all'uso DA bancone di lavoro e strumenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "5654191205 all'uso. 56542323DA bancone di lavoro e strumenti"

Transcript

1 RIPARTIZIONE DEL Agarosio tipo NUSIEVE 3:1; Temperatura melting (4%) <= 90 C; Temperatura gelling (4%) 32,5-38 C; 1 AGAROSIO Gel strength (4%) >= 1400 g/cm2; Moisture <= 10%; GR NO ,00 124, EF Solfato <= 0,15 %; EEO<=0,13; Esente da DNase e RNase Agarosio multiporoso: Elettrosmosi < 0.12; Solfato < 2 AGAROSIO Multiporoso 0,13%; Stringenza del gel (1%) > 1800 g/cm2: GR NO ,00 376, B68 Esente da Dnase e Rnase Kit per il rilevamento per mezzo di elettroforesi capillare di mutazioni in sequenze di omopolimeri dei 3 geni BRCA1 e BRCA2. Il kit deve consentire la rapida ANALISI OMOPOLIMERI identificazione di piccole inserzioni/delezioni nelle BRCA1 E BRCA2 sequenze omopolimeriche dei geni BRCA1 e BRCA2. Test NO ,00 64, F I diversi frammenti devono poter essere amplificati mediante PCR multiplex. Bone Incubation Buffer (10mM Tris ph 8.0, 100mM BONE INCUBATION 4 NaCl, 50mM EDTA, 0,5%SDS). soluzione pronta ML NO ,00 4,20 BUFFER all'uso 5 BROMURO DI ETIDIO Soluzione acquosa conc. 10 mg/ml ML NO ,00 20, COLONNINE DI Colonne per purificare frammenti di acidi nucleici da PURIFICAZIONE dideossinucleotidi e inquinanti fluorescenti a basso SEQUENZE DI ACIDI peso molecolare, prima dell'avvio al sequenziamento. NUCLEICI Test NO ,00 84, COLORANTE 7 FLUORESCENTE PER DAPI II (4',6 DIAMIDINO 2 PHENYLINDOLE) CONTROCOLORAZIONE con ANTIFADE concetrazione ML NO ,00 33, FF IBRIDAZIONE IN SITU nanogrammi/ml FLUORESCENTE CONTRO-COLORANTE DAPI (4',6 DIAMIDINO 2 - PHENYLINDOLE) con 8 ML NO ,00 75,60 FLUORESCENTE PER FISH ANTIFADE concentrazione nanogrammi/ml AC4 DETERGENTE NON 9 Nonidet P-40 ML NO ,00 3,60 IONICO E Detergente spray non tossico e non carcinogeno per DETERGENTE SPRAY PER 10 rimozione contaminazione DNA e ampliconi da ML NO ,00 42,00 DECONTAMINAZIONE DNA DA bancone di lavoro e strumenti 1

2 RIPARTIZIONE DEL DITIOTREITOLO (DTT) DITIOTREITOLO (DTT) PER BIOLOGIA 11 GR NO ,00 3,60 Molecular Grade (POLVERE) MOLECOLARE IN POLVERE F DNA polimerasi Hi Fidelity per uso in PCR. L'enzima deve avere una fedeltà di copia superiore alla PFU Polimerasi. Con tampone di amplificazione e dntps DNA POLIMERASI HI in vial separate per amplificazione di templati fino a 12 Unità NO ,00 104,80 FIDELITY 30Kb su genoma umano e/o ricchi in GC con sistema C hot start mediato da anticorpo. Tempo di estensione raccomandato per protocollo standard: 1min/Kb. (scadenza non inferiore ad 1 anno) dutp marcato con fluorocromo con spettro di 13 dutp marcato con eccitazione/emissione compreso tra 495 e 524nm da fluorocromo utilizzare per la marcatura di sonde per FISH Test NO ,00 64, E (Ibridazione In Situ Fluorescente) dutp marcato con fluorocromo con spettro di 14 dutp marcato con eccitazione/emissione compreso tra 550 e 588 nm da fluorocromo utilizzare per la marcatura di sonde per FISH Test NO ,00 64, (Ibridazione In Situ Fluorescente) EDTA, 0.5M (ph 8.0), EDTA 0.5M (ph 8.0) molecular biology grade. 15 ML NO ,00 4,20 Molecular Biology Grade Soluzione pronta all'uso CE ENZIMA DI RESTRIZIONE 16 Enzima di restrizione completo di buffer di digestione Unità NO ,00 12,40 BstNI B ENZIMA DI RESTRIZIONE 17 Enzima di restrizione completo di buffer di digestione Unità NO ,00 12,40 MSC I B22 ENZIMA DI RESTRIZIONE 18 Enzima di restrizione completo di buffer di digestione Unità NO ,00 12,40 Sau96 I F ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione 19 Unità NO ,00 12,40 Bgl II Bgl II (scadenza non inferiore ad 1 anno) C1 20 ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione ECOR I ECOR I (scadenza non inferiore ad 1 anno) Unità NO ,00 12, F1E 21 ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione HAEI HaeI (scadenza non inferiore ad 1 anno) Test NO ,00 8, B80 2

3 RIPARTIZIONE DEL ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione 22 Test NO ,00 8,40 HPAII HpaII (scadenza non inferiore ad 1 anno) C3 ENZIMA DI RESTRIZIONE Enzima di restrizione completo di buffer di digestione 23 Unità NO ,00 12,40 Taq alfa I Taq alfai (scadenza non inferiore ad 1 anno) CB Miscela in provetta singola di Esonucleasi l/fosfatasi 24 EXO-SAP ML NO ,00 176,00 alcalina di gambero per purificare sequenze F2 FLUIDO DI CALIBRAZIONE Fluido di calibrazione per spettrofotometri, compatibile 25 Test NO ,00 20,80 SPETTROFOTOMETRO con modello NanoDrop Glicerolo soluzione al 50% (v/v); pm 92.09; purezza > 26 GLICEROLO ML NO ,00 4, %; ultrapure esente da DNase, RNase e proteasi A4 DNA Umano di placenta purificato per la copertura 27 HUMAN-COT ML NO ,00 32,00 delle sequenze ripetute FB7 KIT CE-IVD PER QF PCR KIT CE-IVD PER LA RILEVAZIONE DELLE PER LA RILEVAZIONE ANEUPLOIDIE DEI CROMOSOMI 28 DELLE ANEUPLOIDIE DEI 13,15,16,18,21,22,X,Y MEDIANTE QF-PCR. Test SI ,00 460, A8 CROMOSOMI COMPATIBILE CON SEQUENZIATORE AD 13,15,16,18,21,22,X,Y ELETTROFORESI CAPILLARE. KIT CE-IVD PER QF PCR KIT CE-IVD PER LA RILEVAZIONE DELLE ANEUPLOIDIE DEI CROMOSOMI 13,18,21,X, Y PER LA RILEVAZIONE 29 MEDIANTE QF-PCR. COMPATIBILE CON Test SI ,00 920,00 DELLE ANEUPLOIDIE DEI FE6 SEQUENZIATORE AD ELETTROFORESI CROMOSOMI 13,18,21,X, Y CAPILLARE. KIT DI MARCATURA Kit di marcatura di sonde a DNA da utilizzare per 30 Test NO ,00 124,00 SONDE esperimenti di FISH (Ibridazione In Situ Fluorescente) FC Kit manuale ed automatizzabile per isolamento rapido di DNA da sangue periferico (fino a 200ul), brush buccale (swabs), tessuti, CSF, fluidi biologici o cellule mediante lisi enzimatica (senza necessità di 31 KIT ESTRAZIONE DNA omogeneizzazione meccanica) e separazione con spin column silica-based (NON PIASTRE) con Test NO ,00 201, D1B volume di eluizione finale di ul. Compatibile con protocolli che prevedano centrifugazione o uso del vuoto. Tempo max di esecuzione del protocollo con centrifugazione: 20 minuti. 3

