Legge di stabilità 2015 Parte I IVA. Modena Videocomunicazione del 16 gennaio 2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Legge di stabilità 2015 Parte I IVA. Modena Videocomunicazione del 16 gennaio 2015"

Transcript

1 Legge di stabilità 2015 Parte I IVA Modena Videocomunicazione del 16 gennaio 2015

2 IVA: Novità della Legge di Stabilità 2015 ARGOMENTI IVA TRATTATI DALLA LEGGE DI STABILITÀ 2015: Cessioni di beni ad amministrazioni e cooperazione allo sviluppo non imponibili Marina resort al 10% fino al 31/12/2015 Nuovi ipotesi di applicazione del reverse charge Introduzione del meccanismo split payment Applicazione dell art. 74 DPR 633/1972 per cessioni bancali in legno Dal 2016 Dichiarazione iva sempre in forma autonoma entro il 28 febbraio Dal 2016 abolizione della comunicazione annuale dati iva Aliquota iva al 4% per gli ebook Aliquota iva ordinaria per le cessioni di pallet Dal 2016 aumento progressivo aliquota iva Modena Videocomunicazione del 16/01/2015 2

3 Ampliamento Reverse charge Art. 1, co. 629 Dal 1 gennaio 2015 il Reverse charge è stato esteso alle seguenti operazioni 1) «Art 17, lett. a-ter»: Servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici 2) «Art 17, lett. d-bis»: trasferimenti di quote di emissioni di gas a effetto serra; 3) «Art 17, lett. d-ter»: trasferimenti di altre unità che possono essere utilizzate dai gestori e di certificati relativi al gas e all energia elettrica; 4) «Art 17, lett. d-quater»: cessioni di gas e energia elettrica a un soggetto passivo rivenditore; 5) «Art 17, lett. d-quinquies»: cessioni di beni effettuate nei confronti degli: - ipermercati (cod , superficie superiore 2500mq) - supermercati (cod , superficie superiore 400mq) - discount alimentari (cod , superficie tra i 200 e 1000mq); 6 ) «Art. 74, co.7»: alle cessioni dei bancali in legno (pallet) recuperati ai cicli di utilizzo successivi al primo. Fino al 31/12/18 In attesa di autorizzazione UE Continua Modena Videocomunicazione del 16/01/2015 3

4 Ampliamento Reverse charge Art. 1, co ) «Art 17, lett. a-ter»: Servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici CONDIZIONE PER L APPLICAZIONE Prestazioni effettuate nei confronti di soggetti passivi iva Prestazioni relative ad EDIFICI In assenza di precisazioni si considera edificio qualsiasi immobile considerato tale nel linguaggio comune. Si ritiene, quindi, che non ci sia distinzione tra immobile abitativo o strumentale. Modena Videocomunicazione del 16/01/2015 4

5 Art. 1, co. 629 Ampliamento Reverse charge 1) «Art 17, lett. a-ter»: Servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici Il reverse charge si applica IN SENSO OGGETTIVO, quindi non ha rilevanza: Il codice Ateco può essere utile L attività esercitata per individuare i servizi che ricadono nell ambito di applicazione del reverse Il rapporto contrattuale tra le parti (es. appalto, subappalto, contratto d opera, etc.) Modena Videocomunicazione del 16/01/2015 5

6 Ampliamento Reverse charge Art. 1, co ) «Art 17, lett. a-ter»: SERVIZI DI PULIZIA, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici A titolo indicativo è probabile che rientrino nell applicazione del nuovo reverse i soggetti che svolgono un attività rientrante nei seguenti Codice ateco: pulizia nuovi edifici (43.39); pulizia a vapore ed esterni ( ); pulizia generale ( ); pulizia specializzata ( ); CASO: Servizi di pulizia effettuate nei confronti di un condominio. Se il condominio non è un soggetto passivo iva NON SI APPLICA il reverse charge Modena Videocomunicazione del 16/01/2015 6

7 Ampliamento Reverse charge Art. 1, co ) «Art 17, lett. a-ter»: Servizi di pulizia, di demolizione, DI INSTALLAZIONE di impianti e di completamento relative ad edifici A titolo indicativo è probabile che rientrino nell applicazione del nuovo reverse i soggetti che svolgono un attività rientrante nei seguenti Codice Ateco: Installazione di impianti elettrici ( ); Installazione di impianti elettronici ( ); Installazione di impianti idraulici, di riscaldamento, condizionamento ( ); Installazione di impianti per la distruzione del gas ( ); Installazione di impianti di spegnimento antincendio ( ); Installazione di ascensori e scale mobili ( ). CASO: Installazione caldaia. Quando effettuata nei confronti di un soggetto passivo iva SI APPLICA il Reverse charge Modena Videocomunicazione del 16/01/2015 7

8 Ampliamento Reverse charge Art. 1, co ) «Art 17, lett. a-ter»: Servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di COMPLETAMENTO relative ad edifici A titolo indicativo è probabile che rientrino nell applicazione del nuovo reverse i soggetti che svolgano un attività rientrante nei seguenti Codice Ateco: Intonacatura e stuccatura ( ); Posa in opera di infissi, arredi, controsoffitti, pareti mobili ( ); Rivestimento di pavimenti e muri ( ); Tinteggiatura e posa in opera di vetri ( ); Attività di lavori edili che non sono costruzione ( ); Altri lavori di completamento ( ). CASO: Posa in opera di infissi Quando effettuata nei confronti di un soggetto passivo iva SI APPLICA il reverse charge NB: La posa in opera di infissi non era inclusa tra le prestazioni soggette al reverse charge in edilizia Modena Videocomunicazione del 16/01/2015 8

9 Art. 1, co Ampliamento Reverse charge 1) A 2) «Art 17, lett. d-bis»: trasferimenti di quote di emissioni di gas a effetto serra; 1) 3) «Art 17, lett. d-ter»: trasferimenti di altre unità che possono essere utilizzate dai gestori e di certificati relativi al gas e all energia elettrica; Vi rientrano, per esempio, le cessioni dei certificati bianchi, verdi 4) «Art 17, lett. d-quater»: cessioni di gas e energia elettrica a un soggetto passivo rivenditore; CHI E?: Soggetto passivo la cui principale attività in relazione all acquisto di gas e energia elettrica sia la rivendita mentre il consumo personale è trascurabile Esempio: Si applica il reverse alle fatture nei confronti del GSE relative alla vendita di energia prodotta dagli impianti fotovoltaici Continua Modena Videocomunicazione del 16/01/2015 9

