GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE"

Transcript

1 GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE Comune di None C.I.G CEF Offerta Tecnica Pag. 1

2 Richiesta di credenziali di accesso al sistema La procedura prevede la possibilità di allegare ad un accertamento immagini e documenti che, per non appesantire il data base, vengono archiviati direttamente sul file system del server. Per evitare di gestire la condivisione file/cartelle e di dover assegnare appropriati privilegi di lettura/scrittura ad ogni singolo utente abilitato all utilizzo della procedura è stato sviluppato un web service che si incarica di scrivere gli allegati su file system e di renderli fruibili ai soli utenti della procedura evitando in tal modo di rendere visibili le immagini o i documenti all interno della rete dell Ente Il processo di Backup di tutti i dati viene eseguito automaticamente dal server mediante procedure schedulate che, in orari concordati con i responsabili Ced, salvano gli archivi in cartelle predisposte che a loro volta verranno salvate su nastro ( o altro supporto di backup) dalle procedure standard adottate dall Ente. Riteniamo opportuno configurare il back up in modo da generare archivi di salvataggio diversificati per giorno della settimana e di mantenere tale archivi comunque a disposizione sul server per un eventuale ripristino a seguito di eventi diversi dal crash del disco fisso. Per semplificare le eventuali operazioni di recupero dati, per ridurre le attività di manutenzione del data base, tenuto conto della non eccessiva quantità di dati proponiamo di adottare il sistema di recupero semplice di Microsoft SQL Server che prevede il salvataggio completo di tutti i file dati e log; Pag. 2

3 in questo modo la compattazione ed il troncamento dei log transazionali è effettuato in modo automatico ad ogni salvataggio. L operazione di ripristino dei dati è manuale e deve essere obbligatoriamente eseguita da un amministratore di sistema in modo da evitare ripristini accidentali. Interfaccia e caratteristiche principali L applicazione gestionale dell iter legato alle sanzioni e realizzata utilizzando criteri di progettazione in linea con i più diffusi e moderni standard informatici. In fase di progettazione e sviluppo del software particolare riguardo è stato adottato per rendere l interfaccia grafica (GUI) estremamente user-friendly per rendere facilmente utilizzabili tutte le funzionalità presenti anche da personale non esperto. L utente è guidato da liste/menù nella scelta di ognuna delle funzionalità operative; l interfaccia progettata con regole di normalizzazione delle videate prevede per funzionalità diverse modalità operative simili; la facilità di utilizzo delle procedure viene inoltre aumentate grazie all adozione di comandi strutturati con le stesse logiche adottate dai più diffusi programmi di Office Automation Per rendere più immediato l accesso alle singole funzioni la struttura applicativa prevede la suddivisione delle funzionalità in macro attività attivabili mediante l utilizzo di un menù strutturato ad albero. Pag. 3

4 Menù suite Ges.Net Pag. 4

5 Menù Funzioni ad albero Pag. 5

6 Gestione Bollettari In questa attività sono presenti tutte le funzioni relative alla movimentazione dei bollettari per l accertamento infrazioni in uso presso il Comando. Le principali funzioni sono : Assegnazione Ritiro Annullamento Oltre a queste è stata implementata una gestione magazzino dei bollettari; la nostra esperienza ha dimostrato che in alcuni comandi non è presente la figura di un responsabile addetto alla consegna dei bollettari agli agenti; in questo caso gli agenti prelevando direttamente i bollettari non sempre seguono la corretta progressione di numerazione. Con la gestione del magazzino viene riprodotto lo scenario descritto e permesso il prelievo di un qualsiasi bollettario disponibile da parte dell agente salvaguardando comunque la progressione dei protocolli. Pag. 6

7 Assegnazione bollettari Questa funzione permette di assegnare un bollettario al singolo agente; l assegnazione può essere effettuata in modo diretto o selezionando il bollettario tra quelli disponibili a magazzino. Con questa operazione i numeri di bolletta diventano disponibili per le funzioni di scarico, la procedura controlla la congruenza dei dati inseriti evidenziando all operatore eventuali anomalie Elenco bollettari disponibili a magazzino Assegnazione bollettario al singolo agente Pag. 7

8 Riconsegna bollettari Funzione che registra l avvenuta riconsegna del bollettario da parte dell agente, in caso di fogli non utilizzati possibile definire se essi debbano essere resi disponibili per l assegnazione ad un nuovo agenti o annullati. Riconsegna bollettario Pag. 8

9 Annullamento fogli Con questa funzione vengono annullati i singoli fogli del bollettario prima che vengano scaricati (ad esempio annullamento per errata compilazione, danneggiamento del foglio, ecc.) evitando così l utilizzo improprio di protocolli all interno del registro unico verbali Annullamento fogli Pag. 9

10 Inserimento accertamenti La procedura GesNet prevede, per questa attività, una serie di funzioni appositamente studiate a seconda della tipologia di sanzione in modo da garantire all utente il massimo della produttività sia in termini d tempo che di controllo di eventuali errori. Inserimento generico La funzione di inserimento generico può essere utilizzata per qualsiasi tipologia di verbale (comprese quelle ottimizzate). La procedura guida l operatore nell inserimento di tutti i dati necessari per la tipologia di sanzione definita controllandone la correttezza, la completezza e la congruità. Per gli accertamenti rilevati mediante l utilizzo di bollettari viene verificata la presenza e la sequenzialità all interno del bollettario del numero accertamento digitato in questo modo viene controllato l accidentale smarrimento di una bolletta. Se l accertamento e stato direttamente contestato viene richiesta la presenza dei dati relativi al trasgressore ed al proprietario del veicolo, in caso contrario il motivo di mancata contestazione. I dati inseriti per ogni insieme di informazioni componenti l accertamento (data ora e luogo, articolo/i infranto/i, soggetti coinvolti, ecc.) vengono immediatamente verificati. Pag. 10

11 Inserimento preavvisi La funzione di inserimento preavvisi, simile a quella di inserimento generico, è ottimizzata per la registrazione delle sanzioni relative ai divieti di sosta. Vengono richiesti esclusivamente i campi necessari a questa particolare tipologia di sanzione eliminando, ad esempio, i dati relativi alla contestazione della sanzione; ove possibile i campi vengono reimpostati con valori di default in modo da ottimizzare ulteriormente i tempi di inserimento. Inserimento ottimizzato per preavvisi Pag. 11

