Radiofrequenza dei tumori renali: CEUS vs TC spirale nella valutazione di efficacia terapeutica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Radiofrequenza dei tumori renali: CEUS vs TC spirale nella valutazione di efficacia terapeutica"

Transcript

1 Rdiofrequenz dei tumori renli: CEUS vs TC spirle nell vlutzione di efficci terpeutic M.F. Meloni, T. Livrghi, F. Cllid, M. Csti, R. Cterini, L. Innocenti Servizio di Rdiologi, Diprtimento di Chirurgi, Diprtimento di Urologi - Ospedle di Vimercte Istituto di Rdiologi - Ospedle S. Mtteo - Pvi Prole chive: Ecocontrstogrfi; Mezzo di contrsto; Tumore renle cellule chire; Rdiofrequenz; Vlutzione di efficci terpeutic Scopo. Scopo del nostro studio è confrontre l utilizzo del SonoVue versus TC spirle nell vlutzione di efficci terpeutic dei tumori renli trttti con Rdiofrequenz (RF). Metodi. Sono stti trttti con go freddo (Rdionics, Boston MA), 18 pzienti porttori di 18 lesioni delle dimensioni di cm (medi 2.6). Qundici su 18 pzienti erno stti giudicti inoperili per compromissione delle condizioni generli o per l presenz contemporne di mltti neoplstic in ltro distretto. Tre pzienti vevno rifiutto l intervento. Due lesioni presentvno loclizzzione centrle, 2 presentvno loclizzzione mist e 14 loclizzzione periferic e/o esofitic. L vlutzione di efficci terpeutic è stt effettut d un mese dl trttmento, ogni 4 mesi nel primo nno ed ogni 6 mesi dl secondo nno. E stt eseguit TC spirle multislice (Light Speed Plus; GE Medicl Systems, Milwukee, WI) o RM e vlutzione ecogrfic (Acuson, Sequoi; APLIO, Toshi) con mezzo di contrsto (SonoVue; Brcco, Milno, Itli) 2.4 ml ev/olus. Sei su 18 pzienti presentvno lterzione dell cretininemi. Risultti. L vlutzione TC ed ecogrfic è stt eseguit indipendentemente, in mnier linded, d quttro rdiologi e rivlutt in consensus conferences. L TC h identificto residuo di mltti in 8/18 lesioni, mentre l CEUS (Contrst-Enhnced Ultrsonogrphy) in 6/18 lesioni. Conclusioni. Nell vlutzione di efficci terpeutic, l CEUS eseguit nel follow-up dei pzienti trttti, si è rivelt un tecnic di imging ccurt sicur ed efficce. Considerndo l differente tossicità del mezzo di contrsto utilizzto in TC e l ssenz di rdizioni, l CEUS potree essere utile in pzienti oncologici con ltert cretininemi. Rdiofrequency ltion of renl cell crcinom: CEUS vs. spirl CT to ssess therpy outcome Key words: Contrst-enhnced ultrsonogrphy; Contrst medium; Renl-cell crcinom; Rdiofrequency ltion; Evlution of therpeutic efficcy Aim. To compre the ccurcies of contrst-enhnced ultrsound (CEUS) nd multislice CT in the evlution of locl recurrence following rdiofrequency (RF) ltion of renl cell crcinom (RCC). Mterils nd methods. Eighteen ptients with 18 RCCs rnging etween cm in dimeter (men 2.6 cm) underwent RF ltion with internlly-cooled electrodes (Rdionics, Boston MA). Fifteen hd een judged inoperle due to the presence of other neoplstic disese or poor generl conditions, nd the other three hd refused surgery. Six of the 18 ptients hd mildly elevted serum cretinine levels. Two of the RCCs were locted in the center of the kidney, 14 were in the periphery, nd two hd mixed loctions. The therpeutic response ws ssessed one month fter the procedure, every 4 months during the first yer, nd every 6 months therefter. At ech visit, the ptient underwent multislice CT (light Speed Plus; GE Medicl Systems, Milwukee, WI) or MRI nd CEUS with second-genertion microule gent (SonoVue; Brcco, Miln, Itly) (2.4 ml IV olus). Results. All studies were reviewed in linded fshion t consensus conference in which four of the uthors prticipted. Residul vile tumor foci were identified in 8/18 lesions y CT nd in 6/18 y CEUS. Conclusions. In the follow-up of ptients with inoperle RCC treted with RF ltion, CEUS is sfe nd ccurte imging technique for ssessment of therpeutic efficcy. The toxicity profile of the US contrst gent nd the sence of rdition exposure mke CEUS prticulrly useful for repeted study of ptients with neoplstic disese nd elevted cretinine levels. Introduzione Il tumore cellule chire è il più frequente dei tumori renli, l cui incidenz si è dimostrt in umento negli ultimi 50 nni. Nel 2002 l Americn Cncer Society h riportto nuovi csi e morti per quest ptologi [1]. Mentre storicmente l dignosi veniv ftt ll comprs dei sintomi (dolore l finco, emturi), ttulmente l vnzmento tecnologico delle metodiche di imging e l loro diffusione permettono un dignosi in fse molto precoce, spesso csule, e quindi possiilità di un pproccio terpeutico chirurgico rdicle [2]. Inftti, circ i due terzi dei tumori renli vengono dignosticti incidentlmente [3]. Nei pzienti con un umentto rischio chirurgico, o ffetti d ltre ptologie neoplstiche nel rene controlterle o in ltri distretti, le terpie ltive si sono dimostrte un efficce opzione terpeutic. Fr le terpie inter- Giornle Itlino di Ecogrfi 2005; 8(3):