4 RIPARTIZIONE DEL Kit manuale ed automatizzabile per isolamento rapido di DNA da microvolumi di sangue periferico, spot di sangue, microquantità di tessuti freschi e congelati, (DEVE ESSERE TASSATIVAMENTE INDICATO, PER IL SANGUE PERIFERICO, CHE IL SISTEMA 32 KIT ESTRAZIONE DNA SIA IN GRADO DI ESTRARRE DNA A PARTIRE DA 1 MICROLITRO DI CAMPIONE) mediante spin Test NO ,00 336, column silica-based (NON PIASTRE) provviste di membrana. volume di eluizione microlitri. Compatibile con protocolli che prevedano centrifugazione o uso del vuoto.tempo max di esecuzione del protocollo: 30 minuti Kit manuale ed automatizzabile per isolamento rapido di DNA da campioni forensi inclusi osso, swabs, filtri, swab da violenze sessuali e tracce di sangue secco 33 KIT ESTRAZIONE DNA mediante spin column silica-based provviste di membrana (NON PIASTRE). volume di eluizione 20- Test NO ,00 168, D9 100 microlitri. Compatibile con protocolli che prevedano centrifugazione. Tempo max di esecuzione del protocollo: inferiore a 30 minuti. Kit per estrazione rapida di DNA da tessuti fissati in formalina ed inclusi in paraffina mediante lisi 34 KIT ESTRAZIONE DNA enzimatica, incubazione ad alta temperatura anti crosslinking e separazione con spin column provviste Test NO , , B00 di membrana a gel di silice, volume di eluizione finale ul Isolamento del DNA da gel di agarosio mediante 35 KIT ESTRAZIONE DNA separazione con colonnine in provetta provvista di Test NO ,00 20, DB membrana Kit per isolamento di DNA genomico specifico per 36 tessuti e capelli mediante particelle di resina KIT ESTRAZIONE DNA (uso paramagnetica porose a saturazione specificatamente forense) indicato per campioni forensi (scadenza non inferiore Test NO ,00 42, ad 1 anno) Kit per isolamento di DNA genomico da tracce 37 KIT ESTRAZIONE DNA (uso biologiche mediante particelle di resina paramagnetica forense) porose a saturazione specificatamente indicato per Test NO ,00 20, BDF campioni forensi (scadenza non inferiore ad 1 anno) 4

5 RIPARTIZIONE DEL Sistema per l'isolamento di DNA da tracce biologiche 38 KIT ESTRAZIONE DNA miste, ovvero la separazione delle frazioni maschili DIFFERENZIALE (uso (DNA da sperma) da quelle femminili (DNA da cellule Test NO ,00 12, ED9 forense) epiteliali femminili) - (scadenza non inferiore ad 1 anno) KIT ESTRAZIONE DNA Kit per isolamento rapido DNA plasmidico da batteri in 39 Test NO ,00 42,00 PLASMIDICO coltura (1-2ML) mediante spin column C0E Isolamento RNA totale da cellule umane per uso RT- 40 KIT ESTRAZIONE RNA PCR mediante separazione colonnine in provette Test NO ,00 84, AB provviste di membrana KIT PER AMPLIFICAZIONE Kit per amplificazione in PCR e sequenziamento 41 PER PCR e SANGER per gene K-RAS e N-RAS, esoni 2,3,4 SEQUENZIAMENTO GENE completo di primers specifici, reattivi di amplificazione Test SI ,00 840, K-RAS e N-RAS in PCR e controlli positivi e negativi Kit CE-IVD per analisi molecolare di disomia uniparentale contenente almeno 9 STR del 42 KIT PER ANALISI cromosoma 15 da utilizzarsi su sequenziatori ad MOLECOLARE UPD elettroforesi capillare. Il sistema deve comprendere Test SI ,00 84, FF CROMOSOMA 15 l'analisi di almeno 9 DNA-microsatellite + controlli interni: COMPRENSIVO DI SIZE STANDARD (scadenza del kit non inferiore a 1 anno) Kit CE-IVD basato su PCR ed elettroforesi su gel di agarosio per analisi simultanea (max 5 mix PCR) di 20 regioni funzionali del cromosoma Y comprensivo di ladder di peso molecolare e controllo interno di KIT PER ANALISI 43 SIMULTANEA DI 20 amplificazione (in ogni mix). Deve comprendere REGIONI FUNZIONALI DEL Test SI ,00 42, CROMOSOMA Y l'analisi dei seguenti loci sul cromosoma Y: SRY, DYS271, DYS148, DYS273, KALY, DYS212, SMCY, DYS215, DYS218, DYS219, DYS221, DYS223, DYS224, YF51S1, DYS236, DAZ, DYS240. (scadenza non inferiore ad 1 anno) 5

6 RIPARTIZIONE DEL Kit per la purificazione ad alta efficienza di acidi nucleici circolanti dal plasma umano, nel siero o nelle urine, per mezzo di colonne a membrana silicea. I campioni da purificare possono essere sia freschi che congelati. Il kit deve essere adattabile alla lavorazione a vuoto su collettore di aspirazione e pompa, per consentire la purifica di volumi di campionamento fino a 5 ml. La procedura sperimentale deve essere volta ad eliminare la contaminazione incrociata da 44 KIT PER ESTRAZIONE DNA campione a campione, e a ntire la sicurezza dell'utente durante la manipolazione di campioni LIBERO CIRCOLANTE DA potenzialmente infettivi. Il volume di eluizione deve PLASMA essere compreso tra 20 microlitri e 150 microlitri per Test NO ,00 64, A45 permettere di concentrare acidi nucleici che sono presenti in basse quantità nel materiale di partenza. Il tampone di eluizione deve essere compatibile con le in reazioni di amplificazione o di stoccaggio a -15 a -30 C, successive alla purificazione con kit. Il kit deve offrire un eccellente recupero degli acidi nucleici frammentati più corti di 75 bp (ad esempio mirna). La purificazione di acidi nucleici circolanti mediante il kit deve essere automatizzabile. Kit per amplicazione simultanea (multiplex PCR) ed 45 KIT PER IDENTIFICAZIONE analisi di 12 loci STR del cromosoma X per identificazione personale ad uso forense per uso su GENETICA PERSONALE sequenziatore ad elettroforesi capillare ad elettroforesi (uso forense) capillare con chimica a 5 colori (scadenza non Test NO ,00 84, E2 inferiore ad 1 anno) Kit per amplificazione simultanea (multiplex PCR) ed analisi dei seguenti loci STR raccomandati ENFSI D3S1358, D8S1179, D18S51, D21S11, FGA, THO1, 46 KIT PER IDENTIFICAZIONE vwa, D2S441, D10S1248, D22S1045, D1S1656, GENETICA PERSONALE D12S391, D2S1338, D16S539, D19S433, SE33 Test NO ,00 84, A1 (uso forense) + amelogenina per identificazione personale ad uso forense. Per uso su sequenziatore automatico ad elettroforesi capillare con chimica a 5 colori (scadenza non inferiore ad 1 anno) 6

