art in the centre ortisei - val gardena - dolomites

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "art in the centre ortisei - val gardena - dolomites"

Transcript

1 art in the centre ortisei - val gardena - dolomites

2 Organizzatori / Veranstalter / Organizer IMPRESSUM: Unika 2015 Coordinazione e grafica/koordination und Graphik: Photo: - Ediz: 07/2015 2

3 IDEA UNIKA art in the centre Scultura e pittura contemporanea nel centro di Ortisei Zona pedonale e ingresso del paese, dal 9 luglio al 18 settembre 2015 Artisti partecipanti: Eric Perathoner, Matthias Kostner, Christian Verginer, Matthias Verginer, Christian Stl, Gerald Moroder, Otto Piazza, Armin Grunt, Stefan Perathoner, Lorenz Demetz, Samuel Perathoner Ie é na idea Mi è venuta un idea! Queste le parole di un artista del gruppo Unika, destinate a segnare l inizio, quest estate, di una nuova iniziativa culturale: IDEA UNIKA, un progetto che intende portare l arte nel centro del paese e stimolare i passanti a fermarsi, osservare e riflettere. In quest occasione gli scultori e i pittori del gruppo Unika presentano le loro nuove opere: sculture, installazioni e dipinti realizzati appositamente per quest esposizione, alcuni dei quali da parte di più artisti assieme. Materiale e dimensioni sono a discrezione del singolo artista. Dal cammello nella cruna dell ago a gigantesche formiche dei boschi all ingresso del paese, da tori in stile Wall Street al cannone da neve in ambiente esotico, da individui nello spazio immaginario a persone di passaggio o in fuga: le tematiche e i messaggi veicolati sono diversi ed esprimono così la varietà e la creatività degli artisti locali. La mostra viene organizzata per la prima volta dal gruppo Unika in collaborazione con il Comune di Ortisei e l Associazione Turistica Ortisei e avrà luogo ogni due anni. Alla prima edizione di quest anno partecipano 11 artisti con 7 progetti, che in modo diverso entrano in dialogo con lo spazio pubblico e con gli spettatori. Si tratta di sei sculture o installazioni e di un grande dipinto. 3

4 art in the centre ortisei - val gardena - dolomites 4

5 Serata IDEA Unika con illuminazione delle opere 21:00 IDEA Unika Abend mit Beleuchtung der Werke IDEA Unika Night with illumination of the works a UNIKA Fiera d ARTE presso il Tennis Center ad Ortisei 10:00-19: UNIKA KUNSTMESSE im Tennis Center in St. Ulrich 21 st UNIKA ART Exhibition in the Ortisei Tennis Center Serata lunga Unika presso il Tennis Center ad Ortisei 21:00 LANGER ABEND Unika im Tennis Center in St. Ulrich Unika s Long Night in the Ortisei Tennis Center 5

6 IDEA UNIKA art in the centre Zeitgenössische Skulptur und Malerei im Zentrum von St. Ulrich Fußgängerzone und Ortseingang, vom 9. Juli bis 18. September 2015 Teilnehmende Künstler: Eric Perathoner, Matthias Kostner, Christian Verginer, Matthias Verginer, Christian Stl, Gerald Moroder, Otto Piazza, Armin Grunt, Stefan Perathoner, Lorenz Demetz, Samuel Perathoner Ie é na idea Ich habe eine Idee! so von diesem Satz eines Künstlers der Gruppe Unika ausgehend, und damit wird diesen Sommer eine neue kulturelle Initiative in die Wege geleitet: IDEA UNIKA bedeutet,- Kunst ins Zentrum zu bringen und dabei die Passanten zum Innehalten, zum Betrachten und zum Nachdenken anzuregen. Die Bildhauer und Maler der Gruppe Unika präsentieren für diesen Anlass dabei neue Arbeiten: Skulpturen, Installationen und Gemälde, die eigens für diese Ausstellung angefertigt wurden, einige davon von mehreren Künstlern gemeinsam. Material und Größe sind jeweils frei bestimmt. Vom Kamel im Nadelöhr bis zu den überdimensionalen Waldameisen am Ortseingang, von wall-street-ähnlichen Stieren bis zur Schneekanone im exotischen Umfeld, von Menschen im imaginären Raum bis zu Menschen auf der Durchreise oder auf der Flucht die Thematiken und Botschaften sind unterschiedlich und damit Ausdruck der Vielfalt und der Kreativität der lokalen Künstler. Die Ausstellung wird von der Gruppe Unika in Zusammenarbeit mit der Gemeinde St. Ulrich und dem Tourismusverein St. Ulrich heuer zum ersten Mal organisiert und wird in Zukunft alle zwei Jahre stattfinden. An der diesjährigen, ersten Auflage der Ausstellung beteiligen sich 11 Künstler mit 7 Projekten, die auf unterschiedliche Weise mit dem öffentlichen Raum und mit den Betrachtern in Dialog treten. Bei ihren insgesamt sieben Projekten handelt es sich um sechs Skulpturen bzw. Installationen, und um ein umfassendes Gemälde. 6

7 IDEA UNIKA art in the centre Contemporary sculpture and painting in Ortisei town centre Pedestrian area and town entrance, 9th July to 18th September 2015 Participating artists: Eric Perathoner, Matthias Kostner, Christian Verginer, Matthias Verginer, Christian Stl, Gerald Moroder, Otto Piazza, Armin Grunt, Stefan Perathoner, Lorenz Demetz, Samuel Perathoner Ie é na idea - I ve got an idea! The exclamation of one Unika Group artist which launched this summer s new cultural initiative: IDEA UNIKA bringing art to the centre, stimulating passers-by to pause, contemplate and reflect. The sculptors and painters of the Unika Group will present new works, sculptures, installations and paintings that have been made specifically for the exhibition, some of them collaborations by several artists. Materials and size were of free choice. From the camel through the eye of the needle to the oversized wood ants at the entrance of the town, from Wall Street bulls to snow cannons in an exotic environment, from people in imaginary space to people in transit or fleeing the themes and messages are as diverse as the expression and the creativity of the local artists. The exhibition is being organized for the first time this year by the Unika Group in cooperation with the Ortisei town council and tourist association and in the future will be held every two years. In this first exhibition, 11 artists are participating with 7 projects which each create in their own way, a dialogue with space and the observer. The exhibition consists of six sculptures or installations and an extensive painting. 7

8 Arte nel centro di Ortisei Dopo vent anni di attività, Unika riceve, grazie all impegno ed alla fiducia della giunta comunale e del direttivo dell associazione di turismo di Ortisei, la possibilità di esibirsi nel centro del paese, nella zona pedonale. Un occasione meritata per dimostrare la grande maestria e le capacità degli artisti locali della Val Gardena presentando un IDEA - opera unica. Cogliamo così gli sguardi e l interesse dei turisti, ospiti in paese e dei compaesani e valligiani, mettendoli a confronto con la realtà di una tradizione che continua. Filip Moroder Presidente dell Unika 8

9 Urtijëi, luech de ert inuvativa Idea Unika, eine gute Idee Stimei artisc y vijitadëures dla mostra! L nes fej n gran plajëi pudëi saludé i artisc dl Unika y duc i vijitadëures pra la prima edizion dla mostra IDEA Unika tl raion da jì a pe de Urtijëi. L ie unì a s l dé na mostra drët rica y nteressanta, che ti cunsënt ai artisc da tlo de prejenté si lëures y de mustré a n gran publich si savëi artistich. I vijitadëures giapa tres chësta mostra n bel cheder de chësc ert, cunesciù sëura dut l mond. Ti set lëures metui ora iel da udëi ora la creatività, la ndividualità y la prufesciunalità de uni artist, uni un scialdi inuvatif, ma che ie tl medem tëmp for mo lià ala tradizions y usanzes de nosta valeda. Ulon se cungratulé cun i artisc per i beliscimi lëures metui ora y ti mbincion de bela sudesfazions y n grum de legrëza te si lëur. Ai zitadins ulessans ti mëter a cuer de se tò dlaurela per jì a ti cialé a chësta bela mostra, che arà dessegur scialdi n gran suzes. I rapresentanc di Chemuns de Gherdëina Liebe Kunstfreunde! Das touristische Angebot Grödens ist auch im künstlerischen und kulturellen Bereich sehr reichhaltig. Zum ersten Mal findet heuer vom 9. Juli bis zum 18. September 2015 im Dorfzentrum von St. Ulrich die Ausstellung IDEA UNIKA statt. Eine Ausstellung, die den Betrachtern die Möglichkeit bietet sieben Werke einheimischer Künstler zu betrachten und über diese nachzudenken. Seit 1994 steht UNIKA für den Zusammenschluss verschiedener Künstler und Kunsthandwerker aus Gröden und umfasst ca. 40 Mitglieder. Es freut mich als Vertreter des Tourismusvereins St. Ulrich, eine solche kulturelle Initiative zu unterstützen und wünsche allen beteiligten Künstler viel Erfolg und den Besuchern interessante und spannende Einblicke in diese Ausstellung. Ambros Hofer Präsident Tourismusverein St. Ulrich/Gröden 9

10 Idea Unika - un cammino nell arte fra messaggio sociale e sentimento spirituale Premessa per Idea Unika L identità di un territorio, il più delle volte, si riconosce dalle sue espressioni artistiche, così nel caso della Val Gardena, che incastonata fra le torri dolomitiche, trova nell arte del legno la propria forma espressiva. Il legno come usanza, di lavoro manuale, maturato al calore del caminetto, in inverno, o comunque nei momenti di pausa dal lavoro della terra. Un attività intrapresa quattro secoli fa, circa, inizialmente per svago, successivamente formalizzatasi in vera e propria produzione artigianale e maturata in formule artistiche dove, alla capacità tecnica, si è aggiunto il valore dell idea e della sperimentazione creativa. Oggi questo connubio fra tradizione e modernità, passato e futuro, è rappresentato da Unika, realtà associativa comprendente circa quaranta artisti, sorta nel 1994 per permettere a questi ultimi di portare fuori dalla bottega le proprie opere, esponendole ad un pubblico più vasto. Il nome allude al principio di fondo, cioè presentare opere che abbiano il comune denominatore nella loro unicità, senza il ricorso alla pratica seriale. Dopo venti anni, un nuovo passo avanti è compiuto attraverso la mostra Idea Unika, in cui sette opere monumentali, realizzate da undici artisti (tutti appartenenti al gruppo Unika), vengono esposte nel periodo estivo lungo le strade e le piazze di Ortisei, ponendosi in diretta relazione con il vasto pubblico turistico che nei mesi estivi riempie la valle. Lo spirito è quello della sfida alle convenzioni, tanto più sentita in questa zona dove chi arriva, spesso, vuol sentirsi lontano dalla routine di tutti i giorni. Una terra in cui i rumori sono quelli del vento o dell acqua che scorre, mentre le verticalità parlano di maestosi picchi rocciosi o degli alberi svettanti sui pendii. Qui il cemento e l asfalto sono un lontano ricordo, solo brevemente richiamato da quel briciolo di modernità cui, nostro malgrado, non possiamo sottrarci. E allora, qui, la tradizione è ben accetta, ma l arte è una sfida e tanto più questa provoca sentimenti contrastanti, quanto più avrà voce per stimolare l uomo alla riflessione ed alla responsabilità che gli compete. Ecco quindi il coraggio delle amministrazioni locali, fiere del proprio bagaglio storico, ma aperte al nuovo e ai propri figli, a quegli artisti cioè, che attraverso l arte ne esportano la cultura. Per Idea Unika, scultori e pittori si allontanano dai consueti temi dell abituale produzione, sia essa commerciale o artistica, realizzando opere site specific, appositamente progettate (idea) per la manifestazione. Comune a tutti è l utilizzo del legno come materiale di fondo, accostato ad altri scelti, di volta in volta, in base all opportunità realizzativa. Si ripete ad Ortisei qualcosa che negli anni Sessanta-Settanta era accaduto nel centro Italia, come a Spoleto nel 1962, con Sculture nella città, mostra di sculture diffusa nel centro abitato curata da Giovanni Carandente, o a Volterra, nel 1973, con Arte nella città, curata da Enrico Crispolti. Due esempi che hanno fatto storia, ma ai quali se ne potrebbero accostare molti altri, alternatisi in anni in cui si aveva la necessità di comunicare, attraverso l arte, un sentimento di appartenenza culturale, e quale miglior modo se non quello di esporsi in piazza. Così ad Ortisei la maturazione di un pensiero artistico capace di superare la barriera della tradizione, non per disconoscerla, ma anzi per mostrarne il lato più maturo, porta gli artisti e le istituzioni a presentarsi lungo le strade del paese, a contatto con i passanti locali e non, coscienti dei possibili fraintendimenti ma non per questo nascosti dalla storia, anzi partecipi di un rinnovamento che, se operato con intelligenza, è sicuramente positivo. Non sembra quindi casuale vedere come, anche ad Ortisei, nel momento in cui gli artisti sono stati chiamati a questo confronto, hanno presentato dei progetti contenenti messaggi sociali poiché, come è sempre accaduto nella storia, quando l artista è chiamato a porre la propria opera in pubblico, coglie immancabilmente l occasione per comunicare qualcosa capace di superare il limite della materia, dirigendosi verso gli orizzonti dello spirito. 10

11 Idea Unika La mostra si apre sulla rotonda d accesso al paese, fuori dal centro storico, con la scultura di Samuel Perathoner, una formica rossa dei boschi alta 3,50 mt., scolpita in legno di cirmolo, erta su un mucchio di carta (realizzata in linoleum) e tenuta prigioniera da pesanti catene di ferro. Il titolo è esplicito: Burocrazia, alludendo ad un problema che l artista sente vicino a sé. Per quest ultimo, infatti, la formica simboleggia il lavoro, tenace e operosa, e in perfetto equilibrio con i propri simili. Così s identifica con essa, metaforizzandola quale richiamo a tutti coloro che umilmente dedicano la vita alla propria attività, e manifestando una caratteristica comune a molti scultori della valle, quella cioè di operare secondo modi artigianali, sentendosi vicino a quei cittadini determinati a creare qualcosa di nuovo, costruendo il proprio futuro e quello degli altri. Le catene diventano il simbolo opposto di una forza nemica, qualcosa di estraneo, invisibile ma fin troppo presente: le leggi, e l odiata burocrazia che proprio sull artigiano grava pesantemente frenandone la crescita. La scultura si pone su un piano di impegno sociale, un po annunciando ciò che gli spettatori vedranno più avanti, e nello scegliere la formica lancia anche un altro messaggio, perché se è vero che tale slancio lavorativo è frenato, è anche vero che, come la formica, l uomo determinato non si arrende, trasformando al contrario le difficoltà nella propria forza. Con una tecnica raffinatissima Perathoner cesella ogni minima parte del soggetto, richiamando una certa cultura surrealista. I dettagli sono tirati fino al limite della perfezione, dimostrando la grande perizia tecnica, e tutta la composizione si distingue per la forza d insieme espressa nella posa ascendente dell insetto, esaltata al massimo dal contrasto con le catene che si impongono come dinamica contraria e discendente. Dopo questa anteprima si giunge nel centro storico di Ortisei, dove sono collocate le altre sei opere, secondo un percorso che partendo dallo slargo di via Rezia, su cui si affaccia la Chiesa di Sant Antonio, incede fino alla chiesa di San Ulrico. Su questa direttrice, ma anche in senso contrario, ci si immerge nel percorso artistico, emblematicamente aperto dal riferimento all uomo: un gigante giallo si manifesta sulla piazza, la cui fissità richiama gli antichi kouroi ed un arcaismo lontano nel tempo, ma stranamente attuale. È la scultura di Eric Perathoner, Frammenti, con cui lo scultore propone la commistione fra geometricità minimalista e figurazione simbolista. Nonostante il colore innaturale e l evidente assenza del tronco centrale, collo e testa compresi, si percepisce ugualmente la dinamica della forma umana, e proprio questo azzardo dell assenza determina il messaggio dell opera. La fissità delle membra contribuisce a stabilire un comune sentire con la struttura architettonica di fondo, manifestando una moderna rilettura della metafisica dechirichiana, dove innaturali manichini, allusione all uomo, vivono la loro astratta staticità nel contesto di fredde architetture classiche. Il nonsense e l impressione di silenziosa solitudine, concorrono a comunicare in queste opere (datate fra il 1910 e il 1915) un disagio pressante, profeticamente manifestatosi al tempo con la grande guerra. La scultura di Perathoner sembra recuperare tale sentimento, eliminando il corpo della statua e innestandovi un vuoto che, paradossalmente, si riempie di tutto l esistente. Nel caso di Idea Unika la parte assente del gigante giallo si riempie delle reali architetture di Ortisei e dei tanti passanti che, inconsapevolmente, si trovano a dialogare con esso. In questo modo l artista porta la statua verso un nuovo orizzonte linguistico, permettendosi di annullare la forma pur mantenendola, e inglobandovi frammenti di esistenza in costante rinnovamento al cambiare dei luoghi e delle situazioni. Ma il vuoto è anche metafora di spazio sacro, del vaso alchemico allusivo al grembo materno, luogo del coesistere e della vita in divenire, così, in senso più ampio, Frammenti interpreta il principio artistico del creare d intelletto. Rinnova cioè la coscienza del mistero, componente irrinunciabile per gli artisti, che prima di parlare interrogano se stessi sul senso dell esistere. Nessun atto può infatti esimersi dalla domanda sul perché di ciò che siamo. Una constatazione da cui muove il grande dipinto di Christian Stl collocato poco più avanti, e titolato Siamo solo di passaggio. Restando fedele al proprio linguaggio (pittura ad olio su tavola), l artista medita sul destino dell uomo, troppo spesso spinto a scegliere la strada dell odio piuttosto che della fratellanza. Anche in questo caso l opera si avvale di un doppio registro linguistico, alternato tra figurazione e astrazione. Attraverso un percorso snodato in più momenti (la creazione dell uomo; la gioia iniziale per la pura esistenza; 11

12 il procedere nella vita lungo la via scelta; la fine dell esistenza terrena e la speranza), il dipinto ripercorre le fasi della vita, lanciando il proprio messaggio di speranza: vivere pienamente e positivamente il tempo che ci viene dato. Sulla sinistra, dal fondo scuro, emerge una figura maschile colta in una torsione, di rimando michelangiolesco, nella quale è evidenziato lo sforzo muscolare. L atto emersivo avvia l intera macchina pittorica, imprimendo tensione e dinamismo, dando vita al processo di crescita che si sviluppa su uno sfondo blu, simbolo di elevazione spirituale. L opera esprime l intensità espressionista di Stl, capace di dialogare contemporaneamente con una figurazione classica e un astrazione marcatamente informale. C è un senso di energia ascendente, esaltata dal bagliore giallo scaturito dal gesto della figura iniziale, un simbolico Adamo che uscendo dal vuoto sale energicamente ai vertici dell esistere, per poi calare sull opposto, verso il mistero della morte. Si richiama così l intensità della Guernica picassiana, epurandosi dalla drammaticità di fondo, ma avvalendosi parimenti di uno sviluppo filmico-narrativo. Frammenti informali di macchie cromatiche alludono agli elementi naturali con cui ci relazioniamo in vita, nell inevitabile tensione fra spiritualità e materia. Questo perché da sempre sono gli artisti dei linguaggi visivi, come pittura e scultura, i più sensibili a tale problematica. Essi, infatti, operano manipolando frammenti di materia grezza, imprimendovi quell energia dello spirito che la tramuta in arte. L atteggiamento alchemico dell artista-mago rimanda a tematiche perdute nella notte dei tempi, ma ancora oggi unico motore per muovere la creatività. Inevitabilmente, quindi, il percorso della mostra si sposta su un piano di concretezza e con l opera Cambiamento climatico, installazione collettiva di Matthias Kostner, Christian Verginer e Matthias Verginer, affronta un problema concreto, ben esplicato nel titolo, che coinvolge l umanità intera. Il dramma di un problema così gravoso viene interpretato attraverso un ironico linguaggio neopop, allusivo a certe formule degli anni Sessanta fra arte e scenografia ricordando, in particolare, le provocazioni ludiche di Pino Pascali. Si sente la necessità di ironizzare su questioni collettive con uno spirito di denuncia, preferendo divertire piuttosto che inquietare. Per fare ciò i tre giovani artisti si allontanano notevolmente dal loro consueto linguaggio scultoreo, orientato su un verismo simbolista e su una raffinata vivacità espressiva. I materiali scelti sono il legno e il gesso, per un installazione che vede nella parte alta un cannone spara neve e più in basso una bianca montagna di banane. Il messaggio si palesa immediatamente nell ossimoro dello strumento in uso nelle fredde aree montane, accostato ad un frutto tipico delle zone tropicali, lasciato bianco per dare in lontananza l illusione della neve. Il timore per il surriscaldamento terrestre è particolarmente sentito proprio in queste terre, dove inermi si assiste ad una graduale diminuzione del flusso nevoso, problema che incide sull intero ecosistema minando l apparato economico su cui la zona si sorregge. L ironia del paradosso è inoltre amplificata dal ricorso alla banana, scelta, fra i tanti frutti tropicali, per via dell espressione popolare scivolare sulla buccia di banana, richiamo al banale errore di ignorare scioccamente un rischio incombente. Idea Unika guarda così a problematiche concrete concedendo all opera d arte la possibilità di stupire, divertire ed emozionare. Allo stesso modo l opera degli scultori Gerald Moroder e Otto Piazza, che scelgono come soggetto una coppia di tori. Artisti di linguaggio figurativo, solitamente orientati verso un neo-arcaismo d area mediterranea, guardano adesso alla forma animale, esaltata nel vigore e nel temperamento, ricavata da due imponenti tronchi di cedro del Libano, scolpita direttamente con la motosega e solo in parte levigata. La materia è lasciata piuttosto grezza, così da non stemperare l energia di fondo, esplicata nel segno stesso del gesto scultoreo. Tutto questo non solo per dare al soggetto energia espressiva, ma anche per rendere più incisivo il messaggio sociale incarnato nell animale. Toro, infatti, è il termine usato fra gli economisti per definire una fase di prolungato rialzo borsistico. E non è un caso se a New York, nella centralissima Wall Street, fulcro mondiale dell economia, troneggia un imponente scultura bronzea raffigurante un enorme toro. In effetti dal mito del Minotauro, allo spietato sistema borsistico, fin anche allo stemma della Lamborghini o della Red Bull, il toro è simbolo di forza bruta. Il soggetto preferito da Picasso, quale emblema della Spagna, certo, ma anche richiamo alla natura degli artisti, la cui creatività deve scaturire inarrestabile. Una questione affatto ignorata dai due scultori, e dimostrata dalla scelta di collocare l opera nel punto in cui il corso di Ortisei compie una 12

13 curva, amplificando così il senso dinamico della composizione anche grazie alla pendenza della strada che non vive più solo di se stessa, ma in perfetto dialogo con lo spazio urbano. Lo spettatore viene travolto da essa, un po richiamando la festa di San Firmino a Pamplona, con la tradizione medievale della corsa dei tori, evento drammatico e folle, che esalta e indigna, ma rappresenta oggi più che mai una cruda metafora dello spietato sistema economico, tanto barbaro nel lasciare a terra chi ne è travolto, quanto eccitante nel permetterci di compiere grandi imprese, ugualmente folle quando si pensa che da ciò deriva il pericolo più grande per la salvaguardia della nostra specie. Un fenomeno da cui nascono numerosi drammi, uno dei quali, l immigrazione delle popolazioni africane, riempie quotidianamente le nostre cronache. Armin Grunt, scultore di temperamento espressionista, si sofferma su questo problema. Come artista tratta spesso temi d arte sacra, in particolare crocefissioni, ma anche figure femminili dai tipici tratti subsahariani. Il suo lavoro esprime una notevole tensione materico-gestuale, che si esplica attraverso il ricorso a frammenti lignei di cui mantiene le originarie conformazioni, aggiungendovi brevi accenni di scultura. La forma emerge dalla materia, come già contenuta in essa, riproponendo il principio del non finito, esaltando contemporaneamente il materiale di fondo e l intervento scultoreo, interagendo come unica poetica allusiva all energia creatrice. Questi stessi elementi sono contenuti nel monumentale bassorilievo proposto per Idea Unika, e collocato nella piazza antistante l ufficio postale, area scelta non proprio casualmente se si considera che proprio tale istituzione è demandata ai rapporti fra differenti paesi. Tutto è risolto entro uno sviluppo narrativo, dove la frammentarietà del supporto ligneo accentua il dinamismo d insieme, concorrendo a sottolineare il tema dell esodo cui la teoria di figure colte di profilo allude. Contribuisce a dare energia la tecnica dello scolpire utilizzando direttamente la motosega, metodologia utilizzata dall artista in tutti in suoi lavori, ma che nella presente, data l ampiezza della superficie complessiva, emerge con ancora più forza. Un opera energica, dalla gestualità vigorosa, risolta attraverso un segno netto che evita eccessive cesellature, arricchita senza eccessi da frammenti metallici applicati in alternanza al legno, e dal colore steso difformemente sulla superficie ad esaltare l irregolarità di fondo e la tensione espressiva d insieme. L attenzione alle problematiche sociali spinge gli artisti verso la riflessione spirituale accostandosi direttamente ai precetti evangelici. Problema di fondo, nella nostra epoca, sembra essere la corsa all arricchimento, così il tema dell immigrazione, come del surriscaldamento terrestre, ha il comune denominatore proprio in questa sfrenata ricerca, ed è ancora la metafora dei tori a tener vivo il principio di base, diventando ammonimento quando lo si legge attraverso le parole del Vangelo: E più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei cieli (Matteo 19: 16-26, e similmente Marco 10: 17-27, Luca 18: 18-27). Da questa frase prende spunto l opera di Stefan Perathoner e Lorenz Demetz, collocata in prossimità della chiesa di San Ulrico, che attraverso un linguaggio neo-pop, dichiaratamente ludico, presenta un grande ago con un filo rosso fluorescente, ricalcante la silouette di un cammello. Come nel caso del cannone spara banane un tematica di forte spessore e profonda riflessione viene trattata in modo elementare, permettendo ad ognuno di entrarvi subito in empatia. I due artisti giocano sull evidente monumentalità, ma anche sulla scelta del materiale, accuratamente celato con una forte colorazione, a volerne sottolineare ancor più la presenza. L effetto di fondo lascia sorpreso lo spettatore che si imbatte in esso restandone colpito. C è un recupero intelligente della migliore tradizione pop europea, che diversamente da quella statunitense dove, ad esempio, Claes Oldemburg presentava i suoi dolcetti giganti, ha operato cercando di stabilire un legame profondo con gli spettatori su un piano più intimo. L ingrandimento di un oggetto d uso quotidiano concorre ad amplificarne il senso generale e in questo frangente a rendere più manifesta la volontà di fondo. Si chiude in questo modo un esperienza artistica esaltante, il primo passo degli scultori di Unika verso un nuovo orizzonte comunicativo, e una nuova sfida per Ortisei, proiettata con orgoglio verso l esterno, superando i confini dolomitici per abbracciare, con l arte, la più autentica contemporaneità. Andrea Baffoni 13

14 Artisti / Künstler / Artists Eric Perathoner Christian Verginer Matthias Kostner Matthias Verginer Christian Stl Gerald Moroder Otto Piazza Armin Grunt Stefan Perathoner Lorenz Demetz Samuel Perathoner 14

15 v i a R E Z I A S t r a s s e 6 Centro culturale Kulturhaus Cultural Centre P.zza della Chiesa Kirchplatz 1 Church Square 5 Hotel Adler ZONA PEDONALE 3 PEDISTRIAN AREA 2 FUSSGÄNGERZONE Café Corso P.zza S. Antonio Antoniusplatz Antonius Square 4 Café Demetz 15

16 Eric Perathoner [ Frammenti ] Frammenti è una scultura che sfida l osservatore, in qualche modo lo confonde per poi alla fine dipendere da lui. Rappresenta la tensione tra corpo e spazio, una tensione che in fondo è propria di tutte le sculture ma che in quest opera diventa centrale in maniera immediata. Qui il corpo è fatto solo di braccia e gambe, mentre al posto del torso e della testa troviamo l allusione a uno spazio che per forma e materia si scosta nettamente dagli arti. Come evidenzia l artista stesso, la scultura rappresenta una persona che si trova in uno spazio immaginario. Uno spazio immaginario apre nuove possibilità associative, dà spazio a concezioni, proiezioni, immagini fittizie e virtuali. Ha in sé qualcosa di liberatorio, ma al contempo è legato a un luogo che è al di fuori di se stesso e ne accompagna in modo critico il formarsi. Cosa succede dunque quando all immaginario viene sottratto il corpo? Il corpo quale base delle esperienze sensoriali e critiche? La radicalità del dare una forma rimanda a un conflitto che più fondamentale non potrebbe essere. È la pretesa di due forme inseritesi nello stesso spazio a dispetto della loro diversità: una forma della presenza e una forma dell assenza, un corpo nello spazio e uno spazio nel corpo. Entrambe sono prigioniere di uno spazio che è esso stesso frammento ed è in cerca di altri spazi che lo completino. Scultura e osservatore sono dunque di fronte alla stessa sfida. Entrambi si trovano forse davanti a un immagine riflessa di se stessi. Quello che emerge non è una semplice assenza di movimento, bensì l atemporalità di una impotenza momentanea. Trovare il modo di sbloccarla spetta all osservatore. Il corpo che la scultura ha smarrito è lo spazio di proiezione dell osservatore. Lo spazio che collega entrambi è lo spazio d azione concreto. Diana Rabanser P.zza S. Antonio/Antoniusplatz/Antonius Square 16

17 [ Fragmente ] Fragmente ist eine Skulptur, die den Betrachter fordert, ihn möglicherweise verwirrt, und letztlich auf ihn angewiesen ist. Es ist die Spannung zwischen Körper und Raum, eine Spannung, die grundsätzlich allen Skulpturen eigen ist, jedoch bei dieser Arbeit unmittelbar ins Zentrum rückt. Der Körper besteht hier lediglich aus Armen und Beinen. Anstelle von Torso und Kopf finden wir die Andeutung eines Raumes, der sich in Form und Material von den Gliedmaßen deutlich abhebt. Wie der Künstler selbst betont, stellt die Skulptur einen Menschen dar, der sich in einem imaginären Raum befindet. Ein imaginärer Raum öffnet neue Assoziationsmöglichkeiten. Er bietet Vorstellungen, Projektionen, fiktiven und virtuellen Bilder eine Bühne. Er hat etwas Befreiendes, ist aber gleichzeitig an einen Ort gebunden, der außerhalb seiner selbst liegt und seine Bildung kritisch begleitet. Was geschieht also, wenn dem Imaginären der Körper entzogen wird? Der Körper als Basis und Ort sinnlicher wie auch kritischer Erfahrungen? Die Radikalität der Formgebung verweist auf einen Konflikt, der grundsätzlicher nicht sein kann. Es ist der Anspruch zweier Formen, die sich entgegen ihrer Verschiedenheit, auf den selben Ort eingelassen haben: eine Form von Präsenz und eine Form von Abwesenheit, ein Körper im Raum und ein Raum im Körper. Beide sind gefangen an einem Ort, der selbst Fragment ist und nach Orten sucht, die ihn ergänzen. Skulptur und Betrachter sind damit gleichermaßen gefordert. Beide befinden sich möglicherweise vor einem Spiegelbild ihrer selbst. Was sich zeigt, ist nicht nur ein Zustand von Bewegungslosigkeit, sondern das Zeitlose momentaner Ohnmacht. Diese wieder aufzulösen steht hier dem Betrachter zu. Der Körper, der der Skulptur abhanden gekommen ist, ist des Betrachters Projektionsraum. Der Raum, der beide verbindet, konkreter Spielraum. 17

18 [ Fragments ] Fragments is a sculpture that challenges the viewer, perhaps confuses them, and ultimately is dependent upon them. It is the tension between body and space, a tension which is basically unique to all sculptures, but has been moved directly to the centre of this work. The body consist of only arms and legs. Instead of torso and head, we find the suggestion of a space which stands out clearly from the form and material of the limbs. As the artist himself emphasizes, the sculpture represents a person, located in an imaginary space. An imaginary space opens up new possibilities for association, presenting a platform for concepts, projections and fictitious or virtual images. There is something liberating about it, yet at the same time it is bound to a place outside of itself and critically accompanies its formation. So what happens when the imaginary body is removed? The body as the base and location of sensual as well as critical experience? The radical shaping refers to a conflict which couldn t be more fundamental - it is the claim of two forms, which despite their diversity have embarked themselves in the same place: a form of presence and a form of absence, a body in space and a space in the body. Both are trapped in a space which is itself a fragment searching for spaces to complete it. The sculpture and viewer are thus equally challenged. Both find themselves in front of a possible mirror image. What is shown is not only a state of immobility, but the timeless state of momentary powerlessness. To dissolve this is up to the viewer, the body, lost to the sculpture, is the viewer s space for projection, the space which connects them both, concrete latitude. 18

19 19

20 Christian Verginer, Matthias Kostner, Matthias Verginer [ Cambiamento climatico ] Un cannone sparaneve in legno, davanti al quale giace un mucchio di banane in gesso. Il tema di questa installazione è il cambiamento climatico. Le banane, in colata di gesso, sono bianche e da lontano potrebbero anche essere scambiate per una collinetta di neve. A un osservazione più attenta emerge però il dettaglio e in particolare il paradosso: le banane sono frutti provenienti da regioni del mondo a clima caldo, e accostate al cannone sparaneve si presentano come un alternativa ironica alla neve. Il mutamento climatico è un tema di grande attualità che riguarda tutti noi e il mondo intero. L inverno appena trascorso ha mostrato anche qui nella zona alpina che temperatura, condizioni atmosferiche e clima non sono costanti ogni anno, ma cambiano fortemente. L installazione vuole spingere l osservatore, vale a dire ciascuno di noi ed eventualmente anche le autorità locali e internazionali, a riflettere sull argomento e ad agire. [ Klimawandel ] Eine Schneekanone aus Holz und ein davor liegender Haufen Bananen aus Gips. Das Thema der Installation ist der Klimawandel. Die Bananen sind aus Gips gegossen und weiß, man könnte sie aus der Ferne auch mit einem Schneehügel verwechseln. Beim genaueren Betrachten kommt das Detail und besonders das Paradoxe zum Vorschein, Bananen sind Früchte aus warmen Regionen der Welt und stellen im Zusammenhang mit der Schneekanone eine ironische Alternative zum Schnee dar. Der Klimawandel ist ein sehr aktuelles Thema, das uns alle und die Welt global betrifft. Gerade der letzte Winter hat auch hier im Alpenraum gezeigt, dass Temperaturen, Wetter und Klima nicht jährlich konstant sind, sondern sich stark wandeln. Die Installation soll den Betrachter, also jeden von uns und womöglich auch die lokalen und internationalen Politiker zum Nachdenken und zum Handeln bringen. Zona pedonale / Fussgängerzone / Pedestrian area 20

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventidue

U Corso di italiano, Lezione Ventidue 1 U Corso di italiano, Lezione Ventidue U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare a

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Trenta

U Corso di italiano, Lezione Trenta 1 U Corso di italiano, Lezione Trenta M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada F Hi Osman, what are you

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciassette

U Corso di italiano, Lezione Diciassette 1 U Corso di italiano, Lezione Diciassette U Oggi, facciamo un esercizio M Today we do an exercise U Oggi, facciamo un esercizio D Noi diremo una frase in inglese e tu cerca di pensare a come dirla in

Dettagli

Nuova Residenza Cedrus

Nuova Residenza Cedrus Nuova Residenza Cedrus Nuova Residenza Cedrus Categoria Numero di riferimento Città Luogo Locali Appartamento A-AS-15-024 Minusio 6648 Minusio 0.0 Stato immobile Standard rifiniture Riscaldamento Nuovo

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

Anno Scolastico 2015/2016 Bambini di quattro cinque anni GALLERIA DI COLORI

Anno Scolastico 2015/2016 Bambini di quattro cinque anni GALLERIA DI COLORI ! Anno Scolastico 2015/2016 Bambini di quattro cinque anni GALLERIA DI COLORI Insegnante: Arianna Rucireta NESSUN GRANDE ARTISTA VEDE MAI LE COSE COME REALMENTE SONO. SE LO FACESSE, CESSEREBBE DI ESSERE

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

Easter 2008 Gallery Benucci Rome. October 2008 Taormina Chiesa del Carmine, group picture and Gallery Benucci. December 2008 Benucci Gallery, Rome.

Easter 2008 Gallery Benucci Rome. October 2008 Taormina Chiesa del Carmine, group picture and Gallery Benucci. December 2008 Benucci Gallery, Rome. Nino Ucchino nasce in Sicilia nel 1952. Dall età di otto anni lavora come allievo nello studio del pittore Silvio Timpanaro. Da 14 a 21 anni studia all Istituto Statale d arte di Messina e poi per alcuni

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

BOX. glam. viaggi. friend. benefits? OUT OF THE. tendenze. rip it, grind it and lick it. with. Young Talents. ce lêhai un. the beauty of south africa

BOX. glam. viaggi. friend. benefits? OUT OF THE. tendenze. rip it, grind it and lick it. with. Young Talents. ce lêhai un. the beauty of south africa Sped. in A.P. - 70% - LO/MI - BIMESTRALE - ANNO 3 - NUMERO 4 - AGO/SETT 2011 - EURO 4 OUT OF THE BOX ce lêhai un friend with benefits? tendenze Young Talents moda estate the beauty of south africa vacanze

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Il tema scelto vuole trasmettere ai bambini l importanza del patrimonio letterario classico. Inoltre, presentando la figura dell EROE,

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE. Scuola Primaria / Secondaria I grado

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE. Scuola Primaria / Secondaria I grado CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE Scuola Primaria / Secondaria I grado TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L'alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative

Dettagli

DIMO-DESIGN.it. Diego Moroder classe 5 GRAFICO - 2008/2009 Istituto Tecnico per Periti in Arti Grafiche Sacro Cuore TN

DIMO-DESIGN.it. Diego Moroder classe 5 GRAFICO - 2008/2009 Istituto Tecnico per Periti in Arti Grafiche Sacro Cuore TN Diego Moroder classe 5 GRAFICO - 2008/2009 Istituto Tecnico per Periti in Arti Grafiche Sacro Cuore TN CORPORATE MANUAL - by Diego Moroder (maggio 2009) 3 Introduzione 4 Schizzi 5 Le prime idee 6 Prove

Dettagli

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Elaborazione di un esperienza pastorale utilizzando come mezzo di comunicazione un Social Network. I punti di partenza sono: Proposta

Dettagli

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE 18 PABLO PICASSO Nasce a Malaga in Spagna nel 1881. figlio di un professore di disegno. Dopo aver brillantemente compiuto gli studi presso l accademia

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 Natura e finalità RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 L insegnamento della religione cattolica si inserisce nel quadro delle finalità della scuola e contribuisce alla

Dettagli

ESPERIENZA ITALIA GUIDELINES

ESPERIENZA ITALIA GUIDELINES ESPERIENZA ITALIA GUIDELINES Il 150 dell unità d Italia rappresenta un evento di cruciale importanza per Torino e il Piemonte. La prima capitale d Italia, come già fece nel 1911 e nel 1961 per il Cinquantenario

Dettagli

HÖREN ASCOLTO. Struttura e modalità di svolgimento della prova

HÖREN ASCOLTO. Struttura e modalità di svolgimento della prova HÖREN ASCOLTO PRESENTAZIONE DELLA PROVA D ESAME Struttura e modalità di svolgimento della prova La prova d ascolto è suddivisa in due parti: nella prima, devi ascoltare tre messaggi telefonici di circa

Dettagli

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS)

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) PREMESSA: RICHIAMI DI GRAMMATICA Il pronome (dal latino al posto del nome ) personale è quell elemento della frase

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta LE STAGIONI CI ACCOMPAGNANO NEL MONDO DEI COLORI Questo progetto è rivolto ai bambini di 3 anni, che pur non essendo ancora del

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE. Classi Prime

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE. Classi Prime PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Classi Prime Progettazione annuale 1. Rilevazione dei livelli di partenza della classe ed individuazione delle competenze precedentemente acquisite. Profilo

Dettagli

Prova finale di Ingegneria del software

Prova finale di Ingegneria del software Prova finale di Ingegneria del software Scaglione: Prof. San Pietro Andrea Romanoni: Francesco Visin: andrea.romanoni@polimi.it francesco.visin@polimi.it Italiano 2 Scaglioni di voto Scaglioni di voto

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

PREMESSA. È sembrato opportuno partire, in questo elaborato, da. un analisi del mezzo usato per l emissione del messaggio e la

PREMESSA. È sembrato opportuno partire, in questo elaborato, da. un analisi del mezzo usato per l emissione del messaggio e la PREMESSA Lo studio dei mass media non può mai prescindere dal contesto storico-sociale in cui opera e di cui tratta influenzando, spesso, i soggetti che vi vivono. È sembrato opportuno partire, in questo

Dettagli

CURRICOLO INGLESE CLASSE 1^ Comprende Vocaboli - Saluti - Presentazioni. Istruzioni. Espressioni e frasi di uso quotidiano riferite a se stesso.

CURRICOLO INGLESE CLASSE 1^ Comprende Vocaboli - Saluti - Presentazioni. Istruzioni. Espressioni e frasi di uso quotidiano riferite a se stesso. CLASSE 1^ Classe 1^ re vocaboli, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano, pronunciati chiaramente e lentamente relativi a se stesso. Produrre frasi significative riferite a oggetti e situazioni

Dettagli

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA FINALITA L educazione all affettività rappresenta per l alunno un percorso di crescita psicologica e di consapevolezza della propria identità personale

Dettagli

Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston è un gabbiano fuori dal comune: non segue mai lo stormo e va ad esercitarsi da solo per migliorare la tecnica del volo ad alta quota. Questo

Dettagli

Tancredi Mangano Volti in trappola, 1994-ongoing series

Tancredi Mangano Volti in trappola, 1994-ongoing series Tancredi Mangano Volti in trappola, 1994-ongoing series La serie di Volti in trappola nasce da una lunga procedura. Dopo avere emulsionato col nerofumo una serie di lastrine di vetro e aver preso con queste

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciannove

U Corso di italiano, Lezione Diciannove 1 U Corso di italiano, Lezione Diciannove U Al telefono: M On the phone: U Al telefono: U Pronto Elena, come stai? M Hello Elena, how are you? U Pronto Elena, come stai? D Ciao Paolo, molto bene, grazie.

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Tre

U Corso di italiano, Lezione Tre 1 U Corso di italiano, Lezione Tre U Ciao Paola, come va? M Hi Paola, how are you? U Ciao Paola, come va? D Benissimo, grazie, e tu? F Very well, thank you, and you? D Benissimo, grazie, e tu? U Buongiorno

Dettagli

IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014

IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014 Posizione del proprio corpo in relazione agli oggettiprogettazione 2^UdA SCUOLA INFANZIA Dicembre 2013 -- Gennaio 2014 a.s. 2013-2014 Aurora dalle dita di rosa IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014 AFRODITE

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

Superfici senza limiti Surfaces without limits. Tribute to Giorgio Morandi. 50th. Anniversary

Superfici senza limiti Surfaces without limits. Tribute to Giorgio Morandi. 50th. Anniversary 14oraitaliana.com materials with contents Superfici senza limiti Surfaces without limits Tribute to Giorgio Morandi 50th Anniversary Segni incisi... che raccontano il presente e lo spazio vitale, intimo

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE DI AMBITO ABILITA CONOSCENZE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO 1 ESPRIMERSI E COMUNICARE

Dettagli

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo IL CUBISMO Nei primi anni del 1900 i pittori cubisti (Pablo Picasso, George Braque) dipingono in un modo completamente nuovo. I pittori cubisti rappresentano gli oggetti in modo che l oggetto appare fermo,

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO Il bambino supera serenamente il distacco con la famiglia Conosce e rispetta le prime regole di convivenza E autonomo nelle situazioni di vita quotidiana (servizi igienici, pranzo, gioco)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventotto

U Corso di italiano, Lezione Ventotto 1 U Corso di italiano, Lezione Ventotto M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione di spaghetti M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione

Dettagli

Test di scrittura. Test di scrittura

Test di scrittura. Test di scrittura Name Klasse Schreiben I HT 2012/13 Schriftliche Reifeprüfung Haupttermin aus Italienisch Haupttermin 14. Mai 2013 14. Mai 2013 Name Gesamtpunkte ESERCIZIO 1: Klasse von 40 Gesamtpunkte ESERCIZIO 2: von

Dettagli

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol Bollettino Ufficiale n. 51/I-II del 22/12/2015 / Amtsblatt Nr. 51/I-II vom 22/12/2015 0096 103880 Beschlüsse - 1. Teil - Jahr 2015 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2015 Autonome Provinz Bozen - Südtirol

Dettagli

Neujahrstreff der Handelskammer Gemeinsam ins neue Jahr

Neujahrstreff der Handelskammer Gemeinsam ins neue Jahr PARTNER DER WIRTSCHAFT Einladung zum Neujahrstreff der Handelskammer Gemeinsam ins neue Jahr 19. 20. 21. Jänner 2015 18.00 Uhr Bozen Kiens Naturns Neujahrstreff der Handelskammer Gemeinsam ins neue Jahr

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

La tecnica della tartaruga. Una metodo per insegnare l autocontrollo

La tecnica della tartaruga. Una metodo per insegnare l autocontrollo La tecnica della tartaruga Una metodo per insegnare l autocontrollo La tecnica della tartaruga è un metodo per insegnare ai bambini, fin dall età prescolare ad acquisire la capacità di controllare la propria

Dettagli

100% Italiana «Lo stile ha una nuova via!» «Style has got a new way!»

100% Italiana «Lo stile ha una nuova via!» «Style has got a new way!» 100% Italiana «Lo stile ha una nuova via!» «Style has got a new way!» Non esiste ciclista al mondo che non pensi di aver comprato la miglior bicicletta al mondo! There is no rider who doesn t think he

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA AMPI DI ESPERIENZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI DI 5 ANNI ESPERIENZE

Dettagli

PORTA A BATTENTE. Swing door

PORTA A BATTENTE. Swing door new sinea 16 porta a battente. swing door 17 PORTA A BATTENTE Swing door Intelligente equilibrio di tecnica, funzionalità e design: espressione di una filosofia rigorosa e minimale degli arredi dove estetica

Dettagli

ALLEGATO E 2 SCUOLA PRIMARIA INGLESE - CLASSE 1^ -

ALLEGATO E 2 SCUOLA PRIMARIA INGLESE - CLASSE 1^ - ALLEGATO E 2 SCUOLA PRIMARIA Il presente allegato contiene: - PIANI DI STUDIO DI LINGUA INGLESE DALLA 1^ ALLA 5^ INGLESE - CLASSE 1^ - Formule di saluto Espressioni per chiedere e dire il proprio nome

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 10 OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI AUTOCONTROLLO ATTENZIONE E PARTECIPAZIONE ATTEGGIAMENTO E COMPORTAMENTO

Dettagli

26.11.2015 06.01.2016 Hofburg Brixen

26.11.2015 06.01.2016 Hofburg Brixen 26.11.2015 06.01.2016 Hofburg Brixen Ein einzigartiges multimediales Licht- und Musikspektakel in der Brixner Hofburg Spectaculaires: Die Lichtkünstler von Notre-Dame Le Télégramme: Benoît Quéro. Der Meister

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum Questa storia è stata scelta perché ricca di spunti educativi. Nel periodo dell inserimento ci guiderà DOROTHY che ci aiuterà nella conoscenza delle regole

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

ARTE E IMMAGINE Competenza chiave europea: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Competenza specifica: ARTE E IMMAGINE

ARTE E IMMAGINE Competenza chiave europea: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Competenza specifica: ARTE E IMMAGINE ARTE E IMMAGINE Competenza chiave europea: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Competenza specifica: ARTE E IMMAGINE La disciplina arte e immagine ha la finalità di sviluppare e potenziare nell alunno

Dettagli

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 COS'È IL CLAN Il Clan è una comunità dove si possono imparare nuove cose in un clima disteso che offre un opportunità che solo esso ci può dare. E importante

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria

CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria Istituto Comprensivo Novellara NUCLEI TEMATICI orale (ascolto) CLASSE 1^ ABILITA CONOSCENZE METODOLOGIE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Comprendere

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA DELL INFANZIA e PRIMO CICLO di ISTRUZIONE Percorso delle singole discipline sulla

Dettagli

Service Design Programme

Service Design Programme Service Design Programme SERVICE DESIGN - cosa è Il Service Design è l attività di pianificazione e organizzazione di un servizio, con lo scopo di migliorarne l esperienza in termini di qualità ed interazione

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciotto

U Corso di italiano, Lezione Diciotto 1 U Corso di italiano, Lezione Diciotto U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? M Excuse-me, what time do shops open in Bologna? U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? D Aprono alle nove F

Dettagli

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale The Elves Save Th Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale Bianca Bonnie e and Nico Bud had avevano been working lavorato really hard con making molto impegno per a inventare new board game un nuovo

Dettagli

DON BOSCO I GIOVANI E IL LAVORO. nanni.unisal.it

DON BOSCO I GIOVANI E IL LAVORO. nanni.unisal.it DON BOSCO I GIOVANI E IL LAVORO nanni.unisal.it I giovani = sostanza della vita di don Bosco= =«da mihi animas» La relazione educativa = il modo di Bosco di vivere insieme con i Giovani don Bosco: UN idea

Dettagli

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte.

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Piergiorgio Trotto Finalità: Sviluppare le capacità espressive con esercizi attinenti al colore e all immagine. Ricercare la propria identità. Sperimentare

Dettagli

Iconografia dell Alto Adige Guida di stile per fotografie e immagini

Iconografia dell Alto Adige Guida di stile per fotografie e immagini Iconografia dell Alto Adige Guida di stile per fotografie e immagini Sommario Introduzione Fotografia immagine p. 2» Colore e tonalità p. 3» Luce p. 4» Prospettiva e taglio p. 5» Profondità di campo p.

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO

LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO di Lorenzo Sartini 1. Quali necessità nell azione del volontario? Ciò che contraddistingue le associazioni di volontariato fra le altre organizzazioni che agiscono per

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Sedici

U Corso di italiano, Lezione Sedici 1 U Corso di italiano, Lezione Sedici U Dove abiti? M Where do you live? U Dove abiti? D Abito nella città vecchia, davanti alla chiesa. F I live in the old town, in front of the church. D Abito nella

Dettagli

design Massimiliano Raggi

design Massimiliano Raggi design Massimiliano Raggi sinfonia Ispirazione, ricerca e creatività guidano le traiettorie di un disegno unico e irripetibile. La tradizione di ImolArte, brand della storica Sezione Artistica di Cooperativa

Dettagli

Lezione 11 Livello principiante

Lezione 11 Livello principiante Lezione 11 Livello principiante Parte 1 - L orario (livello formale) e le parti della giornata. Le domande per chiedere l ora sono le seguenti (hanno lo stesso identico significato, scegliete pure quella

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we?

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we? Lesson 1 (A1/A2) Verbo to be tempo presente Forma Affermativa contratta Negativa contratta Interrogativa Interrogativo-negativa contratta I am ( m) I am not ( m not) Am I? Aren t I? you are ( re) you are

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dodici

U Corso di italiano, Lezione Dodici 1 U Corso di italiano, Lezione Dodici U Al telefono M On the phone U Al telefono D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. F Hello, Hotel Roma, Good morning D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. U Pronto, buongiorno,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

COME PREPARARE UN DOSSIER DI CANDIDATURA? Lettera d accompagnamento

COME PREPARARE UN DOSSIER DI CANDIDATURA? Lettera d accompagnamento COME PREPARARE UN DOSSIER DI CANDIDATURA? Lettera d accompagnamento Posto a concorso nel Corriere Ticinese del 21 ottobre 2007: Commesso di fiducia 1. Struttura della lettera > Mittente > Azienda, indirizzo

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI.

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. We take care of your dreams. Il cuore della nostra attività è la progettazione: per dare vita ai tuoi desideri, formuliamo varie proposte di arredamento su disegni 3D

Dettagli

Donati. Sansepolcro Italy

Donati. Sansepolcro Italy T U S C A N Y Sansepolcro Italy T U S C A N Y 4 5 donati: una storia italiana Tre generazioni di passione, competenza e professionalità hanno fatto della nostra azienda un punto di riferimento nel settore

Dettagli

WEB - INTERNET L OGGI DELLA COMUNICAZIONE

WEB - INTERNET L OGGI DELLA COMUNICAZIONE WEB - INTERNET L OGGI DELLA COMUNICAZIONE La dieta mediatica degli italiani Indagine Censis I media personali nell era digitale luglio 2011 1. La dieta mediatica 1. Crolla la TV analogica, esplode la

Dettagli

Punto d incontro Integra

Punto d incontro Integra Integra Herbstprogramm Punto d incontro Integra Im Herbst und Winter laden wir alle Menschen mit und ohne Beeinträchtigung zu unseren Kursangeboten ein. Es gibt Angebote im musisch-kreativen Bereich aber

Dettagli

LE SETTE OPERE DI MISERICORDIA

LE SETTE OPERE DI MISERICORDIA Anselm Grün LE SETTE OPERE DI MISERICORDIA Perché il mondo sia trasformato Queriniana Nuova edizione del libro Perché il mondo sia trasformato. Le sette opere di misericordia (ed. it. 2009), con una Prefazione

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI CONOSCENZE NUCLEO: ESPRIMERE E COMUNICARE

Dettagli

Formula frasi di senso compiuto 13 0 2 ASSENTI 3

Formula frasi di senso compiuto 13 0 2 ASSENTI 3 presenti 15 COMPILAZIONE 14-03- DATA 14-03- SI NO IP senso compiuto 13 0 2 Settimana di presentazione del progetto. Prima di addentrarci nella realizzazione delle attività, ho suddiviso i bambini in due

Dettagli