Molecole Cellule Tessuti Organismi Sistemi Esseri viventi animali e umani BIOTECNOLOGIE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Molecole Cellule Tessuti Organismi Sistemi Esseri viventi animali e umani BIOTECNOLOGIE"

Transcript

1 Biotecnologie i e strumentazione t - 1 Le biotecnologie trattano i principi, i fenomeni e i processi per studiare la materia vivente e ricavare, dalla conoscenza, beni e prodotti utilizzabili anche a scopo commerciale. La strumentazione è di supporto a questa dinamica scientifico-tecnica. Molecole Cellule Tessuti Organismi Sistemi Esseri viventi animali e umani In questa lezione trattiamo solo strumentazione coinvolta in aspetti computazionali e bioinformatici relativi a tre molecole fondamentali, che costituiscono i blocchi fondamentali delle cellule e dei tessuti BIOTECNOLOGIE DNA RNA PROTEINE 42/68

2 Biotecnologie i e strumentazione t - 2 Sui pazienti si interviene quasi esclusivamente per riparare un danno acquisito (patologia). Su materia vivente, dalle molecole agli organismi, si interviene anche con lo scopo di trasformarne le caratteristiche per un loro miglioramento o adeguamento a particolari necessità. In questo caso si incontrano altri tipi di problematiche. Complessità dimensionale delle tre molecole - 1 Archivio d informazione posto 1. DNA ACGTTAGGCCTTA... TTAGCGGCA... TCCTTGAACGTAC...TGAATCGA... in una sequenza, in una sola caratteri totali Contenuto d informazione i del DNA: esempio dimensione, di 4 caratteri A, C, G, T, rappresentanti le basi del DNA, alfabeto sorgente. Consideriamo una sequenza di basi; esistono possibili combinazioni di A,C,G,T, tutte a priori equiprobabili. Tenendo conto che = , allora la probabilità di ciascuna è p= , e dalla definizione d informazione, ognuna contiene la quantità I d informazione I = log p = log 2 = bit 25Kbyte 2 2 = Elettronica: occorrono 4 nm 3 per DNA: la stringa di basi è lunga nm, con memorizzare 1 bit nella RAM; spessore di 2 nm e contiene 25KB d informazione; serve un volume di nm 3 per serve una superficie di 10 3 nm 2 per memorizzare 25KB memorizzare 25KB (NO bit errori) (spazio elettronica)/(spazio DNA) = !!! 43/68

3 Biotecnologie i e strumentazione t - 3 Complessità dimensionale delle tre molecole - 2 The relatively static nature and low dimensionality of DNA allow it to serve as a reference and anchor for most other biologic computing databases. 2. mrna 3. PROTEINE mrna (messanger RNA) and protein are more highly dimensional, with dynamic range, modifications, 3D patterns of expression and interactions with other mrnas and proteins dictating normal and pathologic conditions. Much of current and future efforts in biologic computing are toward recording changes of mrna and protein patterns as a function of a specific variable, with the goal of assembling changes into biologically relevant networks and pathways. The long-term goal is to understand and predict the responses of cells, tissues, and the patient to environmental and pathologic conditions; however, the very high dimensionality makes this a formidable task. 44/68

4 Biotecnologie i e strumentazione t - 4 Basi di Dati -1 Sono lo strumento fondamentale della Genomica e della Proteomica Campi per la scelta della specie e dei dati sul gene da indagare Link a genomi più frequentemente indagati 45/68

5 Biotecnologie i e strumentazione t - 5 Basi di Dati -2 DataBase pubblico Accesso al cariotipo umano: si indaga sui geni contenuti nei cromosomi Dettagli sui geni contenuti nel cromosoma 7 46/68

6 Biotecnologie i e strumentazione t - 6 La strumentazione usata in campo biotecnologico è molto diversa da quella utilizzata in campo biomedico. Trattiamo i quattro tipi di strumentazione più frequentemente utilizzata nelle biotecnologie Spettrometria di massa Elettroforesi Micro array Real Time PCR 47/68

7 Biotecnologie i e strumentazione t - 7 The complexity of protein networks is much larger than that of RNA: 20 amino acids as building blocks instead of 4 bases for RNA and DNA; once a protein is translated from a gene, a long list of variables influences activity and function of the protein (e.g. phosphorylation); folding of the protein dictates activity, as do interactions with additional copies of itself or other proteins; subcellular localization and local concentration of substrates and cofactors can dramatically influence protein function. Technical problems add complexity when trying to sequence the proteins amino acids string: It is considerably more difficult to purify and sequence proteins, compared to the cloning and automated sequencing technologies available for nucleic acids (DNA, RNA). Also, the exquisitely sensitive and specific sequence-specific hybridization used to query nucleic acids is not available for proteins. 48/68

8 Biotecnologie i e strumentazione t - 8 The fundamentals of proteomics are as follows: In Mass Spectrometry technique, ionized protein fragments (peptides) moving through a vacuum have a specific mass over charge (m/z) ratio. The secondary structure (amino acid sequence) of proteins can be predicted by techniques in silico (translation of genes - transcript units both known and predicted). A protein sequence can be fragmented in silico into predicted patterns of m/z fragments. Mass Spectrometry assumes major importance! 49/68

