DISCIPLINARE TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE TECNICO"

Transcript

1 discip_tec_aula_multimedia A.DI.S.U. Salerno Azienda pubblica per il diritto allo studio universitario DISCIPLINARE TECNICO per la fornitura in opera di attrezzature informatiche (software ed hardware) presso l aula multimediale dell A.DI.S.U. nel Campus universitario di Fisciano (SA) Codice CIG ZDB0B5C92B Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 1

2 Indice 1 Premessa 3 2 Introduzione 3 3 Obiettivi 3 4 Descrizione degli ambienti e delle disponibilità 7 5 Sistema Caratteristiche generali della fornitura SOTTOSISTEMA 1: AULA MULTIMEDIALE Software di gestione aula multimediale e sistema di autenticazione Sistema di videoproiezione e televisori Sistema di audio diffusione Sistema di ripresa video e anti intrusione e gestioni accessi Cuffie con microfono Lavagna multimediale Sistema di video produzione Integrazione rete dati SOTTOSISTEMA 2: ELEMENTI PER LA CONTINUITA OPERATIVA UPS 25 Sistema di audio diffusione Sistema di recupero dati e ripristino 26 6 Garanzia e assistenza 26 Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 2

3 1 Premessa Il presente documento ha la finalità di evidenziare le necessità strumentali e di complemento per la attuazione funzionale dell aula multimediale della AZIENDA PUBBLICA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI SALERNO (A.DI.S.U. Salerno). 2 Introduzione L A.DI.S.U. Salerno si propone di fornire il supporto tecnologico aggiornato per offrire servizi ICT presso la sua sede di Fisciano. Appare quindi fondamentale dotare la preesistente struttura didattica di opportuni sistemi multimediali che rispettino le specifiche indicate nel presente documento. 3 Obiettivi L A.DI.S.U. Salerno ha tra gli obietti principali quello di fornire servizi innovativi basati sui moderni sistemi informatizzati, offrendo, nel contempo, la possibilità agli studenti di effettuare auto-apprendimento mediante l utilizzo di strutture di e-learning. Un ruolo importante in questo progetto ricopre, pertanto, la predisposizione delle aule ad ospitare servizi finalizzati alla informazione e formazione mediante nuove metodologie cognitive e di apprendimento attraverso l uso diffuso di media. Seguendo questo indirizzo, è quindi essenziale dotare l aula multimediale di videoproiettori, radiomicrofoni, diffusori acustici, telecamere, antifurti, ecc.. In sostanza si vogliono allestire/integrare: a) 24 postazioni discenti; b) 2 postazioni per docenti (una principale ed una secondaria); c) 1 server; d) Sistema di videoproiezione e televisori; e) Sistema di ripresa video, anti intrusione e gestione accessi; f) Sistema di video produzione; g) Sistemi di audio diffusione; h) Sistema di stampa e copia; i) Integrare e potenziare la rete dati; j) Lavagna multimediale; k) Sistema di protezione e backup elettrico; Funzionalità da implementare: 1) Sistema di audio diffusione; 2) Sistema di video-sorveglianza con IP-cam (audio video senza registrazione); 3) Sistema per video-riprese per produzioni multimediali; 4) Backup informatico, almeno delle postazioni principali, sul server; Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 3

4 5) Sistema di gestione dell'accesso pubblico ad Internet (via cavo e wireless) con Autenticazione degli utenti sulla rete pubblica e di Billing (con pagamento a Ricarica o posticipato) anche in conformità alle vigenti normative in ambito di sicurezza ed anti-terrorismo (con ricostruzione le sessioni di navigazione di ogni utente). a) Registrazione degli estremi anagrafici degli utenti b) Identificazione tramite dati di accesso (Username/Password) c) Gestione del tempo di navigazione d) Pagamento a Ricarica o Conto posticipato e) Monitoraggio delle connessioni in tempo reale f) Registrazione delle attività svolte dagli utenti g) Sistema di Statistiche e generazione Report h) Operazioni pianificate i) Configurazione client automatica (Plug & Play) j) Software con blocco completo della postazione k) Interfaccia di accesso Web l) Filtri dei contenuti m) Gestione delle stampe utente n) Network Boot o) Controllo dello stato dei dispositivi di rete p) Controllo di banda/qos 6) possibilità autenticazione univoca anche con chiave elettronica e/o badge universitario 7) Sistema di gestione dell aula multimediale che dovrà essere in grado di: a) Gestione Della Classe Accendere e spegnere tutti i computer dell'aula a partire dal PC dell'insegnante; Effettuare il "log off" remoto su tutti i PC; Effettuare il "log in" remoto su tutti i PC; Oscurare lo schermo degli studenti per ottenere la loro attenzione; Bloccare il mouse e la tastiera degli studenti durante le spiegazioni; Riconnettere automaticamente ai PC degli studenti al momento del riavvio; Usare schemi personalizzati della classe che rispecchiano la disposizione fisica degli studenti; Usare profili individuali per ogni insegnante, con le caratteristiche specifiche richieste da ciascuno; Assegnare premi virtuali agli studenti; Consentire la Richiesta di supporto tecnico, con un solo click, da parte degli insegnati; b) Gestione Delle Stampanti Impedire agli studenti di stampare nella classe; Limitare l utilizzazione della stampante per numero di pagine; Richiedere l'autorizzazione dell'insegnante prima di stampare; Impedire di aggiungere, eliminare o modificare le stampanti; Controllare l accesso e l utilizzazione di ogni stampante individuale; Visualizzare un indicatore della stampa in tempo reale, per identificare lo studente che sta stampando; c) Gestione Delle Periferiche Impedire che i dati vengano copiati su o da periferiche di archiviazione USB; Impedire che i dati vengano copiati su o da periferiche CDR / DVD; Impedire la creazione di nuove connessioni di rete; d) Registro Degli Studenti Richiedere informazioni standard e personalizzate ad ogni studente all inizio della lezione; Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 4