10 Art. 1, co ) Ampliamento Reverse charge 5) «Art 17, lett. d-quinquies»: cessioni di beni effettuate nei confronti degli ipermercati e supermercati e discount alimentari Le cessioni di beni sono soggette a reverse charge quando sono effettuate nei confronti degli: - ipermercati classificati con cod Si tratta di negozi aventi superficie superiore ai 2500mq - supermercati classificati con cod , Si tratta di negozi aventi superficie superiore ai 400mq - discount alimentari classificati con cod Si tratta di negozi con superficie compresa tra i 200 e 1000mq L entrata in vigore è subordinata al rilascio di una misura di deroga del Consiglio UE (Art.395, Dir. 2006/112/CE) 6) «Art. 74, co.7»: alle cessioni dei bancali in legno (pallet) recuperati ai cicli di utilizzo successivi al primo. Artt. aggiunti in sede di conversione Modena Videocomunicazione del 16/01/

11 Art. 1, co SPLIT PAYMENT L imposta addebitata in fattura non viene corrisposta al cedente/prestatore ma viene versata all erario direttamente dal cessionario/committente SOGGETTI INTERESSATI CEDENTE/PRESTATORE: qualsiasi soggetto passivo iva CESSIONARIO/COMMITTENTE: Pubbliche amministrazioni Stato e organi dello Stato Enti pubblici territoriali e loro consorzi Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura Istituti universitari Aziende sanitarie locali Enti ospedalieri Enti pubblici di ricovero e cura Enti pubblici di assistenza, beneficienza e previdenza = Art. 6, co.5 DPR 633/1972 Esigibilità differita Modena Videocomunicazione del 16/01/

12 SPLIT PAYMENT Art. 1, co. 629 Lo SPLIT PAYMENT si applica a tutte le operazioni effettuate dal 1 gennaio 2015 con esigibilità iva successiva alla stessa data OPERAZIONI ESCLUSE Tutte le operazioni fatturate nel 2014 (comprese quelle con esigibilità differita) (Com. stampa n.7 del 9/1/15) Operazioni soggette a reverse charge Compensi per prestazione assoggettate a ritenuta d acconto a titolo d imposta (compensi dei professionisti) Operazioni soggette al regime del margine Modena Videocomunicazione del 16/01/

13 SPLIT PAYMENT- Indicazioni operative Art. 1, co. 629 CEDENTE/PRESTATORE 1) FATTURAZIONE Emette la fattura indicando: Imponibile e Imposta Iva da versare ex art.17 ter DPR 633/1972 Netto da pagare Fattura n. 3 del 16/1/15 Imponibile Iva 220 Totale 1220 Importo da pagare Versata dal committente ex art.17ter NOTA: Si fa presente che al momento non è previsto uno spazio apposito per indicare l applicazione dello split payment nelle FatturePA. In attesa delle nuove specifiche tecniche, che verranno rilasciate il 2 febbraio 2015, si dovrà mettere l indicazione in un qualsiasi spazio disponibile. Modena Videocomunicazione del 16/01/

14 SPLIT PAYMENT- Indicazioni operative Art. 1, co. 629 Segue CEDENTE/PRESTATORE 2) ANNOTAZIONE Annota la fattura nei registri iva Opera una scrittura di rettifica dell imposta Esempio Crediti vs PA Iva SP 220 Ricavo Esempio Iva SP a Crediti vs PA ) LIQUIDAZIONE L imposta da split payment non concorre alla liquidazione periodica iva Modena Videocomunicazione del 16/01/

15 SPLIT PAYMENT- Indicazioni operative Art. 1, co. 630 Segue Rimborso Credito Iva I soggetti che effettuano numerose operazioni Split payment tendono ad accumulare credito iva Questi soggetti possono: chiedere il rimborso annuale o infrannuale (art.30, 2 co. lett. a), DPR 633/1972). Le operazioni vengono computate come se fossero ad aliquota zero. chiedere il rimborso in via prioritaria (art.38bis, co.10, DPR 633/1972) CRITICITA - Documentazione e tempi per la pratica e tempi di attesa per la fruizione del rimborso - Limite compensazione annuale pari a Modena Videocomunicazione del 16/01/

16 SPLIT PAYMENT- Indicazioni operative Art. 1, co. 629 CESSIONARIO/COMMITTENTE 1) Paga al cedente/prestatore il corrispettivo pari all imponibile indicato in fattura 2) Versa all erario l imposta indicata in fattura 3) Per i primi mesi del 2015 può accantonare l imposta dovuta che deve comunque essere versata entro il 16 aprile 2015 Versamento dell imposta TRE DIVERSE MODALITA : 1) Si versa l imposta per ogni singola fattura nel momento in cui diventa esigibile 2) Si stabilisce un giorno del mese in cui si versa l imposta sulle fatture divenute esigibili nello stesso mese 3) il 16 di ogni mese, si versa l imposta di tutte le fatture divenute esigibili nel mese precedente Continua Modena Videocomunicazione del 16/01/

17 SPLIT PAYMENT- Indicazioni operative Segue CESSIONARIO/COMMITTENTE Comunicato n.7 del 9/1/15 Esigibilità dell imposta Esigibilità ordinaria: Nel momento del pagamento del corrispettivo Esigibilità su opzione: Nel momento della ricezione della fattura Art. 1, co. 633 SANZIONI Le PA che omettono o ritardano il versamento dell imposta sono soggette a sanzione pari al 30% dell imposta (art.13, DLgs, n.471/1997) Modena Videocomunicazione del 16/01/

18 ALIQUOTA RIDOTTA PER GLI EBOOK Art. 1, co. 667 I libri in formato elettronico sono soggetti ad aliquota iva ridotta pari al 4% (Tab A. parte II, num. 18), DPR 633/1972). NON ha rilevanza il mezzo utilizzato per la distribuzione Condizione per l applicazione Per l applicazione dell aliquota ridotta è necessario che si tratti di una pubblicazione contraddistinta dal Codice ISBN Sono esclusi i periodici e quotidiani on line e altre pubblicazioni prive del codice Modena Videocomunicazione del 16/01/

19 ALIQUOTA RIDOTTA PER GLI EBOOK PRECEDENTE ORIENTAMENTO Operazione rientrante nel commercio elettronico diretto classificabile come servizio, quindi, soggetto ad aliquota ordinaria (Circ. n.23/2014) In linea con la Direttiva comunitaria (art.98 n.2006/112/ce) DISPOSIZIONE ATTUALE L operazione si considera una prestazione di servizio alla quale si applica l aliquota della cessione del bene Contrasta con la Direttiva comunitaria Rischio censura! Modena Videocomunicazione del 16/01/

20 ALIQUOTA RIDOTTA PER GLI EBOOK Art. 1, co. 667 Operazioni rilevanti ITA Le cessioni di ebook sono rilevanti nel paese del committente (Art. 7ter, DPR 633/1972). Alle operazioni rilevanti in Italia si applica il 4%. COMMITTENTE PRESTATORE TRATTAMENTO ADEMPIMENTI Vendita a soggetti passivi iva (B2B) ITA ITA 4% ITA UE Inversione contabile 4% ITA EXTRA-UE Autofattura 4% VIES/INTRASTAT Modena Videocomunicazione del 16/01/