12 Inserimento sanzioni Art. 142 Questo tipo di registrazione è caratterizzato da un certo numero di dati costanti per tutti gli accertamenti da scaricare e da un piccolo numero di dati variabili per singolo accertamento. La funzione prevede l inserimento unico dei parametri iniziali (data di accertamento, pattuglia, luogo, apparato rilevatore e limite di velocità) e per ogni accertamento rilevato l ora di infrazione, la targa del veicolo e la velocità rilevata; la funzione calcola automaticamente la velocità sanzionata ed attribuisce il corretto comma violato, i dati proposti vengono quindi confermati dall operatore e l utility predispone per l inserimento di un nuovo accertamento. Le immagini eventualmente prodotte dai dispositivi di rilevamento sono automaticamente indicizzate e agganciate ai dati relativi all accertamento di riferimento. La funzione prevede inoltre la possibilità di caricare automaticamente gli accertamenti partendo da flussi informatici automatizzati provenienti dalle apparecchiature; qualora la funzione non interfacciasse il tracciato utilizzato dall apparecchiatura in possesso del Comando la Grafiche E.Gaspari S.r.l. si impegna da subito a realizzare tale collegamento. Pag. 12

13 Inserimento ottimizzato per Art. 142 (Parametri iniziali) Pag. 13

14 Inserimento ottimizzato per Art. 142 (Dati variabili per singolo accertamento)) Inserimento sanzioni relative agli impianti semaforici Similmente alle violazioni relative all articolo 142 anche questo tipo di registrazione è caratterizzato da un certo numero di dati costanti per tutti gli accertamenti da scaricare e da un piccolo numero di dati variabili per singolo accertamento. La funzione prevede l inserimento unico dei parametri iniziali (data di accertamento, luogo, responsabile del procedimento, apparato rilevatore) e per ogni accertamento rilevato l ora di infrazione, la targa del veicolo; la funzione automaticamente attribuisce il corretto articolo violato, i dati proposti vengono quindi confermati dall operatore e l utility predispone per l inserimento di un nuovo accertamento. Le immagini eventualmente prodotte dai dispositivi di rilevamento sono automaticamente indicizzate e agganciate ai dati relativi all accertamento di riferimento. La funzione prevede inoltre la possibilità di caricare automaticamente gli accertamenti partendo da flussi informatici automatizzati provenienti dalle apparecchiature; qualora la funzione non interfacciasse il tracciato utilizzato dall apparecchiatura in possesso del Comando la Grafiche E.Gaspari S.r.l. si impegna da subito a realizzare tale collegamento Pag. 14

15 Inserimento ottimizzato per sanzioni relative agli impianti semaforici (Parametri iniziali) Pag. 15

16 Inserimento ottimizzato per sanzioni relative agli impianti semaforici (Dati variabili) Gestione delle Sanzioni Accessorie Sospensione della patente In questa attività sono presenti le funzioni necessarie per la gestione completa degli iter inerenti alle sanzioni accessorie collegate agli accertamenti. Per ogni tipologia di sanzione vengono compilati i modelli necessari per il corretto espletamento dell iter collegato; i modelli sono personalizzabili da parte dell Ente; se previsto viene stampato il registro di applicazione della sanzione. Gli iter gestiti inerenti le sanzioni accessorie sono: - Circolazione in assenza di copertura assicurativa con gestione della custodia del veicolo e, se necessario, con generazione automatica dei verbali per rifiuto della presa in custodia - Fermo amministrativo con gestione della custodia del veicolo e, se necessario, con generazione automatica dei verbali per rifiuto della presa in custodia - Obbligo di sospensione attività - Rimozione del veicolo - Ripristino dello stato dei luoghi o rimozione delle opere abusive - Ritiro della targa - Confisca amministrativa con gestione della custodia del veicolo e, se necessario, con generazione automatica dei verbali per rifiuto della presa in custodia - Sospensione della carta di circolazione Pag. 16

17 Menù funzioni sanzioni accessorie Pag. 17

18 Gestione ricorsi ed ingiunzioni Le funzioni presenti in questa attività permettono di inserire i dati relativi alla presentazione ed all esito di un ricorso presentato al Giudice di Pace o al Prefetto; permettono inoltre di inserire i dati relativi ad una ingiunzione di pagamento o di rateizzazione Inserimento presentazione ricorso Con questa funzione è possibile registrare l avvenuta presentazione di ricorso la Prefetto o al Giudice di Pace; è possibile, inoltre, registrare (anche in un secondo momento) sia la data di udienza fissata che, eventualmente, gli estremi di una eventuale ingiunzione emessa per la sospensione dei termini del procedimento; in questo caso la procedura provvede automaticamente a sospendere gli automatismi (articoli 180 e 126 Bis) fino alla registrazione dell esito del ricorso Inserimento ricorso Pag. 18

19 Esito ricorso Funzione di inserimento dati della sentenza di accoglimento o rigetto del ricorso. La funzione, in caso di rigetto, attiva automaticamente l inserimento dell ingiunzione di pagamento emessa dal Prefetto o dal Giudice di Pace Esito ricorso Pag. 19

20 Inserimento ingiunzione Questa funzione viene utilizzata per inserire i dati relativi ad una ingiunzione di pagamento emessa o a fronte di Rigetto di un ricorso Ingiunzione per richiesta di rateizzazione del pagamento Ingiunzione emessa a fronte di sanzioni per cui non è consentito il pagamento in misura ridotta La scadenza dei termini di pagamento dell ingiunzione può essere fissa (determinata a priori) oppure in funzione della data di notifica dell atto Esempio inserimento ingiunzione Notifica ingiunzione Con questa funzione viene inserita la data di notifica dell ingiunzione in modo da attivare lo scadenziario dei pagamenti. Pag. 20

21 Gestione Punti patente ed articolo 126 Bis Sono previste una serie di funzioni che permettono la gestione automatizzata delle attività inerenti alla gestione dei verbali con decurtazione punti. In particolare vengono definite le seguenti funzioni Inserimento dati del conducente Funzione per l inserimento dei dati relativi al conducente ai fini della decurtazione dei unti, la funzione prevede tre tipologie di registrazione: - Il proprietario dichiara di essere il conducente, in questo caso viene semplicemente modificata la tipologia di responsabile e vengono richiesti i dati relativi alla patente - Il proprietario dichiara le generalità del conducente, in questo caso vengono richiesti tutti i dati relativi al conducente; qualora la dichiarazione fosse controfirmata dal conducente è possibile definire la data di notifica direttamente dalla funzione - Il proprietario dichiara, con giustificato e documentato motivo, di non essere in grado di fornire le generalità del conducente, in questo caso la procedura provvede a marcare opportunamente il procedimento in modo da escluderlo sia dalla gestione di invio punti alla MCTC che dall emissione automatica del verbale in funzione all articolo 126 Bis Pag. 21