5 Distribuire i file a più PC mediante una singola azione; Visualizzare le informazioni riassuntive su ogni studente; e) Distribuzione E Raccolta Di File Trasferire file a/da un PC con una singola azione; Distribuire file a più PC con una singola azione; Distribuire e raccogliere automaticamente i file con le informazioni di ogni studente allegate al file; f) Tempo Reale Mostrare lo schermo dell'insegnante agli studenti selezionati; Mostrare un determinato desktop agli studenti selezionati; Mostrare solo una determinata applicazione agli studenti selezionati; Mostrare un replay (precedentemente registrato) agli studenti selezionati; Mostrare un file video agli studenti selezionati; Inviare le vostre presentazioni ottimizzate per le reti wireless; Lasciare una registrazione della vostra presentazione sui computer degli studenti, per la revisione in un secondo momento; g) Lavagna Virtuale h) Co-Navigazione Di Internet i) Funzione Leader Di Gruppo j) Chat Di Gruppo O Individuale k) Audio l) Mostrare (Lo Schermo Dello Studente) m) Monitoraggio Dell audio In Tempo Reale Ascolto di uno studente e correzione pronuncia, conversazione o comunicazione con uno studente specifico; n) Visualizzazione Degli Schermi Degli Studenti In Tempo Reale (Modalità Monitor) Monitorare tutta l aula con una sola visualizzazione; Visualizzare i PC degli studenti in gruppi predefiniti; Aggiungere altre informazioni come le applicazioni attive o i siti web attivi; Ingrandimento per ottenere icone studente ad alta definizione ottimizzate; o) Monitoraggio Istantaneo Della Messaggistica p) Monitoraggio Della Tastiera In Tempo Reale q) Metering E Controllo Delle Applicazioni Monitorare l'uso delle applicazioni da parte di tutti gli studenti; Visualizzare le applicazioni di sfondo che girano su tutti i PC; Aprire e chiudere le applicazioni su tutti i PC selezionati con una singola azione; Registrare uno storico completo dell'impiego dell'applicazione per la classe; Impedire l esecuzione delle applicazioni che hanno restrizioni; Permettere soltanto l esecuzione di applicazioni approvate; r) Metering E Controllo Internet Monitorare tutto l'uso dell internet da parte degli studenti; Visualizzare i siti web di sfondo che sono aperti su tutti i PC; Aprire e chiudere i siti web su tutti i PC selezionati con una singola azione; Registrare uno storico completo dell'impiego dell'internet per la classe; Impedire l accesso a qualsiasi sito web o ai siti web che hanno restrizioni; Permettere l accesso solo ai siti web approvati; s) Controllo Remoto t) Diario Dello Studente Dettagli ed obiettivi della lezione; Note dell insegnante; Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 5

6 Note dello studente individuale; Catture di schermo di una presentazione (e spiegazioni di supporto); Risultati del sondaggio della classe o del gruppo; Schermi della lavagna virtuale; Risultati dei test degli studenti individuali; URL dei siti web usati durante la lezione; Copie di ogni trascrizione delle chat della classe; u) Sondaggi Degli Studenti Creare un sondaggio usando le risposte già fornite oppure risposte personalizzate; Visualizzare immediatamente tutte le risposte e un riepilogo della classe; Creare gruppi dinamicamente in base alle risposte degli studenti; Inviare i risultati del sondaggio a tutti gli studenti; v) Test Apprendimento Degli Studenti Creare una libreria di risorse e domande che possono essere condivise; Creare un numero qualsiasi di test usando le domande archiviate nella libreria; Creare domande che possono avere da 2 a 4 possibili risposte; Seguire il progresso degli studenti e visualizzare le risposte esatte o sbagliate in tempo reale; Correggere automaticamente il test, in modo da avere subito disponibili i risultati; Visualizzare i risultati individuali sul computer di ogni studente; Inviare i risultati (inclusa l evidenziazione delle risposte esatte) alla classe; Installare il Test designer su un sistema standalone; w) Console Tecnica (strumenti per garantire che tutti i computer della aula siano gestiti e mantenuti in modo da essere sempre disponibili per l insegnamento) Monitorare tutti i computer sulla rete della scuola con una sola visualizzazione; Monitorare l uso delle applicazioni e dell internet sul PC di ogni studente; Trasferire file e documenti a determinati computer o a tutti i computer; Raggruppare tutti i computer per classe / postazione fisica; Generare un riassunto completo dell Inventario Hardware per un determinato PC; Generare un completo Inventario Software per ogni PC; Visualizzare e controllare i servizi, i processi e le applicazioni in esecuzione su ogni PC; Fornire assistenza tecnica direttamente a qualsiasi insegnante; Accendere, spegnere, riavviare ed accedere ai computer dell aula in modo remoto; Visualizzare tutti gli studenti e insegnanti per classe attiva; Rivedere le impostazioni di sicurezza di ogni client remotamente; Condurre una chat con uno o più studenti o insegnanti; Diffondere messaggi a gruppi o a tutti gli utenti della rete in soli pochi secondi; Eseguire un potente controllo remoto del PC individuale su qualsiasi determinato computer; Visualizzare lo stato della memory stick USB in tempo reale su tutti i PC degli studenti; x) Sicurezza Connettività esclusivamente limitata ai sistemi abilitati; Profili di tutor, ciascuno dei quali permette livelli di funzionalità personalizzabili in base alla richiesta; Uso di profili di AD per limitare gli utenti che sono in grado di usare il software Tutor o Tecnico; Uso di profili di AD per forzare configurazioni sia per il Tutor che per il Client; Controllo dell accesso e dell uso dei dispositivi multimediali portatili all interno dell aula; Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 6

