolo. 28 Per rcavare l vcolo d blaco erm procape sopra scro s ega coo che (+π) = + (P - P-)/P- = P/P-, e che l ammoare d ol procape erm real al empo - è par a b- = (B-/P-N-), per cu se s cosdera B-/PN e s molplca quesa espressoe sa per P-/P- che per N-/N- s oee B-/(P-N-)(P/P-)(N/N-), ovvero s oee b-/[(+)(+ π)]. Quao deo per l ammoare d ol s applca ovvamee ache alla quaà d moea M-/PN. 6

17 V( ma la sessa fuzoe obevo al empo + dervae dalle scele compue dagl age al empo. I erm formal avremo: V( ω ) = max u( c c, k, b, m { m ) β V ( ω ) }, + + Teuo coo che k = ω c - m b, e sosuedo a ω + la sua defzoe, oeamo c, b, m ω c m b δ ω )=max u( c + m ) + β V f + τ + ( ω c m b ) le cu codzo d massmo del prmo orde rspeo a c, b e m soo: β ' () u ( c m ) [ f ( k ) + δ ] V ( ω ) = 0 c, k ω + + (2) + [ f ( k ) ] ' + δ = 0 + π k β + + π ' (3) u ( c m ) f ( k ) + V ( ) = 0 m, k ω + + δ ω ( + ) b + m ( + π )( + ) ' k dove k =, e Vω è la dervaa prma rspeo a ω della fuzoe V. Per rsolvere l problema d + omzzazoe damca a cò s deve aggugere la codzoe d rasversalà 29 (4) lm β λ x = 0 per x = k, b, m dove β, come gà deo, è l faore d scoo, e λ è l ulà margale del cosumo del perodo, che s può dmosrare essere par a (5) λ = u ( c, m ) = V ( ω ) c ω per cu al marge s sarà dffere ra l cosumo e l rsparmo, rsulado l ulà margale del cosumo presee par al beefco dervae da u cremeo d rsorse ω. 5. Le codzo del prmo orde c dcoo che, dvdedo le rsorse zal ω ra l cosumo presee, l capale, ol e la moea, per avere u oma allocazoe s dovrà rcavare al marge da quesa dvsoe l medesmo beefco. Così, ulzzado le codzo () e (5) e sosuedole ella codzoe (3) oeamo Essa poe la codzoe che al edere all fo per massmzzare l ulà moea, ol e capale dveo ull, ossa che all fo la rcchezza sa ua spesa per l acquso d be d cosumo. 30 Nel rcavare quesa espressoe s ega coo che per la codzoe (5) s avrà V ω(ω+)=uc(c+,m+). 7