21 Cessioni vs amministrazioni e cooperazioni per lo sviluppo sociale Art. 1, co Sono considerate operazioni NON IMPONIBILI IVA le: Cessioni di beni, trasportati o spediti fuori dalla comunità europea, destinate a scopi umanitari. Prestazioni di servizio accessorie alle cessioni quando sono effettuate nei confronti di: Amministrazioni dello Stato Soggetti della cooperazione allo sviluppo Organizzazioni della società civile Altre organizzazioni senza fine di lucro Soggetti iscritti nell elenco dell art.26, co.2, L.125/2014 Sono operazioni non imponibili perché si considerano operazioni assimilate alle esportazioni (art.8bis, DPR 633/1972) Decorrenza La non imponibilità entrerà in vigore in seguito all emanazione del decreto attuativo. Modena Videocomunicazione del 16/01/

22 UNITÀ DA DIPORTO ORMEGGIATE Le prestazioni di servizi «MarinaResort» effettuate nei confronti dei turisti che pernottano nelle proprie unità da diporto sono qualificate «strutture ricettive all aria aperta» quindi soggette ad aliquota iva del 10% (n.120, Tab.A, parte III, DPR 633/1972). Soggetti destinatari Turisti che pernottano nelle imbarcazioni da diporto classificate come «strutture ricettive all aria aperta» Servizi assoggettati Servizi di accoglienza nei porti e messa a disposizione dello specchio acqueo per il pernottamento Tempi di assoggettamento Il trattamento agevolato si applica fino al 31 dicembre 2015 (Art. 1, co. 237, L 190/2014) Modena Videocomunicazione del 16/01/

23 Art. 1, co PELLET: IVA ORDINARIA Le cessioni pallet sono soggette al aliquota iva ordinaria del 22% Fino al 2014 Il pallet era considerato bene simile al legno soggetto ad aliquota ridotta del 10% La legge di Stabilità ne ha disposto l esclusione dal n. 98, Tab.A, Parte III, DPR 633/1972. Il maggiore gettito derivante dall aumento dell aliquota iva incrementa il Fondo per gli investimenti strutturali di politica economica Modena Videocomunicazione del 16/01/

24 Art. 1, co MODIFICHE PREU Il DDL aveva previsto aumenti delle entrate erariali sui giochi da destinare al Fondo per la riduzione della pressione fiscale. A questo scopo era stato disposto: - apparecchi AWP: percentuale non inferiore al 70%, Preu 17%. - apparecchi VLT: percentuale non inferiore all 81%, Preu 9%. E stata invece confermata in sede di conversione la sanzione per il soggetto che mette a disposizione apparecchi AWP irregolari, perché non collegati alla rete dello Stato, o manomessi. Oltre al prelievo erariale, calcolato su un imponibile medio forfettario di 3.000, è stata disposta una sanzione pari a e la confisca dell apparecchio. Modena Videocomunicazione del 16/01/

25 Dichiarazione unificata e Comunicazione Art. 1, co. 641 dati iva 1) Dal 1 gennaio 2016 la Dichiarazione iva annuale sarà sempre da presentare in forma autonoma 2) La dichiarazione annuale iva dovrà essere presentata entro il mese di febbraio dell anno successivo a quello di riferimento 3) Viene eliminato l obbligo di presentazione della comunicazione annuale dati iva da effettuare entro il mese di febbraio di ogni anno (art. 8bis D.P.R. n. 322/1998). La comunicazione, disposta per il calcolo delle risorse proprie dello Stato da versare al bilancio Ue, avverà grazie alla presentazione della Dichiarazione annuale. Finalità Semplificare gli adempimenti. Si prevedono comunicazione in meno l anno. Modena Videocomunicazione del 16/01/

26 Art. 1, co Modifiche aliquote iva 1) Sono stati disposti aumenti dell aliquota iva ordinaria e agevolata scaglionati tra il 2016 e il Gennaio IVA ORDINARIA 22% 24% 25% 25,5% IVA AGEVOLATA 10% 12% 13% 13% 2) E stato disposto l aumento delle accise sui carburanti dal 1 gennaio 2018 per consentire maggiori entrate stimate pari ai annui Decorrenza Gli aumenti entrano in vigore alla data indicata salvo ulteriori provvedimenti finalizzati a conseguire le stesse maggiori entrate Modena Videocomunicazione del 16/01/

27 Modena Videocomunicazione del 16/01/

IL REVERSE CHARGE: LE NOVITA DAL

IL REVERSE CHARGE: LE NOVITA DAL IL REVERSE CHARGE: LE NOVITA DAL 2015 La legge Finanziaria per il 2015 ha previsto, a partire dal 1 gennaio 2015, l estensione dell applicazione dell IVA con il meccanismo del reverse charge alle seguenti

Dettagli

Reverse Charge 2015 I SETTORI DI NUOVA INTRODUZIONE: GENERALITA

Reverse Charge 2015 I SETTORI DI NUOVA INTRODUZIONE: GENERALITA Reverse Charge 2015 La legge di stabilità ha previsto una estensione dell'applicazione dell'iva con il meccanismo del reverse charge: coinvolti, dal 1 gennaio 2015, gli installatori di impianti e i servizi

Dettagli

CIRCOLARE FEBBRAIO 2015

CIRCOLARE FEBBRAIO 2015 CIRCOLARE FEBBRAIO 2015 Novità 2015 in materia di IVA: reverse charge e split payment Gentile cliente! Come anticipato nella nostra circolare di gennaio 2015 a partire dal 1 gennaio 2015 sono entrate in

Dettagli

CNA Servizi Imola S.c.r.l.

CNA Servizi Imola S.c.r.l. Reverse charge per servizi di pulizia, demolizione, installazione impianti e completamento di edifici prime indicazioni operative Per effetto delle modifiche apportate all'art. 17, D.P.R. n 633/72, il

Dettagli

CIRCOLARE DELLO STUDIO SPLIT PAYMENT SULLA FATTURAZIONE ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E NOVITA IN MATERIA DI REVERSE CHARGE

CIRCOLARE DELLO STUDIO SPLIT PAYMENT SULLA FATTURAZIONE ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E NOVITA IN MATERIA DI REVERSE CHARGE Avv. GIORGIO ASCHIERI* Rag. Comm. SIMONETTA BISSOLI* Dott. Comm. MARCO GHELLI* Dott. Comm. ALBERTO MION* Dott. Comm. ALBERTO RIGHINI* Avv. ANTONIO RIGHINI* Dott. MONICA SECCO* Avv. ORNELLA BERTOLAZZI Avv.

Dettagli

Torbole Casaglia, 04/02/2015. Circolare 03/2015. OGGETTO: Il reverse charge - Le novita dal 2015 A TUTTI I CLIENTI

Torbole Casaglia, 04/02/2015. Circolare 03/2015. OGGETTO: Il reverse charge - Le novita dal 2015 A TUTTI I CLIENTI Torbole Casaglia, 04/02/2015 Circolare 03/2015 A TUTTI I CLIENTI OGGETTO: Il reverse charge - Le novita dal 2015 La legge di stabilità ha previsto una estensione dell'applicazione dell'iva con il meccanismo

Dettagli

NOVITA IVA ARGOMENTI. M.O.S.S. Dichiarazioni d intento Estensione Reverse Charge Split Payment. Mevio Martelli

NOVITA IVA ARGOMENTI. M.O.S.S. Dichiarazioni d intento Estensione Reverse Charge Split Payment. Mevio Martelli NOVITA IVA Mevio Martelli ARGOMENTI M.O.S.S. Dichiarazioni d intento Estensione Reverse Charge Split Payment 1 M.O.S.S. M.O.S.S. (MINI ONE STOP SHOP) Regolamento 967/2012 Regolamento 815/2012 Provvedimento

Dettagli

Estensione del reverse charge in ambito IVA. Chiarimenti della Agenzia delle Entrate

Estensione del reverse charge in ambito IVA. Chiarimenti della Agenzia delle Entrate Sommario Estensione del reverse charge in ambito IVA. Chiarimenti della Agenzia delle Entrate 15.2015 Aprile 1. PREMESSA... 2 2. SETTORE EDILE... 2 2.1 Ambito oggettivo... 2 2.1.1 Servizi di pulizia...

Dettagli

Circolare N. 5 del 14 Gennaio 2015

Circolare N. 5 del 14 Gennaio 2015 Circolare N. 5 del 14 Gennaio 2015 Reverse charge - dal 01.01.2015 esteso a nuovi servizi Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, alla luce delle modifiche apportate dalla legge di

Dettagli

Oggetto: ANCORA MOLTI DUBBI NELL APPLICAZIONE DELLE NUOVE IPOTESI DI REVERSE CHARGE GIÀ IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015

Oggetto: ANCORA MOLTI DUBBI NELL APPLICAZIONE DELLE NUOVE IPOTESI DI REVERSE CHARGE GIÀ IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 Firenze, 26/I/2015 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: ANCORA MOLTI DUBBI NELL APPLICAZIONE DELLE NUOVE IPOTESI DI REVERSE CHARGE GIÀ IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 La Legge di Stabilità per l anno 2015

Dettagli

Reverse charge: dal 01.01.2015 esteso a nuovi servizi

Reverse charge: dal 01.01.2015 esteso a nuovi servizi Ai gentili clienti Loro sedi Reverse charge: dal 01.01.2015 esteso a nuovi servizi Premessa Come noto, il reverse charge è un meccanismo di applicazione dell IVA volto a porre l obbligo dell assolvimento

Dettagli

REVERSE CHARGE APPROFONDIMENTO

REVERSE CHARGE APPROFONDIMENTO REVERSE CHARGE APPROFONDIMENTO (testo aggiornato al 27/02/2015) A CURA DI: MARCO SIGAUDO Sommario REVERSE CHARGE - APPROFONDIMENTO... 3 SERVIZI DI PULIZIA NEGLI EDIFICI (art. 17, comma 6. lettera a-ter,

Dettagli

Reverse charge: : chiarimenti Agenzia delle Entrate (Circ. n. 14/E del 27 marzo 2015)

Reverse charge: : chiarimenti Agenzia delle Entrate (Circ. n. 14/E del 27 marzo 2015) Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott.ssa Sofia a Bertolo

Dettagli

S T U D I O D I S P I R I T O. MARIO DI SPIRITO Dottore Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico del Tribunale di Roma

S T U D I O D I S P I R I T O. MARIO DI SPIRITO Dottore Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico del Tribunale di Roma S T U D I O D I S P I R I T O CONSULENZA FISCALE SOCIETARIA E CONTABILE MARIO DI SPIRITO Dottore Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico del Tribunale di Roma Circolare n.3 del 12/02/2015

Dettagli

Estensione del reverse charge in ambito IVA - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Estensione del reverse charge in ambito IVA - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Rossi danelli GIUSSANI Dottori Commercialisti Associati ANDREA ROSSI Dottore Commercialista PAOLO DANELLI Dottore Commercialista STEFANO GIUSSANI Dottore Commercialista Estensione del reverse charge in

Dettagli

C.A.F. Imprese C.N.A. Massa Carrara S.r.l.

C.A.F. Imprese C.N.A. Massa Carrara S.r.l. REVERSE CHARGE ULTIMI CHIARIMENTI CIRCOLARE N. 14/E DEL 27/03/2015 RIFERIMENTI NORMATIVI: Art. 1, Commi da 629 a 633, Legge 23/12/2014 n. 190 Art. 17 DPR 633/72 Art. 74, comma 7, DPR 633/72 Circolare Agenzia

Dettagli

ESTENSIONE REVERSE CHARGE E OPERAZIONI EFFETTUATE VERSO ENTI PUBBLICI (C.D. SPLIT PAYMENT )

ESTENSIONE REVERSE CHARGE E OPERAZIONI EFFETTUATE VERSO ENTI PUBBLICI (C.D. SPLIT PAYMENT ) S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NUOVI ADEMPIMENTI FISCALI DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ ESTENSIONE REVERSE CHARGE E OPERAZIONI EFFETTUATE VERSO ENTI PUBBLICI (C.D. SPLIT PAYMENT ) Commissione

Dettagli

Oggetto: Informativa n. 2 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione.

Oggetto: Informativa n. 2 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. Alle ditte Clienti Loro sedi Parma, 6 febbraio 2015 Oggetto: Informativa n. 2 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. La presente per informarvi in merito ad alcune novità della FINANZIARIA

Dettagli

Ampliato il reverse charge. DDL di Stabilità 2015

Ampliato il reverse charge. DDL di Stabilità 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 362 09.12.2014 Ampliato il reverse charge DDL di Stabilità 2015 Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2015 Per contrastare ulteriormente l attuazione

Dettagli

Novità IVA 2015 Ampliamento delle ipotesi di reverse charge. Giovanni Petruzzellis Dottore Commercialista

Novità IVA 2015 Ampliamento delle ipotesi di reverse charge. Giovanni Petruzzellis Dottore Commercialista Novità IVA 2015 Ampliamento delle ipotesi di reverse charge Giovanni Petruzzellis Dottore Commercialista Latina, 4 maggio 2015 1 Estensione del reverse charge Legge n. 190/2014 (articolo 1, commi 629 e

Dettagli

Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015

Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015 Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015 Rapporti con la PA - dal 01.01.2015 l IVA non viene incamerata dal privato ma versata dall ente pubblico (Legge di stabilita per il 2015 - art. 1 commi 629, 630, 632

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio 31 marzo 2015 Ai gentili clienti dello Studio Fatturazione in Reverse charge dal 2015 per lavori eseguiti su L Agenzia delle Entrate ha fornito le prime indicazioni su come

Dettagli

Sono disponibili i seguenti aggiornamenti: Riferimenti Normativi

Sono disponibili i seguenti aggiornamenti: Riferimenti Normativi Tipo Comunicazione Informativa Numero 001/SAI Data 09/02/2015 A Aziende Diogene Contabilità Area Contabilità Settore Reverse Charge Split Payment Oggetto Aggiornamenti software Sono disponibili i seguenti