7 RIPARTIZIONE DEL Kit per amplificazione simultanea (multiplex PCR) ed analisi dei seguenti loci STR: D3S1358, D1S1656, D2S441, D10S1248, D13S317, D16S539, D18S51, D2S1338, CSF1PO, TH01, vwa, D21S11, D7S820, 47 KIT PER IDENTIFICAZIONE D5S818, TPOX, D8S1179, D12S391, D19S433, FGA, PROFILO GENETICO 24 D22S1045, plus Penta E, Penta D, DYS391 + Test NO ,00 208, E4 LOCI amelogenina per identificazione personale ad uso forense. Comprensivo di size standard. Per uso su sequenziatore automatico ad elettroforesi capillare con chimica a 5 colori (scadenza non inferiore ad 1 anno) Kit per amplificazione simultanea (multiplex PCR) ed analisi dei seguenti loci Y-STR: DYS576, DYS389 I/II, DYS448, DYS19, DYS391, DYS481, DYS549, 48 KIT PER IDENTIFICAZIONE DYS533, DYS438 (penta), DYS437, DYS570, PROFILO GENETICO DYS635, DYS390, DYS439, DYS392, DYS643 Test NO ,00 84, AF5 CROMOSOMA Y (penta), DYS393, DYS458, DYS385 a/b, DYS456, YGATA-H4. Per uso su sequenziatore automatico ad elettroforesi capillare. Chimica a 5 colori. Comprensivo di size standard (scadenza non inferiore a 1 anno) KIT PER IDENTIFICAZIONE Test rapido di reazione all'amilasi salivare per 49 TRACCE DI SALIVA (uso individuazione tracce di saliva umana(scadenza non Test NO ,00 10, forense) inferiore ad 1 anno) Kit comprensivo di tampone di diluizione e reagente per la quantificazione di dsdna a basse 50 concentrazioni. Limite di detection DNA: KIT PER 20pg/100microlitri. Compatibile con fluorimetro QUANTIFICAZIONE DNA modello Quantifluor ST (emissione nel blue, Ex 460 Test NO ,00 62, A nm, Em nm) - (scadenza non inferiore ad 1 anno) KIT PER RILEVAMENTO 51 TRACCE DI SPERMA (uso Test rapido di reazione all'antispermina umana forense) scadenza non scadenza non inferiore ad 1 anno Test NO ,00 10, C inferiore ad 1 anno KIT PER RILEVAZIONE DI 52 METILAZIONE ABERRANTE Kit comprendente primer per MSP (methylation NEI GENI CORRELATI ALLA specific PCR) per la regione prader willi/angelman + Test NO ,00 33, A SINDROME DI PRADER- kit per modificazione DNA con bisolfito WILLI/ANGELMAN 7

8 RIPARTIZIONE DEL Kit CE-IVD ad ibridazione inversa su striscia per KIT PER RILEVAZIONE rilevazione mutazioni (detection di almeno Test SI , ,00 MUTAZIONI GENE CFTR mutazioni) nel gene CFTR + determinazione polyt FC4 (scadenza non inferiore ad 1 anno) KIT PER RILEVAZIONE Kit Ce - IVD ad ibridazione inversa su striscia per MUTAZIONI GENE HFE rilevazione delle mutazioni C282Y, H63D e S65C nel gene HFE responsabili di emocromatosi ereditaria 54 RESPONSABILI DI Test SI ,00 84,00 comprensivo di reagenti supplementari per B82 EMOCROMATOSI automazione. Confezionamento non superiore a 50 EREDITARIA test. (scadenza non inferiore ad 1 anno) KIT PER RILEVAZIONE Kit CE-IVD ad ibridazione inversa su striscia per rilevazione delle seguenti varianti nel gene TPMT: VARIANTI NEL GENE TPMT 55 TPMT *1, *2, *3A, *3B e *3C (Ala80Pro, Ala154Thr, Test SI ,00 208,00 CORRELATE A F2 Tyr240Cys). Comprensivo di reagenti supplementari METABOLISMO TIOPURINE per automazione (scadenza non inferiore ad 1 anno) Kit Ce IVD ad ibridazione inversa su striscia per rilevazione di 3 mutazioni nei geni correlati ai fattori KIT PER RILEVAZIONI 56 MUTAZIONI GENI DEI della coagulazione: G1691A (gene FV); G20210A FATTORI DELLA Test SI , , DA9 COAGULAZIONE (gene FII o protrombina); C677T (gene MTHFR) comprensivo di reagenti supplementari per automazione. (scadenza non inferiore ad 1 anno) MARCATORE DI PESO Marcatore di peso molecolare per elettroforesi su gel 57 Microlitri NO ,00 10,40 MOLECOLARE bp d'agarosio per frammenti fino a a bp circa B 58 Marcatore di peso molecolare per elettroforesi su gel MARCATORE DI PESO di agarosio (per frammenti di DNA da 50 a bp MOLECOLARE PER DNA (20ng/µl) Microlitri NO ,00 152, F 59 Marcatore di peso molecolare per elettroforesi su gel MARCATORE DI PESO d'agarosio frammenti di DNA range bp MOLECOLARE PER DNA circa 17 frammenti Microlitri NO ,00 72, E36 60 Marcatore di peso molecolare per elettroforesi su gel MARCATORE DI PESO d'agarosio frammenti di DNA range da 81 a 8,576 bp MOLECOLARE PER DNA circa 17 frammenti Microlitri NO ,00 10, C 8

9 RIPARTIZIONE DEL Acqua ultrapura per applicazioni in genetica 61 NUCLEASE FREE WATER molecolare nuclease FREE certificata in confezioni da ML NO ,00 42, C3E 50 o 100 ml Confezione con 4 vials ciascuna 100 mm di ognuno 62 NUCLEOTIDI dei seguenti nucleotidi: datp, dttp, dctp, dgtp. Ottimizzati per uso in PCR (scadenza non inferiore ad Microlitri NO ,00 42, anno) Mix di dntps (datp, dttp, dctp, dgtp) alla concentrazione di 10mM in soluzione acquosa 63 NUCLEOTIDI ULTRAPURI ultrapuri controllati con cromatografia (minima Microlitri NO ,00 124, B0E percentuale di trifosfati 99%) (scadenza non inferiore ad 1 anno) OLIGONUCLEOTIDI (Primer Oligonucleotidi marcati in posizione 5' con molecole Oligonucleoti 64 di lunghezza min 15 basi fluorescenti tipo FAM, HEX, TET, NED e VIC (Primer NO ,00 280,00 di (primer) max 30 basi) MARCATI di lunghezza min 15 basi max 30 basi) Oligonucleotidi marcati con fluorocromi NED, FAM e 65 OLIGONUCLEOTIDI VIC comprensivi di mix di reazione e ottimizzati per la oligonucleoti MARCATI OTTIMIZZATI per coamplificazione (stesse condizioni di di (coppie di NO ,00 124, FF analisi di DNA microsatellite termociclizzazione) per analisi di DNA microsatellite primer) mediante elettroforesi capillare PANNELLO DI SONDE PER Pannello di SONDE LIQUIDE marcate per il 66 IBRIDAZIONE IN SITU rilevamento di riarrangiamenti criptici delle regioni FLUORESCENTE (REGIONI subtelomeriche fornite in mix contenenti sonde di Test NO ,00 64, B3D SUBTELOMERICHE) controllo interno PANNELLO DI SONDE PER 67 IBRIDAZIONE IN SITU Pannello di sonde per il rilevamento delle aneuploidie FLUORESCENTE SU dei cromosomi 13, 18, 21, X e Y in diagnosi prenatale Test SI ,00 42, AMNIOCITI Polvere liofilizzata (concentrazione: non meno di PEPSINA GR NO ,00 10,40 U/mg) A99 69 PROTEINASE K Concentrazione da 20mg/ml ML NO ,00 28, Kit completo per la retro-trasccrizione dell'rna di 70 RNA-PCR KIT Test NO ,00 104,80 cellule del genoma umano in cdna Colla sigillante per coprioggetto da utilizzare in 71 RUBBER-CEMENT ML NO ,00 4,20 esperimenti di FISH (Ibridazione In Situ Fluorescente) D93 9

