REGOLAMENTO BIBLIOTECA DELL UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO BIBLIOTECA DELL UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA"

Transcript

1 REGOLAMENTO BIBLIOTECA DELL UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA La Biblioteca dell Università Iuav di Venezia (di seguito, Biblioteca Iuav) assieme a tutte le altre strutture e fondi bibliografici e documentali dell Università Iuav, fa parte del Sistema bibliotecario e documentale di ateneo (di seguito, Sbd) che persegue le finalità di promuovere e sviluppare, in forme integrate e coordinate, le attività di acquisizione, trattamento, conservazione, produzione e diffusione dell informazione bibliografica e documentale, di supporto alle attività didattiche e di ricerca svolte presso l Università Iuav 1. Le finalità, di cui al comma precedente, sono perseguite anche in cooperazione con altre biblioteche, centri di documentazione ed altre istituzioni territoriali, nazionali ed internazionali, che perseguano obiettivi comuni nello sviluppo dei servizi bibliotecari e nel potenziamento della loro qualità ed efficacia. IV. NORME GENERALI 1. La Biblioteca Iuav è luogo di studio e di ricerca. In funzione di ciò, eroga i seguenti servizi, assicurandone la massima fruibilità e secondo modalità opportunamente descritte nella Carta dei servizi bibliotecari Iuav: consultazione in sede; prestito ordinario; prestito straordinario (o scientifico); prestito interbibliotecario e fornitura di documenti; informazioni bibliografiche; riproduzione; desiderata; formazione e promozione. 2. L utente è tenuto al rispetto delle norme di legge che regolano l uso dei luoghi pubblici e delle disposizioni contenute nel presente regolamento. In particolare, è rigorosamente vietato: danneggiare, in qualsiasi modo, il patrimonio della biblioteca; far segni o scrivere, anche a matita, su libri e documenti; disturbare, in qualsiasi modo, l attività di studio e di lavoro; utilizzare apparecchi telefonici cellulari al di fuori degli spazi autorizzati; fumare, sigarette elettroniche comprese; consumare cibi e bevande; introdurre ombrelli e bagagli nelle sale di lettura delle biblioteche. 3. L accesso alla biblioteca per la consultazione dei libri e periodici a scaffale aperto è consentito a tutti 1 Ex art. 37 dello Statuto dell Università Iuav, emanato con decreto rettorale n. 19, il 16 gennaio 2012, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 26, il 1 febbraio 2012.

2 4. Il calendario di apertura della biblioteca coincide con quello adottato dall Università Iuav. Di norma è chiusa nel periodo natalizio e durante il mese di agosto. Durante la chiusura vengono effettuati il riordino e la revisione di tutto il patrimonio bibliografico e documentale posseduto, il controllo inventariale, interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione. E prevista anche la chiusura per mezza giornata al mese, per consentire le operazioni di riordino dei materiali a scaffale aperto. Qualsivoglia variazione al calendario e all orario è tempestivamente comunicata all utenza. 5. Le postazioni informatiche presenti nelle biblioteche Iuav sono riservate esclusivamente alla consultazione dei cataloghi bibliografici e delle risorse elettroniche, locali e remote, che Sbd rende disponibili. E assolutamente vietato: navigare su Internet per attività diverse dallo studio e dalla ricerca (compresa posta elettronica, chat, social network e strumenti analoghi); scaricare o installare software, ivi incluso quelli recuperati su Internet. L utente è tenuto comunque a osservare ogni eventuale altra indicazione esposta presso le singole postazioni. 6. L utente, personalmente responsabile delle opere ricevute in consultazione o in prestito, è tenuto a controllarne l'integrità e a segnalare immediatamente al personale in servizio, a proprio discarico, eventuali mutilazioni o danneggiamenti. 7. L'utente è tenuto a restituire le opere ricevute in consultazione o in prestito nelle stesse condizioni di conservazione e nei tempi prestabiliti. 8. In caso di smarrimento o deterioramento delle opere ricevute in consultazione o in prestito, l'utente deve risarcire il danno mediante la sostituzione con altro esemplare integro della medesima o di una più recente edizione. Qualora ciò non sia possibile, deve provvedere al risarcimento mediante l'acquisto di un'opera di equivalente valore commerciale dell opera smarrita o deteriorata, su precisa indicazione bibliografica del direttore Sbd o suo delegato. 9. L'accesso ai depositi librari è, di regola, vietato al pubblico. Il direttore Sbd, o suo delegato, può, tuttavia, permetterlo in casi eccezionali, su motivata richiesta dell utente e con l adozione delle necessarie cautele. 10. Gli utenti sono tenuti a collaborare, con il personale in servizio, per il mantenimento delle migliori condizioni ambientali, necessarie al regolare svolgimento delle attività di studio e di ricerca. 11. E' obbligo del personale in servizio dare subito notizia al direttore Sbd di qualunque sottrazione o danno arrecato al patrimonio della biblioteca di cui abbia direttamente o indirettamente notizia, nonché di eventuali usi impropri. 12. Per poter usufruire dei servizi della biblioteca e, in caso di inosservanza delle norme del presente regolamento, l utente è tenuto ad esibire un valido documento di riconoscimento e a fornire, su richiesta del personale in servizio, i propri dati personali: nome e cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, numero di matricola (se studente), residenza ed eventuale domicilio, numero di telefono, indirizzo di posta elettronica.

3 13. Ai sensi dell articolo 13 del D.lgs. 196/2003, recante disposizioni in materia di protezione dei dati personali, i dati personali volontariamente forniti dall'utente sono trattati adottando le misure idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza, nel rispetto della normativa sopra richiamata. I dati raccolti vengono trattati esclusivamente per le seguenti finalità: dar corso alla prestazione dei servizi richiesti dagli utenti; fornire supporto agli utenti; effettuare analisi statistiche, ai soli fini di migliorare l offerta di servizi. I trattamenti sono effettuati sia manualmente sia con l ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, e comprendono, nel rispetto dei limiti e delle condizioni poste dall articolo 11 del d.lgs. 196/03, tutte le operazioni, o complesso di operazioni, indicate all art. 4 comma 1 lett. a) dlgs 196/03. I dati raccolti non sono oggetto di diffusione o comunicazione a terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. Relativamente a tali dati l utente potrà esercitare i diritti previsti dall art. 7 del D.lgs. 196/2003, nei limiti ed alle condizioni previste dagli articolo 8, 9 e 10 del citato decreto legislativo. 14. Il direttore Sbd può escludere dalla Biblioteca Iuav, per un periodo di tempo determinato, chi trasgredisce le norme del presente regolamento. In caso di inosservanza grave o ripetuta, il direttore Sbd può chiedere al Direttore Generale di adottare le opportune sanzioni disciplinari, fatta salva ogni responsabilità civile o penale che sarà segnalata al Rettore per la denuncia all autorità giudiziaria. II. CONSULTAZIONE IN SEDE 15. La consultazione in sede consente all utente di ottenere in lettura le opere collocate nelle sale a scaffale aperto o, previa richiesta, le opere conservate nei depositi. Le opere a scaffale aperto, possono essere prelevate direttamente dall utente e devono essere consultate all'interno della biblioteca, salvo diversa disposizione del direttore Sbd o suo delegato. In caso contrario l'impianto antitaccheggio, disposto all'ingresso, ne segnalerà l'illecita fuoriuscita. Ultimata la consultazione, l utente è tenuto a riporre le opere negli appositi carrelli. 16. L utente è tenuto ad esibire, all uscita dalla biblioteca, il contenuto della propria borsa o zaino, su eventuale richiesta del personale in servizio. 17. La consultazione delle tesi di laurea, delle opere antiche, rare, di pregio ed in precario stato di conservazione, è effettuata nella Sala di consultazione riservata della ed è regolata dalle norme di cui agli articoli, secondo l'orario in vigore. 18. Per non arrecare svantaggio ad altri utenti, sono concesse in consultazione massimo cinque libri e 5 periodici per volta. L utente può richiedere altri documenti, dopo la restituzione dei precedenti. 19. E' vietata la richiesta di consultazione a nome di altri, restando personale la responsabilità dell'utente. 20. La definizione delle regole e delle modalità di fruizione del servizio di consultazione sono indicate nella Carta dei servizi bibliotecari Iuav.

4 III. PRESTITO ORDINARIO (O PRESTITO LOCALE) 21. Il prestito è un servizio mediante il quale si realizza la disponibilità all utente delle opere facenti parte del patrimonio bibliografico e documentale Sbd, per l uso esterno alla biblioteca e per un periodo di tempo determinato. Prioritariamente sono ammessi al prestito ordinario tutti coloro che hanno un rapporto diretto e ufficiale di dipendenza o di studio con l Università Iuav. Il servizio è rivolto anche ad altre categorie di utenti, come previsto dalla Carta dei servizi bibliotecari Iuav. 22. La definizione tipologica degli utenti delle biblioteche Iuav e la fissazione di condizioni e limiti per quanto attiene al servizio di prestito sono opportunamente normate nella Carta dei servizi bibliotecari Iuav. 23. Di norma sono esclusi dal prestito i seguenti documenti: periodici, tesi di laurea, opere antiche, rare, di pregio o in precario stato di conservazione, enciclopedie, dizionari, bibliografie e opere che richiedono particolari condizioni di conservazione. Il prestito dei materiali audiovisivi è consentito con riserva, in base alla tipologia del materiale, allo stato di conservazione, alle eventuali limitazioni imposte dal soggetto detentore dei diritti ed alla vigente normativa sulla tutela del diritto d autore 24. Per gli utenti interni l ammissione al prestito è istituzionale fino alla conclusione degli studi o fino a che permangono le condizioni di rapporto diretto e ufficiale di dipendenza o di studio con l università. 25. Gli utenti esterni possono ottenere il prestito previa autorizzazione del direttore Sbd o suo delegato, a seguito di motivata e documentata richiesta. L ammissione al prestito degli utenti esterni ha la validità massima di un anno e può essere prorogata, a seguito di rinnovata e motivata richiesta. 26. E' vietata la richiesta di prestito a nome d'altri, restando personale la responsabilità dell'utente. Tuttavia, l utente che, per gravi motivi, si trovi nell impossibilità di recarsi personalmente in biblioteca, può richiedere libri in prestito anche attraverso delega scritta a un altra persona, che dovrà presentarsi allo sportello della biblioteca munita del proprio documento di identità e della delega al ritiro dei libri per il prestito. La delega, sottoscritta dall utente delegante e accompagnata dalla fotocopia di un documento d identità valido, può essere inviata alla biblioteca anche on-line. E vietato prestare ad altri le opere ricevute in prestito. 27. Gli utenti sono tenuti a comunicare immediatamente alla biblioteca ogni eventuale variazione di domicilio o residenza, nonché di ogni altro riferimento utile al proprio reperimento (recapiti telefonici e di posta elettronica). 28. Il prestito è differenziato per numero di libri e durata a seconda della tipologia di utente, come previsto dalla Carta dei servizi bibliotecari Iuav. Raggiunto il limite previsto di volumi in prestito, l'utente può richiederne altri, per nuovi e distinti prestiti, previa restituzione dei precedenti. 29. La definizione delle regole e delle modalità di fruizione del servizio di prestito sono indicate nella Carta dei servizi bibliotecari Iuav. 30. Le sanzioni per la ritardata restituzione consistono nella sospensione dal prestito per un periodo pari al ritardo, esclusi i giorni in cui la biblioteca è chiusa. Terminato il periodo di sospensione, l utente sarà riammesso regolarmente al prestito.

5 Trascorsi 30 giorni di ritardo senza giustificato motivo, il direttore Sbd può escludere l utente da tutti i servizi delle Biblioteche Iuav per un periodo di tempo determinato, come previsto dall art E' facoltà del direttore Sbd, comunque, derogare per motivate esigenze di studio e di ricerca dalle norme contenute nel presente Titolo, nonché richiedere, in caso di necessità, la restituzione anticipata delle opere prestate. IV. PRESTITO NOTTURNO E NEI FINE SETTIMANA 32. Prima dell orario di chiusura possono essere richiesti in prestito documenti di norma disponibili per sola consultazione interna. Restano in ogni caso escluse dal prestito notturno e nel fine settimana tutte le altre opere di cui all art Il prestito notturno e ne fine settimana segue le modalità del prestito ordinario come previste dalla Carta dei servizi bibliotecari Iuav, ha durata pari alla chiusura della biblioteca stessa (una notte in caso di giorno infrasettimanale, un fine settimana nel caso in cui venga attivato il venerdì sera) e può essere richiesto solo da dottorandi, docenti, ricercatori, collaboratori alla didattica e personale tecnico e amministrativo Iuav. V. PRESTITO STRAORDINARIO (O PRESTITO SCIENTIFICO) 36. Per prestito straordinario s intende il prestito di durata superiore a quello ordinario e riservato a particolari categorie di utenti. Sono ammessi al prestito straordinario i docenti e i ricercatori dell Università Iuav. 37. Sono fruibili in prestito straordinario tutte le opere acquistate, a seguito di richiesta specifica e precedente all acquisto. 38. Sarà cura della biblioteca predisporre un elenco delle opere concesse in prestito straordinario e temporaneamente provviste di collocazione speciale. 39. Il prestito straordinario, espletate le operazioni amministrative e biblioteconomiche di rito, è concesso per la durata massima di due anni ed è rinnovabile alla scadenza, per una volta. Alla scadenza ultima, il patrimonio bibliografico e documentale concesso in prestito straordinario entra, a pieno titolo e definitivamente, a far parte del patrimonio della biblioteca. VI. PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO E FORNITURA DOCUMENTI 40. Il prestito interbibliotecario, nazionale e internazionale, e la fornitura di documenti vengono richiesti alle biblioteche e ai centri di documentazione, esterni al Sistema bibliotecario e documentale di ateneo, che si impegnino a rispettare le norme che regolano il servizio. 41. Sono ammessi al prestito interbibliotecario e alla fornitura di documenti tutti coloro che hanno un rapporto diretto e ufficiale di dipendenza o di studio con l Università Iuav.

6 42. E possibile ottenere la riproduzione di articoli di periodici, di estratti da monografie, enciclopedie e dizionari, nei limiti delle vigenti disposizioni di legge in materia di diritto di autore. 43. E vietata la richiesta di prestito interbibliotecario o di fornitura di documenti a nome d altri, restando personale la responsabilità dell utente. E vietato prestare ad altri i documenti ricevuti in prestito interbibliotecario. 44. Chiunque restituisca con ritardo ingiustificato i libri ricevuti in prestito interbibliotecario è sospeso dal diritto di fruizione del medesimo e dalla fornitura di documenti. Trascorsi 30 giorni di ritardo senza giustificato motivo, il direttore Sbd può escludere l utente da tutti i servizi delle Biblioteche Iuav per un periodo di tempo determinato, come previsto dagli art. 14 e Chiunque, senza giustificato motivo, non ritiri i documenti richiesti in prestito interbibliotecario è sospeso per un periodo di tempo determinato dal diritto di fruizione del medesimo e dalla fornitura documenti. 46. Le biblioteche Iuav concedono il prestito interbibliotecario ed effettuano la fornitura di documenti, su richiesta di altre biblioteche e centri di documentazione italiani ed esteri. 47. Di norma sono escluse dal prestito interbibliotecario le opere di cui all art Sono escluse dalla riproduzione ai fini della fornitura documenti tutte le opere di cui all articolo 54. La fornitura dei documenti viene effettuata nei limiti delle vigenti disposizioni di legge in materia di diritto di autore. 49. La definizione delle regole e delle modalità utilizzate per la fruizione del servizio di prestito interbibliotecario e fornitura documenti sono indicate nella Carta dei servizi bibliotecari Iuav. VII. INFORMAZIONI BIBLIOGRAFICHE E DOCUMENTAZIONE 50. Il Servizio informazioni bibliografiche e documentazione permette l'accesso a tutte le fonti informative, locali e remote, on-line e su cd-rom, che il Sistema bibliotecario e documentale rende disponibili, al fine di reperire riferimenti bibliografici (monografie, articoli di periodici, etc.) e di verificare presso quale biblioteca o centro di documentazione è disponibile un opera o un documento. 51. Le richieste di informazioni possono essere avanzate di persona, presso i punti informativi presenti nelle biblioteche, o inoltrate on-line via o utilizzando l apposito modulo accessibile dal sito web Sbd. VIII. RIPRODUZIONE 52. Le opere possedute dalla biblioteca possono essere riprodotte, solo per uso personale di studio e/o ricerca, utilizzando il servizio interno di fotocopie, stampe e scansioni, nei limiti delle vigenti disposizioni di legge in materia di diritto di autore, nonché preservandone l'esigenza di buona conservazione.

7 53. Il servizio è self-service e a pagamento. Le modalità di fruizione e le tariffe previste sono opportunamente descritte nella Carta dei servizi bibliotecari Iuav. 54. Sono escluse dalla fotocopiatura le tesi di laurea, le opere antiche, rare, di pregio, in precario stato di conservazione e tutte le opere o documenti che richiedano particolari condizioni di conservazione. Queste opere, ad eccezione delle tesi di laurea, sono riproducibili digitalmente dall utente con mezzi propri, se lo stato di conservazione e gli obblighi di tutela lo consentono e previa autorizzazione rilasciata dal direttore Sbd, o suo delegato. In alcuni casi la riproduzione viene realizzata nei modi e con i mezzi ritenuti più idonei per garantirne la tutela solo da personale tecnico specializzato, previa autorizzazione rilasciata dal direttore Sbd, o suo delegato. 55. Le tesi di laurea sono escluse da qualsiasi forma di riproduzione, anche parziale. La riproduzione è consentita solo se la richiesta da parte dell utente è accompagnata dall'autorizzazione scritta dell'autore con firma regolarmente autenticata o, in alternativa all'autenticazione, fotocopia del documento d'identità dell'autore. IX. DESIDERATA E DONAZIONI 56. I desiderata sono documenti che l utente gradirebbe fossero acquisiti dalla biblioteca. Qualora l'opera desiderata non fosse posseduta dalla biblioteca, l'utente può compilare l'apposito modulo on-line accessibile dal sito web Sbd per suggerirne l'acquisizione. La biblioteca si riserva di decidere se accettare o meno libri pervenuti in omaggio o donazioni più consistenti, in base alla coerenza delle stesse con le raccolte della biblioteca e alla disponibilità di spazi adeguati per la conservazione. X. FORMAZIONE E PROMOZIONE 57. Allo scopo di agevolare l utente Sbd promuove la diffusione dell informazione, curando la redazione e la divulgazione di supporti cognitivi e informativi (cartacei e on-line) sui servizi disponibili, sulle modalità di accesso e di erogazione e sulle attività delle biblioteche. 58. Sbd organizza per gli utenti Iuav corsi introduttivi o di approfondimento sulle modalità di ricerca bibliografica e su contenuti e uso delle risorse elettroniche messe a disposizione quali cataloghi, banche dati, e-journals. 59. Sbd promuove le proprie collezioni e servizi tramite visite guidate rivolte agli utenti istituzionali e agli utenti esterni e la diffusione della conoscenza, anche ospitando mostre, seminari ed altri eventi culturali inerenti alle proprie attività. NORME DI RINVIO Per tutto quanto non espressamente previsto, si fa riferimento allo Statuto Iuav ed ai Regolamenti di Ateneo nonché alla Carta dei servizi bibliotecari Iuav. [Versione in fase di revisione e approvazione]

CENTRO DI ATENEO DI DOCUMENTAZIONE REGOLAMENTO INTERNO

CENTRO DI ATENEO DI DOCUMENTAZIONE REGOLAMENTO INTERNO CENTRO DI ATENEO DI DOCUMENTAZIONE REGOLAMENTO INTERNO ART. 1 FINALITÀ ISTITUZIONALI Il (C.A.D.) coordina le strutture bibliotecarie dell Ateneo e i servizi informativi e documentali, gestisce le risorse

Dettagli

Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia Ernesto Valentini. Regolamento dei servizi

Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia Ernesto Valentini. Regolamento dei servizi Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia Ernesto Valentini Art. 1. PRINCIPI GENERALI Regolamento dei servizi In conformità alle indicazioni contenute nel Regolamento Quadro dei Servizi di Biblioteca

