GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE"

Transcript

1 GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE Comune di None C.I.G CEF Offerta Tecnica Pag. 1

2 Richiesta di credenziali di accesso al sistema La procedura prevede la possibilità di allegare ad un accertamento immagini e documenti che, per non appesantire il data base, vengono archiviati direttamente sul file system del server. Per evitare di gestire la condivisione file/cartelle e di dover assegnare appropriati privilegi di lettura/scrittura ad ogni singolo utente abilitato all utilizzo della procedura è stato sviluppato un web service che si incarica di scrivere gli allegati su file system e di renderli fruibili ai soli utenti della procedura evitando in tal modo di rendere visibili le immagini o i documenti all interno della rete dell Ente Il processo di Backup di tutti i dati viene eseguito automaticamente dal server mediante procedure schedulate che, in orari concordati con i responsabili Ced, salvano gli archivi in cartelle predisposte che a loro volta verranno salvate su nastro ( o altro supporto di backup) dalle procedure standard adottate dall Ente. Riteniamo opportuno configurare il back up in modo da generare archivi di salvataggio diversificati per giorno della settimana e di mantenere tale archivi comunque a disposizione sul server per un eventuale ripristino a seguito di eventi diversi dal crash del disco fisso. Per semplificare le eventuali operazioni di recupero dati, per ridurre le attività di manutenzione del data base, tenuto conto della non eccessiva quantità di dati proponiamo di adottare il sistema di recupero semplice di Microsoft SQL Server che prevede il salvataggio completo di tutti i file dati e log; Pag. 2

3 in questo modo la compattazione ed il troncamento dei log transazionali è effettuato in modo automatico ad ogni salvataggio. L operazione di ripristino dei dati è manuale e deve essere obbligatoriamente eseguita da un amministratore di sistema in modo da evitare ripristini accidentali. Interfaccia e caratteristiche principali L applicazione gestionale dell iter legato alle sanzioni e realizzata utilizzando criteri di progettazione in linea con i più diffusi e moderni standard informatici. In fase di progettazione e sviluppo del software particolare riguardo è stato adottato per rendere l interfaccia grafica (GUI) estremamente user-friendly per rendere facilmente utilizzabili tutte le funzionalità presenti anche da personale non esperto. L utente è guidato da liste/menù nella scelta di ognuna delle funzionalità operative; l interfaccia progettata con regole di normalizzazione delle videate prevede per funzionalità diverse modalità operative simili; la facilità di utilizzo delle procedure viene inoltre aumentate grazie all adozione di comandi strutturati con le stesse logiche adottate dai più diffusi programmi di Office Automation Per rendere più immediato l accesso alle singole funzioni la struttura applicativa prevede la suddivisione delle funzionalità in macro attività attivabili mediante l utilizzo di un menù strutturato ad albero. Pag. 3

4 Menù suite Ges.Net Pag. 4

5 Menù Funzioni ad albero Pag. 5

6 Gestione Bollettari In questa attività sono presenti tutte le funzioni relative alla movimentazione dei bollettari per l accertamento infrazioni in uso presso il Comando. Le principali funzioni sono : Assegnazione Ritiro Annullamento Oltre a queste è stata implementata una gestione magazzino dei bollettari; la nostra esperienza ha dimostrato che in alcuni comandi non è presente la figura di un responsabile addetto alla consegna dei bollettari agli agenti; in questo caso gli agenti prelevando direttamente i bollettari non sempre seguono la corretta progressione di numerazione. Con la gestione del magazzino viene riprodotto lo scenario descritto e permesso il prelievo di un qualsiasi bollettario disponibile da parte dell agente salvaguardando comunque la progressione dei protocolli. Pag. 6

7 Assegnazione bollettari Questa funzione permette di assegnare un bollettario al singolo agente; l assegnazione può essere effettuata in modo diretto o selezionando il bollettario tra quelli disponibili a magazzino. Con questa operazione i numeri di bolletta diventano disponibili per le funzioni di scarico, la procedura controlla la congruenza dei dati inseriti evidenziando all operatore eventuali anomalie Elenco bollettari disponibili a magazzino Assegnazione bollettario al singolo agente Pag. 7

8 Riconsegna bollettari Funzione che registra l avvenuta riconsegna del bollettario da parte dell agente, in caso di fogli non utilizzati possibile definire se essi debbano essere resi disponibili per l assegnazione ad un nuovo agenti o annullati. Riconsegna bollettario Pag. 8

9 Annullamento fogli Con questa funzione vengono annullati i singoli fogli del bollettario prima che vengano scaricati (ad esempio annullamento per errata compilazione, danneggiamento del foglio, ecc.) evitando così l utilizzo improprio di protocolli all interno del registro unico verbali Annullamento fogli Pag. 9

10 Inserimento accertamenti La procedura GesNet prevede, per questa attività, una serie di funzioni appositamente studiate a seconda della tipologia di sanzione in modo da garantire all utente il massimo della produttività sia in termini d tempo che di controllo di eventuali errori. Inserimento generico La funzione di inserimento generico può essere utilizzata per qualsiasi tipologia di verbale (comprese quelle ottimizzate). La procedura guida l operatore nell inserimento di tutti i dati necessari per la tipologia di sanzione definita controllandone la correttezza, la completezza e la congruità. Per gli accertamenti rilevati mediante l utilizzo di bollettari viene verificata la presenza e la sequenzialità all interno del bollettario del numero accertamento digitato in questo modo viene controllato l accidentale smarrimento di una bolletta. Se l accertamento e stato direttamente contestato viene richiesta la presenza dei dati relativi al trasgressore ed al proprietario del veicolo, in caso contrario il motivo di mancata contestazione. I dati inseriti per ogni insieme di informazioni componenti l accertamento (data ora e luogo, articolo/i infranto/i, soggetti coinvolti, ecc.) vengono immediatamente verificati. Pag. 10