10 RIPARTIZIONE DEL SINTESI Purificazione HPLC scala di sintesi non inferiore a Basi NO ,00 20,80 OLIGONUCLEOTIDI nanomoli E14 SINTESI Purificazione standard - desalinizzati per uso PCR 73 Basi NO ,00 460,00 OLIGONUCLEOTIDI scala di sintesi non inferiore a 20 nanomoli B1 Biglie per la purificazione di librerie di acidi nucleici per esperimenti di sequenziamento di nuova generazione (NGS, next generation sequencing). Le biglie devono avere tecnologia SPRI (Solid Phase Reversibile Immobilization) e dimensioni ridotte (diametro=1μm ± 8%). Le biglie si devono presentare con una struttura 74 SISTEMA DI stratiforme, in cui il core è una sfera di polystyrene PURIFICAZIONE PER ricoperta da uno strato di magnetite al 40% ML NO ,00 208, A76 LIBRERIE NGS incapsulato da un polimero modificato con gruppi carbossilici coinvolti direttamente nel legame REVERSIBILE con gli acidinucleici. Per la purificazione non deve essere richiesto alcuno step di centrifugazione e/o filtrazione. Le soluzioni di utilizzo devono essere prive di guanidina o suoi derivati. (scadenza non inferiore a 1 anno) Flask sterilizzata mediante irradiazione, superficie 9 SLIDE FLASK PER 75 cm2, volume 3 ml, con tappo a vite, con vetrino in Unità NO , ,00 COLTURA AMNIOCITI CD nunclon delta polystirene integrato SODIO DODECIL SOLFATO 76 Sodio Dodecil Solfato: soluzione al 10% ML NO ,00 4,20 (SDS) F SOLUZIONE TAMPONE 77 Sodio citrato 20X ML NO ,00 1,80 SSC D70 78 ATM (11q22) / alfa satellite 11 Test SI ,00 25, DF1 79 MLL (11q23) Test SI ,00 12, DA 80 P53 (17p13) / alfa satellite 17 Test SI ,00 50, C 10

11 RIPARTIZIONE DEL 81 MALT (18q21) Test SI ,00 14, AB1 82 IGH- B CL2 t ( 14;18) ( q32;q21) Test SI ,00 29, IGH-MYC t (8;14) (q24;q32) Test SI ,00 29, FC 84 IGH-CCND1 t (11;14) (q13;q32) Test SI ,00 29, A 85 BCR-ABL /t (9;22) (q34;q11) D.C. Test SI ,00 42, AML1-ETO t (8;21) (q22;q22) Test SI ,00 14, DDA 87 PML-RARA t (15;17) (q22;q21) Test SI ,00 14, F8 88 FGFR 3 / IGH t (4;14) (p16;q32) Test SI ,00 29, B90 11

12 RIPARTIZIONE DEL 89 PDGFRbeta (5q33) Test SI ,00 15, CE4 90 PDGFRA 4q12 Test SI ,00 14, BBF 91 7q22 / 7q31 Test SI ,00 33, F8C 92 5q31 Test SI ,00 25, CF 93 5q33 / 5q34 Test SI ,00 25, B8 94 MYB (6q23) Test SI ,00 23, C6F 95 CBFB inv.16 Test SI ,00 12, q21 / 1p32 Test SI ,00 33, E7 12

13 RIPARTIZIONE DEL 97 IGH / MAF t (14;16) (q32;q23) D.F. Test SI ,00 33, BCB 98 JAK2 (9p24) Test SI ,00 42, B 99 13q14 (RB1) Test SI ,00 25, IGH / 14q23 Test SI ,00 12, BCR/ABL t (9;22) D.C. D.F. Test si ,00 42, A P16 (9p21) Test SI ,00 12, F q13 / alfa satellite 12 Test SI ,00 14, A q12 Test SI ,00 12, F 13

14 RIPARTIZIONE DEL q14.3 Test SI ,00 62, DD SONDE Mix di sonde centromeriche per la rilevazione PANCENTROMERICHE 106 simultanea (in un unica mix) dei centromeri di tutti i Test SI ,00 84,00 PER IBRIDAZIONE IN SITU cromosomi. FLUORESCENTE 107 rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 10,40 IN SITU FLUORESCENTE BB4 responsabili della sindrome WILLIAMS 108 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento della delezione del gene XIST (X inactive Test SI ,00 20, DB1 (XIST) specific transcript) Sonda Dual color break apart per lo studio dei 109 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 42,00 riarrangiamenti del gene RET (10q11) F4 su tessuto paraffinato rilevamento di microdelezioni cromosomiche 110 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di ANGELMANN (LSI 840,00 16, FD8 (Angelmann) UBE3A locus D15S10) Sonde CENTROMERICHE per l'identificazione dei 111 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 168,00 centromeri dei cromosomi sessuali e degli autosomi EE (centromeriche) 112 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 10, EB3 (CHARGE) responsabili della sindrome di CHARGE rilevamento di microdelezioni cromosomiche 113 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 10,40 responsabili della sindrome di Cri Du Chat (CTNND2 e A42 (CRI Du CHAT) FLJ25076) rilevamento di microdelezioni cromosomiche 114 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di DIGEORGE sul 520,00 10, B2 (DiGeorge II) cromosoma 10 (CUGBP2) 14

15 RIPARTIZIONE DEL rilevamento di microdelezioni cromosomiche 115 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 104,80 responsabili della sindrome di DIGEORGE (N25 locus D (DiGeorge/VCSF-N25) - D22S75) 116 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 31, (DiGeorge/VCSF-TUPLE1) responsabili della sindrome di DIGEORGE (TUPLE1) 117 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 10,40 rilevamento di microdelezioni del gene NF DBD (GENE NF1) 118 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 20,80 rilevamento di microdelezioni del gene SHOX C (GENE SHOX) Sonda LOCUS specifica per l'identificazione del gene 119 IN SITU FLUORESCENTE Test NO ,00 42,00 SRY (Yp11.3) + relativo controllo interno F (gene SRY) 120 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento della delezione del gene STS Test SI ,00 10, B73 (GENE STS) (steroidosolfatasi) 121 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 10, A8 (KALMANN) responsabili della sindrome di KALLMANN (KAL1) 122 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 10, (LANGER GEDION) responsabili della sindrome di Langer Gedion 123 IN SITU FLUORESCENTE rilevamento di microdelezioni cromosomiche Test SI ,00 20, (MILLER DIEKER) responsabili della sindrome di MILLER-DIEKER (LIS1) Sonde PAINT per l'identificazione dei cromosomi 124 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 250,00 sessuali e degli autosomi BA2 (PAINT) rilevamento di microdelezioni cromosomiche 125 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 16,80 responsabili della sindrome di PRADER WILLI F (Prader Willi) (SNRPN/IC) 15

