PROGETTAZIONE DI UN MECCANISMO DI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTAZIONE DI UN MECCANISMO DI"

Transcript

1 POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria dei Sistemi Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale PROGETTAZIONE DI UN MECCANISMO DI REVENUE PER MOTORI DI RICERCA FEDERATI Relatore: Ing. Nicola GATTI Correlatore: Ing. Sofia CEPPI Elaborato di Laurea di: Laura BONETTI Matr Anno Accademico 2010/2011

2

3 Sommario Negli ultimi anni lo sviluppo del Web ha portato significativi cambiamenti nelle abitudini di acquisto della popolazione mondiale e oggi rappresenta uno strumento di marketing imprescindibile e strategico. Le possibilità che il Web marketing mette a disposizione degli inserzionisti per realizzare le loro campagne pubblicitarie sono molteplici, ma senza dubbio la forma più efficace e diffusa è rappresentata dal keyword advertising. I recenti progressi nel campo del search computing hanno portato però alla definizione di nuovi paradigmi di ricerca che generano nuove sfide e richiedono l estensione dei meccenismi d asta attualmente disponibili. Una tra le nuove tendenze è legata all integrazione di dati eterogenei. In accordo a questa esigenza si sta cercando di definire un nuovo motore di ricerca in grado di integrare i risultati provenienti da motori di ricerca mono-dominio. I lavori disponibili in letteratura sono relativi solo alle tecniche di ricerca, mentre è per ora trascurato il problema di disegnare un meccanismo di revenue per questo nuovo paradigma. Data la primaria importanza che il suo disegno riveste per il successo di un motore di ricerca integrato si è deciso di definire come obiettivo del lavoro la sua progettazione.

4 3

5 Ringraziamenti Desidero ringraziare in primo luogo la mia famiglia per aver sempre creduto in me e avermi permesso di raggiungere un obiettivo così importante. Ringrazio il relatore di questa tesi, Ing.Nicola Gatti, che si è mostrato sempre molto gentile e disponibile. Ringrazio Sofia Ceppi per il suo prezioso contributo nella realizzazione di questa tesi, non solo come ricercatrice, ma anche come amica. Ringrazio Niccolò per essermi stato vicino in questi anni e per tutti i bei momenti che è riuscito a regalarmi. Ringrazio Giovanni, Isabella, Laura e Riccardo che oltre a essere compagni di studi sono diventati negli anni amici e hanno contribuito a rendere le giornate universitarie piacevoli. 4

6 5

7 Indice Titolo 1 Sommario 2 Ringraziamenti 4 Indice 6 Indice delle figure 8 Indice delle tabelle 10 1 Introduzione 13 2 Stato dell arte La pubblicità online Formati per l internet advertising Modalità di pagamento Relazione formato-pagamento Aste per link sponsorizzati Mechanism design Modello senza esternalità Meccanismi base Modello con esternalità Modello dell utente Proprietà

8 2.8.3 Conversion Modello di un motore di ricerca federato Modello senza esternalità Modello con esternalità Meccanismo execution contingent Meccanismi di redistribuzione Meccanismo di Cavallo Meccanismo ottimo nel caso peggiore Meccanismi di redistribuzione non dominati Metodo per costruire un meccanismo non dominato Progettazione del modello di business per motori di ricerca federati Modelli di business per gli attuali motori di ricerca Modelli di business per motori di ricerca federati Scenario di riferimento Requisiti Progettazione del modello di business Esempi Progettazione di un modello microeconomico per FSE Requisito di redistribuzione Modello microeconomico per motori di ricerca federati Notazione Requisiti Modello Meccanismi di redistribuzione per un FSE Redistribuzione con meccanismo di Cavallo Redistribuzione con meccanismo non dominato Esempi Esempio turismo con adv= Esempio turismo con adv= Esempio real estate con adv=

9 4.4.4 Esempio real estate con adv= Simulazioni Risultati con K= Risultati con K= Risultati con K= Risultati con K= Considerazioni sui risultati ottenuti Andamento al variare del numero di posizioni disponibili109 5 Conclusioni e sviluppi futuri Allegati 120

10 Elenco delle figure 2.1 Crescita dell internet advertising nel corso degli anni Contributo dei diversi formati alla costituzione dei ricavi totali dell internet advertising Contributo delle diverse modalità di pagamento alla costituzione dei ricavi totali dell internet advertising Risultato di una ricerca in Google Studio eye-tracking condotto da Google Scomposizione C i Esemplificazione cascade model Slate in un motore di ricerca Funzionamento di un motore di ricerca federato Flussi di un motore di ricerca federato Scenario di riferimento per un FSE Esempio di interazione tra gli attori Esempio di interazione tra gli attori Frazione redistribuita al variare del numero di SE Frazione redistribuita al variare del numero di advertiser Frazione redistribuita al variare del numero di SE Frazione redistribuita al variare del numero di advertiser Frazione redistribuita al variare del numero di SE Frazione redistribuita al variare del numero di advertiser Frazione redistribuita al variare del numero di SE Frazione redistribuita al variare del numero di advertiser

11 4.9 Andamento della frazione redistribuita al variare del numero di posizioni disponibili

12 Elenco delle tabelle 3.1 Esempi di attori che utilizzano il modello di business Esempi di attori che utilizzano il modello di business Esempi di attori che utilizzano il modello di business Esempi di attori che utilizzano il modello di business Esempi di attori che utilizzano il modello di business Esempi di attori che utilizzano il modello di business Esempi di attori che utilizzano più modelli di business contemporaneamente Valutazioni e qualità Valori riassuntivi per i fornitori di servizi di advertising Valori riassuntivi per i fornitori di contenuti Valutazioni e qualità Valori riassuntivi per i fornitori di servizi di advertising Valori riassuntivi per i fornitori di contenuti Valutazioni e qualità Struttura dati Webscope A3 di Yahoo! Andamento della frazione redistribuita al variare del numero di fornitori di servizi di advertising e del numero di advertiser per K= Andamento della frazione redistribuita al variare del numero di fornitori di servizi di advertising e del numero di advertiser per K=

13 Andamento della frazione redistribuita al variare del numero di fornitori di servizi di advertising e del numero di advertiser per K= Andamento della frazione redistribuita al variare del numero di fornitori di servizi di advertising e del numero di advertiser per K= Andamento della frazione redistribuita al variare del numero di posizioni disponibili

14 Capitolo 1 Introduzione Negli ultimi anni lo sviluppo del Web ha portato significativi cambiamenti nelle abitudini di acquisto della popolazione mondiale. L intera economia ha subito forti condizionamenti da parte di Internet, che con i suoi milioni di utenti, è entrato velocemente nelle case e nelle aziende di tutto il mondo economicamente avanzato e oggi rappresenta senz altro uno strumento di marketing imprescindibile e strategico. Nel corso degli anni è stato in grado di rivoluzionare il rapporto tra consumatori e imprese, ma anche il concetto di marketing. Le sue grandi potenzialità di interazione hanno permesso di mettere in relazione diretta chi compra e chi produce a vantaggio dell uno e dell altro, in maniera completamente diversa da quanto accadeva in passato, molto più trasparente e veloce. Le possibilità che il Web marketing mette a disposizione degli inserzionisti per realizzare le loro campagne pubblicitarie sono molteplici, ma senza dubbio la forma più efficace e diffusa è rappresentata dal keyword advertising. Per keyword advertising, detto anche pay-per-click, si intende la possibilità di acquistare, all interno di motori di ricerca, alcuni spazi di visibilità (link sponsorizzati o riquadri sponsorizzati) per i quali si paga una cifra legata al numero di ingressi al proprio sito Web, ottenuti attraverso tale presenza. Il servizio di keyword advertising si basa su meccanismi d asta che permettono al motore di ricerca di allocare gli inserzionisti che si sono iscritti per una o più parole chiave e stabilire quanto questi dovranno pagare in relazione 13