11 Inserimento preavvisi La funzione di inserimento preavvisi, simile a quella di inserimento generico, è ottimizzata per la registrazione delle sanzioni relative ai divieti di sosta. Vengono richiesti esclusivamente i campi necessari a questa particolare tipologia di sanzione eliminando, ad esempio, i dati relativi alla contestazione della sanzione; ove possibile i campi vengono reimpostati con valori di default in modo da ottimizzare ulteriormente i tempi di inserimento. Inserimento ottimizzato per preavvisi Pag. 11

12 Inserimento sanzioni Art. 142 Questo tipo di registrazione è caratterizzato da un certo numero di dati costanti per tutti gli accertamenti da scaricare e da un piccolo numero di dati variabili per singolo accertamento. La funzione prevede l inserimento unico dei parametri iniziali (data di accertamento, pattuglia, luogo, apparato rilevatore e limite di velocità) e per ogni accertamento rilevato l ora di infrazione, la targa del veicolo e la velocità rilevata; la funzione calcola automaticamente la velocità sanzionata ed attribuisce il corretto comma violato, i dati proposti vengono quindi confermati dall operatore e l utility predispone per l inserimento di un nuovo accertamento. Le immagini eventualmente prodotte dai dispositivi di rilevamento sono automaticamente indicizzate e agganciate ai dati relativi all accertamento di riferimento. La funzione prevede inoltre la possibilità di caricare automaticamente gli accertamenti partendo da flussi informatici automatizzati provenienti dalle apparecchiature; qualora la funzione non interfacciasse il tracciato utilizzato dall apparecchiatura in possesso del Comando la Grafiche E.Gaspari S.r.l. si impegna da subito a realizzare tale collegamento. Pag. 12

13 Inserimento ottimizzato per Art. 142 (Parametri iniziali) Pag. 13

14 Inserimento ottimizzato per Art. 142 (Dati variabili per singolo accertamento)) Inserimento sanzioni relative agli impianti semaforici Similmente alle violazioni relative all articolo 142 anche questo tipo di registrazione è caratterizzato da un certo numero di dati costanti per tutti gli accertamenti da scaricare e da un piccolo numero di dati variabili per singolo accertamento. La funzione prevede l inserimento unico dei parametri iniziali (data di accertamento, luogo, responsabile del procedimento, apparato rilevatore) e per ogni accertamento rilevato l ora di infrazione, la targa del veicolo; la funzione automaticamente attribuisce il corretto articolo violato, i dati proposti vengono quindi confermati dall operatore e l utility predispone per l inserimento di un nuovo accertamento. Le immagini eventualmente prodotte dai dispositivi di rilevamento sono automaticamente indicizzate e agganciate ai dati relativi all accertamento di riferimento. La funzione prevede inoltre la possibilità di caricare automaticamente gli accertamenti partendo da flussi informatici automatizzati provenienti dalle apparecchiature; qualora la funzione non interfacciasse il tracciato utilizzato dall apparecchiatura in possesso del Comando la Grafiche E.Gaspari S.r.l. si impegna da subito a realizzare tale collegamento Pag. 14

15 Inserimento ottimizzato per sanzioni relative agli impianti semaforici (Parametri iniziali) Pag. 15

16 Inserimento ottimizzato per sanzioni relative agli impianti semaforici (Dati variabili) Gestione delle Sanzioni Accessorie Sospensione della patente In questa attività sono presenti le funzioni necessarie per la gestione completa degli iter inerenti alle sanzioni accessorie collegate agli accertamenti. Per ogni tipologia di sanzione vengono compilati i modelli necessari per il corretto espletamento dell iter collegato; i modelli sono personalizzabili da parte dell Ente; se previsto viene stampato il registro di applicazione della sanzione. Gli iter gestiti inerenti le sanzioni accessorie sono: - Circolazione in assenza di copertura assicurativa con gestione della custodia del veicolo e, se necessario, con generazione automatica dei verbali per rifiuto della presa in custodia - Fermo amministrativo con gestione della custodia del veicolo e, se necessario, con generazione automatica dei verbali per rifiuto della presa in custodia - Obbligo di sospensione attività - Rimozione del veicolo - Ripristino dello stato dei luoghi o rimozione delle opere abusive - Ritiro della targa - Confisca amministrativa con gestione della custodia del veicolo e, se necessario, con generazione automatica dei verbali per rifiuto della presa in custodia - Sospensione della carta di circolazione Pag. 16

17 Menù funzioni sanzioni accessorie Pag. 17

18 Gestione ricorsi ed ingiunzioni Le funzioni presenti in questa attività permettono di inserire i dati relativi alla presentazione ed all esito di un ricorso presentato al Giudice di Pace o al Prefetto; permettono inoltre di inserire i dati relativi ad una ingiunzione di pagamento o di rateizzazione Inserimento presentazione ricorso Con questa funzione è possibile registrare l avvenuta presentazione di ricorso la Prefetto o al Giudice di Pace; è possibile, inoltre, registrare (anche in un secondo momento) sia la data di udienza fissata che, eventualmente, gli estremi di una eventuale ingiunzione emessa per la sospensione dei termini del procedimento; in questo caso la procedura provvede automaticamente a sospendere gli automatismi (articoli 180 e 126 Bis) fino alla registrazione dell esito del ricorso Inserimento ricorso Pag. 18

19 Esito ricorso Funzione di inserimento dati della sentenza di accoglimento o rigetto del ricorso. La funzione, in caso di rigetto, attiva automaticamente l inserimento dell ingiunzione di pagamento emessa dal Prefetto o dal Giudice di Pace Esito ricorso Pag. 19

20 Inserimento ingiunzione Questa funzione viene utilizzata per inserire i dati relativi ad una ingiunzione di pagamento emessa o a fronte di Rigetto di un ricorso Ingiunzione per richiesta di rateizzazione del pagamento Ingiunzione emessa a fronte di sanzioni per cui non è consentito il pagamento in misura ridotta La scadenza dei termini di pagamento dell ingiunzione può essere fissa (determinata a priori) oppure in funzione della data di notifica dell atto Esempio inserimento ingiunzione Notifica ingiunzione Con questa funzione viene inserita la data di notifica dell ingiunzione in modo da attivare lo scadenziario dei pagamenti. Pag. 20