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 3 0 g e n n a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5

C i r c o l a r e d e l 3 0 g e n n a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5 C i r c o l a r e d e l 3 0 g e n n a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5 Circolare numero 11/2015 Oggetto SPLIT PAYMENT Sommario Rapporti con la PA: dal 01.01.2015 l IVA non viene incamerata dal fornitore privato

Dettagli

Bologna, 31 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 31 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 31 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 APPLICAZIONE DEL REVERSE-CHARGE ALLE PRESTAZIONI DI SERVIZI DI PULIZIA, DEMOLIZIONE, INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DI

Dettagli

Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate L Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 14/E del 27 marzo 2015 (la Circolare ), ha

Dettagli

Oggetto: LA CIRCOLARE ESPLICATIVA DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IN TEMA DI REVERSE CHARGE

Oggetto: LA CIRCOLARE ESPLICATIVA DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IN TEMA DI REVERSE CHARGE Danilo Cortesi A tutti i Clienti Loro sedi Ravenna, 30/04/2015 Circolare informativa n. 8/2015 Oggetto: LA CIRCOLARE ESPLICATIVA DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IN TEMA DI REVERSE CHARGE Con la Circolare n.14/e

Dettagli

Prot. Circolare n. 011/2015 Milano, 11 maggio 2015 ALLE SOCIETÀ IN INDIRIZZO LORO SEDI

Prot. Circolare n. 011/2015 Milano, 11 maggio 2015 ALLE SOCIETÀ IN INDIRIZZO LORO SEDI STUDIO COMMERCIALISTA BUSCEMI Viale Monte Nero, 17 20135 MILANO Tel. 02/54.100.190 (R.A.) Fax 02/54.100.511 www.studiobuscemi.it e-mail: info@studiobuscemi.it pec: studiobuscemi@legalmail.it Prot. Circolare

Dettagli

Nuove casistiche di applicazione del reverse charge Iva

Nuove casistiche di applicazione del reverse charge Iva Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott.ssa Sofia Bertolo Dott.

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 2/2015

NOTA OPERATIVA N. 2/2015 NOTA OPERATIVA N. 2/2015 OGGETTO: Novità in tema di Reverse charge. - Introduzione L IVA è un imposta che, da un punto di vista economico, grava sul consumatore finale. Tuttavia, il soggetto passivo dell

Dettagli

Oggetto: Estensione del reverse charge Primi orientamenti ANCE.

Oggetto: Estensione del reverse charge Primi orientamenti ANCE. CIRCOLARE N. 039 Bergamo, 30 gennaio 2015 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: Estensione del reverse charge Primi orientamenti ANCE. Dal 1 gennaio 2015, è operativa l estensione del meccanismo dell

Dettagli

D AZEGLIO SERVIZI SRL

D AZEGLIO SERVIZI SRL D AZEGLIO SERVIZI SRL Consulenza alle imprese Bologna, lì 4 febbraio 2015 AI CLIENTI LORO INDIRIZZI CIRCOLARE N. 5/2015 Oggetto: Legge di Stabilità 2015 e novità IVA: il reverse charge La Legge di Stabilità

Dettagli

Novità IVA:nuove casistiche di Reverse Charge e introduzione dello Split Payment nei rapporti con la Pubblica Amministrazione

Novità IVA:nuove casistiche di Reverse Charge e introduzione dello Split Payment nei rapporti con la Pubblica Amministrazione Curno, 21 gennaio 2015 Novità IVA:nuove casistiche di Reverse Charge e introduzione dello Split Payment nei rapporti con la Pubblica Amministrazione La Legge di stabilità interviene allargando la casistica

Dettagli

Ai gentili clienti Loro sedi

Ai gentili clienti Loro sedi Ai gentili clienti Loro sedi La Legge di stabilità 2015, integrando l'articolo 17 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, ha disposto, tra l altro, l'estensione del meccanismo

Dettagli

GUIDA AL REVERSE CHARGE : IL PUNTO DOPO LA LEGGE DI STABILITA' N.190-2014

GUIDA AL REVERSE CHARGE : IL PUNTO DOPO LA LEGGE DI STABILITA' N.190-2014 GUIDA AL REVERSE CHARGE : IL PUNTO DOPO LA LEGGE DI STABILITA' N.190-2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa normativa generale L'inversione contabile (o reverse charge) è una particolare modalità di assolvimento

Dettagli

Studio Dott. Begni & Associati news 03 / 2015

Studio Dott. Begni & Associati news 03 / 2015 Oggetto: LO SPLIT PAYMENT E LE FATTURE EMESSE AGLI ENTI PUBBLICI DALL 01.01.2015 Nell ambito della Finanziaria 2015 è contenuto un nuovo metodo antievasione per il versamento dell IVA all Erario, in base

Dettagli

L Appuntamento con l Esperto MySolution

L Appuntamento con l Esperto MySolution L Appuntamento con l Esperto MySolution Reverse charge (o inversione contabile ) nel settore edile ed energetico nonché con riferimento alle cessioni di pallets dott. Stefano Setti 1 La disposizione normativa

Dettagli

Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale

Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale Finalmente è stata pubblicata dall Agenzia delle Entrate la circolare n. 14/E del 27 marzo che chiarisce alcuni punti in merito all estensione del meccanismo

Dettagli

La gestione delle fatture in regime reverse charge

La gestione delle fatture in regime reverse charge La gestione delle fatture in regime reverse charge 1 1. Introduzione Il reverse charge è un sistema di fatturazione previsto dall art.17, comma 5, del dpr 633/1972 che comporta che il destinatario di una

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: NUOVE MODALITA DI VERSAMENTO DELL IVA NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 1. Premesse, riferimenti normativi e decorrenza

Dettagli

Bologna, 5 febbraio 2015. Circolare n. 05/2015. Oggetto: le novità in tema di Split Payment e Reverse Charge

Bologna, 5 febbraio 2015. Circolare n. 05/2015. Oggetto: le novità in tema di Split Payment e Reverse Charge Dott. Rag. Giorgio Palmeri Rag. Tiberio Frascari Dott. Fabio Ceroni Dott. Carlo Bacchetta Dott. Filippo Foresti Dott. Mariangela Frascari Dott. Marta Lambertucci Dott. Lorenzo Nadalini Dott. Valentina

Dettagli

Legge di Stabilità 2015 Novità IVA e Ravvedimento operoso. Estensione del reverse charge. Split payment. Riformato l istituto del ravvedimento operoso

Legge di Stabilità 2015 Novità IVA e Ravvedimento operoso. Estensione del reverse charge. Split payment. Riformato l istituto del ravvedimento operoso Circolare n. 2/2015 Legge di Stabilità 2015 Novità IVA e Ravvedimento operoso In sintesi: Estensione del reverse charge Split payment Riformato l istituto del ravvedimento operoso Dal 01.01.2015 il sistema

Dettagli

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati CIRCOLARE N. 19/2015 REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE E NELLE CESSIONI DI PALLETS

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati CIRCOLARE N. 19/2015 REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE E NELLE CESSIONI DI PALLETS Dott. Paolo Simoni Dott. Grazia Marchesini Dott. Alberto Ferrari Dott. Federica Simoni Rag. Lidia Gandolfi Dott. Francesco Ferrari Dott. Enrico Ferra Dott. Agostino Mazziotti Bologna, 03/04/2015 Ai Signori

Dettagli

APPROFONDIMENTI PER LA CLIENTELA

APPROFONDIMENTI PER LA CLIENTELA APPROFONDIMENTI PER LA CLIENTELA N. 6/2016 NOVITA IN MATERIA DI REVERSE CHARGE SETTORE EDILE E SETTORE INFORMATICO 1 1 PREMESSA Il DLgs. 11.2.2016 n. 24 (pubblicato sulla G.U. 3.3.2016 n. 52), modificando

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per le cessione di

Dettagli

Split Payment e Reverse Charge

Split Payment e Reverse Charge Frascati 27 marzo 2015 Split Payment e Reverse Charge LO SPLIT PAYMENT - INTRODUZIONE La disciplina della scissione dei pagamenti (SPLIT PAYMENT) persegue la finalità di arginare l evasione da riscossione

Dettagli

MGP studio tributario e societario

MGP studio tributario e societario MGP studio tributario e societario Dott. Marco Giuliani * Dott. Guido Pignanelli * Dott. Walter Bonzi * Dott. Giuseppe Panagia * Dott. Roberto Cardone * Dott. Gianluca Di Fresco * In collaborazione con:

Dettagli

I.V.A. : Il nuovo Reverse Charge

I.V.A. : Il nuovo Reverse Charge I.V.A. : Il nuovo Reverse Charge Premessa La Legge di stabilità 2015 ha disposto, come noto, l'estensione del meccanismo di assolvimento dell'iva mediante inversione contabile (c.d. reverse charge) a nuove

Dettagli

Circolare 6. del 12 febbraio 2015. Nuovo regime IVA di split payment Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE

Circolare 6. del 12 febbraio 2015. Nuovo regime IVA di split payment Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE Circolare 6 del 12 febbraio 2015 Nuovo regime IVA di split payment Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Ambito oggettivo... 2 2.1 Esclusione per le operazioni soggette al reverse

Dettagli

IN FORMAZIONE FEBBRAIO 2015

IN FORMAZIONE FEBBRAIO 2015 IN FORMAZIONE FEBBRAIO 2015 LE PRINCIPALI NOVITA 1. REVERSE CHARGE 2. LE DICHIARAZIONI D INTENTO E L UTILIZZO DEL PLAFOND 1. REVERSE CHARGE Il meccanismo del reverse charge, previsto dall'articolo 17,

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015

LEGGE DI STABILITA 2015 Pag.1 di 7 LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 (Legge n. 190 del 23.12.2014): LE PRINCIPALI NOVITA FISCALI - 1^ PARTE N. 1 del 23 gennaio 2015 Gentilissimo Cliente, con la legge di stabilità per il 2015 il

Dettagli

Le novità in materia di IVA introdotte dalla Legge di Stabilità 2015

Le novità in materia di IVA introdotte dalla Legge di Stabilità 2015 MAP Le novità in materia di IVA introdotte dalla Legge di A cura di Umberto Terzuolo Dottore Commercialista in Torino L approfondimento analizza le principali novità apportate dalla Legge di in ambito

Dettagli

IL NUOVO REVERSE CHARGE IN EDILIZIA

IL NUOVO REVERSE CHARGE IN EDILIZIA Studio Benetti e Associati Srl Via Zanon, 6 Quinto Vicentino (VI) Tel. 0444 17822 Fax 0444 1782299 Via Del Ponte 191 Marola di Torri di Quartesolo (VI) Tel. 0444 17822 Fax 0444 1782599 Vicenza Business

Dettagli

STUDIO DE STEFANO CONSULENZA TRIBUTARIA E SOCIETARIA DOTT. FRANCESCO DE STEFANO Dottore Commercialista

STUDIO DE STEFANO CONSULENZA TRIBUTARIA E SOCIETARIA DOTT. FRANCESCO DE STEFANO Dottore Commercialista CONSULENZA TRIBUTARIA E SOCIETARIA DOTT. FRANCESCO DE STEFANO Dottore Commercialista Monza, 13 febbraio 2015 CIRCOLARE DELLO STUDIO Nr. 1504 FD Fonti: Legge, prassi, circolare professionista 2/2015 Soluzioni24-Il

Dettagli

Il Decreto Semplificazioni: Semplificazioni in materia di rimborsi IVA (art. 13)

Il Decreto Semplificazioni: Semplificazioni in materia di rimborsi IVA (art. 13) STUDIO COMMERCIALISTA BUSCEMI Viale Monte Nero, 17 20135 MILANO Tel. 02/54.100.190 (R.A.) Fax 02/54.100.511 www.studiobuscemi.it e-mail: info@studiobuscemi.it pec: studiobuscemi@legalmail.it Prot. Circolare

Dettagli

SPLIT PAYMENT E REVERSE CHARGE Le novità 2015

SPLIT PAYMENT E REVERSE CHARGE Le novità 2015 SPLIT PAYMENT E REVERSE CHARGE Le novità 2015 a cura di Marco Zandonà - Direttore Fiscalità Edilizia ANCE Cagliari, 20 marzo 2015 Focus su Nuovo meccanismo dello «split payment» nei rapporti con le PA

Dettagli

LE NUOVE FATTISPECIE DI REVERSE CHARGE E I RECENTI (ATTESI) CHIARIMENTI DELL AGENZIA

LE NUOVE FATTISPECIE DI REVERSE CHARGE E I RECENTI (ATTESI) CHIARIMENTI DELL AGENZIA INFORMATIVA N. 098 31 MARZO 2015 IVA LE NUOVE FATTISPECIE DI REVERSE CHARGE E I RECENTI (ATTESI) CHIARIMENTI DELL AGENZIA Art. 1, commi 629 e 631, Finanziaria 2015 Artt. 17, comma 6 e 74, comma 7, DPR

Dettagli

I RECENTI CHIARIMENTI SUL REVERSE CHARGE IN

I RECENTI CHIARIMENTI SUL REVERSE CHARGE IN B A LIN & ASSOCIATI Umberto Balin Margherita Cabianca Francesca Gardellin Viviana Pigal Raffaella Martellani Dott. Alberto Gori Circolare n. 10/2015 Padova, 7 Aprile 2015 A tutti i Clienti LORO SEDI Dott.