18 m ( c, m ) βuc ( c+, m+ ) ( + π )( + ) + c ( c m ) u + = u, per cu l beefco margale d aumeare sald moear al empo sarà uguale al beefco margale del cosumo al empo. 3 Dalle codzo del prmo orde oeamo ache la codzoe che l saggo margale d sosuzoe ra la moea e l cosumo presee dovrà essere par a quello che possamo chamare l valore auale del asso dell eresse. Dvdedo ambo membr della relazoe appea sopra scra u c, m oeamo fa per ( ) c u u m c ( c m ) = ( c, m ) ( + π )( ) ( c+, m + ) ( c, m ), uc + + uc β βu e poché u sul capale 32, s avrà c ( c+, m+ + = c ( c, m ) + r ) ' dove + r = f ( k ) + δ è l asso d redmeo reale eo k u u m c ( c, m ) = ( c, m ) ( + π )( + r ) = = = Γ dove s è cosderaa la codzoe (2), ovvero l equazoe d Fsher, el sosure al asso d eresse reale r l asso d eresse omale. 33 I quesa espressoe Γ può erprears come l prezzo de sald lqud real erm del bee d cosumo. Il saggo margale d sosuzoe ra moea e cosumo rsula qud par al coso opporuà d deeere moea - coso che è legao al asso dell eresse. Se s ruca fa ad ua uà d moea acqusado u olo che dà u eresse par a, l suo valore reale sarà /(+π), e poché l eresse lo s rceve ra u ao, l suo valore auale sarà par /[(+π)(+r)] = /(+). Il coso opporuà della moea dpede duque dal asso d eresse reale e dal asso d flazoe: se l flazoe è ulla, sarà deermao solo dal asso d eresse reale; se l flazoe è posva, l valore reale della moea sarà more. 6. Possamo a queso puo rcavare alcue caraersche del modello MIU, ed parcolare la euralà e supereuralà della moea, rferedoc al caso parcolare d sao sazoaro cu l asso d cresca della popolazoe è ullo, e vededo qual sarao valor all equlbro pozzado u asso d cresca dell offera omale d moea par a ϑ. Per semplcà assumamo ache che la scela per l agee rappreseavo d come rparre l propro rsparmo s lm solo a moea e capale reale, poedo b = 0. I valor d sao sazoaro del cosumo, del capale, de sald lqud real e del asso d eresse omale dovrao soddsfare le codzo d equlbro del prmo orde, l vcolo d blaco ed l dao asso d cresca esogea della moea. Se all equlbro d sao sazoaro sald lqud real rsulao cosa, cò sgfca che prezz dovrao crescere allo sesso asso dell offera omale d moea, ovvero s avrà (dcado co l apce s l valore d sao sazoaro) 3 S o che l beefco margale d aumeare sald moear al empo s compoe d due eleme: l cremeo d ulà um che dreamee s ha aumeado sald moear; ed l beefco margale dervae dal fao che cò aggugerà [/(+π+)(+)] rsorse real procape al empo + che permeerao se cosumae u cremeo d ulà al empo + l cu valore uc vee aualzzao all ogg base al faore soggevo d scoo β. 32 Quesa uguaglaza s rcava cosderado le codzo () e (5) sopra scre. 33 Dalla codzoe (2) rcavamo che (+) = [fk(k )+-δ](+π+) = (+r ) (+π+) +r + π per cu semplfcado oeamo che l asso d eresse omale è par al asso d eresse reale + l asso d flazoe. 8

19 o ache π = ϑ s 34 Nelle poes fae d = 0 e s s s s m s s s ( k ) + τ + ( δ ) k + = c + k m f + + ϑ f s s s ϑm s s ( k ) + τ = c + δk + ϑ e le codzo del prmo orde sarao s s s s s (s) u ( c, m ) β [ f ( k ) + δ ] u ( c, m ) = 0 c s + s (2s) [ f ( k ) + δ ] = 0 + ϑ k k s s s s s (3s) u ( c m ) β[ f ( k ) + δ ] u ( c, m ) m π = ϑ l vcolo d blaco porà scrvers c s s ( c, m ) βuc, k c + = 0 + ϑ Ora, quese codzo la moea appare solo erm real, ovvero qualsas varazoe ell offera omale d moea sarà compesaa da ua varazoe proporzoale el lvello geerale s de prezz P lascado varao m, e soprauo é l cosumo procape é l capale per lavoraore soo flueza da ϑ, per cu v sarà euralà della moea. Così, se dvdamo ambo s s membr della codzoe (s) per u ( c, m ) oeamo f k s ( k ) = + δ β che defsce l valore del capale per lavoraore d sao sazoaro c s k fuzoe ucamee del saggo soggevo d scoo β e del asso d deprezzameo del capale δ. Ad esempo, se la fuzoe α α d produzoe fosse ua Cobb-Douglass f ( k) = k per 0 < α, avremmo ( k) = αk, e qud α + δ = αk β, da cu s rcava che f k s k αβ = + β ( δ ) α l che coferma quao sopra deo che l rapporo capale-lavoro d equlbro rsulerà dpedee sa da paramer che defscoo la fuzoe d ulà (ecceo che l saggo soggevo d scoo), che s s dal asso d flazoe π (e duque dal asso d cresca dell offera omale d moea ϑ ). Aalogamee possamo calcolare l cosumo procape d equlbro, eedo coo che el modello MIU varazo ella quaà d moea s oegoo solo rame rasferme ua aum 34 Se s cosderasse u seero d cresca blacaa co u asso d cresca della popolazoe posvo, avremmo equlbro (+π) = (+ϑ)/(+) 9