15 14 alla posizione che occupano all interno della pagina Web. Le aste per i link sponsorizzati, cioè le aste che vengono effettuate per definire l allocazione e il pagamento degli advertiser sono oggetto di molti recenti studi, anche se diversi ambiti restano inesplorati e molti problemi sono tuttora aperti. Il funzionamento di un asta per i link sponsorizzati è semplice. Quando un utente inserisce una parola chiave all interno di un motore di ricerca, una serie di link sponsorizzati collegati alla keyword vengono impressi nella pagina. Il motore di ricerca sceglie i link da visualizzare e li ordina utilizzando un asta dove i giocatori sono gli advertiser e gli oggetti a disposizione le posizioni. Lo schema di pagamento è il pay-per-click cioè l advertiser paga solo se il suo link viene cliccato. I meccanismi d asta più utilizzati sono il GSP, cioè un estensione di un asta secondo prezzo dove l advertiser paga una cifra corrispondente alla più alta offerta dopo la propria, o il VCG. I recenti progressi nel campo del search computing hanno portato però alla definizione di nuovi paradigmi di ricerca che generano nuove sfide e richiedono l estensione dei meccenismi d asta attualmente disponibili. In particolare una tra le nuove tendenze è legata all integrazione di dati eterogenei. In accordo a questa esigenza si sta cercando di definire un nuovo motore di ricerca in grado di integrare i risultati provenienti da motori di ricerca mono-dominio. L idea alla base di questo progetto è la seguente: la query inserita dall utente è multi-dominio. Questa viene automaticamente decomposta dall integratore in query singole mono-dominio e ciascuna di queste viene indirizzata al motore di ricerca mono-dominio più appropriato. Una volta che l integratore ha ricevuto i risultati li aggrega in un unico risultato. E logico immaginarsi che anche l integratore, così come i motori di ricerca tradizionali, si serva di link sponsorizzati per finanziare il suo servizio. In letteratura è presente un modello per la gestione di questi link. Secondo questo modello l integratore riceve una lista di link sponsorizzati dai diversi fornitori di servizi di contenuti specifici e li aggrega in un unica lista. Per generare quest unica lista FSE (motore di ricerca federato) tiene in considerazione l offerta di un motore di ricerca mono-dominio e la probabilità che il link venga cliccato. L integrazione di più liste di link sponsorizzati presenta due vantaggi.

16 15 Il primo è legato al fatto che l integratore può targhettizzare al meglio la pubblicità da mostrare all utente, analizzando più liste di link, il secondo è relativo al fatto che anche i piccoli motori di ricerca mono-dominio possano, aggregandosi, competere con i grandi player attuali come Google e Yahoo!, facendo aumentare la competizione e di conseguenza la qualità del servizio. Questo lavoro è strutturato nel modo seguente: nel secondo Capito, dopo una descrizione formale del concetto di mechanism design, utilizzato in seguito per modellizzare i diversi problemi analizzati, sono state descritte le aste per i link sponsorizzati, cioè quelle aste che permettono agli attuali motori di ricerca di definire le regole di allocazione e pagamento per i link sponsorizzati. Due sono i modelli matematici proposti, il primo considera la probabilità di click dipendente solo dalla posizione occupata dal link, nel secondo invece è stata aggiunta anche la dipendenza dall advertiser. Tutti i modelli sono stati descritti in termini di formalismo matematico, meccanismi d asta utilizzati e proprietà garantite. Sempre nel secondo capitolo è stato presentato il nuovo paradigma di ricerca che prevede l integrazione di n motori di ricerca e è stato esteso il concetto di aste per link sponsorizzati a questo caso. Anche quest analisi è stata condotta proponendo un modello dipendente solo dalla posizione e uno che considera anche l advertiser. Entrambi sono stati definiti in termini di formalismo matematico, meccanismi d asta utilizzati e proprietà garantite. I meccanismi proposti nello stato dell arte per l allocazione dei link e il pagamento da parte dei motori di ricerca mono-dominio, nel caso questi partecipino alle attività di un motore di ricerca federato, vogliono essere una sintesi dei lavori attualmente disponibili in letteratura sul tema. Altri lavori si occupano delle tecniche di ricerca, mentre è per ora trascurato il problema di disegnare un meccansmo di revenue per questo nuovo paradigma. Data la primaria importanza che il suo disegno riveste per il successo di un FSE si è deciso di definire come obiettivo di questa tesi la sua progettazione. Due sono le componenti di un meccanismo di revenue: un modello di busines, che specifica chi paga e quando, e un modello microeconomico. La prima di queste due componenti è stata progettata nel terzo capitolo. Tra i requisiti inseriti all interno della sua formulazione figura la necessità di inserire un meccanismo di redistribuzione che garantisca a tutti gli attori un incentivo a

17 16 partecipare alle attività di un FSE. La seconda componete del meccanismo di revenue, il modello microeconomico, è stata progettata nel quarto capitolo, in maniera tale che il requisito di redistribuzione fosse rispettato. Sempre nel quarto capitolo sono presentati i risultati sperimentali, ricavati dai dati presenti nel dataset Webscope A3 di Yahoo!. L obiettivo dell analisi è valutare la frazione di pagamento VCG redistribuita mediamente e la sua variazione al crescere del numero di fornitori di servizi di advertising, del numero di advertiser e del numero di posizioni messe a disposizione da un FSE. L ultimo capitolo conclude il lavoro e presenta i problemi aperti da cui partire per futuri lavori. Le analisi condotte all interno di questa tesi e i risultati ottenuti sono stati pubblicati in un paper dal titolo Desinging a revenue mechanism for federated search engines all International Workshop on Very Large Data Search (VLDS 2011) nel Settembre 2011 a Seattle (USA) [50].

18 Capitolo 2 Stato dell arte Lo scopo di questo capitolo è fornire gli strumenti necessari per comprendere il lavoro svolto. Nelle prime Sezioni è fornita una descrizione del marketing online. Il loro obiettivo è quello di fornire un quadro di riferimento all interno del quale inserire il lavoro svolto nei capitoli successivi. In particolare nella Sezione 2.1 è mostrato il trend crescente che caratterizza questo nuovo strumento di marketing, nella Sezione 2.2 sono presentati i formati utilizzabili per una campagna pubblicitaria online. Nella Sezione 2.3 i metodi di pagamento disponibili, mentre nella Sezione 2.4 la relazione tra i formati descritti nella Sezione 2.3 e i metodi di pagamento nella Sezione 2.4. Nella Sezione 2.5 è fornita una descrizione dettagliata del formato utilizzato dagli attuali motori di ricerca e cioè il search. Nella Sezione 2.6 è presentato lo strumento utilizzato per condurre l analisi, cioè il mechanism design. Nelle Sezioni 2.7 e 2.8, ricorrendo all utilizzo del mechanism design, saranno descritte in maniera formale le aste che stanno alla base del funzionamento di un motore di ricerca. Nella Sezione 2.9 sarà presentata un estensione di questi modelli, pensata per potersi adattare a un nuovo paradigma per la ricerca sul Web. Questo nuovo paradigma si basa sull integrazione di motori di ricerca mono-dominio. Infine nella Sezione 2.10 sarà introdotto il concetto di redistribuzione che risulta indispensabile per la creazione di un modello di business per questa nuova classe di motori di ricerca. 17