21 Gestione Punti patente ed articolo 126 Bis Sono previste una serie di funzioni che permettono la gestione automatizzata delle attività inerenti alla gestione dei verbali con decurtazione punti. In particolare vengono definite le seguenti funzioni Inserimento dati del conducente Funzione per l inserimento dei dati relativi al conducente ai fini della decurtazione dei unti, la funzione prevede tre tipologie di registrazione: - Il proprietario dichiara di essere il conducente, in questo caso viene semplicemente modificata la tipologia di responsabile e vengono richiesti i dati relativi alla patente - Il proprietario dichiara le generalità del conducente, in questo caso vengono richiesti tutti i dati relativi al conducente; qualora la dichiarazione fosse controfirmata dal conducente è possibile definire la data di notifica direttamente dalla funzione - Il proprietario dichiara, con giustificato e documentato motivo, di non essere in grado di fornire le generalità del conducente, in questo caso la procedura provvede a marcare opportunamente il procedimento in modo da escluderlo sia dalla gestione di invio punti alla MCTC che dall emissione automatica del verbale in funzione all articolo 126 Bis Pag. 21

22 Inserimento dati conducente Decurtazione automatica punti Questa funzione viene svolta in due momenti distinti definiti dalla Motorizzazione Civile. La prima fase consiste nella preparazione dei file ASCII, secondo le specifiche dettate dall MCTC, contenente i dati dei conducenti a cui decurtare i punti. Il file generato viene automaticamente inviato tramite protocollo FTP alla Motorizzazione con le credenziale rilasciate dalla Motorizzazione. L utilizzo di questa funzione implica la richiesta da parte del Comando alla Motorizzazione di attivazione del servizio Pag. 22

23 La seconda fase consiste nel recuperare dalla Motorizzazione il file ASCII contenente gli esiti della decurtazione; gli accertamenti con anomalie riscontrate dalla Motorizzazione vengono evidenziati e lo stato di invio punti de aggiornato per permettere l adeguamento dei dati da parte dell operatore ed ilo successivo rinvio alla Motorizzazione Preparazione file ed invio dati alla Motorizzazione Pag. 23

24 Generazione automatica verbali secondo articolo 126 Bis Funzione di generazione automatica dei verbali secondo l articolo 126 Bis ai proprietari che non hanno fornito, o fornito in modo parziale, i dati relativi al conducente La funzione richiede inizialmente i parametri di selezione dei proprietari da sanzionare e di generazione degli accertamenti, viene proposto un elenco dei verbali che saranno generati, l operatore conferma la generazione dei verbali I verbali in ricorso senza ingiunzione di sospensione dei termini del procedimento concorrono a formare l elenco dei proprietari da sanzionare, questi sono opportunamente segnalati dal sistema in modo da permettere all operatore di deselezionarli, in questo caso verranno riproposti alla successiva generazione. Impostazione per la generazione dei verbali Pag. 24

25 Elenco nominativi a cui applicare articolo 126 Bis (in evidenza i verbali in ricorso) Pag. 25

26 Gestione presentazione documenti Articoli 180/181 Sono previste una serie di funzioni che permettono la gestione automatizzata delle attività inerenti allo scadenziario dei documenti da presentare. La popolazione dello scadenziario avviene in modo automatico durante la funzione di inserimento degli accertamenti In particolare vengono definite le seguenti funzioni Inserimento documenti presentati Funzione per l inserimento dell avvenuta presentazione dei documenti richiesti in fase accertamento della violazione; vengono richiesti i dati relativi alla data ed al luogo di presentazione dei documenti; è possibile definire la presentazione come incompleta o tardiva in questo caso verrà emesso verbale ai sensi articolo 180 comma 8 Inserimento dati presentazione documenti Pag. 26

27 Scadenziario documenti Stampa tabulato dello scadenziario utenti che devono presentare o che hanno presentato i documenti richiesti Generazione automatica verbali articolo 180 comma 8 Funzione di generazione automatica dei verbali secondo l articolo 180 comma 8 agli utenti che non hanno presentato, o presentato in modo parziale, i documenti richiesti durante l accertamento di infrazione La funzione richiede inizialmente i parametri di selezione dei nominativi da sanzionare e di generazione degli accertamenti, viene proposto un elenco dei verbali che saranno generati, l operatore conferma la generazione dei verbali I verbali in ricorso senza ingiunzione di sospensione dei termini del procedimento concorrono a formare l elenco dei nominativi da sanzionare, questi sono opportunamente segnalati dal sistema in modo da permettere all operatore di deselezionarli, in questo caso verranno riproposti alla successiva generazione Impostazione per la generazione dei verbali Pag. 27

28 Elenco nominativi a cui applicare l articolo 180 comma 8 Pag. 28

29 Gestione messa a ruolo delle sanzioni Questa attività prevede tutte le funzioni inerenti all emissione dei ruoli per la riscossione coatta delle sanzioni. Il calcolo degli importi e degli interessi relativi all emissione del ruolo è parametrizzabile ed in particolare consente di : Definire la percentuale semestrale di interesse (ad oggi 10%) Il metodo di calcolo dei semestri che può essere: - Fisso i semestri scattano in giorni predeterminati dell anno (ad esempio il 31/12 ed il 30/06) a partire dalla data di scadenza pagamento alla data di messa a ruolo - Solare i semestri scattano ogni 180 giorni dalla data di scadenza pagamento alla data di messa a ruolo La tipologia di applicazione interessi che può essere - Normale gli interessi vengono calcolati sul solo imponibile - Capitalizzati gli interessi vengono capitalizzati per ogni semestre Importo minimo per la messa a ruolo Importo imponibile per il calcolo degli interessi che può essere : - Totale sanzione pura - Totale sanzione pura dedotto il pagato Simulazione ruolo Con questa funzione viene simulato ai fini di controllo il calcolo del ruolo. Viene prodotto un tabulato che riporta per singolo verbale eventuali incongruenze riscontrate (come la mancanza dei codici fiscali) e gli elementi di calcolo (importi, date di scadenza, numero semestri, ecc.) che determinano gli importi addebitati per ciascun accertamento Pag. 29

