all'uso DA bancone di lavoro e strumenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "5654191205 all'uso. 56542323DA bancone di lavoro e strumenti"

Transcript

1 RIPARTIZIONE DEL Agarosio tipo NUSIEVE 3:1; Temperatura melting (4%) <= 90 C; Temperatura gelling (4%) 32,5-38 C; 1 AGAROSIO Gel strength (4%) >= 1400 g/cm2; Moisture <= 10%; GR NO ,00 124, EF Solfato <= 0,15 %; EEO<=0,13; Esente da DNase e RNase Agarosio multiporoso: Elettrosmosi < 0.12; Solfato < 2 AGAROSIO Multiporoso 0,13%; Stringenza del gel (1%) > 1800 g/cm2: GR NO ,00 376, B68 Esente da Dnase e Rnase Kit per il rilevamento per mezzo di elettroforesi capillare di mutazioni in sequenze di omopolimeri dei 3 geni BRCA1 e BRCA2. Il kit deve consentire la rapida ANALISI OMOPOLIMERI identificazione di piccole inserzioni/delezioni nelle BRCA1 E BRCA2 sequenze omopolimeriche dei geni BRCA1 e BRCA2. Test NO ,00 64, F I diversi frammenti devono poter essere amplificati mediante PCR multiplex. Bone Incubation Buffer (10mM Tris ph 8.0, 100mM BONE INCUBATION 4 NaCl, 50mM EDTA, 0,5%SDS). soluzione pronta ML NO ,00 4,20 BUFFER all'uso 5 BROMURO DI ETIDIO Soluzione acquosa conc. 10 mg/ml ML NO ,00 20, COLONNINE DI Colonne per purificare frammenti di acidi nucleici da PURIFICAZIONE dideossinucleotidi e inquinanti fluorescenti a basso SEQUENZE DI ACIDI peso molecolare, prima dell'avvio al sequenziamento. NUCLEICI Test NO ,00 84, COLORANTE 7 FLUORESCENTE PER DAPI II (4',6 DIAMIDINO 2 PHENYLINDOLE) CONTROCOLORAZIONE con ANTIFADE concetrazione ML NO ,00 33, FF IBRIDAZIONE IN SITU nanogrammi/ml FLUORESCENTE CONTRO-COLORANTE DAPI (4',6 DIAMIDINO 2 - PHENYLINDOLE) con 8 ML NO ,00 75,60 FLUORESCENTE PER FISH ANTIFADE concentrazione nanogrammi/ml AC4 DETERGENTE NON 9 Nonidet P-40 ML NO ,00 3,60 IONICO E Detergente spray non tossico e non carcinogeno per DETERGENTE SPRAY PER 10 rimozione contaminazione DNA e ampliconi da ML NO ,00 42,00 DECONTAMINAZIONE DNA DA bancone di lavoro e strumenti 1

2 RIPARTIZIONE DEL DITIOTREITOLO (DTT) DITIOTREITOLO (DTT) PER BIOLOGIA 11 GR NO ,00 3,60 Molecular Grade (POLVERE) MOLECOLARE IN POLVERE F DNA polimerasi Hi Fidelity per uso in PCR. L'enzima deve avere una fedeltà di copia superiore alla PFU Polimerasi. Con tampone di amplificazione e dntps DNA POLIMERASI HI in vial separate per amplificazione di templati fino a 12 Unità NO ,00 104,80 FIDELITY 30Kb su genoma umano e/o ricchi in GC con sistema C hot start mediato da anticorpo. Tempo di estensione raccomandato per protocollo standard: 1min/Kb. (scadenza non inferiore ad 1 anno) dutp marcato con fluorocromo con spettro di 13 dutp marcato con eccitazione/emissione compreso tra 495 e 524nm da fluorocromo utilizzare per la marcatura di sonde per FISH Test NO ,00 64, E (Ibridazione In Situ Fluorescente) dutp marcato con fluorocromo con spettro di 14 dutp marcato con eccitazione/emissione compreso tra 550 e 588 nm da fluorocromo utilizzare per la marcatura di sonde per FISH Test NO ,00 64, (Ibridazione In Situ Fluorescente) EDTA, 0.5M (ph 8.0), EDTA 0.5M (ph 8.0) molecular biology grade. 15 ML NO ,00 4,20 Molecular Biology Grade Soluzione pronta all'uso CE ENZIMA DI RESTRIZIONE 16 Enzima di restrizione completo di buffer di digestione Unità NO ,00 12,40 BstNI B ENZIMA DI RESTRIZIONE 17 Enzima di restrizione completo di buffer di digestione Unità NO ,00 12,40 MSC I B22 ENZIMA DI RESTRIZIONE 18 Enzima di restrizione completo di buffer di digestione Unità NO ,00 12,40 Sau96 I F ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione 19 Unità NO ,00 12,40 Bgl II Bgl II (scadenza non inferiore ad 1 anno) C1 20 ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione ECOR I ECOR I (scadenza non inferiore ad 1 anno) Unità NO ,00 12, F1E 21 ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione HAEI HaeI (scadenza non inferiore ad 1 anno) Test NO ,00 8, B80 2

3 RIPARTIZIONE DEL ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione 22 Test NO ,00 8,40 HPAII HpaII (scadenza non inferiore ad 1 anno) C3 ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione 23 Unità NO ,00 12,40 Taq alfa I Taq alfai (scadenza non inferiore ad 1 anno) CB Miscela in provetta singola di Esonucleasi l/fosfatasi 24 EXO-SAP ML NO ,00 176,00 alcalina di gambero per purificare sequenze F2 FLUIDO DI CALIBRAZIONE Fluido di calibrazione per spettrofotometri, compatibile 25 Test NO ,00 20,80 SPETTROFOTOMETRO con modello NanoDrop Glicerolo soluzione al 50% (v/v); pm 92.09; purezza > 26 GLICEROLO ML NO ,00 4, %; ultrapure esente da DNase, RNase e proteasi A4 DNA Umano di placenta purificato per la copertura 27 HUMAN-COT ML NO ,00 32,00 delle sequenze ripetute FB7 KIT CE-IVD PER QF PCR KIT CE-IVD PER LA RILEVAZIONE DELLE PER LA RILEVAZIONE ANEUPLOIDIE DEI CROMOSOMI 28 DELLE ANEUPLOIDIE DEI 13,15,16,18,21,22,X,Y MEDIANTE QF-PCR. Test SI ,00 460, A8 CROMOSOMI COMPATIBILE CON SEQUENZIATORE AD 13,15,16,18,21,22,X,Y ELETTROFORESI CAPILLARE. KIT CE-IVD PER QF PCR KIT CE-IVD PER LA RILEVAZIONE DELLE ANEUPLOIDIE DEI CROMOSOMI 13,18,21,X, Y PER LA RILEVAZIONE 29 MEDIANTE QF-PCR. COMPATIBILE CON Test SI ,00 920,00 DELLE ANEUPLOIDIE DEI FE6 SEQUENZIATORE AD ELETTROFORESI CROMOSOMI 13,18,21,X, Y CAPILLARE. KIT DI MARCATURA Kit di marcatura di sonde a DNA da utilizzare per 30 Test NO ,00 124,00 SONDE esperimenti di FISH (Ibridazione In Situ Fluorescente) FC Kit manuale ed automatizzabile per isolamento rapido di DNA da sangue periferico (fino a 200ul), brush buccale (swabs), tessuti, CSF, fluidi biologici o cellule mediante lisi enzimatica (senza necessità di 31 KIT ESTRAZIONE DNA omogeneizzazione meccanica) e separazione con spin column silica-based (NON PIASTRE) con Test NO ,00 201, D1B volume di eluizione finale di ul. Compatibile con protocolli che prevedano centrifugazione o uso del vuoto. Tempo max di esecuzione del protocollo con centrifugazione: 20 minuti. 3

4 RIPARTIZIONE DEL Kit manuale ed automatizzabile per isolamento rapido di DNA da microvolumi di sangue periferico, spot di sangue, microquantità di tessuti freschi e congelati, (DEVE ESSERE TASSATIVAMENTE INDICATO, PER IL SANGUE PERIFERICO, CHE IL SISTEMA 32 KIT ESTRAZIONE DNA SIA IN GRADO DI ESTRARRE DNA A PARTIRE DA 1 MICROLITRO DI CAMPIONE) mediante spin Test NO ,00 336, column silica-based (NON PIASTRE) provviste di membrana. volume di eluizione microlitri. Compatibile con protocolli che prevedano centrifugazione o uso del vuoto.tempo max di esecuzione del protocollo: 30 minuti Kit manuale ed automatizzabile per isolamento rapido di DNA da campioni forensi inclusi osso, swabs, filtri, swab da violenze sessuali e tracce di sangue secco 33 KIT ESTRAZIONE DNA mediante spin column silica-based provviste di membrana (NON PIASTRE). volume di eluizione 20- Test NO ,00 168, D9 100 microlitri. Compatibile con protocolli che prevedano centrifugazione. Tempo max di esecuzione del protocollo: inferiore a 30 minuti. Kit per estrazione rapida di DNA da tessuti fissati in formalina ed inclusi in paraffina mediante lisi 34 KIT ESTRAZIONE DNA enzimatica, incubazione ad alta temperatura anti crosslinking e separazione con spin column provviste Test NO , , B00 di membrana a gel di silice, volume di eluizione finale ul Isolamento del DNA da gel di agarosio mediante 35 KIT ESTRAZIONE DNA separazione con colonnine in provetta provvista di Test NO ,00 20, DB membrana Kit per isolamento di DNA genomico specifico per 36 tessuti e capelli mediante particelle di resina KIT ESTRAZIONE DNA (uso paramagnetica porose a saturazione specificatamente forense) indicato per campioni forensi (scadenza non inferiore Test NO ,00 42, ad 1 anno) Kit per isolamento di DNA genomico da tracce 37 KIT ESTRAZIONE DNA (uso biologiche mediante particelle di resina paramagnetica forense) porose a saturazione specificatamente indicato per Test NO ,00 20, BDF campioni forensi (scadenza non inferiore ad 1 anno) 4

5 RIPARTIZIONE DEL Sistema per l'isolamento di DNA da tracce biologiche 38 KIT ESTRAZIONE DNA miste, ovvero la separazione delle frazioni maschili DIFFERENZIALE (uso (DNA da sperma) da quelle femminili (DNA da cellule Test NO ,00 12, ED9 forense) epiteliali femminili) - (scadenza non inferiore ad 1 anno) KIT ESTRAZIONE DNA Kit per isolamento rapido DNA plasmidico da batteri in 39 Test NO ,00 42,00 PLASMIDICO coltura (1-2ML) mediante spin column C0E Isolamento RNA totale da cellule umane per uso RT- 40 KIT ESTRAZIONE RNA PCR mediante separazione colonnine in provette Test NO ,00 84, AB provviste di membrana KIT PER AMPLIFICAZIONE Kit per amplificazione in PCR e sequenziamento 41 PER PCR e SANGER per gene K-RAS e N-RAS, esoni 2,3,4 SEQUENZIAMENTO GENE completo di primers specifici, reattivi di amplificazione Test SI ,00 840, K-RAS e N-RAS in PCR e controlli positivi e negativi Kit CE-IVD per analisi molecolare di disomia uniparentale contenente almeno 9 STR del 42 KIT PER ANALISI cromosoma 15 da utilizzarsi su sequenziatori ad MOLECOLARE UPD elettroforesi capillare. Il sistema deve comprendere Test SI ,00 84, FF CROMOSOMA 15 l'analisi di almeno 9 DNA-microsatellite + controlli interni: COMPRENSIVO DI SIZE STANDARD (scadenza del kit non inferiore a 1 anno) Kit CE-IVD basato su PCR ed elettroforesi su gel di agarosio per analisi simultanea (max 5 mix PCR) di 20 regioni funzionali del cromosoma Y comprensivo di ladder di peso molecolare e controllo interno di KIT PER ANALISI 43 SIMULTANEA DI 20 amplificazione (in ogni mix). Deve comprendere REGIONI FUNZIONALI DEL Test SI ,00 42, CROMOSOMA Y l'analisi dei seguenti loci sul cromosoma Y: SRY, DYS271, DYS148, DYS273, KALY, DYS212, SMCY, DYS215, DYS218, DYS219, DYS221, DYS223, DYS224, YF51S1, DYS236, DAZ, DYS240. (scadenza non inferiore ad 1 anno) 5

6 RIPARTIZIONE DEL Kit per la purificazione ad alta efficienza di acidi nucleici circolanti dal plasma umano, nel siero o nelle urine, per mezzo di colonne a membrana silicea. I campioni da purificare possono essere sia freschi che congelati. Il kit deve essere adattabile alla lavorazione a vuoto su collettore di aspirazione e pompa, per consentire la purifica di volumi di campionamento fino a 5 ml. La procedura sperimentale deve essere volta ad eliminare la contaminazione incrociata da 44 KIT PER ESTRAZIONE DNA campione a campione, e a ntire la sicurezza dell'utente durante la manipolazione di campioni LIBERO CIRCOLANTE DA potenzialmente infettivi. Il volume di eluizione deve PLASMA essere compreso tra 20 microlitri e 150 microlitri per Test NO ,00 64, A45 permettere di concentrare acidi nucleici che sono presenti in basse quantità nel materiale di partenza. Il tampone di eluizione deve essere compatibile con le in reazioni di amplificazione o di stoccaggio a -15 a -30 C, successive alla purificazione con kit. Il kit deve offrire un eccellente recupero degli acidi nucleici frammentati più corti di 75 bp (ad esempio mirna). La purificazione di acidi nucleici circolanti mediante il kit deve essere automatizzabile. Kit per amplicazione simultanea (multiplex PCR) ed 45 KIT PER IDENTIFICAZIONE analisi di 12 loci STR del cromosoma X per identificazione personale ad uso forense per uso su GENETICA PERSONALE sequenziatore ad elettroforesi capillare ad elettroforesi (uso forense) capillare con chimica a 5 colori (scadenza non Test NO ,00 84, E2 inferiore ad 1 anno) Kit per amplificazione simultanea (multiplex PCR) ed analisi dei seguenti loci STR raccomandati ENFSI D3S1358, D8S1179, D18S51, D21S11, FGA, THO1, 46 KIT PER IDENTIFICAZIONE vwa, D2S441, D10S1248, D22S1045, D1S1656, GENETICA PERSONALE D12S391, D2S1338, D16S539, D19S433, SE33 Test NO ,00 84, A1 (uso forense) + amelogenina per identificazione personale ad uso forense. Per uso su sequenziatore automatico ad elettroforesi capillare con chimica a 5 colori (scadenza non inferiore ad 1 anno) 6

7 RIPARTIZIONE DEL Kit per amplificazione simultanea (multiplex PCR) ed analisi dei seguenti loci STR: D3S1358, D1S1656, D2S441, D10S1248, D13S317, D16S539, D18S51, D2S1338, CSF1PO, TH01, vwa, D21S11, D7S820, 47 KIT PER IDENTIFICAZIONE D5S818, TPOX, D8S1179, D12S391, D19S433, FGA, PROFILO GENETICO 24 D22S1045, plus Penta E, Penta D, DYS391 + Test NO ,00 208, E4 LOCI amelogenina per identificazione personale ad uso forense. Comprensivo di size standard. Per uso su sequenziatore automatico ad elettroforesi capillare con chimica a 5 colori (scadenza non inferiore ad 1 anno) Kit per amplificazione simultanea (multiplex PCR) ed analisi dei seguenti loci Y-STR: DYS576, DYS389 I/II, DYS448, DYS19, DYS391, DYS481, DYS549, 48 KIT PER IDENTIFICAZIONE DYS533, DYS438 (penta), DYS437, DYS570, PROFILO GENETICO DYS635, DYS390, DYS439, DYS392, DYS643 Test NO ,00 84, AF5 CROMOSOMA Y (penta), DYS393, DYS458, DYS385 a/b, DYS456, YGATA-H4. Per uso su sequenziatore automatico ad elettroforesi capillare. Chimica a 5 colori. Comprensivo di size standard (scadenza non inferiore a 1 anno) KIT PER IDENTIFICAZIONE Test rapido di reazione all'amilasi salivare per 49 TRACCE DI SALIVA (uso individuazione tracce di saliva umana(scadenza non Test NO ,00 10, forense) inferiore ad 1 anno) Kit comprensivo di tampone di diluizione e reagente per la quantificazione di dsdna a basse 50 concentrazioni. Limite di detection DNA: KIT PER 20pg/100microlitri. Compatibile con fluorimetro QUANTIFICAZIONE DNA modello Quantifluor ST (emissione nel blue, Ex 460 Test NO ,00 62, A nm, Em nm) - (scadenza non inferiore ad 1 anno) KIT PER RILEVAMENTO 51 TRACCE DI SPERMA (uso Test rapido di reazione all'antispermina umana forense) scadenza non scadenza non inferiore ad 1 anno Test NO ,00 10, C inferiore ad 1 anno KIT PER RILEVAZIONE DI 52 METILAZIONE ABERRANTE Kit comprendente primer per MSP (methylation NEI GENI CORRELATI ALLA specific PCR) per la regione prader willi/angelman + Test NO ,00 33, A SINDROME DI PRADER- kit per modificazione DNA con bisolfito WILLI/ANGELMAN 7

8 RIPARTIZIONE DEL Kit CE-IVD ad ibridazione inversa su striscia per KIT PER RILEVAZIONE rilevazione mutazioni (detection di almeno Test SI , ,00 MUTAZIONI GENE CFTR mutazioni) nel gene CFTR + determinazione polyt FC4 (scadenza non inferiore ad 1 anno) KIT PER RILEVAZIONE Kit Ce - IVD ad ibridazione inversa su striscia per MUTAZIONI GENE HFE rilevazione delle mutazioni C282Y, H63D e S65C nel gene HFE responsabili di emocromatosi ereditaria 54 RESPONSABILI DI Test SI ,00 84,00 comprensivo di reagenti supplementari per B82 EMOCROMATOSI automazione. Confezionamento non superiore a 50 EREDITARIA test. (scadenza non inferiore ad 1 anno) KIT PER RILEVAZIONE Kit CE-IVD ad ibridazione inversa su striscia per rilevazione delle seguenti varianti nel gene TPMT: VARIANTI NEL GENE TPMT 55 TPMT *1, *2, *3A, *3B e *3C (Ala80Pro, Ala154Thr, Test SI ,00 208,00 CORRELATE A F2 Tyr240Cys). Comprensivo di reagenti supplementari METABOLISMO TIOPURINE per automazione (scadenza non inferiore ad 1 anno) Kit Ce IVD ad ibridazione inversa su striscia per rilevazione di 3 mutazioni nei geni correlati ai fattori KIT PER RILEVAZIONI 56 MUTAZIONI GENI DEI della coagulazione: G1691A (gene FV); G20210A FATTORI DELLA Test SI , , DA9 COAGULAZIONE (gene FII o protrombina); C677T (gene MTHFR) comprensivo di reagenti supplementari per automazione. (scadenza non inferiore ad 1 anno) MARCATORE DI PESO Marcatore di peso molecolare per elettroforesi su gel 57 Microlitri NO ,00 10,40 MOLECOLARE bp d'agarosio per frammenti fino a a bp circa B 58 Marcatore di peso molecolare per elettroforesi su gel MARCATORE DI PESO di agarosio (per frammenti di DNA da 50 a bp MOLECOLARE PER DNA (20ng/µl) Microlitri NO ,00 152, F 59 Marcatore di peso molecolare per elettroforesi su gel MARCATORE DI PESO d'agarosio frammenti di DNA range bp MOLECOLARE PER DNA circa 17 frammenti Microlitri NO ,00 72, E36 60 Marcatore di peso molecolare per elettroforesi su gel MARCATORE DI PESO d'agarosio frammenti di DNA range da 81 a 8,576 bp MOLECOLARE PER DNA circa 17 frammenti Microlitri NO ,00 10, C 8

9 RIPARTIZIONE DEL Acqua ultrapura per applicazioni in genetica 61 NUCLEASE FREE WATER molecolare nuclease FREE certificata in confezioni da ML NO ,00 42, C3E 50 o 100 ml Confezione con 4 vials ciascuna 100 mm di ognuno 62 NUCLEOTIDI dei seguenti nucleotidi: datp, dttp, dctp, dgtp. Ottimizzati per uso in PCR (scadenza non inferiore ad Microlitri NO ,00 42, anno) Mix di dntps (datp, dttp, dctp, dgtp) alla concentrazione di 10mM in soluzione acquosa 63 NUCLEOTIDI ULTRAPURI ultrapuri controllati con cromatografia (minima Microlitri NO ,00 124, B0E percentuale di trifosfati 99%) (scadenza non inferiore ad 1 anno) OLIGONUCLEOTIDI (Primer Oligonucleotidi marcati in posizione 5' con molecole Oligonucleoti 64 di lunghezza min 15 basi fluorescenti tipo FAM, HEX, TET, NED e VIC (Primer NO ,00 280,00 di (primer) max 30 basi) MARCATI di lunghezza min 15 basi max 30 basi) Oligonucleotidi marcati con fluorocromi NED, FAM e 65 OLIGONUCLEOTIDI VIC comprensivi di mix di reazione e ottimizzati per la oligonucleoti MARCATI OTTIMIZZATI per coamplificazione (stesse condizioni di di (coppie di NO ,00 124, FF analisi di DNA microsatellite termociclizzazione) per analisi di DNA microsatellite primer) mediante elettroforesi capillare PANNELLO DI SONDE PER Pannello di SONDE LIQUIDE marcate per il 66 IBRIDAZIONE IN SITU rilevamento di riarrangiamenti criptici delle regioni FLUORESCENTE (REGIONI subtelomeriche fornite in mix contenenti sonde di Test NO ,00 64, B3D SUBTELOMERICHE) controllo interno PANNELLO DI SONDE PER 67 IBRIDAZIONE IN SITU Pannello di sonde per il rilevamento delle aneuploidie FLUORESCENTE SU dei cromosomi 13, 18, 21, X e Y in diagnosi prenatale Test SI ,00 42, AMNIOCITI Polvere liofilizzata (concentrazione: non meno di PEPSINA GR NO ,00 10,40 U/mg) A99 69 PROTEINASE K Concentrazione da 20mg/ml ML NO ,00 28, Kit completo per la retro-trasccrizione dell'rna di 70 RNA-PCR KIT Test NO ,00 104,80 cellule del genoma umano in cdna Colla sigillante per coprioggetto da utilizzare in 71 RUBBER-CEMENT ML NO ,00 4,20 esperimenti di FISH (Ibridazione In Situ Fluorescente) D93 9

10 RIPARTIZIONE DEL SINTESI Purificazione HPLC scala di sintesi non inferiore a Basi NO ,00 20,80 OLIGONUCLEOTIDI nanomoli E14 SINTESI Purificazione standard - desalinizzati per uso PCR 73 Basi NO ,00 460,00 OLIGONUCLEOTIDI scala di sintesi non inferiore a 20 nanomoli B1 Biglie per la purificazione di librerie di acidi nucleici per esperimenti di sequenziamento di nuova generazione (NGS, next generation sequencing). Le biglie devono avere tecnologia SPRI (Solid Phase Reversibile Immobilization) e dimensioni ridotte (diametro=1μm ± 8%). Le biglie si devono presentare con una struttura 74 SISTEMA DI stratiforme, in cui il core è una sfera di polystyrene PURIFICAZIONE PER ricoperta da uno strato di magnetite al 40% ML NO ,00 208, A76 LIBRERIE NGS incapsulato da un polimero modificato con gruppi carbossilici coinvolti direttamente nel legame REVERSIBILE con gli acidinucleici. Per la purificazione non deve essere richiesto alcuno step di centrifugazione e/o filtrazione. Le soluzioni di utilizzo devono essere prive di guanidina o suoi derivati. (scadenza non inferiore a 1 anno) Flask sterilizzata mediante irradiazione, superficie 9 SLIDE FLASK PER 75 cm2, volume 3 ml, con tappo a vite, con vetrino in Unità NO , ,00 COLTURA AMNIOCITI CD nunclon delta polystirene integrato SODIO DODECIL SOLFATO 76 Sodio Dodecil Solfato: soluzione al 10% ML NO ,00 4,20 (SDS) F SOLUZIONE TAMPONE 77 Sodio citrato 20X ML NO ,00 1,80 SSC D70 78 ATM (11q22) / alfa satellite 11 Test SI ,00 25, DF1 79 MLL (11q23) Test SI ,00 12, DA 80 P53 (17p13) / alfa satellite 17 Test SI ,00 50, C 10

11 RIPARTIZIONE DEL 81 MALT (18q21) Test SI ,00 14, AB1 82 IGH- B CL2 t ( 14;18) ( q32;q21) Test SI ,00 29, IGH-MYC t (8;14) (q24;q32) Test SI ,00 29, FC 84 IGH-CCND1 t (11;14) (q13;q32) Test SI ,00 29, A 85 BCR-ABL /t (9;22) (q34;q11) D.C. Test SI ,00 42, AML1-ETO t (8;21) (q22;q22) Test SI ,00 14, DDA 87 PML-RARA t (15;17) (q22;q21) Test SI ,00 14, F8 88 FGFR 3 / IGH t (4;14) (p16;q32) Test SI ,00 29, B90 11

12 RIPARTIZIONE DEL 89 PDGFRbeta (5q33) Test SI ,00 15, CE4 90 PDGFRA 4q12 Test SI ,00 14, BBF 91 7q22 / 7q31 Test SI ,00 33, F8C 92 5q31 Test SI ,00 25, CF 93 5q33 / 5q34 Test SI ,00 25, B8 94 MYB (6q23) Test SI ,00 23, C6F 95 CBFB inv.16 Test SI ,00 12, q21 / 1p32 Test SI ,00 33, E7 12

13 RIPARTIZIONE DEL 97 IGH / MAF t (14;16) (q32;q23) D.F. Test SI ,00 33, BCB 98 JAK2 (9p24) Test SI ,00 42, B 99 13q14 (RB1) Test SI ,00 25, IGH / 14q23 Test SI ,00 12, BCR/ABL t (9;22) D.C. D.F. Test si ,00 42, A P16 (9p21) Test SI ,00 12, F q13 / alfa satellite 12 Test SI ,00 14, A q12 Test SI ,00 12, F 13

14 RIPARTIZIONE DEL q14.3 Test SI ,00 62, DD SONDE Mix di sonde centromeriche per la rilevazione PANCENTROMERICHE 106 simultanea (in un unica mix) dei centromeri di tutti i Test SI ,00 84,00 PER IBRIDAZIONE IN SITU cromosomi. FLUORESCENTE 107 rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 10,40 IN SITU FLUORESCENTE BB4 responsabili della sindrome WILLIAMS 108 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento della delezione del gene XIST (X inactive Test SI ,00 20, DB1 (XIST) specific transcript) Sonda Dual color break apart per lo studio dei 109 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 42,00 riarrangiamenti del gene RET (10q11) F4 su tessuto paraffinato rilevamento di microdelezioni cromosomiche 110 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di ANGELMANN (LSI 840,00 16, FD8 (Angelmann) UBE3A locus D15S10) Sonde CENTROMERICHE per l'identificazione dei 111 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 168,00 centromeri dei cromosomi sessuali e degli autosomi EE (centromeriche) 112 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 10, EB3 (CHARGE) responsabili della sindrome di CHARGE rilevamento di microdelezioni cromosomiche 113 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 10,40 responsabili della sindrome di Cri Du Chat (CTNND2 e A42 (CRI Du CHAT) FLJ25076) rilevamento di microdelezioni cromosomiche 114 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di DIGEORGE sul 520,00 10, B2 (DiGeorge II) cromosoma 10 (CUGBP2) 14

15 RIPARTIZIONE DEL rilevamento di microdelezioni cromosomiche 115 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 104,80 responsabili della sindrome di DIGEORGE (N25 locus D (DiGeorge/VCSF-N25) - D22S75) 116 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 31, (DiGeorge/VCSF-TUPLE1) responsabili della sindrome di DIGEORGE (TUPLE1) 117 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 10,40 rilevamento di microdelezioni del gene NF DBD (GENE NF1) 118 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 20,80 rilevamento di microdelezioni del gene SHOX C (GENE SHOX) Sonda LOCUS specifica per l'identificazione del gene 119 IN SITU FLUORESCENTE Test NO ,00 42,00 SRY (Yp11.3) + relativo controllo interno F (gene SRY) 120 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento della delezione del gene STS Test SI ,00 10, B73 (GENE STS) (steroidosolfatasi) 121 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 10, A8 (KALMANN) responsabili della sindrome di KALLMANN (KAL1) 122 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 10, (LANGER GEDION) responsabili della sindrome di Langer Gedion 123 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 20, (MILLER DIEKER) responsabili della sindrome di MILLER-DIEKER (LIS1) Sonde PAINT per l'identificazione dei cromosomi 124 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 250,00 sessuali e degli autosomi BA2 (PAINT) rilevamento di microdelezioni cromosomiche 125 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 16,80 responsabili della sindrome di PRADER WILLI F (Prader Willi) (SNRPN/IC) 15

16 RIPARTIZIONE DEL rilevamento di microdelezioni cromosomiche 126 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di Rubinstein Taybi 520,00 10, (RUBINSTEIN TAYBI) (CREBBP) rilevamento di microdelezioni cromosomiche 127 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di SMITH-MAGENIS 1.040,00 20, F6F (SMITH-MAGENIS) (RAI1) rilevamento di microdelezioni cromosomiche 128 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di WOLF-HIRSCHHORN 520,00 10, A2B (WOLF-HIRSCHHORN) (WHSCR) kit per la rivelazione delle aneuploidie dei cromosomi 129 IN SITU FLUORESCENTE X;Y;13;18;21 per diagnosi di aneuploidie/triploidie su Test SI ,00 42, su tessuto paraffinato sezioni di tessuto paraffinato di materiale abortivo Sonda Tricolor break apart per lo studio dei 130 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 42,00 riarrangiamenti dei geni ALK/EML4 (2p23; 2p21) F9E su tessuto paraffinato Sonda Dual color break apart per lo studio dei 131 IN SITU FLUORESCENTE riarrangiamenti del gene ROS 1 (6q22) per scelta Test SI ,00 42, E su tessuto paraffinato terapeutica nel carcinoma del polmone Sonda Dual color break apart per lo studio dei 132 IN SITU FLUORESCENTE riarrangiamenti del gene ERG (21q22) nel carcinoma Test SI ,00 42, F4C su tessuto paraffinato della prostata IN SITU SPECIFICHE PER Sonde per la rilevazione simultanea del braccio corto 133 BRACCIO CORTO DEI dei cromosomi acrocentrici CROMOSOMI Test SI ,00 31, F ACROCENTRICI Tampone per elettroforesi. Conc 50x (Tris, acido 134 TAE LT NO ,00 12,40 acetico, EDTA) BAE 16

17 RIPARTIZIONE DEL Tampone per caricamento PCR su gel di agarosio TAMPONE DI 135 con blue di bromofenolo (loading dye) Microlitri NO ,00 50,00 CARICAMENTO GEL FCD DNA Polimerasi ricombinante ULTRA-PURIFICATA (con capacità di rilevare un numero inferiore alle 10 copie di DNA target nelle condizioni standard di reazione con protocollo Hot Start) derivata da Thermus Acquaticus con rilascio di attività polimerasica graduale modulabile tramite esposizione ad alte temperature, che consente di ottenere TAQ DNA POLIMERASI 136 condizioni di elevatissima specificità nella reazione di HOT START PCR grazie ad un Hot Start automatico ad alla Unità NO , , D possibilità di effettuare anche la Time Release PCR. Concentrazione 5U/microlitro. Fornita di: buffer di reazione 10X e MgCl2 in provette separate; buffer di reazione 10X comprensivo di MgCl2; buffer di reazione 5X dedicato all'amplificazione di templati ricchi in GC(scadenza non inferiore ad 1 anno) Mix di polimerasi termostabili per uso in PCR per amplificazione templati fino a 22Kb composta da taq TAQ DNA POLIMERASI per polimerasi e Tgo DNA polimerasi (con attività 137 amplificazione templati fino a proofreading 3'-5' e tasso di errore di circa 4,8X10-6 ). Unità NO ,00 84, CC 22Kb Temperatura ottimale di utilizzo 68 C. Fornita in concentrazione di 5U/microlitro (scadenza non inferiore a 1 anno) Mix di polimerasi termostabili per LONG RANGE PCR per amplificazione templati fino a 48Kb, composta da TAQ DNA POLIMERASI Taq polimerasi + DNA polimerasi proofreading con 138 PER AMPLIFICAZIONE attività esonucleasica 3'-5'. Comprensiva di buffer per Unità NO ,00 104, C8D TEMPLATI FINO A 48KB templati con concentrazione in GC maggiore del 70%. Fornita in concentrazione di 5U/microlitro (scadenza non inferiore a 1 anno) 139 TBE Tampone per corsa elettroforetica. Conc. 10X LT NO ,00 21, C3B Tris-EDTA composizione: 1mM EDTA; 10 mm TRIS. 140 TE ML NO ,00 10,40 Sterile. Dnase, RNase free certificato CA 17

18 RIPARTIZIONE DEL TEST IMMUNOCROMATOGRAFIC Test rapido di reazione all'emoglobina umana (sottotipi HbA0, HbA2, HbF, HbS) per individuazione di sangue O PER RILEVAZIONE 141 umano da tracce con limite di rilevazione di 0,1ug/ml Test NO ,00 10, FF PRESENZA DI TRACCE DI di emoglobina nella traccia biologica. (diagnosi di SANGUE UMANO (uso specie) forense) Primers, in forma disidratata, per rilevare la 142 WIPE TEST contaminazione da DNA estraneo su superfici e Test SI ,00 113, F1 strumentazioni. 18

Reattivi per indagini di Biologia Molecolare e Citogenetica Molecolare

Reattivi per indagini di Biologia Molecolare e Citogenetica Molecolare 1 AGAROSIO Agarosio multiporoso. Elettrosmosi < 0.113 solfato < 0,13% stringenza del gel (1%) > 1800 g/cm2 Temperatura gelling 36 C Temperatura melting > 86 C grammi 3.500 NO 500 1.000 2.000 0 2 AGAROSIO

Dettagli

RIPARTIZIONE DEL FABBISOGNO ANNUO NUMERO PRODOTTO UNITA' DI MISURA. GR NO 4.000 0 3.000 0 500 500 10%. Esente da Dnase e Rnase.

RIPARTIZIONE DEL FABBISOGNO ANNUO NUMERO PRODOTTO UNITA' DI MISURA. GR NO 4.000 0 3.000 0 500 500 10%. Esente da Dnase e Rnase. NUMERO Agarosio tipo Seakem per elettroforesi di acidi nucleici. Temperatura 1 AGAROSIO di solidificazione (1,5%): 34,5-37,5. - Resistenza del Gel (1%) >= 1,200gr.cm2 - EEO solfati minore di

Dettagli

Isolamento e purificazione di DNA e RNA. -Separare gli acidi nucleici da altri componenti cellulari (lipidi e proteine)

Isolamento e purificazione di DNA e RNA. -Separare gli acidi nucleici da altri componenti cellulari (lipidi e proteine) Isolamento e purificazione di DNA e RNA -Rompere la membrana cellulare -Separare gli acidi nucleici da altri componenti cellulari (lipidi e proteine) -Separare gli acidi nucleici tra loro -Rompere la membrana

Dettagli

U.O.C. di Epatologia Clinica e Biomolecolare. Unità di misura. Repertorio. 200 ml 10.000 U. 500 test

U.O.C. di Epatologia Clinica e Biomolecolare. Unità di misura. Repertorio. 200 ml 10.000 U. 500 test U.O.C. di Epatologia Clinica e Biomolecolare Lotto N. DESCRIZIONE PRODOTTO Quantità annua richiesta Unità di misura Repertorio CND Codice Prodotto, Confezione Offerta e nome commerciale Prezzo unitario

Dettagli

Identificazione dei microrganismi mediante tecniche di biologia molecolare Esercitazione n 3. Criteri di identificazione

Identificazione dei microrganismi mediante tecniche di biologia molecolare Esercitazione n 3. Criteri di identificazione Identificazione dei microrganismi mediante tecniche di biologia molecolare Esercitazione n 3 Criteri di identificazione Tradizionale (fenotipo) Tecniche di biologia molecolare Il livello di risoluzione

Dettagli

PROGETTO DNA chiavi in mano. Le Biotecnologie in classe e in laboratorio 11/03/2015 Prof.ssa Paola Cazzani I.T.E. A. Bassi - Lodi

PROGETTO DNA chiavi in mano. Le Biotecnologie in classe e in laboratorio 11/03/2015 Prof.ssa Paola Cazzani I.T.E. A. Bassi - Lodi PROGETTO DNA chiavi in mano Le Biotecnologie in classe e in laboratorio 11/03/2015 Prof.ssa Paola Cazzani I.T.E. A. Bassi - Lodi PROGETTO DNA chiavi in mano PROGETTO DNA chiavi in mano IFOM PROGETTO DNA

Dettagli

Analisi Molecolare di sequenze di acidi nucleici

Analisi Molecolare di sequenze di acidi nucleici Analisi Molecolare di sequenze di acidi nucleici 1. L Analisi di restrizione di frammenti o RFLP (Restriction Fragment Lenght Polymorphism) di DNA comporta lo studio delle dimensioni dei frammenti di DNA

Dettagli

TECNICHE DI BIOLOGIA MOLECOLARE. LA REAZIONE POLIMERASICA A CATENA Principi teorici e aspetti pratici

TECNICHE DI BIOLOGIA MOLECOLARE. LA REAZIONE POLIMERASICA A CATENA Principi teorici e aspetti pratici TECNICHE DI BIOLOGIA MOLECOLARE LA REAZIONE POLIMERASICA A CATENA Principi teorici e aspetti pratici POLYMERASE CHAIN REACTION (PCR) 1955 A. Kronembreg e coll. (Stanford University) scoprono la DNA-polimerasi

Dettagli

Maria Antonietta Lepore. Principali tecniche di biologia molecolare clinica

Maria Antonietta Lepore. Principali tecniche di biologia molecolare clinica Maria Antonietta Lepore Principali tecniche di biologia molecolare clinica Copyright MMIX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 a/b 00173 Roma (06)

Dettagli

PCR. PCR o reazione di polimerizzazione a catena. Amplificazione esponenziale di DNA. Puo amplificare un tratto di DNA per piu di 1 milione di volte

PCR. PCR o reazione di polimerizzazione a catena. Amplificazione esponenziale di DNA. Puo amplificare un tratto di DNA per piu di 1 milione di volte PCR Prof.ssa Flavia Frabetti PCR o reazione di polimerizzazione a catena Fine anni 80 Amplificazione esponenziale di DNA. Puo amplificare un tratto di DNA per piu di 1 milione di volte Permette di estrarre

Dettagli

Tecniche molecolari per lo studio degli acidi nucleici

Tecniche molecolari per lo studio degli acidi nucleici Tecniche molecolari per lo studio degli acidi nucleici Prof.ssa Flavia Frabetti aa. 2010-11 Estrazione acidi nucleici (DNA o RNA) Verifica tramite elettroforesi su gel di agarosio Amplificazione o clonaggio

Dettagli

Metodiche Molecolari

Metodiche Molecolari Metodiche Molecolari La rivelazione degli acidi nucleici virali è un altro saggio che può essere utilizzato sia per verificare la presenza di un virus in un determinato campione biologico, sia per studiare

Dettagli

Verifiche qualitative dell RNA e cdna in ambito dei trials BCR/ABL e AML translocation programme. Massimo Degan, CRO Aviano (PN)

Verifiche qualitative dell RNA e cdna in ambito dei trials BCR/ABL e AML translocation programme. Massimo Degan, CRO Aviano (PN) e cdna in ambito dei trials BCR/ABL e AML translocation programme Massimo Degan, CRO Aviano (PN) perchè è importante verificare l RNA La verifica della qualità dell RNA nei saggi diagnostico-molecolari

Dettagli

Esperienza 10: la PCR

Esperienza 10: la PCR Esperienza 10: la PCR La tecnica della polimerizzazione a catena (in inglese polymerase chain reaction) o PCR, permette di amplificare milioni di volte un unico frammento di DNA. Questo metodo è diventato

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Le imprese devono: 1. essere fornitori diretti delle sonde, in considerazione della necessità di un assistenza tecnica e scientifica costante; 2. offrire, per ogni lotto, tutti i prodotti

Dettagli

III giorno: Da questo punto in poi, per entrambe le tipologie di campioni, si segue un protocollo comune:

III giorno: Da questo punto in poi, per entrambe le tipologie di campioni, si segue un protocollo comune: III giorno: 1) Estrazione del DNA genomico da campioni SECCHI e da coltura liquida 2) Preparazione del gel di agarosio 3) Corsa del DNA genomico in gel di agarosio e sua visualizzazione 4) PCR del DNA

Dettagli

Soluzioni e tamponi utilizzati per la PCR, senza DNA

Soluzioni e tamponi utilizzati per la PCR, senza DNA Materiali biologici In questo file sono elencati, capitolo per capitolo, i materiali biologici da richiedere al CusMiBio (o centro simile) per realizzare gli esperimenti che abbiamo illustrato (www.cusmibio.unimi.it).

Dettagli

Analisi di polimorfismi usati per la caratterizzazione di profili genetici in campioni di. DNA umano. 22-26 giugno 2009

Analisi di polimorfismi usati per la caratterizzazione di profili genetici in campioni di. DNA umano. 22-26 giugno 2009 Analisi di polimorfismi usati per la caratterizzazione di profili genetici in campioni di 22-26 giugno 2009 DNA umano 1 GENETICA FORENSE La genetica forense applica tecniche di biologia molecolare al fine

Dettagli

Lezione XLI-XLII martedì 17-1-2012

Lezione XLI-XLII martedì 17-1-2012 Lezione XLI-XLII martedì 17-1-2012 corso di genomica aula 8 orario : Martedì ore 14.00-16.00 Giovedì ore 13.00-15.00 Esami 31- gennaio 2012 7- febbraio 2012 28 - febbraio 2012 D. Frezza Esercitazione II

Dettagli

Dopo aver effettuato la PCR, all interno della soluzione oltre al tratto amplificato sono presenti: primers, dntps, Taq polimerasi e tampone di

Dopo aver effettuato la PCR, all interno della soluzione oltre al tratto amplificato sono presenti: primers, dntps, Taq polimerasi e tampone di Dopo aver effettuato la PCR, all interno della soluzione oltre al tratto amplificato sono presenti: primers, dntps, Taq polimerasi e tampone di reazione Inizialmente i 20 µl dell amplificato vengono

Dettagli

AMPLIFICAZIONE IN VITRO DEL DNA REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI (PCR)

AMPLIFICAZIONE IN VITRO DEL DNA REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI (PCR) AMPLIFICAZIONE IN VITRO DEL DNA REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI (PCR) PCR: reazione polimerasica a catena Inventata da Kary Mullis negli anni 80 (premio Nobel 1993) Serve per ottenere una grande quantita

Dettagli

REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI. ( PCR =Polymerase Chain Reaction)

REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI. ( PCR =Polymerase Chain Reaction) REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI ( PCR =Polymerase Chain Reaction) Verso la metà degli anni 80, il biochimico Kary Mullis mise a punto un metodo estremamente rapido e semplice per produrre una quantità

Dettagli

DALL ESTRAZIONE DEL DNA AL FINGERPRINTING

DALL ESTRAZIONE DEL DNA AL FINGERPRINTING DALL ESTRAZIONE DEL DNA AL FINGERPRINTING SCOPO DELL'ATTIVITÀ Ciascuno studente estrae il proprio DNA da cellule della mucosa boccale. Quindi, mediante PCR, vengono amplificati frammenti corrispondenti

Dettagli

Preparazione dei campioni da inviare per il sequenziamento

Preparazione dei campioni da inviare per il sequenziamento Preparazione dei campioni da inviare per il sequenziamento PCR preparativa Buffer 10x dntp 2mM Taq polimerasi Oligonucleotidi up e down 100 ng/ul Volume finale 2 ul/campione 2 ul/campione 0,5 U/campione

Dettagli

PCR (Polymerase Chain Reaction)

PCR (Polymerase Chain Reaction) PCR (Polymerase Chain Reaction) Metodo enzimatico estremamente rapido e semplice per produrre una quantità illimitata di copie della sequenza di un singolo gene Sometime a good idea comes to yow when you

Dettagli

ESTRAZIONE ACIDI NUCLEICI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A DNA ESTRATTO DA TESSUTI FISSATI IN FORMALINA E INCLUSI IN PARAFFINA (FFPE)

ESTRAZIONE ACIDI NUCLEICI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A DNA ESTRATTO DA TESSUTI FISSATI IN FORMALINA E INCLUSI IN PARAFFINA (FFPE) ESTRAZIONE ACIDI NUCLEICI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A DNA ESTRATTO DA TESSUTI FISSATI IN FORMALINA E INCLUSI IN PARAFFINA (FFPE) SALVATORE GIRLANDO LABORATORIO PATOLOGIA MOLECOLARE ANATOMIA PATOLOGICA

Dettagli

AREA GESTIONE PATRIMONIO DETERMINAZIONE

AREA GESTIONE PATRIMONIO DETERMINAZIONE ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO BARI AREA GESTIONE PATRIMONIO DETERMINAZIONE Raccolta Particolare Raccolta Generale delle Determinazioni dell Area

Dettagli

ISOLAMENTO E PURIFICAZIONE DEGLI ACIDI NUCLEICI prof.ssa Daniela Gallo

ISOLAMENTO E PURIFICAZIONE DEGLI ACIDI NUCLEICI prof.ssa Daniela Gallo ISOLAMENTO E PURIFICAZIONE DEGLI ACIDI NUCLEICI prof.ssa Daniela Gallo INTRODUZIONE Acidi nucleici Gli acidi nucleici sono una famiglia eterogenea di macromolecole distribuite all interno di tutte le cellule

Dettagli

Dott.ssa Quintarelli Concetta

Dott.ssa Quintarelli Concetta Dott.ssa Quintarelli Concetta Estrazione e quantizzazione degli acidi nucleici Pre-PCR Accetazione Post-PCR Refertazione Area PCR GUANTI MONOUSO PUNTALI CON FILTRO CESTELLO PER GHIACCIO TUBINI PCR Materiale

Dettagli

PURIFICAZIONE DI DNA

PURIFICAZIONE DI DNA PURIFICAZIONE DI DNA Esistono diverse metodiche per la purificazione di DNA da cellule microbiche, più o meno complesse secondo il grado di purezza e d integrità che si desidera ottenere. In tutti i casi

Dettagli

Protocollo Crime Scene Investigation

Protocollo Crime Scene Investigation Protocollo Crime Scene Investigation Precauzioni da adottare in laboratorio: - non mangiare o bere - indossare sempre i guanti quando si maneggiano i tubini, i gel, le micropipette - nel dubbio, chiedere!

Dettagli

Orga Bio Human S.r.l. DIREZIONE E UFFICI: Via Amsterdam 75, 00144 Roma Tel/fax: 06 99701675

Orga Bio Human S.r.l. DIREZIONE E UFFICI: Via Amsterdam 75, 00144 Roma Tel/fax: 06 99701675 Orga Bio Human S.r.l. DIREZIONE E UFFICI: Via Amsterdam 75, 00144 Roma Tel/fax: 06 99701675 SEDE LEGALE: Via Helsinki 21, 00144 Roma Tel. 06 97998273; Fax 06 52246148 e-mail: orgabiohuman@fastwebnet.it

Dettagli

PCR. (Reazione a catena della polimerasi) ESTRAZIONE del DNA da gel di AGAROSIO. Corso di INGEGNERIA GENETICA, Prof. Renato Fani,

PCR. (Reazione a catena della polimerasi) ESTRAZIONE del DNA da gel di AGAROSIO. Corso di INGEGNERIA GENETICA, Prof. Renato Fani, PCR (Reazione a catena della polimerasi) & ESTRAZIONE del DNA da gel di AGAROSIO Corso di INGEGNERIA GENETICA, Prof. Renato Fani, ESERCITAZIONE DI LAB. N.2 La PCR (Polymerase Chain Reaction) è una tecnica

Dettagli

ALLEGATO A DESCRIZIONE DELLA FORNITURA

ALLEGATO A DESCRIZIONE DELLA FORNITURA ALLEGATO A DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA NEGOZIATA PER LA FORNITURA, IN PIU LOTTI, DI DIAGNOSTICI PER COLTURE CELLULARI E BIOLOGIA MOLECOLARE PER I PP.OO. BINAGHI E MICROCITEMICO, PER UN ANNO Rif.

Dettagli

Materiali e Metodi MATERIALI E METODI

Materiali e Metodi MATERIALI E METODI MATERIALI E METODI 62 1. Pazienti con IBS Per eseguire l analisi del polimorfismo 5HTTLPR è stato necessario ottenere campioni di sangue intero o saliva dai quali estrarre il DNA genomico. A tal fine è

Dettagli

I marcatori molecolari. Dipartimento di Scienze Agronomiche e Genetica Vegetale Agraria Corso di Genetica Agraria Giovanna Attene

I marcatori molecolari. Dipartimento di Scienze Agronomiche e Genetica Vegetale Agraria Corso di Genetica Agraria Giovanna Attene I marcatori molecolari Dipartimento di Scienze Agronomiche e Genetica Vegetale Agraria Corso di Genetica Agraria Giovanna Attene Marcatori molecolari del DNA I marcatori molecolari sono sequenze di DNA

Dettagli

Analisi di sequenziamento degli acidi nucleici

Analisi di sequenziamento degli acidi nucleici Analisi di sequenziamento degli acidi nucleici In questa lezione darò qualche breve cenno sui metodi di sequenziamento del DNA e specialmente quelli con marcatura fluorescente che attualmente vengono effettuati

Dettagli

Corso di Laurea in Biotecnologie Anno-Accademico 2009-2010. Percorso nº 3: Clonaggio di segmenti di DNA

Corso di Laurea in Biotecnologie Anno-Accademico 2009-2010. Percorso nº 3: Clonaggio di segmenti di DNA Corso di Laurea in Biotecnologie Anno-Accademico 2009-2010 Percorso nº 3: Clonaggio di segmenti di DNA 11-5-2010 I plasmidi: un mondo da esplorare. Elementi genetici capaci di replicarsi autonomamente

Dettagli

PCR - Polymerase Chain Reaction. ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993).

PCR - Polymerase Chain Reaction. ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993). End point PCR vs quantitative Real-Time PCR PCR - Polymerase Chain Reaction ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993). Questa tecnica, utilizzando

Dettagli

ANALISI GENETICHE. Biologia molecolare

ANALISI GENETICHE. Biologia molecolare ANALISI GENETICHE Biologia molecolare Via F. Ferrer 25/27-21052 Busto Arsizio (VA) - Italy Tel +39 0331 652911 - Fax +39 0331 652919 - www.tomalab.com TOMA_biologia_molecolare_scheda_CORR03.indd 1 06/04/2012

Dettagli

LEZIONE X FUNZIONAMENTO E APPLICAZIONI DELLA PCR. Dott. Paolo Cascio

LEZIONE X FUNZIONAMENTO E APPLICAZIONI DELLA PCR. Dott. Paolo Cascio LEZIONE X FUNZIONAMENTO E APPLICAZIONI DELLA PCR Dott. Paolo Cascio Tecnica della reazione a catena della DNA polimerasi o PCR (Polymerase Chain Reaction) 1) Introdotta da Kary Mullis alla metà degli anni

Dettagli

Un nuovo approccio: la VEQ in biologia molecolare

Un nuovo approccio: la VEQ in biologia molecolare Un nuovo approccio: la VEQ in biologia molecolare Il crescente interesse nella biologia molecolare applicata alla diagnostica è il risultato dei profondi progressi ottenuti nelle conoscenze scientifiche

Dettagli

Il primer utilizzato può essere specifico per il gene che si intende amplificare oppure aspecifico (oligo (dt) oppure random esameri).

Il primer utilizzato può essere specifico per il gene che si intende amplificare oppure aspecifico (oligo (dt) oppure random esameri). Retrotrascrizione l mrna viene convertito in cdna per mezzo dell enzima trascrittasi inversa (DNA polimerasi RNAdipendenti ricavate dai virus della mieloblastosi aviaria AMV o della leucemia murina di

Dettagli

Purificazione degli acidi nucleici

Purificazione degli acidi nucleici A cosa serve? Purificazione degli acidi nucleici DNA genomico: per costruire librerie genomiche e/o usato nell analisi d ibridazione Southern. mrna: sintesi del cdna; analisi d ibridazione Northern, o

Dettagli

Ingegneria Genetica e Microbiologia Applicata

Ingegneria Genetica e Microbiologia Applicata Corso di Laurea in Biotecnologie Anno Accademico 2009-2010 Ingegneria Genetica e Microbiologia Applicata Percorso n 3: Clonaggio di segmenti di DNA Settima esercitazione - 13 maggio 2010 F 1 1 1: taglio

Dettagli

ANALISI DI MUTAZIONI PUNTIFORMI NON NOTE ANALISI DI SEQUENZA.

ANALISI DI MUTAZIONI PUNTIFORMI NON NOTE ANALISI DI SEQUENZA. ANALISI DI MUTAZIONI PUNTIFORMI NON NOTE Margherita Vinciguerra U.O. Ematologia II Laboratorio per lo Studio e la Diagnosi Molecolare Prenatale di Talassemia A.O. V. Cervello, Palermo. Analisi di sequenza

Dettagli

Esercitazione di Laboratorio corso Prof Tuberosa Biotecnologie genetiche agrarie Laurea in Biotecnologie (terzo anno).

Esercitazione di Laboratorio corso Prof Tuberosa Biotecnologie genetiche agrarie Laurea in Biotecnologie (terzo anno). Esercitazione di Laboratorio corso Prof Tuberosa Biotecnologie genetiche agrarie Laurea in Biotecnologie (terzo anno). Programma: Giorno 1Preparazione di DNA genomico da foglie 2 - Controllo qualità DNA

Dettagli

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Una nuova realtà per il laboratorio e l industria DASIT GROUP, con l acquisizione di CARLO ERBA Reagents,

Dettagli

di Milazzo Gabriele Mangiagli Graziella Paternò Valentina Lomagno Valeria Mangione Enza Prof. C. Di Pietro

di Milazzo Gabriele Mangiagli Graziella Paternò Valentina Lomagno Valeria Mangione Enza Prof. C. Di Pietro di Milazzo Gabriele Mangiagli Graziella Paternò Valentina Lomagno Valeria Mangione Enza Prof. C. Di Pietro Polymerase Chain Reaction Inventata a metà degli anni 80 da Kary Mullis, è a tutt oggi uno strumento

Dettagli

12-05-2010 ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI

12-05-2010 ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI Il primo passaggio per la maggior parte delle procedure che verranno trattate in questo corso consiste nell estrazione del DNA (e dell RNA) da materiale biologico, e nella sua purificazione mediante separazione

Dettagli

DNA - DENATURAZIONE E RIASSOCIAZIONE

DNA - DENATURAZIONE E RIASSOCIAZIONE DNA - DENATURAZIONE E RIASSOCIAZIONE Il doppio strand della molecola di DNA può denaturarsi dando due singoli strand ad alte temperature (>90 C). Due strand di DNA complementari possono accoppiarsi dando

Dettagli

Diagnostica Biomolecolare: Tecnologie e Applicazioni

Diagnostica Biomolecolare: Tecnologie e Applicazioni Diagnostica Biomolecolare: Tecnologie e Applicazioni Preparazione dei campioni: (Estrazione del DNA o dell RNA dal tessuto di interesse) Analisi delle mutazioni: SSCP DHPLC Dot blot - Southern - PCR (ARMS

Dettagli

La reazione a catena della polimerasi (PCR) di Ofelia Leone e Vincenzo Mandarino

La reazione a catena della polimerasi (PCR) di Ofelia Leone e Vincenzo Mandarino La reazione a catena della polimerasi (PCR) di Ofelia Leone e Vincenzo Mandarino La Polymerase Chain Reaction (PCR) o reazione di amplificazione a catena è una tecnica che permette di amplificare una specifica

Dettagli

Protocollo di Real-Time RT-PCR per la diagnosi del fitoplasma della Moria del Pero. Claudio Ratti, Chiara Lanzoni e Carlo Poggi Pollini

Protocollo di Real-Time RT-PCR per la diagnosi del fitoplasma della Moria del Pero. Claudio Ratti, Chiara Lanzoni e Carlo Poggi Pollini Protocollo di Real-Time RT-PCR per la diagnosi del fitoplasma della Moria del Pero Claudio Ratti, Chiara Lanzoni e Carlo Poggi Pollini Moria del pero (Candidatus Phytoplasma pyri) Fitoplasmi: Microrganismi

Dettagli

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe IVD Dispositivo medico-diagnostico in vitro Produttore: ZytoVision GmbH Codice: Z-2138-200 (0.2ml).. Per l identificazione della traslocazione che coinvolge

Dettagli

METODI DI MARCATURA DEGLI ACIDI NUCLEICI

METODI DI MARCATURA DEGLI ACIDI NUCLEICI METODI DI MARCATURA DEGLI ACIDI NUCLEICI Marcatura di acidi nucleici Una sonda per ibridazione è una molecola di DNA marcata, con una sequenza complementare al DNA bersaglio da individuare. Poiché la sonda

Dettagli

Laboratorio di diagnostica Molecolare Dipartimento di Patologia Sezione di Anatomia Patologica Università di Verona

Laboratorio di diagnostica Molecolare Dipartimento di Patologia Sezione di Anatomia Patologica Università di Verona Laboratorio di diagnostica Molecolare Dipartimento di Patologia Sezione di Anatomia Patologica Università di Verona Il tecnico di laboratorio biomedico: Applicazioni nel laboratorio di anatomia patologica

Dettagli

Analisi mutazionale di K-RAS metodiche a confronto

Analisi mutazionale di K-RAS metodiche a confronto Analisi mutazionale di K-RAS metodiche a confronto Aula Magna Villa Sironi Gallarate 16 ottobre Dott. Carmelo Lupo Coordinatore Tecnico Anatomia Patologica e Patologia Molecolare Oncologica PERCHÉ K-RAS

Dettagli

Quantificazione di. legionella pneumophila. mediante metodo biomolecolare

Quantificazione di. legionella pneumophila. mediante metodo biomolecolare Quantificazione di legionella pneumophila mediante metodo biomolecolare Laboratorio di Epidemiologia Genetica e Genomica di Sanità Pubblica Istituto di Igiene LABORATORIO DI EPIDEMIOLOGIA GENETICA: ATTIVITA

Dettagli

PROGETTO BIOFORM Corso didattico sperimentale. Esercizio. Tipizzazione del gene PV92

PROGETTO BIOFORM Corso didattico sperimentale. Esercizio. Tipizzazione del gene PV92 PROGETTO BIOFORM Corso didattico sperimentale Esercizio Tipizzazione del gene PV92 Elementi trasponibili Che cosa sono gli elementi trasponibili? Sono segmenti di DNA che sono in grado di trasferirsi in

Dettagli

ESTRAZIONE del DNA da gel di AGAROSIO

ESTRAZIONE del DNA da gel di AGAROSIO (Reazione a catena della polimerasi) & ESTRAZIONE del DNA da gel di AGAROSIO Corso di Ingegneria Genetica e Microbiologa Applicata Prof. Renato Fani Percorso1: Analisi della variabilità genetica di popolazioni

Dettagli

Tecniche Diagnostiche molecolari

Tecniche Diagnostiche molecolari Tecniche Diagnostiche molecolari Tecniche di Biologia Molecolare La scoperta che il DNA è alla base di tutte le funzioni della cellula ha aperto la strada allo sviluppo di una disciplina denominata biologia

Dettagli

ELENCO DELLE INDAGINI ESEGUIBILI

ELENCO DELLE INDAGINI ESEGUIBILI Diagnosi di Genetica Molecolare Referente di Settore: Dr Alessandro De Luca PATOLOGIA TEST GENETICO POSTNATALE TEMPI DI REFERTAZIONE n. nome TEST GENETICO metodo giorni TIPOLOGIA CAMPIONE 1 Acondroplasia

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità RELAZIONE TECNICA Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità PROSPETTO RIASSUNTIVO DELL'ANALISI ANALISI INDAGINE DI PATERNITA' PERSONE SOTTOPOSTE AL TEST QUESITO Campione Biologico Tampone

Dettagli

I marcatori genetici e loro applicazioni nelle produzioni animali. Dott.ssa Chiara Targhetta

I marcatori genetici e loro applicazioni nelle produzioni animali. Dott.ssa Chiara Targhetta I marcatori genetici e loro applicazioni nelle produzioni animali Dott.ssa Chiara Targhetta LOCUS localizzazione genomica unica all interno di un cromosoma; permette di definire la posizione di un gene

Dettagli

Metodiche di analisi del DNA (cenni) (Ingegneria genetica)

Metodiche di analisi del DNA (cenni) (Ingegneria genetica) DNA Metodiche di analisi del DNA (cenni) (Ingegneria genetica) Principali tecniche di base Enzimi di restrizione (Endonucleasi) Gel elettroforesi Ibridizzazione PCR (Polymerase Chain Reaction) Sequenziamento

Dettagli

Diagnosi di Genetica Molecolare Referente di Settore: Dr Alessandro De Luca PATOLOGIA TEST GENETICO POSTNATALE TEMPI DI REFERTAZIONE

Diagnosi di Genetica Molecolare Referente di Settore: Dr Alessandro De Luca PATOLOGIA TEST GENETICO POSTNATALE TEMPI DI REFERTAZIONE Diagnosi di Genetica Molecolare Referente di Settore: Dr Alessandro De Luca PATOLOGIA TEST GENETICO POSTNATALE TEMPI DI REFERTAZIONE TIPOLOGIA CAMPIONE n. nome TEST GENETICO metodo giorni 1 Acondroplasia

Dettagli

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania Settore: Provveditorato ed Economato - tel. 095/7435769 fax 095/37844 Oggetto: Procedura negoziata per la fornitura di diagnostici

Dettagli

GENEQUALITY TAS QF-PCR v.2.0

GENEQUALITY TAS QF-PCR v.2.0 MANUALE D USO GENEQUALITY TAS QF-PCR v.2.0 cod. 04-25R-25B Sistema per la diagnosi di trisomie dei cromosomi 13-18-21 e di aneuploidie dei cromosomi sessuali GQ-TAS_QF-PCR_v.2.0_manuale_i20130911.docx

Dettagli

Biotecnologie e bonifica ambientale

Biotecnologie e bonifica ambientale Biotecnologie e bonifica ambientale Prof. Laura Martinis Liceo Scientifico G. Marinelli Prof. Massimo Vischi e Luca Marchiol - Facoltà di Scienze Agrarie dell Università di Udine Cl. III B Noi studenti

Dettagli

Cenni storici. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di ricerca biologica:

Cenni storici. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di ricerca biologica: DNA Microarray: griglia di DNA costruita artificialmente, in cui ogni elemento della griglia riconosce una specifica sequenza target di RNA o cdna. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di

Dettagli

immagine Metodologie e applicazioni della biologia molecolare e cellulare Dott.ssa Giorgia Borriello Materiale Didattico

immagine Metodologie e applicazioni della biologia molecolare e cellulare Dott.ssa Giorgia Borriello Materiale Didattico Esperto in processi innovativi di sintesi biomolecolare applicata a tecniche di epigenetica Materiale Didattico Metodologie e applicazioni della biologia molecolare e cellulare Dott.ssa Giorgia Borriello

Dettagli

Dr.ssa Stefania Bruni CPS_ Tecnico di Laboratorio Biomedico Laboratorio di Fisiopatologia Endocrina Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant Anna di

Dr.ssa Stefania Bruni CPS_ Tecnico di Laboratorio Biomedico Laboratorio di Fisiopatologia Endocrina Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant Anna di Dr.ssa Stefania Bruni CPS_ Tecnico di Laboratorio Biomedico Laboratorio di Fisiopatologia Endocrina Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant Anna di Ferrara Diagnostica Molecolare svolta nel Laboratorio

Dettagli

PRINCIPALI TIPI DI PCR a) PRINCIPALI TIPI DI PCR b)

PRINCIPALI TIPI DI PCR a) PRINCIPALI TIPI DI PCR b) PRINCIPALI TIPI DI PCR a) RT-PCR: serve a valutare l espressione di un gene tramite l amplificazione dell mrna da esso trascritto PCR COMPETITIVA: serve a valutare la concentrazione iniziale di DNA o RNA

Dettagli

Biologia e genetica di popolazioni in ambito forense, dalla traccia biologica alle ultime metodiche per lo studio dei polimorfismi STR's

Biologia e genetica di popolazioni in ambito forense, dalla traccia biologica alle ultime metodiche per lo studio dei polimorfismi STR's Biologia e genetica di popolazioni in ambito forense, dalla traccia biologica alle ultime metodiche per lo studio dei polimorfismi STR's Dott. Giorgio Portera Dip. di Biotecnologie Mediche e Medicina Traslazionale

Dettagli

Analisi molecolare dei geni

Analisi molecolare dei geni Analisi molecolare dei geni Denaturazione e rinaturazione di una molecola di DNA Si rompono i legami idrogeno 100 C Denaturazione del DNA Rinaturazione per riassociazione delle sequenze complementari Ogni

Dettagli

IVD. IVD Diagnostici in Vitro. ThromboFil

IVD. IVD Diagnostici in Vitro. ThromboFil IVD IVD Diagnostici in Vitro ThromboFil Genotipizzazione molecolare del Fattore V di Leiden, Fattore II, MTHFR C677T, MTHFR A1298C attraverso Multiplex PCR / elettroforesi capillare Codice MDS-PTF-001

Dettagli

Tecniche di biologia molecolare

Tecniche di biologia molecolare Tecniche di biologia molecolare Obiettivi dello studio: conoscere i principi base delle tecnologie e le possibili applicazioni Cdl Tecnici di Lab. Biomedico Aa. 2011-12 Prof.ssa Flavia Frabetti Sensibilità:

Dettagli

Amplificazione del DNA tramite reazione a catena della polimerasi (POLYMERASE CHAIN REACTION; PCR) e sue applicazioni in ambito biomedico

Amplificazione del DNA tramite reazione a catena della polimerasi (POLYMERASE CHAIN REACTION; PCR) e sue applicazioni in ambito biomedico Amplificazione del DNA tramite reazione a catena della polimerasi (POLYMERASE CHAIN REACTION; PCR) e sue applicazioni in ambito biomedico Dottoressa Camerin Consuelo Laboratorio Oncoematologia Pediatrica

Dettagli

DNA footprinting. Interazioni DNA-proteine. Il promotore è la regione di DNA al 5 di un gene, dove si lega la RNA polimerasi.

DNA footprinting. Interazioni DNA-proteine. Il promotore è la regione di DNA al 5 di un gene, dove si lega la RNA polimerasi. Interazioni DNA-proteine Il promotore è la regione di DNA al 5 di un gene, dove si lega la RNA polimerasi. L analisi della sequenza dei primi promotori nei batteri non rivelò, come atteso, la stessa sequenza

Dettagli

PRECIPITAZIONE FRAZIONATA DI PROTEINE Obiettivo: separare proteine sfruttando differenze di solubilità

PRECIPITAZIONE FRAZIONATA DI PROTEINE Obiettivo: separare proteine sfruttando differenze di solubilità PRECIPITAZIONE FRAZIONATA DI PROTEINE Obiettivo: separare proteine sfruttando differenze di solubilità SOLUBILITA DELLE PROTEINE ph FORZA IONICA SOLVENTI POLIMERI ORGANICI TEMPERATURA Effetto del ph Precipitazione

Dettagli

Biologia molecolare clinica. Organizzazione del laboratorio di biologia molecolare clinica

Biologia molecolare clinica. Organizzazione del laboratorio di biologia molecolare clinica Biologia molecolare clinica Organizzazione del laboratorio di biologia molecolare clinica Le tecniche di biologia molecolare negli ultimi anni si sono diffuse nei laboratori di diagnostica clinica dove

Dettagli

La PCR e le sue applicazioni. La PCR di base L RT-PCR Applicazioni mediche e forensi

La PCR e le sue applicazioni. La PCR di base L RT-PCR Applicazioni mediche e forensi La PCR e le sue applicazioni La PCR di base L RT-PCR Applicazioni mediche e forensi Polymerase Chain Reaction e sue applicazioni La polymerase chain reaction o PCR è una tecnica relativamente recente che

Dettagli

LM Sc.Biosanitarie Ricerca Diagnostica 2013-14 PROTOCOLLO FISH. lezione 12. By NA

LM Sc.Biosanitarie Ricerca Diagnostica 2013-14 PROTOCOLLO FISH. lezione 12. By NA PROTOCOLLO FISH lezione 12 LM Sc.Biosanitarie Ricerca Diagnostica 2013-14 cromosoma sul vetrino sintesi di una sonda complementare marcata con un fluorocromo FISH denaturazione doppia elica di DNA AT C

Dettagli

Analisi qualitativa con Agilent BioAnalyzer. cdna, RNA Totale e Messaggero e small RNA

Analisi qualitativa con Agilent BioAnalyzer. cdna, RNA Totale e Messaggero e small RNA Il Servizio di Biologia Molecolare si è di recente dotato di uno strumento per l analisi qualitativa e quantitativa degli acidi nucleici Agilent Bioanalyzer 2100 e ha implementato tale tecnologia nell

Dettagli

Detergente enzimi (es. preparato per ammorbidire la

Detergente enzimi (es. preparato per ammorbidire la LABORATORIO 2: ESTRAZIONE ED ANALISI ELETTROFORETICA DI DNA GENOMICO Come fare? Seguiamo 3 semplici passaggi: Detergente enzimi (es. preparato per ammorbidire la carne) Alcol Cooome?? E' così facile??

Dettagli

ELETTROFORESI SU GEL

ELETTROFORESI SU GEL ELETTROFORESI SU GEL Permette la separazione di frammenti di DNA/RNA da una miscela complessa E una tecnica fondamentale per: l analisi (elettroforesi analitica) la purificazione degli acidi nucleici (elettroforesi

Dettagli

- CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTI -

- CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTI - REGIONE ABRUZZO AZIENDA SANITARIA LOCALE N 1 AVEZZANO - SULMONA - L AQUILA - U.O. COMPLESSA ACQUISIZIONE E GESTIONE BENI E SERVIZI DIRETTORE (dott. Franca Milani) Procedura ristretta accelerata, per mezzo

Dettagli

Metodi: CEN/TC275/WG6/TAG4

Metodi: CEN/TC275/WG6/TAG4 Determinazione di HAV e Norovirus in molluschi bivalvi mediante Real time PCR Elisabetta Suffredini Istituto Superiore di Sanità Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare Ancona

Dettagli

SEQUENZIAMENTO DEL DNA

SEQUENZIAMENTO DEL DNA SEQUENZIAMENTO DEL DNA Il metodo di Sanger per determinare la sequenza del DNA Il metodo manuale La reazione enzimatica Elettroforesi in gel denaturante di poliacrilammide Autoradiografia Il metodo automatico

Dettagli

DNA BARCODE: ALLESTIRE UNA BANCA DATI PER TUTELARE LE NOSTRE RISORSE E GARANTIRE LA TRACCIABILITA.

DNA BARCODE: ALLESTIRE UNA BANCA DATI PER TUTELARE LE NOSTRE RISORSE E GARANTIRE LA TRACCIABILITA. DNA BARCODE: ALLESTIRE UNA BANCA DATI PER TUTELARE LE NOSTRE RISORSE E GARANTIRE LA TRACCIABILITA. Ogni regione italiana vanta una quantità notevole di prodotti agroalimentari ed animali tipici e caratteristici.

Dettagli

Mutation screening mediante PCR

Mutation screening mediante PCR Mutation screening mediante PCR Denaturing High-Perfomance Liquid Chromatography (DHPLC) E una tecnica di analisi cromatografica ad alta pressione che consente di discriminare tra homoduplex ed heteroduplex

Dettagli

Istruzioni d uso. BAG Cycler Check. REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori

Istruzioni d uso. BAG Cycler Check. REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori Istruzioni d uso BAG Cycler Check REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori pronto all uso, prealiquotato Indice 1. Descrizione del

Dettagli

SELEZIONE ASSISTITA PER LA RESISTENZA patogeni in orzo

SELEZIONE ASSISTITA PER LA RESISTENZA patogeni in orzo C.R.A. Consiglio per la Ricerca in Agricoltura Centro di ricerca per la genomica Fiorenzuola d Arda (Piacenza) SELEZIONE ASSISTITA PER LA RESISTENZA patogeni in orzo Tutor: Dott. Gianni TACCONI Studente:

Dettagli

PROGETTO VERSO IL FUTURO CON L INGEGNERIA GENETICA a.s. 2012/2013

PROGETTO VERSO IL FUTURO CON L INGEGNERIA GENETICA a.s. 2012/2013 PROGETTO VERSO IL FUTURO CON L INGEGNERIA GENETICA a.s. 2012/2013 PROTOCOLLI SPERIMENTALI FASE 1: Preparazione delle cellule competenti modificato da Maniatis Metodo Materiali Motivazioni Strumenti Utilizzare

Dettagli

Amplificazione mediante PCR (Polymerase Chain Reaction) del DNA estratto dalla saliva.

Amplificazione mediante PCR (Polymerase Chain Reaction) del DNA estratto dalla saliva. OBIETTIVO DEL LAVORO SPERIMENTALE: TIPIZZAZIONE DEI CROMOSOMI SESSUALI X e Y Amplificazione mediante PCR (Polymerase Chain Reaction) del DNA estratto dalla saliva. Cromosoma X Cromosoma y La tipizzazione

Dettagli

Media geometrica: radice ennesima del prodotto delle n osservazioni

Media geometrica: radice ennesima del prodotto delle n osservazioni Moda: valore a più alta frequenza Mediana: valore al di sotto del quale cadono il 50% delle osservazioni Media aritmetica: valore che corrisponde alla somma di tutti i valori diviso il numero delle osservazioni

Dettagli

Azienda Ospedaliero Universitaria Cagliari Servizio Provveditorato ed Economato. Via Ospedale, 54 09124 Cagliari Tel. 070/6092130 - Fax 070/6092288

Azienda Ospedaliero Universitaria Cagliari Servizio Provveditorato ed Economato. Via Ospedale, 54 09124 Cagliari Tel. 070/6092130 - Fax 070/6092288 Capitolato Tecnico Caratteristiche generali valide per fornitura in oggetto: Offerta tecnica 1.strumentazione la Ditta dovrà indicare la strumentazione che intende proporre che deve essere nuova di ultima

Dettagli

AQUADIEN Kit Codice #: 357-8121 96 test

AQUADIEN Kit Codice #: 357-8121 96 test AQUADIEN Kit Codice #: 357-8121 96 test Manuale d istruzioni KIT PER L ESTRAZIONE E LA PURIFICAZIONE DI DNA A PARTIRE DA BATTERI CONTENUTI NEI CAMPIONI DI ACQUA SOMMARIO I. INTRODUZIONE II. III. IV. COMPOSIZIONE

Dettagli