Notaio Alessandro Nazari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Notaio Alessandro Nazari"

Transcript

1 Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Notaio Alessandro Nazari

2 Le attribuzioni patrimoniali possono essere realizzate con due diversi mezzi Liberalità DIRETTE o più correttamente Donazioni (liberalità diretta) Liberalità INDIRETTE o più correttamente Liberalità non donative dirette ed indirette

3 LE LIBERALITA' DIRETTE DONAZIONI art. 769 c.c. e seguenti «La donazione è il contratto con il quale per spirito di liberalità una parte arricchisce l altra, disponendo a favore di questa di un suo diritto o assumendo verso la stessa un obbligazione» - Trasferimento della proprietà; - Costituzione ex novo di un diritto reale; OGGETTO - Assunzione da parte del donante di un obbligo nei confronti del donatario - (rendita vitalizia); - Liberazione del donatario da un obbligo (rinuncia cr.)

4 LE LIBERALITA' DIRETTE Art. 771: Donazione di beni futuri La donazione, atteso che il donante si spoglia di propri beni senza ricever alcun corrispettivo e/o vantaggio da parte del donatario, deve avere ad oggetto beni presente nel suo patrimonio. «Se comprende beni futuri, la donazione è nulla rispetto a questi»

5 LA FORMA E LA SOSTANZA: LE LIBERALITA' DIRETTE La donazione è l atto solenne per eccellenza. Deve essere fatta per atto pubblico, ricevuta dal Notaio, alla presenza di due testimoni a pena di nullità. La donazione è un contratto pertanto per il suo perfezionamento l incontro del consenso del donante e del donatario. La proposta di donazione ad opera del solo donante deve essere espressamente accettata dal donatario. La donazione è un atto strettamente personale pertanto spetta soltanto al donante individuare il bene oggetto di donazione e il soggetto beneficiario della stessa.

6 PROCURA A DONARE: Art. 778: Mandato a donare LE LIBERALITA' DIRETTE «E nullo il mandato con cui si attribuisce ad altri la facoltà di designare la persona del donatario o di determinare l oggetto della donazione. E peraltro valida la donazione a favore di persona che un terzo sceglierà fra più persone designate dal donante o appartenenti a determinate categorie E del pari valida la donazione che abbia ad oggetto una cosa che un terzo determinerà tra più cose indicate dal donante»

7 CONDIZIONE DI RIVERSIBILITA Art. 791 c.c.: Il donante può stipulare la riversibilità delle cose donate, sia per il caso di premorienza del solo donatario, sia per il caso di premorienza del donatario e dei suoi discendenti. Art. 792 c.c.: Il patto di riversibilità produce l effetto di risolvere tutte le alienazioni dei beni donati e di farli ritornare al donante liberi da ogni peso o ipoteca

8 LE DONAZIONI INDIRETTE La possibilità di arricchire un soggetto per spirito di liberalità può essere realizzata o mediante l atto tipico di donazione ovvero mediante un negozio di natura diversa dalla donazione, il quale, oltre a produrre i suoi effetti tipici, produce altresì lo scopo donativo.

9 - Rinuncia abdicativa (senza corrispettivo) - Contratto a favore di terzo - Adempimento del terzo - Negotium mixtum cum donatione (vendita a prezzo notevolmente inferiore rispetto al valore reale del bene) - Intestazione di bene a nome altrui Donazioni indirette: CONTRATTI N.B: tali fattispecie costituiscono donazioni indirette solo ed esclusivamente se fatte con spirito di liberalità.

10 Le norme in materia di donazioni che si applicano alle donazioni indirette sono quelle attinenti alla SOSTANZA e non quelle attinenti alla FORMA Esempio: INTESTAZIONE DI BENI A NOME ALTRUI Ricorre quando, in sede di compravendita, l immobile viene intestato e quindi acquistato in favore di un soggetto (es. figlio) e il prezzo venga pagato da un altro soggetto (es. padre). COMPRAVENDITA + DONAZIONE INDIRETTA realizzata attraverso l adempimento del terzo

11 Perché si rende necessario e opportuno evidenziare la provenienza del denaro? a) Per motivi di coerenza fiscale (cioè perché il donatario indiretto non manifesti una capacità contributiva che non può avere); b) Per motivi successori, al fine di accordare parità di trattamento in presenza di più legittimari; c) Ai fini di rispettare il disposto del cosiddetto Decreto Bersani (D.L. n. 223/2006 convertito nella Legge n. 248/2006); d) Perché l orientamento prevalente afferma che la donazione indiretta, avente per oggetto il bene immobile, è sottratta alla disciplina delle azioni di riduzione e di restituzione.

12 Esistono due norme fiscali che si occupano espressamente delle liberalità indirette L art. 69 comma 1 lettera p della Legge 21 novembre 2000 n. 342 ha introdotto nel D.Lgs. N. 346/90 due norme specifiche che si occupano delle liberalità indirette e precisamente

13 Continua: norme fiscali in materia di liberalità indirette Art. 1 comma 4 bis D.Lgs. N. 346/90 «Ferma restando l applicazione dell imposta anche alle liberalità indirette risultanti da atti soggetti a registrazione, l imposta non si applica nei casi di donazione o di altre liberalità collegate ad atti concernenti il trasferimento o la costituzione di diritti immobiliari ovvero il trasferimento di aziende, qualora qualora per l atto sia pre-vista l applicazione dell imposta di registro in misura proporzionale o dell imposta sul valore aggiunto E esente da imposta la dichiarazione o l atto da cui risulti che il prezzo è stato pagato a titolo di liberalità da un soggetto diverso dall acquirente purché vi sia collegamento con: - una compravendita immobiliare - una cessione d azienda Non si applica in caso di cessione di partecipazioni.

14 Continua: norme fiscali in materia di liberalità indirette La dichiarazione da parte del terzo dell'eseguita liberalità, purchè rientrante nella fattispecie prevista dal comma 4 bis dell'art. 1 del D.Lgs. 346/90, è pertanto ESENTE DA IMPOSTA DI DONAZIONE

15 PROBLEMATICHE RELATIVE ALLA COMMERCIABILITA' DEGLI IMMOBILI CON PROVENIENZA DONATIVA Essendo nella maggior parte deli casi i trasferimenti a titolo di donazione vantaggiosi ed «economici» dal punto di vista fiscale, si è assistito negli anni passati ad un massiccio utilizzo di tale negozio, al fine di intestare immobili ai figli come «prima casa» ovvero al proprio coniuge, per consentire all altro coniuge di acquistare un secondo immobile fruendo delle agevolazioni «prima casa». Tuttavia, in sede di rivendita, si sono riscontrati numerosi problemi in tema di circolazione, soprattutto nel caso in cui l acquirente al fine di acquistare l immobile abbia dovuto fare ricorso alla stipula di un contratto di mutuo ipotecario.

16 PROBLEMATICHE RELATIVE ALLA COMMERCIABILITA' DEGLI IMMOBILI CON PROVENIENZA DONATIVA Infatti, in caso di lesione del diritto di un legittimario, questi, esperita vittoriosamente l azione di riduzione, ottiene dal giudice il diritto di agire in sede di RESTITUZIONE. In tal caso, ai sensi dell art. 561, «gli immobili restituiti in conseguenza della riduzione sono liberi da ogni peso o ipoteca». Ai sensi dell art. 563, «se i donatari hanno alienato a terzi, il legittimario può chiedere ai successive acquirenti la restituzione degli immobili» LE BANCHE SI RIFIUTANO DI CONCEDERE MUTUI!

17 COME SI SUPERANO QUESTI PROBLEMI? Soluzioni proposte nella prassi: DONANTE VIVENTE 1. Risoluzione della donazione per mutuo dissenso; 2. Fidejussore a carico del donante e/o dei legittimari a favore dell acquirente a garanzia dei danni relativi all azione di restituzione; 3. Vendita di una quota del bene dal donante al donatario e successiva rivendita congiunta; 4. Rinuncia all azione di restituzione; 5. Donazione avvenuta almeno 20 anni prima.

18 COME SI SUPERANO QUESTI PROBLEMI? Soluzioni suggerite dalla Legge: DONANTE MORTO DA MENO DI 10 ANNI Rinuncia espressa da parte di tutti i legittimari all azione di riduzione. DONANTE MORTO DA PIU DI 10 ANNI L azione di riduzione è prescritta.

19 REGIME FISCALE DONAZIONI

20 REGIME FISCALE DONAZIONI

21 Padova Piazza De Gasperi, 32/33 Tel Fax Sant Angelo di Piove di Sacco (PD) Via G. Marconi, 18 Tel Fax Vigonza (PD) Via Pastore, 2 Tel Fax Vi ringrazio per la partecipazione Notaio Alessandro Nazari

I Venerdì dell Avvocatura

I Venerdì dell Avvocatura Arcidiocesi di Milano Curia Arcivescovile Avvocatura I Venerdì dell Avvocatura Le successioni e le donazioni Introduzione 3 incontro 13 dicembre 2013 SUCCESSIONI La successione mortis causa rappresenta

Dettagli

LA LEGGE E IL CITTADINO. Notaio Alessandro Nazari

LA LEGGE E IL CITTADINO. Notaio Alessandro Nazari 28 novembre 2013 LA LEGGE E IL CITTADINO Notaio Alessandro Nazari ALIENAZIONE DI TERRENI E DI IMMOBILI ABITATIVI E STRUMENTALI Al fine di individuare in modo specifico l oggetto degli atti di alienazione

Dettagli

ALESSANDRO NAZARI ENRICO ZECCHINATO GALLO NOTAI ASSOCIATI

ALESSANDRO NAZARI ENRICO ZECCHINATO GALLO NOTAI ASSOCIATI 1 NOZIONE DI SUCCESSIONE Si ha successione quando uno o più soggetti (successori o aventi causa) subentrano a un altro soggetto (autore o dante causa) nella titolarità di diritti o obblighi di carattere

Dettagli

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi Carismi Convegni CARISMICONVEGNI IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Centro Studi I Cappuccini 22 Febbraio 2013 Avv. Francesco Napolitano DONAZIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE La donazione di azienda da parte di

Dettagli

Fiscalità e adempimenti nella successione delle attività imprenditoriali e professionali. Questioni aperte

Fiscalità e adempimenti nella successione delle attività imprenditoriali e professionali. Questioni aperte PASSAGGIO GENERAZIONALE. ASPETTI PSICOLOGICI, CIVILISTICI, FINANZIARI E FISCALI Fiscalità e adempimenti nella successione delle attività imprenditoriali e professionali. Questioni aperte PROF. DOTT. ALBERTO

Dettagli

LA RIFORMA DEI PATTI SUCCESSORI RINUNCIATIVI

LA RIFORMA DEI PATTI SUCCESSORI RINUNCIATIVI Nota per la stampa LA RIFORMA DEI PATTI SUCCESSORI RINUNCIATIVI 1. Scopo della riforma In base all attuale testo del codice civile (art. 458) è nulla ogni convenzione con cui taluno dispone o rinuncia

Dettagli

PER L IMPRENDITORE E ORA POSSIBILE ANCHE CEDERE L AZIENDA CON IL NUOVO PATTO DI FAMIGLIA

PER L IMPRENDITORE E ORA POSSIBILE ANCHE CEDERE L AZIENDA CON IL NUOVO PATTO DI FAMIGLIA PER L IMPRENDITORE E ORA POSSIBILE ANCHE CEDERE L AZIENDA CON IL NUOVO PATTO DI FAMIGLIA di Vincenzo D Andò PREMESSA La Legge 14.2.2006, n. 55 (pubblicata sulla G.U. n. 50 del 1.3.2006) ha introdotto nel

Dettagli

PATTO DI FAMIGLIA L'IMPRENDITORE SCEGLIE IL SUCCESSORE NELL AZIENDA a cura del Dott. G. Fiore - RE.FI.

PATTO DI FAMIGLIA L'IMPRENDITORE SCEGLIE IL SUCCESSORE NELL AZIENDA a cura del Dott. G. Fiore - RE.FI. PATTO DI FAMIGLIA L'IMPRENDITORE SCEGLIE IL SUCCESSORE NELL AZIENDA a cura del Dott. G. Fiore - RE.FI. La legge 14 febbraio 2006, n. 55 ha introdotto l istituto del patto di famiglia. Il nuovo istituto

Dettagli

CIRCOLARE N. 28/E. OGGETTO: Imposta sulle successioni e donazioni - Vincoli di destinazione - Negozio fiduciario

CIRCOLARE N. 28/E. OGGETTO: Imposta sulle successioni e donazioni - Vincoli di destinazione - Negozio fiduciario CIRCOLARE N. 28/E Settore Fiscalità Generale e Indiretta Roma, 27 marzo 2008 OGGETTO: Imposta sulle successioni e donazioni - Vincoli di destinazione - Negozio fiduciario 2 1. Premessa 3 2. Il nuovo ambito

Dettagli

RISOLUZIONE N. 341/E

RISOLUZIONE N. 341/E RISOLUZIONE N. 341/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 23 novembre 2007 OGGETTO: Istanza di interpello - Donazione di azienda e continuazione dell attività d impresa in forma societaria

Dettagli

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE CIRCOLARE Padova, 1^ ottobre 2007 SPETT.LI CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Locazione di immobili e altre problematiche fiscali. Con la presente Vi informiamo che è stata pubblicata la Legge 448/2006, che ha

Dettagli

LA TASSAZIONE DELLE DONAZIONI INDIRETTE

LA TASSAZIONE DELLE DONAZIONI INDIRETTE Angelo Busani Notaio in Milano LA TASSAZIONE DELLE DONAZIONI INDIRETTE Ipsoa, 2007 L oggetto dell imposta di donazione D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 637 Art. 1. Oggetto dell'imposta. 1. L'imposta sulle successioni

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E. Con istanza di interpello, concernente la corretta tassazione di rinunzia al diritto di usufrutto è stato esposto il seguente

RISOLUZIONE N. 25/E. Con istanza di interpello, concernente la corretta tassazione di rinunzia al diritto di usufrutto è stato esposto il seguente RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 febbraio 2007 OGGETTO: Istanza di Interpello. Atto di rinunzia abdicativa. art. 13 della legge n. 383 del 2001 come modificato dall

Dettagli

IL MUTUO DISSENSO DI DONAZIONE

IL MUTUO DISSENSO DI DONAZIONE IL MUTUO DISSENSO DI DONAZIONE Vi sono delle ipotesi in cui l unica soluzione praticabile, per poter recuperare la commerciabilità del bene immobile, appare essere lo scioglimento della precedente donazione

Dettagli

Mercato Immobiliare e Donazioni 1 Spunti a cura di C. De Nicolellis 2

Mercato Immobiliare e Donazioni 1 Spunti a cura di C. De Nicolellis 2 Mercato Immobiliare e Donazioni 1 Spunti a cura di C. De Nicolellis 2 In questi ultimi anni, a seguito dell impennata del mercato immobiliare italiano, dovuta a numerosi fattori, il mutuo come prodotto

Dettagli

VENEZIA 2012. Matteo A. Pollaroli Diritto Privato. 9 luglio 2011

VENEZIA 2012. Matteo A. Pollaroli Diritto Privato. 9 luglio 2011 9 luglio 2011 Le donazioni Contratti e atti onerosi gratuiti atti liberali atti non liberali donazioni comodato Atto di liberalità: atto diretto a realizzare in capo ad un terzo un arricchimento spontaneo

Dettagli

Aspetti civilistici; cenni generali e inquadramento delle fattispecie

Aspetti civilistici; cenni generali e inquadramento delle fattispecie S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Tutela del patrimonio: le successioni e le donazioni Aspetti civilistici; cenni generali e inquadramento delle fattispecie Avv. Mario Cozza 23 ottobre 2014

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo I

INDICE-SOMMARIO. Capitolo I INDICE-SOMMARIO Capitolo I LA SUCCESSIONE NECESSARIA ED IL SUO ÀMBITO DI RILEVANZA 1. Il limite al potere di disporre del testatore: il diritto alla legittima. Nozione e sua ratio. pag. 1 2. Volontà testamentaria

Dettagli

R Roma, 29 maggio 2013

R Roma, 29 maggio 2013 CIRCOLARE N. 18/E Direzione Centrale Normativa R Roma, 29 maggio 2013 OGGETTO: La tassazione degli atti notarili - Guida operativa - Testo unico dell imposta di registro, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

C I R C O L A R E D I S T U D I O N. 20 / 2 0 1 3. PATTO DI FAMIGLIA profili fiscali

C I R C O L A R E D I S T U D I O N. 20 / 2 0 1 3. PATTO DI FAMIGLIA profili fiscali C I R C O L A R E D I S T U D I O N. 20 / 2 0 1 3 A: Da: V E Z Z A N I & A S S O C I A T I C/a: Pagine: 5 Fax: Data: 27 maggio 2013 Egregi Signori, PATTO DI FAMIGLIA profili fiscali si segnala un argomento

Dettagli

Il trasferimento generazionale della farmacia privata: il passaggio generazionale per atto tra vivi

Il trasferimento generazionale della farmacia privata: il passaggio generazionale per atto tra vivi della farmacia privata: il passaggio generazionale per atto tra vivi Dott. Marino Mascheroni Professore a contratto di Diritto Tributario Università di Milano La forma indiretta: il conferimento con i

Dettagli

TRUST, PATTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONE GENERAZIONALE DI IMPRESE E PATRIMONI

TRUST, PATTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONE GENERAZIONALE DI IMPRESE E PATRIMONI TRUST, PATTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONE GENERAZIONALE DI IMPRESE E PATRIMONI prof. avv. DARIO STEVANATO Piacenza, 25 marzo 2006 1 IL PATTO DI FAMIGLIA Il nuovo patto di di famiglia (art. 768-bis c.c.) risponde

Dettagli

Deviazione degli effetti a favore del terzo e donazione di beni futuri donazione (indiretta) divieto di donazione di beni futuri ex 771 c.

Deviazione degli effetti a favore del terzo e donazione di beni futuri donazione (indiretta) divieto di donazione di beni futuri ex 771 c. Deviazione degli effetti a favore del terzo e donazione di beni futuri La volontà di Caio di deviare gli effetti dell acquisto dell immobile costruendo a favore del figlio Caietto impone di verificare:

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L.

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L. CIRCOLARE Spettabili Padova, 21 dicembre 2012 CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Vendita e locazione di immobili nuovi adempimenti fiscali. VENDITA Con la presente Vi informiamo che si applica il meccanismo dell

Dettagli

CORSO DI MAGISTRATURA. Le lezioni di Roberto GAROFOLI

CORSO DI MAGISTRATURA. Le lezioni di Roberto GAROFOLI CORSO DI MAGISTRATURA Le lezioni di Roberto GAROFOLI Marco FRATINI DIRITTO CIVILE Volume settimo II edizione Aggiornato a: - Il danno tanatologico: la rimessione alle S.U. (Cass. civ., Sez. III, ord. 4

Dettagli

Donazioni consapevoli Per disporre dei propri beni in sicurezza. Le Guide per il Cittadino. Consiglio Nazionale del Notariato

Donazioni consapevoli Per disporre dei propri beni in sicurezza. Le Guide per il Cittadino. Consiglio Nazionale del Notariato Le Guide per il Cittadino Donazioni consapevoli Per disporre dei propri beni in sicurezza Consiglio Nazionale del Notariato Adoc Altroconsumo Assoutenti Casa del Consumatore Cittadinanzattiva Confconsumatori

Dettagli

Le donazioni e gli istituti giuridici a tutela dell eredità

Le donazioni e gli istituti giuridici a tutela dell eredità Le donazioni e gli istituti giuridici a tutela dell eredità Guida alla pianificazione successoria VISION OBIETTIVO Guida alla pianificazione successoria: di cosa parliamo Questo documento ti consentirà

Dettagli

IL REGIME PATRIMONIALE TRA I CONIUGI Disciplina delle spettanze e dei poteri dei coniugi in ordine all acquisto e alla gestione dei beni

IL REGIME PATRIMONIALE TRA I CONIUGI Disciplina delle spettanze e dei poteri dei coniugi in ordine all acquisto e alla gestione dei beni IL REGIME PATRIMONIALE TRA I CONIUGI Disciplina delle spettanze e dei poteri dei coniugi in ordine all acquisto e alla gestione dei beni REGIMI PATRIMONIALI TIPICI COMUNIONE DEI BENI: disciplina della

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIÙ FREQUENTI ATTI IMMOBILIARI

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIÙ FREQUENTI ATTI IMMOBILIARI PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIÙ FREQUENTI ATTI IMMOBILIARI A) VENDITE DI FABBRICATI DA PRIVATI: 1) Prima casa e/o relative pertinenze - vendita da privato - Imposta di registro:

Dettagli

La collana SISTEMA GAROFOLI comprende: DIRITTO CIVILE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale

La collana SISTEMA GAROFOLI comprende: DIRITTO CIVILE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale SISTEMA GAROFOLI La collana SISTEMA GAROFOLI comprende: DIRITTO CIVILE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale DIRITTO PENALE Volume I Teorico Volume II Pratico Volume III Giurisprudenziale

Dettagli

TABELLA ALIQUOTE IN VIGORE... 8 TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE... 9

TABELLA ALIQUOTE IN VIGORE... 8 TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE... 9 MAGGIO 2007 RTRABACE IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E DONAZIONI EVOLUZIONE - TABELLE - TERMINI EVOLUZIONE NORMATIVA... 1 TABELLA ALIQUOTE (A)... 3 TABELLA ALIQUOTE (B)... 5 TABELLA ALIQUOTE (C)... 7 TABELLA

Dettagli

DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE D AZIENDA DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE DI PARTECIPAZIONE SOCIETARIA PATTI DI FAMIGLIA TABELLE PRATICHE

DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE D AZIENDA DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE DI PARTECIPAZIONE SOCIETARIA PATTI DI FAMIGLIA TABELLE PRATICHE DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE D AZIENDA DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE DI PARTECIPAZIONE SOCIETARIA PATTI DI FAMIGLIA TABELLE PRATICHE Imposte indirette Imposte dirette Imposte ipotecaria e catastale

Dettagli

VENDITA DI COSA ALTRUI. CONTRATTO PRELIMINARE DI VEN- DITA

VENDITA DI COSA ALTRUI. CONTRATTO PRELIMINARE DI VEN- DITA 191 ARGOMENTO VENDITA DI COSA ALTRUI. CONTRATTO PRELIMINARE DI VEN- DITA 1. Traccia Tizio, dopo aver preso contatto con Caio, intenzionato ad acquistare un immobile, che crede di Tizio, ma che in realtà

Dettagli

NOTAIO Piazza Dante 10 48026 Russi (RA) Tel. 0544 583751 Fax 0544 586931 Mail:fpula@notariato.it - www.notaiopula.it

NOTAIO Piazza Dante 10 48026 Russi (RA) Tel. 0544 583751 Fax 0544 586931 Mail:fpula@notariato.it - www.notaiopula.it NOTAIO Piazza Dante 10 48026 Russi (RA) Tel. 0544 583751 Fax 0544 586931 Mail:fpula@notariato.it - www.notaiopula.it PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIU FREQUENTI TRASFERIMENTI IMMOBILIARI

Dettagli

PROCEDURA IN TEMA DI DONAZIONI PRESSO LE STRUTTURE DELL AZIENDA SOCIO SANITARIA LOCALE N. 10 VENETO ORIENTALE

PROCEDURA IN TEMA DI DONAZIONI PRESSO LE STRUTTURE DELL AZIENDA SOCIO SANITARIA LOCALE N. 10 VENETO ORIENTALE Pagina 1 di 7 PROCEDURA IN TEMA DI DONAZIONI PRESSO LE STRUTTURE DELL AZIENDA SOCIO SANITARIA LOCALE N. 10 VENETO ORIENTALE Pagina 2 di 7 INDICE Art. n.1 OGGETTO DELLA PROCEDURA... Pag. 3 Art. n.2 DEFINIZIONI...

Dettagli

La difesa del patrimonio

La difesa del patrimonio Mercoledì 19 Marzo 2014 SAVIGLIANO DONAZIONE DI AZIENDE O QUOTE La donazione è il contratto con il quale (art. 769 C.C.), per spirito di liberalità, una parte arricchisce l altra, disponendo a favore di

Dettagli

La donazione di aziende e di beni mobili

La donazione di aziende e di beni mobili CORSO DI DIRITTO TRIBUTARIO IL REGIME FISCALE DEI TRASFERIMENTI La donazione di aziende e di beni mobili Franco Formica Notaio in Roma Componente Commissione Studi Tributari Consiglio Nazionale del Notariato

Dettagli

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE Circolare n.9 del 5 Dicembre 2006 Tassazione dei trasferimenti per successione e donazione Novità del DL 3.10.2006 n. 262 convertito nella L. 24.11.2006 n. 286 INDICE 1 Nuova tassazione delle successioni

Dettagli

CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile

CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile Milano, 7 marzo 2014 TECNICHE REDAZIONALI E CONVIVENZE (ovvero come ovviare sul piano negoziale all assenza di una normativa sulla convivenza) Giovanni

Dettagli

IL PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO: AL VIA LA NUOVA DISCIPLINA

IL PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO: AL VIA LA NUOVA DISCIPLINA Focus on IL PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO: AL VIA LA NUOVA DISCIPLINA Maggio 2015 www.lascalaw.com www.iusletter.com Milano Roma Torino Bologna Firenze Ancona Vicenza Padova London Paris Hamburg Brussels

Dettagli

Donazioni consapevoli

Donazioni consapevoli Le Guide per il Cittadino Donazioni consapevoli Per disporre dei propri beni in sicurezza Consiglio Nazionale del Notariato Adoc Altroconsumo Assoutenti Casa del Consumatore Cittadinanzattiva Confconsumatori

Dettagli

Risoluzione n.125/e. Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione del D.P.R. n. 131 del 1986, è stato esposto il seguente

Risoluzione n.125/e. Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione del D.P.R. n. 131 del 1986, è stato esposto il seguente Risoluzione n.125/e Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 03 aprile 2008 OGGETTO: Istanza di interpello - riacquisto di prima casa a titolo gratuito Decadenza dai benefici di cui alla nota II-bis

Dettagli

Circolare N.101 del 4 Luglio 2012

Circolare N.101 del 4 Luglio 2012 Circolare N.101 del 4 Luglio 2012 Recupero edilizio: la detrazione si può negoziare anche in caso di cessione di una sola quota dell immobile Recupero edilizio: la detrazione si può negoziare anche in

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIÙ FREQUENTI ATTI IMMOBILIARI

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIÙ FREQUENTI ATTI IMMOBILIARI Aggiornato al 29 dicembre 2013 Dott. Gaetano Petrelli N O T A I O Corso Cobianchi, 62 - Verbania (VB) Tel. 0323/516881 - Fax 0323/581832 E-mail: gpetrelli@notariato.it Sito internet: http://www.gaetanopetrelli.it

Dettagli

INDICE SEZIONE I. DEI DIRITTI RISERVATI AI LEGITTIMARI. Art. 536 (Legittimari)

INDICE SEZIONE I. DEI DIRITTI RISERVATI AI LEGITTIMARI. Art. 536 (Legittimari) INDICE SEZIONE I. DEI DIRITTI RISERVATI AI LEGITTIMARI Art. 536 (Legittimari) CAPITOLO I: DIRITTI RISERVATI AI LEGITTIMARI E LINEE EVOLUTIVE DELLA SUCCESSIONE NECESSARIA 1. Successione necessaria fra tradizione

Dettagli

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE 1. IMPOSTA IPOTECARIA IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE Vi sono soggette le formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovazione ed annotazione eseguite nei pubblici registri immobiliari. Per quanto riguarda

Dettagli

Recupero edilizio: la detrazione si può negoziare anche in caso di cessione di una sola quota dell immobile

Recupero edilizio: la detrazione si può negoziare anche in caso di cessione di una sola quota dell immobile CIRCOLARE A.F. N. 101 del 4 Luglio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Recupero edilizio: la detrazione si può negoziare anche in caso di cessione di una sola quota dell immobile Premessa Con la circolare

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE ANTONIO PEPE, CILLUFFO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE ANTONIO PEPE, CILLUFFO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4809 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI ANTONIO PEPE, CILLUFFO Modifiche agli articoli 561 e 563 del codice civile, nonché disposizione

Dettagli

FONDO PATRIMONIALE (artt. 167-171 C.C.)

FONDO PATRIMONIALE (artt. 167-171 C.C.) FONDO PATRIMONIALE (artt. 167-171 C.C.) COSTITUZIONE AMMINISTRAZIONE EFFICACIA OPPONIBILITA REVOCATORIA CESSAZIONE REGIME FISCALE DOTT.SSA ALESSANDRA DE LEONARDIS OBIETTIVI DEL FONDO CONCETTO DI FAMIGLIA

Dettagli

Donazioni Indirette. Definizione

Donazioni Indirette. Definizione Donazioni Indirette Definizione Le cc.dd. donazioni (o liberalità) indirette, si verificano nei caso di arricchimento del beneficiario in relazione ad un connesso impoverimento del disponente, senza stipula

Dettagli

ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI

ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI Segnalazioni Novità Prassi Interpretative ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI La circolare

Dettagli

Schema risolutivo. Iter:

Schema risolutivo. Iter: Schema risolutivo Iter: 1) Chi pretende cosa e da chi? A che titolo? a) Tizio pretende da Caio b) la restituzione del contenuto della cassetta di sicurezza e c) la revocazione della donazione. d) A che

Dettagli

La Collazione Ereditaria.

La Collazione Ereditaria. Avv. Monica La Rocca monica.larocca@ssalex.com La collazione è l atto con il quale determinati soggetti, che hanno accettato l eredità conferiscono alla massa ereditaria le liberalità ricevute in vita

Dettagli

Scuola di Notariato Rolandino Passaggeri Esercitazione di fine corso 2014/2015 Caso La villa e il podere a cura di ALESSANDRO TORRONI *** Atto

Scuola di Notariato Rolandino Passaggeri Esercitazione di fine corso 2014/2015 Caso La villa e il podere a cura di ALESSANDRO TORRONI *** Atto Scuola di Notariato Rolandino Passaggeri Esercitazione di fine corso 2014/2015 Caso La villa e il podere a cura di ALESSANDRO TORRONI *** Atto Repertorio n. Raccolta n. Donazione immobiliare con riserva

Dettagli

Patti di famiglia e morte del socio. Avv. Pietro Maria di Giovanni

Patti di famiglia e morte del socio. Avv. Pietro Maria di Giovanni Pescara 3 dicembre 2013 Avv. Pietro Maria di Giovanni www.studiolegaledigiovanni.com divieto di patti successori l'art. 458 c.c. vieta ogni convenzione con cui taluno dispone della propria successione

Dettagli

Circolare Studio Prot. N 08/07 del 25/01/07 OGGETTO : FINANZIARIA 2007 NUOVA DISCIPLINA SUCCESSIONI E DONAZIONI

Circolare Studio Prot. N 08/07 del 25/01/07 OGGETTO : FINANZIARIA 2007 NUOVA DISCIPLINA SUCCESSIONI E DONAZIONI Circolare Studio Prot. N 08/07 del 25/01/07 MD/mb/lb Monza, lì 25/01/07 A Tutti i C l i e n t i LORO SEDI OGGETTO : FINANZIARIA 2007 NUOVA DISCIPLINA SUCCESSIONI E DONAZIONI Riferimenti: - Legge 383/2001

Dettagli

FINANZIARIA 2007 DECRETO COLLEGATO legge 286/06

FINANZIARIA 2007 DECRETO COLLEGATO legge 286/06 FINANZIARIA 2007 DECRETO COLLEGATO legge 286/06 NORMATIVA DL 03/10/2006 n 262 convertito in Legge n.286 del 24/11/2006 (G.U. n.277 del 28/11/2006) In vigore dal 29/11/2006 PRASSI AGENZIA DELLE DOGANE nota

Dettagli

La fiscalità dei trust di interesse familiare: casi particolari e confronto con strumenti alternativi

La fiscalità dei trust di interesse familiare: casi particolari e confronto con strumenti alternativi La fiscalità dei trust di interesse familiare: casi particolari e confronto con strumenti alternativi Avv. Massimo Antonini 11 marzo 2011 massimo.antonini@chiomenti.net Patti di famiglia Caratteristiche

Dettagli

CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168.

CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso CIRCOLARE N. 19/E Roma, 09 maggio 2005 OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168.

Dettagli

AGEVOLAZIONI PRIMA CASA

AGEVOLAZIONI PRIMA CASA AGEVOLAZIONI PRIMA CASA (Norme a aliquote nel tempo) 1) NORMATIVA IN VIGORE: 1A) Trasferimenti a titolo oneroso 1B) Trasferimenti a titolo gratuito 2) TRASFERIMENTI A TITOLO ONEROSO EVOLUZIONE NORMATIVA

Dettagli

settebroker s.r.l. Consulenza e mediazione assicurativa

settebroker s.r.l. Consulenza e mediazione assicurativa settebroker s.r.l. Consulenza e mediazione assicurativa DONATION NO PROBLEM, LA NUOVA COPERTURA ASSICURATIVA CHE TUTELA GLI INTERESSI ECONOMICI NELLE OPERAZIONI DI COMPRAVENDITA E LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI

Dettagli

I. CONSIDERAZIONI GENERALI

I. CONSIDERAZIONI GENERALI Elenco delle principali abbreviazioni................................ XI I. CONSIDERAZIONI GENERALI 1. Premessa.......................................... 1 2. Le principali questioni in tema di trust interno.........................

Dettagli

Il Registro dei testamenti

Il Registro dei testamenti La successione: legittima, testamentaria, necessaria Il Registro dei testamenti Il Registro Generale dei Testamenti, che ha sede presso l'ufficio Centrale degli archivi notarili, consente agli interessati

Dettagli

CAPITOLO 2 La mediazione, la proposta di acquisto e l accettazione

CAPITOLO 2 La mediazione, la proposta di acquisto e l accettazione SOMMARIO CAPITOLO 1 - Le trattative precontrattuali 1. Fase preparatoria 1.1. Gli atti prodromici 1.2. Il recesso dalle trattative 2. L oggetto delle trattative 2.1. Dovere di informazione e pubblicità

Dettagli

Capitolo I PATTO DI OPZIONE

Capitolo I PATTO DI OPZIONE Capitolo I PATTO DI OPZIONE Sommario: 1. Caratteristiche 1.1. Opzione e proposta irrevocabile 2. Eccessiva onerosità sopravvenuta 3. Forma 4. Trascrizione del patto di opzione 5. Cessione del patto di

Dettagli

Le clausole successorie: tra libertà testamentaria e il divieto di patti successori. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Le clausole successorie: tra libertà testamentaria e il divieto di patti successori. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Le clausole successorie: tra libertà testamentaria e il divieto di patti successori A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Regime legale della successione mortis causa della partecipazione liquidare

Dettagli

COMUNE DI COLONNA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA CESSIONE DI IMMOBILI AD USO RESIDENZIALE DEL COMUNE DI COLONNA

COMUNE DI COLONNA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA CESSIONE DI IMMOBILI AD USO RESIDENZIALE DEL COMUNE DI COLONNA COMUNE DI COLONNA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA CESSIONE DI IMMOBILI AD USO RESIDENZIALE DEL COMUNE DI COLONNA Approvato con deliberazione di C.C. n. 13 del 15.03.2011 1 ARTICOLO 1 - OGGETTO DEL

Dettagli

Agenzia delle Entrate, circolare 7 maggio 2001, n. 44/E, Imposta sulle successioni e sulle donazioni - Legge 21 novembre 2000, n. 342, articolo 69.

Agenzia delle Entrate, circolare 7 maggio 2001, n. 44/E, Imposta sulle successioni e sulle donazioni - Legge 21 novembre 2000, n. 342, articolo 69. Agenzia delle Entrate, circolare 7 maggio 2001, n. 44/E, Imposta sulle successioni e sulle donazioni - Legge 21 novembre 2000, n. 342, articolo 69. Premessa L'articolo 69 della legge 21 novembre 2000,

Dettagli

L APPLICAZIONE DELL IVA E DELL IMPOSTA DI REGISTRO PER LE CESSIONI DI FABBRICATI

L APPLICAZIONE DELL IVA E DELL IMPOSTA DI REGISTRO PER LE CESSIONI DI FABBRICATI L APPLICAZIONE DELL IVA E DELL IMPOSTA DI REGISTRO PER LE CESSIONI DI FABBRICATI Sommario Introduzione... 2 Il principio generale di esenzione dall Iva... 2 La nozione di impresa costruttrice... 3 Fabbricati

Dettagli

Il leasing per comprare la prima casa, con super bonus per i giovani

Il leasing per comprare la prima casa, con super bonus per i giovani Il leasing per comprare la prima casa, con super bonus per i giovani Con il contratto di locazione finanziaria, la banca o l intermediario si obbligano ad acquistare o far costruire l immobile, su scelta

Dettagli

7.1 Differenze con la donazione condizionata. Dalla donazione modale deve essere tenuta distinta la donazione sottoposta a condizione risolutiva.

7.1 Differenze con la donazione condizionata. Dalla donazione modale deve essere tenuta distinta la donazione sottoposta a condizione risolutiva. CAPITOLO VI vitiatur sed non viziat. 7.1 Differenze con la donazione condizionata. Dalla donazione modale deve essere tenuta distinta la donazione sottoposta a condizione risolutiva. La sentenza Al rigurado,

Dettagli

PASSAGGIO GENERAZIONALE

PASSAGGIO GENERAZIONALE STRUMENTI CIVILISTICI SOCIETARI E FISCALI A SUPPORTO DEL PASSAGGIO GENERAZIONALE A cura del Dott. Claudio LUDOVICO Bari, 11 Maggio 2012 IMPRESE Ricchezza della nazione viene spesso agevolata la loro costituzione..non

Dettagli

Alessandro Torroni Notaio LIBERALITA A FAVORE DI ENTI NON PROFIT: DAL TESTAMENTO AL TRUST. ASPETTI CIVILISTICI E FISCALI

Alessandro Torroni Notaio LIBERALITA A FAVORE DI ENTI NON PROFIT: DAL TESTAMENTO AL TRUST. ASPETTI CIVILISTICI E FISCALI Alessandro Torroni Notaio LIBERALITA A FAVORE DI ENTI NON PROFIT: DAL TESTAMENTO AL TRUST. ASPETTI CIVILISTICI E FISCALI Sommario: 1. Premessa. 2. Il testamento. 2.1. Istituzione di erede e legato. 2.2.

Dettagli

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... TOMO PRIMO

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... TOMO PRIMO SOMMARIO Tabella delle abbreviazioni... XLV TOMO PRIMO 321 IL CURATORE DELLO SCOMPARSO V.321.1 Ricorso per la nomina di un curatore dello scomparso in mancanza di rappresentante legale o volontario (schema

Dettagli

Le clausole limitative della circolazione delle partecipazioni sociali e Il contratto di mantenimento

Le clausole limitative della circolazione delle partecipazioni sociali e Il contratto di mantenimento ASSOCIAZIONE DI CULTURA GIURIDICA Centro Studi per la Formazione del Notariato Le clausole limitative della circolazione delle partecipazioni sociali e Il contratto di mantenimento Firenze, 12 marzo 2011

Dettagli

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione Indicare l Ufficio Territoriale della Direzione Provinciale nella cui circoscrizione era l ultima residenza del defunto. In caso di

Dettagli

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Cessione di immobili. La disciplina fiscale dell acquisto, della vendita, gli oneri e le agevolazioni fiscali Gentile cliente, desideriamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet Page 1 of 10 DIRITTO DI FAMIGLIA - SUCCESSIONI - DONAZIONI 1) Quale dei seguenti beni non rientra nella comunione legale dei beni? A [ ] beni immobili acquistati dopo il matrimonio B [*] beni immobili

Dettagli

INDICE I LA SUCCESSIONE. 1 L apertura delle successioni... 3. Prefazione...

INDICE I LA SUCCESSIONE. 1 L apertura delle successioni... 3. Prefazione... INDICE Prefazione... XIX I LA SUCCESSIONE 1 L apertura delle successioni... 3 1.1 Introduzione... 4 1.2 L apertura della successione... 5 1.3 La dichiarazione di morte presunta... 6 1.4 L acquisto dell

Dettagli

www.gaglione.it La compravendita di beni immobili in Italia

www.gaglione.it La compravendita di beni immobili in Italia La compravendita di beni immobili in Italia Scheda A Normativa di diritto civile 1. La vendita 2. La vendita immobiliare 3. La forma del contratto 4. La conclusione del contratto 5. Il preliminare di vendita

Dettagli

I Passaggi Generazionali Aspetti Fiscali

I Passaggi Generazionali Aspetti Fiscali I Passaggi Generazionali Aspetti Fiscali Verona, 29 settembre 2011 dott. stefano dorio dott. emanuele dorio IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E SULLE DONAZIONI STRUTTURE SOCIETARIE TRUST Imposta Successioni e

Dettagli

Si segnalano di seguito alcune questioni di specifico interesse rinviando, per gli altri contenuti della circolare, al relativo testo.

Si segnalano di seguito alcune questioni di specifico interesse rinviando, per gli altri contenuti della circolare, al relativo testo. Segnalazione novità prassi interpretative DALL AGENZIA DELLE ENTRATE ALCUNI CHIARIMENTI SULLA DETRAZIONE DEGLI INTERESSI PER MUTUI E SULLA DETRAZIONE D IMPOSTA DEL 36% PER INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

IL TRUST: PRINCIPI GENERALI, MODALITA APPLICATIVE E CASI DI STUDIO Roma, 12 APRILE 2011 Domenico Rinaldi

IL TRUST: PRINCIPI GENERALI, MODALITA APPLICATIVE E CASI DI STUDIO Roma, 12 APRILE 2011 Domenico Rinaldi IL TRUST: PRINCIPI GENERALI, MODALITA APPLICATIVE E CASI DI STUDIO Roma, 12 APRILE 2011 Domenico Rinaldi COSTI DEL TRUST Costi una tantum Imposta sulle donazioni (Circolare Agenzia delle Entrate n. 3 28/01/2008)

Dettagli

FISCALITÀ DEL TRUST. Torino, 07.12.2012 Gruppo di lavoro Trust Dott. Massimo BOIDI Dott. Alessandro TERZUOLO

FISCALITÀ DEL TRUST. Torino, 07.12.2012 Gruppo di lavoro Trust Dott. Massimo BOIDI Dott. Alessandro TERZUOLO FISCALITÀ DEL TRUST Torino, 07.12.2012 Gruppo di lavoro Trust Dott. Massimo BOIDI Dott. Alessandro TERZUOLO FISCALITÀ DIRETTA DEL TRUST Dott. Massimo BOIDI ASPETTI GENERALI La Finanziaria 2007 ha riconosciuto

Dettagli

INFORMATIVA N. 23/2013. Novità concernenti le imposte d atto applicabili agli atti immobiliari dall 1.1.2014

INFORMATIVA N. 23/2013. Novità concernenti le imposte d atto applicabili agli atti immobiliari dall 1.1.2014 STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE LEGALE COMO 5.11.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

RISOLUZIONE N. 49/E. Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso. Roma, 11 maggio 2015

RISOLUZIONE N. 49/E. Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso. Roma, 11 maggio 2015 RISOLUZIONE N. 49/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 11 maggio 2015 OGGETTO: Permanenza dell agevolazione prima casa in caso di vendita infraquinquennale e riacquisto nell anno anche

Dettagli

Circolare N. 151 del 18 Novembre 2014

Circolare N. 151 del 18 Novembre 2014 Circolare N. 151 del 18 Novembre 2014 DL Sblocca Italia: le novita dopo la conversione in legge (DL n. 133/2014 convertito con legge n. 16/2014) Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Notaio Paolo Tonalini

Notaio Paolo Tonalini Notaio Paolo Tonalini Stradella (PV) - Via Dallagiovanna 16 - Tel. 0385-48564 (sede) - notaio@tonalini.it - PAVIA - Viale C. Battisti 17 - Tel. 0382-530207 (uff.sec.) Le Tasse su Eredità e Donazioni Dal

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIU FREQUENTI TRASFERIMENTI IMMOBILIARI

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIU FREQUENTI TRASFERIMENTI IMMOBILIARI Aggiornato al 26 giugno 2012!!"#$%%$&'!!"#%$%! ()*+,-. *,*""///+, &*0#&%1%2* $! 3%! PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIU FREQUENTI TRASFERIMENTI IMMOBILIARI A) - VENDITE DI FABBRICATI

Dettagli

CIRCOLARE N. 91/E. OGGETTO: Soppressione dell imposta sulle successioni e donazioni. Primi chiarimenti. INDICE

CIRCOLARE N. 91/E. OGGETTO: Soppressione dell imposta sulle successioni e donazioni. Primi chiarimenti. INDICE CIRCOLARE N. 91/E Roma, 18 ottobre 2001 OGGETTO: Soppressione dell imposta sulle successioni e donazioni. Primi chiarimenti. INDICE 1 ASPETTI GENERALI DELLA NUOVA NORMATIVA...2 2 TRASFERIMENTI A TITOLO

Dettagli

LE NOVITA FISCALI INTRODOTTE DALLA MANOVRA ESTIVA

LE NOVITA FISCALI INTRODOTTE DALLA MANOVRA ESTIVA Seminario LE NOVITA FISCALI INTRODOTTE DALLA MANOVRA ESTIVA Firenze 13 settembre 2006 Viareggio 14 settembre 2006 Novità in tema di fiscalità delle operazioni finanziarie del settore immobiliare Leasing

Dettagli

(*) Sentenze reperite sul sito www.il- trust- in- italia.it

(*) Sentenze reperite sul sito www.il- trust- in- italia.it Giurisprudenza Tributaria in materia di tassazione di conferimento di beni in Trust (*) Comm. Trib. Prov. Perugia 19.06.2014 n. 470/2/14 Dichiara che, al momento dell'istituzione di un trust, il beneficiario

Dettagli

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico REGOLAMENTO DONAZIONI LIBERALI

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico REGOLAMENTO DONAZIONI LIBERALI REGOLAMENTO DONAZIONI LIBERALI INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento Art. 2 - Gestione del procedimento Art. 3 - Atto introduttivo del procedimento Art. 4 - Istruttoria Art. 5 - Donazioni di beni immobili

Dettagli

RISOLUZIONE N. 73/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 73/E QUESITO RISOLUZIONE N. 73/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 03 marzo 2008 OGGETTO: Mutuo ipotecario per la costruzione dell abitazione principale Data inizio lavori - Art. 15, comma 1-ter, del

Dettagli

CONTRATTO PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA. con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge, tra i sottoscritti:

CONTRATTO PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA. con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge, tra i sottoscritti: CONTRATTO PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge, tra i sottoscritti: - Bianchi Maria, nata a La Spezia (SP) il giorno 4 gennaio 1975, residente

Dettagli

PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMPOSTA DI REGISTRO E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE

PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMPOSTA DI REGISTRO E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE 1 PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMPOSTA DI REGISTRO E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE DPR 131/86 1 Prassi C.M. 11.7.91 n. 37; Circ. Agenzia delle Entrate 22.1.2008 n. 3 Giurisprudenza Cass. 5.2.90 n. 1963

Dettagli

CIRCOLARE N. 31/E. Roma, 7 giugno 2010. OGGETTO: Agevolazioni prima casa chiarimenti. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 31/E. Roma, 7 giugno 2010. OGGETTO: Agevolazioni prima casa chiarimenti. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 31/E Direzione Centrale Normativa Roma, 7 giugno 2010 OGGETTO: Agevolazioni prima casa chiarimenti 2 INDICE PREMESSA...3 1. TRATTAMENTO FISCALE DELLE PERTINENZE DESTINATE A SERVIZIO DI CASE

Dettagli

INDICE. Art. 768-bis (Nozione) SEZIONE I: CARATTERI GENERALI DEL PATTO DI FAMIGLIA: INTERESSI TUTELATI E

INDICE. Art. 768-bis (Nozione) SEZIONE I: CARATTERI GENERALI DEL PATTO DI FAMIGLIA: INTERESSI TUTELATI E INDICE Art. 768-bis (Nozione) SEZIONE I: CARATTERI GENERALI DEL PATTO DI FAMIGLIA: INTERESSI TUTELATI E PRESUPPOSTI SOGGETTIVI DI APPLICAZIONE DELLA NUOVA DISCIPLINA 1. Ratio della riforma: garantire la

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA E DELLE PERTINENZE

LE AGEVOLAZIONI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA E DELLE PERTINENZE LE AGEVOLAZIONI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA E DELLE PERTINENZE Chi acquista la prima casa da un privato (o comunque da un soggetto diverso dall'impresa costruttrice) paga l imposta di registro del

Dettagli