30 Calcolo del ruolo Funzione di calcolo definitivo del ruolo e di aggiornamento della base dati. Gli accertamenti vengono preparati per la stampa del tabulato ruolo e per l estrazione del dati su archivio CNC L archivio così preparato può essere trasmesso in via telematica al CNC secondo le modalità richieste dall Ente. Pag. 30

Le multe per infrazioni al Codice della Strada

Le multe per infrazioni al Codice della Strada Le multe per infrazioni al Codice della Strada Riferimenti normativi Nuovo codice della strada (D.lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e successive modificazioni); Regolamento di esecuzione e di attuazione del

Dettagli

SERVICE P.M. Gestione delle procedure inerenti le infrazioni al Codice della strada

SERVICE P.M. Gestione delle procedure inerenti le infrazioni al Codice della strada SERVICE P.M. Gestione delle procedure inerenti le infrazioni al Codice della strada Dall acquisizione dei dati delle violazioni Alla rendicontazione dei ruoli Pag. 1 Con l affidamento in outsourcing del

Dettagli

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese Assolombarda - CdS slides 3 1 Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese VITO DATTOLICO Coordinatore Giudici di Pace di Milano Milano, 7

Dettagli

SERVIZIO QUALITA D.L.VO 285/1992 E SUCC. MODIFIC. E INTEGRAZ. CASSINELLI. SERVIZIO PROPONENTE: d Ufficio VERBALE NON CONTESTATO

SERVIZIO QUALITA D.L.VO 285/1992 E SUCC. MODIFIC. E INTEGRAZ. CASSINELLI. SERVIZIO PROPONENTE: d Ufficio VERBALE NON CONTESTATO RIFERIMENTO NORMATIVO D.L.VO 285/1992 E SUCC. MODIFIC. E INTEGRAZ. SETTORE VIGILANZA SERVIZIO: VIGILANZA RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO RESPONSABILE DELL ISTRUTTORIA CASSINELLI AGENTI DI PM ISTANZA DEL

Dettagli

Settore-Corpo di Polizia Locale

Settore-Corpo di Polizia Locale Settore-Corpo di Polizia Locale Al settore, suddiviso nell Ufficio di Polizia Locale ed Amministrativa e nella Squadra Operativa, compete l attività di polizia sul territorio: polizia amministrativa, polizia

Dettagli

Polizia Municipale. Completa automatizzazione del lavoro svolto dall ufficio di Polizia Municipale.

Polizia Municipale. Completa automatizzazione del lavoro svolto dall ufficio di Polizia Municipale. Completa automatizzazione del lavoro svolto dall ufficio di. Gestione dei verbali di contravvenzione relativi sia ad infrazioni al Codice della Strada, che a violazioni di leggi, regolamenti comunali o

Dettagli

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese Assolombarda - CdS slides 1 1 Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese CHIARA SOMARE Avvocato STUDIO LEGALE I - 20122 MILANO - VIA CURTATONE,

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento sulla riscossione delle contravvenzioni al codice della strada

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento sulla riscossione delle contravvenzioni al codice della strada PROVINCIA DI ROMA Regolamento sulla riscossione delle contravvenzioni al codice della strada Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 25 del 25 luglio 2011 ART. 1 Oggetto e scopo del regolamento.

Dettagli

Dr. Domenico Rosati Giudice di Pace Coordinatore di Scandiano

Dr. Domenico Rosati Giudice di Pace Coordinatore di Scandiano Dr. Domenico Rosati Giudice di Pace Coordinatore di Scandiano TERMINE: 60gg dalla contestazione o dalla notificazione, sia per verbali con sanzioni pecuniarie, sia con aggiunta di sanzioni accessorie SOGGETTI

Dettagli

Periodico informativo n. 83/2013. Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada

Periodico informativo n. 83/2013. Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada Periodico informativo n. 83/2013 Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo comunicarle che il Decreto del

Dettagli

Assistente digitale per la Polizia Municipale

Assistente digitale per la Polizia Municipale NOTANGLE Assistente digitale per la Polizia Municipale Sistema informativo per la registrazione e la gestione dei preavvisi e dei verbali tramite dispositivo palmare Figura 1 è l'innovativa soluzione NoTangle

Dettagli

SANZIONI. AMMINISTRATIVE (Multe) per violazioni a norme del Codice della Strada. Come pagarle o come contestarle (Piccolo manuale operativo)

SANZIONI. AMMINISTRATIVE (Multe) per violazioni a norme del Codice della Strada. Come pagarle o come contestarle (Piccolo manuale operativo) SANZIONI AMMINISTRATIVE (Multe) per violazioni a norme del Codice della Strada. Come pagarle o come contestarle (Piccolo manuale operativo) Settembre 2009 IL PAGAMENTO DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PER

Dettagli

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori.

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. Procedura Accertamento della violazione da cui consegue decurtazione di punteggio (1)

Dettagli

Responsabile:Il Sindaco Franco Tarquini. Indirizzo di posta elettronica: vigilanza@comunetossicia.gov.it

Responsabile:Il Sindaco Franco Tarquini. Indirizzo di posta elettronica: vigilanza@comunetossicia.gov.it L'uffico svolge le seguenti funzioni: Viabilità e infortunistica - Vigilanza - Polizia - Commercio - Licenze e autorizzazioni - Fiere e mercati - Randagismo Responsabile:Il Sindaco Franco Tarquini Indirizzo

Dettagli

COMUNE DI ORZINUOVI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI. Provincia di Brescia

COMUNE DI ORZINUOVI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI. Provincia di Brescia COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI Adottato con delibera del Consiglio Comunale n. 13 del 22/02/2010 Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Il presente