7 Riapplicazione automatica delle restrizioni quando computer di uno studente viene riavviato; y) Supporto Wireless Consentire la Connessione ai computer con una connessione wireless; Ottimizzare la prestazione per corrispondere alle velocità del punto di accesso; Creare elenchi di classi predefinite da collegare ai computer non statici; Lavorare in maniera efficace con laptop e Tablet PC; Pubblicare una classe e permettere agli studenti di parteciparvi su richiesta. Alla consegna della fornitura l aula Multimediale dovrà, in ogni caso, essere funzionale, funzionante e del tutto integrata con le strutture, supporti, sistemi presenti e preinstallati. 4 Descrizione degli ambienti e delle disponibilità L aula multimediale dell A.DI.S.U. è al piano terra dell Immobile D'Arco Scafuri sito in Via Giovanni Paolo II, n Fisciano (SA). Attualmente sono disponibili: n. 24 postazioni PC per discenti; n. 2 postazioni PC per docenti; Infrastruttura di rete già attiva (da integrare); n.1 Server; n. 2 stampanti di rete. L Aula Multimediale A.DI.S.U. si compone di un aula in cui sono presenti 24 postazioni per gli studenti e due postazioni per i docenti (almeno una scrivania). In particolare ogni singola postazione studente è dotata di: Una coppia di prese per l alimentazione elettrica disposte sotto al piano d appoggio; Una presa di rete già collegata all infrastruttura di rete. L accesso all aula avviene attraverso tre porte due lateralmente all altezza delle postazioni docenti e una (dotata di maniglione anti panico) frontalmente alle spalle delle postazioni docenti. Tutte le postazioni discenti e docenti, sono dotate di computer, sono equipaggiate come a seguire: PC Fujitsu, Esprimo E3521 E-Star 5.0 Processore Intel Core 2 Duo E6600 Funzionalità XP Mode a livello hardware XP Mode del S. O. Microsoft Windows 7 Scheda di sistema in grado di intercettare un impulso WOL (Wake On Lan) Supporto a livello BIOS del bootstrap da LAN (boot-from-lan) Scheda Audio 6 porte USB 2.0 esterner (di cui 2 posizionate sul lato anteriore del PC). 2 porte USB interne. RAM 4 GB Hard Disk da 250 GB Masterizzatore DVD Uscita analogica 15 pin D-sub e uscita digitale DVI Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 7

8 Dispositivo di Collegamento alla LAN Tastiera italiana estesa, QWERTY Mouse Ottico, a due pulsanti con rotella per lo scrolling, non cordless Lettore di Smart Card Nilox SCR 2.0 ISO 7816 Class A, B e C (5V, 3V e 1,8V) Sistema Operativo Microsoft Windows 7 Professional OEM Docenti Postazione principale Monitor da 22 LCD-TFT multimediale Fujitsu E22W-5 Postazione secondaria Monitor da 22 LCD-TFT multimediale Fujitsu E22W-5 Discenti Monitor da 19 LCD-TFT multimediale Fujitsu E19W-5 Sarà inoltre disponibile un SERVER HP ProLiant DL585 G7 (posto in apposito spazio) per la gestione, integrazione, supervisione, monitoraggio, videosorveglianza, web server, ecc., del sistema aula multimediale. Caratteristiche tecniche del SERVER HP ProLiant DL585 G7 Server da rack 19, altezza 4U, equipaggiato con: - 2 processori AMD Opteron 6128 (2.0 GHz) (espandibile fino a max 4 processori) - 16GB di RAM di tipo ECC - Controller SAS RAID integrato con 256MB di cache, gestione livelli RAID:0,1,1+0,5, 5+0,6,6+0-2 dischi interni SAS hot swap da 73GB a 15Krpm (espandibile fino a 8 dischi) - 4 porte Gigabit Ethernet 10/100/1000 Mbps Full Duplex, integrate - 11 slot I/O di tipo PCIExpress - unità DVD ROM velocità 8x - scheda grafiva VGA integrata - alimentatori ridondati di tipo hot swap - ventole ridondate di tipo hot swap - compatibile con i seguenti sistemi operativi: Microsoft Windows 2008 R2 Microsoft Windows 2008 (32 bit and 64 bit) Microsoft Windows Server 2008 Standard Edition (32bit and 64bit) Microsoft Windows Server 2008 Enterprise Edition (32bit and 64bit) Microsoft Windows Server 2003 and Windows Server 2003 R2, and Windows Server 2003 for Extended Systems Standard Edition, Enterprise Edition Red Hat Enterprise Linux 5.4 (32 bit and 64 bit) SUSE LINUX Enterprise Server 11 (32bit and 64bit) SUSE LINUX Enterprise Server 10 (32bit and 64bit) Linux CentOS VMware ESX 4.0 VMware ESX Solaris Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 8

9 Faranno parte della dotazione dell aula le seguenti stampanti e multifunzioni di rete: una stampante LASER A4 colori; una multifunzione B/N A3; Nella Figura 1 è riportata la planimetria dell ambiente destinato ad aula multimediale. Figura 1: planimetria aula multimediale Al fine di consentire la predisposizione di una offerta coerente e compatibile con gli ambienti, suppellettili e le preesistenze HW, SW e di Rete ecc., si rende obbligatoria l effettuazione di sopralluogo preliminare. 5 Sistema Caratteristiche generali della fornitura Nell ambito di questo progetto, suddiviso in due sottosistemi, è prevista la fornitura, la installazione, posa in opera e realizzazione delle seguenti parti componenti: Software di gestione aula multimediale e sistema di autenticazione Sottosistema 1 AULA MULTIMEDIALE Sistema di videoproiezione e televisori Sistema di audio diffusione Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 9

10 Sistema di ripresa video e anti intrusione e gestioni accessi Cuffie con microfono Lavagna multimediale Sistema di video produzione Integrazione rete dati Sottosistema 2 SISTEMI DI BACKUP UPS Sistema di recupero dati Nel seguito vengono presentate le caratteristiche di massima richieste per ciascuna parte componente da fornire in coerenza con gli obbiettivi prefissati (par. 3). 5.1 SOTTOSISTEMA 1: AULA MULTIMEDIALE Questo sottosistema si suddivide in una serie di elementi che dovranno consentire la implementazione di un aula multimediale rispondente agli obiettivi prefissati e che dovranno essere mutuamente compatibili e integrati fra di loro Software di gestione aula multimediale e sistema di autenticazione Il software di gestione aula multimediale dovrà consentire la realizzazione degli obiettivi dell aula multimediale già esplicitato nel paragrafo 3 del presente documento. Esso potrà essere costituito da uno o più software (client e server) e da eventuali sistemi operativi. In particolare il sistema di autenticazione dovrà servire ogni singola postazione (discenti e docenti) e dovrà essere compatibile con i badge universitario. Il suddetto lettore di badge dovrà avere, almeno, le seguenti caratteristiche tecniche: Lettore di Badge Quantità * Caratteristiche tecniche generali Lettore di carte magnetiche esterno per PC Metodo di lettura: strisciamento (bidirezionale) Interfaccia di comunicazione: USB (cavo incluso) Auto alimentato dal bus USB Lettura delle tracce 1,2 e 3 dello standard ISO Lettura di tessere ad alta e bassa coercitività (4000oe-300oe) Standard ISO 7811/7812. Il lettore dovrà essere meccanicamente Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 10