19 2.1 La pubblicità online La pubblicità online Il web advertising, o pubblicità online, è un canale di comunicazione che molte aziende utilizzano per arrivare ai propri clienti e promuovere i propri prodotti o servizi, sfruttando le enormi potenzialità offerte dal media Internet. L importanza del marketing, e di conseguenza del messaggio pubblicitario, è da diverso tempo univocamente riconosciuta. Il fatto quindi che l attività di marketing si spinga verso un media relativamente giovane, dalle potenzialità enormi ed in rapidissima evoluzione come Internet non può che rappresentarne una naturale nuova fase di sviluppo. Il Web infatti è ormai a portata di chiunque e può riuscire ad arrivare dove le altre forme pubblicitarie non riescono ad essere efficaci. E difficile dire se sia preferibile una pubblicità definita, per così dire, classica o sul Web. Non esiste una risposta valida in assoluto dal momento che la campagna promozionale più efficace è sempre quella che si adatta maggiormente alle caratteristiche specifiche dell azienda promotrice e del prodotto o servizio pubblicizzato. Ogni azienda ha la propria realtà, da cui dipendono gli obiettivi commerciali e le strategie di marketing. A questo proposito la pubblicità classica, se ben sviluppata, è sempre efficace, proprio perché sfrutta i media tradizionali considerati degni di fiducia dal senso comune. La tendenza che la maggior parte delle aziende sembra aver deciso di seguire è quella di una giusta combinazione tra questi due modi di fare pubblicità; con il termine cross media si vuole indicare questa integrazione tra le due modalità. E indubbio che fare pubblicità online possa portare diversi vantaggi. Il vantaggio principale è l aumento di visibilità del proprio marchio: una campagna promozionale ben ideata e ben realizzata, abbinata ad un buon lavoro di posizionamento sui motori di ricerca, tramite le tecniche di SEO (Search Engine Optimization), può garantire un grande ritorno in termini di immagine, a livello nazionale ed internazionale. Dal punto di vista commerciale, a prescindere dai fattori esterni che possono influenzare ogni tipo di pubblicità, uno dei vantaggi maggiori è l alto tasso di accessibilità al media Internet. Il Web è certamente privo degli sbarramenti tipici di molti media tradizionali e

20 2.2 Formati per l internet advertising 19 questo non può che essere positivo. Una delle peculiarità del web advertising, che ne costituisce in questo senso uno dei punti di forza, è la misurabilità degli effetti e dei risultati della campagna. A differenza delle forme classiche infatti, nella pubblicità online, è possibile tenere sotto controllo il numero di volte in cui l inserzione viene vista dagli utenti (impression), quanto viene cliccata (click-through), le azioni che l utente compie dopo aver cliccato sull elemento pubblicitario, la fedeltà dei visitatori e calcolare il ROI (Return On Investment). La Figura 2.1, tratta dal rapporto Iab 2010 [24], mostra la crescita dell internet advertising nel corso degli anni Figura 2.1: Crescita dell internet advertising nel corso degli anni. 2.2 Formati per l internet advertising I metodi per fare pubblicità online sono molteplici e in questo senso la rete consente soluzioni adatte ad ogni esigenza. Tra le tipologie di advertising troviamo: ˆ Banner: il messaggio può essere presentato tramite un semplice banner, questo è definito come un inserzione pubblicitaria statica che può contenere il link al sito dell inserzionista.

21 2.2 Formati per l internet advertising 20 ˆ Rich media: se il budget a disposizione dell azienda è più elevato è possibile utilizzare tecniche pubblicitarie più sofisticate definite rich media, molto simili a dei banner, ma contenenti anche video e/o audio. ˆ Sponsorship: in alcuni casi è possibile ricorrere alla cosidetta sponsorship ovvero a un banner dalle dimensioni ridotte, definito bottone, collocato in un sito che, previo compenso, decida di ospitarlo. Questa a volte diventa una tecnica di co-branding ovvero rientra all interno di una partnership tra due siti web che si sponsorizzano a vicenda. ˆ l inserzionista può pagare per l invio di contenenti il proprio banner o rich media. La società incaricata, si presterà, previo compenso, per l invio di a una lista di propri clienti, contenenti un annuncio. Il numero e la frequenza con cui vengono inviate le dipende dal compenso versato alla società. ˆ Classifieds: l inserzionista può sfruttare società come le Pagine gialle [2] per essere messo in un elenco. ˆ Lead generation or referrals: se l inserzionista vuole essere sicuro che si rivolgano a lui soltanto clienti qualificati, cioè clienti che sono realmente intenzionati ad acquistare il prodotto o servizio allora può utilizzare questa tipologia di advertising, rivolgendosi a società che effettuano uno studio sui clienti e sull azienda e garantiscono questo risultato. ˆ Search: senza dubbio il formato che viene oggi maggiormente utilizzato e che porta il maggior ritorno in termini economici è il search. L inserzionista paga perché il link al suo sito appaia quando vengono inserite determinate parole chiave da lui scelte. La Figura 2.2, tratta dal rapporto Iab 2010 mostra il contributo dei diversi formati alla costituzione dei ricavi totali dell internet advertising.

22 2.3 Modalità di pagamento 21 Figura 2.2: Contributo dei diversi formati alla costituzione dei ricavi totali dell internet advertising. 2.3 Modalità di pagamento Ognuno dei formati precedentemente menzionati può utilizzare una o più modalità di pagamento: 1. Pay-per-impression (PPI/CPM): l inserzionista paga perchè il suo annuncio pubblicitario appaia sulla rete, indipendentemente dal fatto che l utente clicchi sul link o acquisti il prodotto o servizio da lui offerto. Generalmente si paga per un milione di impressioni(cpm) ed è possibile scegliere il tempo, per esempio un milione di impressioni al mese, o lasciare che il motore di ricerca faccia apparirre l annuncio per un tempo non definito a priori. Questa modalità di pagamento è senza dubbio vantaggiosa per la società che offre il servizio di advertising perché il pagamento avviene per il solo fatto che l annuncio sia apparso sul Web. 2. Pay-per-query (PPQ): l utente paga per avere accesso ai dati. Il motore di ricerca può richiedere all utente un pagamento per la visualizzazione dei contenuti richiesti oppure può consentire la visione di alcune informazioni di base e chiedere un pagamento per l accesso a informazioni di maggior dettaglio.

23 2.4 Relazione formato-pagamento Pay-per-conversion (PPC): l inserzionista paga solo se l utente che visiona il sito, a cui ha accesso tramite click su un annuncio sponsorizzato, acquisterà il bene o servizio da lui offerto o effettuarà una registrazione o una qualunque altra attività che vada oltre la semplice visione del sito. Questa modalità di pagamento va a vantaggio dell inserzionista che sarà sicuro di pagare solo per traffico di qualità. 4. Pay-per-click (PPC): questa è sicuramente la modalità oggi più utilizzata e rappresenta un compromesso tra CPM e PPC in quanto l inserzionista paga solo quando l utente clicca sul suo link. Questo modello fu introdotto da Overture nel 1997 e oggi è condiderato uno standard per le modalità di pagamento legate al search, infatti i maggiori motori di ricerca come Google [21] e Yahoo! [22] lo utilizzano abitualmente per regolare il meccanismo di link sponsorizzati. 5. Pay-per-action (PPC): questa modalità viene utilizzata quando la regola per il calcolo del pagamento tiene in considerazione anche le azioni compiute sui link di altri advertiser oltre a quello a cui si riferisce il pagamento. Uno studio realizzato da Iab [23] mostra quanto le diverse modalità di pagamento contribuiscano alla costituzione dei ricavi totali dell advertising online. In Figura 2.3 è indicata la percentuale di questi ricavi derivante da pay-per-impression, pay-per-performance e da un pagamento ibrido. Il pay-per-performance riunisce in un unica voce pay-per-conversion, pay-perclick e pay-per-action mentre per pagamento ibrido si intende un unione tra pay-per-impression e pay-per-performance. 2.4 Relazione formato-pagamento I formati di cui si è parlato nella Sezione 2.2 possono utilizzare una o più modalità di pagamento. Sicuramente il metodo più utilizzato per i formati banner e rich media rimane il pay-per-impression, anche se iniziano ad esserci casi di pay-per-click. Per avere un idea di massima dei prezzi applicati

24 2.5 Aste per link sponsorizzati 23 Figura 2.3: Contributo delle diverse modalità di pagamento alla costituzione dei ricavi totali dell internet advertising. possiamo dire che il costo per mille impressioni si aggira intorno agli 1/2 e a seconda delle dimensioni e del tempo di permanenza sul Web, mentre siamo intorno agli 0.15 e per il pay-per-click. Se ci riferiamo invece all invio di , ovviamente l unico modello applicabile è il pay-per-impression. Per l invio di newsletter contenenti il link a un sito si possono pagare 30 e per l invio di mail. Il pay-per-impression è utilizzato anche per il formato classified. In questo caso il costo indicativo è di 9.95 e per 30 giorni di impressione su un sito. Il pay-per-click è utilizzato per i referral, ma soprattutto per il search. Per le parole chiave più comuni la cifra è circa 0.5 e, mentre i valori minimi sono intorno a 0.05 e. 2.5 Aste per link sponsorizzati I formati disponibili per le campagne pubblicitarie sul Web sono molteplici (Sezione 2.2). Tra questi, come mostrato in Figura 2.2, quello che riveste la maggiore rilevanza all interno dell advertising online è il search. La sua importanza è dimostrata dal fatto che il 46% del fatturato globale dell Internet advertising è a lui dovuto. Si parla di 12 miliardi di dollari spesi nel 2010[23]. Come anticipato nella Sezione 2.2 il formato search è la pubblicazione di link sponsorizzati su motori di ricerca come Google e Yahoo!. Quando un utente

25 2.5 Aste per link sponsorizzati 24 Internet digita una o più parole chiave (keyword) nell apposito spazio della home page di un motore di ricerca (search engine) riceve come risultato una pagina, contenente sia link sponsorizzati che link non sponsorizzati. In particolare la pagina è costituita da due colonne, sulla sinistra abbiamo i link non sponsorizzati e a volte due o tre link sponsorizzati, ben separati dagli altri, mentre sulla destra solo quelli sponsorizzati. La schermata del principale motore di ricerca, Google, è presentate in Figura 2.4 Figura 2.4: Risultato di una ricerca in Google. Quando un utente clicca su un link sponsorizzato viene indirizzato al sito web dell inserzionista e questo paga per il click ricevuto. Il pagamento è quindi pay-per-click. Le decisioni relative a quali link sponsorizzati mostrare all utente e quale prezzo far pagare per ogni click ricevuto sono prese svolgendo un asta (sponsored search auction). Nella letteratura più recente sono presenti molti studi relativi alle aste per i link sponsorizzati, anche se molti ambiti restano ancora inesplorati. Nelle Sezioni 2.7 e 2.8 sarà fornita una descrizione dei meccanismi d asta per l allocazione e il pagamento dei link sponsorizzati.

26 2.6 Mechanism design Mechanism design Le aste per i link sponsorizzati possono essere modellate come un problema di mechanism design. In economia e in teoria dei giochi, si definisce mechanism design la progettazione di regole di un gioco o di sistemi che permettano di raggiungere uno specifico risultato. Questo viene realizzato costruendo una struttura che incentiva gli attori a comportarsi in maniera coerente alle regole. La formulazione matematica si basa sui seguenti assunti: Sia N il numero di partecipanti al gioco. Ognuno ha un segnale o tipo che gli permette di decidere quale sarà la sua azione, per esempio in un asta il tipo di un offerente è rappresentato dalla sua valutazione o dal suo prezzo di riserva. In base al suo tipo l attore compirà un azione, A rappresenta lo spazio delle possibili azioni. Continuando con l esempio precedente sarà un offerta. Ogni agente ha poi un utilità legata al prezzo pagato e al fatto o meno di ricevere il bene. Di conseguenza un meccanismo può essere descritto matematicamente nel modo seguente: M = (N, X, Θ, V, g, A) Dove N è l insieme dei giocatori, X l outcome, Θ è la distribuzione di probabilità di ciascun giocatore sul proprio tipo, V rappresenza la valutazione dei giocatori riguardo alle alternative, A è lo spazio delle alternative già discusso sopra, g è una funzione che dalle azioni A 1, A 2,..., A n porta all esito. Abbiamo due tipologie di meccanismo: 1. Meccanismo indiretto: M = ((A i ), g( )) con g : A X 2. Meccanismo diretto: D = ((θ i ) iɛn, f( )) con f : (θ 1x,..., θ nx ) X Grazie al revelation principle [1] è possibile focalizzarsi solo sui meccanismi diretti in quanto esso afferma che per ogni M esiste un D equivalente e per ogni D esiste almeno un M equivalente. Passiamo quindi a studiare la funzione f(.) che prende il nome di funzione di scelta sociale. Prima di andare a elencare le proprietà di cui gode la funzione di scelta sociale andiamo a specificare a che livello piò valere una proprietà:

Capitolo 20: Scelta Intertemporale

Capitolo 20: Scelta Intertemporale Capitolo 20: Scelta Intertemporale 20.1: Introduzione Gli elementi di teoria economica trattati finora possono essere applicati a vari contesti. Tra questi, due rivestono particolare importanza: la scelta

Dettagli

Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/10. Articolo 1: 5 luglio 2010. Sponsored Search Equilibrium for Conservative Bidders

Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/10. Articolo 1: 5 luglio 2010. Sponsored Search Equilibrium for Conservative Bidders Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/0 Articolo : 5 luglio 200 Sponsored Search Equilibrium for Conservative Bidders Docente Vincenzo Auletta Note redatte da: Filomena Carnevale

Dettagli

STRUTTURA DELLE RETI SOCIALI ASTE. Vincenzo Auletta Università di Salerno

STRUTTURA DELLE RETI SOCIALI ASTE. Vincenzo Auletta Università di Salerno STRUTTURA DELLE RETI SOCIALI ASTE Vincenzo Auletta Università di Salerno ASTE Le aste (auctions) sono un altro importante ambito in cui possiamo applicare il framework della teoria dei giochi Come devo

Dettagli

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA ZIMMERMANNUNDKOLL.IT PAG. 1 DI 8 INDICE INTRODUZIONE AL WEB MARKETING MIX PAG. 03 LE FASI CHIAVE PAG. 04 RISCHIO DI INVESTIMENTO PAG. 05 DETTAGLIO SERVIZI PAG. 07 BUDGET

Dettagli

METTITI COMODO... AL WEB PENSA PROMOBIT

METTITI COMODO... AL WEB PENSA PROMOBIT METTITI COMODO... AL WEB PENSA PROMOBIT WEB MARKETING SVILUPPO WEB DESIGN VISIBILITÀ E PUBBLICITÀ ON LINE FORMAZIONE E CONSULENZA MOTORI DI RICERCA Promobit genera traffico Internet qualificato che si

Dettagli

Capitolo 13: L offerta dell impresa e il surplus del produttore

Capitolo 13: L offerta dell impresa e il surplus del produttore Capitolo 13: L offerta dell impresa e il surplus del produttore 13.1: Introduzione L analisi dei due capitoli precedenti ha fornito tutti i concetti necessari per affrontare l argomento di questo capitolo:

Dettagli

Il Primo Circuito di Media Locali. vocabolario. area web. Ownership: Rikke Raboel DMedia group

Il Primo Circuito di Media Locali. vocabolario. area web. Ownership: Rikke Raboel DMedia group Il Primo Circuito di Media Locali Info utili e vocabolario area web Ownership: Rikke Raboel DMedia group www.dmediagroup.it informazione indipendente intorno a Te Ottimizzazione visibilità SEO Cos è e