16 RIPARTIZIONE DEL rilevamento di microdelezioni cromosomiche 126 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di Rubinstein Taybi 520,00 10, (RUBINSTEIN TAYBI) (CREBBP) rilevamento di microdelezioni cromosomiche 127 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di SMITH-MAGENIS 1.040,00 20, F6F (SMITH-MAGENIS) (RAI1) rilevamento di microdelezioni cromosomiche 128 IN SITU FLUORESCENTE Test SI responsabili della sindrome di WOLF-HIRSCHHORN 520,00 10, A2B (WOLF-HIRSCHHORN) (WHSCR) kit per la rivelazione delle aneuploidie dei cromosomi 129 IN SITU FLUORESCENTE X;Y;13;18;21 per diagnosi di aneuploidie/triploidie su Test SI ,00 42, su tessuto paraffinato sezioni di tessuto paraffinato di materiale abortivo Sonda Tricolor break apart per lo studio dei 130 IN SITU FLUORESCENTE Test SI ,00 42,00 riarrangiamenti dei geni ALK/EML4 (2p23; 2p21) F9E su tessuto paraffinato Sonda Dual color break apart per lo studio dei 131 IN SITU FLUORESCENTE riarrangiamenti del gene ROS 1 (6q22) per scelta Test SI ,00 42, E su tessuto paraffinato terapeutica nel carcinoma del polmone Sonda Dual color break apart per lo studio dei 132 IN SITU FLUORESCENTE riarrangiamenti del gene ERG (21q22) nel carcinoma Test SI ,00 42, F4C su tessuto paraffinato della prostata IN SITU SPECIFICHE PER Sonde per la rilevazione simultanea del braccio corto 133 BRACCIO CORTO DEI dei cromosomi acrocentrici CROMOSOMI Test SI ,00 31, F ACROCENTRICI Tampone per elettroforesi. Conc 50x (Tris, acido 134 TAE LT NO ,00 12,40 acetico, EDTA) BAE 16

17 RIPARTIZIONE DEL Tampone per caricamento PCR su gel di agarosio TAMPONE DI 135 con blue di bromofenolo (loading dye) Microlitri NO ,00 50,00 CARICAMENTO GEL FCD DNA Polimerasi ricombinante ULTRA-PURIFICATA (con capacità di rilevare un numero inferiore alle 10 copie di DNA target nelle condizioni standard di reazione con protocollo Hot Start) derivata da Thermus Acquaticus con rilascio di attività polimerasica graduale modulabile tramite esposizione ad alte temperature, che consente di ottenere TAQ DNA POLIMERASI 136 condizioni di elevatissima specificità nella reazione di HOT START PCR grazie ad un Hot Start automatico ad alla Unità NO , , D possibilità di effettuare anche la Time Release PCR. Concentrazione 5U/microlitro. Fornita di: buffer di reazione 10X e MgCl2 in provette separate; buffer di reazione 10X comprensivo di MgCl2; buffer di reazione 5X dedicato all'amplificazione di templati ricchi in GC(scadenza non inferiore ad 1 anno) Mix di polimerasi termostabili per uso in PCR per amplificazione templati fino a 22Kb composta da taq TAQ DNA POLIMERASI per polimerasi e Tgo DNA polimerasi (con attività 137 amplificazione templati fino a proofreading 3'-5' e tasso di errore di circa 4,8X10-6 ). Unità NO ,00 84, CC 22Kb Temperatura ottimale di utilizzo 68 C. Fornita in concentrazione di 5U/microlitro (scadenza non inferiore a 1 anno) Mix di polimerasi termostabili per LONG RANGE PCR per amplificazione templati fino a 48Kb, composta da TAQ DNA POLIMERASI Taq polimerasi + DNA polimerasi proofreading con 138 PER AMPLIFICAZIONE attività esonucleasica 3'-5'. Comprensiva di buffer per Unità NO ,00 104, C8D TEMPLATI FINO A 48KB templati con concentrazione in GC maggiore del 70%. Fornita in concentrazione di 5U/microlitro (scadenza non inferiore a 1 anno) 139 TBE Tampone per corsa elettroforetica. Conc. 10X LT NO ,00 21, C3B Tris-EDTA composizione: 1mM EDTA; 10 mm TRIS. 140 TE ML NO ,00 10,40 Sterile. Dnase, RNase free certificato CA 17

18 RIPARTIZIONE DEL TEST IMMUNOCROMATOGRAFIC Test rapido di reazione all'emoglobina umana (sottotipi HbA0, HbA2, HbF, HbS) per individuazione di sangue O PER RILEVAZIONE 141 umano da tracce con limite di rilevazione di 0,1ug/ml Test NO ,00 10, FF PRESENZA DI TRACCE DI di emoglobina nella traccia biologica. (diagnosi di SANGUE UMANO (uso specie) forense) Primers, in forma disidratata, per rilevare la 142 WIPE TEST contaminazione da DNA estraneo su superfici e Test SI ,00 113, F1 strumentazioni. 18

Luc Montagnier IL DNA TRA FISICA E BIOLOGIA ONDE ELETTROMAGNETICHE DAL DNA E ACQUA

Luc Montagnier IL DNA TRA FISICA E BIOLOGIA ONDE ELETTROMAGNETICHE DAL DNA E ACQUA IL PRESENTE TESTO E UNA SINTESI DEL TESTO COMPLETO EDITO DA LA MEDICINA BIOLOGICA, n.4, 2010, WWW.MEDIBIO.IT Luc Montagnier IL DNA TRA FISICA E BIOLOGIA ONDE ELETTROMAGNETICHE DAL DNA E ACQUA Lo sviluppo

Dettagli

Messa a punto dell analisi della

Messa a punto dell analisi della SSMT Locarno 2012/2013 Lavoro di diploma per il corso di Tecnici in Analisi Biomediche Presso l Istituto Cantonale di Patologia di Locarno Messa a punto dell analisi della traslocazione RET/PTC Lavoro

Dettagli

Elettroforesi su gel. L elettroforesi è definita come la migrazione di particelle sotto l influenza di un campo elettrico.

Elettroforesi su gel. L elettroforesi è definita come la migrazione di particelle sotto l influenza di un campo elettrico. Elettroforesi su gel L elettroforesi è definita come la migrazione di particelle sotto l influenza di un campo elettrico. La mobilità della particella dipende dalla forza elettrostatica netta che agisce

Dettagli

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA

Dettagli

Aptima HIV-1 Quant Dx Assay

Aptima HIV-1 Quant Dx Assay Aptima Aptima HIV-1 Quant Dx Assay Per uso diagnostico in vitro. Solo per l esportazione dagli USA. Informazioni generali................................................ 2 Utilizzo previsto................................................................

Dettagli

Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide

Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide Il clonaggio molecolare è una delle basi dell ingegneria genetica. Esso consiste nell inserire un frammento di DNA (chiamato inserto) in un vettore appropriato

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA (1) Dato il genotipo AaBb: quali sono i geni e quali gli alleli? Disegnate schematicamente questo genotipo con i geni concatenati

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

La trascrizione nei procarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie

La trascrizione nei procarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie La trascrizione nei procarioti Concetti base Nucleoside base purinica o pirimidinica legata alla posizione 1 dell anello pentoso Nucleotide base azotata-pentoso-fosfato Concetti base La trascrizione comporta

Dettagli

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA)

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA Il DNA cellulare contiene porzioni geniche e intergeniche, entrambe necessarie per le funzioni vitali della

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

CROMATOGRAFIA SU COLONNA

CROMATOGRAFIA SU COLONNA 1 CROMATOGRAFIA SU COLONNA La cromatografia è una tecnica di migrazione differenziata che permette la separazione dei costituenti di una miscela di sostanze affini. La cromatografia può essere di tipo

Dettagli

Gli enzimi. Proprietà generali Classificazione e nomenclatura Catalisi enzimatica

Gli enzimi. Proprietà generali Classificazione e nomenclatura Catalisi enzimatica Gli enzimi Proprietà generali Classificazione e nomenclatura Catalisi enzimatica En-zima εν ζυμη nel lievito Enzima termine generico per definire un catalizzatore biologico Tranne che diversamente indicato,

Dettagli

1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit

1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit 1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit Per la determinazione in vitro della 1,25 (OH) 2 Vitamina D in plasma e siero Gültig ab/valid from 17.03.2008 +8 C IMM-K 2112 +2 C 48 1. APPLICAZIONE Il kit ELISA (Enzyme-Linked-Immuno-Sorbent-Assay)

Dettagli

STUDI PRELIMINARI COMPARATIVI SULLA BIODISPONIBILITA E CAPACITA DI PERMEARE LA PELLE DI:

STUDI PRELIMINARI COMPARATIVI SULLA BIODISPONIBILITA E CAPACITA DI PERMEARE LA PELLE DI: STUDI PRELIMINARI COMPARATIVI SULLA BIODISPONIBILITA E CAPACITA DI PERMEARE LA PELLE DI: - RETINOLO PURO - RETINOLO IN LIPOSOMI - RETINOLO IN LIPOSYSTEM COMPLEX - RETINOLO IN CYCLOSYSTEM COMPLEX - VITAMINA

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

LE SOLUZIONI 1.molarità

LE SOLUZIONI 1.molarità LE SOLUZIONI 1.molarità Per mole (n) si intende una quantità espressa in grammi di sostanza che contiene N particelle, N atomi di un elemento o N molecole di un composto dove N corrisponde al numero di

Dettagli

L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA

L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA 1. Sostanza più abbondante in tutti gli esseri viventi 2. Più del 70% del peso di tutti gli esseri viventi 3. Influenza la struttura e la proprietà di tutte le molecole

Dettagli

La trascrizione negli eucarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie

La trascrizione negli eucarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie La trascrizione negli eucarioti Il promotore eucariotico L inizio della trascrizione negli eucarioti necessita della RNA polimerasi e dei fattori di trascrizione. Qualsiasi proteina sia necessaria per

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Spettrofotometro Agilent Cary 8454. Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali

Spettrofotometro Agilent Cary 8454. Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali Spettrofotometro Agilent Cary 8454 Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali UV-VIS AGILENT Cary 8454 TECNOLOGia DIODE ARRAY COLLAUdata Agilent Technologies è il tuo partner ideale per la spettroscopia

Dettagli

TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA

TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA CENTRIFUGAZIONE La centrifugazione è un processo che permette di separare una fase solida immiscibile da una fase liquida o due liquidi

Dettagli

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI LEZIONE 16 Sistemi di regolazione SISTEMI DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI In che modo un batterio sente e risponde a specifici segnali provenienti dall ambiente? Per esempio, nel caso dell operone lac

Dettagli

Caratterizzazione molecolare dell Anidrasi Carbonica in Trematomus spp.

Caratterizzazione molecolare dell Anidrasi Carbonica in Trematomus spp. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MM. FF. NN. Laurea di primo livello in Biologia Curriculum di Biologia Marina Caratterizzazione molecolare dell Anidrasi Carbonica in Trematomus spp.

Dettagli

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@?"?$3J I?@?@?@'@J I")&?@%@?J I?"!@?"!"J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@??$3J I?@?@?@'@J I)&?@%@?J I?!@?!J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO CAMPIONE DELL URSS Alla fine di novembre del 1956 cominciò a Tbilisi la semifinale del 24 campionato dell Urss. Tal vi prese parte. Aspiravano al diritto di giocare il torneo di campionato, tra gli altri,

Dettagli

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato Sistema per Acuti Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato La terapia Ci-Ca Citrato Dialisato Ci-Ca Calcio Modulo Ci-Ca Il sistema Ci-Ca con gestione integrata del citrato e calcio: La

Dettagli

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali:

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali: Gli enzimi Nel metabolismo energetico le cellule producono notevoli quantità di CO 2 che deve essere eliminata con l apparato respiratorio. Il trasferimento della CO 2 dalle cellule al sangue e da esso

Dettagli

L EQUILIBRIO CHIMICO

L EQUILIBRIO CHIMICO EQUIIBRIO CHIMICO Molte reazioni chimiche possono avvenire in entrambe i sensi: reagenti e prodotti possono cioè scambiarsi fra di loro; le reazioni di questo tipo vengono qualificate come reazioni reversibili.

Dettagli

1 Capitolo 8. Sviluppo linfocitario e riarrangiamento ed espressione dei geni dei recettori antigenici

1 Capitolo 8. Sviluppo linfocitario e riarrangiamento ed espressione dei geni dei recettori antigenici 1 Capitolo 8. Sviluppo linfocitario e riarrangiamento ed espressione dei geni dei recettori antigenici La maturazione consiste in una serie di eventi che avvengono negli organi linfoidi generativi o primari:

Dettagli

L AUTOMAZIONE IN CITOLOGIA SU STRATO SOTTILE: CONTROLLO DELLE FASI OPERATIVE.

L AUTOMAZIONE IN CITOLOGIA SU STRATO SOTTILE: CONTROLLO DELLE FASI OPERATIVE. L AUTOMAZIONE IN CITOLOGIA SU STRATO SOTTILE: CONTROLLO DELLE FASI OPERATIVE. C. Sintoni C. Galli Servizio di Anatomia Patologica - Presidio Ospedaliero S. M. delle Croci - Ravenna Attualmente nel nostro

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA Premesso che nell ambito del progetto Castagna di Montella:

Dettagli

VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI -

VOCE DI CAPITOLATO RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI - VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA MENTO DA SALI RIDUZIONE DEI SALI A LIVELLI DI SICUREZZA MEDIANTE ESTRAZIONE CON IMPACCO " DESCRIZIONE LAVORI E VERIFICA La seguente Tabella

Dettagli

La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di

La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di un solido (polvere) che diverrà il ceramico, con un

Dettagli

COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013

COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013 COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013 1) Una certa quantità di solfato di ferro (II), sciolta in una soluzione acquosa di acido solforico, viene trattata con 1.0 10-3 mol di permanganato di potassio. Si ottengono

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Centrifughe da routine Thermo Scientific SL. Più campioni in meno tempo Risposte più veloci

