Office Web Components in programmi C# da

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Office Web Components in programmi C# da http://escher07.altervista.org"

Transcript

1 Office Web Components in programmi C# da Generalità L obiettivo è realizzare un programma C# che utilizzando il componente Web Pivot permetta di ottenere un risultato come il seguente: Figura 1 Nel quale in una form compare un componente Tabella Pivot caricato con i dati di una tabella proveniente da un DB che permette di eseguire analisi OLAP (es. Drill Down) sui dati in questione. Implementazione I dati saranno prelevati da un DB Oracle e si utilizzerà la seguente architettura:

2 In pratica un opportuno Web Service preleva i dati dal DB utilizzando la tecnologia ADO : la form invocando il corrispondente Web Method carica localmente i dati che saranno consumati dalla tabella Pivot. Web Service Per scrivere il nostro WS saremo molto sintetici : il che vuol dire ad esempio che non ci occuperemo né degli aspetti di sicurezza né di flessibilità per minimizzare il codice. In pratica il nostro WS esporrà un unico metodo che non richiederà né argomenti né autenticazioni ovvero GetAdo XML(). E chiaro che in una soluzione da utilizzare in produzione sarebbe opportuno curarsi di entrambi gli aspetti ad esempio prevedendo gli argomenti ComandoSQL, Utente, Password. Per i nostri scopi il WS deve costruire un ADO Recordset e restituirlo come stringa rappresentato in XML. Affinché l office data source control lo possa utilizzare è fondamentale che sia tradotto in XML attraverso il metodo Save un recordset ADO e non ad esempio un semplice DataSet. Praticamente possiamo verificare come il primo sia fatto così: Mentre il secondo sia ben più ricco:

3 Operativamente per scrivere il WS si procede come segue. Da Visual Web Developer si sceglie File/New Web Site e poi: L applicazione /ced/wsced deve essere stata definita su IIS nella directory root con permessi di esecuzione solo script. Fatto questo si crea una cosa del genere: Nel file WSced.cs aggiungiamo il seguente Web Method: [WebMethod] public string GetAdoXML()

4 ADODB.Connection m_adocnn = new ADODB.Connection(); ADODB.Recordset m_adorst = new ADODB.Recordset(); ADODB.Stream m_stream = new ADODB.Stream(); string m_adocnnstr =""; string m_sqlcmd = "SELECT * FROM TuaTabella"; m_adocnnstr = "Provider=MSDAORA;Password=TuaPassword;User ID=TuoOracleUser;Data Source=TuoServerOracle"; m_adocnn.connectionstring = m_adocnnstr; m_adocnn.open(m_adocnnstr, "", "", 0); m_adorst.open(m_sqlcmd, m_adocnn, CursorTypeEnum.adOpenStatic, LockTypeEnum.adLockBatchOptimistic, -1); m_adorst.save(m_stream,persistformatenum.adpersistxml); return m_stream.readtext(-1); Notare la connessione ADO che per provider nella ConnectionString utilizza MSDAORA ed il riempimento del recordset ADO facendo riferimento al comando SQL e alla connessione precedentemente aperta. Notare infine l invocazione del metodo save dell ADO recordset con l opzione adpersistxml. L argomento -1 in Read Text vuol dire leggi tutto il file. Soluzione C# L idea è quella di incorporare la tabella Pivot in un controllo Utente. In VS Express si può procedere come segue. Innanzitutto da File/New creiamo una nuova Class Library: Dal solution Explorer cancelliamo Pivot.cs e salviamo il tutto. Notiamo che questo è uno stratagemma perché in teoria per creare user control servirebbe una versione a pagamento di Visual Studio. A questo punto devono essere impostate le giuste reference, in particolare alle DLL che contengono gli OWC OWC11.dll e AxOWC11.dll (la DLL che permette l interoperabilità COM-CLR per i componenti in questione) e aggiunto il controllo Tabella Pivot alla toolbox. Ovvero da Add/References:

5 e poi da Choose Items : Dal menù contestuale (click dx) della toobox. Se tutto è stato fatto correttamente la toobox si presenterà così:

6 NB: il data source control al momento non serve, semplicemente mi faceva fatica rimuoverlo per stampare la videata. Dovrà comparire obbligatoriamente invece più avanti. Nella form trasciniamo la nostra Microsoft Pivot Table 11.0 e nel codice Pivot.Designer.cs mettiamo le proprietà e gli eventuali metodi esposti. Ad esempio: public string PivotConnectionString get return this.axpivottable1.connectionstring; set this.axpivottable1.connectionstring = value; public string PivotDataMember get return this.axpivottable1.datamember; set this.axpivottable1.datamember = value; public string PivotCommandText get

7 set return this.axpivottable1.commandtext; this.axpivottable1.commandtext = value; public string PivotCubeProvider get return this.axpivottable1.cubeprovider; set this.axpivottable1.cubeprovider = value; public object PivotDataSource get return (object)this.axpivottable1.datasource; set this.axpivottable1.datasource = (msdatasrc.datasource)value; public string PivotXMLData get return this.axpivottable1.xmldata; set this.axpivottable1.xmldata = value; private AxMicrosoft.Office.Interop.Owc11.AxPivotTable axpivottable1; Fatto questo aggiungiamo un nuovo progetto alla soluzione (da Solution Explorer File/Add/New Project) rendiamolo progetto di Start up. Mettiamo le giuste reference, ovvero:

8 Se tutto è stato fatto correttamente la toolbox si presenterà come prima riportato (quindi anche con DSC) e dopo aver lanciato la compilazione avremo anche il nostro user control trascinabile nella form: Si tratta ora di trascinare nella form lo user control che abbiamo fatto ed un componente Data Source, che sarà quello che riceverà i dati dal WS e, dopo aver costruito in RAM il cubo li passerà alla Pivot per la presentazione. In pratica il form builder si presenterà così:

9 Il WS per poter essere utilizzato dovrà essere referenziato nella soluzione (con Add Web Reference da Solution Explorer) per cui alla fine il solution explorer medesimo si presenterà così:

10 Si tratta ora di scrivere il gestore del click del bottone carica, cosa che sarà fatta in questo modo: private void button1_click(object sender, EventArgs e) localhost.wsced objwebmethod = new localhost.wsced(); string strresult = ""; string strdatafile = "";

11 strdatafile = "mydata.xml"; strresult = objwebmethod.getdataxml(); XmlDocument xmldoc = new XmlDocument(); xmldoc.loadxml(strresult); xmldoc.save(strdatafile); if (this.axdatasourcecontrol1.connectionstring == null) this.axdatasourcecontrol1.connectionstring = "provider=mspersist"; this.axdatasourcecontrol1.recordsetdefs.addnew(strdatafile, 5,"dscData"); pivot1.pivotdatasource = this.axdatasourcecontrol1.defaultrecordset.datasource; pivot1.pivotconnectionstring = "provider=mspersist"; pivot1.pivotcommandtext = strdatafile; Riguardo al bottone Show HTML l ho messo per controllo. In pratica mostra la definizione (non i dati!) nella pivot table e corrisponde al seguente codice: private void button2_click(object sender, EventArgs e) textbox1.text = pivot1.pivotxmldata; Il suo output sarà qualcosa del genere: <xml xmlns:x="urn:schemas-microsoft-com:office:excel"> <x:pivottable> <x:owcversion> </x:owcversion> <x:displayscreentips/> <x:cubeprovider>msolap.2</x:cubeprovider> <x:displayfieldlist/> <x:fieldlisttop>188</x:fieldlisttop> <x:fieldlistleft>644</x:fieldlistleft> <x:fieldlistbottom>559</x:fieldlistbottom> <x:fieldlistright>844</x:fieldlistright> <x:cachedetails/> <x:connectionstring>provider=mspersist.1</x:connectionstring> <x:commandtext>mydata.xml</x:commandtext> <x:name>tabella pivot di Microsoft Office 11.0</x:Name> <x:pivotfield> <x:name>num_ticket</x:name> <x:datatype>number</x:datatype> <x:encodedtype>adnumeric</x:encodedtype> <x:compareorderedmembersby>uniquename</x:compareorderedmembersby> </x:pivotfield> <x:pivotfield> <x:name>anni3</x:name> <x:basefield>dat_scadenza2</x:basefield> <x:grouptype>years</x:grouptype> <x:plcaption>anni</x:plcaption> <x:encodedtype>adinteger</x:encodedtype> <x:numberformat>yyyy</x:numberformat> <x:compareorderedmembersby>name</x:compareorderedmembersby> </x:plpivotfield> <x:pivotdata> <x:top>0</x:top> <x:topoffset>0</x:topoffset> <x:left>0.0</x:left> <x:leftoffset>0</x:leftoffset> <x:seqnum>1</x:seqnum> <x:expanded/> </x:pivotdata> <x:pivotview>

12 <x:isnotfiltered/> </x:pivotview> </x:pivottable> </xml> ovvero i campi del cubo (quelli che compaiono sulla destra nella Figura 1) e i formati della tabella. Links Creare uno User Control in VS Express. Creare una tabella pivot in Visual Basic.Net Risorse di Microsoft Office Web Components Building Dazzling Chart With Office Web Components

L Iniziativa egovernment.net per l Italia

L Iniziativa egovernment.net per l Italia L Iniziativa egovernment.net per l Italia Porte di Dominio per la Cooperazione Applicativa Allegato 1 Porta di Dominio.NET Versione 1.0, Aprile 2002 Soluzioni per l Interoperabilità e la Cooperazione Applicativa

Dettagli

Il Web-Service SDMX dell ISTAT

Il Web-Service SDMX dell ISTAT Il Web-Service SDMX dell ISTAT Versione: 1.0.0 Data: 05/06/2014 Autore: Approvato da: Modifiche Versione Modifiche Autore Data Indice dei contenuti 1 Introduzione... 4 2 Creazione dell esempio d uso...

Dettagli

Uso dei data bases con PHP. Prof. Francesco Accaino Iis Altiero Spinelli Sesto Sa Giovanni

Uso dei data bases con PHP. Prof. Francesco Accaino Iis Altiero Spinelli Sesto Sa Giovanni Uso dei data bases con PHP Prof. Francesco Accaino Iis Altiero Spinelli Sesto Sa Giovanni MDAC MDAC è l acronimo di Microsoft Data Access Component e fa parte della tecnologia Microsoft denominata Universal

Dettagli

Accesso a basi di dati con ASP. Algoritmo per visualizzare un DB

Accesso a basi di dati con ASP. Algoritmo per visualizzare un DB Accesso a basi di dati con ASP 1 Algoritmo per visualizzare un DB 1. creare una connessione tra lo script ASP e il database 2. Costruire una QUERY in linguaggio SQL che opera sul database 3. Recuperare

Dettagli

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER 19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER Introduciamo uno pseudocodice lato server che chiameremo Pserv che utilizzeremo come al solito per introdurre le problematiche da affrontare, indipendentemente dagli specifici

Dettagli

Gli XML Web Service. Prof. Mauro Giacomini. Complementi di Informatica Medica 2008/2009 1

Gli XML Web Service. Prof. Mauro Giacomini. Complementi di Informatica Medica 2008/2009 1 Gli XML Web Service Prof. Mauro Giacomini Medica 2008/2009 1 Definizioni i i i Componente.NET che risponde a richieste HTTP formattate tramite la sintassi SOAP. Gestori HTTP che intercettano richieste

Dettagli

SQL Server BI Development Studio

SQL Server BI Development Studio Il Data warehouse SQL Server Business Intelligence Development Studio Analysis Service Sorgenti dati operazionali DB relazionali Fogli excel Data warehouse Staging Area e dati riconciliati Cubi Report

Dettagli

Lezione 9. Microsoft Analysis Services: Principi e Funzionalità

Lezione 9. Microsoft Analysis Services: Principi e Funzionalità Lezione 9 Microsoft Analysis Services: Principi e Funzionalità MS Analysis Services (OLAP Server) E l implementazione Microsoft di OLAP Server Offre buone prestazione per realtà aziendali medie/grandi

Dettagli

Sistemi per la Gestione delle Basi di Dati

Sistemi per la Gestione delle Basi di Dati Sistemi per la Gestione delle Basi di Dati Esercitazione di Laboratorio N. 4 L esercitazione consiste nel progettare un data warehouse che permetta di gestire la problematica illustrata nei punti seguenti,

Dettagli

AJAX. Goy - a.a. 2006/2007 Servizi Web 1. Cos'è il Web 2.0

AJAX. Goy - a.a. 2006/2007 Servizi Web 1. Cos'è il Web 2.0 AJAX Goy - a.a. 2006/2007 Servizi Web 1 Cos'è il Web 2.0 Web 2.0 = termine introdotto per la prima volta nel 2004 come titolo di una conferenza promossa dalla casa editrice O Reilly L'idea è che ci si

Dettagli

BizTalk server fa parte dell offerta di Microsoft per la grande azienda.

BizTalk server fa parte dell offerta di Microsoft per la grande azienda. Web Service Dopo le applicazioni desktop e quelle per Internet, i servizi Web sono la terza componente essenziale delle applicazioni.net. I Web Service sono una nuova tecnologia che permette la realizzazione

Dettagli

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service Guida all uso Instant Cloud Platform As A Service Prima edizione maggio 2014 Instant Cloud Platform As A Service Sommario Instant Cloud - Platform As A Service... 4 1 Introduzione... 4 2 Instant Cloud...

Dettagli

ADO.Net. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San Giovanni

ADO.Net. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San Giovanni ADO.Net Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San Giovanni Applicazioni Three Tier In ingegneria del software, l'espressione architettura three-tier ("a tre strati") indica

Dettagli

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica

Dettagli

Applicazione ASP di esempio

Applicazione ASP di esempio Applicazione ASP di esempio Database in rete Prof. Claudio Maccherani Un server web è un programma che gira su un computer sempre collegato ad Internet e che mette a disposizione file, pagine e servizi.

Dettagli

A. Veneziani - Classe V Abacus - Elementi di elaborazione Web con supporto ai DB basati su ASP e Access

A. Veneziani - Classe V Abacus - Elementi di elaborazione Web con supporto ai DB basati su ASP e Access A. Veneziani - Classe V Abacus - Elementi di elaborazione Web con supporto ai DB basati su ASP e Access Prologo Parlando di tecnologie Web legate a Microsoft è naturale integrare le funzioni di ASP 1 con

Dettagli

Introduzione allo sviluppo per SharePoint

Introduzione allo sviluppo per SharePoint Introduzione allo sviluppo per SharePoint Esercitazione pratica Manuale dell esercitazione SPCHOL306 - Utilizzo di Silverlight con il modello a oggetti client - C# Questo documento viene fornito «così

Dettagli

Tricks & Tips. [Access] Tutorial - ActiveX - Controllo Tree View. - Michele de Nittis - Versione: 1 Data Versione: venerdì 30 agosto 2002

Tricks & Tips. [Access] Tutorial - ActiveX - Controllo Tree View. - Michele de Nittis - Versione: 1 Data Versione: venerdì 30 agosto 2002 Tricks & Tips [Access] - Michele de Nittis - Tutorial - ActiveX - Controllo Tree View Versione: 1 Data Versione: venerdì 30 agosto 2002 1 SOMMARIO PREMESSA...3 INSERIMENTO DEL CONTROLLO...3 AGGIUNTA DELLE

Dettagli

APPENDICE B Le Active Server Page

APPENDICE B Le Active Server Page APPENDICE B Le Active Server Page B.1 Introduzione ad ASP La programmazione web è nata con la Common Gateway Interface. L interfaccia CGI tuttavia presenta dei limiti: ad esempio anche per semplici elaborazioni

Dettagli

Un framework per le operazioni con i database da http://escher07.altervista.org

Un framework per le operazioni con i database da http://escher07.altervista.org Un framework per le operazioni con i database da http://escher07.altervista.org In questo documento viene illustrata in sintesi una libreria di funzioni utili per le operazioni con i database. La libreria

Dettagli

1 http://desvino.altervista.org JSPDynPage, componenti portale e Java Server Pages

1 http://desvino.altervista.org JSPDynPage, componenti portale e Java Server Pages 1 http://desvino.altervista.org JSPDynPage, componenti portale e Java Server Pages Le JSP DynPages sono un utile strumento, fornito da SAP Netweaver, per una gestione più evoluta di event handling e session

Dettagli

WEBGATE400 ACTIVEX CONTROL. Manuale Programmatore

WEBGATE400 ACTIVEX CONTROL. Manuale Programmatore WEBGATE400 ACTIVEX CONTROL Manuale Programmatore Pagina 1 SOMMARIO Webgate400 ActiveX Control... 3 1 A Chi è destinato... 3 2 Pre requisiti... 3 3 Introduzione... 3 3.1 Requisiti di sistema... 3 3.2 Distribuzione

Dettagli

MDAC. Attualmente la versione disponibile di MDAC è la 2.8 ma faremo riferimento alla 2.6. ADO Active Data Objects ADO OLE DB ODBC

MDAC. Attualmente la versione disponibile di MDAC è la 2.8 ma faremo riferimento alla 2.6. ADO Active Data Objects ADO OLE DB ODBC MDAC MDAC è l acronimo di Microsoft Data Access Component e fa parte della tecnologia Microsoft denominata Universal Data Access (UDA). Mette a disposizione una serie di componenti per l accesso a svariate

Dettagli

ProgettAzione V anno Unità 3 - Architetture per applicazioni web Lezione: Esempio sviluppo applicazioni

ProgettAzione V anno Unità 3 - Architetture per applicazioni web Lezione: Esempio sviluppo applicazioni Unità 3 - Architetture per applicazioni web Lezione: Esempio sviluppo applicazioni Web service Hello world con Visual Studio 2012 Si tratta di un semplice esempio di web service, infatti come tutti I programmi

Dettagli

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database Corso di Informatica Modulo T3 B3 Programmazione lato server 1 Prerequisiti Architettura client/server Conoscenze generali sui database 2 1 Introduzione Lo scopo di questa Unità è descrivere gli strumenti

Dettagli

Web Service: Introduzione. Algoritmi e sistemi di elaborazione - Vittorio Maniezzo - Università di Bologna

Web Service: Introduzione. Algoritmi e sistemi di elaborazione - Vittorio Maniezzo - Università di Bologna Web Service: Introduzione 1 Contenuti Background.NET Framework ASP.NET Web Service Concetti e architetture Progettazione e sviluppo di Web Service Utilizzo di Web Service 2 Sezione 1: Introduzione Inquadramento

Dettagli

Plus srl :: www.conplus.it :: info@conplus.it :: Via Morgagni, 4/A 37135 Verona :: Tel. +39 045 580 491 :: Fax 045 82 78 722

Plus srl :: www.conplus.it :: info@conplus.it :: Via Morgagni, 4/A 37135 Verona :: Tel. +39 045 580 491 :: Fax 045 82 78 722 PMF Web-Service Quick-Start Guide Guida Introduttiva Cliente Redatto da Francesco Buratto Redatto il 01 gennaio 2011 Riferimento PMF 2011 Introduzione PMFWS è un web-service HTTP che espone un interfaccia

Dettagli

Fondamenti di Informatica T-1 CdS Ingegneria Informatica a.a. 2011/2012. Introduzione a Visual Studio 2005/2008/2010

Fondamenti di Informatica T-1 CdS Ingegneria Informatica a.a. 2011/2012. Introduzione a Visual Studio 2005/2008/2010 Fondamenti di Informatica T-1 CdS Ingegneria Informatica a.a. 2011/2012 Introduzione a Visual Studio 2005/2008/2010 1 Outline Solution e Project Visual Studio e linguaggio C Visual Studio schermata principale

Dettagli

Gli step previsti per portare a termine la configurazione della casella PEC sono:

Gli step previsti per portare a termine la configurazione della casella PEC sono: GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE MICROSOFT EXPRESS Gli step previsti per portare a termine la configurazione della casella PEC sono: 1. scelta della configurazione più adatta; 2. configurazione della casella

Dettagli

Questo modello di programmazione può essere utilizzato sia nelle:

Questo modello di programmazione può essere utilizzato sia nelle: Accesso a database Access con WWF Premessa Con l acronimo WWF s intende Window s W orkflow Foundation, una novità di.net Framework 3.0 caratterizzata da un modello di programmazione basato su Workflow

Dettagli

Nel corso del presente volume sono state scritte

Nel corso del presente volume sono state scritte Capitolo 15 Applicazioni Web 15.1 ASP.NET 15.2 Internet Information Services 15.3 URL 15.4 Creazione di un applicazione Web 15.5 Un applicazione Web per database 15.6 Conclusione 15.7 Quiz Nel corso del

Dettagli

Objectway ActivTrack

Objectway ActivTrack Objectway ActivTrack Manuale Utente Gruppo ObjectWay Guida OW ActivTrack 1.0.docx 22-01-2012 Pag. 1 di 13 Indice 1. Che cosa è Ow ActivTrack... 3 1.1. Le caratteristiche principali di Ow ActivTrack...

Dettagli

Utilizzare il NetBeans GUI Builder. Dott. Ing. M. Banci, PhD

Utilizzare il NetBeans GUI Builder. Dott. Ing. M. Banci, PhD Utilizzare il NetBeans GUI Builder Dott. Ing. M. Banci, PhD Lavorare con i Beans Queste slide ci guidano nel processo di creazione di un bean pattern nel progetto NetBeans 15 Giugno 2007 Esercitazione

Dettagli

I TUTOR. Massimiliano Cattafi e-mail: massimiliano.cattafi@student.unife.it. Ilaria Laurenti e-mail: ilaria.laurenti@student.unife.

I TUTOR. Massimiliano Cattafi e-mail: massimiliano.cattafi@student.unife.it. Ilaria Laurenti e-mail: ilaria.laurenti@student.unife. I TUTOR Massimiliano Cattafi e-mail: massimiliano.cattafi@student.unife.it Ilaria Laurenti e-mail: ilaria.laurenti@student.unife.it IL LABORATORIO Perché il laboratorio? Alcune problematiche si capiscono

Dettagli

Capitolo 8. Database

Capitolo 8. Database Capitolo 8 Database La maggior parte dei programmi Visual Basic sono applicazioni client/server per la gestione di database e questa specializzazione deriva dalla presenza di numerose funzionalità nel

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Comprendere ADO.NET. La guida definitiva per comprendere a fondo ADO

Comprendere ADO.NET. La guida definitiva per comprendere a fondo ADO 060-063 Database 3-03-2005 16:23 Pagina 62 DATABASE La guida definitiva per comprendere a fondo ADO Accesso ai DB con Visual Basic.Net 2003 L ultimo articolo che ci aiuterà ad interagire con i database,

Dettagli

Introduzione a DataTime Reporting System: un semplice report

Introduzione a DataTime Reporting System: un semplice report Introduzione a DataTime Reporting System: un semplice report DataTime Reporting Solution è la soluzione di reportistica più moderna e potente attualmente disponibile sul mercato. La piattaforma di riferimento

Dettagli

Il sistema IBM DB2. Sistemi Informativi T. Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf

Il sistema IBM DB2. Sistemi Informativi T. Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf Il sistema IBM DB2 Sistemi Informativi T Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf IBM DB2 Il DBMS relazionale IBM DB2 è il prodotto di punta dell IBM per la gestione di basi di dati relazionali

Dettagli

e/fiscali - Rel. 03.03.03 e/fiscali Installazione

e/fiscali - Rel. 03.03.03 e/fiscali Installazione e/fiscali - Rel. 03.03.03 e/fiscali Installazione INDICE 1 REQUISITI... 3 1.1.1 Requisiti applicativi... 3 2 PROCEDURA DI INSTALLAZIONE... 4 2.0.1 Versione fix scaricabile dal sito... 4 2.1 INSTALLAZIONE...

Dettagli

Simulazione progetto

Simulazione progetto Simulazione progetto Ripulire il foglio (in modo da lasciare solo le intestazioni di colonna) e togliere i totali Togliere eventuali unione celle Salva come pagina di accesso ai dati. Se viene

Dettagli

Web Services con Axis Delia Di Giorgio Anna Celada 1 marzo 2005

Web Services con Axis Delia Di Giorgio Anna Celada 1 marzo 2005 Sommario Web Services con Axis Delia Di Giorgio Anna Celada 1 marzo 2005 Introduzione.................................................................................. 1 SOAP........................................................................................

Dettagli

La tecnologia ASP.NET e i database

La tecnologia ASP.NET e i database Introduzione alle pagine dinamiche Con il linguaggio HTML si possono creare delle pagine Web statiche. Se invece volessimo creare delle pagine Web dinamiche, pagine il cui codice html viene generato al

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

Rev.00007 Pubbl.su sito

Rev.00007 Pubbl.su sito ISTRUZIONE OPERATIVA - Documentazione Supporto Pag. 1 di 8 REDAZIONE APPROVAZIONE R-ASSW Roman Del Prete Angela DG Mario Muzzin 03.02.2014 MOTIVO DELLA REVISIONE 00002 30.01.2008 Mod.paragr.4 : specifiche

Dettagli

Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI

Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI Introduzione La nota descrive l utilizzo del database Microsoft SQL Express 2008 in combinazione con progetti Premium HMI per sistemi Win32/64

Dettagli

Lavorare con i Fireworks pop-up menus in Dreamweaver

Lavorare con i Fireworks pop-up menus in Dreamweaver Lavorare con i Fireworks pop-up menus in Dreamweaver Su una pagina Web, un menu pop-up è uno strumento di navigazione che rimane nascosto fino a che l utente non sposta il puntatore del mouse sopra un

Dettagli

Riccardo Dutto, Paolo Garza Politecnico di Torino. Riccardo Dutto, Paolo Garza Politecnico di Torino

Riccardo Dutto, Paolo Garza Politecnico di Torino. Riccardo Dutto, Paolo Garza Politecnico di Torino Integration Services Project SQL Server 2005 Integration Services Permette di gestire tutti i processi di ETL Basato sui progetti di Business Intelligence di tipo Integration services Project SQL Server

Dettagli

Servlet e JDBC. Servlet e Web Server. Servlet e Web Server. Servlet e Web Server. Richieste. Servlet. Servlet:

Servlet e JDBC. Servlet e Web Server. Servlet e Web Server. Servlet e Web Server. Richieste. Servlet. Servlet: e JDBC Programmazione in Rete e Laboratorio Matteo Baldoni Dipartimento di Informatica Universita` degli Studi di Torino C.so Svizzera, 185 I-10149 Torino e : estensioni del Java API permettono di scrivere

Dettagli

Tecnologie di Sviluppo per il Web

Tecnologie di Sviluppo per il Web Tecnologie di Sviluppo per il Web Programmazione su Basi di Dati: ADO.NET versione 1.1 Questo lavoro è concesso in uso secondo i termini di una licenza Creative Commons (vedi ultima pagina) G. Mecca mecca@unibas.it

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Corso basi di dati ASP e i database

Corso basi di dati ASP e i database Corso basi di dati ASP e i database Gianluca Di Tomassi Email: ditomass@dia.uniroma3.it Università di Roma Tre ASP e i database Un ruolo senza dubbio rilevante di ASP è quello di mediatore tra Web server

Dettagli

ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia ADO

ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia ADO ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia ADO LEGGERE E VISUALIZZARE I DATI DI UNA TABELLA IN UNA PAGINA WEB Per visualizzare i dati di una tabella in una pagina web, dobbiamo utilizzare l'oggetto ADODB.Recordset

Dettagli

Tecnologia e Applicazioni Internet 2011/12

Tecnologia e Applicazioni Internet 2011/12 Tecnologia e Applicazioni Internet 2011/12 Lezione 4 - Persistenza Matteo Vaccari http://matteo.vaccari.name/ matteo.vaccari@uninsubria.it Perché usare un DB relazionale? Per l accesso concorrente ai dati

Dettagli

Configurazione Client di Posta Elettronica

Configurazione Client di Posta Elettronica Configurazione di MS Outlook Express Utilizzando un client di posta (ad esempio Outlook Express), è necessario disporre di: 1. un client di posta installato sulla postazione utente 2. collegamento ad internet

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Gli step previsti per portare a termine la configurazione della casella PEC sono:

Gli step previsti per portare a termine la configurazione della casella PEC sono: GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE MICROSOFT OUTLOOK 2007 Gli step previsti per portare a termine la configurazione della casella PEC sono: 1. scelta della configurazione più adatta; 2. configurazione della casella

Dettagli

CONNESSIONE DATABASE DI ACCESS IN AMBIENTE DELPHI 7. Massimo Caprabianca

CONNESSIONE DATABASE DI ACCESS IN AMBIENTE DELPHI 7. Massimo Caprabianca Massimo Caprabianca 2 STRUTTURA DEL DATABASE DI ESEMPIO 3 IMPOSTAZIONE COMPONENTI Componenti base necessarie ADO o ADOConnection o ADOTable Data Access o Data Source Data Controls o DBGrid 4 CONNESSIONE

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

SICUREZZA SUL WEB: GESTIONE DEGLI UTENTI ECDL TEST CENTER WEB SITE

SICUREZZA SUL WEB: GESTIONE DEGLI UTENTI ECDL TEST CENTER WEB SITE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G.M. ANGIOY SASSARI SICUREZZA SUL WEB: GESTIONE DEGLI UTENTI ECDL TEST CENTER WEB SITE Andrea Zinchiri 5 A Abacus Presentazione mondo internet L invenzione più grande di tutti

Dettagli

Manuale d installazione C2Web Gestione studio

Manuale d installazione C2Web Gestione studio C2Web S.r.l. Manuale d installazione C2Web Gestione studio C2Web S.r.l. Sede legale V. Miani 5 27100 Pavia Ufficio St. Savonesa 9 Rivalta Scrivia Tortona (AL) Tel 0131-866748 Fax 0131-880763 e-mail info@c2web.net

Dettagli

La seguente procedura permette di configurare il Vostro router per accedere ad Internet. Vengono descritti i seguenti passaggi:

La seguente procedura permette di configurare il Vostro router per accedere ad Internet. Vengono descritti i seguenti passaggi: Configurazione di base WGR614 La seguente procedura permette di configurare il Vostro router per accedere ad Internet. Vengono descritti i seguenti passaggi: 1. Procedura di Reset del router (necessaria

Dettagli

2010 Ing. Punzenberger COPA-DATA Srl. Tutti i diritti riservati.

2010 Ing. Punzenberger COPA-DATA Srl. Tutti i diritti riservati. 2010 Ing. Punzenberger COPA-DATA Srl Tutti i diritti riservati. Tutti i diritti riservati la distribuzione e la copia - indifferentemente dal metodo - può essere consentita esclusivamente dalla dittacopa-data.

Dettagli

Siti web centrati sui dati Architettura MVC-2: i JavaBeans

Siti web centrati sui dati Architettura MVC-2: i JavaBeans Siti web centrati sui dati Architettura MVC-2: i JavaBeans 1 ALBERTO BELUSSI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 Limiti dell approccio SEVLET UNICA La servlet svolge tre tipi di funzioni distinte: Interazione con

Dettagli

Guida servizio Wireless. Abilitazione proprio account per il wireless. Attivazione account per il personale

Guida servizio Wireless. Abilitazione proprio account per il wireless. Attivazione account per il personale Abilitazione proprio account per il wireless Per i docenti e dipendenti, prerequisito per l utilizzo della rete wireless è l attivazione delle proprie credenziali. L indirizzo della pagina di attivazione

Dettagli

Creazione di una Azure Web App

Creazione di una Azure Web App Creazione di una Azure Web App Introduzione Oggi le aziende hanno sempre più la necessità di avere uno strumento per interagire con i propri clienti. La presenza sul web dell azienda diventa sempre di

Dettagli

GERARCHIE RICORSIVE - SQL SERVER 2008

GERARCHIE RICORSIVE - SQL SERVER 2008 GERARCHIE RICORSIVE - SQL SERVER 2008 DISPENSE http://dbgroup.unimo.it/sia/gerarchiericorsive/ L obiettivo è quello di realizzare la tabella di navigazione tramite una query ricorsiva utilizzando SQL SERVER

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Database e Web - le Active Server Pages -

Database e Web - le Active Server Pages - Database e Web - le Active Server Pages - Andrea Proli Laboratorio di Basi di Dati A.A. 2005/2006 Il modello client-server Il modello di interazione client-server ricorre spesso sia nelle architetture

Dettagli

PHP 5. Accesso a database

PHP 5. Accesso a database PHP 5 Accesso a database PHP ed i database PHP funziona con molti database relazionali che includono: Oracle Access Postgres SQL Server MySQL Useremo MySQL poiché è semplice da usare, gratuito e molto

Dettagli

JDBC di base. Le classi/interfacce principali di JDBC

JDBC di base. Le classi/interfacce principali di JDBC JDBC di base Java Database Connectivity è il package Java per l accesso a database relazionali il package contiene interfacce e classi astratte completa indipendenza del codice dal tipo di database o di

Dettagli

Ambienti di programmazione.net Lezione n. 1

Ambienti di programmazione.net Lezione n. 1 Il Framework Redistribuitable Package e il Framework Sdk (Software Development Kit) 1.1 Italian Presentazione del corso Con l avvento della piattaforma applicativa.net Microsoft è riuscita a portare un

Dettagli

Visual Basic FROM C TO DEDICATO AGLI UTENTI CON BASI DI C CHE SI AFFACCIANO AL MONDO DEL VISUAL BASIC. Contiene solo basi di linguaggio

Visual Basic FROM C TO DEDICATO AGLI UTENTI CON BASI DI C CHE SI AFFACCIANO AL MONDO DEL VISUAL BASIC. Contiene solo basi di linguaggio FROM C TO Visual Basic DEDICATO AGLI UTENTI CON BASI DI C CHE SI AFFACCIANO AL MONDO DEL VISUAL BASIC. Contiene solo basi di linguaggio FEDERICO GIUNTOLI Microsoft Visual Basic Questo capitolo ha lo scopo

Dettagli

OSSIF WEB. Manuale query builder

OSSIF WEB. Manuale query builder OSSIF WEB Manuale query builder - Maggio 2010 1) Sommario 1) SOMMARIO... 2 INTRODUZIONE... 3 Scopo del documento... 3 Struttura del documento... 3 Descrizione dell interfaccia grafica... 3 SELEZIONE DI

Dettagli

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50 Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE JCreator LE 4.50 Inizializzazione: creazione del nuovo progetto e del file sorgente in ambiente JCreator Al lancio del programma si apre la finestra

Dettagli

La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti.

La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti. La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti. Questa possibilità si materializza attraverso i meccanismi che permettono

Dettagli

Come installare. Indice. Contenuto della confezione. Manuali: dove trovarli

Come installare. Indice. Contenuto della confezione. Manuali: dove trovarli Indice Contenuto della confezione 2 Manuali: dove trovarli 2 Come installare 3 1. Installazione.Net Framework 3.5 4 2. Installazione SQL Express 7 3. Installazione Client 9 Attivazione licenza 14 Assistenza

Dettagli

ESEMPI INTEGRAZIONE PRODOTTI

ESEMPI INTEGRAZIONE PRODOTTI System Manual ESEMPI INTEGRAZIONE PRODOTTI Utilizzo delle funzionalità SOAP nei moduli FactoryCast V3.1 in Excel, Internet Explorer e VBasic SM_soap SOMMARIO 1 - OGGETTO 2 - ARCHITETTURA 2.1 - Hardware

Dettagli

2. Costruire un database con Apache, PHP e MySql

2. Costruire un database con Apache, PHP e MySql 2. Costruire un database con Apache, PHP e MySql Lo scopo di questa esercitazione è realizzare un server web e costruire un database accessibile attraverso Internet utilizzando il server Apache, il linguaggio

Dettagli

h t t p : / / w w w. e p - s u i t e. i t C o r s o d i P o s ta Elettronica

h t t p : / / w w w. e p - s u i t e. i t C o r s o d i P o s ta Elettronica h t t p : / / w w w. e p - s u i t e. i t C o r s o d i P o s ta Elettronica 1 S O M M A R I O CORSO DI POSTA ELETTRONICA...1 SOMMARIO...2 1 COS È L E-MAIL...3 2 I CLIENT DI POSTA...4 3 OUTLOOK EXPRESS...5

Dettagli

JDBC: Introduzione. Java Database Connectivity (JDBC): parte 1. Schema dei legami tra le classi principali. Principali classi/interfacce di JDBC

JDBC: Introduzione. Java Database Connectivity (JDBC): parte 1. Schema dei legami tra le classi principali. Principali classi/interfacce di JDBC JDBC: Introduzione Java Database Connectivity (JDBC): parte 1 Gianluca Moro DEIS - Università di Bologna gmoro@deis.unibo.it Java Database Connectivity è il package Java per l accesso a database relazionali

Dettagli

PHP 5. PHP ed i database. Database e tabelle. Struttura di un DB relazionale. Accesso a database

PHP 5. PHP ed i database. Database e tabelle. Struttura di un DB relazionale. Accesso a database PHP ed i database PHP 5 Accesso a database PHP funziona con molti database relazionale che includono: Oracle Access Postgres SQL Server MySQL Useremo MySQL poiché è semplice da usare, gratuito e molto

Dettagli

Nuovo server E-Shop: Guida alla installazione di Microsoft SQL Server

Nuovo server E-Shop: Guida alla installazione di Microsoft SQL Server Nuovo server E-Shop: Guida alla installazione di Microsoft SQL Server La prima cosa da fare è installare SQL sul pc: se si vuole utilizzare SQL Server 2012 SP1 versione Express (gratuita), il link attuale

Dettagli

MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com

MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com 15.03.2006 Ver. 1.0 Scarica la versione pdf ( MBytes) Nessuno si spaventi! Non voglio fare né un manuale

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI E TELEMEDICINA INFORMATICA MEDICA. 4/5. ADO.NET e Connessione Prof. Mauro Giacomini

SISTEMI INFORMATIVI E TELEMEDICINA INFORMATICA MEDICA. 4/5. ADO.NET e Connessione Prof. Mauro Giacomini SISTEMI INFORMATIVI E TELEMEDICINA INFORMATICA MEDICA 4/5. ADO.NET e Connessione Prof. Mauro Giacomini Sommario Archiettura del framework.net Architettura di ADO.NET Connessione a un DB Gestione della

Dettagli

SQL Server Integration Services. Integration Services Project

SQL Server Integration Services. Integration Services Project SQL Server Business Intelligence Development Studio: Integration Services Dutto Riccardo riccardo.dutto@polito.it IPSI - tel.7991 http://dbdmg.polito.it/ Integration Services Project Creare un nuovo progetto

Dettagli

Guida Microsoft Outlook Express, Creare e configurare l'account su dominio PEC generico

Guida Microsoft Outlook Express, Creare e configurare l'account su dominio PEC generico 1 di 6 07/03/2010 11.37 Guida Microsoft Outlook Express, Creare e configurare l'account su dominio PEC generico (Potete scaricare questa guida in formato.pdf) Quando il vostro fornitore di posta elettronica

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Pag. 1/1 Sessione ordinaria 2010 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: INFORMATICA

Dettagli

Gli step previsti per portare a termine la configurazione della casella PEC sono:

Gli step previsti per portare a termine la configurazione della casella PEC sono: GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE MICROSOFT OUTLOOK 2013 Gli step previsti per portare a termine la configurazione della casella PEC sono: 1. scelta della configurazione più adatta; 2. configurazione della casella

Dettagli

Architettura MVC-2: i JavaBeans

Architettura MVC-2: i JavaBeans Siti web centrati sui dati Architettura MVC-2: i JavaBeans Alberto Belussi anno accademico 2008/2009 Limiti dell approccio SEVLET UNICA La servlet svolge tre tipi di funzioni distinte: Interazione con

Dettagli

SQL Server Express Edition è la novità di Visual Studio.Net versione di SQL Server che presenta la seguenti caratteristiche:

SQL Server Express Edition è la novità di Visual Studio.Net versione di SQL Server che presenta la seguenti caratteristiche: Presentazione del prodotto Presentazione del prodotto SQL Server Express Edition è la novità di Visual Studio.Net versione di SQL Server che presenta la seguenti caratteristiche: 2005. Una liberamente

Dettagli

Configurazione account di posta elettronica certificata per Microsoft Outlook Express

Configurazione account di posta elettronica certificata per Microsoft Outlook Express Comprapec.it vi guida nella creazione e configurazione del Vostro account di tipo nome.cognome@pec.azienda.it Client di posta: Microsoft Outlook Express Quando il vostro fornitore avrà attivato la casella

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

Posta Elettronica Certificata elettronica per il servizio PEC di TI Trust Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 Scopo del documento... 3 2 Primo accesso e cambio password... 4

Dettagli

Utilizzare PHP 5. Le variabili GET e POST

Utilizzare PHP 5. Le variabili GET e POST Utilizzare PHP 5 Corso Interazione Uomo Macchina AA 2005/2006 Le variabili GET e POST La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste

Dettagli

The world s most advanced class on PostgreSQL o quasi! 4 Marzo 8 Aprile 2015. L'Antipasto 11 Marzo

The world s most advanced class on PostgreSQL o quasi! 4 Marzo 8 Aprile 2015. L'Antipasto 11 Marzo The world s most advanced class on PostgreSQL o quasi! 4 Marzo 8 Aprile 2015 L'Antipasto 11 Marzo Riepilogo della puntata precedente ##################### Avviamo la macchina virtuale #####################

Dettagli

Le transazioni. Dott. Doria Mauro doriamauro@gmail.com

Le transazioni. Dott. Doria Mauro doriamauro@gmail.com Hibernate Le transazioni Dott. Doria Mauro doriamauro@gmail.com Introduzione La demarcazione delle transazioni può essere fatta: In maniera programmatica: demarcazione all interno del codice applicativo.

Dettagli