Dettagli

VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI

VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI Il web è sempre più presente nelle nostre vite e nel nostro lavoro. Lo utilizziamo ogni giorno per dare e ricevere informazioni. È fondamentale per conoscere prodotti

Dettagli

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 WEB MARKETING 2.0 La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 È un stato di evoluzione del Web, caratterizzato da strumenti e piattaforme che enfatizzano la collaborazione e la condivisione

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

ANALISI COSTI-BENEFICI

ANALISI COSTI-BENEFICI ANALISI COSTI-BENEFICI ANALISI COSTI BENEFICI Fondamento dell ANALISI COSTI BENEFICI è l idea che un progetto o una politica possono essere considerati validi dal punto di vista della società se i benefici

Dettagli

ASSOWEB. Manuale Operatore

ASSOWEB. Manuale Operatore ASSOWEB Manuale Operatore Sistemi Internet per la gestione delle Associazioni dei Donatori di Sangue integrata con il sistema informativo del Servizio Trasfusionale L utilizzo delle più moderne tecnologie

Dettagli

Teoria dei Giochi non Cooperativi

Teoria dei Giochi non Cooperativi Politecnico di Milano Descrizione del gioco Egoismo Razionalità 1 L insieme dei giocatori 2 La situazione iniziale 3 Le sue possibili evoluzioni 4 I suoi esiti finali I Giochi della teoria Perché studiare

Dettagli

Volagratis: un partner unico per poter offrire ai vostri clienti tutti i voli esistenti sul mercato

Volagratis: un partner unico per poter offrire ai vostri clienti tutti i voli esistenti sul mercato Volagratis: un partner unico per poter offrire ai vostri clienti tutti i voli esistenti sul mercato 1 La nostra soluzione 2 Le nostre proposte di comunicazione 1 CHI SIAMO Viaggiare ha un progetto altamente

Dettagli

Capitolo 25: Lo scambio nel mercato delle assicurazioni

Capitolo 25: Lo scambio nel mercato delle assicurazioni Capitolo 25: Lo scambio nel mercato delle assicurazioni 25.1: Introduzione In questo capitolo la teoria economica discussa nei capitoli 23 e 24 viene applicata all analisi dello scambio del rischio nel

Dettagli

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta.

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. Parlare di sessione online è ormai obsoleto: oggi non si va più online, si vive

Dettagli

Benvenuto in MyWellShop.it

Benvenuto in MyWellShop.it Benvenuto in MyWellShop.it Ciao, e benvenuto/a nel programma di Affiliazione di MyWellShop.it Questa pagina ha lo scopo di aiutarti a capire quanto è semplice iniziare a guadagnare con il programma di

Dettagli

Web Reputation. PMI & Web Marketing

Web Reputation. PMI & Web Marketing Web Reputation PMI & Web Marketing Cosa puoi fare per la tua reputazione Con il termine identità digitale si intende tutta quella serie di informazioni presenti in rete, la cui considerazione complessiva

Dettagli

INTRODUZIONE AL WEB. www.studiosamo.it

INTRODUZIONE AL WEB. www.studiosamo.it INTRODUZIONE AL WEB www.studiosamo.it Fondamenti di Internet Marketing DEFINIZIONE: il web marketing è la branca delle attività di marketing dell azienda che sfrutta il canale web per studiare il mercato

Dettagli

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

Capitolo 26: Il mercato del lavoro

Capitolo 26: Il mercato del lavoro Capitolo 26: Il mercato del lavoro 26.1: Introduzione In questo capitolo applichiamo l analisi della domanda e dell offerta ad un mercato che riveste particolare importanza: il mercato del lavoro. Utilizziamo

Dettagli

marketing hightlights Google AdWords A cura di: Dott.ssa Adelia Piazza

marketing hightlights Google AdWords A cura di: Dott.ssa Adelia Piazza marketing hightlights Google AdWords A cura di: Dott.ssa Adelia Piazza Ad Words è la piattaforma pubblicitaria di Google che permette la pubblicazione di annunci: testuali immagini e video sulle pagine

Dettagli

DELIANet di Amedeo Foti. DELIANet. Frazione Bovaye 10 11010 Pontey (AO) Telefono: 3482841934 Fax: 0166 30106

DELIANet di Amedeo Foti. DELIANet. Frazione Bovaye 10 11010 Pontey (AO) Telefono: 3482841934 Fax: 0166 30106 DELIANet di Amedeo Foti Frazione Bovaye 10 11010 Pontey (AO) Telefono: 3482841934 Fax: 0166 30106 web: http://www.delianet..eu email: info@delianet.it DELIANet WebAgency WebSolutions WebMarketing L AZIENDA

Dettagli

Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet

Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet Il Social Media Marketing è strettamente correlato al SEO (Search Engine Optimization).

Dettagli

SOMMARIO. 13.1 I radicali pag. 3. 13.2 I radicali aritmetici pag. 5. 13.3 Moltiplicazione e divisione fra radicali aritmetici pag.

SOMMARIO. 13.1 I radicali pag. 3. 13.2 I radicali aritmetici pag. 5. 13.3 Moltiplicazione e divisione fra radicali aritmetici pag. SOMMARIO CAPITOLO : I RADICALI. I radicali pag.. I radicali aritmetici pag.. Moltiplicazione e divisione fra radicali aritmetici pag.. Potenza di un radicale aritmetico pag.. Trasporto di un fattore esterno

Dettagli

Capitolo 22: Lo scambio nel mercato dei capitali

Capitolo 22: Lo scambio nel mercato dei capitali Capitolo 22: Lo scambio nel mercato dei capitali 22.1: Introduzione In questo capitolo analizziamo lo scambio nel mercato dei capitali, dove si incontrano la domanda di prestito e l offerta di credito.

Dettagli

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri.

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. A partire da questa lezione, ci occuperemo di come si riescono a codificare con sequenze binarie, quindi con sequenze di 0 e 1,

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

Workshop L' e-commerce fa bene all'impresa. Achille Ferraro Web Marketing Manager

Workshop L' e-commerce fa bene all'impresa. Achille Ferraro Web Marketing Manager Workshop L' e-commerce fa bene all'impresa Achille Ferraro Web Marketing Manager E-COMMERCE Che cosa è l' E-commerce L'insieme delle transazioni per la commercializzazione di beni e servizi tra produttore

Dettagli

Prevedere le vendite con il Marketing Quantistico. massimo.tegon@marketinginformatico.it

Prevedere le vendite con il Marketing Quantistico. massimo.tegon@marketinginformatico.it Prevedere le vendite con il Marketing Quantistico massimo.tegon@marketinginformatico.it PREVEDERE LE VENDITE DI UN E-COMMERCE E POSSIBILE MI SPIEGO MEGLIO prevedere le vendite di un e-commerce dato un

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

LA VISIBILITÀ DI UN SITO INTERNET È LA CHIAVE FONDAMENTALE DEL SUCCESSO ON LINE WETHINKSOLUTIONS FORYOURBUSINESS

LA VISIBILITÀ DI UN SITO INTERNET È LA CHIAVE FONDAMENTALE DEL SUCCESSO ON LINE WETHINKSOLUTIONS FORYOURBUSINESS LA VISIBILITÀ DI UN SITO INTERNET È LA CHIAVE FONDAMENTALE DEL SUCCESSO ON LINE WETHINKSOLUTIONS FORYOURBUSINESS LINK SERVIZI BUSINESS CAMPAGNA MARKETING VIRALE IL MARKETING VIRALE È UNA FORMA DI PROMOZIONE

Dettagli

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito!