11 vincolato. (*) La gestione accessi relativo all impianto antintrusione dell aula multimediale dovrà essere realizzata adoperando la medesima tipologia di lettore di badge di autenticazione a livello di postazione Sistema di videoproiezione e televisori Il sistema a video sarà costituito da n.1 (uno) videoproiettore multimediale, montato a soffitto, e da n.4 (quattro) televisori, montati a soffitto, ed interconnessi con la postazione del docente principale, con l impianto di diffusione sonora e con un punto di gestione complessivo. Si dovrà quindi fornire anche un sistema di gestione dei flussi video e audio (punto di gestione complessivo) verso entrambi i sistemi video (singolarmente o contemporaneamente) indipendentemente dalla posizione in cui è situata la sorgente (tele docenza) e indipendentemente dal tipo di sorgente video. In sostanza, nel punto di gestione complessivo, dovranno essere replicate le principali porte d interfaccia dei proiettori (e del sistema di diffusione sonora descritto in seguito). Il sistema di gestione flussi video e audio, dovrà garantire che la riproduzione dei materiali didattici multimediali possa avvenire con alti livelli di qualità dell immagine (Full-HD) sia dal punto di vista della risoluzione che della resa del colore e nonché dal punto di vista della dinamica dell immagine, nel caso di filmati o animazioni anche nel caso di luce accesa. Le staffe di fissaggio al soffitto dei televisori dovranno essere regolabili in altezza e sagomate per consentire all interno il passaggio dei cavi di collegamento. Inoltre dovrà essere previsto un sistema antitaccheggio a lucchetto per bloccare il proiettore e i televisori. Il videoproiettore dovrà essere corredato di adeguati impianti di interfacciamento per il collegamento di personal computer con schede grafiche VGA/SVGA/DVI/HDMI. Detta interfaccia dovrà anche consentire lo splitting con adattamento di impedenza per il segnale VGA/SVGA/DVI/HDMI riportato contemporaneamente sul monitor del PC e al sistema di videoproiezione. I televisori dovranno essere posizionati in modo che siano efficacemente fruibili sia dai discenti che dai docenti. L impianto dovrà essere comprensivo di tutti i cavi speciali necessari, completi di connettori, per il collegamento audio-video-dati e per l interfacciamento del videoproiettore alle altre apparecchiature presenti. In particolare, dovranno certamente essere previsti almeno i cavi di alimentazione elettrica, quelli per segnali RGBS, Video RG59, S-Video. Inoltre, ancora, dovranno essere realizzate opportune prese in prossimità della postazione docente che consentano la replica dei principali ingressi del videoproiettore, e l ingresso del sistema di diffusione audio, fornendo, peraltro, tutta la cavetteria necessaria alla connessione con i dispositivi esterni. Alla postazione Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 11

12 docente dovrà essere localizzato anche uno dispositivo agente sul canale video che consentirà di oscurare temporaneamente la proiezione a seconda delle necessità. Il proiettore dovrà essere collegato ad un timer agente sull alimentazione elettrica e che permetta la programmazione oraria dell accensione e dello spegnimento. Il videoproiettore dovrà allo stesso tempo costituire elemento fondamentale della lavagna multimediale. Alle spalle della postazione docente sarà installata la lavagna multimediale che fungerà anche da schermo per la proiezione video. Il suddetto videoproiettore dovrà avere, almeno, le seguenti caratteristiche tecniche: Proiettore Quantità 1 Caratteristiche tecniche generali HD 1080p Compatible con Windows 7 Modalità video 480p, 720p, 1080i, 480i, 576i, 576p, 1080/24p, 1080/50p, 1080/60p, 1080/30p TV System PAL HDTV Tecnologia: LCD; Correzione della distorsione trapezoidale Funzionalità di Zoom; Telecomando con funzionalità da mouse remoto e da illuminatore laser; Aspect Ratio: 16:10 Risoluzione: 1280 x 800 (WXGA) Copertura distanza proiezione: WXGA: 16:10: 70 (specchio 517 mm dalla superficie) 100 (specchio 759 mm dalla superficie) Correzione della deformazione trapezoidale: Verticale: ±15 gradi (manuale) Rapporto contrasto: 3000: : 1 (Nativo) (Bianco al 100% potenza lampada/ Nero al 100% potenza lampada) 8000 : 1 (Modalità alto contrasto) (Bianco al 100% potenza lampada/nero al 30% potenza lampada) Riproduzione colore: 1,07 miliardi di colori (R/G/B 10 bit) Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 12

13 Temperatura Colore regolabile: 6500 K K Campo di messa a fuoco: WXGA: 70 ~ 100 Tecnologia di proiezione: Digital Light Processing (DLP) Metodo di proiezione: Frontale / A parete Luminosità Colore: 2800 lumen Lampada: sostituibile sul posto Durata Lampada: Modalità Standard: ore minimo. Modalità ECO: 5000 ore minimo. Segnale d'ingresso: NTSC/PAL/SECAM con video Composito/ S- video / Componente YPbPr1080p/UXGA/WXGA/XGA/SVGA/Compatibilità Mac Ingressi video: HDMI, VGA, S-video, analogico composito DLP Link 3D e HDMI 1.4a 3D Audio: mm stereo line level, 1 stereo line level jack RCA, 1 microfono 3,5 mm Sensibilità di ingresso: 1 khz, 0,5 Vrms sinusoidale Amplificatore: 8Wx2 (stereo) Altoparlante: interno Rumorosità ventola: Modalità Standard: 35±2dB(A), con/senza filtro Modalità ECO: 30±2dB(A), con/senza filtro Blocco Kensington»36 Kg I suddetti televisori dovranno avere almeno le seguenti caratteristiche tecniche: Televisori LED 32 Quantità 4 Caratteristiche tecniche generali Dimensioni schermo 32" Formato 16:9 Slim Smart TV Compatibilità 3D Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 13