22 Inserimento dati conducente Decurtazione automatica punti Questa funzione viene svolta in due momenti distinti definiti dalla Motorizzazione Civile. La prima fase consiste nella preparazione dei file ASCII, secondo le specifiche dettate dall MCTC, contenente i dati dei conducenti a cui decurtare i punti. Il file generato viene automaticamente inviato tramite protocollo FTP alla Motorizzazione con le credenziale rilasciate dalla Motorizzazione. L utilizzo di questa funzione implica la richiesta da parte del Comando alla Motorizzazione di attivazione del servizio Pag. 22

23 La seconda fase consiste nel recuperare dalla Motorizzazione il file ASCII contenente gli esiti della decurtazione; gli accertamenti con anomalie riscontrate dalla Motorizzazione vengono evidenziati e lo stato di invio punti de aggiornato per permettere l adeguamento dei dati da parte dell operatore ed ilo successivo rinvio alla Motorizzazione Preparazione file ed invio dati alla Motorizzazione Pag. 23

24 Generazione automatica verbali secondo articolo 126 Bis Funzione di generazione automatica dei verbali secondo l articolo 126 Bis ai proprietari che non hanno fornito, o fornito in modo parziale, i dati relativi al conducente La funzione richiede inizialmente i parametri di selezione dei proprietari da sanzionare e di generazione degli accertamenti, viene proposto un elenco dei verbali che saranno generati, l operatore conferma la generazione dei verbali I verbali in ricorso senza ingiunzione di sospensione dei termini del procedimento concorrono a formare l elenco dei proprietari da sanzionare, questi sono opportunamente segnalati dal sistema in modo da permettere all operatore di deselezionarli, in questo caso verranno riproposti alla successiva generazione. Impostazione per la generazione dei verbali Pag. 24

25 Elenco nominativi a cui applicare articolo 126 Bis (in evidenza i verbali in ricorso) Pag. 25

26 Gestione presentazione documenti Articoli 180/181 Sono previste una serie di funzioni che permettono la gestione automatizzata delle attività inerenti allo scadenziario dei documenti da presentare. La popolazione dello scadenziario avviene in modo automatico durante la funzione di inserimento degli accertamenti In particolare vengono definite le seguenti funzioni Inserimento documenti presentati Funzione per l inserimento dell avvenuta presentazione dei documenti richiesti in fase accertamento della violazione; vengono richiesti i dati relativi alla data ed al luogo di presentazione dei documenti; è possibile definire la presentazione come incompleta o tardiva in questo caso verrà emesso verbale ai sensi articolo 180 comma 8 Inserimento dati presentazione documenti Pag. 26

27 Scadenziario documenti Stampa tabulato dello scadenziario utenti che devono presentare o che hanno presentato i documenti richiesti Generazione automatica verbali articolo 180 comma 8 Funzione di generazione automatica dei verbali secondo l articolo 180 comma 8 agli utenti che non hanno presentato, o presentato in modo parziale, i documenti richiesti durante l accertamento di infrazione La funzione richiede inizialmente i parametri di selezione dei nominativi da sanzionare e di generazione degli accertamenti, viene proposto un elenco dei verbali che saranno generati, l operatore conferma la generazione dei verbali I verbali in ricorso senza ingiunzione di sospensione dei termini del procedimento concorrono a formare l elenco dei nominativi da sanzionare, questi sono opportunamente segnalati dal sistema in modo da permettere all operatore di deselezionarli, in questo caso verranno riproposti alla successiva generazione Impostazione per la generazione dei verbali Pag. 27

28 Elenco nominativi a cui applicare l articolo 180 comma 8 Pag. 28

29 Gestione messa a ruolo delle sanzioni Questa attività prevede tutte le funzioni inerenti all emissione dei ruoli per la riscossione coatta delle sanzioni. Il calcolo degli importi e degli interessi relativi all emissione del ruolo è parametrizzabile ed in particolare consente di : Definire la percentuale semestrale di interesse (ad oggi 10%) Il metodo di calcolo dei semestri che può essere: - Fisso i semestri scattano in giorni predeterminati dell anno (ad esempio il 31/12 ed il 30/06) a partire dalla data di scadenza pagamento alla data di messa a ruolo - Solare i semestri scattano ogni 180 giorni dalla data di scadenza pagamento alla data di messa a ruolo La tipologia di applicazione interessi che può essere - Normale gli interessi vengono calcolati sul solo imponibile - Capitalizzati gli interessi vengono capitalizzati per ogni semestre Importo minimo per la messa a ruolo Importo imponibile per il calcolo degli interessi che può essere : - Totale sanzione pura - Totale sanzione pura dedotto il pagato Simulazione ruolo Con questa funzione viene simulato ai fini di controllo il calcolo del ruolo. Viene prodotto un tabulato che riporta per singolo verbale eventuali incongruenze riscontrate (come la mancanza dei codici fiscali) e gli elementi di calcolo (importi, date di scadenza, numero semestri, ecc.) che determinano gli importi addebitati per ciascun accertamento Pag. 29

30 Calcolo del ruolo Funzione di calcolo definitivo del ruolo e di aggiornamento della base dati. Gli accertamenti vengono preparati per la stampa del tabulato ruolo e per l estrazione del dati su archivio CNC L archivio così preparato può essere trasmesso in via telematica al CNC secondo le modalità richieste dall Ente. Pag. 30

SERVICE P.M. Gestione delle procedure inerenti le infrazioni al Codice della strada

SERVICE P.M. Gestione delle procedure inerenti le infrazioni al Codice della strada SERVICE P.M. Gestione delle procedure inerenti le infrazioni al Codice della strada Dall acquisizione dei dati delle violazioni Alla rendicontazione dei ruoli Pag. 1 Con l affidamento in outsourcing del

Dettagli

Polizia Municipale. Completa automatizzazione del lavoro svolto dall ufficio di Polizia Municipale.

Polizia Municipale. Completa automatizzazione del lavoro svolto dall ufficio di Polizia Municipale. Completa automatizzazione del lavoro svolto dall ufficio di. Gestione dei verbali di contravvenzione relativi sia ad infrazioni al Codice della Strada, che a violazioni di leggi, regolamenti comunali o

Dettagli

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese Assolombarda - CdS slides 3 1 Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese VITO DATTOLICO Coordinatore Giudici di Pace di Milano Milano, 7

Dettagli

SERVIZIO QUALITA D.L.VO 285/1992 E SUCC. MODIFIC. E INTEGRAZ. CASSINELLI. SERVIZIO PROPONENTE: d Ufficio VERBALE NON CONTESTATO

SERVIZIO QUALITA D.L.VO 285/1992 E SUCC. MODIFIC. E INTEGRAZ. CASSINELLI. SERVIZIO PROPONENTE: d Ufficio VERBALE NON CONTESTATO RIFERIMENTO NORMATIVO D.L.VO 285/1992 E SUCC. MODIFIC. E INTEGRAZ. SETTORE VIGILANZA SERVIZIO: VIGILANZA RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO RESPONSABILE DELL ISTRUTTORIA CASSINELLI AGENTI DI PM ISTANZA DEL

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI OLBIA APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA, RENDICONTAZIONE E RISCOSSIONE ANCHE COATTIVA DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA E DELLE VIOLAZIONI

Dettagli

Dr. Domenico Rosati Giudice di Pace Coordinatore di Scandiano

Dr. Domenico Rosati Giudice di Pace Coordinatore di Scandiano Dr. Domenico Rosati Giudice di Pace Coordinatore di Scandiano TERMINE: 60gg dalla contestazione o dalla notificazione, sia per verbali con sanzioni pecuniarie, sia con aggiunta di sanzioni accessorie SOGGETTI

Dettagli

dalla notifica del verbale n. 8763/2005, i dati personali e della patente del conducente, con

dalla notifica del verbale n. 8763/2005, i dati personali e della patente del conducente, con Sentenza n.360/05 Deciso il 22/12/05 Deposito il 02/02/06 Circolazione stradale Sanzioni - Contravvenzione per eccesso di velocità Contestazione in differita senza accertamento dell identità del conducente

Dettagli

Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi

Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi I-XII Prime pag - IL CONTROLLO STR 23-04-2007 11:52 Pagina III Dr. Salvatore La Fata Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi Prefazione di Giorgio Squinzi Presidente di Federchimica

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI COMUNE DI ROSSANO VENETO SERVIZI INFORMATICI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI Allegato A) INDICE 1 INTRODUZIONE 2 ASPETTI GENERALI 2.1 Contenuti 2.2 Responsabilità 2.3 Applicabilità

Dettagli

Multe. La contestazione delle. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL

Multe. La contestazione delle. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL Test Noi Consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi, servizi, ambiente. Anno XXIV - numero 18 del 14 marzo 2012. Direttore: Pietro Giordano - Direttore responsabile: Francesco

Dettagli

APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA

APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA NORMATIVA E SANZIONI MAGGIO 2013 A cura dell Ufficio Relazioni Industriali Faccioli Chiara - Padovani Carlo 6 SOMMARIO 1. Ambito di applicazione 2. Il tempo di guida 3.

Dettagli

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori.

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. Procedura Accertamento della violazione da cui consegue decurtazione di punteggio (1)

Dettagli

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA Testo vigente dell art. 202, D.Lgs. 4 luglio 2006, n. 223 (Codice della Strada) (a seguito delle modifiche apportate dal D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito

Dettagli

Smart. Riscossioni Area Tributi. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO PADIGITALE INNOVAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Smart. Riscossioni Area Tributi. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO PADIGITALE INNOVAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo di riscossione nasce con la finalità di fornire un prodotto in grado di gestire tutte le fasi della riscossione e della rendicontazione per le entrate tributarie

Dettagli

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30%

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% COMANDO POLIZIA LOCALE Chi può beneficiare della riduzione Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% Il trasgressore, il proprietario del veicolo o qualsiasi altro obbligato in solido può pagare

Dettagli

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA "Art. 202 Pagamento in misura ridotta 1. Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria, ferma

Dettagli

Assistente digitale per la Polizia Municipale

Assistente digitale per la Polizia Municipale NOTANGLE Assistente digitale per la Polizia Municipale Sistema informativo per la registrazione e la gestione dei preavvisi e dei verbali tramite dispositivo palmare Figura 1 è l'innovativa soluzione NoTangle

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA, NOTIFICA E QUANTO ALTRO FINALIZZATOALLA RISCOSSIONE DI VERBALI INTESTATI A SOGGETTI

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA, NOTIFICA E QUANTO ALTRO FINALIZZATOALLA RISCOSSIONE DI VERBALI INTESTATI A SOGGETTI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA, NOTIFICA E QUANTO ALTRO FINALIZZATOALLA RISCOSSIONE DI VERBALI INTESTATI A SOGGETTI RESIDENTI ALL ESTERO INDICE Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO Art.

Dettagli

3- Principali Novità (rispetto al precedente software) pag. 3. 4- Monitor Pocket PC (parte residente su PC) pag. 5. 4.1 Utilità / Impostazioni pag.

3- Principali Novità (rispetto al precedente software) pag. 3. 4- Monitor Pocket PC (parte residente su PC) pag. 5. 4.1 Utilità / Impostazioni pag. 1- Installazione Lato PC pag. 2 2- Installazione Lato Pocket pag. 3 3- Principali Novità (rispetto al precedente software) pag. 3 4- Monitor Pocket PC (parte residente su PC) pag. 5 4.1 Utilità / Impostazioni

Dettagli

GLI ILLECITI AMMINISTRATIVI

GLI ILLECITI AMMINISTRATIVI GLI ILLECITI AMMINISTRATIVI Indice formule: 1. Ricorso al Prefetto. 2. Ricorso al Prefetto con istanza di audizione personale. 3. Istanza al Prefetto di differimento della data di comparizione. 4. Ricorso

Dettagli

DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE

DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE Allegato al Regolamento per l ordinamento degli Uffici e dei Servizi COMUNE DI PARMA DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE Approvata con deliberazione della Giunta

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 Oggetto e descrizione del servizio di gestione Oggetto del presente appalto è la gestione in outsourcing delle procedure derivanti

Dettagli

SETTORE POLIZIA LOCALE

SETTORE POLIZIA LOCALE SETTORE POLIZIA LOCALE CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE GLOBALE DELLE PROCEDURE SANZIONATORIE RELATIVE A CODICE DELLA STRADA, LEGGI E REGOLAMENTI DI COMPETENZA DEL COMANDO DI POLIZIA

Dettagli

CAPITOLATO DESCRITTIVO PRESTAZIONALE

CAPITOLATO DESCRITTIVO PRESTAZIONALE 1 PROCEDURA APERTA SVOLTA IN MODALITA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE FASI DI DATA ENTRY, STAMPA, NOTIFICA E RENDICONTAZIONE DEI VERBALI DI ACCERTAMENTO PER ILLECITI AMMINISTRATIVI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DEL SERVIZIO AUTOVELOX CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il Sopraordinato al Comando della Polizia Municiaple V.Questore I. Dirigente Dott. Francesco Accordino ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO E MODALITA

Dettagli

CAPITOLO 7 SICUREZZA

CAPITOLO 7 SICUREZZA CAPITOLO 7 SICUREZZA COMUNE DI SERIATE ANNUARIO STATISTICO COMUNALE 2007 Attività di prevenzione e controllo Gli agenti di Polizia Locale nel 2007 in servizio diurno sono dodici, cui se ne aggiungono tre

Dettagli

DELFINO Software per la gestione delle violazioni alle norme da parte dei viaggiatori del trasporto pubblico

DELFINO Software per la gestione delle violazioni alle norme da parte dei viaggiatori del trasporto pubblico DELFINO Software per la gestione delle violazioni alle norme da parte dei viaggiatori del trasporto pubblico Delfino è un software web based realizzato da Fly Tecnologie e Servizi di Perugia in collaborazione

Dettagli

PROCEDURA APERTA: AFFIDAMENTO SERVIZIO DI GESTIONE GLOBALE DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI RELATIVI A VERBALI DI VIOLAZIONE AL CODICE DELLA STRADA

PROCEDURA APERTA: AFFIDAMENTO SERVIZIO DI GESTIONE GLOBALE DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI RELATIVI A VERBALI DI VIOLAZIONE AL CODICE DELLA STRADA COMUNE DI TIVOLI Piazza del Governo n. 1 00019 TIVOLI (ROMA) Tel. 0774 4531 Fax 0774 330675 Indirizzo Internet: www.comune.tivoli.rm.it ALLEGATO C: CAPITOLATO SPECIALE DI GARA PROCEDURA APERTA: AFFIDAMENTO

Dettagli

Le nuove disposizioni del Ministero in tema di pagamento del minimo edittale ridotto del 30% G. Carmagnini (commento completo)

Le nuove disposizioni del Ministero in tema di pagamento del minimo edittale ridotto del 30% G. Carmagnini (commento completo) Le nuove disposizioni del Ministero in tema di pagamento del minimo edittale ridotto del 30% G. Carmagnini (commento completo) È stata necessaria un altra circolare del Ministero dell interno (16/9/2013

Dettagli

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20 In Italia circolano circa quattro milioni di vetture senza polizza assicurativa (cioè l'8% del parco auto circolante nel Bel Paese). Questo significa che, se si rimane coinvolti in un incidente stradale

Dettagli

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

Corpo Polizia Municipale. Parte I Oggetto, durata e corrispettivo del servizio.

Corpo Polizia Municipale. Parte I Oggetto, durata e corrispettivo del servizio. ALLEGATO B allegato alla d.d.nr 262 del 04/05/2007 Comune di Cagliari Corpo Polizia Municipale Capitolato d oneri per l affidamento del servizio di gestione atti giudiziari delle infrazioni al Codice della

Dettagli

IL SERVIZIO INTEGRATO NOTIFICHE. Ingiunzione Fiscale e Multe all estero

IL SERVIZIO INTEGRATO NOTIFICHE. Ingiunzione Fiscale e Multe all estero IL SERVIZIO INTEGRATO NOTIFICHE I nuovi servizi accessori dedicati alla Polizia Locale: Ingiunzione Fiscale e Multe all estero 1 SIN ATTI Sin ATTI è il servizio rivolto alla Polizia Locale per la gestione

Dettagli

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI REGOLAMENTO CONCERNENTE LA NOMINA E LE FUNZIONI DELL AMMINISTRATORE DI SISTEMA E GLI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI OSSERVANZA DELLE MISURE DI SICUREZZA PRIVACY 1 ARTICOLO 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO Il presente

Dettagli

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per La patente a punti Come funziona la patente a punti? All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per chi aveva la patente il punteggio è stato attribuito

Dettagli

G.A.R.C. 3.0 Gestione Automatica Recupero Crediti

G.A.R.C. 3.0 Gestione Automatica Recupero Crediti Pag. 1 di 29 IL RECUPERO DEL TEMPO E DELL EFFICIENZA RAPPRESENTA IL PRIMO PASSO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI... Pag. 2 di 29 SOMMARIO PRESENTAZIONE DI...3 CON G.A.R.C. FAI TRE BUCHE CON UN COLPO

Dettagli

ART.1 OGGETTO DELL APPALTO

ART.1 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA, NOTIFICA INTERNAZIONALE DEI VERBALI DI ACCERTAMENTO DI VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE DERIVANTI DALL ATTIVITA DI POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI FIRENZE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI del Reparto Contravvenzioni della Polizia Municipale Anno 2012

CARTA DEI SERVIZI del Reparto Contravvenzioni della Polizia Municipale Anno 2012 Delibera n. 22/2012 CARTA DEI SERVIZI del Reparto Contravvenzioni della Polizia Municipale Anno 2012 PREMESSE GENERALI Reparto Contravvenzioni Polizia Municipale Via di Francia 1 16149 GENOVA Segreteria

Dettagli

APPLICATIVO GESTIONE SANZIONI PER URBANO ED EXTRAURBANO ISTRUZIONI PER L USO. Gestione sanzioni

APPLICATIVO GESTIONE SANZIONI PER URBANO ED EXTRAURBANO ISTRUZIONI PER L USO. Gestione sanzioni APPLICATIVO GESTIONE SANZIONI PER URBANO ED EXTRAURBANO ISTRUZIONI PER L USO Gestione sanzioni Tecnologia innovativa L applicativo è stato realizzato su piattaforma web-based usando i più recenti linguaggi

Dettagli

PRONTUARIO PER MINI CORSO

PRONTUARIO PER MINI CORSO PRONTUARIO PER MINI CORSO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO CON ALLEGATA RELATIVA TABELLA SIA PER TEMPI CHE PER INFRAZIONI Art. 174 del Codice della Strada modificato dalla Legge 120 del 29/07/2010 in vigore

Dettagli

Guida Prodotto rel.1.0

Guida Prodotto rel.1.0 Guida Prodotto rel.1.0 Settembre 2009 Descrizione Quadro Servizi Incluso 1 Sommario Premessa...4 Le principali funzionalità :...4 Tabelle generali....5 Dati generali...5 Contratti...6 Attrezzature...6

Dettagli

Scheda Tecnica PATENTE Protetta Versione 7 edizione 02.2011

Scheda Tecnica PATENTE Protetta Versione 7 edizione 02.2011 Prodotto Tutela Legale: fornisce l'assistenza stragiudiziale e giudiziale per tutelare i propri interessi in caso di incidente stradale o di contestazione per violazioni del Codice della Strada. Perdite

Dettagli

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA Cronologico atti da espletare 1. Fermare i veicoli da sottoporre a controllo nei modi previsti dalla Legge; 2. farsi consegnare i documenti di guida del

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI F12 CODICE STRADA AGG OTT 2014.qxp_Layout 1 06/10/14 11:43 Pagina 5 TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI.......................................... p. 15 Art. 1 Principi generali......................................................»

Dettagli

Comune di Lastra a Signa

Comune di Lastra a Signa Comune di Lastra a Signa (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO SULLA VIDEOSORVEGLIANZA COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 29 del 03/05/2011 CAPO I PRINCIPI GENERALI I N D I C E Art. 1 - Art. 2 -

Dettagli

Presentazione azienda

Presentazione azienda Presentazione azienda EUTEN è la radice del sostantivo "eutenica": "Disciplina che si propone di migliorare gli individui mediante il perfezionamento delle condizioni di ambiente e di educazione". (Vocabolario

Dettagli

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada La circolazione stradale dei cittadini stranieri 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada Tutti i conducenti di veicoli devono rispettare il Codice della strada in quanto la

Dettagli

COMUNE DI BARICELLA Provincia di Bologna CORPO POLIZIA MUNICIPALE VIA ROMA N 31-40052 BARICELLA TEL. N 051-6622408/6622409 FAX.

COMUNE DI BARICELLA Provincia di Bologna CORPO POLIZIA MUNICIPALE VIA ROMA N 31-40052 BARICELLA TEL. N 051-6622408/6622409 FAX. COMUNE DI BARICELLA Provincia di Bologna CORPO POLIZIA MUNICIPALE VIA ROMA N 31-40052 BARICELLA TEL. N 051-6622408/6622409 FAX.N 051-6622418 Legge n. 98 del 09 agosto 2013 di conversione del decreto legge

Dettagli

Capitolato speciale d appalto per l esternalizzazione del servizio di gestione delle procedure sanzionatorie amministrative di competenza comunale.

Capitolato speciale d appalto per l esternalizzazione del servizio di gestione delle procedure sanzionatorie amministrative di competenza comunale. Capitolato speciale d appalto per l esternalizzazione del servizio di gestione delle procedure sanzionatorie amministrative di competenza comunale. ART. 1 Oggetto del contratto Il presente capitolato d

Dettagli

Indicatori: A seconda delle caratteristiche di ogni singolo obiettivo si possono individuare

Indicatori: A seconda delle caratteristiche di ogni singolo obiettivo si possono individuare SCHEDA N 16 CENTRO DI RESPONSABILITA SETTORE POLIZIA MUNICIPALE RESPONSABILE GIAN LUIGI BERNARDI PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE Centro di costo e ricavo SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2013

Dettagli

DADO SOFTware di TISI rag. Corrado 38080 - CARISOLO (TN) email info@dadosoftware.com www.dadosoftware.com Tel 0465/500605 - Fax 0465/500035

DADO SOFTware di TISI rag. Corrado 38080 - CARISOLO (TN) email info@dadosoftware.com www.dadosoftware.com Tel 0465/500605 - Fax 0465/500035 MAGCONT: contabilità aziendale integrata per MAG3000 (Aggiornato al 26/01/2012) Modulo integrabile in MAG3000 che permette la gestione completa contabile fiscale dell azienda. Il modulo può essere installato

Dettagli

Direzione Generale. Roma, 21/11/2014

Direzione Generale. Roma, 21/11/2014 Direzione Generale Roma, 21/11/2014 Circolare n. 148 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 121 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Riforma C.d.S. Legge 15 luglio 2009, n. 94

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI GENONI PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 32 DEL 27 Settembre 2012

Dettagli

C O M U N E D I L E I N I

C O M U N E D I L E I N I Regolamento per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi di telefonia mobile dell Ente Indice Titolo 1 Definizioni...2 Articolo 1 Finalità...2 Articolo 2 Definizioni...2 Articolo 3 Suddivisione degli

Dettagli

QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale

QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale CHN001 È consentito parcheggiare sul lato sinistro A sulle strade a due corsie F B sulle strade a senso unico

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Bancomat e Pagobancomat

FOGLIO INFORMATIVO. Bancomat e Pagobancomat FOGLIO INFORMATIVO Bancomat e Pagobancomat INFORMAZIONI SULLA BANCA SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Soc. Coop. p. a. Piazza Matteotti, 23-41038 San Felice sul Panaro (MO) Tel.: 0535/89811 Fax: 0535/83112

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

Dms24 Document Management System

Dms24 Document Management System Dms24 Document Management System La soluzione ideale per gestire i flussi documentali, migliorare la diffusione delle informazioni e garantire l ordine e la conservazione dei documenti per aziende, studi

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA L offerta e la vendita di prodotti effettuata sul sito web www.beds4pets.it sono regolate dalle presenti Condizioni Generali di Vendita. Per qualsiasi altra informazione

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/19 O G G E T T O

COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/19 O G G E T T O COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/19 O G G E T T O DETERMINAZIONE DEGLI IMPORTI RELATIVI ALLE SPESE DI ACCERTAMENTO E

Dettagli

FEPA: Fattura Elettronica verso la PA

FEPA: Fattura Elettronica verso la PA Anno 21 Numero 02 23 Giugno 2014 FEPA: Fattura Elettronica verso la PA Ripartizione delle fasi fra gestionale e servizi web di intermediazione Per la gestione della fattura elettronica TeamSystem ha sviluppato:

Dettagli

SISTEMA IPSOA DICHIARAZIONI FISCALI

SISTEMA IPSOA DICHIARAZIONI FISCALI SISTEMA IPSOA DICHIARAZIONI FISCALI Gli adempimenti gestiti Unico Persone Fisiche Unico Società di Persone Unico Società di Capitali Unico Enti non Commerciali Dichiarazione IVA Dichiarazione dei sostituti

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 254 del 18.12.2014 OGGETTO: AGGIORNAMENTO IMPORTI SPESE DI ACCERTAMENTO, PROCEDIMENTO E NOTIFICAZIONE PER VIOLAZIONI ALLE NORME DEL CODICE DELLA STRADA ED ALTRI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5.

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO MENSILE AL SERVIZIO DI CAR-SHARING BRESCIA (PER PERSONA FISICA)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO MENSILE AL SERVIZIO DI CAR-SHARING BRESCIA (PER PERSONA FISICA) RICHIESTA DI ABBONAMENTO MENSILE AL SERVIZIO DI CAR-SHARING BRESCIA (PER PERSONA FISICA) SPAZIO RISERVATO AL GESTORE: CONTRATTO MENSILE N. NUMERO CLIENTE (WEB) NUMERO OMNIBUS CARD PASSWORD DECORRENZA CONTRATTO

Dettagli

Sanzioni per violazioni del Codice della Strada Art. 174

Sanzioni per violazioni del Codice della Strada Art. 174 Sanzioni per violazioni del Codice della Strada Art. 174 ART. 174 COMMA 4 Conducente che supera la durata dei periodi di guida prescritti dal Regolamento CE 561/2006 per eccedenze fino al 10% 9 ore (540

Dettagli

AD HOC OFFICE. La suite per l Office Automation di Ad Hoc REVOLUTION. Ad Hoc ENTERPRISE

AD HOC OFFICE. La suite per l Office Automation di Ad Hoc REVOLUTION. Ad Hoc ENTERPRISE AD HOC OFFICE La suite per l Office Automation di Ad Hoc REVOLUTION Ad Hoc ENTERPRISE RUBRICA Collegamento con anagrafica clienti/ fornitori o anagrafica nominativi. Consultazione rapida dati della rubrica

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 56 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Procedura sanzionatoria.

Dettagli

COMUNE DI COMABBIO PROVINCIA DI VARESE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

COMUNE DI COMABBIO PROVINCIA DI VARESE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO COMUNE DI COMABBIO PROVINCIA DI VARESE Piazza Marconi, 1/1-21020 COMABBIO - P. IVA 00261830129 Tel. 0331.968.572 int.6 - fax. 0331.968.808 e- mail: poliziamunicipale@comune.comabbio.va.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

MADA Farm Contabilità, Magazzino, Vendite ed Ordini. Mada Service di Cassani Giancarlo & C. snc

MADA Farm Contabilità, Magazzino, Vendite ed Ordini. Mada Service di Cassani Giancarlo & C. snc MADA Farm Mada Farm MADA farm è il nuovo gestionale prodotto da MADA Service: nasce dall esperienza di 20 anni di lavoro, e rispecchia la filosofia costruttiva e logica di un progetto a livello nazionale

Dettagli

L anno 2011 il giorno.. del mese di., nelle sede dell Unione Pratiarcati ubicata ad Albignasego in Via Roma n. 224 TRA

L anno 2011 il giorno.. del mese di., nelle sede dell Unione Pratiarcati ubicata ad Albignasego in Via Roma n. 224 TRA CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DEL SERVIZIO DI GESTIONE GLOBALE DEL CICLO DELLE VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA IVI COMPRESA LA RISCOSSIONE DELLE STESSE. L anno 2011 il giorno.. del mese

Dettagli

Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti

Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti MANUALE UTENTE Versione procedura 2.0 Avvisi di addebito/cartelle di Pagamento: domanda di emissione provvedimenti: versione

Dettagli

josh Archive! il software per Archiviazione Documentale josh Archive! per una completa gestione dei processi di

josh Archive! il software per Archiviazione Documentale josh Archive! per una completa gestione dei processi di josh Archive! il software per l Archiviazione Documentale josh Archive! per una completa gestione dei processi di Archiviazione Documentale e Conservazione Sostitutiva Cos è josh Archive! Dalla scansione

Dettagli

Ing. Angelo Farina. PROFESSORE ORDINARIO Dottore di Ricerca in Fisica Tecnica DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE

Ing. Angelo Farina. PROFESSORE ORDINARIO Dottore di Ricerca in Fisica Tecnica DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REPUBBLICA ITALIANA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE Ing. Angelo Farina PROFESSORE ORDINARIO Dottore di Ricerca in Fisica Tecnica I-43100 PARMA - Viale delle Scienze Tel. 0521 905701 Fax. 0521-905705

Dettagli

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123 COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123 N. 30 Reg. Delib. G.C. Seduta del 17/03/2006 OGGETTO: REVISIONE DEL DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI PER L

Dettagli

RICCIONE ASPETTI CRITICI IN MATERIA DI PAGAMENTO DEL MINIMO EDITTALE RIDOTTO DEL 30% 20 SETTEMBRE 2013. Giuseppe Carmagnini

RICCIONE ASPETTI CRITICI IN MATERIA DI PAGAMENTO DEL MINIMO EDITTALE RIDOTTO DEL 30% 20 SETTEMBRE 2013. Giuseppe Carmagnini RICCIONE 20 SETTEMBRE 2013 ASPETTI CRITICI IN MATERIA DI PAGAMENTO DEL MINIMO EDITTALE RIDOTTO DEL 30% Giuseppe Carmagnini Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa

Dettagli

CONTRASSEGNO INVALIDI RILASCIO, RINNOVO

CONTRASSEGNO INVALIDI RILASCIO, RINNOVO CONTRASSEGNO INVALIDI RILASCIO, RINNOVO I residenti nel Comune che hanno una ridotta capacità motoria certificata (permanente o temporanea) o risultano non vedenti, possono richiedere il rilascio di un

Dettagli

Barcode Inventory System

Barcode Inventory System Barcode Inventory System BIS è un sistema di front-end che permette di collegare le funzioni di campo proprie della gestione del magazzino con il sistema informativo ERP. Progettato essenzialmente come

Dettagli

Settore Polizia Municipale Il Comandante

Settore Polizia Municipale Il Comandante Settore Polizia Municipale Il Comandante CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI GESTIONE DEL PROCEDIMENTO SANZIONATORIO DELLE VIOLAZIONI DELLE NORME DEL CODICE DELLA STRADA E DI

Dettagli

uadro Quadro Antiriciclaggio Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Quadro Antiriciclaggio Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Quadro Antiriciclaggio Perché scegliere Quadro Gestione Antiriciclaggio? Quadro Antiriciclaggio aiuta a comprendere tutta la normativa e guida nella organizzazione

Dettagli

Benvenuto nel mondo ES mobility

Benvenuto nel mondo ES mobility Benvenuto nel mondo ES mobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA POSTECERT - Postemail Certificata

CONDIZIONI GENERALI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA POSTECERT - Postemail Certificata CONDIZIONI GENERALI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA POSTECERT - Postemail Certificata ART 1 DEFINIZIONI Ai fini della utilizzazione dei servizi oggetto del presente contratto,

Dettagli

Servizio Associato di Polizia Locale Comuni di Balestrino Boissano Toirano

Servizio Associato di Polizia Locale Comuni di Balestrino Boissano Toirano Servizio Associato di Polizia Locale Comuni di Balestrino Boissano Toirano Responsabile Isp. Capo MATTIAUDA Dr. Antonio tel. 018298010-3 e-mail - poliziamunicipale@pec.comune.boissano.sv.it Indice Presentazione

Dettagli

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese MODALITA PER IL CORRETTO UTILIZZO DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE Approvato con delib. G.C. n. 9 del 21.01.2006 - esecutiva Per l utilizzo corretto del sistema informatico,

Dettagli

Regolamento comunale per la videosorveglianza

Regolamento comunale per la videosorveglianza COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Regolamento comunale per la videosorveglianza (approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 50 del 20 maggio 2010) - 1 - SOMMARIO CAPO PRIMO: PRINCIPI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 212 / 2015 OGGETTO: CIG.6154384656.SERVIZIO DI POSTALIZZAZIONE

Dettagli

3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA

3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA 3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA >> LA RISCOSSIONE MEDIANTE CARTELLA L Agenzia delle Entrate svolge l attività di riscossione nazionale dei tributi tramite la società per azioni

Dettagli

Città di Bra Corpo Polizia Municipale

Città di Bra Corpo Polizia Municipale San Sebastiano 2013 Conferenza Stampa Attività Operativa POLIZIA MUNICIPALE Anno 2012 Bra, 17 gennaio 2013 . Controllo del territorio 1.315 servizi di pattugliamento diurno per un totale di 8.056 ore;

Dettagli

Num. Doc: MMOFF120113.DOCX Data Creazione: 12/01/2013

Num. Doc: MMOFF120113.DOCX Data Creazione: 12/01/2013 Num. Doc: MMOFF120113.DOCX Data Creazione: 12/01/2013 Ver.: 1.0 A: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Gorizia Autore: Mazzoli Massimiliano Sede: Tricesimo - Udine C.A.: Davide Birsa

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi

Dettagli

Leoncini & Associati Srl BROKER DI ASSICURAZIONI

Leoncini & Associati Srl BROKER DI ASSICURAZIONI CIRCOLARE INFORMATIVA Alla Clientela Collaboratori Soggetti interessati Autotrasporto - Liberalizzazione tariffaria Decreto Legislativo 21.11.2005, n. 286, su G.U. n. 6 del 9.1.2006. Sulla Gazzetta Ufficiale

Dettagli

CRITERI E MODALITA OPERATIVE PER L ACCESSO E L UTILIZZO DEI SERVIZI INFORMATICI E TELEMA- TICI DELLA RETE DELL ISTITUTO AGRARIO S.

CRITERI E MODALITA OPERATIVE PER L ACCESSO E L UTILIZZO DEI SERVIZI INFORMATICI E TELEMA- TICI DELLA RETE DELL ISTITUTO AGRARIO S. ISTITUTO AGRARIO DI SAN MICHELE ALL ADIGE CRITERI E MODALITA OPERATIVE PER L ACCESSO E L UTILIZZO DEI SERVIZI INFORMATICI E TELEMA- TICI DELLA RETE DELL ISTITUTO AGRARIO S.MICHELE ALL ADIGE INFORMATIVA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO DELL UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO DELL UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO DELL UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA Approvato con deliberazione di Consiglio N 7 del 2013 INDICE 1 CAPO I PRINCIPI GENERALI Art.

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI POGGIBONSI PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI POGGIBONSI PROVINCIA DI SIENA Deliberazione della Giunta Comunale N. 39 Data 12/02/2013 Oggetto: AGGIORNAMENTO SPESE DI ACCERTAMENTO E PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI IN MATERIA DI CODICE DELLA STRADA

Dettagli

Smart. Pubblicità e Affissioni Area Tributi. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO

Smart. Pubblicità e Affissioni Area Tributi. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica L applicativo rispetta il decreto legislativo n.507 del 15/11/1993 e successive modificazioni, e il decreto legislativo n.446 del 15/12/1997 e successive modificazioni,

Dettagli

esolver per la Gestione Automezzi

esolver per la Gestione Automezzi SISTEMA IMPRESA Sistema integrato per la gestione aziendale. esolver per la Gestione Automezzi Software e servizi per la gestione di flotte, mezzi, attrezzature e risorse. esolver per la Gestione Automezzi

Dettagli

Teorema Next. Teorema Next. Gestione aziendale e dello studio. Dettaglio aggiornamenti pubblicati. Office Data System. Office Data System

Teorema Next. Teorema Next. Gestione aziendale e dello studio. Dettaglio aggiornamenti pubblicati. Office Data System. Office Data System Teorema Next Gestione aziendale e dello studio Dettaglio aggiornamenti pubblicati 1 La nuova versione Next di Teorema La nuova versione Next di Teorema introduce tante novità, a partire da nuovi database

Dettagli

ATTIVITÀ FORMATIVE PER I DIPENDENTI DEGLI ENTI LOCALI

ATTIVITÀ FORMATIVE PER I DIPENDENTI DEGLI ENTI LOCALI ATTIVITÀ FORMATIVE PER I DIPENDENTI DEGLI ENTI LOCALI Introduzione per la realizzazione dei processi di trasformazione degli apparati pubblici occorre una efficace politica di sviluppo delle risorse umane,,

Dettagli