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015 NOVITA IN MERITO ALL ESTENSIONE DEL REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE, I CHIARIMENTI DELLA CIRCOLARE MINISTERIALE N

LEGGE DI STABILITA 2015 NOVITA IN MERITO ALL ESTENSIONE DEL REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE, I CHIARIMENTI DELLA CIRCOLARE MINISTERIALE N Milano, 1 aprile 2015 CIRCOLARE N. 12/2015 LEGGE DI STABILITA 2015 NOVITA IN MERITO ALL ESTENSIONE DEL REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE, I CHIARIMENTI DELLA CIRCOLARE MINISTERIALE N. 14/E DEL 27 MARZO

Dettagli

Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti

Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Premessa La Legge di stabilità 2015 ha disposto, come noto, l'estensione del meccanismo di assolvimento dell'iva mediante inversione

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 Legge di Stabilità 2015

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 Legge di Stabilità 2015 NOTA OPERATIVA SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 Legge di Stabilità 2015 Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per

Dettagli

LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013. Esemplificando, le novità possono essere ricondotte alle seguenti fattispecie: Contenuto.

LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013. Esemplificando, le novità possono essere ricondotte alle seguenti fattispecie: Contenuto. LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013 La legge 24/12/2012 n. 228, pubblicata nella G.U. 29/12/2012 N. 312, supplemento ordinario n. 212 (legge di stabilità), ha recepito nell ordinamento nazionale le misure

Dettagli

Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015

Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015 Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015 Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che la Legge di stabilità 2015, integrando l'articolo 17 del decreto

Dettagli

STUDIO TASSI. Sondrio, 5 gennaio 2015. A tutti i Sigg. Clienti LORO SEDI. loro indirizzi e-mail CIRCOLARE N. 1/2015. Oggetto: Le novità del 2015

STUDIO TASSI. Sondrio, 5 gennaio 2015. A tutti i Sigg. Clienti LORO SEDI. loro indirizzi e-mail CIRCOLARE N. 1/2015. Oggetto: Le novità del 2015 Sondrio, 5 gennaio 2015 A tutti i Sigg. Clienti LORO SEDI loro indirizzi e-mail CIRCOLARE N. 1/2015 Oggetto: Le novità del 2015 La legge di Stabilità per l anno 2015 ha portato una serie di rilevanti novità.

Dettagli

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi Informatore n 1 del 11 gennaio 2013 Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 PREMESSA Al fine di recepire il contenuto della direttiva 2010/45/UE, la L. 24.12.2012

Dettagli

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Roma, 10/01/2015 Spett.le Cliente Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

IL MECCANISMO DEL REVERSE CHARGE: COSA E CAMBIATO DAL 2015

IL MECCANISMO DEL REVERSE CHARGE: COSA E CAMBIATO DAL 2015 IL MECCANISMO DEL REVERSE CHARGE: COSA E CAMBIATO DAL 2015 Andrea Cecchetto Dottore Commercialista in Montecchio Maggiore (VI) Commissione Formazione UGDCEC Vicenza Matilde Fiammelli - Dottore Commercialista

Dettagli

Oggetto: NUOVI SERVIZI SOGGETTI AL REVERSE CHARGE DAL 1 GENNAIO 2015

Oggetto: NUOVI SERVIZI SOGGETTI AL REVERSE CHARGE DAL 1 GENNAIO 2015 INFORMATIVA N. 8 / 2015 Ai gentili Clienti dello Studio Oggetto: NUOVI SERVIZI SOGGETTI AL REVERSE CHARGE DAL 1 GENNAIO 2015 Riferimenti: Art.1, commi 629 e 631 Finanziaria 2015, articolo 17, comma 6 e

Dettagli

CIRCOLARE N. 19/2015. Scissione dei pagamenti : quadro riassuntivo

CIRCOLARE N. 19/2015. Scissione dei pagamenti : quadro riassuntivo Egregi CLIENTI - Loro SEDI Treviso, 11 maggio 2015. CIRCOLARE N. 19/2015. Scissione dei pagamenti : quadro riassuntivo Il meccanismo dello Split payment o scissione dei pagamenti (di seguito SP) è stato

Dettagli

Studio Rosina e Associati DOTTORI COMMERCIALISTI

Studio Rosina e Associati DOTTORI COMMERCIALISTI FULVIO ROSINA (1931 2014) DANIELA ROSINA ANT ANTONIO ROSINA GIOVANNI TRAVERSO MAURIZIO CIVARDI FRANCESCO PITTIGLIO 16121 GENOVA SIMONETTA MANFREDINI PIAZZA VERDI 4/8 STEFANO LUPINI TEL. 010542966 MASSIMO

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 24 26.01.2015 Novità : reverse charge e split payment Le casistiche in cui si applica l uno o l altro meccanismo di assolvimento dell imposta

Dettagli

Gestione dello Split Payment IVA

Gestione dello Split Payment IVA Gestione dello Split Payment IVA Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 3 2.1 La configurazione del sistema... 3 2.2 La registrazione di una fattura di acquisto... 4 2.3

Dettagli

News Ambientale n. 13

News Ambientale n. 13 Studio Legale Perrelli & Associés member of News Ambientale n. 13 La Legge di stabilità italiana 2015 e l applicabilità del reverse charge allo scambio di quote di emissione di gas ad effetto serra, comparazioni

Dettagli

Burani & Lancellotti COMMERCIALISTI ASSOCIATI Modena

Burani & Lancellotti COMMERCIALISTI ASSOCIATI Modena Spett.li Clienti Loro Sedi, lì 19 Marzo 2015 OGGETTO: nuovo regime IVA split payment nei confronti della Pubblica Amministrazione La L. 23.12.2014 n. 190 (legge di stabilità 2015) ha previsto un nuovo

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

A cura di Giovanni Valcarenghi

A cura di Giovanni Valcarenghi A cura di Giovanni Valcarenghi L evoluzione normativa 01.01.2007 01.10.2007 26.06.2012 01.01.2015 Subappalti (e sub contratti d opera) in edilizia Art. 17 co. 6 / a Talune cessione fabbricati strumentali

Dettagli

Gestione dello Split Payment IVA

Gestione dello Split Payment IVA Gestione dello Split Payment IVA Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 3 2.1 La configurazione del sistema... 3 2.2 La registrazione di una fattura di acquisto... 4 2.3

Dettagli

Split Payment. Premessa normativa

Split Payment. Premessa normativa Nota Salvatempo Contabilità 13.04 09 APRILE 2015 * in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 10/02/2015 Split Payment Premessa normativa Lo split payment è stato introdotto

Dettagli

ESTENSIONE REVERSE CHARGE

ESTENSIONE REVERSE CHARGE Saluzzo, lì 12 gennaio 2015 Egr. CLIENTE Prot. n. 01/15/FISC LA LEGGE FINANZIARIA 2015 E stata pubblicata sulla G.U. 29/12/2014 la Finanziaria 2015 (Legge n. 190/2014) c.d. Legge di stabilità 2015, ed

Dettagli

Novità IVA 2015 Split payment Dichiarazione di intento. Latina 04 maggio 2015 Dott. Gianluca Galatà