2 Rdiofrequenz dei tumori renli: CEUS vs TC spirle nell vlutzione di efficci terpeutic stizili, l Rdiofrequenz (RF) è sicurmente quell oggi più lrgmente utilizzt [4,5]. Avendo rggiunto un significtiv esperienz nel trttmento dei tumori eptici [6-8] imo pensto di mplire il cmpo di ppliczione i tumori renli non suscettiili di intervento chirurgico. Un questione chive, dopo le terpie interstizili, è l vlutzione dell efficci terpeutic che, come nell mggior prte dei pzienti oncologici sottoposti controlli periodici, vviene prevlentemente con Tomogrfi Computerizzt (TC) o Risonnz Mgnetic Nuclere (RM). Nei pzienti ffetti d tumore primitivo renle trttti con RF, l presenz non infrequente di lterzioni dell funzionlità renle, o un situzione di monorene ssocit rendono necessrio, utilizzndo le metodiche di imging indicte, un llungmento dei tempi di follow-up. Utile si è rivelto recentemente l utilizzo di microolle di contrsto in ecogrfi per l precoce evidenzizione di foci vitli. In un precedente studio sull vlutzione di efficci terpeutic dopo terpi ltiv, i mezzi di contrsto ecogrfico di prim generzione, confrontti con l TC spirle, dimostrvno un sensiilità dell 83.3% [9]. Negli ultimi nni, sono stti riportti interessnti risultti rigurdo l identificzione di foci di tessuto neoplstico residuo post-trttmento e follow-up in pzienti sottoposti terpie interstizili [10,11]. Lo scopo del nostro studio è di confrontre, nell vlutzione di efficci terpeutic di pzienti ffetti d tumore renle trttti con RF, l utilizzo del SonoVue versus TC spirle multistrto o RM. Mterili e metodi Crtteristiche dei pzienti ed indiczione l trttmento. Dl Mrzo 1998 l Mrzo 2005 sono stti trttti presso il nostro Centro 18 pzienti, 6 femmine e 12 mschi, di età compres fr i 53 ed 83 nni (età medi 70.5), ffetti d tumore primitivo renle. L selezione è stt ftt, in ccordo con il chirurgo urologo, in se criteri di inoperilità clinic e/o tecnic. Secondo i criteri di inoperilità clinic sono stti esclusi: ) pzienti ffetti d precedente ptologi oncologic, senz comunque segni di mltti in tto, ) pzienti monorene o con insufficienz renle cronic, c) pzienti di età > 75 con compromissione dello stto generle, come d esempio importnti crdioptie, che controindicsse un intervento chirurgico ggressivo. Nei criteri di inoperilità tecnic sono stti invece considerti: lterzioni dell cogulzione o ptologie che rendessero prolemtic un eventule nestesi generle prolungt, o rifiuto dell intervento. Nell nostr popolzione, 3/18 pzienti hnno rifiutto l intervento pur essendo stti giudicti operili; 8/18 riferivno precedenti storie di neoplsi in ltri distretti; 7/18 venivno esclusi dll chirurgi in qunto presentvno fttori di rischio per l intervento. Sei su 18 pzienti erno ffetti d insufficienz renle cronic con lterti livelli di cretininemi (>1.2-< 2.1 mg/dl). Il follow-up è compreso fr 3 e 84 mesi (medi 23.6). Crtteristiche del tumore. Sono stte trttte con 22 sessioni, 18 lesioni di dimensioni comprese fr i 2 e 7 cm (medi 2.6 cm). Dopo un inizile rruolmento che non prendev in considerzione l loclizzzione del tumore, le differenti risposte ottenute in tumori esofitici o periferici circondti dl grsso perirenle, che ne mimsse un effetto forno già descritto nell eptocrcinom [6], rispetto quelli loclizzti in prossimità dei grossi vsi dell pelvi renle, hnno dimostrto che il furto di clore, determinto dll lto flusso vscolre, er cus di un rispost incomplet. Anlog esperienz è stt riportt nello studio dell Gervis [4]. Nell nostr csistic 14/18 lesioni presentvno loclizzzione periferic e/o esofitic, due lesioni loclizzzione centrle e due lesioni vevno loclizzzione mist. Attulmente vengono rruolti solo pzienti porttori di tumori renli cpsulti, esofitici o comunque periferici, di dimensioni < 5 cm. In pzienti con lesioni di dimensioni > 5 cm, se non porttori di monorene, viene eseguito un trttmento cominto con emolizzzione dei vsi fferenti l tumore seguito d trttmento con RF. Vlutzione pretrttmento. I pzienti sono stti sottoposti d un prim vlutzione multorile collegile, con l prtecipzione del chirurgo urologo e del rdiologo interventist. In quest sede sono stti vlutti i vlori emtochimici dell cogulzione e dell funzionlità renle, gli esmi di imging quli TC spirle multistrto (12 pzienti) o Risonnz Mgnetic Nuclere (6 pzienti). Con l introduzione nell prtic clinic dei mezzi di contrsto di second generzione (SonoVue), tutti i pzienti vengono sottoposti, previ ccettzione con consenso informto, d esme eco-contrstogrfico si prim che dopo trttmento (Contrst Enhnced Ultrsonology). Nell vlutzione post-trttmento e follow-up, sono stti utilizzti gli stessi prmetri dell se-line. Trttmento con Rdiofrequenz. In tutti i pzienti è stto ottenuto un consenso informto prim del trttmento. L terpi è stt eseguit sotto guid ecogrfic (H 21 Hitchi; Esote Biomedic, Genov), utilizzndo per l guid rel-time, un sond fort (B 412, Hitchi). L terpi è stt eseguit in sl opertori, in nestesi generle, in 16 pzienti ed in nestesi spinle in 2 pzienti. E stto utilizzto un go rffreddto con punt espost di 2 o 3 cm second delle dimensioni dell lesione sottopost trttmento, collegto d un genertore di corrente 500 KHz, erognte sino 200 Wtts (serie CC-1, Rdionics). Prmetri quli l impedenz, l tempertur sull punt ttiv dell go, i wtts ed i millimpere, sono stti monitorti rel-time. E stt utilizzt un pomp peristltic (Wtson-Mrlow, Medford, MA) per spingere nel circuito di rffreddmento l soluzione slin 0, utile mntenere l tempertur dell go fr i C. Tecnic ecogrfic con mezzo di contrsto. E stto utilizzto il SonoVue (Brcco, Milno, Itli), mezzo di contrsto di second generzione, costituito d microolle di esfluoruro di zolfo stilizzte con fosfolipidi e disperse in soluzione fisiologic, di dimetro inferiore 8 µm. Contrrimente i mezzi di contrsto di prim generzione, grzie ll lto peso molecolre del gs contenuto (esfluoruro di zolfo), il SonoVue persiste lungo si nel sngue che nei sinusoidi del fegto e dell milz, permettendo uno studio si dell mcro, che dell microvscolrizzzione. Grzie l loro dimetro le prticelle di SonoVue permngono ll interno dell lero vscolre senz diffondere nell interstizio. Inoltre, comportndosi in mnier non linere perfino ssi livelli di potenz, 210 Giornle Itlino di Ecogrfi 2005; 8(3):