Dettagli

LA PATENTE A PUNTI CITTA DI CIRIE. Provincia di Torino

LA PATENTE A PUNTI CITTA DI CIRIE. Provincia di Torino CITTA DI CIRIE Provincia di Torino P. IVA 02084870019 C.F. 83000390019 www.comune.cirie.to.it Comando Polizia Municipale CAP 10073 Corso Nazioni Unite nr. 32 Tel. 011 9218190 - Fax 011 9205554 e-mail:

Dettagli

COMUNICATO. Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy

COMUNICATO. Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy COMUNICATO Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy Nel secondo semestre del 2011 l Agenzia delle Entrate avvierà nuovi e più articolati controlli sul rispetto

Dettagli

COMUNE DI AMOROSI Ufficio di Polizia Locale Via Calore 94 Tel. 0824/970872 Fax 0824 972735

COMUNE DI AMOROSI Ufficio di Polizia Locale Via Calore 94 Tel. 0824/970872 Fax 0824 972735 COMUNE DI AMOROSI Ufficio di Polizia Locale Via Calore 94 Tel. 0824/970872 Fax 0824 972735 Domande frequenti Quali sono i tempi per la notifica ed eventuali rinotifiche del verbale? Si ricorda che il verbale

Dettagli

Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi

Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi I-XII Prime pag - IL CONTROLLO STR 23-04-2007 11:52 Pagina III Dr. Salvatore La Fata Il controllo stradale dell autotrasporto merci in conto terzi Prefazione di Giorgio Squinzi Presidente di Federchimica

Dettagli

MuniWeb-Pad. Prerequisiti. Funzionalità

MuniWeb-Pad. Prerequisiti. Funzionalità MuniWeb-Pad Prerequisiti Cellulare o palmare con sistema operativo Android versione 2.1 o superiore dotato di connessione bluetooth e Wi-Fi Stampante portatile Zebra MZ-320 SIM dati (opzionale) per connessione

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice della Strada.- Art. 193. Obbligo dell'assicurazione

Dettagli

LA SOLUZIONE PROPOSTA E L ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO Luisa Semolic Insiel S.p.A.

LA SOLUZIONE PROPOSTA E L ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO Luisa Semolic Insiel S.p.A. LA SOLUZIONE PROPOSTA E L ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO Luisa Semolic Insiel S.p.A. Udine, 11 giugno 2013 Il processo Sistemi documentali Sistema di conservazione Documenti archiviati Presa in carico e controllo

Dettagli

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata Turbodoc Archiviazione Ottica Integrata Archiviazione Ottica... 3 Un nuovo modo di archiviare documenti, dei e immagini... 3 I moduli di TURBODOC... 4 Creazione dell armadio virtuale... 5 Creazione della

Dettagli

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20 In Italia circolano circa quattro milioni di vetture senza polizza assicurativa (cioè l'8% del parco auto circolante nel Bel Paese). Questo significa che, se si rimane coinvolti in un incidente stradale

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.1.0

Dettagli

FEPA: Fattura Elettronica verso la PA

FEPA: Fattura Elettronica verso la PA Anno 21 Numero 02 23 Giugno 2014 FEPA: Fattura Elettronica verso la PA Ripartizione delle fasi fra gestionale e servizi web di intermediazione Per la gestione della fattura elettronica TeamSystem ha sviluppato:

Dettagli

Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti

Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti MANUALE UTENTE Versione procedura 2.0 Avvisi di addebito/cartelle di Pagamento: domanda di emissione provvedimenti: versione

Dettagli

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO 5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO In questo capitolo tratteremo: a) dello scarico della pratica, b) della predisposizione della distinta di accompagnamento e c) di tutte

Dettagli

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123 COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123 N. 30 Reg. Delib. G.C. Seduta del 17/03/2006 OGGETTO: REVISIONE DEL DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI PER L

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011 COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011 RESOCONTO ATTIVITA SVOLTA IN MATERIA DI POLIZIA STRADALE ATTIVITA DI ACCERTAMENTO DELLE VIOLAZIONI TOTALE

Dettagli

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Errata applicazione dell articolo 126 bis al titolare di patente rilasciata da uno Stato estero All atto di rilascio della patente viene attribuito un

Dettagli

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

MANUALE OPERATIVO SOFTWARE INTERFACCIA. GFileT. Plug In CE.DI. Sud Italia srl

MANUALE OPERATIVO SOFTWARE INTERFACCIA. GFileT. Plug In CE.DI. Sud Italia srl MANUALE OPERATIVO SOFTWARE INTERFACCIA Plug In CE.DI. Sud Italia srl Plug In CEDI Sud Italia srl Pagina 1 di 8 SCOPO Scopo del presente manuale è quello di documentare la configurazione e l utilizzo del

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare Disciplinare per la concessione in uso gratuito alle autoscuole e/o centri di istruzione della provincia di Agrigento di autovettura multiadattata, di proprietà dell ente, per le esercitazioni pratiche

Dettagli

REGOLAMENTO DI VIDEOSORVEGLIANZA AMBIENTALE PER IL CONTRASTO DELL ABBANDONO E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI NEL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO DI VIDEOSORVEGLIANZA AMBIENTALE PER IL CONTRASTO DELL ABBANDONO E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI NEL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO DI VIDEOSORVEGLIANZA AMBIENTALE PER IL CONTRASTO DELL ABBANDONO E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI NEL TERRITORIO COMUNALE INDICE Approvato con deliberazione C.C. n. 17 del 30 aprile 2015 CAPO I

Dettagli

Multe. La contestazione delle. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL

Multe. La contestazione delle. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL Test Noi Consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi, servizi, ambiente. Anno XXIV - numero 18 del 14 marzo 2012. Direttore: Pietro Giordano - Direttore responsabile: Francesco

Dettagli

Articolo 126 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti

Articolo 126 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti Articolo 16 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti 1. All'atto del rilascio della patente viene attribuito un punteggio di venti punti. Tale punteggio, annotato nell'anagrafe

