Corrispettivi di quotazione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corrispettivi di quotazione"

Transcript

1 Corrispettivi di quotazione In vigore dal 2 Aprile 2007

2 Indice Pagina 1. Azioni 1.1 Prima quotazione Corrispettivo semestrale Obbligazioni 2.1 Obbligazioni già quotate alla data del 1 luglio Obbligazioni quotate successivamente alla data del 1 luglio Obbligazioni liquidate presso sistemi di liquidazione esteri Obbligazioni ammesse a negoziazione in assenza della domanda dell emittente Warrant 3.1 Warrant già quotati alla data del 1 luglio Warrant quotati successivamente alla data del 1 luglio Securitised Derivatives 4.1 Covered Warrant già quotati alla data del 1 luglio Covered Warrant e Certificates Covered Warrant Internazionali Diritti di opzione o assimilabili OICR (Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio) ed ETC Certificates perpetui (Open-End Certificates) Titoli di Stato Offerte pubbliche di acquisto Criteri Generali Termini e modalità di pagamento

3 1. AZIONI 1.1 Prima quotazione MTA, MTAX e Mercato Expandi Corrispettivo ogni di capitalizzazione Cap Expandi - Floor STAR e Standard - Blue Chip - Nuove società Società risultanti da operazioni di fusione che coinvolgono esclusivamente emittenti già quotati Società già quotate 40 presso Borse estere Nuove categorie di azioni per singola categoria E inoltre previsto un corrispettivo per apertura istruttoria, coincidente con il Floor, quale anticipo non rimborsabile, anche nel caso in cui la società decida di non procedere alla formalizzazione della domanda di ammissione o qualora tale formalizzazione non abbia luogo entro tre mesi dalla fatturazione del corrispettivo. La fatturazione di tale corrispettivo sarà effettuata in occasione del primo invio di documentazione da parte della società richiedente la quotazione. 1 La capitalizzazione è calcolata sul prezzo di offerta. Nel caso di società i cui titoli azionari risultino già diffusi e che pertanto non effettuano un offerta al pubblico propedeutica alla quotazione, il calcolo dei corrispettivi sarà effettuato sulla base del prezzo ufficiale rilevato il primo giorno di negoziazione. Il corrispettivo si applica anche alle nuove società risultanti da operazioni di scissione effettuate da società già quotate. 2 La capitalizzazione è calcolata sulla base del prezzo ufficiale del primo giorno di quotazione. 3 La capitalizzazione è calcolata sulla base del prezzo ufficiale del primo giorno di quotazione o del prezzo di offerta (in caso di offerta in Italia) moltiplicato per il numero complessivo di azioni che compongono il capitale sociale post OPVS.

4 1.2 Corrispettivo semestrale Il corrispettivo include anche la prestazione dei seguenti servizi: struttura tecnologica e operativa del Network Information System; assistenza nell adempimento degli obblighi di natura regolamentare, con particolare riguardo alla gestione della price sensitive information; assistenza e supporto nella gestione tecnico-borsistica delle operazioni di: - fusione / scissione; - conversione di strumenti; - quotazione di linee separate; - stacco dividendo; - raggruppamenti / frazionamenti; - assegnazioni gratuite; - eventuale proroga della durata degli strumenti finanziari iniziative di promozione e supporto alle attività di Investor Relations degli Emittenti; assegnazione di un accesso gratuito al servizio NIS Web per le società quotate non appartenenti al Segmento Blue Chip. MTA, MTAX e Mercato Expandi Società già quotate presso Borse estere 4 Altre società Titoli sospesi a tempo indeterminato dalle negoziazioni 5 Corrispettivo ogni di capitalizzazione Fino a un miliardo di di capitalizzazione: 10,70 Da un miliardo di di capitalizzazione in poi: 9,60 Cap Floor Alle società che, pur essendo quotate presso altri mercati, abbiano in Italia il loro mercato di riferimento per livello di scambi verrà applicato il medesimo corrispettivo previsto nella tabella per le Altre società.. Ai fini della definizione di mercato di riferimento, la media giornaliera del numero di azioni scambiate nel mercato di Borsa Italiana nel semestre precedente dovrà superare di almeno il 20% la maggiore di quelle registrate negli altri mercati regolamentati su cui l emittente sia stato ufficialmente ammesso a quotazione/negoziazione. La qualifica di mercato di riferimento cesserà ove il livello medio degli scambi nel mercato di Borsa Italiana nel semestre precedente scenda al di sotto del maggiore di quelli registrati sugli altri mercati. 5 al termine del semestre precedente quello di fatturazione 4

5 I corrispettivi di cui ai punti 1.1 e 1.2 non si applicano alle società negoziate sul segmento MTA International. Tale disposizione è subordinata all'entrata in vigore della specifica disciplina contenuta nel Regolamento di Borsa Italiana. 5

6 2. OBBLIGAZIONI 2.1 Obbligazioni già quotate alla data del 1 luglio Valore nominale residuo all inizio del semestre 50 milioni di Valore nominale residuo all inizio del semestre > 50 milioni di e 250 milioni di Valore nominale residuo all inizio del semestre > 250 milioni di Corrispettivo semestrale per singolo prestito obbligazionario E inoltre previsto un cap per società emittente pari a semestrali. 2.2 Obbligazioni quotate successivamente alla data del 1 luglio 1999 Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione in ragione dello del valore nominale del prestito moltiplicato per gli anni di durata dello stesso (incluso l anno di inizio della quotazione). Cap: Floor: Altri titoli di debito con durata, all emissione, pari o inferiore a due anni pagheranno un corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a Ai fini dell applicazione di tali corrispettivi il valore residuo del singolo prestito è calcolato con riferimento al 1 gennaio e al 1 luglio di ogni anno. L importo è inoltre applicato in misura fissa e non per scaglioni. 6

7 2.3 Obbligazioni liquidate presso sistemi di liquidazione esteri Corrispettivo unico, da corrispondersi al momento della quotazione, pari a per singola emissione. 2.4 Obbligazioni ammesse a negoziazione in assenza della domanda dell emittente Corrispettivo unico, da corrispondere al momento dell ammissione pari a Cap: Nessun corrispettivo in caso di domanda presentata da un operatore Specialista che si fa carico di sostenere la liquidità del titolo. 7 Ai fini dell applicazione del Cap vanno considerate tutte le obbligazioni presentate con un unica domanda di ammissione da parte dell operatore 7

8 3. WARRANT 3.1 Warrant già quotati alla data del 1 luglio semestrali per singolo warrant 3.2 Warrant quotati successivamente alla data del 1 luglio 1999 Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, così composto: per singolo warrant; per ogni anno di quotazione successivo a quello di ammissione 8

9 4. SECURITISED DERIVATIVES 4.1 Covered Warrant già quotati alla data del 1 luglio semestrali per singola serie. 4.2 Quotazione attraverso domanda cartacea - Covered Warrant plain vanilla Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione pari a 550 per serie. Floor di per quotazione (*). Per ogni emittente, al raggiungimento di 600 serie quotate nell anno solare, è prevista la possibilità di quotare senza corrispettivo 200 serie aventi scadenza entro la fine dell anno di presentazione della domanda di quotazione. - Covered Warrant strutturati/esotici Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a 700 per serie. Floor di per quotazione (*). - Leverage Certificates Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a 700 per serie. Floor di per quotazione (*). - Investment Certificates classe A Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a 550 per serie per i primi 12 mesi e 275 per serie per ogni semestre di durata successiva ai primi 12 mesi. Floor di per quotazione (*). - Investment Certificates classe B Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a 700 per serie per i primi 12 mesi e 350 per serie per ogni semestre di durata successiva ai primi 12 mesi. Floor di per quotazione (*). (*) Al fine dell applicazione del Floor si considerano, nell ambito della stessa domanda di quotazione: 9

10 - tutte le serie emesse all interno dello stesso Avviso Integrativo (per emissioni sotto Programma); - tutte le serie emesse sulla base dello stesso regolamento (per emissioni standalone). 4.3 Quotazione attraverso domanda on-line * Corrispettivi per gli strumenti quotati attraverso domanda on-line, a partire dal 101 covered warrant (per Covered Warrant plain vanilla e Covered Warrant strutturati/esotici) e dal 51 certificates (per Leverage Certificates e Investment Certificates classe A e B): - Covered Warrant plain vanilla Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione pari a 500 per serie. Floor di per quotazione (*). Per ogni emittente, al raggiungimento di 600 serie quotate nell anno solare, è prevista la possibilità di quotare senza corrispettivo 200 serie aventi scadenza entro la fine dell anno di presentazione della domanda di quotazione. - Covered Warrant strutturati/esotici Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a 650 per serie. Floor di per quotazione (*). - Leverage Certificates Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a 650 per serie. Floor di per quotazione (*). - Investment Certificates classe A Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a 500 per serie per i primi 12 mesi e 250 per serie per ogni semestre di durata successiva ai primi 12 mesi. Floor di per quotazione (*). - Investment Certificates classe B Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a 650 per serie per i primi 12 mesi e 325 per serie per ogni semestre di durata successiva ai primi 12 mesi. Floor di per quotazione (*). 10

11 (*) Al fine dell applicazione del Floor si considerano, nell ambito della stessa domanda di quotazione: - tutte le serie emesse all interno dello stesso Avviso Integrativo (per emissioni sotto Programma); - tutte le serie emesse sulla base dello stesso regolamento (per emissioni standalone). 4.4 Quotazione sulla base di un prospetto approvato da un autorità estera * - Quotazione stand-alone: un corrispettivo aggiuntivo pari a per quotazione da sommare a quanto previsto ai precedenti punti 4.2 e 4.3; - Rilascio giudizio di ammissibilità per strumenti da emettere sulla base di un programma: corrispettivo unico, da corrispondere al momento del rilascio del giudizio di ammissibilità, pari a per programma. 4.5 Covered Warrant Internazionali ** Per i Covered Warrant quotati nei primi sei mesi di partenza del segmento MCW Internazionale : # di Serie Corrispettivo di 1ª quotazione per serie Fino a 250 serie Da 251 serie a 500 serie Da 501 serie a 1000 serie Oltre 1000 serie Corrispettivo per serie per ogni semestre di durata successiva ai primi 12 mesi Per i Covered Warrant quotati nel secondo semestre di partenza del segmento MCW Internazionale : # di Serie Corrispettivo di 1ª quotazione per serie Fino a 250 serie Da 251 serie a 500 serie Da 501 serie a 1000 serie Oltre 1000 serie Corrispettivo per serie per ogni semestre di durata successiva ai primi 12 mesi * In vigore a partire dal 1 Febbraio 2007 ** Segmento attualmente non attivo 11

12 5. DIRITTI DI OPZIONE O ASSIMILABILI 5.1 Corrispettivo semestrale Non è previsto nessun corrispettivo semestrale 5.2 Corrispettivo per diritto per diritto 12

13 6. OICR (Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio) ed ETC 6.1 Corrispettivo di prima quotazione per ogni ETF 8 quotato ed ETC complessivi per un Set di ETF Settoriali 9 per i quali l emittente richieda contestualmente la quotazione complessivi per un Set di ETC 10 per i quali l emittente richieda contestualmente la quotazione per ogni OICR aperto diverso dagli ETF quotato singolarmente. Per gli OICR chiusi vengono applicati gli stessi corrispettivi del mercato azionario (calcolati sulla capitalizzazione). 6.2 Corrispettivo semestrale Per gli ETF e gli ETC viene calcolato in base al Patrimonio gestito: Fasce di Patrimonio mln. di Oltre 150 e 250 mln. di Oltre 250 e 350 mln. di Oltre 350 e 500 mln. di Oltre 500 e 750 mln. di Oltre 750 e mln. di Oltre e mln. di Oltre e mln. di Oltre e mln di Oltre milioni di Corrispettivi Vengono definiti ETF (acronimo di Exchange-Traded Fund) quegli OICR aperti indicizzati ed OICR aperti strutturati che prevedano il pagamento delle sottoscrizioni e dei rimborsi anche in natura (cosiddetto in-kind ). Se necessario Borsa Italiana S.p.A., con proprio insindacabile giudizio, dirimerà eventuali incertezze che dovessero sorgere in merito alla classificazione dell OICR attraverso la valutazione anche di altri caratteri distintivi (come per esempio la previsione, per l OICR in esame, di limitazioni regolamentari o operative nell accesso degli investitori al mercato primario). 9 Per Set di ETF Settoriali si intende l insieme di ETF (siano essi quotati o non quotati su Borsa Italiana), in numero non inferiore a 5, emessi dallo stesso emittente (Fondo Multicomparto oppure Sicav Multicomparto) aventi come sottostante indici settoriali. 10 Per Set di ETC si intende l insieme di ETC in numero non inferiore a 5, emessi dallo stesso emittente sulla base del medesimo prospetto di emissione. 11 Il patrimonio gestito dall ETF e dall ETC viene calcolato sulla base del numero di azioni/quote del giorno di negoziazione precedente il primo giorno del semestre di riferimento e sulla base della media aritmetica dei NAV ( dei prezzi giornalieri di sottoscrizione/rimborso per gli ETC) relativi a tutti i giorni di Borsa aperta del semestre precedente a quello di riferimento. 13

14 Gli ETF e gli ETC sono esentati dai corrispettivi semestrali per il semestre in cui avviene l inizio delle negoziazioni per ogni OICR aperto diverso dagli ETF. Gli OICR aperti diversi dagli ETF sono esentati dai corrispettivi semestrali per il semestre in cui avviene l inizio delle negoziazioni. Per gli OICR chiusi vengono applicati gli stessi corrispettivi del mercato azionario (calcolati sulla capitalizzazione). 12 Gli ETF entrati in negoziazione nel corso del secondo semestre del 2006 beneficeranno dell esenzione al pagamento dei corrispettivi semestrali per il periodo 1 gennaio giugno

15 7. CERTIFICATES PERPETUI (OPEN-END CERTIFICATES) Corrispettivo unico, da corrispondere al momento della quotazione, pari a per ogni Certificate. 15

16 8. TITOLI DI STATO 50 annuali per ogni linea di quotazione 16

17 9. OFFERTE PUBBLICHE DI ACQUISTO E OFFERTE PUBBLICHE DI ACQUISTO E/O DI SCAMBIO Corrispettivo, a carico dell offerente, per l istruttoria delle Offerte Tipo Operazione Offerta totalitaria / Buy back: aventi ad oggetto azioni appartenenti al segmento blue-chip, così come identificato dall art. IA delle Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. Corrispettivo () su tutte le altre società per ogni strumento finanziario quotato in aggiunta al primo (con un cap di ) Offerta residuale: aventi ad oggetto azioni appartenenti al segmento blue-chip su tutte le altre società per ogni strumento finanziario quotato in aggiunta al primo (con un cap di ) Proroga durata Offerta: per tutte le società Corrispettivo aggiuntivo, a carico dell offerente, per la raccolta delle adesioni attraverso la piattaforma del Mercato Telematico Azionario Tipo Operazione Offerta totalitaria / Buy back: aventi ad oggetto azioni appartenenti al segmento blue-chip Corrispettivo Opa () Corrispettivo Ops e Opas () su tutte le altre società per ogni strumento finanziario quotato in aggiunta al primo Offerta residuale: aventi ad oggetto azioni appartenenti al segmento blue-chip su tutte le altre società per ogni strumento finanziario quotato in aggiunta al primo Proroga durata Offerta: per tutte le società

18 10. CRITERI GENERALI La base di calcolo per la determinazione della capitalizzazione utilizzata per la determinazione dei corrispettivi semestrali, ove espressamente non sia indicato diversamente, è data dalla media aritmetica dei prezzi ufficiali (eventualmente rettificati per tener conto di operazioni sul capitale) dei giorni (in cui i titoli hanno fatto registrare scambi) dei mesi del semestre di riferimento, moltiplicata per il numero di azioni costituenti il capitale sociale al 31 dicembre e al 30 giugno di ogni anno. Il corrispettivo previsto per la prima quotazione sarà dovuto, in misura non frazionabile pro-rata temporis, nel semestre di prima quotazione del titolo. Il corrispettivo semestrale sarà invece dovuto a partire dal semestre successivo a quello della prima quotazione. Condizione per l applicazione di tale corrispettivo, non frazionabile pro-rata temporis, è la presenza, al 1 gennaio ed al 1 luglio dell anno di riferimento, dei titoli sul listino degli strumenti finanziari quotati sui mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A. In caso di operazioni di fusione tra società quotate aventi efficacia il 1 gennaio o il 1 luglio, per la determinazione della capitalizzazione della società quotata risultante dal processo di fusione, ove espressamente non sia indicato diversamente, verrà utilizzata come base di calcolo la media aritmetica dei prezzi ufficiali (eventualmente rettificati per tener conto di operazioni sul capitale) rilevati - per i titoli della società incorporante - nei giorni del semestre precedente in cui i titoli hanno fatto registrare scambi, moltiplicato per il numero di azioni risultanti alla data di effetto della fusione. 18

19 11. TERMINI E MODALITA DI PAGAMENTO Le fatture, relative ai corrispettivi in esame, dovranno essere saldate entro 30 gg data fattura, a mezzo bonifico bancario sul conto corrente n intestato alla Borsa Italiana S.p.A. presso l Istituto Bancario San Paolo IMI S.p.A., filiale n. 28 di Milano - Via G. Negri 8 ABI 01025, CAB IBAN IT02 O Milano, 1 gennaio

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice Pagina 1. Azioni 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1 Obbligazioni

Dettagli

I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

I N V I G O R E D A : 1 G E N N A I O 2015. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A : 1 G E N N A I O 2015. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A : 1 G E N N A I O 2015 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

Corrispettivi di ammisione e quotazione

Corrispettivi di ammisione e quotazione Corrispettivi di ammisione e quotazione In vigore dal 21 luglio 2015 Indice 1 Azioni 4 2 Obbligazioni e altri titoli di debito 7 3 Warrant 10 4 Securitised Derivatives 11 5 Diritti di opzione o assimilabili

Dettagli

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143 Monte Titoli Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti In vigore da settembregennaio 20143 Contenuti Versione settembregennaio 20143 1.0 Servizio di Gestione Accentrata 4 1.1 Gestione

Dettagli

PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE

PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE 1 2 3 Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.1 del Regolamento e dell art. 25 del Regolamento del MAC In vigore dal 1 aprile 2008 INDICE 1. LINEE DI PRICING

Dettagli

AVVISO DI ERRATA CORRIGE

AVVISO DI ERRATA CORRIGE Milano, 12 dicembre 2014 AVVISO DI ERRATA CORRIGE relativo al PROSPETTO DI BASE relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati AUTOCALLABLE BORSA PROTETTA

Dettagli

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio 1 Mercati e strumenti finanziari gestiti Dal 1998 Borsa Italiana SpA regolamenta, sviluppa e gestisce i mercati italiani azionari (MTA e Mercato Expandi), il mercato degli strumenti derivati (IDEM), il

Dettagli

INTERNATIONAL SECURITIES IDENTIFICATION NUMBER(ISIN) CONDIZIONI DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI CODIFICA

INTERNATIONAL SECURITIES IDENTIFICATION NUMBER(ISIN) CONDIZIONI DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI CODIFICA SERVIZIO RILEVAZIONI STATISTICHE (839) Direzione Classificazione IX 5 1 INTERNATIONAL SECURITIES IDENTIFICATION NUMBER(ISIN) CONDIZIONI DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI CODIFICA 2 Pag. 1/8 INDICE 1. PREMESSA...

Dettagli

Istruzioni al Regolamento

Istruzioni al Regolamento 22 NOVEMBRE 2010 Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A I N D I C E TITOLO IA.1 - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE...7 MODELLI

Dettagli

Istruzioni al Regolamento

Istruzioni al Regolamento 15 O T T O B R E 2 0 1 2 Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A I N D I C E TITOLO IA.1 - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE...

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A.

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A. COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A. In data odierna i Consigli di Amministrazione di KME

Dettagli

Metodologia di Rettifica dei contratti di opzione su azioni...

Metodologia di Rettifica dei contratti di opzione su azioni... . NUOVA VERSIONE Borsa Italiana S.p.A. Metodologia di Rettifica dei contratti di opzione su azioni.......... IDEM Mercato Italiano dei Derivati Sommario Sommario 2 Metodologia di rettifica dei contratti

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

Comunicato Stampa. Meridie S.p.A. IL CDA DELIBERA L EMISSIONE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO MERIDIE S.P.A. 2013 2015

Comunicato Stampa. Meridie S.p.A. IL CDA DELIBERA L EMISSIONE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO MERIDIE S.P.A. 2013 2015 Comunicato Stampa Meridie S.p.A. IL CDA DELIBERA L EMISSIONE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO MERIDIE S.P.A. 2013 2015 Il Consiglio di Amministrazione approva l'emissione di un prestito obbligazionario di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO ALLA CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO ALLA CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Sen. Pietro Grammatico di Paceco Società Cooperativa Sede Legale e Direzione Generale: Via G. Amendola 11/13 91027 Paceco (TP) Tel. 0923 402011 Fax

Dettagli

APPENDICE A REGOLAMENTO

APPENDICE A REGOLAMENTO APPENDICE A REGOLAMENTO Warrant Banca Intesa S.p.A. validi per vendere a Banca Intesa azioni ordinarie o azioni di risparmio Banca Commerciale Italiana S.p.A. o, in forma abbreviata, Warrant Put Intesa-BCI

Dettagli

Come da successivo comma 2, punto 2/2. Art. 1, lett. h)

Come da successivo comma 2, punto 2/2. Art. 1, lett. h) Art. 1, lett. b) Art. 1, lett. c) Art. 1, lett. d) Art. 1, lett. e) Imprese di investimento comunitarie con succursale in Italia ed imprese di investimento extracomunitarie, con o senza succursale, autorizzate

Dettagli

PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE IN VIGORE DALLA DATA DI ENTRATA IN PRODUZIONE DELLA PIATTAFORMA MILLENNIUM IT

PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE IN VIGORE DALLA DATA DI ENTRATA IN PRODUZIONE DELLA PIATTAFORMA MILLENNIUM IT PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE IN VIGORE DALLA DATA DI ENTRATA IN PRODUZIONE DELLA PIATTAFORMA MILLENNIUM IT SEZIONE N.1: TARIFFARIO INTERMEDIARI 1. Membership Fee 1 Canone Annuale 2 15.000

Dettagli

SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Aletti & C. Banca di Investimento Mobiliare S.p.A., in forma breve Banca Aletti & C. S.p.A. - Sede legale in via Roncaglia, 12 Milano Capitale Sociale interamente versato pari ad Euro 121.163.538,96 Registro

Dettagli

Iccrea Banca S.p.A. in qualità di Emittente e Responsabile del Collocamento

Iccrea Banca S.p.A. in qualità di Emittente e Responsabile del Collocamento Iccrea Banca S.p.A. in qualità di Emittente e Responsabile del Collocamento Società per Azioni Via Lucrezia Romana, 41/47-00178 Roma P. IVA, Codice Fiscale e n. di Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A. PER DUE CERTIFICATE e PER DUE CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA

BANCA ALETTI & C. S.p.A. PER DUE CERTIFICATE e PER DUE CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o di quotazione di investment certificates denominati PER DUE CERTIFICATE e PER DUE

Dettagli

Determinazione della misura della contribuzione dovuta, ai sensi dell art. 40 della legge n. 724/1994, per l esercizio 2016

Determinazione della misura della contribuzione dovuta, ai sensi dell art. 40 della legge n. 724/1994, per l esercizio 2016 Delibera n. 19461 1 Determinazione della misura della contribuzione dovuta, ai sensi dell art. 40 della legge n. 724/1994, per l esercizio 2016 LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA VISTA

Dettagli

PROSPETTO DI BASE. relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati

PROSPETTO DI BASE. relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati G L O S S A R I O PROSPETTO DI BASE relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati (a) BORSA PROTETTA e BORSA PROTETTA con CAP e BORSA PROTETTA DI TIPO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO n. 4 CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO n. 4 CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO n. 4 STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO COOPERATIVO CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI PALIANO soc.coop. Sede: Viale Umberto I, 53 - cap 03018 Paliano (FR) Tel.: 0775/577014

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO TERZO STRUTTURA DELLA BORSA VALORI ITALIANA Sommario: 1. I comparti della Borsa valori italiana. - 2. Il sistema telematico. - 3. MTA. - 4. Il mercato Expandi. - 5. Idem. - 6. IL sedex. - 7. Il

Dettagli

comunicazione dell avvenuto rilascio del provvedimento di approvazione con nota del 14 novembre 2012, protocollo n. 12089829 (il Prospetto ).

comunicazione dell avvenuto rilascio del provvedimento di approvazione con nota del 14 novembre 2012, protocollo n. 12089829 (il Prospetto ). AVVISO DI AVVENUTA PUBBLICAZIONE DEL PROSPETTO RELATIVO ALL OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE E ALLA CONTESTUALE AMMISSIONE A QUOTAZIONE SUL MERCATO TELEMATICO DELLE OBBLIGAZIONI ( MOT ) DELLE OBBLIGAZIONI

Dettagli

CHE COS E IL DEPOSITO DI STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE

CHE COS E IL DEPOSITO DI STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE FOGLIO INFORMATIVO Deposito di strumenti finanziari a custodia e amministrazione (riporta anche le condizioni economiche relative ai servizi di negoziazione per conto proprio, ricezione e trasmissione

Dettagli

Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente anche la sezione Altre condizioni economiche.

Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente anche la sezione Altre condizioni economiche. FOGLIO INFORMATIVO Deposito di strumenti finanziari a custodia e amministrazione (riporta anche le condizioni economiche relative ai servizi di negoziazione per conto proprio, ricezione e trasmissione

Dettagli

I N V I G O R E D A : 1 1 F E B B R A I O Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A : 1 1 F E B B R A I O Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A : 1 1 F E B B R A I O 2 0 1 3 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: DEPOSITO A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE TITOLI

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: DEPOSITO A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE TITOLI NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA DETERMINAZIONE DELLA MISURA DELLA CONTRIBUZIONE DOVUTA, AI SENSI DELL ART. 40 DELLA LEGGE N. 724/1994, PER L ESERCIZIO 2015 LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA VISTA la legge 7 giugno 1974,

Dettagli

x) l Organismo dei Promotori fi nanziari di cui all art. 31, comma 4, del decreto legislativo n. 58/1998. Art. 2. Disposizioni fi nali

x) l Organismo dei Promotori fi nanziari di cui all art. 31, comma 4, del decreto legislativo n. 58/1998. Art. 2. Disposizioni fi nali ma 1, del decreto legislativo n. 58/1998, hanno ottenuto l approvazione del prospetto - unico o tripartito - ovvero del prospetto di base, ma non hanno concluso nel periodo compreso tra il 2 gennaio 2014

Dettagli

a) la sottoscrizione nel periodo di Durata dell Offerta di uno o più tra i seguenti strumenti finanziari:

a) la sottoscrizione nel periodo di Durata dell Offerta di uno o più tra i seguenti strumenti finanziari: CAMPAGNA RIMBORSO IMPOSTA DI BOLLO 2014 La campagna Rimborso imposta di bollo 2014 è un iniziativa di Barclays (di seguito la Banca ), valida dal 13 gennaio 2014 al 30 giugno 2014 (di seguito Durata dell

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio di deposito a custodia e amministrazione di titoli e strumenti finanziari

Dettagli

Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 6 FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE

Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 6 FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 6 FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: CASSA LOMBARDA SPA Sede legale:

Dettagli

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento Price list per il servizio di Non-Executing Broker Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento In vigore dal 1 marzo 2015 Indice 1.0 2.0 3.0 Corrispettivo annuale di accesso al servizio

Dettagli

in qualità di Emittente e Responsabile del Collocamento

in qualità di Emittente e Responsabile del Collocamento in qualità di Emittente e Responsabile del Collocamento Società per Azioni Via Lucrezia Romana, 41/47-00178 Roma P. IVA, Codice Fiscale e n. di Iscrizione al Registro delle Imprese di Roma n. 04774801007

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla

CONDIZIONI DEFINITIVE alla Società per azioni con unico Socio Sede sociale in Vignola, viale Mazzini n.1 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Modena e Codice Fiscale/Partita I.V.A. 02073160364 Capitale sociale al 31

Dettagli

2 aprile 2015: unica convocazione

2 aprile 2015: unica convocazione SPACE S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2 aprile 2015: unica convocazione Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulle proposte concernenti le materie all ordine

Dettagli

Regolamento del prestito obbligazionario IT0003853014 BIM 1,50% 2005-2015 subordinato convertibile in azioni ordinarie

Regolamento del prestito obbligazionario IT0003853014 BIM 1,50% 2005-2015 subordinato convertibile in azioni ordinarie Regolamento del prestito obbligazionario IT0003853014 BIM 1,50% 2005-2015 subordinato convertibile in azioni ordinarie Art. 1. Importo, titoli e prezzo di emissione 1.1 Il prestito obbligazionario BIM

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana S.p.A. del 26 aprile 2007 e approvato dalla Consob con delibera n. 15996 del 26 giugno

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana S.p.A. del 26 aprile 2007 e approvato dalla Consob con delibera n. 15996 del 26 giugno

Dettagli

CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 205 TASSO VARIABILE con FLOOR 03/05/2012 03/05/2017. Codice ISIN: IT0004838386

CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 205 TASSO VARIABILE con FLOOR 03/05/2012 03/05/2017. Codice ISIN: IT0004838386 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo Serie 205 TASSO VARIABILE con FLOOR 03/05/2012 03/05/2017 Codice ISIN: IT0004838386 Il presente

Dettagli

TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI

TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CARATE BRIANZA Società Cooperativa Sede Legale: 20841 Carate Brianza (MB) - Via Cusani, 6 Tel. 0362 9401 - Fax 0362 903634 Cod. Fiscale 01309550158

Dettagli

SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Aletti & C. - Banca di Investimento Mobiliare S.p.A., in forma breve Banca Aletti & C. S.p.A. sede sociale in Via Santo Spirito n. 14, 20121 Milano iscritta al Registro delle Imprese presso la Camera di

Dettagli

Aletti Benchmark Certificate. Scelto il mercato, segue il suo andamento.

Aletti Benchmark Certificate. Scelto il mercato, segue il suo andamento. Aletti Benchmark Certificate. Scelto il mercato, segue il suo andamento. Aletti Certificate. Ti porteremo dove da solo non riusciresti ad arrivare. Lo strumento finanziario che consente di realizzare una

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari SERVIZIO DI DEPOSITO A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Corrispettivi di ammissione e quotazione

Corrispettivi di ammissione e quotazione Corrispettivi di ammissione e quotazione In vigore dal 1 febbraio 2016 Indice 1 Azioni 4 2 Obbligazioni e altri titoli di debito 7 3 Warrant 10 4 Securitised Derivatives 11 5 Diritti di opzione o assimilabili

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES ********************* TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE Articolo 1 QUOTE DI COMPROPRIETA I diritti dei comproprietari sono espressi

Dettagli

Art. 1. Misura del contributo

Art. 1. Misura del contributo CONSOB - Delibera 23 dicembre 2014, n. 19087 Determinazione della misura della contribuzione dovuta, ai sensi dell'art. 40 della legge n. 724/1994, per l'esercizio 2015 (Provvedimento pubblicato nella

Dettagli

Sesta Emissione - Scheda informativa

Sesta Emissione - Scheda informativa BTP Italia Sesta Emissione - Scheda informativa Emittente Rating Emittente Annuncio dell emissione Tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito Modalità di collocamento sul MOT Quotazione Taglio minimo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alla CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI CHE COS E LA CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alla CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI CHE COS E LA CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO relativo alla CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Società Cooperativa Piazza Roma n.17-25016 Ghedi

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010 Codice ISIN IT0004438138 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

* * * * * Milano, 14 giugno 2013 OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DI OBBLIGAZIONI

* * * * * Milano, 14 giugno 2013 OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DI OBBLIGAZIONI MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 87.907.017 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Comunicato stampa ai sensi dell

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio di deposito a custodia e amministrazione di titoli e strumenti finanziari

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A.

Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. 3 m a r z o 2 0 1 4 I N D I C E TITOLO IA.1 - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE...

Dettagli

Foglio Informativo N.15 CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

Foglio Informativo N.15 CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI Foglio Informativo N.15 CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa Rurale ed Artigiana Banca di Credito Cooperativo di Battipaglia e Montecorvino Rovella soc. coop.

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO LAZIO 23/02/2009-23/02/2012 TASSO FISSO 2,70% Codice ISIN IT0004457351 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2016 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO Banca Popolare del Lazio 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 Le presenti

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO 10/04/2009 10/04/2012 A TASSO FISSO CRESCENTE ( STEP UP ) Codice ISIN IT0004481112 Le presenti

Dettagli

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A.

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 1 Milano con socio unico Iscritta all Albo delle Banche codice 3170 Appartenente al Gruppo Deutsche Bank Iscritto all Albo dei Gruppi

Dettagli

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso BANCO DI SARDEGNA S.P.A. Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale euro 147.420.075,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz.

Dettagli

SARANNO DISTRIBUITE ESCLUSIVAMENTE ATTRAVERSO IL MOT CONDIZIONATAMENTE AL RAGGIUNGIMENTO DI UN LIVELLO MINIMO DI ADESIONI ALLE DUE OFFERTE

SARANNO DISTRIBUITE ESCLUSIVAMENTE ATTRAVERSO IL MOT CONDIZIONATAMENTE AL RAGGIUNGIMENTO DI UN LIVELLO MINIMO DI ADESIONI ALLE DUE OFFERTE Sede Legale: 20121 Milano (MI) Foro Buonaparte, 44 Capitale sociale Euro 314.225.009,80 i.v. Reg. Imprese Milano - Cod. fiscale 00931330583 www itkgroup.it COMUNICATO STAMPA OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

CHE COS E IL DEPOSITO DI STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE

CHE COS E IL DEPOSITO DI STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE FOGLIO INFORMATIVO Deposito di strumenti finanziari a custodia e amministrazione (riporta anche le condizioni economiche relative ai servizi di negoziazione per conto proprio, ricezione e trasmissione

Dettagli

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015.

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana S.p.A. del 29 aprile 2005 e approvato dalla Consob con delibera n. 15101 del 5 luglio

Dettagli

Determinazione della misura della contribuzione dovuta, ai sensi dell art. 40 della legge n. 724/1994, per l esercizio 2012 (GU n.

Determinazione della misura della contribuzione dovuta, ai sensi dell art. 40 della legge n. 724/1994, per l esercizio 2012 (GU n. Deliberazione Consob 28 dicembre 2011 n. 18051. Determinazione della misura della contribuzione dovuta, ai sensi dell art. 40 della legge n. 724/1994, per l esercizio 2012 (GU n. 34 del 10-2-2012) LA COMMISSIONE

Dettagli

Deposito di strumenti finanziari a custodia e amministrazione e costituiti in pegno

Deposito di strumenti finanziari a custodia e amministrazione e costituiti in pegno FOGLIO INFORMATIVO Deposito di strumenti finanziari a custodia e amministrazione e costituiti in pegno (riporta anche le condizioni economiche relative ai servizi di negoziazione per conto proprio, ricezione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alla CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO relativo alla CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO relativo alla CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Cassano delle Murge e Tolve S.C. Via Vittorio Veneto n. 9, -

Dettagli

Procedure AIM ITALIA per le Operazioni sul capitale

Procedure AIM ITALIA per le Operazioni sul capitale Procedure AIM ITALIA per le Operazioni sul capitale Le seguenti procedure sono costituite dal Principio Generale e dalle Linee Guida e Tabelle, che formano parte integrante delle Procedure stesse. Le seguenti

Dettagli

SERVIZIO DI CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

SERVIZIO DI CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO relativo al SERVIZIO DI CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA. Banca di Credito Cooperativo di Leverano Società Cooperativa Piazza Roma, 1-73045

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alla CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI CHE COS E LA CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alla CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI CHE COS E LA CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO relativo alla CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Società Cooperativa Piazza Roma n.17-25016 Ghedi

Dettagli

Soggetti tenuti alla corresponsione. art. 19, comma 4, ed ex art. 200, comma 4, del d.lgs. n. 58/1998

Soggetti tenuti alla corresponsione. art. 19, comma 4, ed ex art. 200, comma 4, del d.lgs. n. 58/1998 COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA - DELIBERAZIONE 28 dicembre 2010, n. 17601: Determinazione della misura della contribuzione dovuta, ai sensi dell'articolo 40 della legge n. 724/1994, per

Dettagli

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI STEP-UP

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI STEP-UP CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI STEP-UP Banca Popolare del Lazio Step Up 11/12/2012-2015 59a DI 20.000.000,00 ISIN IT0004873235 Le presenti Condizioni

Dettagli

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT (All 1) Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT 1 REGOLAMENTO DEI WARRANT SUNSHINE CAPITAL INVESTMENTS S.P.A. 2014-2016 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini indicati

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE 27 aprile 2009-16 aprile 2010

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE 27 aprile 2009-16 aprile 2010 DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE 27 aprile - 16 aprile 2010 Redatto ai sensi e per gli effetti dell art. 54 comma iii del regolamento emittenti adottato da consob con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999

Dettagli

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso BANCO DI SARDEGNA S.P.A. Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 euro 155.247.762,00 i.v. Cod.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DI EDIZIONE S.R.L. Treviso 26 aprile 2012. Si trasmette per conto di Edizione S.R.L. l allegato comunicato stampa. Cordiali saluti.

COMUNICATO STAMPA DI EDIZIONE S.R.L. Treviso 26 aprile 2012. Si trasmette per conto di Edizione S.R.L. l allegato comunicato stampa. Cordiali saluti. EMITTENTE: OGGETTO: BENETTON GROUP S.P.A. COMUNICATO STAMPA DI EDIZIONE S.R.L. Treviso 26 aprile 2012 Si trasmette per conto di Edizione S.R.L. l allegato comunicato stampa. Cordiali saluti. Comunicato

Dettagli

1. Ai fini del presente Regolamento, i termini sotto elencati, ordinati in ordine alfabetico, hanno il seguente significato:

1. Ai fini del presente Regolamento, i termini sotto elencati, ordinati in ordine alfabetico, hanno il seguente significato: 8 - REGOLAMENTO DEGLI ABAXBANK EQUITY PROTECTION CERTIFICATES SU AZIONI, INDICI AZIONARI, OICR ED ETF (LONG E SHORT) DI TIPO PLAIN VANILLA E QUANTO EURO 8.1 INTRODUZIONE 1. Il presente regolamento (il

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.p.A Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 16 luglio 2010 e approvato dalla Consob con delibera n. 17467 del 7 settembre 2010

Dettagli

- Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 30 giugno 2014 -

- Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 30 giugno 2014 - COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A: - Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 30 giugno 2014 - - Progetto di fusione per incorporazione in Sviluppo Idrico S.p.A.

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare

Dettagli

Ottava Emissione - Scheda informativa

Ottava Emissione - Scheda informativa BTP Italia Ottava Emissione - Scheda informativa Emittente Rating Emittente Annuncio dell emissione Tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito Repubblica Italiana Baa2 / BBB- / BBB+ / A- (Moody s /

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 31 dicembre 2008

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 31 dicembre 2008 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 31 dicembre 2008 Milano, 29 gennaio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

OPERAZIONI IN TITOLI

OPERAZIONI IN TITOLI Foglio Informativo Pag. 1 / 6 1.3.7 Prodotti della Banca Servizi Diversi INFORMAZIONI SULLA BANCA BIVERBANCA S.p.A. Via Carso 15-13900 Biella Numero verde 800.06.63.45 (e-mail biverbk@biverbanca.it. /

Dettagli

AIM Italia. La quotazione su AIM Italia come strumento per la crescita

AIM Italia. La quotazione su AIM Italia come strumento per la crescita AIM Italia La quotazione su AIM Italia come strumento per la crescita 5 novembre 2015 Cos è AIM Italia Mercato Alternativo del Capitale è il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA CRV

Dettagli

Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A

Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A Istruzioni al Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A 1 l u g l i o 2 0 1 3 3 g i u g n o 2 0 1 3 I N D I C E I TITOLO IA.1 - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Conversano società cooperativa Via Mazzini, 52-70014 Conversano (BA) Tel.: 0804093111 - Fax: 0804952233 Email: direzione@bccconversanoweb.it Sito

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2015 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "B.C.C. DI FORNACETTE OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE" Emissione n. 182 B.C.C. FORNACETTE 2007/2010 Euribor 6 mesi + 25 p.b. ISIN IT0004218829 Le

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 201 ZERO COUPON 01/12/2011 01/12/2014

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 201 ZERO COUPON 01/12/2011 01/12/2014 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo Serie 201 ZERO COUPON 01/12/2011 01/12/2014 Codice ISIN: IT0004780935 Art. 1 - Importo e taglio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 207 TASSO FISSO 2,75%

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 207 TASSO FISSO 2,75% REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo Serie 207 TASSO FISSO 2,75% 16/08/2012 16/02/2015 Codice ISIN: IT0004845639 Art. 1 - Importo e taglio

Dettagli