3 M.F. Meloni et l Fig. 1. Tumore renle destro di 2 cm: ripres di mltti nel follow-up evidente ll TC spirle () e confermto dll CEUS (). Figure 1. Tumor (2 cm) in the right kidney: recurrence detected during the follow-up y spirl CT () nd confirmed y CEUS (). Fig. 2. Tumore renle destro con vscolrizzzione di Tipo I: immgine TC () e CEUS () prim del trttmento. Figure 2. Tumor in the right kidney chrcterized y type I vsculriztion: pre-tretment ppernce on CT () nd CEUS (). presentno il grosso vntggio di essere soggette d un ss distruzione [12]. L esme ecogrfico è stto eseguito in tutti i pzienti con ACUSON-Sequoi (CCI e CPS), sond 4C1, utilizzndo un sso indice meccnico (MI1.12) o Aplio Toshi. L CEUS è stt eseguit prim del trttmento in 14/18 pzienti, in 2/18 csi durnte il trttmento in sl opertori per vlutre eventuli foci residui, ed il giorno dopo trttmento. Tutti i pzienti sono stti sottoposti nel follow-up controllo CEUS. Tutti gli esmi sono stti registrti ed rchiviti. Sono stte eseguite scnsioni di se e, dopo iniezione di SonoVue in olo (2.4 ml), sono stte effettute registrzioni in continuo di tutte le fsi di enhncement del tumore. Tecnic TC ed RM. Essendo i pzienti provenienti d differenti ree regionli, le pprecchiture TC ed RM utilizzte, di elevt res dignostic, sono stte differenti. Nei pzienti fferenti ll nostr struttur è stt utilizzt TC spirle multistrto Light Speed Plus (GE Medicl Systems, Milwkee, WI). Anlisi dell imging. I criteri utilizzti per evidenzire foci residui o ripres di mltti, si sono sti sull presenz o ssenz di tessuto vscolrizzto nel contesto del tumore. Gli esmi sono stti esminti in cieco ed in mnier rndomizzt in un consensus conference degli utori (MFM, TL, MC, FC). Le immgini erno riviste in sessioni seprte, ed i risultti tulti e comprti. Risultti Tutti i pzienti hnno eseguito, il giorno dopo il trttmento, esme ecogrfico convenzionle + CEUS, e controllo TC o RM se in presenz di insufficienz renle cronic. Gli stessi esmi sono stti ripetuti nel follow-up ogni 4 mesi per il primo nno e dopo il primo nno, confermndosi l rispost complet ll imging, sono stti lternti ogni 4 mesi CEUS ed ogni 8 mesi CEUS + TC o RM. Al primo controllo dopo trttmento, l CEUS h evidenzito residuo di mltti in 2/14 pzienti porttori di lesioni periferiche e/o esofitiche, e in 4/4 lesioni centrli e miste. L TC h, invece, evidenzito residuo vitle in 3/14 lesioni del primo gruppo, mentre h confermto l przile rispost in quelle del secondo gruppo. L discordnz TC/CEUS, riportt nel tumore periferico, er proilmente dovut ll ipovscolrizzzione del tumore Giornle Itlino di Ecogrfi 2005; 8(3):

4 Rdiofrequenz dei tumori renli: CEUS vs TC spirle nell vlutzione di efficci terpeutic Fig. 3. Rispost complet l trttmento si ll TC () che dopo studio con CEUS (), che mostrno devscolrizzzione del tumore. Figure 3. Complete response to RF ltion documented y CT () nd y CEUS (), oth of which documented devsculriztion of the tumor. trttto, loclizzto nel lro posteriore del rene sinistro dove l CEUS non è stt in grdo, per scrs vscolrizzzione e posizione poco fvorevole d uno studio ecogrfico convenzionle e con contrsto, di dre informzioni sufficienti per un corrett vlutzione di efficci. Dei 3 pzienti con tumori di tipo 1 e 2, nei quli er stt evidenzit un rispost przile, due sono stti ritrttti con un ulteriore sedut di RF, ottenendo un rispost complet vlutt dll imging. Il pziente con lesione ipovscolre è stto invito terpi chirurgic, perltro precedentemente rifiutt. Nei quttro pzienti con tumore centrle o misto, di dimensioni > 4 cm, l presenz di tessuto vitle, comunque inferiore l 50% dell mss, è stt mess in evidenz d tutte le tecniche di imging già l primo controllo 4 mesi, e solo in un cso è stto ripetuto il trttmento, senz comunque ottenere un rispost complet. Dunque l CEUS h dimostrto un ccurtezz dignostic dell 88.9%. L utilizzo del SonoVue è stto en tollerto in tutti i pzienti senz che si sino verificte complicnze, né effetti collterli. Discussione Il trttmento con RF dei tumori renli, considert ormi come un nephron spring tretment, st diventndo un terpi mpimente pplict in pzienti non operili [13,14]. Il rzionle si s sull lent evoluzione che spesso questo tumore present [15], sull ripetiilità del trttmento e sul sso tsso di complicnze si mggiori che minori riportte, oltre un dimostrt lt efficci locle [13,14,16]. Il sso costo in rpporto ll chirurgi è d considerrsi reltivo, essendo i pzienti trttti, per l mggior prte, non operili. Inoltre, l mini-invsività dell metodic si è dimostrt vlid nche per qunto concerne l conservzione dell funzionlità renle che dopo RF non risult esserne ltert [17]. L utilizzo dell CEUS permette lo studio solo dell fse corticomidollre renle e non di quell nefrogrfic, motivo per cui spesso nel tumore renle è difficile l differenzizione del tumore ipervscolre dl restnte prenchim renle normle. L CEUS, soprttutto grzie ll evoluzione tecnologic qule il Cdence contrst pulse sequencing (CPS) d noi recentemente utilizzto, si è dimostrt molto sensiile d evidenzire, nche in tumori scrsmente vscolrizzti, l presenz delle microolle intrlesionli. Nell nostr esperienz, le lesioni trttte, presentvno sostnzilmente 3 differenti tipi di pttern vscolre: Tipo I: lesione con enhncement superiore quell del prenchim renle con lento wshout trdivo, m sempre ipervscolre rispetto l prenchim renle (11/18); Tipo II: lesione con enhncement sovrpponiile quello del prenchim renle si in fse rterios che trdiv (6/18); vscolrizzzione Tipo III: lesione con scrso enhncement rispetto l prenchim renle, corrispondente, nell nostr esperienz, d un evoluzione più ggressiv dell mltti (1/18). Ascenti et l [18] hnno recentemente dimostrto nei tumori renli, dopo iniezione di SonoVue, l presenz di un pseudocpsul più evidente nell fse trdiv. Nell nostr csistic l CEUS h evidenzito, prim del trttmento, l presenz dell cpsul in 8/14 lesioni periferiche, e l su distruzione, dopo terpi è stt considert un segno prognostico positivo. Per vlutre l efficci terpeutic ci simo sti sui seguenti criteri: ) l distruzione dell cpsul peritumorle se precedentemente segnlt; ) un nett delimitzione dei mrgini dell termolesione più evidente in fse trdiv (tglio di dimnte); c) mntenimento di tli crtteristiche nel follow-up ccompgnte d un riduzione volumetric dell termolesione. Tli criteri sono poco perseguiili nei tumori scrsmente vscolrizzti, che nell nostr csistic sono stti, comunque, scrsmente rppresentti. Questo rende ssolutmente imprescindiile un corretto studio contrstogrfico dell lesione prim del trttmento. L vlutzione di efficci terpeutic con CEUS nell eptocrcinom, che è crtterizzto d un importnte enhncement rterioso en evidente circ 20/25 secondi dll iniezione di mdc, è fcilitt dll finestr custic fvorevole dt dll ipoecogenicità del fegto nell fse rterios. Questo permette un corrett visulizzzione dell eventule residuo vitle o ripres di mltti. 212 Giornle Itlino di Ecogrfi 2005; 8(3):