Novità IVA 2015 Split payment Dichiarazione di intento. Latina 04 maggio 2015 Dott. Gianluca Galatà Novità IVA 2015 Split payment Dichiarazione di intento Latina 04 maggio 2015 Dott. Gianluca Galatà Split Payment - Normativa Art. 1, commi da 629 a 633, L. 23/12/2014 n. 190 (legge di stabilità 2015) Introduce

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI Circolare nr.03/2015 Ai sig.ri Clienti E loro sedi ULTIME NOVITÀ FISCALI Diritto CCIAA 2015 Decreto Ministero Sviluppo economico 8.1.2015 Tremonti-quater Circolare Agenzia Entrate 19.2.2015, n. 5/E È stato

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 PARCELLAZIONE DI STUDIO...2 ADEGUAMENTO ARCHIVI (00015z)...2 Riferimenti normativi...3 FatturaPA versione 1.1...3 Split Payment...3

Dettagli

c) degli Enti pubblici territoriali e dei consorzi tra essi costituiti ( ex art.31 T.U. di cui al DLGS 18/8/2000 N. 267)

c) degli Enti pubblici territoriali e dei consorzi tra essi costituiti ( ex art.31 T.U. di cui al DLGS 18/8/2000 N. 267) SCISSIONE DEI PAGAMENTI IVA : THE SPLIT PAYMENT. La lettera b), comma 629, art.1 della di Legge Stabilità 2015, introduce lo split payment ovvero la scissione dei pagamenti ai fini IVA, con il nuovo articolo

Dettagli

Emission trading Profili Iva

Emission trading Profili Iva Emission trading Profili Iva Avv. Sara Armella Armella & Associati www.studioarmella.com 1 Distinzione tra cessioni di beni e prestazioni di servizi nella disciplina Iva comunitaria Cessione di beni (art.

Dettagli

STUDIO GIULIANO CONSULENZA TRIBUTARIA SOCIETARIA DEL LAVORO CONTRATTUALE REVISIONE CONTABILE

STUDIO GIULIANO CONSULENZA TRIBUTARIA SOCIETARIA DEL LAVORO CONTRATTUALE REVISIONE CONTABILE Nicola Giuliano - Dottore commercialista Aldo Og Fazzini - Consulente aziendale Oggetto: apertura nuovo Studio in Milano Corrado Quartarone - Dottore commercialista Diego Borsellino - Consulente finanza

Dettagli

www.alexpander.it REVERSE CHARGE

www.alexpander.it REVERSE CHARGE REVERSE CHARGE Il reverse charge è un meccanismo di inversione contabile che consiste nel far ricadere l obbligo di fatturazione dell IVA sul soggetto acquirente, mediante emissione di autofattura, in

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 19 dicembre 2012 NOVITÀ IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 DECRETO LEGGE 216/2012 ( SALVA INFRAZIONI ) Si segnalano le novità in materia di iva che entreranno

Dettagli

Novità in tema di fatturazione dall 1.01.2013

Novità in tema di fatturazione dall 1.01.2013 Ai Gentili Clienti Novità in tema di fatturazione dall 1.01.2013 1 La L. 24.12.2012, n. 228 (legge di Stabilità 2013) ha introdotto novità in materia di fatturazione da applicare su tutte le operazioni

Dettagli

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di Ottobre 2015 Santa Lucia di Piave, lì 20 Ottobre 2015 Oggetto: Perdite su Crediti Reverse Charge tra nuove e vecchie fattispecie. 1. LE NOVITA PER LA DEDUCIBILITA DELLE PERDITE SU CREDITI

Dettagli

Newsletter. Legale - Fiscale Diritto delle società e fiscalità d'impresa. Edizione Speciale. 13 aprile 2015

Newsletter. Legale - Fiscale Diritto delle società e fiscalità d'impresa. Edizione Speciale. 13 aprile 2015 Newsletter Legale - Fiscale Diritto delle società e fiscalità d'impresa Edizione Speciale 13 aprile 2015 Nuove ipotesi di reverse charge: i chiarimenti dell Agenzia Nuove ipotesi di reverse charge: i chiarimenti

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE

ISTRUZIONI OPERATIVE ISTRUZIONI OPERATIVE Introduzione dello Split Payment e del Reverse Charge Versione 1 Dal 1 gennaio 2015 sono state introdotte rilevanti novità nel mondo dell Iva, con particolare riguardo alle nuove casistiche

Dettagli

Circolare n. 1. del 4 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione

Circolare n. 1. del 4 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione Circolare n. 1 del 4 gennaio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione INDICE 1 Premessa... 2 2 Nuovi obblighi di fatturazione... 2 2.1 Operazioni nei confronti di soggetti passivi

Dettagli

Reverse charge, novità 2015 e primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Reverse charge, novità 2015 e primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Circolare n. 7 del 7 aprile 2015 Reverse charge, novità 2015 e primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Indice 1. Principi generali e novità 2015 2. Estensione del reverse charge nel settore edile

Dettagli

AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22%

AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22% Numero circolare 2/2013 Data 8/10/2013 Redattore Davide David AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22% Abstract: Rif.to normativi: Dal 1.10.2013 l aliquota IVA ordinaria è aumentata dal 21% al 22%. La nuova

Dettagli

Oggetto: NOVITA IVA 2013

Oggetto: NOVITA IVA 2013 Bassano del Grappa, 04 Marzo 2013 Circolare n. 07/2013 Oggetto: NOVITA IVA 2013 Con l intento di uniformare gli adempimenti in ambito comunitario, la Legge di Stabilità 2013 ha introdotto dal 1 gennaio

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Novità nell applicazione del regime di inversione contabile ai fini IVA 1. Premesse e decorrenza La Legge di Stabilità 2015 ha esteso

Dettagli

NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335. pagina 1 di 30

NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335. pagina 1 di 30 NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335 pagina 1 di 30 DPR 633/72 Art. 4 7 10 13 16 17 Argomento Enti pubblici e pubblica autorità (adeguamento sentenze Corte UE) D.L. 179/2012

Dettagli

AMPLIATA L APPLICAZIONE DEL REVERSE CHARGE ART.17 C.6

AMPLIATA L APPLICAZIONE DEL REVERSE CHARGE ART.17 C.6 AMPLIATA L APPLICAZIONE DEL REVERSE CHARGE ART.17 C.6 L art. 1, c. 629 della "Legge di stabilit 2015" (L. 23 dicembre 2014 n. 190) ha esteso ad altre operazioni il meccanismo di assolvimento dell IVA del

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 27 marzo 2015

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 27 marzo 2015 CIRCOLARE N. 14/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 marzo 2015 OGGETTO: Reverse charge Estensione a nuove fattispecie nel settore edile, energetico, nonché alle cessioni di pallets recuperati ai cicli

Dettagli

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 PERIODICO INFORMATIVO N. 08/2010 Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 Come di consueto entro la fine del mese di febbraio va presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA.

Dettagli