Dettagli

L anno 2011 il giorno.. del mese di., nelle sede dell Unione Pratiarcati ubicata ad Albignasego in Via Roma n. 224 TRA

L anno 2011 il giorno.. del mese di., nelle sede dell Unione Pratiarcati ubicata ad Albignasego in Via Roma n. 224 TRA CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DEL SERVIZIO DI GESTIONE GLOBALE DEL CICLO DELLE VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA IVI COMPRESA LA RISCOSSIONE DELLE STESSE. L anno 2011 il giorno.. del mese

Dettagli

Generated by Foxit PDF Creator Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE

Generated by Foxit PDF Creator Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2010 RESOCONTO ATTIVITA SVOLTA IN MATERIA DI POLIZIA STRADALE ATTIVITA DI ACCERTAMENTO DELLE VIOLAZIONI TOTALE

Dettagli

3- Principali Novità (rispetto al precedente software) pag. 3. 4- Monitor Pocket PC (parte residente su PC) pag. 5. 4.1 Utilità / Impostazioni pag.

3- Principali Novità (rispetto al precedente software) pag. 3. 4- Monitor Pocket PC (parte residente su PC) pag. 5. 4.1 Utilità / Impostazioni pag. 1- Installazione Lato PC pag. 2 2- Installazione Lato Pocket pag. 3 3- Principali Novità (rispetto al precedente software) pag. 3 4- Monitor Pocket PC (parte residente su PC) pag. 5 4.1 Utilità / Impostazioni

Dettagli

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese MODALITA PER IL CORRETTO UTILIZZO DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE Approvato con delib. G.C. n. 9 del 21.01.2006 - esecutiva Per l utilizzo corretto del sistema informatico,

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

Applicabile a rel. 2.6

Applicabile a rel. 2.6 Pag.1 di 14 Sebina OpenLibrary Bollettino di Release v.2.7 Applicabile a rel. 2.6 Pag.2 di 14 Indice 1. Gestione utenti e servizi... 3 1.1 Gestione abilitazioni utenti a livello di polo/sottosistema...

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DEL SERVIZIO AUTOVELOX CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il Sopraordinato al Comando della Polizia Municiaple V.Questore I. Dirigente Dott. Francesco Accordino ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO E MODALITA

Dettagli

Smart. Riscossioni Area Tributi. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO PADIGITALE INNOVAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Smart. Riscossioni Area Tributi. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO PADIGITALE INNOVAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo di riscossione nasce con la finalità di fornire un prodotto in grado di gestire tutte le fasi della riscossione e della rendicontazione per le entrate tributarie

Dettagli

Circolare N.132 del 5 Settembre 2013

Circolare N.132 del 5 Settembre 2013 Circolare N.132 del 5 Settembre 2013 Sconto del 30% se si pagano le multe entro 5 giorni dalla contestazione dell infrazione Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che la legge di conversione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO POSTA RACCOMANDATA ONLINE INTEGRATA IN MICROSOFT OFFICE di POSTE ITALIANE

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO POSTA RACCOMANDATA ONLINE INTEGRATA IN MICROSOFT OFFICE di POSTE ITALIANE Leggi con attenzione il contratto e se intendi utilizzare il Servizio accetta le clausole delle condizioni generali. Per procedere con l installazione è necessario selezionare Accetto i termini del contratto

Dettagli

APPLICATIVO GESTIONE SANZIONI PER URBANO ED EXTRAURBANO ISTRUZIONI PER L USO. Gestione sanzioni

APPLICATIVO GESTIONE SANZIONI PER URBANO ED EXTRAURBANO ISTRUZIONI PER L USO. Gestione sanzioni APPLICATIVO GESTIONE SANZIONI PER URBANO ED EXTRAURBANO ISTRUZIONI PER L USO Gestione sanzioni Tecnologia innovativa L applicativo è stato realizzato su piattaforma web-based usando i più recenti linguaggi

Dettagli

Manuale per la gestione del protocollo, dei flussi documentali e degli archivi

Manuale per la gestione del protocollo, dei flussi documentali e degli archivi COMUNE DI COMO Servizio Archivio e Protocollo Manuale per la gestione del protocollo, dei flussi documentali e degli archivi (Artt. 3 e 5 DPCM 31 ottobre 2000) Allegato n. 18 Piano di conservazione Conservazione

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Manuale d uso software Gestione Documenti

Manuale d uso software Gestione Documenti Manuale d uso software Gestione Documenti 1 Installazione del Programma Il programma Gestione Documenti può essere scaricato dal sito www.studioinformaticasnc.com oppure può essere richiesto l invio del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE DELLE PROCEDURE DI SALDATURA/BRASATURA

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE DELLE PROCEDURE DI SALDATURA/BRASATURA Pagina 1 di 5 Indice 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. TERMINI E DEFINIZIONI... 2 1. RICHIESTA DI CERTIFICAZIONE ED AVVIO ITER CERTIFICATIVO... 2 4. ESECUZIONE DEI SAGGI... 3 4.1 Attività presso

Dettagli

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30%

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% COMANDO POLIZIA LOCALE Chi può beneficiare della riduzione Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% Il trasgressore, il proprietario del veicolo o qualsiasi altro obbligato in solido può pagare

Dettagli

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi

Dettagli

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI REGOLAMENTO CONCERNENTE LA NOMINA E LE FUNZIONI DELL AMMINISTRATORE DI SISTEMA E GLI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI OSSERVANZA DELLE MISURE DI SICUREZZA PRIVACY 1 ARTICOLO 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO Il presente

Dettagli

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA N. 105 DEL 8 GIUGNO 2006 PROT. N. 42877 modificata dalla PROCEDURA OPERATIVA N. 106 DEL 16 GIUGNO 2006 PROT. N.

PROCEDURA OPERATIVA N. 105 DEL 8 GIUGNO 2006 PROT. N. 42877 modificata dalla PROCEDURA OPERATIVA N. 106 DEL 16 GIUGNO 2006 PROT. N. PROCEDURA OPERATIVA N. 105 DEL 8 GIUGNO 2006 PROT. N. 42877 modificata dalla PROCEDURA OPERATIVA N. 106 DEL 16 GIUGNO 2006 PROT. N. 45067 Gestione del servizio di trasmissione telematica del modello unico

Dettagli

CITTA DI FIUMICINO (Provincia di Roma) COMANDO DI POLIZIA LOCALE

CITTA DI FIUMICINO (Provincia di Roma) COMANDO DI POLIZIA LOCALE CITTA DI FIUMICINO (Provincia di Roma) COMANDO DI POLIZIA LOCALE INFORMAZIONI PER GLI UTENTI INTERESSATI ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI DEBITI RELATIVI A SANZIONI AMMINISTRATIVE PER VIOLAZIONI AL CODICE

Dettagli

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 Sommario 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3 1.1. Il Gestionale Web... 3 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 1.3 Funzionalità dell interfaccia Web... 4 1.3.1 Creazione guidata dela fattura in formato

Dettagli

GD-Soft s.r.l. - Sviluppo e progettazione di soluzioni software e applicazioni web.

GD-Soft s.r.l. - Sviluppo e progettazione di soluzioni software e applicazioni web. ACCESSO E NAVIGAZIONE MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE DA CUI SONO RAGGIUNGIBILI TUTTE LE AREE DEL PROGRAMMA A CUI L UTENTE E ABILITATO MENU RAPIDO PREFERITI CONFIGURABILE DALL UTENTE CHE A SECONDA DELLA

Dettagli

APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA

APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA APPROFONDIMENTO I TEMPI DI GUIDA NORMATIVA E SANZIONI MAGGIO 2013 A cura dell Ufficio Relazioni Industriali Faccioli Chiara - Padovani Carlo 6 SOMMARIO 1. Ambito di applicazione 2. Il tempo di guida 3.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI OLBIA APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA, RENDICONTAZIONE E RISCOSSIONE ANCHE COATTIVA DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA E DELLE VIOLAZIONI

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI COMUNE DI ROSSANO VENETO SERVIZI INFORMATICI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI Allegato A) INDICE 1 INTRODUZIONE 2 ASPETTI GENERALI 2.1 Contenuti 2.2 Responsabilità 2.3 Applicabilità

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 25 febbraio 2010 SERVIIZIIO TELEMATIICO DOGANALE Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione al servizio

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI del Reparto Contravvenzioni della Polizia Municipale Anno 2012

CARTA DEI SERVIZI del Reparto Contravvenzioni della Polizia Municipale Anno 2012 Delibera n. 22/2012 CARTA DEI SERVIZI del Reparto Contravvenzioni della Polizia Municipale Anno 2012 PREMESSE GENERALI Reparto Contravvenzioni Polizia Municipale Via di Francia 1 16149 GENOVA Segreteria

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale Operativo SINERGIA Manuale Operativo S.IN.E.R.G.I.A. 2.5 Pagina 1 di 26 SOMMARIO PRESENTAZIONE...

Dettagli

Manuale dell utente di Subito Web

Manuale dell utente di Subito Web Manuale dell utente di Subito Web Il software descritto in questo manuale è stato fornito con contratto di licenza d uso e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del contratto. Informazioni

Dettagli

Gestione Forniture Telematiche

Gestione Forniture Telematiche Gestione Forniture Telematiche Gestione Forniture Telematiche, integrata nel software Main Office, è la nuova applicazione che consente, in maniera del tutto automatizzata, di adempiere agli obblighi di

Dettagli

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica i di 56 Indice 1... 3 1.1 CONFIGURAZIONE SGFE... 3 1.2 FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA... 17 1.3 PROTOCOLLAZIONE FATTURAZIONE ELETTRONICA...

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 2 Adeguamento archivi... 2 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 004_2012 DI LINEA AZIENDA... 3 GESTIONE E-COMMERCE...

Dettagli

COMETA QUALITA. Presentazione

COMETA QUALITA. Presentazione COMETA QUALITA Presentazione Il software attraverso una moderna e quanto semplicissima interfaccia utente permette di gestire tutti gli aspetti legati al sistema di gestione per la qualità secondo la normativa

Dettagli

Software W.I.L. Aggiornamento a MCTCNet2

Software W.I.L. Aggiornamento a MCTCNet2 Software W.I.L. Aggiornamento a MCTCNet2 Operazioni Preliminari all Aggiornamento MCTCNet2 Prima di effettuare l adeguamento dalla versione 3.5 attualmente in uso presso i centri revisione, alla versione

Dettagli

Quali informazioni posso comunicare o ricevere?

Quali informazioni posso comunicare o ricevere? I n f o W E B A cosa serve InfoWEB? InfoWEB è una soluzione completamente web che, presentandosi con l aspetto di un sito internet, permette di distribuire tutte le informazioni di presenza volute, e non

Dettagli

Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni

Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Integrazione, Gestione ed Evoluzione nuove tecnologie nei sistemi di comunicazione con l utenza Progetto per

Dettagli

COMUNE DI TURRI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI TURRI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO COMUNE DI TURRI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO ALLEGATO 7 AL MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO, DEI FLUSSI DOCUMENTALI E DEGLI ARCHIVI IL SISTEMA DOCUMENTALE E DI PROTOCOLLAZIONE ADOTTATO DALL'ENTE

Dettagli

josh Archive! il software per Archiviazione Documentale josh Archive! per una completa gestione dei processi di

josh Archive! il software per Archiviazione Documentale josh Archive! per una completa gestione dei processi di josh Archive! il software per l Archiviazione Documentale josh Archive! per una completa gestione dei processi di Archiviazione Documentale e Conservazione Sostitutiva Cos è josh Archive! Dalla scansione

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato Descrizione tecnico economica del sistema Indice INDICE... 2 1. OBIETTIVI... 3 2. DESCRIZIONE GENERALE DEL SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI... 5 2.1.