5 M.F. Meloni et l Nel tumore renle, che come è stto dimostrto [19], spesso non present un simile differenzizione prenchim/tumore, l ssenz di quest finestr custic può determinre un limite dignostico di eventuli foci di mltti. Attulmente l possiilità di poter visulizzre contempornemente, nelle pprecchiture nostr disposizione, si l imgine di se che l immgine ecocontrsto, riduce notevolmente quest limitzione, soprttutto nello studio delle lesioni esofitiche. L utilizzo dell CEUS offre, inoltre, dei potenzili enefici rispetto lle tecniche di imging utilizzte nell mito dei trttmenti interstizili quli TC ed RM. Inftti l possiilità di poter utilizzre l stess metodic di imging per l dignosi, terpi e vlutzione di efficci terpeutic, con controllo contrstogrfico nell immedito post-trttmento per l precoce individuzione di eventuli foci residui, rendono tle metodic essenzile nell mito delle terpie ltive. Conclusioni Il trttmento con RF dei tumori renli in cui si controindicto l intervento si è dimostrto essere un terpi efficce e sicur soprttutto nelle lesioni loclizzzione periferic e/o esofitic. Nel follow-up dei pzienti trttti, l CEUS si è rivelt un metodic di imging ccurt, sicur ed ffidile, con un elevt ccurtezz dignostic. Considerndo l differente tossicità del mezzo di contrsto utilizzto per l esme TC, l ssenz di effetti collterli o complicnze riscontrte con l utilizzo dell CEUS ed inoltre l ssenz di rdizioni, l CEUS può essere utilizzt efficcemente nei controlli post-trttmento e follow-up di pzienti oncologici e con insufficienz renle cronic soggetti ripetute indgini dignostiche. Ringrzimenti Si ringrzi per l collorzione l Signor Ptrizi Frgomeni, Infermier Professionle del Servizio di Ecogrfi Interventistic dell Ospedle di Vimercte. Biliogrfi References 1) Jeml A, Thoms A, Murry T, Thun M. Cncer Sttistic. CA Cncer J Clin 2002; 52: ) Roson CJ, Churcil BM, Anderson W. The results of rdicl nephrectomy for renl cell crcinom. J Urol 1969; 101: ) Pntuk AJ, Zismn A, Belldegrun AS. The chnging nturl history of renl cell crcinom. J Urol 2001; 166: ) Gervis DA, McGovern FJ, Wood BJ, Golderg SN, McDougl WS, Muller PR. Rdiofrequency ltion of renl cell crcinom: erly clinicl experience. Rdiology 2000; 217: ) Frrell MA, Chroneu WJ, DiMrco DS et l. Imging-guided rdiofrequency ltion of solid renl tumors. AJR Am J Roentgenol 2003 Jun; 180(6): ) Livrghi T, Golderg SN, Lzzroni S, Meloni F, Soliti L, Gzelle GS. Smll heptocellulr crcinom: tretment with Rdiofrequency ltion versus ethnol injection. Rdiology 1999; 210: ) Livrghi T, Golderg SN, Lzzroni S et l. Rdiofrequency of lrge heptocellulr crcinom. Rdiology 2000; 214: ) Soliti L, Livrghi T, Golderg SN et l. Percutneous Rdiofrequency ltion of heptic metstses from colorectl cncer: long-term results in 117 ptients. Rdiology 2001; 22(1): ) Meloni MF, Golderg SG, Livrghi T et l. Heptocellulr crcinom treted with Rdiofrequency Altion: comprison of pulse inversion contrst-enhnced power-doppler sonogrphy, nd helicl CT. AJR Am J Roentgenol 2001; 177(2): ) Choi D, Lim HK, Lee WJ et l. Erly ssessment of the therpeutic response to rdiofrequency ltion in heptocellulr crcinom: utility of gry scle hrmonic ultrsonogrphy with microule contrst gent. J Ultrsound Med 2003; 22(11): ) Soliti L, Tonolini M, Cov L. Monitoring RF ltion. Eur Rdiol 2004 Oct; 14 Suppl 8: P ) Cosgrove D. Editoril. Eur Rdiol Suppl 2004; 14(8): ) Myo-Smith WW, Dupuy DE, Prikh PM, Pezzullo JA, Cronn JJ. Imging-guided percutneous rdiofrequency ltion of solid renl msses: techniques nd outcomes of 38 tretment sessions in 32 consecutive ptients. AJR Am J Roentgenol 2003; 180(6): ) Frrell MA, Chroneu WJ, Di Mrco DS et l. Imging-guided rdiofrequency ltion of solid renl tumor. AJR Am J Roentgenol 2003; 180(6): ) Bosnik MA, Birnum BA, Krinsky GA, Wismn J. Smll renl prenchyml neoplsms: further oservtions on growyh. Rdiology 1995; 197(3): ) Tcke J, Mhnken AH. Percutneous rdiofrequency ltion of renl cell cncer. Rdiologe 2004; 44(4): Review. Germn 17) Johnson BD, Tylor GD, Lotn Y, Sglowsky AI, Koenemnn KS, Cdeddu JA. The effects of rdiofrequency ltion on renl function nd lood pressure. The Journl of Urology 2003; 170: ) Ascenti G, Get M, Mgno C, Mzziotti S, Blndino A, Zimro G. Contrst-enhnced second-hrmonic sonogrphy in the detection of pseudocpsule in renl cell crinom. AJR Am J Roentgenol 2004 Jun; 182(6): ) Qui E. Chrcteriztion nd detection of renl tumours. Contrst Medi in Ultrsonogrphy. Sprinter, Address correspondence: Mri Frnc Meloni Servizio di Rdiologi Ospedle Civile di Vimercte Tel Fx Giornle Itlino di Ecogrfi 2005; 8(3):

Tumori mesenchimali gastrici (GIST) Aspetti clinici e revisione critica delle metodologie diagnostiche

Tumori mesenchimali gastrici (GIST) Aspetti clinici e revisione critica delle metodologie diagnostiche Tumori mesenchimli gstrici (GIST) Aspetti clinici e revisione critic delle metodologie dignostiche ARRIGO SPIVACH, MARGHERITA FEZZI, ALBERTO SARTORI, MANUEL BELGRANO, ALESSANDRA RIMONDINI, ROBERTO CUTTIN-ZERNICH,

Dettagli

Apporto della colangio-rm nella diagnostica delle vie biliari

Apporto della colangio-rm nella diagnostica delle vie biliari Apporto dell colngio-rm nell dignostic delle vie iliri LORETTA CALDERAN,ALEXIA ROSSI,MARINA BORTUL,FULVIO STACUL,STEFANIA GAVA,MARIA COVA UCO di Rdiologi - Ospedle di Cttinr - Università degli Studi di

Dettagli

Prospettive ed applicazioni delle nuove tecniche di localizzazione per biopsia e chirurgia radioguidata

Prospettive ed applicazioni delle nuove tecniche di localizzazione per biopsia e chirurgia radioguidata G Chir Vol. 24 - n. 8/9 - pp. 273-278 Agosto-Settemre 2003 e d i t o r i l e Prospettive ed ppliczioni delle nuove tecniche di loclizzzione per iopsi e chirurgi rdioguidt S. Stell 1,2 con l collorzione