9 Biotecnologie i e strumentazione t - 9 MASS SPECTROMETRY ionization Scope: pick a single protein from a complex solution. Imparts charge to protein fragments, to be driven through space by electromagnetic forces within a vacuum. The two most frequently used methods matrix assisted laser desorption ionization (MALDI ) which analyzes samples as dry solids co-precipitated with an ultraviolet laser-absorbing matrix ti on a probe Electrospray ionization (ESI), a solution-based method sprayed through a narrow stainless steel capillary. Vacuum units that manipulate the charged polypeptides in such a way that the m/z ratio is directly related to time at detection by the detector. Most common mass analyzers: time-of-flight flight (TOF) where e the m/z ratio is related to a linear flight path from the ion source to the detector; ion traps and quadrupoles have a series of electromagnetic forces that modulate ion frequency in a nonlinear manner. Finally, the detector is where the charged particles are transduced into electrical signals via a photon diode and electron multiplier. 50/68

10 Biotecnologie i e strumentazione t - 10 GLI ALTRI STRUMENTI PER LE BIOTECNOLOGIE O OG ELETTROFORESI PCR MICRO ARRAY 51/68

11 ELETTROFORESI 1 - Glossario Biotecnologie i e strumentazione t - 11 Gel Electrophoresis is used to compare the similarity of DNA, PROTEIN, RNA Micropipet i instrument t used to measure millionths of fliters. Electrophoresis the use of electricity to pull apart molecules. Agarose a sugar used to make lab gel. Buffer solution of water and ions which help to conduct electricity. Gel box box designed to conduct electricity across/through a gel. Gel lab jello made from agar and buffer solutions Gels Purpose 1) To hold the samples 2) To help separate the samples based on charge and Gels Process size. 1) Pour gel 2) Load the samples 3) Cover the gel with buffer (The buffer helps to conduct electricity) 4) Connect power cords 5) Turn on the power source and set to 100 volts for 15 minutes. 52/68

12 ELETTROFORESI 2 (DNA) Enzymes molecules which cut DNA. DNA Electrophoresis steps 1) Cut DNA with enzymes (Restriction Enzymes) Biotecnologie i e strumentazione t ) Run the DNA 3) Identify the bands by comparison Practical Applications: Genetic Research, Crime Scene, Forensic Science, DNA is negatively charged. When placed in an electrical field, DNA will migrate toward the positive pole (anode). An agarose gel (porous) is used to slow the movement of DNA and separate by size. 53/68

13 Biotecnologie i e strumentazione t - 13 ELETTROFORESI 3 (DNA) DNA Comparing DNA using gel electrophoresis - large small + Restriction Enzymes 54/68

14 PCR: polymerase chain reaction -1 Biotecnologie i e strumentazione t - 14 Technique to amplify a single or few copies of a piece of DNA across several orders of magnitude, generating thousands to millions of copies of a particular DNA sequence. PCR is a cyclic process controlled by the temperature of the reaction mixture. First, the temperature t is raised to 95 C, causing the template DNA to separate (denature). Second, the temperature is then decreased to around 50 C (122 F), allowing short primer pieces of DNA to hybridise to each strand of the template at opposite ends of the sequence to be amplified. 55/68

15 PCR: polymerase chain reaction -2 Biotecnologie e strumentazione - 15 Third, the thermostable enzyme Taq - Termophilus aquaticus (a DNA polymerase that is active at high temperatures) t then binds to and extends the primers at an intermediate temperature of 72 C (162 F), so that two new doublestranded sta dedcopeso copies of the etemplate pateare made. 72 C (162 F) This cyclic process of separating DNA strands, copying and reannealing the daughter strands is repeated multiple times to increase the numbers of DNA product. Amplicons 56/68

16 Real-time PCR - 1 Biotecnologie e strumentazione - 16 Real-time PCR using double-stranded DNA dyes A DNA-binding dye binds to all double-stranded (ds)dna in PCR, causing fluorescence of the dye. An increase in DNA product during PCR therefore leads to an increase in fluorescence intensity and is measured at each cycle, thus allowing DNA concentrations to be quantified. However, dsdna dyes such as SYBR Green will bind to all dsdna PCR products, including nonspecific PCR products (such as Primer dimer. This can potentially interfere with or prevent accurate quantification of the intended target t sequence. 1. The reaction is prepared as usual, with the addition of fluorescent dsdna dye. 2. The reaction eacto is run in a thermocycler, e and after each cyce, cycle, the levels es of fluorescence are measured with a detector; the dye only fluoresces when bound to the dsdna (i.e., the PCR product). With reference to a standard dilution, the dsdna concentration in the PCR can be determined. Real-time PCR monitors the fluorescence emitted during the reaction as an indicator of amplicon production at each PCR cycle (in real time) as opposed to the endpoint detection. 57/68

17 Biotecnologie e strumentazione - 17 Real-time PCR /68

18 Biotecnologie e strumentazione - 18 Microarrays - 1 A microarray is a multiplex lab-on-a-chip. It is a 2D array on a solid substrate (usually a glass slide or silicon thin-film cell) that assays large amounts of biological material using high-throughput screening (statistical image analysis) methods. Types of microarrays include: DNA microarrays, such as cdna microarrays, oligonucleotide microarrays and SNP microarrays MMChips, for surveillance of microrna populations Protein microarrays Tissue microarrays Cellular microarrays (also called transfection microarrays) Chemical compound microarrays Antibody microarrays Carbohydrate arrays (glycoarrays) 59/68

19 Biotecnologie e strumentazione - 19 Microarrays - 2 Microarrays provide a platform for a genome-wide view of a biological sample. Microarray analysis makes use of the vast amounts of data that the microarray platform provides. La progettazione di questi dispositivi si basa su una conoscenza acquisita relativa alla corrispondenza nota tra molte sequenze di DNA e i corrispondenti geni. It is through the intelligent combination of mathematical algorithms and clinical validation that microarray analysis provides a real opportunity to realize the goal of targeted personalized medicine. The array is prepared on a small solid base such as a piece of glass or nylon divided into a grid of tiny squares. To each square is attached a different and specific piece of DNA, typically a short DNA sequence that can act as a probe for a particular gene. Every chip corresponds to a particular set of sequences. 60/68

20 Microarrays - 3 Biotecnologie e strumentazione - 20 A DNA "chip" or microarray is, generally speaking, a matrix of short oligonucleotide probes attached to a hard surface for the purpose of selectively hybridizing with DNA in a solution. Sequenza (target) da analizzare, viene distribuita sul chip in soluzione A DNA microarray is a multiplex technology used in molecular biology and in medicine. It consists of an arrayed series of thousands of microscopic spots of DNA oligonucleotides, called features, each containing picomoles of a specific DNA sequence, known as probes (or reporters). Target is the unknown sequence. Probe-target hybridization is usually detected and quantified by detection of fluorophore-, silver-, or chemiluminescence-labeled targets to determine relative abundance of nucleic acid sequences in the target. 61/68

21 Biotecnologie e strumentazione - 21 Microarrays - 4 Confronto tra sequenze The design, selection, length, construction, and attachment of these probes vary depending on experimental design, and can be very diverse depending on the application. Avviene l interazione tra probe e sequenza ignota. e la conseguente colorazione delle singole celle sulla base di opportuna attivazione della fluorescenza 62/68

22 Biotecnologie e strumentazione - 22 Microarrays - 5 Fare attenzione al singolo filamento, al cdna e al doppio filamento ibridizzato Example of an approximately 40,000 probe spotted oligo microarray with enlarged inset to show detail. This result is submitted to statistical image analysis 63/68

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma Biologia Molecolare CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma L analisi del genoma n La tipizzazione del DNA n La genomica e la bioinformatica n La genomica funzionale La tipizzazione del DNA DNA Fingerprinting

Dettagli

CORSO DI GENETICA. Roberto Piergentili. Università di Urbino Carlo Bo INGEGNERIA GENETICA

CORSO DI GENETICA. Roberto Piergentili. Università di Urbino Carlo Bo INGEGNERIA GENETICA CORSO DI GENETICA INGEGNERIA GENETICA Tecniche di DNA ricombinante: gli enzimi di restrizione Le tecniche di base del DNA ricombinante fanno prevalentemente uso degli enzimi di restrizione. Gli enzimi

Dettagli

PCR - Polymerase Chain Reaction

PCR - Polymerase Chain Reaction PCR - Polymerase Chain Reaction ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993). Questa tecnica, utilizzando i principi della duplicazione del DNA,

Dettagli

Bell, Nature 421: 414, 2003. Tratta da lezioni di genetica Prof. PF Pignatti

Bell, Nature 421: 414, 2003. Tratta da lezioni di genetica Prof. PF Pignatti La scoperta della doppia elica mezzo secolo fa ha coinvolto la pratica medica con lentezza, ma sono probabili trasformazioni significative nei prossimi 50 anni. Bisogna cambiare la pratica medica e la

Dettagli

eaction A very efficient method for IN VITRO REPLICATION of DNA

eaction A very efficient method for IN VITRO REPLICATION of DNA 1 olymerase hain What is it? eaction A very efficient method for IN VITRO REPLICATION of DNA What is for? Synthesis of several million copies of a specific DNA sequence within a few hours 2 PCR INGREDIENTS

Dettagli

Tecniche biofisiche basate su nanopori

Tecniche biofisiche basate su nanopori Tecniche biofisiche basate su nanopori -Pori di dimensione nanometrica -Attraverso membrane lipidiche o inorganiche -Di natura proteica o scavati con tecnologie top-down Possono essere impiegati per -Studiare

Dettagli

IBRIDAZIONE DNA:DNA. Tassonomia molecolare CHEMOTAXONOMY

IBRIDAZIONE DNA:DNA. Tassonomia molecolare CHEMOTAXONOMY IBRIDAZIONE DNA:DNA SOUTHERN blotting Hybridization Techniques Hybridization Techniques NOTHERN blotting FISH (Fluorescence In Situ Hybridization) FISH (Fluorescence In Situ Hybridization) The sample is

Dettagli

PCR - Polymerase Chain Reaction. ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993).

PCR - Polymerase Chain Reaction. ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993). End point PCR vs quantitative Real-Time PCR PCR - Polymerase Chain Reaction ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993). Questa tecnica, utilizzando

Dettagli

Ibridazione degli acidi nucleici

Ibridazione degli acidi nucleici Ibridazione degli acidi nucleici L ibridazione consiste nel porre a contatto acidi nucleici a singolo filamento provenienti da fonti diverse: Sonda di solito una popolazione omogenea di molecole note.

Dettagli

AMPLIFICAZIONE IN VITRO DEL DNA REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI (PCR)

AMPLIFICAZIONE IN VITRO DEL DNA REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI (PCR) AMPLIFICAZIONE IN VITRO DEL DNA REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI (PCR) PCR: reazione polimerasica a catena Inventata da Kary Mullis negli anni 80 (premio Nobel 1993) Serve per ottenere una grande quantita

Dettagli

Si può ottenere un a grande quantità di copie di DNA a partire da una singola molecola di DNA stampo La reazione è semplice ed automatizzabile E

Si può ottenere un a grande quantità di copie di DNA a partire da una singola molecola di DNA stampo La reazione è semplice ed automatizzabile E Si può ottenere un a grande quantità di copie di DNA a partire da una singola molecola di DNA stampo La reazione è semplice ed automatizzabile E possibile scegliere selettivamente cosa amplificare (specificità)

Dettagli

Macro, Micro..& Chip. Gli Array

Macro, Micro..& Chip. Gli Array Macro, Micro..& Chip Gli Array Microarrays DNA microarray technology is an high throughput method for gaining information on gene function Microarray technology is based on the availability of gene sequences

Dettagli

I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più.

I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più. Piante transgeniche prive di geni marker I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più. Possibili problemi una volta in

Dettagli

La tecnologia dei microarray

La tecnologia dei microarray La tecnologia dei microarray Introduzione per l analisi dell espressione genica: Affymetrix GeneChip spotted arrays L analisi dei dati Campi di applicazione dei microarray Introduzione I progetti di sequenziamento

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica Pier Sandro Cocconcelli Istituto di Microbiologia Centro Ricerche Biotecnologiche Università Cattolica del Sacro Cuore Piacenza-Cremona

Dettagli

Sequenziamento del DNA: strutture dei nucleotidi

Sequenziamento del DNA: strutture dei nucleotidi Sequenziamento del DNA: strutture dei nucleotidi il metodo di Sanger 2-3 DIDEOSSINUCLEOTIDI Il contenuto di ciascuna provetta viene caricato in 4 pozzetti separati di un gel di poliacrilammide * Indica

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

Recent gene discoveries and applications in cancer FUNCTIONAL GENOMICS:

Recent gene discoveries and applications in cancer FUNCTIONAL GENOMICS: Recent gene discoveries and applications in cancer FUNCTIONAL GENOMICS: Bioinformatics ( ad Hoc Database searches) Micro-array expression analysis Tissue Multiple Array Gain and Loss chromosomal analyses

Dettagli

Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2014-2015. Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it

Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2014-2015. Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2014-2015 Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it Fonti e testi di riferimento Dan Graur: http://nsmn1.uh.edu/dgraur/ >courses > bioinformatics

Dettagli

I PROGETTI OMICI. Studiano gli elementi biologici nel loro insieme TRASCRITTOMICA PROTEOMICA

I PROGETTI OMICI. Studiano gli elementi biologici nel loro insieme TRASCRITTOMICA PROTEOMICA 1 I PROGETTI OMICI Studiano gli elementi biologici nel loro insieme TRASCRITTOMICA PROTEOMICA Studia il contenuto in mrna di una cellula (in differenti fasi di sviluppo, in risposta a vari stimoli o a

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato.

Pezzi da ritagliare, modellare e incollare nell ordine numerico indicato. La nuova Treddì Paper è un prodotto assolutamente innovativo rispetto ai classici Kit per il découpage 3D. Mentre i classici prodotti in commercio sono realizzati in cartoncino, la Treddì è in carta di

Dettagli

La Tecnologia dei Microarray. Tor Vergata Aprile 2011 (Susana.Bueno@caspur.it)

La Tecnologia dei Microarray. Tor Vergata Aprile 2011 (Susana.Bueno@caspur.it) La Tecnologia dei Microarray Tor Vergata Aprile 2011 (Susana.Bueno@caspur.it) SH Friend and RB Stoughton, The Magic of Microarray, Scientific American, February. 2002, pp. 44-49 Vogliamo sapere velocemente

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti.

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. La gamma NAUTILUS, nata dall esperienza maturata dalla nostra azienda in oltre 36 anni di attività nella progettazione e produzione di sistemi di

Dettagli

TACTÒ TASTIERA EFFETTO HALL KEY PAD HALL EFFECT

TACTÒ TASTIERA EFFETTO HALL KEY PAD HALL EFFECT TACTÒ TASTIERA EFFETTO HALL KEY PAD HALL EFFECT edizione/edition 04-03 DESCRIZIONE DESCRIPTION DESCRIZIONE La nuova tastiera COBO è stata studiata per ottimizzare gli spazi all interno delle cabine moderne.

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

LO LH BUSREP. 1 2 3 Jp2. Jp1 BUSREP. Ripetitore di linea seriale RS 485 Manuale d installazione RS 485 Serial Line Repeater Instruction Manual

LO LH BUSREP. 1 2 3 Jp2. Jp1 BUSREP. Ripetitore di linea seriale RS 485 Manuale d installazione RS 485 Serial Line Repeater Instruction Manual Jp MS 4 LINEA 4 MS MS LINEA LINEA Tx4 Tx Tx Tx BUSREP S Jp Jp LINEA GND +,8 Jp4 BUSREP Ripetitore di linea seriale RS 485 Manuale d installazione RS 485 Serial Line Repeater Instruction Manual Edizione/Edition.

Dettagli

Verifiche qualitative dell RNA e cdna in ambito dei trials BCR/ABL e AML translocation programme. Massimo Degan, CRO Aviano (PN)

Verifiche qualitative dell RNA e cdna in ambito dei trials BCR/ABL e AML translocation programme. Massimo Degan, CRO Aviano (PN) e cdna in ambito dei trials BCR/ABL e AML translocation programme Massimo Degan, CRO Aviano (PN) perchè è importante verificare l RNA La verifica della qualità dell RNA nei saggi diagnostico-molecolari

Dettagli

QUALITAL. Purpose of the document. Scopo del documento. Scheda Tecnica

QUALITAL. Purpose of the document. Scopo del documento. Scheda Tecnica Via privata Ragni 13/15 28062 Cameri (NO) Tel.: 0321-51.05.78 fax: 0321-51.79.37 e-mail: qualital@qualital.org - web-site: www.qualital.org ISTITUTO DI CERTIFICAZIONE INDUSTRIALE DELL ALLUMINIO N 1 M a

Dettagli

Ino-x. design Romano Adolini

Ino-x. design Romano Adolini Ino-x design Romano Adolini Nuovo programma placche Ino-x design Romano Adolini OLI, importante azienda nel panorama nella produzione di cassette di risciacquamento, apre al mondo del Design. Dalla collaborazione

Dettagli

Dr. Davide Barbagallo P.h.D. Università di Catania Dip. Sc. Biomediche Sez. di Biologia Generale, Biologia Cellulare, Genetica Molecolare G.

Dr. Davide Barbagallo P.h.D. Università di Catania Dip. Sc. Biomediche Sez. di Biologia Generale, Biologia Cellulare, Genetica Molecolare G. High Resolution Melting (HRM) Analysis Dr. Davide Barbagallo P.h.D. Università di Catania Dip. Sc. Biomediche Sez. di Biologia Generale, Biologia Cellulare, Genetica Molecolare G. Sichel Unità di BioMedicina

Dettagli

Attuatore a relè Manuale di istruzioni

Attuatore a relè Manuale di istruzioni Attuatore a relè Manuale di istruzioni www.ecodhome.com 1 Sommario 3 Introduzione 4 Descrizione e specifiche prodotto 5 Installazione 6 Funzionamento 6 Garanzia 2 Introduzione SmartDHOME vi ringrazia per

Dettagli

Functional Genomics in Cancer Genetics 03-04-09

Functional Genomics in Cancer Genetics 03-04-09 Functional Genomics in Cancer Genetics 03-04-09 La Genomica Funzionale è una branca della biologia molecolare il cui l obiettivo è di raccogliere il maggior numero di dati che consentono di studiare il

Dettagli

di Milazzo Gabriele Mangiagli Graziella Paternò Valentina Lomagno Valeria Mangione Enza Prof. C. Di Pietro

di Milazzo Gabriele Mangiagli Graziella Paternò Valentina Lomagno Valeria Mangione Enza Prof. C. Di Pietro di Milazzo Gabriele Mangiagli Graziella Paternò Valentina Lomagno Valeria Mangione Enza Prof. C. Di Pietro Polymerase Chain Reaction Inventata a metà degli anni 80 da Kary Mullis, è a tutt oggi uno strumento

Dettagli

Decode NGS data: search for genetic features

Decode NGS data: search for genetic features Decode NGS data: search for genetic features Valeria Michelacci NGS course, June 2015 Blast searches What we are used to: online querying NCBI database for the presence of a sequence of interest ONE SEQUENCE

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

Introduzione all ambiente di sviluppo

Introduzione all ambiente di sviluppo Laboratorio II Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio II. A.A. 2006-07 CdL Operatore Informatico Giuridico. Introduzione all ambiente di sviluppo Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio

Dettagli

BUILT-IN HOODS COLLECTION

BUILT-IN HOODS COLLECTION BUILT-IN HOODS COLLECTION COLLECTION BUILT-IN Fabula 10 Heaven 2.0 11 Heaven Glass 2.0 11 SkyLift 6 SkyPad 10 BUILT-IN CABINET Inca Lux 13 Inca Lux Glass 13 Inca Plus HCS 14 Inca Smart HCS 14 Intra 18

Dettagli

The Estate Valdobbiadene: land and heritage of Prosecco

The Estate Valdobbiadene: land and heritage of Prosecco THE ESTATE The Estate Valdobbiadene: land and heritage of Prosecco Located in the heart of the traditional production area of Prosecco DOCG from Valdobbiadene Owned vineyards : 21 hectares / 52 acres Key

Dettagli

3 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma, 23-25 Novembre 2011

3 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma, 23-25 Novembre 2011 Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana 3 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma, 23-25 Novembre 2011 ILARIA CIABATTI Verification of analytical methods

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese ELTeach Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese Porta a risultati quantificabili e genera dati non ricavabili dalle sessioni di formazione faccia a faccia

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

PRINCIPALI TIPI DI PCR a) PRINCIPALI TIPI DI PCR b)

PRINCIPALI TIPI DI PCR a) PRINCIPALI TIPI DI PCR b) PRINCIPALI TIPI DI PCR a) RT-PCR: serve a valutare l espressione di un gene tramite l amplificazione dell mrna da esso trascritto PCR COMPETITIVA: serve a valutare la concentrazione iniziale di DNA o RNA

Dettagli

Introduzione a Matlab

Introduzione a Matlab Introduzione a Matlab Ruggero Donida Labati Dipartimento di Tecnologie dell Informazione via Bramante 65, 26013 Crema (CR), Italy ruggero.donida@unimi.it Perché? MATLAB is a high-level technical computing

Dettagli

PERFORMANCE, DURATA E SICUREZZA DA PRIMATO RECORD-SETTING PERFORMANCE, DURABILITY AND SAFETY

PERFORMANCE, DURATA E SICUREZZA DA PRIMATO RECORD-SETTING PERFORMANCE, DURABILITY AND SAFETY 0 PASTIGLIE ENO BRAKE PADS PERFORMANCE, DURATA E SICUREZZA DA PRIMATO RECORDSETTING PERFORMANCE, DURABILITY AND SAFETY ONT RACING S Z0 Z0 PERFORMANCE S Genuine R90 APPROVED ATTACCO BITE ATTRITO MEDIO MEAN

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

Attuatore a relè Manuale di istruzioni

Attuatore a relè Manuale di istruzioni Attuatore a relè Manuale di istruzioni www.ecodhome.com 1 Sommario 3 Introduzione 4 Descrizione e specifiche prodotto 5 Installazione 6 Funzionamento 6 Garanzia 2 Introduzione SmartDHOME vi ringrazia per

Dettagli

LA SOLUZIONE PER I VOSTRI PROBLEMI

LA SOLUZIONE PER I VOSTRI PROBLEMI Conservatori serie MULTIPLUS I MULTIPLUS sono impianti studiati e realizzati da ACF per soddisfare l esigenza di quegli operatori che desiderino effettuare sia il ciclo di abbattimento-surgelazione sia

Dettagli

100bp DNA Ladder H3 RTU

100bp DNA Ladder H3 RTU 100bp DNA Ladder H3 RTU Elettroforesi Una combinazione unica di prodotti di PCR e una serie di plasmidi proprietarie digerito con enzimi di restrizione appropriati per produrre frammenti 12, adatto per

Dettagli

WEIGHING SYSTEMS SISTEMI DI PESATURA

WEIGHING SYSTEMS SISTEMI DI PESATURA WEIGHING SYSTEMS SISTEMI DI PESATURA Pesatrice Multiteste mod. FCBS20 Multi-head Weigher mod. FCBS20 Pesatrice a testate multiple dotata di 20 unità di pesatura, comandate da motori passo-passo. Nella

Dettagli

ANALISI POST-GENOMICHE TRASCRITTOMA: CONTENUTO DI RNA DI UNA CELLULA.

ANALISI POST-GENOMICHE TRASCRITTOMA: CONTENUTO DI RNA DI UNA CELLULA. TECNICHE PER L ANALISI DELL ESPRESSIONE GENICA RT-PCR REAL TIME PCR NORTHERN BLOTTING ANALISI POST-GENOMICHE Conoscere la sequenza genomica di un organismo non è che l inizio di una serie di esperimenti

Dettagli

Strumenti della Genetica Molecolare Umana (3) Capitoli 6-7-8

Strumenti della Genetica Molecolare Umana (3) Capitoli 6-7-8 Strumenti della Genetica Molecolare Umana (3) Capitoli 6-7-8 PCR allele specifica-arms (equivalente a ASO) Trova applicazione per individuare specifiche e NOTE mutazioni patogene in un sistema che nel

Dettagli

Lezione 4. Il sequenziamento del DNA, Sanger

Lezione 4. Il sequenziamento del DNA, Sanger Lezione 4 Il sequenziamento del DNA, Sanger Schema della lezione Polymerase chain reaction (PCR) Dal prodotto di PCR al sequenziamento di Sanger Lettura dei prodotti di sequenziamento con sequenziatori

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

Metodiche Molecolari

Metodiche Molecolari Metodiche Molecolari La rivelazione degli acidi nucleici virali è un altro saggio che può essere utilizzato sia per verificare la presenza di un virus in un determinato campione biologico, sia per studiare

Dettagli

Isolamento e purificazione di DNA e RNA. -Separare gli acidi nucleici da altri componenti cellulari (lipidi e proteine)

Isolamento e purificazione di DNA e RNA. -Separare gli acidi nucleici da altri componenti cellulari (lipidi e proteine) Isolamento e purificazione di DNA e RNA -Rompere la membrana cellulare -Separare gli acidi nucleici da altri componenti cellulari (lipidi e proteine) -Separare gli acidi nucleici tra loro -Rompere la membrana

Dettagli

La tecnologia dei microarray

La tecnologia dei microarray La tecnologia dei microarray I microarray I progetti di sequenziamento (progetti permesso di identificare migliaia di geni genoma) ) hanno Migliaia di geni (ed i loro prodotti, le proteine) operano in

Dettagli

AZULEJ. textures colours sizes technical features packing

AZULEJ. textures colours sizes technical features packing AZULEJ textures colours sizes technical features packing Azulej è una collezione completa che può essere impiegata per la creazione di ambienti molto decorati, ma anche minimal. E composta da tre colori

Dettagli

Elettroforesi in campo pulsato su ceppi di S. aureus: presentazione del protocollo

Elettroforesi in campo pulsato su ceppi di S. aureus: presentazione del protocollo Elettroforesi in campo pulsato su ceppi di S. aureus: presentazione del protocollo Pulsed Field Gel Electrophoresis on strains of S. aureus: presentation of the protocol Walter Vencia IZS Piemonte, Liguria

Dettagli

ART & FRAME. BUBOLA e NAIBO. The Italian Frame

ART & FRAME. BUBOLA e NAIBO. The Italian Frame ART & FRAME BUBOLA e NAIBO The Italian Frame ART & FRAME ART & FRAME BUBOLAeNAIBO Art&Frame è una brochure studiata appositamente per i negozianti e le mostre d arredamento al fine di essere loro d aiuto

Dettagli

Infrastruttura computazionale per l archiviazione e l analisi dei dati da microarray

Infrastruttura computazionale per l archiviazione e l analisi dei dati da microarray Infrastruttura computazionale per l archiviazione e l analisi dei dati da microarray Silvia Giuliani Andrew Emerson Elda Rossi 24/11/04 1 Storage and analysis of micro-array data Currently most researchers

Dettagli

Spettroscopia Raman. Spettri Raman e polarizzabilità. Spettri Raman di risonanza. Microscopia Raman. SERS: Surface Enhanced Raman Spectroscopy

Spettroscopia Raman. Spettri Raman e polarizzabilità. Spettri Raman di risonanza. Microscopia Raman. SERS: Surface Enhanced Raman Spectroscopy Spettroscopia Raman Spettri Raman e polarizzabilità Spettri Raman di risonanza Microscopia Raman SERS: Surface Enhanced Raman Spectroscopy Transizioni coinvolte nei processi di scattering che considerano

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

Fluorescence Resonance Energy Transfer (FRET)

Fluorescence Resonance Energy Transfer (FRET) Fluorescence Resonance Energy Transfer (FRET) Il trasferimento energetico di risonanza di fluorescenza (FRET) è una interazione dipendente dalla distanza tra gli stati elettronici eccitati di due molecole

Dettagli

Principi di Chimica Organica

Principi di Chimica Organica Gianluca Giorgi Università degli Studi di Siena Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia via Aldo Moro 53100 Siena Tel. 0577-234241 e-mail:gianluca.giorgi@unisi.it Corsi di laurea in Scienze Ambientali

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch drag & drop visual programming appinventor realizzazione app per Google Android OS appinventor è un applicazione drag & drop visual programming Contrariamente ai linguaggi tradizionali (text-based programming

Dettagli

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla 1. Which are three reasons a company may choose Linux over Windows as an operating system? (Choose three.)? a) It

Dettagli

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467 Corso di Laurea: Scienze e Tecnologie Alimentari Corso Integrato: Tecnologie alimentari e packaging (9 CFU) Modulo: Packaging (3 CFU: 2.5 CFU Lezioni + 0.5 CFU Esercitazioni) Docente Dott. Vito Michele

Dettagli

PICK & PLACE SYSTEMS

PICK & PLACE SYSTEMS PICK & PLACE SYSTEMS 2 TWINPACK TWINPACK Twinpack progetta, produce e installa macchine per l applicazione di maniglie, fasce adesive per multimballi, film termoriducenti e clusteratrici. La storia di

Dettagli

Tecniche molecolari per lo studio degli acidi nucleici

Tecniche molecolari per lo studio degli acidi nucleici Tecniche molecolari per lo studio degli acidi nucleici Prof.ssa Flavia Frabetti aa. 2010-11 Estrazione acidi nucleici (DNA o RNA) Verifica tramite elettroforesi su gel di agarosio Amplificazione o clonaggio

Dettagli

ISA ti proietta nel futuro!

ISA ti proietta nel futuro! Design evolution L evoluzione della specie. Non è importante dove siamo arrivati, quello che conta è riuscire a spingersi oltre. Dalla normalità all avanguardia, da materiali esclusivi ed ecologici alla

Dettagli

Painting with the palette knife

Painting with the palette knife T h e O r i g i n a l P a i n t i n g K n i v e s Dipingere con la spatola Painting with the palette knife Made in Italy I t a l i a n M a n u f a c t u r e r La ditta RGM prende il nome dal fondatore

Dettagli

Lezione XLI-XLII martedì 17-1-2012

Lezione XLI-XLII martedì 17-1-2012 Lezione XLI-XLII martedì 17-1-2012 corso di genomica aula 8 orario : Martedì ore 14.00-16.00 Giovedì ore 13.00-15.00 Esami 31- gennaio 2012 7- febbraio 2012 28 - febbraio 2012 D. Frezza Esercitazione II

Dettagli

Misure di.. FORZA. P = F v

Misure di.. FORZA. P = F v Misure di.. FORZA In FISICA prodotto di una massa per una F = m a accelerazione In FISIOLOGIA capacità di vincere una resistenza o di opporsi ad essa attraverso una contrazione muscolare POTENZA P = F

Dettagli

Sistemi di connessione Distribox e Spiderbox

Sistemi di connessione Distribox e Spiderbox Distribox and Spiderbox connectivity systems Very small and available in several variants to optimize use of available installation space. Robust design. Available working voltage: 12V, 24V, 110V or 240V;

Dettagli

Diagnostica Biomolecolare: Tecnologie e Applicazioni

Diagnostica Biomolecolare: Tecnologie e Applicazioni Diagnostica Biomolecolare: Tecnologie e Applicazioni Preparazione dei campioni: (Estrazione del DNA o dell RNA dal tessuto di interesse) Analisi delle mutazioni: SSCP DHPLC Dot blot - Southern - PCR (ARMS

Dettagli

Bioinformatica Analisi del trascrittoma. Dott. Alessandro Laganà

Bioinformatica Analisi del trascrittoma. Dott. Alessandro Laganà Bioinformatica Analisi del trascrittoma Dott. Alessandro Laganà Analisi del trascrittoma Regolazione dell espressione genica I microarray cdna microarray Oligo microarray Affymetrix Chip Analisi dei dati

Dettagli

Lezione IX-X martedì 25-X-2011

Lezione IX-X martedì 25-X-2011 Lezione IX-X martedì 25-X-2011 corso di genomica laurea magistrale Biotecnologia Industriale aula 8 orario : Martedì ore 14.00-16.00 Giovedì ore 13.00-15.00 non ci sarà lezione martedì 1 e giovedì 3 Novembre

Dettagli

ASIC CARATTERISTICHE GENERALI INTRODUZIONE

ASIC CARATTERISTICHE GENERALI INTRODUZIONE ASIC CARATTERISTICHE GENERALI INTRODUZIONE La complessità di un circuito di elettronica digitale rende spesso difficoltosa la realizzazione del circuito stampato. Inevitabilmente ciò comporta l aumento

Dettagli

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi SEGATO ANGELA Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi Designing and manufacturing dies for sheet metal and metal forming for third parties. Segato Angela,

Dettagli

LABORATORIO ELETTROFISICO YOUR MAGNETIC PARTNER SINCE 1959

LABORATORIO ELETTROFISICO YOUR MAGNETIC PARTNER SINCE 1959 FINITE ELEMENT ANALYSIS (F.E.A.) IN THE DESIGN OF MAGNETIZING COILS How does it works? the Customer s samples are needed! (0 days time) FEA calculation the Customer s drawings are of great help! (3 days

Dettagli

Sensori di deformazione (e forza)

Sensori di deformazione (e forza) Sensori di deformazione (e forza) Sforzo e deformazione D F L Sforzo (stress) Si ha uno sforzo ogni qualvolta che si applica una forza ad un corpo. Deformazione (strain) È il rapporto fra l incremento

Dettagli

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide Newsletter Application 4/2007 OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella APPLICABILITÀ: CONTROLLO NUMERICO itnc 530 DA VERSIONE SOFTWARE 340 49x-03 REQUISITI HARDWARE: MC 420

Dettagli

textile laser solutions

textile laser solutions - textile laser solutions - OT-LAS sviluppa da oltre 25 anni soluzioni laser specializzate, volte a soddisfare ogni esigenza produttiva. L esperienza di OT-LAS nel settore della marcatura, decorazione

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

Settori Applicativi Field of Application

Settori Applicativi Field of Application ERIMAKI Brochure_23 Luglio_okDEFINITIVO_Layout 1 23/07/12 12.51 Pagina 1 Settori Applicativi Field of Application Trattamento Plastica Plastic treatment Legno e Vetro Wood and glass Stoccaggio Storage

Dettagli

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra CHI SIAMO Nel 1998 nasce AGAN, societa specializzata nei servizi di logistica a disposizione di aziende che operano nel settore food del surgelato e del fresco. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene

Dettagli

Il primer utilizzato può essere specifico per il gene che si intende amplificare oppure aspecifico (oligo (dt) oppure random esameri).

Il primer utilizzato può essere specifico per il gene che si intende amplificare oppure aspecifico (oligo (dt) oppure random esameri). Retrotrascrizione l mrna viene convertito in cdna per mezzo dell enzima trascrittasi inversa (DNA polimerasi RNAdipendenti ricavate dai virus della mieloblastosi aviaria AMV o della leucemia murina di

Dettagli

John S. Silva, Marion J. Ball, Prognosis for year 2013, International Journal of Medical Informatics 2002, vol. 66, pag. 45 49

John S. Silva, Marion J. Ball, Prognosis for year 2013, International Journal of Medical Informatics 2002, vol. 66, pag. 45 49 John S. Silva, Marion J. Ball, Prognosis for year 2013, International Journal of Medical Informatics 2002, vol. 66, pag. 45 49 Introduzione Nuove conoscenze fornite dalle biotecnologie Mappa del genoma

Dettagli

IBM Software Demos WebSphere Software Development WSStudio

IBM Software Demos WebSphere Software Development WSStudio In this demonstration we will see the construction of a web based customer order query application that provides an introduction

Dettagli

LINEA RESISTENZE PER SCALDABAGNI

LINEA RESISTENZE PER SCALDABAGNI LINEA RESISTENZE PER SCALDABAGNI La resistenza è un elemento riscaldante che trasforma l energia elettrica in calore. Esistono diversi tipi di resistenze che, pur avendo lo stesso scopo, sono costruite

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per COMUNICATO STAMPA Conversano, 10 luglio 2014 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

Prova finale di Ingegneria del software

Prova finale di Ingegneria del software Prova finale di Ingegneria del software Scaglione: Prof. San Pietro Andrea Romanoni: Francesco Visin: andrea.romanoni@polimi.it francesco.visin@polimi.it Italiano 2 Scaglioni di voto Scaglioni di voto

Dettagli