14 Full HD Fotogrammi al secondo 400 Hz Risoluzione 1920 x 1080 pixels Risoluzioni grafiche supportate 1920 x 1080 (HD 1080) Altoparlanti incorporati Si Numero di altoparlanti 2 pcs Sistema audio SRS, Dolby Digital Plus, Dolby Pulse Interfaccia Common interface Plus (CI+) Sì Interfaccia Componenti video (YPbPr/YCbCr) in 1 Porta DVI Ethernet LAN (RJ-45) Altoparlante / Cuffia / Spinotto di uscita 1 Anynet+ (HDMI-CEC) Ingresso video composito Presa Scart 1 Ingresso audio per PC 3 porte USB porte HDMI Altezza max televisore 450 mm Profondità max televisore 50 mm Larghezza max televisore 750 mm Supporto Browser Collegamento ethernet LAN Connessione WLAN Sintonizzatore Analogico & Digitale Formato del segnale digitale DVB-C, DVB-S2, DVB-T Funzione Televideo Spegnimento automatico Picture-in-Picture Timer on/off Montabile a parete Compatibile con montaggio VESA Telecomando Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 14

15 Controllo a distanza del puntamento e della scrittura (tastiera wireless e touchpad). Si dovrà provvedere anche all adeguamento dell impianto elettrico ed eventualmente dell impianto rete dati Sistema di audio diffusione Il sistema di audio diffusione sarà costituito da un amplificatore Hi-Fi con diversi ingressi ed uscite, da un microfono da tavolo e da un radiomicrofono in banda UHF (con possibilità di settaggio di frequenze diverse per i due radiomicrofoni), da diffusori Hi-Fi. L impianto dovrà essere dimensionato per consentire un ascolto ottimale ed efficace in ogni punto dell aula. Il sistema di audio diffusione dovrà essere interconnesso con la postazione docente, il sistema di videoproiezione, e con il punto di gestione complessivo (anche realizzato ad hoc) in modo da poter smistare, come per il video, i flussi audio (singolarmente o contemporaneamente) indipendentemente da dove è sita la sorgente (anche tele docenza) e da quale sia la sorgente audio. In sostanza al punto di gestione complessivo dovranno essere replicate le principali porte d interfaccia dei sistemi di amplificazione audio. Dovrà essere garantita la massima qualità del flusso audio (HiFi) e video (HD1080). Il suddetti componenti dovranno avere almeno le seguenti caratteristiche tecniche: Microfoni wireless Quantità 1 Base ricevente Caratteristiche 1 Microfono wireless palmare tecniche generali 1 Microfono tipo lavalier per impiego a mani libere Raggio operativo: almeno 20m Autonomia microfonica: almeno 5 ore. Amplificatore Quantità 1 Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 15

16 Caratteristiche tecniche generali Tensione: 230 V ±10%, 50/60 Hz Potenza nominale 30W (almeno) Risposta in frequenza: Da 50 Hz a 20 khz Distorsione: < 1% alla potenza di uscita nominale, Controllo bassi: Max -12/+12 db Controllo alti: Max -12/+12 db Ingresso: RJ-45 1 x Ingresso linea/microfono almeno 4 ingresssi Sensibilità: 1 mv (mic.); 200 mv (linea) Impedenza: > 1 kohm (mic); > 5 kohm (linea) Ingresso musica almeno 3 Uscita master musica Diffusori Audio Quantità Almeno 4 Caratteristiche tecniche generali Altoparlante a cassa in legno modello ad angolo 6W Sistema di ripresa video e anti intrusione e gestioni accessi L aula multimediale dovrà essere dotata di un sistema di ripresa video che consentirà di effettuare la ripresa delle lezioni e il monitoraggio delle aule. Dovrà essere previsto un sistema antitaccheggio a lucchetto per bloccare i dispositivi di cui in oggetto al presente documento. Inoltre, l aula dovrà essere dotata di una videocamera per la ripresa del docente e di una videocamera per la ripresa dell aula, entrambe montate a soffitto o a parete. Le videocamere dovranno essere del tipo PTZ (Pan, Tilt, Zoom) quindi motorizzate e brandeggiabili, dovranno essere dotate di interfaccia di rete Ethernet e dovranno supportare i protocolli standard TCP/IP e HTTP; dovranno avere integrate le funzionalità di un web server di rete tale da consentire la pubblicazione di immagini live (30 frame/sec) su Intranet/Internet e dovranno consentire il controllo del movimento della videocamera da parte dell'utente via browser. Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 16

17 Le videocamere dovranno avere un alta qualità di immagine ed elevata velocità di trasmissione, funzionalità di messa a fuoco automatica e manuale, bilanciamento del bianco. Con le videocamere dovrà essere fornito tutto il software necessario alla gestione e controllo delle stesse, comprese le funzionalità web di streeming video, inoltre dovrà essere fornito un software per l utilizzo delle videocamere come sistema di videosorveglianza. Dovrà altresì essere previsto il collegamento delle videocamere all armadio di rete. L aula multimediale dovrà essere protetta da un sistema antintrusione e gestione accessi mediante lettore di badge e le suddette camere ad ip (ad infrarossi) verranno utilizzate come rivelatori di presenza. Tale sistema dovrà essere indipendente ma integrabile con eventuali altri sistemi di antintrusione dell A.DI.S.U.. Il sistema antiintrusione, in definitiva, dovrà essere gestito mediante una centralina di controllo (Network DVR) che, oltre ad essere in grado di memorizzare video e audio, dovrà essere provvista di opportune interfacce per attuare il collegamento alla rete dati e telefonica (al fine di inoltrare dei messaggi di allarme preregistrati verso numeri telefonici programmati), dovrà essere dotato di una sirena d allarme con lampeggianti per interno ed una per esterno. In sistema di gestione accessi e attivazione disattivazione allarme, in particolare, dovrà essere dotato di un sistema di autenticazione mediante chiave elettronica RfId, badge magnetico e tastierino numerico e dovrà avere quanto necessario a renderlo funzionale (centralina, cablaggio, lettore di badge, badge ecc). L integrazione rete dati ed energia, nonché la realizzazione del sistema di antintrusione, prevede anche la realizzazione dei collegamenti e l adozione di opportuni rack. Network DVR (NDVR) Quantità 1 4 canali analogici e 4 canali IP DVR Caratteristiche 4 ETHERNET POE IP CAMERA in Full-HD 1080P tecniche generali Compression H.264 e decodifica H.264/MPEG4 Registrazione in tempo reale di 8 canali analogici con risoluzione D1 Registrazione in tempo reale di 4 canali IP video con risoluzione 1080P/720P Uscita TV(BNC)/VGA/HDMI synchronous video Live, registrazione, riproduzione, backup & Accesso Remoto Riproduzione di 16 canali simultaneanei Riconosce lo stato delle telecamere "Smart video detection: MD, camera Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 17

18 blank, video loss" Consente il backup con unità USB, CD/DVD-RW e donwload dei filmati dalla LAN Impostazione ed attivazioni di allarmi sonori ed invio via FTP con controllo immagine e PTZ Server Web incorporato, supporta la visualizzazione remota preview/playback/configuration/ptz control. CMS (Central Monitoring Station) per la gestione centralizzata dei DVR mobile apps for iphone/blackberry/android/windows Mobile/Nokia Symbian phones. MSS (Mobile Streaming Software) per fornire l accesso al DVR da qualsiasi browsers e ogni mobile phones. Combinatore telefonico Video motion detection alarm (396 zone e 6 livelli di sensibilita ) Sata HDD da 3T Le suddette camere ip dovranno essere compatibili con il NDVR avere, almeno, le seguenti caratteristiche tecniche: Ip CAM* Quantità 2 Tecnologia: IPv4/v6 Caratteristiche Forma a cupola tecniche generali POE IP CAMERA HDTV Web server PTZ (Pan, Tilt, Zoom) quindi motorizzate e brandeggiabili Microfono incorporato Formato foto: JPEG Formato Video: MPEG Sensore: CMOS Velocità di riproduzione: 30 fps Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 18

19 Zoom digitale: on Protocolli supportati: TCP/IP, DHCP, SMTP, http, DDNS, UPNP, FTP,DNS Interfaccia rete: Ethernet 10/100 Base-TX (*) Le IP Cam potranno essere utilizzate anche per applicazioni di flusso audio e video per teleconferenze. Il suddetto lettore di badge dovrà avere, almeno, le seguenti caratteristiche tecniche: Lettore di Badge Quantità 1 ** Caratteristiche tecniche generali Lettore di carte magnetiche esterno per PC Metodo di lettura: strisciamento (bidirezionale) Interfaccia di comunicazione: USB (cavo incluso) Auto alimentato dal bus USB Lettura delle tracce 1,2 e 3 dello standard ISO Lettura di tessere ad alta e bassa coercitività (4000oe-300oe) Standard ISO 7811/7812 (**) La gestione accessi relativo all impianto antintrusione dell aula multimediale dovrà essere realizzata adoperando la medesima tipologia di lettore di badge di autenticazione a livello di postazione Cuffie con microfono Ciascuna postazione pc dell aula multimediale dovrà essere dotata di webcam e di cuffie stereofoniche Hi-Fi con microfono incluso, per consentire agli utenti di usufruire di eventuali corsi multimediali. Ciascuna cuffia dovrà essere stereofonica, ergonomia, regolabile, resistente e caratterizzata da due auricolari ed un microfono con astina flessibile. Le suddette camere ip dovranno avere, almeno, le seguenti caratteristiche tecniche: Microfono cufffia Quantità CUFFIE Caratteristiche Stereo tecniche generali Distorsione armonica totale: 5 % Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 19

20 Impedenza 24 Ohm Risposta in frequenza HZ Sensibilità 106 db Trasmissione Via Cavo Connettori 3,5 mm jack MICROFONO Incorporato Omni Direzionale Regolabile e ad alta sensibilità Filtro rumori WebCam Quantità Risoluzione video orizzontale: 640 pixel; Caratteristiche Risoluzione video verticale: 480 pix.; tecniche generali Risoluzione video in fps: 30 fps; Risoluzione fermo immagine orizz pix; Interfaccia: USB; Predisposta per videoconferenza; Zoom digitale: 16x; Lavagna multimediale. La lavagna multimediale dovrà essere disposta alle spalle della postazione docenti e dovrà essere compatibile con il sistema di gestione software e integrata con il sistema di video proiezione e schermo. Il sistema di lavagna (bianca) multimediale interattiva dovrà consentire la scrittura: Reale con pennarello delebile; Aula multimediale A.DI.S.U. Salerno 20

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Linee guida per l azione Scuol@ 2.0

Linee guida per l azione Scuol@ 2.0 Linee guida per l azione Scuol@ 2.0 1. Introduzione al Piano Nazionale Scuola Digitale Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) comprende una pluralità di azioni coordinate, finalizzate a creare ambienti

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas. www.pro.sony.