Dettagli

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA ART. 1 PRINCIPI GENERALI La Biblioteca di Storia della Musica del Dipartimento di Studi Greco-Latini, Italiani, Scenico-Musicali è una struttura di supporto alla didattica

Dettagli

Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi

Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi NORME GENERALI La carta dei servizi definisce tutti i servizi che la Biblioteca si impegna ad erogare, le loro modalità d uso, le forme di controllo e le

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO ART. 1 Funzioni 1. La Biblioteca d Ateneo dell Università degli Studi del Molise: a) conserva, tutela, valorizza e promuove le proprie

Dettagli

Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università. I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1

Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università. I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 1. Il Sistema bibliotecario dell Università è costituito dalle biblioteche presenti nelle sedi dell ateneo, ed è strumento

Dettagli

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI UNIVERSITA' DEGLI STUDI - L'AQUILA Sistema Bibliotecario di Ateneo REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI Approvato dal Consiglio per il Sistema Bibliotecario di Ateneo in data 12 dicembre 2005 REGOLAMENTO QUADRO

Dettagli

REGIONE LAZIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA GIURIDICA DELLA GIUNTA REGIONALE

REGIONE LAZIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA GIURIDICA DELLA GIUNTA REGIONALE DIREZIONE REGIONALE CULTURA E POLITICHE GIOVANILI AREA STUDI E DOCUMENTAZIONE BIBLIOTECA GIURIDICA Allegato A REGIONE LAZIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA GIURIDICA DELLA GIUNTA REGIONALE I N D I C E Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRESTITO

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRESTITO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRESTITO Il presente regolamento definisce le modalità e i termini di erogazione del servizio di prestito presso la Biblioteca di Discipline Umanistiche. Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Comune di Rometta Provincia di Messina REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE (Approvato con deliberazione di C.C. n. 19 del 28/04/2015) Art. 1 Finalità del servizio Il Comune di Rometta, attraverso la

Dettagli

Regolamento (aggiornato il 25 luglio 2012)

Regolamento (aggiornato il 25 luglio 2012) Regolamento (aggiornato il 25 luglio 2012) 0. Accesso, consultazione e lettura L'accesso alle sale di lettura è aperto agli utenti maggiorenni che abbiano interesse a consultare o studiare il materiale

Dettagli

REGOLAMENTO QUADRO SU FUNZIONI E SERVIZI DELLE BIBLIOTECHE DI ATENEO

REGOLAMENTO QUADRO SU FUNZIONI E SERVIZI DELLE BIBLIOTECHE DI ATENEO REGOLAMENTO QUADRO SU FUNZIONI E SERVIZI DELLE BIBLIOTECHE DI ATENEO (emanato con D.R. n.706, prot. n. 12352-I/3 del 11.06.2010) Art. 1. Funzioni delle Biblioteche Art. 2. Calendario e orari Art. 3. Accesso

Dettagli

Regolamento della Biblioteca del Polo Universitario di Prato

Regolamento della Biblioteca del Polo Universitario di Prato Regolamento della Biblioteca del Polo Universitario di Prato 1. AMMISSIONE IN BIBLIOTECA E ACCESSO AI SERVIZI Nei locali della biblioteca sono ammessi tutti coloro che hanno un rapporto diretto e ufficiale

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA

REGOLAMENTO BIBLIOTECA REGOLAMENTO BIBLIOTECA di INGEGNERIA Art. 1) Art.2) Art. 3) Art. 4) Art. 5) Art. 6) Art. 7) Art. 8) La Biblioteca di Ingegneria mette a disposizione dell utenza un organica raccolta di periodici, libri

Dettagli

Regolamento dei servizi della Biblioteca di Economia e Management

Regolamento dei servizi della Biblioteca di Economia e Management Regolamento dei servizi della Articolo 1 Disposizioni generali 1. Il presente regolamento disciplina l'erogazione dei servizi della Biblioteca di Economia e Management, istituita con decreto rettorale

Dettagli

Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi

Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECARIO INTEGRATO DELLE BIBLIOTECHE C. GENTILI DELL ISTITUTO DI PSICHIATRIA, P. OTTONELLO DELL UNIVERSITÀ DI BOLOGNA E G.

Dettagli

Disciplinare d uso dei Servizi della Biblioteca SMS

Disciplinare d uso dei Servizi della Biblioteca SMS Disciplinare d uso dei Servizi della Biblioteca SMS Orario di apertura al pubblico L'orario di apertura al pubblico è il seguente: dal martedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 19.30; lunedì dalle ore

Dettagli

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI SCIENZE DELLA STORIA E DELLA DOCUMENTAZIONE STORICA SALE DI LETTURA

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI SCIENZE DELLA STORIA E DELLA DOCUMENTAZIONE STORICA SALE DI LETTURA REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI SCIENZE DELLA STORIA E DELLA DOCUMENTAZIONE STORICA SALE DI LETTURA La Biblioteca è dotata di due sale per lo studio e la consultazione per complessivi 100 posti.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUCENTRE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUCENTRE REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUCENTRE 1. PRINCIPI GENERALI Obiettivo della Biblioteca e Centro di Documentazione di Eucentre è garantire servizi di informazione, fonti e documentazione

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRESCIA SANTAGIULIA FOPPA GROUP

REGOLAMENTO BIBLIOTECA ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRESCIA SANTAGIULIA FOPPA GROUP REGOLAMENTO BIBLIOTECA ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRESCIA SANTAGIULIA FOPPA GROUP Approvato dall Amministratore Delegato e dal Consiglio Accademico in data 22 luglio 2009 Aggiornato in data 30 novembre

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Del Servizio Bibliotecario Integrato,

CARTA DEI SERVIZI. Del Servizio Bibliotecario Integrato, CARTA DEI SERVIZI Del Servizio Bibliotecario Integrato, Attuale orario: apertura dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00, e il martedì e il giovedì dalle 14.00 alle 17.00, chiusa il lunedì I principi

Dettagli

BIBLIOTECA INTERDIPARTIMENTALE DI SCIENZE GINECOLOGICHE, RADIOLOGICHE E UROLOGICHE

BIBLIOTECA INTERDIPARTIMENTALE DI SCIENZE GINECOLOGICHE, RADIOLOGICHE E UROLOGICHE BIBLIOTECA INTERDIPARTIMENTALE DI SCIENZE GINECOLOGICHE, RADIOLOGICHE E UROLOGICHE - del Dipartimento di Scienze Radiologiche, Oncologiche e Anatomo- Patologiche (Direttore del Dipartimento: Prof. Vincenzo

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DEI SERVIZI

REGOLAMENTO INTERNO DEI SERVIZI DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI Via G. Ferraris, 116 13100 Vercelli VC BIBLIOTECA DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI, VERCELLI REGOLAMENTO INTERNO DEI SERVIZI Art. 1 PRINCIPI Quanto previsto dal presente

Dettagli

Biblioteca Civica Regolamento del Servizio

Biblioteca Civica Regolamento del Servizio COMUNE DI LOMBARDORE Provincia di Torino Biblioteca Civica Regolamento del Servizio I ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO I. 1 - mercoledì 15.00-18.00 / Sabato 9.00-12.00 I. 2 Si prevede una chiusura del servizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO Emanato con Decreto Rettorale n. 15, prot. n. 2214/A3 del 09 marzo 2012 REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO INDICE Art. 1 - Servizio biblioteca Art. 2 Orari del Servizio Biblioteca

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO Art. 1. Funzioni Art. 2. Calendario e orari Art. 3. Accesso Art. 4. Norme di comportamento Art. 5. Consultazione Art. 6. Prestito Art. 7. Prestito fondo ESU Art.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IMT

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IMT REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IMT Articolo 1 - Funzioni 1 Articolo 2 - Attività della Biblioteca 1 Articolo 3 - Definizione utenti 2 Articolo 4 - Servizi 2 Articolo 5 - Norme di ammissione 2 Articolo 6

Dettagli

ISTITUZIONE PUBBLICA CULTURALE BIBLIOTECA CIVICA BERTOLIANA REGOLAMENTO DEI SERVIZI

ISTITUZIONE PUBBLICA CULTURALE BIBLIOTECA CIVICA BERTOLIANA REGOLAMENTO DEI SERVIZI ISTITUZIONE PUBBLICA CULTURALE BIBLIOTECA CIVICA BERTOLIANA REGOLAMENTO DEI SERVIZI 1. GESTIONE L organizzazione della biblioteca civica Bertoliana è curata dal Direttore che svolge questo compito nel

Dettagli

Modalità ACCESSO. L accesso alla Biblioteca è consentito, di norma:

Modalità ACCESSO. L accesso alla Biblioteca è consentito, di norma: ACCESSO L accesso alla Biblioteca è consentito, di norma: a docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo dell Università di Tor Vergata a studenti iscritti alla Facoltà di Economia dell'università

Dettagli

1 COSTITUZIONE E FINALITÀ

1 COSTITUZIONE E FINALITÀ REGOLAMENTO LIBRI@AK Articolo 1 COSTITUZIONE E FINALITÀ Il Sistema LIBRI@AK è istituito ai sensi dell art. 5 dello Statuto. La biblioteca ha la finalità di organizzare e sviluppare in modo coordinato i

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA. Biblioteca Centrale REGOLAMENTO

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA. Biblioteca Centrale REGOLAMENTO REGOLAMENTO Art. 1 - Compiti e servizi della Biblioteca Art. 2 - Organizzazione della Biblioteca - Il Coordinatore gestionale - Il Comitato scientifico - Il Presidente del Comitato scientifico Art. 3 -

Dettagli

REGOLAMENTO. Servizio Biblioteca Facoltà di Agraria. Università degli Studi di Parma

REGOLAMENTO. Servizio Biblioteca Facoltà di Agraria. Università degli Studi di Parma REGOLAMENTO Servizio Biblioteca Facoltà di Agraria Università degli Studi di Parma Art. 1 La Biblioteca Facoltà di Agraria (in futuro Biblioteca Scienze degli Alimenti) si configura come Servizio di Biblioteca

Dettagli

REGOLAMENTO TITOLO I. La biblioteca del Seminario Giuridico e i suoi compiti.

REGOLAMENTO TITOLO I. La biblioteca del Seminario Giuridico e i suoi compiti. REGOLAMENTO della Biblioteca del Seminario Giuridico dell Università degli Studi di Catania approvato, in data 20/10/1995, dalla Commissione scientifica per la biblioteca su espresso mandato del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI ARTICOLO 1 (Finalità). 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein

Dettagli

BIBLIOTECA DI AREA GIURIDICA CARTA DEI SERVIZI

BIBLIOTECA DI AREA GIURIDICA CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA DI AREA GIURIDICA CARTA DEI SERVIZI Nello svolgimento della propria attività istituzionale la Biblioteca di Area Giuridica si ispira ai principi fondamentali contenuti nella Direttiva del Presidente

Dettagli

BIBLIOTECA GENERALE ENRICO BARONE

BIBLIOTECA GENERALE ENRICO BARONE BIBLIOTECA GENERALE ENRICO BARONE E CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUROPEA ALTIERO SPINELLI REGOLAMENTO Il presente Regolamento, conforme al Regolamento Quadro per l organizzazione e l erogazione dei servizi

Dettagli

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI BIBLIOTECA FACOLTA DI INGEGNERIA REGOLAMENTO INTERNO. Titolo I Funzioni, strutture e personale

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI BIBLIOTECA FACOLTA DI INGEGNERIA REGOLAMENTO INTERNO. Titolo I Funzioni, strutture e personale SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI BIBLIOTECA FACOLTA DI INGEGNERIA REGOLAMENTO INTERNO Titolo I Funzioni, strutture e personale Art. 1 Finalità del regolamento Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Regolamento dei servizi del sistema bibliotecario di Ateneo

Regolamento dei servizi del sistema bibliotecario di Ateneo Regolamento dei servizi del sistema bibliotecario di Ateneo Sommario SEZIONE I: SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO... 3 Articolo 1 - Caratteristiche essenziali... 3 Articolo 2 - Utenti... 3 Articolo 3 - Patrimonio

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Centro Servizi Bibliotecari REGOLAMENTO DEI SERVIZI BIBLIOTECARI

Università degli Studi di Perugia Centro Servizi Bibliotecari REGOLAMENTO DEI SERVIZI BIBLIOTECARI Università degli Studi di Perugia Centro Servizi Bibliotecari REGOLAMENTO DEI SERVIZI BIBLIOTECARI Art. 1 Finalità Il Centro Servizi Bibliotecari (CSB), nell ambito della missione istituzionale dell Ateneo,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL SEMINARIO VESCOVILE DI SAN MINIATO

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL SEMINARIO VESCOVILE DI SAN MINIATO BIBLIOTECA DEL SEMINARIO VESCOVILE DIOCESI DI SAN MINIATO CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL SEMINARIO VESCOVILE DI SAN MINIATO ORARIO DI APERTURA La Biblioteca del Seminario Vescovile di San Miniato

Dettagli

MIUR ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE. CONSERVATORIO DI MUSICA GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA Piazza E. Porrino, 1 CAGLIARI

MIUR ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE. CONSERVATORIO DI MUSICA GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA Piazza E. Porrino, 1 CAGLIARI MIUR ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE CONSERVATORIO DI MUSICA GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA Piazza E. Porrino, 1 CAGLIARI REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA Parere del Consiglio Accademico del 23/05/2011

Dettagli

Biblioteca Sedi di Roma e di Campobasso

Biblioteca Sedi di Roma e di Campobasso Biblioteca Sedi di Roma e di Campobasso Regolamento per l utilizzo dei servizi della Biblioteca Sedi di Roma e di Campobasso Art. 1 Organizzazione delle strutture bibliotecarie dell Ateneo. La Biblioteca

Dettagli

BIBLIOTECA DELL AREA LETTERARIA STORICA FILOSOFICA. http://lettere.biblio.uniroma2.it/ REGOLAMENTO

BIBLIOTECA DELL AREA LETTERARIA STORICA FILOSOFICA. http://lettere.biblio.uniroma2.it/ REGOLAMENTO BIBLIOTECA DELL AREA LETTERARIA STORICA FILOSOFICA http://lettere.biblio.uniroma2.it/ REGOLAMENTO 1) L accesso alla Biblioteca è consentito all intera comunità universitaria secondo le seguenti modalità:

Dettagli

Carta dei Servizi della Biblioteca della Banca Popolare dell Emilia Romagna

Carta dei Servizi della Biblioteca della Banca Popolare dell Emilia Romagna Carta dei Servizi della Biblioteca della Banca Popolare dell Emilia Romagna 1. PREMESSA a. Finalità della Biblioteca b. Regolamento e Carta dei Servizi c. Principi d. Promozione e attività culturali e.

Dettagli

Prestito interbibliotecario da lunedì a venerdì 9.00 13.00 martedì e giovedì 15.00 17.00

Prestito interbibliotecario da lunedì a venerdì 9.00 13.00 martedì e giovedì 15.00 17.00 1.Principi generali La Carta dei Servizi individua tutti i servizi che il Sistema Bibliotecario di Ateneo si impegna a fornire all'utenza, ne definisce le modalità di erogazione e le norme che regolano

Dettagli

Regolamento della Biblioteca del Liceo Ginnasio E.Q.Visconti

Regolamento della Biblioteca del Liceo Ginnasio E.Q.Visconti Regolamento della Biblioteca del Liceo Ginnasio E.Q.Visconti PREMESSA Il presente regolamento, approvato dal C. d I in data 18 Settembre 2014, ha carattere transitorio, valido fino al completamento dei

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRESTITO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRESTITO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRESTITO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO INDICE Art. 1 Utenti del prestito... 3 Art. 2 Modalità di erogazione del servizio... 3 Art. 3 Durata e numero di opere concesso

Dettagli

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DELLA FONDAZIONE EDMUND MACH ISTITUTO AGRARIO DI SAN MICHELE ALL ADIGE (approvato dal Consiglio di

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DELLA FONDAZIONE EDMUND MACH ISTITUTO AGRARIO DI SAN MICHELE ALL ADIGE (approvato dal Consiglio di REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DELLA FONDAZIONE EDMUND MACH ISTITUTO AGRARIO DI SAN MICHELE ALL ADIGE (approvato dal Consiglio di amministrazione nella seduta del 29 dicembre 2008) 1 PREMESSA

Dettagli

BIBLIOTECA DI SCIENZE DELL ANTICHITÀ

BIBLIOTECA DI SCIENZE DELL ANTICHITÀ BIBLIOTECA DI SCIENZE DELL ANTICHITÀ Regolamento 1. Orario di apertura e modalità di consultazione. 1.1 La Biblioteca del Dipartimento di Scienze storiche, archeologiche, antropologiche dell'antichità,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRESTITO

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRESTITO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRESTITO Approvato dal Comitato Scientifico della Biblioteca di Ingegneria Gian Paolo Dore il 15 marzo 2010 Il presente regolamento definisce le modalità e i termini di erogazione

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER L'UTILIZZO DELLA BIBLIOTECA STORICA. In generale. Norme generali di utilizzo. 1 Validità

REGOLAMENTO GENERALE PER L'UTILIZZO DELLA BIBLIOTECA STORICA. In generale. Norme generali di utilizzo. 1 Validità REGOLAMENTO GENERALE PER L'UTILIZZO DELLA BIBLIOTECA STORICA In generale 1 Validità DELL'ISTITUTO STORICO GERMANICO DI ROMA (1) Il presente regolamento ha validità per la Biblioteca Storica dell'istituto

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA AZIENDALE Deliberazione n. 268 del 05.05.2011

REGOLAMENTO BIBLIOTECA AZIENDALE Deliberazione n. 268 del 05.05.2011 REGOLAMENTO BIBLIOTECA AZIENDALE Deliberazione n. 268 del 05.05.2011 Articolo 1 Carattere e finalità La Biblioteca si propone prioritariamente di fornire strumenti utili alla ricerca, all aggiornamento

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Biblioteca della Persona Istituto Internazionale Jacques Maritain

CARTA DEI SERVIZI. Biblioteca della Persona Istituto Internazionale Jacques Maritain CARTA DEI SERVIZI Biblioteca della Persona Istituto Internazionale Jacques Maritain Via Torino, 125/A 00184 Roma Tel.: 06.4874336 Fax: 06.4825188 biblioteca@maritain.org www.maritain.org Principi di erogazione

Dettagli

B.5 Regolamento dei servizi della Biblioteca della Fondazione Edmund Mach

B.5 Regolamento dei servizi della Biblioteca della Fondazione Edmund Mach B.5 Regolamento dei servizi della Biblioteca della Fondazione Edmund Mach Art. 1 Missione 1. La Biblioteca è il punto di riferimento per le esigenze informative delle comunità di persone che studiano e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI MATEMATICA BIBLIOTECA SPECIALE DI MATEMATICA GIUSEPPE PEANO REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA Disposizioni generali Articolo 1 1. Il presente regolamento

Dettagli

Il Segretario generale

Il Segretario generale Il Segretario generale Visto il Regolamento per l organizzazione ed il funzionamento degli uffici amministrativi e degli altri uffici con compiti strumentali e di supporto alle attribuzioni della Corte

Dettagli

COMUNE DI VILLANOVA MARCHESANA PROVINCIA DI ROVIGO STATUTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI VILLANOVA MARCHESANA

COMUNE DI VILLANOVA MARCHESANA PROVINCIA DI ROVIGO STATUTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI VILLANOVA MARCHESANA COMUNE DI VILLANOVA MARCHESANA PROVINCIA DI ROVIGO STATUTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI VILLANOVA MARCHESANA 1 TITOLO I DENOMINAZIONE, FINALITA E OBIETTIVI Art. 1 La Biblioteca Comunale è una struttura

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. E emanata, nel testo sottoriportato, la Carta dei Servizi delle Biblioteche Sistema Bibliotecario di Ateneo: PREMESSA

IL RETTORE DECRETA. E emanata, nel testo sottoriportato, la Carta dei Servizi delle Biblioteche Sistema Bibliotecario di Ateneo: PREMESSA Divisione Affari Generali e del Personale- Ufficio Affari Generali e Concorsi Via Duomo 6 13100 Vercelli Tel 0161/261543 Fax 0161/210729 e-mail: affari.generali@rettorato.unipmn.it Decreto del Rettore

Dettagli

Carta dei servizi del Polo Bibliotecario Ferrarese approvata dal Comitato di gestione il 03/12/2013

Carta dei servizi del Polo Bibliotecario Ferrarese approvata dal Comitato di gestione il 03/12/2013 Carta dei servizi del Polo Bibliotecario Ferrarese approvata dal Comitato di gestione il 03/12/2013 Le istituzioni aderenti al Polo Bibliotecario Ferrarese stabiliscono di adottare alcuni principi comuni

Dettagli

Regolamento del Centro Integrato di Informazione e Documentazione Bibliomedia

Regolamento del Centro Integrato di Informazione e Documentazione Bibliomedia Regolamento del Centro Integrato di Informazione e Documentazione Bibliomedia Istituto Statale Sordi Roma 1. Finalità, obiettivi generali e destinatari Il nuovo Centro Integrato di Informazione e Documentazione

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei servizi della Biblioteca

Regolamento per l utilizzo dei servizi della Biblioteca Regolamento per l utilizzo dei servizi della Biblioteca Finalità La Biblioteca del Liceo Scientifico Europa Unita è luogo e spazio privilegiato di studio, lettura e consultazione del patrimonio librario

Dettagli

SISTEMA BIBLIOTECARIO CERETANO SABATINO REGOLAMENTO DELLE BIBLIOTECHE TITOLO I FINALITA E COMPITI

SISTEMA BIBLIOTECARIO CERETANO SABATINO REGOLAMENTO DELLE BIBLIOTECHE TITOLO I FINALITA E COMPITI SISTEMA BIBLIOTECARIO CERETANO SABATINO REGOLAMENTO DELLE BIBLIOTECHE TITOLO I FINALITA E COMPITI ART. 1 Le Biblioteche del SBCS garantiscono a tutti il diritto di accesso alla cultura e all informazione

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

TITOLO I FINALITA E COMPITI. Art. 1.

TITOLO I FINALITA E COMPITI. Art. 1. TITOLO I FINALITA E COMPITI Art. 1. La biblioteca comunale di Pofi è istituita come servizio informativo e culturale di base da rendere alla comunità. Essa aderisce, in qualità di biblioteca associata,

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE.

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE. SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA BIBLIOTECA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE. La Biblioteca di

Dettagli

Biblioteca di Area Scientifica Università Ca Foscari Venezia. Carta dei Servizi

Biblioteca di Area Scientifica Università Ca Foscari Venezia. Carta dei Servizi Biblioteca di Area Scientifica Università Ca Foscari Venezia Carta dei Servizi La carta dei servizi definisce tutti i servizi che la Biblioteca si impegna ad erogare, le loro modalità d uso, le forme di

Dettagli

Centro di Servizi Bibliotecari di Area Giuridico-Economica. Regolamento Utenza e Servizi

Centro di Servizi Bibliotecari di Area Giuridico-Economica. Regolamento Utenza e Servizi Centro di Servizi Bibliotecari di Area Giuridico-Economica Regolamento Utenza e Servizi Art. 1 - Servizi 1. Il Centro di Servizi Bibliotecari di Area Giuridico-Economica (CSB) fornisce i seguenti servizi:

Dettagli

BIBLIOTECA PROVINCIALE CAPPUCCINI Via Cappuccini 1, 50134 FIRENZE Tel. 055-482186 I - STATUTO

BIBLIOTECA PROVINCIALE CAPPUCCINI Via Cappuccini 1, 50134 FIRENZE Tel. 055-482186 I - STATUTO BIBLIOTECA PROVINCIALE CAPPUCCINI Via Cappuccini 1, 50134 FIRENZE Tel. 055-482186 I - STATUTO 1. La Biblioteca della Provincia dei Frati Minori Cappuccini, con sede in Firenze, Via Cappuccini 1, con annessi

Dettagli

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI FIUMICINO

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI FIUMICINO COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI FIUMICINO Approvato con deliberazione consiliare n. 40 del 22 marzo 2000 INDICE Titolo I Finalità e compiti... 3 Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA "SANDRO PERTINI - DI ORBASSANO (TO)

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA SANDRO PERTINI - DI ORBASSANO (TO) REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA "SANDRO PERTINI - DI ORBASSANO (TO) ART. I FINALITA DELLA BIBLIOTECA La Biblioteca civica Sandro Pertini, sita in via dei Mulini 1, è un organismo culturale che opera

Dettagli

BIBLIOTECA ABBE HENRY

BIBLIOTECA ABBE HENRY COMUNE DI VALPELLINE REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA COMMUNE DE VALPELLINE RÉGION AUTONOME DE LA VALLÉE D AOSTE BIBLIOTECA ABBE HENRY REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE 1 CAPO I

Dettagli

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Finalità e compiti Art. 3 - Sede e patrimonio

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IL PRESIDENTE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IL PRESIDENTE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IL PRESIDENTE - Vista la legge 21/12/1999 n. 508 di riforma delle Accademie

Dettagli

Rete documentaria della provincia di Pisa. Bibliolandia. Norme di servizio prestito, interprestito e gestione utenti

Rete documentaria della provincia di Pisa. Bibliolandia. Norme di servizio prestito, interprestito e gestione utenti Rete documentaria della provincia di Pisa Bibliolandia Norme di servizio prestito, interprestito e gestione utenti 1 RETE BIBLIOLANDIA (Comitato tecnico 20 maggio 2014) NORME DI SERVIZIO PRESTITO, INTERPRESTITO

Dettagli

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi La Carta dei servizi La Carta dei servizi precisa ciò che gli utenti possono attendersi dai Servizi bibliotecari dell Università di Bergamo e le attese

Dettagli

BIBLIOTECA EDUARDO DE FILIPPO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

BIBLIOTECA EDUARDO DE FILIPPO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO MONS. G. CASTALDI VIA PASSANTI SCAFATI BOSCOREALE (NA) BIBLIOTECA EDUARDO DE FILIPPO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PREMESSA La biblioteca scolastica Eduardo De Filippo, dell Ist.

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento della Biblioteca Provinciale

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento della Biblioteca Provinciale PROVINCIA DI ROMA Regolamento della Biblioteca Provinciale Adottato con delibera del Consiglio Provinciale n. 9 del 17/09/2003 1 TITOLO I FINALITA E FUNZIONI Art. 1 Finalita 1. La Provincia di Roma, ai

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE. Monchio delle Corti

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE. Monchio delle Corti REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE di Monchio delle Corti Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 48 del 13.10.2001 ART. 1 FINALITA Il Comune di Monchio delle Corti istituisce la Biblioteca Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI THIENE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 408 del 27.09.2001

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI THIENE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 408 del 27.09.2001 REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI THIENE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 408 del 27.09.2001 PRESENTAZIONE TITOLO PRIMO: Finalità del servizio TITOLO SECONDO: Direzione, personale e

Dettagli

Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte. Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 (Finalità e oggetto)

Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte. Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 (Finalità e oggetto) Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Finalità e oggetto) 1. La Biblioteca persegue la finalità primaria di fornire alle strutture e agli organi del

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI P. MASCAGNI - LIVORNO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA (approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.13/28.04.2010) Via G. Galilei, 40 57122 Livorno Tel.

Dettagli

COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA

COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA Approvato con Delibera Comunale N.26 del 27-09-2012 INDICE Titolo I: Finalità e compiti della Biblioteca Art.1 - Istituzioni e Finalità

Dettagli

1. Gli utenti iscritti presso ciascuna biblioteca sono riconosciuti come utenti di tutte le biblioteche.

1. Gli utenti iscritti presso ciascuna biblioteca sono riconosciuti come utenti di tutte le biblioteche. NORME DI SERVIZIO A. GLI UTENTI Art. 1 - Iscrizione 1. Gli utenti iscritti presso ciascuna biblioteca sono riconosciuti come utenti di tutte le biblioteche. 2. Possono essere iscritti ai servizi tutte

Dettagli

COMUNE DI SOVIZZO Provincia di Vicenza Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 21

COMUNE DI SOVIZZO Provincia di Vicenza Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 21 LETTURA, CONSULTAZIONE E PRESTITO Dove rivolgersi: Alla Biblioteca sita al 1 piano del palazzo municipale. Quando: Dal Martedì al Giovedì dalle 14.30 alle 19.00 Lunedì dalle 9.00 alle 12.30 e Venerdì dalle

Dettagli

BIBLIOTECA SCOLASTICA

BIBLIOTECA SCOLASTICA BIBLIOTECA SCOLASTICA REGOLAMENTO Art. 1 - Principi generali La Biblioteca Centro di Documentazione dell'i.i.s. "E. De Nicola", è un servizio culturale mediante il quale la Scuola persegue la promozione

Dettagli

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI Art. 1 Finalità La Biblioteca del Ministero dello Sviluppo Economico-Commercio Internazionale, denominata

Dettagli

MINIS1ERO SALUTE Direzione Generale Personale Organizzazione Bilancio BIBLIOTECA REGOLAMENTO INTERNO

MINIS1ERO SALUTE Direzione Generale Personale Organizzazione Bilancio BIBLIOTECA REGOLAMENTO INTERNO MINIS1ERO SALUTE Direzione Generale Personale Organizzazione Bilancio BIBLIOTECA REGOLAMENTO INTERNO Art. l Finalità e compiti La Biblioteca del Ministero della Salute svolge compiti strumentali a supporto

Dettagli

BENVENUTI IN BIBLIOTECA!

BENVENUTI IN BIBLIOTECA! REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport Servizio

Dettagli

Regolamento della Biblioteca

Regolamento della Biblioteca Regolamento della Biblioteca Art. 1 Finalità. La Biblioteca dell'inaf-osservatorio Astronomico di Trieste è una Biblioteca specializzata nelle discipline astronomiche, astrofisiche e scienze affini. Essa

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA PROVINCIA DI VERONA (SBPvr)

PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA PROVINCIA DI VERONA (SBPvr) PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA PROVINCIA DI VERONA (SBPvr) Approvato con deliberazione del Consiglio provinciale n. 28 del 2 marzo 2005 INDICE TITOLO I... 4 PRINCIPI GENERALI...

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE

SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE ART. 1 - COMPITI E SERVIZI DELLA BIBLIOTECA 1. La Biblioteca comunale di Gignod è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce unità di servizio

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA Art.1 ISTITUZIONE E istituita in Bolzano Vicentino la Biblioteca Civica G.B. Duso, eminente figura di Arciprete e studioso del XVIII secolo. Art. 2 COMPITI E SERVIZI

Dettagli

Regolamento delle attività e dei servizi delle biblioteche. Sistema Bibliotecario di Ateneo

Regolamento delle attività e dei servizi delle biblioteche. Sistema Bibliotecario di Ateneo Pag. 1 di 14 Sommario Art. 1 Organizzazione delle strutture bibliotecarie dell Ateneo p. 2 Art. 2 Principi generali p. 2 Art. 3 Accesso alle Biblioteche p. 2 Art. 4 Utenti p. 3 4.1 Categorie di utenti

Dettagli

Regolamento dei servizi della Biblioteca

Regolamento dei servizi della Biblioteca Regolamento dei servizi della Biblioteca Articolo 1 Disposizioni generali 1. Il presente regolamento disciplina l'erogazione dei servizi della Biblioteca "Giorgio Melchiori" del Dipartimento di Lingue

Dettagli

Regolamento Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma

Regolamento Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma Regolamento Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma 1. Ambiti e finalità 2. Condizioni di accesso 3. Servizi per il pubblico 4. Fondi archivistici 4.1 Consultazione 4.2 Riproduzione e pubblicazione di

Dettagli

Carta dei Servizi della Biblioteca pubblica comunale Cesare Musatti di Folgaria

Carta dei Servizi della Biblioteca pubblica comunale Cesare Musatti di Folgaria Carta dei Servizi della Biblioteca pubblica comunale Cesare Musatti di Folgaria PREMESSA La Carta dei Servizi rappresenta un patto fra la biblioteca Comunale C. Musatti di Folgaria, aderente al Sistema

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I FINALITA E COMPITI. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I FINALITA E COMPITI. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I FINALITA E COMPITI Art. 1 Finalità La biblioteca del Comune di Monte Porzio Catone è istituita come servizio informativo e culturale di base da rendere alla

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA

GUIDA AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA GUIDA AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA SALE PER IL PUBBLICO Sala di consultazione Sono esposte opere di consultazione quali enciclopedie, dizionari, repertori, atlanti. Uno spazio

Dettagli

Regolamento Biblioteca di Stato e Beni Librari della Rep. di San Marino

Regolamento Biblioteca di Stato e Beni Librari della Rep. di San Marino Regolamento Biblioteca di Stato e Beni Librari della Rep. di San Marino Versione anno 2012 Calendario ed orario L Istituto è aperto al pubblico nei giorni feriali con il seguente orario: da Lunedì a Venerdì:

Dettagli

RETE BIBLIOLANDIA NORME DI SERVIZIO PRESTITO BIBLIOTECARIO E GESTIONE UTENTI. Approvato con Delibera di Giunta dell Unione Valdera n 99 del 25/11/2011

RETE BIBLIOLANDIA NORME DI SERVIZIO PRESTITO BIBLIOTECARIO E GESTIONE UTENTI. Approvato con Delibera di Giunta dell Unione Valdera n 99 del 25/11/2011 RETE BIBLIOLANDIA NORME DI SERVIZIO PRESTITO BIBLIOTECARIO E GESTIONE UTENTI Approvato con Delibera di Giunta dell Unione Valdera n 99 del 25/11/2011 A. GLI UTENTI Art. 1 - Iscrizione 1. Gli utenti iscritti

Dettagli