20 d moea al pubblco, l cu valore reale sarà (M - M-)/P = ϑm-/p = (ϑm-)/(+π), essedo Ms s ϑm /P- = m-. Poso così τ =, sosuedo el vcolo d blaco s oee + ϑ c s = f s s ( k ) δk ovvero l cosumo procape d sao sazoaro sarà par all oupu procape meo l rmpazzo del capale per lavoraore cosumao el processo produvo. Il cosumo procape sarà qud uvocamee deermao ua vola deermao l capale per lavoraore d equlbro. Ad esempo, α el caso prma vso d ua fuzoe d produzoe Cobb-Douglass f ( k) = k, avremo s c αβ = + β α α δ αβ ( δ ) + β ( δ ) α coè l cosumo procape dpederà da paramer della fuzoe d produzoe, dal asso d deprezzameo del capale e dal saggo soggevo d scoo. Nel modello d Sdrausk s ha però ache la propreà d supereuralà della moea, ovvero valor d equlbro del reddo reale procape y, del cosumo reale procape c e del capale reale per lavoraore k rsulao dpede da varazo el asso d cresca dell offera d moea. Come vso l capale per lavoraore è del reso varae rspeo al asso d cresca dell offera d moea, e al perao rsulerao ache le alre varabl real, compreso l prodoo margale del capale, e duque l asso d eresse reale o asso d profo r. 35 Per compredere l movo d queso rsulao s cosder che, se accadesse che l capale per s lavoraore fosse ferore al valore d equlbro k, e duque l prodoo margale del capale fosse s maggore del suo valore d equlbro, ovvero f k ( k) > fk ( k ), allora dveerebbe omale posporre l cosumo ed accumulare capale 36 faoché l prodoo margale del capale o sarà orao al s suo valore d equlbro, e duque f k ( k ) + δ =. Se allora, per la cresca de sald moear β possesso degl age ecoomc, ques fossero do ad accumulare capale, e cò deermasse ua rduzoe del prodoo margale del capale, s verfcherebbe esaamee l caso opposo, rsulado > f k + δ. Gl age sarebbero fa sp a cosumare d pù ogg e a rdurre l β capale per lavoraore loro possesso. L uco effeo d u aumeo de sald lqud omal maggore porà allora solo essere quello d deermare u uovo pù alo asso d flazoe ed u uovo pù alo asso d eresse omale compabl co valor real d equlbro. I parcolare, poché seady sae + r s = e π s s + ϑ = ϑ, allora =. 37 β β Il rsulao d supereuralà della moea è sao crcao sulla base d evdeze emprche che dcherebbero u effeo egavo dell flazoe sulla cresca ecoomca (cfr. Barro, 995), ed 35 Ovvamee samo qu pozzado che o v sao rard o dffcolà d aggusameo delle varabl a valor d equlbro. Tal rard porao fa deermare oscllazo d breve perodo delle varabl real oro a loro valor d equlbro. 36 Guardado alle codzo () e (s), la ragoe sarebbe el fao che l asso d profo r - e duque, s può dre, quao pù oggevamee s avrebbe d cosumo fuuro rucado ad ua uà d cosumo presee - rsulerebbe ora maggore d quao soggevamee s rchede per rucare al cosumo presee. S veda su cò quao deo raado della fuzoe eoclassca del rsparmo. 37 S o che s sa semplcemee applcado l equazoe d Fsher. 20

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

Capitolo 3 Il trattamento statistico dei dati

Capitolo 3 Il trattamento statistico dei dati Capolo 3 Il raameo sasco de da 3. - Geeralà Nel descrere feome, occorre da u lao elaborare de modell (coè delle relazo maemache fra le gradezze, che coseao d descrere e preedere l feomeo) e dall alro dars

Dettagli

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali POCESSI CASUALI POCESSI CASUALI Segnal deermnsc e casual Un segnale () s dce DEEMIISICO se è una funzone noa d, coè se, fssao un qualunque sane d empo o, l valore ( o ) assuno dal segnale è noo con esaezza

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi.

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi. Iroduzioe () Ua defiizioe (geerale) del ermie qualià: qualià è l isieme delle caraerisiche di u eià (bee o servizio) che e deermiao la capacià di soddisfare le esigeze espresse ed implicie di chi la uilizza.

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta Lezione 11 (BAG cap. 10) Inflazione, produzione e crescia della monea Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Universià di Pavia Tre relazioni ra produzione, disoccupazione e inflazione Legge di Okun

Dettagli

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE OO E AZZATO PECSONE raddrzzar ( refcar) sn crcu mpega per la rasfrmazne d segnal bdreznal n segnal undreznal. Usand, però, dd per raddrzzare segnal, s avrà l svanagg d nn per raddrzzare segnal la cu ampezza

Dettagli

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA Quado s vuole valutare u parametro θ ad esempo: meda, varaza, proporzoe, oeffete d regressoe leare, oeffete d orrelazoe leare, e) d ua popolazoe medate u ampoe asuale,

Dettagli

Struttura dei tassi per scadenza

Struttura dei tassi per scadenza Sruura dei assi per scadenza /45-Unià 7. Definizione del modello ramie gli -coupon bonds preseni sul mercao Ipoesi di parenza Sul mercao sono preseni all isane ZCB che scadono fra,2,,n periodi Periodo:

Dettagli

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità)

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità) 4 Quai eravamo, quai siamo, quai saremo Che cosa si impara el capiolo 4 er cooscere le caraerisiche e l evoluzioe della popolazioe ialiaa araverso u lugo arco di empo uilizziamo il asso di icremeo medio

Dettagli

Sistemi Dinamici Lineari. tempo-discreti

Sistemi Dinamici Lineari. tempo-discreti Ssem Dmc Ler u empo-dscre y u u B Δ C y y u 3 y 3 S. Mrsl-Lbell: Ssem ler empo-dscre pg. Defzoe d ssem dmco lere Gl sem d gress, s e usce soo spz veorl Vle l prcpo d sovrpposzoe degl effe L relzoe Igresso/So/Usc

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

STATISTICA Lezioni ed esercizi

STATISTICA Lezioni ed esercizi Uverstà d Toro QUADERNI DIDATTICI del Dpartmeto d Matematca MARIA GARETTO STATISTICA Lezo ed esercz Corso d Laurea Botecologe A.A. / Quadero # Novembre M. Garetto - Statstca Prefazoe I questo quadero

Dettagli

L OFFERTA DI LAVORO 1

L OFFERTA DI LAVORO 1 L OFFERTA DI LAVORO 1 La famiglia come foritrice di risorse OFFERTA DI LAVORO Notazioe utile: T : dotazioe di tempo (ore totali) : ore dedicate al tempo libero l=t- : ore dedicate al lavoro : cosumo di

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO Fisica generale, a.a. /4 TUTOATO 8: ALO EFFC &CCUT N A.C. ALOE EFFCE DEL OLTAGGO 8.. La leura con un mulimero digiale del volaggio ai morsei di un generaore fornisce + in coninua e 5.5 in alernaa. Tra

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

CAPITOLO 18 STABILITÀ DEI PENDII

CAPITOLO 18 STABILITÀ DEI PENDII Captolo 8 CAPITOLO 8 8. Frae 8.. Fattor e cause de movmet fraos Per fraa s tede u rapdo spostameto d ua massa d rocca o d terra l cu cetro d gravtà s muove verso l basso e verso l estero. I prcpal fattor

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine Lezione 4 Ripoe canoniche dei iemi del primo e del econdo ordine Parameri caraeriici della ripoa allo calino Per ripoe canoniche i inendono le ripoe dei iemi dinamici ai egnali coiddei canonici (impulo,

Dettagli

Sintassi dello studio di funzione

Sintassi dello studio di funzione Sitassi dello studio di fuzioe Lavoriamo a perfezioare quato sapete siora. D ora iazi pretederò che i risultati che otteete li SCRIVIATE i forma corretta dal puto di vista grammaticale. N( x) Data la fuzioe:

Dettagli

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF TEMPOIZZATOE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A GAO ) SCHEMA A BLOCCHI : M (8) NE555 00K C7 00uF STAT S 4 K C6 0uF (6) (5) () TH C T A B 0 0 Q S Q rese T DIS (7) OUT () 0 T T09*()*C7 (sec) GND () (4) 6

Dettagli

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita Automaton Robotcs and System CONTROL Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Corso d laurea n Ingegnera Meccatronca MODI E STABILITA DEI SISTEMI DINAMICI CA - 04 ModStablta Cesare Fantuzz (cesare.fantuzz@unmore.t)

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

Analisi dei segnali nel dominio del tempo

Analisi dei segnali nel dominio del tempo Appui di Teoria dei Segali a.a. / Aalisi dei segali el domiio del empo L.Verdoliva I quesa prima pare del corso sudieremo come rappreseare i segali empo coiuo e discreo el domiio del empo e defiiremo le

Dettagli

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag.

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag. SERIE NUMERICHE (Cosimo De Mitri. Defiizioe, esempi e primi risultati... pag.. Criteri per serie a termii positivi... pag. 4 3. Covergeza assoluta e criteri per serie a termii di sego qualsiasi... pag.

Dettagli

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE Durane un erreoo, le oscillazioni del erreno di fondazione provocano nelle sovrasani sruure delle oscillazioni forzae. Quando il erreoo si arresa, i ovieni della sruura

Dettagli

NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017

NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017 NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 1. IL MODELLO ECONOMETRICO PER LA STIMA DEGLI STOCK SETTORIALI... 3 Foni... 3 Meodologia... 3 La formulazione

Dettagli

CONCETTI BASE DI STATISTICA

CONCETTI BASE DI STATISTICA CONCETTI BASE DI STATISTICA DEFINIZIONI Probabilità U umero reale compreso tra 0 e, associato a u eveto casuale. Esso può essere correlato co la frequeza relativa o col grado di credibilità co cui u eveto

Dettagli

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite 4. Metodo seiprobabilistico agli stati liite Tale etodo cosiste el verificare che le gradezze che ifluiscoo i seso positivo sulla, valutate i odo da avere ua piccolissia probabilità di o essere superate,

Dettagli

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M Matematica per la uova maturità scietifica A. Berardo M. Pedoe 6 Questioario Quesito Se a e b soo umeri positivi assegati quale è la loro media aritmetica? Quale la media geometrica? Quale delle due è

Dettagli

Lezione n.7. Variabili di stato

Lezione n.7. Variabili di stato Lezione n.7 Variabili di sao 1. Variabili di sao 2. Funzione impulsiva di Dirac 3. Generaori impulsivi per variabili di sao disconinue 3.1 ondizioni iniziali e generaori impulsivi In quesa lezione inrodurremo

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica Progetto Lauree Scentfche La corrente elettrca Conoscenze d base Forza elettromotrce Corrente Elettrca esstenza e resstvtà Legge d Ohm Crcut 2 Una spra d rame n equlbro elettrostatco In un crcuto semplce

Dettagli

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche est o parametrici Il test di Studet per uo o per due campioi, il test F di Fisher per l'aalisi della variaza, la correlazioe, la regressioe, isieme ad altri test di statistica multivariata soo parte dei

Dettagli

Corrente elettrica e circuiti

Corrente elettrica e circuiti Corrente elettrca e crcut Generator d forza elettromotrce Intenstà d corrente Legg d Ohm esstenza e resstvtà esstenze n sere e n parallelo Effetto termco della corrente Legg d Krchhoff Corrente elettrca

Dettagli

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI SUCCESSIONI DI FUNZIONI I cocetti di successioe e di serie possoo essere estesi i modo molto aturale al caso delle fuzioi DEFINIZIONE Sia E u sottoisieme di  e, per ogi

Dettagli

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico Il condensaore IASSUNTO: apacia ondensaori a geomeria piana, cilindrica, sferica La cosane dielerica ε r ondensaore ceramico, a cara, eleroliico Il condensaore come elemeno di circuio: ondensaori in serie

Dettagli

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica Untà Ddattca N 5 : La corrente elettrca 1 Untà Ddattca N 5 La corrente elettrca 01) Il problema dell elettrocnetca 0) La corrente elettrca ne conduttor metallc 03) Crcuto elettrco elementare 04) La prma

Dettagli

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario USUFRUTTO 1) Che cos è l sfrtto e come si pò costitire? L sfrtto è il diritto di godimeto ( ovvero di possesso) di bee altri a titolo gratito ; viee chiamato sfrttario chi esercita tale diritto, metre

Dettagli

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future.

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Roma, 11.11.2014

Dettagli

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa?

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa? Verifica d Iotesi Se ivece che chiederci quale è il valore ua mea i ua oolazioe (stima utuale Se ivece e itervallo che chiederci cofideza) quale è il avessimo valore u idea ua mea su quello i ua che oolazioe

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboraorio di Algorimi e Sruure Dai Aniello Murano hp://people.na.infn.i people.na.infn.i/ ~murano/ 1 Algorimi per il calcolo di percori minimi u un grafo 1 Un emplice problema Pr oblema: Supponiamo che

Dettagli

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa I umeri complessi Pagie tratte da Elemeti della teoria delle fuzioi olomorfe di ua variabile complessa di G. Vergara Caffarelli, P. Loreti, L. Giacomelli Dipartimeto di Metodi e Modelli Matematici per

Dettagli

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI capitolo 15-1 POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI OBIETTIVO: EQUILIBRIO (ANCHE SE NEL LUNGO PERIODO) DISAVANZI: IMPLICANO PERDITE DI RISERVE VALUTARIE AVANZI: DANNEGGIANO ALTRI PAESI E CONDUCONO A

Dettagli

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo Politica fiscale Politica fiscale è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo polit fiscale 2 Saldo complessivo B s Entrate

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

MODELLI PER LA STRUTTURA A TERMINE DEI TASSI

MODELLI PER LA STRUTTURA A TERMINE DEI TASSI Alma Maer Sudiorum Universià di Bologna FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Maemaica Maeria di Tesi: Maemaica per le applicazioni economiche e finanziarie MODELLI PER

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus 13, Seembre 10 Lampade: Plus Lampade ai vapori di sodio ad ala pressione di ala qualià realizzae con ecnologia PIA (Philips Inegraed Anenna). Vanaggi La ecnologia PIA aumena l'affidabilià e riduce il asso

Dettagli

Gestione della produzione MRP e MRPII

Gestione della produzione MRP e MRPII Sommario Gesione della produzione e Inroduzione Classificazione Misure di presazione La Disina Base Logica Lo Sizing in II Inroduzione Inroduzione Def: Gesire la produzione significa generare e sfruare

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

5. Il lavoro di un gas perfetto

5. Il lavoro di un gas perfetto 5. Il lavoro d un gas perfetto ome s esprme l energa nterna d un gas perfetto? Un gas perfetto è l sstema pù semplce che possamo mmagnare: le nterazon a dstanza fra le molecole sono così debol da essere

Dettagli

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel Zuccarello Francesco Laboratoro d Fsca II Msura della dstanza focale d una lente convergente Metodo d Bessel A.A. 003-004 Indce Introduzone..pag. 3 Presuppost Teorc.pag. 4 Anals de dat.pag. 8. Modo d operare...pag.

Dettagli

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni Capitolo 8 Le fuzioi e le successioi Prof. A. Fasao Fuzioe, domiio e codomiio Defiizioe Si chiama fuzioe o applicazioe dall isieme A all isieme B ua relazioe che fa corrispodere ad ogi elemeto di A u solo

Dettagli

Problema 1: Una collisione tra meteoriti

Problema 1: Una collisione tra meteoriti Problema : Una colliione ra meeorii Problemi di imulazione della econda prova di maemaica Eami di ao liceo cienifico 5 febbraio 05 Lo udene deve volgere un olo problema a ua cela Tempo maimo aegnao alla

Dettagli

CONSULTAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI REGOLAZIONE TARIFFARIA DEI

CONSULTAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI REGOLAZIONE TARIFFARIA DEI DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 356/2013/R/IDR CONSULTAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI REGOLAZIONE TARIFFARIA DEI SERVIZI IDRICI Documeno per la consulazione nell ambio del procedimeno avviao con la deliberazione

Dettagli

Valore di costo procedimen+ sinte+ci

Valore di costo procedimen+ sinte+ci Corso di valutazione es+ma+va del proge5o Clasa a.a. 2012/13 Valore di costo procedimen+ sinte+ci Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini arch. Pietro Bonifaci Il mercato delle costruzioni LE

Dettagli

la Banca Centrale esercita in autonomia (indipendenza dal Governo) la politica monetaria.

la Banca Centrale esercita in autonomia (indipendenza dal Governo) la politica monetaria. Politica monetaria Obiettivi principali della politica monetaria stabilità monetaria interna (controllo dell inflazione) stabilità monetaria esterna (stabilità del cambio e pareggio della BdP) ma può avere

Dettagli

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A.

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A. Eserciio ( es le La marice è diagonaliabile: verificare, rovando la marice diagonaliane, che è simile a. Esisono re auovalori: mol.alg(- dim V - ; mol.alg( dim V ; mol.alg(- dim V -. Esise una marice simile

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli

seguendo un trend di costante crescita, ciò grazie ad un assiduo impegno nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di motori elettrici

seguendo un trend di costante crescita, ciò grazie ad un assiduo impegno nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di motori elettrici OTORI A ORRENTE ONTINUA OTORIDUTTORI W W W.DAGU.IT cerificazioni Dagu s.r.l. è un azienda che si è sviluppaa negli anni con discrea rapidià, seguendo un rend di cosane crescia, ciò grazie ad un assiduo

Dettagli

Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Lecce, 19.02.2014 La

Dettagli

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE at RISK (VaR) Chara Pederzol - Costanza Torrcell Dpartmento d Economa Poltca - Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Marzo 999 INDICE Introduzone. Il concetto

Dettagli

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri Artmetca de calcolator Rappresentazone de numer natural e relatv Addzone e sommator: : a propagazone d rporto, veloce, con segno Moltplcazone e moltplcator: senza segno, con segno e algortmo d Booth Rappresentazone

Dettagli

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare Dott. Raffaele Casa - Dpartmento d Produzone Vegetale Modulo d Metodologa Spermentale Febbrao 003 Relazon tra varabl: Correlazone e regressone lneare Anals d relazon tra varabl 6 Produzone d granella (kg

Dettagli

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard)

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard) Sistemi LTI descrivibile mediate SDE (Equazioi alle Differeze Stadard) Nella classe dei sistemi LTI ua sottoclasse è quella dei sistemi defiiti da Equazioi Stadard alle Differeze Fiite (SDE), dette così

Dettagli

Il Modello AS-AD. Determiniamo l equilibrio determinato dall incontro tra domanda e offerta

Il Modello AS-AD. Determiniamo l equilibrio determinato dall incontro tra domanda e offerta Il Modello AS-AD In questa lezione: Deriviamo la curva di offerta aggregata Determiniamo l equilibrio determinato dall incontro tra domanda e offerta Studiamo il meccanismo di aggiustamento verso l equilibrio

Dettagli

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore 3.4 Teciche per valutare uo stimatore 3.4. Il liguaggio delle decisioi statistiche, stimatori corretti e stimatori cosisteti La teoria delle decisioi forisce u liguaggio appropriato per discutere sulla

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Corso di Scienza Economica (Economia Politica) prof. G. Di Bartolomeo Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Facoltà di Scienze della Comunicazione Università di Teramo Scelta

Dettagli

4. RISPOSTA SISMICA DI SISTEMI MDOF

4. RISPOSTA SISMICA DI SISTEMI MDOF Corso Igegera Ssca - a.a. 9/ ott. g. Isaa Cleete ott. g. Chara Beo 4. RISPOSA SISICA DI SISEI DO Ottobre 9 v.. - Pag. 4. - Rsposta ssca sste DO 4. attore strttra Secoo le NC8 l fattore strttra q che tee

Dettagli

L Economia del Benessere

L Economia del Benessere L Economia del Benessere L'Economia del Benessere è la branca normativa della Scienza Economica. In quest'area della ricerca vengono studiate e definite delle regole (o dei metodi) per poter classificare,

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI statistica, Università Cattaneo-Liuc, AA 006-007, lezione del 08.05.07 IDICE (lezione 08.05.07 PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIAZA DELLE QUATITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIOE CO I DATI OSSERVATI 3.1 Valore

Dettagli

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti Motori maxo DC e maxo EC Il motore come trasformatore di eergia Il motore elettrico trasforma la poteza elettrica P el (tesioe U e correte I) i poteza meccaica P mech (velocità e coppia M). Le perdite

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo ESERCIZI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÁ ) Qual e la probabilita che laciado dadi a facce o esca essu? Studiare il comportameto asitotico di tale probabilita per grade. ) I u sacchetto vi soo 0 pallie biache;

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO I tre sistemi I cique pilastri

Dettagli

Leggere i dati da file

Leggere i dati da file Esempo %soluzon d una equazone d secondo grado dsp('soluzon d a^+b+c') anput('damm l coeffcente a '); bnput('damm l coeffcente b '); cnput('damm l coeffcente c '); deltab^-4*a*c; f delta0 dsp('soluzon

Dettagli

7 I convertitori Analogico/Digitali.

7 I convertitori Analogico/Digitali. 7 I converiori Analogico/Digiali. 7 1. Generalià Un volmero numerico, come si evince dal nome, è uno srumeno che effeua misure di ensione mediane una conversione analogicodigiale della grandezza in ingresso

Dettagli

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica.

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica. ppunt per l corso d Laboratoro d Fsca per le Scuole Superor rgoent Msure d corrente elettrca contnua, d dfferenza d potenzale e d resstenza elettrca. Struent d sura: prncp d funzonaento. Coe s effettuano

Dettagli

Nota su Crescita e Convergenza

Nota su Crescita e Convergenza Nota su Crescita e Convergenza S. Modica 28 Ottobre 2007 Nella prima sezione si considerano crescita lineare ed esponenziale e le loro proprietà elementari. Nella seconda sezione si spiega la misura di

Dettagli

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI UT D MPEGO DE DOD addrzzare ad na seonda. l crcto pù seplce, che pega l dodo coe raddrzzatore d na tensone alternata, è rappresentato n Fg.. n esso n generatore deale d tensone alternata l c valore stantaneo

Dettagli

Product Overview. ITI Apps Enterprise apps for mobile devices

Product Overview. ITI Apps Enterprise apps for mobile devices Product Overview ITI Apps Enterprise apps for mobile devices ITI idea, proge2a e sviluppa apps per gli uten6 business/enterprise che nell ipad, e nelle altre pia2aforme mobili, possono trovare un device

Dettagli

1. Integrazione di funzioni razionali fratte

1. Integrazione di funzioni razionali fratte . Integazone d fnzon azonal fatte P S songa d vole calcolae n ntegale del to: d Q ove P e Q sono olno nell ndetenata d gado assegnato. Sonao ce: P a n n a n n a a Q b b b b oleent s etod d ntegazone I

Dettagli

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0 CAPITOLO VII DERIVATE. GENERALITÀ Defiizioe.) La derivata è u operatore che ad ua fuzioe f associa u altra fuzioe e che obbedisce alle segueti regole: () D a a a 0 0 0 derivata di u moomio D 6 D 0 D ()

Dettagli

Una proposta per la matematica del Secondo Biennio e per il quinto anno tra contenuti e attività

Una proposta per la matematica del Secondo Biennio e per il quinto anno tra contenuti e attività XXXII CONVEGNO UMI-CIIM IL VALORE FORMATIVO DELLA MATEMATICA NELLA SCUOLA DI OGGI dedicato a Federigo Enriques Livorno, 16-18 ottobre 2014 Una proposta per la matematica del Secondo Biennio e per il quinto

Dettagli

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra?

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra? CALCOLO COMBINATORIO 1.1 Necessità del calcolo combiatorio Accade spesso di dover risolvere problemi dall'appareza molto semplice, ma che richiedoo calcoli lughi e oiosi per riuscire a trovare delle coclusioi

Dettagli

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso Esercizi Le lei dei as Lo stato assoso Ua certa quatità di as cloro, alla pressioe di,5 atm, occupa il volume di 0,58 litri. Calcola il volume occupato dal as se la pressioe viee portata a,0 atm e se la

Dettagli

Regolamento delle fatture di acquisto. Esempio 1 pagamento con denaro contante:

Regolamento delle fatture di acquisto. Esempio 1 pagamento con denaro contante: Regolamento delle fatture di acquisto. Quando paghiamo una fattura di acquisto il nostro patrimonio netto non subisce variazione dal punto di vista quantitativo, ma solo qualitativo. Se paghiamo in contante

Dettagli

La do&rina del precedente

La do&rina del precedente La do&rina del precedente I Stare Decisis Lo stare decisis è invece una tecnica decisionale elaborata dai giudici per garan6re stabilità, una sorta di «gerarchia» tra le fon6 giurisprudenziali. Esprime

Dettagli