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4 e software di editing Vegas. www.pro.sony. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas Pro* Operazioni versatili per registrazioni Full HD 3D e 2D professionali HXR-NX3D1E è un camcorder professionale

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

VIDEOCONFERENZA STREAMING. Prodotti per. Audioconferenza e

VIDEOCONFERENZA STREAMING. Prodotti per. Audioconferenza e Prodotti per VIDEOCONFERENZA Audioconferenza e STREAMING C/O Polo Tecnologico - Via dei Solteri, 38-38121 Trento TEL +39 0461 1865865 - FAX +39 0461 1865866 E-mail: info@edutech.it Sito web: www.edutech.it

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

ALTOPARLANTE SUPER BASS PORTATILE BLUETOOTH

ALTOPARLANTE SUPER BASS PORTATILE BLUETOOTH ALTOPARLANTE SUPER BASS PORTATILE BLUETOOTH Manuale DA-10287 Grazie per aver acquistato l'altoparlante portatile Super Bass Bluetooth DIGITUS DA-10287! Questo manuale d'istruzioni vi aiuterà ad iniziare

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Guida tecnica alla tecnologia video di rete.

Guida tecnica alla tecnologia video di rete. Guida tecnica alla tecnologia video di rete. Tecnologie e fattori da valutare per sviluppare con successo applicazioni di sorveglianza E di monitoraggio remoto basate su IP. 2 Guida tecnica di Axis alla

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

PROGETTO DI FORNITURA DELLE ATTREZZATURE - ELENCO DEI PREZZI UNITARI -

PROGETTO DI FORNITURA DELLE ATTREZZATURE - ELENCO DEI PREZZI UNITARI - COMUNE DI ARAGONA Provincia di Agrigento Programma Operativo Nazionale FESR Sicurezza per lo Sviluppo obiettivo convergenza 2007-2013 Progetto: INTEGRA - La fabbrica dell accoglienza PROGETTO DI FORNITURA

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Manuale del Binocolo con registrazione digitale DEV-3/5/5K

Manuale del Binocolo con registrazione digitale DEV-3/5/5K Fare clic Manuale del Binocolo con registrazione digitale DEV-3/5/5K 2011 Sony Corporation 4-410-129-92(1) Da leggere subito Uso di questo prodotto Non mantenere questo prodotto afferrandolo per le parti

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

User guide Conference phone Konftel 100

User guide Conference phone Konftel 100 User guide Conference phone Konftel 100 Dansk I Deutsch I English I Español I Français I Norsk Suomi I Svenska Conference phones for every situation Sommario Descrizione Connessioni, accessoires, ricambi

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Telecamere di rete AXIS Q1765-LE Telecamere ricche di funzionalità integrate, in formato bullet e pronte per l'utilizzo in ambienti esterni

Telecamere di rete AXIS Q1765-LE Telecamere ricche di funzionalità integrate, in formato bullet e pronte per l'utilizzo in ambienti esterni Scheda tecnica Telecamere di rete AXIS Q1765-LE Telecamere ricche di funzionalità integrate, in formato bullet e pronte per l'utilizzo in ambienti esterni > Zoom 18x e messa a fuoco automatica > OptimizedIR

Dettagli

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II Peltor DECT-Com II The Sound Solution User s manual for DECT-Com II DECT 1.8 GHz GUIDA RAPIDA Peltor DECT-Com II Pulsante Funzione [M] [+] [ ] [M] e [+] [M] e [ ] Accende/spegne l unità DECT-Com II Seleziona

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 1.1 Presentazione...2 2.2 Download e installazione...2 2.2 Login...3 2.2.1 Limitazioni all'accesso...4 2.3 Profili di visione...6 2.4 Reti...7 2.5 Diritti...7 3.0 Fruizione

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Guida alla Convenzione. PC Desktop 12. - lotto 2

Guida alla Convenzione. PC Desktop 12. - lotto 2 Guida alla Convenzione PC Desktop 12 - lotto 2 Realizzato da azienda con sistema di gestione per la qualità certificato ISO 9001:2008 1. Premessa La presente Guida ha l obiettivo di illustrare la Convenzione

Dettagli

Relazione funzione strumentale Area 4: Progettazione tecnologica, WebTV, WebRadio Docente: Leonardo Campanale

Relazione funzione strumentale Area 4: Progettazione tecnologica, WebTV, WebRadio Docente: Leonardo Campanale Relazione funzione strumentale Area 4: Progettazione tecnologica, WebTV, WebRadio Docente: Leonardo Campanale Anno scolastico 2012/2013 Sommario Sintesi delle attività svolte...2 Supporto alla gestione

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli