Guida Operativa con gestionale esatto. e/fiscali Spesometro- Rel Gestionale e/satto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida Operativa con gestionale esatto. e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00. Gestionale e/satto"

Transcript

1 e/fiscali Spesometro- Rel Guida Operativa con gestionale esatto Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 1

2 FLUSSO OPERATIVO RAPIDO Sistemare l Anagrafica Azienda in particolare (Pag. 9) Controllare che ci sia IT prima della Partita Iva Controllare che sia compilato anche il codice fiscale Inserire il Codice Ateco (codice Attivita reperibile su visura camerale) Clienti/Fornitori (Pag. 10) Se si gestiscono le schede carburanti occorre richiamare il Fornitore Scheda carburante e nel Campo Com3000 euro indichiamo Soggetto titolare di Partita Iva (NON INDICANDO NESSUNA PARTITA IVA) Attenzione: se ci sono delle anagrafiche che contengono delle Partite Iva che iniziano con 8 o con 9 e un errore perche in realta di tratta di Codici fiscali, quindi occorre pulire il campo della Partita Iva, mettere il dato sul Codice Fiscale e nel Campo Com3000 euro occorre selezionare Soggetto non titolare di Partita Iva Sistemare i Codici Iva (Pag. 11) Per chi ha Esatto: saranno riportati nello speso metro tutti i codici Iva dove gli indicatori Tipo voce Com euro e Oggetto Operazione sono diversi da Non Definito Per chi ha il gestionale E/: saranno riportati nello speso metro tutti i codici Iva dove l indicatore Tipo voce Com euro e diverso da Non Definito Causali (Pag. 12) Se si hanno delle causali di Nota di Addebito occorre mettere la spunta su nota di variazione Individuazione Reverse Charge Se si gestisce il Reverse Charge occorre richiamare le relative causali e mettere la spunta su Reverse Charge (sia sulla causale della fattura di acquisto che su quella della registrazione dell autofattura) Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 2

3 Individuazione Autofattura Art.17 Se si gestiscono Autofatture Art 17 (autofatture relative all acquisto di servizi extracee) occorre richiamare la relativa causale e mettere la spunta su Autofattura. Se non utilizziamo una causale specifica dovremmo poi richiamare la relativa Riga iva e in corrispondenza del campo Autofattura selezioneremo SI Intermediario (Pag. 12) Se non e presente, occorre caricare l Intermediario (il commercialista che trasmette la comunicazione ) Righe Iva In generale non occorre far nulla, se pero si gestiscono le schede carburante occorre richiamare le Righe Iva relative e mettere la spunta su Documento Riepilogativo (Pag.13-14) Manipolazione righe Iva (Pag ) Per evitare che le righe Iva importate non vengano incluse in comunicazione a causa dell Oggetto Operazione uguale a Non Definito, vi consigliamo di effettuare una Manipolazione Righe Iva: sulla finestra Parametri facciamo clic su Esegui nella finestra Dati facciamo clic a sinistra su Seleziona tutto/deseleziona tutto, infine nella finestra Variazione massive, sulla prima riga (variazione indicatore oggetto operazione) sul Valore attuale selezioniamo Non Definito e su Sostituisci con selezioniamo Beni, poi fare Click su Sostituisci nei selezionati e nella finestra Dati, in basso a destra cliccare su Salva Scontrini (Pag. 15) Occorre caricare gli scontrini e le ricevute fiscali di importo maggiore o uguale a 3600 euro (iva compresa).non occorre indicare i corrispettivi il cui pagamento è stato effettuato con carta di credito, di debito o prepagata Generazione Comunicazione (Pag ) E possibile generarla piu volte. Occorre fare attenzione al percorso scelto nella Cartella di destinazione perche e qui che verra creata una cartella con il nome C3E_A_XXX * e all interno di questa cartella ci sara un altra cartella con data e ora di generazione del file (esempio 2014_01_08_120501) e all interno il file da trasmettere all Agenzia delle Entrate (es con il nome XXX_C3E_2013R_001 *) *(XXX=CODICE AZIENDA) Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 3

4 Controllare dati comunicazione (Pag. 19) Eseguire la Stampa controllo dati Com3000: se al termine compare il messaggio Nessun dato da generare vuol dire che non ci sono errori formali se al termine invece vengono segnalati errori ci verra segnalata anche la sezione della Comunicazione ( se file analitico : Fatture Emesse o Fatture Ricevute. se file aggregato : OP da fatture, OP senza fatture, ecc ) e la riga in cui vi e l errore. Occorre richiamare la Comunicazione (in?comunicazione 3000 euro), dopo essere entrati nella comunicazione che ci interessa selezioniamo la sezione (es. Fatt. Emesse) poi doppio click sulla colonna Progressivo riga (per ordinare le righe) e individuiamo la riga segnalata. Se per esempio nella Sezione Fatture Ricevute ci viene segnalato un errore alla riga 100 per una partita iva errata: richiamiamo la Comunicazione, selezioniamo la tendina delle Fatt. ricevute, ordiniamo la colonna del Progressivo riga e una volta individuato il Fornitore che ha la Partita iva errata, occorre richiamare il Fornitore negli archivi, correggere la partita iva e rigenerare la Comunicazione Stampare la Comunicazione (Pag. 20) Occorre andare in Comunicazioni 3000 euro e nella tendina stampe selezionare la Stampa comunicazione 3000 euro La stampa comparirà a video. Dovra essere mandata successivamente su Stampante e poi Salvata e conservata. In ogni caso consultate il vostro consulente per come eventualmente quadrarla. QUALORA NECESSARIO VI PREGHIAMO DI CONTATTARE IL NOSTRO SERVIZIO DI ASSISTENZA, possibilmente a mezzo ad Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 4

5 FLUSSO OPERATIVO DETTAGLIATO Controllare Release Programma Verificare che la versione del programma installata sia la Se cosi non fosse bisogna aggiornare il programma e/fiscali utilizzando i servizi offerti dall Eurosoftware oppure come descritto sul sito all indirizzo e come riportato sulla guida d installazione. Controllare se l azienda ed i dati sono già stati importati Digitare admin sia come utente che come password Selezionare quindi l azienda su cui si vuole operare, selezionare l anno corretto di gestione (anno 2014 ) e cliccare su OK. Qualora non fosse presente l azienda su cui operare, e necessario eseguire l import dati dell azienda utilizzando i servizi offerti dall EuroSoftware oppure consultando il manuale di Importazione Dati reperibile all indirizzo Nel caso in cui sia presente l azienda, bisogna comunque effettuare un ulteriore verifica sul fatto che siano stati esportati importati su e/fiscali i dati iva : Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 5

6 1 : nella parte sinistra della videata selezionare efiscali Comunicazioni Archivi Righe IVA), 2 : nella parte in alto selezionare? Righe IVA 3 : nella parte bassa a destra cliccare su Esegui Se compare la lista delle righe iva potete procedere con la normale operativita Se non appare nulla, e necessario eseguire l import dati dell azienda utilizzando i servizi offerti dall EuroSoftware oppure consultando il manuale di Importazione Dati reperibile all indirizzo Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 6

7 E/Fiscali Operatività Lanciare il programma e/fiscali cliccando sull icona e-fiscali Digitare admin sia come utente che come password Selezionare quindi l azienda su cui si vuole operare, selezionare l anno corretto di gestione (anno 2014 ) e cliccare su OK. Cenni sull utilizzo del software e/fiscali Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 7

8 Area 1 )E l area dei menu da selezionare. Se al loro interno ci sono altre selezioni possibili sono preceduti dal simbolo +. Nel campo in alto di fianco alla lente, posso inserire il nome di un menu e cliccare sulla lente per cercarlo. Area 2 ) In quest area vengono elencati i programmi / funzioni che posso utilizzare in base alla selezione nell area menu. Facendo il doppio click su di essi ed in base ai programmi selezionati nell area menu, si possono verificare piu situazioni : viene aperta una videata che chiede parametri e/o selezioni per effettuare un elaborazione ( tipico delle stampe e delle elaborazioni ) oppure se selezionata una funzione che inizia con il punto interrogativo (? ) vengono richiesti nell area 3 i parametri di selezione e cliccando poi su esegui vengono visualizzati i risultati ( sempre nell area 3 ). oppure vengono subito visualizzati i dati nell area 3 Qualora fosse possibile, selezionando una voce nell area 2 e premendo il tasto funzione F9 e possibile inserire un nuovo elemento nell archivio ( lo stesso risultato si ottiene facendo il tasto destro sulla voce e poi selezionando Nuovo ). Essendo comunque una gestione di archivi proveniente dal gestionale, non sara necessario alimentare gli archivi con questa funzionalita. Area 3 ) In quest area vengono elencate le eventuali selezioni ( bisogna poi cliccare su Esegui per applicarle ) oppure viene mostrata la lista dei dati ricercati. Facendo un doppio click su una riga di dati viene lanciato il programma di gestione del dato stesso. Nelle videate di gestione dei singoli dati, ci sono le icone di gestione Quelle che utilizzeremo maggiormente saranno Salva ed Elimina poiche Nuovo e Salva e Nuovo sono utili a chi non ha i dati provenienti dal software gestionale. Se erroneamente entro in un programma di gestione dati oppure uso erroneamente un azione che preveda Nuovo, per tornare indietro basta chiudere il programma dicendo di non salvare il dato Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 8

9 CONTROLLI sui dati importati Aziende ( menù efiscali Comunicazioni Archivi Aziende) Doppio Click su?aziende e poi premere in basso a destra sul pulsante Esegui. Vi comparira l elenco delle Aziende presenti, fare doppio Click su quella in cui vogliamo entrare è necessario eseguire l integrazione dei dati dell anagrafica azienda Controllare che ci sia IT prima della Partita Iva Inserire il codice ATECO, cioe il codice dell Attvita della vostra azienda, e possibile verificarlo consultando una Visura Camerale, quindi premere il tasto funzione F6 e selezionare tra i vari codici quello interessato Controllare che siano compilati l indirizzo mail e i numeri di Telefono e fax Se l azienda che fa la comunicazione e una Ditta Individuale occorre mettere la spunta su Persona fisica e compilare la parte Persona Fisica. Ricordarsi di cliccare su Salva Nella cartella Soggetto tenuto alla comunicazione non va incato nulla in quanto le istruzioni ministeriali dicono che va compilato solo nel caso in cui il dichiarante sia un soggetto diverso dal contribuente cui si riferisce la comunicazione Nella cartella Comunicazioni NON DEVE ESSERE COMPILATO NULLA Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 9

10 Clienti/Fornitori (menù efiscali Comunicazioni Archivi Clienti/Fornitori) Tutti gli indicatori vengono valorizzati dal programma, ma in qualche caso sarà necessario effettuare delle variazioni, per esempio nei seguenti casi: - Le Schede Carburanti Se si registrano in contabilita schede carburanti, il fornitore che si utilizza, pur non avendo una Partita Iva, occorre selezionare nel campo Com.3000 euro Soggetto titolare di partita Iva -Anagrafiche non incluse in comunicazione Controllare inoltre che tutte le anagrafiche impostate come Non Definito siano realmente da non considerare; Per effettuare questo controllo velocemente, richiamare tutte le anagrafiche da?clienti/fornitori e dare Esegui senza inserire selezioni. Cliccare sulla colonna Com3000 euro in modo che i dati vengano ordinati Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 10

11 - Se dopo aver generato la comunicazione e facendo la Stampa di controllo dati il programma segnalera errori Potrebbe essere necessario dover modificare Anagrafiche di cui la stampa segnala Partite Iva o Codici Fiscali Errati Potrebbe essere necessario modificare nel campo Com.3000 euro Soggetto non titolare di partita Iva qualora la stampa segnala errori su Partite Iva che iniziano con 8 o 9 (in quanto in realtà sono Codici Fiscali) quindi pulire il campo della Partita Iva e mettere il dato sul Codice Fiscale INSERIMENTI / INTEGRAZIONI Codici IVA ( menù efiscali Comunicazioni Archivi Codici Iva) Occorre richiamare ogni codice Iva : Per chi ha Esatto: saranno riportati nello speso metro tutti i codici Iva dove gli indicatori Tipo voce Com euro e Oggetto Operazione sono diversi da Non Definito quindi occorre correggere il campo Tipo voce Com 3000 indicando se il codice è imponibile, non imponibile o esente e lasciare Non Definito ai codici iva da escludere. Per chi ha il gestionale E/: saranno riportati nello speso metro tutti i codici Iva dove l indicatore Tipo voce Com euro e diverso da Non Definito quindi occorre correggere il campo Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 11

12 Causali ( menù efiscali Comunicazioni Archivi Causali ) Tipo voce Com 3000 indicando se il codice è imponibile, non imponibile o esente e lasciare Non Definito ai codici iva da escludere. Richiamare solo le eventuali causali Note di Debito, ed inserire la spunta sul campo Nota di variazione Richiamare le causali di Autofatture e Reverse Charge: Il campo Autofattura e da spuntare, nei casi in cui la causale si riferisce appunto ad un autofattura Il campo Reverse charge e da spuntare sulle causali che si utilizzano per registrare il Reverse Charge (sia la causale cu utilizziamo per fattura di acquisto sia per quella che usiamo per la fattura di annotazione vendite Intermediari ( menù efiscali Comunicazioni Archivi Intermediari ) Se la trasmissione del file telematico viene effettuata direttamente dall azienda/contribuente, e non da un suo intermediario, non c è nessuna necessità di codificare intermediari. Codificare l intermediario ossia il Commercialista che trasmetterà il file della comunicazione (con il codice 1) indicando il codice fiscale (eventualmente il N. d iscrizione all albo C.A.F ). Ricordiamo che per inserire un nuovo record bisogna selezionare la voce Intermediari e premere il tasto funzione F9 ( oppure tasto destro nuovo ) Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 12

13 Righe Iva ( menù efiscali Comunicazioni Archivi Righe Iva ) L archivio contiene tutte le righe IVA (ossia le Fatture di acquisto e vendita) importate. ATTENZIONE: alcuni campi potrebbero non essere subito visibili. In questo caso, per visualizzare correttamente i nuovi campi, è necessario allungare la videata trascinando il margine inferiore. Si possono inserire manualmente nuove righe IVA a scopo integrativo e queste possono essere modificate/cancellate liberamente. In alcuni casi potrebbe essere necessario dover fare delle variazioni sulle righe Iva importate (es.per poter variare il codice Cliente o Fornitore).Per poterlo fare occorre andare su efiscali Comunicazioni 3000 euro Parametri Parametri3000 euro e mettere la spunta su Consenti modifiche su righe Iva importate Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 13

14 1 ) Il campo Data rif. Note variazione NON COMPILARE PER LA DICHIARAZIONE ) Il campo Oggetto operazione deve essere diverso da Non Definito in caso contrario questa riga non verrà considerata nel file finale dello Spesometro. Sullo Spesometro,, è presente una sezione (quadro SE) relativa agli Acquisti di servizi da non residenti : per identificare le operazioni di questa sezione è quindi necessario effettuare la distinzione corretta fra Beni e Servizi. 3 ) Il flag Documento riepilogativo indica se il documento riepiloga fatture di piccolo importo di soggetti diversi secondo quanto previsto dalla vigente normativa IVA e va intestato a cli/for fittizio. Se vengono gestite le Schede Carburanti occorre mettere la spunta su Documento riepilogativo 4 ) Indica se trattasi operazione relativa a noleggio/leasing. E riservato alle operazioni attive. Al momento la sua valorizzazione è demandata ad un intervento manuale da parte dell operatore. 5 ) Il campo Autofattura indica se trattasi di autofattura. Le opzioni selezionabili sono: SI, NO, Da_causale, se selezionate quest ultima, sarà il valore impostato sulla causale a determinare se la riga trattasi di autofattura o meno. 6 ) Il campo Operazione legata al turismo indica se trattasi di operazione legata al turismo secondo l art. 3 comma 1 del D.L. 16/ ) Indica se la riga si riferisce ad una delle casistiche di reverse charge da identificare. Le opzioni selezionabili sono: SI, NO, Da_causale, se selezionate quest ultima, sarà il valore impostato sulla causale Per effettuare le modifiche in modo massivo su tutte o su un determinato numero di registrazioni, utilizzare la voce Modifiche Righe IVA (vedi pag ) Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 14

15 SCONTRINI La funzione consente di inserire gli scontrini e le ricevute fiscali ai fini della Comunicazione 3000 euro: questi documenti sono rilevanti solo se di importo maggiore o uguale a 3600 euro (iva compresa).non occorre indicare i corrispettivi il cui pagamento è stato effettuato con carta di credito, di debito o prepagata (con alcune limitazioni, come indicato nella circolare 24/E del 30/05/2011). 1) Inserire il codice cliente, a meno che il soggetto non sia già stato registrato in precedenza, per caricare una nuova anagrafica cliente si puo operare rapidamente nel modo seguente: - Tasto funzione F8 sul codice cliente (si apre la gestione clienti in inserimento) - Inserire il codice cliente, la ragione sociale e codice fiscale - Valorizzare l ind. Comunicazione 3000 euro con Soggetto non titolare di partita IVA - Salvare e rientrare nella gestione scontrini Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 15

16 2) Inserire la data registrazione dello scontrino 3) Premendo il tasto funzione F6 occorre selezionare la causale con la quale registriamo i Corrispettivi 4) Premendo il tasto funzione F6 occorre selezionare il registro dei corrispettivi 5) Inserire l aliquota Iva dello scontrino 6) Inserire l importo complessivo dello scontrino (Iva compresa) ELABORAZIONI Manipolazione righe IVA ( menù efiscali Comunicazioni 3000 euro Elaborazioni Modifiche righe Iva ) Con questa funzione si può: Visualizzare tutte le righe IVA riferite ad uno o più soggetti Effettuare la modifica veloce degli indicatori Comunicazione 3000 euro Attenzione: il programma esclude sempre i clienti/fornitori per i quali l ind. Comunicazione 3000 euro è stato valorizzato a Soggetto escluso dalla comunicazione oppure Non definito Il programma si apre sulla cartella dei Parametri: è necessario indicare i parametri di selezione e premere sul bottone Esegui. Se non si inserisce nessun filtro di selezione, il programma estrae tutte le righe IVA dell azienda relative all anno di lavoro!!! Per evitare che il programma si blocchi in fase di caricamento righe, il numero di righe caricate è limitato a Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 16

17 Il programma si posizionerà sulla finestra Dati indicando l elenco delle righe iva; Per effettuare le sostituzioni occorre cliccare sulla voce Seleziona tutto / deseleziona tutto, spostarsi sulla finestra Variazioni massive ed indicare il dato attuale ed il dato che si vuole assegnare, cliccare su Sostituisci nei selezionati (il programma si risposerà sulla finestra Dati ) a questo punto, per rendere definitive le modifiche occorre cliccare su Salva Le modifiche effettuate diventano permanenti solo dopo aver premuto il bottone SALVA, posto in basso a destra Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 17

18 Generazione Comunicazione ( menù efiscali Comunicazioni 3000 euro (spesometro ) Elaborazioni Generazione Comunicazione ) Il programma genera la Comunicazione e quindi il File da trasmettere all Agenzia delle Entrate. E possibile effettuare questa operazione più volte LA PROCEDURA POTREBBE DURARE PARECCHI MINUTI E QUINDI ATTENDERE LA FINE DELL'ELABORAZIONE Attenzione al percorso scelto nella Cartella di destinazione : e qui che verra creata una cartella con il nome C3E_A_XXX * e all interno di questa cartella ci sara un altra cartella con data e ora di generazione del file (esempio 2014_01_08_120501) e all interno il file da trasmettere all Agenzia delle Entrate (es con il nome XXX_C3E_2013R_001 *) *(XXX=CODICE AZIENDA Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 18

19 1 ) Spuntare tutte le quattro voci 2 ) Spuntare Rigenera eliminando collegamenti esistenti 3 ) Spuntare Sovrascrivi forniture esistenti 4 ) Selezionare se si vuole che la comunicazione analitica o aggregata ( da valutare con il commercialista) : Dati analitici:la comunicazione conterrà le singole fatture per ogni cliente/fornitore Dati aggregati: la comunicazione conterrà i totali delle fatture per ogni cliente/fornitore Fiscalmente tutti e due i metodi sono corretti, in qualunque caso la stampa del brogliaccio della comunicazione conterrà le singole fatture 5 ) Inserire il codice dell intermediario precedentemente codificato 6 ) Inserire la data entro la quale l intermediario si impegna ad inviare il file telematico 7 ) Il campo Mantieni dati NON deve essere spuntato il file telematico verra generato nella cartella indicata su Cartella di destinazione. Se volete salvarlo in un altro percorso potete cliccare sul simbolo e scegliere dove salvare il file. 8 ) Cliccare su Esegui LA PROCEDURA PUO DURARE PARECCHI MINUTI E QUINDI ATTENDERE LA FINE DELL'ELABORAZIONE Verra generata una Fornitura ( i dati che compongono il file telematico ) ed il file telematico vero e proprio nella cartella selezionata. Stampa Controllo dati Com 3000 ( menù efiscali Comunicazioni 3000 euro (spesometro ) Stampe Stampa Controllo dati Com 3000) ** BISOGNA EFFETTUARE LA STAMPA DI CONTROLLO ONDE EVITARE CHE IL FILE TELEMATICO VENGA SCARTATO DALLE PROCEDURE TELEMATICHE MINISTERIALI ** Il programma effettua la stampa di controllo dei dati relativi alle forniture telematiche generate ed utilizzate per generare il file telematico. Bisogna selezionare nella sezione Selezione Forniture la fornitura da verificare. Vengono controllati molti dati tra i quali: - I dati generali relativi alla comunicazione - i dati del contribuente (soggetto obbligato) - i dati dell intermediario - i dati di dettaglio relativi alle operazioni da comunicare. Qualora venissero segnalate anomalie, bisognera correggere gli errori e Rigenerare la Comunicazione. Occorre richiamare la Comunicazione (in?comunicazione 3000 euro), dopo essere entrati nella comunicazione che ci interessa selezioniamo la sezione (es. Fatt. Emesse) poi doppio click sulla colonna Progressivo riga (per ordinare le righe) e individuiamo la riga segnalata. Se per esempio nella Sezione Fatture Ricevute ci viene segnalato un errore alla riga 100 per una partita iva errata: richiamiamo la Comunicazione, selezioniamo la tendina delle Fatt. ricevute, Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 19

20 ordiniamo la colonna del Progressivo riga e una volta individuato il Fornitore che ha la Partita iva errata, occorre richiamare il Fornitore negli archivi, correggere la partita iva e rigenerare la Comunicazione Qualora la stampa terminasse con il messaggio Nessun dato da generare il controllo non ha rilevato errori formali Stampa Comunicazione 3000 euro ( menù efiscali Comunicazioni 3000 euro (spesometro ) Comunicazione 3000 euro) La funzione consente di stampare un brogliaccio della Comunicazione 3000 euro selezionando la corrispondente Fornitura. La stampa riporta i dati presenti sulla fornitura e di conseguenza sul file telematico da essa generato Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 20

21 Vi ricordiamo come avviene il flusso di gestione dei dati : Dagli archivi viene generata la Fornitura. Se si effettuano delle modifiche sugli archivi occorre rilanciare il programma di Generazione Comunicazione. Dalla fornitura verra generato il file telematico. Se si effettuano delle modifiche sull archivio forniture tramite il programma Comunicazione 3000 euro ( vedi note successive ) e possibile rigenerare solo il File Telematico tramite Generazione File Telematico. Il file telematico e generato dalla fornitura. Viene generato automaticamente dal programma Generazione Comunicazione ( se spuntato ) che genera sia la fornitura che il file telematico oppure utilizzando il programma Generazione file telematico indicando la fornitura da cui prendere i dati Qualora fosse necessario modificare i dati e riemettere il file telematico si possono seguire 2 strade : E possibile effettuare le variazioni sulle righe iva e/o su tutte le tabelle (causali, voci iva, ecc..) e ripetere l operazione di Generazione Comunicazione ( da pagina 18 di questa guida ) oppure E possibile effettuare le variazioni direttamente sulle forniture tramite il programma Comunicazione 3000 euro e poi lanciare la generazione del solo file telematico tramite il programma Generazione file telematico. ( come spiegato piu avanti ) Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 21

22 Comunicazione 3000 euro ( menù efiscali Comunicazioni 3000 euro (spesometro ) Comunicazione 3000 euro) Con questo programma e possibile modificare direttamente le righe delle forniture alfine di rigenerare il file telematico. SE SI MODIFICANO I DATI CON QUESTO PROGRAMMA E POI SI DOVESSE RILANCIARE LA PROCEDURA di GENERAZIONE COMUNICAZIONE VERREBBERO PERSE LE MODIFICHE E RIGENERATO UN FILE TELEMATICO ERRATO. Se i dati vengono modificati con questo programma bisognera poi creare il file telematico tramite il programma Generazione File Telematico Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 22

23 Il programma permette la modifica dei dati delle forniture telematiche alfine di rigenerare il file telematico. Le modifiche devono avvenire sulle singole righe e bisogna salvare i dati affiche siano definitivi. Attenzione : il programma non effettua controlli di obbligatorietà / correttezza dei dati inseriti; per tali controlli si rimanda alla Stampa controllo dati Comunicazione 3000 euro, presente nel menu Stampe. Generazione file telematico ( menù efiscali Comunicazioni 3000 euro Elaborazioni Generazione file telematico) Tramite questo programma e possibile, qualora si sia modificato il solo archivio della fornitura, rigenerare il File Telematico selezionando la fornitura di partenza. LA PROCEDURA POTREBBE DURARE PARECCHI MINUTI E QUINDI ATTENDERE LA FINE DELL'ELABORAZIONE NELLA PROCEDURA E/FISCALI ESISTONO ALTRE TABELLE E/O ELABORAZIONI CHE VENGONO UTILIZZATE SOLO IN CIRCOSTANZE PARTICOLARI. QUALORA NECESSARIO VI PREGHIAMO DI CONTATTARE IL NOSTRO SERVIZIO DI ASSISTENZA a mezzo ad Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 23

24 FUNZIONI DI UTILITA Copie di salvataggio Il programma consente di eseguire le copie di salvataggio degli archivi di e/fiscali ( backup) o, se necessario, il ripristino di copie ( restore ). Il programma è disponibile esternamente alla procedura e/fiscali ed è accessibile dal menù di Windows Start Tutti i programmi ESA Software efiscali efiscali Gestione Copie DataBase All avvio vengono richiesti i parametri di connessione al server su cui sono installati gli archivi di e/fiscali. Lasciare la spunta su Autenticazione windows e cliccare su OK. Se venisse segnalato un errore di connessione dovete togliere la spunta da Autenticazione Windows, lasciare l Utente sa ed inserire come password esasoftware minuscolo. Se continua l errore provare come password ESAsoftware01 oppure Istanza24 rispettando le maiuscole/minuscole Se venisse richiesto di scegliere ESASession DataBase, selezionare dalla tendina quello con Efiscali nel nome Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 24

25 Per fare le copie ( BACKUP ) Selezionare la voce Backup, verificare che ci sia la spunta su tutte le righe, nel campo File di backup viene indicata la posizione ed il nome che verra assegnato al file di backup ( cliccando sul simbolo potete variarla ) e cliccate su Backup. Per ripristinare le copie ( RESTORE ) Selezionate la voce Restore, cliccate sul simbolo e selezionate la copia che volete ripristinare, verificate che ci siano tutte le spunte sulle righe e cliccate su Restore ATTENZIONE. La funzione di Restore ricopre tutti gli archivi di efiscali con quelli delle copie selezionate Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A Pagina 25

mondoesa;emilia Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (Spesometro) anno 2012: Note di installazione e/fiscali rel. 4.1.

mondoesa;emilia  Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (Spesometro) anno 2012: Note di installazione e/fiscali rel. 4.1. Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (Spesometro) anno 2012: Note di installazione e/fiscali rel. 4.1.4 per e/satto e Guida rapida di utilizzo SOMMARIO 1. INSTALLAZIONE DI E/FISCALI REL.

Dettagli

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

il mondo di e/ mondoesa;emilia

il mondo di e/ mondoesa;emilia il mondo di e/ Il presente documento è da ritenersi valido per i seguenti prodotti: e/2 ready e/2 e/3 e/ready e/impresa e/sigip e/studio Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (Spesometro)

Dettagli

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini Il termine di presentazione dell adempimento, per le operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell'anno 2014, sarà: il 10/04/2015 per i contribuenti mensili ed il 20/04/2015 per i contribuenti trimestrali.

Dettagli

Comunicazione 3000 euro:

Comunicazione 3000 euro: Comunicazione 3000 euro: Note di installazione e/fiscali rel. 3.3.1 per e/satto e Guida rapida di utilizzo SOMMARIO 1. INSTALLAZIONE DI E/FISCALI REL. 03.03.01... 2 1.1. Introduzione... 2 1.1.1 Verifica

Dettagli

1 - Spesometro guida indicativa

1 - Spesometro guida indicativa 1 - Spesometro guida indicativa Il cosiddetto spesometro non è altro che un elenco contenente i dati dei clienti e fornitori con cui si sono intrattenuti dei rapporti commerciali rilevanti ai fini iva.

Dettagli

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE:

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE: SPESOMETRO 2013 Il programma consente di verificare e modificare i dati oggetto del file da trasmettere, entro il 10/04/2014, in via telematica all Agenzia delle Entrate, per comunicare le operazioni iva

Dettagli

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate KING Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI DATALOG Soluzioni Integrate - 2 - Domande e Risposte Allegati Clienti e Fornitori Sommario Premessa.... 3 Introduzione... 4 Elenco delle domande...

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli

Comunicazione ex art. 21 Note operative

Comunicazione ex art. 21 Note operative Comunicazione ex art. 21 Note operative Sommario 1. Compilazione PERSON11 3 2. Modifica del flag art. 21 sulle anagrafiche da escludere 7 3. Modifica delle registrazioni degli anni precedenti 8 4. Stampa

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2013

GUIDA SPESOMETRO 2013 GUIDA SPESOMETRO 2013 ATTENZIONE: Solo per coloro che gestiscono il regime del margine ed hanno già trasmesso il file creato con release precedenti, devono procedere con un invio sostitutivo facendo una

Dettagli

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative 1 Release Versione Applicativo Oggetto: Versione: 12/11/2013 Data di rilascio: 12/11/2013 Sigla: Contabilità Comunicazione Polivalente/Spesometro 2013 Avvertenze Chiudere l applicativo su tutti i pc prima

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale SCHEDA OPERATIVA Area: Titolo: Altri software - OS1BoxFiscale Spesometro Applicazione: OS1BoxFiscale 2.3.0.0 Revisione: 12 Del: 31 Marzo 2015 Contenuto: Impostazioni e modalità di utilizzo di OS1BoxFiscale

Dettagli

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Introduzione Col provvedimento del 2 agosto 2013 l Agenzia delle Entrate ha attuato la norma relativa all obbligo di trasmissione telematica delle operazioni

Dettagli

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax 1 INDICE Capitolo 0: Per iniziare Configurazione. 3 Struttura del software.. 4 Utilizzo del software 5 Capitolo 1: Tabelle di base Clienti 6 Consulenti

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI

ELENCO CLIENTI E FORNITORI ELENCO CLIENTI E FORNITORI (COMUNICAZIONE TELEMATICA ART 21 DEL DL. 72/2010 - SPESOMETRO) Fiscal Software by ACS Data Systems Release: 10.01.2012 ACS Data Systems spa/ag 1 / 19 INDICE Indice... 2 Introduzione...

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0

GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0 GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0 Per chi ha già scaricato qualsiasi release precedente consigliamo di installare i file nella cartella della precedente installazione dello spesometro sovrascrivendo i file,

Dettagli

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015 SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2014

GUIDA SPESOMETRO 2014 GUIDA SPESOMETRO 2014 Per chi ha già scaricato qualsiasi release precedente consigliamo di installare i file nella cartella della precedente installazione dello spesometro sovrascrivendo i file, così al

Dettagli

Quindi, in caso di multiutenza (rete), NON utilizzare l applicativo su altre postazioni, in caso di Produzione di Copie e di Aggiornamenti.

Quindi, in caso di multiutenza (rete), NON utilizzare l applicativo su altre postazioni, in caso di Produzione di Copie e di Aggiornamenti. LEADER CONTABILITA RELEASE 1.6.7.0 Fasi preliminari Produrre copia di salvataggio dei dati prima dell installazione della nuova versione. Si precisa che, in caso di multiutenza (rete), le copie di salvataggio

Dettagli

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 Versione aggiornata il 02 Aprile 2012 SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 PREREQUISITI *** ACCERTARSI CON L ASSISTENZA DI AVERE INSTALLATO LE ULTIME IMPLEMENTAZIONE/CORREZIONI

Dettagli

Installare i moduli proposti

Installare i moduli proposti Operazioni preliminari per l aggiornamento del gestionale SPRING SQ/SB Aggiornamento Spring SQ/SB Digitare su un browser il seguente indirizzo (rispettare i caratteri maiuscoli e minuscoli): ftp://s3ordini:s3ordini@www.s3web.it\antielusione

Dettagli

GESTIONE MODELLO POLIVALENTE...

GESTIONE MODELLO POLIVALENTE... Gestione Modello Polivalente Il nuovo Modello Polivalente riguarda le seguenti comunicazioni telematiche all Agenzia delle Entrate: Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto

Dettagli

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base.

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base. SPESOMETRO I programmi per la gestione dello spesometro si trovano nel menu CGMCOE.M, collocato sotto CONTABILITA -> STAMPE FISCALI ANNUALI -> SPESOMETRO. 1. Operazioni preliminari Con il primo utilizzo

Dettagli

Premessa: ai fini della corretta creazione del file ministeriale per l invio telematico dellìelenco clienti e fornitori è necessario compilare le

Premessa: ai fini della corretta creazione del file ministeriale per l invio telematico dellìelenco clienti e fornitori è necessario compilare le ELENCO CLIENTI E FORNITORI Premessa: ai fini della corretta creazione del file ministeriale per l invio telematico dellìelenco clienti e fornitori è necessario compilare le seguenti parti visualizzate

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI SPRING SQ E fortemente consigliato installare

Dettagli

Manuale per la Comunicazione Polivalente 2015: SPESOMETRO

Manuale per la Comunicazione Polivalente 2015: SPESOMETRO 1 Manuale per la Comunicazione Polivalente 2015: SPESOMETRO 1.1 Introduzione... 2 1.2 Configurazione Organizzazione... 3 1.3 Configurazione Tipo di Documento... 3 1.4 Configurazione Metodi di Pagamento...

Dettagli

Versioni x.7.7 installazione e aggiornamento

Versioni x.7.7 installazione e aggiornamento Versioni x.7.7 installazione e aggiornamento Che cosa è cambiato Gestione dell inversione contabile... 2 Tabella Codici Fissi (Autofattura)... 4 Nuovi campi nell archivio Clienti-Fornitori... 4 Tabella

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2015

U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2015 U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2015 REGISTRATI AL SERVIZIO ED UTILIZZA INTERNET EXPLORER USERNAME E PASSWORD DI ACCESSO HANNO DURATA ANNUALE. PER FRUIRE DEL SERVIZIO DI

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma 1 PREMESSA Il programma denominato Spesometro (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 Sommario 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3 1.1. Il Gestionale Web... 3 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 1.3 Funzionalità dell interfaccia Web... 4 1.3.1 Creazione guidata dela fattura in formato

Dettagli

e/fiscali Guida e/fiscali - Rel. 01.01.01 Rimini, 20 settembre 2007 e/fiscali Guida

e/fiscali Guida e/fiscali - Rel. 01.01.01 Rimini, 20 settembre 2007 e/fiscali Guida e/fiscali - Rel. 01.01.01 Rimini, 20 settembre 2007 e/fiscali Guida INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 1.1 REALIZZAZIONE ELENCHI IVA CLIENTI/FORNITORI IN FORMATO ELETTRONICO... 4 1.2 EXPORT DATI PER LA REDAZIONE

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

Accise Settore Prodotti Alcolici Manuale d uso

Accise Settore Prodotti Alcolici Manuale d uso Olitech Informatica Telematico Accise Accise Settore Prodotti Alcolici Manuale d uso Versione del manuale: 26-01-2010 1 Indice Accise Settore Prodotti Alcolici Manuale d uso... 1 Indice... 2 Funzionalità

Dettagli

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE GESTIONE INTRA CEE In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione dell Intrastat,

Dettagli

Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010)

Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010) 1. PREMESSA Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010) Il presente aggiornamento contiene le modifiche ai programmi che consentono la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013 di Matilde Fiammelli Sicuramente tutti gli operatori del settore tributario e fiscale, i quali devono adempiere per conto dei propri clienti

Dettagli

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA... 3 DISMISSIONE CHIAVI HARDWARE - NUOVE DISPOSIZIONI... 3 NUOVA INSTALLAZIONE RELEASE 12 EX-NOVO..4 VISUALIZZATORE AGGIORNAMENTI INSTALLATI...

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.0.1H3 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 ARCHIVI E GENERALE... 5 2.1 Gestione

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO 2015 Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO 2015 Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO 2015 Istruzioni all'uso del programma 1. PREMESSA Il programma denominato Spesometro (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

Corso New Entry Sistema Ipsoa Invio Clienti e Fornitori - Corrispettivi

Corso New Entry Sistema Ipsoa Invio Clienti e Fornitori - Corrispettivi Sistema Ipsoa Corso New Entry 1 Installazione.3 Creazione azienda.13 Inserimento Nominativi. 18 Inserimento dati nel Dettaglio 20 Dettaglio Fornitori.20 Dettaglio Clienti...20 Dettaglio Corrispettivi..22

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2016

U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2016 U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2016 PREMESSA ISCRIZIONE: ricordiamo agli utenti che la USERNAME e la PASSWORD di accesso hanno durata annuale. Per fruire del servizio di

Dettagli

Spesometro 2015 scadenza 10 e 22 aprile

Spesometro 2015 scadenza 10 e 22 aprile Spesometro 2015 scadenza 10 e 22 aprile Stando alle istruzioni comunicate dall'agenzia delle Entrate, sono due le date da tenere a mente per quel che concerne lo spesometro 2015: le diverse scadenze sono

Dettagli

MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE

MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE Menù Principale Con il tasto Chiudi verrà chiesta la conferma per la chiusura della libreria. Cliccando su Yes la libreria si chiuderà. GESTIONE DELLE OPERAZIONI LOCALI Cliccando

Dettagli

OPENMANAGER Elenchi Clienti e Fornitori

OPENMANAGER Elenchi Clienti e Fornitori OPENMANAGER Elenchi Clienti e Fornitori Aggiornamento DYNET OM180907 Alla cortese attenzione del Responsabile Software Torino, 18 settembre 2007 Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma 1 PREMESSA Il programma denominato Spesometro 2012 (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 4.6.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Procedura Gestionale: SPRING SQ

Procedura Gestionale: SPRING SQ SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE EXCEL PER IL COMMERCIALISTA (UTENTE SISTEMI) Revisione 1.0 Sommario: - Gestione

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.1.0

Dettagli

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQL PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI SPRING SQL E fortemente consigliato

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2D DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 14 - Manuale di Aggiornamento 4 VENDITE ORDINI MAGAZZINO 4.1 Definizione e Destinazione Copie: Controllo in stampa

Dettagli

ELENCO CLIENTI / FORNITORI

ELENCO CLIENTI / FORNITORI ELENCO CLIENTI / FORNITORI RADIX ERP BY ACS DATA SYSTEMS Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Release: 27.12.2011 ACS Data Systems AG/spa 1 / 27 INDICE Indice... 2 Introduzione...

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

Procedura Gestionale: SPRING SQ

Procedura Gestionale: SPRING SQ SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER CREAZIONE FILE EXCEL PER IL COMMERCIALISTA (UTENTE SISTEMI) Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI SPRING

Dettagli

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: ESOLVER - ENOLOGIA PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI ESOLVER ENOLOGIA E fortemente

Dettagli

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici GUIDA RAPIDA Sistema Web CONSORZIO CO.D.IN. M A R C H E Gestione Documenti Elettronici INDICE Capitolo 1: Avvio Applicazione Capitolo 2: Autenticazione Utente e Accesso al Sistema Capitolo 3: Navigazione

Dettagli

Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare.

Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare. Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare. E stato previsto l utilizzo di uno specifico prodotto informatico (denominato

Dettagli

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere Manuale d utilizzo 1 di 31 Indice dei Contenuti 1 Introduzione... 4 1 Accesso al portale Garanzie di Origine GO estere... 4 2 Primo accesso al portale GO estere (Scelta del profilo)... 4 2.1 Profilo Impresa

Dettagli

Manuale d istruzione BRIDGE

Manuale d istruzione BRIDGE Manuale d istruzione BRIDGE Introduzione al pacchetto Bridge Bridge è un prodotto che consente in maniera facile ed automatica il trasferimento di informazioni dalle postazioni ministeriali (PDL) alla

Dettagli

LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010

LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010 LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010 1) PREMESSA Come noto, dal 2010 gli elenchi intrastat devono essere presentati telematicamente con cadenza trimestrale (per la generalità dei contribuenti). Inoltre, l obbligo

Dettagli

CIRCOLARE 730/2015 N. 1 MAGGIO 2015 SOFTWARE FISCALI CAF 2015

CIRCOLARE 730/2015 N. 1 MAGGIO 2015 SOFTWARE FISCALI CAF 2015 CIRCOLARE 730/2015 N. 1 MAGGIO 2015 SOFTWARE FISCALI CAF 2015 1. Deleghe Modelli 730; 2. Importazione Anagrafiche; 3. Importazione precompilati; 4. Documenti utili; 5. Configurazione dati dello sportello;

Dettagli

Relazioni tra modello IVA e Conto Fiscale

Relazioni tra modello IVA e Conto Fiscale DESCRIZIONE DELL APPLICATIVO Il programma crea i modelli prelevando i dati dai totali Iva individuati dagli Indici di collegamento. E anche possibile caricare, ex novo, una dichiarazione per le ditte di

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015

COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015 Quadro di riferimento Nasce, in ottica di semplificazione, un nuovo modello denominato «Modello di comunicazione polivalente» da utilizzare per la comunicazione

Dettagli

Linea guida di inserimento dati Antiriciclaggio-XP DM-141

Linea guida di inserimento dati Antiriciclaggio-XP DM-141 La linea guida consente tramite la procedura operativa per il primo inserimento dei dati di raggiungere una corretta creazione dei registri soggetti e prestazioni ai fini DM-141. Procedura operativa al

Dettagli

*** RIPETERE LA STESSA PROCEDURA PER GLI ALTRI CODICI IVA AL 21% EVENTUALMENTE CREATI

*** RIPETERE LA STESSA PROCEDURA PER GLI ALTRI CODICI IVA AL 21% EVENTUALMENTE CREATI AGGIORNATO IL 19/09/ 2011 NUOVA ALIQUOTA IVA 21% Note operative per la procedura SPRING - SQ CREAZIONE NUOVO CODICE IVA Percorso di menu: Tabelle gestionali Contabilità Tabella codici iva Cercare nell

Dettagli

ALLA C.A. RESPONSABILE DEL SISTEMA INFORMATIVO: ATTIVAZIONE NUOVO ANNO (2015)

ALLA C.A. RESPONSABILE DEL SISTEMA INFORMATIVO: ATTIVAZIONE NUOVO ANNO (2015) ALLA C.A. RESPONSABILE DEL SISTEMA INFORMATIVO: ATTIVAZIONE NUOVO ANNO () Attenzione Solo per i clienti che utilizzano il modulo OFFICINA. Chiudere tutte le commesse aperte prima di effettuare l apertura

Dettagli

Product Updater. Scaricamento e Installazione aggiornamento

Product Updater. Scaricamento e Installazione aggiornamento CUBE AZIENDA CUBE TAGLIE & COLORI CUBE AUTOTRASPORTI EXPERT UP Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE PRODUCT UPDATER È AVERE INSTALLATO

Dettagli

CONTENUTO DELL AGGIORNAMENTO

CONTENUTO DELL AGGIORNAMENTO Rescaldina 31/07/2014 Release AG201420 CONTENUTO DELL AGGIORNAMENTO Aggiornamento aliquote addizionale comunale Telematici: o Controlli Entratel del 25/7/2014 o Telematico USC Generazione Studi di Settore

Dettagli

Cambio esercizio CONTABILE Flusso operativo

Cambio esercizio CONTABILE Flusso operativo Cambio esercizio CONTABILE Flusso operativo (ver. 3 07/11/2014) INDICE Sito web:!"#"! Tel. (0423) 23.035 - Fax (0423) 601.587 e-mail istituzionale: "$%!"#"! PEC:!"#%&'(&)("&"! PREMESSA nuovo) contemporaneamente.

Dettagli

Manuale tecnico. Lybro FATTURAZIONE P.A. Numero documento 01528 LYBRO/3CLICK/LYBRO PROPAGANDA. Dalla versione. Moletta Morena morena.moletta@lybro.

Manuale tecnico. Lybro FATTURAZIONE P.A. Numero documento 01528 LYBRO/3CLICK/LYBRO PROPAGANDA. Dalla versione. Moletta Morena morena.moletta@lybro. Oggetto FATTURAZIONE P.A. Numero documento 01528 Software LYBRO/3CLICK/LYBRO PROPAGANDA Dalla versione Redatto da Moletta Morena morena.moletta@lybro.it Data Redazione 07/11/2014 Approvato da Data Approvazione

Dettagli

Adozioni versione 1.0.28.31

Adozioni versione 1.0.28.31 Adozioni versione 1.0.28.31 Di seguito viene spiegato come importare e gestire le adozioni di LA SCUOLA EDITRICE nel programma Lybro. Ogni agente avrà la possibilità di ricevere una volta soltanto le anagrafiche

Dettagli

OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016)

OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) 1. Introduzione Il presente documento riassume le operazioni da eseguire per gestire correttamente con e/satto il passaggio dall esercizio 2015 a quello 2016. Verranno

Dettagli

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività Gestione Scadenziario e Partite Aperte Manuale d installazione configurazione e Operatività COS E UNO SCADENZIARIO Lo scadenziario è una procedura particolare per la gestione delle scadenze relative a

Dettagli

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Sommario Installazione dell'aggiornamento... 2 Download...2 Installazione...2 Modulo RGT - Utilizzo e Funzioni... 7 Dati Generali...9 Testatore...10 Atto...12 Atto Di Riferimento...13

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2014

U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2014 U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2014 REGISTRATI AL SERVIZIO ED UTILIZZA INTERNET EXPLORER USERNAME E PASSWORD DI ACCESSO HANNO DURATA ANNUALE. PER FRUIRE DEL SERVIZIO DI

Dettagli

NOTE PER ELENCHI CLIENTI/FORNITORI anno 2007

NOTE PER ELENCHI CLIENTI/FORNITORI anno 2007 Rel. 03.06.00 NOTE PER ELENCHI CLIENTI/FORNITORI anno 2007 I programmi in esame consentono la creazione del file telematico contenente gli ELENCHI CLIENTI E FORNITORI (previsto dall'art. 37 c. 8 9 D.L.

Dettagli

CIRCOLARE 730/2011 N. 1 DEL 30 MARZO 2011 SOFTWARE FISCALI CAF 2011

CIRCOLARE 730/2011 N. 1 DEL 30 MARZO 2011 SOFTWARE FISCALI CAF 2011 DRC Network Srl - Coordinamento Regionale CAF Via Imperia, 43 20142 Milano Telefono 02.84892710 Fax 02.335173151-02.335173152 e-mail info@drcnetwork.it sito: www.drcnetwork.it CIRCOLARE 730/2011 N. 1 DEL

Dettagli

1 Elenchi clienti e fornitori

1 Elenchi clienti e fornitori Elenchi clienti e fornitori 1 1 Elenchi clienti e fornitori visita il sito wincoge.it Software Gestionale Consente l'inserimento manuale dei dati di ogni cliente ed ogni fornitore: codice fiscale, partita

Dettagli

Esportare dati da Excel

Esportare dati da Excel Esportare dati da Excel Per esportare i fogli di Excel occorre salvarli in altri formati. Si possono poi esportare direttamente i dati da un foglio di Excel in un foglio dati di Access, mentre per altri

Dettagli

Informazioni generali sulla compilazione e contenuti degli Elenchi Clienti e Fornitori.

Informazioni generali sulla compilazione e contenuti degli Elenchi Clienti e Fornitori. Premessa Il d.l. n 223 del 4 luglio 2006 (convertito con modificazioni dalla legge del 4 agosto 2006 n 248) reintroduce l obbligo per i Contribuenti di compilazione e presentazione degli Elenchi Clienti

Dettagli

MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE

MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE Gestione Archivi 2 Configurazioni iniziali 3 Anagrafiche 4 Creazione prestazioni e distinta base 7 Documenti 9 Agenda lavori 12 Statistiche 13 GESTIONE ARCHIVI Nella

Dettagli

Manuale d uso Gestione Condomini

Manuale d uso Gestione Condomini Manuale d uso Gestione Condomini Guida Per Amministratori Indice 1. Introduzione 1.1 Principali Videate pag. 3 2. Comandi 2.1 Inserire una riga pag. 4 2.2 Cancellare una riga pag. 4 2.3 Aggiornare una

Dettagli

Versioni x.7.9 Note Operative

Versioni x.7.9 Note Operative Versioni x.7.9 Note Operative Le versioni x.7.9 sono state rilasciate per poter predisporre i dati per il cosiddetto spesometro 2013 o per la comunicazione delle operazioni IVA rilevanti utilizzando il

Dettagli

HOTEL MANAGER NOTE DI FINE ANNO 2012-2013

HOTEL MANAGER NOTE DI FINE ANNO 2012-2013 HOTEL MANAGER NOTE DI FINE ANNO 2012-2013 SOMMARIO 1. Introduzione... 3 2. Procedura automatica... 4 3. Procedura manuale... 7 3.1 Front Office... 7 3.2 Ristorante... 9 3.3 Economato... 10 4. Creazione

Dettagli

PREREQUISITI FONDAMENTALI

PREREQUISITI FONDAMENTALI PREREQUISITI FONDAMENTALI 1) PERSONALIZZAZIONI ATLANTE AS400 Percorso: Archivi di Base/Parametri/Personalizzazioni E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati: CODICE FISCALE DEL SOGGETTO OBBLIGATO;

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

Linea guida di inserimento dati Antiriciclaggio-XP DM-143

Linea guida di inserimento dati Antiriciclaggio-XP DM-143 La linea guida consente tramite la procedura operativa per il primo inserimento dei dati di raggiungere una corretta creazione dei registri soggetti e prestazioni ai fini DM-143. Procedura operativa al

Dettagli