Centrifughe da routine Thermo Scientific SL. Più campioni in meno tempo Risposte più veloci Centrifughe da routine Thermo Scientific SL Più campioni in meno tempo Risposte più veloci Risposte più veloci con le centrifughe da routine Thermo Scientific SL General Purpose La centrifuga è uno strumento

Dettagli

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI Allegato A). Requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l esercizio delle attività sanitarie dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti, ai

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INCAPACITA VENTILATORIA (flussi e/o volumi alterati alle PFR) INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (compromissione dello scambio gassoso e/o della ventilazione alveolare) Lung failure (ipoossiemia) Pump failure

Dettagli

Una nuova velocità. Velocizzate il vostro lavoro con Eppendorf Easypet 3 e le nuove pipette serologiche

Una nuova velocità. Velocizzate il vostro lavoro con Eppendorf Easypet 3 e le nuove pipette serologiche Una nuova velocità Velocizzate il vostro lavoro con Eppendorf Easypet 3 e le nuove pipette serologiche Scoprite la nuova dimensione del controllo Sperimentate la nuova dimensione del pipettaggio elettronico

Dettagli

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA Il modulo a membrana piana Kubota utilizza la tecnologia di microfiltrazione detta cross flow. Insufflando aria sul fondo del modulo, si crea un flusso ascensionale

Dettagli

LA MEMBRANA PLASMATICA

LA MEMBRANA PLASMATICA LA MEMBRANA PLASMATICA 1. LE FUNZIONI DELLA MEMBRANA PLASMATICA La membrana plasmatica svolge le seguenti funzioni: 1. tenere concentrate tutte le sostanze indispensabili alla vita: è proprio la membrana

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

Università di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente

Università di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente Università di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente Produzione di formaggio di bufala a pasta semidura: studio della proteolisi Barbara La Gatta, Giusy Rusco, Aldo Di Luccia

Dettagli

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 Cisteina di 3 gruppo (176) Unità ripetute ricche di leucina Cisteine di 2 gruppo

Dettagli

PRELIEVO DI TAMPONI SU SUPERFICI E CARCASSE SOMMARIO

PRELIEVO DI TAMPONI SU SUPERFICI E CARCASSE SOMMARIO Pag. 1/7 SOMMARIO 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2. RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI...2 3. MATERIALE NECESSARIO...3 4. MODALITA OPERATIVE...4 5. REGISTRAZIONE E ARCHIVIAZIONE...7 6. RESPONSABILITA...7

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

ESPERIENZE DI LABORATORIO

ESPERIENZE DI LABORATORIO ESPERIENZE DI LABORATORIO Determinazione dello zinco nei capelli..1 Determinazione di anioni inorganici presenti in acque potabili 4 Determinazione degli acidi grassi in lipidi di origine naturale..6 Determinazione

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

(es.: AA, aa, BB, bb ) 2 Alleli: si tratta di geni che si trovano su cromosomi omologhi e che controllano lo stesso carattere in modo eguale (alleli

(es.: AA, aa, BB, bb ) 2 Alleli: si tratta di geni che si trovano su cromosomi omologhi e che controllano lo stesso carattere in modo eguale (alleli 1 ELEMENTI DI GENETICA LA GENETICA È: LA DISCIPLINA (= LA SCIENZA) CHE INDAGA SUI MECCANISMI DELLA TRASMISSIONE DEI CARATTERI DA UNA GENERAZIONE ALL ALTRA. RICORDIAMO 2 CONCETTI FONDAMENTALI: A) GENOTIPO:

Dettagli

DIAMO UNA MANO ALLA NATURA

DIAMO UNA MANO ALLA NATURA DIAMO UNA MANO ALLA NATURA ABBATTITORI A RICIRCOLO DI ACQUA (SCRUBBER A TORRE) I sistemi di abbattimento a scrubber rappresentano un ottima alternativa a sistemi di diversa tecnologia (a secco, per assorbimento,

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione -

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Questo documento è un tentativo di raccolta e riorganizzazione dei vari post & thread esistenti sull'argomento SEKA 2, senza la pretesa di essere un trattato esaustivo.

Dettagli

Fenomeni di trasporto. Fenomeni di trasporto

Fenomeni di trasporto. Fenomeni di trasporto La comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che governano il trasporto di materia e la trasmissione delle forze è di fondamentale importanza per lo studio della fisiologia cellulare e l ingegnerizzazione

Dettagli

Samuele Di Rita - Classe 2 B sa - 16/03/2015 - Gruppo 5: Di Rita, Dal Maso

Samuele Di Rita - Classe 2 B sa - 16/03/2015 - Gruppo 5: Di Rita, Dal Maso Samuele Di Rita - Classe 2 B sa - 16/03/2015 - Gruppo 5: Di Rita, Dal Maso SAGGI ANALITICI SU ALIMENTI CONTENENTI CARBOIDRATI OBIETTIVI Fase 1: Dimostrare, mediante l uso del distillato di Fehling, se

Dettagli

DETERMINAZIONE DI ESCHERICHIA COLI

DETERMINAZIONE DI ESCHERICHIA COLI Rapporti ISTISAN 2005 DETERMINAZIONE DI ESCHERICHIA COLI 0. Generalità e definizioni Escherichia coli è stato descritto per la prima volta nel 1885 da Theodor Escherich col nome di Bacterium coli. Il microrganismo,

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Una formula molecolare è una formula chimica che dà l'esatto numero degli atomi di una molecola.

Una formula molecolare è una formula chimica che dà l'esatto numero degli atomi di una molecola. Una formula molecolare è una formula chimica che dà l'esatto numero degli atomi di una molecola. La formula empirica e una formula in cui il rappporto tra gli atomi e il piu semplice possibil Acqua Ammoniaca

Dettagli

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE ASO S. Croce e Carle di Cuneo C.I.O. COMITATO INFEZIONI OSPEDALIERE DOCUMENTO DESCRITTIVO TITOLO CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE Data di emissione: 20 aprile 2004 revisione n

Dettagli

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE Pagina. M 1 Cronotermostati M 3 Termostati.. M 4 Centraline climatiche M 4 Orologi M 6 Accessori abbinabili a centraline Climatiche e termoregolatori M 7 M 01

Dettagli

Il ciclo cellulare e la sua regolazione

Il ciclo cellulare e la sua regolazione Il ciclo cellulare e la sua regolazione Le cellule possono essere classificate in base alla loro capacità di crescere e di dividersi: Cellule che hanno perso la capacità di dividersi (cellule neuronali,

Dettagli

. analisi teorica (studio di esistenza, unicità della soluzione, sensitività rispetto ai dati, regolarità, comportamento qualitativo).

