Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2 Il Conservatorio Santa Cecilia non è una semplice scuola di musica, è un luogo dove si chiede di educare i talenti a diventare dei veri musicisti. Non bisogna aver paura di rendersi impopolari quando si predilige la qualità. Adesso sento di essere felice, perché mi accorgo di non avere avuto mai paura. Edda Silvestri

3 Redazione a cura di Giancarlo Iacomini e Silvia Evelyne Montanaro Conservatorio di Musica Santa Cecilia - Roma Ottobre 2013

4 INDICE Prefazione : tracciato di un percorso 6 Lavori di restauro e recupero 11 Identità 16 La SEDE di Sant andrea delle fratte 19 Studenti 24 Offerta didattica 31 produzione artistica 35 Rapporti internazionali 44 Ringraziamenti del Direttore Edda Silvestri 47

5 PREFAZIONE Questo documento è il resoconto di un esperienza, in numeri e in fatti. Un esperienza iniziata il 28 settembre 2006 quando il M Edda Silvestri assumeva l incarico di dirigere il prestigioso Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Un incarico assunto inizialmente con funzioni vicarie del Commissario straordinario, per risollevare le sorti di un ente commissariato per gravi irregolarità amministrative. Un impegno durato sino a tutto il 2013, con una prima elezione nel 2007 e una seconda riconferma, un acclamazione, avvenuta nell'elezione per il triennio : 113 voti su 157 votanti. La tenacia e la passione sono stati i caratteri distintivi di una politica riformista che ha portato a un graduale cambiamento degli assetti ricevuti in eredità e a una crescita complessiva, dettagliatamente riportata in questo documento. Le difficoltà e le battaglie non sono mancate, soprattutto verso sacche di inerzia e resistenze conservatrici, ma l'esito ha ripagato lo sforzo: ogni sfida fortifica e rende più chiaro il cammino. Questo resoconto vuole essere, inoltre, un momento di condivisione con le istituzioni, gli utenti, l opinione pubblica e il personale, nella consapevolezza di ritrarre un quadro di ampia trasparenza e di inevitabile parzialità: sarebbe impossibile dedicare uno spazio di riconoscimento alle innumerevoli persone ed esperienze che in questi anni hanno popolato la scena del Conservatorio. Il lavoro è diviso per settori: dalla gestione finanziaria ai lavori di manutenzione e ammodernamento delle strutture, dallo sviluppo di politiche di comunicazione all'acquisizione della sede di Sant Andrea delle Fratte, dall attività didattica e artistica ai rapporti internazionali. 5

6 : tracciato di un percorso Rilanciare il nome, il ruolo e l'immagine del Conservatorio Santa Cecilia ha significato, innanzitutto, prendere coscienza dello stato nel quale la massima Istituzione formativa del mondo musicale veniva a trovarsi relativamente alla struttura e alle attrezzature nel 2006, anno di insediamento della nuova gestione. Parco strumenti connotato da vetustà evidente, la Sala Accademica fortemente limitata nel suo naturale utilizzo e anch'essa segnata da gravi criticità dovute a trascuratezza e mancata manutenzione degli impianti. Nessun intervento di qualificazione delle aule, lo storico edificio di Via dei Greci inadeguato alle necessità logistiche e compromesso nella sua tenuta statica: un panorama francamente difficile, tale da indurre sentimenti di rinuncia piuttosto che di entusiasmo. Eppure si poteva. Con la collaborazione di tutti, del Consiglio Accademico e del Consiglio di Amministrazione, si è programmato e realizzato nell'arco dei due mandati di Direzione un imponente piano di recupero, ammodernamento e risanamento del patrimonio del Conservatorio, mobiliare e immobiliare. Ricominciare dal dato: questo il punto di partenza, a iniziare dalla verifica del patrimonio. È del 2009 la definitiva certificazione del patrimonio strumentale del Conservatorio, mai realizzata in oltre 130 anni di storia. Ad oggi il Conservatorio è proprietario di oltre 2 milioni di Euro di strumenti, tutti regolarmente inventariati e catalogati. Nel corso del primo mandato di Direzione, triennio , la prima pianificazione: intere sezioni strumentali rinnovate o addirittura acquistate ex novo colmando il vuoto. Recupero e restauro degli organi Walcker-Tamburini e Mascioni, sonorizzazione della Sala Accademica e radicale rinnovo della Sala regia, implementazione degli strumenti di ricerca legati ai nuovi linguaggi musicali, rinnovo del parco strumentale (pianoforti, sassofoni, strumenti a percussione, basso tuba ecc.), tutto ciò ha rappresentato il risultato dello sforzo, di risorse umane e finanziarie, di una collettività che con entusiasmo si ritrovava intorno a un progetto. Un progetto che aggrediva, accanto e oltre l'ammodernamento del patrimonio mobiliare, le criticità della sede di Via dei Greci. 6

7 Sono di quegli stessi anni i primi interventi sistematici, tessere dell'unico mosaico del recupero e della valorizzazione del Santa Cecilia, in materia di edilizia e bonifica degli ambienti: climatizzazione delle aule, avvio dei lavori di adeguamento della Sala Accademica, messa a norma dell'impianto di riscaldamento. Uno sforzo, come detto, imponente: ,12 impegnati e spesi per dare una prima, fondamentale, spinta al Conservatorio. Per metterlo nelle condizioni di dare risalto alle grandi risorse umane di cui pure il Santa Cecilia è sempre stato ricco. Un triennio nel quale era necessario avviare interlocuzioni in grado di sostenere l'ambizioso progetto di rilancio dell Istituto, recuperando risorse, avendo nel contempo la capacità di gestire il proprio, autofinanziando gli interventi senza gravare sulle famiglie: è un fatto che dal 2010 i contributi accademici sono bloccati, pure in presenza di importanti investimenti in conto capitale. E che tale intendimento non fosse il rapsodico spunto di un momento, seppure lungo un triennio, è dimostrato dal secondo mandato di Direzione. Nel triennio la programmazione prosegue senza remore e senza tentennamenti. Acquisiti i primi risultati, occorreva definire le politiche del definitivo rilancio. È del luglio 2010 la convenzione quadro con il Ministero delle Infrastrutture per il risanamento delle lesioni statiche del Conservatorio e gli interventi di adeguamento e ammodernamento della Sala Accademica: oltre ,00 - tra fondi reperiti da terzi e autofinanziamento - finalizzati ad interventi che mancavano da troppi anni. Al termine dell'a.a. 2012/2013 sono conclusi i lavori di consolidamento della sede, definiti gli interventi di completo rifacimento degli impianti elettrici della Sala Accademica, in via di ultimazione i lavori che consentiranno alla Sala - cosa mai avvenuta prima - di ottenere le autorizzazioni previste dalla vigente normativa per i pubblici spettacoli. Accanto alla sede, il progressivo ammodernamento delle attrezzature didattiche: le classi teoriche dotate di strumenti multimediali, e poi gli strumenti per la musica antica e la fisarmonica, gli strumenti a percussione e l'allestimento dell'aula per la musica applicata, attiva da novembre 2013, gli strumenti per il jazz e i clarinetti, gli oboe e il completamento di un progetto, unico in Italia, di studio della spazializzazione del suono. E ancora insonorizzazione delle aule. 7

8 Nel triennio si sono investiti in interventi duraturi, strutturali e perciò stesso funzionali allo sviluppo dell'istituzione, altri ,00 Nel corso di questi ultimi sei anni, il Ministero ha finanziato il complessivo progetto di rilancio del Conservatorio con ,00, il resto è - per il 30% delle risorse impegnate - il frutto di una programmazione attenta e funzionale al futuro. Andamento delle spese di investimento Finanziamenti degli investimenti in conto capitale Autofinanziamento 28% 72% M.I.U.R. 8