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/19 O G G E T T O

COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/19 O G G E T T O COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/19 O G G E T T O DETERMINAZIONE DEGLI IMPORTI RELATIVI ALLE SPESE DI ACCERTAMENTO E

Dettagli

PUBAFF Gestione dei diritti sulle pubbliche affisioni

PUBAFF Gestione dei diritti sulle pubbliche affisioni PUBAFF Gestione dei diritti sulle pubbliche affisioni I diritti sulle pubbliche affissioni sono disciplinate dal D.Lgs. n. 507 del 15 novembre 1993 e si applicano su qualunque messaggio pubblicitario esposto

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

CAI CENTRALE DI ALLARME INTERBANCARIA

CAI CENTRALE DI ALLARME INTERBANCARIA CAI CENTRALE DI ALLARME INTERBANCARIA Approfondimenti legislativi CAI Centrale d Allarme Interbancaria 1/5 Gli archivi informatici La Banca d Italia, con Regolamento del 29/01/2002, ha completato la normativa

Dettagli

MADA Farm Contabilità, Magazzino, Vendite ed Ordini. Mada Service di Cassani Giancarlo & C. snc

MADA Farm Contabilità, Magazzino, Vendite ed Ordini. Mada Service di Cassani Giancarlo & C. snc MADA Farm Mada Farm MADA farm è il nuovo gestionale prodotto da MADA Service: nasce dall esperienza di 20 anni di lavoro, e rispecchia la filosofia costruttiva e logica di un progetto a livello nazionale

Dettagli

COMUNE DI PRAMOLLO PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI PRAMOLLO PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI PRAMOLLO PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO 7 AL MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO, DEI FLUSSI DOCUMENTALI E DEGLI ARCHIVI IL SISTEMA DOCUMENTALE E DI PROTOCOLLAZIONE ADOTTATO DALL ENTE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 68/27.06.2013 In vigore dal 1 agosto 2013 SOMMARIO Articolo 1 - Organizzazione

Dettagli

ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL

ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL 1. È vietato guidare in stato di ebbrezza in conseguenza dell'uso di bevande alcooliche. 2. Chiunque guida in stato di ebbrezza è punito, ove il fatto non

Dettagli

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO Un'azienda moderna necessita di strumenti informatici efficienti ed efficaci, in grado di fornire architetture informative sempre più complete che consentano da

Dettagli

Allegato 5. Definizione delle procedure operative

Allegato 5. Definizione delle procedure operative Allegato 5 Definizione delle procedure operative 1 Procedura di controllo degli accessi Procedura Descrizione sintetica Politiche di sicurezza di riferimento Descrizione Ruoli e Competenze Ruolo Responsabili

Dettagli

GESTIONE DEL MOVIMENTO DEL PERSONALE IN AMBIENTE INTRANET. Open System s.r.l.

GESTIONE DEL MOVIMENTO DEL PERSONALE IN AMBIENTE INTRANET. Open System s.r.l. Open System s.r.l. P.IVA: 00905040895 C.C.I.A.A.: SR-7255 Sede Legale: 96016 Lentini Via Licata, 16 Sede Operativa: 96013 Carlentini Via Duca degli Abruzzi,51 Tel. 095-7846252 Fax. 095-7846521 e-mail:

Dettagli

LEX-ARC STUDIO 3.60.1 : MIGLIORAMENTI E NUOVE FUNZIONALITA

LEX-ARC STUDIO 3.60.1 : MIGLIORAMENTI E NUOVE FUNZIONALITA LEX-ARC STUDIO 3.60.1: IL SOFTWARE GESTIONALE PER AVVOCATI, STUDI, ENTI E UFFICI LEGALI Un professionista del mondo legale, per gestire efficacemente le sue attività, necessita di rapidità nell accesso

Dettagli

COLLEGAMENTO ALLA M.C.T.C. PER DECURTAZIONE PUNTI PATENTE

COLLEGAMENTO ALLA M.C.T.C. PER DECURTAZIONE PUNTI PATENTE COLLEGAMENTO ALLA M.C.T.C. PER DECURTAZIONE PUNTI PATENTE Utilizzando la connessione di accesso stabilita con il SIMOT la Procedura offre la possibilità di effettuare la comunicazione telematica dei verbali

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / /

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / INDICE CAPO I FINALITA - AMBITO DI APPLICAZIONE - PRINCIPI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 212 / 2015 OGGETTO: CIG.6154384656.SERVIZIO DI POSTALIZZAZIONE

Dettagli

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA Cronologico atti da espletare 1. Fermare i veicoli da sottoporre a controllo nei modi previsti dalla Legge; 2. farsi consegnare i documenti di guida del

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA, NOTIFICA E QUANTO ALTRO FINALIZZATOALLA RISCOSSIONE DI VERBALI INTESTATI A SOGGETTI

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA, NOTIFICA E QUANTO ALTRO FINALIZZATOALLA RISCOSSIONE DI VERBALI INTESTATI A SOGGETTI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA, NOTIFICA E QUANTO ALTRO FINALIZZATOALLA RISCOSSIONE DI VERBALI INTESTATI A SOGGETTI RESIDENTI ALL ESTERO INDICE Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO Art.

Dettagli

uadro Quadro Antiriciclaggio Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Quadro Antiriciclaggio Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Quadro Antiriciclaggio Perché scegliere Quadro Gestione Antiriciclaggio? Quadro Antiriciclaggio aiuta a comprendere tutta la normativa e guida nella organizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo Pagina 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E PREMESSA... 2 2 TERMINI E DEFINIZIONI... 2 2.1 Definizioni di tipo generale... 2 2.2 Definizioni relative alle Macchine e Componenti di Sicurezza... 2 3 ITER DI CERTIFICAZIONE...

Dettagli

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1 Indice dei contenuti GENERALITÀ 1. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA FORMAZIONE DEI DOCUMENTI 2. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA GESTIONE DEI DOCUMENTI 3. COMPONENTE ORGANIZZATIVA DELLA SICUREZZA 4. COMPONENTE

Dettagli

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA "Art. 202 Pagamento in misura ridotta 1. Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria, ferma

Dettagli