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Migliora il tuo sito e migliorerai il tuo business Ti sei mai domandato se il tuo sito aziendale è professionale? È pronto a fare quello che ti aspetti

Dettagli

La curva di offerta. La curva di offerta

La curva di offerta. La curva di offerta La curva di offerta La curva di offerta Un diagramma che mostra la quantità di un bene che i venditori desiderano vendere per un dato prezzo rapporto tra prezzo e quantità offerta Ha pendenza positiva

Dettagli

Tecniche avanzate di sintesi di algoritmi: Programmazione dinamica Algoritmi greedy

Tecniche avanzate di sintesi di algoritmi: Programmazione dinamica Algoritmi greedy Tecniche avanzate di sintesi di algoritmi: Programmazione dinamica Algoritmi greedy Dr Maria Federico Programmazione dinamica Solitamente usata per risolvere problemi di ottimizzazione il problema ammette

Dettagli

Università di Siena Sede di Grosseto Secondo Semestre 2010-2011. Macroeconomia. Paolo Pin ( pin3@unisi.it ) Lezione 3 18 Aprile 2011

Università di Siena Sede di Grosseto Secondo Semestre 2010-2011. Macroeconomia. Paolo Pin ( pin3@unisi.it ) Lezione 3 18 Aprile 2011 Università di Siena Sede di Grosseto Secondo Semestre 2010-2011 Macroeconomia Paolo Pin ( pin3@unisi.it ) Lezione 3 18 Aprile 2011 Nuovo Orario Riassunto lezione precedente Definizione e misurazione: PIL

Dettagli

Domanda e offerta di lavoro

Domanda e offerta di lavoro Domanda e offerta di lavoro 1. Assumere (e licenziare) lavoratori Anche la decisione di assumere o licenziare lavoratori dipende dai costi che si devono sostenere e dai ricavi che si possono ottenere.

Dettagli

Contact Box. Lead Generation direttamente nel CRM grazie al modulo ContactBoxWEB to Lead. Validità: Febbraio 2013

Contact Box. Lead Generation direttamente nel CRM grazie al modulo ContactBoxWEB to Lead. Validità: Febbraio 2013 Contact Box Lead Generation direttamente nel CRM grazie al modulo ContactBoxWEB to Lead Validità: Febbraio 2013 Questa pubblicazione è puramente informativa. SISECO non offre alcuna garanzia, esplicita

Dettagli

Guadagnare con Internet con. guida pratica per scegliere il modello giusto per te. www.acquisireclienti.com

Guadagnare con Internet con. guida pratica per scegliere il modello giusto per te. www.acquisireclienti.com Guadagnare con Internet con i modelli di business online: guida pratica per scegliere il modello giusto per te. www.acquisireclienti.com Internet e business Molte persone guardano a Internet come strumento

Dettagli

Promuovere con successo un attività utilizzando Internet

Promuovere con successo un attività utilizzando Internet Promuovere con successo un attività utilizzando Internet Il piano operativo Quando si opera su Web non ci si deve lanciare in operazioni disorganizzate valutando solamente i costi. È fondamentale studiare

Dettagli

Tipologie e strategie di traffico. www.acquisireclienti.com

Tipologie e strategie di traffico. www.acquisireclienti.com Tipologie e strategie di traffico www.acquisireclienti.com Varie tipologie di traffico Traffico pay per click Adwords su Google e rete di ricerca Adwords sulla rete di contenuto Facebook Ads PPC di Yahoo/Bing

Dettagli

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 2 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (2 - migliorate la vostra credibilità: i 5 passi per dimostrare l efficacia del Marketing) Pagina 1 di 9 SOMMARIO PREMESSA...

Dettagli

anthericaleadmaker troviamo nuovi clienti, facciamo crescere la tua attività Anno 2009, versione 1.0

anthericaleadmaker troviamo nuovi clienti, facciamo crescere la tua attività Anno 2009, versione 1.0 Anno 2009, versione 1.0 anthericaleadmaker troviamo nuovi clienti, facciamo crescere la tua attività Antherica Srl Via Passo Buole, 82 42123 Reggio Emilia Email: info@antherica.com Web: www.antherica.com

Dettagli

Volagratis: un partner unico per poter offrire ai vostri clienti tutti i voli a basso costo

Volagratis: un partner unico per poter offrire ai vostri clienti tutti i voli a basso costo Volagratis: un partner unico per poter offrire ai vostri clienti tutti i voli a basso costo 1 2 La nostra soluzione Le nostre proposte di partnership 1 CHI SIAMO Viaggiare ha un progetto altamente innovativo

Dettagli

Come farsi pubblicità sul web? GOOGLE AdWORDS

Come farsi pubblicità sul web? GOOGLE AdWORDS Come farsi pubblicità sul web? GOOGLE AdWORDS Fare commercio attraverso un negozio virtuale presenta gli stessi problemi che si riscontrano in un attività commerciale classica, anche se ad un primo sguardo

Dettagli

Capitolo 23: Scelta in condizioni di incertezza

Capitolo 23: Scelta in condizioni di incertezza Capitolo 23: Scelta in condizioni di incertezza 23.1: Introduzione In questo capitolo studiamo la scelta ottima del consumatore in condizioni di incertezza, vale a dire in situazioni tali che il consumatore

Dettagli

Google AdWords. Corrispondenze Parole Chiave

Google AdWords. Corrispondenze Parole Chiave Google AdWords Corrispondenze Parole Chiave Una mini guida sulle varie tipologie di corrispondenze per le parole chiave di Google AdWords, la scelta su quali usare può far cambiare di molto il punteggio

Dettagli

Oligopolio. G. Degli Antoni 26/2/2014 (Economia Applicata/Industriale)

Oligopolio. G. Degli Antoni 26/2/2014 (Economia Applicata/Industriale) Oligopolio G. Degli Antoni 26/2/2014 (Economia Applicata/Industriale) Oligopolio In Oligopolio le imprese possono produrre beni sostanzialmente omogenei, oppure differenziati (automobili, bibite, giornali)

Dettagli

Marketing 2.0 Web & social media marketing

Marketing 2.0 Web & social media marketing 1 Marketing 2.0 Web & social media marketing Progetto per lo sviluppo di traffico UTILE sul proprio dominio. Walter Garzena Introduzione 2 Il Web-Marketing 2.0 è caratterizzato da un elevata dinamicità

Dettagli

marketing highlights Google AdSENSE A cura di: Dott.ssa Adelia Piazza

marketing highlights Google AdSENSE A cura di: Dott.ssa Adelia Piazza marketing highlights Google AdSENSE A cura di: Dott.ssa Adelia Piazza AdSense è un programma di Google che consente ai publisher online di guadagnare dalla visualizzazione di annunci pubblicati sui propri

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

Capitolo 25: Lo scambio nel mercato delle assicurazioni

Capitolo 25: Lo scambio nel mercato delle assicurazioni Capitolo 25: Lo scambio nel mercato delle assicurazioni 25.1: Introduzione In questo capitolo la teoria economica discussa nei capitoli 23 e 24 viene applicata all analisi dello scambio del rischio nel

Dettagli

2 Formulazione dello shortest path come problema di flusso

2 Formulazione dello shortest path come problema di flusso Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/10 Lecture 20: 28 Maggio 2010 Cycle Monotonicity Docente: Vincenzo Auletta Note redatte da: Annibale Panichella Abstract In questa lezione

Dettagli

INTRODUZIONE AI CICLI

INTRODUZIONE AI CICLI www.previsioniborsa.net INTRODUZIONE AI CICLI _COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. Partiamo dalla definizione di ciclo economico visto l argomento che andremo a trattare. Che cos è un ciclo economico?

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

5 Risparmio e investimento nel lungo periodo

5 Risparmio e investimento nel lungo periodo 5 Risparmio e investimento nel lungo periodo 5.1 Il ruolo del mercato finanziario Il ruolo macroeconomico del sistema finanziario è quello di far affluire i fondi risparmiati ai soggetti che li spendono.

Dettagli

1. Calcolare la probabilità che estratte a caso ed assieme tre carte da un mazzo di 40, fra di esse vi sia un solo asso, di qualunque seme.

1. Calcolare la probabilità che estratte a caso ed assieme tre carte da un mazzo di 40, fra di esse vi sia un solo asso, di qualunque seme. Esercizi difficili sul calcolo delle probabilità. Calcolare la probabilità che estratte a caso ed assieme tre carte da un mazzo di, fra di esse vi sia un solo asso, di qualunque seme. Le parole a caso

Dettagli

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Impresa 2.0 Bologna, 8 giugno 2011 Chi sono Mi occupo di marketing online dal 2000 Digital Marketing Manager freelance da aprile 2011 Blogger dal

Dettagli

COGLIERE I FRUTTI DELL'ERA DIGITALE: come trarre vantaggio da strategie di marketing e comunicazione Web oriented

COGLIERE I FRUTTI DELL'ERA DIGITALE: come trarre vantaggio da strategie di marketing e comunicazione Web oriented COGLIERE I FRUTTI DELL'ERA DIGITALE: come trarre vantaggio da strategie di marketing e comunicazione Web oriented Massimo Giordani m.giordani@timeandmind.com www.timeandmind.net Mac Frut 18 aprile 2008

Dettagli

Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/10. Lecture 22: 1 Giugno 2010. Meccanismi Randomizzati

Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/10. Lecture 22: 1 Giugno 2010. Meccanismi Randomizzati Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica AA 2009/10 Lecture 22: 1 Giugno 2010 Meccanismi Randomizzati Docente Vincenzo Auletta Note redatte da: Davide Armidoro Abstract In questa lezione descriveremo

Dettagli

01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI

01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI 01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI 10 CONTATTI 01 ABOUT Il Network di GruppoFacile GruppoFacile

Dettagli

Pubblicità sul web. Giulia Pizzolato

Pubblicità sul web. Giulia Pizzolato Pubblicità sul web Giulia Pizzolato Principali forme pubblicitarie sul web Pay-per-view Pay-per-click Mailing-list 1) Pay-per-view Si intende il classico acquisto da parte di un inserzionista di uno spazio

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Manuale di istruzioni

Manuale di istruzioni Manuale di istruzioni GESTIRE IL MERCATO ONLINE Pagina La Pagina Centrale...1 L Area di Lavoro...1 Inserimento dei vostri prodotti...2 Trovare offerte e richieste...3 Fare e ricevere proposte...4 Accettare

Dettagli

328 85 57 044 info@delacomweb.it www.delacomweb.it

328 85 57 044 info@delacomweb.it www.delacomweb.it DeLaCom Marketing si occupa della promozione on line di servizi e prodotti per le aziende clienti Posizionamento di Siti Web sui Motori di Ricerca Email Marketing - SMS Marketing Aumento Visite al Sito

Dettagli

postulato della valutazione tramite indicatori: La valutazione di un sistema sanitario tramite indicatori ipotizza

postulato della valutazione tramite indicatori: La valutazione di un sistema sanitario tramite indicatori ipotizza postulato della valutazione tramite indicatori: La valutazione di un sistema sanitario tramite indicatori ipotizza la praticabilità di una scomposizione della complessità in informazioni elementari ed

Dettagli

Corso di Economia Applicata

Corso di Economia Applicata Corso di Economia Applicata a.a. 2007-08 II modulo 12 Lezione Asimmetrie informative e Adverse Selection Soluzioni per l Adverse Selection? selezione (screening ) segnalazione razionamento le soluzioni

Dettagli

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE!

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Report collegato a: FARE SOLDI ONLINE CON GOOGLE Il programma per inserire annunci pubblicitari su Google - Mini Ebook Gratuito - INVIALO GRATIS A TUTTI I TUOI

Dettagli

il Web Marketing!" #r$%&'()"!)*à ()v'+*" +'#'%%)*à

il Web Marketing! #r$%&'()!)*à ()v'+* +'#'%%)*à Cristian Iobbi Simone Antonelli 1. Cos è? è il segmento delle attività di marketing dell azienda che sfrutta il canale online per studiare il mercato e sviluppare i rapporti commerciali tramite il Web.

Dettagli

ASPIDEA Manuale di utilizzo per operatori

ASPIDEA Manuale di utilizzo per operatori ASPIDEA Manuale di utilizzo per operatori 1 INDICE ACCEDERE AD ASPIDEA... 3 ASPIDEA TIROCINI... 4 Usare Aspidea Tirocini... 4 Area Ricerca... 5 Visualizza Annuncio (Scheda Annuncio)...8 Contatto...9 Area

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino COSTI DI PRODUZIONE E GESTIONE AZIENDALE A.A. 1999-2000 (Tutore: Ing. L. Roero) Scheda N. 10 ANALISI DEGLI INVESTIMENTI In questa

Dettagli

WEB MARKETING. Indicizzazione nei motori di ricerca. SCHEDA PRODOTTO Versione 1.1

WEB MARKETING. Indicizzazione nei motori di ricerca. SCHEDA PRODOTTO Versione 1.1 WEB MARKETING nei motori di ricerca SCHEDA PRODOTTO Versione 1.1 1 1. INTRODUZIONE I motori di ricerca sono la funzione più utilizzata sul web e sono secondi solo alla posta elettronica nella lista delle

Dettagli

COME GESTIRE UN BLOG AZIENDALE

COME GESTIRE UN BLOG AZIENDALE Registro 10 COME GESTIRE UN BLOG AZIENDALE Consigli per comunicare con efficacia TIPS&TRICKS DI RICCARDO SCANDELLARI INDEX 3 5 9 13 Introduzione Blog aziendale: a chi serve e perché Come usare efficacemente

Dettagli

CAPITOLO I. Prof. Ing. Michele Marra - Appunti delle Lezioni di Ricerca Operativa Programmazione Dinamica

CAPITOLO I. Prof. Ing. Michele Marra - Appunti delle Lezioni di Ricerca Operativa Programmazione Dinamica CAPITOLO I. - PROGRAMMAZIONE DINAMICA La programmazione dinamica è una parte della programmazione matematica che si occupa della soluzione di problemi di ottimizzazione di tipo particolare, mediante una

Dettagli

MEETING FORMATIVO GIOVANI IMPRENDITORI 30 NOVEMBRE 1 DICEMBRE 2013 ALESSANDRIA

MEETING FORMATIVO GIOVANI IMPRENDITORI 30 NOVEMBRE 1 DICEMBRE 2013 ALESSANDRIA MEETING FORMATIVO GIOVANI IMPRENDITORI 30 NOVEMBRE 1 DICEMBRE 2013 ALESSANDRIA Il contesto di riferimento verso cui muove l incontro formativo parte dall assunto che il Web è un acceleratore di visibilità

Dettagli

LEZIONE 3. Il pannello di amministrazione di Drupal, configurazione del sito

LEZIONE 3. Il pannello di amministrazione di Drupal, configurazione del sito LEZIONE 3 Il pannello di amministrazione di Drupal, configurazione del sito Figura 12 pannello di controllo di Drupal il back-end Come già descritto nella lezione precedente il pannello di amministrazione

Dettagli

Scelte in condizione di incertezza

Scelte in condizione di incertezza Scelte in condizione di incertezza Tutti i problemi di decisione che abbiamo considerato finora erano caratterizzati dal fatto che ogni possibile scelta dei decisori portava a un esito certo. In questo

Dettagli

Search, Digital Adv & Analytics

Search, Digital Adv & Analytics Area di formazione Search, Digital Adv & Analytics 01 Pubblicità Online: introduzione alla pubblicità su Google, Facebook e altri network 02 SEO: ottimizzazione per i motoridi ricerca 03 Digital Analytics

Dettagli

Discuteremo di. Domanda individuale e domanda di mercato. Scelta razionale

Discuteremo di. Domanda individuale e domanda di mercato. Scelta razionale Discuteremo di. La determinazione dell insieme delle alternative all interno del quale sceglie il consumatore La descrizione e la rappresentazione delle sue preferenze Come si determina la scelta ottima

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Manuale Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Premessa Gestione Biblioteca scolastica è un software che permette di gestire in maniera sufficientemente

Dettagli

PRIMAVERA IN BICOCCA

PRIMAVERA IN BICOCCA PRIMAVERA IN BICOCCA 1. Numeri primi e fattorizzazione Una delle applicazioni più rilevanti della Teoria dei Numeri si ha nel campo della crittografia. In queste note vogliamo delineare, in particolare,

Dettagli

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù SoftWare DMGraphics Manuale d uso Indice 1) Introduzione 2) Pagine grafiche. 2.1) Pagina grafica 2.2) Concetti generali 2.3) Scale dei valori 2.4) Posizionamento elementi nel grafico 3) Grafici 3.1) Grafici

Dettagli

ESERCIZI DI ALGEBRA LINEARE E GEOMETRIA

ESERCIZI DI ALGEBRA LINEARE E GEOMETRIA ESERCIZI DI ALGEBRA LINEARE E GEOMETRIA Francesco Bottacin Padova, 24 febbraio 2012 Capitolo 1 Algebra Lineare 1.1 Spazi e sottospazi vettoriali Esercizio 1.1. Sia U il sottospazio di R 4 generato dai

Dettagli

Ai fini economici i costi di un impresa sono distinti principalmente in due gruppi: costi fissi e costi variabili. Vale ovviamente la relazione:

Ai fini economici i costi di un impresa sono distinti principalmente in due gruppi: costi fissi e costi variabili. Vale ovviamente la relazione: 1 Lastoriadiun impresa Il Signor Isacco, che ormai conosciamo per il suo consumo di caviale, decide di intraprendere l attività di produttore di caviale! (Vuole essere sicuro della qualità del caviale

Dettagli

Il vantaggio comparato. Il vantaggio comparato. Il vantaggio comparato

Il vantaggio comparato. Il vantaggio comparato. Il vantaggio comparato Il vantaggio comparato Nel giorno di San Valentino la domanda statunitense di rose è di circa 10 milioni. Coltivare rose negli Stati Uniti d inverno è difficile. E necessario l uso di serre riscaldate.

Dettagli

Estratto del capitolo 5 Edizione italiana a cura di Studio Pleiadi

Estratto del capitolo 5 Edizione italiana a cura di Studio Pleiadi Estratto del capitolo 5 Edizione italiana a cura di Studio Pleiadi 1. Come funzionano i motori di ricerca Una panoramica generale sul funzionamento dei motori di ricerca risultati). 2. Come le persone

Dettagli

Serie numeriche e serie di potenze

Serie numeriche e serie di potenze Serie numeriche e serie di potenze Sommare un numero finito di numeri reali è senza dubbio un operazione che non può riservare molte sorprese Cosa succede però se ne sommiamo un numero infinito? Prima

Dettagli

Breve introduzione. Tariffe anno 2011. ilmoesano 1/5 tel: 091 827 46 67 CCP 65-121010-3 redazione@ilmoesano.ch www.ilmoesano.ch.

Breve introduzione. Tariffe anno 2011. ilmoesano 1/5 tel: 091 827 46 67 CCP 65-121010-3 redazione@ilmoesano.ch www.ilmoesano.ch. Tariffe anno 2011 Breve introduzione Cambiamenti Con l inizio dell anno 2011 lo spazio del portale ilmoesano.ch verrà riorganizzato per permettere una disposizione più razionale del materiale promozionale

Dettagli

Guida pratica al Copywriting sul web

Guida pratica al Copywriting sul web Guida pratica al Copywriting sul web Introduzione Iniziamo subito dicendo che scrivere per il web e scrivere per la carta stampata sono due cose diverse. Il motivo è molto semplice: cambia il target a

Dettagli

IL PRIMO PASSO PER NON FARTI SCHIACCIARE DALLA CONCORRENZA

IL PRIMO PASSO PER NON FARTI SCHIACCIARE DALLA CONCORRENZA Con questo special report vogliamo essere d aiuto e di supporto a tutte quelle aziende e professionisti che cercano nuovi spunti e idee illuminanti per incrementare il numero di clienti e di conseguenza

Dettagli

M46 GDS documentazione Verticale R0

M46 GDS documentazione Verticale R0 1. Introduzione 2. Soluzione proposta 1. Inserimento e/o modifica dei contratti 2. Inserimento e/o modifica dati anagrafici degli articoli 3. Avanzamento flusso documentale ordine di acquisto 3. Personalizzazione

Dettagli

Altri metodi di indicizzazione

Altri metodi di indicizzazione Organizzazione a indici su più livelli Altri metodi di indicizzazione Al crescere della dimensione del file l organizzazione sequenziale a indice diventa inefficiente: in lettura a causa del crescere del

Dettagli

Microeconomia A-K, Prof Giorgio Rampa a.a. 2011-2012. Svolgimento della prova scritta di Microeconomia AK del 19 settembre 2012

Microeconomia A-K, Prof Giorgio Rampa a.a. 2011-2012. Svolgimento della prova scritta di Microeconomia AK del 19 settembre 2012 Svolgimento della prova scritta di Microeconomia AK del 19 settembre 2012 A DEFINIZIONI - Si definiscano sinteticamente i termini anche con l ausilio, qualora necessario, di formule e grafici. 1. Beni

Dettagli

Come creare una pagina Facebook e collegarla al sito mosajco

Come creare una pagina Facebook e collegarla al sito mosajco Come creare una pagina Facebook e collegarla al sito mosajco Cos è una pagina Facebook? E la pagina gratuita dedicata alle attività che Facebook mette a disposizione di chi vuole far conoscere il proprio

Dettagli

marketing highlights Google+ & Google+1 A cura di: dott.ssa Adelia Piazza

marketing highlights Google+ & Google+1 A cura di: dott.ssa Adelia Piazza marketing highlights Google+ & Google+1 A cura di: dott.ssa Adelia Piazza Google+ (Google Plus) è il Social Network firmato Google, lanciato in Italia nel 2011. Google + 1 Dal punto di vista dell utente,

Dettagli

Come ti guardo la pubblicità sul web

Come ti guardo la pubblicità sul web Come ti guardo la pubblicità sul web Sono in pochi a non sapere che i pop-up in un sito sono considerati sempre più seccanti e i clickthrough di un messaggio pubblicitario si sono attestati su valori medi

Dettagli

www.reputazioneonline.it

www.reputazioneonline.it 1 INDICE 1.INTRODUZIONE 3 1.1 Cosa è 3 1.2 Obiettivo 3 1.3 A cosa serve 3 1.4 A chi è rivolto 3 2.ACCESSO AL PORTALE 4 2.1 Registrazione 5 2.2 Login 7 3.STRUTTURA DEL PORTALE 8 3.1 Identità Digitale 8

Dettagli

Cos è. Mission & Vision. Attitude in Web, area di IT Attitude, ha competenze specifiche nel settore informatico e nel web marketing.

Cos è. Mission & Vision. Attitude in Web, area di IT Attitude, ha competenze specifiche nel settore informatico e nel web marketing. Cos è Mission & Vision COMUNICAZIONE. SOLUZIONI INFORMATICHE. CONSULENZA AZIENDALE. WEB MARKETING. Attitude in Web, area di IT Attitude, ha competenze specifiche nel settore informatico e nel web marketing.

Dettagli

_COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA.

_COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. CAPITOLO 1 VUOI IMPARARE AD OPERARE IN BORSA CON IL METODO CICLICO? VISITA IL LINK: http://www.fsbusiness.net/metodo-ciclico/index.htm _COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. Partiamo dalla definizione

Dettagli