9 E che quelli presentati non siano poi dati così banali è dato dal fatto, un altro fatto, che la politica di rilancio e sviluppo del Santa Cecilia non ha riguardato solo struttura e attrezzatura, ma anche qualità di offerta formativa, di produzione e valorizzazione delle risorse umane. Negli stessi anni nei quali si impegnava oltre un milione di Euro nelle attrezzature e nella sede, presupposto materiale di ogni qualità immaginabile, il Conservatorio conosce il massimo sforzo della sua storia negli investimenti sulle risorse interne, sulla qualità dei docenti e della docenza. Ammodernare la struttura per valorizzare il patrimonio umano che hai a disposizione: questa, in sintesi, la missione e il compito. La contrattazione decentrata di Istituto è lo strumento per riconoscere la qualità del lavoro svolto dal personale docente e tecnico-amministrativo in servizio presso il Conservatorio: dai poco più di ,00 del 2007 si passa agli oltre ,00 del 2008 fino a toccare, nell'anno in corso, gli ,00, solo in parte di provenienza ministeriale. Ancora una volta la programmazione è la via maestra del reperimento di risorse aggiuntive, attraverso il coinvolgimento di Enti locali e terzi , , ,00 I Contratti di Istituto: valorizzazione delle risorse umane Investimenti , , , , ,00 0,

10 Si assiste a un continuo e progressivo sviluppo della macchina Santa Cecilia. Lo sforzo iniziale e la costanza di intenti vengono premiati anche con l'attenzione che intorno si comincia a percepire. È del 2009 la Convenzione quadro con la quale la Provincia di Rieti pone a disposizione del Conservatorio la storica sede di Villa Battistini per la realizzazione di corsi decentrati: nell'a.a. 2012/ iscritti, 25 docenti impegnati, risorse strumentali e finanziarie che implementano la capacità di presenza dell'istituzione sul territorio, al punto da costituire una realtà solidissima nel panorama reatino. Qualità nel porre mano ai presupposti materiali, qualità nella valorizzazione delle risorse umane disponibili. Ma nulla cresce di sola autoreferenzialità. I sei ultimi anni di Direzione sono stati caratterizzati dalla presenza delle eccellenze del panorama musicale internazionale, tra le tante: Nicola Piovani, Uto Ughi, Salvatore Accardo, Salvatore Sciarrino, Bruno Giuranna, Ronald Ebrecht, Klaus Stoll, Giovanni Sollima, Giuseppe Sabbatini, Daniela Dessì, Aldo Ciccolini, Mariella Devia, Ennio Morricone, Michele Campanella, Armando Trovajoli, Giorgio Battistelli, Paolo Bordoni, Francesco Strano, Franco Petracchi, Bruno Campanella, Gloria Lanni. All'apice dello sviluppo, il problema impellente di dotare il Santa Cecilia di nuovi spazi, degni e funzionali: e il lavoro, l'ostinazione e l'abnegazione. Al fondo, S. Andrea delle Fratte, splendido complesso acquisito al patrimonio di Santa Cecilia nel giugno Tutto in funzione dei protagonisti, del sale e del nutrimento stesso dell'essere docente di Conservatorio prima ancora che Direttore. Tutto in funzione degli studenti. Le pagine che seguono fermano alcune immagini, alcuni snodi chiave di un percorso che - al suo termine - onora tutti coloro che vi hanno con dedizione partecipato. 10

11 Lavori di restauro e recupero Restauro del Grande Organo Walcker Tamburini Il Grande Organo monumentale, sito nella Sala Accademica del Conservatorio, fu costruito nel 1894 dalla Ditta Walcker, già conosciuta per i lavori nella Basilica di San Pietro e per gli innumerevoli strumenti costruiti in tutto il mondo, e venne collaudato da musicisti illustri: Marco Enrico Bossi, compositore, direttore di diversi licei musicali italiani, nonché discendente da una famiglia di organisti da generazioni; Filippo Capocci, compositore, organista della basilica di San Giovanni in Laterano dal 1875 e quindi maestro di cappella nella stessa, nonché amico di Franz Liszt, e da Remigio Renzi, organista, compositore e docente presso il Conservatorio di Santa Cecilia. Nei primi anni sessanta del XX secolo l organo fu notevolmente ampliato dalla Ditta Tamburini: dai 39 dell organo Walcker si passò a 83 registri reali, oltre a tutte le unioni, comprese le super e sub-ottave, per un totale di 123 placchette. Questa volta il progetto fu firmato da Fernando Germani, la massima autorità organistica del tempo, che successivamente inaugurò lo strumento e svolse anni di intensa attività concertistica e didattica nei Corsi del Conservatorio e nei Corsi speciali dell Accademia di Santa Cecilia, formando intere generazioni di organisti. Nel 2009 le condizioni generali dello strumento hanno imposto un complesso lavoro di recupero funzionale, affidato ancora una volta alla Ditta Walcker-Mayer, che ha provveduto alla sua completa ripulitura e al suo generale restauro, sostituendo la ormai desueta trasmissione elettro-meccanica con il più moderno e funzionale sistema elettronico. Il 22 novembre 2011 il Grande Organo Walcker Tamburini, dopo due anni di restauro e un investimento complessivo di ,00, è finalmente tornato a suonare sulle note di Bach con il concerto del M Alessandro Licata. I lavori di restauro sono stati realizzati su indicazione del M Jiri Lecian e sono stati supervisionati dai Maestri Lecian e Licata, docenti di Organo e composizione organistica presso il Conservatorio. 11

12 Grande Organo Walcker Tamburini prospetto del 1894 prospetto del 1966 prospetto attuale 12

13 Restauro della matrice in rame Santa Cecilia Il Conservatorio di Roma nasce sotto l altissimo patronato di Santa Cecilia, la Santa vergine e martire, patrona dei musicisti. Nella sede di Via dei Greci la Santa è presente un po dappertutto, ma la sua icona ufficiale è la riproduzione su rame della pala d altare dipinta nella Chiesa di San Carlo ai Catinari da Antonio Gherardi nel La Santa è raffigurata con un foglio di musica in mano contornata da cinque angioletti di cui tre sono impegnati a suonare, violino, liuto e arpa, e gli altri due si dividono il compito di reggere la canonica palma del martirio e l aureola. La riproduzione fu realizzata tra il da Francesco Aquila Faraone ( ca.) che incise su rame, a bulino, l opera del Gherardi. L incisione è stata sottoposta nel 2013 ad un lavoro di restauro per rimuovere le sostanze e le ossidazioni che, accumulatesi nel corso secoli, rappresentavano rischio e pregiudizio per il metallo, compromettendone l integrità e la fruizione estetica. Un trattamento protettivo ha, inoltre, preservato il decorso di invecchiamento. L opera è tuttora in Conservatorio ed è riposta in una teca ammirabile all interno dell ufficio di Direzione. 13

14 Digitalizzazione di libretti d opera conservati presso la Biblioteca del Conservatorio La Biblioteca Musicale Governativa del Conservatorio Santa Cecilia possiede varie collezioni di libretti stampati, dal sec. XVII fino ai giorni nostri. Il numero complessivo supera le unità. È senza ombra di dubbio una delle più importanti collezioni al mondo sia per quantità che per qualità. Tra questi, circa novecento libretti d'opera rappresentati nei teatri romani negli ultimi tre secoli. Il progetto di digitalizzazione, realizzato in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Librari della Regione Lazio e il M.I.U.R., ha portato alla realizzazione di un DVD contenente 825 libretti di opere risalenti ai secoli XVII-XVIII-XIX, rappresentate nei teatri romani: dal Teatro Argentina al Teatro Tor di Nona, dal Teatro Valle al Teatro Costanzi. Il DVD, in versione inglese e italiana, è arricchito con note biografiche degli autori delle musiche e del libretto, oltre che con le schede informative sui Teatri e sulle stamperie. Segue una sezione dedicata alle curiosità. Un grande lavoro di tutela, recupero e valorizzazione, protrattosi dal 2007 a tutto il 2010, con la digitalizzazione di oltre pagine e un impegno finanziario pari a ,00, che ha visto impegnato in prima persona il Direttore della Biblioteca del Conservatorio, il M Domenico Carboni, e coinvolti sette studenti del corso di Biblioteconomia, ai quali si è evidentemente offerta l'opportunità di testare "sul campo" le competenze acquisiste negli anni di studio. 14

15 Visita del Ministro della Difesa alla Biblioteca del Conservatorio. Il direttore dell Biblioteca Mº Domenico Carboni ed il Ministro Giampaolo Di Paola 15

16 identità La Direzione ha promosso un attività di comunicazione strategica per dare effettività al diritto di informazione sia per gli utenti interni che per quelli esterni all istituto. A far data dal 2007 è stato costituito l'ufficio stampa, con lo scopo precipuo di diffondere informazioni riguardanti l attività didattica, artistica e istituzionale, garantendo così la visibilità delle iniziative attraverso la programmazione di interviste, presenze televisive, radiofoniche e sui principali quotidiani e periodici del settore. L attività di comunicazione ha avuto, inoltre, un suo momento caratterizzante nella creazione di una campagna pubblicitaria efficace e di successo. Ciò è stato possibile soprattutto grazie alla capacità di coinvolgere nelle attività artistiche del Santa Cecilia l'assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale. A partire dal 2010, così, l'assessorato si è fatto carico dei costi della campagna pubblicitaria sia statica (affissioni e brochure) che dinamica (sui mezzi pubblici). Molta attenzione è stata data anche alla creazione di un identità digitale attraverso la realizzazione del nuovo sito internet, del nuovo logo dell'istituzione e della rete wifi. Un nuovo sito internet Il nuovo sito internet del Conservatorio ha visto la sua messa on line nel 2008, con un anno di anticipo rispetto alla Direttiva n. 8/2009 del Ministero per la Pubblica Amministrazione che imponeva agli enti pubblici di elevare lo standard qualitativo dei siti web istituzionali. Per rispondere pienamente a tali indicazioni la Direzione del Conservatorio, oltre a richiedere la massima attenzione nella realizzazione dei contenuti di grafica e di comunicazione, ha adottato una piattaforma di gestione dinamica dei contenuti (CMS) con codice Open Source (ossia esente da spese di licenze software e di diritto d autore). I vantaggi ottenuti, alla luce dell esperienza di questi anni di attività, sono stati molteplici e apprezzabili non solo dal punto di vista meramente tecnico: il nuovo sito ha contribuito a migliorare l operatività interna e la comunicazione tra la Direzione dell Istituto, il corpo do- 16

17 cente e gli allievi con un dispendio di risorse alquanto razionale e limitato dal punto di vista economico. Grazie a un pannello di controllo estremamente facile da utilizzare è stato possibile inserire e modificare testi, pubblicare file, modificare immagini e aprire nuove sezioni praticamente in tempo reale. Ma non solo: l estrema facilità di utilizzo del back-office ha consentito di svolgere tale lavoro senza dover ricorrere all intervento o alla consulenza di fornitori esterni, se non per rare operazioni di manutenzione e di up-grade tecnico della struttura informatica. Il pannello di controllo utilizzato dal webmaster interno all Istituto consente, inoltre, di controllare gli accessi, di verificare nel dettaglio le modifiche effettuate da altri eventuali redattori, di creare un procedimento di convalida dei contenuti. Oltre all efficacia del back-office, il sito del Conservatorio presenta un codice di programmazione la cui qualità non solo ha ulteriormente migliorato l accessibilità del sito in termini generici di usabilità e di velocità del caricamento delle pagine, ma ha contribuito a raggiungere sul motore di ricerca Google, alla parola chiave conservatorio, la prima posizione tra tutti i conservatori d Italia: risultato ottenuto senza dover ricorrere ad alcuna spesa in implementazione tecnica del codice stesso (SEO) o in azioni di promozione esterna (SEM). Il sito ha pubblicato oltre articoli e altrettanti documenti, tutti indicizzati e rintracciabili sia nel motore di ricerca interno che attraverso google. In tal modo il Conservatorio ha costruito, di fatto, un sistema open data allineandosi alle recentissime disposizioni in materia di trasparenza e condivisione delle informazioni per le pubbliche amministrazioni. Dal punto di vista dell utente, l organizzazione del sito consente navigabilità tra i contenuti e completa ipertestualità, senza vicoli ciechi. L usabilità viene migliorata anche da strumenti di ricerca e di orientamento, come ad esempio la mappatura in profondità dei contenuti del sito e dal motore di ricerca interno, estremamente preciso nel recupero delle informazioni richieste. Assolutamente affidabile il servizio di hosting: il sito è ospitato in storage in RAID 5, su hardware in cluster per prevenire possibili down della macchina, con uno SLA per eventuali problematiche di 12 ore. 17

18 In questi oltre quattro anni di operatività, la continuità del servizio è stata di circa il 98%. Il complessivo progetto di informatizzazione dei servizi offerti all'utenza trova un ulteriore momento di compimento nell'attivazione, a partire dal 2012, della rete wifi - pubblica e gratuita per tutti gli utenti dell'istituto. Ulteriore esempio di capacità di coinvolgimento degli Enti locali nella vita e nello sviluppo del Conservatorio: la rete, infatti, è stata realizzata aderendo al progetto "Piano Innovazione" promosso dalla Provincia di Roma. Un nuovo logo per Santa Cecilia Sempre nel 2008 vede la luce il nuovo logo del Conservatorio Santa Cecilia. Nato da un idea grafica della Direzione, è caratterizzato da cinque linee orizzontali parallele, un pentagramma, che dall estremità sinistra si ergono sino a formare una curva dal cui apice le linee si protendono verso più direzioni. Uno stile dinamico ma al tempo stesso semplice e lineare per sottolineare il rinnovato impegno del Conservatorio verso l eccellenza, l innovazione, la ricerca, la modernità ma anche la continuità con il suo patrimonio storico. Il nuovo logo è presente in due varianti, a colori e in bianco e nero. La versione a colori, quella ufficiale e di rappresentanza, si tinge di sfumature che variano dal giallo-oro al marrone chiaro, tonalità simbolo di luminosità. Il logo è stato realizzato e donato al Conservatorio a titolo gratuito. 18

19 La Sede DI SANT ANDREA DELLE FRATTE Era il 1869 quando il pianista allievo di Franz Liszt, Giovanni Sgambati e il violinista Ettore Pinelli mettevano le basi, con soli 20 studenti, di ciò che sarebbe diventato uno dei più importanti Istituti di alta formazione artistica e musicale nel mondo. Oggi il Conservatorio Santa Cecilia conta una popolazione di quasi 2000 unità tra studenti, docenti e personale amministrativo. Un dato interessante dal punto di vista culturale ma che nel tempo ha determinato notevoli difficoltà a causa dei problemi strutturali dell edificio che possiede non più di 40 aule e alcune criticità infrastrutturali. Nel 2009 la Direzione ha avviato un intenso lavoro con gli Enti locali e con le Istituzioni di riferimento per individuare un immobile da destinare a ulteriore sede del Conservatorio. Dopo diversi sopralluoghi, la scelta è caduta sull ex caserma Reali Equipaggi di S. Andrea delle Fratte situata in pieno centro storico, nei pressi di Piazza di Spagna e a pochi passi dal Conservatorio. Il complesso si estende su una superficie di 1600 mq, con una disponibilità di ben 30 aule. Dal 2010 è così partito il processo per l acquisizione della sede, appartenente al patrimonio militare dello Stato italiano. Nel 2012 sono arrivati i primi riscontri positivi con il nulla osta da parte del Ministero della Difesa, concessionario della struttura, per il passaggio dell immobile al Conservatorio, mentre il 27 giugno 2013 è stata finalmente siglata la convenzione con l Agenzia del Demanio per la concessione gratuita dell'immobile al Santa Cecilia. Con la nuova sede di S. Andrea delle Fratte, operativa a partire da ottobre 2013, il Conservatorio S. Cecilia ha aperto una nuova e importante pagina della sua storia secolare, in radicale controtendenza rispetto alla storia recente dell'istituzione che, negli ultimi trent'anni, aveva invece assistito a una progressiva contrazione degli spazi e delle sedi a disposizione (via di S. Giacomo, S. Alessio). 19

20 cenni storici La sede di Sant Andrea delle Fratte prende il nome dall adiacente Chiesa denominata un tempo Sant Andrea infra hortos in Pincis. L etimologia del toponimo discende evidentemente dalla caratteristica della zona, all epoca silvestre e con rare abitazioni, situata ai piedi del Pincio. Costruita sul finire del XII secolo, nel punto di confine tra il rione Campo Marzio e quello Colonna, la Chiesa appartenne nel Medioevo agli Scozzesi e fu successivamente donata nel 1585 da Sisto V ai padri Minimi di San Francesco di Paola che avviarono i lavori di costruzione dell annesso convento e quelli di ricostruzione della Chiesa. Ormai in condizioni fatiscenti, la ristrutturazione della Chiesa fu affidata dapprima a Gaspare Guerra, poi a Francesco Borromini che ci lavorò sino alla morte, e infine a Mattia de Rossi. Ulteriori lavori di completamento e le decorazioni furono eseguite nel corso del Settecento e Ottocento da Filippo Barigioni, Luigi Vanvitelli ed altri insigni artisti. Occorsero, comunque, più di due secoli per giungere alla definitiva sistemazione. Elemento di spicco dell arredo della Chiesa sono i due splendidi angeli che il Bernini realizzò per Ponte Sant Angelo nel 1667: Papa Clemente IX li considerò troppo preziosi per essere esposti alle intemperie e sul ponte fece installare copie di bottega. Dalla Chiesa o dal portone adiacente alla facciata si accede al chiostro e al convento. Il cortile interno, dove verdeggia un rigoglioso giardino, è circondato da quattro lati di portici, con colonne doriche di travertino che sorreggono le arcate a tutto sesto: queste ultime sono nove nei lati lunghi e sette nei corti. Le lunette sotto i portici, realizzate nel corso del XVII secolo da più artisti, vennero decorate con una serie di affreschi che raffigurano la "Vita di S. Francesco di Paola". 20

21 Cerimonia di consegna delle chiavi di S. Andrea delle Fratte Conservatorio S. Cecilia - 20 febbraio

22 Concerto della Banda della Marina Militare L on. Gianni Letta e il Dir. Edda Silvestri L on. Guido Crosetto, il Sottosegretario di Stato alla Difesa Dr. Filippo Milone, il Maggiore Luca Andreoli, il Generale C.A Claudio GRAZIANO L on. Gianni Letta, il Sottosegretario di Stato alla Difesa Dr. Filippo Milone, il Generale C.A. dei Carabinieri Tullio DEL SETTE 22

23 Inaugurazione della sede di S. Andrea delle Fratte 1 ottobre 2013 Il Ministro della difesa Mario Mauro, il Presidente Luigi Ferrari, l on. Gianni Letta, il Direttore Edda Silvestri 23

24 Studenti Al Conservatorio Santa Cecilia è, letteralmente, crocevia del mondo. È possibile imbattersi in studenti provenienti da 43 Paesi: dall Azerbaigian all Iran, dalla Bolivia agli Stati Uniti d America, dalla Cina alla Nigeria, dal Canada alla Germania. Storie e vicissitudini, le più personali e disparate, si intrecciano e pongono, inevitabilmente, istanze e urgenze da affrontare e risolvere. Nel 2006, insediamento dell'amministrazione straordinaria, il Conservatorio non applicava nessuna delle disposizioni vigenti in materia di diritto allo studio: inesistenti gli interventi in favore degli studenti, assente ogni considerazione circa il dimensionamento della contribuzione studentesca in senso funzionale alle condizioni di reddito dei singoli studenti. Già al primo anno di Direzione ( ), con l'introduzione delle fasce di reddito in applicazione di quanto previsto dal D.P.C.M. del la contribuzione a carico degli studenti viene riportata a parametri proporzionali alle condizioni di reddito di ciascuno e generalmente ridotta del 25% nel segmento più alto di formazione (biennio), senza essere più aggiornata dal La presenza del Conservatorio accanto agli studenti si evidenzia in corso di tempo attraverso le altre possibili forme di intervento a sostegno del diritto allo studio. Vengono così attivate, immediatamente, le borse di collaborazione già previste dalla L. 391/90 per le Università: nell arco dei due mandati di Direzione, dall a.a. 2006/2007 all a.a. 2012/2013, si è passati dagli ,00 del 2007 ai ,00 del 2013, con una punta di ,00 impegnati nel corso dell anno 2009/

25 Lo schema sotto riportato evidenzia la politica di investimenti operata dal Santa Cecilia in favore del diritto allo studio: ,00 Borse di studio: gli investimenti nel periodo , , , , ,00 0, Dalle 8 borse di collaborazione finanziate nel corso dell a.a. 2007/2008 si è passati alle 24 dell a.a. 2012/2013, coprendo ogni settore formativo attivo presso il Conservatorio: dalla Biblioteca alla Didattica, dalla Collaborazione pianistica al Jazz, alla Musica Elettronica, alla Composizione e all Orchestra e così via, prevedendo per ogni manifestazione ricorrente di rilevanza esterna un supporto da affidare agli studenti, selezionati secondo criteri di merito e reddito. E accanto alle borse di collaborazione, le borse di studio donate da privati coinvolti nel complessivo progetto di rilancio del Santa Cecilia : nascono così il Premio Via Vittoria, le Borse Fidapa, le Borse di studio Adriana Giannuzzi, solo per citarne alcune. 25

26 Da ultimo, nel corso dell ultimo anno accademico, il Conservatorio formalizza una convenzione di servizio che consentirà agli studenti fuori sede di poter trovare alloggi in condizioni di assoluta legalità e sicurezza senza alcun onere aggiuntivo. Contemporaneamente il lavoro si concentra all interno del vivere quotidiano: e così sono state attivate le procedure online di iscrizione e ammissione; è stata redatta la prima Guida dello studente contenente le informazioni essenziali sul Conservatorio e sui corsi di studio. Studenti del Conservatorio 26

27 La popolazione studentesca nel periodo è cresciuta all incirca del 40%: n. studenti a.a. 2007/2008 a.a. 2008/2009 Popolazione studentesca a.a. 2009/2010 a.a. 2010/2011 a.a. 2011/2012 a.a. 2012/2013 totale studenti per a.a La crescita maggiore si è registrata nei Dipartimenti di Musica Elettronica e di Jazz, in quest ultimo il numero degli iscritti è addirittura quintuplicato: n. studenti a.a. 2007/ 2008 a.a. 2008/ 2009 Dipartimento Jazz a.a. 2009/ 2010 a.a. 2010/ 2011 a.a. 2011/ 2012 a.a. 2012/ 2013 tot. iscritti Dip. Jazz

DIPLOMA ACCADEMICO SPERIMENTALE DI II LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI

DIPLOMA ACCADEMICO SPERIMENTALE DI II LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI DIPLOMA ACCADEMICO SPERIMENTALE DI II LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI INDIRIZZO INTERPRETATIVO-COMPOSITIVO (Decreto M.I.U.R. dell 8 gennaio 2004 Autorizzazione A.F.A.M. prot. 4114 del 9 Settembre 2004)

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 18 Ottobre 2011 11:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 20 Ottobre 2015 16:09

Scritto da Administrator Martedì 18 Ottobre 2011 11:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 20 Ottobre 2015 16:09 Nicola Sfredda, nato a Milano nel 1957, si è diplomato in pianoforte, composizione, musica corale e direzione di coro presso il Conservatorio "G.Verdi" di Milano; ha conseguito inoltre il diploma di maturità

Dettagli

e v e n t i - f o r m a z i o n e - m a n a g e m e n t Arte2o - Associazione Culturale Scuola di Musica del Liceo Visconti

e v e n t i - f o r m a z i o n e - m a n a g e m e n t Arte2o - Associazione Culturale Scuola di Musica del Liceo Visconti e v e n t i - f o r m a z i o n e - m a n a g e m e n t Arte2o - Associazione Culturale Scuola di Musica del Liceo Visconti La Scuola di musica del Liceo Visconti, realizzata in collaborazione con l associazione

Dettagli

Liceo Carducci Pisa Liceo Musicale

Liceo Carducci Pisa Liceo Musicale Liceo Carducci Pisa Liceo Musicale ARTISTICO CLASSICO LINGUISTICO I nuovi Licei riforma Gelmini I sei licei: MUSICALE E COREUTICO SCIENTIFICO (opzione SCIENZE APPLICATE) SCIENZE UMANE (opzione ECONOMICO-SOCIALE)

Dettagli

Premio Speciale a Sir Antonio Pappano. Premio al miglior diplomato del Conservatorio Santa Cecilia. Premio stage in Giappone

Premio Speciale a Sir Antonio Pappano. Premio al miglior diplomato del Conservatorio Santa Cecilia. Premio stage in Giappone VII EDIZIONE Premio Speciale a Sir Antonio Pappano Premio al miglior diplomato del Conservatorio Santa Cecilia Premio stage in Giappone Premio al miglior diplomato dell Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI TRENTO Via S. Maria Maddalena 1 CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO BIENNIO SUPERIORE SPERIMENTALE

CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI TRENTO Via S. Maria Maddalena 1 CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO BIENNIO SUPERIORE SPERIMENTALE CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI TRENTO Via S. Maria Maddalena CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO BIENNIO SUPERIORE SPERIMENTALE DISCIPLINE MUSICALI AD INDIRIZZO INTERPRETATIVO-COMPOSITIVO

Dettagli

COMPOSIZIONE PER TEATRO E CINEMA

COMPOSIZIONE PER TEATRO E CINEMA CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI TRENTO Via S. Maria Maddalena CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO BIENNIO SUPERIORE SPERIMENTALE COMPOSIZIONE PER TEATRO E CINEMA PIANO DEGLI STUDI biennio_compos_teatro_cinema.rtf

Dettagli

Centro Formazione Musicale Corpo Musicale S. Cecilia Barasso NOI CFM

Centro Formazione Musicale Corpo Musicale S. Cecilia Barasso NOI CFM Centro Formazione Musicale Corpo Musicale S. Cecilia Barasso NOI CFM 2015-2016 Il centro di formazione musicale - CFM - nasce a Barasso nel 1993 come progetto didattico del Corpo Musicale S.Cecilia. Si

Dettagli

SCIENZE UMANE ECONOMICO-SOCIALE

SCIENZE UMANE ECONOMICO-SOCIALE SCIENZE UMANE ECONOMICO-SOCIALE opzione delle SCIENZE UMANE MUSICALE L innovazione didattica sostenuta da una lunga e consolidata tradizione LICEO SCIENZE UMANE Il Liceo delle Scienze Umane è indirizzato

Dettagli

LICEO STATALE «G. CARDUCCI» PISA LICEO MUSICALE

LICEO STATALE «G. CARDUCCI» PISA LICEO MUSICALE LICEO STATALE «G. CARDUCCI» PISA LICEO MUSICALE Tavola rotonda Le Scuole Medie a Indirizzo Musicale (SMIM) in provincia di Pisa: problemi e prospettive Cred Valdera 12/12/2015 INDICAZIONI NAZIONALI PER

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

Tabella A ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO CONSERVATORI

Tabella A ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO CONSERVATORI Tabella A ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO CONSERVATORI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA SCUOLA DI ARPA DCPL01 - CORSO DI

Dettagli

A.A. 2015/2016 ELENCO DELLE ATTIVITA ELETTIVE NON CURRICOLARI (TRIENNI E BIENNI) Boismortier - Riccardi - Palestrina - Lecuona - Rimsky Korsakov

A.A. 2015/2016 ELENCO DELLE ATTIVITA ELETTIVE NON CURRICOLARI (TRIENNI E BIENNI) Boismortier - Riccardi - Palestrina - Lecuona - Rimsky Korsakov A.A. 2015/2016 ELENCO DELLE ATTIVITA ELETTIVE NON CURRICOLARI (IENNI E BIENNI) DOCENTE *ATTIVITÀ ELETTIVA PROGRAMMA TIPOLOGIA VERIFICA ALBANESE Franz Ensemble di flauti ALESSANDRONI Cinzia BAGGIOLI Andrea

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER L ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA

DIREZIONE GENERALE PER L ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA Decreto Ministeriale 12 marzo 2007 prot. n. 39/2007 D.M. 12 marzo 2007, n. 39 - Riconoscimento dei titoli finali da rilasciare a conclusione dei corsi biennali sperimentali attivati presso la Accademie

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 1990 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori GRASSI, ALLOCCA e TECCE COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 GENNAIO 2008 Norme in materia di pluralismo informatico

Dettagli

IL GOVERNO DEI GIOVANI GUIDA PRATICA ALLE MISURE PER I GIOVANI ITALIANI NEI PRIMI DUE ANNI DEL GOVERNO BERLUSCONI

IL GOVERNO DEI GIOVANI GUIDA PRATICA ALLE MISURE PER I GIOVANI ITALIANI NEI PRIMI DUE ANNI DEL GOVERNO BERLUSCONI IL GOVERNO DEI GIOVANI GUIDA PRATICA ALLE MISURE PER I GIOVANI ITALIANI NEI PRIMI DUE ANNI DEL GOVERNO BERLUSCONI introduzione del Presidente Silvio Berlusconi e del Ministro Giorgia Meloni 2010: PARTE

Dettagli

Testata: Il Mattino Data: 3 Marzo 2015 Pag.: 39

Testata: Il Mattino Data: 3 Marzo 2015 Pag.: 39 Testata: Il Mattino Data: 3 Marzo 2015 Pag.: 39 Testata: Il Mattino Data: 3 Marzo 2015 Pag.: 39 Testata: Il Quotidiano del Sud Data: 3 Marzo 2015 Pag.: 28 Testata: Ottopagine Data: 3 Marzo 2015 Pag.:

Dettagli

SCUOLA DI MUSICA CORALE E DIREZIONE DI CORO

SCUOLA DI MUSICA CORALE E DIREZIONE DI CORO DIPARTIMENTO DI TEORIA E ANALISI, COMPOSIZIONE E DIREZIONE SCUOLA DI MUSICA CORALE E DIREZIONE DI CORO DCSL33 CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO SPERIMENTALE DI SECONDO LIVELLO IN DIREZIONE DI CORO E COMPOSIZIONE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Tabella dei titoli valutabili nei concorsi per titoli ed esami per l accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado e ripartizione dei

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

Conservatorio di Musica Luca Marenzio Brescia

Conservatorio di Musica Luca Marenzio Brescia Conservatorio di Musica Luca Marenzio Brescia GUIDA DELLO STUDENTE Presentazione Il Conservatorio di Musica di Brescia Luca Marenzio vanta una lunga e prestigiosa tradizione nel settore dell alta formazione

Dettagli

CRESCERE CON IL RITMO GIUSTO LABORATORIO DI PROPEDEUTICA MUSICALE

CRESCERE CON IL RITMO GIUSTO LABORATORIO DI PROPEDEUTICA MUSICALE CRESCERE CON IL RITMO GIUSTO LABORATORIO DI PROPEDEUTICA MUSICALE Docente Responsabile: Prof. Marco Carnevale A.S. 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO n. 2 ALBINO BERNARDINI SINISCOLA PROGETTO POTENZIAMENTO

Dettagli

Bachelor of Arts in Music

Bachelor of Arts in Music Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Conservatorio della Svizzera italiana Bachelor of Arts in Music www.conservatorio.ch Indicato per chi, oltre alla passione e al talento ha alle

Dettagli

BIENNIO SPERIMENTALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI

BIENNIO SPERIMENTALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MINISTERO DELL UNIVERSITÀ, DELL ISTRUZIONE E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA MUSICALE Fondazione Istituto Musicale della Valle d Aosta Fondation Institut Musical de la Valle Vallée d Aoste ISTITUTO

Dettagli

Roma, Auditorium Parco della Musica, 20.21.22 maggio 2011

Roma, Auditorium Parco della Musica, 20.21.22 maggio 2011 Paesaggio, giardinaggio, design e architettura si incontrano per individuare e proporre soluzioni pratiche ed estetiche in linea con le più avanzate esigenze ecologiche. Roma, Auditorium Parco della Musica,

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Oggetto: schema di decreto recante linee guida in materia di semplificazione e promozione dell istruzione tecnico professionale a norma dell articolo 52 del decreto legge 9 febbraio 2012, n.5, convertito

Dettagli

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Edizione 2010 L edizione 2010 del progetto Magia dell Opera Il progetto didattico Magia dell

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA DI BARI "N.PICCINNI" ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO

CONSERVATORIO DI MUSICA DI BARI N.PICCINNI ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO CONSERVATORIO DI MUSICA DI BARI "N.PICCINNI" ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO INDICE DIPARTIMENTO DI CANTO E TEATRO MUSICALE Canto - CDPL06

Dettagli

Verso un nuovo ecosistema musicale Convergenze tra i settori degli studi musicali, nuovi soggetti, operatori della formazione, industria e commercio

Verso un nuovo ecosistema musicale Convergenze tra i settori degli studi musicali, nuovi soggetti, operatori della formazione, industria e commercio Milano Civica Scuola di Musica Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Verso un nuovo ecosistema musicale Convergenze tra i settori degli studi musicali, nuovi soggetti, operatori della formazione,

Dettagli

La Città della Musica Una risorsa per Milano

La Città della Musica Una risorsa per Milano La Città della Musica Una risorsa per Milano Sandro Lecca Milano - 16 dicembre 2008 Obiettivi della ricerca Una prima rappresentazione di Milano Città della Musica Individuare alcune possibili linee di

Dettagli

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR MASTER 2013 Tecnologie digitali e metodologie sullo spettacolo direttore scientifico da Antonella Ottai Il Centro Teatro Ateneo, insieme con il Dipartimento

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO PROGRAMMI ESAMI AMMISSIONE

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO PROGRAMMI ESAMI AMMISSIONE Conservatorio Statale Antonio Vivaldi Via Parma 1. 15121 Alessandria Tel. 0131.051500 - Fax 0131.32533 BIENNIO DI SECONDO LIVELLO PROGRAMMI ESAMI AMMISSIONE ARPA CANTO LIRICO INDIRIZZO CONCERTISTICO il

Dettagli

DISCIPLINE INSEGNATE MONTE ORE SETTIMANALE PER DISCIPLINA ITALIANO - STORIA - GEOGRAFIA - LATINO

DISCIPLINE INSEGNATE MONTE ORE SETTIMANALE PER DISCIPLINA ITALIANO - STORIA - GEOGRAFIA - LATINO OFFERTA FORMATIVA La Scuola Secondaria di 1 Grado - nel rispetto del Regolamento relativo all assetto ordinamentale, organizzativo e didattico art. 64 D.L. 25 giugno 2008 n. 112, convertito dalla Legge

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca La piazzaincantata Attività formativo-corale con esecuzione. Evento finale a Napoli, 5 maggio 2015 Premessa Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ha avviato, in questi ultimi anni,

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI

PROTOCOLLO DI INTESA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI per la realizzazione di un programma di innovazione per il patrimonio

Dettagli

Un preludio e un tempo a scelta da una delle sei Suites per violoncello solo di Bach Primo tempo di un concerto a scelta da Haydn in poi

Un preludio e un tempo a scelta da una delle sei Suites per violoncello solo di Bach Primo tempo di un concerto a scelta da Haydn in poi Composizione Coloro che non risultano in possesso del Diploma di Composizione tradizionale o sperimentale, o del compimento medio di Composizione, sono tenuti a sottoporre alla commissione esaminatrice:

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Facoltà di Economia Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere Corso di Master Universitario Interfacoltà di primo livello in INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Programma Aziende Partner 1 Il Master

Dettagli

M a s t e r d i P r i m o L i v e l l o a p p r o v a t o c o n n o t a M U R - A F A M p r o t. 4 3 9 d e l 4 l u g l i o 2 0 0 6

M a s t e r d i P r i m o L i v e l l o a p p r o v a t o c o n n o t a M U R - A F A M p r o t. 4 3 9 d e l 4 l u g l i o 2 0 0 6 Regione Puglia I s t i t u t o d i A l t a F o r m a z i o n e M u s i c a l e e A r t i s t i c a CON IL CONTRIBUTO DEL FSE, DELLO STATO E DELLA REGIONE PUGLIA POR PUGLIA 2000-2006 Ob.1 Mis. 3.7 Formazione

Dettagli

Regolamento di funzionamento dei Corsi di fascia pre-accademica

Regolamento di funzionamento dei Corsi di fascia pre-accademica Vista la Legge del 21 dicembre 1999, n. 508 Visto il Decreto del Presidente della Repubblica del 28 febbraio 2003, n. 132 Visto il Decreto del Presidente della Repubblica dell 8 luglio 2005, n. 212, in

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO la legge regionale n.1 del 5 gennaio 2001 recante Norme per la valorizzazione e lo sviluppo del litorale del Lazio ;

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO la legge regionale n.1 del 5 gennaio 2001 recante Norme per la valorizzazione e lo sviluppo del litorale del Lazio ; OGGETTO: PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTI PER LO SVILUPPO DEL LITORALE DEL LAZIO, DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N.1 DEL 5 GENNAIO 2001 - AZIONE I.1.4. RAFFORZAMENTO DEGLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE E CONTROLLO

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDI ACCADEMICI TRIENNALI E BIENNALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDI ACCADEMICI TRIENNALI E BIENNALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDI ACCADEMICI TRIENNALI E BIENNALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA Art. 1 - Fonti normative Legge n. 508 del 21 dicembre 1999 Riforma delle Accademie di Belle

Dettagli

AD OGNI STAGIONE LA SUA MUSICA

AD OGNI STAGIONE LA SUA MUSICA AD OGNI STAGIONE LA SUA MUSICA Siena città Unesco ricca di storia e tradizioni Palazzo Chigi Saracini, un sito unico nel cuore del centro storico La Chigiana è simbolo del suo territorio e di eccellenza

Dettagli

Corsi di fascia pre-accademica a.a. 2015/2016 Regolamento

Corsi di fascia pre-accademica a.a. 2015/2016 Regolamento Corsi di fascia pre-accademica a.a. 2015/2016 Regolamento Regolamento di funzionamento dei Corsi di fascia pre-accademica a.a. 2015/2016 ART. 1 - ISTITUZIONE DEI CORSI PRE-ACCADEMICI Il Conservatorio

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO «MARIO PAGANO»

LICEO SCIENTIFICO «MARIO PAGANO» LICEO SCIENTIFICO «MARIO PAGANO» anno scolastico 2012/2013 PROGETTO GIORNALINO DI ISTITUTO DOCENTI REFERENTI DESTINATARI FINALITA' prof.sse Maria-Eleonora De Nisco Claudia Liberatore Alunni di tutte le

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. Bando di partecipazione alle procedure di audizione per la selezione di strumentisti. I Edizione

BANDO DI SELEZIONE. Bando di partecipazione alle procedure di audizione per la selezione di strumentisti. I Edizione BANDO DI SELEZIONE Bando di partecipazione alle procedure di audizione per la selezione di strumentisti I Edizione Il presente Bando ed ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.bibliopan.it

Dettagli

L Occasione che aspettavi!

L Occasione che aspettavi! Concorso Fotografico Nazionale - 2 Edizione 2 Marzo - 10 Maggio 2015 Premiazione: 7 Giugno 2015 Location in via di definizione ISCRIZIONE GRATUITA FANTASTICI PREMI FOTO FINALISTE IN ESPOSIZIONE FOTO FINALISTE

Dettagli

Villa. Musica in OTTAVA EDIZIONE. Torino Villa della Regina dal 30 agosto al 6 settembre. Corsi musicali di interpretazione. domenica 30 ore 16.

Villa. Musica in OTTAVA EDIZIONE. Torino Villa della Regina dal 30 agosto al 6 settembre. Corsi musicali di interpretazione. domenica 30 ore 16. Italico Splendore Villa della Regina dal 30 agosto al 6 settembre domenica 30 ore 16.00 Cerimonia di benvenuto ore 17.00 Concerto di apertura da lunedì 31 a sabato 5 ore 9.00-17.00 Lezioni di interpretazione

Dettagli

La nostra soluzione integrata

La nostra soluzione integrata Avagliano ischool nasce dalla consolidata esperienza in campo editoriale di Avagliano editore, marchio di prestigio dell editoria libraria tradizionale che vanta più di trent anni di attività La casa editrice

Dettagli

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA Esplora diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e strumenti musicali, imparando ad ascoltare se stesso e gli altri; fa uso di forme di notazione analogiche

Dettagli

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA ISTITUTO PARITARIO D.M. 15.02.2014 Liceo Internazionale Quadriennale IL NUOVO MODO DI FARE SCUOLA. WWW.LICEOINTERNAZIONALE.ORG Liceo Internazionale Quadriennale In

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R. PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R. E L ONG ASSOCIAZIONE ITALIANA PER IL WORLD WIDE FUND FOR NATURE - ONLUS WWF ITALIA PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Dettagli

Tabella AREE DISCIPLINARI, SETTORI ARTISTICO-DISCIPLINARI, DECLARATORIE E CAMPI DISCIPLINARI CONSERVATORI

Tabella AREE DISCIPLINARI, SETTORI ARTISTICO-DISCIPLINARI, DECLARATORIE E CAMPI DISCIPLINARI CONSERVATORI Tabella AREE DISCIPLINARI, SETTORI ARTISTICO-DISCIPLINARI, DECLARATORIE E CAMPI DISCIPLINARI CONSERVATORI AREE DISCIPLINARI, SETTORI ARTISTICO DISCIPLINARI, DECLARATORIE E CAMPI DISCIPLINARI AREA - DISCIPLINE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Nome BERNI CLAUDIA

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Nome BERNI CLAUDIA F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BERNI CLAUDIA Telefono 06.67665226 Fax 06.67665282 E-mail c.berni@provincia.roma.it Data di nascita 02.05.1951

Dettagli

Accademia G. Carrara di Belle Arti Bergamo Scheda informativa

Accademia G. Carrara di Belle Arti Bergamo Scheda informativa Accademia G. Carrara di Belle Arti Bergamo Scheda informativa Nata dalla volontà di Giacomo Carrara alla fine del Settecento come Scuola di Pittura, dal 1958 l Accademia di Belle Arti Giacomo Carrara è

Dettagli

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n.

Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. Linee Guida di cui all articolo 13, comma 1-quinquies del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. 40 Premessa Il presente documento contiene indicazioni e orientamenti

Dettagli

Il Programma per la formazione permanente.

Il Programma per la formazione permanente. Anno VII 15 dicembre 2008 Numero speciale a cura di Giuseppe Anzaldi NUMERO SPECIALE: IL PROGRAMMA PER LA FORMAZIONE PERMANENTE Introduzione Obiettivi e struttura I quattro pilastri Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007 2013: Stato di attuazione e Best practices

Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007 2013: Stato di attuazione e Best practices Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007 2013: Stato di attuazione e Best practices Ancona 30 novembre 2012 Fabrizio Recchi P. F. Autorità di gestione del FAS, autorità di certificazione e pagamento e

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE

PROTOCOLLO DI INTESA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE PROTOCOLLO DI INTESA TRA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E ENGINEERING INGEGNERIA INFORMATICA S.p.A.

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE Conservatorio Statale di Lorenzo Perosi Campobasso Viale Principe di Piemonte, 2/A Tel. 0874 90041-0874 90042

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE uno spazio per la conoscenza. Laboratorio di Musica Jazz e Rock. a cura di. Prof. Giorgio Adamo M Fabio Polese

LABORATORIO TEATRALE uno spazio per la conoscenza. Laboratorio di Musica Jazz e Rock. a cura di. Prof. Giorgio Adamo M Fabio Polese LABORATORIO TEATRALE uno spazio per la conoscenza Laboratorio di Musica Jazz e Rock a cura di Prof. Giorgio Adamo M Fabio Polese 16 febbraio 28 maggio 2009 Bando di partecipazione Premessa Le Istituzioni

Dettagli

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010.

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. L occasione mi è gradita per ricordare che la Società Dante

Dettagli

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley PICENTINI IN LUCE Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley Seminario di studio per insegnanti ed operatori culturali Laboratori didattici per

Dettagli

INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Anno accademico 2010/2011 ECONOMIA FARMACIA GIURISPRUDENZA INGEGNERIA LETTERE E FILOSOFIA MEDICINA E CHIRURGIA MUSICOLOGIA SCIENZE MM. FF. NN. SCIENZE POLITICHE http://cim.unipv.it/web/ INTERFACOLTÀ IN

Dettagli

LICEO MUSICALE E COREUTICO SEZIONE COREUTICA PROFILO DI ENTRATA

LICEO MUSICALE E COREUTICO SEZIONE COREUTICA PROFILO DI ENTRATA Prot. n. 2250 del 04.05.2012 LICEO MUSICALE E COREUTICO SEZIONE COREUTICA In linea con quanto disposto dall articolo 7, comma 2 del D.P.R. 15 marzo 2010, n. 89, l Accademia Nazionale di Danza definisce

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

La scuola italiana. Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare?

La scuola italiana. Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare? La scuola italiana Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare? Obbligo scolastico In Italia è obbligatorio frequentare la scuola sino al compimento del sedicesimo anno d età (16 anni). Obbligo Formativo

Dettagli

DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A FIATO - LEGNI SCUOLA DI FLAUTO DOLCE DCPL29 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN FLAUTO DOLCE

DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A FIATO - LEGNI SCUOLA DI FLAUTO DOLCE DCPL29 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN FLAUTO DOLCE DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI A FIATO - LEGNI SCUOLA DI FLAUTO DOLCE DCPL29 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN FLAUTO DOLCE Obiettivi formativi Al termine degli studi relativi al Diploma

Dettagli

ISTITUTO PERTICARI SENIGALLIA Via Rossini, 30 60019 Senigallia Tel.071/7931614 - fax 071/659063 www.perticari.it

ISTITUTO PERTICARI SENIGALLIA Via Rossini, 30 60019 Senigallia Tel.071/7931614 - fax 071/659063 www.perticari.it ISTITUTO PERTICARI SENIGALLIA Via Rossini, 30 60019 Senigallia Tel.071/7931614 - fax 071/659063 www.perticari.it Liceo Classico Il Liceo Classico offre ai giovani una preparazione culturale ampia e versatile,

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

Regolamento del Biennio sperimentale di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo

Regolamento del Biennio sperimentale di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo Regolamento del Biennio sperimentale di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo Il seguente regolamento, redatto a suo tempo per il biennio dell a.a. 2004-2005, non ha a tutt oggi subito modifiche.

Dettagli

Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma

Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma Regolamento dei Dottorati Legenda: PIMS: Pontificio Istituto di Musica Sacra; Regolamento: Regolamento dei Dottorati; Scuola: Scuola Dottorale del Pontificio Istituto

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA "Licinio Refice " FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO

CONSERVATORIO DI MUSICA Licinio Refice  FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO CONSERVATORIO DI MUSICA "Licinio Refice " FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO VIOLINO Requisiti per l'ammissione. Accedono al Biennio sperimentale di II livello, tramite

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE E ORIENTAMENTO: IL FUTURO DELLA SCUOLA

AUTOVALUTAZIONE E ORIENTAMENTO: IL FUTURO DELLA SCUOLA AUTOVALUTAZIONE E ORIENTAMENTO: IL FUTURO DELLA SCUOLA di Andrea Cammelli fondatore nel 1994 e direttore del Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea I l Profilo dei Diplomati 2014 rappresenta una risposta

Dettagli

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera.

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera. Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Il Barbiere di Siviglia Gioachino Rossini Edizione 2009 L edizione 2009 del progetto Magia dell

Dettagli

4.3.4 Analisi di siti web di eventi culturali temporanei

4.3.4 Analisi di siti web di eventi culturali temporanei 4.3.4 Analisi di siti web di eventi culturali temporanei SCHEDA 4 DATI GENERALI EVENTO CULTURALE: Federico Zandomeneghi, impressionista veneziano LUOGO: Milano, Fondazione Antonio Mazzotta PERIODO: 20

Dettagli

Paola Mattiazzi Via A. Fusinato, 5 37045 Legnago,Verona 30 gennaio 1966 paola.mattiazzi@damavoci.com www.paolamattiazzi.

Paola Mattiazzi Via A. Fusinato, 5 37045 Legnago,Verona 30 gennaio 1966 paola.mattiazzi@damavoci.com www.paolamattiazzi. CURRICULUM VITAE in formato europeo INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo C.A.P. comune provincia Data di nascita E-mail Sito Rif. telefonico Paola Mattiazzi Via A. Fusinato, 5 37045 Legnago,Verona 30

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITA INTRODUZIONE STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ISTITUTO

MANUALE DELLA QUALITA INTRODUZIONE STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ISTITUTO STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ISTITUTO Revisione Data Capitolo/Paragrafo Modifiche modificato 01 21/07/04 0.1 Introdotto Michelangelo 02 03/10/09 0.2 Nuovo Logo e Dati anagrafici del Liceo 03 23/08/10 0.1

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche BILANCIO PREVENTIVO 2015 Linee programmatiche Il 2014 ha rappresentato, così come nelle intenzioni del Consiglio, un anno di forte rilancio delle attività della Fondazione e conseguentemente di ampliata

Dettagli

VISTO ildecreta legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni; VISTO ildecreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

VISTO ildecreta legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni; VISTO ildecreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163; MOO. 247. VISTA la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante "Disciplina dell' attivita di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri", e successive modificazioni; VISTO il decreto legislativo

Dettagli

CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE 2014

CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE 2014 CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE 014 I seguenti criteri di valutazione costituiscono parametri di riferimento applicabili a tutti i titoli artistici. LUOGO: Con ciò si intende dove è stata realizzata l

Dettagli

MANIFESTO. Formare Insegnanti che sappiano Insegnare A.N.F.I.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI INIZIALE FORMAZIONE

MANIFESTO. Formare Insegnanti che sappiano Insegnare A.N.F.I.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI INIZIALE FORMAZIONE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI per la FORMAZIONE INIZIALE Formare Insegnanti che sappiano Insegnare COORDINAMENTO NAZIONALE DEI SUPERVISORI DEL TIROCINIO 2 2 3 PRESENTAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

Il progetto MINERVA: tra digitalizzazione e qualità dei siti web di contenuto culturale.

Il progetto MINERVA: tra digitalizzazione e qualità dei siti web di contenuto culturale. a cura di Gabriella Guerci di Marzia Piccininno Negli ultimi anni il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha lavorato con grande impegno in ambito europeo, in particolar modo nel settore strategico

Dettagli

SOLUZIONI TECNOLOGICHE ALL AVANGUARDIA E APPROCCI DIDATTICI INNOVATIVI PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI STUDENTI DISABILI NELLE SCUOLE ROMANE

SOLUZIONI TECNOLOGICHE ALL AVANGUARDIA E APPROCCI DIDATTICI INNOVATIVI PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI STUDENTI DISABILI NELLE SCUOLE ROMANE PROTOCOLLO D INTESA SOLUZIONI TECNOLOGICHE ALL AVANGUARDIA E APPROCCI DIDATTICI INNOVATIVI PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI STUDENTI DISABILI NELLE SCUOLE ROMANE Protocollo d intesa tra il Comune di

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

CONVENZIONE PREMESSO CHE TRA

CONVENZIONE PREMESSO CHE TRA CONVENZIONE CONVENZIONE TRA - l Associazione ItaliaCamp, con sede in viale Pola, 12, 00198 Roma (di seguito, ItaliaCamp ), nella persona del Presidente Pier Luigi Celli, nato a Verucchio (Rimini) l 8 luglio

Dettagli

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA Premessa Nel marzo 2007 è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni

Dettagli

IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR

IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR E LA SOCIETA DANTE ALIGHIERI Protocollo d'intesa Tra

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome/ Cognome Indirizzo Via La Nurra, 22-09016 Iglesias- Provincia CA Telefono 0781/40222 Cellulare: 349/2538981 E-mail zyrrus@tiscali.it Cittadinanza Italiana

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione generale. Progetto Attività Motoria e Sport nella Scuola

Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione generale. Progetto Attività Motoria e Sport nella Scuola COMUNE DI ROMA MIUR Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione generale Progetto Attività Motoria e Sport nella Scuola Protocollo D Intesa 2002-2005 1 Visto l art.21 della Legge 15 Marzo 1997

Dettagli

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO 5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO RAT - Linea d indirizzo Rapporti con il territorio Missione, visione e valori dell Ateneo: La Linea d indirizzo Rapporti con il territorio

Dettagli

UNIVERSITÀ DI SIENA 1240. Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne L ANTICO FA TESTO

UNIVERSITÀ DI SIENA 1240. Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne L ANTICO FA TESTO L ANTICO FA TESTO Progetto didattico per la valorizzazione del mondo antico e degli spazi museali attraverso forme di drammaturgia contemporanea a cura del Centro di Antropologia del Mondo Antico Premesse

Dettagli

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI OTTO AZIONI MISURABILI PER L UNIVERSITA, LA RICERCA E L INNOVAZIONE Premessa Nella comune convinzione che Università, Ricerca e Innovazione costituiscano una priorità per il

Dettagli

Regolamento di organizzazione delle strutture amministrative dell Università degli Studi di Teramo

Regolamento di organizzazione delle strutture amministrative dell Università degli Studi di Teramo Regolamento di organizzazione delle strutture amministrative dell Università degli Studi di Teramo Articolo 1 Finalità ed obiettivi 1. Il presente regolamento definisce le linee fondamentali di organizzazione

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, finalizzate anche al conseguimento di una preparazione multidisciplinare in grado di consentire a i

salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, finalizzate anche al conseguimento di una preparazione multidisciplinare in grado di consentire a i CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DI 15 BORSE DI STUDIO PER GLI STUDENTI DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA A.A. 2015-16 TRA L Università Ca Foscari

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

Articolo 1 (Definizioni)

Articolo 1 (Definizioni) REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI PROFESSIONALIZZANTI: MASTER UNIVERSITARI, CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Articolo 1 (Definizioni) Ai sensi del presente

Dettagli

V. ACHILLE GRANDI 11, 51037 MONTALE (PT), ITALIA. susannasgrilli@yahoo.it

V. ACHILLE GRANDI 11, 51037 MONTALE (PT), ITALIA. susannasgrilli@yahoo.it CURRICULUM VITAE EUROPASS INFORMAZIONI PERSONALI Cognome(i)/Nome(i) Indirizzo SGRILLI SUSANNA V. ACHILLE GRANDI 11, 51037 MONTALE (PT), ITALIA Telefono mobile 3318686360 E-mail Cittadinanza susannasgrilli@yahoo.it

Dettagli