Dettagli

L ECOGRAFIA E IL COLOR DOPPLER IN NEFROLOGIA. TUMORI DEL RENE E DELLE VIE URINARIE

L ECOGRAFIA E IL COLOR DOPPLER IN NEFROLOGIA. TUMORI DEL RENE E DELLE VIE URINARIE G Itl Nefrol 2012; 29 (4): 452-466 MASTER IN ECOGRAFIA NEFROLOGICA L ECOGRAFIA E IL COLOR DOPPLER IN NEFROLOGIA. TUMORI DEL RENE E DELLE VIE URINARIE Mrio Meol 1,2, Ilri Petrucci 2, Lis Giovnnini 2, Elis

Dettagli

Fattori prognostici clinicopatologici. dopo resezione per colangiocarcinoma ilare. Analisi univariata e multivariata

Fattori prognostici clinicopatologici. dopo resezione per colangiocarcinoma ilare. Analisi univariata e multivariata CHIRURGIA ITALIANA 2004 - VOL. 56 N. 6 PP 749-759 749 Fttori prognostici clinicoptologici e risultti distnz dopo resezione per colngiocrcinom ilre. Anlisi unirit e multirit GIOVANNI RAMACCIATO, FABRIZIO

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

Linee guida per la valutazione preoperatoria del rischio cardiaco e la gestione perioperatoria del paziente cardiopatico nella chirurgia non cardiaca

Linee guida per la valutazione preoperatoria del rischio cardiaco e la gestione perioperatoria del paziente cardiopatico nella chirurgia non cardiaca LINEE GUIDA Linee guid per l vlutzione preopertori del rischio crdico e l gestione periopertori del pziente crdioptico nell chirurgi non crdic Tsk Force per l Vlutzione Preopertori del Rischio Crdico e

Dettagli

L04AB04. Riassunto delle. del prodotto

L04AB04. Riassunto delle. del prodotto L04AB04 Rissunto delle crtteristiche del prodotto L04AB04 1. Denominzione del medicinle Humir 40 mg soluzione iniettbile in penn pre-riempit. 2. Composizione qulittiv e quntittiv Ciscun penn pre-riempit

Dettagli

Il Pensiero Scientifico Editore downloaded by GIUSEPPE MUSUMECI IP 82.115.173.17 Mon, 09 Jul 2012, 10:23:58 DOCUMENTO DI CONSENSO

Il Pensiero Scientifico Editore downloaded by GIUSEPPE MUSUMECI IP 82.115.173.17 Mon, 09 Jul 2012, 10:23:58 DOCUMENTO DI CONSENSO Il Pensiero Scientifico Editore downloded by GIUSEPPE MUSUMECI IP 82.115.173.17 Mon, 09 Jul 2012, 10:23:58 DOCUMENTO DI CONSENSO Stent coronrico e chirurgi: l gestione periopertori dell terpi ntiggregnte

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

Studi valutati dal Comitato Etico Provinciale di Rovigo nell'anno 2008

Studi valutati dal Comitato Etico Provinciale di Rovigo nell'anno 2008 Allegto 2 Studi vlutti dl Comitto Etico Provincile di Rovigo nell'nno 2008 PRAICA IN. IOLO PROOCOLLO ACRONIMO IPO DI SUDIO SRU. OPERA. PROMOORE SEING DAA DECREO 19/2007 Prot. FASE - Hert Filure survey

Dettagli

meet the experts 6 edizione nella terapia endovascolare: 27/28 giugno 2013 Castello di Carlo V Viale XXV luglio Lecce

meet the experts 6 edizione nella terapia endovascolare: 27/28 giugno 2013 Castello di Carlo V Viale XXV luglio Lecce ASP RAGUSA Dlle controversie l consenso interdisciplinre nell terpi endovscolre: meet the experts 6 edizione Presidenti: Gincrlo Bimino, Andre Stell Direttori: Muro Grgiulo, Armndo Liso, Antonino Nicosi

Dettagli

Original studies/studi originali General topics/argomenti generali

Original studies/studi originali General topics/argomenti generali Eur. J. Oncol., vol. 11, n. 1, pp. 00-00, 2006 Originl studies/studi originli Generl topics/argomenti generli Imptto delle cure pllitive sull ssistenz dei pzienti oncologici in fse terminle in provinci

Dettagli

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio 1 Problemi di collegmento delle strutture in cciio Unioni con bulloni soggette tglio Le unioni tglio vengono generlmente utilizzte negli elementi compressi, quli esempio le unioni colonn-colonn soggette

Dettagli

Trattamento delle edentulie totali: protocolli diagnostici e clinici

Trattamento delle edentulie totali: protocolli diagnostici e clinici CAPITOLO 8 Trttmento delle edentulie totli: protocolli dignostici e clinici T. Testori, A. Prenti, G. Perrotti, M. Cpelli, F. Glli Introduzione Oiettivo primrio di un riilitzione implnto-protesic nei pzienti

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I)

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I) Elettronic dei Sistemi Digitli Il test nei sistemi elettronici: gusti ctstrofici e modelli di gusto (prte I) Vlentino Lierli Diprtimento di Tecnologie dell Informzione Università di Milno, 26013 Crem e-mil:

Dettagli

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna Desk CSS-KPMG Innovre l PA Presentzione del progetto di ricerc Orgniztion Review Lucino Hinn Obiettivo del progetto Mettere punto un nuov metodologi, intes come strumento d consegnre lle pubbliche mministrzioni

Dettagli

FASCICOLO TECNICO PRESTAZIONI ENERGETICHE SOLAI

FASCICOLO TECNICO PRESTAZIONI ENERGETICHE SOLAI Pgin di 7 Rel. ermic soli Fscicolo tecnico per il clcolo delle prestzioni energetiche di soli lstre trliccite ( predlles ) IN ACCORDO ALLA NORMA UNI EN ISO 6946:008 0 07.0.00 Rev. Dt Descrizione Redtto

Dettagli

Più intelligenza nella rete grazie all analisi in tempo reale dei dati provenienti da sistemi SCADA Mariano Marciano IBM GBS Senior Consultant

Più intelligenza nella rete grazie all analisi in tempo reale dei dati provenienti da sistemi SCADA Mariano Marciano IBM GBS Senior Consultant Più intelligenz nell rete grzie ll nlisi in tempo rele dei dti provenienti d sistemi SCADA Mrino Mrcino IBM GBS Senior Consultnt Novembre 2013 L Soluzione SmrtGridIntelligence L SoluzioneSmrt GridIntelligence

Dettagli

STUDIO DELL EVOLUZIONE MICROSTRUTTURALE INDOTTA DA FRICTION STIR WELDING IN GIUNTI SKIN-STRINGER (2024/T4-7075/T6)

STUDIO DELL EVOLUZIONE MICROSTRUTTURALE INDOTTA DA FRICTION STIR WELDING IN GIUNTI SKIN-STRINGER (2024/T4-7075/T6) STUDIO DELL EVOLUZIONE MICROSTRUTTURALE INDOTTA DA FRICTION STIR WELDING IN GIUNTI SKIN-STRINGER (2024/T4-7075/T6) P.Leo, E.Cerri, L. Frtini, G.Buff Università del Slento, Fcoltà di Ingegneri, Diprtimento

Dettagli

La statistica nei test Invalsi

La statistica nei test Invalsi L sttisti nei test Invlsi 1) Osserv il grfio seguente he rppresent l distriuzione perentule di fmiglie per numero di omponenti, in se l ensimento 2001.. Qul è l perentule di fmiglie on 2 omponenti? Rispost:..%.

Dettagli

Automobile Club d'italia

Automobile Club d'italia Automobile Club d'itli SCHDA DI SINTSI MODALITA' DI AUTNTICA PRMSSA L'rt. 7 L. 24812006 non specific le modlit8 d seguire per I'utentic delle sottoscrizioni, né richim lcun disciplin già esistente, qule

Dettagli

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Vile dell Repubblic, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fx 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 PROVVEDIMENTO

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (disposizioni di trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le condizioni

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

Linee guida per l assistenza a partorienti sane e neonati e per la scelta del setting del parto

Linee guida per l assistenza a partorienti sane e neonati e per la scelta del setting del parto Linee guid per l ssistenz prtorienti sne e neonti e per l scelt del setting del prto Antonino Crtbellott 1*, Antonio Simone Lgnà 2, Mri Mter 3, Onofrio Triolo 2 1 Medico, Fondzione GIMBE, 2 Medico in Formzione

Dettagli

10. L accessibilità dei servizi

10. L accessibilità dei servizi 10. L ccessibilità dei servizi L ccessibilità dei servizi può essere interprett come un specificzione del principio di universlità, richimto nel Libro Binco sui servizi di interesse generle 1. All nozione

Dettagli

SAP Business One Top 10

SAP Business One Top 10 SAP Business One Top 10 Dieci motivi per cui le PMI scelgono SAP Business One 1 6 Affidbilità Le PMI riconoscono in SAP un leder su cui poter fre ffidmento. Personlizzzione SAP fornisce soluzioni personlizzte

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

Introduzione. Chi segue i principi della Back School è in grado di gestire la propria colonna vertebrale con un atteggiamento

Introduzione. Chi segue i principi della Back School è in grado di gestire la propria colonna vertebrale con un atteggiamento Bck School 5 Introduzione Il ml di schien è molto diffuso non solo tr gli dulti e gli nzini, m nche tr i giovni: è l cus principle di stensione dl lvoro ed è l ptologi enign più costos nei Pesi industrilizzti.

Dettagli

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ)

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ) PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everydy Memory Questionnire - EMQ) Drio Slmso e Giuseppin Viol CNR-Psicologi, Vile Mrx 15-00137 ROMA) L'EMQ (Sunderlnd et l., 1983) si propone

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica Vi Lmrmor, 35 00010 Villnov di, Rom, 1. Tipologi progetto : Didttic curriculre Didttic extr-curriculre Accoglienz, orientmento, stge Formzione del personle Altro.. 2. Denominzione progetto Indicre Codice

Dettagli

Analisi dinamiche non lineari per la validazione di un metodo speditivo per il monitoraggio sismico di edifici esistenti in c.a.

Analisi dinamiche non lineari per la validazione di un metodo speditivo per il monitoraggio sismico di edifici esistenti in c.a. Anlisi dinmiche non lineri per l vlidzione di un metodo speditivo per il monitorggio sismico di edifici esistenti in c A Msi, FC Ponzo, R Ditommso, A Digrisolo, G Aulett, M Von Diprtimento di Strutture,

Dettagli

Sondaggio piace l eolico?

Sondaggio piace l eolico? Songgio pie l eolio? Durnte l inugurzione i Stell sono stti istriuiti ei questionri per vlutre l inie i grimento ell eolio prte ell popolzione Sono stti ompilti e quini nlizzti 50 questionri Quest presentzione

Dettagli

Mancanze disciplinari Sanzioni disciplinari Organi competenti

Mancanze disciplinari Sanzioni disciplinari Organi competenti Allegto 1 - REGOLAMENTO DI DISCIPLINA PER LA SCUOLA PRIMARIA Prte integrnte dello stesso Regolmento Mncnze disciplinri Snzioni disciplinri Orgni competenti Il presente llegto costituisce un elenco esemplifictivo,

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI prtners rgionieri commercilisti economisti d impres vldgno (vi) vi l. festri,15 tel. 0445/406758/408999 - fx 0445/408485 dueville (vi) - vi g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

Il Database Topografico Regionale

Il Database Topografico Regionale Il Dtbse Topogrfico Regionle Stefno Olivucci Stefno Bonretti Servizio Sttistic ed Informzione Geogrfic Il Dtbse Topogrfico Regionle Rppresent il nucleo portnte dell infrstruttur regionle reltiv i dti territorili

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre 2002 (Stto 1 mrzo 2006) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

Test immunoenzimatico della fi bronectina fetale e Rapid ffn per il sistema TLi IQ

Test immunoenzimatico della fi bronectina fetale e Rapid ffn per il sistema TLi IQ Test immunoenzimtico dell fi ronectin fetle e Rpid ffn per il sistem TLi IQ INFORMAZIONI PER OPERATORI SANITARI UN TEST CHE AIUTA NELLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI PARTO PRETERMINE Questo opuscolo è stto

Dettagli

olico Schede sulle energie rinnovabili: energia eolica Il Mercato www.iea.org Impianti Off-shore Impianti eolici di piccola taglia La risorsa eolica

olico Schede sulle energie rinnovabili: energia eolica Il Mercato www.iea.org Impianti Off-shore Impianti eolici di piccola taglia La risorsa eolica olico Il Mercto Impinti Off-shore Impinti eolici di piccol tgli L risors eolic www.ie.org Schede sulle energie rinnovbili: energi eolic Nel mondo, l cpcità di produzione di energi elettric d fonte eolic

Dettagli

Impronta in implantoprotesi

Impronta in implantoprotesi CAPITOLO PARTE I 6 Impront in implntoprotesi Come in tutte le riilitzioni protesiche, il momento dell impront è uno dei più importnti. D un impront eseguit mle non potremmo che vere un lvoro mlriuscito,

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA Il Comitto centrle decret il regolmento seguente conformemente ll rt. 57 e ll rt. 9, cpv. 4 lett. i degli sttuti dell ASI del 5 novemre 00 Tutte

Dettagli

8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI

8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI 8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI Movimentzione di mgzzino: le principli scritture contbili 8. Le rilevzioni contbili 8.1. 8.1. LE RILEVAZIONI CONTABILI Le rilevzioni ttinenti

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale OPERAZIONI IN VALUTA ATTIVITA E PASSIVITA IN VALUTA Codice civile. Art. 2425-bis.2: I ricvi e i proventi, i costi e gli oneri reltivi d operzioni in vlut devono essere determinti in bse l cmbio corrente

Dettagli

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile Allegto C ll Deliber n. 509/10/CONS L metodologi di clcolo del costo medio ponderto del cpitle (WACC) degli opertori di rete mobile 1. Introduzione 1. In bse ll rt. 50 del Codice delle Comuniczioni, l

Dettagli

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e )

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e ) C O M U N E D I F U C E C C H I O ( P r o v i n c i d i F i r e n z e ) SETTORE ASSETTO DEL TERRITORIO E AMBIENTE ALLEGATO A VERBALE DI ASSEGNAZIONE AUTORIZZAZIONI RELATIVE AL PER IL RILASCIO DI N. 4 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Prm Temi specili di bilncio Le imposte (3) Il consolidto fiscle nzionle RIFERIMENTI Normtiv Artt. 117 129 del TUIR Art. 96 del TUIR Prssi contbile Documento OIC n. 25 Documento

Dettagli

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Cso di studio... 4 2 FOMULE DI CUI

Dettagli

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna verso LA RILEVAZIONE INVALSI SCUOLA SECONDARIA DI secondo GRADO PROVA DI Mtemtic 30 quesiti Febbrio 0 Scuol... Clsse... Alunno... e b sono numeri reli che verificno quest uguglinz: Qunto vle il loro prodotto?

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

ELEMENTI DI DINAMICA DEI FLUIDI

ELEMENTI DI DINAMICA DEI FLUIDI Corso di Fisic tecnic e mbientle.. 011/01 - Docente: Prof. Crlo Isetti ELEMENTI DI DINAMICA DEI FLUIDI 6.1 GENERALITÀ Il moto più semplice cui si f riferimento è in genere il moto stzionrio, che è crtterizzto

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE UNITÀ DI GUIDA E SLITTE TIPOLOGIE L gmm di unità di guid e di slitte proposte è molto mpi. Rggruppimo le guide in fmiglie: Unità di guid d ccoppire cilindri stndrd Si trtt di unità indipendenti, cui viene

Dettagli

Dinamico Diretto Duraturo. Sistema di imaging dentale 3D

Dinamico Diretto Duraturo. Sistema di imaging dentale 3D Dinmico Diretto Durturo Sistem di imging dentle 3D CRANEX 3D Digitl imging mde esy Nuov dinmic per il tuo studio CRANEX 3D è un sistem di imging dentle di lt qulità con progrmmi di imging 3D pnormico,

Dettagli

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Più in lto voli, più lontno vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Certi ctions for high performnce Presentzione Aziendle / Compny Profile GCERTI ITALY è un ente di certificzione

Dettagli

Stima speditiva degli scenari di danno sismico atteso per edifici in muratura mediante l utilizzo di curve di Probit

Stima speditiva degli scenari di danno sismico atteso per edifici in muratura mediante l utilizzo di curve di Probit Stim speditiv degli scenri di dnno sismico tteso per edifici in murtur medinte l utilizzo di curve di obit Fusto Brzz, Stefno Grimz, Petr Mlisn, Enrico Del Pin Diprtimento di Georisorse e Territorio, Università

Dettagli

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata Edizione dicembre 20 - Rev 0 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Presentzione 2 Elementi bse Logotipo generico 3-4 Logotipo d personlizzre 5-8

Dettagli

Scala di sicurezza, Palazzo della Ragione, Milano

Scala di sicurezza, Palazzo della Ragione, Milano Scl di sicurezz, Plzzo dell Rgione, Milno Er importnte che l scl fosse progettt in modo d essere legger, trsprente e visivmente utonom rispetto l contesto storico. In seguito ll intervento di conservzione

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) nto/ il residente in

Dettagli

CAMPO SPERIMENTALE DI RUTIGLIANO Notizie generali di tecniche colturali

CAMPO SPERIMENTALE DI RUTIGLIANO Notizie generali di tecniche colturali CAMPO SPERIMENTALE DI RUTIGLIANO Notizie generli di tecniche colturli Scrining vrietle (Sorgo d iomss,pioppo, Olmo e Pnico) Lo studio di screening vrietle è stto condotto sulle seguenti specie: 1. Sorgo

Dettagli

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI Elis Gonizzi N mtricol: 3886 Lezione del -- :3-:3 IRRAGGIAMENO: APPLICAZIONI ED EERCIZI E utile l fine di comprendere meglio le ppliczioni e gli esercizi ricordre cos si intend con i termini CORPI NERI

Dettagli

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA Sch ed di pro gettzion e d elle Un ità d i App rend imento nu mero 1 UDA N 1 Scienze e Tecnologie Applicte: Indirizzo INFORMATICA UdA N 1 Disciplin Riferimento Titolo The incredibile mchine! informtic

Dettagli

Questionario Richiesta per il rilascio di un certificato successorio tedesco

Questionario Richiesta per il rilascio di un certificato successorio tedesco Questionrio Richiest per il rilscio di un certificto successorio tedesco Vi preghimo di tener presente qunto segue: E' indispensbile fornire delle informzioni precise ed estte Ogni indiczione ftt nel questionrio

Dettagli

La parabola. Fuoco. Direttrice y

La parabola. Fuoco. Direttrice y L prol Definizione: si definise prol il luogo geometrio dei punti del pino equidistnti d un punto fisso detto fuoo e d un rett fiss dett direttrie. Un rppresentzione grfi inditiv dell prol nel pino rtesino

Dettagli

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione Stbilità dei sistemi di controllo in retrozione Criterio di Nyquist Il criterio di Nyquist Estensione G (s) con gudgno vribile Appliczione sistemi con retrozione positiv 2 Criterio di Nyquist Stbilità

Dettagli

Il lemma di ricoprimento di Vitali

Il lemma di ricoprimento di Vitali Il lemm di ricoprimento di Vitli Si I = {I} un fmigli di intervlli ciusi contenuti in R. Diremo ce l fmigli I ricopre l insieme E nel senso di Vitli (oppure ce I è un ricoprimento di Vitli di E) se per

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO PREZZARIO DELLE ATTIVITA' ACCESSORIE

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO PREZZARIO DELLE ATTIVITA' ACCESSORIE SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO PREZZARIO DELLE ATTIVITA' ACCESSORIE PERIODO DI VALIDITA' I corrispettivi indicti nel presente prezzrio si intendono vlidi nel periodo dl 1 Gennio 2009 l 31 Dicemre 2009

Dettagli

Analisi dei dati ottenuti dalla raccolta dei Questionari consegnati al Tessuto Imprenditoriale e Commerciale della Città di Magenta

Analisi dei dati ottenuti dalla raccolta dei Questionari consegnati al Tessuto Imprenditoriale e Commerciale della Città di Magenta QUESTIONRIO PINO GENERLE DEL TRFFIO URNO ITTÀ DI MGENT nlisi dei dti ottenuti dll rolt dei Questionri onsegnti l Tessuto Imprenditorile e ommerile dell ittà di Mgent Relizzt d onfommerio Mgent e stno Primo

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

Regime di interesse semplice

Regime di interesse semplice Formule d usre : I = interesse ; C = cpitle; S = sconto ; K = somm d scontre V = vlore ttule ; i = tsso di interesse unitrio it i() t = it () 1 ; s () t = ( 2) 1 + it I() t = Cit ( 3 ) ; M = C( 1 + it)

Dettagli

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/-

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- VIosPEoALE S^n.(GBr\R,,r,,1,,:r, ;,;;,; rr, r'-'-rr, "r,-^no -37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- KR/p Foglio n. 1 di 4 OGGETTO: decreto 19 mrzo 2015 - ggiornmento dell regol tecnic di prevenzione

Dettagli

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA di Giuli Cnzin e Dominique Cppelletti Come potrete notre inoltrndovi nel corso di Introduzione ll economi, l interpretzione dell teori economic non presuppone conoscenze

Dettagli

avast! Pro Antivirus Funzioni chiave Tecnologie cloud ibride Maggiore usabilità Funzioni di protezione

avast! Pro Antivirus Funzioni chiave Tecnologie cloud ibride Maggiore usabilità Funzioni di protezione Pro Pro include tutte le funzioni del nostro completo Internet Security, prte il firewll e il filtro ntispm. Un lvorzione dei dti su bse cloud migliort, un interfcci utente semplifict e i nuovi tool Softwre

Dettagli

Alcune nostre realizzazioni

Alcune nostre realizzazioni L nostr stori L Mistem di Pelizzri M. & C snc. relizz impinti ed utomzioni elettriche, impinti fotovoltici, impinti domotici, clen-rooms. Nostro impertivo è quello di diventre l unico intermedirio elettrico

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST

Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST 18 MARZO 2010 A cur dell Commissione IL TRUST Presidente Domenico Antonio Mzzone Componenti Murizio Bstinelli Sndro Certo Michel Cignolini

Dettagli

9. Il sistema delle biblioteche comunali a Roma

9. Il sistema delle biblioteche comunali a Roma 9. Il sistem delle biblioteche comunli Rom Il ptrimonio bibliogrfico pubblico rppresent un importnte ricchezz collettiv e il compito delle mministrzioni locli che lo gestiscono è quello di conservre i

Dettagli

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata Comprzione delle performnce di 6 cloni di Gmy d ltitudine elevt 1 / 46 Motivzioni Selezione clonle IAR-4 Lo IAR-4 è stto selezionto in mbiente montno d un prticolre popolzione di mterile stndrd, dll qule

Dettagli

Takodjou Junior, 1 anno

Takodjou Junior, 1 anno Report del Crdic Center di Shisong mggio 2014 1 Tkodjou Junior, 1 nno Il 14 mggio 2014 è stto operto l cuore il piccolo Tkodjou Junior che soffriv di un grve mlformzione crdic. L intervento h vuto esito

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Dniel Corbett P.S.: l fine di trttre in modo esustivo l rgomento, si precis che nei seguenti esercizi

Dettagli

T16 Protocolli di trasmissione

T16 Protocolli di trasmissione T16 Protoolli di trsmissione T16.1 Cos indi il throughput di un ollegmento TD?.. T16.2 Quli tr le seguenti rtteristihe dei protoolli di tipo COP inidono direttmente sul vlore del throughput? Impossiilità

Dettagli

Università di Bologna Facoltà di Medicina e Chirurgia Master in Evidence-Based Practice e Metodologia della Ricerca Clinicoassistenziale

Università di Bologna Facoltà di Medicina e Chirurgia Master in Evidence-Based Practice e Metodologia della Ricerca Clinicoassistenziale Università di Bologn Fcoltà di Medicin e Chirurgi Mster in Evidence-Bsed Prctice e Metodologi dell Ricerc Clinicossistenzile AUDIT CLINICO L gestione dell ipotermi periopertori involontri negli dulti:

Dettagli

Facoltà di Ingegneria

Facoltà di Ingegneria UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Fcoltà di Ingegneri Corso di Lure Specilistic in Ingegneri per l Ambiente e il Territorio TESINA DI CALCOLO NUMERICO Anlisi dell errore nei metodi di risoluzione dei

Dettagli

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi 11. Attività svolt dll Agenzi, risorse e spetti orgnizztivi 11.1 Attività istituzionle svolt i sensi dell Deliberzione istitutiv In un vlutzione complessiv delle ttività svolte dll Agenzi i sensi dell

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

Copyright by Allestimenti Palladio snc

Copyright by Allestimenti Palladio snc Venegono Superiore,. VIA: All c..: Vi n L Vligi del CERTIFICATORE ENERGETICO (Kit di strumenti utile per le verifiche di dispersioni energetiche e dell involucro edilizio) Seleziont per voi presentimo

Dettagli

2. PROPRIETÀ E TRASFORMAZIONI DELL ARIA

2. PROPRIETÀ E TRASFORMAZIONI DELL ARIA 2. PROPRIETÀ E TRASFORMAZIONI DELL ARIA UMIDA 2.1. Ari Atmosferic L'ri tmosferic é costituit d un insieme di componenti gssosi (N 2, O 2, Ar, CO 2, Ne, He, ) e d ltre sostnze che possono presentrsi in

Dettagli

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma INTEGRALI IMPROPRI. Integrli impropri su intervlli itti Dt un funzione f() continu in [, b), ponimo ε f() = f() ε + qundo il ite esiste. Se tle ite esiste finito, l integrle improprio si dice convergente

Dettagli

Rendite (2) (con rendite perpetue)

Rendite (2) (con rendite perpetue) Rendite (2) (con rendite perpetue) Esercizio n. Un ziend industrile viene vlutt ttulizzndo i redditi futuri dell gestione l tsso del 9% con inflzione null. I redditi prospettici vengono stimnti nell misur

Dettagli

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO 1. Indicre se le seguenti ffermzioni sono VERE o FALSE VERO FALSO Nel codice civile non sono presenti principi contbili. Per correttezz tecnic come clusol generle di formzione del bilncio si intende conoscenz

Dettagli

Nota metodologica. Finalità, campo di osservazione, concetto di prezzo

Nota metodologica. Finalità, campo di osservazione, concetto di prezzo Not metodologic numeri indici dei prezzi l consumo misurno le vrizioni nel tempo dei prezzi di un pniere di eni e servizi rppresenttivi di tutti quelli destinti l consumo finle delle fmiglie presenti sul

Dettagli

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica Nome Cognome cls 5D 18 Mrzo 01 Problem Verific di mtemtic In un sistem di riferimento crtesino Oy, si consideri l funzione: ln f ( > 0 0 e si determini il vlore del prmetro rele in modo tle che l funzione

Dettagli