. analisi teorica (studio di esistenza, unicità della soluzione, sensitività rispetto ai dati, regolarità, comportamento qualitativo). 1 Modelli matematici Un modello è un insieme di equazioni e altre relazioni matematiche che rappresentano fenomeni fisici, spiegando ipotesi basate sull osservazione della realtà. In generale un modello

Dettagli

NUMERI DI OSSIDAZIONE

NUMERI DI OSSIDAZIONE NUMERI DI OSSIDAZIONE Numeri in caratteri romani dotati di segno Tengono conto di uno squilibrio di cariche nelle specie poliatomiche Si ottengono, formalmente, attribuendo tutti gli elettroni di valenza

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel Indice Numerico NOM 6-88 Vedi UNI 0009 NOM 9-71 Prova di stabilità degli oli isolanti NOM 15-71 Prova di distillazione dei prodotti petroliferi NOM 5-71 Determinazione dello zolfo nei prodotti petroliferi

Dettagli

DICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE (art.4 CPR 305/2011)

DICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE (art.4 CPR 305/2011) 1) Codice di identificazione unico: 0/4-GF 85 2) Numero di tipo: SABBIA ASTICO 3) Uso previsto di prodotto: UNI EN 12620- Aggregati per calcestruzzo; rilasciato il Certificato di conformità del controllo

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Chimica è una parolaccia? Si direbbe di sì, a giudicare dalle reazioni della opinione pubblica che associa

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

DIPARTIMENTO DI FISICA E CHIMICA, LABORATORI prof. M. Brai PROGETTO DIMESA: TRATTAMENTI OLII NEI NOSTRI LABORATORI

DIPARTIMENTO DI FISICA E CHIMICA, LABORATORI prof. M. Brai PROGETTO DIMESA: TRATTAMENTI OLII NEI NOSTRI LABORATORI DIPARTIMENTO DI FISICA E CHIMICA, LABORATORI prof. M. Brai PROGETTO DIMESA: TRATTAMENTI OLII NEI NOSTRI LABORATORI scopo del lavoro: Confronto tra oli EVO addizionati con estratti di capperi campionati

Dettagli

L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH

L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH I DETERGENTI: COME CONIUGARE PRESTAZIONI ELEVATE E RISPETTO PER L AMBIENTE L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH Resana, 5 ottobre 2007 FEDERICA CECCARELLI Ist. Sup.

Dettagli

QUANDO E PERCHÉ IL MOTORE DEL COMPRESSORE ERMETICO SI PUÒ BRUCIARE

QUANDO E PERCHÉ IL MOTORE DEL COMPRESSORE ERMETICO SI PUÒ BRUCIARE QUANDO E PERCHÉ IL MOTORE DEL COMPRESSORE ERMETICO SI PUÒ BRUCIARE di: Luigi Tudico si! come tutti gli altri impianti, anche il sistema URTROPPO frigorifero può andare incontro a diversi tipi di inconvenienti,

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

di questi il SECONDO PRINCIPIO ΔU sistema isolato= 0

di questi il SECONDO PRINCIPIO ΔU sistema isolato= 0 L entropia e il secondo principio della termodinamica La maggior parte delle reazioni esotermiche risulta spontanea ma esistono numerose eccezioni. In laboratorio, ad esempio, si osserva come la dissoluzione

Dettagli

I modelli atomici da Dalton a Bohr

I modelli atomici da Dalton a Bohr 1 Espansione 2.1 I modelli atomici da Dalton a Bohr Modello atomico di Dalton: l atomo è una particella indivisibile. Modello atomico di Dalton Nel 1808 John Dalton (Eaglesfield, 1766 Manchester, 1844)

Dettagli

CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI. Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto

CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI. Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto Percentuale in peso = g soluto / g soluzione x 100 H 2 O 2 al 3% Percentuale

Dettagli

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Il sistema BD/RDM: integrazione dei Dispositivi medico diagnostici in vitro La rilevazione degli IVD Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Agenda Le attuali modalità di notifica per i dispositivi

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la INFIAMMAZIONE Risposta protettiva che ha lo scopo di eliminare sia la causa iniziale del danno cellulare (es. microbi, tossine etc), sia i detriti cellulari e le cellule necrotiche che compaiono a seguito

Dettagli

LEZIONE 5 Interazione Particelle Cariche-Materia

LEZIONE 5 Interazione Particelle Cariche-Materia LEZIONE 5 Interazione Particelle Cariche-Materia Particelle alfa Le particelle alfa interagiscono intensamente con la materia attraverso collisioni/interazioni che producono lungo la traccia una elevata

Dettagli

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA Genetisti Forensi Italiani (Ge.F.I) Presidente Prof. Francesco De Stefano

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA Genetisti Forensi Italiani (Ge.F.I) Presidente Prof. Francesco De Stefano Vice ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA (Ge.F.I) Presidente LINEE GUIDA PER LA REPERTAZIONE DI TRACCE BIOLOGICHE PER LE ANALISI DI GENETICA FORENSE NEL PERCORSO ASSISTENZIALE DELLE VITTIME DI VIOLENZA SESSUALE E/O

Dettagli

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione Andrea Mariani Pulizia delle vasche volano e di prima pioggia LE ACQUE PIOVANE: Contengono SEDIMENTI - DEPOSITI in vasca; - Riduzione

Dettagli

SeroCP Quant IgA. Applicazioni. Introduzione - 2 -

SeroCP Quant IgA. Applicazioni. Introduzione - 2 - SeroCP Quant IgA I Applicazioni SeroCP Quant IgA è un Enzyme Linked Immunosorbent Assay (ELISA) per la determinazione semiquantitativa di anticorpi IgA specie specifici anti Chlamydia pneumoniae nel siero

Dettagli

CHIMICA ORGANICA. Gli alcoli

CHIMICA ORGANICA. Gli alcoli 1 E1-ALCOLI CIMICA OGANICA ALCOLI Formula generale Desinenza -olo Gli alcoli Gli alcoli sono, dopo gli idrocarburi, i composti organici più comuni, che è possibile considerare come derivati dagli alcani

Dettagli

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne DESCRIZIONE DI-CLASS è un sistema composito a base resina caratterizzato da elevata flessibilità di intervento ed

Dettagli

Infatti il glucosio viene bruciato in presenza di ossigeno e l'energia liberata, immagazzinata sotto forma di ATP

Infatti il glucosio viene bruciato in presenza di ossigeno e l'energia liberata, immagazzinata sotto forma di ATP I mitocondri sono gli organuli responsabili della produzione di energia necessaria alla cellula per crescere e riprodursi. Queste reazioni, che nel loro insieme costituiscono il processo di "respirazione

Dettagli

L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi. info@novares.org

L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi. info@novares.org L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi Enrico Boccaleri, Ph.D.,, Leonardo Maffia, Ing., Ph.D.,, Giuseppe Rombolà, Ph.D. info@novares.org

Dettagli

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm CT LISCIATURE C40-F10 A2 fl CONFORME ALLA NORMA EUROPEA Nivorapid EN 13813 Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE Antisepsi - Asepsi ANTISEPSI: : mira a rallentare lo sviluppo dei germi (freddo) ASEPSI: consiste nell applicazione di una serie di norme atte a impedire che su un determinato

Dettagli

(c) dipende linearmente dalla distanza dal centro della sfera. Domanda n5: Il campo elettrico all'interno di un conduttore sferico di raggio R e'

(c) dipende linearmente dalla distanza dal centro della sfera. Domanda n5: Il campo elettrico all'interno di un conduttore sferico di raggio R e' FISICA per BIOLOGIA Esercizi: Elettricita' e Magnetismo Indicare la lettera corrispondente alla risposta corretta. Domanda n1: La carica elettrica e' quantizzata, cioe' la carica piu' piccola misurata

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni La Manutenzione preventiva (PM, Preventive Maintenance) di Agilent offre l'assistenza di fabbrica consigliata affinché i sistemi analitici funzionino correttamente e forniscano risultati sempre precisi.

Dettagli

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata Perché invecchiamo? La selezione naturale opera in maniera da consentire agli organismi con i migliori assetti genotipici di tramandare i propri geni alla prole attraverso la riproduzione. Come si intuisce

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli