Applicazione del Ponte di Wheatstone Richiamo teorico 1 Introduzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Applicazione del Ponte di Wheatstone Richiamo teorico 1 Introduzione"

Transcript

1 Applicazione del Ponte di Wheatstone Richiamo teorico 1 Introduzione 1.1 Simboli U A U B I k R 1, R, R, R ε 1, ε, ε, ε F M b W b E G ε a ε b ε n ν σ σ b σ l σ n σ o σ u ω ρ A l tensione d'uscita tensione di alimentazione del ponte corrente fattore dell'estensimetro posizione degli estensimetri nel ponte allungamenti degli estensimetri forza momento di flessione modulo di resistenza alla flessione modulo di elasticità modulo al taglio valore di allungamento indicato allungamento dovuto alla flessione allungamento normale (trazione o compressione) coefficiente di Poisson tensione tensione dovuta alla flessione tensione nella direzione della lunghezza dell'oggetto tensione normale tensione sulla faccia superiore dell'oggetto tensione sulla faccia inferiore dell'oggetto frequenza angolare resistività elettrica sezione lunghezza 1. Definizione, tipi di estensimetri Un estensimetro è un sensore sensibile alle deformazioni. Ne esistono di parecchi tipi, principalmente: meccanici elettrici ottici Ci occuperemo qui essenzialmente degli estensimetri elettrici resistivi, che chiameremo in seguito semplicemente "estensimetri". Nella pratica dell'ingegnere gli estensimetri sono denominati spesso con le abbreviazioni inglese SG ("Strain gage") o tedesca DMS ("Dehnungsmessstreifen"), a volte con il termine francese "Jauges d'extensométrie". 1. Estensimetri elettrici resistivi Gli estensimetri sono utilizzati in campi molto disparati, perciò si differenziano per dimensioni, geometria, materiali, caratteristiche meccaniche ed elettriche. 1 M. Dotta anno accademico 006/007

2 1..1 Struttura La struttura rimane però fondamentalmente sempre la stessa. L'estensimetro è composto da tre parti principali: la parte attiva: la griglia di misura; i contatti che permettono di connettere la griglia all'amplificatore di misura; il supporto (generalmente un materiale polimerico) che permette di fissare l'estensimetro all'oggetto di misura. griglia di misura supporto contatti lunghezza attiva Figura 1. Struttura di un estensimetro. Esistono in commercio estensimetri di dimensioni e geometrie diverse, inoltre i produttori offrono la possibilità di un disegno personalizzato per produzioni in serie. 1.. Esempi Di seguito sono raffigurati alcuni degli estensimetri più diffusi. a) b) c) Figura. Estensimetri con diverse lunghezze di griglia (immagini non in scala): a) 0.8 mm; b) 0 mm; c) 50mm. (Vishay, Kyowa) M. Dotta anno accademico 006/007

3 a) b) c) d) e) Figura. Alcuni esempi di estensimetri: a) monoassiale (universale); b) biassiale; c) catena; d) triassiale; e) membrana. (HBM) 1.. Messa in opera La maggior parte degli estensimetri viene fissata all'oggetto di misura tramite incollaggio. I costruttori forniscono una vasta gamma di prodotti per l'installazione di estensimetri negli ambienti più disparati, dal laboratorio ai fondali marini. La messa in opera degli estensimetri non si limita però all'incollaggio. Senza entrare nei dettagli citiamo le tappe principali indispensabile all'ottenimento di una misura corretta: incollaggio degli estensimetri cablaggio calibrazione della catena di misura 1. Campi di applicazione Si distinguono due grandi campi di applicazione: costruzione di trasduttori e analisi sperimentale Costruzione di trasduttori Si tratta di trasduttori che permettono di misurare grandezze meccaniche, principalmente forze, momenti, pressioni. Gli estensimetri destinati a queste applicazioni si distinguono per la loro precisione e per la durata nel tempo. M. Dotta anno accademico 006/007

4 a) b) c) Figura. Vari tipi di sensori di forza: a) ad anello; b) "s"; c) a flessione (HBM, Burster) a) b) c) d) Figura 5. Vari tipi di sensori di coppia: a) flangia non rotante; b) albero non rotante; c) flangia rotante; d) albero rotante. (HBM, Burster) Figura 6. Esempi di trasduttori di pressione (HBM, Burster). 1.. Analisi sperimentale Si impiegano gli estensimetri nella misura delle deformazioni, delle tensioni o delle forze su qualunque tipo di manufatto. Gli scopi possono essere molteplici: sorveglianza di manufatti del genio civile come ponti, viadotti o dighe; sorveglianza di impianti industriali come oleodotti, centrali nucleari, ecc.; sorveglianza delle sollecitazioni su veicoli come treni, aerei, ecc.; determinazione sperimentale delle caratteristiche di macchine, ad esempio crash test per automobili, prove strutturali su prototipi di costruzioni antisismiche,... Gli estensimetri utilizzati in analisi sperimentale si distinguono per il prezzo contenuto e la semplicità di applicazione. M. Dotta anno accademico 006/007

5 Nota Nel campo dell'analisi sperimentale si stanno imponendo sempre di più gli estensimetri ottici. Gli estensimetri elettrici rimangono comunque in uso sia perché gli utilizzatori possiedono l'elettronica necessaria, sia perché presentano ancora alcuni vantaggi tecnici. 1.5 Funzionamento La variazione di resistenza di un estensimetro in funzione del suo allungamento relativo è definito dalla relazione: ΔR R = k ε eq.1. Sottolineiamo che la variazione di resistenza dipende dall'allungamento relativo ε = Δl/l e non dall'allungamento assoluto Δl. Ciò significa in pratica che il segnale di misura non dipende dalla lunghezza dell'estensimetro: un estensimetro lungo non fornisce un segnale più intenso di un estensimetro corto sottoposto al medesimo allungamento relativo. [figura] Resistenza nominale R Il valore nominale della resistenza R è solitamente di 10, 50 o 700 Ohm. I valori hanno una giustificazione storica e non ci dilungheremo sui criteri di scelta. Segnaliamo solamente che la resistenza bassa implica una corrente relativamente elevata con conseguente riscaldamento per effetto Joule, mentre la resistenza elevata comporta una sensibilità inferiore dell'elettronica di misura Fattore k Il fattore k comprende tutti gli effetti fisici che provocano la variazione di resistenza. Per molte applicazioni k è considerato costante. In realtà k varia in funzione della temperatura, si applicherà una correzione dove necessario. Il fattore k varia anche tra un lotto di produzione e l'altro, a volte anche all'interno del lotto stesso Estensimetri metallici Si tratta certamente del tipo di estensimetri più diffusi. Il principale vantaggio consiste nella facilità e la flessibilità di fabbricazione. Le tecniche di produzione impiegate sono la laminazione o la "photo hetching". Con queste tecniche è possibile ottenere una grande varietà di forme e dimensioni adattate alle applicazioni più disparate. [immagine] Per gli estensimetri elettrici metallici la variazione di resistenza è provocata principalmente (ma non solo) dalla variazione di sezione conseguente alla deformazione. Ricordiamo che la resistenza di un conduttore è data da: ρ l R = eq.. A In un conduttore sottoposto a trazione la contrazione laterale causa una diminuzione della sezione e finalmente una riduzione della resistenza. Sull'imballaggio sono indicati parecchi dati di cui i più importanti sono: la resistenza nominale R con tolleranza il valore k con tolleranza il valore k in funzione della temperatura Questi valori permettono al tecnico di preparare correttamente la catena di misura. 5 M. Dotta anno accademico 006/007

6 1.5. Estensimetri semiconduttori Oltre ai classici estensimetri metallici esistono estensimetri semiconduttori con valori k elevati, di regola compresi tra 50 e 00. Il principio fisico di funzionamento è completamente differente ma il principio di misura rimane lo stesso: si applica l'equazione 1. parte attiva semiconduttore contatti lunghezza attiva Figura 7. Estensimetro semiconduttore con k 170. (Kyowa) Vantaggi Grazie al k elevato gli estensimetri semiconduttori forniscono un segnale più intenso degli estensimetri metallici. Questo permette di costruire trasduttori più sensibili o più robusti. Svantaggi Il costo degli estensimetri semiconduttori è nettamente superiore, 5-10 volte, rispetto agli estensimetri metallici. Perciò non vengono impiegati nell'analisi sperimentale ma solo nella costruzione di trasduttori. Gli estensimetri semiconduttori non incollati sono particolarmente delicati, dunque la messa in opera richiede più attenzioni. Il valore di resistenza non può essere mantenuto nei valori standard. Questo rende l'impiego in analisi sperimentale particolarmente laborioso Amplificatori di misura La resistenza elettrica non può essere misurata passivamente, è necessario fornire una grandezza di eccitazione all'estensimetro. Nella grande maggioranza dei casi si utilizza una tensione, più raramente una corrente. Inoltre,come vedremo più avanti, il segnale fornito dagli estensimetri è molto piccolo: è necessario amplificare il segnale. La misura con estensimetri richiede perciò l'uso di strumenti elettronici che svolgano queste le funzioni essenziali: eccitazione (alimentazione) e amplificazione. In commercio esiste una grande varietà di apparecchi, dal più semplice con unicamente le funzioni essenziali, ad apparecchi digitali che permettono di trattare, condizionare e analizzare in tempo reale le misure. 6 M. Dotta anno accademico 006/007

7 Figura 8. Amplificatore USB (Burster) Figura 9. Amplificatore 1 canale da tavolo (Burster) Figura 10. Amplificatore-condizionatore multicanale (Vishay) Ponte di Wheatstone Il ponte di Wheatstone viene applicato sistematicamente in estensimetria. In analisi sperimentale spesso il ponte è costituito da un solo estensimetro attivo e da resistenze di completamento. Solitamente gli amplificatori dispongono internamente di resistenze di completamento con i valori standard. La maggior parte dei trasduttori contiene invece un ponte costituito interamente con estensimetri..1 Equazione del ponte di Wheatstone R 1 R 1 U B R R U A Figura 11. Schema elettrico del ponte di Wheatstone 7 M. Dotta anno accademico 006/007

8 Con la relazione fondamentale eq. 1 e con le leggi conosciute dell'elettricità si ricava l'equazione del ponte di Wheatstone: U U A B = k ΔR R1 1 ΔR R ΔR + R ΔR R Nella pratica è più interessante conoscere il segnale in funzione delle deformazioni, risultato che possiamo ottenere utilizzando l'equazione 1: U U A B eq.. k = ( ε1 ε + ε ε ) eq.. L'equazione esprime la tensione di uscita, cioè il segnale di misura, in rapporto alla tensione di alimentazione. In questo modo si esprime il segnale di misura indipendentemente dalla tensione di alimentazione. Nella pratica si usa esprimere il segnale in mv/v (millivolt di segnale su volt di alimentazione).. Configurazioni Nella maggior parte dei trasduttori viene installato un ponte costituito da quattro estensimetri. In analisi sperimentale e in alcuni trasduttori si utilizzano solo uno o due estensimetri e si completa il ponte con delle resistenze di precisione. L'equazione del ponte si semplifica dal momento che alcune deformazioni diventano nulle. R 1 R R 1 R 1 U B 1 U B R R R R U A Figura 1. Ponte di Wheatstone con estensimetri e resistenze di completamento (1/ ponte). U A Figura 1. Ponte di Wheatstone con 1 estensimetri e resistenze di completamento (1/ ponte). Generalmente gli amplificatori dispongono di resistenze di completamento interne ma è possibile completare il ponte anche vicino al punto di misura. Sono possibili un gran numero di configurazioni diverse in funzione dell'applicazione. Ogni configurazione ha le proprie caratteristiche di sensibilità sia alla grandezza che si vuole misurare, sia alle grandezze parassite.. Caratteristiche Il ponte presenta numerose caratteristiche interessanti, vediamo di seguito le principali: amplificazione del segnale di misura 8 M. Dotta anno accademico 006/007

9 insensibilità alle grandezze meccaniche parassite insensibilità alle variazioni di temperatura..1 Amplificazione del segnale di misura Consideriamo l'allungamento al limite elastico convenzionale di un acciaio comune: ε vale 0. % cioè 0.00 m/m. Dall'equazione 1 ricaviamo la variazione di resistenza corrispondente per un estensimetro con valore nominale di 10 Ω. ΔR = k ε R = = 0.8 Ω. È molto difficile misurare direttamente con un ohmetro la variazione di resistenza di un estensimetro, a maggior ragione se la deformazione è molto più piccola del limite elastico. Il montaggio in ponte permette di mettere in evidenza più facilmente le piccole variazioni di resistenza. L'argomento viene trattato in dettaglio nel corso di elettronica... Insensibilità alle grandezze meccaniche parassite Nell'equazione, il segnale degli estensimetri e si sottrae a quello degli estensimetri 1 e. A prima vista questa caratteristica potrebbe sembrare insignificante o addirittura dannosa. Invece, come avremo modo di verificare nelle esperienze di laboratorio, questo permette di rendere i trasduttori in gran parte insensibili a sollecitazioni parassite. Esempio Consideriamo un profilato metallico munito di due estensimetri R 1 e R montati simmetricamente su due facce opposte. Il ponte di Wheatstone è completato con due resistenze R e R che forniscono un segnale nullo. R R 1 Se sollecitiamo il profilato in flessione come indicato nella figura seguente, sulle facce superiore e inferiore otteniamo deformazioni uguali in valore assoluto e di segno opposto. Dunque all'uscita del ponte i segnali dei due estensimetri si sommano. F ε 1 positivo ε negativo 9 M. Dotta anno accademico 006/007

10 Se invece sollecitiamo il profilato in trazione, sulle facce superiore e inferiore otteniamo deformazioni uguali in valore assoluto e in segno. Dunque all'uscita del ponte avremo un segnale nullo. ε 1 positivo F F Abbiamo così costruito un sensore sensibile alla flessione e insensibile alla trazione... Insensibilità alle variazioni di temperatura Qualunque materiale si dilata o si restringe in funzione della temperatura. L'estensimetro applicato su un oggetto registra per sua natura questa deformazione. Molto spesso però si vuole misurare solo la deformazione dovuta alle sollecitazioni meccaniche e non la deformazione di origine termica. L'equazione permette di compensare praticamente per intero le dilatazioni termiche a condizione di posizionare in modo giudizioso gli estensimetri. In particolare gli estensimetri devono subire la stessa sollecitazione termica. Per saperne di più Hottinger Baldwin Messtechnik Karl Hoffmann, Eine Einführung in die Technik des Messens mit Dehnungsmessstreifen, Hottinger Baldwin Messtechnik GmbH, Darmstadt (9 pp) Disponibile anche in inglese. Un'introduzione dettagliata nel mondo dell'estensimetria, non legata in particolar modo ai prodotti dell'editore. Sito web: Per consultare le schede tecniche e la letteratura tecnica è necessaria l'iscrizione gratuita. Kyowa What's a strain gage? - Introduction to Strain Gages (15 pp) Scaricabile dal sito web. Una breve introduzione al principio della misura con estensimetri elettrici resistivi. How to form Strain Gage Bridges ( p) Scaricabile dal sito web. Tabella con numerose configurazioni del ponte di Wheatstone. Sito web: Libero accesso al catalogo dei prodotti e alla letteratura tecnica. Vishay Micro-measurement ε positivo Sito web: Libero accesso al catalogo dei prodotti e alla letteratura tecnica. 10 M. Dotta anno accademico 006/007

Utilizzare il ponte di Wheatstone per misura una forza indipendentemente dal suo punto di applicazione.

Utilizzare il ponte di Wheatstone per misura una forza indipendentemente dal suo punto di applicazione. Laoratorio di misure Applicazioni del ponte di Wheatstone Barra di flessione differenziale Scopo Compiti Prerequisiti Utilizzare il ponte di Wheatstone per misura una forza indipendentemente dal suo punto

Dettagli

Estensimetro. in variazioni di resistenza.

Estensimetro. in variazioni di resistenza. Estensimetro La misura di una forza incidente su di un oggetto può essere ottenuta misurando la deformazione o la variazione di geometria che l oggetto in questione subisce. L estensimetro estensimetro,

Dettagli

APPUNTI DI ESTENSIMETRIA. F. Cosmi M. Hoglievina

APPUNTI DI ESTENSIMETRIA. F. Cosmi M. Hoglievina APPUNTI DI ESTENSIMETRIA F. Cosmi M. Hoglievina ESTENSIMETRIA ESTENSIMETRI A RESISTENZA ELETTRICA Gli estensimetri a resistenza elettrica (in inglese strain gages ) sono sensori meccanici utilizzati per

Dettagli

MISURE DI DEFORMAZIONE

MISURE DI DEFORMAZIONE Misure dello stato di deformazione MISURE DI DEFORMAZIONE Misure dello stato di deformazione METODI PIU COMUNI per misure dello stato di sollecitazione e deformazione: estensimetria (strain gages, estensimetri)

Dettagli

3 PROVE MECCANICHE DEI MATERIALI METALLICI

3 PROVE MECCANICHE DEI MATERIALI METALLICI 3 PROVE MECCANICHE DEI MATERIALI METALLICI 3.1 Prova di trazione 3.1.3 Estensimetri La precisione e la sensibilità dello strumento variano a seconda dello scopo cui esso è destinato. Nella prova di trazione

Dettagli

Estensimetri o Strain Gauges

Estensimetri o Strain Gauges Estensimetri o Strain Gauges Sforzi e deformazioni in un corpo elastico Consideriamo un parallelepipedo di materiale W H F dove è la lunghezza e S = W H è la sezione. Definiamo sforzo (stress) il rapporto

Dettagli

Strumentazione Biomedica

Strumentazione Biomedica Sensori di posizione ed estensimetri Univ. degli studi Federico II di Napoli ing. Paolo Bifulco Trasduttori di posizione La conoscenza diretta della posizione e degli spostamenti è generalmente utilizzata

Dettagli

TRASDUTTORI di FORZA E PRESSIONE

TRASDUTTORI di FORZA E PRESSIONE Fra i trasduttori di forza, gli estensimetri, o stain gage, si basano sull aumento di resistenza che si produce in un filo metallico sottoposto a trazione a causa dell aumento di lunghezza e della contemporanea

Dettagli

La misura di forza avviene mediante celle di carico (dette anche Bilance o Dinamometri).

La misura di forza avviene mediante celle di carico (dette anche Bilance o Dinamometri). Misure di forza 1 Misure di forza La misura di forza avviene mediante celle di carico (dette anche Bilance o Dinamometri). Le celle di carico possono essere suddivise in due categorie che, in funzione

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Odone Belluzzi - Bologna ESTENSIMETRI

Istituto Tecnico Industriale Statale Odone Belluzzi - Bologna ESTENSIMETRI Istituto Tecnico Industriale Statale Odone Belluzzi - Bologna ESTENSIMETRI Stefano Baraldi classe 5 B1 08/02/2010 Estensimetri DEFINIZIONE L'estensimetro (strain gauge) è un trasduttore utilizzato per

Dettagli

Utilizzare il ponte di Wheatstone per misurare la trazione di una barra Verificare l'insensibilità ad una sollecitazione in flessione

Utilizzare il ponte di Wheatstone per misurare la trazione di una barra Verificare l'insensibilità ad una sollecitazione in flessione Laboratorio di misure Applicazioni del ponte di Wheatstone Barra di trazione Scopo Compiti Prerequisiti Riferimenti Utilizzare il ponte di Wheatstone per misurare la trazione di una barra Verificare l'insensibilità

Dettagli

Trasduttori di Temperatura

Trasduttori di Temperatura Trasduttori di Temperatura Il controllo della temperatura è di fondamentale importanza in moltissimi processi industriali. Per la misura della temperatura sono disponibili diversi tipi di trasduttori,

Dettagli

Misure di deformazione

Misure di deformazione Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale Tecnica e Sperimentazione Aerospaziale 3 anno, N.O. AA 005-006 Docente: Gian Luca Ghiringhelli Misure di deformazione Autori: Fogante Andrea 67393... Gobbi Lorenzo

Dettagli

Cablaggio della barra Previsione teorica del comportamento della barra Misure del segnale sotto flessione e sotto trazione Analisi dei risultati

Cablaggio della barra Previsione teorica del comportamento della barra Misure del segnale sotto flessione e sotto trazione Analisi dei risultati Laboratorio di misure Applicazioni del ponte di Wheatstone Barra di torsione Scopo Compiti Prerequisiti Riferimenti Utilizzare il ponte di Wheatstone per misurare la torsione di una barra Verificare l'insensibilità

Dettagli

TENSIONE INTERNA E DEFORMAZIONE PROVA DI TRAZIONE E NOMATIVA DIAGRAMMA SFORZO-DEFORMAZIONE DEFORMAZIONI REALI, ELASTICITA, TENACITA

TENSIONE INTERNA E DEFORMAZIONE PROVA DI TRAZIONE E NOMATIVA DIAGRAMMA SFORZO-DEFORMAZIONE DEFORMAZIONI REALI, ELASTICITA, TENACITA PROVA DI TRAZIONE (UNI EN ISO 6892-1) 1 INDICE TENSIONE INTERNA E DEFORMAZIONE PROVA DI TRAZIONE E NOMATIVA DIAGRAMMA SFORZO-DEFORMAZIONE RISULTATI DELLA PROVA DEFORMAZIONI REALI, ELASTICITA, TENACITA

Dettagli

LIUC - Castellanza Aprile 2006. Esempi di Sensori: Sensori di Prossimità

LIUC - Castellanza Aprile 2006. Esempi di Sensori: Sensori di Prossimità Esempi di Sensori: Sensori di Prossimità Sensori (Interruttori) di Prossimità La presenza/assenza di un bersaglio (target) entro il campo di rilevazione del sensore determina un segnale di uscita di valore

Dettagli

Gli estensimetri. Introduzione

Gli estensimetri. Introduzione Gli estensimetri Introduzione Nel 1843 il fisico inglese Sir Charles Wheatstone (1802-1875) perfezionò un circuito a ponte per la misurazione di resistenze elettriche inventato da Samuel Hunter Christie.

Dettagli

Alcuni parametri di scelta dei trasduttori Criteri generali: Banda passante Segnale fornito Compatibilità strutturale e di installazione Costo...

Alcuni parametri di scelta dei trasduttori Criteri generali: Banda passante Segnale fornito Compatibilità strutturale e di installazione Costo... Alcuni parametri di scelta dei trasduttori Criteri generali: Banda passante Segnale fornito Compatibilità strutturale e di installazione Costo... 1 tipici per misure strutturali: Potenziometri LVDT Estensimetri

Dettagli

Circuiti di condizionamento per sensori resistivi

Circuiti di condizionamento per sensori resistivi Perché non è possibile utilizzare direttamente un partitore di tensione per condizionare uno strain gage? isposta: Per problemi di risoluzione: una d piccola provocherebbe una dout difficile da misurare;

Dettagli

STRUMENTI DI MISURA DELLE FORZE II

STRUMENTI DI MISURA DELLE FORZE II CONTROLLO, COLLAUDO E RIABILITAZIONE DELLE COSTRUZIONI. MODULO: CONTROLLO E COLLAUDO Lezione 12 5/11/2010 STRUMENTI DI MISURA DELLE FORZE II Portate superiori a quelle della bilancia analitica, fino a

Dettagli

CAP.2 SENSORI DI GRANDEZZE MECCANICHE

CAP.2 SENSORI DI GRANDEZZE MECCANICHE CAP.2 SENSORI DI GRANDEZZE MECCANICHE Nella categoria dei sensori di grandezze meccaniche sono normalmente inclusi i sensori utilizzati per la misurazione di deformazione, forza, posizione (spostamento),

Dettagli

Misure di deformazione con estensimetri elettrici

Misure di deformazione con estensimetri elettrici Misure di deformazione con estensimetri elettrici Ricordiamo la relazione tra la variazione di resistenza di un conduttore filiforme e la deformazione longitudinale ad esso applicata: R = k ε R Mis 2 Estensimetro

Dettagli

attrezzatura varia 5.4 celle di carico 5.4.1 celle di carico pag. 392

attrezzatura varia 5.4 celle di carico 5.4.1 celle di carico pag. 392 attrezzatura varia 5.4 celle di carico 5.4.1 celle di carico pag. 392 392 5.4.1 celle di carico tecnotest unità di controllo digitale monotronic monotronic - centralina digitale a microprocessore AD 005

Dettagli

CORRENTE ELETTRICA. La grandezza fisica che descrive la corrente elettrica è l intensità di corrente.

CORRENTE ELETTRICA. La grandezza fisica che descrive la corrente elettrica è l intensità di corrente. CORRENTE ELETTRICA Si definisce CORRENTE ELETTRICA un moto ordinato di cariche elettriche. Il moto ordinato è distinto dal moto termico, che è invece disordinato, ed è sovrapposto a questo. Il moto ordinato

Dettagli

GRANDEZZE ELETTRICHE E COMPONENTI

GRANDEZZE ELETTRICHE E COMPONENTI Capitolo3:Layout 1 17-10-2012 15:33 Pagina 73 CAPITOLO 3 GRANDEZZE ELETTRICHE E COMPONENTI OBIETTIVI Conoscere le grandezze fisiche necessarie alla trattazione dei circuiti elettrici Comprendere la necessità

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA (Fenomeno, indipendente dal tempo, che si osserva nei corpi conduttori quando le cariche elettriche fluiscono in essi.) Un conduttore metallico è in equilibrio elettrostatico

Dettagli

TERMOMETRI A RESISTENZA

TERMOMETRI A RESISTENZA PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO TERMOMETRI A RESISTENZA Il principio di funzionamento dei termometri a resistenza metallici, più comunemente chiamati termoresistenze, si basa sulla variazione della resistenza

Dettagli

779 CAVI PER SISTEMI DI PESATURA

779 CAVI PER SISTEMI DI PESATURA 779 CAVI PER SISTEMI DI PESATURA Cavi per sistemi di Pesatura Prospecta propone una gamma completa di cavi per la connessione di sistemi di pesatura, realizzati tramite celle di carico elettroniche. L

Dettagli

Sensori di temperatura

Sensori di temperatura Sensori di temperatura La variazione di temperatura è tra le principali cause di cambiamento delle caratteristiche fisiche dei materiali, pertanto, si possono realizzare elementi sensibili alle variazioni

Dettagli

La corrente e le leggi di Ohm

La corrente e le leggi di Ohm La corrente e le leggi di Ohm Elettroni di conduzione La conduzione elettrica, che definiremo successivamente, consiste nel passaggio di cariche elettriche da un punto ad un altro di un corpo conduttore.

Dettagli

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente Unità G16 - La corrente elettrica continua La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente 1 Lezione 1 - La corrente elettrica

Dettagli

SENSORI E TRASDUTTORI

SENSORI E TRASDUTTORI SENSORI E TRASDUTTORI Il controllo di processo moderno utilizza tecnologie sempre più sofisticate, per minimizzare i costi e contenere le dimensioni dei dispositivi utilizzati. Qualsiasi controllo di processo

Dettagli

LIUC - Castellanza Maggio 2005. Sensori di Spostamento

LIUC - Castellanza Maggio 2005. Sensori di Spostamento Esempi: Sensori di Spostamento Potenziometri Resistivi Resistore a tre terminali con contatto intermedio (cursore) che fa capo a un tastatore mobile o a un filo avvolto a molla Uscita proporzionale allo

Dettagli

PRIMA LEGGE DI OHM OBIETTIVO: NOTE TEORICHE: Differenza di potenziale Generatore di tensione Corrente elettrica

PRIMA LEGGE DI OHM OBIETTIVO: NOTE TEORICHE: Differenza di potenziale Generatore di tensione Corrente elettrica Liceo Scientifico G. TARANTINO ALUNNO: Pellicciari Girolamo VG PRIMA LEGGE DI OHM OBIETTIVO: Verificare la Prima leggi di Ohm in un circuito ohmico (o resistore) cioè verificare che l intensità di corrente

Dettagli

Tecnologie dei Sistemi di Automazione e Controllo

Tecnologie dei Sistemi di Automazione e Controllo Tecnologie dei Sistemi di Automazione e Controllo Prof. Gianmaria De Tommasi Lezione 3 Sensori di temperatura, pressione e forza Corso di Laurea Codice insegnamento Email docente Anno accademico N39 N46

Dettagli

Sensori di pressione. Terminologia. Pressione relativa (Gage Pressure) Pressione misurata relativamente alla pressione atmosferica.

Sensori di pressione. Terminologia. Pressione relativa (Gage Pressure) Pressione misurata relativamente alla pressione atmosferica. Sensori di pressione Pressione relativa (Gage Pressure) Pressione misurata relativamente alla pressione atmosferica. Terminologia Pressione assoluta (Absolute Pressure) Pressione misurata relativamente

Dettagli

Sensori di grandezze Fisiche e Meccaniche

Sensori di grandezze Fisiche e Meccaniche Sensori di grandezze Fisiche e Meccaniche FISICHE Pressione Portata Livello Temperatura MECCANICHE Posizione e spostamento Velocità e accelerazione Vibrazioni e suono/rumore (per approfondimenti) 1 Sensori

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA MECCATRONICA TESI DI LAUREA SENSORI DI FORZA E COPPIA PER MACCHINE AUTOMATICHE RELATORE: CH.MO PROF. RICHIEDEI

Dettagli

di Heaveside: ricaviamo:. Associamo alle grandezze sinusoidali i corrispondenti fasori:, Adesso sostituiamo nella

di Heaveside: ricaviamo:. Associamo alle grandezze sinusoidali i corrispondenti fasori:, Adesso sostituiamo nella Equazione di Ohm nel dominio fasoriale: Legge di Ohm:. Dalla definizione di operatore di Heaveside: ricaviamo:. Associamo alle grandezze sinusoidali i corrispondenti fasori:, dove Adesso sostituiamo nella

Dettagli

La corrente e le leggi di Ohm

La corrente e le leggi di Ohm La corrente e le leggi di Ohm Elettroni di conduzione La conduzione elettrica, che definiremo successivamente, consiste nel passaggio di cariche elettriche da un punto ad un altro di un corpo conduttore.

Dettagli

Si classifica come una grandezza intensiva

Si classifica come una grandezza intensiva CAP 13: MISURE DI TEMPERATURA La temperatura È osservata attraverso gli effetti che provoca nelle sostanze e negli oggetti Si classifica come una grandezza intensiva Può essere considerata una stima del

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

Giornata di studio Problematiche di misura della pressione: Sensori e trasduttori di misura della pressione

Giornata di studio Problematiche di misura della pressione: Sensori e trasduttori di misura della pressione Giornata di studio Problematiche di misura della pressione: Sensori e trasduttori di misura della pressione Prof. Marco Dell Isola Dipartimento di Meccanica Strutture Ambiente e Territorio Università degli

Dettagli

V= R*I. LEGGE DI OHM Dopo aver illustrato le principali grandezze elettriche è necessario analizzare i legami che vi sono tra di loro.

V= R*I. LEGGE DI OHM Dopo aver illustrato le principali grandezze elettriche è necessario analizzare i legami che vi sono tra di loro. LEGGE DI OHM Dopo aver illustrato le principali grandezze elettriche è necessario analizzare i legami che vi sono tra di loro. PREMESSA: Anche intuitivamente dovrebbe a questo punto essere ormai chiaro

Dettagli

RIASSUNTO DI FISICA 3 a LICEO

RIASSUNTO DI FISICA 3 a LICEO RIASSUNTO DI FISICA 3 a LICEO ELETTROLOGIA 1) CONCETTI FONDAMENTALI Cariche elettriche: cariche elettriche dello stesso segno si respingono e cariche elettriche di segno opposto si attraggono. Conduttore:

Dettagli

PROCESSI DI FORMATURA PLASTICA DI LAMIERE: PIEGATURA

PROCESSI DI FORMATURA PLASTICA DI LAMIERE: PIEGATURA PROCESSI DI FORMATURA PLASTICA DI LAMIERE: PIEGATURA 1 PIEGATURA È uno tra i più comuni metodi di lavorazione delle lamiere Utilizzata sia come processo a sé stante, sia in combinazione con altre operazioni

Dettagli

SPERIMENTAZIONE DEI MATERIALI E DELLE STRUTTURE IL MONITORAGGIO DELLE STRUTTURE DELL INGEGNERIA CIVILE LE PROVE DI CARICO STATICO CASI DI STUDIO

SPERIMENTAZIONE DEI MATERIALI E DELLE STRUTTURE IL MONITORAGGIO DELLE STRUTTURE DELL INGEGNERIA CIVILE LE PROVE DI CARICO STATICO CASI DI STUDIO SPERIMENTAZIONE DEI MATERIALI E DELLE STRUTTURE IL MONITORAGGIO DELLE STRUTTURE DELL INGEGNERIA CIVILE LE PROVE DI CARICO STATICO Paolo Panzeri MILANO - maggio 2007 a.a. 2006-07 Eseguite sulle strutture

Dettagli

NTC E MISURA DELLA TEMPERATURA CON ARDUINO

NTC E MISURA DELLA TEMPERATURA CON ARDUINO NTC E MISURA DELLA TEMPERATURA CON ARDUINO Una NTC (Negative Temperature Coefficient resistenza a coefficiente di temperatura negativo) è una resistenza che cambia il suo valore con il variare della temperatura.

Dettagli

--- durezza --- trazione -- resilienza

--- durezza --- trazione -- resilienza Proprietà meccaniche Necessità di conoscere il comportamento meccanico di un certo componente di una certa forma in una certa applicazione prove di laboratorio analisi del comportamento del componente

Dettagli

SENSORI E TRASDUTTORI TEMPERATURA FORZA PRESSIONE POSIZIONE SPOSTAMENTO VELOCITA INTENSITA LUMINOSA

SENSORI E TRASDUTTORI TEMPERATURA FORZA PRESSIONE POSIZIONE SPOSTAMENTO VELOCITA INTENSITA LUMINOSA DEFINIZIONE I trasduttori sono dispositivi che forniscono in uscita una grandezza elettrica funzione della grandezza fisica da rilevare. Essi possono essere suddivisi in base alla grandezza fisica da misurare

Dettagli

Sensori Fisici. a.tognetti@centropiaggio.unipi.it

Sensori Fisici. a.tognetti@centropiaggio.unipi.it Sensori Fisici a.tognetti@centropiaggio.unipi.it Sensori FISICI per misure biomediche Un sensore è quella parte della catena di misura che converte il misurando in un segnale elettrico. Ambiente Sorgente

Dettagli

1.1 DESCRIZIONE DELLA METODOLOGIA DI PROVA CON CARICHI CONCENTRATI

1.1 DESCRIZIONE DELLA METODOLOGIA DI PROVA CON CARICHI CONCENTRATI 1 PROVE DI CARICO 1.1 DESCRIZIONE DELLA METODOLOGIA DI PROVA CON CARICHI CONCENTRATI 1.1.1 L attrezzatura Le prove di carico sono eseguite utilizzando l apparecchiatura denominata Collaudatore GS progettata

Dettagli

LA RESISTENZA ELETTRICA

LA RESISTENZA ELETTRICA LA RESISTENZA ELETTRICA La resistenza elettrica è una grandezza fisica scalare che misura la tendenza di un conduttore di opporsi al passaggio di una corrente elettrica quando è sottoposto ad una tensione.

Dettagli

Le problematiche del serraggio

Le problematiche del serraggio Le problematiche del serraggio La giusta scelta degli elementi di fissaggio e dei parametri di serraggio permettono di evitare il rilassamento e l'autoallentamento dei collegamenti fiiettati. II fissaggio

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Retroazione In lavorazione

Retroazione In lavorazione Retroazione 1 In lavorazione. Retroazione - introduzione La reazione negativa (o retroazione), consiste sostanzialmente nel confrontare il segnale di uscita e quello di ingresso di un dispositivo / circuito,

Dettagli

Lezioni del Corso di Fondamenti di Metrologia Meccanica

Lezioni del Corso di Fondamenti di Metrologia Meccanica Facoltà di Ingegneria Lezioni del Corso di Fondamenti di Metrologia Meccanica A.A. 2005-2006 Prof. Paolo Vigo Indice 1. Errori ed Incertezze 2. Errori Sistematici ed Accidentali 3. Proprietà degli Strumenti

Dettagli

PROPRIETÀ DEI MATERIALI

PROPRIETÀ DEI MATERIALI ESERCITAZIONE 1 PROPRIETÀ DEI MATERIALI SONO LE GRANDEZZE IL CUI VALORE DESCRIVE IL COMPORTAMENTO DEL MATERIALE IN PRESENZA DELLE DIVERSE SOLLECITAZIONI E CONDIZIONI DI SERVIZIO COSTITUISCONO L ELEMENTO

Dettagli

E possibile classificazione i trasduttori in base a diversi criteri, ad esempio: Criterio Trasduttori Caratteristiche

E possibile classificazione i trasduttori in base a diversi criteri, ad esempio: Criterio Trasduttori Caratteristiche PREMESSA In questa lezione verranno illustrate la classificazione delle diverse tipologie di trasduttori utilizzati nei sistemi di controllo industriali ed i loro parametri caratteristici. CLASSIFICAZIONE

Dettagli

Proprietà elastiche dei corpi

Proprietà elastiche dei corpi Proprietà elastiche dei corpi I corpi solidi di norma hanno una forma ed un volume non facilmente modificabili, da qui deriva la nozioni di corpo rigido come corpo ideale non deformabile. In realtà tutti

Dettagli

Istruzioni per l uso. Trasduttore di forza. B 20.U5.20 it

Istruzioni per l uso. Trasduttore di forza. B 20.U5.20 it Istruzioni per l uso Trasduttore di forza U5 U5 Contenuto 3 Pagina Norme di sicurezza.............................................. 4 1 Fornitura.................................................... 7

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI DI VALUTAZIONE DELL INCERTEZZA NELLE MISURAZIONI ELETTRICHE

ESEMPI APPLICATIVI DI VALUTAZIONE DELL INCERTEZZA NELLE MISURAZIONI ELETTRICHE SISTEMA NAZIONALE PER L'ACCREDITAMENTO DI LABORATORI DT-000/ ESEMPI APPLICATIVI DI VALUTAZIONE DELL INCERTEZZA NELLE MISURAZIONI ELETTRICHE INDICE parte sezione pagina. Misurazione di una corrente continua

Dettagli

Sensori: Proprietà Generali

Sensori: Proprietà Generali Sensori: Proprietà Generali Trasduttore: Trasduttore / Transducer (dal latino trasducere = condurre attraverso) dispositivo fisico progettato per trasformare grandezze appartenenti a un sistema energetico

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

1 di 3 07/06/2010 14.04

1 di 3 07/06/2010 14.04 Principi 1 http://digilander.libero.it/emmepi347/la%20pagina%20di%20elettronic... 1 di 3 07/06/2010 14.04 Community emmepi347 Profilo Blog Video Sito Foto Amici Esplora L'atomo Ogni materiale conosciuto

Dettagli

Elettricità e magnetismo

Elettricità e magnetismo E1 Cos'è l'elettricità La carica elettrica è una proprietà delle particelle elementari (protoni e elettroni) che formano l'atomo. I protoni hanno carica elettrica positiva. Gli elettroni hanno carica elettrica

Dettagli

Caratteristiche tecniche delle strip led

Caratteristiche tecniche delle strip led Caratteristiche tecniche delle strip led Di Giorgio Alboni www.ledpoint.it Versione 1.1 del 04-09-2011 Introduzione Lo scopo di questo documento è quello di fornire ai rivenditori e agli installatori le

Dettagli

STAGE 2003: GRUPPO INFORMATICA 26/2-11/6/2003

STAGE 2003: GRUPPO INFORMATICA 26/2-11/6/2003 STAGE 2003: GRUPPO INFORMATICA 26/2-11/6/2003 STAGISTI Cianfanelli Luca, Ghezzi Davide, Pinazzi Andrea, Pompili Riccardo TUTORS Dott. Elisabetta Pace, Ing. Sandro Tomassini SOMMARIO 1. Presentazione...

Dettagli

Cenni sui trasduttori. Con particolare attenzione al settore marittimo

Cenni sui trasduttori. Con particolare attenzione al settore marittimo Cenni sui trasduttori Con particolare attenzione al settore marittimo DEFINIZIONI Un Trasduttore è un dispositivo che converte una grandezza fisica in un segnale di natura elettrica Un Sensore è l elemento

Dettagli

26/08/2010. del sistema tecnico) al cm² o al m² l atmosfera tecnica pari a 1 kg p. /cm², di poco inferiore all'atmosfera (1 atm= 1,033227 at).

26/08/2010. del sistema tecnico) al cm² o al m² l atmosfera tecnica pari a 1 kg p. /cm², di poco inferiore all'atmosfera (1 atm= 1,033227 at). Capitolo 10 - Misure di pressione L'unità di pressione nel S.I. che prende il nome di Pascal, cioè 1 Pa = 1 N / 1 m 2. Comunemente sono utilizzate altre unità di misura: il bar, che è una unità SI pari

Dettagli

Zeno Martini (admin)

Zeno Martini (admin) Zeno Martini (admin) TRE CORTOCIRCUITI IN BASSA TENSIONE 18 October 2009 Generalità L'argomento è un classico degli impianti. Conoscere la corrente di cortocircuito è di fondamentale importanza per il

Dettagli

CORRENTE ELETTRICA Intensità e densità di corrente sistema formato da due conduttori carichi a potenziali V 1 e V 2 isolati tra loro V 2 > V 1 V 2

CORRENTE ELETTRICA Intensità e densità di corrente sistema formato da due conduttori carichi a potenziali V 1 e V 2 isolati tra loro V 2 > V 1 V 2 COENTE ELETTICA Intensità e densità di corrente sistema formato da due conduttori carichi a potenziali V 1 e V isolati tra loro V > V 1 V V 1 Li colleghiamo mediante un conduttore Fase transitoria: sotto

Dettagli

I due apparati per lo studio di una trasformazione isoterma e di una adiabatica sono sostanzialmente uguali, solo che sono fatti com materiale diverso. Vedremo nel seguito la ragione di questa diversità.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA ESAME DI STATO DI ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI INGEGNERE (Lauree di primo livello D.M. 509/99 e D.M. 270/04 e Diploma Universitario) SEZIONE B - Prima

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA

LA CORRENTE ELETTRICA L CORRENTE ELETTRIC H P h Prima che si raggiunga l equilibrio c è un intervallo di tempo dove il livello del fluido non è uguale. Il verso del movimento del fluido va dal vaso a livello maggiore () verso

Dettagli

La prove dinamiche sugli edifici II parte strumentazione e analisi dei segnali

La prove dinamiche sugli edifici II parte strumentazione e analisi dei segnali La prove dinamiche sugli edifici II parte strumentazione e analisi dei segnali Luca Facchini e-mail: luca.facchini@unifi.it Introduzione Quali strumenti vengono utilizzati? Le grandezze di interesse nelle

Dettagli

Macchina sincrona (alternatore)

Macchina sincrona (alternatore) Macchina sincrona (alternatore) Principio di funzionamento Le macchine sincrone si dividono in: macchina sincrona isotropa, se è realizzata la simmetria del flusso; macchina sincrona anisotropa, quanto

Dettagli

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t;

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t; CAPITOLO CIRCUITI IN CORRENTE CONTINUA Definizioni Dato un conduttore filiforme ed una sua sezione normale S si definisce: Corrente elettrica i Q = (1) t dove Q è la carica che attraversa la sezione S

Dettagli

Termodinamica: legge zero e temperatura

Termodinamica: legge zero e temperatura Termodinamica: legge zero e temperatura Affrontiamo ora lo studio della termodinamica che prende in esame l analisi dell energia termica dei sistemi e di come tale energia possa essere scambiata, assorbita

Dettagli

75 CAPITOLO 6: PROVE EDOMETRICHE CAPITOLO 6: PROVE EDOMETRICHE

75 CAPITOLO 6: PROVE EDOMETRICHE CAPITOLO 6: PROVE EDOMETRICHE 75 CAPTOLO 6: PROVE EDOMETRCE CAPTOLO 6: PROVE EDOMETRCE La prova edometrica è una prova di compressione assiale senza deformazione laterale, serve a determinare le caratteristiche di comprimibilità dei

Dettagli

TRASDUTTORI di TEMPERATURA

TRASDUTTORI di TEMPERATURA TASDUTTOI di TEMPEATUA Sono dispositivi in grado di trasformare la variazione di una temperatura nella variazione di un altra grandezza fisica (tensione, corrente,ecc.) I più utilizzati sono: Termoresistenze

Dettagli

TRASDUTTORI. I Trasduttori possono essere classificati in base a diversi criteri: In base alla grandezza misurata:

TRASDUTTORI. I Trasduttori possono essere classificati in base a diversi criteri: In base alla grandezza misurata: TRASDUTTORI Il sistema di misurazione di un regolatore, o di un controllore, è l insieme dei dispositivi che gli consente di conoscere con continuità il valore delle grandezze fisiche controllate; esso

Dettagli

TECNOLOGIA DELLE RESISTENZE

TECNOLOGIA DELLE RESISTENZE I RESISTORI (Resistenze) TECNOLOGIA DELLE RESISTENZE Si definiscono i Resistori (o Resistenze) i componenti di un circuito che presentano fra i loro terminali una resistenza elettrica. Le Resistenze servono

Dettagli

Sensori di posizione di tipo induttivo

Sensori di posizione di tipo induttivo I sensori induttivi a singolo avvolgimento sono composti da un avvolgimento fisso e da un nucleo ferromagnetico mobile. Il sensore converte la grandezza da misurare in una variazione dell induttanza L

Dettagli

Michele D'Amico (premiere) 6 May 2012

Michele D'Amico (premiere) 6 May 2012 Michele D'Amico (premiere) CORRENTE ELETTRICA 6 May 2012 Introduzione La corrente elettrica può essere definita come il movimento ordinato di cariche elettriche, dove per convenzione si stabilisce la direzione

Dettagli

Elettrotecnica e elettronica

Elettrotecnica e elettronica Elettrotecnica e elettronica 1. Un multiplexer a 4 ingressi è controllato da a) 4 linee di selezione b) 2 linee di selezione c) 1 sola linea di selezione 2.I materiali ceramici sono buoni a) conduttori

Dettagli

Proprietà meccaniche. Prove meccaniche. prova di trazione prova di compressione prova di piegamento prova di durezza prova di fatica prova di creep

Proprietà meccaniche. Prove meccaniche. prova di trazione prova di compressione prova di piegamento prova di durezza prova di fatica prova di creep Proprietà meccaniche Prove meccaniche prova di trazione prova di compressione prova di piegamento prova di durezza prova di fatica prova di creep Prova di trazione provini di dimensione standard deformazione

Dettagli

Estensometri assiali Informazioni sul prodotto

Estensometri assiali Informazioni sul prodotto Estensometri assiali Informazioni sul prodotto m 028-700-260A Copyright Marchio di fabbrica Contatto (c) 2000 MTS Systems Corporation. Tutti i diritti riservati. MTS, TestStar e TestWare sono marchi registrati

Dettagli

La rumorosità degli ingranaggi (Parte 1^)

La rumorosità degli ingranaggi (Parte 1^) La rumorosità degli ingranaggi (Parte 1^) Il problema del rumore generato dalle trasmissioni è diventato sempre più pressante negli ultimi anni, anche a causa della maggiore esigenza di combattere l inquinamento

Dettagli

Corrente elettrica. Esempio LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA. Cos è la corrente elettrica? Definizione di intensità di corrente elettrica

Corrente elettrica. Esempio LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA. Cos è la corrente elettrica? Definizione di intensità di corrente elettrica Corrente elettrica LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Cos è la corrente elettrica? La corrente elettrica è un flusso di elettroni che si spostano dentro un conduttore dal polo negativo verso il polo positivo

Dettagli

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Circuiti Elettrici Corrente elettrica Legge di Ohm Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Leggi di Kirchhoff Elementi di circuito: voltmetri, amperometri, condensatori

Dettagli

Esempi di Sensori: Sensori di Temperatura Sensori a Lamina Bimetallica

Esempi di Sensori: Sensori di Temperatura Sensori a Lamina Bimetallica Esempi di Sensori: Sensori di Temperatura Sensori a Lamina Bimetallica Tratto da Sensors and Signal Conditioning R. Pallas Areny, J.G. Webster, John Wiley and Sons 2001. Fondamenti della Misurazione -

Dettagli

TERMODINAMICA DI UNA REAZIONE DI CELLA

TERMODINAMICA DI UNA REAZIONE DI CELLA TERMODINAMICA DI UNA REAZIONE DI CELLA INTRODUZIONE Lo scopo dell esperienza è ricavare le grandezze termodinamiche per la reazione che avviene in una cella galvanica, attraverso misure di f.e.m. effettuate

Dettagli

MISURE DIMENSIONALI MISURE DIMENSIONALI: - Sistemi a contatto. - Sistemi senza contatto.

MISURE DIMENSIONALI MISURE DIMENSIONALI: - Sistemi a contatto. - Sistemi senza contatto. MISURE DIMENSIONALI Modello: tubo cilindrico misurato con forcelle del calibro caratterizzate da superfici piane e parallele fra loro. MISURE DIMENSIONALI: D Diametro del tubo misurato con calibro. Ripetendo

Dettagli

La Sistral risponde alle esigenze delle amministrazioni e delle imprese sulla manutenzione delle infrastrutture.

La Sistral risponde alle esigenze delle amministrazioni e delle imprese sulla manutenzione delle infrastrutture. La Sistral risponde alle esigenze delle amministrazioni e delle imprese sulla manutenzione delle infrastrutture. In particolare vengono progettati e realizzati interventi di ingegneria strutturale quali:

Dettagli

Corrente ele)rica. Cariche in movimento e legge di Ohm

Corrente ele)rica. Cariche in movimento e legge di Ohm Corrente ele)rica Cariche in movimento e legge di Ohm Corrente ele)rica Nei metalli si possono avere elettroni che si muovono anche velocemente fra un estremo e l altro del metallo, ma la risultante istante

Dettagli

PLASTIC TESTING SCHEDA TECNICA. Visualizzazione dei risultati. Programmi disponibili. Dati ottenibili. Controllo. Posizionamento preliminare

PLASTIC TESTING SCHEDA TECNICA. Visualizzazione dei risultati. Programmi disponibili. Dati ottenibili. Controllo. Posizionamento preliminare DINAMOMETRI ELETTRONICI SERIE TCS SCHEDA TECNICA Strumenti da banco completamente governati da Personal Computer per prove di trazione, compressione, flessione su una vasta gamma di materiali: tessili,

Dettagli

Definizione di mutua induzione

Definizione di mutua induzione Mutua induzione Definizione di mutua induzione Una induttanza produce un campo magnetico proporzionale alla corrente che vi scorre. Se le linee di forza di questo campo magnetico intersecano una seconda

Dettagli

Esercitazioni per il corso di Microonde 2005/2006: CENNI DI TEORIA DELL ERRORE. Ing. Ricci Andrea Simone

Esercitazioni per il corso di Microonde 2005/2006: CENNI DI TEORIA DELL ERRORE. Ing. Ricci Andrea Simone Esercitazioni per il corso di Microonde 2005/2006: CENNI DI TEORIA DELL ERRORE Ing. Ricci Andrea Simone INCERTEZZA DI MISURA - Introduzione X SISTEMA Y Misura > complesso di attività volte alla valutazione

Dettagli

Argomenti del corso Parte II Strumenti di misura

Argomenti del corso Parte II Strumenti di misura Argomenti del corso Parte II Strumenti di misura 2. Misure di massa e forza Campioni di riferimento Misure di massa Bilance: analitica, a piattaforma Celle di carico estensimetriche Celle di carico piezoelettriche

Dettagli